ClickCease
Seleziona Pagina

Ti senti:

  • Un senso di pienezza durante e dopo i pasti?
  • I problemi digestivi si attenuano con il riposo e il rilassamento?
  • Diarrea?
  • Gonfiore addominale imprevedibile?
  • Gonfiore frequente e distensione dopo aver mangiato?

Se si verifica una di queste situazioni, è possibile che si verifichino problemi all'apparato digerente. Ecco alcuni modi per migliorare i tuoi problemi di digestione in modo naturale.

Diversi fattori può influire sulla digestione di una persona e sulla salute generale dell'intestino. Ci sono cose che le persone hanno il controllo come quanto dormono mentre altre cose che non sono sotto il controllo di una persona come la genetica e la storia familiare. Se una persona ha problemi di stomaco, potrebbero essere le scelte di stile di vita povere che possono far male al loro intestino. Avere una dieta equilibrata e fare regolarmente attività fisica è buono, ma questi sono solo due dei molti modi per regolare la salute dell'apparato digerente.

Ecco alcuni degli stili di vita che possono influire negativamente sulla salute dell'intestino del corpo:

  • Ciò che una persona sta mangiando
  • Consapevole di mangiare senza cervello
  • Esercizio fisico
  • Idratazione quotidiana
  • Programma del sonno
  • Livelli di stress e ansia
  • Prescrizione e farmaci da banco che una persona prende
  • Cattive abitudini come mangiare a tarda notte o consumo eccessivo di alcol o tabacco

Questi fattori possono danneggiare il corpo e causare lo sviluppo di malattie croniche.

Modi 11 per migliorare la salute digestiva

Anche se questi fattori possono influenzare negativamente il tratto digestivo di una persona e la salute generale dell'intestino, ci sono Modi 11 per migliorare l'apparato digerente naturalmente ed è benefico non solo per l'intestino ma per il corpo.

Mangiare cibi più colorati, a base vegetale e ricchi di fibre

amicizia-794585

Sebbene problemi digestivi possono essere impegnativi, evitando determinati alimenti e mangiando più alimenti a base vegetale e ricchi di fibre può aiutare ad alleviare quei sintomi spiacevoli. Noce e semi di qualità, verdure, cereali integrali e legumi possono proteggere da molti disturbi digestivi e favorire un regolare movimento intestinale. Per evitare disagi sull'apparato digerente, cerca di evitare alcuni cibi difficili per lo stomaco come cibi fritti, trasformati artificialmente o acidi.

Se una persona soffre di mal di stomaco o è stata diagnosticata l'IBS (sindrome dell'intestino irritabile), potrebbe voler prendere in considerazione l'adozione di una dieta ricca anti-infiammatoria per prevenire l'infiammazione dell'intestino.

Valuta la frequenza e le dimensioni dei pasti

Quando una persona fa continuamente spuntini o tende a consumare tre pasti abbondanti al giorno è noto come un grazer. Il cibo al pascolo potrebbe non essere adatto alle persone a causa della stitichezza. Queste abitudini possono influire sulla salute dell'apparato digerente della persona e recenti studi clinici hanno dimostrato che il digiuno intermittente può essere benefico per la salute dell'intestino e per tutto il corpo.

Praticare Mindful Eating

A volte mangiare troppo e mangiare troppo velocemente può spesso portare a spiacevoli sintomi di indigestione come gas e gonfiore. Per fortuna esiste una pratica inclusiva nota come alimentazione consapevole, ed è stata studiata secondo un approccio pratico per ridurre l'indigestione nell'intestino. Le ricerche hanno dimostrato che un'alimentazione consapevole può ridurre i sintomi di IBS e colite ulcerosa.

