ClickCease
+ 1-915-850-0900 spinedoctors@gmail.com
Seleziona Pagina
Uno sguardo alla disbiosi intestino-cervello e all'infiammazione cronica

Uno sguardo alla disbiosi intestino-cervello e all'infiammazione cronica

Introduzione

Una delle caratteristiche uniche del corpo è quando il budello sistema nervoso avere questa partnership di comunicazione in cui le informazioni vengono trasportate avanti e indietro in tutto il corpo. I dati trasmessi al cervello e all'intestino viaggiano attraverso il radici nervose diffuso nei muscoli, nei tessuti e nei legamenti che controllano le funzioni motorie-sensoriali del corpo. Quando le radici nervose vengono danneggiate o quando ci sono problemi intestinali che colpiscono gli organi del sistema intestinale o anche disturbi neurologici possono causare disfunzioni del corpo e provocare altri problemi che colpiscono i muscoli delle gambe, delle braccia, della schiena e del collo. L'articolo di oggi esamina la funzionalità dell'asse intestino-cervello, come questa connessione aiuta il corpo e come disturbi come l'infiammazione e la disbiosi intestinale causano problemi al corpo e all'asse intestino-cervello. Indirizzare i pazienti a fornitori certificati e qualificati specializzati in trattamenti intestinali per individui che soffrono di disbiosi intestinale e infiammazione cronica. Guidiamo i nostri pazienti facendo riferimento ai nostri fornitori di servizi medici associati in base al loro esame quando è appropriato. Riteniamo che l'istruzione sia fondamentale per porre domande approfondite ai nostri fornitori. Il Dr. Alex Jimenez DC fornisce queste informazioni solo come servizio educativo. Disclaimer

 

La mia assicurazione può coprirlo? Sì, può. Se sei incerto, ecco il link a tutti i fornitori di assicurazioni che copriamo. In caso di domande o dubbi, chiamare il Dr. Jimenez al numero 915-850-0900.

05 LePine Advanced Test dell'intestino, del cervello e dell'immunocompresso

La funzionalità dell'asse intestino-cervello

 

Hai avuto un'infiammazione nell'intestino? Che ne dici di sentirti costantemente stanco per tutto il giorno? Qualcuna delle tue articolazioni o muscoli fa male o si sente rigida? Molti di questi sono segni che l'asse intestino-cervello è influenzato da fattori comuni che il corpo ha incontrato. Ci sono prove che la segnalazione bidirezionale tra il tratto gastrointestinale e il cervello sia collegata al nervo vago. Gli studi di ricerca hanno menzionato che il nervo vago è il modulatore dell'asse intestino-cervello ed è considerato il componente principale del sistema nervoso parasimpatico che è vitale per mantenere l'omeostasi nel corpo. Il nervo vago aiuta il corpo supervisionando ogni funzione corporea come la frequenza cardiaca, le risposte di digestione, le risposte immunitarie e inviando al cervello informazioni sullo stato degli organi interni. Il nervo vago è anche coinvolto nell'eziologia di diverse disfunzioni/disturbi metabolici e mentali che il corpo incontra e che colpiscono i muscoli e gli organi interni. Ulteriori studi di ricerca hanno dimostrato che il nervo vago ha proprietà antinfiammatorie che vengono attivate dall'asse HPA e rilasciano l'ormone cortisolo nel corpo. I macrofagi nella milza rendono il fattore di necrosi tumorale (TNF) una potente molecola che produce infiammazione quando il nervo vago stimola la produzione di TNF nella milza, facendola diminuire. Allo stesso tempo, la porzione di sopravvivenza aumenta nel corpo.

 

In che modo l'asse intestino-cervello aiuta il corpo?

Con il bidirezionale che l'intestino e il cervello hanno sul corpo, è evidente che fattori ambientali come lo stress ossidativo, l'infiammazione e i disturbi dell'umore causano cambiamenti nelle vie glutamatergiche e nelle neurotrofine nel corpo. Gli studi di ricerca hanno menzionato che l'asse intestino-cervello aiuta a influenzare il sistema nervoso autonomo attivando il sistema immunitario. Quando il sistema immunitario è attivato, il corpo può generalmente funzionare come la resistenza muscolare, fornire SCFA derivati ​​dal microbiota alla barriera ematoencefalica e regolare l'omeostasi del corpo. Quando l'asse intestino-cervello inizia a diventare disfunzionale, il sistema immunitario comincerà ad aumentare la produzione di cortisolo che può causare rigidità muscolare e spasmi che colpiscono il corpo. Quando c'è un'infiammazione nel sistema intestinale, può causare l'indebolimento dei muscoli del corpo e può influenzare la colonna vertebrale causando lo sviluppo di problemi di lombalgia nel tempo. Ogni volta che l'asse intestino-cervello è influenzato da fattori ambientali, il corpo inizierà a causare problemi con questi sintomi e rendere l'individuo infelice.


