ClickCease
+ 1-915-850-0900 spinedoctors@gmail.com
Seleziona Pagina
Postura di guida sana: chiropratica della clinica della schiena

Postura di guida sana: chiropratica della clinica della schiena

Il corpo è progettato per muoversi. Per le persone che trascorrono una notevole quantità di tempo alla guida ogni giorno, sia per vivere che per lunghi spostamenti, nel tempo può portare a mal di testa, dolore al collo e alla schiena, sciatica e aumenta il rischio di lesioni gravi. La chiropratica può riqualificare le persone a praticare una postura di guida sana. Ciò si ottiene attraverso la decompressione e la massoterapia combinate con allungamenti/esercizi consigliati e una dieta antinfiammatoria porterà sollievo dal dolore e aiuterà a prevenire le lesioni.

Chiropratico con una postura di guida sana

Postura di guida sana

Due motivi principali per cui la guida ha un impatto sulla schiena sono una cattiva postura e l'essere in una posizione fissa per un periodo prolungato. Le persone che guidano regolarmente per più di 4 ore al giorno sono più a rischio. Una postura di guida non salutare può aumentare il rischio di disagio/dolore nei seguenti casi:

  • Collo
  • Spalle
  • Braccia
  • polsi
  • Dita
  • Di ritorno
  • Gambe
  • Piedi
  • Nel tempo questi problemi possono diventare cronici, rendendo il corpo vulnerabile a varie lesioni.

Sintomi di mal di schiena

A volte il mal di schiena necessita di cure mediche immediate se si presenta uno dei seguenti sintomi:

  • Infiammazione alla schiena.
  • Gonfiore sulla schiena.
  • Il dolore costante non scompare o si attenua dopo il riposo o il movimento.
  • Dolore nella parte superiore della schiena che si irradia al petto.
  • Alta temperatura.
  • Perdita di peso inspiegabile.
  • Perdita di controllo della vescica o dell'intestino.
  • Intorpidimento o formicolio intorno ai glutei o alla zona inguinale.

Raccomandazioni di guida

Supporto per la colonna vertebrale

  • Far scorrere il coccige il più vicino possibile allo schienale del sedile.
  • Lascia uno spazio tra la parte posteriore delle ginocchia e la parte anteriore del sedile.
  • Se il veicolo non consente la corretta posizione, a cuscino di supporto per la schiena può aiutare.

Alza i fianchi

  • Se possibile, regola l'area su cui ti siedi, in modo che le cosce siano supportate per tutta la loro lunghezza.
  • Le ginocchia dovrebbero essere leggermente più basse dei fianchi.
  • Ciò aumenterà la circolazione ai muscoli della schiena mentre si aprono i fianchi.

Seduto troppo vicino

  • Un individuo dovrebbe essere in grado di raggiungere comodamente i pedali e premerli per tutta la loro gamma con l'intero piede.
  • Uno studio sulla sicurezza ha rilevato che i conducenti il ​​cui torace era più vicino al volante avevano una probabilità significativamente maggiore di subire lesioni alla testa, al collo e al torace in caso di collisioni anteriori e posteriori.

Altezza corretta

  • Assicurarsi che il sedile sollevi il livello degli occhi qualche centimetro sopra il volante per consentire uno spazio sufficiente tra la testa e il tetto.

Angolo di seduta

  • L'angolo dello schienale del sedile dovrebbe andare un po' oltre i 90 gradi a 100-110 gradi esercitando una pressione minima sulla schiena.
  • Appoggiarsi troppo indietro costringe l'individuo a sollevare/spingere la testa e il collo in avanti, il che può causare dolore al collo, dolore alla spalla e formicolio alle dita.

Altezza del poggiatesta

Regolazioni dello specchio

  • Assicurarsi che gli specchietti retrovisori e laterali siano regolati correttamente per evitare di sforzare il collo.
  • Gli individui dovrebbero essere in grado di vedere il traffico dietro di loro senza dover allungare il collo.

Assicurati di fare delle pause

  • Anche con una postura di guida sana, la stanchezza può e aumenterà.
  • Ascolta il tuo corpo e fai delle pause.
  • Parcheggiare in un luogo sicuro in una sosta o in un'area designata per scendere dal veicolo, spostarsi e tratto.

Esercizi di postura di guida

I seguenti esercizi possono aiutare a migliorare la postura di guida e prevenire il dolore durante le consegne o il trasporto di persone.

Spremere la scapola

Questo esercizio aiuta a ridurre la pressione sul collo e sulle spalle.

  • Porta le scapole avanti e indietro con le mani sul volante.
  • Stringi le scapole insieme al centro della schiena.
  • Tieni premuto per 3 secondi, quindi rilasci.
  • Ripeti dieci volte.

Inclinazione pelvica da seduti

Questo esercizio attiva i muscoli obliqui addominali ed esterni.

  • Premi la parte bassa della schiena nel seggiolino auto.
  • Inspira e inclina il bacino in avanti per creare un arco nella parte bassa della schiena.
  • Tieni premuto per 3 secondi, quindi rilasci.
  • Ripeti dieci volte.

La postura è più di come ci si porta. Gli effetti di una postura malsana possono ripercuotersi sulla salute fisica, mentale ed emotiva di un individuo. Che sia causato da infortuni, stress, lavoro o sport, un chiropratico professionista ti aiuterà a tornare a una salute ottimale.


Posizione di guida


Referenze

Cvetkovic, Marko M et al. "Valutazione del disagio post-guida e della sua influenza sui modelli di andatura". Sensori (Basilea, Svizzera) vol. 21,24 8492. 20 dic. 2021, doi:10.3390/s21248492

Pope, Malcolm H et al. "Ergonomia della colonna vertebrale". Revisione annuale dell'ingegneria biomedica vol. 4 (2002): 49-68. doi:10.1146/annurev.bioeng.4.092101.122107

Tinitali, Sarah, et al. “La postura seduta durante la guida sul lavoro provoca mal di schiena; Posizione basata sull'evidenza o dogma? Una revisione sistematica”. Fattori umani vol. 63,1 (2021): 111-123. doi:10.1177/0018720819871730

van Veen, Sigrid e Peter Vink. "Variazione di postura in un'auto entro i limiti del compito di guida." Opera (Lettura, Messa) vol. 54,4 (2016): 887-94. doi:10.3233/WOR-162359

Disagio e dolore al ginocchio Clinica chiropratica

Disagio e dolore al ginocchio Clinica chiropratica

Molti vivono regolarmente con disagio e dolore cronici in una o entrambe le ginocchia. Questo potrebbe essere dovuto a lesioni passate, sovrappeso, mancanza di condizionamento fisico, degenerazione o artrite. Molti prendono farmaci antidolorifici da prescrizione o da banco per affrontare il disagio. I farmaci antidolorifici attenuano e mascherano solo il dolore e il disagio associati ai sintomi. Di conseguenza, vivere con il dolore al ginocchio mascherato può peggiorare la condizione e le ossa, le articolazioni e i tessuti circostanti possono iniziare a deteriorarsi. La chiropratica combinata con il massaggio, la decompressione e la terapia di trazione può ridurre o eliminare significativamente il dolore al ginocchio.

Chiropratico dolore e disagio al ginocchio

Disagio e dolore al ginocchio

L'articolazione e i legamenti del ginocchio devono essere forti e sani per supportare le attività. I problemi più comuni che gli individui sviluppano includono:

Lesioni acute

  • Le lesioni al ginocchio possono essere causate da incidenti automobilistici, sforzi fisici, attività sportive, incidenti sul lavoro, ergonomia sul posto di lavoro e salire e scendere le scale.
  • Il più comune lesioni acute al ginocchio includono:
  • Contusioni al ginocchio.
  • Distorsione legamentosa.
  • Stiramenti muscolari.
  • Ferite da puntura.

Lesioni croniche

  • Condizioni mediche croniche o infiammatorie possono logorare il cuscino cartilagineo tra le ossa della parte superiore e inferiore della gamba.
  • I più comuni includono gotta, artrite settica, osteoartrite e artrite reumatoide.
  • Posture malsane e obesità possono anche contribuire al degrado cronico dell'articolazione del ginocchio.

Il disagio e il dolore al ginocchio possono presentarsi in vari modi. Alcuni potrebbero sentire un scoppio acuto nel ginocchio seguito da gonfiore. Altri potrebbero notare il graduale sviluppo di rigidità e debolezza nel tempo. Quando ferito o compromesso, il dolore localizzato è uno dei primi indicatori. Il dolore cronico al ginocchio e alle articolazioni può portare a debolezza, danni ai nervi o creare nuove lesioni/problemi. Non tutto il dolore al ginocchio è causato da un infortunio; in molti casi, un incidente scatenante, come un passo goffo o un passo falso, un allungamento troppo lungo o una camminata, può creare un infortunio. Anche uno stile di vita sedentario può contribuire alla degenerazione del ginocchio poiché i muscoli circostanti possono perdere forza, mettendo a dura prova le articolazioni quando è necessario il movimento.

Chiropratica

Un chiropratico esaminerà il ginocchio attraverso una serie di analisi, tra cui radiografie, imaging digitale e un esame fisico. Il chiropratico svilupperà un piano di trattamento personalizzato per trattare, riabilitare e rafforzare il ginocchio. Il trattamento può comprendere:

  • Terapia fisica
  • Terapia del punto di innesco
  • Rilascio miofasciale
  • Massoterapia
  • Manipolazione dell'anca
  • Manipolazione del ginocchio
  • Correzione della postura per distribuire uniformemente il peso corporeo, diminuendo lo stress su una persona colpita ginocchio.
  • Esercizi mirati e raccomandazioni nutrizionali garantiranno una guarigione a lungo termine.

Q Angolo del ginocchio


Referenze

Cimino, Francesca, et al. "Lesione del legamento crociato anteriore: diagnosi, gestione e prevenzione". medico di famiglia americano vol. 82,8 (2010): 917-22.

Donnell-Fink, Laurel A et al. "Efficacia dei programmi di prevenzione della lesione del ginocchio e del legamento crociato anteriore: una meta-analisi". PloS uno vol. 10,12 e0144063. 4 dic. 2015, doi:10.1371/journal.pone.0144063

Hoskins, Wayne, et al. "Trattamento chiropratico delle condizioni degli arti inferiori: una revisione della letteratura". Giornale di terapie manipolative e fisiologiche vol. 29,8 (2006): 658-71. doi:10.1016/j.jmpt.2006.08.004

Neogi, Tuhina, et al. "Sensibilità e sensibilizzazione in relazione alla gravità del dolore nell'artrosi del ginocchio: tratto o stato?." Annali delle malattie reumatiche vol. 74,4 (2015): 682-8. doi:10.1136/annrheumdis-2013-204191

Uno sguardo al pilates per il mal di schiena

Uno sguardo al pilates per il mal di schiena

Introduzione

Molte persone in tutto il mondo lo sanno esercizio ha notevoli benefici che aiutano a migliorare il benessere generale del corpo. Il corpo ha diversi gruppi muscolari che hanno una relazione casuale con gli organi vitali all'interno del corpo. Organi come il cuore, i polmoni, l'intestino e la vescica sono correlati ai diversi muscoli attraverso le radici nervose che li collegano. Quando il corpo soffre di vari fattori che lo influenzano, provoca dolore riferito al corpo dove un dolore si trova in un punto ma si irradia dall'altro lato. L'esercizio fisico può aiutare il corpo a riprendersi riabilitazione fisica riducendo l'infiammazione e le cicatrici sui tessuti muscolari. Uno dei tanti esercizi che aiuta a rafforzare i muscoli, aumentare la flessibilità e persino migliorare la postura è il Pilates. L'articolo di oggi esamina il Pilates, i suoi benefici e come può aiutare ad alleviare il mal di schiena. Indirizziamo i pazienti a fornitori certificati specializzati in trattamenti muscolo-scheletrici per aiutare molte persone con problemi di lombalgia che colpiscono i loro corpi. Inoltre, guidiamo i nostri pazienti facendo riferimento ai nostri fornitori di servizi medici associati in base al loro esame quando è appropriato. Riteniamo che l'istruzione sia la soluzione per porre domande approfondite ai nostri fornitori. Il Dr. Alex Jimenez DC fornisce queste informazioni solo come servizio educativo. Disclaimer

Studio Axiom-Giappone

Cos'è il Pilates?

