L'obesità e il pre-diabete possono ancora causare la neuropatia

Share

La neuropatia periferica può essere più comune nei pazienti con pre-diabete rispetto a quanto precedentemente pensato, e in questi pazienti possono essere garantiti interventi precoci, secondo i ricercatori dell'Università degli Utah.

Attualmente, 86 milioni di adulti - più di uno in tre adulti americani - avere prediabete, secondo stime del CDC. Senza perdita di peso e moderata attività fisica, 15% a 30% di queste persone si svilupperà pieno diabete di tipo 2 entro 5 years.1

"Ora sappiamo molto di più di 3 o 5 anni fa circa il dolore neuropatico nei pazienti con prediabete. Neuropatia colpisce i pazienti con prediabete in un continuum ", ha detto J. Rob Singleton, MD, professore di neurologia presso l'Università dello Utah a Salt Lake City. "Pensiamo che la causa del problema sia maggiore obesità e disfunzione dei lipidi (grassi)".

La ricerca mostra il legame tra obesità, pre-diabete e neuropatia

In un altro studio condotto da ricercatori dell'Università del Michigan, la neuropatia periferica era comune anche nei pazienti obesi, anche se avevano livelli normali di zucchero nel sangue, rispetto ai partecipanti al controllo magro. Questo stesso studio ha anche confermato che i tassi di neuropatia sono aumentati nei partecipanti con prediabeti e diabete, portando i ricercatori a concludere che diabete, prediabeti ed obesità sono probabilmente piloti metabolici della neuropatia periferica. I risultati sono stati pubblicati in JAMA Neurologia.1

Il dott. Singleton e il suo team hanno studiato neuropatia periferica associata a prediabeti e sindrome metabolica così come i trattamenti che possono funzionare meglio. La sindrome metabolica è il nome di un gruppo di fattori di rischio che aumentano il rischio di malattie cardiache, diabete e ictus. I fattori di rischio includono l'alta pressione sanguigna, glicemia elevata, colesterolo elevato e grasso addominale. Attraverso la loro ricerca, hanno trovato che molti pazienti con sindrome metabolica hanno pre-diabete e neuropatia periferica. Pertanto, un approccio multiplo alla gestione di questi pazienti è essenziale.

"Abbiamo dimostrato che nei pre-diabetici con neuropatiche dolore, esercizio fisico riduce dolore neuropatico e aumenta le fibre nervose intradermiche nella coscia e nella caviglia. Siamo in procinto di replicare lo studio, "ha detto Singleton in un'intervista Advisor di Endocrinologia. "È necessario migliorare la funzione lipidica (colesterolo) e livelli di glucosio. Quindi bisogna affrontare questioni di stile di vita. "

Rapporto tra danno nervoso e pre-diabete

Nuovi studi che valutano il legame tra prediabete e neuropatia periferica stanno colmando alcune delle lacune nella conoscenza.

In uno studio recentemente pubblicato in Diabetes Care, C. Christine Lee, PhD dell'Università di Toronto e colleghi hanno riferito che il prediabete era associato a simili rischi per la disfunzione del nervo e danni che portano alla neuropatia periferica in quanto si sviluppa con diabete "new-inset".

Mentre i meccanismi esatti di queste associazioni non sono chiari, un crescente numero di prove suggerisce che neuropatia periferica inizia nelle prime fasi della patogenesi del diabete, hanno osservato i ricercatori.

Lee e colleghi hanno analizzato i dati sugli individui 467. I ricercatori hanno scoperto che la prevalenza della neuropatia periferica era 29% negli adulti con livelli normali di glucosio rispetto a 49% negli adulti con prediabeti e 50% negli adulti con diabete di nuova insorgenza.

I ricercatori hanno anche scoperto che la progressione di glucosio elevato (pre-diabete) durante gli anni 3 prevedeva un rischio maggiore per la neuropatia periferica e la disfunzione del nervo.