Per esercitarti a mangiare consapevolmente, tieni presente quanto segue:

  • Spegni la tv e metti via i telefoni durante i pasti.
  • Prenditi un momento e inspira dopo esserti seduto con il piatto davanti all'individuo. Prendi nota di come puzza.
  • Stai valutando l'aspetto del cibo nel piatto.
  • Seleziona ogni morso di consapevolmente.
  • Masticare lentamente i morsi del cibo.
  • Mangia lentamente.
  • Fai delle pause, sorseggia acqua o fai una breve chiacchierata tra un boccone e l'altro.
  • Assapora il gusto, la consistenza e la temperatura di ogni boccone.
  • Prenditi del tempo per rilassarti dopo aver terminato un pasto.

Seguendo questi trucchi e prendersi il tempo per rilassarsi e prestare attenzione al corpo prima di un pasto può migliorare i sintomi digestivi come indigestione e gonfiore.

Allenarsi regolarmente

Istruttore con lezione di fitness che esegue esercizio di aerobica a step

L'esercizio fisico può aiutare la digestione. Quando le persone muovono i loro corpi su una base quotidiana possono influenzare la loro digestione. Poiché è principalmente dovuto ai suoi effetti anti-infiammatori, l'esercizio fisico può avere un impatto molto positivo sul sistema digestivo. Studi hanno dimostrato che vivere uno stile di vita sedentario può essere dannoso per l'intestino. Allenarsi può aiutare una persona ad alleviare lo stress, consentire loro di mantenere un peso sano, rafforzare i muscoli addominali e stimolare il cibo a muoversi attraverso l'intestino crasso.

Secondo la ricerca, esercizi aerobici, come la danza o lezioni di allenamento ad alto intervallo, sono particolarmente importanti aumentando il flusso sanguigno al tratto gastrointestinale. Tieni presente che è meglio evitare questo tipo di esercizio ad alto impatto subito dopo aver mangiato. Se un individuo ha uno stomaco sensibile, l'opzione migliore è riposare per 30 minuti tra gli allenamenti e i pasti.

Restare idratato

acqua

Non bere abbastanza acqua è una causa comune di costipazione tra adulti e bambini, poiché molte persone spesso sostituiscono l'acqua con alternative zuccherate. Studi hanno dimostrato che le persone dovrebbero mirare a bere almeno da 1.5 a 2 litri di bevande non contenenti caffeina al giorno per prevenire la costipazione e, se si esercitano, dovrebbero bere più acqua.

Possono anche aumentare la loro assunzione di acqua mangiando frutta che ha un alto contenuto di acqua, bevendo tisane e bevande non contenenti caffeina come le acque seltzer aromatizzate.

Cercando di dormire bene la notte

Non avere abbastanza ore per dormire e un sonno di scarsa qualità è stato associato a diverse malattie gastrointestinali. Studi mostrano che le persone che sono private del sonno hanno maggiori probabilità di soffrire di dolori di stomaco, diarrea, mal di stomaco o addirittura soffrire di malattie infiammatorie intestinali. Quindi le persone hanno bisogno di dormire di qualità come priorità principale.

Modi di pratica per gestire lo stress

Lo stress può influenzare la digestione di una persona e il tratto gastrointestinale alla grande. Quando un individuo è cronicamente stressato, il suo corpo è continuamente in a modalità di volo o di combattimento. Essere cronicamente stressati può portare a diversi spiacevoli sintomi digestivi come costipazione, diarrea, gonfiore, IBS e ulcere allo stomaco.

Esistono modi per alleviare lo stress attraverso tecniche di gestione dello stress come yoga, agopuntura, terapia comportamentale cognitiva e meditazione. La ricerca mostra che queste tecniche hanno dimostrato di migliorare drasticamente i sintomi nelle persone con IBS. Anche prendere il tempo per sedersi in silenzio e praticare esercizi di respirazione per cinque minuti può aiutare ad alleviare i livelli di stress.

Ridurre il consumo di alcol

alcol

Molte persone avvertono diarrea e molti altri sintomi spiacevoli dopo aver consumato alcolici. Questo perché l'alcol può innescare alcuni gravi cambiamenti nel sistema digestivo. Gli studi hanno menzionatoche quando il tratto gastrointestinale viene a contatto con l'alcol, si infiamma. Questo perché l'intestino non assorbe l'acqua nel modo più efficiente, accelerando la digestione generale e eliminando l'equilibrio dei batteri buoni / dannosi.