 

Ti sei sentito pigro o hai poca energia durante l'intera giornata? Che ne dici di provare dolore nella parte bassa della schiena? Hai riscontrato rigidità muscolare in alcune aree del tuo corpo? Molti di questi sintomi sono associati a problemi muscolo-scheletrici correlati a diversi fattori che influenzano il corpo; perché non provare un regime di esercizi come il Pilates? Pilates è un sistema di esercizi che utilizza una macchina o un corpo particolare per migliorare la forza fisica e la postura di una persona, aumentando la flessibilità del corpo e migliorando la consapevolezza mentale. Joseph Pilates ha sviluppato Pilates all'inizio del XX secolo come an programma di allenamento per aiutare i soldati della prima guerra mondiale a migliorare i loro livelli di forma fisica. Il pilates è stato utilizzato come terapia riabilitativa per le persone ferite incorporando resistenza, allungamento e rafforzamento muscolare target. Pilates è ora utilizzato per tutti gli individui con diversi corpi e livelli di forma fisica e può fornire enormi benefici. 

 

Quali sono i benefici?

Il pilates, come qualsiasi altra forma di esercizio, ha molte proprietà benefiche che aiutano a migliorare la salute e il benessere di una persona. Gli studi rivelano che Pilates aiuta molte persone, compresi gli anziani, migliorando la loro postura diminuendo la flessione toracica e aumentando l'estensione lombare per alleviare il dolore. Alcune delle proprietà benefiche che il Pilates offre al corpo includono:

  • Aumentare la forza del nucleo: I muscoli profondi dell'addome, della schiena e delle regioni pelviche diventano più forti e aiutano a stabilizzare maggiormente il corpo.
  • Rafforza i gruppi muscolari: Pilates aiuta a rendere i muscoli non solo forti, ma aiuta anche ad allungarli in modo che possano sembrare lunghi e magri. Questo fa sembrare l'individuo tonico.
  • È un allenamento per tutto il corpo: Poiché molti esercizi lavorano su parti del corpo specifiche, il Pilates si concentra su ogni parte muscolare del corpo e aiuta lo sviluppo muscolare.
  • Miglioramento della postura: Pilates aiuta a mantenere la colonna vertebrale allineata rafforzando il corpo e il core. Nel tempo la postura di una persona migliorerà in modo naturale, facendola stare più alta, più forte e ancora più aggraziata.
  • Aumenta l'energia: Come tutti gli esercizi, il Pilates darà a una persona la carica di energia di cui ha bisogno. Ciò è dovuto alla respirazione focalizzata e all'aumento della circolazione sanguigna che stimola i muscoli e la colonna vertebrale.

 


Esercizi di Pilates per il mal di schiena-Video

Cerchi un nuovo esercizio per tonificare i muscoli? Hai avuto a che fare con il dolore nella parte bassa della schiena? Hai debolezza muscolare in alcune regioni del tuo corpo? Se hai riscontrato problemi legati al dolore, perché non provare il Pilates? Il video sopra mostra un allenamento Pilates di 10 minuti per il mal di schiena. Gli studi rivelano che la lombalgia non specifica è una condizione molto diffusa che molte persone associano alla disabilità e all'assenza dal lavoro in tutto il mondo. Molti fattori ambientali influenzano molte persone, causando loro problemi alla schiena. Il pilates può aiutare a incoraggiare molte persone a ritrovare la propria salute e benessere incorporando la forza e la stabilità del core e migliorando la postura.


Pilates allevia il mal di schiena

 

Molte persone non si rendono conto che alcuni sintomi della lombalgia sono legati a una cattiva postura. Una cattiva postura può portare a sintomi associati di mal di testa, mal di schiena, equilibrio improprio e problemi pelvici. Quello che fa Pilates è che crea consapevolezza del corpo e aiuta a migliorare i muscoli lombari rafforzandoli e rilassando i muscoli rigidi. Gli studi rivelano che incorporare il Pilates come terapia fisica per le persone che soffrono di lombalgia può aiutare ad affrontare gli aspetti del dolore fisico e mentale con il rafforzamento del core, la flessibilità e il rilassamento dei muscoli tesi. Molte persone non dovrebbero mai rimandare l'esercizio quando si tratta di mal di schiena. Incorporare una routine di esercizi può giovare al corpo e prevenire lesioni future.

 

Conclusione

Un regime di esercizio può fornire molti risultati benefici per coloro che cercano modi per essere in salute, per coloro che soffrono di infortuni o per coloro che vogliono aggiungere qualcos'altro alla loro routine di allenamento. Il pilates è uno di quegli esercizi che incorporano resistenza, stretching e targeting muscolare in quanto è un allenamento per tutto il corpo. Il pilates viene utilizzato nella terapia riabilitativa per le persone ferite e può fornire enormi benefici. Il pilates può aiutare molte persone con problemi alla schiena associati a fattori ambientali come una cattiva postura. Molte persone che utilizzano Pilates come parte del loro regime di esercizio inizieranno a sentirsi più forti e più sane poiché le loro schiene li ringrazieranno.

 

Referenze

Fornaio, Sara. "Esercizio di pilates per una colonna vertebrale sana - Spineuniverse". Spineuniverso, 28 Dec. 2019, www.spineuniverse.com/wellness/exercise/pilates-exercise-healthy-spine.

Kuo, Yi-Liang, et al. "Postura della colonna vertebrale sagittale dopo l'esercizio basato sul Pilates negli anziani sani". Spina dorsale, US National Library of Medicine, 1 maggio 2009, pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/19404180/.

Sorsky, Susan, et al. "Yoga e Pilates nella gestione della lombalgia". Recensioni attuali in Medicina Muscoloscheletrica, Humana Press Inc, marzo 2008, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2684152/.

Yamato, Tie P, et al. "Pilates per la lombalgia". Il database Cochrane di revisioni sistematiche, John Wiley & Sons, Ltd, 2 luglio 2015, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC8078578/.

Disclaimer

Le proprietà benefiche dello yoga per il corpo

Le proprietà benefiche dello yoga per il corpo

Introduzione

Quando molte persone cercano modi per rilassarsi dopo un evento stressante nella loro vita quotidiana, molte persone hanno un regime di esercizio che permette loro di distogliere la mente dalle loro vite frenetiche. Quando si trova l'esercizio corretto, è meglio considerare che ognuno è diverso e ha diversi livelli di forma fisica. Molte persone potrebbero avere a che fare problemi cronici che li colpiscono drasticamente e con tanto dolore nei loro corpi. Quando questi problemi cronici si sovrappongono a dolori muscolari e articolari, può rendere il corpo disfunzionale mentre è potenzialmente coinvolto in fattori ambientali. Lo yoga è un esercizio a basso impatto che aiuta a tonificare i muscoli, rilassare le tensioni nel corpo e concentrarsi sulla respirazione profonda. L'articolo di oggi esamina i benefici dello yoga per il corpo, come la cura chiropratica lavora insieme wCon lo yoga e diverse posizioni yoga possono aiutare a gestire vari problemi cronici. Indirizziamo i pazienti a fornitori certificati specializzati in trattamenti muscolo-scheletrici per aiutare molte persone con problemi muscolo-scheletrici che colpiscono il loro corpo. Inoltre, guidiamo i nostri pazienti facendo riferimento ai nostri fornitori di servizi medici associati in base al loro esame quando è appropriato. Riteniamo che l'istruzione sia la soluzione per porre domande approfondite ai nostri fornitori. Il Dr. Alex Jimenez DC fornisce queste informazioni solo come servizio educativo. Disclaimer

SpineMed

I benefici dello yoga per il corpo

Hai avuto a che fare con uno stress cronico che influisce sulla qualità della tua vita? Hai avuto costantemente a che fare con problemi alla vescica o all'intestino? Che ne dici di sentire la rigidità muscolare della schiena, del collo, delle spalle o delle regioni pelviche? Alcuni di questi sintomi indicano che potresti rischiare di sviluppare problemi muscoloscheletrici associati al dolore. Affrontare problemi muscolo-scheletrici legati al dolore può far sentire una persona infelice e avere stress che colpisce i loro corpi. Lo yoga è un esercizio a basso impatto che non esercita pressione sulle articolazioni e fornirà un allenamento per tutto il corpo rafforzando e allungando i muscoli deboli. Lo yoga ha molti vantaggi per molte persone che hanno a che fare con quanto segue:

  • Debolezza muscolare
  • Mal di schiena
  • Dolore al collo
  • Dolore pelvico
  • Sintomi artritici
  • Problemi cardiovascolari
  • Stress cronico

Gli studi rivelano che i fattori ambientali sono coinvolti nel dolore cronico non specificato nella colonna vertebrale, sovrapponendo i disturbi muscoloscheletrici che fanno sì che molti individui cerchino di trovare sollievo. Molte persone incorporano lo yoga perché è a modo sicuro ed efficace per alleviare varie forme di dolore alla schiena, al collo o pelvico che causano problemi al corpo. Lo yoga utilizza un leggero allungamento e rafforzamento dei muscoli deboli e feriti mentre aumenta la circolazione sanguigna per promuovere la guarigione nel corpo. 

 

Cura chiropratica e yoga

Quando le persone hanno a che fare con condizioni di salute o lesioni che hanno colpito il loro corpo, possono sentirsi frustrate e pensare che le loro ferite stiano impiegando un'eternità per guarire. Molte persone non si rendono conto che l'incorporazione di pratiche yoga offre notevoli benefici per la salute mentre rispecchia le basi simili della cura chiropratica. Sia la cura chiropratica che lo yoga forniscono molti risultati benefici a un corpo dolorante che ha bisogno di un buon allungamento e prepara il corpo a guarire se stesso in modo naturale. La cura chiropratica include la manipolazione spinale delle articolazioni spinali riducendo l'infiammazione e rafforzando i muscoli deboli. Lo yoga consente al corpo di aumentare la sua flessibilità e resistenza, riduce lo stress e la pressione sanguigna e fornisce un migliore senso della respirazione e dell'equilibrio.


Video Yoga per il dolore cronico

Hai sentito rigidità muscolare al collo, alla schiena o al corpo? Ti sei sentito pigro o eccessivamente stressato dalla tua vita quotidiana? Vuoi migliorare il tuo equilibrio? Se hai riscontrato questi problemi che influiscono sulla qualità della tua vita, perché non incorporare lo yoga come parte del tuo regime di esercizi? Il video sopra mostra che le posizioni yoga per il dolore cronico colpiscono il corpo, inclusi collo, schiena e regioni pelviche. Gli studi rivelano che lo yoga può aiutare ad alleviare il dolore intenso al collo mentre migliora la disabilità della funzione correlata al dolore. Lo yoga permette ai muscoli non solo di rilassarsi, ma anche di rafforzarli. Lo yoga può anche aiutare a migliorare la gamma di movimento del corpo attraverso la respirazione profonda e dare maggiore consapevolezza di come il corpo trattiene la tensione in punti in cui una persona non si è resa conto di trattenersi.


