ClickCease
+ 1-915-850-0900 spinedoctors@gmail.com
Seleziona Pagina
Cibi Idratanti, Calore Intenso, Salute

Cibi Idratanti, Calore Intenso, Salute

Gli esperti medici consigliano che mantenere l'idratazione del corpo è una delle cose più importanti da fare in condizioni di caldo estremo. Gli individui fuori al caldo perdono elettroliti come sodio, potassio e cloruro e hanno bisogno di elettroliti aggiunti per prevenire crampi e sudorazione eccessiva che possono affaticare il corpo. La disidratazione può essere pericolosa, portando a esaurimento di calore e possibile colpo di calore. Se inghiottire acqua tutto il giorno ti sembra molto, ricorda che non tutta l'idratazione deve provenire dall'acqua potabile; ci sono alimenti idratanti che contengono abbastanza acqua che può essere incorporata.

Alimenti idratanti, calore intenso, salute del corpo

H2O

Il corpo ha bisogno H20 di:

  • Fornire nutrienti alle cellule
  • Regola la temperatura corporea
  • Prevenire l'infezione
  • Lubrificare le articolazioni
  • Mantenere la funzione degli organi
  • Aiuta con l'umore
  • Aiutare con Pernottamento
  • Aiuto con la cognizione

Elettroliti

La sudorazione è fondamentale per mantenere la temperatura corporea e elettroliti sono essenziali per il mantenimento del corpo l’omeostasi. Gli elettroliti aiutano a coordinare le contrazioni muscolari, la funzione cardiaca e la conduttività dei segnali elettrici che trasmettono da e verso il sistema nervoso. I reni regolano l'assorbimento e l'escrezione dei liquidi per mantenere l'equilibrio elettrolitico, ma può verificarsi uno squilibrio quando i livelli di elettroliti aumentano o diminuiscono. Un squilibrio elettrolitico è causato da un cambiamento nel numero di elettroliti nel corpo. Sodio, potassio e calcio sono gli elementi comuni che hanno maggiori probabilità di essere influenzati da uno squilibrio elettrolitico. Altri motivi per cui i livelli di elettroliti possono cambiare includono:

  • Dieta malsana
  • Farmaci
  • Problemi ai reni

Si raccomanda che invece di concentrarsi su quanti bicchieri d'acqua sono stati bevuti, si concentri su due biomarcatori:

  • Quanto spesso urina?
  • Che colore è l'urina?

Quando il corpo è completamente idratato, un individuo dovrebbe andare in bagno ogni due o tre ore, e l'urina dovrebbe essere di un giallo pallido. Se sembra arancione, indica che il corpo sta cercando di conservare l'acqua e ha bisogno di ulteriore idratazione.

Alimenti idratanti

Si consiglia di consultare un medico o un nutrizionista per determinare quali alimenti sono sicuri per l'individuo se ci sono condizioni sottostanti o altri problemi di salute. Ecco alcuni alimenti idratanti che contengono almeno l'80% di acqua che può essere consumata durante la giornata calda per mantenerla idratazione del corpo.

Mele

  • Meglio conosciuti per il loro contenuto di fibre (fino a 5 grammi), sono anche più dell'80% di acqua.
  • Uno spuntino croccante veloce con potassio, vitamina B6, C e magnesio.

Anguria

  • Questi possono contenere fino al 92 percento di acqua.
  • Contengono vitamina A, B6 e C, oltre a licopene e antiossidanti.
  • L'anguria può essere tagliata a cubetti da sola o con feta, olio d'oliva, sale, pepe e basilico per un'insalata dolce-salata.

Pesche

  • Questi possono contenere fino all'88% di acqua, fibre, proteine ​​e vitamina C.
  • Le pesche possono essere aggiunte alle salse o incorporate in un'insalata.

Carote

  • Le carote contengono circa il 90 percento di acqua.
  • Ricco di beta carotene, che l'organismo utilizza per produrre la vitamina A.
  • La vitamina A aiuta gli occhi a convertire la luce in un segnale inviato al cervello, consentendo una vista migliore in condizioni di luce fioca o scura.
  • Vitamina K
  • Potassio
  • Fibra

Cetrioli

  • I cetrioli contengono più del 96% di acqua.
  • Contengono anche potassio, fosforo, magnesio e un po' di calcio.
  • Contengono sostanze nutritive conosciute come cucurbitacina, che può avere un effetto antidiabetico.
  • fisetin è una sostanza antinfiammatoria che aiuta la salute del cervello.

Patate

  • ceroso la varietà contiene più acqua, fino all'80%.
  • Contengono potassio, vitamina C, fibre e minerali.
  • Fateli cuocere al forno o arrostiti con la buccia per mantenere quanto più potassio possibile.

Pomodori

  • I pomodori sono quasi il 95 percento di acqua.
  • Contengono licopene carotenoide antitumorale, vitamina A e C e potassio.
  • Affettato su panini, saltato in pasta o frullato in una gazpacho.

Cantalupo

  • 90 per cento di acqua.
  • Contiene beta-carotene, fibre e vitamina C.
  • Può essere consumato da solo, tritato in insalata o frullati.

Yogurt bianco

  • Una tazza di yogurt bianco è di circa l'88 per cento di acqua.
  • Contiene proteine, probiotici intestinali, calcio, zinco, magnesio, potassio e fosforo.
  • Completare con alcune bacche per una maggiore idratazione.

Questi sono alcuni alimenti idratanti che possono aiutare con il caldo intenso. Altri includono zucchine, lattuga iceberg, fragole, mirtilli, sedano, broccoli e cavolfiori. I benefici dei livelli di H2O sani includono:

  • Diminuzione dell'appetito
  • Miglioramento delle prestazioni fisiche durante l'esercizio.
  • Livelli di energia aumentati.
  • Funzione cerebrale ottimale.

Quali sono gli alimenti più idratanti?


Referenze

Bergeron, Michael F. "Idratazione e sforzo termico durante il tennis al caldo". Rivista britannica di medicina dello sport vol. 48 Suppl 1, Suppl 1 (2014): i12-7. doi:10.1136/bjsports-2013-093256

Gauer, Robert e Bryce K. Meyers. "Malattie legate al calore". medico di famiglia americano vol. 99,8 (2019): 482-489.

Karppanen, H et al. "Perché e come implementare i cambiamenti di sodio, potassio, calcio e magnesio negli alimenti e nelle diete?" Giornale dell'ipertensione umana vol. 19 Suppl 3 (2005): S10-9. doi:10.1038/sj.jhh.1001955

Schiefermeier-Mach, Natalia, et al. "Assunzione di elettroliti e principali fonti alimentari di sodio, potassio, calcio e magnesio in una popolazione dell'Austria occidentale". Nutrienti vol. 12,7 1956. 30 giu. 2020, doi:10.3390/nu12071956

Strimbu, Kyle e Jorge A Tavel. "Cosa sono i biomarcatori?" Parere attuale in HIV e AIDS vol. 5,6 (2010): 463-6. doi:10.1097/COH.0b013e32833ed177