ClickCease
+ 1-915-850-0900 spinedoctors@gmail.com
Seleziona Pagina

Benessere

Clinica Benessere Team. Un fattore chiave per le condizioni di dolore alla colonna vertebrale o alla schiena è rimanere in buona salute. Il benessere generale implica una dieta equilibrata, esercizio fisico appropriato, attività fisica, sonno ristoratore e uno stile di vita sano. Il termine è stato applicato in molti modi. Ma nel complesso, la definizione è la seguente.

È un processo consapevole, autodiretto e in evoluzione per raggiungere il pieno potenziale. È multidimensionale, riunendo stili di vita sia mentali/spirituali che l'ambiente in cui si vive. È positivo e afferma che ciò che facciamo è, in effetti, corretto.

È un processo attivo in cui le persone prendono coscienza e fanno scelte verso uno stile di vita più vincente. Ciò include il modo in cui una persona contribuisce al proprio ambiente/comunità. Mirano a costruire spazi di vita più sani e reti sociali. Aiuta a creare i sistemi di credenze, i valori e una prospettiva positiva del mondo di una persona.

Insieme a questo arrivano i benefici di un regolare esercizio fisico, una dieta sana, la cura di sé personale e sapere quando cercare cure mediche. Il messaggio del Dr. Jimenez è lavorare per essere in forma, essere in salute e rimanere a conoscenza della nostra raccolta di articoli, blog e video.


Benessere e salute chiropratica

Benessere e salute chiropratica

Quando le persone pensano al benessere e alla salute, di solito pensano a un controllo con il proprio medico. Tuttavia, il trattamento benessere con la chiropratica è molto più proattivo. La chiropratica si concentra sul mantenimento del corretto funzionamento del corpo e sul consentire alle sue proprietà curative naturali di attivarsi e svolgere il proprio lavoro. Controlli chiropratici per garantire che la colonna vertebrale sia allineata correttamente e correggere eventuali sublussazioni/disallineamento prima che si manifesti il ​​dolore. Il dolore è uno degli avvertimenti del corpo che qualcosa non va. La cura del benessere chiropratica mira a catturare e correggere eventuali problemi prima che diventino un problema, mantenendo il sistema nervoso centrale in ottima forma, aumentando la forza del sistema immunitario, rendendo il corpo più sano.

Benessere e salute chiropratica

La chiropratica aumenta i livelli di benessere e salute

Il livello di salute di base del corpo può essere migliorato. Gli individui possono sentire che stanno adempiendo alle proprie responsabilità e mantenendo la salute impegnandosi in esercizio fisico e seguendo una dieta sana. Si ritiene che lo stile di vita sia in gran parte la misura della capacità di un individuo di mantenere la propria salute, senza rendersi conto che il benessere e la salute ottimali possono essere aumentati attraverso la chiropratica, il supplemento ideale per una vita sana. La chiropratica migliora le funzioni dei processi corporei:

  • Circolazione in aumento.
  • Facilitare la disintossicazione.
  • Bilanciare la distribuzione di ormoni e nutrienti.
  • Regolazione del ritmo del cuore.
  • Calmante il sistema nervoso.
  • Maggiore mobilità.
  • Dolore diminuito.
  • Migliore flessibilità

La chiropratica funge da trattamento di supporto per altri tipi di cure terapeutiche come la terapia fisica e la massoterapia.

Migliora le prestazioni fisiche

Un chiropratico consiglierà aggiustamenti, manipolazione muscolare manuale, manipolazione dei tessuti e massaggi personalizzati per le esigenze del corpo, concentrandosi in particolare sul riallineamento a lungo termine. Una varietà di trattamenti aiuta a migliorare la struttura del corpo, l'allineamento e il flusso di energia. La chiropratica fa una differenza significativa in:

  • Resistenza
  • Esplosività
  • Flessibilità
  • Velocità
  • Mobilità
  • Adattabilità

Chiropratica anche:

  • Riallinea articolazioni e ossa.
  • Decomprime i nervi.
  • Rilascia muscoli, tendini e legamenti.
  • Disintossica le zone stagnanti del corpo.

La chiropratica è il complemento perfetto per aumentare le prestazioni, il benessere e la salute aumentando la salute e l'allineamento del corpo fisico e del flusso di energia. 

Migliora la salute mentale

La chiropratica giova anche alla salute mentale. La mente è controllata dal sistema nervoso centrale o SNC ed è direttamente influenzata dal trattamento chiropratico. Con la manipolazione pratica, le regolazioni o la trazione, le ossa e le articolazioni tornano verso un allineamento ottimale, facendo sì che la struttura del sistema nervoso si muova verso la capacità e l'efficienza ottimali. I canali nervosi e i fasci possono decomprimersi, ammaccarsi e schiacciarsi. Il flusso degli impulsi elettrici è regolato all'interno del corpo attraverso il sistema nervoso. Le prestazioni cognitive vengono migliorate dal miglioramento della comunicazione attraverso il sistema nervoso centrale e periferico. Le prestazioni mentali sono supportate anche dall'afflusso di liquido cerebrospinale/CSF. Il liquido cerebrospinale rimuove i rifiuti e le tossine dal cervello e fornisce al cervello ossigeno e sostanze nutritive. Il liquido cerebrospinale inonda il cervello dopo un aggiustamento chiropratico.  

Migliora la funzione del sistema immunitario

La chiropratica migliora la funzione del sistema immunitario aumentando la circolazione di energia, la circolazione sanguigna e flusso linfatico. Il trattamento combatte il ristagno consentendo al corpo di eliminare le tossine e i rifiuti accumulati nelle articolazioni, nei tessuti e negli organi vicini. Chiropratica scioglie le aree del corpo che sono state compresse, schiacciate, tese e divise a causa di disallineamento, mancanza di attività fisica/esercizio o rigidità e lesioni. Ciò consente al flusso del fluido linfatico e dei globuli bianchi di regolare le aree che in precedenza potevano essere di difficile accesso. Questo aiuta ad aumentare la capacità del sistema immunitario di combattere le infezioni.


Composizione corporea


Prendi più sonno

Il sonno è un forte regolatore di funzioni del sistema immunitario e opera per migliorare il sistema immunitario adattivo. Quando il corpo viene privato di un sonno adeguato, diventa più suscettibile a vari agenti infettivi. La privazione del sonno indebolisce il corpo rendendo più difficile il recupero infezioni da batteri o virus. Quando il corpo dorme, utilizza il tempo per rafforzare il sistema immunitario e spostare le cellule T ai linfonodi. Questi sono i vasi del sistema immunitario responsabili del filtraggio delle sostanze nocive. Le cellule T producono citochine attivate quando c'è un'infiammazione nel corpo o sotto stress. Un sonno inadeguato fa diminuire la produzione di citochine, causando danni al sistema immunitario.

Referenze

Besedovsky, Luciana et al. "Sonno e funzione immunitaria". Pflugers Archiv: rivista europea di fisiologia vol. 463,1 (2012): 121-37. doi:10.1007/s00424-011-1044-0

Goncalves, Guillaume et al. "Effetto del trattamento chiropratico sulla prevenzione primaria o secondaria precoce: una revisione sistematica con un approccio pedagogico." Chiropratica e terapie manuali vol. 26 10. 5 aprile 2018, doi:10.1186/s12998-018-0179-x

Iben, Axén, et al. “Cura di mantenimento chiropratica: cosa c'è di nuovo? Una revisione sistematica della letteratura." Chiropratica e terapie manuali vol. 27 63. 21 nov. 2019, doi:10.1186/s12998-019-0283-6

Vining, Robert et al. "Effetti della cura chiropratica su forza, equilibrio e resistenza nel personale militare statunitense in servizio attivo con lombalgia: uno studio controllato randomizzato". Giornale di medicina alternativa e complementare (New York, NY) vol. 26,7 (2020): 592-601. doi:10.1089/acm.2020.0107

Esercizio per disintossicare e purificare il corpo

Esercizio per disintossicare e purificare il corpo

Disintossicarsi non significa necessariamente spremere e seguire una dieta. La disintossicazione consiste nel pulire l'intero corpo da inquinanti ambientali, rifiuti alimentari, batteri e tossine. Anche cose come i farmaci e l'alcol devono essere lavati dal corpo. Quando il corpo diventa malsano e in sovrappeso, può mettere i suoi sistemi in uno stato di stress cronico, portando a mancanza di produzione di energia nervosa, affaticamento, indebolimento del sistema immunitario e malattie. Il corpo lavora costantemente per purificarsi. L'esercizio aiuta ad accelerare il processo.

Esercizio per disintossicare e purificare il corpo

Esercizio per disintossicare

L'esercizio rimuove le tossine dannose facendo pompare i polmoni e il sangue e aumentando la produzione di sudore, che incoraggia la disintossicazione. Una maggiore circolazione del sangue in tutto il corpo consente al fegato e ai linfonodi di espellere correttamente le tossine. Con l'esercizio, l'assunzione di liquidi aumenta, consentendo a una maggiore produzione di sudore di rilasciare le tossine. Bere più acqua durante gli allenamenti aiuta anche i reni a funzionare a livelli ottimali per scovare tossine, grassi e rifiuti.

Aerobica

Qualsiasi esercizio aerobico a bassa intensità che aumenti la frequenza cardiaca e aumenti la respirazione pesante è raccomandato purché la respirazione sia all'interno del frequenza cardiaca brucia grassi. Gli esercizi possono essere qualsiasi cosa da:

Rimbalzo/rimbalzo

Rimbalzando su a mini trampolino, noto anche come rimbalzo, è un'altra forma di esercizio che promuove il rilascio di tossine. Il movimento a basso impatto stimola il sistema linfatico. I linfonodi filtrano le sostanze e combattono le infezioni attaccando batteri/germi che viaggiano nel fluido linfatico. Venti minuti sul trampolino due o tre volte a settimana per disintossicarsi.

Yoga

Ci sono pose di yoga che aiutano a disintossicare organi specifici. Lo yoga può aiutare il corpo a purificarsi dentro e a generare più energia.

Posa della sedia ruotata

Questa posizione stimola il fegato, la milza, l'apparato digerente, migliora l'allineamento spinale e tonifica gli addominali.

  • Inizia con i piedi uniti o alla larghezza dei fianchi, a seconda di ciò che è più comodo.
  • Piega le ginocchia come se fossi seduto su una sedia.
  • Le ginocchia dovrebbero essere allineate con il centro dei piedi.
  • Unisci i palmi delle mani in posizione di preghiera al centro del cuore.
  • Porta il gomito al ginocchio opposto.
  • Stringere le scapole insieme.
  • Lascia che il petto si apra.

Curva in avanti a gambe larghe

Questa posizione migliora la circolazione, allunga e rafforza la parte bassa della schiena, i fianchi, i muscoli posteriori della coscia e i polpacci.

  • Fai un passo con i piedi a 3 o 4 piedi di distanza.
  • Fianchi pratici.
  • Sollevare in alto attraverso l'intero busto.
  • Piega lentamente sulle gambe.
  • Piegare dalle articolazioni dell'anca senza arrotondare la parte bassa della schiena.
  • Se la schiena inizia ad arrotondarsi, smetti di piegarti in avanti.

Sudorazione e disintossicazione

Il sudore è uno dei modi principali del corpo per eliminare le tossine. Tuttavia, più sudore non significa che vengano eliminate più tossine. L'eccesso di sudore potrebbe essere causato dal surriscaldamento del corpo e può portare alla disidratazione. Questo è il motivo per cui è fondamentale mantenere i livelli di idratazione del corpo durante l'allenamento. Fluidi come succhi e bevande sportive possono aiutare a mantenere l'idratazione, ma contengono zucchero e altri ingredienti che potrebbero interferire con una completa disintossicazione.


Composizione corporea


Prima di iniziare una dieta disintossicante

Si consiglia alle persone di parlare con il proprio medico, nutrizionista, allenatore della salute sui metodi di dieta disintossicante per perdere e mantenere il peso.

Parla con un dottore

  • Consultare un medico prima di iniziare qualsiasi disintossicazione del corpo purificare, soprattutto se ci sono condizioni mediche di base come il diabete o malattie renali.
  • Per le persone che lottano con l'obesità, un medico può raccomandare approcci dietetici alternativi e programmi di esercizio.

Aspettative realistiche

  • Le diete detox funzionano principalmente attraverso la restrizione calorica come una dieta convenzionale.
  • Gli individui potrebbero sentirsi meglio da una pulizia del corpo perché probabilmente eviteranno cibi trasformati e calorie vuote.

Adotta uno stato d'animo a lungo termine

  • Dieta ed esercizio fisico per raggiungere e mantenere un peso sano sono un viaggio che dura tutta la vita.
  • Le diete detox possono essere uno strumento utile per andare nella giusta direzione.
Referenze

Ernst, E. "Disintossicazione alternativa". Bollettino medico britannico vol. 101 (2012): 33-8. doi:10.1093/bmb/lds002

Klein, AV e H Kiat. "Diete disintossicanti per l'eliminazione delle tossine e la gestione del peso: una revisione critica delle prove". Giornale di nutrizione umana e dietetica: il giornale ufficiale della British Dietetic Association vol. 28,6 (2015): 675-86. doi:10.1111/jhn.12286

Obert, Jonathan et al. "Strategie di perdita di peso popolari: una rassegna di quattro tecniche di perdita di peso". Rapporti di gastroenterologia attuali vol. 19,12 61. 9 nov. 2017, doi:10.1007/s11894-017-0603-8

Dieta chiropratica anti-infiammatoria

Dieta chiropratica anti-infiammatoria

I chiropratici comprendono la necessità di trattare tutto il corpo per ridurre e alleviare il dolore. Molti tipi di dolore sono causati dall'infiammazione. L'infiammazione è una risposta naturale e salutare al danno; tuttavia, l'infiammazione cronica non lo è. L'infiammazione cronica di basso grado può portare a problemi di salute come obesità, diabete, artrite, demenza, malattie cardiache, ictus e cancro. Se non trattata, l'infiammazione cronica può diffondersi in tutto il corpo, causando dolore e aggravamento. Quando si tratta di salute nutrizionale, gli alimenti possono peggiorare il dolore cronico. Chiropratici e medici raccomandano una dieta antinfiammatoria per il dolore cronico.

Dieta chiropratica anti-infiammatoria

Dieta antinfiammatoria

Quando il corpo viene ferito, il sistema nervoso invia segnali al sistema immunitario per inviare sostanze chimiche e nuovi globuli rossi e bianchi necessari per la guarigione. Il sistema immunitario funziona correttamente quando combatte le infezioni attivandosi quando il corpo riconosce qualcosa di estraneo che entra nel sistema. Potrebbe trattarsi di polline delle piante, sostanze chimiche o microbi invasori. Gli studi dimostrano che le persone ottengono il 50 percento delle loro calorie da zucchero, farina bianca, olio vegetale e oli di semi industriali. Questi alimenti sono noti per aumentare l'infiammazione nel corpo. Mangiare cibi che attivano il sistema immunitario, come le farine bianche raffinate o lo zucchero, crea un'infiammazione che non si spegne perché le informazioni inviate segnalano costantemente una lesione che esacerba l'infiammazione e il dolore.

Alimenti che causano infiammazione

I seguenti alimenti dovrebbero essere evitati o limitati il ​​più possibile:

  • Bevande zuccherate e bibite gassate.
  • Margarina e lardo.
  • Glutine e pasta bianca.
  • Carboidrati raffinati in pane bianco e pasticceria.
  • Carne lavorata come salsicce e hot dog.
  • Carni rosse come bistecche e hamburger.
  • Cibi fritti ad alto contenuto di grassi trans, come patatine e patatine fritte.
  • Alcool eccessivo.

Alcuni di questi alimenti sono stati associati a malattie croniche che includono:

  • Diabete di tipo 2
  • Malattia del cuore
  • Artrite reumatoide
  • Morbo di Crohn
  • Psoriasi
  • Tutti sono legati a infiammazione cronica.

Possono contribuire all'aumento di peso in eccesso, un altro fattore di rischio per l'infiammazione.

Alimenti consigliati per una dieta antinfiammatoria

Gli alimenti che dovrebbero essere inclusi nella dieta per la riduzione dell'infiammazione includono:

  • Cioccolato fondente.
  • Vino rosso con moderazione.
  • Noci come noci e mandorle.
  • Frutta come mirtilli, arance, fragole e ciliegie.
  • Verdure a foglia verde come broccoli, cavoli e spinaci.
  • Pesce ricco di omega 3 come salmone, tonno, sardine e sgombro.
  • Olio d'oliva.
  • Tè verde.
  • È stato scoperto che il caffè contiene composti antinfiammatori che può fornire una certa protezione con moderazione poiché è ricco di caffeina.

Gli alimenti ricchi di antiossidanti naturali includono mele e mirtilli. Gli antiossidanti sono molecole reattive che possono ridurre il numero di radicali liberi nella dieta. Un radicale libero è una molecola che ha il potenziale di alterare e danneggiare le cellule del corpo. Le cellule danneggiate aumentano il rischio di sviluppo di malattie.

Sollievo dall'infiammazione chiropratica

La fisioterapia chiropratica rafforza il corpo rafforzando il sistema immunitario rimuovendo qualsiasi blocco. Ciò mantiene il flusso naturale di sangue e sostanze nutritive in tutto il corpo, aumentando le difese del sistema immunitario. Passare a una dieta anti-infiammatoria può aiutare a rafforzare il sistema immunitario, ma può essere un adattamento difficile. Discutere le opzioni disponibili per gestire il sollievo dal dolore e l'infiammazione.


Composizione corporea


I muscoli non sono solo per gli atleti

Molte persone pensano che il guadagno muscolare sia necessario solo per gli atleti. Non tutti vogliono essere muscolosi, ma tutti devono essere in grado di combattere la malattia da infezione/i. I muscoli sono costituiti principalmente da acqua e proteine. Le proteine ​​sono un macronutriente essenziale di cui il corpo ha bisogno per funzionare correttamente. Quando il corpo entra in uno stato di stress come quello di ammalarsi, il fabbisogno proteico del corpo aumenta improvvisamente fino a quattro volte la quantità normalmente richiesta. Se il corpo non ottiene le proteine ​​necessarie dal cibo, inizierà a prendere ciò di cui ha bisogno dai muscoli e inizierà a scomporli. Se i muscoli non sono sufficientemente sviluppati o sottosviluppati, il corpo si riduce nella sua capacità e forza di combattere le infezioni e aumenta le possibilità per quelle future.

Referenze

Haß, Ulrike et al. "Diete antinfiammatorie e stanchezza". Nutrienti vol. 11,10 2315. 30 set. 2019, doi:10.3390/nu11102315

Owczarek, Danuta et al. "Dieta e fattori nutrizionali nelle malattie infiammatorie intestinali". Rivista mondiale di gastroenterologia vol. 22,3 (2016): 895-905. doi:10.3748/wjg.v22.i3.895

Sears, Barry. "Diete antinfiammatorie". Giornale dell'American College of Nutrition vol. 34 Suppl 1 (2015): 14-21. doi:10.1080/07315724.2015.1080105

Benessere fisico, dieta e chiropratica

Benessere fisico, dieta e chiropratica

Una dieta sana e una corretta alimentazione sono essenziali per la salute generale e il benessere fisico del corpo. Un'alimentazione scorretta può portare all'incapacità del corpo di riparare i muscoli, influenzare la densità muscolare, influenzare i livelli di liquidi nelle cellule, la funzione degli organi e la funzione nervosa. Gli individui che ricevono regolarmente un trattamento chiropratico tendono a sperimentare meno raffreddori e malattie, dolori e dolori ridotti e un migliore umore in generale. Ci sono opzioni nutrizionali e alcuni cibi che le persone sono consigliate di seguire per ottenere i maggiori benefici dal trattamento chiropratico. Una dieta sana, una corretta idratazione, esercizio e riposo possono aiutare a mantenere il corpo sulla strada per una salute ottimale.

Benessere fisico, dieta e chiropratica

Infiammazione da dieta povera

Una cattiva alimentazione e cattive abitudini alimentari fanno sì che il corpo non funzioni in modo efficiente. Il corpo diventa stanco e stanco, provocando la rottura. Coloro che prediligono cibi trasformati, zucchero e calorie vuote che non hanno valore nutritivo mettono il proprio corpo a rischio di infiammazione. L'infiammazione può portare a dolori muscolari, dolori articolari e altro condizioni sanitarie. L'infiammazione cronica nel tempo può portare a:

  • Danno al DNA
  • Morte dei tessuti
  • Cicatrici interne
  • Tutti sono legati allo sviluppo di diverse malattie, incluso il cancro.

Alimenti per il benessere fisico

Gli individui iniziano a sentirsi molto meglio e più sani quando mangiano cibi integrali. Può essere difficile fare il passaggio per coloro che mangiano male da anni, ma una volta iniziato, la maggior parte delle persone si sente meglio quasi immediatamente.

Verdure al vapore

  • Mangia una varietà di verdure tollerabili.
  • La cottura a vapore migliora l'utilizzo/disponibilità delle sostanze alimentari e riduce il residuo irritante nell'intestino, permettendogli di rigenerarsi.
  • Per antinfiammatori, si consiglia di evitare pomodori, patate, melanzane e peperoni.

Noccioline, arachidi, ecc.

  • Si consiglia di utilizzare qualsiasi noce tollerabile, ad eccezione delle arachidi, come mandorle, anacardi, noci brasiliane, semi di girasole e noci.

Legumi

  • Qualsiasi legume tollerabile come piselli spezzati, lenticchie, fagioli, fagioli borlotti, semi di soia, fagioli mung, ceci e fagioli adzuki.

Grani

  • Si consiglia di mangiare da una a due tazze di cereali cotti al giorno.
  • Questi includono miglio, riso basmati o integrale, quinoa, orzo, grano saraceno, farina d'avena e amaranto.
  • Si raccomanda di non mangiare grano, cereali integrali o altro.
  • Niente pane, pianifica i pasti in modo che il pane non sia necessario, poiché il pane può aumentare i livelli di zucchero e aumentare un marker infiammatorio.

Pesce

  • Si preferisce il pesce d'altura che comprende salmone, halibut, merluzzo, sardine, tonno, sgombro.
  • Il pesce deve essere in camicia, al forno, al vapore o alla griglia.
  • Niente crostacei o pesce spada.

Pollo e Tacchino

  • Mangia solo carne bianca e non mangiare la pelle.
  • Il pollo deve essere cotto al forno, alla griglia o al vapore.
  • È preferibile il pollo ruspante o biologico.

Per frutta

  • Crudo è il migliore, può essere cotto a bassa temperatura e trasformato in succo.
  • Mele, avocado, mirtilli, ciliegie, ananas fresco, guaiave, limoni, lime, arance, papaia, lamponi, fragole.

dolcificanti

  • Una delle cose essenziali consigliate dai chiropratici è eliminare i dolcificanti artificiali e lo zucchero in eccesso.
  • È possibile utilizzare piccole quantità di sciroppo d'acero, sciroppo di riso, sciroppo d'orzo e miele.
  • Il desiderio di zucchero può essere evitato mangiando proteine ​​ad ogni pasto.

