ClickCease
+ 1-915-850-0900 spinedoctors@gmail.com
Seleziona Pagina

Sciatica

Indietro Clinica Sciatica Chiropratica Team. Il Dr. Alex Jimenez ha organizzato una serie di archivi di articoli associati alla sciatica, una serie di sintomi comuni e frequentemente riportati che colpiscono la maggioranza della popolazione. Il dolore da sciatica può variare ampiamente. Può sembrare un leggero formicolio, un dolore sordo o una sensazione di bruciore. In alcuni casi, il dolore è abbastanza grave da rendere una persona incapace di muoversi. Il dolore si verifica più spesso su un lato.

La sciatica si verifica quando c'è pressione o danno al nervo sciatico. Questo nervo inizia nella parte bassa della schiena e scorre lungo la parte posteriore di ciascuna gamba mentre controlla i muscoli della parte posteriore del ginocchio e della parte inferiore della gamba. Fornisce anche sensazione alla parte posteriore della coscia, parte della parte inferiore della gamba e la pianta del piede. Il Dr. Jimenez spiega come la sciatica e i suoi sintomi possono essere alleviati attraverso l'uso del trattamento chiropratico. Per ulteriori informazioni, non esitare a contattarci al numero (915) 850-0900 o inviare un messaggio di testo per chiamare personalmente il dottor Jimenez al numero (915) 540-8444.


Gestire il dolore della sciatica con l'agopuntura: cosa devi sapere

Gestire il dolore della sciatica con l'agopuntura: cosa devi sapere

Per le persone che considerano l'agopuntura per il sollievo e la gestione della sciatica, sapere come funziona e cosa aspettarsi durante una sessione può aiutare a prendere una decisione?

Gestire il dolore della sciatica con l'agopuntura: cosa devi sapere

Sessione di trattamento della sciatica con agopuntura

L'agopuntura per la sciatica è un trattamento medico sicuro ed efficace per alleviare e gestire i sintomi del dolore. Gli studi suggeriscono che è efficace quanto altre strategie di trattamento e causa meno effetti collaterali. (Zhihui Zhang et al., 2023) La frequenza dell'agopuntura per alleviare il dolore della sciatica dipende dalla gravità della condizione e della lesione, ma molti riferiscono un miglioramento entro due o tre settimane. (Fang-Ting Yu et al., 2022)

Posizionamento dell'ago

  • I problemi di circolazione possono causare il ristagno dell'energia del corpo in uno o più meridiani/canali, provocando dolore all'interno e intorno all'area circostante. (Wei-Bo Zhang et al., 2018)
  • L'obiettivo dell'agopuntura è ripristinare la circolazione ottimale stimolando punti specifici del corpo chiamati agopunti.
  • Aghi sottili e sterili stimolano i punti terapeutici per attivare le naturali capacità di guarigione del corpo e alleviare il dolore. (Heming Zhu 2014)
  • Alcuni praticanti usano elettroagopuntura – Una corrente elettrica delicata e delicata viene applicata agli aghi e passa attraverso i tessuti per attivare il sistema nervoso. (Ruixin Zhang et al., 2014)

Punti di agopuntura

Il trattamento della sciatica con agopuntura coinvolge specifici punti terapeutici lungo i meridiani della vescica e della cistifellea.

Meridiano della Vescica – BL

Il meridiano della vescica/BL corre lungo la schiena lungo la colonna vertebrale, i fianchi e le gambe. I punti terapeutici all'interno del meridiano della sciatica includono: (Fang-Ting Yu et al., 2022)

  • BL 23 -Shenshu – Posizione nella parte bassa della schiena, vicino al rene.
  • BL 25 – Dachangshu – Posizione nella parte bassa della schiena.
  • BL 36 – Chengfu – Posizione sulla parte posteriore della coscia, appena sotto i glutei.
  • BL 40 – Weizhong – Posizione dietro il ginocchio.

Meridiano della Cistifellea – GB

Il meridiano/GB della cistifellea corre lungo i lati dall'angolo degli occhi fino al mignolo. (Thomas Perreault et al., 2021) I punti terapeutici per la sciatica all'interno di questo meridiano includono: (Zhihui Zhang et al., 2023)

  • GB 30 – Huantiao – Posizione sulla schiena, dove i glutei incontrano i fianchi.
  • GB 34 – Yanglingquan – Posizione all'esterno della gamba, sotto il ginocchio.
  • GB 33 – Xiyangguan – Posizione laterale al ginocchio, sul fianco.

La stimolazione dei punti terapeutici in questi meridiani aumenta il flusso sanguigno nell'area, riduce l'infiammazione e rilascia endorfine e altre sostanze neurochimiche antidolorifiche per alleviare i sintomi. (Ningcen Li et al., 2021) Gli agopunti specifici variano a seconda dei sintomi e della causa principale. (Tiaw-Kee Lim et al., 2018)

Esempio Paziente

An esempio di sessione di trattamento della sciatica con agopuntura: Un paziente con dolore lancinante persistente che si estende lungo la parte posteriore e laterale della gamba. Un trattamento standard consiste in quanto segue:

  • L'agopuntore esamina attentamente la storia medica e i sintomi del paziente e indica al paziente dove si trova il dolore.
  • Quindi, palpano l'area e i suoi dintorni per scoprire dove il dolore peggiora e diminuisce, comunicando con il paziente man mano che procede.
  • A seconda del sito e della gravità, possono iniziare a posizionare gli aghi nella parte bassa della schiena, concentrandosi sul sito della lesione.
  • A volte è coinvolto l'osso sacro, quindi l'agopuntore posizionerà gli aghi su quei punti terapeutici.
  • Quindi si spostano nella parte posteriore della gamba e inseriscono gli aghi.
  • Gli aghi vengono trattenuti per 20-30 minuti.
  • L'agopuntore lascia la stanza o l'area di trattamento ma si registra regolarmente.
  • Il paziente può avvertire calore, formicolio o lieve pesantezza, che è una risposta normale. È qui che i pazienti riferiscono un effetto calmante. (Shilpadevi Patil et al., 2016)
  • Gli aghi vengono accuratamente rimossi.
  • Il paziente può sentirsi profondamente rilassato e gli verrà consigliato di alzarsi lentamente per evitare vertigini.
  • Potrebbero verificarsi dolore, arrossamento o lividi nel sito di inserimento dell'ago, il che è normale e dovrebbe risolversi rapidamente.
  • Al paziente verranno fornite raccomandazioni su come evitare attività faticose, idratarsi adeguatamente ed eseguire allungamenti delicati.

Benefici dell'agopuntura

L’agopuntura ha dimostrato di essere una terapia complementare per il sollievo e la gestione del dolore. I benefici dell'agopuntura:

Migliora la circolazione

  • L'agopuntura stimola la circolazione sanguigna, che nutre i nervi danneggiati o irritati e favorisce la guarigione.
  • Questo aiuta ad alleviare i sintomi della sciatica, come intorpidimento, formicolio e dolore. (Song-Yi Kim et al., 2016)

Rilascia endorfine

  • L'agopuntura innesca il rilascio di endorfine e altre sostanze chimiche antidolorifiche naturali, che aiutano ad alleviare il dolore. (Shilpadevi Patil et al., 2016)

Regola il sistema nervoso

  • L’agopuntura riequilibra le risposte simpatiche e parasimpatiche, riducendo lo stress, la tensione e il dolore. (Xin Ma et al., 2022)

Rilassa i muscoli

  • Il dolore nervoso spesso accompagna la tensione muscolare e gli spasmi.
  • L'agopuntura rilassa i muscoli tesi, riducendo la pressione e fornendo sollievo. (Zhihui Zhang et al., 2023)

