ClickCease
+ 1-915-850-0900 spinedoctors@gmail.com
Seleziona Pagina

Secondo il dottor Dwight Lundell, ex capo del personale e capo di chirurgia al Banner Heart Hospital in Arizona, le persone non dovrebbero assumere statine. "Noi medici, con tutta la nostra formazione, conoscenza e autorità, spesso acquisiamo un ego piuttosto grande che tende a renderci difficile ammettere quando abbiamo torto. Quindi, eccolo qui. Ammetto liberamente di sbagliarmi. In qualità di cardiochirurgo con 25 anni di esperienza, dopo aver eseguito oltre 5,000 interventi a cuore aperto, oggi è il mio giorno per correggere l'errore con fatti medici e scientifici", ha citato il dott. Dwight Lundell.

La sua dichiarazione si è concentrata direttamente sul campo della cardiologia, dissociando la pratica della prescrizione di farmaci per ridurre il colesterolo e una dieta che ha gravemente limitato l'assunzione di grassi. Un gran numero di medici nel campo della cardiologia sono stati esposti agli insegnamenti di numerose letterature scientifiche, frequenti frequentemente seminari di istruzione, tutti che hanno persistito che elevati livelli di colesterolo nel sangue porteranno generalmente a malattie cardiache. Tuttavia, questa nozione sembra inesatte.

Debuttando pubblicamente la questione, il dottor David Brownstein e altri, hanno riconosciuto quanto erroneamente il campo della cardiologia possa essere. Infatti, l'infiammazione delle pareti delle arterie è la vera causa delle malattie cardiache. In altre parole, se non c'è infiammazione nel corpo, il colesterolo non dovrebbe essere in grado di accumularsi nella parete dei vasi sanguigni, che può potenzialmente causare malattie cardiache e ictus. Se non c'è abbastanza magnesio nel corpo, può verificarsi un'infiammazione ed è questa infiammazione che può causare l'intrappolamento del colesterolo.

Invece di farmaci statinici, il magnesio dovrebbe essere il farmaco fondamentale per la prevenzione e il trattamento di malattie cardiache, diabete e arteriosclerosi; funzionante come un antagonista calcio naturale per regolare la pressione sanguigna e il battito cardiaco irregolare.

L'infiammazione cronica è stata registrata a seguito del sovraccarico di carboidrati semplici e altamente trasformati, come lo zucchero, la farina e tutti i prodotti a loro compiuti, nonché il consumo in eccesso di oli vegetali omega-6 come la soia, il grano e il girasole, che si possono trovare in molti alimenti trasformati. Il basso magnesio e l'eccessiva respirazione irregolare possono ridurre i livelli di CO2 e O2 presenti all'interno del corpo, entrambi i quali possono portare ad infiammazione sistemica.

Molti professionisti sanitari utilizzano bloccanti del canale di calcio, farmaci statinici e altre sostanze controverse per ridurre il colesterolo, ma i loro effetti collaterali possono includere la soppressione di livelli già bassi di magnesio all'interno del corpo. Il magnesio è la medicina assoluta per i cardiologi e le sue proprietà farmaceutiche non possono confrontarsi con qualsiasi altro farmaco allopatico.

Sebbene il magnesio sia prontamente disponibile per il suo uso immediato nei dipartimenti di emergenza, il suo potenziale è raramente apprezzato o sfruttato. Il cloruro di magnesio e il bicarbonato di magnesio sono due delle forme più raccomandate della sostanza. Il cloruro di magnesio può essere trovato sotto forma di oit e può essere utilizzato sia per via orale che tipicamente e il bicarbonato di magnesio è per uso orale con tutta l'acqua di un individuo.

Bassi livelli di magnesio possono indurire le arterie

Il Dr. Russell Blaylock ha dichiarato: "Ci sono prove che le carenze di magnesio possono svolgere un ruolo importante nell'aterosclerosi, nota anche come indurimento delle arterie. Uno studio di ricerca condotto su animali da esperimento ha stabilito che l'integrazione di magnesio ha impedito il deposito di lipidi nelle pareti dell'aorta, limitando la formazione della placca, che è un fattore importante nell'aterosclerosi.

Diagramma delle arterie bloccate - El Paso Chiropractor

I ricercatori dello studio hanno esaminato gli uomini 29 con un'età media di 72.5 anni, che avevano una sensibile sensibilità all'insulina, per concludere se vi fosse una relazione tra magnesio ionizzato e lipidi nel sangue, come il colesterolo. In conclusione, essi hanno scoperto che il livello di magnesio ematico sanguigno, ma non il sangue totale del magnesio, corrispondeva strettamente ai livelli di colesterolo LDL e colesterolo totale, entrambi potenzialmente dannosi. Il magnesio è una potente componente anti-infiammatoria che è prevista per aiutare a prevenire l'ossidazione del colesterolo, per cui è stato dimostrato di ridurre la placca aterosclerotica negli animali sperimentali.