Acqua e Tisane

  • Bere 8-10 bicchieri d'acqua ogni giorno.
  • Bere da 2 a 4 tazze di tè alle erbe, sorseggiato lentamente la sera.

Composizione corporea


Antibiotici

Antibiotici sono progettati per curare le infezioni batteriche uccidendo i batteri invasori. Tuttavia, gli antibiotici non separano i batteri buoni da quelli cattivi. Di conseguenza, la terapia antibiotica di solo tre o quattro giorni può alterare la popolazione e la diversità dei microbi intestinali. Gli studi hanno dimostrato che i bambini sono particolarmente a rischio poiché la ridotta diversità dei batteri intestinali è stata collegata all'obesità infantile. Per questo motivo, assicurati di farlo seguire le istruzioni di un medico quando si utilizzano antibiotici. Trascorrere regolarmente del tempo all'aperto può aiutare ad aumentare l'esposizione del corpo alla diversità microbica. Il giardinaggio è un ottimo modo per sporcarsi di terra per riacquistare la flora intestinale e mantenere il benessere fisico del corpo.

Referenze

Fritsche, Kevin L. "La scienza degli acidi grassi e dell'infiammazione". Progressi nella nutrizione (Bethesda, Md.) vol. 6,3 293S-301S. 15 maggio. 2015, doi:10.3945/an.114.006940

Kapczuk, Patrycja et al. “Żywność wysokoprzetworzona i jej wpływ na zdrowie dzieci i osób dorosłych” [Alimenti altamente trasformati e i suoi effetti sulla salute di bambini e adulti]. Postepy biochemii vol. 66,1 23-29. 23 marzo 2020, doi:10.18388/pb.2020_309

Ricker, Mari Anoushka e William Christian Haas. "Dieta antinfiammatoria nella pratica clinica: una revisione". La nutrizione nella pratica clinica: pubblicazione ufficiale dell'American Society for Parenteral and Enteral Nutrition vol. 32,3 (2017): 318-325. doi:10.1177/0884533617700353

Serafini, Mauro e Ilaria Peluso. "Alimenti funzionali per la salute: il ruolo antiossidante e antinfiammatorio correlato di frutta, verdura, erbe, spezie e cacao negli esseri umani". L'attuale design farmaceutico vol. 22,44 (2016): 6701-6715. doi:10.2174/1381612823666161123094235

Wahlqvist, Mark L. "La struttura del cibo è fondamentale per una salute ottimale". Cibo e funzione vol. 7,3 (2016): 1245-50. doi:10.1039/c5fo01285f

Alimentazione, sistema nervoso e colonna vertebrale

Alimentazione, sistema nervoso e colonna vertebrale

Una corretta alimentazione può essere difficile per le persone con lavoro, scuola e orari impegnativi per preparare pasti freschi e sani. Il cibo sano è essenziale per un sistema nervoso e una colonna vertebrale sani per promuovere un sistema muscolo-scheletrico sano, metabolismo, forza ossea, crescita dei tessuti e riparazione. Il corpo richiede più valore nutritivo per guarire se stesso per sostenere danni o lesioni.

Alimentazione, sistema nervoso e colonna vertebrale

Sistema nervoso e colonna vertebrale

Il sistema nervoso corre in tutto il corpo come un'autostrada interstatale e influisce su ogni funzione corporea. I segnali di disturbo possono causare un backup, come un enorme ingorgo. A quel punto, non importa quanto sia sana la dieta, il corpo non è in grado di elaborare completamente tutto il cibo per abbattere tutti i nutrienti. Gli aggiustamenti chiropratici assicurano che la circolazione sanguigna e il flusso di energia nervosa funzionino in modo ottimale in modo che i messaggi inviati dal cervello e dal corpo vengano trasmessi senza interruzioni.

Sistema nervoso perturbato

Il sistema nervoso influenza ogni parte del corpo e la digestione non fa eccezione. Il sistema nervoso dice al corpo cosa deve fare con il cibo/carburante. Quando il sistema nervoso è squilibrato e ha problemi, i nutrienti di cui il corpo ha bisogno non vengono immagazzinati in modo appropriato, scomposti o utilizzati correttamente, lasciando il corpo non sazio e insoddisfatto.

L'alimentazione migliora la salute muscoloscheletrica

È essenziale capire che la nutrizione e la salute muscoloscheletrica dipendono da un sistema nervoso e da una colonna vertebrale sani.

  • Il cibo ricco di proteine ​​e calcio aumenta la densità ossea.
  • Le proteine ​​e il calcio sono vitali quando il corpo invecchia.
  • Una struttura scheletrica sana assicurerà e manterrà un corpo sano.
  • Il cibo è la fonte primaria di nutrienti per il corpo per ricostruire e riparare i muscoli strappati.

La relazione tra alimentazione e recupero

Il nutrimento svolge un ruolo fondamentale nel mantenimento della salute del corpo e aiuta a ridurre il rischio di malattie o lesioni. Esistono diversi collegamenti tra alimentazione e recupero che includono:

Riabilitazione da infortunio

  • Una dieta ricca di antiossidanti come:
  • Bacche
  • Albicocche
  • Uva
  • latte
  • Noccioline, arachidi, ecc.
  • Il corpo diventa più forte per combattere l'infiammazione.

Alimenti ricchi di proteine ​​magre come:

  • Yogurt
  • Tofu
  • Manzo
  • Fornire al corpo elementi costitutivi essenziali che aiutano a riparare danno cellulare.

Alleviamento del dolore articolare o alla schiena

  • Sovrappeso e obesità generano un carico non necessario sulla colonna vertebrale o sulle articolazioni, causando mal di schiena.
  • Ridurre il peso attraverso una corretta alimentazione ricca di proteine ​​e magnesio invece di grassi e calorie malsani aiuterà a ridurre lo sforzo che viene messo sul sistema muscolo-scheletrico.

Livelli di energia aumentati

  • Il cibo ricco di zuccheri o conservanti fa sentire il corpo pigro e stanco.
  • Di conseguenza, il corpo è costantemente esausto, affaticato, assonnato e irritabile.
  • Una corretta alimentazione aumenta i livelli di energia.
  • Mantenere il sistema nervoso e la salute generale della colonna vertebrale.

Composizione corporea


Rischi di malnutrizione

La malnutrizione può essere difficile da individuare precocemente, ma ci sono vari fattori di rischio da riconoscere. Questi includono:

  • La fragilità è un forte predittore di malnutrizione.
  • Diminuzione del senso del gusto o dell'olfatto.
  • Stipsi.
  • Cognizione compromessa.
  • Disfagia – Difficoltà a deglutire.
  • Farmaci che influenzano l'appetito.
  • Perdita di denti.
  • Morbo di Parkinson.
  • La depressione raddoppia il rischio di malnutrizione, soprattutto tra gli uomini.
Referenze

Bollwein, J et al. “Stato nutrizionale secondo la mini valutazione nutrizionale (MNA®) e fragilità nelle persone anziane residenti in comunità: una stretta relazione”. Il giornale di nutrizione, salute e invecchiamento vol. 17,4 (2013): 351-6. doi:10.1007/s12603-013-0034-7

Curtis, Elizabeth et al. "Determinanti dell'invecchiamento muscolare e osseo". Giornale di fisiologia cellulare vol. 230,11 (2015): 2618-25. doi:10.1002/jcp.25001

Gentile, Francesco et al. "Dieta, microbiota e salute del cervello: svelare la rete che interseca metabolismo e neurodegenerazione". Rivista internazionale di scienze molecolari vol. 21,20 7471. 10 ottobre 2020, doi:10.3390/ijms21207471

Oxland, Thomas R. "Biomeccanica fondamentale della colonna vertebrale: cosa abbiamo imparato negli ultimi 25 anni e direzioni future". Giornale di biomeccanica vol. 49,6 (2016): 817-832. doi:10.1016/j.jbiomech.2015.10.035

Perez Cruz, Elizabeth et al. “Asociación entre desnutrición y depresión en el adulto mayor” [Associazione tra malnutrizione e depressione negli anziani]. Nutricion hospitalaria vol. 29,4 901-6. 1 aprile 2014, doi:10.3305/nh.2014.29.4.7228

Dai priorità alla tua salute con il Dr. Ruja | El Paso, Texas (2021)

Introduzione

Nel podcast di oggi, il Dr. Alex Jimenez e il Dr. Mario Ruja discutono di come la salute e l'immunità giocano un ruolo nel corpo umano per raggiungere la salute e il benessere generale.

 

Come proteggere la nostra salute e immunità?

 

[00:00:00] Dott. Alex Jimenez DC*: E sta andando in diretta, Mario. Come stai, amico? Oggi faremo una presentazione, fratello mio, su salute e immunità. Come stai, fratello mio?

 

[00:00:12] Dott. Mario Ruja DC*: Eccellente. Sapete, questo è un argomento di cui tutti parlano, e tutti meritiamo di fare una bella conversazione e, soprattutto, di sostenerci a vicenda con consapevolezza e con intenti positivi. Assolutamente.

 

[00:00:32] Dott. Alex Jimenez DC*: Mario, quello che faremo oggi siamo io e te, mentre discutiamo, vogliamo presentare queste informazioni al pubblico in modo che possano capire che prima di tutto, questo non è affatto un trattamento, questo è un disclaimer . Devo dire che un medico autorizzato deve eseguire tutti i trattamenti. Questo è solo per scopi didattici. Non viene trattato e non viene utilizzato per la diagnosi e il trattamento come sarebbe il disclaimer standard. In genere, l'avevo presentato, ma quello che faremo ora sarà fare una serie di webinar, Mario e io. Faremo un webinar di quattro serie in cui discuteremo di salute e immunità e come possiamo migliorare la nostra immunità nel rendere i nostri corpi abbastanza forti. Ora stiamo attraversando questo processo di COVID 19 e SARS e tutti i virus SARS-CoV-2. E quello che vogliamo fare è darci un'opzione migliore, un protocollo di trattamento migliore che sia lì per noi in modo da poter elaborare un piano per aiutare il nostro corpo a sostenersi. Quindi Mario ed io abbiamo messo insieme questi protocolli di programma qui. E quello che vogliamo fare è presentare un'eccellente presentazione in cui esamineremo gli approcci naturali e le forze naturali per aiutare nell'immunità. Ora, il dottor Ruja si esercita nella parte centrale della città. Pratico nell'estremo oriente di El Paso e ciò che forniamo ai nostri pazienti è un bel po' di informazioni, ma spesso le persone vogliono sapere cosa possono fare. Quindi quello che inizieremo a fare oggi è che inizieremo a parlare di ciò che possiamo e non possiamo controllare il virus. Una delle cose che abbiamo imparato è che la separazione è probabilmente la chiave migliore e stiamo usando il distanziamento sociale come una delle cose che ci impediscono di avvicinarci ora. Mi piace dare alle persone un'idea di ciò che stiamo facendo nei nostri uffici per prevenire la diffusione del virus. Mario, raccontaci un po' cosa fai nel tuo studio specifico quando fai prevenzione per curare i pazienti e stai lavorando sui tuoi protocolli con i tuoi pazienti?

 

[00:02:33] Dott. Mario Ruja DC*: Nel mio ufficio disponiamo di un sistema attraverso il quale utilizziamo gli enviro master in ciascuna delle stanze che sottopongono a fumigazione ogni stanza, e quindi utilizziamo la luce UV per l'uso specifico di disinfettante da batteri, virus e funghi, luce UV. E l'altra cosa che usiamo sono le maschere. Indossiamo mascherine all'interno dello spazio pazienti, e chiediamo anche loro se possono aspettare in macchina fino a quando non vengono visti e possono chiamarci direttamente. E in questo modo si sentono più a loro agio. Quindi, se otteniamo più di, diciamo, tre pazienti alla volta in cui non possiamo metterli in stanze diverse e ci piace mettere tutti in stanze separate, quindi non sono insieme uno accanto all'altro, chiediamo loro di aspetta in macchina e poi li chiamiamo per far loro sapere che siamo pronti per te. E poi entrano. Vanno direttamente nella stanza e fanno una procedura è fatta. E quindi queste sono cose che stiamo facendo. E poi, ovviamente, sai, siamo, sai, tavoli disinfettati. Stiamo facendo tutto questo. Usiamo molta luce UV che è positiva in termini di prevenzione. Sai, quando tutti si lavano le mani, quando entrano, la prima cosa che fanno è lavarsi le mani. E incoraggiamo le persone a fare la stessa cosa quando tornano a casa. Quindi vogliamo essere un modello per la nostra comunità per dire: Ascolta, non farlo solo perché vieni nel mio ufficio, fallo a casa con la tua famiglia. Che ne dici di quello?

 

[00:04:29] Dott. Alex Jimenez DC*: Siamo allo stesso modo in termini di ufficio; abbiamo adottato l'approccio no-touch. Una delle cose che facciamo è che non abbiamo aree salotto nel nostro ufficio, non più. Abbiamo parecchie stanze. Quindi quello che abbiamo è la capacità di aprire la porta. E ci assicuriamo che tutti abbiano una maschera quando li entriamo. Ora non toccano niente. Siamo senza contatto. Entriamo dritti nella stanza. Li facciamo stendere. Abbiamo i tavoli ricoperti con carta speciale che previene l'elettricità statica virale. Inoltre, una volta che ci lavoriamo su, si alzano, escono da un'altra porta e non toccano nient'altro che il tavolo. Quindi una delle cose è che non permettiamo a nessuno di avvicinarsi e loro entrano ed escono quasi nel design del nostro ufficio. È un processo di flusso in entrata e in uscita. Non c'è trattamento nel senso di toccare i protocolli di trattamento diagnostico, come i computer. Niente di tutto questo va avanti. Facciamo tutte le domande e il momento prima che entri il paziente. Sterilizziamo una stanza, e dopo la stanza, vengono sterilizzate anche loro. Quindi è un ottimo processo perché se osserviamo l'area di contatto, i medici indossano i guanti, le nostre mascherine sono protette. Abbiamo le mascherine e forniamo la mascherina per il paziente stesso. Quindi cerchiamo di dargli la cosa più comoda come te. Eseguiamo anche il processo in base al quale li abbiamo fatti aspettare in macchina finché non erano pronti. Una volta che chiamano, andiamo, OK, siamo pronti. E non appena abbiamo preparato la stanza, ci ha permesso di portare un paziente. Quindi una delle cose più importanti è fare i protocolli pre-post-trattamento sui processi statici virali. Ed è così che controlliamo l'ospite. Sai, una specie di noi siamo i potenziali, giusto? Quindi insieme al medico, alla mascherina, e al personale con mascherina e guanti. Questo impedisce che si verifichino tutti i processi, almeno nella nostra zona, perché dalla vostra parte, abbiamo notato che c'è anche questa predisposizione oltre che dalla nostra parte. La mia parte della città ha un numero più significativo, così tanti si presentano. Quindi dobbiamo stare molto attenti a controllare quegli host in quella capacità ora. Voglio andare oltre e iniziare la presentazione, e parleremo delle cose che creano le nostre predisposizioni, e tu ed io stavamo esaminando questo. Noi malattia vascolare coronarica è uno dei più alti fattori predisponenti. Diabete, abbiamo parlato di cose come obesità, ipertensione, età. Raccontami un po' della tua situazione con Mario. Quando guardi questo elenco qui, quando lo hai visto negli studi, cosa hai imparato sui fattori predisponenti che sono anche là fuori causando drammi ai nostri pazienti?

 

[00:07:23] Dott. Mario Ruja DC*: Sai Alex, è qualcosa di cui tutti noi non dobbiamo solo essere consapevoli, ma dobbiamo motivare le persone verso il più alto livello di salute, il che significa ridurre il processo infiammatorio o lo stato infiammatorio del tuo corpo. OK. Quindi quando si parla di malattie cardiovascolari, diabete, obesità, ipertensione. Lo collego con la sindrome metabolica, che abbiamo avuto altri spettacoli prima che io possa ricordare. E questo è incredibile perché ne abbiamo parlato prima di tre o quattro mesi. Voglio dire, te lo ricordi, Alex?

 

[00:08:09] Dott. Alex Jimenez DC*: Sì, ne stavamo parlando.

 

[00:08:10] Dott. Mario Ruja DC*: Sì, ne abbiamo parlato prima di qualsiasi cosa COVID 19. E volevamo ispirare la nostra comunità e tutti a ridurre di nuovo il rischio di sindrome metabolica, che è uno dei più grandi perché ovviamente, sai, più di 150 trigliceridi, il grasso della pancia circa obesità e diabete di tipo XNUMX. Quindi è enorme. Quindi questo è un tale, dovrei dire che è una connessione. È il seguito della nostra conversazione perspicace che io e te abbiamo avuto tre o quattro mesi fa, Alex. Assolutamente.

 

Come proteggere la nostra salute?

 

[00:08:54] Dott. Alex Jimenez DC*: Sai, gli studi sono stati presentati ed è diventato evidente all'inizio della saga del COVID 19 che è ancora in corso che quelli che non erano sani erano quelli predisposti. È senza soluzione di continuità quando sei il, odio dirlo, ma a volte potresti dire che le persone sono morbosamente obese; ha spazzato via l'intera famiglia. E in un caso in cui potresti vedere che molti lo erano, devi chiederti: Bene, perché l'intera famiglia? Ma poi abbiamo scoperto che c'erano problemi di fondo riguardanti la loro salute, se avevano il diabete o avevano problemi di ipertensione. Uno di quelli che sono anche molto grandi è la malattia renale cronica. Ho sentito il numero, e poi le statistiche mostrano che dal due percento in più aumenta la mortalità a oltre 16 volte il tasso di mortalità con le malattie renali. C'è un chiaro legame tra la pressione sanguigna, la capacità del corpo di prodigarsi che viene limitata quando il livello di ossigeno scende, che l'insufficienza dei reni, del cuore e del fegato viene aggravata da questo disturbo che colpisce gli alveoli dei polmoni . Da quello che abbiamo capito, non è tanto il virus che ci uccide. È la tempesta infiammatoria di citochine che provoca questo dramma. Così hanno imparato che le persone con radioterapia, le persone con chemioterapie predisponenti, i loro polmoni sono predisposti alle lesioni, condizioni autoimmuni come il lupus. Alcuni disturbi come anche malattie neurologiche croniche come la SM Queste persone sono predisposte perché il loro sistema immunitario è in uno stato diverso e reattivo. Quindi, quando parliamo di questi protocolli di trattamento, una delle cose che dobbiamo fare è come reprimere? Come affrontiamo queste specie reattive dell'ossigeno che causano questa tempesta di citochine? Quindi il nostro obiettivo e la nostra enfasi sono finché non avremo un'inoculazione o un vaccino per questo processo mentre lo sviluppiamo, il nostro compito è mitigare la reazione infiammatoria. E ci sono alcune cose che naturalmente possiamo fare per ridurre al minimo questa risposta infiammatoria. Ora quello che faremo è continuare con l'udienza e daremo un'occhiata ad aree specifiche qui. Parliamo di comorbilità. Mario ci racconta un po' di quello che abbiamo visto qui riguardo alle comorbilità. E comunque, abbiamo tutti gli studi qui. Quindi, mentre facciamo questa presentazione, tutti i collegamenti verranno forniti in fondo in modo che tu possa guardare questi studi individualmente e avranno più senso per te quando li tirerai su.

 

[00:11:29] Dott. Mario Ruja DC*: Alex, come abbiamo parlato prima, tre o quattro mesi fa, quando abbiamo iniziato ad andare...

 

[00:11:38] Dott. Mario Ruja DC*: Dall'altra parte del corridoio...

 

[00:11:43] Dott. Mario Ruja DC*: Grazie per la musica dell'introduzione, Alex,

 

[00:11:50] Dott. Alex Jimenez DC*: Nessun problema.

 

[00:11:51] Dott. Mario Ruja DC*: Erano i Van Halen o cosa?

 

[00:11:53] Dott. Alex Jimenez DC*: No, la musica di Alexander lo è davvero.

 

[00:11:57] Dott. Mario Ruja DC*: Ok, lo dirò ad Alex. Grazie. Quindi torniamo di nuovo a ciò di cui stiamo parlando. Ancora una volta, il nostro sistema immunitario innato naturale è quel modello attraverso il nostro DNA, RNA nel nostro modello resiliente di recupero all'interno delle nostre cellule. Possiamo adattarci e prosperare e superare tutte queste variabili nella vita; Cioè, abbiamo sempre a che fare con virus, Alex. Voglio dire, l'anno scorso è stata di nuovo l'influenza. Sai, di nuovo 50000 persone, non ho i numeri esatti, ma muoiono 50000 persone. OK. E sai, attraverso questo, stiamo guardando chi sono i fattori di rischio? Quali sono le comorbilità? Quali sono quelle cose che ci preparano per il tasso di fallimento più significativo? Quindi, quando guardiamo al 71 percento e al 78 percento di quei casi che non funzionano e creano quella resilienza e funzionano attraverso il COVID 19 o altre cose? Voglio dire, di nuovo, è di questo che abbiamo parlato tre o quattro mesi fa. Voglio dire, voglio dire tipo, siamo sensitivi, sai, tipo, wow, lo sai.

 

[00:13:32] Dott. Alex Jimenez DC*: Lo influenza, sai? E una delle cose più folli è che la scuola è chiusa, e sai, come me, è che ogni volta che ne sentiamo parlare, potremmo scoprire che questo virus è presente nella nostra popolazione molto prima ancora che se ne parli. a proposito. Stiamo parlando che è passato da marzo a febbraio ad oggi, primi di gennaio. Andremo a sentire di fatti che questa cosa era presente anche a metà dicembre. Vedrai.

 

[00:13:56] Dott. Mario Ruja DC*: Non ero sorpreso. Non sarei sorpreso.

 

[00:13:59] Dott. Alex Jimenez DC*: Non c'è alcuna logica dietro il fatto che continui in Grecia, a parte il fatto che questa cosa è sfuggita di mano molto prima che ci fossero le notifiche.

