ClickCease
+ 1-915-850-0900 spinedoctors@gmail.com
Seleziona Pagina
Spasmi e crampi alle gambe

Spasmi e crampi alle gambe

Spasmi alle gambe e i crampi sono condizioni comuni in cui i muscoli della gamba diventano improvvisamente tesi e dolorosi. Si presentano senza preavviso e possono causare dolori lancinanti e debilitanti. Di solito si verificano nei muscoli del polpaccio, ma possono interessare qualsiasi area della gamba, compresi i piedi e le cosce. Dopo che i crampi sono passati, il dolore e la tenerezza possono rimanere nella gamba per diverse ore. Sebbene molti episodi di spasmo alle gambe vadano via da soli, possono interrompere le normali attività, i regimi di esercizio fisico e il sonno se continuano e non vengono trattati.

Spasmi e crampi alle gambe

 

Spasmi e sintomi alle gambe

Uno spasmo alle gambe è una contrazione o un irrigidimento improvviso e acuto di un muscolo della gamba. Questo può durare da pochi secondi a qualche minuto. I crampi muscolari in qualsiasi parte del corpo causano una contrazione improvvisa del muscolo. Questa è una funzione involontaria e può includere i seguenti sintomi:

  • Il dolore e il disagio possono essere da lievi a estremi.
  • Contrazione muscolare.
  • Indurimento del muscolo.
  • Contrazione del muscolo.
  • Dolore.

Gli spasmi alle gambe sono in genere brevi e scompaiono da soli, ma si raccomanda alle persone di cercare un trattamento se hanno frequenti esperienze o durano per lunghi periodi.

Le nostre iniziative

Disidratazione

  • La disidratazione è una causa comune di spasmi e dolore alle gambe.
  • La mancanza di liquidi può causare la sensibilizzazione delle terminazioni nervose, innescando contrazioni muscolari.

Malattia delle arterie periferiche

Carenza di minerali

  • Quando il corpo suda perde acqua ed elettroliti.
  • Quando il corpo è a corto di elettroliti
  • Squilibri in:
  • Sodio
  • Calcio
  • Magnesio
  • Potassio
  • Può influenzare la trasduzione del nervo e portare a spasmi muscolari.

Ipotiroidismo

  • Se il corpo non produce ormone tiroideo sufficiente, questo è noto come ipotiroidismo.
  • Nel tempo, questa carenza può danneggiare i nervi che inviano segnali dal cervello e dalla colonna vertebrale alle gambe.
  • Possono verificarsi formicolio, intorpidimento e crampi frequenti.

Disallineamento spinale

  • Il disallineamento della colonna vertebrale può comprimere le radici nervose che scendono lungo la gamba.
  • Ciò può causare dolore e spasmi alle gambe irradiati, in particolare nella parte posteriore della coscia.

Lesioni muscolari e del tessuto connettivo

  • Lesioni come lacrime, stiramenti e distorsioni possono portare a spasmi alle gambe e frequenti crampi.

Gravidanza

  • Nel secondo e terzo trimestre di gravidanza, la carenza di calcio e magnesio è comune e può portare a spasmi e crampi alle gambe.

Trattamento

Il corretto corso del trattamento per gli spasmi alle gambe dipende dalla gravità e dalle cause sottostanti. Un chiropratico può identificare la causa e sviluppare un piano di trattamento personalizzato per alleviare ed eliminare i crampi alle gambe.

Chiropratica

  • I disallineamenti possono comprimere le radici nervose che si irradiano dalla colonna vertebrale alle gambe.
  • Questo può portare a dolore alle gambe irradiato e/o spasmi alle gambe.
  • Il riallineamento attraverso la chiropratica può alleviare la pressione sulle radici nervose compresse, alleviando il disagio e il dolore alle gambe.
  • Un chiropratico consiglierà anche esercizi e allungamenti per rafforzare le gambe e i muscoli centrali.

