ClickCease
+ 1-915-850-0900 spinedoctors@gmail.com
Seleziona Pagina
Clinica chiropratica del dolore riflesso

Clinica chiropratica del dolore riflesso

Il dolore riflesso è una condizione complessa che coinvolge il corpo riflesso di astinenza dal dolore non riuscendo a spegnersi dopo l'evento che ha innescato il dolore, quindi le sensazioni di dolore continuano. Questa è una condizione neurologica nota come riflesso di astinenza. Si verifica quando il corpo e il cervello subiscono una catena di reazioni per rimuovere una parte del corpo interessata da situazioni/stimoli pericolosi. Un tipico esempio è un incidente automobilistico o un incidente. Durante il processo, i muscoli riflessi del corpo nell'area lesa si contraggono per proteggere la parte o le parti del corpo specifiche da ulteriori danni.

Chiropratico del dolore riflesso

Il riflesso può sembrare uno spasmo muscolare che scompare nel tempo. Tuttavia, nel caso del dolore riflesso, i segnali continuano a sparare. Il dolore riflesso può verificarsi su tutto il corpo poiché i muscoli compensano eccessivamente per gestire il dolore prolungato; secondario lesioni spesso si sviluppano. Un esempio potrebbe essere il dolore riflesso alla caviglia causato da un infortunio o problemi alle anche e alla schiena, dove l'individuo cerca di evitare di muovere la caviglia in un modo specifico per prevenire ed evitare i sintomi del dolore. Gli individui con dolore riflesso sperimentano anche mal di testa e dolore alla colonna vertebrale e alle estremità riferito. Il dolore riflesso può diventare un ciclo di sintomi che includono:

  • Tenuta insolita
  • Rigidezza
  • Dolore
  • Contrattura: indurimento o accorciamento dei muscoli, tendini o altri tessuti interessati.
  • Diminuzione delle capacità funzionali.

Dolore somatico

Il dolore somatico provoca recettori nei tessuti inclusi pelle, muscoli, tessuti connettivi, articolazioni e scheletro essere attivato. Stimoli come traumi da forza, vibrazioni, temperature estreme o infiammazione/gonfiore attivano questi recettori. Il dolore è spesso descritto come:

  • Dolorante
  • rosicchiando
  • Crampi
  • Sharp

Il dolore somatico è spesso localizzato in un'area particolare che è costante e stimolata dal movimento. Ci sono due tipi.

  • Dolore superficiale si verifica quando le lesioni quotidiane attivano i recettori del dolore nella pelle e nelle mucose.
  • Dolore somatico profondo si verifica quando gli stimoli attivano i recettori del dolore più in profondità nel corpo, inclusi tendini, articolazioni, ossa e muscoli. Il dolore profondo del corpo di solito sembra più doloroso.
  • Il dolore può essere limitato a un'area locale o irradiarsi ad altre aree del corpo, a seconda dell'entità della lesione.

Il dolore somatico può provenire da una varietà di diverse potenziali cause che includono:

  • Lesioni alle articolazioni o alle ossa.
  • Trauma.
  • Caduta o collisione che danneggia i tessuti connettivi.
  • Muscoli tesi da un uso eccessivo.
  • Frattura dell'osso.
  • Artrite che provoca gonfiore alle articolazioni.
  • Malattie che colpiscono i tessuti connettivi.
  • Tumori delle ossa o della pelle.

A volte questi riflessi possono rimanere in posizione attiva e impedire al corpo di raggiungere il pieno rilassamento.

Nel sistema nervoso, una parte del corpo viene stimolata e il messaggio viaggia attraverso il midollo spinale e nel cervello. L'informazione viene elaborata, quindi rimandata attraverso il midollo spinale al livello che attiva la parte specifica del corpo. I riflessi si trasmettono più velocemente rimanendo allo stesso livello spinale senza dover viaggiare al cervello e tornare indietro.

Durante il dolore riflesso, i muscoli del corpo non sono in grado di rilassarsi, cosa necessaria per il movimento. Questa contrazione prolungata genera ulteriore dolore e provoca squilibri che possono diminuire eccitabilità nei muscoli. Ciò può aumentare l'attivazione dei recettori cerebrali che ricevono segnali di dolore per rispondere dicendo loro di accorciarsi e contrarsi.

Terapia

Il disallineamento del corpo può causare spasmi muscolari, facendo sì che i nervi si allunghino in modo imbarazzante, si comprimano e si attorciglino e si aggroviglino attorno ad altri nervi o altri tessuti. Ciò interrompe la comunicazione con conseguente dolore, malattia e disturbi che possono portare ad altri problemi di salute. Cura chiropratica può affrontare il dolore riflesso riallineando la colonna vertebrale e migliorando il movimento articolare e la conduzione nervosa.