 

[00:14:08] Dott. Mario Ruja DC*: E sai una cosa, Alex? Solo per, sai, al di là del punto con quello che hai menzionato, le tre cose se è COVID 19 o se è influenza o se è qualcosa, sai, stressando il nostro sistema immunitario, falliremo se abbiamo queste predisposizioni. Alex, che è un diabete proprio come il diabete, ci predispone al cancro. Sì, lo fa. Il diabete ci fornisce una predisposizione per le malattie cardiovascolari, giusto? Sì. Il diabete ci dà tutto questo. E poi stai guardando alle malattie polmonari croniche, ovviamente, perché l'ecosistema in cui prospera il COVID 19 è quell'ambiente respiratorio. Quindi, ovviamente, se questo è a rischio o alterato o con un modello di resilienza superficiale, ovviamente. Voglio dire, conoscerai persone che soffrono di asma. Come mia moglie, Karen ha l'asma e problemi di salute cronici. Voglio dire, mio ​​Dio, sai, è fondamentale che siamo consapevoli e siamo di nuovo consapevoli; non facciamoci prendere dal panico. OK, ma siamo consapevoli, consapevoli e pianificano strategicamente per affrontare e superare questi tempi. Quindi, se hai il diabete, il diabete di tipo due o il diabete di tipo uno, sii molto cauto. Se hai l'asma e qualche malattia polmonare cronica, sappilo. Voglio dire, sai cosa? Devi ridurre la tua esposizione perché il tuo corpo non può farcela, giusto?

 

[00:16:00] Dott. Alex Jimenez DC*: E quando i componenti più folli di questo virus sono che è molto silenzioso nella maggior parte dei casi e la maggior parte della situazione, come vediamo, i numeri arrivano. Quelli nella fascia degli anni '70 e '80 stanno soffrendo la quantità più significativa. Tante volte, sono i bambini che lo portano nelle loro case. E quando guardiamo a posti come l'Italia, guardiamo a posti come il Pakistan, dove c'è un'alta concentrazione di popolazione e di giovani; è quasi come se stessero inoculando le loro case. E poi quelli con questi problemi predisponenti diventano le vittime. Quindi, chiaramente, stiamo vedendo che gli individui che potrebbero non avere nulla a che fare con l'essere esposti sono indirettamente esposti da coloro che li visitano. Ecco perché noi, come popolazione, lo sentirete ovunque nei notiziari; mentre lo ascolti con costanza, dobbiamo essere consapevoli di coloro di cui ci circondiamo.

 

[00:16:51] Dott. Mario Ruja DC*: Voglio entrare e fare questa correlazione che hai appena menzionato in questo momento, i giovani con gli anziani e i fattori di rischio di morbilità secondaria all'interno della nostra popolazione. E onoro e rispetto il fatto che noi come nazione, come società e come città, lo dirò solo a parole. So che non è comodo. So che è molto irritabile. Ha effetti economici. Ha conseguenze emotive. Ha tutte queste cose. Ma lasciami dire questo, ok? Numero uno. I giovani, i bambini, non vanno a scuola. Le strutture per l'infanzia stanno chiudendo. Ha molto senso, vero, Alex, perché ora i sintomi erano bambini. Non hai nessun sintomo. Voglio dire, abbiamo visto uno studio proprio qui. Dr. Robert Redfield, Direttore del CDC, 31 marzo 2020. Stiamo parlando di meno, sai, il 25% ha sintomi. Quindi per i bambini...

Come proteggere il nostro sistema immunitario?

 

[00:18:02] Dott. Alex Jimenez DC*: E gli studi, il 25 percento, come hai detto, il 20 percento delle persone.

 

[00:18:06] Dott. Mario Ruja DC*: Quello che succede è che quei bambini sono molto resilienti. Sono molto forti. Quindi ora, se sono esposti, hanno esposizioni multiple con altri bambini e insegnanti. Con tutto ciò, tornano dai loro genitori, e poi il loro genitore è diabetico o ha, sai, il morbo di Crohn, la fibromialgia o l'asma. In realtà stanno mettendo a rischio la loro stessa famiglia. Quindi, è un'area così delicata, Alex. E nessuno vuole restare a casa, e noi vogliamo i nostri figli a scuola. Voglio dire, posso dirtelo subito, sai, arriva al punto in cui diventa irritabile. Ma penso che per il bene più grande in questo momento, ed è assolutamente buono.

 

[00:18:54] Dott. Alex Jimenez DC*: Quando abbiamo capito che questi problemi di fondo, sai, poiché gli studi riguardano il 60% delle persone, come vedi, c'è un problema di fondo. Anche se queste, solo una, che si tratti di malattie cardiache, malattie renali, malattie croniche del fegato, queste sono le malattie sottostanti che fondamentalmente e l'asma e l'asma sono un problema, ok? Quindi questi sono dei tre.

 

[00:19:18] Dott. Mario Ruja DC*: Ti chiedo qual è la percentuale? OK, potresti saperlo o meno, ma mi è appena venuto in mente. Quale percentuale della nostra popolazione ha a che fare con l'asma o con problemi legati all'asma? Quali sono?

 

[00:19:33] Dott. Alex Jimenez DC*: È una quantità piuttosto buona. Voglio dire, non conosco la percentuale; almeno circa il cinque percento della popolazione è cronico o ha un problema predisponente con l'asma, e se non è presente nelle zone di attivazione mentre attivano quell'area, supponiamo che l'abbiano preso. Il loro corpo diventa in qualche modo angosciato e si lanciano in un attacco d'asma. Questo è solo l'asma di non includere la risposta infiammatoria di questo virus. In termini di tempesta di citochine, sai?

 

[00:20:03] Dott. Mario Ruja DC*: Sai, Alex, all'inizio di quest'anno mia moglie Karen è dovuta andare al pronto soccorso per problemi respiratori e cose del genere. E voglio dire, è stato di nuovo un fattore scatenante, dicembre, gennaio. Sai, è come l'influenza. Sai che quella volta in cui se sei al limite, è tutto. OK, è tutto. Non ti riprenderai. Ed è tipo, grazie a Dio che è successo allora invece che adesso, Alex. Assolutamente. Lo penso, voglio dire, e poi il mio figlio maggiore, Gabrielle, ha sempre avuto delle sfide, sai, un po' così. È come, amico, è così frustrante per i bambini. Ma posso solo immaginare che questo sia devastante per le persone dai 50 anni in su.

 

[00:20:54] Dott. Alex Jimenez DC*: Esattamente. È. È un problema che dobbiamo fare è capire cosa sta succedendo. Stiamo notando che è molto probabile che i maschi abbiano 1.3 volte la possibilità di vederlo.

 

[00:21:07] Dott. Mario Ruja DC*: Ancora più maschi. Perché, maschi?

 

[00:21:09] Dott. Alex Jimenez DC*: Oh si. Esamineremo questa percentuale che fuma due virgola cinque volte il rischio di morbilità della broncopneumopatia congestizia congestizia da BPCO da 2.5 a 11 volte. Il fumo è quasi devastante. Se l'hai fatto e sei stato male durante la notte.

 

[00:21:30] Dott. Mario Ruja DC*: Questo è un punto di svolta. E voglio sostenere, motivare, supportare e mostrare amore. Supponiamo che tu stia fumando, non solo fumando, ma svapando. Inoltre, ho intenzione di buttarlo via. Assolutamente no. Devi essere d'accordo con me, ma ascoltami di nuovo per un bene superiore. OK. Svapare, fumare, qualsiasi di queste cose, per favore, ti metterà a rischio e, naturalmente, alcune persone hanno bisogno, sai, di nuovo, di farmaci, voglio dire, ho, sai, pazienti che usano cannabis e CBD e tutto questo per il dolore cronico. E sai cosa, ho capito. Di nuovo, è per il bene più grande. Ma il fatto è che noti Alex nelle nostre conversazioni che abbiamo iniziato cinque mesi fa, sei mesi fa? Hai notato che gli stessi colpevoli si sono mostrati più e più volte? Lo vedi? Guarda questo. Voglio dire, sindrome metabolica. Abbiamo avuto la stessa conversazione quattro mesi fa? Guarda i maschi che fumano. I maschi ricordano di fumare in sovrappeso? Ricordi quello? Sì, pazzo. Sì, è pazzesco per me.

 

[00:22:47] Dott. Alex Jimenez DC*: Con i reni, voglio dire, se riesci a vedere la disparità tra il due e il 50 percento, è proprio quella. È sconcertante a causa della gamma. Ma quando capisci la patologia renale, ci sono cinque fasi del disturbo renale dal livello uno del rene, che è una lieve quantità di problemi ai reni in misura grave. Di solito, facciamo un esame del sangue per testarlo. Ma se sei nella fase cinque o nella fase quattro...

 

[00:23:11] Dott. Mario Ruja DC*: Avrai la dialisi renale, voglio dire, dai, Alex. Voglio dire, questo sta per...

 

[00:23:17] Dott. Alex Jimenez DC*: Simulare…

 

[00:23:18] Dott. Mario Ruja DC*: Il tuo fegato.

 

[00:23:19] Dott. Alex Jimenez DC*: No, la capacità di abbattere i sottoprodotti e di purificare il sangue, per così dire, e di pulirlo, per così dire, sarà ridotta se la funzione renale è in qualche modo compromessa. Quindi queste sono cose che dobbiamo considerare in termini di ciò che stiamo facendo ora. Abbiamo alcuni studi qui in Cina, e stanno già arrivando e dicono che il tre percento degli ottantenni erano i primi rapporti. Di questo, l'80 percento delle persone vive tra i 87 ei 30 anni, l'otto percento, l'79 percento, solo l'otto percento ha 80 anni. Morale OK. Tuttavia, è un tasso di mortalità trascurabile negli anni '20, gli adolescenti meno dell'uno per cento. Viviamo in un ambiente culturalmente molto simile, come siamo in Italia, dove i bambini ei nonni si mescolano e, nello specifico, valutiamo di stare. E, comunemente, le nonne vivono con le loro famiglie ei giovani sono coinvolti in quella situazione. È come la tempesta perfetta se il bambino lo prende e lo porta al genitore. Bene, è proprio quello che sta succedendo, l'amore della passione di abbracciare quei bambini, anche se lo portano, e non hanno la presentazione dei sintomi, che la maggior parte, sai, un gran numero di persone non ha questa presentazione a tutti. Non hanno sintomi. L'ottanta per cento delle persone non ha nemmeno sintomi. Quindi, quando ottengono quel 20 percento di quello della mortalità, sono quelli che si associano a persone con problemi. E quando hanno 20 e 80 anni, è quello che succede qui. Abbiamo una media dei tassi di mortalità negli Stati Uniti. Vai avanti, vai avanti del due virgola tre percento.

 

[00:24:57] Dott. Mario Ruja DC*: Quando l'hai buttato via, ora stiamo parlando della Cina; non stiamo parlando degli USA

 

[00:25:03] Dott. Alex Jimenez DC*: No, ma questa era la Cina, ma se guardi questo, questo è il tasso di mortalità in Cina, quindi è lo stesso, molto simile a quello che sta succedendo in Italia, giusto?

 

[00:25:13] Dott. Mario Ruja DC*: Quello che sto pensando a questo proposito perché sto guardando il tre per cento, 80 anni e più. Destra. E poi un enorme 87 percento, dal 30 al 79. E sto pensando. Dovrebbe essere molto di più per una destra più anziana, Alex. Sto solo pensando, sai? Oh certo.

 

[00:25:36] Dott. Alex Jimenez DC*: Il motivo è che dico, beh, no, non è tanto. All'età avanzata, il sistema immunitario non è così vigoroso come quando sei più giovane. Quindi quello che stanno vedendo è che il sistema immunitario quando sei più giovane ha un potenziale molto più esplosivo, giusto? Quindi in quella situazione, qualcuno sulla fine degli anni '80 e '90, perché anche nella nostra città, abbiamo avuto solo una persona sopra gli 80 anni che è morta. La maggior parte della nostra gente si trova di nuovo esattamente in questi intervalli, come dicono.

 

[00:26:07] Dott. Mario Ruja DC*: E Alex, hanno detto questo perché voglio capire l'articolo di febbraio con JAMA. Stanno dicendo che la mortalità è il tre percento di morte o il tre percento di sopravvivenza?

 

[00:26:21] Dott. Alex Jimenez DC*: Nessuna percentuale di mortalità è mortalità. Il tasso di mortalità.

 

[00:26:24] Dott. Mario Ruja DC*: OK, quindi è quello che sto dicendo. Mi aspettavo 80 anni e più per avere una mortalità più elevata. Giusto.

 

[00:26:32] Dott. Alex Jimenez DC*: Sì. OK, quindi ha senso.

 

[00:26:34] Dott. Mario Ruja DC*: Sì, voglio dire, è costoso per loro avere 90 anni.

 

[00:26:37] Dott. Alex Jimenez DC*: No, e in realtà, se guardi El Paso Times e la presentazione dell'Apostolo, vedrai che la curva parabolica si verifica effettivamente tra gli anni '70 e '60. Quindi è lì che muore un numero significativo di persone.

 

[00:26:51] Dott. Mario Ruja DC*: Ovviamente c'è di più. Sai cosa? Sto cercando di capire il fattore y, Alex. Quindi quello a cui sto pensando è che quelle persone dai 30 ai 79 anni hanno più interazione, interazione sociale con la diversità, persone che hanno 80 anni. Ancora una volta, odio dirlo; sono piuttosto isolati, come da soli, se andiamo a trovare come la nonna una volta al mese. Esatto, sì. Quindi questa è una cosa su cui deve giocare, giusto?

 

[00:27:19] Dott. Alex Jimenez DC*: Deve giocarci. Perché la realtà è che quando vedo i miei anziani, molti di loro vogliono vivere da soli. E molti di loro lo fanno. E la tempesta perfetta è che gli anziani vengano rinchiusi insieme. Ed è lì che abbiamo le case di riposo dove le persone sono effettivamente nell'assistenza sanitaria, nelle aree degli ospizi, negli anziani sono case per malati. Quelle persone hanno numeri alti. E vedete nelle notizie dove quelle aree sono enormi, e vediamo che succede. Quindi penso che ci sia molto da imparare mentre procediamo. Una delle cose che stiamo cercando di fare qui è informare le persone su cosa sta succedendo. E abbiamo notato che un primo segno di suscettibilità o che sei esposto a questo è l'anosmia. Credi che Mario? Anosmia, la mancanza di odore.

 

In che modo i fattori infiammatori influenzano il nostro sistema

 

[00:28:10] Dott. Mario Ruja DC*: È stato molto sorprendente. Per me, come l'incapacità di annusare se stai bene a causa del danno, come, sai, cosa sta succedendo? Ma ancora una volta, sto pensando che a causa del percorso, il percorso patogeno, stai respirando tutto questo. E poi c'è il gusto.

 

[00:28:36] Dott. Alex Jimenez DC*: Poiché entrambi entrano in vigore nella corrispondenza dell'odore è ciò che assaporiamo. Quindi vediamo che questo tipo di parabole o paralleli vengono notati. Una delle cose a cui stiamo assistendo è un'elevata ustione da infiammazione indotta da miocardite infiammatoria vascolare. Quindi, nella risposta infiammatoria, vediamo se la persona sta avendo una sorta di risposta infiammatoria. Va dai polmoni al cuore e al fegato; queste persone hanno problemi al miocardio nelle aree infiammatorie perché lavorano sui recettori di tipo due, i recettori di tipo due facili da ricordare di tipo due, ci sono due polmoni, due valvole, due reni. OK, quindi quelle aree che hanno i due lì dentro. I tipi 2 sono quelli che verranno picchiati davvero duramente. Quindi, quando lo vediamo, capiamo che esiste un'associazione con problemi vascolari infiammatori per questo. Ora abbiamo anche notato che c'è un ritardo. Ora abbiamo visto qui che c'è un ritardo di cinque giorni. Ora il virus dell'influenza ne colpisce due al ritmo di quasi due giorni. Abbiamo avuto un intervallo tra in realtà è quasi sette, ma hanno una media del numero di cinque giorni, il che significa che quando i sintomi sono presenti, puoi sapere che qualcuno ti ha colpito. Il virus dell'influenza ti inchioda a due o tre giorni, un insetto che si muove molto velocemente. Questo non si muove così velocemente, ma ha sintomi entro cinque giorni.

 

[00:30:06] Dott. Mario Ruja DC*: Tornando a quello che stai dicendo, puoi tornare al precedente, per favore? Assolutamente. Quindi, di nuovo, voglio solo ribadire nella nostra conversazione, i primi cinque minuti della conversazione di cui abbiamo parlato riguardavano i processi infiammatori del corpo. Sì, ciò conferma che qualsiasi cosa nel tuo corpo è a rischio di infiammazione, che si tratti del tuo cuore, dei tuoi polmoni o dei tuoi reni. Questi sono marcatori diretti e specifici, rischi e fattori di morbilità, tutti i nostri risultati con COVID 19. Assolutamente giusto. Non c'è dubbio, quindi se hai a che fare con problemi cardiaci, farmaci per il cuore o beta-bloccanti, per favore non solo essere consapevole se sei in quella conversazione. Ancora una volta, niente panico, ma ascolta la nostra discussione sul nostro podcast e nelle nostre, sai, presentazioni future perché vogliamo che tu pianifichi e capisca, ma non farti prendere dal panico e, sai, essere dappertutto. Vedi, vogliamo farcela in questo periodo, sai, e non solo pallettoni, sai, indossare una maschera. E poiché indosso una maschera, starò bene. No non siete.

 

[00:31:53] Dott. Alex Jimenez DC*: Mario, abbiamo parlato dei sintomi comuni presentati perché c'è molta confusione sul fatto che sto starnutendo, e ho capito. Destra? Sì. Quindi una delle cose è che dobbiamo guardare alla presentazione comune. Il virus stimola l'interleuchina sei e l'interleuchina nove, l'interleuchina otto a queste particolari, colpendo l'ipotalamo attraverso la ghiandola prostatica e avvicinandosi a ciò che fa. Ciò crea la risposta immediata per la temperatura. Quindi il corpo, una volta che il corpo rilascia, quelle sono citochine infiammatorie. Fa scattare il sistema immunitario. Quindi il sistema immunitario viene messo in moto. Di solito è fatto al lancio dell'ipotalamo. L'ipotalamo aumenta la temperatura corporea, il primo dei primissimi segni delle persone. Quindi, quando guardiamo a questo, non lo è. Non è raro che il sintomo più comune in questa presentazione sia la febbre. La febbre è la cosa che valutiamo, quale; hai detto che una delle cose che facciamo anche noi è valutare queste dinamiche per determinare se hai la febbre. All'inizio, la gente starnutiva e ci ha colto nello stesso momento della febbre da fieno, sai, negli starnuti che si verificano localmente. Quindi, quasi se starnutisci, ti senti come se fossi stato esposto ad esso. Ma la realtà degli starnuti non è la presentazione che si nota su questo virus. Questo virus inizia a replicarsi. E alla fine, raggiunge il suo apice quando colpisce i polmoni. Quindi, nel momento in cui colpisce e provoca una reazione alla parete polmonare o agli alveoli, provoca la reazione infiammatoria con la fuoriuscita delle citochine che innescano il cambiamento di temperatura. Quindi è come se non gli piacesse la normalità. Tipo, ho la febbre da fieno, ho una congestione nasale. Queste persone vengono colpite in modo molto più drastico. Va direttamente ai polmoni. Entra nel sistema sanguigno. Va, e poi tende a fare le traduzioni del DNA. E una volta che inizia a produrre che il corpo lo identifica, le cellule muoiono e quindi il sistema immunitario entra in azione. A quel punto, inizi ad avere congestione. Quindi la tosse e la febbre sono un po' fuori luogo a volte. Quindi abbiamo avuto quello che di solito ci ha avvisato prima è la febbre.

 

[00:34:13] Dott. Mario Ruja DC*: Ed è qui di nuovo. È lo stesso schema, lo stesso schema dell'influenza. Esattamente. Sarebbe consapevole. Voglio dire, questo non è qualcosa; non è un animale diverso. No, è un'altra specie, ma è della stessa famiglia. OK, quindi stiamo parlando di febbre come risposta del corpo per combattere il virus, giusto? Corretta. Quindi è quello che sta facendo. Il tuo corpo risponde per combattere e aumentare la temperatura e guardare di nuovo la correlazione. Voglio rendere le cose semplici perché a volte diventiamo così complicate e cose del genere. Voglio in qualche modo ridurlo alla conversazione comune. Numero uno, cosa senti nelle notizie e nei media? La temperatura più alta nel tuo ambiente, una volta che supera gli 80 gradi, diminuisce il COVID 19. È questo che stiamo ascoltando?

 

[00:35:14] Dott. Alex Jimenez DC*: Assolutamente. Questo è tutto.

 

[00:35:15] Dott. Mario Ruja DC*: In effetti, si intensifica con la febbre. Quindi ora il corpo sta tentando di fare la stessa cosa. Il corpo sta lottando per aumentare il proprio calore per mancanza di parole migliori per combattere il virus. OK. E poi con questo, ora parli di tosse. Di nuovo, tosse, mancanza di respiro. Ora diventa un po' più specifico perché, ancora una volta, non è solo un naso che cola. Molte persone, sai, hanno tutte il naso che cola e dicono: Oh, ho il COVID 19. Beh, non è un indicatore così significativo perché ho il respiro corto e ho la febbre. Ok, con la tosse. Ora quello, dobbiamo diventare reali. Perché solo per te, tossire senza febbre e senza fiato è un discorso diverso, Alex.

 

[00:36:08] Dott. Alex Jimenez DC*: Una delle cose comuni è che le persone hanno mal di testa. Hanno vertigini. Questi sono tutti i brividi. È un grosso problema che le persone a volte iniziano a provare dolori generali. Cominciano ad avere il fiato corto. Una volta che i polmoni sono coinvolti nello scambio polmonare di ossigeno è limitato. È lì che il corpo inizia a cercare di produrre. Il cuore stimola gli stessi recettori e la temperatura aumenta fino alla tachicardia. Quindi queste sono le aree che vengono identificate in modo da poter vedere una correlazione tra quei problemi coronarici che sono la produzione di espettorato secondario. Quindi da qui a qui, possiamo vedere che la maggior parte dei sintomi proviene da quest'area. Finiamo per avere mal di testa. Ma guarda, dove noti una congestione nasale, è laggiù. Dal XNUMX% al XNUMX% delle persone ha la presentazione e il virus COVID della congestione nasale. OK? Ci sono casi in cui abbiamo notato che il metodo e la modalità di trasmissione purtroppo è il lavaggio delle mani che tocca il viso nella regione triangolare degli occhi e l'area del naso in bocca. Questa è una zona. Inoltre, l'orale-fecale è un luogo in cui il virus si propaga. Quindi, quando osserviamo questo, dobbiamo assicurarci di lavarci le mani molto bene quando si tratta di oro-fecale. Sembra disgustoso, ma la realtà è che nella nostra popolazione a volte le persone potrebbero non lavarsi le mani, o se si lavano le mani, toccano il rubinetto prima di lavarsi le mani. Ha senso? Quindi, a quel punto, qualcuno entra dopo e gestisce il rubinetto in un ristorante pubblico. E bam, ce l'hai, e ti sei toccato la faccia.