Smettere di fumare

Il fumo può avere un impatto su tutto il corpo, compreso l'intestino. Studi hanno dimostrato che fumare, masticare e svapare il tabacco è stato collegato a diversi disturbi comuni nel sistema digestivo, come bruciore di stomaco, ulcere peptiche e GERD (malattia da reflusso gastroesofageo). Il fumo può anche peggiorare i sintomi gastrointestinali in altre condizioni come la malattia di Crohn. Quando un la persona smette di fumare, può invertire rapidamente alcuni degli effetti del fumo sull'apparato digerente e può peggiorare il sintomo di alcune malattie gastrointestinali.

Prendi in considerazione l'assunzione di integratori

L'assunzione di integratori alimentari è un ottimo modo per assicurarsi che il corpo stia assumendo i nutrienti necessari per una corretta digestione.

  • Probiotici sono ottimi integratori digestivi per alleviare e migliorare i sintomi di gas, gonfiore e dolori di stomaco per le persone con IBS.
  • La glutammina è un aminoacido che supporta la salute dell'intestino. Studi mostrano che la glutammina può ridurre l'intestino che perde nelle persone che sono malate.
  • Zinco è un minerale essenziale per un intestino sano. Quando una persona ha una carenza di zinco, può portare a una varietà di spiacevoli disturbi digestivi. Quindi l'assunzione di integratori di zinco può essere utile per ridurre i problemi digestivi.

Fai attenzione alle interazioni farmacologiche e ai loro effetti collaterali

I farmaci che una persona sta assumendo possono causare disturbi allo stomaco e renderli inclini a diarrea o costipazione. Farmaci convenzionali come aspirina e altri antidolorifici sono stati studiati turbare il rivestimento dello stomaco, causando danni alla permeabilità intestinale.

Conclusione

Esercitarsi in questi modi 11 può essere utile e migliorare il tratto digestivo di una persona. Quando i fattori distruttivi interrompono l'apparato digerente, può portare al corpo ad avere infiammazione, perdita di intestino e problemi digestivi. Alcuni prodotti sono specializzati per supportare il tratto gastrointestinale e fornire supporto al metabolismo del corpo per assicurarsi che il corpo funzioni correttamente.

Lo scopo delle nostre informazioni è limitato a problemi di chiropratica, muscoloscheletrici e di salute nervosa o articoli, argomenti e discussioni di medicina funzionale. Utilizziamo protocolli sanitari funzionali per il trattamento di lesioni o disturbi del sistema muscoloscheletrico. Il nostro ufficio ha fatto un ragionevole tentativo di fornire citazioni di supporto e ha identificato gli studi di ricerca pertinenti o studi a supporto dei nostri posti. Facciamo anche copie degli studi di ricerca di supporto disponibili al consiglio e / o al pubblico su richiesta. Per discutere ulteriormente l'argomento di cui sopra, non esitate a chiedere al Dr. Alex Jimenez o contattarci al numero 915-850-0900.


Riferimenti:

Ali, Tauseef, et al. "Sonno, immunità e infiammazione nei disturbi gastrointestinali." World Journal of Gastroenterology, Baishideng Publishing Group Co., Limited, 28 Dec. 2013, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3882397/.

Bilski, Jan, et al. "L'esercizio fisico può influire sul decorso della malattia infiammatoria intestinale? Prova sperimentale e clinica. " Rapporti farmacologici: PR, Biblioteca nazionale americana di medicina, agosto 2016, www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/27255494.

Bischoff, Stephan C. "'Gut Health': un nuovo obiettivo in medicina?" BMC Medicine, BioMed Central, 14 Mar. 2011, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3065426/.

