ClickCease
+ 1-915-850-0900 spinedoctors@gmail.com
Seleziona Pagina

Lesioni nervose

Squadra di lesioni nervose della clinica della schiena. I nervi sono fragili e possono essere danneggiati da pressioni, stiramenti o tagli. Lesioni a un nervo possono interrompere i segnali da e verso il cervello, causando il malfunzionamento dei muscoli e la perdita di sensibilità nell'area lesa. Il sistema nervoso gestisce la maggior parte delle funzioni del corpo, dalla regolazione della respirazione di un individuo al controllo dei muscoli, nonché alla percezione del caldo e del freddo. Tuttavia, quando un trauma da una lesione o da una condizione sottostante provoca lesioni ai nervi, la qualità della vita di un individuo può essere notevolmente compromessa. Il Dr. Alex Jimenez spiega vari concetti attraverso la sua raccolta di archivi che ruotano attorno ai tipi di lesioni e condizioni che possono causare complicazioni nervose e discute le diverse forme di trattamenti e soluzioni per alleviare il dolore ai nervi e ripristinare la qualità della vita dell'individuo.

Disclaimer generale *

Le informazioni qui contenute non intendono sostituire un rapporto personale con un operatore sanitario qualificato o un medico autorizzato e non costituiscono un consiglio medico. Ti incoraggiamo a prendere le tue decisioni in materia di assistenza sanitaria sulla base della tua ricerca e della collaborazione con un professionista sanitario qualificato. La nostra portata delle informazioni è limitata alla chiropratica, muscoloscheletrica, medicina fisica, benessere, problemi di salute sensibili, articoli di medicina funzionale, argomenti e discussioni. Forniamo e presentiamo la collaborazione clinica con specialisti di una vasta gamma di discipline. Ogni specialista è disciplinato dal proprio ambito di attività professionale e dalla propria giurisdizione di abilitazione. Utilizziamo protocolli funzionali di salute e benessere per trattare e supportare la cura di lesioni o disturbi del sistema muscolo-scheletrico. I nostri video, post, argomenti, argomenti e approfondimenti coprono questioni cliniche, problemi e argomenti che riguardano e supportano, direttamente o indirettamente, il nostro ambito clinico di pratica.* Il nostro ufficio ha fatto un ragionevole tentativo di fornire citazioni di supporto e ha identificato lo studio di ricerca pertinente o gli studi a sostegno dei nostri post. Forniamo copie degli studi di ricerca di supporto a disposizione degli organi di regolamentazione e del pubblico su richiesta.

Comprendiamo che copriamo questioni che richiedono una spiegazione aggiuntiva su come può essere d'aiuto in un particolare piano di assistenza o protocollo di trattamento; pertanto, per discutere ulteriormente l'argomento di cui sopra, non esitate a chiedere Il dottor Alex Jimenez o contattaci al 915-850-0900.

Il dottor Alex Jimenez DC MSACP, CCST, IFMCP*, CIFM*, ATN*

e-mail: coach@elpasofunctionalmedicine.com

Licenza in: Texas & Nuovo Messico*

 


Cause delle dita fredde: clinica per la schiena di El Paso

Cause delle dita fredde: clinica per la schiena di El Paso

Quando fa freddo, è normale avvertire mani e dita fredde. Ma se c'è del freddo in un solo dito mentre il resto della mano è normale, i cambiamenti nel colore della pelle, l'intorpidimento, il formicolio o i sintomi del dolore potrebbero essere un segno di cattiva circolazione o una condizione medica di base. Le dita fredde potrebbero indicare vari problemi, tra cui lesioni da uso eccessivo, carenze vitaminiche, sindrome di Raynaud, ipotiroidismo, anemia, malattia arteriosa o un condizione autoimmune. La cura chiropratica e la massoterapia possono aumentare la circolazione, liberare i nervi compressi, rilassare i muscoli e ripristinare la mobilità e la funzione.

Cause delle dita fredde: la clinica funzionale chiropratica di EP

Dita fredde

Il sangue circola dappertutto, nutrendo e mantenendo il calore del corpo. Quando la compressione, le ostruzioni o il restringimento dei percorsi inibiscono il flusso sanguigno, il corpo non può raggiungere una corretta circolazione. Una circolazione malsana può causare diversi sintomi, tra cui:

  • Sensazioni di formicolio lungo la spalla, il braccio, la mano e le dita.
  • Muscoli del braccio e della mano indeboliti.
  • Intorpidimento.
  • Dito/i freddo/i.
  • Dolori muscolari, indolenzimento e tensione.
  • Gonfiore.
  • Colore della pelle pallido o bluastro.

Infortunio da uso eccessivo

Ripetere un movimento o un movimento costantemente nel tempo può portare alla sindrome da uso eccessivo/disturbo da movimento ripetitivo nelle mani e nelle braccia. Alcuni lavori e attività possono causare la sindrome da uso eccessivo, tra cui:

  • Cassieri.
  • Lavoro di ristorazione.
  • Lavoro di segno grafico.
  • Lavoro al computer.
  • Lavoro di cucito.
  • Paesaggistica.

Tutti questi lavori e attività possono mettere a dura prova le mani e le braccia.

Carenza di vitamina B-12

La vitamina B-12 è necessaria per la corretta formazione dei globuli rossi e la funzione neurologica. Si trova in molti alimenti, tra cui uova, pesce, carne, pollame e latticini. Una carenza di vitamina B-12 può causare sintomi neurologici come intorpidimento, formicolio e sensazione di freddo alle mani e ai piedi. Altri sintomi includono:

  • Anemia
  • stanchezza
  • Debolezza
  • Difficoltà a mantenere l'equilibrio
  • Depressione
  • Dolore alla bocca

Un medico richiede un campione di sangue per testare la carenza. Un trattamento comune è una dose elevata di un integratore orale o iniezioni per le persone che hanno difficoltà ad assorbire B-12 attraverso il tratto digestivo.

Raynaud's Syndrome

La sindrome di Raynaud è una condizione che fa sì che alcune aree del corpo, solitamente le dita, si sentano fredde e intorpidite se esposte a basse temperature o livelli di stress elevati. Ciò accade perché le piccole arterie che forniscono sangue alla pelle stanno vivendo degli spasmi. Durante un episodio, le arterie si restringono, il che impedisce al sangue di circolare correttamente. Le dita possono cambiare colore, passando dal bianco al blu al rosso. Quando la riacutizzazione termina e il flusso sanguigno ritorna normale, potrebbero esserci formicolio, palpitazioni o gonfiore. La condizione di solito non è debilitante e le opzioni di trattamento spesso includono farmaci che espandono i vasi sanguigni per migliorare la circolazione. Questi includono bloccanti dei canali del calcio, alfa-bloccantie vasodilatatori.

Ipotiroidismo

L'ipotiroidismo è quando la tiroide non produce abbastanza ormoni. L'ipotiroidismo si manifesta gradualmente e raramente genera sintomi nelle fasi iniziali. L'ipotiroidismo non provoca dita fredde ma aumenta la sensibilità del corpo al freddo. Altri sintomi includono:

  • stanchezza
  • Debolezza muscolare, dolorabilità e dolorabilità.
  • Gonfiore articolare, rigidità e dolore.
  • Gonfiore.
  • Pelle secca.
  • Raucedine.
  • Aumento di peso
  • Livelli di colesterolo alti o elevati.
  • Diradamento dei capelli e caduta dei capelli.
  • Depressione.

Nel tempo, la condizione può causare complicazioni come obesità, dolori articolari, malattie cardiache e infertilità. Un medico può rilevare l'ipotiroidismo con un semplice esame del sangue. Il trattamento prevede l'assunzione di una dose giornaliera di ormone tiroideo sintetico.

Anemia

Anemia è quando il sangue ha una quantità di globuli rossi inferiore al normale. Si verifica anche quando i globuli rossi mancano di una proteina ricca di ferro cruciale chiamata emoglobina. L'emoglobina aiuta i globuli rossi a fornire ossigeno dai polmoni al resto del corpo. Un basso apporto di emoglobina per trasportare l'ossigeno alle mani può causare dita fredde. Potrebbero esserci anche stanchezza e debolezza. La carenza di ferro è ciò che in genere causa la maggior parte dei casi. Un medico può suggerire aggiustamenti nutrizionali se le analisi del sangue indicano bassi livelli di ferro. Un piano nutrizionale ricco di ferro e l'assunzione di integratori di ferro possono aiutare ad alleviare i sintomi.

Malattie arteriose

Malattie che colpiscono le arterie possono ridurre il flusso sanguigno alle mani, causando dita fredde. Questo può essere dovuto all'accumulo di placca o all'infiammazione dei vasi sanguigni. Qualsiasi blocco nei vasi sanguigni può impedire al sangue di circolare normalmente. Un altro problema arterioso è l'ipertensione polmonare primaria, che colpisce le arterie polmonari e può portare alla sindrome di Raynaud.

Cura chiropratica

Gli aggiustamenti chiropratici possono rimuovere i disallineamenti, ripristinare la corretta comunicazione nervosa, aumentare il flusso sanguigno e correggere un sistema nervoso simpatico iperattivo. Massaggiare le spalle, le braccia e mani rilassa i nervi e i muscoli, rompe i tessuti compressi e aumenta il flusso sanguigno. Viene inoltre promossa la circolazione del fluido linfatico in tutto il corpo, che allontana le tossine dai muscoli e dai tessuti. Per migliorare la circolazione, possono essere utilizzati:

  • La pressione dei tessuti profondi è efficace per alleviare la congestione e la tensione.
  • Massaggio percussivo per rompere il tessuto cicatriziale.
  • Decompressione non chirurgica per allungare la colonna vertebrale e il corpo.
  • Il drenaggio linfatico è progettato per migliorare la circolazione del fluido.
  • Riflessologia

Sindrome del Tunnel Carpale


Riferimenti

Bilić, R et al. “Sindromi prenaprezanja u saci, podlaktici i laktu” [Sindromi da lesioni da uso eccessivo della mano, dell'avambraccio e del gomito]. Arhiv za higijenu rada i toksikologiju vol. 52,4 (2001): 403-14.

Ernst, E. "Terapie manuali per il controllo del dolore: chiropratica e massaggio". Il diario clinico del dolore vol. 20,1 (2004): 8-12. doi:10.1097/00002508-200401000-00003

InformedHealth.org [Internet]. Colonia, Germania: Istituto per la qualità e l'efficienza nell'assistenza sanitaria (IQWiG); 2006-. Come funziona il sistema circolatorio del sangue? 2010 marzo 12 [Aggiornato 2019 gennaio 31]. Disponibile da: www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK279250/

Pal, B et al. "Il fenomeno di Raynaud nella sindrome del tunnel carpale idiopatico". Giornale scandinavo di reumatologia vol. 25,3 (1996): 143-5. doi:10.3109/03009749609080004

Waller, DG e JR Dathan. "Sindrome di Raynaud e sindrome del tunnel carpale". Rivista medica post-laurea vol. 61,712 (1985): 161-2. doi:10.1136/pgmj.61.712.161

Lesioni al nervo da colpo di frusta: clinica per la schiena di El Paso

Lesioni al nervo da colpo di frusta: clinica per la schiena di El Paso

Le lesioni al collo e i sintomi del colpo di frusta possono essere minori e scomparire entro pochi giorni. Tuttavia, i sintomi del colpo di frusta possono manifestarsi giorni dopo e diventare vari e cronici, che vanno dal dolore intenso ai problemi cognitivi. Questi sono chiamati collettivamente disturbi associati al colpo di frusta a causa della varia complessità dei sintomi. Una condizione comune è una lesione del nervo da colpo di frusta. Queste lesioni possono essere gravi e richiedono un trattamento chiropratico.

