ClickCease
+ 1-915-850-0900 spinedoctors@gmail.com
Seleziona Pagina

Condizioni trattate

Condizioni cliniche posteriori trattate. Dolore cronico, cura degli incidenti automobilistici, mal di schiena, lombalgia, lesioni alla schiena, sciatica, dolore al collo, lesioni sul lavoro, lesioni personali, lesioni sportive, emicrania, scoliosi, ernia del disco complesso, fibromialgia, benessere e nutrizione, gestione dello stress e Lesioni complesse.

Presso la clinica di riabilitazione chiropratica e il centro di medicina integrata di El Paso, ci concentriamo sul trattamento dei pazienti dopo lesioni debilitanti e sindromi da dolore cronico. Ci concentriamo sul miglioramento delle tue capacità attraverso programmi di flessibilità, mobilità e agilità su misura per tutte le fasce d'età e disabilità.

Se il Dr. Alex Jimenez ritiene che tu abbia bisogno di un altro trattamento, verrai indirizzato a una clinica o a un medico più adatto a te. Il Dr. Jimenez ha collaborato con i migliori chirurghi, specialisti clinici, ricercatori medici e fornitori di riabilitazione di prima qualità per portare El Paso i migliori trattamenti clinici alla nostra comunità. Fornire i migliori protocolli non invasivi è la nostra priorità. L'intuizione clinica è ciò che i nostri pazienti richiedono per fornire loro le cure appropriate richieste. Per le risposte a qualsiasi domanda tu possa avere, chiama il Dr. Jimenez al 915-850-0900


Disordini muscolo-scheletrici

Disordini muscolo-scheletrici

I disturbi muscoloscheletrici, o DMS, sono lesioni, condizioni e disturbi che colpiscono il corpo sistema muscoloscheletrico. Comprende muscoli, tendini, legamenti, nervi, dischi, vasi sanguigni, ossa e articolazioni. I MSD sono comuni e il rischio di svilupparli aumenta con l'età. La gravità di un MSD può variare. Provocano disagio, dolore ricorrente, rigidità, gonfiore e dolore che interferiscono con le attività quotidiane. La diagnosi e il trattamento precoci possono alleviare i sintomi e migliorare la salute a lungo termine. I disturbi comuni includono:

  • tendinite
  • Tensione tendinea
  • epicondilite
  • Sindrome del Tunnel Carpale
  • Dito sul grilletto
  • Sindrome del tunnel radiale
  • Sindrome di DeQuervain
  • Tendinite della cuffia dei rotatori
  • Sforzo muscolare
  • Distorsione legamentosa
  • Artrite reumatoide – AR
  • L'osteoartrite
  • Sindrome del collo teso
  • Compressione dell'uscita toracica
  • Sindrome della schiena meccanica
  • Malattia degenerativa del disco
  • Disco rotto
  • ernia del disco
  • fibromialgia
  • Neurite digitale
  • Fratture ossee

Disordini muscolo-scheletrici

Disturbi muscoloscheletrici Disagio e dolore

Il termine disturbo muscoloscheletrico viene utilizzato in quanto descrive accuratamente la lesione o la condizione. Altri termini utilizzati sono lesioni da movimento ripetitivo, lesioni da stress ripetitivo e lesioni da uso eccessivo. Quando gli individui sono esposti a fattori di rischio MSD, iniziano ad affaticarsi. Questo può iniziare a squilibrio muscolo-scheletrico. Con il tempo, la fatica supera completamente il recupero/guarigione e lo squilibrio muscolo-scheletrico continua, si sviluppa un disturbo muscolo-scheletrico. I fattori di rischio sono suddivisi in due categorie: legate al lavoro/ergonomiche fattori di rischio e relativo all'individuo fattori di rischio.

Fattori ergonomici:

  • forza
  • Ripetizione
  • Posizione

Ripetizione elevata del compito

  • Molti lavoro le attività e i cicli sono ripetitivi e sono generalmente controllati da obiettivi di produzione e processi di lavoro orari o giornalieri.
  • L'elevata ripetizione dei compiti combinata con altri fattori di rischio come l'elevata forza e/o le posture scomode possono contribuire alla formazione di MSD.
  • Un lavoro è considerato altamente ripetitivo se il tempo di ciclo è pari o inferiore a 30 secondi.

Sforzi energici

  • Molte attività lavorative richiedono carichi di forza elevati sul corpo.
  • Lo sforzo muscolare aumenta in risposta a requisiti di forza elevati. Ciò aumenta l'affaticamento associato.

Posture imbarazzanti ripetitive o sostenute

  • Le posizioni scomode esercitano una forza eccessiva sulle articolazioni, sovraccaricano i muscoli e i tendini intorno alle articolazioni colpite.
  • Le articolazioni del corpo sono più efficienti quando operano vicino al movimento a medio raggio dell'articolazione.
  • Il rischio di MSD aumenta quando le articolazioni vengono lavorate al di fuori di questa fascia media ripetutamente per periodi prolungati senza un adeguato tempo di recupero.

Fattori individuali

  • Pratiche di lavoro malsane
  • Mancanza di attività fisica/fitness
  • Abitudini malsane
  • Dieta povera

Pratiche di lavoro malsane

  • Gli individui che si impegnano in pratiche di lavoro scadenti, meccanica del corpo e tecniche di sollevamento stanno introducendo fattori di rischio non necessari.
  • Queste cattive pratiche creano uno stress inutile sul corpo che aumenta l'affaticamento e diminuisce la capacità del corpo di riprendersi correttamente.

Cattive abitudini sanitarie

  • Gli individui che fumano, bevono eccessivamente, sono obesi o mostrano numerose altre cattive abitudini di salute si mettono a rischio di disturbi muscoloscheletrici e altre malattie croniche.

Riposo e recupero insufficienti

  • Gli individui che non ottengono un riposo e un recupero adeguati si mettono a rischio più elevato.
  • I DMS si sviluppano quando la fatica supera il sistema di recupero dell'individuo, causando uno squilibrio muscolo-scheletrico.

Dieta, forma fisica e idratazione scadenti

  • Gli individui che mangiano in modo malsano sono disidratati, con uno scarso livello di forma fisica e non si prendono cura del proprio corpo si espongono a un rischio maggiore di sviluppare problemi di salute muscoloscheletrici e cronici.

Le nostre iniziative

Le cause dei disturbi muscoloscheletrici sono varie. Il tessuto muscolare può essere danneggiato dall'usura del lavoro quotidiano, della scuola e delle attività fisiche. I traumi al corpo possono derivare da:

  • Sforzo posturale
  • Movimenti ripetitivi
  • Uso eccessivo
  • Immobilizzazione prolungata
  • Movimenti a scatti
  • distorsioni
  • dislocazioni
  • Lesioni da caduta
  • Lesioni da incidente d'auto
  • fratture
  • Trauma diretto al muscolo/i

Una scarsa meccanica del corpo può causare problemi di allineamento della colonna vertebrale e accorciamento muscolare, causando lo sforzo di altri muscoli, causando problemi e dolore.

Trattamento Riabilitazione

Un medico consiglierà un piano di trattamento basato sulla diagnosi e sulla gravità dei sintomi. Potrebbero consigliare esercizio moderato e farmaci da banco come l'ibuprofene o il paracetamolo per affrontare il disagio o il dolore occasionali. Spesso raccomandano la riabilitazione chiropratica e fisioterapica per imparare a gestire il dolore e il disagio, mantenere la forza, la libertà di movimento e regolare le attività quotidiane. Diversi tipi di terapia manuale, o mobilizzazione, possono trattare i problemi di allineamento del corpo. Un medico può prescrivere farmaci come i FANS antinfiammatori non steroidei per ridurre l'infiammazione e il dolore per i sintomi più gravi. Per le persone con disturbi muscoloscheletrici come la fibromialgia, possono essere prescritti farmaci per aumentare il livello corporeo di serotonina e noradrenalina a basse dosi per modulare il sonno, il dolore e la funzione del sistema immunitario.


Composizione corporea


Tipi di dolore

Il dolore può essere raggruppato in tre categorie:

Dolore di preallarme

  • Questo è più riconoscibile dopo aver appena toccato una padella, e la mano si allontana di scatto prima di rendersi conto di quanto sia calda la padella, nota anche come riflesso di ritiro.
  • Questo è un meccanismo protettivo che aiuta a evitare il pericolo ed è vitale per la sopravvivenza.

Dolore infiammatorio

  • Questo tipo di dolore si verifica dopo un infortunio o un intervento chirurgico mentre il corpo sta guarendo e riprendendosi.
  • L'infiammazione impedisce al corpo di eseguire movimenti per prevenire ed evitare re-infortuni.

Dolore patologico

  • Questo tipo di dolore può verificarsi dopo che il corpo è guarito, ma il sistema nervoso è stato danneggiato.
  • Questo è spesso il caso delle persone che subiscono un infortunio e informano i medici che l'area lesa non è mai la stessa.
  • Se la riabilitazione non guarisce correttamente il sistema nervoso, le misure protettive contro il dolore possono generare un falso allarme provocando l'attivazione dei segnali di dolore.
Referenze

Asada, Fuminari e Kenichiro Takano. Nihon eiseigaku zasshi. Giornale giapponese di igiene vol. 71,2 (2016): 111-8. doi:10.1265/jjh.71.111

da Costa, Bruno R e Edgar Ramos Vieira. "Fattori di rischio per i disturbi muscoloscheletrici legati al lavoro: una revisione sistematica di recenti studi longitudinali". Rivista americana di medicina industriale vol. 53,3 (2010): 285-323. doi:10.1002/ajim.20750

Malińska, Marzena. “Dolegliwości układu mięśniowo-szkieletowego u operatorów komputerowych” [Disturbi muscoloscheletrici tra operatori di computer]. Medycyna pracy vol. 70,4 (2019): 511-521. doi:10.13075/mp.5893.00810

Malattie dell'apparato locomotore. (nd). dmu.edu/medterms/sistema-muscoloscheletrico/malattie-del-sistema-muscoloscheletrico/

Roquelaure, Yves et al. “Troubles musculo-squelettiques liés au travail” [Disturbi muscoloscheletrici legati al lavoro]. La Revue du praticien vol. 68,1 (2018): 84-90.

Villa-Forte A. (nd). Diagnosi dei disturbi muscolo-scheletrici. merckmanuals.com/home/bone,-joint,-and-muscle-disorders/diagnosis-of-musculoskeletal-disorders/introduzione

Disturbi muscoloscheletrici legati al lavoro (WMSD). (2014). ccohs.ca/oshanswers/diseases/rmirsi.html

Lesioni muscoloscheletriche da clima più freddo

Lesioni muscoloscheletriche da clima più freddo

Quando il clima si fa più freddo, le persone possono avere la sensazione che i loro muscoli e le loro articolazioni siano spesso rigidi e avvertano più dolori e dolori. Ciò è ancora più evidente per le persone che lavorano all'aperto in inverno o con disturbi/condizioni specifiche. Il clima più freddo può aumentare il rischio di subire lesioni muscoloscheletriche e intensificare la condizione.

Lesioni muscoloscheletriche da clima più freddo

In che modo il clima più freddo influisce sui muscoli?

Individui con condizioni artritiche potrebbe scoprire che i sintomi si aggravano. Questo può tenere le persone lontane dalle attività regolari. Condizioni come l'artrite reumatoide e l'osteoartrite tendono a non reagire bene ai cambiamenti atmosferici improvvisi, peggiorando i sintomi. Tuttavia, gli individui sono ben consapevoli di come si sente e si muove il loro corpo quando è presente un clima più freddo con o senza condizioni esistenti. Il movimento rallenta e, quando si cerca di muoversi, i muscoli possono contrarsi involontariamente, causando tensione e rigidità. Questo di solito provoca indolenzimento e dolore. Sentirsi al caldo, al sicuro e a proprio agio è essenziale per la salute generale del corpo. Un uso eccessivo e uno sforzo eccessivo possono aumentare il rischio di lesioni a temperature più fredde.

Pressione barometrica

  • Quando il tempo si fa più freddo, perdite di pressione barometriche. I tessuti del corpo come muscoli, tendini e legamenti si espandono. Questo mette pressione sui nervi vicino alle articolazioni, causando disagio e dolore.
  • Quando fa freddo, la densità del fluido nelle articolazioni diminuisce, causando uno sfregamento delle ossa l'una contro l'altra più forte perché il fluido non è abbastanza denso da consentire una corretta lubrificazione.
  • Il freddo fa tremare, contrarre e stringere i muscoli. Questo può comprimere i nervi delle articolazioni e aumentare i sintomi del dolore.

Prevenire rigidità e lesioni muscoloscheletriche

Mantieni uno stile di vita attivo

Vestiti caldi

  • Indossare indumenti adeguati per mantenere il corpo caldo e protetto.
  • Indossare stivali adeguati, impermeabili e con un buon battistrada per prevenire le cadute.
  • Indossa un cappello caldo per mantenere il calore della testa, riducendo il calore corporeo che fuoriesce dalla testa.

Riscaldamento durante le pause

  • Cerca di non stare al freddo troppo a lungo. Se lavori all'aperto, spostati al chiuso durante le pause, se possibile.

Mangia una dieta sana

  • Una buona alimentazione aiuta a mantenere tutto il corpo.
  • Gli acidi grassi Omega 3 aiutano a ridurre l'infiammazione. Salmone e noci sono consigliati.
  • Le verdure a foglia verde come spinaci e cavoli sono ricche di vitamina K, che aiuta a lenire i sintomi del dolore.
  • La vitamina C di agrumi come arance, pompelmi, peperoni rossi e pomodori aiuta anche a fermare la perdita di cartilagine riducendo l'attrito nelle articolazioni.

Sonno adeguato

Chiropratica


Composizione corporea


Esercitando

Esercizi di aerobica

L'esercizio aerobico può includere:

  • corsa
  • Ciclismo
  • Trekking
  • Danza
  • Passeggiate

Allenamento di resistenza

  • Ricerca ha dimostrato che l'allenamento di resistenza con elastici o pesi può integrare l'esercizio aerobico per ridurre la pressione sanguigna.
  • Si consiglia di completare da 2 a 4 serie da 8 a 12 ripetizioni per ciascun gruppo muscolare principale durante le sessioni di allenamento.
  • Le sessioni di allenamento di resistenza dovrebbero essere distanziate durante la settimana per limitare l'indolenzimento muscolare e le lesioni.

