ClickCease
+ 1-915-850-0900 spinedoctors@gmail.com
Seleziona Pagina

Nutrizione

Team di nutrizione della clinica per la schiena. Il cibo fornisce alle persone l'energia e le sostanze nutritive necessarie per essere sane. Mangiando vari cibi, tra cui verdure di buona qualità, frutta, prodotti integrali e carni magre, il corpo può rifornirsi di proteine, carboidrati, grassi, vitamine e minerali essenziali per funzionare in modo efficace. I nutrienti includono proteine, carboidrati, grassi, vitamine, minerali e acqua. Mangiare sano non deve essere difficile.

La chiave è mangiare vari cibi, tra cui verdure, frutta e cereali integrali. Inoltre, mangia carne magra, pollame, pesce, fagioli e latticini a basso contenuto di grassi e bevi molta acqua. Limita sale, zucchero, alcol, grassi saturi e grassi trans. I grassi saturi di solito provengono da animali. Cerca i grassi trans sulle etichette di alimenti trasformati, margarina e grassi.

Il Dr. Alex Jimenez offre esempi nutrizionali e descrive l'importanza di un'alimentazione equilibrata, sottolineando come una dieta corretta combinata con l'attività fisica può aiutare le persone a raggiungere e mantenere un peso sano, ridurre il rischio di sviluppare malattie croniche e promuovere la salute e il benessere generale.


Lavorare con un nutrizionista: clinica per la schiena funzionale chiropratica

Lavorare con un nutrizionista: clinica per la schiena funzionale chiropratica

I nutrizionisti sono professionisti medici in cibo e nutrizione e lavorare individualmente per sviluppare un piano nutrizionale ottimale per il loro tipo di corpo, età e condizioni di salute. Spiegano i cibi giusti da mangiare, in che modo cibi diversi influiscono sul corpo e quali cibi evitare. Gli individui possono trarre vantaggio dal lavoro con un nutrizionista per aiutare a raggiungere uno stile di vita più sano attraverso l'istruzione e scelte sane.Team di medicina funzionale chiropratica: lavorare con un nutrizionista

Lavorare con un nutrizionista

I nutrizionisti lavorano con le persone per migliorare le loro conoscenze sulla nutrizione generale, il cibo e la salute. Il loro focus è su comportamento alimentare, che include lo sviluppo e l'attuazione di piani alimentari per migliorare l'alimentazione dell'individuo o della famiglia. I nutrizionisti lavorano in:

  • Impostazioni cliniche – ospedali, case di cura, strutture di assistenza a lungo termine, fitness e salute e cliniche chiropratiche.
  • Enti Pubblici – ASL.
  • Distretti scolastici – per quanto riguarda gli standard nutrizionali nelle scuole.
  • Affari privati – lavoro indipendente in combinazione con altri professionisti medici.
  • Ricerca – con diverse organizzazioni sanitarie e/o sportive.

Benefici

Lavorare con un nutrizionista determinerà quali fattori stanno sfidando le abitudini alimentari e i fattori scatenanti di un individuo e troverà il modo di superare tali barriere. I vantaggi includono:

  • I piani nutrizionali si basano sui bisogni nutrizionali, sulla salute attuale e sullo stile di vita.
  • I piani nutrizionali riducono le bollette della spesa.
  • Fare acquisti con un elenco specifico riduce l'extra alimenti essere acquistato.
  • Una corretta alimentazione può aiutare a gestire malattie croniche come il diabete e le malattie cardiache, combinata con un medico di base o un trattamento specialistico.
  • I nutrizionisti possono aiutare le persone che si occupano di allergie alimentari o che sono state diagnosticate potrebbero richiedere un cambiamento di dieta.
  • I nutrizionisti possono aiutare a motivare quando lottano per mantenere uno stile di vita sano.

Responsabilità e attività quotidiane

I nutrizionisti aiutano le persone a raggiungere vari obiettivi, come la perdita di peso, abitudini alimentari più sane e la gestione dello stress, e può essere responsabile di quanto segue:

  • Valutazione dei bisogni di salute.
  • Screening per il rischio nutrizionale.
  • Discutere alimentazione e abitudini alimentari.
  • Fornire risorse educative.
  • Sviluppo di piani nutrizionali personalizzati.
  • Parlare di problemi nutrizionali con le singole famiglie.
  • Discutere i piani nutrizionali con i medici di base e altri team sanitari.
  • Fornire agli individui strumenti di modifica del comportamento alimentare.
  • Adeguamento dei piani secondo necessità.
  • Monitoraggio dei progressi.
  • Trattamento delle condizioni e gestione delle malattie attraverso l'alimentazione.

Nutrizione Funzionale


Referenze

Carrard, Isabelle et al. “Un outil pour évaluer les comportements alimentaires: ESSCA” [Uno strumento per la valutazione dei comportamenti alimentari: ESSCA]. Revue medicale suisse vol. 12,511 (2016): 591-6.

Golan, M e A Weizman. "Affidabilità e validità del questionario sulle abitudini alimentari e di attività in famiglia". Rivista europea di nutrizione clinica vol. 52,10 (1998): 771-7. doi:10.1038/sj.ejcn.1600647

Greenwood, Jessica LJ, et al. “Segnale vitale di un'alimentazione sana: un nuovo strumento di valutazione dei comportamenti alimentari”. Obesità ISRN vol. 2012 734682. 22 luglio 2012, doi:10.5402/2012/734682

Kelley, Claire Pet et al. "Modifica comportamentale per la gestione dell'obesità". Assistenza primaria vol. 43,1 (2016): 159-75, x. doi:10.1016/j.pop.2015.10.004

Integratori chiropratici consigliati: Back Clinic

Integratori chiropratici consigliati: Back Clinic

Il trattamento chiropratico si concentra sul sistema muscolo-scheletrico e nervoso. Come per tutti i sistemi corporei, nutrienti specifici ne proteggono e ne aumentano la forza funzionale. Vari integratori consigliati dalla chiropratica possono aiutare nel trattamento di problemi muscoloscheletrici e aiutare a trasformare la salute di un individuo.

Integratori chiropratici consigliatiEducazione chiropratica

I chiropratici studiano gli integratori alimentari che sono biodisponibili per le cellule e sono facilmente assorbiti dal corpo. Questi integratori alimentari e vitamine sono visti come cibo dal corpo. Gli integratori vengono utilizzati nella disintossicazione per superare le carenze nutrizionali e migliorare la dieta di un individuo portando i nutrienti a livelli ottimali. La salute del sistema immunitario può anche essere rafforzata mantenendo il corpo resistente alle malattie.

Nutrizione Funzionale

Lo studio della medicina chiropratica riguarda tutti gli elementi costitutivi del corpo che includono:

La nutrizione olistica insegna che il corpo guarisce dall'interno, motivo per cui guarire il budello in primo luogo, è essenziale per curare il resto del corpo e mantenere la salute.

Integratori chiropratici consigliati

Integratori alimentari che influiscono direttamente sulla salute dell'apparato muscolo-scheletrico e del sistema nervoso.

Potassio

  • Il potassio è un importante regolatore degli impulsi nervosi.
  • Segnali elettrochimici or potenziali d'azione utilizzare potassio e sodio per generare risposte dalle cellule del sistema nervoso.
  • Il potassio è necessario per spegnere gli impulsi nervosi e prevenire la segnalazione incontrollata dei nervi.
  • La segnalazione incontrollata può portare a disturbi del movimento.

Calcio

  • Il calcio è necessario per la regolazione dei potenziali d'azione in tutto il corpo.
  • Il calcio aiuta ad avviare potenziali d'azione e aiuta le cellule a tornare a uno stato normale in seguito.
  • Il calcio contribuisce allo sviluppo del sistema nervoso aiutando a guidare le cellule nervose.
  • Il calcio è un elemento importante della salute delle ossa per riparare le ossa e facilitare la ricrescita.
  • Il corpo prenderà il calcio dalle ossa se c'è una carenza di calcio.

Vitamina D

  • Uno dei nutrienti più importanti per la salute delle ossa.
  • La vitamina D aiuta a promuovere lo sviluppo e la crescita delle ossa.
  • Facilita l'assorbimento del calcio aiutando il corpo a processare e assorbire il calcio.
  • Aumenta l'efficacia del calcio quotidiano.

Vitamina B12

  • Un membro della Complesso B.
  • La vitamina B12 è essenziale per il funzionamento del sistema nervoso e del metabolismo dell'organismo.
  • B12 rompe i carboidrati complessi in glucosio più semplicistico per le funzioni di base.
  • B12 aiuta a mantenere l'isolante nervoso mielinico, che è necessario per la trasmissione nervosa.
  • La carenza di vitamina B12 è stata collegata alla perdita di mielina e può portare a condizioni gravi come l'Alzheimer.
  • I colpi di B12 forniscono il nutriente direttamente al flusso sanguigno bypassando il processo di assorbimento necessario per gli integratori orali.

Vitamina K

  • La vitamina K aiuta a bilanciare e facilitare l'assorbimento del calcio.
  • La vitamina K aiuta a rafforzare le ossa e ad aumentare la densità ossea.
  • Spesso consigliato per le persone con osteopenia e l'osteoporosi per aiutare a prevenire le fratture.

Come scegliere gli integratori


Referenze

Lee, Mi Kyung, et al. "L'uso della guida nutrizionale nella gestione del paziente chiropratico: un'indagine su 333 chiropratici della rete di ricerca pratica ACORN". Chiropratica e terapie manuali vol. 26 7. 20 feb. 2018, doi:10.1186/s12998-018-0175-1

Nguyen, Douglas L. "Guida per la nutrizione enterale supplementare tra le popolazioni di pazienti". The American Journal of Managed Care vol. 23,12 Suppl (2017): S210-S219.

Pludowski, Pawel, et al. "Effetti della vitamina D sulla salute muscoloscheletrica, sull'immunità, sull'autoimmunità, sulle malattie cardiovascolari, sul cancro, sulla fertilità, sulla gravidanza, sulla demenza e sulla mortalità: una rassegna di prove recenti". Recensioni di autoimmunità vol. 12,10 (2013): 976-89. doi:10.1016/j.autrev.2013.02.004

Canzone, Yong-Ak, et al. "Attivazione elettrochimica e inibizione dei sistemi neuromuscolari attraverso la modulazione delle concentrazioni di ioni con membrane ionoselettive". Materiali naturali vol. 10,12 980-6. 23 ottobre 2011, doi:10.1038/nmat3146

Alimentazione pulita: clinica per la schiena funzionale

Alimentazione pulita: clinica per la schiena funzionale

Un'alimentazione pulita per i principianti è un modo per avvicinarsi al modo in cui mangi rimuovendo grassi, zuccheri e carboidrati non necessari, evitando cibi trasformati e abbracciando verdure, cibi integrali, cereali non raffinati, proteine ​​​​magre e grassi sani. Più ti alleni, più la voglia di sali e dolci diminuisce e non soddisfa più. L'idea è quella di combinare uno stile di vita alimentare pulito con una vita attiva che si trasformi in abitudini sane a lungo termine.

Alimentazione pulita: team di medicina funzionale chiropratica

Pulire il cibo

Il cibo spazzatura si riferisce a cibi trasformati/raffinati, aromi artificiali, zuccheri, sali, grassi saturi e altri cibi che non forniscono nutrimento. Gli alimenti puliti riempiono il corpo con un'abbondanza di vitamine e minerali, proteine ​​di alta qualità e grassi sani, che migliorano la salute del cuore e del cervello, aiutano con la gestione del peso, rafforzano il sistema immunitario e aumentano i livelli di energia. Le linee guida per un'alimentazione pulita includono:

Preparare e cucinare il proprio cibo

  • Preparare e cucinare il cibo è un modo semplice per controllare ciò che entra nel tuo corpo.
  • Controlli sale, zucchero, aromi e grassi con l'obiettivo di mantenere i livelli il più bassi possibile.
  • Il cibo del ristorante e della tavola calda ha un ottimo sapore, ma di solito è perché sale, zucchero e burro vengono aggiunti a tutto.

Whole Foods

  • Gli alimenti integrali non sono stati modificati, trasformati o raffinati, o saturati con conservanti, zuccheri aggiunti, coloranti, grassi/grassi idrogenati, o sale per aggiungere sapore in più o per aumentare la durata.
  • Includono frutta e verdura fresca, proteine ​​magre, noci/semi non salati, cereali integrali, latticini interi e fagioli/legumi secchi.
  • Gli alimenti non raffinati contengono più nutrienti e fibre, essenziali per una sana funzione corporea.