Dai sintomi alle soluzioni


Riferimenti

Zhang, Z., Hu, T., Huang, P., Yang, M., Huang, Z., Xia, Y., Zhang, X., Zhang, X., & Ni, G. (2023). L'efficacia e la sicurezza della terapia di agopuntura per la sciatica: una revisione sistematica e una meta-analisi di percorsi controllati randomizzati. Frontiere delle neuroscienze, 17, 1097830. doi.org/10.3389/fnins.2023.1097830

Yu, FT, Liu, CZ, Ni, GX, Cai, GW, Liu, ZS, Zhou, XQ, Ma, CY, Meng, XL, Tu, JF, Li, HW, Yang, JW, Yan, SY, Fu, HY, Xu, WT, Li, J., Xiang, HC, Sun, TH, Zhang, B., Li, MH, Wan, WJ, … Wang, LQ (2022). Agopuntura per la sciatica cronica: protocollo per uno studio multicentrico randomizzato e controllato. BMJ aperto, 12(5), e054566. doi.org/10.1136/bmjopen-2021-054566

Zhang, WB, Jia, DX, Li, HY, Wei, YL, Yan, H., Zhao, PN, Gu, FF, Wang, GJ, & Wang, YP (2018). Comprendere il Qi che scorre nei Meridiani come fluido interstiziale che scorre attraverso lo spazio interstiziale con bassa resistenza idraulica. Giornale cinese di medicina integrativa, 24(4), 304–307. doi.org/10.1007/s11655-017-2791-3

Zhu H. (2014). Gli agopunti avviano il processo di guarigione. Agopuntura medica, 26(5), 264–270. doi.org/10.1089/acu.2014.1057

Zhang, R., Lao, L., Ren, K. e Berman, BM (2014). Meccanismi di agopuntura-elettroagopuntura sul dolore persistente. Anestesiologia, 120(2), 482–503. doi.org/10.1097/ALN.0000000000000101

Perreault, T., Fernández-de-Las-Peñas, C., Cummings, M., & Gendron, BC (2021). Interventi di puntura per la sciatica: scelta dei metodi basati sui meccanismi del dolore neuropatico: una revisione di scoping. Giornale di medicina clinica, 10(10), 2189. doi.org/10.3390/jcm10102189

Li, N., Guo, Y., Gong, Y., Zhang, Y., Fan, W., Yao, K., Chen, Z., Dou, B., Lin, X., Chen, B., Chen, Z., Xu, Z. e Lyu, Z. (2021). Le azioni antinfiammatorie e i meccanismi dell'agopuntura dai punti di agopuntura agli organi bersaglio tramite la regolazione neuro-immune. Giornale di ricerca sull'infiammazione, 14, 7191–7224. doi.org/10.2147/JIR.S341581

Lim, TK, Ma, Y., Berger, F., & Litscher, G. (2018). Agopuntura e meccanismi neurali nella gestione della lombalgia: un aggiornamento. Medicinali (Basilea, Svizzera), 5(3), 63. doi.org/10.3390/medicines5030063

Kim, SY, Min, S., Lee, H., Cheon, S., Zhang, X., Park, JY, Song, TJ, & Park, HJ (2016). Cambiamenti del flusso sanguigno locale in risposta alla stimolazione dell'agopuntura: una revisione sistematica. Medicina complementare e alternativa basata sull'evidenza: eCAM, 2016, 9874207. doi.org/10.1155/2016/9874207

Patil, S., Sen, S., Bral, M., Reddy, S., Bradley, KK, Cornett, EM, Fox, CJ e Kaye, AD (2016). Il ruolo dell'agopuntura nella gestione del dolore. Rapporti attuali su dolore e mal di testa, 20(4), 22. doi.org/10.1007/s11916-016-0552-1

Ma, X., Chen, W., Yang, NN, Wang, L., Hao, XW, Tan, CX, Li, HP, & Liu, CZ (2022). Potenziali meccanismi dell'agopuntura per il dolore neuropatico basati sul sistema somatosensoriale. Frontiere delle neuroscienze, 16, 940343. doi.org/10.3389/fnins.2022.940343

Scoprire la connessione tra elettroagopuntura e dolore alla sciatica

Scoprire la connessione tra elettroagopuntura e dolore alla sciatica

Gli effetti dell’elettroagopuntura possono ridurre la sciatica negli individui che soffrono di lombalgia per ripristinare la loro mobilità?

Introduzione

Quando molte persone iniziano a utilizzare eccessivamente i muscoli nei quadranti inferiori, ciò può portare a numerosi problemi che causano dolore e disagio. Uno dei problemi di dolore più comuni nei quadranti inferiori del sistema muscolo-scheletrico è la sciatica, che è associata alla lombalgia. Questo duo di dolori può influenzare la routine quotidiana di una persona e portarla a dolore e disagio. Questa condizione muscoloscheletrica è comune e, quando colpisce una delle gambe e la parte bassa della schiena, molte persone affermano che si tratta di un dolore lancinante irradiato che non scompare per un po'. Fortunatamente, esistono trattamenti come l’elettroagopuntura per ridurre la sciatica associata alla lombalgia. L'articolo di oggi esamina la connessione sciatica-lombalgia, come l'elettroagopuntura riduce questa connessione dolorosa e come l'elettroagopuntura può ripristinare la mobilità dell'individuo. Parliamo con fornitori medici certificati che consolidano le informazioni dei nostri pazienti per valutare come ridurre la connessione sciatica-lombalgia con l'elettroagopuntura. Informiamo e guidiamo inoltre i pazienti su come la terapia con elettroagopuntura può essere combinata con altre terapie per ripristinare la mobilità del corpo. Incoraggiamo i nostri pazienti a porre ai loro fornitori medici associati domande complesse e importanti sull'integrazione della terapia con elettroagopuntura come parte della loro routine per ridurre la sciatica associata alla lombalgia. Il Dr. Jimenez, DC, include queste informazioni come servizio accademico. Negazione di responsabilità.

 

La connessione tra sciatica e parte bassa della schiena

Senti dolori muscolari o dolori alla parte bassa della schiena o alle gambe? Provi un dolore irradiato e pulsante alle gambe che influisce sulla tua capacità di camminare? Oppure hai notato che le gambe e la parte bassa della schiena ti fanno più male quando trasporti un oggetto pesante? Molti di questi scenari sono associati alla sciatica, che è correlata al mal di schiena. Ora, la sciatica è spesso caratterizzata da un dolore aggravato che viaggia lungo il nervo sciatico dalla regione lombare, compromettendo la qualità della vita di una persona. Nel sistema muscolo-scheletrico, il nervo sciatico svolge un ruolo importante fornendo la funzione motoria alle gambe. (Davis et al., 2024) Ora, quando il nervo sciatico, anche la regione lombare ha un ruolo fondamentale. Anche la regione lombare nella regione muscolo-scheletrica ha un ruolo cruciale nel fornire supporto, forza e flessibilità al corpo. Tuttavia, sia il nervo sciatico che la regione spinale lombare sono più soggetti a stress e lesioni derivanti da lesioni traumatiche e fattori ambientali che possono avere un impatto sui dischi spinali lombari e sul nervo sciatico.

 

 

Movimenti ripetitivi, obesità, sollevamento improprio, problemi spinali degenerativi e condizioni muscolo-scheletriche sono alcune delle cause e dei fattori di rischio che contribuiscono allo sviluppo della sciatica associata alla parte bassa della schiena. Ciò che alla fine accade è che il contenuto di acqua e la progressiva perdita di proteoglicani dei dischi spinali si disgregano tra le vertebre e sporgono per premere sul nervo sciatico, che può quindi irritarsi e causare dolori irradiati alle gambe e alla parte bassa della schiena. . (Zhou et al., 2021) La combinazione di sciatica e lombalgia può diventare un problema socio-economico a seconda della gravità del dolore causato dal nervo sciatico e può far perdere alle persone qualsiasi attività a cui stanno partecipando. (Siddiq et al., 2020) Sebbene i sintomi simili al dolore della sciatica siano spesso correlati alla regione lombare, molte persone possono trovare il sollievo che cercano attraverso vari trattamenti.

