ClickCease
Seleziona Pagina

L'infiammazione cronica rimane un argomento confuso per molti. Un motivo per questo è che l'infiammazione cronica non assomiglia all'infiammazione acuta e non è associata a condizioni normalmente trattate con farmaci, manipolazione spinale o chirurgia.

L'infiammazione cronica deve essere capita

cuore stetoscopio di infiammazione cronica medicoDD Palmer ha scritto un capitolo in 1914 intitolato Inflammazione, affermando che, "L'infiammazione è presente nella maggior parte, se non in tutte le malattie, nell'acuto se non nella cronica". 100 anni dopo, tutte le malattie croniche sono condizioni infiammatorie nei tessuti locali. L'infiammazione sistemica cronica e i relativi cambiamenti patofisiologici coinvolgono strutture e funzioni che sono silenziose.

La condizione infiammatoria cronica altera la struttura e la funzione di un determinato tessuto ed è identificata da sintomi e test di laboratorio. Ciò consente l'applicazione di un nome, che descrive lo stato cronico, come artrosi, fegato grasso, tendinosi, diabete, dolore diffuso, depressione, osteoporosi, malattie cardiache, morbo di Parkinson, morbo di Alzheimer e cancro.

 

Scelte di vita che promuovono l'infiammazione cronica

Infiammazione cronicaLa perdita di sonno, la vita sedentaria, lo stress e la dieta incoraggiano tutti l'infiammazione.

Gli interventi dietetici possono sembrare confusi e complicati. Il primo passo consiste nel valutare i marcatori infiammatori durante l'esame, che offrirà la visione di un cambiamento di stile di vita e di una gestione.

Marcatori per l'infiammazione cronica

I test di laboratorio sono l'approccio migliore per individuare l'infiammazione cronica. Alti livelli di glucosio, trigliceridi, proteine ​​A1c dell'emoglobina e livelli ridotti di vitamina D e colesterolo HDL sono i più affidabili nell'identificare l'infiammazione cronica.

I pazienti possono anche compilare un questionario sull'indagine sanitaria (HSQ-12), che identifica lo stato di salute, che è direttamente correlato all'infiammazione cronica. Senza fare un test di laboratorio, l'infiammazione cronica può essere misurata indirettamente.

Nutrizione per l'infiammazione cronica

cibi non saniLa dieta è un problema per la maggior parte delle persone con più di due terzi della popolazione in sovrappeso. L'obesità è noto per essere uno stato infiammatorio cronico associato al dolore cronico e alle malattie degenerative.

Non concentrare l'attenzione sul cibo per un cambiamento dietetico e concentrarsi invece sui marcatori infiammatori sopra menzionati. Il cibo può essere emotivo, con i marcatori essere oggettivi. Evitare l'emozione e lo stress è un modo per affrontare efficacemente l'alimentazione, insieme alla perdita di peso.

L'elemento più importante nella riduzione dell'infiammazione è restrizione calorica. Diventare sovrappeso proviene da mangiare troppe calorie, sia che venga da grasso, farina o zucchero. Gli americani, in media, acquistano 60 per cento delle loro calorie da farina, zucchero e oli. La soluzione è quella di sostituire le calorie raffinate con le calorie vegetali che consentono un maggiore consumo di cibo con calorie più basse.

Opzioni dietetiche che possono aiutare:

  • Vegano
  • omnivore
  • chetogenica

La cosa importante è evitare altri sale, farine, oli raffinati e zucchero raffinato.

Descrizione

Non c'è bisogno di capire la chimica dell'infiammazione cronica per impiegare uno stile di vita anti-infiammatorio. È fondamentale capirlo infiammazione è la causa di malattia e la maggior parte dei dolori cronici.

La fibromialgia può mascherare la malattia infiammatoria cronica

Prenota Online