Lesioni al nervo da colpo di frusta: il team chiropratico di EPLesioni al nervo da colpo di frusta

Muscoli, tessuti, ossa o tendini circostanti può causare una lesione del nervo da colpo di frusta. Le radici del nervo spinale del collo si comprimono o si infiammano, portando a sintomi di radicolopatia cervicale di formicolio, debolezza e intorpidimento che possono irradiarsi lungo la spalla, il braccio, la mano e le dita. In genere, la radicolopatia cervicale si avverte solo su un lato del corpo, ma in rari casi può essere avvertita su entrambi i lati se è interessata più di una radice nervosa.

Radicolopatia Cervicale Neurologica

  • I problemi neurologici possono diventare gravi e possono ridurre la capacità di svolgere molte attività di routine, come afferrare o sollevare oggetti, scrivere, digitare o vestirsi.

La radicolopatia cervicale coinvolge uno o più dei seguenti deficit neurologici.

  • Sensoriale – Sensazioni di intorpidimento o sensazione ridotta. Possono esserci anche formicolio e sensazioni elettriche.
  • Il motore – Debolezza o ridotta coordinazione in uno o più muscoli.
  • riflesso – Cambiamenti nelle risposte riflesse automatiche del corpo. Un esempio è una ridotta capacità o un ridotto esame del riflesso del martello.

Sintomi

Poiché ogni caso è diverso, i sintomi variano a seconda della posizione e della gravità. I sintomi possono divampare con determinate attività, come guardare un telefono. I sintomi poi scompaiono quando il collo è in posizione verticale. Per altri, i sintomi possono diventare cronici e non risolversi quando il collo è a riposo e sostenuto. I sintomi comuni includono:

stanchezza

  • La diminuzione dei livelli di energia potrebbe essere correlata a problemi di sonno, depressione, stress, dolore, commozione cerebrale o danni ai nervi.

Problemi di memoria e/o concentrazione

  • I sintomi cognitivi potrebbero comportare difficoltà con la memoria o il pensiero.
  • I sintomi possono iniziare poco dopo l'infortunio o non comparire fino a ore o giorni dopo.
  • I problemi cognitivi potrebbero derivare da una lesione cerebrale o correlati a vari tipi di stress.

Mal di testa

  • Potrebbe trattarsi di un irrigidimento dei muscoli del collo o di un nervo o di un'articolazione che si comprime o si irrita.

Vertigini

  • Le vertigini potrebbero essere causate da instabilità del collo, commozione cerebrale/lieve lesione cerebrale traumatica e danni ai nervi.

Problemi di visione

  • Visione offuscata o altri deficit visivi potrebbero derivare da un numero qualsiasi di cause, tra cui commozione cerebrale o danni ai nervi.
  • I problemi di vista potrebbero anche contribuire alle vertigini.

Suonando nelle orecchie

  • Chiamato anche tinnito, questo può essere un ronzio o un ronzio in una o entrambe le orecchie e può variare da intermittente e minore a costante e grave.
  • Complicazioni da colpo di frusta come lesioni alla regione del cervello che controlla l'udito, danni ai nervi o vascolari, lesioni alla mascella o stress possono portare all'acufene.

Cura chiropratica

Il trattamento chiropratico appropriato è unico per ogni lesione del nervo da colpo di frusta ed è diretto alle disfunzioni primarie rilevate durante l'esame iniziale. Un piano di trattamento personalizzato affronta i fattori del lavoro, della casa e delle attività ricreative di un individuo. Il trattamento include:

  • Massaggio manuale e percussivo per il rilassamento dei nervi e dei muscoli
  • Terapia di decompressione
  • Tecniche di rilascio dei nervi
  • Allungamenti ed esercizi mirati
  • Ergonomia
  • Raccomandazioni sanitarie e nutrizionali

Il team chiropratico di El Paso


Riferimenti

Goldsmith R, Wright C, Bell S, Rushton A. Iperalgesia fredda come fattore prognostico nei disturbi associati al colpo di frusta: una revisione sistematica. L'uomo Ther. 2012; 17: 402-10.

McAnany SJ, Rhee JM, Baird EO, et al. Modelli osservati di radicolopatia cervicale: quanto spesso differiscono da una distribuzione standard del "diagramma di Netter"? Spine J. 2018. pii: S1529-9430(18)31090-8.

Murphy DR. Anamnesi ed esame fisico. In: Murphy DR, ed. Gestione conservativa delle sindromi del rachide cervicale. New York: McGraw-Hill, 2000: 387-419.

Shaw, Lynn, et al. "Una revisione sistematica della gestione chiropratica degli adulti con disturbi associati al colpo di frusta: raccomandazioni per far progredire la pratica e la ricerca basate sull'evidenza". Opera (lettura, messa) vol. 35,3 (2010): 369-94. doi:10.3233/WOR-2010-0996

Travell JG, Simons DG. Dolore miofasciale e disfunzione: il manuale del punto trigger. vol. 1, 2a ed. Baltimora, MD: Williams e Wilkens, 1999.

Nervi pizzicati e spasmi muscolari: El Paso Back Clinic

Nervi pizzicati e spasmi muscolari: El Paso Back Clinic

Nervi pizzicati e spasmi muscolari: Un nervo pizzicato o compresso può verificarsi in varie regioni del corpo, dal polso al piede. Quando un nervo è compresso, può presentarsi una sensazione di formicolio fino a quando la pressione non viene alleviata, oppure non possono esserci sintomi di sensibilità, ma possono comparire altri sintomi come spasmi muscolari, specialmente nel braccio o nella gamba. Gli individui sentiranno uno svolazzare o uno spasmo ripetitivo quando il braccio o la gamba non sono in movimento. Un nervo schiacciato potrebbe essere la causa di spasmi alla schiena o alle estremità. Injury Medical Chiropractic and Functional Medicine Clinic può aiutare se i sintomi non si fermano o peggiorano.

Nervi pizzicati e spasmi muscolari: squadra di chiropratica EP

Nervi pizzicati e spasmi muscolari

Quando compaiono più sintomi, le persone potrebbero non rendersi conto di essere collegate. Gli individui possono pensare che dolori, dolori e spasmi siano normali processi di invecchiamento. I nervi pizzicati si verificano quando c'è un conflitto su uno qualsiasi dei numerosi nervi della colonna vertebrale. Conflitti può essere causato da:

  • Lesioni da movimento ripetitivo
  • Degenerazione del disco
  • Ernie discali/rottura
  • Speroni ossei
  • Artrite
  • Lesione traumatica

I sintomi del dolore dello spasmo possono essere rapidi, acuti o pulsanti e palpitanti. I muscoli rispondono irrigidendosi o contraendosi mentre il nervo invia segnali interrotti/incompleti. Oltre agli spasmi muscolari, un nervo schiacciato può contribuire ad altri sintomi, inclusi i seguenti.

  • Formicolio
  • Intorpidimento
  • Sensazione di spilli e aghi
  • Portata ridotta
  • Debolezza muscolare

Segni che un nervo schiacciato potrebbe causare spasmi

  • Dolore lancinante improvviso che si irradia lungo la gamba o il braccio.
  • Muscoli deboli
  • Atrofia muscolare: restringimento o deterioramento.
  • Formicolio cronico alle estremità.
  • Una sensazione di bruciore in un'area specifica; questo potrebbe ma non è necessariamente la fonte del nervo schiacciato.
  • Il dolore di tipo scossa elettrica accompagna gli spasmi.

Se un nervo schiacciato non viene trattato e continua a generare sintomi, può influenzare la vita quotidiana e portare a fastidiosi problemi a lungo termine. Una grave compressione dei nervi combinata con l'infiammazione può causare danni ai tessuti molli e ai muscoli vicini, portando a condizioni croniche. Quando i nervi sono danneggiati, può essere più difficile controllare i muscoli, rendendo scomodi certi movimenti o difficili da spostare certe parti del corpo.

Cura chiropratica

Cure chiropratiche, massaggi e terapia di decompressione allevia i nervi schiacciati e gli spasmi muscolari e ripristina la funzione del sistema neuromuscoloscheletrico. Il corpo sarà riallineato e i pazienti saranno addestrati su esercizi di stretching, rafforzamento muscolare, allenamento posturale e supporto nutrizionale per ottimizzare le naturali capacità di guarigione del corpo per riparare i nervi danneggiati.


Low Back Pain


Riferimenti

Bustamante, S, e PG Houlton. "Gonfiore della gamba, trombosi venosa profonda e sindrome del piriforme". Ricerca e gestione del dolore vol. 6,4 (2001): 200-3. doi:10.1155/2001/104091

Chu, Eric Chun-Pu e Robert J Trager. "Schwannoma toracico come causa insolita di dolore sciatico nell'ufficio chiropratico: un caso clinico". Il giornale americano dei casi clinici vol. 23e938448. 16 novembre 2022, doi:10.12659/AJCR.938448

Coletti, Roger H. "Il modello ischemico di spasmo muscolare cronico e dolore". Rivista europea di miologia traslazionale vol. 32,1 10323. 18 gennaio 2022, doi:10.4081/ejtm.2022.10323

Hirayama, Jiro, et al. "Relazione tra dolore lombare, spasmo muscolare e soglie del dolore da pressione nei pazienti con ernia del disco lombare". The European spine journal: pubblicazione ufficiale della European Spine Society, della European Spinal Deformity Society e della sezione europea della Cervical Spine Research Society vol. 15,1 (2006): 41-7. doi:10.1007/s00586-004-0813-2

Kennedy, John G e Donald E Baxter. "Disturbi nervosi nei ballerini". Cliniche in medicina dello sport vol. 27,2 (2008): 329-34. doi:10.1016/j.csm.2008.01.001

Waddell, Roger K. "Cura chiropratica per un paziente con disfonia spasmodica associata a trauma del rachide cervicale". Rivista di medicina chiropratica vol. 4,1 (2005): 19-24. doi:10.1016/S0899-3467(07)60108-6

Sintomi di danno ai nervi Clinica per la schiena chiropratica

Sintomi di danno ai nervi Clinica per la schiena chiropratica

Il danno nervoso è anche noto come neuropatia periferica. I nervi periferici trasmettono informazioni da e verso il cervello attraverso il midollo spinale al resto del corpo. I sintomi del danno nervoso sono comuni nel collo, nelle braccia, nelle mani, nella parte bassa della schiena, nelle gambe e nei piedi. La comunicazione si indebolisce, si interrompe o non trasmette più segnali sensoriali. Il danno ai nervi può essere una complicazione condizioni come il diabete o presente dopo un infortunio. Injury Medical Chiropratica e Medicina Funzionale La clinica riconosce i sintomi e può curare le lesioni riabilitando i nervi alla salute funzionale.Sintomi di danno nervoso Chiropratico

Sintomi di danno nervoso

I sintomi del danno nervoso possono verificarsi a un singolo nervo o a un gruppo di nervi che possono interessare il resto del corpo. Il danno dipende dalla gravità della condizione o della lesione.

  • I nervi parzialmente danneggiati possono guarire da soli con un trattamento minimo per garantire che guariscano correttamente. 
  • I nervi sono costituiti da fibre chiamate assoni.
  • Le fibre sono ricoperte da tessuti che sono un tipo di isolamento.
  • A volte solo le fibre vengono danneggiate.
  • A volte un nervo si blocca o si inceppa in uno spazio ristretto, causando irritazione e, nel tempo, cicatrici.
  • Gravi danni ai nervi possono coinvolgere le fibre e i tessuti e spesso richiedono un intervento chirurgico.

