ClickCease
+ 1-915-850-0900 spinedoctors@gmail.com
Seleziona Pagina

Gli adulti che sono in sovrappeso o obesi hanno un rischio maggiore di morire di malattie cardiache, cancro o altre malattie, suggerisce un nuovo studio.

Inoltre, i ricercatori hanno scoperto che il rischio di morire aumenta in proporzione alla quantità di peso in eccesso che si guadagna.

I risultati minano il cosiddetto "paradosso dell'obesità", una teoria secondo cui l'obesità potrebbe proteggere la salute di alcune persone e persino dare loro un vantaggio in termini di sopravvivenza, ha affermato l'autore senior dello studio Andrew Stokes. È professore assistente di salute globale presso la Boston University School of Public Health.

Nello studio, Stokes e i suoi colleghi hanno monitorato la storia del peso di oltre 225,000 partecipanti in tre grandi studi, misurando l'indice di massa corporea massima (BMI) di ogni persona in media 16 anni.

"Abbiamo scoperto che dopo aver considerato la storia del peso, l'apparente paradossale associazione tra sovrappeso / obesità e il rischio di morire è completamente scomparsa", ha detto Stokes.

Le persone con obesità patologica hanno il doppio delle probabilità di morire per qualsiasi causa, oltre tre volte più probabilità di morire per malattie cardiache e 50 percento in più di probabilità di morire di cancro rispetto alle persone di peso normale, hanno concluso i ricercatori.

Precedenti studi con risultati a sostegno del paradosso dell'obesità hanno verificato l'IMC dei partecipanti solo in un determinato momento, producendo un '“istantanea” di peso che potrebbe non riflettere i chili in eccesso effettivi della persona durante la loro vita, ha affermato Stokes.

Questo può influenzare i risultati, se si considera che molte persone con una malattia mortale spesso perdono molto peso prima della morte, ha detto.

"Alcune persone hanno una perdita di peso involontaria guidata dall'insorgenza di una malattia cronica come il cancro o una condizione cardiaca", ha detto Stokes. "Quando si considera l'istantanea, alcune persone nella categoria di peso normale sono quelle che hanno sviluppato una malattia e stanno perdendo peso sulla via della morte. Quello è un pregiudizio. "

Monitorando il peso dei soggetti ogni due anni tramite questionari, i ricercatori sono stati in grado di categorizzarli in base al BMI più elevato raggiunto durante il periodo di studio - sottopeso (inferiore al BMI 18.5), peso normale (18.5-25 BMI), sovrappeso (25 -30 BMI), obeso (30-35 BMI) e morbosamente obeso (maggiore di 35 BMI).

Hanno quindi monitorato i partecipanti in media 12 anni, rilevando quali sono morti e la causa della loro morte.

Il rischio complessivo di morire di una persona è aumentato in base al loro IMC massimo, i ricercatori hanno scoperto: 10 percentuale di aumento del rischio per le persone in sovrappeso, 34 percentuale per gli obesi e 98 percentuale per i morbosi obesi.

La stessa scala mobile contenuta per il rischio di morte per malattie cardiache (23 percentuale aumento del rischio per le persone in sovrappeso, 71 percentuale aumento del rischio per gli obesi e più del triplo per i morbosi obesi) e cancro (5 percentuale per sovrappeso, 20 percentuale per obesi e 50 percento per patologicamente obeso).

Le persone sottopeso avevano anche un aumentato rischio complessivo di morte (percentuale 46) e morte per malattie cardiache (percentuale 77) o cancro (percentuale 7).

Tuttavia, lo studio non può dimostrare che il peso aggiuntivo abbia causato un aumento del rischio di morte e non può dire se perdere peso ridurrebbe o meno il rischio extra, ha aggiunto Stokes.