Massaggio fisioterapico

  • Un fisioterapista utilizzerà varie tecniche di massaggio per rilassare i muscoli delle gambe per prevenire e ridurre la gravità degli spasmi.
  • La massoterapia allevia qualsiasi infiammazione che accompagna gli spasmi alle gambe, diminuendo il dolore e il gonfiore nell'area.

Coaching sulla salute

  • Gli spasmi alle gambe possono essere causati da carenza nutrizionale.
  • Come parte del piano di trattamento, un allenatore della salute valuterà la dieta dell'individuo e suggerirà cambiamenti che aiuteranno ad affrontare eventuali carenze nutrizionali che contribuiscono alla gamba spasmi e crampi.

Composizione corporea


Traccia l'infiammazione e gli squilibri dei fluidi da lesioni o interventi chirurgici

L'infiammazione può verificarsi con sintomi poco o nessun visibile dopo un intervento chirurgico o una lesione. La misurazione di precisione dell'acqua corporea può rilevare la ritenzione idrica e l'infiammazione per aiutare il trattamento riabilitativo. InBody distingue efficacemente l'acqua nei seguenti compartimenti che compongono l'acqua corporea totale.

  • Intracellulare-ICW-all'interno dei tessuti.
  • Extracellulare-ECW-nel sangue e nei fluidi interstiziali.
  • Indice di edema può essere utilizzato per rilevare squilibri di liquidi derivanti da infiammazione da lesioni o recupero dopo un intervento chirurgico.

La valutazione dell'equilibrio dei liquidi nel corpo e in segmenti specifici può aiutare a identificare l'infiammazione e guidare il trattamento per ridurre il rischio di nuove lesioni o complicazioni post-operatorie. Queste misurazioni sono fornite per tutto il corpo e possono determinare dove potrebbero verificarsi squilibri di liquidi per un'analisi più precisa.

Referenze

Araújo, Carla Adriane Leal de et al. “Integrazione orale di magnesio per i crampi alle gambe in gravidanza. Uno studio osservazionale controllato”. PloS un vol. 15,1 e0227497. 10 gennaio 2020, doi:10.1371/journal.pone.0227497

Garrison, Scott R et al. "Magnesio per i crampi muscolari scheletrici". Il database Cochrane delle revisioni sistematiche vol. 2012,9 CD009402. 12 settembre 2012, doi:10.1002/14651858.CD009402.pub2

Kang, Seok Hui et al. "Significato clinico dell'indice di edema nei pazienti con dialisi peritoneale incidente". PloS un vol. 11,1 e0147070. 19 gennaio 2016, doi:10.1371/journal.pone.0147070

Luo, Li et al. “Interventi per crampi alle gambe in gravidanza”. Il database Cochrane delle revisioni sistematiche vol. 12,12 CD010655. 4 dicembre 2020, doi:10.1002/14651858.CD010655.pub3

Mechail, Nagy et al. "Sicurezza ed efficacia a lungo termine della stimolazione del midollo spinale a circuito chiuso per il trattamento del dolore cronico alla schiena e alle gambe (Evoke): uno studio in doppio cieco, randomizzato e controllato". La lancetta. Neurologia vol. 19,2 (2020): 123-134. doi:10.1016/S1474-4422(19)30414-4

Giovane, Gavin. "Crampi alle gambe." Evidenze cliniche BMJ vol. 2015 1113. 13 maggio. 2015

Spasmi muscolari, crampi al freddo

Spasmi muscolari, crampi al freddo

Gli spasmi muscolari, noti anche come crampi muscolari, sono contrazioni dolorose e irrigidimento dei muscoli. Sono comuni, involontari e imprevedibili. Le cadute di temperatura e il freddo possono far contrarre e stringere i muscoli e le articolazioni, causando spasmi e dolore. La chiropratica, il massaggio fisioterapico, gli esercizi, lo stretching e una dieta antinfiammatoria possono portare sollievo e aiutare a rafforzare i muscoli per prevenire episodi futuri.