I sintomi possono variare da lievi a gravi e dipendono da quali fibre nervose sono danneggiate. Questi potrebbero essere i seguenti:

Nervi motori

  • Questi nervi regolano tutti i muscoli sotto controllo cosciente.
  • Questi controllano le funzioni motorie come camminare, parlare e afferrare e tenere oggetti.
  • I danni a questi nervi di solito causano debolezza muscolare, crampi e contrazioni o spasmi muscolari incontrollabili.

Nervi sensoriali

  • Questi nervi trasmettono informazioni sensoriali, inclusi tatto, gusto, olfatto, vista, temperatura e dolore.
  • I sintomi possono includere intorpidimento o formicolio.
  • Possono esserci anche difficoltà:
  • Percepire il dolore
  • Rilevare i cambiamenti di temperatura.
  • Passeggiate
  • Mantenere l'equilibrio con gli occhi chiusi.
  • Lavorare con le mani.

Nervi autonomi

  • Questo gruppo di nervi regola le azioni inconsce, inclusa la respirazione, la funzione cardiaca e tiroidea e la digestione.
  • I sintomi includono sudorazione eccessiva, variazioni della pressione sanguigna, incapacità di tollerare il calore e problemi gastrointestinali.
  • Si possono verificare vari sintomi poiché molte lesioni dei nervi periferici colpiscono più di un tipo di nervo.

Segni

I nervi che funzionano in modo improprio possono causare sensazioni sgradevoli o dolorose perché i nervi non possono trasportare i segnali corretti dal cervello al midollo spinale. I segni di danno ai nervi includono quanto segue:

  • Ti senti come se stessi indossando un guanto o un calzino troppo stretti che limitano la circolazione e il movimento.
  • Intorpidimento o formicolio.
  • Spilli e aghi o quelle che sembrano lievi sensazioni elettriche.
  • Posizioni specifiche del corpo/arto possono causare o ridurre intorpidimento, formicolio o formicolio.
  • Debolezza muscolare.
  • Far cadere oggetti regolarmente.
  • Dolori acuti alle mani, alle braccia, alla parte bassa della schiena, alle gambe o ai piedi.

Funzione di ripristino

I trattamenti chiropratici possono aiutare a ripristinare la funzione e includono:

Massaggio terapeutico

  • Il massaggio terapeutico promuoverà la circolazione per alleviare l'intorpidimento e la tensione e aiuterà a ripristinare la funzione e la sensazione.

Chiropratica

  • Gli aggiustamenti chiropratici riallineeranno il corpo e manterranno attivi i muscoli e le articolazioni colpiti.

Stimolazione elettrica

  • Gli stimolatori possono attivare nervi e muscoli danneggiati mentre il nervo si rigenera e si riprende.

Bretelle o stecche

  • Questi dispositivi potrebbero essere utilizzati per mantenere la posizione dell'arto, delle dita, della mano o del piede interessati per migliorare la funzione muscolare e favorire la guarigione.

Esercitare

  • In particolare, gli esercizi prescritti miglioreranno la forza muscolare, aiuteranno a mantenere la libertà di movimento e ridurranno i crampi muscolari.

Dieta

  • Un nutrizionista svilupperà una dieta antinfiammatoria personalizzata per accelerare la guarigione.

Terapia periferica


Riferimenti

Chen, Zhengrong. "Progressi della riparazione dei nervi periferici". Giornale cinese di traumatologia = Zhonghua Chuang Shang za Zhi vol. 5,6 (2002): 323-5.

Gordon, Tessa. "Stimolazione elettrica per migliorare la rigenerazione degli assoni dopo lesioni ai nervi periferici in modelli animali e umani". Neurotherapeutics: il giornale della Società americana per NeuroTherapeutics sperimentale vol. 13,2 (2016): 295-310. doi:10.1007/s13311-015-0415-1

www.ninds.nih.gov/peripheral-neuropathy-fact-sheet

WEBB, EM. “Lesioni dei nervi periferici; trattamento chirurgico precoce”. Medicina della California vol. 80,3 (1954): 151-3.

Welch, JA. "Lesione del nervo periferico". Seminari di medicina e chirurgia veterinaria (piccolo animale) vol. 11,4 (1996): 273-84. doi:10.1016/s1096-2867(96)80020-x

Clinica per la schiena delle radici nervose danneggiate e ferite

Clinica per la schiena delle radici nervose danneggiate e ferite

I nervi spinali inviano segnali motori, sensoriali e autonomi tra il sistema nervoso centrale e il corpo e fanno parte del sistema nervoso periferico. Sono essenziali per trasmettere al cervello informazioni che controllano i movimenti e le sensazioni del corpo. Quando un nervo viene ferito, compresso o danneggiato, può causare disagio, aumento della sensibilità, intorpidimento, debolezza muscolare e dolore.

Chiropratico di radici nervose danneggiate e ferite

Radici nervose danneggiate

Il dolore alla radice nervosa è spesso causato da altre condizioni sottostanti che hanno causato compressione o danni alla radice nervosa. Le cause del dolore alla radice nervosa possono includere:

  • Ernia discale
  • Lesione alla colonna vertebrale
  • Stenosi spinale
  • Artrite
  • spondilosi
  • Infezione spinale
  • Speroni ossei
  • malattie infiammatorie
  • Tumori spinali
  • Cisti spinali

I nervi spinali colpiti da lesioni o infezioni possono perdere la loro capacità di controllare le aree del corpo, perdere la loro capacità funzionale, perdere sensibilità e morire.

Imaging spinale

Il danno nervoso può essere diagnosticato su un esame neurologico e correlato con la risonanza magnetica e l'imaging a raggi X. Le condizioni che la risonanza magnetica può identificare includono ernia del disco, compressione o frattura del midollo spinale, sviluppo artritico, tumori o cisti che premono su un nervo.

  • Le immagini MRI sono ottenute con un campo magnetico e onde radio.
  • La risonanza magnetica mostra le immagini della colonna vertebrale dal lato/sagittale vista e sezione trasversale/viste assiali.
  • Ciò consente al medico chiropratico di vedere le vertebre e i dischi e identificare le anomalie.
  • Il midollo spinale è un'area grigia nel mezzo circondata dal liquido spinale, che appare bianco.
  • Piccoli canali bianchi su entrambi i lati del midollo spinale sono dove si diramano le radici nervose.
  • I raggi X possono mostrare l'allineamento delle ossa lungo la colonna vertebrale e determinare eventuali restringimenti o danni ai dischi.

È importante essere valutati e diagnosticati per segni e sintomi di nervo lesioni il prima possibile, poiché il danno ai nervi accelera e peggiora.

Ripristino delle funzioni

A volte, i sintomi migliorano da soli e non richiedono un trattamento. Tuttavia, i medici iniziano con approcci conservativi e non chirurgici per trattare il dolore alla radice nervosa. La massoterapia chiropratica e fisica prevede movimenti, allungamenti ed esercizi specifici per mantenere attivi i muscoli e le articolazioni interessati, previene la rigidità e aiuta a ripristinare la funzione e la sensazione. Il trattamento può includere:

  • Massaggio terapeutico
  • Regolazione manuale/trattamento di resistenza
  • Terapia del punto di innesco
  • Terapia dei tessuti molli assistita dallo strumento
  • decompressione
  • Trazione
  • Allungamento articolare
  • La stimolazione elettrica
  • Ultrasuono
  • Esercizio specializzato
  • Modifica dell'attività
  • Dieta antinfiammatoria

Chiropratico nervoso


Riferimenti

Liu, Yan e Huan Wang. "Cambiamenti indotti da lesioni del nervo periferico nel midollo spinale e strategie per contrastare/migliorare i cambiamenti per promuovere la rigenerazione dei nervi". Ricerca sulla rigenerazione neurale vol. 15,2 (2020): 189-198. doi:10.4103/1673-5374.265540

Minorca, Ron MG, et al. "Fisiologia del nervo: meccanismi di lesione e recupero". Cliniche della mano vol. 29,3 (2013): 317-30. doi:10.1016/j.hcl.2013.04.002

Shehab, Safa Al-Deen Saudita. "La quinta lesione del nervo spinale lombare provoca cambiamenti neurochimici nei segmenti spinali corrispondenti e adiacenti: un possibile meccanismo alla base del dolore neuropatico". Giornale di neuroanatomia chimica vol. 55 (2014): 38-50. doi:10.1016/j.jchemneu.2013.12.002

Stoll, G e HW Müller. "Danno nervoso, degenerazione assonale e rigenerazione neurale: approfondimenti di base". Patologia cerebrale (Zurigo, Svizzera) vol. 9,2 (1999): 313-25. doi:10.1111/j.1750-3639.1999.tb00229.x

Sì, Xuan, et al. "Trasferimento del fascicolo nervoso utilizzando una parte del nervo C-7 per la lesione del nervo accessorio spinale". Giornale di neurochirurgia. Colonna vertebrale vol. 28,5 (2018): 555-561. doi:10.3171/2017.8.SPINE17582

Lesione del nervo del plesso brachiale: clinica per la schiena chiropratica

Lesione del nervo del plesso brachiale: clinica per la schiena chiropratica

I nervi del corpo sono il sistema di comunicazione che trasporta i messaggi tra il cervello e il resto del corpo. Alcuni nervi trasmettono messaggi dal cervello ai muscoli per far muovere il corpo, mentre altri trasmettono segnali di dolore, pressione o temperatura. Minuscole fibre raggruppate all'interno di ciascun nervo portano i messaggi con an strato esterno/guaina che isola e protegge i nervi. Il il plesso brachiale è una rete di nervi che inviano segnali dal midollo spinale alle spalle, braccia e mani. Una lesione del nervo del plesso brachiale si verifica quando i nervi sono eccessivamente tesi, compressi, strappati, tagliati o strappati dal midollo spinale.

Chiropratico con lesioni nervose del plesso brachiale

Lesione nervosa del plesso brachiale

La lesione coinvolge la testa o il collo che colpiscono o vengono colpiti e si spostano da un lato mentre la spalla viene allungata/tirata nella direzione opposta.

  • Lesioni minori del plesso brachiale sono comunemente note come pungiglioni o bruciatori e sono comuni in sport come calcio, wrestling, hockey, calcio e basket.
  • Gravi lesioni del plesso brachiale possono causare paralisi del braccio e di solito derivano da incidenti automobilistici o motociclistici.
  • Altre condizioni come l'infiammazione o i tumori possono interessare il plesso brachiale.
  • A volte bambini può sostenere lesioni del plesso brachiale durante il parto.
  • Lesioni da pressione e da stiramento non recidere fisicamente il nervo ma può interrompere la comunicazione.
  • Le lesioni da taglio variano a seconda della gravità del taglio e perché i nervi si trovano in a canale protettivo che può anche essere fratturato o rotto. Se il canale rimane intatto, le fibre nervose potrebbero ricrescere nel tempo.
  • Tuttavia, è necessario un intervento chirurgico per riparare il danno se il canale è rotto.
  • A neuroma/tessuto cicatriziale può svilupparsi se non riparato, causando dolore.

Sintomi

Segni e sintomi di una lesione del nervo del plesso brachiale possono variare, a seconda della gravità e della posizione della lesione. Di solito, solo un braccio è interessato.

Lievi ferite

Danni minori derivano da uno stiramento eccessivo o da una lieve compressione.

  • Una sensazione elettrica o di bruciore colpisce il braccio.
  • Intorpidimento e debolezza al braccio.
  • Dolore al collo.
  • Questi sintomi di solito durano pochi secondi o minuti, ma possono persistere per giorni o più.

Lesioni gravi

I sintomi più gravi derivano da lesioni che colpiscono, strappano o rompono i nervi.

  • La lesione più grave si verifica quando il la radice del nervo è strappata dal midollo spinale.

I sintomi includono:

  • Dolore intenso.
  • Dolore al collo contorto.
  • Debolezza o incapacità di usare muscoli specifici della spalla, del braccio e/o della mano.
  • Completa mancanza di movimento e sensibilità nella spalla, nel braccio e/o nella mano.
  • Sintomi in entrambe le braccia.

