Fare clic su Fraud Monitoring
Seleziona Pagina

Le malattie neurologiche, inclusi i noti disturbi neurodegenerativi come il morbo di Alzheimer (AD) e il morbo di Parkinson (PD), nonché altri rari problemi di salute, come il morbo di Huntington (MH) e la sclerosi laterale amiotrofica (SLA), colpiscono milioni di persone in tutto il mondo. Sfortunatamente, si stima che questi aumenteranno a causa dell'invecchiamento della popolazione. Attualmente, non esiste un trattamento disponibile per alcun disturbo neurodegenerativo. I trattamenti per i sintomi sono disponibili per diverse malattie neurologiche, come la PD e la MH, ma i benefici terapeutici sono limitati. Sebbene le cause e i sintomi di questi problemi di salute siano diversi per ciascun disturbo neurodegenerativo, le loro patogenesi molecolari condividono fattori e caratteristiche sottostanti comuni, inclusi livelli eccessivi di specie reattive dell'ossigeno (ROS), principalmente a causa di insufficienza mitocondriale, neuroinfiammazione e disturbi dell'omeostasi delle proteine (proteostasis). Ciò aumenta la possibilità di sviluppare un trattamento universale che si concentrerà sul targeting dei fattori scatenanti comuni delle malattie neurologiche.

Nrf2 Pathways Activation and the Brain Human

Il fattore di trascrizione, Nrf2, regola il principale meccanismo di difesa endogena contro lo stress e l'infiammazione ossidativa e xenobiotica. Nrf2 svolge anche un ruolo fondamentale nella gestione della funzione mitocondriale e della proteostasi cellulare, il che suggerisce i possibili benefici di Nrf2 per il controllo dei disturbi neurodegenerativi. Sotto stress, Nrf2 attiva la sovraregolazione trascrizionale di una vasta rete di geni citoprotettivi che consentono l'adattamento e la sopravvivenza. I livelli e l'attività di Nrf2 sono controllati attraverso l'ubiquitinazione e il degrado proteasomiale mediato da numerosi sistemi di ubiquitina ligasi, tra cui Keap1-Cul3 / Rbx1, β-TrCP-Cul1 e Hrd1. Keap1 è il regolatore di chiave più ben compreso di Nrf2.

Keap1 funziona come un sensore primario per elettrofili e ossidanti, che cambiano chimicamente determinate cisteine ​​in Keap1, portando a cambiamenti conformazionali che proteggono Nrf2 dalla degradazione associata a Keap1. Successivamente, Nrf2 si accumulerà e poi traslocerà nel nucleo dove si lega come un eterodimero con un piccolo fattore di trascrizione Maf a elementi di risposta antiossidante nel promotore dei suoi geni bersaglio per attivare l'espressione di una grande rete di disintossicazione, antiossidante e anti- geni infiammatori e altri geni coinvolti nella clearance delle proteine ​​danneggiate. Di particolare interesse è anche la sovraregolazione dei geni responsabili della biosintesi e della rigenerazione del glutatione (GSH), un importante antiossidante intracellulare. Inoltre, Nrf2 sopprime anche le risposte proinfiammatorie attraverso la repressione trascrizionale ed è coinvolto nella regolazione della funzione mitocondriale. Keap1 e p62 / SQSTM1 sono proteine ​​associate a Nrf2 e regolatori principali dei meccanismi di feedback positivo e negativo. Inoltre, p62 si rivolge a Keap1 per degrado selettivo attraverso l'autofagia, contribuendo quindi alla risposta di attivazione Nrf2 sostenuta.

L'invecchiamento è stato associato all'aumento del ROS e dell'infiammazione cronica, il che suggerisce una perdita di adattabilità e / o compromissione della segnalazione Nrf2, che sono particolarmente pronunciate nei disturbi neurodegenerativi dipendenti dall'età. Sorprendentemente, mutazioni rare in SQSTM1 possono causare suscettibilità al disturbo neurodegenerativo umano, SLA e degenerazione lobare frontotemporale e sono associate a risposte di attivazione di Nrf2 disattivate negli studi clinici. Studi di ricerca suggeriscono una correlazione reciproca e mostrano effetti negativi delle proteine ​​mutanti correlate alla malattia sulla segnalazione di Nrf2, suggerendo così l'inibizione del percorso Nrf2 come possibile meccanismo alla base della neurodegenerazione e problemi di salute.