La chiropratica riporta l'organismo alla sua piena e corretta funzione attivando le naturali capacità curative. La decompressione spinale manuale e meccanica riallinea le vertebre, riducendo gonfiore, blocchi e stress nervoso. Un esame completo identificherà potenziali aree disfunzionali del corpo utilizzando le palpitazioni per identificare quali muscoli sono coinvolti. Una volta identificate, possono essere prescritte opzioni di chiropratica, massaggio e terapia fisica per riequilibrare i muscoli del corpo e ripristinare la loro capacità di contrarsi e rilassarsi normalmente.

  • Verrà fornita formazione al paziente sulle tecniche di autovalutazione, istruzioni su come trattare il dolore e una dieta antinfiammatoria.
  • Un programma di esercizi e stretching aiuterà a mantenere gli aggiustamenti, a mantenere il corpo flessibile e a rafforzare il corpo.
  • I pazienti vengono aiutati a capire come prendere il controllo del loro dolore.

Testimonianze di decompressione spinale


Referenze

Biurrun-Manresa J, Neziry A, Curatolo M, Arendt-Nielson L, Anderson O. Affidabilità test-retest del riflesso di astinenza nocicettiva e delle soglie del dolore elettrico dopo stimolazione singola e ripetuta in pazienti con lombalgia cronica. Eur J Appl Physiol. 2011;111:83-92

Derderian C, Tadi P. Fisiologia, risposta al ritiro. [Aggiornato 2021 novembre 12]. In: StatPearls [Internet]. Treasure Island (FL): StatPearls Publishing; 2022 gennaio-. Disponibile dal: www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK544292/

Muir, JM e H. Vernon. "Sindrome del dolore regionale complesso e chiropratica". Giornale di terapie manipolative e fisiologiche vol. 23,7 (2000): 490-7. doi:10.1067/mmt.2000.108816

Neziri A, Haesler S, Steen P, et al. Espansione generalizzata dei campi ricettivi dei riflessi nocicettivi nei pazienti con dolore cronico. Dolore. 2010;151(3):798-805

Szynkowicz, Peter e Anthony Petrucci 4°. "Cura chiropratica di un paziente con sindrome dolorosa regionale complessa di tipo 1 (CRPS-1): un caso clinico". Giornale di medicina chiropratica vol. 19,2 (2020): 145-151. doi:10.1016/j.jcm.2020.05.001

Yezierski R, Vierck C. I comportamenti riflessi e dolorosi non sono equivalenti: lezioni dalla lesione del midollo spinale. Dolore. 2010;151(3):569-577

Lesioni nervose

Lesioni nervose

Una lesione nervosa è spesso causata da un evento traumatico improvviso, come uno scivolamento e una caduta, lesioni personali o sul lavoro, un incidente automobilistico o un infortunio sportivo. Lo stress generale del corpo dovuto a una cattiva postura e al sovrappeso può anche portare nel tempo a dolore ai nervi, noto come trauma cumulativo. Dove i legamenti e le ossa non sono allineati correttamente, possono verificarsi dolore e danni ai nervi. Quando si presenta dolore ai nervi, viene esercitata una pressione su quel/i nervo/i. I sintomi del dolore nervoso includono sensazioni di bruciore, formicolio o intorpidimento nei tessuti controllati da quel nervo. I test ortopedici e neurologici determineranno quale nervo specifico è interessato. Gli aggiustamenti chiropratici riallineano la colonna vertebrale e alleviano la pressione sul nervo, eliminando così il dolore e correggendo il problema.

Lesioni nervose

Lesioni nervose

Ttroppa pressione dai tessuti circostanti comprime e irrita il nervo e interrompe la sua capacità di funzionare correttamente. I nervi schiacciati sono più vulnerabili nei punti del corpo in cui passano attraverso spazi ristretti e hanno poca o nessuna protezione dei tessuti molli. I sintomi includono:

  • Sensazione di spilli e aghi
  • Intorpidimento
  • Dolore
  • Debolezza

Un nervo schiacciato può ridurre la gamma di movimento e causare spasmi muscolari. Se non trattata, una lesione nervosa può lasciare un individuo con dolore cronico e portare a danni permanenti ai nervi.

Formicolio e intorpidimento

Formicolio e intorpidimento sono sensazioni fisiche insolite o spiacevoli, più comunemente sperimentate nelle braccia, nelle mani, nelle dita, nelle gambe, nei piedi e nelle dita dei piedi. Formicolio e intorpidimento si presentano in due forme:

Parestesia

  • Una sensazione di formicolio sulla pelle o la sensazione della mano o del braccio che si sono addormentati.
  • La parestesia può essere il risultato di una riduzione del flusso sanguigno nella regione. Ciò può essere causato dalla pressione esterna che restringe i vasi sanguigni.

disestesia

  • Questa è una sensazione più persistente che ricorda prurito, bruciore, scossa elettrica o dolore lancinante.

