ClickCease
Seleziona Pagina

El Paso, TX. Chiropratico, il Dr. Alexander Jimenez dà un'occhiata a convulsioni, epilessia e opzioni di trattamento.
Sequestri sono definiti come movimenti o comportamenti anormali da insolita attività elettrica nel cervello. Sequestri sono un sintomo di epilessia ma non tutti quelli che hanno crisi epilettiche hanno. Poiché esiste un gruppo di disturbi correlati caratterizzati da crisi ricorrenti. Epilessia è un gruppo di disturbi correlati e caratterizzati da crisi ricorrenti. Esistono diversi tipi di epilessia e convulsioni. Ci sono farmaci per l'epilessia che sono prescritti per controllare le convulsioni, e la chirurgia è raramente necessaria se i farmaci sono inefficaci.

Convulsioni ed epilessia

  • Le convulsioni si verificano quando c'è depolarizzazione spontanea e attivazione sincronizzata di gruppi di neuroni, spesso in risposta a un trigger come il compromesso metabolico
  • Qualsiasi cervello può avere un attacco se le condizioni sono giuste
  • Epilessia o disturbo convulsivo, è la probabilità patologicamente aumentata di attività convulsiva che si verificano in una persona cervello

Categorie di sequestro

  • Sequestri generali / globali

  • Sequestro motorio generalizzato (Grand mal)
  • Assenza di crisi (Petite mal)
  • Convulsioni ad esordio focale

  • Sequestro parziale semplice
  • Corteccia motoria (Jacksonian)
  • Corteccia sensoriale
  • somatosensoriale
  • Uditivo-vestibolare
  • Visivo
  • Olfatto-gustativo (uncinato)
  • Complex partial sequencing (libmbic)
  • Convulsioni continue / in corso

  • Generalizzato (status epilettico)
  • Focale (epilepticus partialis continua)

Sequestro motorio generalizzato

  • Depolarizzazione elettrica dei neuroni nell'intera corteccia cerebrale simultaneamente
  • Trigger presumibilmente fuori dalla corteccia cerebrale, come nel talamo o nel tronco cerebrale
  • Gli episodi iniziano con perdita di coscienza seguita da contrazione tonica (estensione)
  • La respirazione viene fermata e i capelli vengono espulsi oltre la glottide chiusa ("piangere")
  • Pressione sanguigna elevata, pupille dilatate
  • Contrazione intermittente e rilassamento (attività clonica)
  • Di solito dura pochi minuti, ma per alcuni pazienti può durare ore o addirittura giorni (stato epilettico)
  • Generalmente inizia nell'infanzia

Tonico Clonic Sequestro

convulsioni epilessia chiropratica el paso tx.http://nanfoundation.org/neurologic-disorders/epilepsy/what-is-epilepsy

My Tonic Clonic / Grand Mal Seizure

Trigger di sequestro

  • Anomalie ioniche (Na, K, Ca, Mg, BUN, pH)
  • Ritiro sedativo in drogati (alcol, barbiturici, benzodiazepine)
  • Ipoglicemia
  • L'ipossia
  • Ipertermia (specialmente pazienti sotto 4 anni)
  • Esposizione alla tossina
  • Sensibilità genetica anormale dei neuroni (raramente)

EEG di Grand Mal Sequestro

  • Fase tonica
  • Fase clonica
  • Fase postictale

convulsioni epilessia chiropratica el paso tx.

Swenson, R. Epilessia. 2010

Assenze (Petit Mal) Convulsioni

  • Più spesso si verificano nei bambini
  • Originato nel tronco cerebrale superiore
  • Spesso sembrano perdere la linea del pensiero o fissare lo spazio
  • Questi bambini potrebbero continuare a sviluppare attacchi focali più tardi nella vita
  • La remissione spontanea è possibile con la maturazione dei neuroni

Assenza di sequestro catturato sulla fotocamera

EEG di Petit Mal Sequestro

  • Onde spike 3 / secondo
  • Può essere indotto dall'iperventilazione
  • Picco = eccitazione
  • Onda = inibizione

convulsioni epilessia chiropratica el paso tx.

Swenson, R. Epilessia. 2010

Semplici sequestri parziali / focale

  • Può essere con o senza generalizzazione secondaria
  • Il paziente generalmente mantiene la coscienza
  • Iniziare in un'area funzionale primaria localizzata della corteccia
  • Diversi sintomi e classificazioni dipendono da dove nel cervello ha origine l'attività epilettiforme
  • Le aree sensoriali di solito producono un fenomeno positivo (vedere luci, odorare qualcosa, ecc. Al contrario della mancanza di sensazioni)
  • Le aree motorie possono produrre una sintomatologia positiva o negativa
  • La funzione dell'area di coinvolgimento può essere ridotta durante la fase postictale
  • Se è coinvolta la corteccia motoria primaria = "Paralisi di Todd"