Pasti equilibrati

Limitare l'aggiunta di sale, zucchero e grassi

  • Evita gli additivi non necessari, come grassi, sale e zucchero, quando scegli gli alimenti.
  • Un'alimentazione pulita disintossica il corpo, quindi pasticcini, hamburger, patatine fritte e cibi fritti iniziano ad avere un sapore troppo dolce o salato perché il corpo non ci è più abituato.
  • Il corpo e le papille gustative si abituano ai cibi integrali senza più bisogno di additivi.

Da cinque a sei piccoli pasti

  • Il conteggio delle calorie non tiene conto del valore di ciascuna caloria.
  • Prendere decisioni consapevoli per tutti gli alimenti, come proteine ​​magre, carboidrati complessi, grassi, frutta fresca e verdura, farà contare le calorie.
  • Mangiare da cinque a sei volte al giorno nelle giuste quantità con tre piccoli pasti principali e due o tre spuntini sani impedisce:
  • Mangiare troppo
  • Saltare i pasti
  • Esaurimento o nervosismo da livelli di zucchero nel sangue instabili.
  • Aiuta a perdere peso.

Etichette nutrizionali

  • Cercare etichette con pochi ingredienti.
  • Evita gli alimenti con etichette che includono parole come modificata, quale indica un'elaborazione aggiuntivae parole che finiscono con le lettere ose, che indicano zuccheri/fruttosio aggiunti.
  • Cerca etichette con cereali integrali e grano intero.
  • Gli alimenti ipercalorici dovrebbero avere bassi livelli di grassi saturi e zuccheri e calorie che provengono da fibre e proteine ​​​​magre.
  • I livelli di sodio dovrebbero essere il più bassi possibile; il corpo ha bisogno solo di 250 mg al giorno.

Bere molta acqua

  • L'acqua deve essere consumata durante il giorno, tutti i giorni.
  • L'acqua manterrà l'idratazione e la funzione del corpo e prevenire la fame.
  • Bibite e altre bevande malsane contengono sciroppo di mais ad alto contenuto di fruttosio e/o altri zuccheri raffinati che non apportano benefici alla salute.
  • Succhi di frutta contengono più nutrienti della soda, ma possono essere ricchi di calorie e zuccheri. Leggi le etichette.

Per iniziare, prendi piccoli passi così il corpo può gradualmente passare ad abitudini sane che dureranno a lungo termine. Questo è un nuovo stile di vita, non una moda di tendenza. Si consiglia alle persone di affrontarlo e poi inizierà a sentirsi normale. Injury Medical Chiropractic Clinic dispone di un team di medicina funzionale, incluso un nutrizionista certificato, per aiutare le persone a sviluppare un piano nutrizionale specifico per le loro esigenze.


Per principianti


Referenze

Ambwani, Suman et al. ""È salutare perché è naturale." Percezioni del mangiare "pulito" tra gli adolescenti statunitensi e gli adulti emergenti". Nutrienti vol. 12,6 1708. 7 giu. 2020, doi:10.3390/nu12061708

Allen, Michelle, et al. "The Dirt on Clean Eating: un'analisi trasversale dell'assunzione dietetica, del consumo limitato e delle opinioni sul mangiare pulito tra le donne". Nutrienti vol. 10,9 1266. 8 set. 2018, doi:10.3390/nu10091266

Ghaderi, Ata. “Una prospettiva europea sul “mangiare pulito”: Commento a Negowetti et al. (2021).” Il giornale internazionale dei disturbi alimentari vol. 55,1 (2022): 49-51. doi:10.1002/mangiare.23615

www.nia.nih.gov/health/how-read-food-and-beverage-labels

Bevande antinfiammatorie: clinica per la schiena chiropratica

Bevande antinfiammatorie: clinica per la schiena chiropratica

Quando il corpo incontra un elemento estraneo che può includere una sostanza chimica, polline vegetale, un microbo invasore o qualche altra forma di infezione, attiva il sistema immunitario che innesca l'infiammazione per proteggere il corpo e combattere la malattia. Il calore e il gonfiore sono i meccanismi di riparazione del corpo per curare una lesione o, se c'è un'infezione, le cellule vengono attivate nella posizione per combattere gli agenti patogeni invasori. Tuttavia, seguire una dieta antinfiammatoria è importante e parte della dieta include bevande antinfiammatorie.

Bevande antinfiammatorie

Sistema Immunitario

I marcatori del sistema immunitario nel sangue e nei tessuti sono al di sopra dei livelli normali in risposta alla continua infiammazione di basso livello. I globuli bianchi che aiutano a guarire una ferita stanno lavorando contro una minaccia di lesione/infezione che non esiste. I tessuti, gli organi e le cellule possono essere colpiti da un afflusso di globuli bianchi che non dovrebbero essere presenti. Gli studi hanno dimostrato che l'infiammazione porta a malattie croniche, ma ci sono modi per evitare la progressione dannosa che includono:

  • Ottenere la giusta quantità di sonno.
  • Ridurre o rimuovere bibite zuccherate, succhi e snack.
  • Diminuzione del consumo di alimenti trasformati con aggiunta di zuccheri e grassi trans.
  • Limitare i carboidrati come zucchero e farina bianca.
  • Digiuno intermittente può aiutare i reni a lavare l'acqua e il sale in eccesso.
  • Ottenere più attività fisica.
  • Mangiare cibi e bevande più ricchi di antiossidanti.

Sintomi di infiammazione

I sintomi dell'infiammazione possono includere:

  • Stanchezza e mancanza di energia
  • Mal di testa
  • Il dolore alle articolazioni
  • Gonfiore
  • Problemi digestivi come costipazione o gas.
  • Perdita di memoria
  • Cervello annebbiato
  • Irritabilità
  • Incapacità di perdere peso
  • Aumento di peso

Bevande antinfiammatorie

Frutta e verdura che aiutano a ridurre l'infiammazione.

  • Barbabietole
  • Bacche
  • Cocco
  • uva rossa
  • Patate dolci
  • avocado
  • Agrumi – arance e limoni
  • Verdure scure a foglia – cavoli e spinaci
  • Broccoli
  • Matcha
  • Spezie: pepe, curcuma, zenzero e cannella
  • Cioccolato fondente
  • Date
  • Sciroppo d'acero puro
  • semi di Chia

Le bevande antinfiammatorie contengono antiossidanti e sostanze nutritive che possono aumentare la salute del sistema immunitario.

Barbabietola di mele Carota Smoothie

  • Questo frullato contiene antiossidanti di barbabietola, zenzero, carote, arancia e mela.
  • Aiuta con la circolazione sanguigna, riduce la pressione sanguigna e aiuta a disintossicarsi.

Frullato di ananas e curcuma

  • L'ananas contiene un enzima chiamato bromelina, che attiva la capacità del corpo di combattere il dolore e ridurre il gonfiore.
  • È usato per l'infiammazione negli infortuni sportivi e può essere efficace nel ridurre i sintomi dell'artrosi.

Tè alla curcuma limone e zenzero

  • Curcuminoide è un composto antinfiammatorio che riduce il dolore, la rigidità e infiammazione articolare.
  • Il limone e lo zenzero migliorano la salute del sistema immunitario e aiutano la digestione, la salute dell'intestino e la perdita di peso.

frullato di mirtilli

  • I mirtilli contengono vitamine, antiossidanti e flavonoidi che regolano la funzione del sistema immunitario e aiutano a combattere l'infiammazione cronica.

Tè Chai

  • Il tradizionale tè chai fatto in casa è una miscela di erbe con benefici anti-infiammatori.
  • Le erbe includono cannella, anice stellato, chiodi di garofano, zenzero e cardamomo.
  • Aiutano a migliorare la digestione, alleviare la nausea e aumentare la salute del sistema immunitario.

Questi sono solo alcuni esempi, ma ce ne sono diversi bevande antinfiammatorie che possono giovare al corpo e alla salute mentale.


Sano e Rinfrescante


Referenze

Alghadir, Ahmad H et al. "Tè verde e interventi di esercizio come rimedi non farmacologici nei pazienti geriatrici con artrite reumatoide". Giornale di scienza della terapia fisica vol. 28,10 (2016): 2820-2829. doi:10.1589/jpts.28.2820

Crozier, Stephen J et al. "I semi di cacao sono un "super frutto": un'analisi comparativa di varie polveri e prodotti di frutta." Rivista centrale di chimica vol. 5 5. 7 feb. 2011, doi:10.1186/1752-153X-5-5

Cacciatore, Filippo. “La teoria dell'infiammazione della malattia. La crescente consapevolezza che l'infiammazione cronica è cruciale in molte malattie apre nuove strade per il trattamento". Rapporti EMBO vol. 13,11 (2012): 968-70. doi:10.1038/embor.2012.142

Panche, AN et al. "Flavonoidi: una panoramica." Giornale di scienze della nutrizione vol. 5 e47. 29 dic. 2016, doi:10.1017/jns.2016.41

Teodorczyk-Injeyan, Julita A. PhD*; Triano, John J. DC, PhD*; Injeyan, H. Stephen DC, PhD†. Lombalgia aspecifica: profili infiammatori di pazienti con dolore acuto e cronico. The Clinical Journal of Pain: ottobre 2019 – Volume 35 – Numero 10 – p 818-825
doi: 10.1097/AJP.0000000000000745

Diete antinfiammatorie: nutrizione chiropratica Back Clinic

Diete antinfiammatorie: nutrizione chiropratica Back Clinic

Circa il 60% degli individui ha una condizione causata o complicata da un'infiammazione cronica. Il corpo reagisce con infiammazione acuta, che è benefico in quanto il sistema immunitario combatte i batteri che potrebbero infettare la lesione. Esempi potrebbero essere un taglio sul dito che si gonfia per un giorno o giù di lì per riparare la ferita o prendere un raffreddore e tossire muco per espellere i germi. Tuttavia, l'infiammazione acuta dura solo il tempo necessario; l'infiammazione cronica può durare per settimane, mesi e anni. Gli individui possono avere un'infiammazione cronica e non conoscere il danno arrecato alle arterie e agli organi fino a quando non iniziano a presentarsi dolore o altri problemi. Ci sono alcune diete antinfiammatorie, che sono piani nutrizionali che possono aiutare a ridurre l'infiammazione.

Diete antinfiammatorie Nutrizione chiropratica

Diete anti-infiammatorie

Le sostanze che promuovono la salute includono vitamine, minerali, fibre, omega-3 acidi grassi, flavan-3-oli nel tè e nel cacao, e antociani in mirtilli, fragole, lamponi e altro cibi vegetali rossi e viola. Alcune sostanze chimiche nel corpo causano infiammazioni e le sostanze chimiche presenti in natura negli alimenti possono prevenire e combattere l'infiammazione fornendo nutrienti essenziali.

Dieta nordica

Ciò include Danimarca, Svezia e Finlandia, che hanno cucine diverse, ma tradizionalmente condividono cibi sani che forniscono benefici anti-infiammatori, tra cui:

  • Mele
  • Bacche
  • Broccoli
  • Cavolo
  • Carote
  • L'olio di canola è l'olio principale
  • Pesce
  • Pere
  • Patate
  • Crauti
  • Segale intera

La segale è un cereale indicato per aiutare a ridurre la glicemia, il marcatore infiammatorio proteina C-reattiva. Gli individui che seguono questo modo di mangiare hanno livelli ematici più bassi di proteina C-reattiva e altro marcatori di infiammazione. Uno studio randomizzato è stato condotto in vari paesi nordici ed è durato da 24 a XNUMX settimane. A un gruppo è stata assegnata una sana dieta nordica mentre l'altro ha mantenuto la dieta moderna e meno sana del paese. Gli studi hanno scoperto che gli individui che praticavano una sana dieta nordica anche per un breve periodo miglioravano i marcatori infiammatori e perdevano peso.