 Lesioni al sistema nervoso possono anche produrre intorpidimento e formicolio, anche in aree non vicine alla lesione reale. Esempi inclusi:

  • Il dolore al collo da una lesione al collo può causare intorpidimento o formicolio alla mano o al braccio.
  • Un infortunio alla parte bassa della schiena può causare formicolio nella parte posteriore della gamba.

Altre possibili cause includono:

  • Infiammazione che mette sotto pressione i nervi
  • Punti trigger nei muscoli
  • Vasi sanguigni ingrossati
  • Tumori
  • Adesioni miofasciali
  • Tessuto cicatriziale
  • Infezione
  • Lesioni sul disco o sui dischi spinali
  • Diabete
  • Carenza di calcio
  • Carenza di vitamina B12
  • Malattia del fegato
  • Malattie renali
  • Alcolismo
  • Abuso di droghe

Trattamento Chiropratico

Per determinare il corso appropriato del trattamento, un medico chiropratico deve diagnosticare la causa della lesione nervosa. A seconda della natura o della gravità della sensazione, l'esame includerà:

  • Test muscolari
  • Test del range di movimento
  • Test neurologici
  • Test ortopedici

Il chiropratico palperà le aree efficaci e ordinerà test di imaging come i raggi X, se necessario. Se sono necessari ulteriori test per diagnosticare la fonte della lesione nervosa, il medico può ordinare una risonanza magnetica o una TAC. Una volta diagnosticata la condizione sottostante, un chiropratico svilupperà un piano di trattamento per eliminare l'irritazione, correggere i disallineamenti che causano pressione e ripristinare la corretta funzione nervosa. I piani di trattamento variano da caso a caso ma possono includere:

  • Massaggio terapeutico
  • Regolazioni del corpo
  • Manipolazione spinale
  • Calore e ghiaccio

L'obiettivo è alleviare/rilasciare la pressione sui nervi. Gli aggiustamenti chiropratici aiutano a riposizionare i muscoli e i nervi. Il massaggio profondo dei tessuti aiuta a sciogliere le tensioni ed eliminare le tossine che peggiorano le sensazioni. Trattamento migliora la circolazione e allevia la pressione sui percorsi neurali necessari per ripristinare la normale segnalazione neurale tra il corpo e il cervello.


Composizione corporea


Perché il cervello ha bisogno di zucchero

Il cervello ha bisogno della metà di tutta la fornitura di energia del corpo a causa del suo complesso sistema di cellule nervose. Il cervello richiede glucosio per l'energia delle cellule cerebrali. Poiché i neuroni non possono immagazzinare energia, hanno bisogno di una fornitura continua di carburante per funzionare correttamente dal flusso sanguigno. La capacità di pensare, apprendere e ricordare le informazioni è strettamente associata ai livelli di glucosio. Quando i livelli di glucosio nel sangue sono bassi, la capacità di pensare è inibita dalla produzione di messaggeri chimici/neurotrasmettitori, sono ridotti, interrompendo la comunicazione tra i neuroni. Zucchero naturale può aumentare la salute del cervello perché richiede glucosio per funzionare. Lo zucchero viene rilasciato lentamente nel flusso sanguigno quando viene assunto naturalmente da fonti come mele e banane, mantenendo i livelli di energia costanti, senza desiderare più zucchero.

Referenze

Ameh, Victor e Steve Crane. "Lesione nervosa a seguito di lussazione della spalla: il punto di vista del medico di emergenza". Rivista europea di medicina d'urgenza: Gazzetta ufficiale della Società europea di medicina d'urgenza vol. 13,4 (2006): 233-5. doi:10.1097/01.mej.0000206190.62201.ad

Nichols, JS e KO Lillehei. "Danno nervoso associato a trauma vascolare acuto". Le cliniche chirurgiche del Nord America vol. 68,4 (1988): 837-52. doi:10.1016/s0039-6109(16)44589-5

Ruggiero, SL. "Lesione e riparazione del nervo trigemino". Il giornale dentale dello stato di New York vol. 62,8 (1996): 36-40.

Welch, JA. "Lesione del nervo periferico". Seminari di medicina e chirurgia veterinaria (piccolo animale) vol. 11,4 (1996): 273-84. doi:10.1016/s1096-2867(96)80020-x

WOODHALL, B. "Lesione del nervo periferico". Le cliniche chirurgiche del Nord America (1954): 1147-65. doi:10.1016/s0039-6109(16)34299-2