Spasmi muscolari, crampi al freddo

Spasmi muscolari

Gli spasmi sono comuni e possono colpire qualsiasi muscolo. Possono coinvolgere parte di un muscolo, tutto un muscolo o più muscoli di un gruppo. Gli spasmi si verificano quando i muscoli si contraggono forzatamente e involontariamente in modo incontrollabile e non sono in grado di rilassarsi. I siti più comuni per gli spasmi muscolari includono:

  • Mani
  • Braccia
  • Addome
  • Back
  • Gambe
  • Cosce
  • vitelli
  • Cosce
  • Piedi

Come il freddo colpisce i muscoli

Quando il clima si fa più freddo, questo fa sì che i muscoli del corpo perdano calore, facendoli contrarre. Di conseguenza, i muscoli e le articolazioni diventano più tesi, più rigidi e diminuiscono la mobilità e la gamma di movimento. Questo costringe i muscoli a lavorare più duramente del solito per compensare. Ciò può aumentare l'affaticamento dei muscoli, portando a periodi più prolungati di dolore e disagio dopo l'attività fisica, il movimento, l'esercizio, ecc.

Sintomi e cause

Un crampo può durare pochi secondi o durare fino a 15 minuti. Durante uno spasmo muscolare, si può verificare quanto segue:

  • Contrazione nel muscolo.
  • Dolore al muscolo.
  • Palpitante.
  • Durezza e/o rigidità.
  • I muscoli appaiono fisicamente distorti.

Poiché i muscoli devono lavorare di più, il il freddo può aumentare gli spasmi muscolari. Una delle cause più comuni di spasmi muscolari è l'uso eccessivo e l'affaticamento. Però, le cause esatte variano da persona a persona. Alcuni esperti ritengono che uno o più dei seguenti fattori contribuiscano agli spasmi/crampi e includono:

  • Disidratazione.
  • Stress.
  • Non allungare il corpo regolarmente.
  • Affaticamento muscolare.
  • Circolazione sanguigna limitata.
  • Scarico/i nervoso/i involontario/i.
  • Sovra-esercizio.
  • Allenarsi al caldo.
  • Esaurimento di sali e minerali:
  • Potassio
  • Magnesio
  • Calcio

Le possibili cause di crampi alle gambe durante la notte o crampi notturni alle gambe includono in particolare:

  • Stare seduti troppo a lungo senza muoversi per mantenere la circolazione sana.
  • Sedersi con una postura malsana.
  • Uso eccessivo dei muscoli.
  • Stare in piedi o lavorare su pavimenti duri.

Affrontare il freddo

Un modo per affrontare il freddo è riscaldarsi prima di qualsiasi attività fisica. Prendersi qualche minuto per aumentare la frequenza cardiaca può aumentare il flusso sanguigno e la flessibilità dei muscoli. Ciò garantirà che i muscoli funzionino correttamente ed eviterà la necessità di lavorare di più per fermare gli spasmi. Quando un crampo colpisce, ci sono alcuni passaggi per cercare di alleviare lo spasmo:

  • Allungando l'area interessata.
  • Massaggiare manualmente l'area interessata con un rullo massaggiante, massaggiatore a percussione.
  • Alzati.
  • Muoviti.
  • Applicare calore o ghiaccio.
  • Un bagno caldo, una doccia con impostazione massaggio se possibile.
  • Ibuprofene e paracetamolo.
  • Complesso di vitamina B12 può aiutare a prevenire i crampi.

Composizione corporea


Tornare in forma

Torna all'esercizio regolare con alcuni suggerimenti per rendere la transizione il più agevole possibile.

Inizia lentamente

  • Non cercare di tornare all'esercizio cercando di eliminare un allenamento impegnativo.
  • Impegnati in pochi allenamenti leggeri a settimana che integrano lo stretching prima e dopo l'esercizio.
  • Lo sforzo eccessivo del corpo aumenta il rischio di lesioni, perdita di motivazione e esaurimento prolungato.

Crea un programma di allenamento che funzioni per te

  • Le routine e le abitudini possono aiutare a rimanere in carreggiata.
  • Crea una routine di esercizi sostenibile per rimanere concentrato e impegnato.
  • Trova volte quel lavoro.
Referenze

Accademia americana dei chirurghi ortopedici. Crampo muscolare. (orthoinfo.aaos.org/topic.cfm?topic=A00200) Accesso il 3/1/2021.