Nrf2 Attivazione per disturbi neurodegenerativi

La SLA, una malattia neurodegenerativa ad esordio nell'età adulta causata dalla morte selettiva dei motoneuroni nel cervello e nel midollo spinale, è comunemente caratterizzata da progressiva debolezza muscolare e atrofia che è generalmente considerata fatale, in genere entro 5 anni dalla diagnosi. La SLA ha una forma di SLA sporadica predominante senza alcuna componente genetica apparente, tuttavia, circa il 5 al 10 percento dei casi mostra un modello di ereditarietà autosomica dominante o una forma familiare della malattia, nota come FALS, con cui è noto che causa mutazioni genetiche. I sintomi della SLA sporadica e della SLA familiare sono simili, il che suggerisce il coinvolgimento di meccanismi patogeni comuni, tra cui lo stress ossidativo e la neuroinfiammazione.

Studi di ricerca dimostrano che lo stress ossidativo e la neuroinfiammazione dovrebbero essere gli obiettivi terapeutici chiave della segnalazione Nrf2 nella SLA. Studi di ricerca genetica nei modelli di topi SLA hanno mostrato un notevole effetto terapeutico dell'aumento dei livelli di Nrf2 negli astrociti, i principali produttori di GSH per i neuroni. Inoltre, la segnalazione Nrf2 è fondamentale per il controllo della neuroinfiammazione nella SLA attraverso la gestione degli effetti delle cellule microgliali attivate sulla sopravvivenza neuronale complessiva. Coerentemente con il potenziale terapeutico della segnalazione Nrf2, il trattamento con attivatori di piccole molecole, inclusi i triterpenoidi del cianoenone estremamente potenti, ha infine dimostrato efficacia nei modelli di SLA per topi di studio di ricerca.

Il potenziale neuroprotettivo dell'attivazione di Nrf2 è stato valutato in esperimenti utilizzando modelli genetici di topo HD. La MH è una malattia neurodegenerativa autosomica dominante e altamente penetrante, che deriva dall'espansione patologica di un CAG trinucleotidico che ripete la codifica delle poliglutamine nella proteina HTT. I cervelli di pazienti con MH di solito mostrano marcata atrofia striatale e corticale al momento della diagnosi. Una volta che si manifestano sintomi motori o di altro tipo, generalmente durante la mezza età, gli individui colpiti diventano sempre più disabili nel corso di 15 a 25 anni prima di soccombere agli effetti di un grave deterioramento fisico e mentale, secondo le prove di studi di ricerca.

Complessi meccanismi patogeni sono stati dimostrati nella MH, tuttavia, l'eccessivo stress ossidativo è stato riconosciuto come un fattore fondamentale della patologia. Il ruolo dannoso dello stress ossidativo è stato descritto in entrambi i pazienti con MH e in modelli di sperimentazione clinica sperimentale ed è potenzialmente dovuto alla sensibilità neuronale di un eccesso di ROS. I livelli di diverse proteine ​​antiossidanti dipendenti da Nrf2, tra cui glutatione perossidasi, catalasi e superossido dismutasi 1, sono aumentati nei cervelli umani HD rispetto ai controlli non-malattia, suggerendo un'attivazione parziale della segnalazione di difesa Nrf2 ma abbastanza insufficiente per bloccare la neurodegenerazione progressiva . L'attivazione farmacologica di Nrf2 provoca gli ampi effetti antiossidanti della MH nei cervelli di topo e migliora il fenotipo neurologico. È stata dimostrata una maggiore espressione di diversi mediatori infiammatori chiave nel sangue, nello striato, nella corteccia e nel cervelletto dai tessuti HD dei pazienti post-mortem, tuttavia, la neuroinfiammazione nei pazienti con MH sembra essere meno pronunciata rispetto ai pazienti con SLA o PD.