Complicazioni

Con il tempo, la maggior parte delle lesioni del plesso brachiale nei bambini e negli adulti guarisce con danni minimi a lungo termine. Ma alcune lesioni possono causare problemi di lunga durata che includono:

Rigidità articolare

  • Le articolazioni possono irrigidirsi, rendendo difficile il movimento.
  • Gli operatori sanitari spesso raccomandano la chiropratica e la riabilitazione fisica in corso durante il recupero.

Atrofia

  • I nervi ricrescono lentamente e può richiedere del tempo per guarire completamente dopo l'infortunio.
  • Durante questo periodo, il mancato utilizzo può causare la rottura dei muscoli.

Dolore cronico

  • Il danno ai nervi può far sì che i segnali di dolore si attivino costantemente.

Intorpidimento

  • Può verificarsi nel braccio o nella mano, aumentando il rischio di peggioramento della lesione o di nuove lesioni.

Invalidità

  • Il recupero da una grave lesione del plesso brachiale dipende dall'età, dal danno, dalla posizione e dalla gravità.
  • Anche con un intervento chirurgico, le persone possono sperimentare debolezza muscolare o paralisi a lungo termine.

Trattamento chiropratico e riabilitazione

Il trattamento dipende dalla gravità del danno. La chiropratica può aiutare a riallineare, riabilitare, allungare e rafforzare i muscoli, i nervi, i tendini, le articolazioni e i legamenti per accelerare il recupero. Per lesioni meno gravi:

  • Il rafforzamento muscolare e gli esercizi di postura aiutano a mantenere il movimento.
  • Elettricità transcutanea stimolazione nervosa per il controllo del dolore.
  • Il massaggio terapeutico stimolerà la circolazione e manterrà i muscoli sciolti.

Per lesioni gravi:

  • Chirurgia
  • Chiropratica continua e riabilitazione fisica per mantenere una circolazione completa, libertà di movimento e muscoli rilassati.

Il plesso brachiale


Riferimenti

Brucker, J et al. "Lesione alla nascita del plesso brachiale". The Journal of neuroscience infermieristica: Journal of the American Association of Neuroscience Nurses vol. 23,6 (1991): 374-80. doi:10.1097/01376517-199112000-00006

Gutkowska, Olga, et al. "Lesione del plesso brachiale dopo la lussazione della spalla: una revisione della letteratura". Revisione neurochirurgica vol. 43,2 (2020): 407-423. doi:10.1007/s10143-018-1001-x

Joyner, Benny, et al. "Lesione del plesso brachiale". Pediatria in rassegna vol. 27,6 (2006): 238-9. doi:10.1542/pir.27-6-238

Noland, Shelley S et al. "Lesioni traumatiche del plesso brachiale per adulti". Il Journal of American Academy of Orthopaedic Surgeons vol. 27,19 (2019): 705-716. doi:10.5435/JAAOS-D-18-00433

Il ruolo della sensibilizzazione centrale nella sindrome del dolore miofasciale

Il ruolo della sensibilizzazione centrale nella sindrome del dolore miofasciale

Introduzione

I muscoli, i tessuti e i legamenti aiutano a stabilizzare le articolazioni e la struttura della colonna vertebrale in modo che il corpo possa funzionare. Questi muscoli sono stratificati e intrecciati nella colonna vertebrale e nelle articolazioni che aiutano a facilitare il movimento. Quando il corpo subisce lesioni o eventi traumatici, i muscoli, i tessuti e i legamenti ne vengono colpiti, causando dolore muscolare e disagio. Questo fa sì che i muscoli siano teneri al tatto e sensibili. Questo è noto come sindrome del dolore miofasciale. L'articolo di oggi esamina la sindrome del dolore miofasciale, come è collegata alla sensibilizzazione centrale e i modi per gestire la sindrome del dolore miofasciale. Indirizziamo i pazienti a fornitori certificati specializzati in trattamenti muscolo-scheletrici per aiutare molti individui con sindrome del dolore miofasciale associata a sensibilizzazione centrale. Inoltre, guidiamo i nostri pazienti facendo riferimento ai nostri fornitori di servizi medici associati in base al loro esame quando è appropriato. Riteniamo che l'istruzione sia la soluzione per porre domande approfondite ai nostri fornitori. Il Dr. Alex Jimenez DC fornisce queste informazioni solo come servizio educativo. Disclaimer

11_Shah Ruolo della sensibilizzazione centrale compresso

Che cos'è la sindrome del dolore miofasciale?

 

Hai sperimentato tensione muscolare in diverse aree del tuo corpo? Hai sentito i tuoi muscoli teneri al tatto? O hai avuto problemi a dormire? Molti di questi fattori di rischio sovrapposti sono segni che potresti avere la sindrome del dolore miofasciale. Il termine "miofasciale" è diviso in due parti. "Myo" si riferisce ai muscoli, mentre "fascia" si riferisce ai tessuti connettivi presenti in tutto il corpo. Quindi la sindrome del dolore miofasciale è dove c'è dolore muscolare in varie forme, che include i tessuti muscolari, i tessuti connettivi o entrambi. Gli studi rivelano che la sindrome del dolore miofasciale ha origine da punti trigger nel muscolo scheletrico, causando dolore al muscolo interessato. I punti trigger nei muscoli scheletrici del corpo sono i "nodi" che le persone sentono quando i loro muscoli si irrigidiscono. Questi punti trigger sono difficili da identificare perché si verificano in diverse aree che causano dolore riferito (dolore in un punto ma in un'altra zona del corpo). 

 

In che modo la sensibilizzazione centrale si collega alla sindrome del dolore miofasciale?

Gli studi rivelano che la sensibilizzazione centrale nel corpo è rappresentata come un potenziamento della funzione neuronale e dei circuiti nelle vie nocicettive che aumenta l'eccitabilità della membrana e l'efficacia sinaptica. A quel punto riduce l'inibizione e manifesta la notevole plasticità del sistema nervoso somatosensoriale. Gli input dei nocicettori possono innescare e manifestare una sensibilizzazione centrale come ipersensibilità al dolore quando il corpo soffre di una lesione. Quindi, in che modo la sensibilizzazione centrale è collegata alla sindrome del dolore miofasciale? Usiamo fibromialgia come esempio. Molte persone che hanno a che fare con dolore miofasciale possono essere potenzialmente coinvolti con la fibromialgia. Ciò è dovuto al fatto che la fibromialgia è una condizione cronica che presenta dolore diffuso e questo rende il corpo più sensibile al dolore. La sensibilizzazione centrale legata alla sindrome del dolore miofasciale può imitare i sintomi della fibromialgia nel corpo, causando dolore e disagio muscolare. 

 


Una panoramica della sindrome del dolore miofasciale-Video

Stai sperimentando debolezza muscolare o indolenzimento in alcune regioni del tuo corpo? Hai avuto a che fare con stanchezza cronica o scarsa qualità del sonno? O hai avuto a che fare con mal di testa costantemente durante l'intera giornata? Molti di questi sintomi sono segni che potresti essere a rischio di sviluppare la sindrome del dolore miofasciale. Il video sopra spiega la sindrome del dolore miofasciale, i sintomi e le cause che colpiscono il corpo. Gli studi rivelano che il dolore miofasciale ha due tipi di punti trigger:

  • Punti trigger attivi associati a dolore muscolare senza movimento
  • Punti trigger latenti associati al dolore muscolare durante il movimento

Sindrome del dolore miofasciale può variare in forme acute o croniche e può variare da lieve a grave pur essendo in luoghi diversi, rendendo molto difficile individuare dove è localizzato il dolore. Fortunatamente, ci sono modi per gestire la sindrome del dolore miofasciale nel corpo che possono aiutare con il dolore.


Modi per gestire la sindrome del dolore miofasciale

 

Quando si gestisce la sindrome del dolore miofasciale, molte persone che si occupano di dolore muscolare assumeranno farmaci antidolorifici per alleviarlo; tuttavia, ciò riduce al minimo il dolore solo per un breve periodo. Un modo per gestire la sindrome del dolore miofasciale è utilizzare la cura chiropratica come parte del trattamento. La cura chiropratica non è invasiva e spesso è il trattamento preferito per le persone con sindrome del dolore miofasciale grazie alla sua efficacia e all'approccio senza farmaci. I chiropratici non sono solo bravi a trovare i punti trigger, ma sono bravi quando si tratta di trattarli usando varie tecniche. Gli studi rivelano che i chiropratici usano la pressione diretta sui punti trigger per alleviare il dolore con le mani o strumenti specifici. L'integrazione della cura chiropratica fornisce al corpo un aumento della forza muscolare, della flessibilità e della gamma di movimento. Poiché la cura chiropratica è un approccio per tutto il corpo, consente a molte persone con sindrome del dolore miofasciale di avere una migliore qualità della vita e di apprendere abitudini sane, che includono dieta, esercizio fisico e salute mentale, vivendo con meno o nessun dolore.

 

Conclusione

Il corpo ha muscoli, tessuti e legamenti che aiutano a stabilizzare le articolazioni e la struttura del corpo, quindi c'è funzionalità. Questi muscoli aiutano a facilitare il movimento poiché i muscoli sono intrecciati nella colonna vertebrale e nelle articolazioni. Quando il corpo subisce un evento traumatico o una lesione, i muscoli, i tessuti e i legamenti ne vengono colpiti. Ciò provoca dolore e disagio muscolare, noto come dolore miofasciale, in cui i punti trigger causano dolore nel corpo e possono verificarsi in diverse aree. Il dolore miofasciale può essere difficile da diagnosticare poiché può trovarsi su un lato del corpo ma interessa una sezione diversa, nota come dolore riferito. Fortunatamente, trattamenti come la cura chiropratica possono aiutare a gestire il dolore miofasciale trattando il dolore e usando la pressione diretta per alleviare il dolore. Incorporare la cura chiropratica per gestire il dolore miofasciale può aiutare molte persone a non soffrire nel loro percorso di salute e benessere.

 

Riferimenti

Bordoni, Bruno, et al. "Dolore miofasciale - Statpearls - Libreria NCBI". In: StatPearls [Internet]. L'isola del tesoro (FL), StatPearls Publishing, 18 luglio 2022, www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK535344/.

Desai, Mehul J, et al. "Sindrome del dolore miofasciale: una revisione del trattamento". Dolore e terapia, Springer Healthcare, giugno 2013, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4107879/.

Latremolière, Alban e Clifford J. Woolf. "Sensibilizzazione centrale: un generatore di ipersensibilità al dolore dalla plasticità neurale centrale". The Journal of Pain, Biblioteca nazionale di medicina degli Stati Uniti, settembre 2009, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2750819/.

Morgan, William. "Trattamento chiropratico per la sindrome del dolore miofasciale". Spina dorsale, Salute della colonna vertebrale, 24 settembre 2014, www.spine-health.com/treatment/chiropractic/chiropractic-treatment-myofascial-pain-syndrome.