Dieta messicana

La ricerca ha collegato una dieta messicana tradizionale per ridurre l'infiammazione. Gli alimenti base di una dieta tradizionale messicana includono:

  • Formaggio
  • Tortillas di mais
  • Frutta e verdura, compresi i peperoncini piccanti
  • Riso – marrone e bianco
  • Legumi/Fagioli

Legumi / fagioli sono legati alla protezione da condizioni infiammatorie che includono:

  • Obesità
  • Alta pressione sanguigna
  • Colesterolo alto nel sangue
  • Diabete di tipo 2
  • Le malattie cardiovascolari

I legumi sono ricchi di fibre, che aiutano a:

 Uno studio del National Cancer Institute su donne in post-menopausa di origine messicana che vivono negli Stati Uniti ha rilevato che coloro che seguono una dieta messicana più tradizionale avevano livelli di proteina C-reattiva in media inferiori del 23%.

Nutrizionista Health Coach e Chiropratica

In alcuni casi, l'infiammazione cronica può derivare da un'infiammazione acuta che non si spegne, cosa che può verificarsi quando l'organismo non produce abbastanza sostanze chimiche responsabili di disattivare la risposta immunitaria. Gli esami del sangue per l'infiammazione possono includere test che rilevano la proteina C-reattiva e velocità di sedimentazione eritrocitaria, che misura la velocità di sedimentazione dei globuli rossi in una provetta che mostra se sono presenti più composti infiammatori. Un approccio combinato e un team di professionisti medici, tra cui chiropratica, massoterapia, coaching sanitario e nutrizione, può aiutare ad alleviare e prevenire l'infiammazione.

Dietologo

  • Si consiglia di consultare un nutrizionista per capire e determinare il miglior piano dietetico/nutrizionale per l'individuo.
  • Un nutrizionista può anche suggerire integratori come integratori di vitamina D, magnesio e olio di pesce.
  • L'analisi della composizione corporea scompone gli elementi corporei di acqua, proteine, minerali e grassi che possono anche scoprire i marcatori di infiammazione.

Chiropratica

Gli aggiustamenti chiropratici aiutano a ridurre la produzione di citochine o proteine ​​che regolano le cellule del sistema immunitario. La sovrapproduzione di citochine può causare una grave risposta infiammatoria. Lo scopo della chiropratica è di riequilibrare il corpo riallineando le vertebre per ridurre la pressione sui nervi e promuovere un sistema nervoso sano. Quando la colonna vertebrale e le altre articolazioni sono allineate correttamente, i nervi funzionano correttamente, riportando la biomeccanica del corpo alla normalità.


Risultati InBody


Referenze

Galbete C, Kröger J, Jannasch F, et al. Dieta nordica, dieta mediterranea e rischio di malattie croniche: lo studio EPIC-Potsdam. BMC Med. 2018;16(1):99.

Lankinen M, Uusitupa M, Schwab U. Dieta nordica e infiammazione: una rassegna di studi osservazionali e di intervento. Nutrienti. 2019;11(6):1369.

Ricker MA, Haas WC. Dieta antinfiammatoria nella pratica clinica: una revisione. La nutrizione nella pratica clinica. 2017;32(3):318-325.

Santiago-Torres M, Tinker LF, Allison MA, et al. Sviluppo e utilizzo di un punteggio della dieta messicana tradizionale in relazione all'infiammazione sistemica e alla resistenza all'insulina tra le donne di origine messicana. J Nutr. 2015;145(12):2732-2740.

Valerino-Perea, Selene, et al. "Definizione della dieta messicana tradizionale e del suo ruolo nella salute: una revisione sistematica". Nutrienti vol. 11,11 2803. 17 nov. 2019, doi:10.3390/nu11112803

Yang, Yoon Jung, et al. "Assunzione di flavan-3-oli dietetici e rischio di sindrome metabolica negli adulti coreani". Ricerca e pratica nutrizionale vol. 6,1 (2012): 68-77. doi:10.4162/nrp.2012.6.1.68

La macchina disintossicante naturale del corpo: il fegato

La macchina disintossicante naturale del corpo: il fegato

Introduzione

Ognuno ha diversi suggerimenti e trucchi per essere sani e perdere peso. Molte persone incorporano altre diete, abitudini alimentari e regimi di esercizio per perdere peso in eccesso, avere energia durante il giorno e sentirsi bene. Una delle altre diete a cui molte persone sembrano propendere quando si tratta di perdere peso e aiutare il corpo è la disintossicazione. Sorprendentemente, molte persone sembrano disinformate sul fatto che la disintossicazione e la dieta siano la stessa cosa; tuttavia, non lo sono, poiché la disintossicazione è un processo naturale di purificazione del corpo mentre la dieta incorpora sane abitudini alimentari, esercizio e scelte di vita sane. Per il corpo, la migliore macchina disintossicante è la fegato. L'articolo di oggi esamina come il fegato disintossica il corpo, come i fattori possono causare squilibri di disintossicazione nel corpo e come cibo diverso aiuta la disintossicazione del fegato. Indirizziamo i pazienti a fornitori certificati specializzati in trattamenti epatici o gastrointestinali per aiutare molte persone con problemi al fegato. Inoltre, guidiamo i nostri pazienti facendo riferimento ai nostri fornitori di servizi medici associati in base al loro esame quando è appropriato. Riteniamo che l'istruzione sia la soluzione per porre domande approfondite ai nostri fornitori. Il Dr. Alex Jimenez DC fornisce queste informazioni solo come servizio educativo. Disclaimer

14 LaValle Triad 4 fegato linfa rene

La macchina disintossicante del corpo: il fegato

Hai avuto sensibilità intestinali a causa dei cibi che mangi? Che ne dici di provare stanchezza cronica durante l'intera giornata? Che ne dici di provare dolore e gonfiore agli addominali o alle gambe? Alcuni di questi problemi possono indicare che qualcosa non va nel tuo fegato. Il fegato è l'organo più cruciale con un'enorme responsabilità per la vasta gamma di funzioni del corpo. Il fegato aiuta a supportare molte funzioni viscerali come mantenere il metabolismo, l'immunità, la digestione e la disintossicazione del corpo. La disintossicazione è un processo biochimico in cui i composti non idrosolubili vengono trasformati in composti idrosolubili eliminati dal corpo. Il vantaggio della disintossicazione è che aiuta a proteggere il corpo dagli effetti negativi delle tossine esterne e interne. 

Poiché il fegato è un organo enorme, il suo ruolo essenziale nel corpo è la disintossicazione. Gli studi rivelano che il processo di disintossicazione del fegato è in due fasi. La fase 1 ha attivato gli enzimi nel corpo per preparare la sostanza da rimuovere. La fase 2 espelle gli enzimi dal corpo sotto forma di urina, feci e bile. Queste due fasi aiutano a mantenere il corpo sano e impediscono alle tossine eccessive di danneggiare il resto del corpo.

 

Il sistema linfatico

 sistema linfatico è uno dei sistemi centrali di disintossicazione responsabile di consentire ai prodotti di scarto di uscire e di essere trasportati nel flusso sanguigno, diventando uno dei meccanismi di difesa dell'organismo e purificando i fluidi corporei per il corretto funzionamento. Anche i vasi linfatici svolgono un ruolo attivo nella regolazione immunitaria influenzando le risposte infiammatorie e immunitarie. Ciò significa che il sistema linfatico produrrà globuli bianchi per attaccare gli invasori estranei che entrano nel corpo. 

 

L'asse intestino-fegato

 

Poiché il fegato è l'organo principale per la disintossicazione, qual è il suo rapporto con l'intestino? Bene, gli studi rivelano che il microbiota intestinale forma una complessa comunità microbica che ha un impatto significativo sulla salute umana. Il microbiota intestinale può modulare indirettamente la funzionalità degli organi extraintestinali, che coinvolge il fegato. L'intestino si collega al fegato con l'intestino attraverso il metabolismo degli acidi biliari. Quando c'è una diminuzione dell'acido biliare nell'intestino, potrebbe innescare un'infiammazione epatica attraverso gli inflammasomi. Gli inflammasomi sono una componente essenziale della risposta immunitaria innata pur essendo fondamentale per l'eliminazione di agenti patogeni o cellule danneggiate. Quando il inflammasoma iniziano a diventare mediatori per l'infiammazione epatica, potrebbero potenzialmente essere coinvolti in squilibri di disintossicazione nel corpo. 

 

Squilibri di disintossicazione

Quando ci sono una diminuzione degli acidi biliari nell'intestino, il corpo potrebbe essere a rischio di sviluppare disbiosi intestinale. Ciò causa una ridotta funzione della barriera intestinale, che si sovrappone all'intestino permeabile e aggrava l'infiammazione epatica nel fegato. Quando ciò accade, le tossine nel corpo diventano eccessive e possono causare anomalie del sistema immunitario e nervoso mentre innescano sintomi di disintossicazione squilibrata che corrispondono a problemi simili a condizioni croniche. Alcuni di questi squilibri di disintossicazione includono:

  • stanchezza
  • Allergie/intolleranze
  • Metabolismo lento
  • Aumento di peso facilmente
  • Intolleranza ai grassi
  • Puffy – liquido in eccesso
  • Odore corporeo, alito cattivo, sapore metallico
  • Sudorazione abbondante anche con tempo fresco

 


Disintossicare naturalmente il tuo video del corpo

Hai avuto a che fare con allergie o intolleranze alimentari che colpiscono i tuoi addominali? Ti sei sentito pigro? Che ne dici di sentire la stanchezza cronica durante l'intera giornata? Alcuni di questi sintomi sono segni che il tuo fegato potrebbe soffrire di alcuni problemi. La funzione principale del fegato nel corpo è quella di disintossicare il corpo. Il video sopra spiega come il fegato disintossica il corpo e come le bevande per purificare il corpo non aggiungono ulteriori benefici. Il modo migliore per un fegato sano per essere funzionale e disintossicare il corpo in modo naturale è mangiare i cibi giusti che aiutano a sostenere il fegato, fare esercizio regolarmente, bere molta acqua per stanare il sistema e dormire a sufficienza.


Alimenti che supportano la disintossicazione del fegato

 

Quando si tratta di sostenere il fegato, mangiare i cibi giusti può fornire energia e ridurre gli effetti infiammatori sul corpo. Gli studi rivelano che mangiare varie piante alimentari selvatiche e semidomestiche può fornire vari componenti alla funzione epatica. Piante come i denti di leone contengono taxasteroli, che hanno proprietà antiossidanti e antinfiammatorie che consentono al fegato di aumentare la secrezione biliare. Altri alimenti che aiutano con la funzionalità epatica associata ad altre funzioni corporee includono:

  • Frutti di bosco (mirtilli e mirtilli rossi)
  • Uva
  • Fico d'India
  • Verdure crocifere
  • aglio
  • Carote
  • Barbabietole
  • Olio d'oliva
  • Noccioline, arachidi, ecc.

Incorporare questi cibi sani non solo può essere benefico per il fegato, ma può aiutare i principali organi e il corpo a ricevere i nutrienti che il corpo merita.

 

Conclusione

Il fegato è un organo enorme che aiuta il corpo a funzionare correttamente attraverso l'escrezione di agenti patogeni dannosi disintossicanti. In quanto macchina disintossicante naturale, il fegato ha una relazione casuale con il sistema intestinale filtrando i nutrienti e trasportandoli in diverse aree del corpo. Agenti patogeni dannosi entrano nel corpo e interrompono il fegato possono portare a disbiosi e disfunzione epatica. Fortunatamente, ci sono cibi nutrienti che possono aiutare a sostenere il fegato e persino aiutare a scovare le tossine nel tempo in modo che il corpo possa iniziare il suo processo di guarigione in modo naturale.

 

Referenze

Grant, DM. "Percorsi di disintossicazione nel fegato". Giornale delle malattie metaboliche ereditarie, Biblioteca nazionale di medicina degli Stati Uniti, 1991, pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/1749210/.

Guan, Yong-Song e Qing He. "Consumo di piante e salute del fegato". Medicina complementare e alternativa basata sull'evidenza: ECAM, Hindawi Publishing Corporation, 2015, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4499388/.

Karla, Arjun, et al. "Fisiologia, fegato - Statpearls - Libreria NCBI". In: StatPearls [Internet]. L'isola del tesoro (FL), StatPearls Publishing, 8 maggio 2022, www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK535438/.

Konturek, Peter Christopher, et al. "Asse intestinale⁻ del fegato: in che modo i batteri intestinali influenzano il fegato?" Scienze mediche (Basilea, Svizzera), MDPI, 17 settembre 2018, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6165386/.