Associazione americana di osteopatia. Crampi muscolari: un dolore comune. (www.osteopathic.org/osteopathic-health/about-your-health/health-conditions-library/general-health/Pages/muscle-cramp.aspx) Accesso il 3/1/2021.

Herzberg J. Stevermer J. Trattamenti per i crampi notturni alle gambe. (www.aafp.org/afp/2017/1001/od3.pdf) Am Fam Physician 2017;96(7):468-469. Accesso il 3/1/2021.

Giovani G. Crampi alle gambe. (www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4429847/) BMJ Clin Evid 2015; 13 maggio;1113. Accesso il 3/1/2021.

Bassi livelli di colina possono contribuire ai crampi muscolari

Bassi livelli di colina possono contribuire ai crampi muscolari

I crampi muscolari sono contrazioni improvvise e involontarie di uno o più muscoli del corpo. Si verificano spesso di notte o in qualsiasi momento fermati da un cavallo Charley improvviso. Questi crampi possono causare forti dolori, rendendo impossibile il movimento e l'utilizzo del muscolo o dei muscoli interessati. Di solito sono portati da:

 

Bassi livelli di colina possono contribuire ai crampi muscolari

Colpito da crampi muscolari

I crampi muscolari sono comuni e possono capitare a chiunque, ma spesso si verificano per:

  • Dipendenti di lavoro fisico indoor/outdoor
  • Le donne in gravidanza
  • Gli anziani
  • Neonati
  • Individui in sovrappeso
  • Atleti

crampi

I crampi muscolari possono essere un sintomo di una varietà di problemi medici. È tipicamente disidratazione e affaticamento muscolare da superlavoro/esercizio dei muscoli, ma può anche essere un segno di condizioni mediche come:

  • Scarsa circolazione
  • Deplezione minerale bassi livelli di magnesio, calcio, potassio e colina
  • diuretici
  • Bassi livelli di elettroliti
  • Disturbi nervosi sono casi rari, ma un nervo schiacciato o una lesione del midollo spinale può causare compressione del nervo che può portare a crampi
  • Muscoli stretti, questo deriva dall'inattività e non allungare il corpo fa contrarre i muscoli involontariamente
  • Ipotiroidismo, una ghiandola tiroide meno attiva del normale può causare crampi
  • Malattia del fegato

I crampi muscolari possono rendere le attività quotidiane difficili se non impossibili da eseguire. Spesso si verificano durante la notte, compromettendo il sonno adeguato. Questo può portare a:

  • Dolore postumi di una sbornia
  • intontimento
  • nebbia
  • Comportamento cauto del corpo – poiché un individuo vuole evitare il dolore e più crampi iniziano a guardare come:
  • step
  • Raggiungere
  • Piegare
  • Sposta
  • Per non causare disagio, dolore e ulteriori crampi, essi sviluppare posizioni del corpo scomode che creano più problemi di salute da una postura scorretta del corpo.
I crampi muscolari possono colpire qualsiasi muscolo del corpo. Tuttavia, si presentano più spesso in:
  • Addome
  • Costolette
  • Gambe
  • Piedi
  • Mani
  • Braccia

Sintomi

Questo di solito è un dolore improvviso e acuto. Gli individui possono anche sentire o vedere un grumo di tessuto muscolare sotto la pelle.

Quando vedere un professionista

Di solito vanno via da soli senza bisogno di cure mediche. Tuttavia, consultare un medico se i crampi:

  • Stanno causando grave disagio e dolore
  • Grave gonfiore, arrossamento o cambiamenti nel tono della pelle
  • La debolezza muscolare è presente
  • Si verificano frequentemente
  • Non migliorano con la cura di sé
  • Non c'è alcun collegamento con una causa evidente, come un'intensa attività fisica/esercizio

Esaurimento di minerali

La colina è un nutriente altrettanto importante ma non così conosciuto come le vitamine del gruppo B.  La colina ha un ruolo fondamentale nella fisiologia muscolare e bassi livelli potrebbero essere una causa/contribuente di crampi muscolari. La colina è ben nota per la sua funzione come parte del neurotrasmettitore acetilcolina. Questo è un messaggero chimico che trasmette segnali tra cellule nervose e muscoli. L'acetilcolina è il legame fisiologico che dice ai muscoli di contrarsi. È qui che i farmaci possono interferire con il sistema di messaggistica.