L'allenamento di resistenza può includere: 

  • Fasce di resistenza con movimenti a mano libera, squat, flessioni, curl bicipiti
  • Manubri con pesi liberi, bilancieri
  • Macchine per pesi da palestra come la pressa per il petto e la pressa per le spalle
Referenze

https://www.cdc.gov/niosh/topics/coldstress/

Heil, Kieran et al. "Lesioni da freddo da congelamento e non da congelamento: una revisione sistematica". Bollettino medico britannico vol. 117,1 (2016): 79-93. doi:10.1093/bmb/ldw001

Kowtoniuk, Robert A et al. "Lesioni cutanee da freddo nelle forze armate statunitensi". Cutis vol. 108,4 (2021): 181-184. doi:10.12788/cutis.0363

Lungo, William B 3rd et al. "Lesioni da freddo". Journal of effetti a lungo termine degli impianti medici vol. 15,1 (2005): 67-78. doi:10.1615/jlongtermeffmediimplants.v15.i1.80

Spasmi e crampi alle gambe

Spasmi e crampi alle gambe

Spasmi alle gambe e i crampi sono condizioni comuni in cui i muscoli della gamba diventano improvvisamente tesi e dolorosi. Si presentano senza preavviso e possono causare dolori lancinanti e debilitanti. Di solito si verificano nei muscoli del polpaccio, ma possono interessare qualsiasi area della gamba, compresi i piedi e le cosce. Dopo che i crampi sono passati, il dolore e la tenerezza possono rimanere nella gamba per diverse ore. Sebbene molti episodi di spasmo alle gambe vadano via da soli, possono interrompere le normali attività, i regimi di esercizio fisico e il sonno se continuano e non vengono trattati.

Spasmi e crampi alle gambe

 

Spasmi e sintomi alle gambe

Uno spasmo alle gambe è una contrazione o un irrigidimento improvviso e acuto di un muscolo della gamba. Questo può durare da pochi secondi a qualche minuto. I crampi muscolari in qualsiasi parte del corpo causano una contrazione improvvisa del muscolo. Questa è una funzione involontaria e può includere i seguenti sintomi:

  • Il dolore e il disagio possono essere da lievi a estremi.
  • Contrazione muscolare.
  • Indurimento del muscolo.
  • Contrazione del muscolo.
  • Dolore.

Gli spasmi alle gambe sono in genere brevi e scompaiono da soli, ma si raccomanda alle persone di cercare un trattamento se hanno frequenti esperienze o durano per lunghi periodi.

Le nostre iniziative

Disidratazione

  • La disidratazione è una causa comune di spasmi e dolore alle gambe.
  • La mancanza di liquidi può causare la sensibilizzazione delle terminazioni nervose, innescando contrazioni muscolari.

Malattia delle arterie periferiche

Carenza di minerali

  • Quando il corpo suda perde acqua ed elettroliti.
  • Quando il corpo è a corto di elettroliti
  • Squilibri in:
  • Sodio
  • Calcio
  • Magnesio
  • Potassio
  • Può influenzare la trasduzione del nervo e portare a spasmi muscolari.

Ipotiroidismo

  • Se il corpo non produce ormone tiroideo sufficiente, questo è noto come ipotiroidismo.
  • Nel tempo, questa carenza può danneggiare i nervi che inviano segnali dal cervello e dalla colonna vertebrale alle gambe.
  • Possono verificarsi formicolio, intorpidimento e crampi frequenti.

Disallineamento spinale

  • Il disallineamento della colonna vertebrale può comprimere le radici nervose che scendono lungo la gamba.
  • Ciò può causare dolore e spasmi alle gambe irradiati, in particolare nella parte posteriore della coscia.

Lesioni muscolari e del tessuto connettivo

  • Lesioni come lacrime, stiramenti e distorsioni possono portare a spasmi alle gambe e frequenti crampi.

Gravidanza

  • Nel secondo e terzo trimestre di gravidanza, la carenza di calcio e magnesio è comune e può portare a spasmi e crampi alle gambe.

Trattamento

Il corretto corso del trattamento per gli spasmi alle gambe dipende dalla gravità e dalle cause sottostanti. Un chiropratico può identificare la causa e sviluppare un piano di trattamento personalizzato per alleviare ed eliminare i crampi alle gambe.

Chiropratica

  • I disallineamenti possono comprimere le radici nervose che si irradiano dalla colonna vertebrale alle gambe.
  • Questo può portare a dolore alle gambe irradiato e/o spasmi alle gambe.
  • Il riallineamento attraverso la chiropratica può alleviare la pressione sulle radici nervose compresse, alleviando il disagio e il dolore alle gambe.
  • Un chiropratico consiglierà anche esercizi e allungamenti per rafforzare le gambe e i muscoli centrali.

Massaggio fisioterapico

  • Un fisioterapista utilizzerà varie tecniche di massaggio per rilassare i muscoli delle gambe per prevenire e ridurre la gravità degli spasmi.
  • La massoterapia allevia qualsiasi infiammazione che accompagna gli spasmi alle gambe, diminuendo il dolore e il gonfiore nell'area.

Coaching sulla salute

  • Gli spasmi alle gambe possono essere causati da carenza nutrizionale.
  • Come parte del piano di trattamento, un allenatore della salute valuterà la dieta dell'individuo e suggerirà cambiamenti che aiuteranno ad affrontare eventuali carenze nutrizionali che contribuiscono alla gamba spasmi e crampi.

Composizione corporea


Traccia l'infiammazione e gli squilibri dei fluidi da lesioni o interventi chirurgici

L'infiammazione può verificarsi con sintomi poco o nessun visibile dopo un intervento chirurgico o una lesione. La misurazione di precisione dell'acqua corporea può rilevare la ritenzione idrica e l'infiammazione per aiutare il trattamento riabilitativo. InBody distingue efficacemente l'acqua nei seguenti compartimenti che compongono l'acqua corporea totale.

  • Intracellulare-ICW-all'interno dei tessuti.
  • Extracellulare-ECW-nel sangue e nei fluidi interstiziali.
  • Il Indice di edema può essere utilizzato per rilevare squilibri di liquidi derivanti da infiammazione da lesioni o recupero dopo un intervento chirurgico.

La valutazione dell'equilibrio dei liquidi nel corpo e in segmenti specifici può aiutare a identificare l'infiammazione e guidare il trattamento per ridurre il rischio di nuove lesioni o complicazioni post-operatorie. Queste misurazioni sono fornite per tutto il corpo e possono determinare dove potrebbero verificarsi squilibri di liquidi per un'analisi più precisa.

Referenze

Araújo, Carla Adriane Leal de et al. “Integrazione orale di magnesio per i crampi alle gambe in gravidanza. Uno studio osservazionale controllato”. PloS un vol. 15,1 e0227497. 10 gennaio 2020, doi:10.1371/journal.pone.0227497

Garrison, Scott R et al. "Magnesio per i crampi muscolari scheletrici". Il database Cochrane delle revisioni sistematiche vol. 2012,9 CD009402. 12 settembre 2012, doi:10.1002/14651858.CD009402.pub2

Kang, Seok Hui et al. "Significato clinico dell'indice di edema nei pazienti con dialisi peritoneale incidente". PloS un vol. 11,1 e0147070. 19 gennaio 2016, doi:10.1371/journal.pone.0147070

Luo, Li et al. “Interventi per crampi alle gambe in gravidanza”. Il database Cochrane delle revisioni sistematiche vol. 12,12 CD010655. 4 dicembre 2020, doi:10.1002/14651858.CD010655.pub3

Mechail, Nagy et al. "Sicurezza ed efficacia a lungo termine della stimolazione del midollo spinale a circuito chiuso per il trattamento del dolore cronico alla schiena e alle gambe (Evoke): uno studio in doppio cieco, randomizzato e controllato". La lancetta. Neurologia vol. 19,2 (2020): 123-134. doi:10.1016/S1474-4422(19)30414-4

Giovane, Gavin. "Crampi alle gambe." Evidenze cliniche BMJ vol. 2015 1113. 13 maggio. 2015

Andatura Trendelenburg

Andatura Trendelenburg

Un'andatura di Trendelenburg è un'andatura anormale risultante da un difetto o indebolimento abduttore dell'anca. La muscolatura glutea è la muscolatura primaria che comprende i muscoli gluteo medio e piccolo gluteo. La debolezza di questi muscoli provoca il cedimento/caduta del bacino sul lato opposto mentre si cammina. Ci sarà un notevole movimento da lato a lato se i glutei sono troppo deboli per sostenere il peso del corpo quando si cammina. Può sembrare che l'individuo zoppichi o manchi un passo. Gli individui possono ridurre al minimo gli effetti con plantari plantari, rafforzamento del core, chiropratica e terapia fisica.

Andatura Trendelenburg

Cause dell'andatura di Trendelenburg

Questa andatura spesso deriva dallo sforzo dei muscoli abduttori dell'anca durante l'attività fisica. Esercizi specifici per i glutei eseguiti in modo improprio sono una causa comune. Quando la causa è una forma di esercizio improprio, l'andatura anormale di solito scompare quando l'infiammazione muscolare svanisce. L'andatura può presentarsi anche dopo un intervento chirurgico di sostituzione totale dell'anca, poiché la procedura richiede incisioni nel muscolo medio gluteo. Questo può indebolire il muscolo causando un'andatura anormale. La debolezza di questi muscoli può anche essere causata da:

  • Danno o disfunzione del nervo nei nervi che attraversano i muscoli gluteo minimo e medio.
  • L'osteoartrite è un tipo di artrite che si verifica quando la cartilagine articolare inizia a consumarsi.
  • Distrofia muscolare è una condizione che causa l'indebolimento dei muscoli e delle ossa nel tempo.
  • Poliomielite è una condizione associata alla poliomielite che indebolisce i muscoli.
  • Disostosi cleidocranica è una condizione presente dalla nascita che può causare lo sviluppo improprio delle ossa.

Sintomi

L'andatura si compone di due fasi:

  • swing – Quando una gamba si muove in avanti.
  • Stance – L'altra gamba rimane ferma e mantiene l'equilibrio.

Il sintomo principale dell'andatura di Trendelenburg può essere visto quando una gamba oscilla in avanti e l'anca si abbassa e si sposta verso l'esterno. Questo perché l'abduttore dell'anca dell'altra gamba è troppo debole per sostenere il peso. Gli individui possono inclinarsi leggermente all'indietro o di lato quando camminano per mantenere l'equilibrio, oppure possono sollevare il piede più in alto da terra ad ogni passo per evitare di perdere l'equilibrio o inciampare mentre il bacino si sposta in modo non uniforme.

Diagnosi

Il movimento anomalo dell'anca durante l'oscillazione di una o entrambe le gambe può fornire a un medico prove sufficienti per diagnosticare un'andatura di Trendelenburg. Un medico osserverà la camminata dell'individuo davanti e dietro per ottenere una visione dettagliata. Un medico utilizzerà anche il Test di Trendelenburg per diagnosticare la condizione. Il medico istruirà l'individuo a sollevare una gamba per 30 secondi. Se l'individuo non riesce a mantenere i fianchi paralleli al suolo durante il sollevamento, potrebbe indicare l'andatura di Trendelenburg. I raggi X dell'anca verranno utilizzati per identificare eventuali cause di debolezza nel gluteo minimo o medio.

Opzioni di trattamento

Le opzioni di trattamento dipenderanno dalla gravità e dalla causa dell'andatura.

Medicazioni

  • Se l'andatura sta causando dolore, i FANS antinfiammatori non steroidei da banco, come l'ibuprofene o il paracetamolo, aiuteranno ad alleviare i sintomi.
  • Nei casi più gravi, un medico può prescrivere iniezioni di cortisone per aiutare a ridurre il dolore.

Foot Orthotics

  • Un medico potrebbe anche raccomandare l'uso di un plantare plantare in una o entrambe le scarpe per compensare la debolezza dei muscoli abduttori dell'anca.

Chiropratica, terapia fisica ed esercizio fisico

La chiropratica e la terapia fisica possono aiutare a regolare, riallineare e rafforzare i muscoli per riprendere il controllo dell'andatura di Trendelenburg. Il chiropratico o il fisioterapista muoverà le gambe in varie direzioni per aiutare le articolazioni ad abituarsi maggiormente a muoversi in determinate direzioni e ad aumentare la forza e la resistenza muscolare. Gli esercizi che possono rafforzare i muscoli abduttori dell'anca includono:

  • Sdraiati su un lato ed estendi la gamba verso l'esterno.
  • Sdraiati sul pavimento e sposta una gamba in alto, sopra l'altra e indietro nella direzione opposta.
  • Fai un passo di lato e su una superficie elevata, quindi torna di nuovo giù.

Parla con un medico o un chiropratico prima di iniziare qualsiasi nuova routine di esercizi in modo che possano consigliare esercizi specifici ed educare sulla forma corretta.

Complicazioni

Se non trattati, i casi da moderati a gravi di andatura di Trendelenburg possono diventare debilitanti, portando a gravi complicazioni. Questi includono:

  • Nervi pizzicati.
  • Sciatica.
  • Dolore, rigidità o digrignamento ai fianchi.
  • Perdita di mobilità nelle anche e nell'andatura.
  • Perdita della capacità di camminare, che potrebbe richiedere l'uso di un deambulatore o di una sedia a rotelle.
  • Paralisi della parte inferiore del corpo.
  • osteonecrosi o morte del tessuto osseo.

L'andatura di Trendelenburg è curabile con scarpe speciali, plantari ed esercizi progettati per rafforzare i muscoli abduttori dell'anca. Chiropratica e terapia fisica può aiutare a limitare l'impatto della condizione sulla salute del corpo, sulla capacità di camminare e ridurre il rischio di complicanze.


Composizione corporea


Cibi salutari per il cuore

Citrus

  • I frutti luminosi e piccanti sono ricchi di vitamine e composti vegetali unici noti come polifenoli che possono aiutare ad abbassare la pressione sanguigna in modo naturale.
  • Tuttavia, è importante notare che il pompelmo e il succo di pompelmo potrebbero interagire con alcuni farmaci da prescrizione.

Fagioli e Lenticchie

  • Gli alimenti ricchi di magnesio, potassio e fibre possono aiutare a mantenere una pressione sanguigna sana.
  • È qui che entrano in gioco fagioli e legumi, così come sono ricco di fibre, potassio e magnesio.
  • Gli individui che hanno scambiato fagioli e lenticchie hanno notato una pressione sanguigna più bassa, indipendentemente dal fatto che gli fosse stata diagnosticata l'ipertensione.

Semi di zucca

  • Questi semi sono ricchi di potassio, magnesio e arginina.
  • L'arginina è un amminoacido utilizzato per produrre ossido nitrico, che aiuta i vasi sanguigni a rilassarsi e dilatarsi, consentendo l'abbassamento della pressione sanguigna.
  • A studio ha scoperto che le donne in postmenopausa che hanno assunto 3 grammi di olio di semi di zucca al giorno per sei settimane hanno visto una diminuzione significativa della pressione sanguigna sistolica.

aglio

  • L'aglio contiene ossido nitrico, che ha dimostrato di rilassare i vasi sanguigni.
  • Aglio kyolico, in particolare, ha dimostrato di aiutare con la rigidità arteriosa e può migliorare i livelli di colesterolo.
Referenze

Feyh, Andrew et al. "Ruolo dei componenti dietetici nella modulazione dell'ipertensione". Giornale di cardiologia clinica e sperimentale vol. 7,4 (2016): 433. doi:10.4172/2155-9880.1000433

Anomalie dell'andatura. (nd).stanfordmedicine25.stanford.edu/the25/gait.html

Gandbhir, Viraj N., et al. "Andatura Trendelenburg". StatPearls, StatPearls Publishing, 19 agosto 2021.