Partial (Focal Seizure) 12 Yr Old Boy

Sequestro parziale nella corteccia motoria

  • Può iniziare come uno strappo di un'area del corpo, sul lato controlaterale all'attività epilettiforme, ma può diffondersi attraverso il corpo in un modello omuncolare (attacco / marcia di Jacksonian)

convulsioni epilessia chiropratica el paso tx.

https://www.maxplanckflorida.org/fitzpatricklab/homunculus/science/

Sequestro parziale nella corteccia somatosensoriale

Produce la parestesia sul lato controlaterale dell'attività epilettiforme e può anche diffondersi in un modello omuncolare (marzo) simile al tipo di motore

convulsioni epilessia chiropratica el paso tx.https://en.wikipedia.org/wiki/Cortical_homunculus

Sequestro parziale nell'auditorio - Area vestibolare

  • Coinvolgimento regione temporale posteriore
  • Può produrre acufeni e / o vertigini
  • L'audiometria sarà normale

Sequestro parziale nella corteccia visiva

  • Può produrre allucinazioni nel campo visivo controlaterale
  • La corteccia visiva (corteccia calcarea) ha prodotto bagliori, punti e / o zig-zag di luce
  • La corteccia di associazione visiva produce allucinazioni più complete come palloni galleggianti, stelle e poligoni

Sequestro parziale nella corteccia olfattiva olfattiva

  • Può produrre allucinazioni olfattive
  • Probabile area da diffondere a crisi più generalizzate

Convulsioni parziali complesse

  • Coinvolge le cortecce di associazione dei lobi frontali, temporali o parietali
  • Simile a semplici attacchi parziali ma ci può essere più confusione / riduzione della coscienza
  • La corteccia limbica (ippocampo, corteccia temporale parahippocampale, corteccia subcallosale retrosciale-spleniale-cingolata, corteccia orbitotenale e insula) è la più suscettibile al danno metabolico
  • Quindi questo è il tipo più comune di epilessia

  • Può produrre sintomi viscerali e affettivi (molto probabilmente), odori e sapori particolari e sgradevoli, sensazioni addominali bizzarre, paura, ansia, raramente rabbia e appetito sessuale eccessivo, fenomeni viscerali e comportamentali come sniffing, masticare, schioccare le labbra, salivazione, eccessivo suoni di intestino, eruttazione, erezione del pene, alimentazione o corsa

Clip di diverse crisi nello stesso bambino

Convulsioni continue / continue

  • Tipi 2

  • Generalizzato (status epilettico)

  • Focale (epilepticus partialis continua)

  • Convulsioni continue o ricorrenti su un periodo 30 minuto senza ritorno alla normalità nel periodo
  • Attività prolungata di convulsioni o convulsioni multiple che si verificano in stretta vicinanza tra loro senza un completo recupero
  • Il più delle volte visto come il risultato della sensazione acuta di farmaci anticonvulsivanti a causa di ipereccitabilità rebound
  • Eccesso di emotività, febbre o altri stati ipermetabolici, ipoglicemia, ipocalcemia, ipomagnesiemia, ipossiemia, stati tossici (es. Tetano, uremia, esogeni, eccitatori come anfetamina, amminoflina, lidocaina, penicillina) e ritiro sedativo possono anche predisporre al sequestro in corso

Stato epilettico

  • La crisi epilettica in atto è un'emergenza medica perché può causare danni cerebrali o morte se non si interrompe il sequestro prolungato
  • Temperature elevate dovute a un'attività muscolare prolungata, ipossia dovuta a ventilazione inadeguata e grave acidosi lattica possono danneggiare i neuroni
  • La morte può derivare da shock e sovraccarico di cardiopolmonare

Epilessia Partialis Continua

  • Minore rischio di vita rispetto allo stato epilettico, ma l'attività di sequestro deve essere interrotta in quanto può progredire in forma di crisi generalizzata se viene lasciata andare per periodi prolungati
  • Può essere il risultato di neoplasia, ischemia-infarto, tossicità stimolante o iperglicemia

Trattamento delle convulsioni

  • Se i sequestri sono il risultato di una condizione sottostante, come infezione, disturbi del bilancio di liquidi ed elettroliti, tossicità esogene ed endogene, o insufficienza renale, il trattamento della condizione di base dovrebbe migliorare l'attività convulsiva
  • La maggior parte dei farmaci antiepilettici trattano diversi tipi di crisi: non sono perfetti
  • Alcuni sono leggermente più efficaci (fenitoina, carbamazepina, acido valproico e fenobarbital)
  • Ci sono quelli che hanno meno effetti collaterali (gabapentin, lamotrigina e topiramato)
  • Alcuni farmaci trattano solo un tipo di crisi (come etosuccimide per crisi di assenza)

fonti

Alexander G. Reeves, A. & Swenson, R. Disorders of the Nervous System. Dartmouth, 2004.
Swenson, R. Epilessia. 2010.