Lo yoga pone per problemi diversi

Quando una persona fa yoga, passerà attraverso pose diverse e ripetili costantemente mentre il loro corpo inizia ad abituarsi ai movimenti. Ciò consente al corpo di sfidare se stesso e aiuta l'individuo a concentrarsi maggiormente sulla respirazione profonda. Un buon esempio potrebbe essere un individuo che prende una lezione di yoga a causa dell'esperienza dolore pelvico. Passando attraverso ogni posizione yoga, molte persone che soffrono di dolore pelvico ridurranno l'intensità del dolore migliorando la qualità della loro vita. Di seguito sono elencate alcune posizioni yoga che chiunque può fare per ridurre il dolore associato alla schiena, al collo o al bacino.

Posa del ponte

  • Sdraiarsi sulla schiena
  • Piegare entrambe le ginocchia mentre si posizionano i piedi sul pavimento alla larghezza delle anche
  • Braccio ai lati con i palmi rivolti verso il basso
  • Premi i piedi sul pavimento e solleva i fianchi mentre inspiri
  • Coinvolgi le gambe e i glutei 
  • Trattieni 4-8 respiri ed espira per riportare i fianchi a terra lentamente

 

Cobra Pose

  • Sdraiati a pancia in giù con le mani vicino al petto appena sotto le spalle e le dita rivolte in avanti
  • Tieni i gomiti vicino ai lati
  • Premi le mani sul pavimento e solleva lentamente la testa, il petto e le spalle piegando leggermente i gomiti inspirando
  • Espira per tornare indietro lentamente e riposare la testa

 

gatto-mucca

  • Stare a quattro zampe, le mani sotto le spalle e le ginocchia sotto i fianchi (Pensa come un tavolo)
  • Inspira per abbassare il tuo core sul pavimento mentre la tua testa guarda al cielo
  • Espira lentamente per abbassare il mento al petto mentre giri la schiena
  • Continua il movimento fluido per un minuto

 

In avanti Bend

  • Essere in posizione eretta e i piedi sono a una distanza delle anche
  • Allunga il corpo mentre ti pieghi in avanti mantenendo le ginocchia leggermente piegate
  • Metti le mani sulle gambe, sul blocco yoga o sul pavimento (qualunque cosa ti metta a tuo agio)
  • Infila il mento nel petto, lasciando che il collo e la testa si rilassino
  • Scuoti delicatamente la testa da un lato all'altro per alleviare la tensione nel collo e nelle spalle
  • Arrotolarsi lentamente in posizione eretta consentendo alle braccia e alla testa di essere le ultime a sollevarsi

 

Torsione spinale supina

  • Sdraiati sulla schiena mentre le ginocchia sono piegate e i piedi appoggiati sul pavimento
  • Allunga le braccia lateralmente e appoggia i palmi delle mani sul pavimento
  • Mentre inspiri, inspira nell'intestino e negli arti inferiori
  • Espira per abbassare le ginocchia sul lato sinistro (guarda nella direzione opposta per allungare lentamente i muscoli del collo e delle spalle)
  • Presta attenzione agli allungamenti per 5 respiri così come alle sensazioni di allungamento sulle costole
  • Riporta le ginocchia al centro e ripeti sul lato destro

 

Posa del bambino

  • Siediti sui talloni con le ginocchia unite (per un maggiore supporto, puoi usare una coperta arrotolata sotto le ginocchia)
  • Piegati in avanti e cammina con le mani davanti a te
  • Appoggia delicatamente la fronte sul pavimento
  • Tieni le braccia tese nella parte anteriore mentre ti concentri sull'alleviare la tensione nella parte posteriore mentre la parte superiore del corpo cade sulle ginocchia
  • Rimani in quella posa per 5 minuti

 

Conclusione

Incorporare lo yoga come parte di un regime di esercizio consente all'individuo di concentrarsi sulla respirazione profonda calmando la mente. Lo yoga è un esercizio a basso impatto che aiuta a rafforzare i muscoli deboli associati a dolore e infiammazione. Lo yoga fornisce un allenamento per tutto il corpo che avvantaggia molte persone che affrontano il dolore cronico. L'utilizzo dello yoga come parte di una pratica quotidiana potrebbe aiutare le persone a imparare a essere calme e a praticare la consapevolezza.

 

Referenze

Busch, Fred. "Vantaggi curativi dello yoga". Spina dorsale, Salute della colonna vertebrale, 27 gennaio 2004, www.spine-health.com/wellness/yoga-pilates-tai-chi/healing-benefits-yoga.

Corvo, Edith Meszaros, et al. "Efficacia di Iyengar Yoga nel trattamento del dolore spinale (schiena e collo): una revisione sistematica." Rivista Internazionale di Yoga, Medknow Publications & Media Pvt Ltd, gennaio 2015, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4278133/.

Li, Yunxia, ​​et al. "Effetti dello yoga sui pazienti con dolore al collo cronico non specifico: una revisione sistematica del prisma e una meta-analisi". Medicina, Wolters Kluwer Health, febbraio 2019, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6407933/.

Saxena, Rahul, et al. "Effetti dell'intervento yogico sui punteggi del dolore e sulla qualità della vita nelle donne con dolore pelvico cronico". Rivista Internazionale di Yoga, Medknow Publications & Media Pvt Ltd, 2017, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5225749/.

Disclaimer

Suggerimenti e allungamenti per il giardinaggio: prevenzione del mal di schiena

Suggerimenti e allungamenti per il giardinaggio: prevenzione del mal di schiena

Il giardinaggio fa bene al corpo e conta come esercizio, che lavora i principali gruppi muscolari che includono collo, spalle, braccia, addome, schiena, glutei e gambe. Tuttavia, il giardinaggio può causare stress al corpo con una postura/posizionamento malsano, non utilizzando tecniche di sollevamento adeguate, usando gli strumenti sbagliati e non fare pause per distendere il corpo, muoversi e reidratarsi. Questo può portare a indolenzimento, dolore e lesioni al corpo. Ecco alcuni consigli di giardinaggio consigliati e tratti per la prevenzione del dolore.

Suggerimenti e allungamenti per il giardinaggio per la prevenzione del dolore

Suggerimenti e allungamenti per il giardinaggio

Un mal di schiena e il corpo possono derivare dal rimanere in una singola postura per movimenti/movimenti troppo lunghi e ripetitivi. Ecco alcuni suggerimenti per aiutare a mantenere la salute muscolo-scheletrica durante il giardinaggio:

Strumenti

  • La scelta degli attrezzi da giardino giusti può risparmiare molto dolore e denaro.
  • Concentrarsi sul strumenti fondamentali e acquistare gli strumenti della migliore qualità che il budget consentirà.
  • Dimensioni peso, livello di attività, materiale, impugnature, lunghezza della maniglia e accessori sono cose da considerare
  • Mantenimento degli strumenti di qualità andrà lontano.

Scavo

  • Lo scavo richiede gli strumenti giusti per svolgere il lavoro in modo sicuro ed efficiente.
  • Assicurati che la pala sia abbastanza affilata da ridurre usando una forza extra per rompere lo sporco.
  • Il manico della pala dovrebbe essere abbastanza lungo da evitare una flessione eccessiva.
  • Utilizzare corretta postura di scavo mentre si usa una pala.
  • Se usi troppa pressione, immergi il terreno per allentarlo.
  • Cerca di non torcere quando spala lo sporco/terreno; invece, sposta tutto il corpo dove deve esserci lo sporco.

sollevamento

  • Il sollevamento prolungato di borse, piante, vasi e attrezzature può mettere a dura prova la colonna vertebrale e i muscoli della colonna vertebrale.
  • Piega le ginocchia e usa i fianchi per sollevare, poiché i muscoli dell'anca sono più forti dei muscoli lombari.
  • Non piegare la vita per tornare indietro; usa i fianchi.
  • Investire in un giardino sopraelevato or sedile/sgabello da giardinaggio si consiglia di evitare piegamenti.

diserbo

  • Il diserbo può richiedere una seduta o un piegamento prolungati, a seconda del numero di erbacce.
  • Per evitare di sedersi e piegarsi eccessivamente, un sedile/sgabello da giardinaggio può aiutare, così come a strumento di diserbo in piedi ridurrà la pressione sulla schiena.
  • Questo è utile anche per il dolore al ginocchio e/o all'anca.

falciatura

  • Falciatura con tecnica scadente e postura scorretta può portare a un aumento della tensione e del dolore.
  • Ciò include l'utilizzo di un corretto posizionamento del braccio con una leggera curva al gomito e l'impugnatura del tosaerba a un livello confortevole.

Fai delle pause

  • Non spingere; prenditi una pausa anche se il corpo si sente benissimo.
  • Ogni mezz'ora, il corpo ha bisogno di riposare.
  • Prova a lavorare con incrementi di 30 minuti, quindi fai una pausa per muoverti, allungarti, rilassarti e reidratarti.
  • Accovacciarsi, piegarsi, scavare, sollevare borse e spingere carriole è una forma di allenamento della forza che aiuta a ottenere muscoli più forti, ossa e articolazioni più sane.
  • Ma se non ci sono pause, le possibilità di dolore e lesioni aumentano.

Allunga

Semplice si estende può ridurre lo sforzo e il dolore del giardinaggio. Si consiglia di fare stretching prima, durante e dopo la sessione di giardinaggio.

Cat Stretch

  • Questo è semplice posa yoga che aiuta con il mal di schiena.
  • Su mani e ginocchia, tieni le mani alla distanza delle spalle e le ginocchia alla distanza dei fianchi.
  • Tirare l'ombelico fino alla colonna vertebrale e inarcare/intorno alla schiena.
  • Raddrizza lentamente la schiena.

Allungamento della mucca

  • stiramento della mucca è l'opposto della posa del gatto.
  • Inizia nella stessa posizione.
  • Lascia cadere lo stomaco sul pavimento e solleva la testa su e indietro.
  • La colonna vertebrale si incurverà e allungherà delicatamente la schiena.

Rotoli di testa

  • Rotoli di testa aiuterà con dolore alla spalla e al collo.
  • Abbassa il mento verso il petto.
  • Ruota delicatamente la testa da un lato tornando al centro.
  • Ripeti nella direzione opposta.

Torsioni supine

  • Torsioni supine può aiutare la parte bassa della schiena.
  • Sdraiati con le gambe ad un angolo di 45 gradi e le braccia distese ai lati.
  • Ruota le gambe da un lato e guarda nella direzione opposta.
  • Mantieni la posa finché non si sente l'allungamento, quindi torna al punto di partenza.
  • Ripeti dal lato opposto.

Chiropratica

Medicina chiropratica può aiutare ad alleviare dolori e dolori e riabilitare, riallineare e rafforzare il corpo per una salute ottimale. Gli individui vengono istruiti sul sistema muscolo-scheletrico, sulla prevenzione degli infortuni, sulla nutrizione e sull'esercizio fisico per mantenere il benessere e uno stile di vita senza dolore.


Suggerimenti e allungamenti per il giardinaggio senza dolore


Referenze

Howarth, Michelle et al. "Qual è l'evidenza dell'impatto dei giardini e del giardinaggio sulla salute e sul benessere: una revisione dell'ambito e un modello logico basato sull'evidenza per guidare il processo decisionale della strategia sanitaria sull'uso degli approcci del giardinaggio come prescrizione sociale". BMJ aperto vol. 10,7 e036923. 19 luglio 2020, doi:10.1136/bmjopen-2020-036923

Masashi Soga A et al. “Il giardinaggio fa bene alla salute: una meta-analisi” www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5153451/pdf/main.pdf.