Disclaimer

Interferenza nervosa Chiropratica clinica per la schiena

Interferenza nervosa Chiropratica clinica per la schiena

L' neuromuscoloscheletrico sistema si riferisce a nervi, muscoli e ossa. I messaggi nervosi fluiscono attraverso il sistema nervoso per coordinare e controllare ogni funzione corporea. L'interferenza nervosa provoca uno squilibrio in questo sistema, compromettendo la funzione del corpo. Una funzione nervosa non coordinata o ridotta nel tempo può causare uno stato malsano o lo sviluppo di una malattia. I sintomi complessi o sconcertanti possono includere:

  • Stanchezza
  • Qualità del sonno malsana
  • Rigidezza
  • Disagio al collo
  • Mal di schiena
  • Dolore acuto
  • Digestione irregolare
  • Nausea
  • GERD
  • Neuropatia problemi correlati

Chiropratico con interferenza nervosa

Interferenza nervosa

I nervi del corpo sono collegati al midollo spinale e, quando le articolazioni della colonna vertebrale si spostano fuori posizione, possono comprimere o piegare i nervi, causando un malfunzionamento. Anche un piccolo disallineamento può creare tensione nervosa, articolare e muscolare che viaggia in tutto il corpo. Ciò provoca squilibri in quasi tutti gli altri sistemi corporei, costringendolo a cambiare in modi negativi e in genere peggiora con il tempo. Lesioni dovute a scivolate e cadute, sport, incidenti, ergonomia malsana e movimenti ripetitivi/uso eccessivo possono causare lesioni ai nervi. La disfunzione o il danno ai nervi possono irritare i nervi causando irritazione dei nervi che porta a interferenze nervose. Il danno ai nervi può causare intorpidimento, formicolio, disagio e dolore.

Vertigini e nebbia mentale

  • L'interferenza nervosa può causare cervello annebbiato, lentezza, vertigini e ansia.
  • Se la comunicazione del cervello e del sistema nervoso viene interrotta da danni o lesioni ai nervi, le capacità mentali possono diventare confuse e confuse.

Influiscono negativamente sul sonno

  • L'interferenza nervosa può produrre disagio in tutto il corpo, causando problemi di sonno.
  • Durante sonno ristoratore, l'interferenza nervosa può interrompere la memoria e la funzione cognitiva.

Problemi di stomaco

  • L' sistema nervoso enterico è un componente dell'apparato digerente.
  • Possono verificarsi danni al sistema fasi di digestione.
  • Sintomi gastrointestinali come indigestione, reflusso acido, costipazione, diarrea, GERD e nausea possono presentarsi improvvisamente.

Dolore alla schiena

  • Il disagio e il dolore alla schiena possono essere causati da problemi ai nervi.
  • Il dolore ai nervi può essere doloroso, pizzicare, palpitante o lancinante nella parte superiore, centrale e inferiore della schiena.

Intorpidimento

  • I segnali nervosi possono essere confusi o inviati alle aree sbagliate.
  • L'interferenza nervosa riduce la circolazione dell'energia nervosa, causando sensazioni di formicolio e intorpidimento in diverse regioni del corpo.

Problemi di recupero

  • Il dolore potrebbe derivare da un infortunio passato che rende le lesioni più difficili da curare.
  • L'interferenza nervosa può far diventare il corpo rigido, immobile e insensibile, esaurendo l'energia del corpo.
  • La trasmissione dell'energia nervosa è necessaria affinché il corpo possa reagire all'ambiente circostante e funzionare correttamente.

Chiropratica

Il blocco nervoso può essere eliminato attraverso la medicina chiropratica funzionale.

  • Il/i nervo/i bloccato/i viene/i lavorato/i attraverso massaggi terapeutici a percussione, regolazioni manuali, decompressione ed esercizi di stretching.
  • La stimolazione terapeutica dei tessuti profondi con o senza calore viene applicata direttamente alla regione nervosa per aumentare la circolazione.
  • Il corretto funzionamento dei nervi viene ripristinato e consente una maggiore circolazione sanguigna che fornisce maggiori nutrienti ossigenati accelerando il processo di guarigione.
  • Il disagio e il dolore vengono alleviati.
  • Il raggio di movimento aumenta.
  • Ripristino della funzione muscolare e della stabilità articolare.
  • La riparazione dei tessuti migliora attraverso il trattamento e la nutrizione.

Terapia di decompressione spinale


Riferimenti

Crawford, J P. "Intervento chiropratico nel trattamento dei disturbi articolari e dei tessuti molli". Giornale canadese di fisiologia applicata = Revue canadienne de physiologie appliquee vol. 24,3 (1999): 279-89. doi:10.1139/h99-023

Gu, Xiaosong, et al. "Opzioni di ingegneria dei tessuti neurali per la rigenerazione dei nervi periferici". Biomateriali vol. 35,24 (2014): 6143-56. doi:10.1016/j.biomaterials.2014.04.064

Mackinnon, Susan E. "fisiopatologia della compressione nervosa". Cliniche della mano vol. 18,2 (2002): 231-41. doi:10.1016/s0749-0712(01)00012-9

Norton, Charles E et al. "Ruolo del nervo perivascolare e della disfunzione dei neurotrasmettitori sensoriali nella malattia infiammatoria intestinale". Rivista americana di fisiologia. Fisiologia del cuore e della circolazione vol. 320,5 (2021): H1887-H1902. doi:10.1152/ajpheart.00037.2021

T Francio, Vinicio. "Cura chiropratica per la caduta del piede dovuta alla neuropatia del nervo peroneo". Journal of bodywork e terapie del movimento vol. 18,2 (2014): 200-3. doi:10.1016/j.jbmt.2013.08.004

Clinica chiropratica del dolore riflesso

Clinica chiropratica del dolore riflesso

Il dolore riflesso è una condizione complessa che coinvolge il corpo riflesso di astinenza dal dolore non riuscendo a spegnersi dopo l'evento che ha innescato il dolore, quindi le sensazioni di dolore continuano. Questa è una condizione neurologica nota come riflesso di astinenza. Si verifica quando il corpo e il cervello subiscono una catena di reazioni per rimuovere una parte del corpo interessata da situazioni/stimoli pericolosi. Un tipico esempio è un incidente automobilistico o un incidente. Durante il processo, i muscoli riflessi del corpo nell'area lesa si contraggono per proteggere la parte o le parti del corpo specifiche da ulteriori danni.

Chiropratico del dolore riflesso

Il riflesso può sembrare uno spasmo muscolare che scompare nel tempo. Tuttavia, nel caso del dolore riflesso, i segnali continuano a sparare. Il dolore riflesso può verificarsi su tutto il corpo poiché i muscoli compensano eccessivamente per gestire il dolore prolungato; secondario lesioni spesso si sviluppano. Un esempio potrebbe essere il dolore riflesso alla caviglia causato da un infortunio o problemi alle anche e alla schiena, dove l'individuo cerca di evitare di muovere la caviglia in un modo specifico per prevenire ed evitare i sintomi del dolore. Gli individui con dolore riflesso sperimentano anche mal di testa e dolore alla colonna vertebrale e alle estremità riferito. Il dolore riflesso può diventare un ciclo di sintomi che includono:

  • Tenuta insolita
  • Rigidezza
  • Dolore
  • Contrattura: indurimento o accorciamento dei muscoli, tendini o altri tessuti interessati.
  • Diminuzione delle capacità funzionali.

Dolore somatico

Il dolore somatico provoca recettori nei tessuti inclusi pelle, muscoli, tessuti connettivi, articolazioni e scheletro essere attivato. Stimoli come traumi da forza, vibrazioni, temperature estreme o infiammazione/gonfiore attivano questi recettori. Il dolore è spesso descritto come:

  • Dolorante
  • rosicchiando
  • Crampi
  • Sharp

Il dolore somatico è spesso localizzato in un'area particolare che è costante e stimolata dal movimento. Ci sono due tipi.

  • Dolore superficiale si verifica quando le lesioni quotidiane attivano i recettori del dolore nella pelle e nelle mucose.
  • Dolore somatico profondo si verifica quando gli stimoli attivano i recettori del dolore più in profondità nel corpo, inclusi tendini, articolazioni, ossa e muscoli. Il dolore profondo del corpo di solito sembra più doloroso.
  • Il dolore può essere limitato a un'area locale o irradiarsi ad altre aree del corpo, a seconda dell'entità della lesione.

Il dolore somatico può provenire da una varietà di diverse potenziali cause che includono:

  • Lesioni alle articolazioni o alle ossa.
  • Trauma.
  • Caduta o collisione che danneggia i tessuti connettivi.
  • Muscoli tesi da un uso eccessivo.
  • Frattura dell'osso.
  • Artrite che provoca gonfiore alle articolazioni.
  • Malattie che colpiscono i tessuti connettivi.
  • Tumori delle ossa o della pelle.

A volte questi riflessi possono rimanere in posizione attiva e impedire al corpo di raggiungere il pieno rilassamento.

Nel sistema nervoso, una parte del corpo viene stimolata e il messaggio viaggia attraverso il midollo spinale e nel cervello. L'informazione viene elaborata, quindi rimandata attraverso il midollo spinale al livello che attiva la parte specifica del corpo. I riflessi si trasmettono più velocemente rimanendo allo stesso livello spinale senza dover viaggiare al cervello e tornare indietro.

Durante il dolore riflesso, i muscoli del corpo non sono in grado di rilassarsi, cosa necessaria per il movimento. Questa contrazione prolungata genera ulteriore dolore e provoca squilibri che possono diminuire eccitabilità nei muscoli. Ciò può aumentare l'attivazione dei recettori cerebrali che ricevono segnali di dolore per rispondere dicendo loro di accorciarsi e contrarsi.

Terapia

Il disallineamento del corpo può causare spasmi muscolari, facendo sì che i nervi si allunghino in modo imbarazzante, si comprimano e si attorciglino e si aggroviglino attorno ad altri nervi o altri tessuti. Ciò interrompe la comunicazione con conseguente dolore, malattia e disturbi che possono portare ad altri problemi di salute. Cura chiropratica può affrontare il dolore riflesso riallineando la colonna vertebrale e migliorando il movimento articolare e la conduzione nervosa.

La chiropratica riporta l'organismo alla sua piena e corretta funzione attivando le naturali capacità curative. La decompressione spinale manuale e meccanica riallinea le vertebre, riducendo gonfiore, blocchi e stress nervoso. Un esame completo identificherà potenziali aree disfunzionali del corpo utilizzando le palpitazioni per identificare quali muscoli sono coinvolti. Una volta identificate, possono essere prescritte opzioni di chiropratica, massaggio e terapia fisica per riequilibrare i muscoli del corpo e ripristinare la loro capacità di contrarsi e rilassarsi normalmente.

  • Verrà fornita formazione al paziente sulle tecniche di autovalutazione, istruzioni su come trattare il dolore e una dieta antinfiammatoria.
  • Un programma di esercizi e stretching aiuterà a mantenere gli aggiustamenti, a mantenere il corpo flessibile e a rafforzare il corpo.
  • I pazienti vengono aiutati a capire come prendere il controllo del loro dolore.

Testimonianze di decompressione spinale


Riferimenti

Biurrun-Manresa J, Neziry A, Curatolo M, Arendt-Nielson L, Anderson O. Affidabilità test-retest del riflesso di astinenza nocicettiva e delle soglie del dolore elettrico dopo stimolazione singola e ripetuta in pazienti con lombalgia cronica. Eur J Appl Physiol. 2011;111:83-92

Derderian C, Tadi P. Fisiologia, risposta al ritiro. [Aggiornato 2021 novembre 12]. In: StatPearls [Internet]. Treasure Island (FL): StatPearls Publishing; 2022 gennaio-. Disponibile dal: www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK544292/

Muir, JM e H. Vernon. "Sindrome del dolore regionale complesso e chiropratica". Giornale di terapie manipolative e fisiologiche vol. 23,7 (2000): 490-7. doi:10.1067/mmt.2000.108816

Neziri A, Haesler S, Steen P, et al. Espansione generalizzata dei campi ricettivi dei riflessi nocicettivi nei pazienti con dolore cronico. Dolore. 2010;151(3):798-805

Szynkowicz, Peter e Anthony Petrucci 4°. "Cura chiropratica di un paziente con sindrome dolorosa regionale complessa di tipo 1 (CRPS-1): un caso clinico". Giornale di medicina chiropratica vol. 19,2 (2020): 145-151. doi:10.1016/j.jcm.2020.05.001

Yezierski R, Vierck C. I comportamenti riflessi e dolorosi non sono equivalenti: lezioni dalla lesione del midollo spinale. Dolore. 2010;151(3):569-577

Dolore alla claudicatio

Dolore alla claudicatio

La claudicatio è un dolore muscolare che si manifesta quando il corpo è attivo e si interrompe quando il corpo è a riposo, noto anche come claudicatio intermittente. Gli individui in genere riferiscono dolore sordo, crampi, formicolio e/o intorpidimento. La claudicatio vascolare è causata da problemi circolatori come una cattiva circolazione sanguigna e malattie delle arterie periferiche. Tuttavia, anche le condizioni spinali possono causare claudicatio neurogena causati da problemi alla colonna vertebrale e al sistema nervoso.