 

[00:37:48] Dott. Mario Ruja DC*: Ha senso, e tu non lo vuoi, Alex. Questa stessa conversazione, di nuovo, non è una novità. Quindi le persone devono usare il buon senso. Devono essere consapevoli e concentrati. Quando io e te andiamo in palestra, ok, dimentichiamo il COVID 19, dimentichiamo tutte queste cose, ok? Sai, andare in palestra per allenarsi. Hai le cose di tutti in panchina, sui manubri, su tutto. Corretta? Diventerà tutti molto consapevoli. Quindi diamo un'occhiata di nuovo in questo modo. Torna alle origini della vita. Numero uno, lavati le mani prima di mangiare. Lavati le mani dopo essere andato in un ambiente diverso. Lavati le mani. igiene. Igiene. Facciamo un passo avanti, tutti quanti. Migliora la tua igiene. Non darlo per scontato, ok? E solo perché indossi una maschera, ma non ti lavi le mani. Beh, lascia che te lo dica, hai la maschera sul naso in bocca, giusto? Destra. Succede ai tuoi occhi. Esattamente. Questa è una conversazione, giusto?

 

[00:39:03] Dott. Alex Jimenez DC*: Quindi ti rendi conto che entra anche attraverso gli occhi.

 

[00:39:06] Dott. Mario Ruja DC*: E poi diciamo che mangi quello che dovrai toglierti la maschera per mangiare. Quindi è qui che c'è quell'esposizione se non ti lavi le mani. E molte persone usano questi disinfettanti per le mani come matti, giusto? E lo stanno scaricando. Il mio punto è lavarsi le mani, giusto? Assolutamente. E fallo. Quindi questo è un ottimo punto, Alex. Ancora una volta, quando andiamo in palestra e ci alleniamo, quanto spesso ci laviamo le mani dopo aver lasciato la palestra? Quante volte, Alex?

 

[00:39:37] Dott. Alex Jimenez DC*: Ogni singola volta che non partiamo. Non ce ne andiamo finché non ci laviamo le mani.

 

[00:39:42] Dott. Mario Ruja DC*: Ci laviamo almeno tre volte prima di partire.

 

[00:39:44] Dott. Alex Jimenez DC*: Lo laviamo la prima volta, la seconda volta che togliamo gli insetti, e poi passiamo un po' a pulire le braccia e i gomiti perché è necessario.

 

[00:39:52] Dott. Mario Ruja DC*: E poi abbiamo finito? No. Tre volte, vuoi inserire quel movimento e lavarlo fino qui. Sai, fino a qui, non solo qui. Non solo sciacquarti le dita.

 

Come fermare l'infiammazione?

 

[00:40:04] Dott. Alex Jimenez DC*: Il virus si protegge da un rivestimento esterno che è liposomiale? Quindi una delle cose folli è solo pensarci. Come si fa a togliere il grasso dai piatti? Li lavi con il sapone. Il sapone distrugge la parete cellulare dei batteri. Quindi, in una situazione, puoi vedere che basta lavarsi le mani. Ecco perché tutti ne parlano è uno dei motivi principali per cui possiamo discuterne. Abbiamo notato che gli occhi che abbiamo sentito i primi rapporti che gli occhi sarebbero stati come avrebbero quasi tutti, come occhi iniettati di sangue. All'inizio era una presentazione molto comune. Ebbene, il motivo è che il sistema immunitario è molto protetto a livello degli occhi, a livello congiuntivale. Quindi una delle cose, se qualcosa entra attraverso la congiuntiva, avrai una risposta reazionaria a quel livello. Molto spesso, vedrai molte persone produrre una specie di pianto agli occhi, e poiché entra anche attraverso gli occhi, non è così comune come nel naso, nella bocca. Ma è un'area che va al punto. Dobbiamo avere una protezione per gli occhi. Quindi, in questo senso, la cosa migliore che possiamo fare se ci troviamo in un ambiente come una clinica è avere almeno una sorta di copertura del viso per evitare che si verifichino cose che fluttuano ovunque vadano. Volevi aggiungere qualcosa a quel particolare punto?

 

[00:41:25] Dott. Mario Ruja DC*: Sì. Sai, quello che volevo aggiungere è, ancora una volta, le connessioni con altri virus. Vedi, mi ricordo cosa avevamo a che fare con l'AIDS, giusto? Occhi di scambio fluido. Sai, ancora una volta, l'AIDS, l'HIV, queste cose devono essere rinnovate nel nostro uso e funzione quotidiani. Allo stesso modo, tieni presente che solo perché non ti stai toccando la bocca, ti stai toccando gli occhi. Questo è un portale aperto. Vedrò che è un portale aperto per la nostra barriera emato-encefalica. È un portale aperto per il nostro sistema. E quindi con ciò, non dobbiamo solo esserne consapevoli, ma proteggerci in quelle aree. E quello che direi è in generale, il distanziamento, sai, penso che questo sia il distanziamento. Voglio dire, non indosseremo gli occhiali ovunque andremo, ok? Il distanziamento è essenziale. E ancora, quella diffusione, quella tosse, ok, non la prenderai camminando accanto a qualcuno, e all'improvviso ti salta nell'occhio. Giusto. È ok? Per dire di sì, ti salterò negli occhi?

 

[00:42:55] Dott. Alex Jimenez DC*: No. Ma sì, è di questo che stanno parlando.

 

[00:42:58] Dott. Mario Ruja DC*: Quindi quello di cui stiamo parlando è che stiamo parlando di quelle cose. Quindi non voglio che le persone si confondano e dicano, Oh mio Dio, devo indossare occhiali tutto il giorno ovunque.

 

[00:43:09] Dott. Alex Jimenez DC*: Quindi, in termini di una volta che si rompe nelle cellule e una volta che lo fa, uno dei grandi è che una volta all'interno della cellula, il virus può recuperare, quindi 10000 copie all'ora. 10000 copie. Mario, la cellula, una volta che entra nei liposomi nei ribosomi, si impossessa del sistema. Utilizza un sistema Android in cui ricrea semplicemente le sue parti del corpo e crea tutte le parti per propagare 10000 all'ora. Questo è per cella.

 

[00:43:40] Dott. Mario Ruja DC*: Ehi, Alessio. E adoro questa citazione di Andrew Pecos. Amo quel ragazzo, John Hopkins, che sa esattamente cosa sta succedendo. Amo questa citazione. È come avere questi visitatori inaspettati che entrano in casa tua, e sono lì per un po', e mangeranno il tuo cibo. Sai cosa? Useranno i tuoi mobili, produrranno 10000 bambini e li distruggeranno. Ed eccolo lì. Lo adoro perché è lì che il nostro sistema immunitario deve bloccare questi visitatori inaspettati; dire, no, sai cosa? Ti metteremo in quarantena e ti cacceremo fuori. Ed è qui che più siamo anziani, più siamo suscettibili, meno siamo resilienti. E con le nostre morbilità secondarie di CVD, diabete, obesità, stress, sonno, non ne abbiamo parlato; Alex, stiamo vedendo la mancanza di sonno in questo momento. Sei? Io e te non siamo venuti per occuparci di questi ragazzi.

 

[00:44:52] Dott. Alex Jimenez DC*: Discuteremo a lungo delle cose che possiamo fare, Mario, riguardo ai protocolli di cura perché quello che stiamo facendo è solo l'inizio di questo processo. Ma qui abbiamo discusso, e ne abbiamo discusso in precedenza. Abbiamo parlato delle gamme. Puoi vedere qui che il tasso di mortalità è uno virgola trentotto, ma puoi vedere che il rapporto è il più alto in questo particolare gruppo qui. E se guardi a quella fascia d'età tra gli anni '60 e '70, questo è molto in linea con la nostra città. E quello che stiamo vedendo è che nel nostro, il nostro è più così in questa città, e sta andando così nella nostra parte. Non abbiamo questo perché di solito abbiamo svolto un lavoro eccellente e siamo stati in grado di identificare presto che i portatori di queste cose non erano sintomatici. Quindi siamo stati in grado di contenere quel numero di anziani.

 

[00:45:45] Dott. Mario Ruja DC*: Stiamo facendo un ottimo lavoro. Sì, nella nostra città. Quindi sai cosa intendo? Abbiamo esaminato il rapporto del modello cinese in precedenza, Alex. Ma ancora una volta, voglio chiarire e completare il sindaco, il sindaco Margo e tutti i funzionari della contea e della città che lavorano diligentemente. Veronica Escobar e gli altri rappresentanti, sai una cosa? Stiamo andando alla grande. Stiamo facendo un ottimo lavoro, eccezionalmente bene rispetto a Houston, Dallas, Austin. Stiamo andando alla grande e dobbiamo unirci, lavorare insieme, sostenerci a vicenda per farlo.

 

[00:46:38] Dott. Alex Jimenez DC*: Devo dirti che questo Mario, a quel punto, Dee Margo, ha avuto un taglio lineare fino ad oggi non appena abbiamo avuto 65 risultati positivi. Ha chiuso il centro. Ha chiuso la città. L'ha praticamente spento all'istante. Ha messo negli effetti dell'ordine maggiore, che erano gli ordini del governatore. L'ha messo in atto, chiudendo le scuole, chiudendo tutti gli aspetti, chiudendo i parchi, chiudendo tutto. Perché allora sapeva che il suo lavoro era davanti a noi con una perdita di vite umane, solo una perdita di vite umane, prima di tutto ciò che accadeva. Il nostro sindaco ci è saltato sopra e siamo davvero fortunati in questa particolare città in cui viviamo che siamo stati in grado di fermare i massicci colpi che sono avvenuti perché abbiamo attivato la spinta del paracadute o la trazione per rallentare la città molto prima della maggior parte delle città sarebbe mai. Dubito che siano state molte le città che, dopo 65 persone, l'hanno chiusa positivamente. Siamo la diciassettesima città più grande degli Stati Uniti. Siamo più grandi di indovinare dove? Siamo più grandi di Miami. Mario, ti rendi conto che siamo più grandi di Miami e siamo riusciti a fermarlo? Quindi al tuo punto? Il nostro sindaco ha fatto molto bene chiudendo la città e minacciando quelle promesse in quei tempi difficili.

 

[00:47:55] Dott. Mario Ruja DC*: I leader devono prendere decisioni difficili. Periodo. Sai, dobbiamo loro devono farsi avanti. Potrebbe non essere popolare, potrebbe non esserlo, lo sai. Caldo e al sicuro. Ma per il bene superiore.

 

[00:48:15] Dott. Alex Jimenez DC*: Più alto è il bene, esattamente,

 

[00:48:16] Dott. Mario Ruja DC*: Esattamente. Dobbiamo farlo. E in un altro componente, non sono sicuro che tu abbia una diapositiva su questo, ma in termini di esposizione, sai, con la nostra città gemella Juarez, in Messico. È un discorso diverso, vero? Sì. Se questo dovesse essere considerato delimitazione perché chiudono il confine.

 

[00:48:44] Dott. Alex Jimenez DC*: Quello che è successo in termini, diciamo, della nostra città gemellata ha molto a che fare con la consapevolezza, anche la vicinanza e la vicinanza di come si vive qui. Probabilmente siamo un po' più distanziati. Abbiamo chiuso la città e fatto molte attenuanti per evitare che i distinti ci sfuggissero di mano. Quindi, guardando questo, siamo stati in grado di rispondere in un modo un po' più aggressivo di quello che la maggior parte delle persone sarebbe stata in grado di fare. Allora perché si diffonde così rapidamente? Questo è ciò di cui stavamo parlando prima di cui parlavamo. Questo sta arrivando alla meccanica dell'area ACE2 o dei recettori. Questo virus ha queste piccole punte e questi piccoli spuntoni che chiamano, ed è inghiottito. È un'area dello strato bilipidico che lo protegge. E all'interno ha una molecola di RNA, una catena che si dispiegherà su di te. Ma la domanda è, atterrerà su qualche componente del corpo. E quello che stiamo imparando e questo va ai protocolli di trattamento di cui parleremo un po' più tardi rispetto a quando abbiamo discusso di queste aree, possiamo vedere che i recettori in queste aree sono quelli che lo ricevono. E da lì, dispiega il suo pod. E una volta che ha dispiegato il suo pod, il virus entra effettivamente nel sistema attraverso quell'area. Quest'area, attraverso le membrane, tipicamente attraverso una parete della membrana, solitamente a livello degli alveoli o del tessuto che interessa. Quindi queste sono le aree in cui il corpo lavora su di esso. Quindi il trattamento con gli anticorpi di Antigua interrompe l'interazione tra il virus ei recettori. Quindi quello che abbiamo cercato di fare è fermarlo qui. Abbiamo cercato di vaccinarci direttamente contro di essa. E poi ora, quando facciamo effetti naturali, passiamo dalla capacità degli interni di mitigare la reazione disordinata in quest'area. OK. Quindi queste sono le dinamiche di quello che sta succedendo. Non è tanto il virus stesso a uccidere, ma la reazione infiammatoria che il corpo gli colpisce provoca la risposta diretta al virus. Quindi, perché una volta che il virus uccide le cellule, la membrana cellulare muore. Allora cosa? Perché i macrofagi, i siti granulari e tutte le cose interessanti di cui abbiamo parlato causano effettivamente infiammazione nel corpo. Questo è il virus che abbiamo visto. Parliamo delle punte. Questo è il picco. È qui che viene ricevuto il bloccante ACE2 o il recettore, che sarebbe la cellula in quest'area. Quindi in quella particolare regione, ecco come funziona la scienza del sapone, perché questo proprio qui, questo è ciò di cui tu ed io stavamo parlando di quello strato. C'è uno strato bilipidico che viene interrotto con Mario, sapone. Quindi solo il lavaggio delle mani sarebbe molto utile in questo settore. So che ti lavi molto le mani nel tuo ufficio, giusto? Sì. Per evitare certi cibi. Ok, quindi sai, abbiamo un DNA di cibi, diete antinfiammatorie. Ne abbiamo parlato, sai, una delle cose di cui discutevamo io e te: la dieta metabolica, le diete per la sindrome metabolica. Sai, queste diete mediterranee, quando abbiamo a che fare con coloranti antinfiammatori, sono ciò su cui ci concentreremmo. E quello di cui parleremo ora è concentrarci esplicitamente su cibi antinfiammatori e cibi che prevengono le sensibilità al nostro corpo che causano reazioni immunitarie. Perché se mitighiamo l'infiammazione, è quasi come se rallentassimo il processo infiammatorio nel nostro corpo o quasi creassimo un corpo meno suscettibile all'infiammazione. Questo è il tipo di protocollo di trattamento su cui vogliamo concentrarci.

 

Che cos'è il GPS nel corpo?

 

[00:52:45] Dott. Mario Ruja DC*: Molto semplice. Se puoi, torna alla diapositiva precedente. Quindi diamo un'occhiata a questo. Diamo un'occhiata a quella conversazione GPS. Puoi cerchiare quello proprio lì? Controllo eccellente. Sì. Numero uno. Sbarazzati dei cibi senza glutine. Glutine, ripeto, davvero semplice. Il glutine è tutto incentrato sulla colla che è la colla nei tuoi alimenti, nel tuo pane, i conservanti lo eliminano. Mangiare crudo. OK, ecco qua. O senza glutine? Non puoi sbagliare con i popcorn. Andrà tutto bene. L'altra cosa che stiamo esaminando di nuovo è ridurre gli alimenti trasformati, Alex. P sta per elaborato. Quindi se è in una lattina, se è in una scatola ed è rimasta lì per più di ventiquattro ore o 48 ore, sai una cosa? Non mettiamoci nel tuo corpo perché ovviamente quegli aromi artificiali, quei conservanti, che sono quelle sostanze chimiche preservano il gusto e il processo di quel cibo giusto per la conservazione. Non è qualcosa di cui il tuo corpo ha bisogno. Non è. Sai cosa? Ho solo bisogno di più conservanti per il mio corpo perché voglio essere più forte e aumentare il mio sistema immunitario. Quindi questa è la P. La P sta per le conserve. Sbarazzati di loro, ok? E poi la S è la nostra preferita, e non è per supersonica. È zucchero. Zucchero. Sbarazzati di esso perché lo zucchero è il più potente sfrigolio infiammatorio. È quella bomba nucleare atomica. OK.

 

[00:54:48] Dott. Alex Jimenez DC*: Vedi, e questo è quando io e te andiamo al negozio. Abbiamo notato che tutto è andato nel processo e nelle corsie di zucchero.

 

[00:54:55] Dott. Mario Ruja DC*: Sì. Da lì, gli scaffali sono vuoti. Se è una scatola, è sparita. E poi vai, e poi vai nella produzione di guacamole, hai i pomodori e hai gli spinaci lì, ma abbiamo le scatole.

 

[00:55:17] Dott. Alex Jimenez DC*: Sai, è fantastico.

 

[00:55:19] Dott. Mario Ruja DC*: Naturalmente, i cibi del benessere. E dobbiamo esserne consapevoli perché più a lungo rimani in casa, inizierai a sgranocchiare e sgranocchiare e inizierai a fare spuntini. E di solito, quegli snack non sono carote e bastoncini di sedano. No, non lo sono. Ci sono quegli snack che compri al Dollar General. Per un dollaro, e hanno molti zuccheri, quindi è quello che chiamiamo cibi emotivi, cibi emotivi equilibrati, vuoi sentirti bene, sai, bere del vino. Non dimentichiamoci del vino. Sei emotivo. Sì, l'ho buttato solo perché ti amo.

 

[00:56:04] Dott. Alex Jimenez DC*: Non faccio vino.

 

[00:56:06] Dott. Mario Ruja DC*: Comunque, so che una volta ne facevi parte. Vogliamo essere consapevoli del vino rosso, in particolare.

 

[00:56:14] Dott. Alex Jimenez DC*: Sai, ferma l'infiammazione. E mentre osserviamo quei cibi antinfiammatori, lo stesso tipo di approccio a una dieta priva di metabolismo, anche una dieta chetogenica, è l'intero obiettivo è fermare l'infiammazione, e l'infiammazione è al centro di questo. Se possiamo reprimere l'infiammazione nei nostri corpi, prepariamo i nostri corpi nel caso in cui veniamo esposti a questo virus. Quindi è un approccio semplice quasi ogni volta che prepari il tuo corpo per un evento, una competizione, vuoi permettere che sia il più pronto possibile. Non vuoi che venga abbattuto con processi infiammatori o reazionari che possono appesantirsi. Quindi è una componente fondamentale che quello che stai dicendo, no, dobbiamo guardare a una dieta adeguata uguale a una maggiore immunità rafforzata. È semplice quando lo guardiamo. Una dieta povera altera la reazione immunitaria, che causerà una specie più reattiva dell'ossigeno. I nostri processi, noti come il corpo, sono un modo per distruggere le cose che sono ragionevoli per ottenere il controllo, ma qualsiasi cosa in eccesso causa i problemi. Supponiamo che il nostro corpo sia già pronto se abbiamo cibi infiammatori. Se il tuo indice di massa corporea è superiore, il numero principale che usiamo è 26, se il tuo indice di massa corporea è una misura della vita rispetto ai fianchi e all'altezza. Quindi dobbiamo guardare quei numeri e inizi a notare che le persone che non sono così sane, che non si esercitano in una certa misura, quelle sono le persone che sono più predisposte a questo evento quando accade. Quindi è saggio ora, sotto l'occhio vigile di un medico, esercitare, fare esercizio cardiovascolare, bere la giusta quantità di acqua e assicurarsi di dormire adeguatamente? Cose semplici come queste andranno molto lontano nel processo di guarigione o prepareranno il tuo corpo per questo. Diciamo un evento dove, come stanno dicendo a questo punto a New York, hanno fatto un campione della popolazione. Hanno detto che al momento, anche della popolazione non sintomatica che stanno testando nei sobborghi, il tredici virgola nove percento solo il 14 percento delle persone è già stato esposto. Quindi, quando osserviamo questo, se questa cosa sta per attraversare una popolazione al ritmo che è, è saggio preparare i nostri corpi. È saggio preparare il nostro corpo in modo antinfiammatorio. È saggio dormire. È saggio preparare il corpo mentalmente e darci l'opportunità di mangiare in modo appropriato per prevenire effettivamente un attacco massiccio nell'infiammazione o un modo infiammatorio che aiuta il corpo in modo che le cose che possiamo fare qui per supportare il nostro sistema immunitario. Dai un'occhiata, Mario, così ce l'abbiamo.

 

[00:59:04] Dott. Mario Ruja DC*: Ami queste cose, Alex.

 

[00:59:06] Dott. Alex Jimenez DC*: Quindi quando guardiamo, sai, selvaggio, sai, distruggi il pesce, ok, quindi guardiamo quello...

 

[00:59:14] Dott. Mario Ruja DC*: Cos'è il pesce frantumato, Alex? È come il salmone?

 

[00:59:20] Dott. Alex Jimenez DC*: È fondamentalmente pesce biologico.

 

[00:59:23] Dott. Mario Ruja DC*: Quando guardi il salmone selvatico biologico.

 

[00:59:34] Dott. Alex Jimenez DC*: Sì, lo chiamiamo schiacciare il pesce.

 

[00:59:34] Dott. Mario Ruja DC*: Chiamami sulla mia hotline. Mettiamo tutti la mia hotline in fondo, Alex; Penso che abbiamo bisogno di.

 

[00:59:42] Dott. Alex Jimenez DC*: Lo assicurerò. E comunque, arriveremo a questo in pochi minuti. Quindi, in termini di dieta a base vegetale, vogliamo assicurarci che vada avanti anche questo. Quindi che tipo di cose fai per una dieta a base vegetale, Mario?

 

[00:59:54] Dott. Mario Ruja DC*: Sai, dirò questo. Sono praticamente vegano, Alex, con questo meraviglioso COVID 19. Sono diventato vegano. Sì, è giusto. Quindi sto facendo la zuppa di lenticchie. Sto facendo gli spinaci con la vinaigrette al balsamico. Oh amico, te lo sto dicendo, sto impazzendo.

 

[01:00:20] Dott. Alex Jimenez DC*: Frutta e verdura?

 

[01:00:24] Dott. Mario Ruja DC*: Oh, tutto il tempo.

 

[01:00:26] Dott. Alex Jimenez DC*: Carni allevate ad erba?

 

[01:00:28] Dott. Mario Ruja DC*: Non so se sono nutriti con erba, Alex, ma li sto ancora cercando.

 

La connessione intestino-polmone

 

[01:00:35] Dott. Alex Jimenez DC*: Quello di cui stiamo parlando qui è che parleremo anche, e avremo un'aggiunta unica a questo processo perché una delle aree in cui abbiamo imparato che l'intestino-cervello è un organo ben connesso sistema. Viene stabilita la connessione ipotalamo-ipofisi-surrene. Ora ne abbiamo conosciuto uno grande, che è l'intestino a due lunghe connessioni. OK, quindi stiamo iniziando a vedere che l'intestino e la flora intestinale hanno molto a che fare con la risposta reazionaria o infiammatoria nel polmone. Discuterò anche di questo. Qui abbiamo un sacco di cose incredibili di cui parleremo.

 

[01:01:18] Dott. Mario Ruja DC*: La connessione intestino-polmone.