Scott, Theresa L et al. "Benefici positivi dell'invecchiamento delle attività di giardinaggio domestiche e comunitarie: gli anziani riferiscono una maggiore autostima, sforzi produttivi, impegno sociale ed esercizio" SAGE open medicine vol. 8 2050312120901732. 22 gennaio 2020, doi:10.1177/2050312120901732

Cheat Pasti sani

Cheat Pasti sani

Mantenere un peso sano è impegnativo, soprattutto venerdì, sabato, domenica e fine settimana prolungati, aumentando il rischio di abbuffate e aumento di peso. Qui è dove pasti sani cheat e snack entrano in gioco per aiutare le persone ad attenersi alla loro dieta mentre si gustano cibi spazzatura sani. Inoltre, trovare il pasto ricco di carboidrati adeguato può aiutare a ottimizzare gli ormoni del corpo per prevenire effetti negativi sul metabolismo e sulla fame.

Pasti cheat sani

Imbrogliare i pasti

Un modo per guardare a una dieta e avere ancora la flessibilità per cibi dolci o salati è impostare la flessibilità. Per mantenere la salute, la pratica porzione di controllo e mangiare cibi sani l'80% delle volte, permettendo a 20% di margine per i cibi spazzatura. A competenze Salute, mangia cibi sani il 90% delle volte e concedi un margine del 10% fino a quando a obiettivo di salute è raggiunto.

Cheeseburguer senza i panini e le patatine fritte

  • Prova la carne magra e sostituisci le normali patatine con Patate fritte dolci.
  • È ricco di carboidrati e calorie, ma contiene ancora molti nutrienti.
  • Aggiungi un po' di insalata e avrai un pasto equilibrato che è il carburante perfetto per allenarti.

Nachos conditi

  • Ad alto contenuto di calorie e carboidrati.
  • Possono essere salutati con carne macinata magra, fagioli, peperoni, formaggio, avocado, pomodori e jalapeños per un pasto che incorpori proteine ​​di qualità e grassi sani.
  • Può essere reso vegetariano rimuovendo la carne e aggiungendo più fagioli e verdure.

tacos di pesce

  • I tacos di pesce sono ideali per assumere Omega-3, proteine ​​magre e vitamina D.
  • Facile da montare e può essere combinato con ravanelli, cetrioli, cipolla rossa, finocchio, olive e succo di limone per aggiungere sapore e benefici per la salute.
  • Grigliando, si ridurranno anche le calorie.

Pancakes

  • Cerca di avere sempre ingredienti a disposizione per fare delle frittelle.
  • Si possono aggiungere banane, mirtilli, fragole, gocce di cioccolato, burro di arachidi e salsa di mele alla cannella.

Cioccolato Fondente

  • Cioccolato fondente può essere uno spuntino salutare.
  • Il cioccolato fondente contiene grassi monoinsaturi che possono aiutare a migliorare i livelli di colesterolo, zucchero nel sangue e insulina.
  • Il cioccolato fondente fornisce anche vitamine, minerali e antiossidanti per la salute del cuore e del cervello.

Nutrizionista dietista

Questi sono alcuni esempi; l'obiettivo è convincere le persone a imparare a creare i loro pasti sani cheat Una dieta o un adeguamento per un piano alimentare più nutritivo dovrebbe sempre iniziare con un nutrizionista, dietologo o fornitore di assistenza sanitaria. Possono aiutare a sviluppare un piano personalizzato che si adatta alle esigenze specifiche di un individuo. Si tratta di trovare l'equilibrio e creare un rapporto positivo con il cibo.


Fibromialgia Scelte alimentari Opzioni nutraceutiche


Referenze

Coelho de Vale R, et al. (2016). I vantaggi di comportarsi male a volte: regolamentazione riuscita grazie a deviazioni edoniche pianificate.
doi.org/10.1016/j.jcps.2015.05.001

Kuijer RG, et al. (2014). Torta al cioccolato. Senso di colpa o festa? Associazioni con atteggiamenti alimentari sani, controllo comportamentale percepito, intenzioni e perdita di peso. DOI:
10.1016 / j.appet.2013.11.013

Murray SB, et al. (2018). Pasti cheat: una variante benigna o minacciosa del comportamento alimentare incontrollato? DOI:
10.1016 / j.appet.2018.08.026

Warren JM, et al. (2017). Una revisione strutturata della letteratura sul ruolo di consapevolezza, alimentazione consapevole e alimentazione intuitiva nel cambiamento dei comportamenti alimentari: efficacia e potenziali meccanismi associati. DOI:
10.1017 / S0954422417000154

Miglioramento della tecnica di camminata

Miglioramento della tecnica di camminata

Camminare è la forma più naturale di attività fisica per una salute ottimale del corpo. È a basso impatto e può fornire benefici per la salute e la longevità. Camminare è una seconda natura, ma a volte le persone possono dimenticare come farlo camminare correttamente e iniziano a presentare disagio e lesioni muscoloscheletrici. La corretta tecnica di camminata aumenta la funzione respiratoria, riduce lo stress sul corpo e sulla mente ed è una forma raccomandata di cura di sé per dolori, lesioni e condizioni. Le corrette tecniche di camminata si basano sulla forma semplice, sulla corretta meccanica del corpo e sugli aggiustamenti attivi. Il miglioramento della tecnica di deambulazione può essere ottenuto attraverso la riabilitazione muscolo-scheletrica chiropratica e la riqualificazione per mantenere il corpo in equilibrio e in ottima salute.

Miglioramento della tecnica di camminata

Problemi di deambulazione

Dimenticare la corretta tecnica di deambulazione è come dimenticare una postura sana, che possono portare a problemi che includono:

  • Camminare con la testa e il collo piegati
  • Trascinando i piedi
  • Far cadere i piedi
  • Movimenti irregolari e a scatti quando si cammina
  • Facendo piccoli passi
  • Andatura ondeggiante
  • Camminando più lentamente
  • Andatura spastica

Andatura

Andatura è il modo o il modo in cui un individuo cammina. L'andatura media potrebbe essere descritta come mettere un piede davanti all'altro in un movimento continuo dal tallone all'avampiede. I problemi di deambulazione sono spesso causati da cattiva postura, lesioni o condizioni fisiche. Anomalie tipiche dell'andatura:

Andatura propulsiva

  • Questa andatura è una postura curva e rigida con la testa e il collo piegati in avanti.

Andatura a forbice

  • Questa andatura è quando le gambe si flettono leggermente ai fianchi e alle ginocchia come un accovacciato, con le ginocchia e le cosce che colpiscono o si incrociano con un movimento simile a una forbice.

Andatura spastica

  • Questa andatura è una camminata rigida, che trascina il piede causata da una contrazione muscolare prolungata su un lato.

Andatura passo passo

  • Questa andatura provoca la caduta del piede dove il piede pende con le dita dei piedi rivolte verso il basso, provocando la raschiatura delle dita dei piedi mentre si cammina, richiedendo all'individuo di sollevare la gamba più in alto.

Andatura ondeggiante

  • Questa andatura è una camminata simile a un'anatra che può manifestarsi durante l'infanzia o più tardi nella vita.

Cause di problemi di deambulazione

Diverse malattie e condizioni possono influenzare l'andatura e portare a problemi di deambulazione. Loro includono:

  • Problemi ai piedi, inclusi calli, calli e piaghe
  • Lesioni, come fratture/ossa rotte, distorsioni e tendiniti
  • Artrite della colonna vertebrale, dei fianchi, delle ginocchia, delle caviglie o dei piedi
  • Malattie neurologiche: sclerosi multipla e disturbi dei nervi periferici
  • Disturbi cerebellari del cervello che controllano la coordinazione e l'equilibrio
  • Disturbi del movimento come il morbo di Parkinson
  • infezioni
  • Sviluppo anomalo dei muscoli o delle ossa della colonna vertebrale, delle gambe o dei piedi
  • Problemi di visione

Miglioramento della tecnica di camminata

La postura del corpo deve essere continuamente valutata e adattata. Quando un individuo meno se ne rende conto, inizia a dimenticare le sane tecniche di camminata, la postura e le loro le spalle iniziano a piegarsi in avanti o diventano arrotondate o i loro piedi iniziano a girare quando non dovrebbero. Una cattiva postura a piedi porta a dolori e dolori muscolari. Il miglioramento della tecnica di deambulazione consiste in:

  • Stare dritti come una corda è attaccato alla testa mantenendo a filo a piombo con il cielo.
  • Mantenendo il mento parallelo al suolo.
  • Le spalle sono indietro e rilassate per alleviare la tensione.
  • Non c'è inarcamento della schiena.
  • Indossa calzature comode.
  • Coinvolgere il nucleo.
  • Movimento corretto del braccio.
  • Respirazione profonda e piena.
  • Lasciando il gambe e glutei creano un passo naturale.
  • Concentrandosi a circa 15-20 piedi davanti, in modo che la testa segua dove stanno guardando gli occhi.

Il corpo si basa sulla memoria muscolare/forma. Chiropratica le regolazioni consentono di mantenere il corpo in allineamento, consentendo mobilità e flessibilità senza dolore. Camminare con la forma corretta rafforzerà i muscoli che sostengono la colonna vertebrale, eliminerà lo stress sul corpo e allevierà dolori e dolori. La circolazione migliorerà, apportando vitamine e minerali ai muscoli e ai tessuti.


DRX9000 Testimonianze dei pazienti Decompressione spinale


Referenze

Buldt, Andrew K et al. "La relazione tra la postura del piede e la pressione plantare durante la deambulazione negli adulti: una revisione sistematica". Andatura e postura vol. 62 (2018): 56-67. doi:10.1016/j.gaitpost.2018.02.026

Chambers, aprile J et al. "L'effetto della camminata prolungata con la posizione eretta intermittente sulla spina dorsale erettore e sull'ossigenazione e il disagio del muscolo soleo". Giornale di scienza e medicina dello sport vol. 18,2 337-343. 1 giugno 2019

Hackford, Jessie, et al. "Gli effetti della postura del camminare sugli stati affettivi e fisiologici durante lo stress." Giornale di terapia comportamentale e psichiatria sperimentale vol. 62 (2019): 80-87. doi:10.1016/j.jbtep.2018.09.004

Russell, Brent S et al. "Camminata prima e dopo la cura chiropratica dopo la quinta frattura del metatarso: uno studio cinetico e cinematico a caso singolo". Giornale di medicina chiropratica vol. 17,2 (2018): 106-116. doi:10.1016/j.jcm.2018.02.002

Decompressione spinale medica della lesione

Decompressione spinale medica della lesione

Decompressione spinale medica della lesione: la terapia/trattamento di decompressione spinale può essere chirurgica o non chirurgica, con differenze nella procedura, nei tempi di recupero e nei risultati. Gli individui che soffrono di problemi legati alla compressione possono avere condizioni spinali gravi e prolungate che possono portare a vari problemi di salute. Gli individui che soffrono di dolore persistente o cronico al collo, alla schiena o alle gambe dovrebbero conoscere le differenze tra la decompressione spinale chirurgica e non chirurgica. La decompressione spinale mira ad alleviare la pressione sui dischi e ridurre lo stress sui nervi per eliminare il dolore associato alla compressione sulla colonna vertebrale, ripristinare la circolazione ottimale e migliorare la funzione spinale.

Decompressione spinale medica della lesione

Operazione chirurgica

  • È invasivo, deve essere eseguito da un chirurgo e può avere un tempo di recupero fino a 6 settimane.
  • La chirurgia è solitamente suggerita come ultima risorsa dopo che le terapie alternative non hanno avuto successo o quando la compressione è così grave che la chirurgia è l'unica opzione.
  • La decompressione spinale chirurgica è diretta alla rimozione per ridurre la pressione invece di regolare o allungare i dischi.
  • In caso di grave compressione del nervo, la chirurgia può essere un'opzione efficace.
  • I rischi includono infezioni, danni al midollo spinale e coaguli di sangue.