Dolore muscolare e nervoso della claudicatio

Claudicatio neurogenico

La sciatica è il solito sospetto quando sono presenti dolore alla coscia, all'anca, alla natica, al polpaccio o alla gamba o altre sensazioni; tuttavia, potrebbe essere stenosi spinale con claudicatio neurogenico. La stenosi spinale è talvolta chiamata pseudo claudicatio, un restringimento dello spazio intorno alla parte bassa della schiena, che può esercitare pressione sul midollo spinale direttamente e comprimere i vasi sanguigni attorno alla colonna vertebrale, tagliando il sangue che trasporta ossigeno. Il dolore può iniziare nella parte bassa della schiena e circolare lungo le gambe e causare debolezza, formicolio o intorpidimento alle gambe e ai piedi. Le aree più comuni di compressione spinale includono:

Il restringimento può verificarsi in una qualsiasi di queste aree, con la causa più comune stenosi spinale lombare portato da malattia degenerativa lombare.

Sintomi

I sintomi più comuni della claudicatio neurogenico includono:

  • Il dolore agli arti inferiori, compresi i glutei, le cosce e il polpaccio, si manifesta solo con attività come camminare o stare in piedi.
  • Dolore che si manifesta allo stesso modo su entrambi i lati.
  • Non c'è dolore quando si è seduti o non si cammina.
  • Radicolopatia o dolore ai nervi che si irradia lungo un arto colpito. La sciatica è un tipico esempio.

Tuttavia, la i sintomi di claudicatio e radicolopatia sono diversi.

  • La claudicatio si farà sentire per tutta la lunghezza del nervo.
  • Il dolore da radicolopatia è più localizzato a glutei, cosce e polpacci e può peggiorare con l'attività ed è generalmente presente anche a riposo.

Trattamento

Il trattamento non chirurgico della claudicatio neurogenico include farmaci per aiutare a controllare il dolore, terapia manuale chiropratica, decompressione spinale non chirurgica, terapia riabilitativa fisica e iniezioni di steroidi per ridurre l'infiammazione. Un medico consiglierà esercizi di stretching, rafforzamento e tipi di attività per aiutare a migliorare la capacità del corpo di sostenersi. Ciò potrebbe includere nuoto, passeggiate e ciclismo stazionario. Tuttavia, il trattamento conservativo potrebbe non essere un'opzione per le persone con casi più gravi. Se le opzioni di trattamento conservativo non funzionano, potrebbe essere raccomandato un intervento chirurgico. Un operatore sanitario può aiutare a spiegare le opzioni di trattamento. Risultati positivi sono stati visti in casi che lo sono diagnosticata e curata precocemente.


Chiropratico di decompressione spinale non chirurgico


Riferimenti

Colak, Ahmet, et al. "Un approccio chirurgico meno invasivo nella stenosi del recesso laterale lombare: un approccio diretto alla parete mediale del peduncolo". The European Spine Journal: pubblicazione ufficiale della European Spine Society, della European Spinal Deformity Society e della Sezione Europea della Cervical Spine Research Society vol. 17,12 (2008): 1745-51. doi:10.1007/s00586-008-0801-z

Munakomi S, Foris LA, Varacallo M. Stenosi spinale e claudicatio neurogenico. [Aggiornato 2022 febbraio 12]. In: StatPearls [Internet]. Treasure Island (FL): StatPearls Publishing; 2022 gennaio-. Disponibile dal: www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK430872/

Clinica di Cleveland. (2021) "Claudicazione". my.clevelandclinic.org/health/diseases/21972-claudication

Trattamenti di decompressione non chirurgici per la sindrome del piriforme

Trattamenti di decompressione non chirurgici per la sindrome del piriforme

Introduzione

L' nervo sciatico è considerato il più grande nella metà inferiore del corpo che aiuta a controllare le funzioni sensoriali e motorie delle gambe. Come parte di sistema nervoso, il nervo sciatico risiede nella regione lombare della colonna vertebrale, viaggiando fino alle gambe e ai piedi mentre soccombe a lesioni e fattori indesiderati. Quando ci sono lesioni o sintomi indesiderati che iniziano a interessare le regioni lombari della colonna vertebrale come ernia o una ernia del disco, può premere sul nervo sciatico causando un dolore acuto e lancinante che può irradiarsi fino alle gambe e ai piedi. Questo tipo di dolore può portare a sciatica e smorzare l'umore di una persona se non trattata subito. Fortunatamente, sono disponibili trattamenti per ridurre il dolore del nervo sciatico e altri problemi che colpiscono gli arti inferiori del corpo. L'articolo di oggi si concentra su una condizione che può causare la sciatica nota come sindrome del piriforme, i suoi sintomi e come la terapia di decompressione può aiutare molte persone ad alleviare il nervo sciatico dalla sindrome del piriforme. Indirizzare i pazienti a fornitori qualificati e qualificati specializzati nella terapia di decompressione spinale. Guidiamo i nostri pazienti facendo riferimento ai nostri fornitori di servizi medici associati in base al loro esame quando è appropriato. Riteniamo che l'istruzione sia essenziale per porre domande approfondite ai nostri fornitori. Il Dr. Alex Jimenez DC fornisce queste informazioni solo come servizio educativo. Disclaimer

 

La mia assicurazione può coprirlo? Sì, può. Se sei incerto, ecco il link a tutti i fornitori di assicurazioni che copriamo. In caso di domande o dubbi, chiamare il Dr. Jimenez al numero 915-850-0900.

G-11 - Decompressione e nervi sensoriali

Cos'è la sindrome del piriforme?

 

Senti che si verificano spasmi muscolari nella parte bassa della schiena o nei glutei? Che ne dici di irradiare dolore che viaggia lungo le gambe? I muscoli della parte inferiore del corpo si sentono teneri e deboli al tatto? L'esperienza di questi sintomi significa che si soffre della sindrome del piriforme. Gli studi di ricerca hanno definito sindrome del piriforme come una condizione in cui i muscoli piriformi nella regione dei glutei irritano il vicino nervo sciatico, causandone l'intrappolamento. Quando il nervo sciatico rimane intrappolato nel muscolo piriforme, può causare sintomi simili al dolore della sciatica che scendono lungo la gamba. Ulteriori studi di ricerca citati che poiché la sciatica è un disturbo del dolore muscoloscheletrico associato alla sindrome del piriforme, la radice del nervo sciatico compressa e irritata fa sì che l'individuo soffra di sintomi dolorosi che causano la tensione del muscolo piriforme. La sindrome del piriforme può interessare la radice del nervo sciatico con o senza disturbi spinali come erniastenosi, o dischi scivolati.

 

I sintomi

Quando il muscolo piriforme aggrava il nervo sciatico, molti sintomi possono comparire nel tempo, causando problemi dolorosi che si scontrano con la sciatica e la sindrome del piriforme. Studi di ricerca hanno dimostrato che la sindrome del piriforme è una condizione deliberata causata da eventi traumatici, infiammazione nella parte bassa della schiena e degenerazione spinale. La maggior parte delle cause ostacola la qualità della vita di una persona. Poiché il nervo sciatico è intrappolato nel muscolo piriforme, può causare dolore lancinante e bruciante che colpisce la parte bassa della schiena fino ai muscoli delle gambe. Altri studi hanno trovato che altri sintomi causati dalla sindrome del piriforme sono:


Il video della tabella di decompressione DOC

Sente una gamma limitata di movimento sui fianchi? Che ne dici di irradiare, bruciare dolore che viaggia fino ai tuoi piedi? Fa male salire le scale? La sindrome del piriforme può causare sintomi simili al dolore della sciatica che possono ostacolare la capacità di camminare e funzionare. La terapia di decompressione può essere la soluzione che stai cercando. Il video sopra spiega e introduce la tabella di decompressione DOC e come viene utilizzata per alleviare i sintomi simili al dolore della sciatica che causano dolore all'individuo. La terapia di decompressione può aiutare con dolore lombare e alle gambe tirando delicatamente la colonna vertebrale per consentire i supplementi necessari per la colonna vertebrale e per alleviare la pressione dalle radici del nervo sciatico. La terapia di decompressione può giovare a molte persone che soffrono di dolore alle gambe e che vogliono riprendere il proprio percorso di benessere. Incorporare la decompressione spinale come parte del trattamento benessere è vantaggioso. Questo il collegamento spiegherà come la decompressione offra un comfort ottimale a molte persone che soffrono di sindrome del piriforme e le riporti al loro percorso di salute e benessere.


Come la terapia di decompressione può alleviare la sindrome del piriforme

 

Poiché il nervo sciatico è intrappolato nel muscolo piriforme e provoca dolore alle gambe, alcuni trattamenti gestiscono la sindrome del piriforme decomprimendo il nervo sciatico. Studi di ricerca hanno trovato che la chirurgia di decompressione dell'endoscopio può aiutare ad alleviare la sindrome del piriforme rilassando il nervo sciatico per alleviare il dolore che colpisce i muscoli dei glutei e delle gambe. Per la terapia di decompressione non chirurgica, ulteriori ricerche hanno trovato che la terapia di decompressione aiuta ad ampliare lo spazio del disco spinale nella colonna vertebrale creando una pressione negativa nelle aree interessate. Questa pressione negativa consente al nervo sciatico di rilassarsi e riposizionare il disco intervertebrale nella colonna vertebrale. I trattamenti di decompressione combinati con la terapia fisica possono persino ridurre le possibilità che la sindrome del piriforme si ripresenti e colpisca nuovamente il nervo sciatico.

 

Conclusione

Nel complesso, gli spasmi muscolari intorno alle regioni della parte inferiore del corpo possono causare lo sviluppo della sindrome del piriforme e causare il caos sul nervo sciatico. Poiché il muscolo piriforme è vicino al nervo sciatico, può intrappolarlo e aggravarlo costantemente inviando sintomi simili al dolore della sciatica alle gambe. Questa condizione provoca debolezza muscolare e disfunzione della mobilità delle gambe, rendendo complicata una semplice passeggiata sulle scale. Trattamenti come la terapia di decompressione fornita in forme chirurgiche e non chirurgiche possono essere utili per chi soffre di sindrome del piriforme e sciatica. La terapia di decompressione consente alla pressione negativa di liberare il nervo sciatico intrappolato e irritato dal causare più dolore alle gambe e aiuta a sciogliere i muscoli contratti nelle regioni inferiori del corpo. L'utilizzo della decompressione come parte del trattamento ti consentirà di continuare il tuo percorso di benessere senza dolore.

 

Riferimenti

Amjad, Fareeha, et al. “Effetti della terapia di decompressione non chirurgica in aggiunta alla terapia fisica di routine su dolore, gamma di movimento, resistenza, disabilità funzionale e qualità della vita rispetto alla sola terapia fisica di routine in pazienti con radicolopatia lombare; uno studio controllato randomizzato”. Disturbi muscoloscheletrici BMC, BioMed Central, 16 marzo 2022, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC8924735/.