 

[01:01:20] Dott. Alex Jimenez DC*: La connessione intestinale-polmone, giusto? Quindi ne parleremo. Quindi, quando abbiamo a che fare con cose come l'alto contenuto di fibre, l'intero scopo della fibra è nutrire i nostri insetti in modo corretto per fornire i nostri probiotici o i nostri batteri che sono evidenti nelle diverse fasi del colon. Quindi quello che vogliamo assicurarci è stabilire che una dieta ricca di fibre non contenga crusca. Ma una varietà di fibre non è buona per avere un tipo di cavolo riccio, ma diversi tipi di verdure a foglia verde a diversi sedano duro. Tutti gli altri tipi di fibre assistono le diverse fasi della crescita batterica nel colon intestinale. Quindi dobbiamo farlo in termini di noci e semi. Gli oli. Zuppa di pollo? Sì. Sì, sai, zuppa di pollo. Perché la zuppa di pollo dovrebbe essere così buona? Abbiamo imparato che quando osserviamo gli ingredienti nel brodo di pollo, ha tutto, dagli enzimi ai meccanismi biologici che aiutano il nostro corpo a guarire meglio. I bioflavonoidi, tutte quelle cose che aiutano il nostro corpo a guarire correttamente, sono nel brodo di pollo.

 

[01:02:29]Dott. Mario Ruja DC*: Ho sentito questo; Non so se è corretto, ma è un'eccellente favola da vecchie mogli, e va più o meno così. La zuppa di pollo è la penicillina ebraica o la penicillina messicana. Non ne sono sicuro. Ma sai cosa? È potente. Sì, perché voglio dire, hai sentito che è come all'improvviso.

 

[01:02:56] Dott. Alex Jimenez DC*: Permette al corpo di reagire a tutte queste cose, giusto? Quindi, quando osserviamo questo tipo di cose, vediamo che questi alimenti sono tutti messi insieme nel pollo. Sai, è fantastico. Ha tutto ciò di cui ha bisogno, amico. Quindi, quando ci occupiamo di snack, ci occupiamo di zenzero. Ci occupiamo di curcuma.

 

[01:03:14] Dott. Mario Ruja DC*: La curcuma è fantastica. La curcuma è ciò che chiamo oro liquido per il tuo sistema immunitario. Oro liquido antinfiammatorio.

 

[01:03:27] Dott. Alex Jimenez DC*: Sì, caffè biologico. E una delle cose del caffè è che quando guardiamo i caffè se non dice biologico, è pieno di pesticidi. Quindi dobbiamo assicurarci che tutti siano il nostro caffè e che il tuo tè sia molto biologico. Gli oli, gli avocado, le macadamie. Questi sono importanti perché stabiliscono normali risposte infiammatorie.

 

[01:03:54] Dott. Mario Ruja DC*: Adoro il guacamole. Avocado. Ottimi grassi, abbondanti, voglio dire, te lo sto dicendo, posso mangiarlo a colazione, pranzo e cena.

 

[01:04:05] Dott. Alex Jimenez DC*: anch'io posso. E c'è il problema che è troppo buono; in realtà, è davvero buono. Abbiamo tutte queste cose come la coda di tacchino. Mario, ti piace quella coda di tacchino? Ora, perché le code di tacchino dovrebbero essere così buone, eh?

 

[01:04:19] Dott. Mario Ruja DC*: La coda di tacchino è così buona se ci pensi.

 

[01:04:22] Dott. Alex Jimenez DC*: Culturalmente parlando, i miei genitori lo adorerebbero. Lo mangiano come parte essenziale del resto del tacchino. Ostriche, criniera di leone. Dovremo capire dove trovare questo tipo di cose.

 

[01:04:36] Dott. Mario Ruja DC*: OK, vado con questo. E puoi circondare questo. I funghi shiitake sono i miei preferiti. Sono fantastici. E perché? Mi piace solo dire che è proprio lì. Eccolo. Mi piace dire il suo nome.

 

[01:04:57] Dott. Alex Jimenez DC*: Shiitake.

 

[01:04:58] Dott. Mario Ruja DC*: Non lo so. È bello. Voglio dire, curcuma. Non lo so. Sembra mortale, amico. Come quella curcuma tombale. Che cosa hai intenzione di fare? Lo shiitake è fantastico. Devi mangiare cibi divertenti, Alex.

 

[01:05:12Dott. Alex Jimenez DC*: Mario, hai detto proprio qui, mangiare pulito. Mangiare sano è uno degli alimenti più importanti.

 

[01:05:20] Dott. Mario Ruja DC*: Peperoni rossi, peperoni blu, peperoni verdi, melanzane viola. Voglio dire, più colore c'è, meglio è. Più è crudo, meglio è. Voglio dire, mantienilo semplice. E, naturalmente, ci sono così tante cose come i sigilli d'oro. Puoi entrare nelle molte erbe come un matto. Sì, questo te lo sto dicendo. Basta andare alle basi. Cioè, potresti non trovare la mia carne nutrita con erba. Voglio dire, non so se hai una fattoria o qualcosa del genere, dove andrai a cercare i polli, ma rendilo semplice. E direi che durante questo periodo di quarantena, stare a casa con la tua famiglia, passare più tempo di quanto tu abbia mai voluto trascorrere con tuo marito o tua moglie e i tuoi figli, forse. Ma anche, non ci sono più scuse per non mangiare in modo sano. Sì. Non cucinare i pasti. OK. Non ci sono più scuse. E, e direi di nuovo nelle nostre conversazioni precedenti, le benedizioni di COVID 19. So che alla gente probabilmente piace, Whoa, di cosa sta parlando? Che era il dottor Jimenez, e non parlarne è rischioso o pazzo. Ok, bene, lascia che te lo dica. Metti questo nella tua testimonianza. Sì, sfrutta questo tempo per avvicinarti alla tua famiglia. Cominciate a cucinare insieme e mangiate insieme. Non hai scuse, quindi non puoi dire, beh, ho una riunione alle sette. E sai, hai una riunione, forse non hai nessuna riunione. Che ne dici di quello? Hai tutto il giorno per cucinare. Guarda questo video, vai su YouTube, vai da qualche parte e cucina il tuo pasto con tua moglie, tua figlia e tuo figlio. Tipo, inizia a tagliare alcune cose. Assicurati di non tagliarti le dita perché so che è una nuova arte per te. OK. E aggiustalo così, mangiaci sopra. E mi piace, sai, ehi, che sapore ha? Penso che abbia bisogno di più sale. Sai? E tu sai cosa? Rendiamolo più piccante. Questa è un'incredibile opportunità per approfittarne, ragazzi. Sì, potresti non vedere mai questa volta nella tua vita.

 

Conclusione

 

[01:07:46] Dott. Alex Jimenez DC*: Sai, voglio dire, Mario, ho capito. Hai assolutamente ragione. Hai colto nel segno. È un momento molto importante per riorganizzare i nostri corpi, sistemarli e riempirli. Sembra quasi che i rapporti stiano arrivando perché il mondo è stato diverso da quella prima presentazione che abbiamo fatto. L'impronta di carbonio è molto più piccola nei cieli e i mari sono più limpidi di quanto non siano mai stati prima. Se quella pausa fa bene alla Terra, quel diluvio fa bene a noi umani. Quindi dobbiamo cogliere quel momento e apprezzarlo. Ci imbatteremo in questi, io e te, faremo queste presentazioni. Faremo questo webinar, in particolare la prossima settimana. Probabilmente faremo di più questa settimana su altri argomenti con questo particolare rapporto su salute e benessere e in particolare sull'immunità. Dobbiamo fare in modo che sia una serie in quattro parti. Ci occuperemo di questo dato che abbiamo molti più componenti di cui discutere. Andremo in profondità nelle cose reali che possiamo fare perché da quello che abbiamo raccolto, l'inizio iniziale era di darci una lista di integratori che potevamo prendere. Li abbiamo forniti nelle nostre presentazioni precedenti e nelle nostre e nelle nostre presentazioni su YouTube, e sono lì per essere esaminati. Ma il ed è sotto le strategie antivirali che abbiamo fatto. Ma questo elaborerà le cose che possiamo fare per integrare il nostro sistema immunitario e rafforzare il nostro sistema immunitario, non solo l'integrazione ma i nutraceutici. Lo stiamo osservando da un'area genomica neutra, una componente genetica neutra. Parleremo di biochimica, ma tratteremo in modo più realistico. Quindi oggi è stato l'inizio delle nostre nuove presentazioni che faremo qui con Eventbrite e tramite i protocolli Eventbrite. Ora discuteremo i nostri argomenti e li presenteremo alla popolazione là fuori, non solo a El Paso. Si spera che possiamo aiutare a cambiare non solo le componenti cliniche, la biochimica e la vita delle persone, ma anche le componenti spirituali delle loro vite, perché questo è l'approccio della medicina funzionale. Il nostro intero obiettivo è preparare il corpo a guarire se stesso per affrontare problemi degenerativi complessi e assistere olisticamente il corpo. Quindi i componenti del benessere e la medicina naturale sono una parte molto importante di ciò che stiamo facendo. Quindi non vediamo l'ora di farlo. E Mario, grazie mille per aver fatto parte di questo perché io e te avremo un impatto. A poco a poco, giorno dopo giorno, ora dopo ora, avremo un impatto. Quindi sembra molto buono in termini di presentazione, e vediamo se puoi condividerlo là fuori, e lo darò alle persone. Nient'altro, Mario?

 

[01:10:34] Dott. Mario Ruja DC*: Sì, voglio riaffermare e illuminare te, Alex, e la visione che hai iniziato ed essendo così gentile e invitandomi alla festa, come si suol dire, questa non è una conferenza. È divertente. Sì, non riguarda noi. Si tratta di. Salute d'impatto, medicina funzionale. Si tratta di motivare, ispirare e supportare il cambiamento e le eredità della vita. E sono felice e non vedo l'ora di entrare in contatto con quante più persone possibile, non solo nella nostra comunità ma anche negli spettatori. Siamo qui per condividere. E siamo qui per essere autentici. E siamo qui per creare la semplicità della funzione della vita. Quindi, per favore, prenditi del tempo per te e per i tuoi cari. Prenditi il ​​tempo perché ce l'hai ora per far loro sapere quanto li ami, quanto li perdoni, quanto tieni a loro. E poi dirò questo. Cucinare un pasto insieme, mangiarlo e condividere l'amore.

 

[01:11:52] Dott. Alex Jimenez DC*: Amen, fratello. Lo prenderemo lì. Abbiamo passato qualche minuto, ma saremo pronti per la prossima settimana. Fratello, ti amo e continueremo ad andare avanti. OK, ma così ho finito. Ti chiamo nel back-end. Ciao, fratello.

 

Disclaimer

Sonno inadeguato

Sonno inadeguato

Gli individui parlano di come non dormano molto perché hanno così tanto da fare e possono operare/funzionare con solo 5 o 6 ore di sonno e sono sorpresi quando sviluppano seri problemi di salute e problemi di salute mentale. Tuttavia, il sonno inadeguato è un grosso problema. Privare il corpo e la mente di un sonno adeguato porta a tutti i tipi di problemi di salute che includono:

  • Stanchezza diurna
  • Irritabilità
  • Difficoltà a concentrarsi e pensare chiaramente
  • Problemi di memoria
  • Tempo di reazione e risposta ritardati
  • Sistema immunitario debole
  • Diminuzione della libido

Sonno inadeguato

Nel tempo gli effetti avversi peggiorano, aumentando il rischio di gravi condizioni mediche che includono:

Chiropratica

I chiropratici si concentrano sulla salute di tutto il corpo, sono specialisti del sistema muscolo-scheletrico e adottano un approccio sfaccettato per trattare la fatica e il sonno inadeguato. Possono aiutare con problemi di sonno e altri fattori di salute riportando il corpo in allineamento/equilibrio, migliorando la circolazione, il flusso di energia nervosa e funzione del sistema nervoso. Questo include aggiustamenti chiropratici e massaggi terapeutici.

Aggiustamenti spinali

  • Il disallineamento del rachide cervicale potrebbe contribuire a problemi di respirazione e ad addormentarsi profondamente.
  • Il riallineamento della colonna vertebrale può aiutare a dormire meglio.

Analisi della postura e posizioni del sonno

  • La postura è una parte significativa della salute ottimale, specialmente quando si respira correttamente.
  • Un chiropratico può analizzare e correggere eventuali disallineamenti posturali.
  • Possono anche consigliare il modo migliore per dormire, in modo che le vie aeree non siano ostruite durante la notte.

Fattori di salute

  • Una raccomandazione per la stanchezza e il sonno inadeguato è di perdere peso in caso di sovrappeso o obesità.
  • Un nutrizionista qualificato o un allenatore della salute può aiutare a sviluppare abitudini alimentari e stili di vita sani.

Meno stress e tanto sonno

La combinazione di aggiustamenti spinali e massaggio terapeutico può generare benefici significativi per aiutare a mantenere il corpo sano. È stato scoperto che gli aggiustamenti chiropratici rilasciano ormoni che riducono lo stress come ossitocina che collaborano con noi, attingono direttamente dalla storia e dalla tradizione veneziana neurotensina. E il massaggio terapeutico ha dimostrato di migliorare inadeguato abitudini del sonno, così come:

  • Rilassa il corpo
  • Ridurre lo stress
  • Ridurre la tensione muscolare che causa irrequietezza
  • Allevia il dolore e il disagio
  • Rilasciare ormoni positivi
  • Aumentare la mobilità

Composizione corporea


La mancanza di sonno rende più difficile perdere grasso

  • Il sonno irregolare elimina i cicli della grelina e della leptina, rendendo il corpo più affamato.
  • Dormire di meno è stato collegato a mangiare di più, aumentando l'apporto energetico.
  • Dormire di meno può causare riduzioni in Tasso metabolico basale fino al 20%, riducendo la produzione totale di energia.
  • Anche la stanchezza riduce movimenti spontanei, riducendo la produzione totale di energia.
Referenze

Jamison, Jennifer R. "Insonnia: la chiropratica aiuta?". Journal of manipolative e terapie fisiologiche vol. 28,3 (2005): 179-86. doi:10.1016/j.jmpt.2005.02.013

Jean, Shazia et al. "Apnea ostruttiva del sonno e obesità: implicazioni per la salute pubblica". Medicina e disturbi del sonno: rivista internazionale vol. 1,4 (2017): 00019.

Kashani, Fahimeh e Parisa Kashani. "L'effetto della massoterapia sulla qualità del sonno nelle pazienti con cancro al seno". Rivista iraniana di ricerca infermieristica e ostetrica vol. 19,2 (2014): 113-8.

Kingston, Jana et al. "Una revisione della letteratura su chiropratica e insonnia." Rivista di medicina chiropratica vol. 9,3 (2010): 121-6. doi:10.1016/j.jcm.2010.03.003

Micronutrienti benefici con Dr. Ruja | El Paso, Texas (2021)

Introduzione

Nel podcast di oggi, il dott. Alex Jimenez e il dott. Mario Ruja discutono dell'importanza del codice genetico del corpo e di come i micronutrienti forniscono i necessari nutraceutici funzionali di cui il corpo ha bisogno per promuovere la salute e il benessere generale. 

 

Che cos'è la medicina personalizzata?

 

[00:00:00] Dott. Alex Jimenez DC*: Benvenuti, ragazzi. Siamo il dottor Mario Ruja ed io; parleremo di alcuni argomenti essenziali per quegli atleti che vogliono il vantaggio. Discuteremo le tecnologie cliniche e le tecnologie dell'informazione fondamentali necessarie che possono rendere un atleta o anche solo la persona media un po' più consapevole di ciò che sta accadendo in termini di salute. C'è una nuova parola là fuori, e devo darti un piccolo avvertimento su dove stiamo chiamando. In realtà veniamo dal PUSH Fitness Center e le persone si allenano ancora a tarda notte dopo essere andate in chiesa. Quindi si stanno allenando e si stanno divertendo. Quindi quello che vogliamo fare è portare questi argomenti, e oggi parleremo di medicina personalizzata, Mario. Mai sentito parlare di quella parola?

 

[00:01:05] Dott. Mario Ruja DC*: Sì, Alex, sempre. Lo sogno. Ecco qua, Mario.

 

[00:01:12] Dott. Alex Jimenez DC*: Ecco qua, Mario. Mi fai sempre una risata. Quindi parleremo dell'arena personalizzata di ciò che abbiamo ora. Siamo arrivati ​​a uno stato in cui molte persone ci dicono, ehi, sai una cosa? Sarebbe meglio se avessi un po' più di proteine, grassi, o ti venissero in mente qualche idea contorta, e finirai con gli occhi incrociati e, il più delle volte, più confuso di qualsiasi altra cosa. E tu sei praticamente un topo da laboratorio per tutte queste diverse tecniche, che si tratti del Mediterraneo, a basso contenuto di grassi, ad alto contenuto di grassi, tutto questo genere di cose. Quindi la domanda è: cosa è specifico per te? E penso che una delle frustrazioni che molti di noi hanno, Mario, è che non sappiamo cosa mangiare, cosa prendere e cosa è esattamente buono. Quello che va bene per me non significa che sia adatto al mio amico. Sai, Mario, direi che è diverso. Veniamo da un altro tipo di genere. Viviamo in un posto e abbiamo vissuto cose che sono diverse da duecento anni fa. Cosa fanno le persone? Saremo in grado di capirlo al giorno d'oggi nelle dinamiche del DNA di oggi; anche se non li trattiamo, ci danno informazioni e ci permettono di relazionarci con i problemi che ci stanno interessando ora. Oggi parleremo di medicina personalizzata, test del DNA e valutazioni dei micronutrienti. Quindi vedremo cos'è e come sono i nostri geni, i veri problemi predisponenti, o sono quelli che ci danno il funzionamento del nostro motore. E poi anche, se va bene per questo, vogliamo sapere qual è il nostro livello di nutrienti in questo momento. Conosco Mario, e tu hai avuto una domanda molto cara e vicina l'altro giorno con una delle tue, credo, fosse tua figlia. Sì, quindi qual era la sua domanda?

 

[00:02:52] Dott. Mario Ruja DC*: Quindi Mia aveva avuto un'ottima domanda. Mi chiedeva di utilizzare la creatina, che è molto predominante negli atleti. Vedi, è la parola d'ordine, sai? Usa la creatina per costruire più muscoli e cose del genere. Quindi il punto di cui ti parlo, Alex, è che questo è qualcosa di così importante che non possiamo permettere in termini di ambiente sportivo e ambiente delle prestazioni. È come prendere una Bugatti e dici: “Beh, sai una cosa? Pensi di metterci solo olio sintetico?" E bene, è l'olio sintetico necessario per quella Bugatti? Va bene perché è sintetico. Beh, no, ci sono un sacco di diverse forme sintetiche, sai, sono le cinque e mezzo, le cinque e un quarto, qualunque cosa sia, il livello di viscosità deve corrispondere. Stessa cosa per gli atleti e soprattutto per Mia.

 

[00:04:06] Dott. Alex Jimenez DC*: Fai sapere al pubblico chi è Mia, cosa fa? Che tipo di cose fa?

 

[00:04:08] Dott. Mario Ruja DC*: O si. Mia gioca a tennis, quindi la sua passione è il tennis.

 

[00:04:13] Dott. Alex Jimenez DC*: Ed è classificata a livello nazionale?

 

[00:04:15] Dott. Mario Ruja DC*: A livello nazionale, e gioca a livello internazionale nel circuito internazionale ITF. Ed è proprio ora ad Austin con Karen e il resto del gruppo Brady, come li chiamo io. Sai, sta lavorando sodo e attraverso tutto questo COVID tipo di disconnessione. Ora sta tornando in modalità fitness, quindi vuole ottimizzare. Vuole fare del suo meglio per recuperare il ritardo e andare avanti. E la domanda sull'alimentazione, una domanda su ciò di cui aveva bisogno. Avevo bisogno di una risposta specifica, non solo generale. Bene, penso che sia buono. Sai che il bene è buono e il meglio è il meglio. E il modo in cui lo consideriamo in quella conversazione sulle prestazioni sportive e sulla medicina genetica, nutrizionale e funzionale, è tipo, diventiamo davvero funzionali, cerchiamo di essere precisi invece di pallettoni. Sai, è come se potessi entrare e dire, sai, generalità. Ma in termini di questo, non ci sono molte informazioni là fuori per gli atleti. Ed è qui che la conversazione sta collegando la genetica e collegando i micronutrienti. È fenomenale perché, come hai detto, Alex, quando osserviamo i marcatori, i marcatori genetici, vediamo i punti di forza, i punti deboli e cosa è a rischio e cosa no. Il corpo è adattivo o è debole? Quindi dobbiamo affrontare i micronutrienti da supportare. Ricorda, ne abbiamo parlato per supportare quella debolezza in quel DNA, quel modello genetico con qualcosa che possiamo rafforzare. Voglio dire, non puoi andare a cambiare la tua genetica, ma sicuramente puoi aumentare ed essere specifico con i tuoi micronutrienti per cambiare quella piattaforma e rafforzarla e diminuire i fattori di rischio.

 

[00:06:24] Dott. Alex Jimenez DC*: È giusto dire ora che la tecnologia è tale da poter trovare i, non direi i punti deboli, ma le variabili che ci permettono di migliorare un atleta a livello genetico. Ora non possiamo alterare i geni. Non è quello che stiamo dicendo è che c'è un mondo di quelli che chiamano SNP o polimorfismi a singolo nucleotide in cui possiamo capire che c'è un insieme specifico di geni che non possono cambiare. Non possiamo cambiare come il colore degli occhi. Non possiamo fare quelli. Quelli sono molto codificati, giusto? Ma ci sono geni che possiamo influenzare attraverso la genomica neutra e la genetica neutra. Quindi quello che intendo con la mia genomica neutra è che la nutrizione altera e influenza il genoma a dinamiche più adattive o opportunistiche? Ora, non ti piacerebbe sapere quali geni hai che sono vulnerabili? Non vorrebbe sapere anche dov'è la sua vulnerabilità?

 

Il mio corpo sta ricevendo gli integratori giusti?

 

[00:07:18] Dott. Mario Ruja DC*: Cosa vorremmo sapere tutti? Voglio dire, che tu sia un atleta di alto livello o un amministratore delegato di alto livello, o sei solo una mamma e un papà di alto livello, questo va in giro da un torneo all'altro. Non puoi permetterti di avere una bassa energia che, quando abbiamo parlato dei marcatori, sai che la metilazione all'interno del corpo vogliamo sapere, stiamo elaborando o come stiamo facendo in termini di schema ossidativo dentro di noi? Abbiamo bisogno di quella spinta in più? Abbiamo bisogno di aumentare la tua conoscenza di quel modello disintossicato dall'assunzione di verde? O stiamo andando bene? Ed è qui che quando osserviamo i modelli dei marcatori genetici, possiamo vedere che siamo ben preparati o non siamo ben preparati. Pertanto, dobbiamo guardare i micronutrienti. Di nuovo, quegli indicatori per dire: “Stiamo soddisfacendo i nostri bisogni, sì o no? O stiamo solo generalizzando?" E direi che il 90% degli atleti e delle persone là fuori sta generalizzando. Dicono, beh, sai, prendere la vitamina C va bene e la vitamina D va bene e il selenio, sai, va bene. Ma ancora una volta, sei sul punto o stiamo solo indovinando adesso?