Il microbioma colpito dall'infiammazione-Video

Stai riscontrando rigidità o debolezza muscolare nella parte bassa della schiena, nel collo o in altre parti del corpo? Hai avuto sbalzi d'umore o ti sei sentito costantemente ansioso? Molti di questi sintomi che stai riscontrando sono disfunzionali dell'asse intestino-cervello che colpiscono il tuo corpo. Il video sopra ha spiegato cosa succede quando il microbioma intestinale è influenzato da fattori infiammatori che causano disbiosi intestinale e disturbi neurologici. Gli studi di ricerca hanno menzionato che la composizione tra l'intestino e il cervello mentre comunicano aiuta a modellare il corpo. Quando una persona inizia a cambiare le proprie abitudini alimentari e stile di vita, non solo la composizione intestinale ne risente, ma anche il sistema nervoso inizia a cambiare. Fattori indesiderati possono causare molti disturbi nel corpo e, se non trattati immediatamente, possono trasformarsi in problemi cronici che colpiscono le articolazioni, i muscoli e i tessuti.


Infiammazione e disbiosi intestino-cervello

 

Quando il sistema intestino-cervello è influenzato da fattori indesiderati, vari sintomi inizieranno a manifestarsi nel corpo e inizieranno a devastare organi, tessuti, muscoli e articolazioni specifici che necessitano dell'asse intestino-cervello per mantenere il funzionamento del corpo. Non solo l'infiammazione può causare questi fattori indesiderati, ma la disbiosi intestinale può anche influenzare i linfociti T nel sistema immunitario. Gli studi di ricerca hanno menzionato che quando i marcatori infiammatori iniziano a traslocare i batteri nocivi attraverso la barriera intestino-epiteliale alla barriera ematoencefalica, possono contribuire alla sclerosi multipla sulla colonna vertebrale. Ulteriori studi di ricerca hanno trovato che una disfunzione intestinale indotta da ictus nel corpo consente ai batteri commensali di infettare il tessuto periferico, causando infezioni come la polmonite e le infezioni del tratto urinario. Quando le persone iniziano a capire cosa sta causando la disfunzione del loro asse intestino-cervello, possono iniziare a guarire i loro corpi.

 

Conclusione

L'intestino e il sistema nervoso hanno una speciale connessione bidirezionale nota come asse intestino-cervello. L'asse intestino-cervello aiuta il funzionamento del corpo metabolizzando il sistema immunitario e regolando l'omeostasi con il nervo vago. Il nervo vago fa parte del sistema nervoso parasimpatico che consente a tutte le funzioni corporee come la frequenza cardiaca, la digestione e la risposta immunitaria mentre invia informazioni sullo stato degli organi interni al cervello. Il nervo vago si assicura anche che gli organi interni funzionino correttamente. Quando fattori ambientali indesiderati come l'infiammazione o la disbiosi intestinale iniziano a influenzare l'asse intestino-cervello, possono devastare gli organi interni e causare disfunzioni del corpo. Quando le persone notano che il loro corpo diventa disfunzionale, troveranno trattamenti disponibili per alleviare questi problemi nei loro corpi e continuare il loro viaggio di salute e benessere.

 

Referenze

Appleton, Jeremy. "L'asse intestino-cervello: influenza del microbiota sull'umore e sulla salute mentale". Medicina Integrativa (Encinitas, California), InnoVision Health Media Inc., agosto 2018, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6469458/.

Bonaz, Bruno, et al. "Stimolazione del nervo vago all'interfaccia delle interazioni cervello-intestino". Cold Spring Harbor Perspectives in Medicine, Cold Spring Harbor Laboratory Press, 1 agosto 2019, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6671930/.

Breit, Sigrid et al. "Nervo vago come modulatore dell'asse cervello-intestino nei disturbi psichiatrici e infiammatori". Frontiere in psichiatria, Frontiers Media SA, 13 marzo 2018, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5859128/.

Gwak, Min-Gyu e Sun-Young Chang. "Connessione intestino-cervello: microbioma, barriera intestinale e sensori ambientali". Rete immunitaria, The Korean Association of Immunologists, 16 giugno 2021, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC8263213/.

Gunther, Claudia, et al. "L'asse intestino-cervello nella malattia infiammatoria intestinale: prospettive attuali e future". International Journal of Molecular Sciences, MDPI, 18 agosto 2021, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC8396333/.

Stopinska, Katarzyna, et al. "L'asse microbiota-intestino-cervello come chiave per i disturbi neuropsichiatrici: una mini rassegna". Journal of Clinical Medicine, MDPI, 10 ottobre 2021, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC8539144/.

Disclaimer