Tipi di chirurgia di decompressione spinale

Tipi di interventi chirurgici; la fusione spinale potrebbe essere necessaria per stabilizzare la colonna vertebrale. Tipi comuni di chirurgia alla schiena:

discectomia

  • Questa procedura rimuove una parte del disco per alleviare la pressione sui nervi.

Laminotomia

  • procedura rimuove una piccola porzione dell'osso o una sezione dell'arco osseo per aumentare le dimensioni del canale spinale e alleviare la pressione.

laminectomia

  • procedura rimuove il file intero arco osseo o lamina per aumentare le dimensioni del canale spinale e alleviare la pressione.

foraminotomia

  • Questa procedura rimuove l'osso e altri tessuti per allargare le aperture per il passaggio delle radici nervose.

Rimozione osteofiti

  • procedura comporta la rimozione delle escrescenze ossee.

corpectomy

  • procedura rimuove un corpo vertebrale insieme ai dischi.

Decompressione spinale medica della lesione

La chirurgia per una colonna vertebrale danneggiata/lesa non è sempre necessaria. I regimi di trattamento variano a seconda delle condizioni mediche di ciascun individuo. La decompressione spinale motorizzata non chirurgica è un trattamento non invasivo per la schiena che utilizza un tavolo di decompressione meccanizzato per allungare lentamente e delicatamente la colonna vertebrale. La terapia allevia gradualmente la pressione sulla/e radice/e nervosa/e compressa/e con conseguente riduzione o completa attenuazione del dolore.

Trattamenti di decompressione spinale non chirurgici

  • Dolore al collo
  • Mal di schiena
  • Sciatica
  • Radici nervose ferite, danneggiate o malate
  • Dischi danneggiati
  • Dischi deteriorati
  • Dischi sporgenti o erniati
  • L'osteoartrite
  • Sindrome delle faccette articolari

Benefici

  • Indolore
  • Non invasivo
  • Le sessioni richiedono solo 30-45 minuti
  • Senti risultati immediati

Programma di decompressione

Un medico infortunato Decompressione spinale programma comprende:

Sessioni di decompressione spinale medica per lesioni

  • Le sessioni di trattamento di decompressione durano circa 30-45 minuti per 4-6 settimane.
  • Le sessioni sono condotte nell'ufficio del chiropratico.

Trattamento post decompressione

  • Ciò è necessario per garantire che le aree lese siano completamente rilassate e condizionate per le regolazioni manuali chiropratiche.
  • Massoterapia
  • Massaggio percussivo
  • Laser a freddo
  • Calore e/o ghiaccio
  • Questi trattamenti facilitano la circolazione sanguigna e nervosa.

Regolazioni di Chiropratica

  • Chiropratica le regolazioni migliorano la decompressione ottimizzando i disallineamenti meccanici e strutturali.

Coaching sulla salute

Integratori e vitamine essenziali:

  • Supporto, riparazione e ripristino dei dischi
  • Ridurre l'infiammazione
  • Aumenta la guarigione

Rafforzamento del core/riabilitazione posturale

  • Si consigliano esercizi di base per rafforzare i muscoli e i tessuti molli.
  • Esercizi di postura

Ossigeno, acqua e sostanze nutritive circolano abbondantemente, favorendo la guarigione mentre i dischi si reidratano e vengono rinutriti, migliorando e potenziando la funzione della colonna vertebrale. Gli individui possono godere di maggiori livelli di mobilità, forza nella colonna vertebrale e nei muscoli e maggiore flessibilità.


Descompresión Espinal Con La DRX9000


 

Referenze

Associazione americana di decompressione spinale: "Terapia di decompressione spinale".

Daniel, DM Chiropratica e Osteopatia, 2007.

Macario, Alessio e Giuseppe V Pergolizzi. "Revisione sistematica della letteratura sulla decompressione spinale tramite trazione motorizzata per la lombalgia discogenica cronica". Pratica del dolore: la rivista ufficiale del World Institute of Pain vol. 6,3 (2006): 171-8. doi:10.1111/j.1533-2500.2006.00082.x

O'Hara K, editore. Decompressione: un trattamento per il mal di schiena. vol. 11. Associazione Nazionale Professionisti Sanitari; 2004. pagg. 1-2.www.naohp.com/menu/publications/mccu/bibliography.htm#10 [Google Scholar]

DOMS: indolenzimento muscolare a insorgenza ritardata

DOMS: indolenzimento muscolare a insorgenza ritardata

Indolenzimento muscolare a insorgenza ritardata - DOMS è quando il dolore o la rigidità muscolare si sviluppano un giorno o due dopo aver praticato sport, sollevamento pesi, esercizio o lavoro che comporta attività fisica concentrata come il sollevamento e il trasporto di oggetti. Il DOMS è considerato una risposta normale allo sforzo prolungato e fa parte del processo di adattamento che sperimentano i muscoli in recupero quando subiscono l'ipertrofia o un aumento delle dimensioni muscolari. È comune nelle persone che hanno appena iniziato l'esercizio, hanno aumentato la durata o l'intensità dei loro allenamenti o hanno appena iniziato un lavoro fisicamente impegnativo.

DOMS: indolenzimento muscolare a insorgenza ritardata

DOMS

Quando il muscolo si contrae mentre si allunga è noto come contrazioni muscolari eccentriche, che è più associato al DOMS. È correlato all'aumento dello stress nelle fibre muscolari poiché vengono esercitate in modo eccessivo. Questo accade anche quando ci si impegna in movimenti a cui i muscoli non sono abituati, come un nuovo esercizio o aiutare un amico a spostare scatole pesanti, mobili, ecc. Esempi includono:

  • Nuovo esercizio o attività fisica insolita.
  • Scale discendenti.
  • Sollevare/abbassare pesi o oggetti pesanti.
  • Correre in discesa.
  • Squat profondi.

Sintomi

Gli individui non sentiranno DOMS durante l'allenamento o l'attività fisica. I sintomi ritardati includono:

  • Gonfiore nei muscoli colpiti.
  • I muscoli si sentono teneri al tatto.
  • Affaticamento muscolare.
  • Ridotto raggio di movimento e movimento.
  • Dolore e rigidità durante lo spostamento.
  • Diminuzione della forza muscolare.

Opzioni di trattamento

Il tempo e l'attesa che i muscoli si riparino sono il naturale processo di guarigione, ma è possibile adottare misure per alleviare il dolore, la rigidità e il dolore. Ciò comprende:

È diverso per tutti; l'esperienza personale determinerà quale funziona meglio per l'individuo.

Recupero attivo

  • Il recupero attivo è una tecnica che utilizza un esercizio aerobico a basso impatto subito dopo un allenamento per aumentare il flusso sanguigno ai muscoli.
  • L'aumento dell'afflusso di sangue può aiutare ad alleviare l'infiammazione.

RISO

Questa tecnica è usata per acuti lesioni ma può essere applicato al dolore muscolare a insorgenza ritardata. Sta per:

  • Riposo
  • Ice
  • Compressione
  • Elevazione

Chiropratica

Un massaggio chiropratico serve a curare i muscoli indolenziti, i tendini, i legamenti dopo un gioco intenso, un allenamento, ecc. La chiropratica aumenta la circolazione sanguigna e nervosa intorno ai muscoli fornendo ossigeno e sostanze nutritive aggiuntive. Questo tipo di massaggio aiuta a sciogliere i muscoli/tessuti di collegamento consentendo al corpo di recuperare e guarire più rapidamente.


Composizione corporea


Quando i muscoli non sono riposati

Non prendere tempo per recuperare a causa del sovrallenamento/lavoro può avere conseguenze sul corpo. L'infiammazione a cui non viene dato il tempo di guarire può portare a:

  • Lesioni.
  • Sistema immunitario indebolito.
  • Perdita di massa muscolare.
  • Problemi di salute mentale.

Il sistema immunitario del corpo non può funzionare a pieno regime durante un intenso stress fisico. Ciò causa difficoltà quando si cerca di combattere germi e virus. Gli studi hanno scoperto che la prevenzione di infiammazioni e lesioni richiede la priorità del riposo. Essere costantemente in movimento e sotto intenso stress fisico può avere un impatto non solo sul corpo ma anche sul cervello. Questo può portare a irritabilità, frustrazione, rabbia, che porta ad altri problemi di salute che generano a Circolo vizioso.

Referenze

Cheung, Karoline et al. "Indolenzimento muscolare a insorgenza ritardata: strategie di trattamento e fattori di prestazione". Medicina dello sport (Auckland, NZ) vol. 33,2 (2003): 145-64. doi:10.2165/00007256-200333020-00005

Guo, Jianmin et al. "Il massaggio allevia il dolore muscolare a insorgenza ritardata dopo un esercizio faticoso: una revisione sistematica e una meta-analisi". Frontiere in fisiologia vol. 8 747. 27 settembre 2017, doi:10.3389/fphys.2017.00747

Reinke, Simone et al. "L'influenza delle fasi di recupero e allenamento sulla composizione corporea, sulla funzione vascolare periferica e sul sistema immunitario dei calciatori professionisti". PloS uno vol. 4,3 (2009): e4910. doi:10.1371/journal.pone.0004910

Allenamento di forza di pallavolo

Allenamento di forza di pallavolo

La pallavolo è un gioco dinamico che richiede ai giocatori di essere veloci in piedi. I giocatori devono essere in grado di spostarsi rapidamente in varie posizioni, fare movimenti rapidi in qualsiasi direzione rapidamente e raggiungere la palla. Gli allenamenti di forza della pallavolo si concentrano sullo sviluppo della potenza e sul mantenimento di posizioni sicure quando esplodono le giocate. Molti giocatori includono esercizi di allenamento di resistenza nei loro programmi di allenamento per massimizzare la potenza e stabilire solide basi.

Allenamento di forza di pallavolo

Allenamento di forza di pallavolo

Un allenamento di pallavolo a tutto tondo aiuterà i giocatori a rafforzare e mantenere una salute corporea ottimale.

Buone Giornate

  • Questo esercizio è ideale per la forza dei glutei, dei muscoli posteriori della coscia e per migliorare i salti verticali.
  • Si consiglia di eseguire tre serie da 10 ripetizioni.

Deadlift romano a gamba singola per la stampa sopraelevata

  • Questo allenamento di pallavolo lavora su muscoli posteriori della coscia e glutei.
  • Aiuta a migliorare l'equilibrio e aumenta la forza del salto.
  • Si consiglia di eseguire tre serie da 10 ripetizioni.

Affondo con una torsione

  • Questo allenamento per la forza della pallavolo rafforza le gambe e stabilizza le caviglie per ridurre il rischio di lesioni.
  • Aiuta anche con i salti a una gamba.
  • Si consiglia di eseguire tre serie da 16 ripetizioni, 8 a sinistra – 8 a destra.

Strappo con manubri

  • Lo snatch con il manubrio aiuta con lo sviluppo della potenza della meccanica di salto e migliora l'esplosività.
  • Si consiglia di eseguire tre serie da 8 ripetizioni.

Curl bicipite a Overhead Press

  • Questo esercizio aiuta a prevenire la spalla lesioni.
  • Gli aggressori sviluppare i muscoli secondari che rafforzano le punte.
  • Si consiglia di eseguire tre serie da 8 ripetizioni.

Palla medica lanciata

  • Un altro esercizio di allenamento di resistenza consigliato che può essere fatto è il lancio della palla medica.
  • L'obiettivo è lanciare con forza una palla medica; la palla rimbalza, cattura e ripeti.
  • Si consiglia di eseguire due-quattro serie da 6-10 ripetizioni.