La maggior parte crede che i crampi muscolari siano causati dalla carenza di magnesio. Questo è vero, ma il magnesio non è l'unico nutriente che potrebbe presentare problemi muscolari. La colina regola il calcio intracellulare e la contrazione muscolare. Questo è ciò che aiuta a legare le proteine ​​del calcio ai recettori muscolari. La colina mantiene minerali come il calcio a disposizione dei muscoli in modo che possano utilizzarlo istantaneamente quando hanno bisogno di contrarsi. Per le persone con problemi ai muscoli scheletrici, che possono essere crampi muscolari, dolore generale o un altro tipo di problema, il test per lo stato della colina potrebbe essere la chiave.

Prevenzione e sollievo

L'autoassistenza domiciliare per la prevenzione e il sollievo include:

  • Applicazione di calore o ghiaccio ai muscoli e alle aree interessate
  • Evitare la caffeina
  • Bevi molta acqua prima e durante le attività fisiche, il lavoro indoor/outdoor, l'esercizio fisico
  • Automassaggiare il/i muscolo/i ristretto/i
  • Stretching prima e dopo l'attività fisica
  • Stretching notturno prima di andare a letto
  • Manutenzione chiropratica

Test della composizione corporea


Disclaimer

Le informazioni qui contenute non intendono sostituire una relazione individuale con un professionista sanitario qualificato, un medico autorizzato e non costituiscono un consiglio medico. Ti incoraggiamo a prendere le tue decisioni di assistenza sanitaria in base alla tua ricerca e alla collaborazione con un professionista sanitario qualificato. Il nostro ambito di informazioni è limitato a chiropratica, muscolo-scheletrico, medicine fisiche, benessere, problemi di salute sensibili, articoli di medicina funzionale, argomenti e discussioni. Forniamo e presentiamo la collaborazione clinica con specialisti di un'ampia gamma di discipline. Ogni specialista è disciplinato dal proprio ambito di pratica professionale e dalla propria giurisdizione di licenza. Utilizziamo protocolli funzionali di salute e benessere per trattare e supportare la cura di lesioni o disturbi del sistema muscolo-scheletrico. I nostri video, post, argomenti, argomenti e approfondimenti riguardano questioni cliniche, problemi e argomenti che riguardano e supportano, direttamente o indirettamente, il nostro ambito di pratica clinica. * Il nostro ufficio ha fatto un ragionevole tentativo di fornire citazioni di supporto e ha identificato lo studio o gli studi di ricerca pertinenti a sostegno dei nostri post. Forniamo copie di studi di ricerca di supporto a disposizione degli organi di regolamentazione e del pubblico su richiesta. Comprendiamo che trattiamo questioni che richiedono una spiegazione aggiuntiva di come può essere d'aiuto in un particolare piano di assistenza o protocollo di trattamento; pertanto, per discutere ulteriormente l'argomento di cui sopra, non esitate a chiedere al Dr. Alex Jimenez o contattarci al 915-850-0900.

Dr. Alex Jimenez DC, MSACP, CCST, IFMCP *, CIFM *, CTG *
e-mail: coach@elpasofunctionalmedicine.com
telefono: 915-850-0900
Licenza in Texas e New Mexico

Referenze

Associazione Osteopatica Americana. Crampo muscolare. Consultato il 12/10/2019.

Manuale Merck. Crampi muscolari. Consultato il 12/10/2019.

Miller, Timothy M e Robert B Layzer. "Crampi muscolari." Muscoli e nervi vol. 32,4 (2005): 431-42. doi: 10.1002 / mus.20341

Nutrienti, luglio 202