 


Cause della sciatica - Video


Elettroagopuntura per ridurre la connessione sciatica-lombalgia

Quando si tratta di ridurre la connessione sciatico-lombare, molte persone cercano un trattamento conveniente ed efficace nel ridurre i problemi simili al dolore. I trattamenti non chirurgici come l'elettroagopuntura possono essere utili per molte persone che soffrono di sciatica correlata alla parte bassa della schiena. L'elettroagopuntura è un'altra forma di terapia tradizionale dell'agopuntura originaria della Cina. Gli agopuntori altamente qualificati seguono gli stessi principi dell'agopuntura posizionando aghi sottili e solidi in diversi punti terapeutici del corpo per ripristinare il qui o il chi (flusso di energia). L'elettroagopuntura combina aghi ed elettrostimolazione per ridurre i meccanismi centrali di regolazione del dolore che causano lombalgia e sciatica bloccando i segnali del dolore e fornendo sollievo dal dolore. (Kong, 2020) Allo stesso tempo, l'elettroagopuntura offre proprietà analgesiche per stimolare le endorfine e ridurre in modo sicuro gli antidolorifici per la lombalgia. (Sung et al., 2021)

 

 

Elettroagopuntura per ripristinare la mobilità

Quando gli arti inferiori sperimentano una mobilità limitata a causa della sciatica associata a lombalgia, l'elettroagopuntura può aiutare a rilassare i muscoli che stanno aggravando il nervo sciatico e persino aiutare a migliorare il flusso sanguigno ai muscoli lombari. Questo perché l'elettroagopuntura può stimolare specifiche regioni del corpo per ridurre i riflessi somato-vago-surrene per alleviare e ripristinare la mobilità degli arti inferiori. (Liu et al., 2021) Inoltre, l'elettroagopuntura può essere combinata con altre terapie non chirurgiche per aiutare a rafforzare i muscoli centrali e della parte bassa della schiena, consentendo alle persone di essere più consapevoli di quali fattori causano la sciatica e il dolore lombare. In questo modo, molte persone che lottano con la sciatica associata a lombalgia possono incorporare l’elettroagopuntura come parte del loro programma di trattamento combinato con approcci olistici per migliorare la qualità della vita e fornire un percorso per migliorare la loro mobilità. 

 


Riferimenti

Davis, D., Maini, K., Taqi, M., & Vasudevan, A. (2024). Sciatica. In StatPerle. www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/29939685

Kong, JT (2020). Elettroagopuntura per il trattamento della lombalgia cronica: risultati preliminari della ricerca. Med Agopuntura, 32(6), 396-397. doi.org/10.1089/acu.2020.1495

Liu, S., Wang, Z., Su, Y., Qi, L., Yang, W., Fu, M., Jing, X., Wang, Y., & Ma, Q. (2021). Una base neuroanatomica per l’elettroagopuntura per guidare l’asse vago-surrene. Natura, 598(7882), 641-645. doi.org/10.1038/s41586-021-04001-4

Siddiq, MAB, Clegg, D., Hasan, SA e Rasker, JJ (2020). Sciatica extraspinale e mimica della sciatica: una revisione esplorativa. Dolore J coreano, 33(4), 305-317. doi.org/10.3344/kjp.2020.33.4.305

Sung, WS, Park, JR, Park, K., Youn, I., Yeum, HW, Kim, S., Choi, J., Cho, Y., Hong, Y., Park, Y., Kim, EJ , & Nam, D. (2021). L'efficacia e la sicurezza dell'elettroagopuntura per la lombalgia cronica non specifica: un protocollo per la revisione sistematica e/o una meta-analisi. Medicina (Baltimora), 100(4), e24281. doi.org/10.1097/MD.0000000000024281

Zhou, J., Mi, J., Peng, Y., Han, H., & Liu, Z. (2021). Associazioni causali dell'obesità con la degenerazione intervertebrale, la lombalgia e la sciatica: uno studio di randomizzazione mendeliana a due campioni. Front Endocrinol (Lausanne), 12 740200. doi.org/10.3389/fendo.2021.740200

Negazione di responsabilità

Il potere dell'agopuntura per la sindrome del piriforme

Il potere dell'agopuntura per la sindrome del piriforme

Gli individui affetti dalla sindrome del piriforme possono incorporare l’agopuntura in varie terapie per ridurre il dolore del nervo sciatico e altri sintomi?

Introduzione

Poiché molti individui si spostano da un luogo all’altro grazie alle estremità inferiori del corpo, i muscoli, i legamenti, le radici nervose e i tessuti circostanti contribuiscono a contribuire alla funzione sensomotoria di fianchi, gambe, glutei e piedi. Tutti questi gruppi muscolari contribuiscono a garantire che possano essere mobili senza gli effetti di dolore o disagio. Tuttavia, molti fattori e problemi possono causare nel tempo lo sviluppo di problemi muscoloscheletrici nei muscoli circostanti, influenzando la mobilità di una persona. Uno dei muscoli che aiuta a condividere la responsabilità della mobilità tra fianchi e glutei è il muscolo piriforme, che viene spesso trascurato quando varie lesioni o movimenti ripetitivi iniziano a influenzare la capacità di camminare di una persona. L'articolo di oggi esamina come la sindrome piriforme influisce sulla mobilità, come il dolore sciatico è correlato alla sindrome piriforme e come terapie come l'agopuntura possono aiutare a ridurre la sindrome piriforme. Parliamo con fornitori medici certificati che consolidano le informazioni dei nostri pazienti per fornire numerosi trattamenti per ridurre al minimo la sindrome piriforme che influisce sulla mobilità di una persona. Informiamo e guidiamo inoltre i pazienti su come trattamenti come l'agopuntura possono aiutare a ridurre il dolore del nervo sciatico associato alla sindrome piriforme. Incoraggiamo i nostri pazienti a porre ai loro fornitori medici associati domande complesse e importanti sui sintomi simili al dolore riferiti che stanno sperimentando a causa della sindrome piriforme che sta influenzando la loro capacità di camminare. Il Dr. Jimenez, DC, incorpora queste informazioni come servizio accademico. Negazione di responsabilità.

 

Sindrome del piriforme che influisce sulla mobilità

Hai riscontrato rigidità muscolare nella regione dei fianchi o dei glutei, che influisce sulla tua capacità di camminare? Provi sensazioni di intorpidimento, formicolio o dolore bruciante che si estende fino alle ginocchia e ai piedi? Oppure, dopo una lunga giornata di lavoro, senti dolore quando ti siedi? La maggior parte di questi sintomi sono spesso correlati alla sindrome del piriforme. I sei muscoli circostanti che circondano la regione glutea delle cosce e dei fianchi lavorano tutti insieme per fornire il movimento della parte inferiore del corpo stabilizzando i fianchi e ruotando le cosce. Il muscolo piriforme è un muscolo piccolo, piatto, a forma di pera che corre sopra il nervo sciatico. La sindrome del piriforme è una condizione clinica muscoloscheletrica che causa l'intrappolamento del nervo sciatico che fa sì che molti individui riferiscano dolore lancinante e bruciante fino alla regione dei glutei. (Hicks et al., 2024) Ciò fa sì che molte persone pensino di avere a che fare con una lombalgia associata alla sciatica. Quando una persona ha a che fare con la sindrome del piriforme, sperimenterà una mobilità limitata nei fianchi che, nel tempo, se non trattata, influenzerà le cosce e le gambe. 

 

In che modo il dolore del nervo sciatico è correlato alla sindrome del piriforme?