Giangarra CE, et al. (2018). Riabilitazione clinica ortopedica: un approccio di squadra.sciencedirect.com/science/book/9780323393706

Gilliss AC, et al. (2010). Uso del trattamento manipolativo osteopatico per gestire l'andatura di Trendelenburg compensata causata da disfunzione somatica sacroiliaca.
jaoa.org/article.aspx?articleid=2093879

Maricelli JW, et al. (2016). Andatura simile a Trendelenburg, instabilità e modelli di passo alterati in un modello murino per la distrofia muscolare dei cingoli 2i. DOI:
10.1371 / journal.pone.0161984

Personale della Mayo Clinic. (2017). Osteoarthritis.mayoclinic.org/diseases-conditions/osteoarthritis/home/ovc-20198248

Michalopolous N, et al. (2016). Un quadro personalizzato di monitoraggio e raccomandazione per le disfunzioni cinetiche: l'andatura di Trendelenburg. DOI: 10.1145/3003733.3003786

Muscolo della spalla tirato

Muscolo della spalla tirato

La spalla è un giunto sferico. La spalla ha diversi muscoli che la aiutano a muoversi e consentono un'ampia gamma di movimenti. Uno stiramento o uno stiramento muscolare della spalla può influenzare i minimi movimenti, rendendo difficili e dolorose le attività semplici. Tirare un muscolo della spalla può essere causato da lesioni, uso eccessivo e usura generale. Le lesioni minori alla spalla di solito guariscono da sole con il riposo e la cura di sé. Le lesioni muscolari gravi della spalla dovrebbero essere affrontate da un medico.

Muscolo della spalla tirato

Cause del muscolo della spalla tirata

Tirare un muscolo della spalla può avvenire rapidamente. Questo potrebbe essere dovuto a una caduta sulla spalla, un incidente d'auto o un incidente sul lavoro. Può svilupparsi dopo settimane, mesi e anni di movimenti ripetitivi e uso eccessivo. È comune tra gli individui che praticano determinati sport o lavori che richiedono attività ripetitive con le spalle. Possono anche verificarsi senza una causa apparente. Il trattamento e il recupero dipendono dal tipo e dalla gravità della lesione.

Come capire se si tratta di un muscolo tirato

Può essere difficile dire la causa a meno che l'individuo non abbia già sperimentato il tipo specifico di dolore. In caso contrario, si consiglia di consultare un medico come un fisioterapista o un chiropratico. Questo perché il dolore alla spalla può essere causato dall'infiammazione dei tendini e delle articolazioni e/o il giunto stesso.

Sintomi della spalla muscolare tirata

Un muscolo tirato è caratterizzato da:

  • Tenerezza
  • Dolore sordo, dolorante o dolorante.
  • A volte può causare dolore lancinante tra le scapole nella parte anteriore o posteriore.
  • Dolore quando la spalla è a riposo.
  • Dolore quando viene utilizzato il muscolo specifico.
  • Gonfiore della zona.
  • Instabilità della spalla.
  • La spalla si sente fragile.
  • Il movimento provoca dolore.
  • Può svilupparsi una protuberanza nella parte superiore della spalla vicino alla fine della clavicola.
  • Incapacità di usare il muscolo a tutti.
  • Se il dolore è persistente, potrebbe significare che c'è qualcosa di diverso da un muscolo tirato come un nervo schiacciato o un problema articolare.

Opzioni di trattamento e recupero

Il trattamento e il recupero variano e dipendono dalla gravità della trazione e dalla salute generale dell'individuo. Molti scoprono che il loro dolore si riduce con la cura di sé in 2 o 3 settimane. Il trattamento chiropratico per un muscolo della spalla tirato può fornire sollievo entro 1 o 2 settimane.

Cura di sé

A seconda della gravità della trazione e della quantità di dolore che si prova, alle persone potrebbe essere consigliato di assumere un FANS come l'ibuprofene per ridurre il dolore e il gonfiore. La cura di sé può includere:

Ghiaccio per ridurre il gonfiore

  • Applicare ghiaccio o impacchi freddi sulla zona può aiutare a ridurre il gonfiore.
  • Metti un panno o un asciugamano tra la pelle e l'impacco freddo.
  • Applicalo per 20 minuti all'ora.
  • Il gonfiore dovrebbe ridursi in un giorno o due.

Riposo

  • Si raccomanda di riposare la spalla per non più di 2 o 3 giorni.
  • Questo avvia il processo di guarigione e previene il peggioramento della lesione.

Avvolgere o imbracare

  • Durante i giorni di riposo, può essere difficile impedire alla spalla di muoversi.
  • Per evitare ciò, utilizzare a avvolgere la spalla o un'imbracatura per sostenere il braccio.
  • Tuttavia, non dovrebbero essere usati per più di 2 o 3 giorni.

Stretching delicato

  • È fondamentale che il muscolo torni a lavorare dopo 2 o 3 giorni di riposo.
  • Allunga aiuterà il gruppo muscolare a guarire e ad acquisire forza.
  • Non allungare il muscolo potrebbe prolungare il recupero e peggiorare la lesione, e possibilmente causare nuove lesioni.

Allunga per una spalla tirata

Si consiglia di allungare un muscolo della spalla tirato dopo alcuni giorni di riposo perché non allenare il muscolo infortunato può causare più problemi. Non usare il muscolo può causarne l'atrofia, che richiederà più tempo per guarire e i muscoli circostanti si indeboliranno.

Stretching del pendolo

  • Sostenere leggermente il corpo appoggiando il braccio sano su un tavolo o una sedia.
  • Lascia che il braccio ferito penda verso il basso.
  • Oscillare il braccio in piccoli cerchi in senso orario finché il dolore o il disagio lo consentono.
  • Eseguire per il minuto 1.
  • Vai in senso antiorario per un minuto.
  • Ripeti da 4 a 8 volte durante il giorno.

Chiropratica

Se la cura di sé non fornisce un sollievo sufficiente, si raccomanda il trattamento chiropratico. Un medico in chiropratica può consigliare le migliori opzioni di trattamento e arrivare alla radice del problema. I chiropratici hanno un arsenale di trattamento di modalità e approcci per aiutare a trattare i muscoli tirati. Questi includono:

  • Aggiustamenti chiropratici
  • Terapia fisica
  • Terapia laser freddo
  • La stimolazione elettrica
  • Stretching manuale
  • Esercizi di correzione
  • Ultrasuono
  • Coaching sulla salute

Composizione corporea


Tre somatotipi – Forme del corpo

A somatotipo è la forma e la composizione complessive del corpo umano. I tipi di corpo basati sul fisico hanno tre divisioni generalizzate:

  • endomorph
  • mesomorph
  • Ectomorph

Tuttavia, è raro che qualcuno cada interamente in un somatotipo. Gli individui possono avere una combinazione di qualità da due somatotipi, come un ibrido ectomorfo-endomorfo o un endomorfo-ectomorfo, per esempio.

Ectomorfi

  • Naturalmente magri con arti lunghi, gli ectomorfi in genere possiedono un aspetto snello, indipendentemente dal tipo di dieta.
  • Molti corridori di resistenza e nuotatori sono ectomorfi.
  • Gli ectomorfi possono avere una discreta quantità di muscoli ma possono sembrare che abbiano meno sviluppo muscolare a causa della loro lunga lunghezza degli arti.
  • Anche il grasso corporeo sembra essere nascosto dalla figura lunga e snella, il che significa che possono cavarsela con qualche chilo di grasso in più.
  • Tuttavia, se gli ectomorfi non controllano la loro salute, possono diventare grassi magri.

Mesomorfi

  • I mesomorfi hanno un aspetto atletico naturale.
  • Possono raggiungere un fisico muscoloso senza davvero provarci.
  • La fisiologia tende a includere:
  • Fianchi stretti
  • Schiena larga
  • Un grande telaio contribuisce a un aspetto muscoloso.
  • Molti combattenti professionisti, giocatori di calcio e di basket sono mesomorfi.

endomorfi

  • Gli endomorfi hanno una struttura più grande con fianchi e spalle larghi.
  • Braccia e gambe più corte.
  • Questo tipo di forma del corpo è eccellente per le attività che richiedono molta forza.
  • I giocatori di rugby, gli atleti di forza e i powerlifter sono endomorfi.
  • Questo tipo di corpo è considerato un fattore che contribuisce alle prestazioni negli atleti Ironman.
Referenze

Blache, Y et al. "Co-attivazioni muscolari superficiali della spalla durante le attività di sollevamento: influenza dell'altezza, del peso e della fase del sollevamento". Journal of electromyography and kinesiology: rivista ufficiale della International Society of Electrophysiological Kinesiology vol. 25,2 (2015): 355-62. doi:10.1016/j.jelekin.2014.11.004

Brantingham, James W et al. "Terapia manipolativa per dolore e disturbi della spalla: espansione di una revisione sistematica". Journal of manipolative e terapie fisiologiche vol. 34,5 (2011): 314-46. doi:10.1016/j.jmpt.2011.04.002

Kandel, Michel et al. "Somatotipo, allenamento e prestazioni negli atleti Ironman". Rivista europea di scienza dello sport vol. 14,4 (2014): 301-8. doi:10.1080/17461391.2013.813971

McFarland, Daniel C et al. "Dipendenza spaziale della domanda muscolare della spalla durante la spinta e la trazione dinamica unimanuale e bimanuale". Ergonomia applicata vol. 73 (2018): 199-205. doi:10.1016/j.apergo.2018.07.011

Sindrome compartimentale Dolore alle gambe

Sindrome compartimentale Dolore alle gambe

La sindrome compartimentale è una condizione che fa aumentare la pressione all'interno di un gruppo di muscoli a livelli pericolosi. Questo accumulo di pressione inizia a diminuire il flusso sanguigno, impedendo alla circolazione adeguata, ai nutrienti e all'ossigeno di raggiungere i nervi e le cellule muscolari. La sindrome può essere acuto or cronico e chirurgico può essere richiesto. La sindrome compartimentale acuta è considerata un'emergenza medica, solitamente causato da una lesione grave e richiede un trattamento immediato; in caso contrario, può portare a danni muscolari permanenti. Sindrome compartimentale cronica o la sindrome compartimentale da sforzo di solito non è un'emergenza medica ed è spesso causata da sforzo fisico.

Sindrome compartimentale Dolore alle gambe

Compartimento muscolare

Un compartimento comprende un gruppo di:

La fascia non si allunga né si espande perché il suo compito è mantenere i tessuti in posizione. Se la pressione compartimentale si accumula, possono verificarsi gonfiore e sanguinamento. Quando i tessuti non hanno abbastanza sangue per fornire la giusta quantità di ossigeno e sostanze nutritive, i tessuti iniziano a morire, portando a danni permanenti. Poiché la fascia non si allunga se c'è gonfiore o sanguinamento all'interno di un compartimento, questo aumenta la pressione su:

  • Capillari
  • Nervi
  • Muscoli in quel compartimento.
  • La circolazione sanguigna non raggiunge il compartimento per fornire ossigeno e sostanze nutritive.
  • Le cellule nervose e muscolari vengono danneggiate.
  • La sindrome compartimentale si verifica più spesso nel compartimento anteriore/anteriore del polpaccio della parte inferiore della gamba.

Tuttavia, può svilupparsi anche in altri settori come:

  • Gambe
  • Braccia
  • Mani
  • Piedi
  • Natiche

acuto

Il sintomo tipico è il dolore, in particolare quando il muscolo nel compartimento è allungato.

  • Il dolore è più intenso della ferita stessa.
  • Flettere, contrarre o allungare i muscoli aumenta il dolore.
  • Possono presentarsi sensazioni di formicolio o bruciore.
  • Tensione muscolare o sensazione di pienezza come gonfiore.
  • Intorpidimento o paralisi sono sintomi tardivi che di solito indicano lesioni tissutali da gravi a permanenti.

La sindrome acuta si sviluppa dopo una lesione grave, come un incidente automobilistico o da un osso rotto. Le lesioni e le condizioni che possono causare la sindrome compartimentale acuta includono:

  • fratture
  • Contusione/contusione muscolare che va oltre un semplice urto. Due esempi includono una motocicletta che cade sulla gamba del pilota o un giocatore di football che viene colpito intensamente alla gamba.
  • Lesioni da schiacciamento.
  • Bende costrittive – I calchi e le bende troppo strette possono causare il blocco del sangue. Se si sviluppano sintomi, rimuovere o allentare eventuali bende costrittive. Se proviene da un cast, contattare immediatamente il medico.
  • Steroidi anabolizzanti – L'assunzione di steroidi è un possibile fattore nella sindrome compartimentale.

Ripristino della circolazione sanguigna dopo un blocco.

  • Quando si dorme, un vaso sanguigno può bloccarsi. Stare a lungo in una posizione che fa addormentare un arto, quindi spostarsi, muoversi o alzarsi può contribuire alla condizione. Questo tipo di sviluppo può verificarsi in individui con neurologico danno o che non si rendono conto di ciò che sta accadendo. Questo può accadere dopo un'intensa intossicazione da alcol e/o droghe.
  • La riparazione chirurgica di un vaso sanguigno danneggiato che è stato bloccato può provocare gonfiore del compartimento.
  • Possono verificarsi invalidità permanente e morte dei tessuti a meno che la pressione non venga alleviata.

Sforzo fisico cronico

Il dolore e il gonfiore della condizione cronica sono causati da un'intensa attività fisica/esercizio. Si verifica più spesso nella gamba. Gli individui che partecipano ad attività con movimenti ripetitivi hanno un rischio maggiore. Le attività fisiche/sport includono:

  • corsa
  • Bici
  • Nuoto

Questo di solito non è pericoloso e viene spesso alleviato interrompendo per un po' l'esercizio o l'attività fisica specifici. I sintomi includono:

  • Dolore durante l'esercizio.
  • Crampi durante l'esercizio.
  • Intorpidimento
  • Muovere il piede è difficile.
  • Si può vedere il rigonfiamento muscolare.

Trattamento Chiropratico

Il dolore alle gambe non dovrebbe essere ignorato a lungo poiché i problemi potrebbero degenerare in un territorio grave/pericoloso. Il trattamento chiropratico è altamente efficace nella rilevazione e nel trattamento del dolore alle gambe. I chiropratici sono esperti nel sistema neuromuscoloscheletrico. La loro esperienza nel promuovere la funzione fisica si applica a tutti i sistemi del corpo, inclusi:

  • Muscoli
  • Le ossa
  • legamenti
  • Nervi
  • tendini

Sono formati per diagnosticare e trattare problemi muscoloscheletrici in via di sviluppo e cronici e sanno quando cercare cure mediche specialistiche quando necessario.


Composizione corporea


Gli individui non possono semplicemente esercitare di più e mangiare quello che vogliono?

Nessun individuo non può semplicemente esercitare/muoversi di più e mangiare quello che vuole se è seriamente intenzionato a perdere peso in eccesso. Una dieta sana e l'esercizio fisico sono parti essenziali della formula per un'efficace perdita di peso. Uno studio mostra che essere consapevoli della dieta in termini di qualità e quantità supera solo l'esercizio fisico quando si ottengono e si mantengono sani cambiamenti nella composizione corporea come parte vitale del mantenimento di uno stile di vita sano. La valutazione degli effetti della dieta, dell'esercizio fisico o di una combinazione di entrambi ha rivelato che il successo a lungo termine era più significativo nel mix di dieta ed esercizio fisico. Gli individui possono esercitare vigorosamente, ma perdere peso può essere molto difficile se hanno abitudini alimentari malsane o non possono attenersi a una dieta sana. L'individuo può sviluppare altri problemi di salute da un dieta malsana.