Hicks, Brandon L, et al. "Sindrome del piriforme". In: StatPearls [Internet]. L'isola del tesoro (FL), StatPearls Publishing, 12 febbraio 2022, www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK448172/.

Hopayian, Kevork, et al. "Le caratteristiche cliniche della sindrome del piriforme: una revisione sistematica". European Spine Journal: pubblicazione ufficiale della European Spine Society, della European Spinal Deformity Society e della sezione europea della Cervical Spine Research Society, Springer-Verlag, dicembre 2010, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2997212/.

Revord, Giovanni. "Sintomi e diagnosi della sindrome del piriforme". Spina dorsale, Salute della colonna vertebrale, 14 settembre 2012, www.spine-health.com/conditions/sciatica/symptoms-and-diagnosis-piriformis-syndrome.

Ro, Tae Hoon e Lance Edmonds. "Diagnosi e gestione della sindrome del piriforme: una rara variante anatomica analizzata mediante risonanza magnetica". Giornale di scienza dell'imaging clinico, Medknow Publications & Media Pvt Ltd, 21 febbraio 2018, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5843966/.

Vij, Neeraj, et al. "Opzioni di trattamento chirurgico e non chirurgico per la sindrome del piriforme: una revisione della letteratura". Anestesiologia e medicina del dolore, Kowsar, 2 febbraio 2021, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC8241586/.

Disclaimer

Lesione del nervo da stress spinale

Lesione del nervo da stress spinale

Lo stress spinale può influire sulla salute dei nervi. La neuropatia si verifica quando una malattia o un danno sono sostenuti nei nervi che trasmettono messaggi dal cervello attraverso il midollo spinale a tutto il corpo. La fonte del danno può essere all'interno della colonna vertebrale, dove un'ernia del disco potrebbe comprimere i nervi, impedendo o bloccando completamente la circolazione sanguigna fino a quando il deterioramento non inizia a causare malattie o danneggiare i recettori nervosi. Rimuovere la pressione dalla colonna vertebrale e invertire lo stress sui nervi può essere eseguito manualmente o motorizzato decompressione spinale.

Lesione del nervo da stress spinale

Stress spinale e nervi

L' sistema nervoso periferico è composto da tre tipi di nervi che sono direttamente influenzati dal sistema nervoso centrale, ciascuno con una funzione distinta, motivo per cui esiste un'ampia gamma di sintomi associati alla neuropatia. I tipi di nervi includono:

  • Nervi autonomi regolare respirazione, frequenza cardiaca, pressione sanguigna, digestione, funzione vescicale, ecc.
  • Nervi motori controllare il movimento muscolare.
  • Nervi sensoriali ricevere sensazioni dalla pelle come calore, freddo, piacere e dolore.

I nervi spinali contengono fibre sensoriali e motorie che danno loro funzioni sensoriali e motorie. I nervi spinali ricevono messaggi sensoriali dalla pelle, dagli organi interni e dalle ossa. Qualsiasi interruzione da un gruppo nervoso piegato, schiacciato o aggrovigliato non consentirà una corretta circolazione sanguigna e trasmissione di messaggi, causando risposte ritardate, formicolio, intorpidimento e dolore. Se non trattata, potrebbe causare danni permanenti che possono portare a dolore cronico. La terapia di decompressione accelera la guarigione poiché inonda la colonna vertebrale di sangue, ossigeno e sostanze nutritive.

I nervi periferici originano dal midollo spinale ed estendono una rete di linee in tutto il corpo chiamate dermatomi. La lesione a un dermatomo può irradiarsi/diffondersi ad altri dermatomi e alle aree periferiche come mani e piedi. Una volta che la comunicazione con il cervello è compromessa, i risultati possono portare a sensazioni come intorpidimento e dolore intenso. Diversi fattori possono causare neuropatia periferica, tra cui:

Cause del dolore alla radice nervosa

Il dolore alla radice nervosa è solitamente causato da condizioni sottostanti che hanno causato la compressione o danno al nervo radice; questi includono:

  • Ernia del disco.
  • Lesione alla colonna vertebrale.
  • Speroni ossei.
  • Artrite.
  • Infezione.
  • Malattia infiammatoria.
  • Condizioni degenerative della colonna vertebrale, come stenosi spinale e spondilosi.
  • Tumori, cisti, ernie e ematomi.

Vivere senza dolore


DRX9000


Riferimenti

Gordon, Tessa. "Rigenerazione del nervo periferico e reinnervazione muscolare". Rivista internazionale di scienze molecolari vol. 21,22 8652. 17 nov. 2020, doi:10.3390/ijms21228652

Minorca, Ron MG et al. "Fisiologia del nervo: meccanismi di lesione e recupero". Cliniche della mano vol. 29,3 (2013): 317-30. doi:10.1016/j.hcl.2013.04.002

Wang, Mark L et al. "Lesione del nervo periferico, cicatrici e recupero". Ricerca sul tessuto connettivo vol. 60,1 (2019): 3-9. doi:10.1080/03008207.2018.1489381

Segni di guarigione del nervo pizzicato

Segni di guarigione del nervo pizzicato

Un nervo schiacciato potrebbe non sentirsi come se stesse guarendo. Ciò è dovuto al dolore, ai dolori, al disagio e alle sensazioni / sensazioni di formicolio intorno all'area interessata. Questo potrebbe essere il collo, la spalla, il braccio, le mani, la schiena, le gambe e i piedi. Tuttavia, quando il dolore e il formicolio si muovono e si spostano, è un segno della guarigione del nervo schiacciato.

Segni di guarigione del nervo pizzicato

Quantità di tempo per la guarigione del nervo schiacciato

Aspettare che il nervo guarisca non è un'opzione di trattamento consigliata, poiché la maggior parte dei nervi schiacciati non si riprende completamente da sola. Un nervo schiacciato di solito impiega circa sei settimane per guarire con un trattamento adeguato. Più a lungo il nervo rimane schiacciato, più è probabile che ci siano danni permanenti. Per evitare che il nervo schiacciato torni e peggiori, si raccomanda alle persone di incorporare un piano di pre-abilitazione che preveda la continuazione di esercizi di riabilitazione per rafforzare e mantenere i muscoli, i legamenti e i nervi sciolti e la regolazione della postura, del lavoro, dell'esercizio e delle abitudini alimentari per evitare di ferire nuovamente il nervo o causare nuove lesioni /S. 

Siti nervosi comuni

I nervi corrono in tutto il corpo, quindi è possibile avvertire un nervo schiacciato ovunque. I siti nervosi pizzicati più comuni si verificano nelle articolazioni dove c'è un movimento costante. Queste aree includono:

  • Collo
  • Spalle
  • Lower Back
  • Braccia
  • Mani
  • Piedi

Segni di guarigione

Gli individui spesso credono che il loro nervo schiacciato stia peggiorando a causa di indolenzimento, dolori e sensazioni strane. Quando il dolore persiste in un'area, potrebbe essere un segno che il nervo non è stato completamente allungato/rilasciato e/o che è ancora in corso una compressione. Il trattamento e la guarigione includono la sensazione dei sintomi ma in un modo diverso. I sintomi si sposteranno su, giù o intorno a seconda di dove si trova il nervo schiacciato. Il trattamento prende il/i nervo/i e li allunga/allunga, ma il pizzico ha creato una piega, una piega, una piega nervosa che vuole tornare alla posizione di schiacciamento. Questo è il motivo per cui si consiglia di continuare il trattamento e lo stretching, poiché uno spasmo, un trauma o qualche movimento imbarazzante possono far ripiegare il nervo nella posizione schiacciata o causare un pizzico completamente nuovo.

Rilascio chiropratico

La chiropratica tratta i nervi schiacciati/compressi con diversi modalità terapeutiche. Questi includono:

  • Regolazioni del corpo
  • Flessione-distrazione
  • Massaggio terapeutico
  • Trazione
  • Inversione
  • Terapia laser
  • Ultrasuono

Combinati, questi metodi possono aiutare a curare i nervi schiacciati e impedire che si ripetano.


Composizione corporea


Muscolo scheletrico

Muscolo scheletrico è un importante gruppo muscolare. Questi muscoli sono attaccati all'osso dai tendini. I muscoli scheletrici incorporano nervi, vasi sanguigni e tessuto connettivo per funzionare come un'unità. Ogni muscolo scheletrico è costituito da cellule che si uniscono e formano fasci di fibre muscolari scheletriche.

  • L'allenamento di forza stimola le fibre muscolari. Se combinato con una corretta alimentazione provoca ipertrofia/crescita muscolare.
  • I muscoli si contraggono e si accorciano per tirare le ossa e le articolazioni, consentendo il movimento del corpo.
  • Il sistema nervoso segnala i nervi nel muscolo/i e innesca queste contrazioni.
  • Il muscolo scheletrico aiuta il corpo:
  • Mantieni la postura
  • Genera calore corporeo
  • Stabilità alle ossa e alle articolazioni
Riferimenti

Bowley, Michael P e Christopher T Doughty. "Neuropatie da intrappolamento dell'arto inferiore". Le cliniche mediche del Nord America vol. 103,2 (2019): 371-382. doi:10.1016/j.mcna.2018.10.013

Campbell, W. "Diagnosi e gestione delle neuropatie comuni da compressione e intrappolamento". Cliniche neurologiche vol. 15,3 (1997): 549-67. doi:10.1016/s0733-8619(05)70333-9

Inghilterra, J D. "Neuropatie da intrappolamento". Opinione attuale in neurologia vol. 12,5 (1999): 597-602. doi:10.1097/00019052-199910000-00014

Kane, Patrick Met et al. "Sindrome del doppio schiacciamento". Il Journal of American Academy of Orthopaedic Surgeons vol. 23,9 (2015): 558-62. doi:10.5435/JAAOS-D-14-00176

Neurorigenerazione: cellule nervose in crescita

Neurorigenerazione: cellule nervose in crescita

Neurorigenerazione potrebbe diventare un'opzione per i trattamenti delle lesioni del midollo spinale in futuro. Una lesione del midollo spinale o SCI è quando c'è un danno al fascio di nervi e cellule che inviano e ricevono segnali dal cervello e dal corpo. Una lesione del midollo spinale può essere causata da un trauma/lesione diretta al midollo o da danni ai tessuti e alle vertebre. Il danno può comportare modifiche temporanee o permanenti in:

  • Sensazione
  • Movimento
  • Forza
  • Funzione/i del corpo al di sotto del sito della lesione.

Ci sono lesioni incomplete e complete. Lesioni che causano una morte cellulare limitata o nulla possono ottenere un recupero completo. Lesioni più gravi e/o più alte del midollo spinale possono causare danni permanenti e/o paralisi. Incidenti automobilistici, incidenti e cadute gravi sono le cause più comuni di lesioni del midollo spinale.

  • An lesione incompleta significa che il cavo può ancora trasmettere messaggi, ma sono presenti interferenze/disturbi.
  • A lesione completa significa che la comunicazione e la funzione motoria/il movimento volontario del corpo non stanno trasmettendo.

Neurorigenerazione: cellule nervose in crescita

Sintomi

I sintomi di una lesione del midollo spinale includono:

  • Posizionamento innaturale o scomodo della colonna vertebrale o della testa.
  • Dolore o pressione alla testa, al collo o alla schiena.
  • Intorpidimento
  • Formicolio
  • Perdita o alterazioni della sensibilità alle mani e ai piedi.
  • Problemi con la deambulazione.
  • Debolezza o incapacità di muovere parti del corpo.
  • Perdita di movimento.
  • La paralisi può verificarsi immediatamente o svilupparsi nel tempo poiché gonfiore e sanguinamento colpiscono il midollo.
  • Perdita di controllo della vescica e dell'intestino.
  • Cambiamenti nella funzione sessuale.
  • Respirazione difficoltosa.