Sharma, Deepika e Thirumala-Devi Kanneganti. "La biologia cellulare degli inflammasomi: meccanismi di attivazione e regolazione dell'inflammasoma". Il diario di biologia cellulare, The Rockefeller University Press, 20 giugno 2016, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4915194/.

Disclaimer

Alimenti che stimolano l'energia: El Paso Back Clinic

Alimenti che stimolano l'energia: El Paso Back Clinic

Alimenti che stimolano l'energia: a nutrizionisti, dietologi e allenatori della salute viene chiesto costantemente quali alimenti aiutano a mantenere l'energia, la vigilanza e la concentrazione durante il giorno. La prima cosa da sapere è che tutti gli alimenti forniscono energia sotto forma di calorie, ma non tutti gli alimenti influenzano i livelli di energia allo stesso modo. Ci sono tre macronutrienti, carboidrati, grassi e proteine. Tuttavia, i carboidrati sono una rapida fonte di energia rispetto alle proteine ​​e ai grassi e sono l'energia preferita dell'organismo. Ecco alcuni alimenti per livelli di energia costanti e coerenti da includere in un piano alimentare.

Alimenti che stimolano l'energia

Alimenti che stimolano l'energia

Pasti adeguatamente programmati può mantenere il corpo alimentato per un massimo di quattro ore, e lo è consigliato mangiare ogni quattro ore per mantenere un flusso costante di energia. L'obiettivo è mantenere livelli di zucchero nel sangue equilibrati e mangiare cibi con carboidrati a basso indice glicemico combinato con proteine ​​e grassi sani. I cibi malsani per l'energia sono cibi ricchi di zuccheri che causano un aumento dei livelli di zucchero nel sangue, innescando un pesante rilascio di insulina, che innesca un calo dei livelli di zucchero nel sangue, noto anche come crollo dello zucchero.

Avocado

  • Gli avocado sono ricchi di grassi sani, fibre e vitamine del gruppo B.
  • Il grasso negli avocado promuove livelli sani di grasso nel sangue e aumenta l'assorbimento dei nutrienti.
  • Circa l'80% del contenuto di carboidrati è costituito da fibre, il che significa energia sostenuta.

Banane

  • Uno dei migliori alimenti energetici che può essere consumato da solo, congelato e frullato in un frullato o mescolato alla farina d'avena.
  • Le banane contengono carboidrati complessi, vitamina B6, potassio e alcune proteine.

fagioli

  • Può essere pinto, grande nord, rosso, nero, Fagioli Anasazi, o altre varietà in quanto hanno profili nutrizionali simili.
  • Digeriscono lentamente, stabilizzando la glicemia.
  • Contengono antiossidanti, carboidrati, fibre, proteine, acido folico, ferro e
  • Il magnesio aiuta a produrre energia e la fornisce alle cellule del corpo.

Anacardi

  • Gli anacardi sono poveri di zuccheri, ricchi di fibre,
  • Contengono grassi salutari per il cuore e proteine ​​vegetali.
  • Sono un affidabile fonte di rame, magnesio e manganese, fondamentali per la produzione di energia, ossa sane, salute del cervello e immunità.

Uova

  • Le uova sono ricche di proteine ​​e ricche di vitamine del gruppo B, che aiutano gli enzimi a trasformare il cibo in energia generando energia costante.
  • Contengono leucina, un aminoacido che stimola la produzione di energia aiutando le cellule a:
  • Assumi più zucchero nel sangue.
  • Stimola la produzione di energia nelle cellule.
  • Scomporre il grasso per produrre energia.

Fiocchi d'avena

  • I carboidrati complessi nella farina d'avena generano una fonte costante di energia a combustione lenta.
  • L'avena aumenta la produzione di serotonina, che aiuta a:
  • Gestire lo stress.
  • Migliora l'apprendimento.
  • Funzione di memoria.
  • L'oast può essere fatto con uvetta, frutti di bosco, banane e sano sciroppo d'acero o miele per un pasto sano.

Yogurt

  • Lo yogurt contiene lattosio e galattosio che si scompone per fornire energia pronta per l'uso.
  • Completare con avena, frutta, bacche e un po' di miele o sciroppo d'acero.

Gamberetto

  • I gamberetti sono poveri di calorie e forniscono vitamina B12 e grassi omega-3, che aiutano con:
  • Stato d'animo
  • Energia

Patate dolci

  • Patate dolci sono raccomandati per la produzione di energia a causa dei loro nutrienti di ferro, magnesio e vitamina C.

cibo che mangiamo influisce in modo significativo sulla salute e sul benessere del corpo, insieme all'esercizio fisico, una corretta idratazione e un sonno sano sono essenziali per sostenere livelli di energia elevati. Evitare cibi altamente trasformati e zuccherati aiuterà a prevenire l'affaticamento mentale e corporeo. Consulta un nutrizionista autorizzato per conoscere la dieta personalizzata e i piani nutrizionali.


Energia naturale


Referenze

Atkinson, Fiona S et al. "Tabelle internazionali dell'indice glicemico e dei valori del carico glicemico 2021: una revisione sistematica." Il giornale americano di nutrizione clinica vol. 114,5 (2021): 1625-1632. doi:10.1093/ajcn/nqab233

Evans J, Richards JR, Battisti AS. Caffeina. [Aggiornato 2022 maggio 1]. In: StatPearls [Internet]. Treasure Island (FL): StatPearls Publishing; 2022 gennaio-. Disponibile dal: www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK519490/

Holesh, Julie E., et al. "Fisiologia, carboidrati". StatPearls, StatPearls Publishing, 26 luglio 2021.

Melaku, Yohannes Adama, et al. "Associazione tra assunzione di macronutrienti ed eccessiva sonnolenza diurna: un'analisi di sostituzione iso-calorica dallo studio sulla salute di Adelaide nord-occidentale". Nutrienti vol. 11,10 2374. 5 ottobre 2019, doi:10.3390/nu11102374

Osilla EV, Safadi AO, Sharma S. Calorie. [Aggiornato 2021 settembre 15]. In: StatPearls [Internet]. Treasure Island (FL): StatPearls Publishing; 2022 gennaio-. Disponibile dal: www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK499909/

Proteine ​​del siero di latte in polvere per la guarigione e il recupero

Proteine ​​del siero di latte in polvere per la guarigione e il recupero

Il corpo ha bisogno di proteine ​​che sono essenziali per costruire i muscoli, riparare i tessuti, produrre enzimi e ormoni ed è una fonte di energia. Siero di latte è una fonte proteica completa che fornisce tutto il aminoacidi essenziali, vitamine, minerali e altri nutrienti che aumentano anabolismo, noto anche come crescita muscolare. È usato per vari motivi. Alcuni individui vogliono costruire massa muscolare e aumentare la forza, mentre altri vogliono perdere peso e ottenere risultati migliori risolvendo. Anche le persone che non si esercitano possono beneficiare del supplemento in quanto esso supporta la funzione immunitaria, aiuta a ridurre la pressione sanguigna e migliora la risposta all'insulina.

Proteine ​​del siero di latte in polvere: salute muscoloscheletrica

Proteine ​​del siero di latte

Le proteine ​​del siero di latte sono costituite dal liquido prodotto durante il processo di produzione del formaggio.

  • Il latte comprende due forme di proteine: caseina (80%) e siero di latte (20%).
  • Contiene meno di 0.5 g di grassi e solo 5 mg di colesterolo per porzione.
  • Il siero di latte puro non contiene glutine.
  • Viene definita la proteina più nutriente disponibile.
  • È facile da digerire.
  • Incorporare il siero di latte in una dieta sana può aiutare a ridurre il rischio di diabete.

Tipi

Ci sono tre tipi principali di proteine ​​del siero di latte negli integratori.

Concentrato di proteine ​​del siero di latte – WPC

  • La percentuale di proteine ​​disponibili nel concentrato può variare dal 30 al 90 percento.
  • Il concentrato contiene generalmente bassi livelli di carboidrati e grassi.

Isolato di proteine ​​del siero di latte – WPI

  • L'isolato contiene più proteine ​​del concentrato.
  • Sono quasi sempre almeno il 90 percento di proteine.
  • Questo perché sono stati ulteriormente elaborati e quindi non contengono grassi o lattosio.

Idrolizzato di proteine ​​del siero di latte – WPH

  • L'idrolizzato è una forma che è già passata in modo parziale idrolisi, un processo in modo che il corpo possa assorbire le proteine.
  • È considerato pre-digerito, quindi viene assorbito più rapidamente.

La concentrazione è l'opzione più popolare e meno costosa che conserva la maggior parte dei nutrienti. Tuttavia, alcuni individui possono tollerare isolare e idrolizzare molto meglio e sono ideali per coloro che cercano di ridurre carboidrati e grassi.

Benefici

Aumento della forza e della muscolatura

  • Aiuta ad aumentare il consumo di proteine.
  • La maggior parte delle marche contiene dall'80 al 90 percento senza carboidrati o grassi aggiunti.
  • Aiuta a costruire muscoli e aumentare la forza dopo l'attività fisica/recupero dell'esercizio.

Può aiutare a bruciare i grassi

  • Uno studio ha rilevato che un gruppo di adulti che ha integrato la propria dieta con proteine ​​del siero di latte ha sperimentato una diminuzione del grasso corporeo e del peso.
  • Combinando proteine ​​del siero di latte e allenamento di resistenza, i partecipanti hanno scoperto che il loro peso e la perdita di grasso erano ancora più elevati.

Può aiutare a stabilizzare la glicemia

  • Consumare proteine ​​del siero di latte con a alto indice glicemico prima di un pasto può aiutare a stimolare la produzione di insulina prevenendo i picchi nei livelli di zucchero nel sangue.
  • La proteina riduce naturalmente i livelli di zucchero nel sangue dopo i pasti se consumata prima dei pasti.

Migliora la salute del cuore

  • Può aiutare a ridurre la pressione sanguigna e la rigidità arteriosa.
  • È stato collegato al miglioramento dell'individuo profili lipidici.
  • Promuove la salute del cuore costruendo muscoli e aiutando con la perdita di peso.

Immunità aumentata

  • Può aiutare a incoraggiare glutatione sintesi, che aumenta la funzione del sistema immunitario.
  • È anche ricco di vitamine e minerali che promuovono la funzione immunitaria.
  • Aiuta il corpo a riprendersi dallo stress ossidativo e dall'infiammazione.

Migliora i livelli di energia

  • Aiuta ad aumentare glicogeno, una fonte di energia durante l'esercizio o altre attività fisiche.
  • Aumenta anche leptina che aiuta a bilanciare i livelli di energia del corpo.
  • Il siero di latte è facilmente digeribile, che può essere rapidamente convertito in energia.

Fattori da considerare nella scelta

Gusto

  • Il sapore è fondamentale perché nessuno vuole bere un frullato proteico quotidiano che non può gustare.
  • Opzioni come cioccolato e vaniglia sono generalmente sicure.
  • Se stai sperimentando, prendi un piccolo contenitore per iniziare.

Miscelabilità

  • Non tutti gli integratori si mescolano correttamente o completamente.
  • Trova un marchio che si scioglie velocemente e ha poco grumo.

Dimensioni del contenitore

  • La maggior parte degli integratori proteici sono disponibili in contenitori da 1 libbra, 2 libbre, 5 libbre o 10 libbre.
  • Le dimensioni più grandi sono più convenienti.
  • Un pacchetto da 5 libbre è più economico rispetto all'acquisto di cinque contenitori da 1 libbra.

Tutto ciò che devi sapere


Referenze

Ebaid, Hossam et al. "Le proteine ​​del siero di latte migliorano le normali risposte infiammatorie durante la guarigione delle ferite cutanee nei ratti diabetici". I lipidi in salute e malattia vol. 10 235. 14 dicembre 2011, doi:10.1186/1476-511X-10-235

Hashemilar, Mazyar, et al. "Effetto della supplementazione di proteine ​​del siero di latte sui marcatori infiammatori e antiossidanti e prognosi clinica nell'ictus ischemico acuto (Trial TNS): uno studio clinico randomizzato, in doppio cieco, controllato." Bollettino farmaceutico avanzato vol. 10,1 (2020): 135-140. doi:10.15171/apb.2020.018

Kim, Jooyoung, et al. "Effetto della tempistica dell'integratore di proteine ​​del siero di latte sui marcatori di danno muscolare dopo l'esercizio eccentrico". Giornale di riabilitazione da esercizi vol. 13,4 436-440. 29 agosto 2017, doi:10.12965/jer.1735034.517

Marshall K. Applicazioni terapeutiche delle proteine ​​del siero di latte. Recensione di medicina alternativa. 2004;9(2):136-156.