Referenze

Braver, Richard T. "Sindrome compartimentale da sforzo cronico". Cliniche in medicina e chirurgia podologica vol. 33,2 (2016): 219-33. doi:10.1016/j.cpm.2015.12.002

Joubert, Sonia V e Manuel A Duarte. "Sindrome compartimentale cronica da sforzo in un giovane sano". Rivista di medicina chiropratica vol. 15,2 (2016): 139-44. doi:10.1016/j.jcm.2016.04.007

Schmidt, Andrew H. "Sindrome compartimentale acuta". Infortunio vol. 48 Supplemento 1 (2017): S22-S25. doi:10.1016/j.injury.2017.04.024

Vajapey, Sravya e Timothy L Miller. "Valutazione, diagnosi e trattamento della sindrome compartimentale da sforzo cronico: una revisione della letteratura attuale". Il medico e la medicina dello sport vol. 45,4 (2017): 391-398. doi:10.1080/00913847.2017.1384289

Muscoli glutei stretti, doloranti e dolorosi e rilascio chiropratico

Muscoli glutei stretti, doloranti e dolorosi e rilascio chiropratico

Il muscolo gluteo massimo è il più grande e il più esterno dei muscoli glutei. Si estende dal sacro e dal coccige, parti della colonna vertebrale, fino al femore. L'altro i muscoli glutei includono il piccolo e il medio gluteo. Ognuno di loro ha un ruolo nella normale funzione dei fianchi e delle gambe. Sono inclini alla tensione con conseguente indolenzimento, dolori e dolore intorno ai fianchi e dentro e intorno al natiche.

Muscoli glutei stretti, doloranti e dolorosi e rilascio chiropratico

I muscoli glutei/posteriori

Ci sono tre muscoli posteriori:

  • Il Gluteo Massimo estende l'anca e ruota la coscia verso l'esterno, raddrizza le gambe quando si muove e fornisce forza.
  • Gluteo Minimo
  • gluteo medio
  • Il minimo e il medio sono sotto il massimo e stabilizzano l'anca quando:
  • Passeggiate
  • Jumping
  • Altre attività fisiche

C'è un altro gruppo di muscoli diagonali sotto il piccolo gluteo che si attacca al femore. Il più alto è il piriforme che è attaccato al sacro. Il nervo sciatico e le arterie principali corrono al di sotto di esso.

Oppressione e irritazione

La funzione primaria dei muscoli è quella di aprire i fianchi e spingere fuori le gambe. Stare seduti per lunghi periodi accorcia i muscoli glutei facendoli irrigidire, limitando la normale funzione dell'anca. I muscoli glutei sono suscettibili alla tensione causata da un uso eccessivo e dalla mancanza di sviluppo/forza. Questo può svilupparsi in fasce muscolari tenere/strette che interferiscono con la normale funzione dei muscoli. Per avere un esempio di ciò che sta accadendo immagina di flettere e contrarre uno dei muscoli bicipiti 6-10 ore al giorno. Sarebbe estremamente dolorante, stretto e tenero.

Sport e attività fisica

Gli atleti e gli individui che sono fisicamente attivi possono anche avere muscoli glutei stretti. Ciò può causare indolenzimento muscolare post-partita/esercizio. Le attività intense costringono i muscoli glutei a fare gli straordinari per sostenere la schiena e le ginocchia. Gli sport che richiedono molta attivazione muscolare delle gambe includono:

  • corsa
  • Calcio
  • Calcio
  • Crossfit
  • Danza
  • allenamento con i pesi

Andatura goffa

Gli individui che si muovono con un'andatura insolita sono vulnerabili allo sforzo muscolare. Quello che succede è che i muscoli si irrigidiscono a causa delle posizioni/posture scomode. Questo mette a dura prova i muscoli della schiena e dell'anca e peggiora la loro postura generale. Anche i muscoli dell'anca sono attaccati al bacino e quando i muscoli iniziano a contrarsi possono tirare i muscoli glutei. L'irritazione dell'articolazione sacroiliaca può anche esercitare pressione sul piriforme, causando spasmi che colpiscono i muscoli glutei. Gli spasmi del muscolo piriforme possono anche esercitare pressione sul nervo sciatico, causando la sciatica.

Diagnosi e trattamento

Sarà necessario un esame per diagnosticare se il dolore o il dolore è dovuto a infiammazione muscolare o altra causa. Sintomi e problemi di sciatica a livello dell'anca che coinvolgono il piccolo e il medio gluteo possono essere avvertiti nella gamba. L'esame include vedere e sentire reazioni muscolari, risposte, contrazioni attraverso una serie di esercizi di movimento e movimenti che coinvolgono diversi muscoli. Il trattamento comune include:

  • Gamma di esercizi di movimento
  • Esercizi di rafforzamento come bridging e bande di resistenza
  • Massaggi profondi dei tessuti
  • Impacchi caldi e freddi
  • Terapia fisica
  • Stimolazione muscolare elettrica

La tensione nei glutei può essere gestita con il trattamento chiropratico. Ciò comprende:

  • Lavoro sui tessuti molli
  • Manipolazione dell'articolazione spinale
  • Adattamenti dello stile di vita
  • Stiramento
  • Dieta
  • Coaching sulla salute

Semplici esercizi possono aiutare a coinvolgere e rafforzare i muscoli. Questi includono:


Composizione corporea


Insulino-resistenza

Gli individui che stanno seduti per lunghi periodi di tempo, non fanno abbastanza attività fisica e seguono una dieta malsana possono sperimentare la resistenza all'insulina. Ciò accade quando l'insulina non è in grado di trasportare la glicemia in eccesso dal sangue ai muscoli. UN studio ha scoperto che le donne che sedevano per otto ore al giorno avevano una maggiore probabilità di sviluppare il diabete. I diabetici possono essere inclini ad avere più grasso all'interno del corpo, in particolare grasso viscerale. Questo incoraggia ulteriormente la resistenza all'insulina. I diabetici sperimentano anche una rapida perdita di massa muscolare con l'età, intensificando i sintomi e influenzando ulteriormente la composizione corporea.

Referenze

Cochrane, Darryl J et al. "L'attivazione glutea a breve termine migliora le prestazioni muscolari?" Ricerca in medicina dello sport (Stampa) vol. 25,2 (2017): 156-165. doi:10.1080/15438627.2017.1282358

Coratella, Giuseppe et al. "L'attivazione dei muscoli glutei, cosce e lombari in diverse varianti di squat eseguite da culturisti competitivi: implicazioni per l'allenamento di resistenza". Rivista internazionale di ricerca ambientale e salute pubblica vol. 18,2 772. 18 gennaio 2021, doi:10.3390/ijerph18020772

Distefano, Lindsay J et al. "Attivazione dei muscoli glutei durante esercizi terapeutici comuni". Il Giornale di fisioterapia ortopedica e sportiva vol. 39,7 (2009): 532-40. doi:10.2519/jospt.2009.2796

Kalyani, Rita Rastogi et al. "Perdita muscolare correlata all'età e alle malattie: l'effetto di diabete, obesità e altre malattie". La lancetta. Diabete ed endocrinologia vol. 2,10 (2014): 819-29. doi:10.1016/S2213-8587(14)70034-8

Selkowitz, David M et al. “Quali esercizi mirano ai muscoli glutei riducendo al minimo l'attivazione del tensore della fascia lata? Valutazione elettromiografica utilizzando elettrodi a filo sottile. Il Giornale di fisioterapia ortopedica e sportiva vol. 43,2 (2013): 54-64. doi:10.2519/jospt.2013.4116

Vitamina B12 e lesioni alla spalla

Vitamina B12 e lesioni alla spalla

Vitamina B12 e lesioni alla spalla. La maggior parte delle lesioni alla spalla coinvolge muscoli, legamenti e tendini. Gli individui che eseguono movimenti/movimenti ripetitivi del braccio, sollevano costantemente oggetti come parte del loro lavoro e gli atleti che usano le braccia ripetutamente hanno un aumento nello sviluppo/sperimentazione di lesioni e problemi alla spalla. Le lesioni alla spalla sono comunemente causate da attività fisiche che comportano:

  • Movimenti eccessivi
  • Movimenti ripetitivi
  • Movimenti dall'alto
  • Sport come il nuoto, il tennis, il lancio e il sollevamento pesi comportano questi movimenti ripetitivi di braccia/spalle che contribuiscono alle lesioni alla spalla.
  • Le lesioni possono anche essere causate da attività quotidiane come lavare/dipingere muri, appendere tende/piante e fare giardinaggio.

Vitamina B12 e lesioni alla spalla

 

Sintomi di infortunio alla spalla

Se c'è disagio e/o dolore dentro e intorno alla spalla, ecco alcuni modi per analizzare la situazione.

  1. C'è rigidità dentro o intorno alla spalla?
  2. Riesci a ruotare il braccio attraverso il? normale gamma di movimento attivo?
  3. La spalla sembra che possa fuoriuscire o scivolare fuori dal suo zoccolo?
  4. C'è una mancanza di forza nella spalla per le normali attività quotidiane?

Se la risposta a una di queste domande era sì, gli individui dovrebbero consultare un chirurgo ortopedico e/o chiropratico per assistenza nella determinazione del problema e della sua gravità.

Categorie di lesioni

Gli individui spesso sottovalutano l'entità di un infortunio e di solito si limitano a spingere/giocare attraverso il disagio e il dolore. Questo è quanto è potente il cervello in quanto ignora il dolore costante, la debolezza o la limitazione del movimento articolare. Lesioni e problemi alla spalla sono raggruppati nelle seguenti categorie.

Instabilità

Questo è quando un'articolazione della spalla si muove/si sposta o viene forzata fuori dalla sua posizione normale. Questa è chiamata instabilità e può provocare la lussazione delle articolazioni della spalla. Gli individui sperimenteranno dolore quando alzano le braccia. Può sembrare che la spalla stia scivolando fuori.

impingement

Il conflitto è causato dall'eccessivo sfregamento/attrito dei muscoli contro la parte superiore della scapola, conosciuto come l'acromion. Il conflitto può verificarsi durante attività fisiche che richiedono un movimento eccessivo del braccio sopra la testa. La visita medica e le cure sono raccomandate per l'infiammazione, poiché potrebbe eventualmente portare a lesioni più gravi.

Infortuni

Borsite

La borsa è le sacche piene di liquido che attutiscono le articolazioni. Questi possono gonfiarsi e irritarsi a causa di movimenti ripetitivi, cadute o altre lesioni. Gli individui noteranno maggiormente il dolore quando si spostano/ruotano la spalla.

Lacerazione della cartilagine

La cartilagine: l'imbottitura gommosa che circonda il bordo dell'articolazione della spalla può essere danneggiata da movimenti ripetitivi, estensione eccessiva, cadute o da una forza intensa alla spalla. Con questo tipo di lesione gli individui provano dolore quando raggiungono la testa, debolezza e/o sensazioni di presa, bloccaggio e stridore.

Strappo della cuffia dei rotatori

La cuffia dei rotatori è costituita da un gruppo di muscoli e tendini che tengono il braccio in posizione e consentono di sollevare il braccio in alto e sopra la testa. Può danneggiarsi a causa di un uso eccessivo, cadute e usura regolare con l'età. Il dolore si presenta spesso di notte, quando si sollevano oggetti, e potrebbe esserci uno scricchiolio quando si cerca di muoversi o ruotare.

Spalla congelata

Questa condizione limita il movimento dell'articolazione. Quello che succede è bande anomale di tessuto chiamate aderenze accumularsi nell'articolazione e limitare il movimento. La spalla può congelarsi se non la si usa. Ciò potrebbe essere dovuto al fatto che il dolore o la chirurgia fanno sì che un individuo lo usi di meno. Questo è quando le aderenze iniziano ad accumularsi.

Separazione

Questa lesione colpisce l'articolazione in cui si uniscono la clavicola e la scapola. È noto come articolazione acromioclavicolare o AC. Una caduta o un impatto violento possono lacerare i legamenti che lo tengono insieme. Se la clavicola viene spinta fuori posto, si forma/si sviluppa una protuberanza sulla parte superiore della spalla.

Frattura

Un osso può rompersi o rompersi a causa di un incidente automobilistico, cadere o subire un duro colpo. Le fratture più comuni riguardano la clavicola – clavicola e l'omero – osso del braccio più vicino alla spalla. Questo tipo di lesione provoca molto dolore e lividi. Se la clavicola è rotta, la spalla può cedere con l'incapacità di sollevare il braccio.

Vitamina B12

Le lesioni della cuffia dei rotatori coinvolgono tessuto connettivo disfunzionale e/o danneggiato. Questo potrebbe essere da alterata sintesi del collagene La vitamina B12 aiuta a combattere l'infiammazione che collaborano con noi, attingono direttamente dalla storia e dalla tradizione veneziana svolge un ruolo significativo nella formazione del collagene. Lo stato basso di vitamina B12 può essere direttamente collegato alle citochine proinfiammatorie. Ciò significa che una mancanza di vitamina B12 aumenta l'infiammazione.

I ricercatori hanno seguito un gruppo di individui per determinare se i loro livelli individuali di vitamina B12 fossero correlati con un aumentato rischio di rottura della cuffia dei rotatori. Per iniziare lo studio, sono stati misurati i livelli di vitamina B12 insieme ad altri nutrienti che includevano:

  • Vitamina D
  • Zinco
  • Calcio
  • Magnesio
  • Folati

L'omocisteina e sono stati misurati anche i biomarcatori della glicemia, entrambi associati al metabolismo della vitamina B12. L'omocisteina è un metabolita che si accumula nel sangue quando specifici nutrienti, come B12, folato o B6, diventano carenti. Livelli elevati di omocisteina possono essere dannosi e causare danni ai vasi sanguigni e al tessuto cerebrale se non adeguatamente disintossicati. Nello studio, i livelli di omocisteina non differivano tra i gruppi, ma i livelli di vitamina B12 erano significativamente differenti.

  • I pazienti inclusi erano un gruppo sano che non ha avuto alcuna lesione della cuffia dei rotatori durante lo studio.
  • Il secondo gruppo ha tutti sperimentato una lesione della cuffia dei rotatori che ha richiesto un intervento chirurgico durante lo studio.
  • Con i vari nutrienti misurati, solo la vitamina B12 e la vitamina D hanno mostrato differenze. Con B12 e D più bassi nel gruppo che ha avuto l'infortunio alla spalla.
  • In particolare, i livelli di B12 nel gruppo sano erano 627 pag/mL rispetto a 528 pg/ml nel gruppo dei feriti. Questa è stata una diminuzione del 16%.

Questi subclinici le carenze di solito vengono perse con i test sierici tradizionali ed è per questo test nutrizionale funzionale è clinicamente raccomandato.