 

Inoltre, poiché la sindrome piriforme è correlata al dolore del nervo sciatico, alcuni risultati clinici che causano profili di rischio sovrapposti includono la rotazione esterna limitata dell’anca e la rigidità muscolare dei muscoli lombosacrali. Altri reperti clinici vanno dal dolore palpatorio sulla grande incisura sciatica al dolore aggravato in posizione seduta. (Sharma et al., 2023) Poiché l'intrappolamento del nervo sciatico è correlato alla sindrome del piriforme, è ancora considerato la causa non discogenica della sciatica. (Figlio e Lee, 2022) Quando il nervo sciatico rimane intrappolato nel muscolo piriforme, molte persone avvertiranno intorpidimento, sensazioni di formicolio e modelli di dolore simili alle gambe, proprio come la sciatica; tuttavia, quando le persone cercano trattamenti per ridurre il dolore del nervo sciatico e migliorare il muscolo piriforme.

 

La terapia con agopuntura riduce la sindrome del piriforme

 

Quando le persone cercano trattamenti per ridurre il dolore del nervo sciatico correlato alla sindrome del piriforme, cercano trattamenti che siano convenienti e possano ridurre il dolore attraverso sessioni consecutive. La terapia con agopuntura può aiutare a ridurre gli effetti della sindrome piriforme. L'agopuntura è una terapia complementare e alternativa proveniente dalla Cina che utilizza aghi solidi e sottili da posizionare sui punti terapeutici del corpo. Inoltre, professionisti altamente qualificati possono incorporare vari metodi di agopuntura per trattare e ridurre gli effetti della sindrome piriforme. (Lui e al., 2023) Allo stesso tempo, quando una persona viene trattata per la sindrome del piriforme, un agopuntore utilizza tecniche guidate dagli ultrasuoni per consentire il posizionamento accurato dell'ago all'interno dei muscoli profondi per fornire una risposta efficace al trattamento. (Fusco et al., 2018) Ciò consente ai muscoli circostanti interessati di rilassarsi e ridurre il dolore del nervo sciatico.

 

Agopuntura che riduce il dolore al nervo sciatico

Poiché il dolore del nervo sciatico e la sindrome del piriforme hanno profili di rischio sovrapposti, possono anche essere associati ad altre condizioni di dolore muscoloscheletrico che possono influenzare la mobilità di una persona. L'agopuntura può aiutare a mitigare i segnali del dolore che causano disturbi motori o sensoriali nelle regioni pelviche e dell'anca. (Kvorning et al., 2004) L'agopuntura è una delle forme più antiche di terapia non chirurgica che può essere combinata con altre varie terapie per aiutare a rimobilizzare i fianchi e decomprimere il dolore che colpisce il nervo sciatico fornendo allo stesso tempo sollievo. (Vij et al., 2021) Incorporando l'agopuntura come parte del piano di trattamento per la salute e il benessere di una persona, questa inizierà a gestire gradualmente i sintomi associati e ridurrà le possibilità che la sindrome piriforme ritorni a causare dolore al nervo sciatico negli arti inferiori. Ciò consente alle persone di essere più consapevoli e di contribuire a ripristinare il naturale processo di guarigione del corpo nel tempo.


Riacquista la tua mobilità: video


Riferimenti

Fusco, P., Di Carlo, S., Scimia, P., Degan, G., Petrucci, E., & Marinangeli, F. (2018). Trattamento con dry needling ecoguidato dei punti trigger miofasciali per la gestione della sindrome del piriforme: una serie di casi. J Chiropr Med, 17(3), 198-200. doi.org/10.1016/j.jcm.2018.04.002

He, Y., Miao, F., Fan, Y., Zhang, F., Yang, P., Zhao, X., Wang, M., He, C., & He, J. (2023). Metodi di agopuntura per la sindrome del piriforme: un protocollo per la revisione sistematica e la meta-analisi di rete. J Dolore Ris, 16, 2357-2364. doi.org/10.2147/JPR.S417211

Hicks, BL, Lam, JC e Varacallo, M. (2024). Sindrome del piriforme. In StatPerle. www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/28846222

Kvorning, N., Holmberg, C., Grennert, L., Aberg, A., & Akeson, J. (2004). L’agopuntura allevia il dolore pelvico e lombare nella tarda gravidanza. Acta Obstet Gynecol Scand, 83(3), 246-250. doi.org/10.1111/j.0001-6349.2004.0215.x

Sharma, S., Kaur, H., Verma, N., & Adhya, B. (2023). Guardando oltre la sindrome del piriforme: è davvero il piriforme? Bacino dell'anca, 35(1), 1-5. doi.org/10.5371/hp.2023.35.1.1

Figlio, BC e Lee, C. (2022). Sindrome del piriforme (intrappolamento del nervo sciatico) associata alla variazione del nervo sciatico di tipo C: una relazione di due casi e una revisione della letteratura. Neurotrauma J coreano, 18(2), 434-443. doi.org/10.13004/kjnt.2022.18.e29

Vij, N., Kiernan, H., Bisht, R., Singleton, I., Cornett, EM, Kaye, AD, Imani, F., Varrassi, G., Pourbahri, M., Viswanath, O. e Urits , I. (2021). Opzioni di trattamento chirurgico e non chirurgico per la sindrome del piriforme: una revisione della letteratura. Anestesia Dolore Med, 11(1), e112825. doi.org/10.5812/aapm.112825

Negazione di responsabilità

Facile sollievo dal dolore alla sciatica con tecniche di agopuntura

Facile sollievo dal dolore alla sciatica con tecniche di agopuntura

Le persone che soffrono di sciatica possono trovare il sollievo di cui hanno bisogno dall’agopuntura per ripristinare la mobilità della parte bassa della schiena?

Introduzione

Le estremità inferiori del corpo forniscono stabilità e movimento all'individuo mentre si sposta da un luogo all'altro senza dolore o disagio. Gli arti inferiori sono costituiti da fianchi, parte bassa della schiena, gambe, cosce, bacino, ginocchia e piedi; ognuno ha vari muscoli, radici nervose e legamenti con un lavoro specifico per ciascun quadrante muscolare. La colonna vertebrale nel sistema muscolo-scheletrico aiuta a fornire una postura corretta proteggendo il midollo spinale dalle lesioni. Tuttavia, nella maggior parte dei casi, gli arti inferiori possono soccombere a causa di lesioni poiché molti individui eseguono movimenti ripetitivi che possono comprimere le radici nervose che si estendono verso gli arti inferiori, provocando dolore. Il dolore più comune che sembra colpire la parte bassa della schiena e le gambe è la sciatica e, se non trattato, può causare profili di rischio sovrapposti agli arti inferiori. L'articolo di oggi esamina come la sciatica è correlata alla parte bassa della schiena e come i trattamenti non chirurgici possono aiutare a ridurre gli effetti del dolore sciatico. Parliamo con fornitori medici certificati che consolidano le informazioni dei nostri pazienti per fornire numerosi trattamenti per alleviare il dolore della sciatica che colpisce gli arti inferiori. Informiamo e guidiamo inoltre i pazienti su come i trattamenti non chirurgici possono aiutare a ridurre il dolore della sciatica dalle estremità muscoloscheletriche inferiori. Incoraggiamo i nostri pazienti a porre ai loro fornitori medici associati domande complesse e importanti sui sintomi simili al dolore che sperimentano a causa della sciatica che causa loro dolore. Il Dr. Jimenez, DC, incorpora queste informazioni come servizio accademico. Negazione di responsabilità.

 

In che modo la sciatica è correlata alla parte bassa della schiena?