 

[00:08:36] Dott. Alex Jimenez DC*: Esattamente. Questa è la cosa quando siamo in quel negozio, e ci sono un sacco di ottimi centri nutrizionali, Mario, che sono là fuori, e stiamo guardando un muro di mille prodotti. Pazzo. Non sappiamo dove abbiamo buchi e non sappiamo dove ne abbiamo bisogno. Sai, ci sono alcune carenze. Hai le gengive sanguinanti; molto probabilmente, hai qualche problema di scorbuto o qualche tipo di problema. Quell'unità potrebbe aver bisogno di uno specialista, ma supponiamo che se guardiamo a cose come lo scorbuto, giusto? Bene, sappiamo che la gomma inizia a sanguinare. Beh, a volte non è così ovvio, giusto, che abbiamo bisogno di certe cose. Ci sono centinaia e migliaia di nutrienti là fuori. Una delle cose che li chiamiamo, li chiamiamo, sono i cofattori. Un cofattore è una cosa che consente a un enzima di funzionare correttamente. Quindi siamo una macchina di enzimi e cosa codifica quegli enzimi? Bene, la struttura del DNA. Poiché produce le proteine ​​che codificano quegli enzimi, quegli enzimi hanno fattori di codice come minerali come magnesio, ferro, potassio, selenio, come hai detto, e tutti i diversi componenti. Mentre osserviamo questo, questo buco che siamo, ci troviamo di fronte a un muro. Ci piacerebbe sapere esattamente dove sono i nostri buchi perché Bobby o il mio migliore amico dicono, sai, dovresti prendere proteine, proteine ​​del siero di latte, prendere ferro, prendere quello che potrebbe essere così, e siamo incostante. Quindi la tecnologia di oggi ci consente di vedere esattamente di cosa si tratta, dove abbiamo i buchi.

 

[00:10:00] Dott. Mario Ruja DC*: E questo punto che hai menzionato sui buchi, ancora una volta, la maggior parte dei fattori non sono così estremi come lo scorbuto, sai, le gengive sanguinanti. Non siamo, voglio dire, viviamo in una società in cui siamo perbacco, voglio dire, Alex, abbiamo tutti i cibi di cui abbiamo bisogno. Abbiamo troppo cibo. È pazzesco. Ancora una volta, i problemi di cui parliamo sono l'eccesso di cibo, non la fame, ok? Oppure stiamo mangiando troppo e stiamo ancora morendo di fame perché il modello nutrizionale è molto basso. Quindi questo è un fattore reale lì. Ma nel complesso, stiamo cercando e affrontando la componente di quali problemi subclinici, sai, non abbiamo i sintomi. Non abbiamo quei sintomi marcatori significativi. Ma abbiamo poca energia, ma abbiamo un modello di recupero basso. Ma abbiamo quel problema con il sonno, quella qualità del sonno. Quindi quelle non sono cose enormi, ma sono subcliniche che erodono la nostra salute e le nostre prestazioni. Ad esempio, a poco a poco, gli atleti non possono essere solo bravi. Devono essere la punta della punta della lancia. Hanno bisogno di recuperare rapidamente perché non hanno il tempo di indovinare il loro modello di prestazione. E vedo che non lo fanno.

 

[00:11:21] Dott. Alex Jimenez DC*: Sai, come hai detto, voglio dire, la maggior parte di questi atleti, quando vogliono, vogliono valutare il proprio corpo. Vogliono sapere dove si trova ogni debolezza. Sono come scienziati e topi di laboratorio per se stessi. Stanno spingendo i loro corpi all'estremo, dal mentale al fisico allo psicosociale. Tutto viene influenzato e mettilo a tutto gas. Ma vogliono sapere. Vogliono vedere dove si trova quel vantaggio in più. Sai cosa? Se potessi farti un po' meglio? Se ci fosse un piccolo buco, a cosa ammonterebbe? Questo ammonterà a un calo di altri due secondi nel giro di un po', un calo di un microsecondo? Il punto è che la tecnologia è lì, e abbiamo la capacità di fare queste cose per le persone, e le informazioni arrivano più velocemente di quanto possiamo immaginare. Abbiamo medici in tutto il mondo e scienziati in tutto il mondo che osservano il genoma umano e vedono questi problemi, in particolare gli SNP, che sono polimorfismi a singolo nucleotide che possono essere modificati o alterati o assistiti in modi dietetici. Andare avanti.

 

Composizione corporea

 

[00:12:21] Dott. Mario Ruja DC*: Te ne do uno: l'Inbody. Che ne dici di quello? Sì, è uno strumento proprio lì che è fondamentale per una conversazione con un atleta.

 

[00:12:31] Dott. Alex Jimenez DC*: L'Inbody è la composizione corporea.

 

[00:12:32] Dott. Mario Ruja DC*: Sì, il BMI. Lo stai guardando in termini di schema di idratazione; stai guardando in termini di tipo, sì, grasso corporeo, quell'intera conversazione che tutti vogliono sapere, sai, sono di nuovo in sovrappeso con il grasso della pancia. Abbiamo discusso sulla sindrome metabolica. Abbiamo parlato di fattori di rischio, trigliceridi alti, HDL molto basso, LDL alto. Voglio dire, quelli sono fattori di rischio che ti mettono in un modello in quella linea verso il diabete e quella linea verso le malattie cardiovascolari in quella linea di demenza. Ma quando parli di un atleta, non sono preoccupati per il diabete; sono preoccupati, sono pronto per il prossimo torneo? E farò il taglio andando alle Olimpiadi. Sì, voglio dire, non sono quello che vogliono fare in Inbody. Sono il micronutriente, la combinazione della nutrizione del genoma, quella conversazione sulla nutrizione genomica permette loro di onorare il loro lavoro. Perché te lo sto dicendo, Alex, e sai, questo qui, voglio dire, tutti ci stanno ascoltando, di nuovo, la conversazione che condivido con le persone è questa, perché ti stai allenando come un professionista quando non vuoi essere uno? Perché ti alleni come un professionista quando non mangi e hai i dati per supportare quell'allenamento di livello professionale? Cosa stai facendo? Se non lo fai, stai distruggendo il tuo corpo. Quindi, di nuovo, se lavori come professionista, significa che stai macinando. Voglio dire, stai spingendo il tuo corpo a mancare neuromuscolare. Inoltre, siamo chiropratici. Ci occupiamo di problemi infiammatori. Se lo stai facendo, lo stai sottolineando, ma non ti stai voltando per recuperare attraverso il lavoro chiropratico specifico per la micronutrizione. Allora lo dannerai; non ce la farai.

 

[00:14:26] Dott. Alex Jimenez DC*: Dimostreremo che siamo stati in grado di vedere molte volte le città riunirsi per sport specifici, come il wrestling. Il wrestling è uno di quei famigerati sport che sottopongono il corpo a enormi stress emotivi e fisici. Ma molte volte, ciò che accade è che gli individui devono perdere peso. Hai un ragazzo che è 160 sterline; ha una caduta di 130 libbre. Quindi quello che la città ha fatto per evitare queste cose è usare il peso specifico del corpo e determinare il peso molecolare dell'urina, giusto? Quindi possono dire, sei troppo concentrato, giusto? Quindi quello che fanno è che hanno tutti questi ragazzi in fila fino all'UTEP, e fanno un test di gravità specifica per determinare se sono in grado di perdere altro peso o quale peso possono perdere. Quindi qualcuno che ha circa 220 anni dice, sai una cosa? Puoi perdere fino a circa, sai, xyz libbre in base a questo test. E se violi questo, allora lo fai. Ma questo non è abbastanza. Vogliamo sapere cosa accadrà perché quando i bambini sono carichi e combattono contro un'altra persona che è altrettanto brava di un atleta, e sta spingendo il suo corpo, è allora che il corpo crolla. Il corpo può sopportare il carico, ma l'integrazione che la persona ha avuto, forse il suo calcio, è stata così esaurita che improvvisamente hai avuto questo ragazzo che aveva 100 ferite; le lesioni, il gomito si è spezzato e si è lussato. Questo è quello che vediamo. E ci chiediamo come ha fatto a schioccare il gomito perché il suo corpo è stato svuotato di questi integratori?

 

[00:15:59] Dott. Mario Ruja DC*: E Alex, allo stesso livello, stai parlando di uno contro uno come quel pugile, quei tre minuti intensi della tua vita all'altro livello, quando si tratta di tennis, sono tre ore di conversazione. Esattamente. Non ci sono sottotitoli lì. Non c'è coaching, nessun sub. Sei in quell'arena dei gladiatori. Quando vedo Mia giocare bene, voglio dire, è intenso. Voglio dire, ogni palla che ti arriva, ti arriva con potenza. Sta arrivando tipo, puoi prendere questo? È come se qualcuno combattesse attraverso una rete e la guardasse. Hai intenzione di smettere? Hai intenzione di inseguire questa palla? Hai intenzione di lasciarlo andare? Ed è qui che quel fattore definitivo di micronutrizione ottimale connesso alla conversazione di ciò di cui hai esattamente bisogno in termini di conversazione genomica consentirà a qualcuno di aumentare con un fattore di rischio ridotto di lesioni in cui sanno di potersi spingere di più e avere fiducia. Alex, ti sto dicendo che questa non è solo nutrizione; si tratta della sicurezza di sapere che ho ottenuto ciò di cui ho bisogno, e posso mettere in evidenza questa cosa, e reggerà. Non si piegherà.

 

[00:17:23] Dott. Alex Jimenez DC*: Sai cosa? Ho il piccolo Bobby. Vuole lottare, e vuole essere il più grande incubo è la mamma. Perché sai cosa? Sono quelli che desiderano che Bobby picchi l'altro Billy, giusto? E quando i loro figli vengono picchiati, vogliono provvedere a loro. E le mamme sono le migliori cuoche. Sono loro che si prendono cura di loro, giusto? Sono loro che si assicurano, e lo si poteva vedere. La pressione sul bambino è immensa quando i genitori stanno guardando, ea volte è incredibile guardare. Ma cosa possiamo regalare alle mamme? Cosa possiamo fare per i genitori per fornire loro una migliore comprensione di cosa sta succedendo? Te lo devo dire oggi con il test del DNA. Sai, tutto quello che devi fare è prendere il bambino al mattino, aprirgli la bocca, sai, fare un tampone, trascinare quella roba da un lato della sua guancia, mettere in una fiala, ed è fatto entro un paio di giorni. Possiamo dire se Bobby ha legamenti forti, se i livelli di micronutrienti di Bobby sono diversi per fornire al genitore un tipo migliore di una tabella di marcia o un dashboard per comprendere le informazioni che stanno interessando Bobby, per così dire, corretto?

 

[00:18:27] Dott. Mario Ruja DC*: Perché e questo è ciò che abbiamo fatto di strada. Questo è il 2020, ragazzi, e questo non è il 1975. Quello è l'anno in cui è arrivato Gatorade.

 

[00:18:42] Dott. Alex Jimenez DC*: Avanti; Ho la mia vasca. Ha un sacco di cose sul lato di esso. Avrò tutto ciò che assomigli a Buddha quando svilupperai il diabete con così tanto zucchero da quei frullati proteici.

 

Gli integratori giusti per i bambini

 

[00:18:52] Dott. Mario Ruja DC*: Abbiamo percorso una lunga strada, ma non possiamo semplicemente entrare e andare; oh, devi idratarti qui, bere questi elettroliti, Pedialyte e tutto il resto. Non è abbastanza. Voglio dire, va bene, ma è il 2020, piccola. Devi scalare e salire di livello, e non possiamo usare vecchi dati e vecchia strumentazione e diagnostica perché i bambini ora iniziano a tre anni, Alex. Tre anni. E te lo dico proprio ora alle tre, è incredibile. Quando hanno cinque e sei anni, voglio dire, ti sto dicendo che i bambini che vedo, sono già in squadre selezionate.

 

[00:19:33] Dott. Alex Jimenez DC*: Mario…

 

[00:19:34] Dott. Mario Ruja DC*: Hanno sei anni e fanno parte di una squadra selezionata.

 

[00:19:36] Dott. Alex Jimenez DC*: La cosa che determina se un bambino è pronto è la sua capacità di attenzione. Sì, devo dirtelo, puoi guardare questo. Devi vedere un bambino che ha tre anni e sei mesi e non sta prestando attenzione. Tre anni e otto mesi, all'improvviso, riesce a concentrarsi.

 

[00:19:50] Dott. Mario Ruja DC*: È acceso come un interruttore della luce.

 

[00:19:52] Dott. Alex Jimenez DC*: Davanti all'allenatore, giusto? E puoi dirlo perché vagano e non sono pronti. Quindi stiamo portando i bambini e li esponiamo a un sacco di esperienze. Quindi quello che dobbiamo fare è dare a mamme e papà la capacità di capire e gli atleti della NCAA e vedere come posso vedere cosa sta succedendo nel mio flusso sanguigno? Non un CBC, perché il CBC è per cose di base, come un globulo rosso, globuli bianchi. Possiamo fare le cose. Il pannello metabolico ci dice una cosa generica, ma ora conosciamo informazioni più approfondite sulla suscettibilità dei marcatori genici e lo vediamo nel test. E questi rapporti ci dicono esattamente di cosa si tratta e come riguarda ora e la progressione.

 

[00:20:37] Dott. Mario Ruja DC*: Quindi è qui che amo. È qui che amo tutto ciò che nel mondo della performance è pre e post. Quindi, quando sei un velocista, ti cronometrano. È tempo elettronico; quando sei un wrestler, ti guardano. Sai qual è il tuo rapporto di vincita? Qual è la tua percentuale? Qualsiasi cosa, sono tutti dati. È guidato dai dati. Come un giocatore di tennis, un giocatore di calcio, ti seguiranno. I computer tracceranno quanto è forte? Quanto è veloce il tuo servizio? Sono 100 miglia all'ora? Voglio dire, è pazzesco. Quindi ora, se hai quei dati, Alex, perché non abbiamo le stesse informazioni per il componente più critico, che è quella biochimica, quella micro nutrizionale, il fondamento delle prestazioni è ciò che accade dentro di noi, non ciò che accade fuori. Ed è qui che le persone si confondono. Pensano: "Beh, mio ​​figlio lavora quattro ore al giorno e ha un allenatore privato. Tutto quanto." La mia domanda è che va bene, ma stai mettendo a rischio quel ragazzo se non stai integrando sul punto, diciamo precisamente quando si tratta dei bisogni speciali di quel bambino o di quell'atleta, perché se non lo facciamo, Alex , non stiamo onorando il viaggio e la battaglia, quel guerriero, non lo stiamo. Li stiamo mettendo a rischio. E poi, all'improvviso, sai cosa, due o tre mesi prima di un torneo, BAM! Tirato un tendine del ginocchio. Oh, sai cosa? Si sono stancati o all'improvviso hanno dovuto ritirarsi da un torneo. Vedete, vedo giocatori di tennis che fanno tutto questo. E perché? Oh, sono disidratati. Beh, non dovresti mai avere quel problema. Prima di entrare esattamente dove ti trovi, dovresti già sapere cosa stai facendo. E adoro la combinazione e una piattaforma che abbiamo per tutti i nostri pazienti perché, entro due o tre mesi, possiamo mostrare pre e post, vero?

 

[00:22:39] Dott. Alex Jimenez DC*: Possiamo mostrare la composizione corporea ai sistemi Inbody e agli incredibili sistemi che usiamo. Questi DEXAS, possiamo fare l'analisi del grasso corporeo. Possiamo fare molte cose. Ma quando si tratta di predisposizioni e di ciò che è unico per gli individui, scendiamo al livello molecolare e possiamo scendere al livello dei geni e capire quali sono le suscettibilità. Possiamo andare avanti una volta che abbiamo i geni. Possiamo anche capire il livello di micronutrienti di ogni individuo. Allora cosa mi riguarda? Potrei avere più magnesio di te, e l'altro bambino potrebbe aver esaurito il magnesio o il calcio o il selenio o le sue proteine ​​o gli amminoacidi o essere colpito. Forse ha un problema digestivo. Forse ha un'intolleranza al lattosio. Dobbiamo essere in grado di capire queste cose che ci riguardano.

 

[00:23:29] Dott. Mario Ruja DC*: Non possiamo indovinare. E la linea di fondo è che non ce n'è bisogno. Tutti hanno quella bellissima conversazione, Alex, su "Oh, sai una cosa? Mi sento bene". Quando lo sento, rabbrividisco, vado e mi sento bene. Quindi intendi dirmi che stai mettendo la tua salute la cosa più preziosa che hai e le tue prestazioni basate su una sensazione del tipo, wow, ciò significa che i tuoi recettori delle urine e le curve della tolleranza al dolore stanno dettando la tua salute. È pericoloso. Questo è completamente pericoloso. E inoltre, clinicamente, non sei in grado di sentire la tua carenza in termini di vitamina D, la tua carenza in termini di selenio, la tua carenza di vitamina A, E. Voglio dire, tutti questi indicatori, non puoi sentirli .

 

[00:24:21] Dott. Alex Jimenez DC*: Dobbiamo iniziare a presentare alle persone là fuori, le informazioni, è là fuori perché quello che vogliamo far sapere alla gente è che stiamo andando in profondità. Stiamo scendendo a queste suscettibilità geniche, la comprensione del gene come è oggi; ciò che abbiamo imparato è così potente che consente ai genitori di comprendere molto di più i problemi relativi a un atleta. Non solo, ma i genitori vogliono sapere qual è la mia suscettibilità? Ho un rischio di artrite ossea? Abbiamo problemi con lo stress ossidativo? Perché sono sempre infiammato tutto il tempo, giusto? Beh, che tu ci creda o no, se hai i geni per, diciamo che hai il gene che ti fa mangiare molto, beh, probabilmente ingrasserai. Puoi alzare le mani di 10000 persone che hanno lo stesso marcatore genetico e noterai che i loro BIA e BMI sono molto lontani perché è la suscettibilità a questo ora. Possono cambiarlo? Assolutamente. È di questo che stiamo parlando. Si tratta di comprendere la capacità di adattare e modificare il nostro stile di vita per le predisposizioni che possiamo avere.

 

[00:25:26] Dott. Mario Ruja DC*:, questo è meraviglioso. E lo vedo abbastanza spesso in termini di conversazione sulla perdita di peso, sai, e loro dicono: "Oh, ho fatto questo programma e funziona alla grande". E poi hai altre 20 persone che fanno lo stesso programma, e non funziona nemmeno, ed è quasi come un incostante. Quindi le persone stanno diventando disilluse. Stanno mettendo i loro corpi in questa incredibile corsa sulle montagne russe, che è la cosa peggiore che potresti fare. Sai, stanno facendo queste cose inutili, ma non possono sostenerlo perché perché? Alla fine della giornata, non è chi sei. Non era per te.

 

[00:26:05] Dott. Alex Jimenez DC*: Potrebbe essere necessario un diverso tipo di dieta.

 

[00:26:06] Dott. Mario Ruja DC*: Sì. E così noi, ancora una volta, la nostra conversazione di oggi è molto generale. Stiamo avviando questa piattaforma insieme perché dobbiamo educare la nostra comunità e condividere le ultime novità in fatto di tecnologia e scienza che rispondono alle esigenze.

 

[00:26:26] Dott. Alex Jimenez DC*: Medicina personalizzata, Mario. Non è generale; è una salute personalizzata e un fitness personalizzato. Capiamo che non dobbiamo indovinare se una dieta è migliore per noi, come una dieta a basso contenuto calorico e ricca di grassi o un cibo in stile mediterraneo o una dieta ricca di proteine. Non saremo in grado di vedere che questi scienziati stanno mettendo insieme informazioni dalle informazioni che raccogliamo e compiliamo continuamente. È qui, e basta un tampone, o il sangue scorre via. È pazzesco. Sai cosa? E questa informazione, ovviamente, fammi ricordare prima che inizi. Il mio piccolo disclaimer arriva. Questo non è per il trattamento. Per favore, non prendere nulla; stiamo prendendo questo per il trattamento o la diagnosi. Devi parlare con i tuoi dottori, e i tuoi dottori devono dirti esattamente cosa c'è lassù e cosa è appropriato per ogni individuo che integriamo.

 

[00:27:18] Dott. Mario Ruja DC*: Il punto è che ci integriamo con tutti gli operatori sanitari e i medici. Siamo qui per supportare e promuovere il benessere funzionale. OK. E come hai detto, non siamo qui per curare queste malattie. Siamo qui per ottimizzare di nuovo quando gli atleti entrano e vogliono essere migliori. Vogliono diventare più sani e aiutare il tasso di recupero.

 

Lo stress può invecchiare più velocemente?

 

[00:27:46] Dott. Alex Jimenez DC*: Sai, è così. Sapete qual è la linea di fondo è? Il test c'è. Possiamo vedere che Billy non ha mangiato bene. OK, Billy non ha mangiato bene. Posso dirti che mangia di tutto, ma non ha avuto questo livello di proteine. Guarda il suo esaurimento proteico. Quindi vi presenteremo alcuni degli studi qui fuori perché sono informazioni, anche se sono un po' complesse. Ma vogliamo renderlo semplice. E una delle cose di cui stavamo parlando qui è il test dei micronutrienti che stavamo fornendo qui. Ora vi presento ragazzi per vedere un po' qui. E quello che usiamo nel nostro ufficio quando una persona entra e dice, voglio conoscere il mio corpo. Vi presentiamo questa valutazione dei micronutrienti per capire cosa sta succedendo. Ora, questo era, diciamo, era solo un campione per me, ma ti dice dove si trova l'individuo. Vogliamo essere in grado di livellare il livello di antiossidanti. Ora lo sanno tutti, beh, non tutti. Ma ora capiamo che se i nostri geni sono ottimali e il nostro cibo è ottimale, ma viviamo in uno stato di stress ossidativo...

 

[00:28:45] Dott. Mario Ruja DC*: esattamente

 

[00:28:46] Dott. Alex Jimenez DC*: I nostri geni non funzioneranno. Quindi è importante capire qual è il problema.

 

[00:28:51] Dott. Mario Ruja DC*: È ruggine. Voglio dire, quando guardi questo e vedo due marcatori, vedo quello per l'ossidativo, e poi l'altro è il sistema immunitario. Sì giusto? Quindi, di nuovo, sono correlati tra loro, ma sono diversi. Quindi l'ossidante di cui parlo è come se il tuo sistema si stesse arrugginendo. Sì, è ossidazione. Vedi le mele che diventano marroni. Vedi i metalli arrugginire. Quindi dentro, vuoi essere assolutamente al tuo meglio, che è nel verde in quel tasso funzionale dal 75 al 100 percento. Ciò significa che puoi gestire la follia del mondo domani, sai?