Test di composizione corporea


Disclaimer

Le informazioni qui contenute non intendono sostituire una relazione individuale con un professionista sanitario qualificato, un medico autorizzato e non costituiscono un consiglio medico. Ti incoraggiamo a prendere le tue decisioni di assistenza sanitaria in base alla tua ricerca e alla collaborazione con un professionista sanitario qualificato. Il nostro ambito di informazioni è limitato a chiropratica, muscolo-scheletrico, medicine fisiche, benessere, problemi di salute sensibili, articoli di medicina funzionale, argomenti e discussioni. Forniamo e presentiamo la collaborazione clinica con specialisti di un'ampia gamma di discipline. Ogni specialista è disciplinato dal proprio ambito di pratica professionale e dalla propria giurisdizione di licenza. Utilizziamo protocolli funzionali di salute e benessere per trattare e supportare la cura di lesioni o disturbi del sistema muscolo-scheletrico. I nostri video, post, argomenti, argomenti e approfondimenti riguardano questioni cliniche, problemi e argomenti che riguardano e supportano, direttamente o indirettamente, il nostro ambito di pratica clinica. * Il nostro ufficio ha fatto un ragionevole tentativo di fornire citazioni di supporto e ha identificato lo studio o gli studi di ricerca pertinenti a sostegno dei nostri post. Forniamo copie di studi di ricerca di supporto a disposizione degli organi di regolamentazione e del pubblico su richiesta. Comprendiamo che trattiamo questioni che richiedono una spiegazione aggiuntiva di come può essere d'aiuto in un particolare piano di assistenza o protocollo di trattamento; pertanto, per discutere ulteriormente l'argomento di cui sopra, non esitate a chiedere al Dr. Alex Jimenez o contattarci al 915-850-0900.

Dr. Alex Jimenez DC, MSACP, CCST, IFMCP *, CIFM *, CTG *
e-mail: coach@elpasofunctionalmedicine.com
telefono: 915-850-0900
Licenza in Texas e New Mexico

Referenze

Società americana per la chirurgia della mano: dolore alla spalla.

Accademia americana dei medici di famiglia: dolore alla spalla.

Disturbi muscoloscheletrici BMC, aprile 2021

Cleveland Clinic: tendinite della spalla tendinite della cuffia dei rotatori.

Monica, James et al. Lesioni acute della spalla negli adulti. medico di famiglia americano vol. 94,2 (2016): 119-27.

OrthoInfo: dolore alla spalla e problemi comuni alla spalla, cuffia dei rotatori e programma di condizionamento della spalla.

Una postura scorretta può causare tutti i tipi di dolore corporeo

Una postura scorretta può causare tutti i tipi di dolore corporeo

Una postura scorretta colpisce tutto il corpo e può portare a vari problemi di dolore per tutto il corpo. Si consiglia di correggere la postura prima di provare a correggerla quando il dolore inizia a presentarsi. Se si presenta dolore, il trattamento chiropratico porterà sollievo, stabilizzerà la colonna vertebrale, riallinea/equilibrerà il corpo ed educherà l'individuo a mantenere una postura corretta attraverso allungamenti, esercizi, terapia fisica e aggiustamenti dello stile di vita.  

Sintomi di postura scorretta

Dolore Cervicale

Disagio, rigidità, senso di oppressione e dolore sono comuni quando si è seduti alla postazione di lavoro. Questo viene da a testa in avanti/testa sporgente posizione. La testa spinge in avanti e non è allineata con le spalle. Ciò significa che il collo assume una posizione compromessa. La posizione della testa in avanti mette a dura prova i muscoli del collo. A causa di questo disagio e dolore al collo spesso si verificano più tardi nel pomeriggio e la sera. Se non sei sicuro che la testa si stia sporgendo, prova a posizionare il mento sul petto. Se non è possibile o se c'è disagio/dolore nella parte superiore della schiena, c'è un po' di testa che sporge in avanti.

Disagio e dolore alla spalla

Quando stiamo seduti per lunghi periodi, il corpo rilassa i muscoli che normalmente verrebbero utilizzati stando in piedi. Un insieme di muscoli è nella parte superiore della schiena. Ciò provoca una postura incurvata con una parte superiore della schiena/spalle arrotondata. Più tempo il corpo rimane in una qualsiasi posizione, più inizia a conformarsi alla posizione malsana. Ciò provoca anche dolore nella parte superiore e anteriore delle spalle. Il dolore è evidente quando si cerca di portare il braccio/i sopra la testa o quando si tenta di eseguire esercizi come flessioni o trazioni.

Mal di testa regolari

Il mal di testa regolare è un altro sintomo di una postura scorretta. La postura della testa in avanti è di solito un contributo combinato con le lunghe ore seduti o in piedi. Tuttavia, il mal di testa può essere causato da una varietà di cause che includono:

  • Stress
  • Tensione
  • Disidratazione

Lombalgia, disagio al coccige e dolore

Il mal di schiena è un sintomo molto comune di una postura scorretta. Per gli individui sotto i 40 anni, dolore e disagio sono presenti a causa di una postura scorretta mentre si è seduti o in piedi e la mancanza di stretching ed esercizio fisico. Stare seduti a lungo fa sì che i muscoli che portano le cosce verso il petto, noti come flessori dell'anca, siano costantemente flessi, senza sollievo. Questo fa sì che i flessori dell'anca si accorciano e si stringono. Questo tira fuori il bacino verso la parte anteriore del corpo, creando una curva spinale esagerata.

11860 Vista Del Sol, Ste. 128 Una postura scorretta può causare tutti i tipi di dolore corporeo

I glutei o lo stomaco spingono verso l'esterno

Dai un'occhiata al profilo del corpo, il sedere e/o la pancia fuoriescono? Se è così potrebbe essere iperlordosi conosciuto anche come Paperino postura. Questo può derivare dall'uso eccessivo di tacchi alti, dal fatto che il corpo deve portare un peso extra nella zona dello stomaco e talvolta questo deriva dalla gravidanza. A volte succede questo quando gli individui stanno con i loro ginocchia bloccate. Questo fa sì che la parte posteriore e/o la pancia spingano fuori.

Correggere la postura scorretta

Il problema principale con la correzione della postura è la capacità di mantenere una postura corretta. Molte persone tornano alla posizione malsana senza riconoscere che lo stanno facendo. Ci sono dispositivi per aiutare a correggere cattive abitudini di postura. Questo potrebbe essere un tutore o un'imbracatura che rileva quando il corpo è curvo e vibra per consentire all'individuo di tornare in una posizione corretta.

Cura chiropratica e terapia fisica

Il modo più efficace e completo per correggere anni di postura scorretta è consultare un chiropratico professionista. Verrà eseguita una diagnosi completa, un'ispezione e un'analisi della postura di un individuo quando è seduto, in piedi, camminando e correndo. Istruiranno l'individuo sulla postura corretta, su come raggiungerla e mantenerla. Se si presenta dolore, il chiropratico prenderà provvedimenti per correggere eventuali sublussazioni, disallineamenti e svilupperà un piano di trattamento personalizzato, per guarire prima il corpo. Le modalità di trattamento possono includere:

  • Aggiustamenti chiropratici
  • Terapia fisica
  • Massaggio
  • Terapia di calore
  • infrarosso
  • Ultrasuono
  • Dispositivo TENS
  • Coaching sulla salute
  • consigli nutrizionali

Una volta che il corpo è guarito e si muove liberamente, il medico consiglierà esercizi e programmi di stretching da fare a casa. Ciò migliorerà e aiuterà a mantenere una postura corretta. Un professionista muscoloscheletrico esperto manterrà il corpo in equilibrio e preverrà ulteriori lesioni.


Composizione corporea


Idratare il corpo con acqua o una bevanda sportiva

Molte persone preferiscono bere bevande sportive durante e dopo attività fisiche, sport ed esercizio fisico. Molti si oppongono all'acqua a causa della mancanza di gusto, mentre le bevande sportive hanno gusto ed elettroliti aggiunti. Ma molte bevande sportive hanno aggiunto ingredienti e zuccheri. Questo li rende non la scelta migliore per le persone che cercano di perdere calorie. Dai un'occhiata ad alcuni degli ingredienti aggiuntivi:

Elettroliti

I minerali, come potassio, sodio e magnesio, hanno una carica elettrica che aiuta a mantenere la equilibrio ionico del corpo. Il corpo perde elettroliti durante la sudorazione. Una bevanda sportiva può aiutare a sostituire gli elettroliti persi.

carboidrati

La maggior parte dei carboidrati proviene dagli zuccheri. I carboidrati sono una delle fonti di energia del corpo e le bevande sportive sono progettate per rifornire il corpo dopo un'attività fisica intensa.

Aminoacidi

Questi sono i mattoni delle proteine. Bere una bevanda sportiva dopo un allenamento intenso può aiutare il corpo a recuperare più rapidamente. Pertanto, alcuni degli ingredienti aggiuntivi nelle bevande sportive offrono extra di idratazione che l'acqua da sola non può. Però, i l'acqua dovrebbe essere sempre la prima bevanda preferita. Ma ci sono momenti in cui una bevanda sportiva è ciò di cui il corpo ha bisogno.

  • Quando si partecipa ad attività fisiche ad alta intensità, allenamenti, sport che durano più di 45 minuti a un'ora. Qui una bevanda sportiva può aiutare a reintegrare gli elettroliti del corpo meglio dell'acqua.
  • Gli individui che sudano alti livelli di sodio (cercano macchie/anelli di sudore sulla pelle o sui vestiti) possono trarre beneficio dalla reidratazione con una bevanda sportiva.
  • Atleti di resistenza, triatleti, maratoneti, atleti di lunga distanza, ecc può beneficiare anche di una bevanda sportiva, dall'aumentata perdita di liquidi.
  • In queste attività, gli atleti dovrebbero assicurarsi che il la bevanda sportiva che stanno consumando contiene carboidrati che collaborano con noi, attingono direttamente dalla storia e dalla tradizione veneziana elettroliti.

Disclaimer

Le informazioni qui contenute non intendono sostituire una relazione individuale con un professionista sanitario qualificato, un medico autorizzato e non costituiscono un consiglio medico. Ti incoraggiamo a prendere le tue decisioni di assistenza sanitaria in base alla tua ricerca e alla collaborazione con un professionista sanitario qualificato. Il nostro ambito di informazioni è limitato a chiropratica, muscolo-scheletrico, medicine fisiche, benessere, problemi di salute sensibili, articoli di medicina funzionale, argomenti e discussioni. Forniamo e presentiamo la collaborazione clinica con specialisti di un'ampia gamma di discipline. Ogni specialista è disciplinato dal proprio ambito di pratica professionale e dalla propria giurisdizione di licenza. Utilizziamo protocolli funzionali di salute e benessere per trattare e supportare la cura di lesioni o disturbi del sistema muscolo-scheletrico. I nostri video, post, argomenti, argomenti e approfondimenti riguardano questioni cliniche, problemi e argomenti che riguardano e supportano, direttamente o indirettamente, il nostro ambito di pratica clinica. * Il nostro ufficio ha fatto un ragionevole tentativo di fornire citazioni di supporto e ha identificato lo studio o gli studi di ricerca pertinenti a sostegno dei nostri post. Forniamo copie di studi di ricerca di supporto a disposizione degli organi di regolamentazione e del pubblico su richiesta. Comprendiamo che trattiamo questioni che richiedono una spiegazione aggiuntiva di come può essere d'aiuto in un particolare piano di assistenza o protocollo di trattamento; pertanto, per discutere ulteriormente l'argomento di cui sopra, non esitate a chiedere al Dr. Alex Jimenez o contattarci al 915-850-0900.

Dr. Alex Jimenez DC, MSACP, CCST, IFMCP *, CIFM *, CTG *
e-mail: coach@elpasofunctionalmedicine.com
telefono: 915-850-0900
Licenza in Texas e New Mexico

Referenze

Hao, Ning et al. "Migliorare la creatività: la corretta postura del corpo incontra la corretta emozione." Atto Psicologico vol. 173 (2017): 32-40. doi:10.1016/j.actpsy.2016.12.005

Jaromi, Melinda et al. “Formazione sul trattamento e sull'ergonomia del dolore lombare correlato al lavoro e dei problemi di postura del corpo per gli infermieri.” Giornale di infermieristica clinica vol. 21,11-12 (2012): 1776-84. doi:10.1111/j.1365-2702.2012.04089.x

O'Connor B. Sitting Disease: The New Health Epidemic. Il sito Web del Chopra Center. http://www.chopra.com/articles/sitting-disease-the-new-health-epidemic. Accesso 7 gennaio 2017.

 

Articolazione temporomandibolare, dolore alla mascella, sollievo duraturo chiropratico

Articolazione temporomandibolare, dolore alla mascella, sollievo duraturo chiropratico

Il dolore alla mascella può rendere la masticazione, lo sbadiglio e il parlare un'esperienza dolorosa. Questo è un sindrome nota come sindrome o disturbo dell'articolazione temporomandibolare o ATM e DTM. Quello che succede è che l'articolazione temporomandibolare che collega la mascella al cranio si infiamma. Fa parte del sistema muscolo-scheletrico, il che significa che i chiropratici possono trattare la sindrome con varie tecniche chiropratiche che includono il lavoro sui tessuti molli e gli aggiustamenti dell'articolazione temporomandibolare. La chiropratica può portare un sollievo duraturo dalla sindrome/disturbo dell'articolazione temporomandibolare.
11860 Vista Del Sol, Ste. 128 Articolazione temporomandibolare, dolore alla mandibola, sollievo duraturo dalla chiropratica

Come sapere se l'ATM è presente?

Il dolore alla mandibola è il sintomo più comune, ma ci sono altri fattori che possono causare dolore. Per aiutare a determinare se si tratta di ATM, ecco un elenco di sintomi aggiuntivi:
  • Difficoltà o dolore a muovere la bocca come durante la masticazione
  • Suono di sensazione di schiocco quando si apre/chiude la mascella
  • Sensazione di crepitio quando si apre o si chiude la mascella
  • Mal di testa che si irradia ai muscoli facciali
  • Mal di denti
  • Dolore al collo e alle spalle
  • Oppressione alla mascella
  • I muscoli facciali si affaticano
  • Vertigini o ronzio nelle orecchie

Chiropratica e Odontoiatria

Se è l'ATM, un individuo dovrebbe vedere un dentista o un chiropratico? Questo dipende dalla situazione e dall'individuo.
  • Se l'ATM è causata dal digrignamento dei denti durante il sonno, o se c'è dolore/problemi ai denti, si consiglia di consultare un dentista.
  • Se il dolore dell'ATM è accompagnato da dolore articolare o muscolare, o c'è dolore al collo e/o alla schiena, allora si raccomanda la chiropratica.
  • Alcuni casi potrebbero richiedere un trattamento dentale e un chiropratico per i problemi articolari.