Provi spesso sensazioni di intorpidimento o formicolio lungo la gamba che causano una breve perdita di sensibilità della gamba o del piede? Senti un dolore lancinante alla parte bassa della schiena dopo essere stato troppo seduto alla scrivania? Oppure trovi che allungare le gambe o la schiena allevia temporaneamente il dolore, per poi poi ripresentarsi? Molte persone che avvertono un dolore lancinante che corre lungo le gambe soffrono di sciatica. Quando si tratta delle estremità inferiori del sistema muscolo-scheletrico, molti individui eseguono movimenti ripetitivi sulla colonna vertebrale che possono causare la compressione e l'ernia dei dischi spinali sotto pressione. Quando il disco spinale è erniato nella colonna lombare, quel disco inizierà a premere sulle radici nervose circostanti, inviando così un dolore irradiato lungo le gambe. La sciatica è definita quando gli individui avvertono dolore proveniente dalla radice del nervo lombosacrale e causano una sensazione di bruciore, pesantezza o oppressione. (Aguilar-Shea et al., 2022) La sciatica può variare da lieve a grave, costringendo molte persone a pensare che il loro piede sia addormentato. Tuttavia, la radice del nervo sciatico viene compressa, intrappolata, bloccata o pizzicata, provocando spasmi muscolari nella parte bassa della schiena, nei glutei o nelle gambe. Quindi, molte persone spiegheranno che stanno sperimentando dolore alla parte bassa della schiena o alle gambe quando si tratta di sciatica. 

 

 

Poiché il nervo sciatico è un nervo lungo e spesso nel corpo umano, viaggia dalla regione lombare fino al ginocchio e si collega ad altri nervi per raggiungere il piede. Il dolore alla sciatica può essere costituito da due condizioni con gli stessi effetti sintomatici simili al dolore noti come condizioni vere o simili alla sciatica. La vera sciatica è quella in cui una lesione colpisce direttamente il nervo sciatico. Ciò può riguardare un'ernia del disco causata da fattori ambientali come il sollevamento di un oggetto pesante, l'aggravamento della radice del nervo sciatico e la causa del dolore che peggiora. (Siddiq et al., 2020) Per le condizioni simili alla sciatica, è qui che altre condizioni muscoloscheletriche causano sintomi simili al dolore sciatico agli arti inferiori. Condizioni muscoloscheletriche come la sindrome del piriforme possono causare sintomi simili al dolore alla sciatica in cui il muscolo piriforme è irritato o infiammato, premendo sul nervo sciatico, il che fa sì che molte persone riferiscano dolore lungo la regione glutea che può provocare sensazioni di bruciore e dolore lungo la parte posteriore del corpo. le gambe. (Hicks et al., 2024) Tuttavia, esistono modi per trattare la sciatica e ridurre gli effetti simili al dolore che causano problemi di mobilità.

 


Sciatica, cause, sintomi e suggerimenti - Video


Trattamenti non chirurgici per la sciatica

Quando si tratta di ridurre il dolore della sciatica, molte persone cercano un trattamento conveniente e personalizzato in base al dolore della persona. Alcuni trattamenti, come la mobilizzazione neurale, possono applicare forze meccaniche alle radici nervose per ripristinare un movimento sano delle gambe e degli arti inferiori. (Pavone et al., 2023) Altri trattamenti, come la decompressione spinale, utilizzano una trazione delicata sul disco spinale per allentare la pressione sul nervo sciatico e fornire sollievo. I trattamenti non chirurgici sono favorevoli a molte persone perché sono convenienti e personalizzati in base al dolore della persona poiché aiutano a ridurre il dolore e la disabilità. (Liu et al., 2023) Fortunatamente, una forma di trattamento non chirurgico può aiutare ad alleviare la sciatica e i sintomi dolorosi ad essa associati.

 

Agopuntura per alleviare il dolore sciatico

L'agopuntura è una delle forme più antiche di trattamenti non chirurgici in cui professionisti qualificati utilizzano aghi sottili e solidi da inserire e posizionare sulla zona interessata, provocando dolore. L'agopuntura può aiutare a ridurre la distorsione delle radici nervose colpite e le citochine infiammatorie locali correlate alla sciatica. (Yu et al., 2021) Ciò che fa è che normalizza i segnali neuronali in una modalità predefinita dall'aggravamento delle fibre muscolari circostanti e dalla diminuzione del dolore. Inoltre, l'agopuntura può aiutare a ripristinare il qi o l'energia del corpo riducendo il dolore posizionando gli aghi sui punti terapeutici degli organi vitali che condividono una relazione con il nervo sciatico. (Yu et al., 2022) Questa malattia è detta somato-viscerale, in cui gli organi vitali potrebbero essere l'area interessata, causando la sovrapposizione di profili di rischio muscolari e nervosi. L'agopuntura è un'eccellente forma di trattamento non chirurgico che può essere combinato con altre varie terapie per aiutare a ripristinare il fattore di guarigione naturale del corpo e consentire alle persone di essere più consapevoli di come prendersi cura facilmente del proprio corpo per prevenire la comparsa di sintomi simili al dolore alla sciatica. derivante.

 


Riferimenti

Aguilar-Shea, AL, Gallardo-Mayo, C., Sanz-Gonzalez, R., & Paredes, I. (2022). Sciatica. Management per i medici di famiglia. J Family Med Prim Care, 11(8), 4174-4179. doi.org/10.4103/jfmpc.jfmpc_1061_21

Hicks, BL, Lam, JC e Varacallo, M. (2024). Sindrome del piriforme. In StatPerle. www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/28846222

Liu, C., Ferreira, GE, Abdel Shaheed, C., Chen, Q., Harris, IA, Bailey, CS, Peul, WC, Koes, B., & Lin, CC (2023). Trattamento chirurgico e non chirurgico per la sciatica: revisione sistematica e meta-analisi di studi randomizzati e controllati. BMJ, 381, E070730. doi.org/10.1136/bmj-2022-070730

Pavone, M., Douglas, S., & Nair, P. (2023). Mobilizzazione neurale nella lombalgia e nel dolore radicolare: una revisione sistematica. J Man Manip Ther, 31(1), 4-12. doi.org/10.1080/10669817.2022.2065599

Siddiq, MAB, Clegg, D., Hasan, SA e Rasker, JJ (2020). Sciatica extraspinale e mimica della sciatica: una revisione esplorativa. Dolore J coreano, 33(4), 305-317. doi.org/10.3344/kjp.2020.33.4.305

Yu, FT, Liu, CZ, Ni, GX, Cai, GW, Liu, ZS, Zhou, XQ, Ma, CY, Meng, XL, Tu, JF, Li, HW, Yang, JW, Yan, SY, Fu, HY, Xu, WT, Li, J., Xiang, HC, Sun, TH, Zhang, B., Li, MH, . . . Wang, LQ (2022). Agopuntura per la sciatica cronica: protocollo per uno studio multicentrico randomizzato e controllato. BMJ Aperto, 12(5), e054566. doi.org/10.1136/bmjopen-2021-054566

Yu, FT, Ni, GX, Cai, GW, Wan, WJ, Zhou, XQ, Meng, XL, Li, JL, Tu, JF, Wang, LQ, Yang, JW, Fu, HY, Zhang, XC, Li, J., Wang, YF, Zhang, B., Zhang, XH, Zhang, HL, Shi, GX e Liu, CZ (2021). Efficacia dell'agopuntura per la sciatica: protocollo di studio per uno studio pilota randomizzato e controllato. trials, 22(1), 34. doi.org/10.1186/s13063-020-04961-4

Negazione di responsabilità

Decompressione spinale: come alleviare facilmente il dolore all'anca

Decompressione spinale: come alleviare facilmente il dolore all'anca

Le persone che soffrono di dolore all'anca possono trovare il sollievo che cercano dalla decompressione spinale per ridurre il dolore alla sciatica?