Catterson, James H, et al. "Il digiuno intermittente a breve termine induce una salute intestinale duratura e un'estensione della durata della vita indipendente dalla TOR." Biologia attuale: CB, Cell Press, 4 June, 2018, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5988561/.

Chiba, Mitsuro, et al. "Raccomandazione di diete a base vegetale per la malattia infiammatoria intestinale." Pediatria traslazionale, AME Publishing Company, Jan. 2019, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6382506/.

Didari, Tina, et al. "Efficacia dei probiotici nella sindrome dell'intestino irritabile: revisione sistematica aggiornata con meta-analisi." World Journal of Gastroenterology, Baishideng Publishing Group Inc, 14 Mar. 2015, www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25780308.

Konturek, Peter C, et al. "Lo stress e l'intestino: fisiopatologia, conseguenze cliniche, approccio diagnostico e opzioni terapeutiche". Journal of Physiology and Pharmacology: una Gazzetta ufficiale della Polish Physiological Society, US National Library of Medicine, X. 2011, www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/22314561.

Kristeller, Jean L e Kevin D Jordan. “Consapevolezza: connettersi con il Saggio Sé, il Sé Spirituale.” Frontiers in Psychology, Frontiers Media SA, 14 agosto 2018, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6102380/.

Lakatos, Peter Laszlo. "Fattori ambientali che influenzano la malattia infiammatoria intestinale: abbiamo fatto progressi?" Malattie digestive (Basilea, Svizzera), Biblioteca nazionale americana di medicina, 2009, www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/19786744.

Miller, Carla K, et al. "Efficacia comparativa di un intervento alimentare consapevole a un intervento di autogestione del diabete tra gli adulti con diabete di tipo 2: uno studio pilota." Journal of the Academy of Nutrition and Dietetics, US National Library of Medicine, Nov. 2012, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3485681/.

Mottaghi, Azadeh, et al. "Efficacia delle formule di alimentazione enterale arricchite con glutammina nei pazienti critici: una revisione sistematica e una meta-analisi di studi randomizzati controllati." Asia Pacific Journal of Clinical Nutrition, Biblioteca nazionale americana di medicina, 2016, www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/27440684.

Oettlé, G J. "Effetto dell'esercizio moderato sull'abitudine intestinale". distinto , Biblioteca nazionale americana di medicina, agosto 1991, www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/1885077.

Philpott, HL, et al. "Disturbi gastrointestinali indotti da farmaci." Gastroenterologia di prima linea, BMJ Publishing Group, gennaio 2014, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5369702/.

Popkin, Barry M, et al. "Acqua, idratazione e salute". Recensioni nutrizionali, US National Library of Medicine, agosto 2010, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2908954/.

Qin, Hong-Yan, et al. "Impatto dello stress psicologico sulla sindrome dell'intestino irritabile." World Journal of Gastroenterology, Baishideng Publishing Group Inc, 21 ottobre 2014, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4202343/.

Skrovanek, Sonja, et al. "Zinco e malattia gastrointestinale." Giornale mondiale di fisiopatologia gastrointestinale, Baishideng Publishing Group Inc, 15 Nov. 2014, www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25400994.

Sconosciuto, Sconosciuto. "11 modi per migliorare i problemi di digestione naturalmente." Fullscript, 9 settembre 2019, fullscript.com/blog/lifestyle-tips-for-digestive-health.

Sconosciuto, Sconosciuto. "Il fumo e il sistema digestivo." Istituto Nazionale di Diabete e Malattie Digestive e Renali, Dipartimento della sanità e dei servizi umani degli Stati Uniti, 1 settembre 2013, www.niddk.nih.gov/health-information/digestive-diseases/smoking-digestive-system.

Wong, Ming-Wun, et al. "Impatto delle diete vegane sul microbiota intestinale: un aggiornamento sulle implicazioni cliniche." Ci Ji Yi Xue Za Zhi = Giornale medico Tzu-Chi, Medknow Publications & Media Pvt Ltd, 2018, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6172896/.