Trattamento chiropratico dell'ATM

Regolazione della ganascia

Un modo in cui la chiropratica tratta l'ATM è attraverso la regolazione della mascella. Questo varia da paziente a paziente. Un esempio di valutazione e regolazione per l'ATM.
  • Il chiropratico utilizzerà le tecniche più vantaggiose per ogni individuo.
  • Il chiropratico farà aprire e chiudere la mascella dell'individuo mentre sente ogni lato.
  • Determinano quale lato si apre per primo e più ampio e quale si apre per ultimo e non altrettanto largo.
  • Quindi eseguiranno una regolazione della mascella attraverso una leggera pressione applicata su entrambi i lati della mascella.

Trattamento dei tessuti molli

Un contributo al dolore alla mascella può essere attribuito ai muscoli che vengono utilizzati per aprire e chiudere. In questo caso, il chiropratico eseguirà la manipolazione dei tessuti molli per scioglierli. Questo rilascia la mascella in modo che si uniformi. Questo aiuta anche con il mal di testa associato all'ATM. Il focus è su tre muscoli:
  • massetere
  • pterigoideo
  • temporalis
11860 Vista Del Sol, Ste. 128 Articolazione temporomandibolare, dolore alla mandibola, sollievo duraturo dalla chiropratica
Un chiropratico mobiliterà questi muscoli applicando pressione ripetutamente mentre l'individuo apre e chiude la bocca.

Terapia dell'esercizio della mascella

Il chiropratico consiglierà esercizi per accelerare il processo di guarigione e rafforzare i muscoli. Si tratta di semplici esercizi che si possono fare a casa o al lavoro per aiutare ad alleviare qualsiasi disagio o dolore e per la prevenzione.

Apertura della bocca

  • Metti un pollice sotto il mento
  • Apri la bocca e spingi delicatamente contro di essa con il pollice
  • Mantieni la posizione per 5-8 secondi, quindi chiudi la bocca
  • Ripeti un paio di volte ogni giorno

Chiusura della bocca

  • Aprire la bocca tenendo il mento con l'indice e il pollice di entrambe le mani
  • Chiudere la mascella con una leggera resistenza con le dita
  • Tenere premuto per 5 a 8 secondi
  • Ripeti un paio di volte ogni giorno
A chiropratico può collaborare con un dentista per fornire il miglior piano di trattamento.

Composizione corporea


 

Disidratazione del corpo

La disidratazione si verifica quando il corpo perde più acqua di quanta ne possa sostituire. Questo può derivare da frequenti:
  • Episodi di diarrea
  • Episodi di vomito
  • Troppo alcol la sera prima
  • Sudorazione eccessiva
  • Minzione eccessiva
Quando la disidratazione si manifesta in una vasta gamma di sintomi può presentarsi. I primi segni/sintomi includono:
  • Vertigini
  • Mal di testa
  • Bocca asciutta
  • Pelle fresca
Se la disidratazione non viene affrontata nelle prime fasi, può portare a non avere l'impulso/bisogno di urinare. Esiste il potenziale per problemi di salute a lungo termine come l'ipertensione. L'ipertensione è comune per le persone che sono cronicamente disidratate. Quando le cellule del corpo mancano di acqua, il cervello invia un segnale secernere vasopressina, che è una sostanza chimica che restringe i vasi sanguigni. Questo fa aumentare la pressione sanguigna. Questo potrebbe alla fine portare a insufficienza cardiaca. Se i vasi sanguigni continuano a restringersi progressivamente, l'ossigeno e la circolazione del sangue al cervello diminuiscono. Ciò si traduce in emicrania e diminuzione della capacità di concentrazione.  

Disclaimer

Le informazioni qui contenute non intendono sostituire una relazione individuale con un professionista sanitario qualificato, un medico autorizzato e non costituiscono un consiglio medico. Ti incoraggiamo a prendere le tue decisioni di assistenza sanitaria in base alla tua ricerca e alla collaborazione con un professionista sanitario qualificato. Il nostro ambito di informazioni è limitato a chiropratica, muscolo-scheletrico, medicine fisiche, benessere, problemi di salute sensibili, articoli di medicina funzionale, argomenti e discussioni. Forniamo e presentiamo la collaborazione clinica con specialisti di un'ampia gamma di discipline. Ogni specialista è disciplinato dal proprio ambito di pratica professionale e dalla propria giurisdizione di licenza. Utilizziamo protocolli funzionali di salute e benessere per trattare e supportare la cura di lesioni o disturbi del sistema muscolo-scheletrico. I nostri video, post, argomenti, argomenti e approfondimenti riguardano questioni cliniche, problemi e argomenti che riguardano e supportano, direttamente o indirettamente, il nostro ambito di pratica clinica. * Il nostro ufficio ha fatto un ragionevole tentativo di fornire citazioni di supporto e ha identificato lo studio o gli studi di ricerca pertinenti a sostegno dei nostri post. Forniamo copie di studi di ricerca di supporto a disposizione degli organi di regolamentazione e del pubblico su richiesta. Comprendiamo che trattiamo questioni che richiedono una spiegazione aggiuntiva di come può essere d'aiuto in un particolare piano di assistenza o protocollo di trattamento; pertanto, per discutere ulteriormente l'argomento di cui sopra, non esitate a chiedere al Dr. Alex Jimenez o contattarci al 915-850-0900. Dott. Alex Jimenez DC, MSACP, CCST, IFMCP, CIFM, CTG * email: coach@elpasofunctionalmedicine.com telefono: 915-850-0900 Autorizzato in Texas e New Mexico
Referenze
Ibi, Miho. "Infiammazione e squilibrio dell'articolazione temporomandibolare". Bollettino biologico e farmaceutico vol. 42,4 (2019): 538-542. doi:10.1248/bpb.b18-00442 Blum, Charles L. "Chiropratica e odontoiatria nel 21° secolo". Cranio: il diario della pratica craniomandibolare vol. 22,1 (2004): 1-3. doi:10.1179/crn.2004.001 Brantingham, James W et al. "Terapia manipolativa e multimodale per gli arti superiori e i disturbi temporomandibolari: una revisione sistematica". Rivista di terapie manipolative e fisiologiche vol. 36,3 (2013): 143-201. doi: 10.1016 / j.jmpt.2013.04.001 https://www.nidcr.nih.gov/health-info/tmj
Spasmi muscolari trapezi: trattamento e sollievo chiropratico

Spasmi muscolari trapezi: trattamento e sollievo chiropratico

I muscoli del corpo funzionano per produrre forza e movimento. Il muscolo trapezio è uno dei più grandi, il che lo rende altamente suscettibile a lesioni e spasmi. Uno spasmo del muscolo trapezio si verifica quando il muscolo inizia a contrarsi. Questo gruppo muscolare si basa sul collo e sulle spalle e viene utilizzato per muovere l'osso della spalla della scapola.  
 

Cause di spasmi muscolari trapezi

Alcune cause di infiammazione / irritazione di questo muscolo includono:
  • Cattiva postura
  • ferita
  • Stress
  • Tensione
  • Sollevamento improprio

Sintomi

Gli effetti sono simili a quelli di un muscolo della spalla tirato. I sintomi comuni includono:
  • Rigidità della parte superiore del corpo
  • Dolore alla spalla
  • Dolore al collo
  • Intorpidimento / formicolio alle braccia
  • Mancanza di flessibilità delle spalle

Differenza di spasmo e nervo schiacciato

Uno spasmo muscolare e un nervo schiacciato potrebbero sembrare o sentirsi simili, ma sono diversi. UN lo spasmo muscolare rende l'area tesa e può causare contrazioni muscolari. Variano di intensità con alcuni spasmi sono lievi e altri atroci. In alcuni casi, uno spasmo può far pizzicare un nervo se il nodo si contorce strettamente attorno a un nervo e se è abbastanza grande. Al contrario, un nervo schiacciato può anche causare spasmi, ma in genere si traduce in un forte dolore. I nervi schiacciati possono anche causare sensazioni di formicolio e intorpidimento a seconda della gravità che potrebbe causare spasmi muscolari.  
11860 Vista Del Sol, Ste. 128 Spasmi muscolari trapezi: trattamento chiropratico e sollievo
 

Trattare gli spasmi

Ci sono alcuni modi per trattarlo in modo naturale.

Terapia del calore e del ghiaccio

Un modo per calmare uno spasmo muscolare è usare il calore e il ghiaccio. Il calore aumenterà la circolazione nervosa e sanguigna mantenendo i muscoli flessibili, e il il calore lenirà la ferita. Questo aiuta a prevenire che i muscoli si agitino e generino dolore. La terapia del ghiaccio aumenta anche la circolazione sanguigna, ma l'obiettivo è ridurre l'infiammazione. I nervi si congelano leggermente, il che ferma il formicolio, riducendo significativamente il dolore. Se il dolore si presenta intorno al trapezio, indossa immediatamente un impacco di ghiaccio. Dovrebbe essere applicato ogni poche ore in sessioni di 15 minuti. Una volta che il dolore è passato, è possibile applicare la terapia del calore. Un termoforo posizionato intorno all'area, un bagno caldo / caldo o in piedi nella doccia se possibile con un massaggio che lascia che l'acqua calda / calda colpisca il muscolo. Ma deve essere coerente, facendolo per sessioni di circa 20 minuti tre volte al giorno.

Allunga ed esercita

Gli allungamenti e gli esercizi possono aiutare a mantenere il muscolo flessibile e prevenire qualsiasi irrigidimento.

Allungamento del trapezio superiore

Questo allungamento sposterà l'area del trapezio superiore, promuovendo la flessibilità e impedendo al muscolo di irrigidirsi.
  • Siediti su una sedia con una postura corretta
  • Tenendosi alla sedia con la mano sinistra, avvolgere il braccio destro sopra la parte superiore della testa in modo che la mano tocchi l'orecchio sinistro.
  • Tira delicatamente la testa verso destra e tieni premuto.
  • Sposta lentamente la testa indietro e ripeti con l'altra mano.

Scrollata di spalle

  • Muovendo le spalle su e giù per tutto il giorno si allunga il trapezio.
  • Allenta la tensione e rinforza il muscolo per proteggerlo.
  • Questo esercizio dovrebbe essere eseguito ogni poche ore per circa un minuto o due.
  • Anche occasionalmente rotolare le spalle aiuterà ad allungare i componenti più piccoli del trapezio.

Cobra Pose

Questa posizione yoga serve per alleviare la tensione.
  • Può essere molto utile per chi soffre di forti spasmi o di un nervo schiacciato.
  • La prima cosa è sdraiarsi a faccia in giù sul pavimento.
  • Tenendo i piedi dritti dietro, usa le mani per spingere delicatamente la parte superiore del corpo in modo che la colonna vertebrale si incurvi leggermente.
  • Assicurati che le mani siano situate davanti al corpo e ben salde a terra.
  • Tieni la posizione per alcuni secondi e poi rilascia.
  • Ripeti il ​​processo altre tre volte.
11860 Vista Del Sol, Ste. 128 Spasmi muscolari trapezi: trattamento chiropratico e sollievo
 

Massaggio terapeutico

  • I movimenti lenitivi di un massaggio calmano le zone irritate e le incoraggiano a guarire più rapidamente.
  • All'inizio, a causa della tenerezza intorno all'area, un massaggio potrebbe presentare dolore.
  • Il massaggiatore deve premere sulla zona per aumentare la circolazione sanguigna in modo che le tossine vengano espulse.
  • Anche se potrebbe ferire l'individuo si accorge presto che il gonfiore e il dolore si stanno riducendo.
Alcune tecniche di massaggio includono:

Chiropratico

I chiropratici sono specializzati nel sistema muscolo-scheletrico e comprendono come i muscoli, le ossa e le articolazioni lavorano insieme. Per gli spasmi muscolari, indagano sul problema e osservano altre aree del corpo che potrebbero contribuire o peggiorare la condizione. Per alcuni, gli spasmi muscolari potrebbero essere causati da una pressione articolare mal posizionata sull'area. Un chiropratico palpa le aree per assicurarsi che non sia così. E se c'è un problema, eseguiranno una manipolazione articolare. Questo riallinea l'articolazione di nuovo in posizione e riduce i sintomi di spasmi muscolari. Nel tempo i muscoli diventano più sani perché la chiropratica rilascia tossine e migliora la gamma di movimento.

Composizione corporea


 

Dieta antinfiammatoria

Spesso, spasmi muscolari sono il risultato di un'infiammazione. Quando un muscolo si gonfia, può esercitare pressione sui nervi circostanti. Più è intensa l'infiammazione, maggiore è la pressione / stress sui nervi. Questo può rendere molto difficile il movimento e il funzionamento a causa del dolore. Per ridurre naturalmente l'infiammazione, prendere in considerazione una dieta antinfiammatoria. Questo tipo di dieta è pieno di antiossidanti, vitamine e minerali che agiranno per ridurre il gonfiore. Anche se potrebbe non riparare completamente la lesione muscolare, può ridurre i sintomi e fermare lo stress ossidativo. Gli alimenti da mangiare di più sono:
  • Ciliegie
  • Pomodori
  • Mandorle
  • mirtilli
  • Arance
  • Salmone
  • Castello
  • Curcuma

Disclaimer del post sul blog del Dr. Alex Jimenez

L'ambito delle nostre informazioni è limitato a chiropratica, muscoloscheletrica, medicine fisiche, benessere e problemi di salute sensibili e / o articoli, argomenti e discussioni di medicina funzionale. Utilizziamo protocolli funzionali di salute e benessere per trattare e supportare la cura di lesioni o disturbi del sistema muscolo-scheletrico. I nostri post, argomenti, argomenti e approfondimenti riguardano questioni cliniche, problemi e argomenti che riguardano e supportano direttamente o indirettamente il nostro ambito di pratica clinica. * Il nostro ufficio ha fatto un ragionevole tentativo di fornire citazioni di supporto e ha identificato lo studio di ricerca pertinente o gli studi a sostegno dei nostri post. Su richiesta, mettiamo anche a disposizione del consiglio di amministrazione e / o del pubblico copie degli studi di ricerca di supporto. Comprendiamo che trattiamo questioni che richiedono una spiegazione aggiuntiva su come può aiutare in un particolare piano di assistenza o protocollo di trattamento; pertanto, per discutere ulteriormente l'argomento di cui sopra, non esitate a chiedere al Dr. Alex Jimenez o contattarci al 915-850-0900. Provider con licenza in Texas e New Mexico *  
Referenze
Finley JE. Medicina fisica e riabilitativa per il dolore miofascialeMedscape. https://emedicine.medscape.com/article/313007-overview#showall. Aggiornato il 21 maggio 2017. Accesso il 16 luglio 2018. Rodante JA, Al Hassan QA, Almeer ZS. Sindrome del dolore miofasciale: scoprire le cause alla radice. Gestione pratica del dolore. https://www.practicalpainmanagement.com/pain/myofascial/myofascial-pain-syndrome-uncovering-root-causes. 2012; 6. Ultimo aggiornamento il 5 ottobre 2012. Accesso il 16 luglio 2018. http://citeseerx.ist.psu.edu/viewdoc/download?doi=10.1.1.656.582&rep=rep1&type=pdf
Terapia fisica chiropratica per il dolore al ginocchio

Terapia fisica chiropratica per il dolore al ginocchio

I chiropratici non lavorano solo sulla colonna vertebrale. I medici di chiropratica sono addestrati a trattare l'intero sistema muscolo-scheletrico. Potrebbero essere chiamati specialisti congiunti. La terapia fisica chiropratica può aiutare dolore al ginocchio. Possono aiutare a portare sollievo dal dolore al ginocchio in diversi modi trattando la causa alla radice. Un chiropratico eseguirà:

  • Regolazioni del ginocchio
  • Regolazioni dell'anca
  • Analisi della postura
  • Analisi dell'andatura
  • Analisi della distribuzione del peso

Esistono anche una serie di modalità di terapia fisica chiropratica per aiutare con dolore, gonfiore e artrite. Le cause del dolore al ginocchio possono variare. Un chiropratico può determinare la causa sottostante, alleviare il dolore e aiutare a prevenire lesioni future. ï ¿½

ï ¿½

Chiropratica e sistema muscoloscheletrico del corpo

Molti pensano che il trattamento del dolore al ginocchio si riduca alla chirurgia o agli antidolorifici. La chirurgia può essere l'opzione migliore per alcuni, ma è sempre meglio esaurire i trattamenti conservativi, la cui terapia fisica chiropratica è una delle più efficaci. I farmaci antidolorifici possono essere appropriati, ma con il potenziale di dipendenza è meglio evitarli a meno che non sia assolutamente necessario. La chiropratica offre un'alternativa ai farmaci antidolorifici e persino alla chirurgia per alcuni casi.