Introduzione

Quando si tratta di persone che fanno movimenti quotidiani, il corpo può trovarsi in posizioni strane senza dolore o disagio. Pertanto, le persone possono stare in piedi o sedute per periodi prolungati e sentirsi bene quando svolgono attività faticose. Tuttavia, con l’invecchiamento del corpo, i muscoli e i legamenti circostanti possono diventare deboli e tesi, mentre le articolazioni e i dischi spinali iniziano a essere compressi e a usurarsi. Questo perché molti individui eseguono movimenti ripetitivi sul proprio corpo che causano sintomi simili al dolore alla schiena, ai fianchi, al collo e alle estremità del corpo, portando a dolore riferito in diverse parti del corpo. Quando gli individui avvertono dolore muscoloscheletrico nel loro corpo, ciò può causare profili di rischio sovrapposti che possono ostacolare l’individuo e renderlo infelice. Inoltre, quando le persone avvertono dolore muscoloscheletrico nel loro corpo, molti cercheranno un trattamento per ridurre i sintomi simili al dolore associati al dolore muscoloscheletrico. L'articolo di oggi esaminerà un tipo di dolore muscoloscheletrico ai fianchi, come può causare problemi simili al dolore alla sciatica e come trattamenti come la decompressione possono ridurre gli effetti simili al dolore del dolore all'anca correlato alla sciatica. Parliamo con fornitori medici certificati che consolidano le informazioni dei nostri pazienti per fornire numerosi trattamenti per alleviare il dolore all'anca associato alla sciatica. Inoltre informiamo e guidiamo i pazienti su come la decompressione può aiutare a ridurre i sintomi simili al dolore come la sciatica e a ripristinare la mobilità dell'anca. Incoraggiamo i nostri pazienti a porre ai loro fornitori medici associati domande complesse e importanti sui sintomi simili al dolore che sperimentano a causa del dolore all'anca. Il Dr. Jimenez, DC, incorpora queste informazioni come servizio accademico. Negazione di responsabilità.

 

Dolore all'anca associato alla sciatica

Provi spesso rigidità nella parte bassa della schiena e nei fianchi dopo essere rimasto seduto per un periodo eccessivo? Che ne dici di sentire un dolore irradiato che scende dalla parte bassa della schiena fino alle gambe? Oppure pensi che i muscoli delle anche e delle cosce diventino tesi e deboli, compromettendo la stabilità della tua andatura? Molte persone che soffrono di questi problemi simili al dolore soffrono di dolore all'anca e può essere un problema se non viene trattato nel tempo. Poiché il dolore all’anca è una condizione comune e invalidante difficile da diagnosticare, molti individui spesso esprimono dolore localizzato in una delle tre regioni anatomiche: le sezioni anteriore, posteriore e laterale dell’anca. (Wilson e Furukawa, 2014) Quando le persone hanno a che fare con dolore all'anca, sperimentano anche dolore riferito nella parte bassa della schiena, che li rende angosciati e infelici. Allo stesso tempo, semplici movimenti ordinari come sedersi o stare in piedi possono influenzare i muscoli e i legamenti che circondano i fianchi e possono essere dannosi. Ciò può causare dolore all'anca riferito alla colonna lombare e problemi alla colonna vertebrale, che quindi causano problemi muscoloscheletrici agli arti inferiori. (Lee et al., 2018

 

 

Quindi, in che modo il dolore all’anca potrebbe essere associato alla sciatica e causare dolore in molte estremità inferiori? Le aree dell'anca nel sistema muscoloscheletrico hanno numerosi muscoli che circondano l'area dell'osso pelvico che possono diventare tesi e deboli, causando dolore muscoloscheletrico riferito da problemi intrapelvici e ginecologici. (Ciambellano, 2021) Ciò significa che i disturbi muscoloscheletrici come le sindromi del piriforme associate al dolore all'anca possono portare alla sciatica. Il nervo sciatico scende dalla regione lombare, dai glutei e dietro la gamba. Quando una persona ha a che fare con la sciatica e si rivolge al proprio medico di base per farsi curare il dolore, i medici eseguiranno un esame fisico per vedere quali fattori stanno causando il dolore. Alcuni dei risultati più comuni durante un esame fisico erano dolorabilità e palpazione della grande incisura sciatica e la riproduzione del dolore lungo i fianchi. (Figlio e Lee, 2022) Ciò provoca sintomi associati correlati alla sciatica e al dolore all'anca, tra cui:

  • Sensazioni di formicolio/intorpidimento
  • Tenerezza muscolare
  • Dolore stando seduti o in piedi
  • Disagio

 


Il movimento è la chiave della guarigione? Video


Decompressione spinale che riduce il dolore all'anca

Tuttavia, molte persone troveranno trattamenti non chirurgici per aiutare a ridurre la sciatica associata al dolore all’anca. I trattamenti non chirurgici sono personalizzati in base al dolore di una persona e sono economici pur essendo delicati sulla colonna vertebrale. La decompressione spinale può aiutare a ridurre il dolore all’anca associato alla sciatica. La decompressione sulla colonna vertebrale consente una trazione delicata per allungare i muscoli deboli lungo la parte bassa della schiena e i fianchi mentre i dischi spinali subiscono una pressione negativa. Quando una persona ha a che fare con il dolore alla sciatica associato al dolore all'anca e prova la decompressione per la prima volta, gli viene fornito il sollievo che merita. (Crisp et al., 1955)

 

 

Inoltre, molte persone che incorporano la decompressione per il dolore all'anca possono iniziare a sentirne gli effetti poiché aiuta a migliorare la circolazione del flusso sanguigno verso i fianchi per avviare il naturale processo di guarigione. (Hua et al., 2019) Quando le persone iniziano a incorporare la decompressione per il dolore all'anca, possono rilassarsi poiché sentono che tutti i dolori e il dolore scompaiono gradualmente man mano che la mobilità e la rotazione vengono ripristinate negli arti inferiori.

 


Riferimenti

Chamberlain, R. (2021). Dolore all'anca negli adulti: valutazione e diagnosi differenziale. Medico di famiglia americano, 103(2), 81-89. www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/33448767

www.aafp.org/pubs/afp/issues/2021/0115/p81.pdf

Crisp, EJ, Cyriax, JH e Christie, BG (1955). Discussione sul trattamento del mal di schiena mediante trazione. Proc R Soc Med, 48(10), 805-814. www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/13266831

www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC1919242/pdf/procrsmed00390-0081.pdf

Hua, KC, Yang, XG, Feng, JT, Wang, F., Yang, L., Zhang, H., & Hu, YC (2019). L'efficacia e la sicurezza della decompressione centrale per il trattamento della necrosi della testa del femore: una revisione sistematica e una meta-analisi. J Orthop Surg Res, 14(1), 306. doi.org/10.1186/s13018-019-1359-7

Lee, YJ, Kim, SH, Chung, SW, Lee, YK e Koo, KH (2018). Cause di dolore cronico all'anca non diagnosticato o diagnosticato erroneamente dai medici di base in pazienti giovani adulti: uno studio descrittivo retrospettivo. J Korean Med Sci, 33(52), e339. doi.org/10.3346/jkms.2018.33.e339

Figlio, BC e Lee, C. (2022). Sindrome del piriforme (intrappolamento del nervo sciatico) associata alla variazione del nervo sciatico di tipo C: una relazione di due casi e una revisione della letteratura. Neurotrauma J coreano, 18(2), 434-443. doi.org/10.13004/kjnt.2022.18.e29

Wilson, JJ e Furukawa, M. (2014). Valutazione del paziente con dolore all'anca. Medico di famiglia americano, 89(1), 27-34. www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24444505

www.aafp.org/pubs/afp/issues/2014/0101/p27.pdf

 

Negazione di responsabilità

Stenosi spinale e terapia fisica: gestione dei sintomi

Stenosi spinale e terapia fisica: gestione dei sintomi

La terapia fisica per la stenosi spinale può migliorare la qualità della vita e ridurre i sintomi del dolore per le persone che affrontano la condizione degenerativa?