Pradhan, Geetali, et al. "Ghrelin: molto più di un ormone della fame." Parere attuale in nutrizione clinica e cura metabolica vol. 16,6 (2013): 619-24. doi:10.1097/MCO.0b013e328365b9be

Volek, Jeff S et al. "L'integrazione di proteine ​​del siero di latte durante l'allenamento di resistenza aumenta la massa corporea magra". Giornale dell'American College of Nutrition vol. 32,2 (2013): 122-35. doi:10.1080/07315724.2013.793580

Cibi Idratanti, Calore Intenso, Salute

Cibi Idratanti, Calore Intenso, Salute

Gli esperti medici consigliano che mantenere l'idratazione del corpo è una delle cose più importanti da fare in condizioni di caldo estremo. Gli individui fuori al caldo perdono elettroliti come sodio, potassio e cloruro e hanno bisogno di elettroliti aggiunti per prevenire crampi e sudorazione eccessiva che possono affaticare il corpo. La disidratazione può essere pericolosa, portando a esaurimento di calore e possibile colpo di calore. Se inghiottire acqua tutto il giorno ti sembra molto, ricorda che non tutta l'idratazione deve provenire dall'acqua potabile; ci sono alimenti idratanti che contengono abbastanza acqua che può essere incorporata.

Alimenti idratanti, calore intenso, salute del corpo

H2O

Il corpo ha bisogno H20 di:

  • Fornire nutrienti alle cellule
  • Regola la temperatura corporea
  • Prevenire l'infezione
  • Lubrificare le articolazioni
  • Mantenere la funzione degli organi
  • Aiuta con l'umore
  • Aiutare con Pernottamento
  • Aiuto con la cognizione

Elettroliti

La sudorazione è fondamentale per mantenere la temperatura corporea e elettroliti sono essenziali per il mantenimento del corpo l’omeostasi. Gli elettroliti aiutano a coordinare le contrazioni muscolari, la funzione cardiaca e la conduttività dei segnali elettrici che trasmettono da e verso il sistema nervoso. I reni regolano l'assorbimento e l'escrezione dei liquidi per mantenere l'equilibrio elettrolitico, ma può verificarsi uno squilibrio quando i livelli di elettroliti aumentano o diminuiscono. Un squilibrio elettrolitico è causato da un cambiamento nel numero di elettroliti nel corpo. Sodio, potassio e calcio sono gli elementi comuni che hanno maggiori probabilità di essere influenzati da uno squilibrio elettrolitico. Altri motivi per cui i livelli di elettroliti possono cambiare includono:

  • Dieta malsana
  • Farmaci
  • Problemi ai reni

Si raccomanda che invece di concentrarsi su quanti bicchieri d'acqua sono stati bevuti, si concentri su due biomarcatori:

  • Quanto spesso urina?
  • Che colore è l'urina?

Quando il corpo è completamente idratato, un individuo dovrebbe andare in bagno ogni due o tre ore, e l'urina dovrebbe essere di un giallo pallido. Se sembra arancione, indica che il corpo sta cercando di conservare l'acqua e ha bisogno di ulteriore idratazione.

Alimenti idratanti

Si consiglia di consultare un medico o un nutrizionista per determinare quali alimenti sono sicuri per l'individuo se ci sono condizioni sottostanti o altri problemi di salute. Ecco alcuni alimenti idratanti che contengono almeno l'80% di acqua che può essere consumata durante la giornata calda per mantenerla idratazione del corpo.

Mele

  • Meglio conosciuti per il loro contenuto di fibre (fino a 5 grammi), sono anche più dell'80% di acqua.
  • Uno spuntino croccante veloce con potassio, vitamina B6, C e magnesio.

Anguria

  • Questi possono contenere fino al 92 percento di acqua.
  • Contengono vitamina A, B6 e C, oltre a licopene e antiossidanti.
  • L'anguria può essere tagliata a cubetti da sola o con feta, olio d'oliva, sale, pepe e basilico per un'insalata dolce-salata.

Pesche

  • Questi possono contenere fino all'88% di acqua, fibre, proteine ​​e vitamina C.
  • Le pesche possono essere aggiunte alle salse o incorporate in un'insalata.

Carote

  • Le carote contengono circa il 90 percento di acqua.
  • Ricco di beta carotene, che l'organismo utilizza per produrre la vitamina A.
  • La vitamina A aiuta gli occhi a convertire la luce in un segnale inviato al cervello, consentendo una vista migliore in condizioni di luce fioca o scura.
  • Vitamina K
  • Potassio
  • Fibra

Cetrioli

  • I cetrioli contengono più del 96% di acqua.
  • Contengono anche potassio, fosforo, magnesio e un po' di calcio.
  • Contengono sostanze nutritive conosciute come cucurbitacina, che può avere un effetto antidiabetico.
  • fisetin è una sostanza antinfiammatoria che aiuta la salute del cervello.

Patate

  • ceroso la varietà contiene più acqua, fino all'80%.
  • Contengono potassio, vitamina C, fibre e minerali.
  • Fateli cuocere al forno o arrostiti con la buccia per mantenere quanto più potassio possibile.

Pomodori

  • I pomodori sono quasi il 95 percento di acqua.
  • Contengono licopene carotenoide antitumorale, vitamina A e C e potassio.
  • Affettato su panini, saltato in pasta o frullato in una gazpacho.

Cantalupo

  • 90 per cento di acqua.
  • Contiene beta-carotene, fibre e vitamina C.
  • Può essere consumato da solo, tritato in insalata o frullati.

Yogurt bianco

  • Una tazza di yogurt bianco è di circa l'88 per cento di acqua.
  • Contiene proteine, probiotici intestinali, calcio, zinco, magnesio, potassio e fosforo.
  • Completare con alcune bacche per una maggiore idratazione.

Questi sono alcuni alimenti idratanti che possono aiutare con il caldo intenso. Altri includono zucchine, lattuga iceberg, fragole, mirtilli, sedano, broccoli e cavolfiori. I benefici dei livelli di H2O sani includono:

  • Diminuzione dell'appetito
  • Miglioramento delle prestazioni fisiche durante l'esercizio.
  • Livelli di energia aumentati.
  • Funzione cerebrale ottimale.

Quali sono gli alimenti più idratanti?


Referenze

Bergeron, Michael F. "Idratazione e sforzo termico durante il tennis al caldo". Rivista britannica di medicina dello sport vol. 48 Suppl 1, Suppl 1 (2014): i12-7. doi:10.1136/bjsports-2013-093256

Gauer, Robert e Bryce K. Meyers. "Malattie legate al calore". medico di famiglia americano vol. 99,8 (2019): 482-489.

Karppanen, H et al. "Perché e come implementare i cambiamenti di sodio, potassio, calcio e magnesio negli alimenti e nelle diete?" Giornale dell'ipertensione umana vol. 19 Suppl 3 (2005): S10-9. doi:10.1038/sj.jhh.1001955

Schiefermeier-Mach, Natalia, et al. "Assunzione di elettroliti e principali fonti alimentari di sodio, potassio, calcio e magnesio in una popolazione dell'Austria occidentale". Nutrienti vol. 12,7 1956. 30 giu. 2020, doi:10.3390/nu12071956

Strimbu, Kyle e Jorge A Tavel. "Cosa sono i biomarcatori?" Parere attuale in HIV e AIDS vol. 5,6 (2010): 463-6. doi:10.1097/COH.0b013e32833ed177

Come la dieta e gli integratori alimentari influiscono sul dolore cronico

Come la dieta e gli integratori alimentari influiscono sul dolore cronico

La nutrizione è il modo in cui il corpo utilizza il cibo consumato. L'alimentazione gioca un ruolo nel dolore cronico; i comportamenti legati allo stile di vita possono influenzare il modo in cui il cibo contribuisce a malattie/malattie. Una causa comune di dolore cronico è infiammazione sistemica cronica. L'infiammazione gioca un ruolo in molte condizioni di malattie croniche, tra cui diabete, malattie cardiache e cancro. La riduzione dell'infiammazione può essere ottenuta regolando la dieta per riportare le persone a sentirsi meglio rapidamente e per aiutarle a mantenere e migliorare la loro salute generale. Injury Medical Chiropratica e Medicina Funzionale Clinica offrono una guida dietetica e integratori alimentari come parte di un piano di trattamento personalizzato.

Come la dieta e gli integratori alimentari influiscono sul dolore cronico

Infiammazione

Lo scopo della risposta infiammatoria include:

  • Isolare i batteri pericolosi, i virus o le cellule danneggiate.
  • Elimina le cellule morte e altre sostanze dannose.
  • Avviare il processo di riparazione/guarigione.

Tipi di infiammazione

  • Infiammazione localizzata si verifica nel sito di una lesione o di un'infezione.
  • Una distorsione alla caviglia che diventa gonfia e dolorosa o un taglio che si infetta e diventa rosso e gonfio sono esempi di infiammazione localizzata.
  • Infiammazione sistemica avviene in tutto il corpo. Fattori esterni possono scatenare questo tipo di infiammazione.
  • Infezioni virali e batteriche.
  • Allergeni o tossine negli alimenti e nell'ambiente.
  • Sigarette
  • Consumo di alcool
  • Può anche essere innescato da fattori interni, tra cui:
  • Stress
  • Obesità
  • Condizioni autoimmuni
  • Variazioni genetiche

Ottimizzazione dell'effetto di integratori alimentari e dietetici sul dolore cronico

Il corpo ha bisogno di proteine, carboidrati, grassi, fibre, vitamine e minerali per la salute e la prevenzione delle malattie croniche.

  • L'assunzione dietetica può migliorare la funzione del sistema nervoso, del sistema immunitario e del sistema endocrino che colpisce direttamente i sintomi e gli episodi del dolore.
  • Perdere peso diminuisce la pressione aggiunta sulle articolazioni e riduce infiammazione.
  • L'assunzione dietetica e lo stato di peso influiscono sul rischio e/o sulla gravità di altre malattie croniche che includono:
  • Le malattie cardiovascolari
  • Diabete
  • Ansia
  • Depressione
  • Spesso si verificano contemporaneamente al dolore cronico.

Modifica della dieta prescritta, noto anche come terapia dietetica include:

  • Modifica dell'intera dieta.
  • Integrare la dieta con nutrienti specifici.
  • Cambiare i modelli dietetici per indurre uno stato di digiuno.

I vantaggi includono:

  • Riduzione delle calorie
  • Antiossidanti aumentati
  • Integrazione di prebiotici per la salute gastrointestinale.

Questi approcci hanno un impatto positivo comorbidità del dolore cronico e promuovere guadagni secondari, tra cui:

  • Alleviamento e gestione del dolore.
  • Una promozione positiva della salute e del benessere.
  • Riduzioni di comorbidità come obesità e malattie cardiovascolari.
  • Ridurre i costi sanitari.

Integratori di vitamine e minerali

La dieta e gli integratori alimentari forniscono nutrienti essenziali aggiunti a un corpo danneggiato, infiammato o ferito. Gli integratori alimentari migliorano la salute e il benessere generale.

  • Vitamina D e calcio le compresse aiutano a mantenere una salute ottimale delle ossa, poiché possono portare a bassi livelli di vitamina D mal di schiena.
  • Gli acidi grassi Omega-3 aiutano a ridurre l'infiammazione.
  • Vitamine E e C, combinati con rame, aiutano con la produzione di sangue, la riparazione dei tessuti e la salute del cervello e della pelle.
  • Acido folico può aiutare con dolori articolari e miofasciali.
  • B Vitamine può aiutare con il dolore e prevenire la disfunzione epatica.

Gli integratori alimentari supportano il corpo fino alla corretta guarigione del corpo e/o degli organi. Il recupero da un infortunio potrebbe causare stress corporeo che può interferire con il processo di guarigione. La dieta e gli integratori alimentari accelerano il processo di guarigione e recupero:

  • Aiutare a superare le carenze alimentari.
  • Miglioramento della funzione del sistema immunitario.
  • Tossine disintossicanti.
  • Contengono antiossidanti che aiutano il corpo a rimanere libero dalle tossine.