Band Reverse Lunge to Overhead Press

  • Un esercizio consigliato che può essere eseguito con una fascia di resistenza.
  • L'esercizio non richiede molto spazio, quindi può essere eseguito quasi ovunque.
  • Si consiglia di eseguire due-tre serie da 10-15 ripetizioni.

Si consiglia di consultare un allenatore professionista in grado di creare un programma di fitness diversificato per rendere l'esercizio/allenamento/allenamento molto più piacevole.


Composizione corporea


Come interagiscono l'allenamento aerobico e di resistenza

Il corpo si adatta in modo diverso ai vari tipi di esercizio. L'allenamento aerobico e quello di resistenza indicano ciascuno al corpo di adattarsi in modi diversi. Entrambi sono importanti per una sana composizione corporea e, se combinati, sono noti come formazione simultanea. L'aerobica è la cosa migliore per perdere grasso, l'allenamento di resistenza costruisce muscoli che mantengono il corpo in funzione per tutto il giorno. Tuttavia, i meccanismi molecolari coinvolti negli adattamenti aerobici e di resistenza possono interferire tra loro se non adeguatamente pianificati. Due passaggi per ridurre al minimo ogni possibile interferenza e massimizzare i benefici aerobici/di resistenza:

Nutrizione

  • Un'adeguata assunzione di proteine ​​è vitale per l'adattamento muscolare dall'allenamento di resistenza.
  • Stimola la sintesi proteica muscolare dopo l'allenamento simultaneo.
  • Dopo le sessioni di allenamento, consumare almeno 25 g di proteine ​​di alta qualità per ottenere miglioramenti di forza e ipertrofia.

recupero

  • Quando si esegue sia l'allenamento aerobico che quello di resistenza nello stesso giorno, massimizzare il recupero tempo tra le sessioni.
  • I guadagni di forza e forma aerobica sono bassi quando i due sono separati da 6 ore o meno.
  • Ventiquattro ore tra una sessione e l'altra è il tempo consigliato, soprattutto se la priorità è la resistenza.
Referenze

Fotocamera, Donny M et al. "L'ingestione di proteine ​​aumenta la sintesi proteica miofibrillare dopo l'esercizio simultaneo". Medicina e scienza nello sport e nell'esercizio vol. 47,1 (2015): 82-91. doi:10.1249/MSS.0000000000000390

Cools, Ann Met al. "Prevenzione delle lesioni alla spalla negli atleti sopra la testa: un approccio basato sulla scienza". Rivista brasiliana di terapia fisica vol. 19,5 (2015): 331-9. doi:10.1590/bjpt-rbf.2014.0109

Pereira, Ana et al. "Strategia di allenamento della forza esplosiva nelle giovani giocatrici di pallavolo". Medicina (Kaunas, Lituania) vol. 51,2 (2015): 126-31. doi:10.1016/j.medici.2015.03.004

Ramirez-Campillo, Rodrigo et al. "Effetti dell'allenamento di salto pliometrico sull'altezza di salto verticale dei giocatori di pallavolo: una revisione sistematica con meta-analisi di prove controllate randomizzate". Giornale di scienza e medicina dello sport vol. 19,3 489-499. 13 agosto 2020

Seminati, Elena, and Alberto Enrico Minetti. "Uso eccessivo nell'allenamento / pratica della pallavolo: una revisione sulle lesioni alla spalla e alla colonna vertebrale". Rivista europea di scienza dello sport vol. 13,6 (2013): 732-43. doi:10.1080/17461391.2013.773090

Silva, Ana Filipa et al. "L'effetto dell'allenamento pliometrico nei giocatori di pallavolo: una revisione sistematica". Rivista internazionale di ricerca ambientale e salute pubblica vol. 16,16 2960. 17 agosto 2019, doi:10.3390/ijerph16162960

Villareal, Dennis T et al. "Esercizio aerobico o di resistenza, o entrambi, negli anziani obesi a dieta". Il giornale di medicina del New England vol. 376,20 (2017): 1943-1955. doi:10.1056/NEJMoa1616338

Sonno sano, attività fisica e recupero muscolare

Sonno sano, attività fisica e recupero muscolare

Un sonno sano svolge un ruolo vitale nella salute generale del corpo, in quanto garantisce la crescita muscolare, il recupero e la prevenzione delle malattie. Questo è particolarmente vero per la casa DI appassionati di fitness, guerrieri del fine settimana, atleti e individui fisicamente attivi. Durante il sonno, il corpo entra in modalità di recupero, rilasciando ormoni e altre sostanze chimiche per riparare e ripristinare i muscoli. Una sana notte di sonno fornisce il riposo di cui la mente e il corpo hanno bisogno per funzionare a livelli ottimali.

Sonno sano, attività fisica e recupero muscolare

Sonno salutare

Il sonno è fondamentale per riprendersi dagli allenamenti. Potrebbe trattarsi di lavori di costruzione, esercizio fisico, giardinaggio, sport, giardinaggio, qualsiasi attività che utilizzi il peso corporeo o lavori contro qualche forma di resistenza. I muscoli non possono ripararsi correttamente senza un sonno adeguato. Il sonno aiuta i muscoli a rilassarsi aminoacidi proteici, aiutandoli a crescere in dimensioni e forza.

  • L'ormone della crescita viene rilasciato durante il sonno non REM che stimola la crescita dei tessuti e ripara i muscoli.
  • Durante REM o sonno con movimenti oculari rapidi, la pressione sanguigna scende, la respirazione rallenta e si approfondisce, il cervello si rilassa e l'afflusso di sangue ai muscoli aumenta, alimentandoli con ossigeno e sostanze nutritive.

Sonno malsano

Il sonno mantiene la nitidezza, la coordinazione, la funzione e gli schemi di movimento muscolare dei muscoli che migliorano le prestazioni fisiche. Il corpo ha bisogno di dormire per almeno 7 ore a notte affinché i muscoli crescano correttamente. Non ottenere un sonno sano diminuisce l'attività di sintesi proteica e aumenta l'attività di degradazione che porta alla perdita muscolare.

Meno sonno porta a mangiare di più

I cambiamenti ormonali si verificano quando il corpo dorme meno, facendo sì che le persone si sentano affamate più spesso, aumentando la quantità di cibo ingerito perché dopo aver mangiato, il corpo non si sente sazio subito, quindi l'individuo continua a mangiare. Senza dormire, il corpo diminuisce la produzione di un ormone che indica quando il corpo è pieno e attiva un ormone che provoca la fame. Il sonno insufficiente riduce anche la sensibilità del corpo all'insulina. Per questo motivo, il muscolo si alimenta glicogeno non è adeguatamente rifornito. Senza il regolare ripristino del glicogeno, gli individui hanno meno energia, la sensibilità all'insulina diminuisce, aumentando il rischio di diabete.

Salute Fisica

Il sonno malsano ha anche un impatto sulla salute fisica generale. Individui che non guariscono sonno hanno un rischio maggiore di sviluppare:

  • Irritabilità
  • Ansia
  • Alta pressione sanguigna
  • Obesità
  • Malattie renali
  • Malattia del cuore
  • Ictus
  • Problemi di salute mentale
  • Depressione

Composizione corporea


Nutrizione prima di coricarsi

Spuntini notturni

  • La ricerca ha scoperto che alcuni alimenti che contengono triptofano or melatonina può aiutare con il sonno.
  • Questi includono tacchino, banane, latte, riso, pompelmo, avena, ciliegie, noci e mandorle.

Riduci i carboidrati prima di andare a letto

  • Il consumo di cibi ricchi di carboidrati prima di coricarsi può compromettere l'attivazione dell'ormone della crescita durante il sonno.

Riduci o rimuovi la caffeina pomeridiana e serale

  • La caffeina può compromettere il sonno, a volte senza saperlo.
  • Evita cibi o bevande contenenti caffeina prima di andare a letto.

Elimina le bevande energetiche

  • Queste bevande possono contenere livelli elevati di caffeina e altre sostanze che possono provocare un'iperstimolazione.
  • Questo stato iperattivo può causare un calo delle prestazioni degli individui.
  • Consumo eccessivo di bevande energetiche è stato collegato a effetti avversi, inclusi ictus, convulsioni e morte.

Elimina lo zucchero

  • Lo zucchero aumenta la glicemia, che fa sì che il pancreas rilasci insulina, alimentando le cellule causando una sovrastimolazione.
  • Eliminare lo zucchero dopo cena può aiutare il corpo ad addormentarsi.
Referenze

Dattilo, Met al. “Il sonno e il recupero muscolare: basi endocrinologiche e molecolari per una nuova e promettente ipotesi”. Ipotesi mediche vol. 77,2 (2011): 220-2. doi:10.1016/j.mehy.2011.04.017

Morselli, Lisa et al. "Ruolo della durata del sonno nella regolazione del metabolismo del glucosio e dell'appetito". Migliori pratiche e ricerca. Endocrinologia clinica e metabolismo vol. 24,5 (2010): 687-702. doi:10.1016/j.beem.2010.07.005

Murray, Bob e Christine Rosenbloom. "Fondamenti del metabolismo del glicogeno per allenatori e atleti." Recensioni nutrizionali vol. 76,4 (2018): 243-259. doi:10.1093/nutrit/nuy001

Fondamenti di stretching del corpo

Fondamenti di stretching del corpo

 Fondamenti di stretching: lo stretching avvantaggia il corpo mantenendo i muscoli flessibili, forti, sani e in grado di mantenere prestazioni fisiche ottimali. Come con qualsiasi altra disciplina, lo stretching corretto richiede l'uso della forma corretta, la tecnica corretta e la pratica regolare. Gli angoli devono essere precisi; il corpo deve muoversi alla giusta velocità e mantenere una postura corretta. L'obiettivo dovrebbe essere quello di spostare l'articolazione il meno possibile in quanto i muscoli si allungano e si allungano.

Fondamenti di stretching del corpo

Fondamenti di allungamento

Lo stretching dovrebbe diventare un'attività quotidiana che si trasforma in una sana abitudine. I muscoli necessitano di una manutenzione frequente dal lavoro quotidiano/notturno di piegamento, torsione, raggiungimento, trasporto e sollevamento. Ciò è particolarmente vero per le persone che affrontano indolenzimento costante, dolori, dolori e problemi con muscoli tesi, tesi e stressati. Quando il corpo è stressato, la frequenza cardiaca aumenta e gli individui tendono a farlo stringere. I vantaggi dello stretching includono:

  • Alleviare lo stress.
  • Aumento del flusso sanguigno muscolare.
  • Aumento della flessibilità del corpo.
  • Aiuta le articolazioni a muoversi attraverso la loro gamma completa di movimento.
  • Migliora le prestazioni nelle attività fisiche.
  • Diminuisce indolenzimento, dolori e dolori.
  • Prevenzione degli infortuni.
  • Migliora la postura.
  • Migliora il sonno.
  • Prepara il corpo per l'esercizio e le attività.
  • Migliora la salute mentale.

La natura umana deve prendere il sentiero di minor resistenza, che fa sentire il corpo flessibile e confortevole. Questo è un motivo comune per cui le persone considerano lo stretching non necessario o troppo doloroso per impegnarsi. Però, i i fondamenti dello stretching devono essere mantenuti poiché lo stretching incautamente o male può influire negativamente su altri muscoli e articolazioni e peggiorare lesioni/condizioni. 

Linee Guida

Per allungare in sicurezza, si consiglia di fare a corretto riscaldamento, allungare lentamente, lavorando i muscoli e le articolazioni giusti. Le linee guida rendono lo stretching più sicuro, più efficace e aumentano la consapevolezza del proprio corpo.