 

[00:29:31] Dott. Alex Jimenez DC*: Sì, possiamo guardare allo stress del corpo umano, Mario. Quello che possiamo vedere in realtà cosa sta succedendo, e mentre continuo con questo tipo di presentazione qui, possiamo vedere cos'è questo individuo e qual è la sua effettiva età della funzione immunitaria. Quindi molte persone vogliono sapere queste cose. Voglio dire, voglio sapere dove mi trovo in termini di dinamica del corpo, giusto? Quindi, quando lo guardo, posso vedere esattamente dove mi sdraio, e la mia età è 52 anni. OK. In questa situazione, ok, ora che guardiamo in basso, vogliamo sapere.

 

[00:30:02] Dott. Mario Ruja DC*: Aspettare. Diventiamo reali. Quindi intendi dirmi che possiamo ringiovanire attraverso questo incredibile sistema? È questo che mi stai dicendo?

 

[00:30:14] Dott. Alex Jimenez DC*: Ti dice se stai invecchiando più velocemente, ok, come ti sembra, Mario? Quindi, se riesci a rallentare, se sei in quella top 100, il verde, sembrerai un uomo di 47 anni quando ne avrai 55. Giusto? Quindi dalla struttura, dalla funzione immunitaria e dallo stress ossidativo nel corpo, ciò che accadrà è che saremo in grado di vedere esattamente dove siamo in termini del nostro corpo.

 

[00:30:37] Dott. Mario Ruja DC*: Quindi è corretto? Sì. Quindi potremmo essere il nostro certificato di nascita potrebbe dire 65, ma i nostri indicatori metabolici funzionali possono dire che hai 50 anni.

 

[00:30:51] Dott. Alex Jimenez DC*: Sì. Lascia che sia molto semplice, ok? Le persone spesso comprendono lo stress ossidativo; sì, si sente parlare di antiossidanti e specie reattive dell'ossigeno. Fammelo semplificare, ok, siamo una cellula. Io e te stiamo mangiando in famiglia proprio dove ci stiamo divertendo. Siamo cellule normali. Siamo felici e operiamo dove tutto è appropriato. All'improvviso, c'è una signora dall'aspetto selvaggio. Ha lame e coltelli, ed è unta, ed è viscida, e si accende. Colpisce il tavolo, boom, e se ne va. Sai, ci sconvolgerà, vero? Sarà, chiamiamola un ossidante, ok? È chiamata una specie reattiva dell'ossigeno. Ora, se abbiamo due di quelli che girano per il ristorante, la terremo d'occhio, giusto? All'improvviso arriva un giocatore di football e la porta fuori. Boom la mette fuori combattimento, giusto? In quella situazione, questa donna unta e viscida dall'aspetto di un'arma, giusto, è spaventosa. Quello era un antiossidante. Quella era la vitamina C che l'ha spazzata via, giusto? C'è un equilibrio tra ossidanti e antiossidanti nel corpo. Hanno scopi diversi, giusto? Dobbiamo avere antiossidanti e dobbiamo avere ossidanti affinché il nostro corpo funzioni. Ma se hai 800 di quelle donne come gli zombi all'improvviso.

 

[00:32:02] Dott. Mario Ruja DC*:Li vedevo come zombie.

 

[00:32:07] Dott. Alex Jimenez DC*: È. Sai cosa vorrai. Dove sono i calciatori? Dove sono gli antiossidanti, giusto? Portali fuori. Entrano i calciatori, ma sono troppi, no? Qualsiasi cosa tu ed io facciamo in una conversazione potrebbe essere cellule sane, e stiamo avendo questa conversazione a tavola. Siamo completamente sconvolti. Non possiamo funzionare in un ambiente di stress ossidativo. No. Quindi, in pratica, potremmo avere tutti gli integratori, e potremmo avere tutti i nutrienti, e potremmo avere la genetica adeguata. Ma se siamo in uno stato ossidativo, giusto, un livello elevato, non invecchieremo. Non sarà una notte confortevole e non ci riprenderemo.

 

[00:32:46] Dott. Mario Ruja DC*: Saremo a un fattore di rischio più elevato per gli infortuni. Esattamente. E l'altra cosa è che abbiamo anche il fattore di rischio per cui invecchieremo più velocemente di quanto dovremmo.

 

[00:33:04] Dott. Alex Jimenez DC*: Quella notte sarebbe dura se ci fossero un centinaio di quelle persone in giro. Quindi abbiamo bisogno di conoscere lo stato dell'equilibrio nella vita, gli antiossidanti che vediamo e tutti gli alimenti antiossidanti come A, C, E. Questo è ciò che fa questo test. Ti mostra il livello di ossidanti nel corpo.

 

[00:33:19] Dott. Mario Ruja DC*: Ehi, Alex, lascia che ti chieda questo. Tutti amano allenarsi. Quando ti alleni, aumenta o diminuisce lo stress ossidativo? Per favore dimmelo, perché voglio saperlo.

 

[00:33:30] Dott. Alex Jimenez DC*: Aumenta il tuo stato ossidativo.

 

[00:33:31] Dott. Mario Ruja DC*: No, smettila.

 

[00:33:32] Dott. Alex Jimenez DC*: Lo fa perché stai scomponendo il corpo. Tuttavia, il corpo risponde. E se siamo sani, Mario, giusto? In questo senso, il nostro corpo deve prima rompersi e deve ripararsi. OK? Vogliamo avere antiossidanti perché ci aiuta a superare il processo. Parte della guarigione e parte dell'infiammazione è l'equilibrio ossidativo. Quindi, in sostanza, quando ti alleni troppo o corri duro, puoi bruciare troppo il bilanciere, e queste sono le cose che io e te dobbiamo guardare, e questo è l'equilibrio.

 

[00:34:08] Dott. Mario Ruja DC*: Ora questo è come il paradosso, giusto? Sai cosa, se lavori troppo, diventerai favoloso. Ma sai cosa? Stai davvero crollando. E se non ti alleni, ecco il tuo cardio. Ci sono altri fattori di rischio. Quindi è qui che è così fondamentale che abbiamo bisogno di bilanciare e sapere esattamente ciò di cui ogni persona ha bisogno per essere al meglio. E non possiamo indovinare; non puoi prendere gli stessi integratori che ho io e viceversa.

 

I giusti cofattori per il tuo corpo

 

[00:34:41] Dott. Alex Jimenez DC*: io posso, noi possiamo. Ma per me, potrei non essere uno spreco di denaro, o forse stiamo solo perdendo l'intero processo. Quindi in tutta questa dinamica qui, solo guardando questo test, Mario, usandolo solo in questa particolare valutazione, vogliamo vedere anche su cosa stanno lavorando i nostri cofattori. Abbiamo parlato di proteine; abbiamo parlato di genetica. Abbiamo parlato delle cose che fanno funzionare questi enzimi, delle funzioni del nostro corpo e degli enzimi puri in questo particolare modello che vedete quali sono i cofattori e i metaboliti. Bene, vedi i livelli di aminoacidi e dove sono nel tuo corpo. Se sei un atleta estremo, vuoi sapere cosa sono queste cose.

 

[00:35:14] Dott. Mario Ruja DC*: Oh sì, voglio dire, guarda quello. Quegli amminoacidi. Quelli sono critici.

 

[00:35:20] Dott. Alex Jimenez DC*: Pensi Mario?

 

[00:35:21] Dott. Mario Ruja DC*: Sì, voglio dire, è come ogni atleta che conosco, sono tipo, Ehi, devo prendere i miei aminoacidi. La mia domanda è, stai prendendo quelli giusti al giusto livello? O lo sai, e stanno indovinando. Il novanta percento delle persone presume che tu stia guardando agli antiossidanti. Guarda quello. Quella è la bestia proprio lì, il glutatione. È come il nonno degli antiossidanti proprio lì. E tu vuoi sapere è, sono quei giocatori di football, quei linebacker che schiacceranno quegli zombi, sai? E ancora, vitamina E, CoQ10. Tutti parlano di CoQ10 e di salute del cuore.

 

[00:36:00] Dott. Alex Jimenez DC*: Coenzima Q, esatto. Molte persone assumono farmaci cardiaci appositamente per abbassare il colesterolo.

 

[00:36:10] Dott. Mario Ruja DC*: Cosa fa il CoQ10, Alex? Voglio farti iniziare.

 

[00:36:15] Dott. Alex Jimenez DC*: Perché sai cosa? Molta documentazione è uscita presto quando hanno fatto molti di questi farmaci. Sì, sapevano che dovevano farla finita e metterci il coenzima Q. Lo sapevano e l'hanno brevettato perché sapevano di averlo. Perché se non si somministra il coenzima Q correttamente, si hanno stati infiammatori e neuropatie. Ma queste persone hanno dei problemi, e ora stanno iniziando a capire. Ecco perché vedi tutte le pubblicità con i coenzimi. Ma il punto è che dobbiamo sapere dove è il nostro stato attuale. Quindi, quando comprendiamo queste cose, possiamo guardare i test. E possiamo osservarne le dinamiche. Non vorresti sapere quali antiossidanti? È così chiaro.

 

[00:36:52] Dott. Mario Ruja DC*: Adoro questo. Voglio dire, guarda quello. Sai cosa? È rosso, verde, nero e basta. Voglio dire, puoi vederlo subito. Questa è la tua tavola. Questo è il tuo centro di comando. Sai, adoro il centro di comando. È come se tutto fosse lì.

 

[00:37:10] Dott. Alex Jimenez DC*: Conosco Mario, sai, con quegli atleti vogliono essere ai massimi livelli. Sì, sembra che questa persona stia fluttuando da qualche parte nel mezzo, ma vogliono arrivare al 100%, giusto?

 

[00:37:19] Dott. Mario Ruja DC*: Alex, sono in panchina.

 

[00:37:23] Dott. Alex Jimenez DC*: Sì. E quando sono molto stressati, chissà cosa? Ora, questi test sono semplici da fare. Non sono complessi da inserire. Fai un test di laboratorio a volte sono test delle urine, qualcosa che possiamo fare.

 

[00:37:33] Dott. Mario Ruja DC*: E possiamo farlo nei nostri uffici in pochi minuti, precisamente in pochi minuti. Pazzo.

 

[00:37:38] Dott. Alex Jimenez DC*: È pazzesco.

 

[00:37:40] Dott. Mario Ruja DC*: Ecco perché è così semplice. È come se la mia domanda fosse, di che colore è l'autobus rosso? Non lo so. È una domanda trabocchetto.

 

Quali integratori sono giusti per te?

 

[00:37:50] Dott. Alex Jimenez DC*: Bene, tornando al nostro argomento oggi c'era la medicina personalizzata e il benessere personalizzato e il fitness personalizzato. I medici di tutto il paese stanno iniziando a capire che non possono semplicemente dire, OK, sei incinta. Ecco una pillola di acido folico. OK, ecco alcuni nutrienti, anche se ogni medico deve prendersi cura dei propri clienti. Sono quelli che stanno facendo questo. Ma le persone hanno la capacità di capire; dove sono gli altri buchi? Non vorresti assicurarti di avere il selenio adatto?

 

[00:38:17] Dott. Mario Ruja DC*: Prima di avere i sintomi. Questa è la cosa, ed è per questo che non stiamo trattando. Non stiamo dicendo che problemi, problemi di diagnosi, cosa stai facendo per ottimizzare e ridurre i tuoi fattori di rischio?

 

[00:38:35] Dott. Alex Jimenez DC*: C'è anche il problema della longevità, perché voglio dire, il problema della longevità è se fornisci al tuo corpo i giusti substrati, i giusti cofattori, la giusta nutrizione. Il tuo corpo ha la possibilità di arrivare a più di 100 anni e funzionare davvero. E se hai una vita esaurita, beh, stai bruciando il motore, quindi il corpo inizia ad avere problemi, sai, quindi se guardiamo a questo genere di cose...

 

[00:39:00] Dott. Mario Ruja DC*: Puoi tornare ai nostri due marcatori? Guarda che sistema immunitario.

 

[00:39:12] Dott. Alex Jimenez DC*: Sì, c'è un motivo se si fermano qui a 100, perché l'idea è questa. L'idea è di farti vivere 100 Centennial. Quindi se possiamo farlo, se sei una persona che ha, diciamo, 38 anni, e sei nel bel mezzo della tua vita, e diciamo che sei un uomo d'affari e sei un drogato per gli affari . Sei un drogato per l'imprenditorialità. Vuoi strozzarti contro il mondo. Non vuoi una specie di debolezza di Nicholas il verme, per così dire, che ti porti fuori dalla tua corsa di calcio nella vita. Perché altrimenti puoi inciampare nelle cose. E ciò che vogliamo essere in grado di fornire alle persone tramite nutrizionisti che hanno registrato dietologi ai medici attraverso le informazioni disponibili per integrare meglio le vostre vite. E non si tratta solo del piccolo Bobby; riguarda me, riguarda te. Riguarda i nostri pazienti. Riguarda ognuno di loro che vuole vivere una migliore qualità della vita. Perché se c'è un impoverimento in certe cose, non è ora. Ma in futuro, potresti avere una suscettibilità che farà emergere malattie. Ed è qui che stanno queste suscettibilità. Possiamo portarlo al livello successivo perché possiamo vedere cosa sta succedendo. In termini di questo, andrò avanti e riporterò questo qui in modo che possiate vedere cosa stiamo guardando. Puoi vedere che il complesso B è che ora abbiamo un sacco di complessi B, e abbiamo gente che manda messaggi da tutte le parti qui, e io sono pieno di messaggi.

 

[00:40:42] Dott. Mario Ruja DC*: Il tuo stress ossidativo sta aumentando, Alex.

 

[00:40:45] Dott. Alex Jimenez DC*: È pazzesco che siamo qui da un'ora, quindi vogliamo essere in grado di fornire informazioni per voi ragazzi col passare del tempo. Voglio passare attraverso questo e parlare dei singoli antiossidanti ora; quelli sono i tuoi giocatori di football, amico, quelli sono quelli che fanno fuori quelle persone. Rendendo la tua vita molto migliore, vero, Mario. Questo è il tipo di cose che guardiamo. Conosci il tuo glutatione sulle ginocchia. Il tuo coenzima Q selenio è il metabolismo dei carboidrati della tua vitamina E.

 

[00:41:10] Dott. Mario Ruja DC*: Guarda quella, voglio dire, l'interazione tra glucosio e insulina chiamata energia. L'ultima volta che ho controllato si chiamava turbo.

 

[00:41:21] Dott. Alex Jimenez DC*: Dobbiamo ascoltare; abbiamo un sacco di bravi dottori. Abbiamo come il dottor Castro là fuori. Abbiamo tutti i grandi dottori là fuori che stanno investendo.

 

[00:41:30] Dott. Mario Ruja DC*: Voglio dire, finiremo nei guai.

 

[00:41:32] Dott. Alex Jimenez DC*: Va bene. Facebook ci metterà KO.

 

[00:41:41] Dott. Mario Ruja DC*: Metterà un limite di tempo su questo.

 

[00:41:43] Dott. Alex Jimenez DC*: Penso che siano le nostre opinioni. Ma la linea di fondo è rimanere sintonizzati. Stavano arrivando. Questo non può coprire tutto. Ehi, Mario, quando andavo a scuola eravamo terrorizzati da questa macchina chiamata ciclo psicopatico.

 

[00:41:58] Dott. Mario Ruja DC*:Quanti ATP, Alex?

 

[00:42:00] Dott. Alex Jimenez DC*: Voglio dire, quante miglia? È glicolisi o aerobica o anaerobica, giusto? Quindi, quando iniziamo a guardarlo, iniziamo a vedere come quei coenzimi e quelle vitamine giocano un ruolo nel nostro metabolismo energetico, giusto? Quindi, in questo individuo, c'erano alcuni depauperamenti. Puoi vedere dove entra in gioco il giallo. Influenza l'intero processo metabolico, la produzione di energia. Quindi la persona è sempre stanca. Beh, in un certo senso capiamo le dinamiche di quello che sta succedendo. Quindi questa è un'informazione fondamentale mentre io e te guardiamo questo, giusto? Possiamo vedere cosa possiamo offrire? Possiamo fornire informazioni per cambiare il modo in cui il corpo funziona meglio in modo dinamico? Quindi questo è pazzesco. Quindi, in termini di questo, possiamo andare avanti all'infinito, ragazzi. Quindi quello che faremo è che probabilmente torneremo perché è solo divertente. Credi? Sì, penso che torneremo a quello che dobbiamo cambiare il modo in cui El Paso è e non solo per la nostra comunità, ma anche per quelle mamme che vogliono sapere qual è il meglio per i loro familiari. Cosa possiamo offrire? La tecnologia no. Non permetteremo a noi stessi di El Paso di essere mai definiti la città più grassa e sudata degli Stati Uniti. Abbiamo un talento incredibile qui fuori che può davvero insegnarci cosa sta succedendo. Quindi so che l'hai visto, giusto? Sì.

 

[00:43:18] Dott. Mario Ruja DC*: Assolutamente. E quello che posso dire è questo Alex? Riguarda le massime prestazioni e le massime capacità. Inoltre, ottenere il modello nutrizionale genomico personalizzato corretto e specifico per ogni individuo è il punto di svolta. Questo è il punto di svolta dalla longevità alle prestazioni e semplicemente essere felici e vivere la vita che eri destinato a vivere.

 

Conclusione

 

[00:43:51] Dott. Alex Jimenez DC*: Mario, posso dire che quando guardiamo queste cose, ci entusiasma, come puoi vedere, ma colpisce tutti i nostri pazienti. Le persone arrivano tutte esauste, stanche, dolorose, infiammate ea volte abbiamo bisogno di scoprire di cosa si tratta. E nel nostro ambito, abbiamo il compito di essere responsabili e capire dove questo si basa e dove si trova nei problemi dei nostri pazienti. Perché quello che stiamo facendo, se aiutiamo la loro struttura, il sistema muscolo-scheletrico, neurologico, il loro sistema mentale attraverso una dieta adeguata e la comprensione attraverso l'esercizio, possiamo cambiare la vita delle persone e vogliono essere in grado di realizzare le loro vite e godersi il loro vive come dovrebbe essere. Quindi c'è molto da dire. Quindi torneremo la prossima settimana o questa settimana. Continueremo questo argomento sulla medicina personalizzata, il benessere personalizzato e il fitness personalizzato perché lavorare con molti medici attraverso la salute e la medicina integrativa ci consente di far parte di una squadra. Abbiamo medici gastrointestinali, sai, cardiologi. C'è una ragione per cui lavoriamo insieme come una squadra perché portiamo tutti un diverso livello scientifico. Nessuna squadra è completa senza un nefrologo e quella persona scoprirà con precisione le implicazioni di tutte le cose che facciamo. Quindi quella persona è molto importante nelle dinamiche del benessere integrativo. Quindi, per essere in grado di essere il miglior tipo di fornitori, dobbiamo esporre e raccontare alla gente cosa c'è là fuori perché molte persone non lo sanno. E quello che dobbiamo fare è portarlo a loro e lasciare che le carte mentiscano e insegnare loro che dovevano dire ai loro dottori: "Ehi, dottore, ho bisogno che tu mi parli della mia salute e si sieda. Spiegami i miei laboratori." E se non lo fanno, beh, sai cosa? Digli che devi farlo. E se non lo fai, beh, è ​​tempo di trovare un nuovo dottore. OK, è così semplice perché la tecnologia dell'informazione di oggi è tale che i nostri medici non possono trascurare la nutrizione. Non possono trascurare il benessere. Non possono trascurare l'integrazione di tutte le scienze messe insieme per rendere le persone sane. Questa è una delle cose più importanti che dobbiamo fare. È un mandato. È nostra responsabilità, e lo faremo, e lo metteremo al tappeto. Quindi, Mario, è stata una benedizione oggi, e continueremo a farlo nei prossimi due giorni, e continueremo a martellare e dare alle persone le intuizioni su cosa possono fare in termini di scienza. Questo è un canale di Health Voice 360, quindi parleremo di molte cose diverse e porteremo molti altri talenti. Grazie ragazzi. E hai qualcos'altro, Mario?

 

[00:46:11] Dott. Mario Ruja DC*: Ci sto.

 

[00:46:12] Dott. Alex Jimenez DC*:Va bene, fratello, a presto. Ti amo, uomo. Ciao.

 

Disclaimer

Qual è lo scopo della cura chiropratica? | El Paso, Texas (2021)

Introduzione

Nel podcast di oggi, il dott. Alex Jimenez e il dott. Ruja discutono del motivo per cui la cura chiropratica è importante per il benessere generale del corpo.

 

Perché la cura chiropratica è importante?

 

[00:00:01] Dott. Alex Jimenez DC*: Mario, ciao. Stiamo parlando qui con il dottor Mario Ruja. Siamo i chiropratici potenti; come ci chiamiamo, Mario? Cosa diremo?

 

[00:00:12] Dott. Mario Ruja DC*: Sai, te lo dirò proprio ora che si chiama i Bad Boys of Chiropractic.

 

[00:00:16] Dott. Alex Jimenez DC*: I cattivi ragazzi della chiropratica. Sì. Va bene.

 

[00:00:19] Dott. Mario Ruja DC*: Quindi diventeremo cattivi qui dentro. Parleremo di cose che le persone non vogliono sollevare, Alex.

 

[00:00:26] Dott. Alex Jimenez DC*: Sì, siamo in diretta.

 

[00:00:27] Dott. Mario Ruja DC*: Bene, siamo in diretta. Bene. Lo adoro dal vivo. odio la morte.

 

[00:00:32] Dott. Alex Jimenez DC*: Bene, discuteremo del potere della chiropratica e del motivo per cui le persone in tutto il mondo hanno scelto di scegliere la chiropratica come un'ottima opzione per i protocolli di trattamento e cose al di là delle esperienze della maggior parte delle persone. Ma nel nostro nuovo mondo moderno, capiamo cos'è la chiropratica. Mario, so che questo è un ottimo argomento per te, e poi io e te ne abbiamo discusso in molte occasioni. E dimmi un po' perché la chiropratica ha avuto un impatto nella tua vita?