Stenosi spinale e terapia fisica: gestione dei sintomi

Terapia fisica per la stenosi spinale

La stenosi spinale provoca il restringimento delle aperture delle vertebre. Le aperture interessate sono:

  • Il canale spinale centrale – dove si trova il midollo spinale.
  • Forame – piccole aperture ai lati di ciascuna vertebra dove le radici nervose si diramano dal midollo spinale.
  • La stenosi spinale è più comune nella colonna lombare/parte bassa della schiena.
  • Può verificarsi anche nella colonna cervicale/collo. (Jon Lurie, Christy Tomkins-Lane 2016)

I dischi tra le vertebre della colonna vertebrale forniscono ammortizzazione e assorbimento degli urti alla colonna vertebrale e al resto del corpo. Si ritiene che le alterazioni degenerative dei dischi siano l'inizio della stenosi spinale. Quando i dischi non hanno sufficiente idratazione/acqua e l'altezza del disco diminuisce nel tempo, l'ammortizzazione e l'assorbimento degli urti diventano sempre meno efficaci. Le vertebre possono quindi comprimersi, causando attrito. La stenosi spinale degenerativa può anche svilupparsi da un eccesso di tessuto cicatriziale e speroni ossei (crescita che si sviluppa sul bordo di un osso) che possono formarsi dopo una lesione o un intervento chirurgico alla colonna vertebrale.

Valutazione Finale

Un medico farà una diagnosi di stenosi spinale. Il medico eseguirà una scansione della colonna vertebrale per determinare la posizione esatta della degenerazione e per misurare quanto sono diventate strette le aperture. Sono spesso presenti dolore, rigidità, mobilità limitata e perdita di mobilità. Se la stenosi spinale ha causato la compressione dei nervi, potrebbero verificarsi anche dolore, intorpidimento, formicolio o debolezza nei glutei (sciatica), nelle cosce e nella parte inferiore delle gambe. Un fisioterapista determinerà il grado valutando quanto segue:

  • Mobilità delle vertebre: come la colonna vertebrale si piega e si torce in diverse direzioni.
  • Possibilità di cambiare posizione.
  • La forza dei muscoli del core, della schiena e dei fianchi.
  • Equilibrio
  • Posizione
  • Modello di andatura
  • Compressione dei nervi per determinare se ci sono sintomi alle gambe.
  • I casi più lievi di solito non comportano la compressione dei nervi, poiché la rigidità della schiena è più comune.
  • Nei casi più gravi, possono verificarsi dolore significativo, mobilità limitata e compressione dei nervi, che causano debolezza alle gambe.

Il sintomo più comune della stenosi spinale è l’aumento del dolore con la flessione all’indietro o l’estensione della colonna lombare. Ciò include posizioni che estendono la colonna vertebrale, come stare in piedi, camminare e sdraiarsi sullo stomaco. I sintomi di solito migliorano quando ci si piega in avanti e quando la colonna vertebrale è posizionata maggiormente in una posizione flessa o piegata, come quando si è seduti o sdraiati. Queste posizioni del corpo aprono gli spazi nel canale spinale centrale.

Chirurgia

La stenosi spinale è la ragione più comune per sottoporsi a un intervento chirurgico negli adulti di età pari o superiore a 65 anni. Tuttavia, la chirurgia viene quasi sempre eseguita come ultima risorsa se il dolore, i sintomi e la disabilità persistono dopo aver provato terapie conservative, inclusa la chiropratica, decompressione non chirurgicae terapia fisica, per mesi o anni. La gravità dei sintomi e lo stato di salute attuale determineranno se un medico consiglierà un intervento chirurgico. (Zhuomao Mo, et al., 2018). Le misure conservatrici possono essere più sicure e altrettanto efficaci. Una revisione sistematica o uno studio basato su tutte le ricerche primarie disponibili ha rilevato che la terapia fisica e l’esercizio fisico hanno prodotto risultati simili alla chirurgia per migliorare il dolore e la disabilità. (Zhuomao Mo, et al., 2018). Fatta eccezione per i casi più gravi, spesso l’intervento chirurgico non è necessario.

Terapia fisica per la stenosi spinale

L’obiettivo della terapia fisica comprende:

  1. Diminuzione del dolore e della rigidità articolare.
  2. Alleviare la compressione dei nervi.
  3. Ridurre la tensione nei muscoli circostanti.
  4. Migliorare la gamma di movimento.
  5. Migliorare l'allineamento posturale.
  6. Rafforzare i muscoli centrali.
  7. Migliorare la forza delle gambe per aiutare con l'equilibrio e la funzionalità generale.
  • Allungamento dei muscoli della schiena, compresi quelli che corrono verticalmente lungo la colonna vertebrale e quelli che corrono diagonalmente dal bacino alla colonna lombare, aiutano ad alleviare la tensione muscolare e il dolore e possono migliorare la mobilità generale e l'ampiezza di movimento della colonna lombare.
  • Allungando i muscoli dell'anca, compresi i flessori dell'anca nella parte anteriore, il piriforme nella parte posteriore e i muscoli posteriori della coscia che vanno dalla parte posteriore dell'anca lungo la gamba fino al ginocchio, è importante poiché questi muscoli sono attaccati al bacino, che si collega direttamente al bacino. colonna vertebrale.
  • Esercizi per rafforzare i muscoli addominali, compresi i muscoli del tronco, del bacino, della parte bassa della schiena, dei fianchi e dell'addome, aiutano a stabilizzare la colonna vertebrale e a proteggerla da movimenti eccessivi e forze di compressione.
  • Con la stenosi spinale, i muscoli centrali spesso diventano deboli e inattivi e incapaci di svolgere il proprio lavoro di sostegno della colonna vertebrale. Gli esercizi per il core spesso iniziano attivando i muscoli addominali profondi mentre si è distesi sulla schiena con le ginocchia piegate.
  • Gli esercizi progrediranno man mano che l'individuo acquisirà più forza e controllo man mano che la colonna vertebrale si stabilizza.
  • La terapia fisica per la stenosi spinale comporterà anche esercizi di equilibrio ed esercizi per i glutei per rafforzare i muscoli delle gambe.

Frodi

Lavorare con un fisioterapista può aiutare a prevenire problemi futuri mantenendo la mobilità della colonna vertebrale, mantenendo l'individuo attivo ed esercitandosi per mantenere forza e stabilità per fornire una solida base per sostenere la parte bassa della schiena e prevenire il peggioramento dei sintomi.

Terapia fisica per la stenosi spinale grave

La terapia fisica di solito prevede l'esecuzione di allungamenti per la parte bassa della schiena, i fianchi e le gambe, esercizi di mobilità ed esercizi di rafforzamento del core per migliorare il supporto della colonna vertebrale e ridurre il dolore. Trattamenti come il calore o la stimolazione elettrica possono anche essere utilizzati caso per caso se si avverte dolore o tensione significativi nei muscoli della schiena. Tuttavia, non ci sono prove cliniche sufficienti a sostegno dell’esistenza di ulteriori benefici. (Luciana Gazzi Macedo, et al., 2013) L'efficacia della terapia fisica è elevata perché la chirurgia da sola non può rafforzare i muscoli che stabilizzano la colonna vertebrale, aumentare la mobilità o la flessibilità dei muscoli circostanti e migliorare l'allineamento posturale.


Le cause principali della stenosi spinale


Riferimenti

Lurie, J. e Tomkins-Lane, C. (2016). Gestione della stenosi spinale lombare. BMJ (ricerca clinica ed.), 352, h6234. doi.org/10.1136/bmj.h6234

Mo, Z., Zhang, R., Chang, M. e Tang, S. (2018). Terapia fisica contro chirurgia per la stenosi spinale lombare: una revisione sistematica e una meta-analisi. Giornale pakistano di scienze mediche, 34(4), 879–885. doi.org/10.12669/pjms.344.14349

Macedo, L. G., Hum, A., Kuleba, L., Mo, J., Truong, L., Yeung, M., & Battié, M. C. (2013). Interventi di terapia fisica per la stenosi spinale lombare degenerativa: una revisione sistematica. Terapia fisica, 93(12), 1646–1660. doi.org/10.2522/ptj.20120379

Comprendere le cisti sinoviali spinali: una panoramica

Comprendere le cisti sinoviali spinali: una panoramica

Gli individui che hanno subito un infortunio alla schiena possono sviluppare una cisti spinale sinoviale come un modo per proteggere la colonna vertebrale che potrebbe causare sintomi e sensazioni di dolore. Conoscere i segnali può aiutare gli operatori sanitari a sviluppare un piano di trattamento completo per alleviare il dolore, prevenire il peggioramento della condizione e di altre patologie spinali?