Riscaldamento

  • Il riscaldamento dei muscoli aumenta il flusso sanguigno.
  • Il riscaldamento dei muscoli prima dell'attività fisica/allenamento è fondamentale per prevenire gli infortuni e massimizzare l'efficacia.
  • L'allungamento dei muscoli freddi attiva a riflesso che impedisce lo stiramento eccessivo, con conseguente accorciamento e irrigidimento dei muscoli.
  • Un sano riscaldamento dovrebbe consistere in esercizi cardio e dinamici leggeri per i principali gruppi muscolari.
  • Lo stretching dinamico comporta il movimento dentro e fuori le posizioni attraverso una gamma completa di movimenti piuttosto che mantenere un allungamento per un periodo prolungato.
  • Si consiglia di mantenere gli allungamenti dinamici per 2-3 secondi per 4-6 ripetizioni.

Prendila con calma

  • Allungarsi troppo velocemente può far pensare al corpo che il muscolo stia per strapparsi o ferirsi.
  • Per proteggere il muscolo, si contrae, impedendole di raggiungere l'intero allungamento.
  • Questo è il motivo per cui è necessario osservare la tecnica corretta.
  • Un paio di gradi nella direzione sbagliata possono fare la differenza tra un allungamento sano e tirare una capsula articolare causando lesioni.

Composizione corporea


Recupero muscolare

Quando si è impegnati in attività fisica, esercizio o lavoro, si verificano lacrime microscopiche alle cellule muscolari. A causa dello stress e dell'affaticamento del corpo, i livelli di ormoni ed enzimi fluttuano e l'infiammazione aumenta. Questo aiuta nella perdita di grasso, aumenta il metabolismo, aumenta la forza e la crescita muscolare. Tuttavia, questi vantaggi si verificano solo con un corretto recupero. Diversi tipi di recupero includono:

Recupero immediato

  • Questi sono i rapidi momenti tra i movimenti fisici.
  • Ad esempio, il tempo tra ogni passo quando si fa jogging.

Recupero a breve termine

  • Questo è il tempo tra le attività o le serie di esercizi.
  • Ad esempio, i periodi di riposo tra un lavoro pesante o intervalli di sprint.

Recupero dell'allenamento

  • Questo è il tempo che intercorre tra la fine di un allenamento o di un lavoro e l'inizio del successivo.

Non esiste una taglia unica, poiché il corpo di ognuno è diverso; si consiglia di consultare un allenatore o un esperto di fitness e sperimentare ciò che sembra giusto.

  • Per alcuni individui sono sufficienti 24 ore.
  • Per altri, possono essere necessarie 48 o 72 ore per sentirsi completamente guariti.
  • Altri fattori che influenzano il recupero sono:
  • Age
  • Livello di forma fisica
  • Intensità di lavoro/esercizio
  • Dieta
  • Pernottamento
Referenze

Behm, David G e Anis Chaouachi. "Una rassegna degli effetti acuti dello stretching statico e dinamico sulle prestazioni." Rivista europea di fisiologia applicata vol. 111,11 (2011): 2633-51. doi:10.1007/s00421-011-1879-2

Freitas, SR et al. "Effetti di allungamento: alta intensità e durata moderata rispetto a bassa intensità e lunga durata." Rivista internazionale di medicina dello sport vol. 37,3 (2016): 239-44. doi:10.1055/s-0035-1548946

Hotta, Kazuki et al. "L'allungamento muscolare quotidiano migliora il flusso sanguigno, la funzione endoteliale, la capillarità, il volume vascolare e la connettività nel muscolo scheletrico invecchiato". Il giornale di fisiologia vol. 596,10 (2018): 1903-1917. doi: 10.1113/JP275459

Kataura, Satoshi et al. "Effetti acuti della diversa intensità dello stretching statico sulla flessibilità e sulla forza muscolare isometrica". Giornale di ricerca sulla forza e il condizionamento vol. 31,12 (2017): 3403-3410. doi:10.1519/JSC.0000000000001752

Esercizi di squat che causano mal di schiena

Esercizi di squat che causano mal di schiena

Squat gli esercizi sono molto efficaci, poiché rafforzano i muscoli della schiena e del core, aiutando a prevenire gli infortuni. Possono essere eseguiti ovunque con o senza attrezzature come pesi e bande di resistenza e possono far parte di un allenamento aerobico. L'accovacciamento richiede la corretta forma e postura. Usando la forma impropria, aggiungendo troppo peso troppo presto, esagerando senza tempo di recupero sufficiente può causare dolore, mal di schiena e lesioni. Ci si aspetta indolenzimento muscolare dopo aver eseguito gli squat; tuttavia, se i sintomi piacciono dolore cronico, formicolio, intorpidimento o dolori acuti che vanno e vengono, iniziano a comparire, si consiglia di consultare un formatore medico, un chiropratico, un medico o uno specialista della colonna vertebrale per valutare i sintomi e, se necessario, sviluppare un piano di trattamento, nonché un piano di prevenzione per continuare l'esercizio in sicurezza.

Esercizi di squat che causano mal di schiena

Esercizi di squat

L'accovacciamento è una forma di esercizio estremamente vantaggiosa. Atleti, allenatori, allenatori e individui che stanno semplicemente in salute usano la tecnica come parte del loro allenamento e allenamenti. Questo perché lo squat aumenta la forza muscolare del core, aumentando potere del corpo. I vantaggi degli esercizi di squat includono:

Maggiore flessibilità

  • La forza migliorata e una gamma di movimenti consentono al corpo di muoversi in modo impeccabile in varie direzioni con il minimo sforzo.

Aumento della forza del nucleo

  • Tutti i muscoli principali lavorano insieme durante uno squat.
  • Ciò aumenta la stabilizzazione muscolare, mantiene l'equilibrio del corpo, aumentando la forza del core.

Prevenzione delle lesioni

  • Gli squat lavorano tutti i muscoli delle gambe contemporaneamente, sincronizzando il corpo.
  • Ciò aumenta la stabilità del corpo diminuendo il rischio di lesioni.

Mal di schiena e potenziali lesioni

La colonna vertebrale è esposta e non protetta durante uno squat. È qui che possono verificarsi mal di schiena e lesioni. Le potenziali cause includono:

  • Non si sta riscaldando/muscoli di adescamento propriamente.
  • Muscoli tesi e una gamma limitata di movimento.
  • Forma e tecnica accovacciate improprie.
  • Aggiunta di peso o caricamento troppo presto.
  • Muscoli del core deboli.
  • Calzature errate o improprie con supporto dell'arco plantare inadeguato.
  • I muscoli deboli della caviglia non sono abituati al peso e allo spostamento, causando disallineamento e posizionamento scomodo.
  • Lesioni precedenti alla parte bassa della schiena possono causare una riacutizzazione dell'area e potenzialmente peggiorare.

Prevenzione

Modi per risolvere e prevenire il mal di schiena durante gli esercizi di squat.

Riscaldamento

  • Utilizzando un riscaldamento adeguato ed efficace assicurerà che il corpo sia pronto per lo stress da allenamento.
  • Si consiglia di adescare ogni muscolo. Questo potrebbe essere:
  • A cominciare dal lavoro per i glutei.
  • Quindi plank per attivare il nucleo.
  • Termina con esercizi di stretching e range di movimento.
  • Un personal trainer può aiutare a creare una routine di allenamento personalizzata.

Posizione di partenza

  • I piedi dovrebbero sempre essere rivolti in avanti per proteggere i fianchi e le ginocchia quando si inizia uno squat.
  • Se i piedi sono rivolti ad angolo, la forma può essere urtata, causando mal di schiena o archi crollati.

Allineamento spinale

  • Mantenere uno sguardo dritto o rivolto verso l'alto, che aumenta la consapevolezza del centro durante gli esercizi di squat, può impedire al corpo di sporgersi in avanti e sottoporre a stress la colonna vertebrale.
  • Accovacciati solo il più possibile, assicurandoti di avere il controllo e di mantenere la forma.
  • Accovacciarsi troppo in profondità può causare affaticamento muscolare che porta al dolore.
  • Concentrati sulla forma, perché è più importante della profondità.

Mobilità congiunta

  • La mobilità e la stabilità della caviglia sono essenziali per l'equilibrio e il controllo.
  • Se la caviglia è compromessa, i piedi potrebbero sollevarsi dal pavimento, costringendo il corpo a compensare, causando tensioni e potenziali lesioni.
  • Solo squat per quanto consentito dalla stabilità della caviglia.
  • Flessibilità della caviglia gli esercizi aiuteranno a migliorare la forma tozza.

variazioni

A chiropratico o il fisioterapista sarà in grado di valutare la salute della colonna vertebrale, la forma dell'esercizio e consigliare se c'è un problema.


Composizione corporea


Raggiungi obiettivi di salute e fitness facendo ciò che ti piace

Non impegnarti in allenamenti o programmi di fitness che ti rendono infelice. Fai allenamenti/attività che ti piacciono e divertiti a fare. Esercitare per amore del corpo, mantenerlo sano e in forma, non perché ci sia un senso di obbligo.

  • Prova e sperimenta diversi allenamenti/attività fisiche per vedere e sentire cosa funziona per te.
  • Le persone a cui non piace sollevare pesi provano a usare bande di resistenza o esercizi a corpo libero.
  • Lo stesso vale per l'alimentazione. Non basare la dieta e le scelte di integratori percezioni errate sulla salute.
Referenze

Calatayud, Joaquín et al. "Tollerabilità e attività muscolare degli esercizi muscolari di base nella lombalgia cronica". Rivista internazionale di ricerca ambientale e salute pubblica vol. 16,19 3509. 20 settembre 2019, doi:10.3390/ijerph16193509

Clark, Dave Re et al. "Attivazione muscolare nello squat con bilanciere libero caricato: una breve rassegna." Giornale di ricerca sulla forza e il condizionamento vol. 26,4 (2012): 1169-78. doi:10.1519/JSC.0b013e31822d533d

Cortell-Tormo, Juan M et al. "Effetti dell'allenamento di resistenza funzionale sulla forma fisica e sulla qualità della vita nelle donne con lombalgia cronica aspecifica". Journal of back e riabilitazione muscolo-scheletrica vol. 31,1 (2018): 95-105. doi:10.3233/BMR-169684

Donnelly, David V et al. "L'effetto della direzione dello sguardo sulla cinematica dell'esercizio di squat." Giornale di ricerca sulla forza e il condizionamento vol. 20,1 (2006): 145-50. doi:10.1519/R-16434.1

Zawadka, Maddalena et al. "Modello di movimento dello squat alterato in pazienti con lombalgia cronica". Annali di medicina agraria e ambientale: AAEM vol. 28,1 (2021): 158-162. doi:10.26444/aaem/117708

Allenamento delle prestazioni specifiche per lo sport

Allenamento delle prestazioni specifiche per lo sport

L'allenamento delle prestazioni specifiche per lo sport è un approccio per sviluppare il pieno potenziale di un atleta nel proprio sport. Ciò comporta tre diversi fattori: fisico, tecnico ed esperienza. Abilità fisica è la fisiologia dell'esercizio che consiste nel rafforzare e condizionare il corpo per gestire le condizioni dello sport. Ciò comprende:

  • Forza
  • Power
  • Velocità
  • Resistenza
  • Mobilità
  • Stabilità
  • Flessibilità
  • Equilibrio

Abilità tecnica coinvolge le competenze necessarie per lo sport. Ciò comprende:

  • corsa
  • Jumping
  • Calciando
  • Lancio
  • attraente
  • Colpire
  • Scorrevole

E infine è dell'atleta esperienza. Questo prende il conoscenze, combinate con le capacità fisiche e tecniche messe insieme per esibirsi a livelli ottimali. Tuttavia, tutto inizia con l'abilità fisica che deve essere sviluppata. Anche gli individui naturalmente dotati hanno bisogno di sviluppare le proprie capacità fisiche.