Controllo del danno SCI

Una lesione del midollo spinale colpisce il sistema nervoso centrale, la sede centrale del corpo. I danni possono causare complicazioni attraverso ciò che viene chiamato il cascata di lesioni secondarie, che è una serie di reazioni chimiche che il corpo attiva per aiutare la situazione. Tuttavia, se la risposta chimica non si ferma e rimane attiva, può peggiorare la lesione. Il corpo riconosce che si è verificata un'emergenza e cerca di entrare in una modalità di spegnimento che uccide alcune cellule del sistema nervoso centrale. Quando si verifica una lesione spinale, il trattamento si concentra sull'arresto del danno il più rapidamente possibile per fermare la cascata della lesione e prevenire il più possibile la morte cellulare. Questo atto è chiamato neuroconservazione, il che significa che il team sta cercando di preservare e salvare quante più cellule nervose possibile.

Studi sul trattamento della neurorigenerazione delle lesioni

Mentre il trattamento attuale si concentra principalmente sull'arresto del maggior numero possibile di danni, quindi sottoponendosi a terapie fisiche per mantenere l'allineamento spinale e riabilitare il corpo, il futuro del trattamento delle lesioni guarda alla ricrescita e alla riparazione delle cellule nervose danneggiate attraverso un processo noto come neurorigenerazione. Riparare i nervi che sono stati danneggiati potrebbe cambiare la vita di molti. I trattamenti di neurorigenerazione allo studio includono:

Chirurgia

  • Uno studio in The Lancet Neurology presenta come sottoporsi a un intervento chirurgico il prima possibile dopo un infortunio può fornire vantaggi significativi.
  • I risultati potrebbero cambiare tutte le linee guida per le lesioni del midollo spinale.

Medicazioni

  • A studio su Riluzolo, un farmaco che ha dimostrato di poter rallentare il danno delle cellule nervose.
  • Un team ha completato uno studio randomizzato controllato per il farmaco; a breve saranno disponibili i risultati finali.

Trattamento con anticorpi

Gli anticorpi sono in corso studiato in due modi.

  • Per impedire che le cellule nervose vengano danneggiate.
  • Per aiutare le cellule nervose danneggiate a rigenerarsi.

Cellule staminali

  • Gli scienziati stanno studiando modi per far crescere nuove cellule nervose da quelle di un individuo cellule staminali senza bisogno di cellule staminali embrionali.
  • Cellule staminali specializzate potrebbero essere utilizzate anche per aiutare altre cellule nervose a rigenerarsi.

La stimolazione elettrica

  • Un altro approccio utilizza la stimolazione elettrica per ripristinare la funzione nel midollo spinale.
  • Terapia che potrebbe aiutare un individuo paralizzato a camminare di nuovo.

Il futuro della neurorigenerazione

A parte l'intervento chirurgico precoce, la maggior parte dei trattamenti neurorigenerativi non sono ancora pronti o accessibili. C'è ancora molta più ricerca prima che possa diventare un'opzione di trattamento tradizionale. Il trattamento che prevede la rigenerazione delle cellule nervose richiederà più tempo rispetto a un trattamento progettato per proteggere le cellule nervose. Tuttavia, nei prossimi anni dovrebbero essere condotti più studi clinici, con le terapie con cellule staminali che impiegheranno più tempo. Alcune di queste terapie potrebbero essere pronte per essere utilizzate su pazienti reali in 5-10 anni.


Composizione corporea


L'importanza di misurare la composizione corporea

La maggior parte dei programmi di dieta e fitness si concentra sulla perdita o sull'aumento di peso. Tuttavia, tendono a trascurare che gli individui hanno composizioni corporee completamente diverse. La composizione corporea descrive la quantità di:

  • Grasso
  • Bone
  • Acqua
  • Muscolo
  • Nel corpo.

Misurare la composizione corporea può rivelare la composizione unica di un corpo e aiutare a identificare le aree su cui lavorare per migliorare la salute e il benessere generale. L'analisi della composizione corporea fornisce un'istantanea dei livelli di salute/forma fisica di un individuo per aiutare a raggiungere gli obiettivi di salute dall'interno verso l'esterno.

Riferimenti

Aguilar, Juan et al. "La lesione del midollo spinale cambia immediatamente lo stato del cervello". The Journal of neuroscience: la Gazzetta ufficiale della Society for Neuroscience vol. 30,22 (2010): 7528-37. doi:10.1523/JNEUROSCI.0379-10.2010

Badhiwala, Jetan H; Wilson, Jefferson R; Witiw, Christopher D; et al. (febbraio 2021). La neurologia della lancetta vol. 20, No. 2, P. 117. L'influenza della tempistica della decompressione chirurgica per la lesione acuta del midollo spinale: un'analisi combinata dei dati dei singoli pazienti. DOI: 10.1016/S1474-4422(20)30406-3

Chari, Aswin et al. "Neurostimolazione chirurgica per lesioni del midollo spinale". Scienze del cervello vol. 7,2 18. 10 feb. 2017, doi:10.3390/brainsci7020018

Lesioni nervose

Lesioni nervose

Una lesione nervosa è spesso causata da un evento traumatico improvviso, come uno scivolamento e una caduta, lesioni personali o sul lavoro, un incidente automobilistico o un infortunio sportivo. Lo stress generale del corpo dovuto a una cattiva postura e al sovrappeso può anche portare nel tempo a dolore ai nervi, noto come trauma cumulativo. Dove i legamenti e le ossa non sono allineati correttamente, possono verificarsi dolore e danni ai nervi. Quando si presenta dolore ai nervi, viene esercitata una pressione su quel/i nervo/i. I sintomi del dolore nervoso includono sensazioni di bruciore, formicolio o intorpidimento nei tessuti controllati da quel nervo. I test ortopedici e neurologici determineranno quale nervo specifico è interessato. Gli aggiustamenti chiropratici riallineano la colonna vertebrale e alleviano la pressione sul nervo, eliminando così il dolore e correggendo il problema.

Lesioni nervose

Lesioni nervose

Ttroppa pressione dai tessuti circostanti comprime e irrita il nervo e interrompe la sua capacità di funzionare correttamente. I nervi schiacciati sono più vulnerabili nei punti del corpo in cui passano attraverso spazi ristretti e hanno poca o nessuna protezione dei tessuti molli. I sintomi includono:

  • Sensazione di spilli e aghi
  • Intorpidimento
  • Dolore
  • Debolezza

Un nervo schiacciato può ridurre la gamma di movimento e causare spasmi muscolari. Se non trattata, una lesione nervosa può lasciare un individuo con dolore cronico e portare a danni permanenti ai nervi.

Formicolio e intorpidimento

Formicolio e intorpidimento sono sensazioni fisiche insolite o spiacevoli, più comunemente sperimentate nelle braccia, nelle mani, nelle dita, nelle gambe, nei piedi e nelle dita dei piedi. Formicolio e intorpidimento si presentano in due forme:

Parestesia

  • Una sensazione di formicolio sulla pelle o la sensazione della mano o del braccio che si sono addormentati.
  • La parestesia può essere il risultato di una riduzione del flusso sanguigno nella regione. Ciò può essere causato dalla pressione esterna che restringe i vasi sanguigni.

disestesia

  • Questa è una sensazione più persistente che ricorda prurito, bruciore, scossa elettrica o dolore lancinante.

 Lesioni al sistema nervoso possono anche produrre intorpidimento e formicolio, anche in aree non vicine alla lesione reale. Esempi inclusi:

  • Il dolore al collo da una lesione al collo può causare intorpidimento o formicolio alla mano o al braccio.
  • Un infortunio alla parte bassa della schiena può causare formicolio nella parte posteriore della gamba.

Altre possibili cause includono:

  • Infiammazione che mette sotto pressione i nervi
  • Punti trigger nei muscoli
  • Vasi sanguigni ingrossati
  • Tumori
  • Adesioni miofasciali
  • Tessuto cicatriziale
  • Infezione
  • Lesioni sul disco o sui dischi spinali
  • Diabete
  • Carenza di calcio
  • Carenza di vitamina B12
  • Malattia del fegato
  • Malattie renali
  • Alcolismo
  • Abuso di droghe

Trattamento Chiropratico

Per determinare il corso appropriato del trattamento, un medico chiropratico deve diagnosticare la causa della lesione nervosa. A seconda della natura o della gravità della sensazione, l'esame includerà:

  • Test muscolari
  • Test del range di movimento
  • Test neurologici
  • Test ortopedici

Il chiropratico palperà le aree efficaci e ordinerà test di imaging come i raggi X, se necessario. Se sono necessari ulteriori test per diagnosticare la fonte della lesione nervosa, il medico può ordinare una risonanza magnetica o una TAC. Una volta diagnosticata la condizione sottostante, un chiropratico svilupperà un piano di trattamento per eliminare l'irritazione, correggere i disallineamenti che causano pressione e ripristinare la corretta funzione nervosa. I piani di trattamento variano da caso a caso ma possono includere:

  • Massaggio terapeutico
  • Regolazioni del corpo
  • Manipolazione spinale
  • Calore e ghiaccio

L'obiettivo è alleviare/rilasciare la pressione sui nervi. Gli aggiustamenti chiropratici aiutano a riposizionare i muscoli e i nervi. Il massaggio profondo dei tessuti aiuta a sciogliere le tensioni ed eliminare le tossine che peggiorano le sensazioni. Trattamento migliora la circolazione e allevia la pressione sui percorsi neurali necessari per ripristinare la normale segnalazione neurale tra il corpo e il cervello.


Composizione corporea


Perché il cervello ha bisogno di zucchero

Il cervello ha bisogno della metà di tutta la fornitura di energia del corpo a causa del suo complesso sistema di cellule nervose. Il cervello richiede glucosio per l'energia delle cellule cerebrali. Poiché i neuroni non possono immagazzinare energia, hanno bisogno di una fornitura continua di carburante per funzionare correttamente dal flusso sanguigno. La capacità di pensare, apprendere e ricordare le informazioni è strettamente associata ai livelli di glucosio. Quando i livelli di glucosio nel sangue sono bassi, la capacità di pensare è inibita dalla produzione di messaggeri chimici/neurotrasmettitori, sono ridotti, interrompendo la comunicazione tra i neuroni. Zucchero naturale può aumentare la salute del cervello perché richiede glucosio per funzionare. Lo zucchero viene rilasciato lentamente nel flusso sanguigno quando viene assunto naturalmente da fonti come mele e banane, mantenendo i livelli di energia costanti, senza desiderare più zucchero.

Riferimenti

Ameh, Victor e Steve Crane. "Lesione nervosa a seguito di lussazione della spalla: il punto di vista del medico di emergenza". Rivista europea di medicina d'urgenza: Gazzetta ufficiale della Società europea di medicina d'urgenza vol. 13,4 (2006): 233-5. doi:10.1097/01.mej.0000206190.62201.ad

Nichols, JS e KO Lillehei. "Danno nervoso associato a trauma vascolare acuto". Le cliniche chirurgiche del Nord America vol. 68,4 (1988): 837-52. doi:10.1016/s0039-6109(16)44589-5

Ruggiero, SL. "Lesione e riparazione del nervo trigemino". Il giornale dentale dello stato di New York vol. 62,8 (1996): 36-40.

Welch, JA. "Lesione del nervo periferico". Seminari di medicina e chirurgia veterinaria (piccolo animale) vol. 11,4 (1996): 273-84. doi:10.1016/s1096-2867(96)80020-x

WOODHALL, B. "Lesione del nervo periferico". Le cliniche chirurgiche del Nord America (1954): 1147-65. doi:10.1016/s0039-6109(16)34299-2