Il dottor Blaylock ha continuato la sua ricerca spiegando come è venuto in uno studio di 1959 che ha mostrato diversi risultati straordinari riguardo all'interrelazione tra calcio, magnesio e aterosclerosi.

I ricercatori hanno riconosciuto da studi precedenti che l'alimentazione di grandi quantità di magnesio animali riduce notevolmente le quantità di lipidi depositati nelle valvole del lato sinistro del cuore e nell'aorta. Questo studio di ricerca non solo ha considerato i depositi lipidici nelle pareti e le valvole del cuore, ma anche ha esaminato i depositi di calcio presenti nei reni, che sono comuni nelle persone con malattie renali associate a aterosclerosi.

Ulteriori fatti nutrizionali

Il Dr. Dwight Lundell ha inoltre identificato che il consumo di quantità eccessive di omega-6 può indurre la membrana delle cellule a produrre sostanze chimiche note come citochine, che possono causare direttamente infiammazione nel corpo. La dieta americana media è composta da un estremo squilibrio di omega-6 contro omega-3. Il rapporto di sproporzione varia da 15:1 fino a 30:1, a favore degli omega-6. Questa è una quantità straordinariamente grande di citochine che possono avere il potenziale di causare infiammazione all'interno del corpo. Nell'ambiente alimentare di oggi, un rapporto 3:1 di omega-6 rispetto a omega-3 sarebbe ottimale e salutare oltre che ideale.

Non si può negare l'inevitabile verità che più cibi preparati e lavorati consumiamo, più infiammazione causiamo nel corpo. Il corpo umano non è stato progettato per consumare né elaborare cibi carichi di zuccheri e saturi di oli omega-6. Un cucchiaio di olio di mais può contenere fino a 7,280 mg di omega-6 mentre la soia può contenere fino a 6,940 mg. In alternativa, l'olio d'oliva o il burro di manzo nutrito con erba possono essere utilizzati per migliorare l'assunzione individuale di queste sostanze, contribuendo a promuovere la salute e il benessere generale.

L'infiammazione è un processo causato quando le cellule del sangue bianco rilasciano una sostanza come tentativo di proteggere il corpo di batteri e virus dannosi. In alcuni casi tuttavia, l'infiammazione può essere indotta da consumo di alimenti non sani, che possono portare a vari tipi di complicanze. Infatti, studi di ricerca hanno concluso che i problemi causati da un aumento dei livelli di colesterolo all'interno del corpo possono essere provenienti da infiammazioni all'interno delle arterie.

Per ulteriori informazioni, non esitate a contattare il dottor Jimenez o contattarci 915-850-0900 .

Sourced tramite Scoop.it da: www.dralexjimenez.com

Dott. Alex Jimenez

Ambito professionale *

Le informazioni qui riportate su "Salute del cuore: Trattare l'infiammazione sul colesterolo" non intende sostituire un rapporto individuale con un operatore sanitario qualificato o un medico autorizzato e non è un consiglio medico. Ti incoraggiamo a prendere le tue decisioni sanitarie sulla base della tua ricerca e della collaborazione con un operatore sanitario qualificato .

Informazioni sul blog e discussioni sull'ambito

Il nostro ambito informativo è limitato a chiropratica, muscolo-scheletrico, medicine fisiche, benessere, contributo eziologico disturbo viscerosomaticos all'interno di presentazioni cliniche, dinamiche cliniche associate ai riflessi somatoviscerali, complessi di sublussazione, problemi di salute sensibili e/o articoli, argomenti e discussioni di medicina funzionale.

Forniamo e presentiamo collaborazione clinica con specialisti di una vasta gamma di discipline. Ogni specialista è regolato dal proprio ambito professionale di pratica e dalla propria giurisdizione di licenza. Utilizziamo protocolli funzionali di salute e benessere per trattare e supportare la cura delle lesioni o dei disturbi del sistema muscolo-scheletrico.

I nostri video, post, argomenti, argomenti e approfondimenti coprono questioni cliniche, problemi e argomenti che riguardano e supportano, direttamente o indirettamente, il nostro ambito clinico di pratica.*

Il nostro ufficio ha ragionevolmente tentato di fornire citazioni di supporto e ha identificato lo studio o gli studi di ricerca pertinenti a supporto dei nostri post. Forniamo copie degli studi di ricerca di supporto a disposizione degli organi di regolamentazione e del pubblico su richiesta.

Comprendiamo che copriamo questioni che richiedono una spiegazione aggiuntiva su come può essere d'aiuto in un particolare piano di assistenza o protocollo di trattamento; pertanto, per discutere ulteriormente l'argomento di cui sopra, non esitate a chiedere Dr. Alex Jimenez DC o contattaci al 915-850-0900.

Siamo qui per aiutare te e la tua famiglia.

Blessings

Il dottor Alex Jimenez DC MSACP, CCST, IFMCP*, CIFM*, ATN*

e-mail: coach@elpasofunctionalmedicine.com

Licenza in: Texas & Nuovo Messico*

Dr. Alex Jimenez DC, MSACP, CIFM*, IFMCP*, ATN*, CCST
Il mio biglietto da visita digitale