Allenamento delle prestazioni specifiche per lo sport

Allenamento delle prestazioni specifiche per lo sport

Gli obiettivi di forza e condizionamento sono di sviluppare l'intero atleta. Questo implica:

La salute di un atleta prende in considerazione la sua composizione corporea e gli infortuni presenti o passati. Insieme alle lesioni, vengono esaminate la mobilità, la flessibilità e la stabilità dell'atleta per determinare se queste erano tra le cause o le condizioni che hanno causato o potrebbero portare a un infortunio. Forza e condizionamento vengono utilizzati in modo che un atleta possa tornare a giocare e consentire loro di essere più resistenti agli infortuni. Mantenere la salute del corpo significa:

  • Tenere traccia della nutrizione facendo scelte alimentari sane.
  • Mantenimento dei livelli di idratazione adeguati.
  • Consentire al corpo di riprendersi completamente dall'allenamento.
  • Mantenendo il corpo libero e flessibile chiropratica massaggio sportivo o un terapista di formazione personale.

Mobilità, flessibilità e stabilità

Se un atleta è mobile e flessibile ma non stabile, aumenta il rischio di subire un infortunio. Lo stesso si può dire di un atleta con stabilità ma mobilità ridotta.

Mentalità atletica

La mentalità di un atleta può vincere o perdere le partite.

  • Gli atleti sono incoraggiati a spingersi per vedere di cosa sono capaci, che si basa sulla forza mentale.
  • Gli atleti che dubitano delle loro capacità diventano i peggiori critici di se stessi e si tengono in una bassa autostima tendono a sottoperformare o diventano eccessivamente cauti quando gareggiano.
  • Questo è dove a psicologo sportivo può aiutare un atleta a superare qualsiasi problema di fiducia.

Atletismo

Lo sviluppo dell'atletismo implica forza, potenza, velocità. Questi attributi fisici consentono agli atleti di esibirsi all'interno delle loro capacità tecniche e strategiche.

  • Si consiglia di dedicare 10-15 minuti al riscaldamento con ogni sessione di allenamento delle prestazioni specifiche per lo sport. Il riscaldamento:
  • Primes per il sistema nervoso dell'atleta.
  • Aumenta il flusso sanguigno ai muscoli.
  • Prepara le articolazioni per un funzionamento ottimale.

Il riscaldamento può consistere in:

  • Rotolamento della gomma piuma
  • Esercizi di respirazione
  • Stretching statico
  • Esercizi correttivi
  • Preparazione al movimento
  • Abilità motorie

Allenamento di velocità indirizzi lineare, velocità laterale e multidirezionale. L'obiettivo è far sì che gli atleti imparino e sviluppino migliori capacità di reazione, pur mantenendo un movimento di alta qualità. L'allenamento di velocità può durare da 10 a 15 minuti con il numero di ripetizioni.

forza di formazione segue un sistema individualizzato per ogni atleta sulla base di una valutazione iniziale. L'obiettivo è eliminare qualsiasi punto debole che un individuo può avere e sviluppare la forza funzionale, dando all'atleta la capacità di portare quella forza sul campo, sul campo, sul tappeto, ecc.

È essenziale capire come si muove il corpo. Kinesiologia e i parametri di programmazione implicano: serie, ripetizioni, volume di allenamento generale e risposta del corpo allo stimolo.


Composizione corporea


Esercizio e pressione sanguigna

La pressione sanguigna in genere aumenta naturalmente con l'invecchiamento del corpo. Il American Heart Association raccomanda alle persone di ottenere almeno 150 minuti di aerobico moderato-intenso esercizio o 75 minuti di attività aerobica vigorosa ogni settimana. Questo può essere suddiviso in 30 minuti al giorno per almeno cinque giorni alla settimana o in brevi sessioni di 10 minuti durante il giorno. L'esercizio aerobico può includere:

  • Passeggiate
  • Danza
  • corsa
  • Ciclismo
  • Trekking
  • Nuoto

Allenamento di resistenza

Research suggerisce che l'allenamento di resistenza con fasce o pesi può integrare l'esercizio aerobico per ridurre la pressione sanguigna. Si consiglia di completare da 2 a 4 serie da 8 a 12 ripetizioni per ciascun gruppo muscolare principale durante gli allenamenti. Si consiglia di distanziare l'allenamento di resistenza durante la settimana per limitare il potenziale indolenzimento muscolare che può portare a lesioni. L'allenamento di resistenza può includere:

Referenze

Bahr, R e T Krosshaug. "Comprendere i meccanismi degli infortuni: una componente chiave della prevenzione degli infortuni nello sport". Rivista britannica di medicina dello sport vol. 39,6 (2005): 324-9. doi:10.1136/bjsm.2005.018341

Iaia, F Marcello et al. "Allenamenti ad alta intensità nel calcio". Rivista internazionale di fisiologia e performance dello sport vol. 4,3 (2009): 291-306. doi:10.1123/ijspp.4.3.291

Jeukendrup, Asker E. "Nutrizione periodica per atleti". Medicina dello sport (Auckland, NZ) vol. 47, Supplemento 1 (2017): 51-63. doi:10.1007/s40279-017-0694-2

Kraemer, William J e Nicholas A Ratamess. "Fondamenti di allenamento di resistenza: progressione e prescrizione di esercizi." Medicina e scienza nello sport e nell'esercizio vol. 36,4 (2004): 674-88. doi:10.1249/01.mss.0000121945.36635.61

Nagorsky, Eugen e Josef Wiemeyer. "La struttura delle prestazioni e dell'allenamento negli eSport". PloS uno vol. 15,8 e0237584. 25 ago. 2020, doi:10.1371/journal.pone.0237584

Fisioterapia post chirurgia della colonna vertebrale

Fisioterapia post chirurgia della colonna vertebrale

La terapia fisica post chirurgia della colonna vertebrale o PT è la fase successiva dopo una discectomia, laminectomia, fusione, ecc., Per ottenere una mobilità ottimale e facilitare la transizione per un completo recupero. Un team di chiropratici e fisioterapisti aiuterà con un corretto allenamento e attivazione muscolare, sollievo dal dolore e dall'infiammazione, allenamento posturale, esercizi, allungamenti ed educherà l'individuo su una dieta antinfiammatoria. La terapia fisica dopo l'intervento chirurgico alla colonna vertebrale riduce:

  • Tessuto cicatriziale
  • Infiammazione
  • Debolezza muscolare
  • Rigidità muscolare
  • Rigidità articolare

Fisioterapia post chirurgia della colonna vertebrale

La terapia identifica e tratta anche eventuali problemi che hanno causato o contribuito al danno/lesione spinale. UN studio ha trovato la terapia fisica per migliorare il postoperatorio deambulazione, dolore, disabilità e diminuzione delle complicanze chirurgiche.

Obiettivi della terapia fisica post chirurgia della colonna vertebrale

Gli obiettivi della terapia fisica sono di riportare l'individuo alla piena funzionalità prima del dolore o della lesione cronica. Questi includono:

  • Ridurre il dolore e lo stress intorno al sito chirurgico.
  • Allentare e allungare i muscoli che circondano il sito chirurgico.
  • Rafforza i muscoli della schiena e del collo.
  • Stabilizzare i muscoli della schiena e del collo.
  • Impara a muoverti in sicurezza.
  • Preparati per le attività fisiche quotidiane come alzarti o sederti, sollevare e trasportare oggetti.
  • Migliora la postura.

L'équipe terapeutica svilupperà un piano di trattamento/riabilitazione personalizzato nonché il recupero post-chirurgico a casa per aiutare l'individuo e la famiglia a capire cosa aspettarsi, inclusi fattori psicologici come non voler eseguire gli esercizi o allungamenti per evitare dolore, frustrazione, rabbia, depressione e voglia di arrendersi. Tuttavia, gli individui possono massimizzare i benefici per garantire un risultato ottimale prima dell'intervento chirurgico precondizionamento identificare i problemi strutturali e funzionali che contribuiscono alla lesione.

La terapia fisica coinvolge

La terapia può essere eseguita a casa, in un ospedale o in un ambiente di riabilitazione, o in una clinica di chiropratica/fisioterapia. I terapeuti usano:

  • Massaggio
  • Terapia del caldo o del freddo
  • Termoterapia
  • elettroterapia
  • Ultrasuono

Sono incluse anche terapie attive come:

  • Stiramenti terapeutici
  • Esercizi di mobilità terapeutica
  • Allenamento di resistenza terapeutica

Una sessione di terapia fisica può durare da 45 minuti a un'ora. È essenziale discutere le speranze e le aspettative dopo l'intervento chirurgico e dopo che la terapia è terminata. I terapeuti spiegheranno il processo di guarigione, la progressione del trattamento e tutte le domande che un paziente potrebbe avere. Comprendere il processo di trattamento aiuterà l'individuo a volersi impegnare nel piano di trattamento. Il team del terapeuta si interfaccia anche con il chirurgo per prevenire esiti avversi.

Salute ottimale

Il team di fisioterapia aiuterà l'individuo a sentirsi meglio con ogni sessione e a rimanere motivato. Avere una solida relazione con il team di terapia rende più facile condividere obiettivi, preoccupazioni e sfide a cui il team può adattarsi man mano che vengono compiuti progressi. Per ottenere il massimo dalla terapia:

  • Prova a lavorare con un terapeuta che il chirurgo consiglia può essere utile poiché ha già un rapporto di lavoro.
  • Mantieni la comunicazione aperta tra il chirurgo e il team.
  • Rispettare tutte le precauzioni e le restrizioni stabilite dal chirurgo e dal team terapeutico.
  • Mantieni gli esercizi consigliati a casa tra una sessione e l'altra.
  • Facilitare l'attività ed evitare sforzi eccessivi.

Inviare spina dorsale la terapia fisica chirurgica aiuta ad accelerare il processo di guarigione e serve ad aiutare le persone a ritrovare la loro qualità di vita.


Composizione corporea


Potere delle proteine

Le proteine ​​sono una componente essenziale dello sviluppo muscolare, della densità ossea, della massa muscolare e del tessuto magro quando si costruisce un corpo sano. Le proteine ​​sono necessarie per tutti funzioni fisiologiche del corpo.

Referenze

Adogwa, Owoicho et al. "Valutazione dell'efficacia dell'uso di routine dei servizi di terapia fisica ospedaliera postoperatoria". Giornale di chirurgia della colonna vertebrale (Hong Kong) vol. 3,2 (2017): 149-154. doi:10.21037/jss.2017.04.03

Atlas, SJ e RA Deyo. "Valutazione e gestione della lombalgia acuta nel contesto delle cure primarie". Giornale di medicina interna generale vol. 16,2 (2001): 120-31. doi:10.1111/j.1525-1497.2001.91141.x

Gellhorn, Alfred Campbell et al. "Modelli di gestione nella lombalgia acuta: il ruolo della terapia fisica". Colonna vertebrale vol. 37,9 (2012): 775-82. doi:10.1097/BRS.0b013e3181d79a09

Jack, Kirsten et al. "Ostacoli all'aderenza al trattamento negli ambulatori di fisioterapia: una revisione sistematica". Terapia manuale vol. 15,3 (2010): 220-8. doi:10.1016/j.math.2009.12.004

Lindback, Yvonne et al. "PREPARARE: Fisioterapia pre-chirurgica per pazienti con disturbo degenerativo della colonna lombare: un protocollo di studio randomizzato e controllato". BMC disturbi muscoloscheletrici vol. 17 270. 11 luglio 2016, doi:10.1186/s12891-016-1126-4