Trattamento delle malattie neurologiche con attivazione Nrf2

Infine, il fenotipo neurologico della più comune malattia neurologica e disturbo neurodegenerativo, PD, può essere messo in discussione dall'attivazione di Nrf2. La PD è caratterizzata dalla progressiva perdita di neuroni dopaminergici nella sostanza nera e dalla profonda riduzione della dopamina nello striato. I trattamenti dopaminergici attualmente disponibili offrono sollievo da diversi sintomi, ma questi affrontano solo le manifestazioni motorie. Nell'eziologia della malattia di Parkinson sono stati suggeriti molteplici fattori genetici e ambientali, tuttavia, come la SLA, la maggior parte dei casi clinici è sporadica. La scoperta che la neurotossina ambientale 1-metil-4-fenil-1,2,3,6-tetraidropiridina (MPTP) causa la malattia di Parkinson negli esseri umani, ha portato allo sviluppo del modello murino di malattia MPTP, che fino ad oggi rimane uno degli animali più utilizzati modelli di PD sporadica, inclusa la valutazione dell'efficienza del farmaco. Gli attivatori di Nrf2 hanno mostrato effetti neuroprotettivi nei topi MPTP, che sono associati a una riduzione del danno ossidativo e della neuroinfiammazione. L'identificazione delle mutazioni causali nella SNCA, il gene che codifica per la α-sinucleina (aSyn), ha sviluppato modelli genetici di topo di topo, in cui il rilascio orale giornaliero dell'attivatore Nrf2 dimetil fumarato (DMF) ha protetto i neuroni dopaminergici nigri contro la tossicità di aSyn.

Sebbene lo stress ossidativo e la neuroinfiammazione siano segni distintivi patologici di AD, un ruolo terapeutico della segnalazione di Nrf2 si è sviluppato più lentamente, forse a causa della complessità della patogenesi della malattia e delle letture dell'efficienza. Tuttavia, esistono numerosi studi di ricerca recenti che dimostrano l'efficienza degli attivatori Nrf2 nei modelli di topo AD. DMF, un farmaco approvato dalla FDA degli Stati Uniti (Tecfidera, Biogen-Idec) per il trattamento della sclerosi multipla recidivante, attiva Nrf2 attraverso la regolazione del sensore Keap1. La DMF ha una potenza e una specificità apparentemente basse, che impediscono la neurodegenerazione. Stanno emergendo molecole simili a farmaci con un meccanismo d'azione simile o con la capacità di interferenza diretta con l'interazione di Keap1 / Nrf2. I dati dimostrano la fattibilità di sviluppare attivatori Nrf2 per il trattamento.

Staff e medico chiropratico El Paso

In sintesi, sebbene le cause e i sintomi delle malattie neurologiche siano diversi, i disturbi neurodegenerativi condividono meccanismi molecolari simili, che potrebbero essere regolati e gestiti con gli attivatori Nrf2. Inoltre, il targeting per segnalazione Nrf2 può offrire un approccio terapeutico sicuro ed efficace per una varietà di questi problemi di salute. Poiché l'attivazione farmacologica di Nrf2 prende di mira gli ampi meccanismi di questi problemi di salute, tutte le condizioni neurodegenerative sarebbero ammissibili al trattamento. Inoltre, l'obiettivo principale è sviluppare trattamenti orali non invasivi per pazienti sotto la supervisione di operatori sanitari, che si rivolgono sia a pazienti sporadici che familiari. - Dr. Alex Jimenez DC, CCST Insight


Modulo di valutazione neurotrasmettitore

Modulo di valutazione neurotrasmettitori AE260 (1)

Il seguente modulo di valutazione dei neurotrasmettitori può essere compilato e presentato al Dr. Alex Jimenez. I sintomi elencati in questo modulo non sono intesi per essere utilizzati come diagnosi di alcun tipo di malattia, condizione o altro tipo di problema di salute.


Le malattie neurologiche, inclusi i noti disturbi neurodegenerativi come il morbo di Alzheimer (AD) e il morbo di Parkinson (PD), nonché altri rari problemi di salute, come il morbo di Huntington (MH) e la sclerosi laterale amiotrofica (SLA), colpiscono milioni di persone in tutto il mondo. Sfortunatamente, si stima che questi aumenteranno a causa dell'invecchiamento della popolazione. Attualmente, non esiste un trattamento disponibile per alcun disturbo neurodegenerativo. I trattamenti per i sintomi sono disponibili per diverse malattie neurologiche, come la PD e la MH, ma i benefici terapeutici sono limitati. Sebbene le cause e i sintomi di questi problemi di salute siano diversi per ciascun disturbo neurodegenerativo, le loro patogenesi molecolari condividono fattori e caratteristiche sottostanti comuni, inclusi livelli eccessivi di specie reattive dell'ossigeno (ROS), principalmente a causa di insufficienza mitocondriale, neuroinfiammazione e disturbi dell'omeostasi delle proteine (proteostasis). Ciò aumenta la possibilità di sviluppare un trattamento universale che si concentrerà sul targeting dei fattori scatenanti comuni delle malattie neurologiche.