La chiropratica ripristina e riallinea il corpo incorporando integratori per nutrire i tessuti del corpo e recuperare in modo ottimale dalle lesioni.


Nutrizione corporea


Referenze

Dragan, Simona, et al. "Schemi alimentari e interventi per alleviare il dolore cronico". Nutrienti vol. 12,9 2510. 19 agosto 2020, doi:10.3390/nu12092510

Lee, Mi Kyung, et al. "L'uso della guida nutrizionale nella gestione del paziente chiropratico: un'indagine su 333 chiropratici della rete di ricerca pratica ACORN". Chiropratica e terapie manuali vol. 26 7. 20 feb. 2018, doi:10.1186/s12998-018-0175-1

Li, Chuan, et al. "Polarizzazione dei macrofagi e meta-infiammazione". Ricerca traslazionale: il giornale di laboratorio e medicina clinica vol. 191 (2018): 29-44. doi:10.1016/j.trsl.2017.10.004

Alimentazione e dolore cronico www.iasp-pain.org/resources/fact-sheets/nutrition-and-chronic-pain/

Pahwa R, Goyal A, Jialal I. Infiammazione cronica. [Aggiornato 2021 settembre 28]. In: StatPearls [Internet]. Treasure Island (FL): StatPearls Publishing; 2022 gennaio-. Disponibile dal: www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK493173/

Il magnesio potrebbe aiutare a combattere la resistenza all'insulina

Il magnesio potrebbe aiutare a combattere la resistenza all'insulina

Introduzione

Il corpo ha bisogno di energia per muoversi e raggiungere luoghi il più velocemente possibile. La fonte di energia primaria è il glucosio nel sangue nel corpo, che aiuta a fornire energia per il corpo e il cervellotessuti delle cellule muscolarie le cellule del sangue che viaggiano verso gli organi di ciascun corpo. Quando le forze dirompenti iniziano a influenzare il corpo, come stress cronicoperturbatori endocrini, o scelte di vita, può causare un aumento o una diminuzione dei livelli di glucosio a seconda della gravità. Quando i livelli di glucosio diventano troppo alti, può causare lo sviluppo di iperglicemia o diabete. Quando sono troppo bassi, può causare ipoglicemia. Il corpo soffre anche quando non ci sono abbastanza nutrienti, minerali o vitamine per fornire energia al corpo quando i sintomi di affaticamento e resistenza all'insulina iniziano a crescere. Fortunatamente, ci sono modi per aumentare i livelli di glucosio nel corpo in modo naturale. L'articolo di oggi si concentra su un minerale noto come magnesio, sui suoi benefici e su come influisce sulla resistenza all'insulina nel corpo. Indirizzare i pazienti a fornitori qualificati e certificati specializzati in trattamenti endocrini per individui con insulino-resistenza. Guidiamo i nostri pazienti facendo riferimento ai nostri fornitori di servizi medici associati in base al loro esame quando è appropriato. Riteniamo che l'istruzione sia fondamentale per porre domande approfondite ai nostri fornitori. Il Dr. Alex Jimenez DC fornisce queste informazioni solo come servizio educativo. Disclaimer

 

La mia assicurazione può coprirlo? Sì, può. Se sei incerto, ecco il link a tutti i fornitori di assicurazioni che copriamo. In caso di domande o dubbi, chiamare il Dr. Jimenez al numero 915-850-0900.

01 LaValle Advanced Diagnostics in DM & Stress

Che cosa è il magnesio?

Hai provato strane sensazioni di spilli e aghi in alcune parti del tuo corpo? Soffri di stanchezza cronica e crampi muscolari? Hai perso il senso dell'appetito? O hai sentito spasmi muscolari alle braccia o alle gambe? Molti di questi sintomi sono segni che il tuo corpo soffre di bassi livelli di magnesio nel tuo corpo. Gli studi di ricerca hanno definito il magnesio come quarto minerale più diffuso nell'organismo che svolge funzioni fondamentali per la regolazione. Il magnesio può essere trovato in alcuni alimenti come verdure a foglia verde, cioccolato, noci, frutta e carne che sono ricchi di questo minerale e possono essere regolati nell'omeostasi nell'intestino, nei reni e nelle ossa del corpo. Ulteriori studi di ricerca hanno dimostrato che il magnesio è essenziale per il mantenimento del normale funzionamento degli organi e delle cellule del corpo. Il magnesio assicura anche che ogni organo funzioni normalmente e sia trasportato attraverso l'intero corpo dalle cellule del sangue. Il magnesio svolge anche un ruolo vitale nella produzione di energia del corpo in quanto aiuta a regolare il controllo glicemico.

 

Quali sono i suoi vantaggi?

Essendo il quarto minerale comune nel corpo, il magnesio aiuta il corpo in molti modi poiché fornisce energia ad altri organi e sistemi corporei. Alcuni dei vantaggi che fornisce il magnesio, come la ricerca ha dimostrato, includere:

  • Ridurre l'insonnia
  • Prevenire la sindrome metabolica
  • Riduci emicrania e mal di testa
  • Aiuta con le gravidanze
  • Riduci i sintomi asmatici
  • Allevia i crampi muscolari

Ulteriori informazioni sono state mostrate che il magnesio può aiutare chi soffre di ansia modulando l'asse HPA (ipotalamo-ipofisi surrenale) e substrando il sistema di risposta allo stress nel corpo. Il magnesio svolge anche un ruolo quando si tratta di livelli di glucosio nel corpo e influisce sulla resistenza all'insulina.

 


Una panoramica del video sulla resistenza al magnesio e all'insulina

Senti emicranie e mal di testa spuntare dal nulla? I tuoi muscoli hanno iniziato a dolere e avere crampi? Hai avuto sintomi asmatici più frequentemente? O i tuoi livelli di glucosio nel sangue hanno iniziato a salire? Se soffri di uno di questi sintomi, potresti soffrire di carenza di magnesio. Il video sopra spiega cosa succede quando il corpo sta sperimentando la resistenza all'insulina a causa della carenza di magnesio. Studi di ricerca hanno trovato che la carenza di magnesio non è rara in tutto il mondo, poiché i primi segni di carenza di magnesio possono causare nausea, vomito e debolezza nel corpo mentre causano sindrome metabolica e diabete di tipo 2. Sorprendentemente, il diabete è una delle cause più comuni di carenza di magnesio e insulino-resistenza.


In che modo il magnesio influisce sulla resistenza all'insulina?

 

Studi di ricerca hanno trovato che la carenza di magnesio nel corpo può aumentare il rischio di insulino-resistenza e causare disfunzioni del corpo. Quando gli squilibri metabolici sono associati a livelli di magnesio bassi o attenti e bassi nel corpo, possono aumentare la CRP-h sierica, causare mal di testa, aumento di peso e un aumento del rischio di sindrome metabolica, insulino-resistenza e diabete di tipo 2. L'intestino sarà compromesso nell'assorbimento intestinale mentre i livelli di glucosio nel sangue aumenteranno e causeranno la formazione del diabete di tipo 2. Tuttavia, sono state inoltre fornite ulteriori informazioni che quando un individuo inizia a prendere regolarmente magnesio, può aiutare a smorzare gli effetti dell'insulino-resistenza regolando i livelli di glucosio nel sangue nel corpo. Molte persone con diabete preesistente possono assumere un po' di magnesio per migliorare i livelli di glucosio nel sangue e continuare il loro percorso di salute.

 

Conclusione

L'integrazione di integratori e minerali come il magnesio potrebbe aiutare a ridurre il rischio di insulino-resistenza e gestire il diabete di tipo 2. Il corpo ha bisogno dell'energia per funzionare normalmente e muoversi costantemente. Il magnesio è un minerale comune che può aiutare a regolare le funzioni dell'organo e aiuta a regolare i livelli di glucosio nel sangue. Quando il corpo inizia a soffrire di carenza di magnesio, può causare vari problemi che possono rendere una persona infelice mentre il corpo inizia a diventare disfunzionale. Incorporare il magnesio come parte di uno stile di vita sano per il corpo può fornire l'energia necessaria di cui una persona ha bisogno per funzionare e aiutarla nel suo percorso di salute e benessere.

 

Referenze

Al Alawi, Abdullah M, et al. "Magnesio e salute umana: prospettive e direzioni di ricerca". International Journal of Endocrinology, Hindawi, 16 aprile 2018, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5926493/.

Boyle, Neil Bernard, et al. "Gli effetti della supplementazione di magnesio sull'ansia soggettiva e sullo stress - Una revisione sistematica." Nutrienti, MDPI, 26 aprile 2017, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5452159/.

Grober, Uwe, et al. "Il magnesio nella prevenzione e nella terapia". Nutrienti, MDPI, 23 settembre 2015, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4586582/.

Kostov, Krasimir. "Effetti della carenza di magnesio sui meccanismi di resistenza all'insulina nel diabete di tipo 2: concentrarsi sui processi di secrezione e segnalazione di insulina". International Journal of Molecular Sciences, MDPI, 18 marzo 2019, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6470576/.

Razzaque, Mohammed S. "Magnesio: stiamo consumando abbastanza?" Nutrienti, MDPI, 2 dicembre 2018, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6316205/.

Schwalfenberg, Gerry K e Stephen J. Genuis. "L'importanza del magnesio nell'assistenza sanitaria clinica". scientifica, Hindawi, 2017, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5637834/.

Wang, Jinsong, et al. "L'assunzione di magnesio nella dieta migliora la resistenza all'insulina tra gli individui non diabetici con sindrome metabolica che partecipano a una sperimentazione dietetica". Nutrienti, MDPI, 27 settembre 2013, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3820051/.

Disclaimer

Alleviare i problemi intestinali con i nutraceutici

Alleviare i problemi intestinali con i nutraceutici

Introduzione

 sistema intestinale è un enorme ecosistema che aiuta a modulare quello del corpo sistema immunitario e cambiamenti metabolici che il corpo stesso sta attraversando. Il sistema intestinale fornisce al corpo i nutrienti necessari per funzionare correttamente e trasporta questi nutrienti alle rispettive sezioni come il sistema endocrino, le sistema nervoso, e il sistema muscoloscheletrico per fare il loro lavoro. Quando i disturbi intestinali iniziano a colpire le pareti intestinali, possono causare l'attacco delle citochine infiammatorie alle pareti dell'intestino a causa della fuoriuscita di batteri e sostanze nutritive dalle giunzioni strette. Fortunatamente, ci sono modi terapeutici per aiutare il sistema intestinale e prevenire che l'infiammazione causi più problemi nell'intestino. L'articolo di oggi esamina la metainfiammazione intestinale e come i nutraceutici possono aiutare molte persone con metainfiammazione intestinale. Indirizzare i pazienti a fornitori qualificati e qualificati specializzati in trattamenti di gastroenterologia. Forniamo una guida ai nostri pazienti facendo riferimento ai nostri fornitori di servizi medici associati in base al loro esame quando è appropriato. Riteniamo che l'istruzione sia fondamentale per porre domande approfondite ai nostri fornitori. Il Dr. Alex Jimenez DC fornisce queste informazioni solo come servizio educativo. Disclaimer

 

La mia assicurazione può coprirlo? Sì, può. Se sei incerto, ecco il link a tutti i fornitori di assicurazioni che copriamo. In caso di domande o dubbi, chiamare il Dr. Jimenez al numero 915-850-0900.

15 - Terapie GI di LaValle

Cos'è la metainfiammazione intestinale?

 

Il tuo sistema intestinale è dolorante o tenero al tatto? Fattori ordinari come stress, problemi di sonno, squilibri ormonali e problemi cardiovascolari ti influenzano più di quanto dovrebbero? Hai riscontrato problemi infiammatori intestinali come IBS o permeabilità intestinale? Avere qualsiasi disturbo intestinale non è una cosa da ridere per la tua salute. Quando il sistema intestinale sta vivendo una sequela infiammatoria cronica di basso grado, questo è ciò che la metainfiammazione intestinale è nel corpo. La metainfiammazione intestinale è definita come un'eccessiva attivazione dell'immunità nell'intestino che porta a un aumento della produzione di citochine infiammatorie, riferendosi così all'infiammazione indotta dal metabolismo. Studi di ricerca hanno dimostrato che quando l'intestino sta vivendo una metainfiammazione, provoca un disturbo alle vie neurometaboliche. Ciò provoca un aumento dei processi di invecchiamento e problemi di segnalazione metabolica che l'intestino sta cercando di fornire al corpo. Altri studi di ricerca hanno dimostrato che la metainfiammazione è uno dei marcatori primari di disturbi metabolici come l'obesità, il diabete di tipo 2 e la NAFLD (malattia epatica grassa non alcolica). La metainfiammazione intestinale provoca anche un aumento dell'infiammazione periferica e centrale che può causare disturbi intestinali come l'intestino permeabile per consentire a batteri e tossine di entrare nel flusso sanguigno, portando così all'infiammazione periferica e centrale del corpo.