Comprendere le cisti sinoviali spinali: una panoramica

Cisti sinoviali spinali

Le cisti sinoviali spinali sono sacche benigne piene di liquido che si sviluppano nelle articolazioni della colonna vertebrale. Si formano a causa di degenerazione o lesione spinale. Le cisti possono formarsi ovunque nella colonna vertebrale, ma la maggior parte si verifica nella regione lombare/parte bassa della schiena. Si sviluppano tipicamente nelle faccette articolari o nelle giunzioni che mantengono le vertebre/ossa spinali interconnesse.

Sintomi

Nella maggior parte dei casi, le cisti sinoviali non causano sintomi. Tuttavia, il medico o lo specialista vorrà monitorare i segni di malattia degenerativa del disco, stenosi spinale o sindrome della cauda equina. Quando i sintomi si presentano, in genere causano radicolopatia o compressione dei nervi, che può causare mal di schiena, debolezza, intorpidimento e dolore radiante causato dall'irritazione. La gravità dei sintomi dipende dalla dimensione e dalla posizione della cisti. Le cisti sinoviali possono colpire un lato della colonna vertebrale o entrambi e possono formarsi su un segmento spinale o su più livelli.

Gli effetti possono includere

  • I sintomi della radicolopatia possono svilupparsi se la cisti o l'infiammazione causata dalla cisti entra in contatto con una radice del nervo spinale. Ciò può causare sciatica, debolezza, intorpidimento o difficoltà nel controllo di determinati muscoli.
  • La claudicatio/conflitto neurogeno e l'infiammazione dei nervi spinali possono causare crampi, dolore e/o formicolio nella parte bassa della schiena, nelle gambe, nei fianchi e nei glutei. (Martin J. Wilby et al., 2009)
  • Se è coinvolto il midollo spinale, potrebbe causare mielopatia/grave compressione del midollo spinale che può causare intorpidimento, debolezza e problemi di equilibrio. (Dong Shin Kim et al., 2014)
  • I sintomi correlati alla cauda equina, inclusi problemi intestinali e/o vescicali, debolezza delle gambe e anestesia a sella/perdita di sensibilità nelle cosce, nei glutei e nel perineo, possono presentarsi ma sono rari, così come le cisti sinoviali nella parte centrale della schiena e nel collo. Se si sviluppano cisti sinoviali toraciche e cervicali, possono causare sintomi come intorpidimento, formicolio, dolore o debolezza nell’area interessata.

Cause

Le cisti sinoviali spinali sono generalmente causate da alterazioni degenerative come l’osteoartrosi che si sviluppano in un’articolazione nel tempo. Con la regolare usura, la cartilagine delle faccette articolari/il materiale di un'articolazione che fornisce protezione, una superficie liscia, riduzione dell'attrito e assorbimento degli urti inizia a deteriorarsi. Mentre il processo continua, la sinovia può formare una cisti.

  • I traumi, grandi e piccoli, hanno effetti infiammatori e degenerativi sulle articolazioni che possono portare alla formazione di una cisti.
  • Circa un terzo degli individui che hanno una cisti sinoviale spinale hanno anche una spondilolistesi.
  • Questa condizione si verifica quando una vertebra scivola fuori posto o non è allineata sulla vertebra sottostante.
  • È un segno di instabilità spinale.
  • L’instabilità può verificarsi in qualsiasi area della colonna vertebrale, ma i livelli L4-5 sono i più comuni.
  • Questo segmento della colonna vertebrale sostiene la maggior parte del peso della parte superiore del corpo.
  • Se si verifica instabilità, può svilupparsi una cisti.
  • Tuttavia, le cisti possono formarsi senza instabilità.

Diagnosi

Trattamento

Alcune cisti rimangono piccole e causano pochi o nessun sintomo. Le cisti necessitano di cure solo se causano sintomi. (Nancy E, Epstein, Jamie Baisden. 2012)

Regolazioni dello stile di vita

  • Un operatore sanitario consiglierà di evitare determinate attività che peggiorano i sintomi.
  • Potrebbe essere consigliato agli individui di iniziare stretching ed esercizi mirati.
  • Possono essere raccomandate anche la terapia fisica o la terapia occupazionale.
  • L'uso intermittente di antinfiammatori/FANS non steroidei da banco come l'ibuprofene e il naprossene può aiutare ad alleviare il dolore occasionale.

Procedure ambulatoriali

  • Per le cisti che causano dolore intenso, intorpidimento, debolezza e altri problemi, può essere raccomandata una procedura per drenare/aspirare i liquidi dalla cisti.
  • Uno studio ha rilevato che il tasso di successo varia dallo 0% al 50%.
  • Gli individui che subiscono un'aspirazione di solito necessitano di procedure ripetute se ritorna l'accumulo di liquidi. (Nancy E, Epstein, Jamie Baisden. 2012)
  • Le iniezioni epidurali di corticosteroidi possono ridurre l’infiammazione e potrebbero essere un’opzione per alleviare il dolore.
  • Si raccomanda ai pazienti di ricevere non più di tre iniezioni all'anno.

Opzioni chirurgiche

Nei casi gravi o persistenti, il medico può raccomandare un intervento chirurgico di decompressione per rimuovere la cisti e l’osso circostante per alleviare la pressione sulla radice nervosa. Le opzioni chirurgiche spaziano dalle procedure endoscopiche minimamente invasive agli interventi chirurgici più ampi e a cielo aperto. La migliore opzione chirurgica varia in base alla gravità della situazione e alla presenza di disturbi associati. Le opzioni chirurgiche includono:

  • laminectomia – Rimozione della struttura ossea che protegge e ricopre il canale/lamina spinale.
  • Emilaminectomia – Una laminectomia modificata in cui viene rimossa una porzione più piccola della lamina.
  • Facetectomia – La rimozione di parte della faccetta articolare interessata dove si trova la cisti sinoviale, solitamente a seguito di una laminectomia o emilaminectomia.
  • fusione delle faccette articolari e delle vertebre – Diminuisce la mobilità vertebrale nella zona lesionata.
  1. La maggior parte delle persone sperimenta un immediato sollievo dal dolore dopo una laminectomia o emilaminectomia.
  2. La fusione può richiedere dai sei ai nove mesi per guarire completamente.
  3. Se l’intervento viene eseguito senza fusione nel punto in cui ha avuto origine la cisti, il dolore potrebbe ripresentarsi e un’altra cisti potrebbe formarsi entro due anni.
  4. Le complicanze chirurgiche comprendono infezioni, sanguinamento e lesioni al midollo spinale o alla radice nervosa.

Come ho riacquistato la mobilità con la chiropratica


Riferimenti

Wilby, MJ, Fraser, RD, Vernon-Roberts, B., & Moore, RJ (2009). La prevalenza e la patogenesi delle cisti sinoviali all'interno del legamento giallo in pazienti con stenosi spinale lombare e radicolopatia. Dorso, 34(23), 2518–2524. doi.org/10.1097/BRS.0b013e3181b22bd0

Kim, DS, Yang, JS, Cho, YJ e Kang, SH (2014). Mielopatia acuta causata da una cisti sinoviale cervicale. Giornale della società neurochirurgica coreana, 56(1), 55–57. doi.org/10.3340/jkns.2014.56.1.55

Epstein, NE e Baisden, J. (2012). La diagnosi e la gestione delle cisti sinoviali: efficacia della chirurgia rispetto all'aspirazione della cisti. Neurologia chirurgica internazionale, 3 (Suppl 3), S157–S166. doi.org/10.4103/2152-7806.98576