L'intervento precoce con i cambiamenti dello stile di vita che coinvolgono dieta ed esercizio fisico può essere vitale per prevenire la gravità del danno ai nervi, ha affermato il dott. Lee. Ciò era stato precedentemente supportato da un altro studio pubblicato nel 2006 in Diabetes Care, dal dottor Singleton. Singleton e i suoi colleghi lo hanno scoperto cambiamenti nella dieta e l'esercizio fisico può provocare reinnervazione cutanea e dolore migliorato nei pazienti con prediabete.3

I danni ai nervi si verificano molto prima del diabete

È imperativo rendersi conto che il danno ai nervi visto nella neuropatia periferica può effettivamente verificarsi molto prima che insorga il diabete. Infatti la ricerca più recente ha dimostrato che l'obesità, anche con livelli normali di glucosio (zucchero nel sangue) è stata collegata a causare neuropatia periferica come così come il pre-diabete. Sebbene sia importante sforzarsi di mantenere i livelli di glucosio a digiuno tra 70 e 80 mg / dL, è altrettanto importante mantenere il peso basso, abbassare il colesterolo LDL ei trigliceridi. Tutto ciò può essere realizzato senza l'uso di farmaci o procedure bariatriche.

Per ulteriori informazioni, non esitate a contattare il dottor Jimenez o contattarci 915-850-0900 .

Argomenti aggiuntivi: Dolore al collo e lesioni auto

Il dolore al collo è caratterizzato come il sintomo più prevalente dopo essere stato coinvolto in un incidente automobilistico. Durante una collisione auto, il corpo è esposto ad una molta forza di forza a causa dell'impatto ad alta velocità, causando che la testa e il collo si abbattono bruscamente avanti e indietro mentre il resto del corpo resta in posizione. Ciò spesso determina il danno o la lesione della colonna cervicale e dei suoi tessuti circostanti, portando al dolore al collo e ad altri sintomi comuni associati a disturbi correlati al colpo di frusta.

 

TEMPO DI TRENDING: EXTRA EXTRA: Nuovo centro fitness PUSH 24 / 7®</s>

 

 

Dr. Alex Jimenez DC, CCST

Benvenuto-Bienvenido's nel nostro blog. Ci concentriamo sul trattamento di gravi disabilità e lesioni spinali. Trattiamo anche sciatica, dolore al collo e alla schiena, colpo di frusta, mal di testa, lesioni al ginocchio, lesioni sportive, vertigini, cattivo sonno, artrite. Utilizziamo terapie avanzate e comprovate incentrate su mobilità, salute, fitness e condizionamento strutturale ottimali. Usiamo piani dietetici personalizzati, tecniche chiropratiche specializzate, allenamento mobilità-agilità, protocolli adattati cross-fit e il "sistema PUSH" per trattare i pazienti che soffrono di varie lesioni e problemi di salute. Se desideri saperne di più su un dottore in chiropratica che utilizza tecniche progressive avanzate per facilitare la salute fisica completa, ti preghiamo di connetterti con me. Ci concentriamo sulla semplicità per aiutare a ripristinare la mobilità e il recupero. Mi piacerebbe vederti Collegare!

Post Recenti

Alzarsi la mattina con la schiena, la chiropratica del dolore al collo porta sollievo

Per le persone che si alzano con dolore e rigidità alla schiena, al collo, alle spalle praticamente ogni ... Leggi

Dormire meglio con l'artrite spinale infiammatoria

L'artrite spinale infiammatoria può causare dolore articolare significativo e danneggiare gravemente la qualità del sonno. Qualsiasi… Leggi

Trattamento chiropratico per la mobilità con conflitto di spalle

La spalla è soggetta a diverse irritazioni, lesioni e condizioni. L'impingement della spalla è un comune ... Leggi

Disallineamenti della colonna vertebrale Dolore e fastidio alla radice

Quando si verificano disallineamenti della colonna vertebrale, il corpo avverte dolore, incapacità di ruotare il collo o dopo ... Leggi

I migliori coprimaterassi per la revisione chiropratica del mal di schiena

Un coprimaterasso per il mal di schiena può aiutare conformandosi strettamente al corpo, correttamente ... Leggi

Compressione nervosa della sindrome della cauda equina

La sindrome della cauda equina è un'emergenza che deve essere trattata il prima possibile ... Leggi

Cronologia e registrazione in linea 🔘
Chiamaci oggi 🔘