Trattamenti per disturbi gastrointestinali-Video

Hai avuto un intestino permeabile? Ti senti stanco per tutto il giorno? Hai avuto qualche intolleranza alimentare nell'intestino? Questi problemi intestinali sono dovuti alla metainfiammazione intestinale che può influire sulla salute e sulla qualità della vita di una persona. Quando ciò si verifica, il corpo diventerà disfunzionale e sorgeranno altri problemi a meno che non venga trattato immediatamente. Il video sopra mostra come sono disponibili trattamenti per alleviare i disturbi della motilità e i disturbi gastrointestinali che colpiscono il sistema intestinale. L'utilizzo di trattamenti benefici per il sistema intestinale può aiutare a smorzare gli effetti della metainfiammazione e di altri disturbi intestinali dal progredire nel corpo. Alcuni trattamenti che possono aiutare a drenare la metainfiammazione nel sistema intestinale possono essere trovati modificando gli stili di vita dietetici e incorporando nutraceutici benefici per l'intestino.


Controllo della metainfiammazione intestinale attraverso i nutraceutici

Studi di ricerca hanno dimostrato che poiché trilioni di cellule microbiche costituiscono il microbiota intestinale quando fattori come obesità, metainfiammazione e ridotta attività dell'insulina influenzano l'intestino, può causare la riattivazione delle cellule immunitarie e rafforzare il processo infiammatorio per attaccare il sistema intestinale. Quando il sistema intestinale diventa disfunzionale, molte persone cercano di trovare modi per alleviare l'infiammazione intestinale. Uno dei trattamenti consiste nell'incorporare nutraceutici per fornire sollievo dalla metainfiammazione intestinale. Gli studi di ricerca hanno menzionato che combinato con alimenti funzionali può aiutare a fornire un'influenza positiva sul metabolismo del corpo e sul microbiota intestinale. I nutraceutici aiutano a fornire all'organismo i nutrienti necessari che merita e aiutano a smorzare gli effetti dei disturbi che colpiscono le componenti intestinali, immunitarie e metaboliche del corpo. Due nutraceutici possono aiutare a controllare la metainfiammazione intestinale: la curcumina e i peptidi.

 

Curcumina e peptidi per la metainfiammazione intestinale

Dalla radice/rizoma della curcuma (Curcuma longa) e usata tradizionalmente per le condizioni dispeptiche, studi di ricerca hanno menzionato che la curcumina e i suoi metaboliti antinfiammatori possono aiutare a influenzare il microbiota intestinale. Ciò che la curcumina fa all'intestino è che aiuta a ridurre la segnalazione dell'inflammasoma mentre diminuisce lo stress ossidativo attraverso il percorso Nrf2-keap1. La curcumina può anche aiutare a migliorare la flessibilità e la mobilità nel corpo inibendo l'attivazione di una via del recettore gamma attivata dal proliferatore del perossisoma. Ulteriori informazioni sono state fornite che la curcumina può aiutare non solo a ridurre lo stress ossidativo e persino a prevenire la neurodegenerazione.

 

I peptidi o BPC-157 (Body Protection Compound) sono derivati ​​dal succo gastrico umano che è citoprotettivo e antinfiammatorio che aiuta a sostenere il rivestimento della mucosa intestinale. Studi di ricerca hanno dimostrato che i peptidi svolgono un ruolo fondamentale nel mantenimento dell'omeostasi intestinale pur essendo efficaci nel ridurre la segnalazione metainfiammatoria nel microbiota intestinale. Quando c'è metainfiammazione nell'intestino, i peptidi possono aiutare a migliorare la sopravvivenza cellulare in condizioni di stress ossidativo sottoregolando il TNF-alfa nel corpo. L'incorporazione di peptidi può aiutare a migliorare l'integrità della mucosa gastrointestinale dalla meta infiammazione e aiutare l'intestino a funzionare normalmente.

 

Conclusione

L'intestino ospita trilioni di microrganismi che aiutano a mantenere la funzionalità del corpo e a regolare l'immunità da varie malattie. Quando fattori indesiderati come la metainfiammazione iniziano a infiltrarsi nell'intestino, può portare alla disbiosi e distruggere le pareti intestinali. Nutraceutici come la curcumina e i peptidi hanno proprietà benefiche che aiutano a riparare le pareti intestinali mentre smorzano gli effetti infiammatori dal progredire ulteriormente nel sistema intestinale. Incorporare i nutraceutici è utile per molte persone che soffrono di disturbi intestinali e migliorano la loro salute reintegrando i loro nutrienti nel corpo.

 

Referenze

Boulangé, Claire L, et al. "Impatto del microbiota intestinale su infiammazione, obesità e malattie metaboliche". Medicina del genoma, BioMed Central, 20 aprile 2016, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4839080/.

Di Meo, Francesco, et al. "Curcumina, microbiota intestinale e neuroprotezione". Nutrienti, MDPI, 11 ottobre 2019, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6835970/.

Gubatan, Giovanni, et al. "Peptidi antimicrobici e microbioma intestinale nella malattia infiammatoria intestinale". World Journal of Gastroenterology, Baishideng Publishing Group Inc, 21 novembre 2021, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC8613745/.

Laparra, JM e Y Sanz. "Interazioni del microbiota intestinale con componenti alimentari funzionali e nutraceutici". Ricerca farmacologica, Biblioteca nazionale di medicina degli Stati Uniti, 13 novembre 2009, pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/19914380/.

Scazzocchio, Beatrice, et al. "Interazione tra microbiota intestinale e curcumina: una nuova chiave di comprensione per gli effetti sulla salute della curcumina". Nutrienti, MDPI, 19 agosto 2020, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC7551052/.

Scheithauer, Torsten PM, et al. "Il microbiota intestinale come fattore scatenante per l'infiammazione metabolica nell'obesità e nel diabete di tipo 2". Frontiere in immunologia, Frontiers Media SA, 16 ottobre 2020, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC7596417/.

Tilg, Herbert, et al. "Il microbiota intestinale che alimenta l'infiammazione metabolica". Recensioni sulla natura. Immunologia, Biblioteca nazionale di medicina degli Stati Uniti, 6 agosto 2019, pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/31388093/.

Disclaimer

Cheat Pasti sani

Cheat Pasti sani

Mantenere un peso sano è impegnativo, soprattutto venerdì, sabato, domenica e fine settimana prolungati, aumentando il rischio di abbuffate e aumento di peso. Qui è dove pasti sani cheat e snack entrano in gioco per aiutare le persone ad attenersi alla loro dieta mentre si gustano cibi spazzatura sani. Inoltre, trovare il pasto ricco di carboidrati adeguato può aiutare a ottimizzare gli ormoni del corpo per prevenire effetti negativi sul metabolismo e sulla fame.

Pasti cheat sani

Imbrogliare i pasti

Un modo per guardare a una dieta e avere ancora la flessibilità per cibi dolci o salati è impostare la flessibilità. Per mantenere la salute, la pratica porzione di controllo e mangiare cibi sani l'80% delle volte, permettendo a 20% di margine per i cibi spazzatura. A competenze Salute, mangia cibi sani il 90% delle volte e concedi un margine del 10% fino a quando a obiettivo di salute è raggiunto.

Cheeseburguer senza i panini e le patatine fritte

  • Prova la carne magra e sostituisci le normali patatine con Patate fritte dolci.
  • È ricco di carboidrati e calorie, ma contiene ancora molti nutrienti.
  • Aggiungi un po' di insalata e avrai un pasto equilibrato che è il carburante perfetto per allenarti.

Nachos conditi

  • Ad alto contenuto di calorie e carboidrati.
  • Possono essere salutati con carne macinata magra, fagioli, peperoni, formaggio, avocado, pomodori e jalapeños per un pasto che incorpori proteine ​​di qualità e grassi sani.
  • Può essere reso vegetariano rimuovendo la carne e aggiungendo più fagioli e verdure.

tacos di pesce

  • I tacos di pesce sono ideali per assumere Omega-3, proteine ​​magre e vitamina D.
  • Facile da montare e può essere combinato con ravanelli, cetrioli, cipolla rossa, finocchio, olive e succo di limone per aggiungere sapore e benefici per la salute.
  • Grigliando, si ridurranno anche le calorie.

Pancakes

  • Cerca di avere sempre ingredienti a disposizione per fare delle frittelle.
  • Si possono aggiungere banane, mirtilli, fragole, gocce di cioccolato, burro di arachidi e salsa di mele alla cannella.

Cioccolato Fondente

  • Cioccolato fondente può essere uno spuntino salutare.
  • Il cioccolato fondente contiene grassi monoinsaturi che possono aiutare a migliorare i livelli di colesterolo, zucchero nel sangue e insulina.
  • Il cioccolato fondente fornisce anche vitamine, minerali e antiossidanti per la salute del cuore e del cervello.

Nutrizionista dietista

Questi sono alcuni esempi; l'obiettivo è convincere le persone a imparare a creare i loro pasti sani cheat Una dieta o un adeguamento per un piano alimentare più nutritivo dovrebbe sempre iniziare con un nutrizionista, dietologo o fornitore di assistenza sanitaria. Possono aiutare a sviluppare un piano personalizzato che si adatta alle esigenze specifiche di un individuo. Si tratta di trovare l'equilibrio e creare un rapporto positivo con il cibo.


Fibromialgia Scelte alimentari Opzioni nutraceutiche


Referenze

Coelho de Vale R, et al. (2016). I vantaggi di comportarsi male a volte: regolamentazione riuscita grazie a deviazioni edoniche pianificate.
doi.org/10.1016/j.jcps.2015.05.001

Kuijer RG, et al. (2014). Torta al cioccolato. Senso di colpa o festa? Associazioni con atteggiamenti alimentari sani, controllo comportamentale percepito, intenzioni e perdita di peso. DOI:
10.1016 / j.appet.2013.11.013

Murray SB, et al. (2018). Pasti cheat: una variante benigna o minacciosa del comportamento alimentare incontrollato? DOI:
10.1016 / j.appet.2018.08.026

Warren JM, et al. (2017). Una revisione strutturata della letteratura sul ruolo di consapevolezza, alimentazione consapevole e alimentazione intuitiva nel cambiamento dei comportamenti alimentari: efficacia e potenziali meccanismi associati. DOI:
10.1017 / S0954422417000154

Effetti benefici della glutammina per problemi intestinali

Effetti benefici della glutammina per problemi intestinali

Introduzione

All'interno del corpo si trovano gli organi interni che forniscono i nutrienti e l'energia affinché il corpo rimanga in movimento. Il sistema intestinale aiuta l'energia del corpo digerendo il cibo consumato che viene trasformato in energia e nutrienti benefici per gli organi vitali, i muscoli, i tessuti e la crescita di cui il corpo ha bisogno. Il sistema intestinale aiuta anche a regolare gli altri sistemi corporei come il sistema muscoloscheletrico, le sistema immunitariodel sistema nervoso centrale, e il sistema endocrino. Il sistema intestinale opera trasportando questi nutrienti per rendere operativo il corpo, solo per citarne alcuni. Quando problemi indesiderati iniziano a entrare nel sistema intestinale e causare il caos, possono portare a molti problemi cronici che causeranno al corpo un dolore costante mentre causano altri problemi che colpiscono l'intero corpo. L'articolo di oggi esaminerà come diversi problemi intestinali iniziano a influenzare il corpo e come un aminoacido chiamato glutammina può fornire sollievo benefico a vari problemi intestinali. Indirizzare i pazienti a fornitori qualificati e qualificati specializzati in trattamenti di gastroenterologia. Guidiamo i nostri pazienti facendo riferimento ai nostri fornitori di servizi medici associati in base al loro esame quando è appropriato. Riteniamo che l'istruzione sia essenziale per porre domande approfondite ai nostri fornitori. Il Dr. Alex Jimenez DC fornisce queste informazioni solo come servizio educativo. Disclaimer

 

La mia assicurazione può coprirlo? Sì, può. Se sei incerto, ecco il link a tutti i fornitori di assicurazioni che copriamo. In caso di domande o dubbi, chiamare il Dr. Jimenez al numero 915-850-0900.