Lo scopo delle nostre informazioni è limitato a problemi di chiropratica, salute muscoloscheletrica e nervosa o articoli, argomenti e discussioni di medicina funzionale. Utilizziamo protocolli sanitari funzionali per il trattamento di lesioni o disturbi del sistema muscoloscheletrico. Per discutere ulteriormente l'argomento di cui sopra, non esitate a chiedere al Dr. Alex Jimenez o contattarci al numero 915-850-0900 .

A cura di Dr. Alex Jimenez

Riferimenti:

  • Dinkova-Kostova, Albena T, et al. "Attivazione della segnalazione Nrf2 come trattamento comune delle malattie neurodegenerative." Attivazione della segnalazione Nrf2 come trattamento comune delle malattie neurodegenerative | Gestione delle malattie neurodegenerative, 23 Maggio 2017, www.futuremedicine.com/doi/full/10.2217/nmt-2017-0011#.


Discussione argomento aggiuntiva: dolore cronico

Il dolore improvviso è una risposta naturale del sistema nervoso che aiuta a dimostrare possibili lesioni. Ad esempio, i segnali del dolore viaggiano da una regione lesa attraverso i nervi e il midollo spinale al cervello. Il dolore è generalmente meno grave poiché la lesione guarisce, tuttavia, il dolore cronico è diverso dal tipo medio di dolore. Con dolore cronico, il corpo umano continuerà a inviare segnali di dolore al cervello, indipendentemente dal fatto che la lesione sia guarita. Il dolore cronico può durare da alcune settimane a persino diversi anni. Il dolore cronico può influenzare enormemente la mobilità di un paziente e può ridurre la flessibilità, la forza e la resistenza.


Zoomer Plus neuronale per la malattia neurologica

Neural Zoomer Plus | Chiropratico El Paso, TX

Il dottor Alex Jimenez utilizza una serie di test per aiutare a valutare le malattie neurologiche. Lo zoom neuraleTM Plus è una gamma di autoanticorpi neurologici che offre un riconoscimento specifico anticorpo-antigene. Il vibrante Neural ZoomerTM Plus è progettato per valutare la reattività di un individuo agli antigeni neurologici 48 con connessioni a una varietà di malattie neurologicamente correlate. Il vibrante Neural ZoomerTM Plus mira a ridurre le condizioni neurologiche dando ai pazienti e ai medici una risorsa vitale per la diagnosi precoce del rischio e una maggiore attenzione alla prevenzione primaria personalizzata.

Sensibilità alimentare per la risposta immunitaria di IgG e IgA

Zoomer di sensibilità alimentare | Chiropratico El Paso, TX

Il Dr. Alex Jimenez utilizza una serie di test per aiutare a valutare i problemi di salute associati alle sensibilità alimentari. Lo zoom per la sensibilità alimentareTM è una gamma di antigeni alimentari 180 comunemente consumati che offre un riconoscimento anticorpo-antigene molto specifico. Questo pannello misura la sensibilità di IgG e IgA di un individuo agli antigeni alimentari. Essere in grado di testare gli anticorpi IgA fornisce ulteriori informazioni agli alimenti che potrebbero causare danni alla mucosa. Inoltre, questo test è ideale per i pazienti che potrebbero soffrire di reazioni ritardate a determinati alimenti. L'utilizzo di un test di sensibilità alimentare a base di anticorpi può aiutare a stabilire le priorità degli alimenti necessari per eliminare e creare un programma dietetico personalizzato in base alle esigenze specifiche del paziente.

Formule per il supporto alla metilazione

Formule Xymogen - El Paso, TX

XYMOGEN di Le formule professionali esclusive sono disponibili tramite professionisti sanitari selezionati. La vendita e lo sconto su Internet delle formule XYMOGEN sono severamente vietati.

Con orgoglio, Il dottor Alexander Jimenez rende le formule XYMOGEN disponibili solo per i pazienti sotto la nostra cura.

Si prega di chiamare il nostro ufficio in modo da poter assegnare una consulenza medica per l'accesso immediato.

Se sei un paziente di Injury Medical & Chiropractic Clinic, puoi chiedere informazioni su XYMOGEN chiamando 915-850-0900.

xymogen el paso, tx

Per vostra comodità e revisione del XYMOGEN prodotti si prega di rivedere il seguente link. *XYMOGEN-Catalog-Scaricare

* Tutte le precedenti politiche XYMOGEN rimangono rigorosamente in vigore.