ï ¿½

Cause di problemi comuni di dolore al ginocchio

Ecco alcune delle cause più comuni di dolore al ginocchio insieme ai modi in cui un chiropratico può aiutare ad alleviare il dolore e trattare il problema sottostante. I piani di trattamento variano a seconda delle circostanze / condizioni specifiche.

11860 Vista Del Sol, Ste. 128 Terapia fisica chiropratica per il dolore al ginocchio
ï ¿½

Borsite al ginocchio

Borsite è l'infiammazione del sacco pieno di liquido situato nelle articolazioni tra ossa, tendini e muscoli. Le sacche sono chiamate borse e sono essenziali per una corretta funzione articolare. Aiutano a ridurre l'attrito durante il normale movimento / funzione articolare. La borsite del ginocchio è comunemente causata da un uso eccessivo e da un disallineamento. Può essere causato mentre:

  • Passeggiate
  • corsa
  • in ginocchio
  • Allungando il ginocchio
  • Può anche causare gonfiore intorno alla parte anteriore della rotula
ï ¿½

Trattamento Chiropratico

La riduzione del dolore e del gonfiore sono i primi passi della fisioterapia chiropratica. Ciò si ottiene con:

  • Massaggio terapeutico
  • Ultrasuono
  • Terapia calda e fredda
  • Terapia laser freddo

Una volta affrontati il ​​dolore e il gonfiore, è possibile determinare la causa della borsa infiammata. Questo viene fatto attraverso aggiustamenti del ginocchio, dei fianchi o della colonna vertebrale per aiutare a correggere il problema e promuovere un corretto recupero e prevenzione.

ï ¿½

Tendinite rotulea

Tendinite significa che c'è un danno o irritazione a un tendine. La tendinite rotulea si verifica nel tendine che collega la rotula allo stinco. Questo è comune per le persone che corrono e saltano regolarmente come gli atleti. Le persone in sovrappeso hanno un rischio maggiore di tendinite rotulea a causa dello stress extra posto sulle ginocchia. Questo è spesso il risultato di un uso eccessivo ripetuto e avviene gradualmente. Può anche essere il risultato di un trauma al ginocchio. Il dolore si manifesta appena sotto la rotula e aumenta con l'attività fisica.

ï ¿½

Trattamento Chiropratico

Molto spesso il riposo è la prima opzione. La fisioterapia chiropratica può consigliare di indossare una ginocchiera durante il trattamento. Insegneranno anche al paziente esercizi di stretching e riscaldamento adeguati per prevenire la tendinite. ï ¿½

L'osteoartrite

La chiropratica è efficace nel ridurre il dolore da artrite e l'infiammazione in tutto il corpo. L'osteoartrosi può rendere difficili o impossibili le attività quotidiane come camminare e inginocchiarsi. La chiropratica è progettata per aiutare a ridurre il dolore, aumentare la circolazione sanguigna / nervosa che promuoverà la funzione e il movimento articolare sani.

11860 Vista Del Sol, Ste. 128 Terapia fisica chiropratica per il dolore al ginocchio
ï ¿½

Trattamento Chiropratico

La chiropratica aiuterà l'osteoartrosi attraverso:

  • Massaggio
  • Ultrasuono
  • Terapia laser
  • Tutti possono aiutare a ridurre il dolore e l'infiammazione alle articolazioni delle ginocchia
  • Stretching pratico
  • Le regolazioni possono anche aiutare a migliorare la gamma di movimento e la funzione articolare

Questo è importante perché il dolore al ginocchio può portare ad una maggiore pressione sulle articolazioni nella parte bassa della schiena, causando anche disagio / dolore.

ï ¿½

Ginocchio valgo

Il ginocchio valgo, noto anche come ginocchio battente, è un'inclinazione verso l'interno delle ginocchia. È facile da vedere quando si è accovacciati o in ginocchio, ma può anche accadere quando si cammina o in piedi. I bambini piccoli tendono a sviluppare il ginocchio valgo ma crescono quando hanno 10 anni. Tuttavia, se le ginocchia rimangono piegate durante l'adolescenza e oltre, possono causare problemi a fianchi, glutei e schiena. Il ginocchio valgo può anche essere il risultato di:

  • Muscoli deboli di gambe, fianchi o glutei
  • Muscoli stretti di gambe, fianchi o glutei
  • Determinare la causa esatta è essenziale per affrontarlo e sviluppare un piano di trattamento per correggere il problema.
ï ¿½

Trattamento Chiropratico

La chiropratica è specializzata nel sistema muscolo-scheletrico e un medico in chiropratica sa cosa cercare. Un chiropratico può affrontare il problema regolando la colonna vertebrale, i fianchi e il ginocchioS. Verranno incorporati esercizi clinici pratici ed esercizi a casa per correggere i problemi. Questi esercizi combinati con la chiropratica affronteranno problemi strutturali e posturali.

Altre cause di dolore al ginocchio

La chiropratica può anche indirizzare e raccomandare trattamenti per altre condizioni del ginocchio. Questi includono:

11860 Vista Del Sol, Ste. 128 Terapia fisica chiropratica per il dolore al ginocchio
ï ¿½

Aggiustamenti chiropratici per alleviare il dolore, funzione e prevenzione

Problemi con i fianchi e la colonna vertebrale possono contribuire al dolore al ginocchio, così come problemi al piede, alla caviglia o al bacino. I chiropratici eseguono un esame approfondito di tutte le articolazioni, tendini e muscoli che potrebbero contribuire al dolore. Guarderanno una storia medica completa e altri dettagli come:

  • Salute generale
  • Dieta
  • Abitudini di stile di vita
  • Lavoro
  • Attività fisica e / o sportiva
  • Infortuni
  • Posizione
  • Andatura a piedi

Con queste informazioni, il chiropratico svilupperà un piano personalizzato unico per le esigenze e la situazione dell'individuo. Aspettare che il dolore scompaia non è l'opzione migliore. La chiropratica è sicura, non invasiva e offre un approccio completo al trattamento del dolore al ginocchio.


Testimonianza sulla composizione corporea

ï ¿½


 

Difficoltà a muoversi

La mancanza di muscoli adeguati può causare difficoltà a muoversi come prendere l'ascensore che diventa una necessità, stancarsi più facilmente e salire e scendere da un'auto può diventare una sfida. Queste sono tutte esperienze possibili che possono derivare dalla perdita di muscoli. Circa il 19% delle donne e il 10% degli uomini di età pari o superiore a 65 anni non sono in grado di inginocchiarsi. Senza equilibrio inginocchiarsi e raccogliere qualcosa significa guai. Cosa fare per prevenire una massiccia perdita muscolare.

ï ¿½

Disclaimer del post sul blog del Dr. Alex Jimenez

L'ambito delle nostre informazioni è limitato a chiropratica, muscoloscheletrica, medicine fisiche, benessere e problemi di salute sensibili e / o articoli, argomenti e discussioni di medicina funzionale. Utilizziamo protocolli funzionali di salute e benessere per trattare e supportare la cura di lesioni o disturbi del sistema muscolo-scheletrico. I nostri post, argomenti, argomenti e approfondimenti riguardano questioni cliniche, problemi e argomenti che riguardano e supportano direttamente o indirettamente il nostro ambito di pratica clinica. *

Il nostro ufficio ha fatto un ragionevole tentativo di fornire citazioni di supporto e ha identificato lo studio di ricerca pertinente o gli studi a sostegno dei nostri post. Su richiesta, mettiamo anche a disposizione del consiglio di amministrazione e / o del pubblico copie degli studi di ricerca di supporto. Comprendiamo che trattiamo questioni che richiedono una spiegazione aggiuntiva su come può aiutare in un particolare piano di assistenza o protocollo di trattamento; pertanto, per discutere ulteriormente l'argomento di cui sopra, non esitate a chiedere al Dr. Alex Jimenez o contattarci al 915-850-0900. Provider con licenza in Texas e New Mexico *

ï ¿½
Referenze

Hott, Alexandra et al. Efficacia dell'esercizio dell'anca isolata, esercizio del ginocchio o attività fisica libera per il dolore femoro-rotulea: uno studio controllato randomizzato . La rivista americana di medicina dello sport vol. 47,6 (2019): 1312-1322. doi: 10.1177 / 0363546519830644

Bhagat, Madhura et al. Effetti immediati delle tecniche di Mulligan sul dolore e sulla mobilità funzionale in soggetti con artrosi del ginocchio: uno studio di controllo randomizzato . Physiotherapy research international: la rivista per ricercatori e clinici in terapia fisica vol. 25,1 (2020): e1812. doi: 10.1002 / pri.1812

Trattamento chiropratico per la mobilità con conflitto di spalle

Trattamento chiropratico per la mobilità con conflitto di spalle

La spalla è soggetta a diverse irritazioni, lesioni e condizioni. Impingement della spalla è un disturbo comune ma viene spesso confuso con altri problemi alla spalla. Il trattamento appropriato della sindrome da conflitto richiede prima una diagnosi adeguata. La maggior parte dei casi di conflitto di spalla non richiede un intervento chirurgico. Il trattamento conservativo come la chiropratica si concentra sulla riduzione del dolore aumentando la gamma di movimento. Ciò si ottiene con la manipolazione manuale, la terapia dei tessuti molli, la terapia con il laser freddo e gli aggiustamenti spinali per il riallineamento della postura della spalla.  
 

Sintomi di conflitto di spalla

L'impingement della spalla viene spesso confuso con un nervo schiacciato o una lesione della cuffia dei rotatori. I sintomi possono essere simili, ma le opzioni di trattamento differiscono. Questo è il motivo per cui è importante conoscere il problema specifico della spalla che si presenta. Questo può essere fatto riconoscendo i sintomi ed eseguendo un autoesame dell'impingement della spalla. I sintomi includono:
  • Dolore quando si solleva il braccio verso l'esterno.
  • Dolore quando si solleva il braccio sopra la testa.
  • Dolore lungo la parte esterna della spalla, davanti, dietro o lateralmente.
  • Dolore sordo e pulsante.
  • Difficoltà a dormire, in particolare individui che dormono con il braccio sopra la testa.
 
11860 Vista Del Sol, Ste. 128 Trattamento chiropratico per la mobilità con conflitto di spalla
 

Autoesame di impingement della spalla

Ci sono autoesami a casa per aiutare a determinare se si tratta effettivamente di conflitto di spalla. Questi esami servono solo per avere un'idea migliore, ma si consiglia una diagnosi chiropratica professionale.  

Esame 1

  • Prendi la mano del braccio colpito e posizionala sulla spalla opposta, creando una forma a V al gomito.
  • Tenendo la mano sulla spalla opposta, solleva il gomito dritto in avanti portandolo verso il viso.
  • Se il dolore si presenta alla spalla mentre si sposta il gomito verso l'alto, potrebbe essere possibile un conflitto della spalla.

Esame 2

  • Alzati con le mani ai lati.
  • Ruota la mano della spalla interessata verso l'interno, in modo che il pollice sia rivolto indietro invece che in avanti.
  • Tieni il pollice rivolto all'indietro, solleva il braccio dritto davanti e sopra la testa.
  • Nota se c'è disagio o dolore.
  • Riporta la mano di lato.
  • Quindi, gira la mano in modo che il palmo sia rivolto in avanti.
  • Ancora una volta, alza il braccio in un arco, terminando sopra la testa.
  • Se il dolore si manifesta sollevando il braccio con il pollice indietro, ma provi sollievo con il palmo rivolto in avanti, è probabile che si tratti di un conflitto alla spalla.
 
11860 Vista Del Sol, Ste. 128 Trattamento chiropratico per la mobilità con conflitto di spalla
 

Rilievo chiropratico

Se c'è una sorta di conflitto esistono diverse opzioni di trattamento. Molti medici trattano il conflitto di spalla con iniezioni e gestione del dolore. Gli studi dimostrano che il trattamento conservativo, come la chiropratica, ha mostrato risultati positivi per i casi di conflitto di spalla. La chiropratica migliora la funzione articolare e la mobilità mentre tratta la causa alla radice. Un chiropratico utilizzerà un approccio multiplo a seconda della causa. Una combinazione di aggiustamenti, protocolli antinfiammatori e tecniche di rilascio attivo può essere utilizzato.  

Regolazione chiropratica

Una delle prime cose che i chiropratici guardano è la colonna vertebrale. Questo perché una cattiva postura e le spalle cadenti possono essere un importante contributo all'urto. I chiropratici eseguono una valutazione della postura e, se necessario, un aggiustamento della colonna vertebrale per ottenere un corretto allineamento è l'inizio per riportare il corpo in equilibrio.  

Protocolli antinfiammatori

Successivamente, è la spalla stessa. Il massaggio dei tessuti profondi e le tecniche antinfiammatorie come la terapia laser fredda o gli ultrasuoni possono alleviare il doloree ridurre l'infiammazione. Una volta che il dolore è diminuito, il chiropratico passerà a tecniche di rilascio attivo.  

Tecnica di rilascio attivo

Di solito il risultato di muscoli o tendini che si infiammano e si irritano, la tecnica del rilascio attivo viene utilizzata per separare qualsiasi tessuto cicatriziale dal tessuto molle. La tecnica di rilascio attivo viene eseguita con una combinazione di movimento e manipolazione. Ciò aumenta la guarigione attraverso il flusso sanguigno e la circolazione adeguati.  
 