 

12 - Integratori Guilliams per GI

In che modo i problemi intestinali influiscono sul corpo

Hai avuto dolore localizzato nell'intestino? Il tuo intestino sembra essere più sensibile dopo aver consumato cibo? Sei stato ansioso o stressato dal fatto che ha influenzato il tuo corpo? L'esperienza di questi sintomi è segno che potresti avere alcuni problemi intestinali che stanno colpendo il tuo corpo. Studi di ricerca hanno trovato che problemi o disturbi intestinali di solito si sviluppano quando l'intestino ha sottoprodotto o sovraprodotto i batteri intestinali benefici che possono influenzare i batteri nocivi ad attaccare le pareti intestinali dell'intestino. I problemi intestinali possono anche essere influenzati a causa di scelte di vita o malattie autoimmuni che colpiscono l'intestino e il resto del corpo e dei suoi sistemi. Ulteriori informazioni sono state trovate che quando il microbioma viene sfidato con fattori che cambiano la fisiologia del microbioma intestinale. Questi cambiamenti causeranno un aumento della permeabilità intestinale, che consente ai batteri nocivi di fuoriuscire, facendo sì che il sistema immunitario attacchi i batteri esposti alle pareti intestinali portando a problemi infiammatori. 

 

Altri studi di ricerca hanno trovato che i batteri intestinali svolgono un ruolo essenziale nel corpo in quanto aiutano a fornire i nutrienti vitali benefici per la salute del corpo. Quando i cambiamenti anormali colpiscono i batteri intestinali, l'ecosistema intestinale accelera la disbiosi, causando molti problemi cronici. Molte persone inizieranno a perdere la qualità della loro vita a causa del dolore. Fortunatamente, ci sono modi per alleviare i problemi cronici che colpiscono l'intestino e persino aiutare a ridurre i batteri nocivi reintegrando i batteri benefici riducendo i marcatori infiammatori. 


Una panoramica sul video di glutammina

Hai riscontrato problemi che stanno colpendo il tuo intestino? La tua zona del busto si è sentita tenera al tatto? Che ne dici di punti di dolore casuali che si trovano nell'addome? Potresti riscontrare problemi intestinali che influiscono sulla tua salute e benessere generale. Perché non incorporare la glutammina nella tua integrazione quotidiana. Studi di ricerca citati che la glutammina è un aminoacido con proprietà benefiche nel reintegrare il sistema immunitario e nel metabolizzare nell'intestino e in altri organi vitali che necessitano di glutammina per nutrire la struttura cellulare affinché il corpo si senta meglio e fornisca energia a molti individui. Il video qui sopra include informazioni sui benefici della glutammina e su come può aiutare il corpo.


Come la glutammina aiuta l'intestino

 

Come affermato in precedenza, la glutammina è un aminoacido con proprietà benefiche che viene utilizzato per fornire energia a tutto il corpo. Studi di ricerca hanno dimostrato che la glutammina nel sistema intestinale può mantenere la struttura intestinale e funzionare mentre il corpo invecchia mentre regola le proteine ​​della giunzione stretta. La glutammina ha anche contribuito a modulare gli effetti della permeabilità intestinale intestinale dello stress dell'asse HPA che colpisce l'intestino e protegge le cellule dall'apoptosi e dallo stress cellulare. Ulteriori studi di ricerca hanno fornito che quando gli individui assumono la glutammina come parte del loro regime quotidiano, avranno una migliore risposta infiammatoria e un migliore equilibrio redox nell'intestino con la combinazione di attività fisiche. L'utilizzo della glutammina per la salute dell'intestino può aiutare a migliorare la funzione intestinale e la funzione di permeabilità gastrointestinale per molti individui atletici.

 

Conclusione

Nel complesso, il sistema intestinale utilizza la glutammina per una salute intestinale ottimale per smorzare gli effetti dei problemi e dei disturbi intestinali che influenzeranno il corpo. L'intestino fornisce il trasporto dei nutrienti essenziali per il resto dei sistemi corporei che ne hanno bisogno per funzionare correttamente. Quando fattori indesiderati o stili di vita malsani influenzano il sistema intestinale, possono aumentare i batteri nocivi nell'intestino e diminuire i batteri benefici. Ciò farà sì che le citochine infiammatorie attacchino le pareti della permeabilità intestinale e causino più problemi che influenzeranno il corpo. Integratori e nutrienti benefici che aiutano ad alleviare i fattori infiammatori o alleviare i problemi intestinali sono lì per fornire sollievo smorzando questi effetti dannosi e riparando il corpo. Incorporare la glutammina nell'intestino aiuterà il corpo a riprendersi nel tempo e a diventare indolore.

 

Referenze

Almeida, Ewin B, et al. "L'integrazione di L-Glutammina migliora i benefici dell'allenamento combinato sull'equilibrio redox orale e sullo stato infiammatorio negli individui anziani". Medicina ossidativa e longevità cellulare, Hindawi, 22 gennaio 2020, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC7204202/.

Clapp, Megan, et al. "Effetto del microbiota intestinale sulla salute mentale: l'asse intestino-cervello". Cliniche e pratica, Pubblicazioni scientifiche PAGEPress, Pavia, Italia, 15 settembre 2017, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5641835/.

Cruzat, Vinicius, et al. "Glutammina: metabolismo e funzione immunitaria, integrazione e traduzione clinica". Nutrienti, MDPI, 23 ottobre 2018, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6266414/.

Kim, Min-Hyun e Hyeyoung Kim. "I ruoli della glutammina nell'intestino e le sue implicazioni nelle malattie intestinali". International Journal of Molecular Sciences, MDPI, 12 maggio 2017, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5454963/.

Nouvenne, Antonio, et al. "Disturbi digestivi e microbiota intestinale". Acta Bio-Medica: Atenei Parmensis, Mattioli 1885, 17 dic. 2018, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6502202/.

Zhang, Yu-Jie, et al. "Impatti dei batteri intestinali sulla salute umana e sulle malattie". International Journal of Molecular Sciences, MDPI, 2 aprile 2015, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4425030/.

Disclaimer

Nutrienti curativi e decompressione non chirurgica

Nutrienti curativi e decompressione non chirurgica

Impingement nervoso, sciatica, ernia/degenerazione del disco o stenosi spinale possono causare dolore nervoso acuto e debilitante che causa scosse elettriche, formicolio o sensazioni di bruciore lungo la schiena o alle braccia e alle gambe. In combinazione con aggiuntivo chiropratica modalità di trattamento, la terapia di decompressione spinale allevia efficacemente il dolore e la disabilità derivanti dalla lesione e dalla degenerazione del disco, ripara i dischi danneggiati e inverte distrofia nervosa. Parte del trattamento prevede una dieta adeguata per fornire nutrienti curativi alla colonna vertebrale.

Nutrienti curativi non chirurgici per la decompressione

Nutrienti curativi

La colonna vertebrale supporta l'intero corpo per eseguire movimenti e movimenti e ha bisogno dei nutrienti curativi adeguati, specialmente dopo la terapia chiropratica e decompressiva. Ci sono vitamine e minerali che sono fondamentali per una colonna vertebrale sana. Questi assicurano che ossa, muscoli, dischi e altri tessuti funzionino correttamente. Ci sono nutrienti essenziali per il sistema immunitario; se non sono presenti, la capacità di guarire e recuperare correttamente si riduce e richiede più tempo. I nutrienti comunemente usati nell'immunonutrizione includono:

  • Nucleotidi
  • Antiossidanti
  • Arginina
  • Glutammina
  • Omega-3

Tutti si trovano naturalmente in alcuni alimenti e integratori alimentari e sono essenziali nella guarigione dalle ferite, come un'ernia del disco, sciatica, malattia degenerativa del disco e chirurgia della schiena o del collo.

Nucleotidi

  • Ogni cellula del corpo contiene nucleotidi, che aiutano a creare e mantenere il DNA e l'RNA.
  • La produzione di DNA e RNA è necessaria per la riparazione e la ricrescita cellulare.
  • Quando il corpo sta vivendo un problema di salute stressante come dolore alla schiena o al collo, ha bisogno di più nucleotidi.
  • Il corpo produce e ricicla i nucleotidi e li assorbe attraverso il cibo.
  • Le fonti alimentari completamente naturali di origine vegetale e animale contengono nucleotidi.

Antiossidanti

  • Gli antiossidanti mantengono e ripristinano i tessuti sani riducendo lo stress ossidativo.
  • Lo stress ossidativo è associato all'infiammazione cronica.
  • Gli antiossidanti includono:
  • Beta-carotene
  • Selenio
  • Vitamina A
  • La vitamina C rafforza il sistema immunitario e agisce come antinfiammatorio
  • Alimenti ricchi di antiossidanti includono:
  • Verdure a foglia verde
  • Frutta fresca e surgelata
  • Noccioline, arachidi, ecc.
  • Semi
  • I cereali integrali

Arginina

  • Arginina è un aminoacido prodotto in quantità limitate durante la crescita, una malattia o un infortunio.
  • La ricerca ha dimostrato che l'assunzione di integratori di arginina può aumentare la capacità del corpo di combattere le infezioni.
  • Gli alimenti includono:
  • Noccioline, arachidi, ecc.
  • Semi
  • Legumi
  • Carni, in particolare carne di tacchino

Glutammina

  • Glutammina è un amminoacido coinvolto nei processi che controllano la crescita e la riparazione cellulare.
  • L'integrazione può aiutare a ridurre il rischio di infezioni e ridurre il numero di giorni lavorativi o scolastici persi.
  • Gli alimenti ricchi di glutammina includono:
  • Uova
  • riso bianco
  • Mais
  • Manzo
  • Tofu

Omega-3s

  • Gli Omega-3 riducono naturalmente quelli del corpo risposta infiammatoria.
  • L'infiammazione è necessaria durante la guarigione, ma l'infiammazione cronica può essere distruttiva.
  • L'integrazione di Omega-3 può aiutare a ridurre l'infiammazione cronica.
  • Gli alimenti Omega-3 includono:
  • Salmone
  • Uova
  • Noci
  • Di semi di lino
  • Spinaci

Decompressione spinale allunga delicatamente la colonna vertebrale, creando un vuoto all'interno dei dischi e delle articolazioni. La pressione negativa aiuta a guarire i rigonfiamenti del disco e le ernie del disco. La colonna vertebrale allungata consente ai nutrienti curativi e all'acqua di fluire correttamente, riducendo gonfiore e infiammazione e migliorando il movimento articolare.


DRX9000 Explicada En Español


Referenze

Chen, Linlin, et al. "Risposte infiammatorie e malattie associate all'infiammazione negli organi". Oncotarget vol. 9,6 7204-7218. 14 dic. 2017, doi:10.18632/oncotarget.23208

Daniel, Dwain M. "Terapia di decompressione spinale non chirurgica: la letteratura scientifica supporta le affermazioni sull'efficacia fatte dai media pubblicitari?." Chiropratica e osteopatia vol. 15 7. 18 maggio. 2007, doi:10.1186/1746-1340-15-7

Dionne, Clermont et al. "Vitamina C sierica e dolore spinale: uno studio a livello nazionale". Dolore vol. 157,11 (2016): 2527-2535. doi:10.1097/j.pain.0000000000000671

Napier, Zachary, et al. "La supplementazione di acidi grassi Omega-3 riduce la degenerazione del disco intervertebrale". Monitor della scienza medica: rivista medica internazionale di ricerca sperimentale e clinica vol. 25 9531-9537. 14 dic. 2019, doi:10.12659/MSM.918649

Zolfagari, Farid, et al. "Un'indagine sullo stato della vitamina D nei pazienti con malattie degenerative della colonna vertebrale". Diario della colonna vertebrale asiatica vol. 10,5 (2016): 834-842. doi:10.4184/asj.2016.10.5.834