ClickCease
+ 1-915-850-0900 spinedoctors@gmail.com
Seleziona Pagina

Upping l'assunzione di proteine ​​di soia può aiutare a combattere la malattia infiammatoria intestinale (IBD), affermano i ricercatori della Penn State il cui studio includeva sia topi che cellule del colon umano in coltura.

Le malattie infiammatorie dell'intestino, che comprendono la colite ulcerosa e il morbo di Crohn, sono caratterizzate da un'infiammazione continua o periodica del colon e rappresentano un significativo fattore di rischio per il cancro del colon.

Per il loro studio, i ricercatori hanno rimosso le fonti proteiche dalle diete dei topi e il concentrato proteico di soia sostituito. La soia eguagliava la percentuale di 12 della loro dieta.

"Non volevamo essere portati via con l'uso di dosi che erano davvero alte e che avrebbero eliminato tutte le altre proteine ​​presenti", ha detto il ricercatore Zachary Bitzer. "Invece, volevamo trovare uno scenario che si inserisse in una situazione più rilevante per l'uomo."

La dieta di soia proteica a livello di dose 12-percentuale ha migliorato la perdita di peso corporeo e il gonfiore della milza nei topi con malattia infiammatoria intestinale indotta.

"Il concentrato di proteine ​​di soia mitiga i marker di infiammazione del colon e la perdita della funzione di barriera intestinale nei topi con IBD indotta", ha affermato la ricercatrice Amy Wopperer.

Gli studi di follow-up si concentreranno sul fatto se i risultati si traducono in persone. Poiché la proteina di soia è un ingrediente alimentare ampiamente utilizzato - spesso usato come sostituto della carne e comunemente indicato come "proteine ​​vegetali testurizzate" nelle liste degli ingredienti - i ricercatori ritengono che studi umanistici potrebbero essere organizzati nel prossimo futuro.

Lo studio è pubblicato in Il giornale della biochimica nutrizionale,

Altri studi hanno trovato che la soia ha benefici per la salute. Uno studio della Wayne State University ha scoperto che i composti della soia possono rendere più efficace il trattamento con radiazioni del cancro del polmone, contribuendo nel contempo a preservare il tessuto normale.

Gli isoflavoni di soia, un componente naturale della soia, aumentano la capacità delle radiazioni di uccidere le cellule cancerose ostacolando i percorsi necessari per la sopravvivenza delle cellule tumorali. Allo stesso tempo, agiscono come antiossidanti che proteggono le cellule normali dalla tossicità indotta dalle radiazioni.

"Al contrario delle droghe, la soia è molto, molto sicura", ha detto Gilda Hillman, Ph.D., professore di radioterapia oncologica presso la School of Medicine della Wayne State University. "È anche facilmente disponibile ed economico."

professionista

Ambito professionale *

Le informazioni qui riportate su "La proteina di soia può facilitare la malattia infiammatoria" non intende sostituire un rapporto individuale con un operatore sanitario qualificato o un medico autorizzato e non è un consiglio medico. Ti incoraggiamo a prendere le tue decisioni sanitarie sulla base della tua ricerca e della collaborazione con un operatore sanitario qualificato .

Informazioni sul blog e discussioni sull'ambito

Il nostro ambito informativo è limitato a chiropratica, muscolo-scheletrico, medicine fisiche, benessere, contributo eziologico disturbo viscerosomaticos all'interno di presentazioni cliniche, dinamiche cliniche associate ai riflessi somatoviscerali, complessi di sublussazione, problemi di salute sensibili e/o articoli, argomenti e discussioni di medicina funzionale.

Forniamo e presentiamo collaborazione clinica con specialisti di una vasta gamma di discipline. Ogni specialista è regolato dal proprio ambito professionale di pratica e dalla propria giurisdizione di licenza. Utilizziamo protocolli funzionali di salute e benessere per trattare e supportare la cura delle lesioni o dei disturbi del sistema muscolo-scheletrico.

I nostri video, post, argomenti, argomenti e approfondimenti coprono questioni cliniche, problemi e argomenti che riguardano e supportano, direttamente o indirettamente, il nostro ambito clinico di pratica.*

Il nostro ufficio ha fatto un ragionevole tentativo di fornire citazioni di supporto e ha identificato lo studio o gli studi di ricerca pertinenti a sostegno dei nostri incarichi. Forniamo copie degli studi di ricerca di supporto a disposizione degli organi di regolamentazione e del pubblico su richiesta.

Comprendiamo che copriamo questioni che richiedono una spiegazione aggiuntiva su come può essere d'aiuto in un particolare piano di assistenza o protocollo di trattamento; pertanto, per discutere ulteriormente l'argomento di cui sopra, non esitate a chiedere Dr. Alex Jimenez DC o contattaci al 915-850-0900.

Siamo qui per aiutare te e la tua famiglia.

Blessings

Il dottor Alex Jimenez DC MSACP, CCST, IFMCP*, CIFM*, ATN*

e-mail: coach@elpasofunctionalmedicine.com

Licenza in: Texas & Nuovo Messico*

Dr. Alex Jimenez DC, MSACP, CIFM*, IFMCP*, ATN*, CCST
Il mio biglietto da visita digitale