Guarigione naturalmente

Ecco un esempio di un potenziale piano di trattamento. Tutti i piani di trattamento sono diversi a seconda di:
  • Salute individuale
  • Livello di attività
  • Storia medica
  • Age
  • ferita

Riposo e riduzione del dolore

  • Il primo passo per la guarigione è riposo. Agli individui verrà consigliato di interrompere qualsiasi attività del braccio sopra la testa e qualsiasi attività che provoca l'infiammazione della spalla.
  • Trattamento di riduzione del dolore. Questo potrebbe essere:
  1. Ultrasuono
  2. Terapia laser
  3. Massaggio
  4. Altro forme di sollievo dal dolore e riduzione dell'infiammazione

Regolazioni / Allineamento

  • Aggiustamenti chiropratici eseguito sulla parte superiore del rachide cervicale, sulla parte superiore della schiena e sulla zona delle spalle affronterà la causa generale.
  • Valutazioni della postura determinerà se la colonna vertebrale necessita di aggiustamenti e se è una causa dell'impingement.

Esercizi di stretching

 
 

Protocollo di riabilitazione

Il tratti ed esercizi sono una parte essenziale del processo di guarigione. Gli esercizi specifici dipenderanno dal piano di trattamento specifico dell'individuo, ma sono fatti per essere delicati sul corpo senza alcuna attrezzatura speciale. In caso di domande, chiama la nostra clinica di chiropratica e terapia fisica per parlare con un professionista qualificato.

Composizione corporea


 

Forza di formazione

forza di formazione è definita come una tecnica / metodo per migliorare la forza muscolare del corpo. Ciò si ottiene aumentando gradualmente la forza di resistenza attraverso l'uso di pesi liberi, macchine o peso corporeo. Ciò significa che il corpo diventa più forte e più capace di svolgere attività regolari, lavorative e sportive senza provare debolezza, affaticamento, disagio e dolore. Gli esempi potrebbero includere:
  • Portare generi alimentari o bambini
  • Spostare mobili, oggetti domestici, ecc.
  • corsa
  • Jumping
  • Altre attività fisiche
L'allenamento della forza ha numerosi vantaggi, tra cui:
  • Aumento delle prestazioni fisiche
  • Miglioramento della pressione sanguigna
  • Metabolismo migliorato
  • Riduzione della massa grassa
  • Aumento della forza / densità ossea
  • Abilità cognitive migliorate
  • Prevenzione e gestione del diabete di tipo 2
  • Livelli di colesterolo migliorati
  • Riduzione del dolore associato a condizioni croniche

Disclaimer del post sul blog del Dr. Alex Jimenez

L'ambito delle nostre informazioni è limitato a chiropratica, muscoloscheletrica, medicine fisiche, benessere e problemi di salute sensibili e / o articoli, argomenti e discussioni di medicina funzionale. Utilizziamo protocolli funzionali di salute e benessere per trattare e supportare la cura di lesioni o disturbi del sistema muscolo-scheletrico. I nostri post, argomenti, argomenti e approfondimenti riguardano questioni cliniche, problemi e argomenti che riguardano e supportano direttamente o indirettamente il nostro ambito di pratica clinica. * Il nostro ufficio ha fatto un ragionevole tentativo di fornire citazioni di supporto e ha identificato lo studio di ricerca pertinente o gli studi a sostegno dei nostri post. Su richiesta, mettiamo anche a disposizione del consiglio di amministrazione e / o del pubblico copie degli studi di ricerca di supporto. Comprendiamo che trattiamo questioni che richiedono una spiegazione aggiuntiva su come può aiutare in un particolare piano di assistenza o protocollo di trattamento; pertanto, per discutere ulteriormente l'argomento di cui sopra, non esitate a chiedere al Dr. Alex Jimenez o contattarci al 915-850-0900. Provider con licenza in Texas e New Mexico *
Referenze
Garving, Christina et al. Sindrome da conflitto della spalla Deutsches Arzteblatt International vol. 114,45 (2017): 765-776. doi: 10.3238 / arztebl.2017.0765 https://www.healthline.com/health/active-release-technique#benefits
Neurite brachiale: spalla, braccio, dolore alla mano e intervento chiropratico

Neurite brachiale: spalla, braccio, dolore alla mano e intervento chiropratico

Il dolore alla spalla e al braccio può essere debilitante, soprattutto quando non ci sono cause evidenti o lesioni da trattare. UN condizione rara nota come neurite brachiale può causare spasmi insieme a dolore al braccio, seguito da intorpidimento, formicolio e debolezza. Se non diagnosticati e trattati precocemente, i sintomi possono peggiorare con il tempo. Il dolore provato può essere descritto come nitido, bruciante e sparante. La neurite brachiale può essere intensa e invalidante quando si manifesta per ore e persino giorni.  

11860 Vista Del Sol, Ste. 128 Neurite brachiale: dolore alla spalla, al braccio, alla mano e intervento chiropratico
 

Utilizzando un approccio chiropratico, gli aggiustamenti della spalla e della colonna vertebrale possono fornire sollievo e una guarigione / recupero più veloce dalla condizione infiammatoria. Le persone che soffrono di dolore alla spalla, al braccio e alla mano dovrebbero consultare un chiropratico su un potenziale piano di trattamento domiciliare e clinico per migliorare le loro condizioni.  

Storia medica ed esame

Il processo di diagnosi della neurite brachiale coinvolge la storia medica e l'esame fisico di un individuo. Casi più complicati potrebbero richiedere studi di imaging che collaborano con noi, attingono direttamente dalla storia e dalla tradizione veneziana test elettrodiagnostici. I primi passi per diagnosticare la causa del dolore alla spalla e / o al braccio includono:  

 

Storia medica

Verranno raccolte informazioni su un individuo:

  • Storia medica
  • Storia famigliare
  • Condizioni sottostanti
  • Malattie o lesioni recenti
  • Abitudini di stile di vita
  • Come e quando sono iniziati i sintomi
  • Sintomi attuali

 

Esame fisico

Un chiropratico palpa o ispeziona il collo, la spalla e il braccio per rilevare eventuali irregolarità. Quindi esamineranno il file gamma di movimento, forza e riflessi. Se la storia dell'individuo e l'esame fisico suggeriscono che la causa potrebbe essere la neurite brachiale o un'altra condizione che coinvolge i nervi, studi di imaging e test diagnostici potrebbero essere necessari per valutare ulteriormente.  

Sintomi della neurite brachiale

La condizione è anche nota come Sindrome di Parsonage-Turner. Colpisce il plesso brachiale, a serie di nervi che vanno dal collo e dalla parte superiore della schiena alle spalle. La condizione di solito colpisce solo un lato del corpo e si presenta in modo casuale.  

11860 Vista Del Sol, Ste. 128 Neurite brachiale: dolore alla spalla, al braccio, alla mano e intervento chiropratico
 

Quello che succede è il file i nervi si infiammano.

  • L'infiammazione può essere innescata da una risposta autoimmune. Questo è spesso il risultato di un'infezione, procedura chirurgica o altro fattori di stress interni. L'infiammazione può portare a un forte dolore alla spalla debilitante per alcuni giorni.
  • Questo porta anche a intorpidimento a lungo termine, debolezza della spalla e del braccio.
  • Il dolore peggiora con il movimento.
  • In genere, il il dolore scompare da solo entro pochi giorni.
  • Intorpidimento, debolezza o formicolio alla spalla o al braccio continuano.
  • Nel tempo i sintomi iniziano a peggiorare e, se non trattati, potrebbero portare a atrofia muscolare del braccio.
  • Il il dolore e la debolezza possono rendere difficile muovere il braccio, portando alla diminuzione della forza.
  • I sintomi possono durare fino a un anno o più.
 

Ecco perché nello studio legale gli individui devono trovare modi per rafforzare la spalla/braccio nonostante la condizione.

 

Rilievo chiropratico

Il trattamento richiede un programma di gestione del dolore fino alla scomparsa del dolore. Una volta che il dolore è gestibile, la chiropratica, la terapia fisica, gli esercizi e gli allungamenti potrebbero migliorare la mobilità e la forza. La chiropratica può fornire sollievo e strumenti necessari per prevenire il peggioramento dei sintomi. La chiropratica aiuta a:

  • Riduce il dolore
  • Migliora la mobilità
  • Ripristina la forza

Chiropratica la manipolazione assicurerà che i nervi vicino al plesso brachiale non vengano compressi, ma se lo sono, la chiropratica può essere utilizzata per decomprimerli/rilasciarli. Inoltre, il rilascio del punto trigger e il massaggio possono aiutare ad alleviare la tensione nei tessuti circostanti del braccio e della spalla.  

 

A chiropratico istruirà gli individui sulle tecniche efficaci di gestione del dolore per la casa, compresa la terapia del ghiaccio/calore e gli esercizi di stretching. Queste tecniche aiuteranno a ripristinare il corretto allineamento e flusso delle vertebre spinali, dei nervi e dei tessuti muscolari, consentendo al corpo di guarire rapidamente, naturalmente e in modo più efficace.


Trattamento chiropratico per il dolore alla spalla

 

 

 

 

Referenze

Feinberg, Joseph H e Jeffrey Radecki. Sindrome di Parsonage-Turner. Rivista HSS: la rivista muscoloscheletrica di Hospital for Special Surgery vol. 6,2 (2010): 199-205. doi: 10.1007 / s11420-010-9176-x

Piano di prevenzione dell'osteoporosi

Piano di prevenzione dell'osteoporosi

La prevenzione dell'osteoporosi può essere realizzata, anche con una diagnosi di osteoporosi. Ci sono passaggi insieme al piano di trattamento e alle raccomandazioni del medico per aiutare a controllare la progressione della malattia. È possibile creare un piano di prevenzione dell'osteoporosi per migliorare la salute generale e ridurre le possibilità di una frattura della colonna vertebrale o di altre ossa.

 

11860 Vista Del Sol, Ste. 128 Piano di prevenzione dell'osteoporosi

ï ¿½

Discussione del dottore

Prendi un appuntamento con uno specialista per parlare dei fattori di rischio dell'osteoporosi. Se hai 40 anni o più, prenditi del tempo per rivedere l'elenco dei potenziali fattori di rischio da discutere. La risposta di un individuo può aiutare a prepararsi per questa discussione sanitaria.

ï ¿½

Fattori di rischio

  • L'individuo ha avuto un Frattura dell'osso da adulto: polso, anca, colonna vertebrale, ecc.
  • Storia dell'osteoporosi in famiglia - madre, sorella, padre.
  • Fisico - cornice piccola, media, grande.
  • Forma del corpo - Sottile, fragile, sovrappeso, obeso.
  • Nessun esercizio fisico regolare.
  • Uso del tabacco - fumo, vaping, masticazione, ecc.
  • Consumo di alcol - Bevande 3 o più volte a settimana, a volte abbuffate.
  • La dieta non include il calcio - latte, yogurt o vitamina D - formaggio, uova.
  • Dieta occasionale.
  • Disturbi alimentari - anoressia, spurgo, bulimia.
  • Uso di corticosteroidi / e e / o farmaci anti-convulsivi.
  • Meno stabilità sui piedi.
  • Esperienze cadute occasionali.
  • Donne - 45 o più giovani, inizio della menopausa, 50 o più, post-menopausa.
  • Uomini - Diagnosi di bassi livelli di testosterone.
ï ¿½

Scopri il tuo punteggio T

A test di densità minerale ossea è il modo più affidabile per prevedere e rilevare l'osteoporosi. È un test indolore e può richiedere circa dieci o trenta minuti completare. Il punteggio T è un numero che consente a un individuo di sapere dove è la sua densità ossea e se è buono o meno.

ï ¿½

Costruisci la massa ossea

La massa ossea può essere accumulata includendo l'esercizio di resistenza e di peso in un allenamento regolare. La differenza tra esercizi di resistenza e resistenza è quella sopportare pesi utilizza l'osso / i e il muscolo / i per lavorare contro la gravità.

Camminare, fare jogging e ballare sono esempi di esercizi di carico. Sollevamento pesi o pesi liberi sono esempi di esercizio di resistenza. Qui viene utilizzata la forza muscolare del corpo. Questo aiuta a costruire la massa ossea e rafforzare i muscoli.

ï ¿½

Dieta ricca di calcio / vitamina D.

Prendendo il tempo per nutrire il corpo correttamente aiuterà con la prevenzione dell'osteoporosi e raggiungerà una salute ottimale. Il calcio e la vitamina D non prevengono o curano completamente l'osteoporosi, ma è essenziale includere quotidianamente questi minerali e vitamine nella dieta. Se un individuo lo è intollerante al lattosio, ci sono prodotti alimentari fortificati come succo d'arancia e cereali / i per soddisfare il fabbisogno giornaliero di minerali / vitamine.

Guarda la cibi migliori e peggiori per le ossa. I supplementi sono un'altra opzione per aiutare ad aumentare il calcio e vitamina D. Il medico saprà quanto calcio e vitamina D sono necessari. Prendere troppo non significa essere salutari. Prendere troppo integratore può far ammalare un individuo. Dietisti registrati che collaborano con noi, attingono direttamente dalla storia e dalla tradizione veneziana Allenatori della salute può educare a fare cibo saggio e integrare scelte. Un medico può aiutarti a trovare entrambi nella tua zona.

11860 Vista Del Sol, Ste. 128 Piano di prevenzione dell'osteoporosi
ï ¿½

Smettere di fumare

Il fumo aumenta il rischio di osteoporosi. Il fumo colpisce praticamente tutti gli organi del corpo. Il fumo interferisce con la capacità del corpo di assorbire il calcio e abbassa gli ormoni il corpo ha bisogno di costruire e mantenere la massa ossea. Smettere di fumare ridurrà il rischio di cancro, cuore, malattie polmonari e osteoporosi.

ï ¿½

Ridurre l'alcol

Un consumo eccessivo di alcol causa una cattiva alimentazione. Una cattiva alimentazione provoca il declino della densità ossea, che porta all'osteoporosi. E l'alcol aumenta il rischio di cadere. Le cadute sono una delle principali cause di fratture ossee spinali / di altro tipo. Quindi contatta il tuo medico o chiropratico e discutere un piano di prevenzione dell'osteoporosi.


ï ¿½

Lesioni personali e chiropratica

 


 

Disclaimer del post sul blog del Dr. Alex Jimenez

L'ambito delle nostre informazioni è limitato a chiropratica, muscoloscheletrica, medicine fisiche, benessere e problemi di salute sensibili e / o articoli, argomenti e discussioni di medicina funzionale. Utilizziamo protocolli funzionali di salute e benessere per trattare e supportare la cura di lesioni o disturbi del sistema muscolo-scheletrico. I nostri post, argomenti, argomenti e approfondimenti riguardano questioni cliniche, problemi e argomenti che riguardano e supportano direttamente o indirettamente il nostro ambito di pratica clinica. *

Il nostro ufficio ha fatto un ragionevole tentativo di fornire citazioni di supporto e ha identificato lo studio di ricerca pertinente o gli studi a sostegno dei nostri post. Su richiesta, mettiamo anche a disposizione del consiglio di amministrazione e / o del pubblico copie degli studi di ricerca di supporto. Comprendiamo che trattiamo questioni che richiedono una spiegazione aggiuntiva su come può aiutare in un particolare piano di assistenza o protocollo di trattamento; pertanto, per discutere ulteriormente l'argomento di cui sopra, non esitate a chiedere al Dr. Alex Jimenez o contattarci al 915-850-0900. Provider con licenza in Texas e New Mexico *