"Questa è una domanda molto importante, ed è una domanda che ho intenzione di affrontare nelle ricerche future", ha detto Stokes. “In questo articolo, non abbiamo fatto distinzione tra perdita di peso intenzionale e non intenzionale. A questo punto non possiamo dire nulla sul fatto che avere una storia di sovrappeso e obesità si attenga a voi anche dopo aver perso il peso attraverso il cambiamento dello stile di vita. "

Il dott. Scott Kahan, direttore del National Center for Weight and Wellness di Washington, DC, ha affermato di non essere sorpreso dal fatto che il paradosso dell'obesità non sembri resistere a un attento esame.

"Non abbiamo ragioni biologicamente plausibili per pensare che portare il peso in eccesso sia protettivo in qualsiasi modo", ha detto Kahan, sottolineando che i chili in più aggiungono stress al corpo mentre le cellule grasse più grandi producono sostanze chimiche e ormoni infiammatorie dannose.

Allo stesso tempo, Kahan pensa che alla fine sarà dimostrato che le persone in sovrappeso e obese potrebbero ridurre il rischio perdendo peso.

"Molti, molti altri studi hanno dimostrato che anche una moderata perdita di peso porta al miglioramento di una vasta gamma di problemi di salute", ha dichiarato Kahan, portavoce di The Obesity Society.

Stokes è d'accordo. "Abbiamo prove abbastanza convincenti da prove di chirurgia bariatrica che la perdita di peso è estremamente utile nel ridurre il rischio di malattia o di morte", ha detto.

Lo studio è stato pubblicato nel numero di aprile di 3 Annals of Internal Medicine.

Ambito professionale *

Le informazioni qui riportate su "Come aumenta il peso, così è il rischio di morte" non intende sostituire un rapporto individuale con un operatore sanitario qualificato o un medico autorizzato e non è un consiglio medico. Ti incoraggiamo a prendere le tue decisioni sanitarie sulla base della tua ricerca e della collaborazione con un operatore sanitario qualificato .

Informazioni sul blog e discussioni sull'ambito

Il nostro ambito informativo è limitato a chiropratica, muscolo-scheletrico, medicine fisiche, benessere, contributo eziologico disturbo viscerosomaticos all'interno di presentazioni cliniche, dinamiche cliniche associate ai riflessi somatoviscerali, complessi di sublussazione, problemi di salute sensibili e/o articoli, argomenti e discussioni di medicina funzionale.

Forniamo e presentiamo collaborazione clinica con specialisti di una vasta gamma di discipline. Ogni specialista è regolato dal proprio ambito professionale di pratica e dalla propria giurisdizione di licenza. Utilizziamo protocolli funzionali di salute e benessere per trattare e supportare la cura delle lesioni o dei disturbi del sistema muscolo-scheletrico.

I nostri video, post, argomenti, argomenti e approfondimenti coprono questioni cliniche, problemi e argomenti che riguardano e supportano, direttamente o indirettamente, il nostro ambito clinico di pratica.*

Il nostro ufficio ha ragionevolmente tentato di fornire citazioni di supporto e ha identificato lo studio o gli studi di ricerca pertinenti a supporto dei nostri post. Forniamo copie degli studi di ricerca di supporto a disposizione degli organi di regolamentazione e del pubblico su richiesta.

Comprendiamo che copriamo questioni che richiedono una spiegazione aggiuntiva su come può essere d'aiuto in un particolare piano di assistenza o protocollo di trattamento; pertanto, per discutere ulteriormente l'argomento di cui sopra, non esitate a chiedere Dr. Alex Jimenez DC o contattaci al 915-850-0900.

Siamo qui per aiutare te e la tua famiglia.

Blessings

Il dottor Alex Jimenez DC MSACP, CCST, IFMCP*, CIFM*, ATN*

e-mail: coach@elpasofunctionalmedicine.com

Licenza in: Texas & Nuovo Messico*

Dr. Alex Jimenez DC, MSACP, CIFM*, IFMCP*, ATN*, CCST
Il mio biglietto da visita digitale