 

[00:01:07] Dott. Mario Ruja DC*: Ho vissuto molte esperienze, soprattutto nel campo dello sport. Di nuovo, ho giocato al liceo, al college football. Mi è sempre piaciuto essere attivo, dal CrossFit alle maratone, al biathlon e altre cose. Quella sinergia chiropratica è sinergica con il movimento della vita e la vita, in generale, è semplice. Numero uno, è semplice. Non abbiamo bisogno di tecnologia. Non sono necessarie batterie, non sono necessarie strutture. Puoi ricevere la chiropratica ovunque e in qualsiasi momento con le nostre mani. Questi sono gli strumenti. Questi sono gli strumenti di potere dall'antica Cina ai Maya agli egiziani. Avevano la chiropratica ma con nomi diversi e presentazioni diverse. Ma in quei mondi antichi, la chiropratica era solo per le classi alte. I re e le regine e le loro famiglie solo perché sapevano che la chiropratica apriva e ottimizzava l'energia del corpo, l'energia della vita e del movimento. Quindi non era per la gente comune; era solo per l'élite. E quindi questo è il bello. Quindi, quando guardiamo alla chiropratica, guardiamo al ciclo che ha attraversato, e all'inizio era per l'élite, e poi è andato perduto. E poi con Didi Palmer e BJ Palmer e l'intera stirpe di chiropratici, i fondatori, i pionieri, i guerrieri, sai, che sono finiti in prigione. Sì, sono andati in prigione per difendere l'arte e la scienza dell'arte curativa della chiropratica. E questo è incredibile. Voglio dire, è incredibile come le persone non se ne rendano conto. E poi venendo a pieno regime da 360 a oggi, è accettato da tutte le assicurazioni, da tutti i fornitori. Il VA sta coprendo la chiropratica. 101 cento. Tutto quello che direi è ogni squadra professionista del mondo. OK, forse ci vorrà un po' di più, ma so per certo che le squadre professionistiche negli Stati Uniti, tutte di hockey, baseball, basket, calcio e pallavolo del genere, tutti gli atleti di alto livello, hanno tutti la chiropratica nel loro angolo . Hanno tutti la chiropratica nella loro cassetta degli attrezzi. Armstrong ha avuto tutte le cime. Voglio dire, ce l'aveva Phelps. posso andare avanti. Bolt ce l'aveva. Nomini in cima alla medaglia d'oro, e ti dirò che hanno messo delle mani su di loro per calibrare la loro spina dorsale, la loro energia. E soprattutto, Alex, ti dirò che questo è ciò che voglio condividere con i nostri spettatori e ascoltatori. La chiropratica è uno degli strumenti e degli strumenti più potenti, non solo per la guarigione quando sei ferito, ma anche per ottimizzare l'energia, la funzione e il recupero. Te lo posso dire, e ho lavorato con powerlifter con sollevatori olimpici, e dopo l'adattamento, potevano accovacciarsi di più e distendersi su panca più immediatamente. Ho persone che escono dal tavolo. Gli atleti olimpici escono dal tavolo e saltano su e giù. Dicono che mi sento più leggero, salto più veloce e corro più veloce. Quindi è incredibile. Siamo qui per dare potere a tutti ed è conveniente. Ad esempio, lascia che te lo dica, non abbiamo bisogno di una strumentazione elevata. Non abbiamo bisogno di 2 milioni di dollari di attrezzature e tutto il resto. Questo è il potere delle persone, Alex. E tu sei un atleta incredibile ed entrambe le nostre famiglie. Abbiamo atleti sorprendenti per i bambini. Voglio chiederti questo perché ti sei occupato di bodybuilding e abbiamo tanti chiropratici che sono bodybuilder, ex atleti.

 

In che modo la chiropratica ha influenzato il dottor Jimenez?

 

[00:06:13] Dott. Alex Jimenez DC*: Facendo un piccolo passo indietro, Mario, una delle cose quando ho deciso per la prima volta di diventare chiropratico, quando ho dovuto prima valutare che tipo di professione fosse in linea con quello in cui credevo, ero un atleta. Ero un bodybuilder, ero un powerlifter e stiamo parlando degli anni '80. E sì, devo dire che avevo il mio amico Jeff Goods, ed eravamo come i ragazzi più forti a 16 anni. Ho giocato nel sud della Florida, quindi è molto competitivo nel calcio nel sud della Florida, ed ero un ragazzone. Ora, ho giocato contro Bennie Blades, Brian Blades. Ho suonato con Michael Irving. Ho giocato alla Piper High School, e abbiamo avuto a che fare con atleti ad alte prestazioni. Ogni giorno. Ho avuto modo di vedere da vicino i Miami Dolphins. Ho avuto modo di vedere Andre Franklin, Lorenzo White, che si è allenato nella mia palestra. Era un mondo fantastico in cui vivevo. Quando ho deciso di intraprendere una professione, stavo cercando una professione incentrata su salute, mobilità, agilità e cose che toccassero le persone. Ed è quello che ero. Ero un operatore sanitario. Non avevo idea che il giorno in cui ho deciso di essere un chiropratico e ho incontrato un chiropratico, mi ha detto cosa ha fatto, e non avevo idea di cosa fosse, quello che ho fatto è stato chiedere loro, Ehi, posso farlo? Posso fare nutrizione? Posso fare sollevamento pesi? Posso fare la pliometria? Che era la novità di quei tempi. Non lo chiamavano CrossFit. Era un movimento dinamico. Era un allenamento di agilità. In quel processo, quello che ho fatto è stato fare loro un paio di domande e lui ha spuntato tutte le mie caselle. Vado, posso toccare le persone? Posso lavorare sulle persone? Posso fare le cose? Posso aiutare le persone a diventare migliori? Ero appassionato degli anziani. Mi piaceva il fatto di provenire da un ambiente sanitario, quindi mi piaceva quel genere di cose. Ma quando sono andato all'università di chiropratica, che ci crediate o no, non avevo visto l'interno di un ufficio di chiropratica se non le filosofie che avevo letto su ciò che c'era nei libri. Potrei dire che la polizia di Los Angeles dei libri di carriera della Britannica su cos'è la chiropratica, ma non esisteva Internet nel 1985 per trovare e fare riferimento a cose e cercarle come possiamo oggi. Penso che i Prodigy siano iniziati intorno agli anni novanta. Quindi è qui che ho avuto l'idea. Quando sono entrato a scuola, sono stato colpito da una lezione obbligatoria, il corso sulla storia della chiropratica. Non avevo idea che avrei intrapreso una professione in cui il leader era stato gettato in prigione circa 60 volte. Sai cosa abbiamo imparato, e possiamo provare a capire perché solo 60 dove si è fermato? Perché non alla sessantunenne, la prima volta che ha smesso di farsi arrestare. Il mondo è cambiato quando hanno capito cosa stavamo facendo e le arti della mobilità hanno avuto un impatto sul mondo. Abbiamo capito la dinamica dei movimenti. Non avevamo capito l'embriologia a quel livello. Oggi abbiamo appreso che il primo cordone notale del solco neurale diventa la colonna vertebrale. È il circuito centrale. Lasci cadere i fili, i cavi e le infrastrutture quando guardi una città formata. Questo è ciò che siamo stati progettati e il nostro creatore ha progettato un sistema che inizia dalla colonna vertebrale. E da lì, costruisce il movimento dinamico delle cellule mentre si sviluppano e crescono, creando una struttura progettata per il movimento. È progettato per muoversi. Non è una sorpresa che molte delle malattie e delle patologie che tu ed io trattiamo siano in qualche modo collegate e mescolate insieme al movimento stesso. Ora il mondo si sta rendendo conto di questo, e mentre si svegliano, diventeremo i cattivi ragazzi della chiropratica e insegneremo alle persone cosa facciamo e cosa enunciamo. Perché ogni giorno ho il privilegio di toccare le persone in un'area in cui non dovrebbero essere toccate, il collo, la colonna vertebrale, le articolazioni. Io e te lo facciamo ogni singolo giorno. Abbiamo il piacere di valutare e trattare le dinamiche dell'esistenza umana e comprendere che il creatore ama il movimento. Ha un; Direi anche un feticcio. Tutto si muove dalla rotazione del pianeta; la luce si muove, le articolazioni si muovono, le radici crescono, gli uccelli cantano e il vento soffia. Il movimento fa parte di tutta l'esistenza. Quindi più ci avviciniamo al movimento, diventa la cosa più importante che associamo all'intenzione di Dio. E questa è la cosa enorme. Quindi, quando mi hai fatto questa domanda, da dove ho cominciato? Dobbiamo tornare indietro e fare un passo indietro e iniziare dall'inizio e chiederci, da dove è uscito questo mostro? Che è BJ Palmer, Didi Palmer ha inventato le filosofie che questi pazzi hanno inventato, e siamo qui per raccontare la storia, almeno da circa 50, quasi 60 anni di trattamento chiropratico tra te e me . Possiamo raccontare la storia su questo, ma spero che questo ti dia un'idea di ciò che ha iniziato la mia convinzione nel movimento nella chiropratica perché è una passione per chi siamo e cosa facciamo. I nostri figli sono atleti. Abbiamo dato ai nostri figli le arti del movimento. Nessun bambino nelle nostre famiglie è tuo, e la mia famiglia non ha vissuto con il movimento come parte della cosa che si svegliano, e devono fare qualcosa.

 

[00:11:39] Dott. Mario Ruja DC*: Sì. E sai, Alex, questo è il motivo per cui siamo i cattivi ragazzi della chiropratica perché sai una cosa, BJ Palmer, Didi Palmer e l'intero gruppo. Intendo i fondatori del National College di Chicago, St. Louis, Logan Chiropractic, tutti quelli. Erano i cattivi ragazzi. Erano considerati fuorilegge. Questi non sono veri medici. Cosa stanno facendo? Sai, stanno rovinando le cose, sai? E lascia che te lo dica, proprio come abbiamo detto nell'ultima conversazione, sai, all'inizio, le persone considereranno le tecnologie innovative, il pensiero innovativo e la guarigione come qualcosa di terribile e offensivo. Quindi, se questo è un male, cercano di metterlo fuori e criticarlo. Poi, dopo un po', vedono che funziona nei risultati. La chiropratica riguarda i risultati. La linea di fondo? Non può mentire. Non può, Alex. Questa è la bellezza della chiropratica. O funziona, o non funziona. Non c'è niente per coprirlo. Non possiamo coprirlo. Non possiamo darti una pillola magica per farti sentire meglio.

 

[00:13:02] Dott. Alex Jimenez DC*: Sai, io e te dobbiamo toglierci di mezzo. Devi toglierti di mezzo perché è vapore. Mi è passato. Ci sono saltato sopra da giovane studente di chiropratica, e quando mi ha portato a fare un giro che non conoscevo, abbiamo avuto modo di uscire da questa strada perché è un movimento intenso è ciò che riguarda la vita. E questo è ciò che tu ed io sappiamo, e credo che tu ed io abbiamo sperimentato l'amore per questa scienza, e probabilmente l'abbiamo sviluppata con più passione. Più anni abbiamo avuto, eh?

 

[00:13:30] Dott. Mario Ruja DC*: Oh, assolutamente. E abbiamo attraversato molte di quelle che io chiamo le montagne russe della vita, gli alti e bassi e lateralmente i lanci di razzi e le frenate che sbattevano e la tua storia. Amo la tua storia, Alex. E il mio è molto diverso, e penso che ogni chiropratico abbia la sua storia perché questo non è qualcosa che raccogli e basta. Dopotutto, qualcuno ha detto: Oh, sai una cosa? Penso che dovresti essere un chiropratico. Tipo cosa? Teniamo duro. Abbiamo bisogno di pregare per te. Non farlo.

 

[00:14:01] Dott. Alex Jimenez DC*: No, la chiropratica sceglie te.

 

In che modo la chiropratica ha scelto il dottor Ruja?

 

[00:14:02] Dott. Mario Ruja DC*: Questo è. Sono stato colpito frontalmente in uno scontro d'auto. Sì, sono stato investito in macchina, mi sono girato e ho passato sei mesi di riabilitazione e ortopedia e tutto il resto. E alla fine avevo dolore residuo. Avevo problemi residui e non volevo accettare quelle limitazioni. Ero un atleta del college e non ho intenzione di dire "OK, beh, prendiamo una pillola per il resto della mia vita". Non sarebbe successo, Alex. E in qualche modo, il mio amico ha detto: "Ehi, mia nonna vedrà questo dottore, si sente benissimo e si sta muovendo. Cammina tutti i giorni". Ho detto: "OK, chi è questo ragazzo?" Dott. Farense a Savannah, Georgia. Se è in giro, chiamami ora perché ti amo.

 

[00:14:53] Dott. Alex Jimenez DC*: Come si scrive il dottor Farense?

 

[00:14:54] Dott. Mario Ruja DC*: Non so come si scrive perché non me lo ricordo, ma lo cercherò. Ma lascia che te lo dica quel ragazzo. Sono andato nel suo ufficio e ho detto: “Guarda, sono sconvolto. Sono sollevato. Ho bisogno di aiuto perché non sono felice. Non sono solo felice. Voglio tornare alla mia performance, alla mia bicicletta”. Ho pedalato, ho corso. Ho fatto maratone, mezze maratone. Non potevo stare fermo. Non riesco a stare fermo nemmeno oggi. Ho 54 anni e mi sto appena scaldando.

 

[00:15:22] Dott. Alex Jimenez DC*: Sai cosa? Non lo conosco e probabilmente non ho mai sentito il suo nome. Ma sai cosa hai detto che hai fatto riferimento a un chiropratico che ha influenzato la tua vita. Questo è corretto. Questa è una professione che facevamo circa la quinta generazione e onoriamo i nostri leader, i nostri insegnanti. Ed è bello. Voglio dire, il dottor Farense potrebbe non essersi mai reso conto che un giorno, 30 anni dopo, un chiropratico avrebbe menzionato il suo nome perché dobbiamo onorare BJ Palmer, Didi Palmer, gli insegnanti e i professori che lo hanno influenzato la tua vita. Sorprendentemente, lo stavamo seguendo. Abbiamo uno scopo che va oltre il tempo stesso. È incredibile quello che stai facendo.

 

[00:16:06] Dott. Mario Ruja DC*: Sta crescendo, Alex. Sta costruendo slancio. Si tratta di slancio, e cos'è lo slancio? Movimento. Non puoi creare slancio stando seduto. Non puoi creare slancio, semplicemente accettando la media, accettando la mediocrità e accettando, beh, è ​​proprio così che è ora. Quindi è qui che il potere di rompere le barriere dei limiti schiaccianti riguarda la chiropratica. Voglio solo portare quel pensiero è quel movimento, quella calibrazione. Ed è qui che mi appassiona. Sai, faccio questo da più di 25 anni, e ovunque vada, sono appena tornato da Chihuahua. Sì, sono appena tornato da Chihuahua e sono stato lì per quattro giorni.

 

[00:16:55] Dott. Alex Jimenez DC*: Oh, la pubblicità dice "Donde Jale?" "È una macchina." Le pubblicità dei chihuahua sono piuttosto toste.

 

[00:17:03] Dott. Mario Ruja DC*: Sì, lo adoro. Quindi lascia che te lo dica, ovunque io vada, apro la bocca e loro dissero: "Dr. Ruja, mi fa male il collo. Me duello me culo, ay si. Sai cosa? Cosa sai fare? E questo è tutto. Questa è la mia introduzione, Alex. Questa è la mia introduzione e comincio a ballare. Mi vedo come salsa. meringa. Sì, mi vedo mentre lo faccio e mi guardano come "Cosa sta facendo questo ragazzo?" E te lo dirò proprio ora, ho messo le mani su di loro e non saranno mai più gli stessi. Non lo dimenticheranno mai. E ognuno di loro si alza. Non mi interessa se è sul letto. Non mi interessa; è su una panchina. Sì, l'ho detto.

 

[00:17:44] Dott. Alex Jimenez DC*: Mario ha una licenza internazionale.

 

[00:17:48] Dott. Mario Ruja DC*: Giusto.

 

[00:17:49] Dott. Alex Jimenez DC*: È conosciuto a livello internazionale.

 

[00:17:51] Dott. Mario Ruja DC*: Assolutamente. E lascia che te lo dica, l'impatto è chiaro. Si tratta di chiropratica. Non ne ho bisogno e non abbiamo bisogno di attrezzature speciali. L'attrezzatura speciale è la cura. È cura. Si chiama amore. È onorare i nostri fratelli e sorelle e augurare loro il meglio. Ed è la guarigione delle mani. E anche nella Bibbia si dice: "Imponi le mani, imponi le mani per guarire". Ecco di cosa si tratta. Dobbiamo imporre le mani e non aver paura. E non sto parlando di mettere le mani. Sai, mamma mi metteva le mani sul sedere quando mi comportavo male. Voglio dire, anche mio padre, era solito imporre le mani. Non era un chiropratico, ma mi ha adattato. Ha adattato il mio atteggiamento. Sai cosa sto dicendo, vero, Alex? Ricordi quelle mani?

 

[00:18:38] Dott. Alex Jimenez DC*: Oh, mi ricordo. Ricordo di aver corso, e qualunque cosa mia madre avesse vicino a lei, la lanciava.

 

[00:18:45]Dott. Mario Ruja DC*: Oh, era la chancla.

 

[00:18:46] Dott. Alex Jimenez DC*: Stavo parlando abbastanza con la mia bocca, e lei aveva una forchetta in lei. Mi ha infilato una forchetta sul sedere quando mi sono comportato male. La punizione corporale era la via.

 

[00:18:56] Dott. Mario Ruja DC*: Sì. Non è stato abusato, vero, Alex. Sì. Ma abbiamo imparato ad allontanarci da lei in fretta. Ecco perché sei andato così bene nel football, Alex. Si chiama pliometria, ed è così che si salta.

 

[00:19:06] Dott. Alex Jimenez DC*: Oh, sì, ed è buono come alcune delle mie controparti, ma erano molto brave. Ma devo dirti che è così. Sai cosa? Quando lo guardiamo, mi chiedo della scienza della chiropratica e di come si sia evoluta e continui ad evolversi. Collega così tante altre scienze e non c'è altra parola che descriva cosa sia la chiropratica se non olistica. È un approccio olistico. È un modo naturale di guarire il corpo attraverso il movimento. E come ho indicato prima, penso che Dio abbia un feticcio per questo perché ci dà così tante dannate canne, e tutta questa cosa è stata il nostro progetto. E in quel processo, guariamo.

 

[00:19:51] Dott. Mario Ruja DC*: Ora, Alex, ti fermerò proprio lì, e voglio che tu afferri questo pensiero. La chiropratica è stata spesso limitata alla schiena, sai, come il collo, la parte centrale della schiena e la parte bassa della schiena, e basta. Ma lascia che te lo dica, ho delle notizie per te. Chiropratica per tutto il corpo. Mani, polsi, gomiti, spalle, ginocchia, caviglie, piedi. OK, la chiropratica riguarda la calibrazione, l'equilibrio, l'allineamento e l'ottimizzazione di tutto il corpo. Ancora una volta, non è qualcosa che mi sia specializzato in aggiustamenti cranici, craniali per commozioni cerebrali. Ci sono chiropratici e dovremo parlarne di più in futuro. Ma la specialità della chiropratica va dalla pediatria alla geriatria, alla chiropratica sportiva, alla chiropratica cranio-sacrale, alla biomeccanica. Voglio dire, ortopedico, neurologico.

 

[00:21:01] Dott. Alex Jimenez DC*: Sì, ci sono così tanti rami che fa che oggi non era presente 20 anni fa. No, era presente, ma era al suo inizio. Oggi il mondo lo vuole, lo richiede, esige specializzazione, anche chiropratica per una cosa, uno sport, un movimento, una lombalgia, una tecnica sacrale, la sua tecnica cervicale.

 

[00:21:25] Dott. Mario Ruja DC*: E questo è ciò che vogliamo potenziare come i cattivi ragazzi della chiropratica. Si tratta di prenderti in giro e diventare reale.

 

[00:21:35] Dott. Alex Jimenez DC*: Nella tua faccia.

 

Approcci olistici alla cura chiropratica

 

[00:21:38] Dott. Mario Ruja DC*:Sì, è giusto. Attireremo la tua attenzione. OK? Stanotte non ti addormenti. Quindi in chiropratica abbiamo degli specialisti. Atlante ortogonale. Si adattano solo a vertebrati, atlanti e asce. Molto specifico. E io amo questo. Onoreremo la chiropratica, tutte le specialità e sfumature, e tutti quegli ottimi flussi ai segmenti, all'atlante e alle asce. Questi sono proprio sotto il tuo cranio con Farina Magnum. Qui è dove si trova l'intera area del flusso di energia dal tuo cervello. Va dal cervello, tronco cerebrale nel midollo spinale; quell'area è così potente che la chiropratica è diventata così specializzata da regolare solo raggi X speciali. Molto unico. È come un alto livello. Non lo faccio, ma ti dico una cosa, adoro quei chiropratici che lo fanno, e voglio che lo facciano di più, e vogliamo illuminarli. E vogliamo supportare ogni chiropratica nel mondo, non solo la nazione. La parola chiropratica è in tutto il mondo, Alex, dappertutto.

 

[00:23:09] Dott. Alex Jimenez DC*: Ovunque tu andassi, io andavo a scuola come la tua. Era Palmer, e il tuo era Palmer. Ero nazionale, non troppo lontano l'uno dall'altro, a poche tre o quattrocento miglia di distanza l'uno dall'altro. Faremmo che c'era una sete di chiropratica da diversi paesi e questi paesi, dal Giappone, dalla Francia. Manderebbero i loro studenti a studiare nei nostri ambienti perché le leggi erano diverse a quei tempi. Questi erano i miei cinesi, le mie coorti giapponesi che trascorrevano nei dormitori solo per imparare cosa stavamo facendo nel mondo degli Stati Uniti. La nostra scuola è stata benvenuta. Le nostre scuole erano molto e sono sempre state un'attrazione internazionale per insegnare agli studenti. E oggi, ora quei paesi hanno i loro college. Sai, la Francia ha il suo college. L'Inghilterra ha il suo college. Questo non esisteva. Non puoi fermarlo. No, sta arrivando ed è movimento. E come hai detto, sai, la chiropratica ha sempre riguardato tutte le articolazioni. Non si può parlare di caviglia, e poi non si può parlare di collo. Non puoi affrontarlo. E se vuoi vedere quanto sono ben collegati, beh, vorrei che camminassi nel cuore della notte e salisse su una virata e vedessi come è tutto collegato, e vedrai il corpo danzare nella sua dinamica, il cervelletto, il modo in cui l'hai detto si trova sul forame magno. Questa è una parte enorme e importante. Le scienze sviluppate grazie alla comprensione della connettività tra il forame magno, il mesencefalo e il midollo sono state incredibili negli ultimi due o tre decenni. Quindi siamo in un mondo di risveglio, ok? Un risveglio di cos'è la chiropratica. Quindi quando usciamo, come i cattivi ragazzi, andremo in profondità. Diventeremo intensi. Andremo in profondità nel mondo della scienza perché, nel mondo di oggi, non abbiamo altro che confusione. Malinteso. Sì, oggi, una cosa di cui parla una vitamina, poi il giorno dopo, provoca questo. Quindi un supplemento fa questo. Un farmaco inizia con un risultato migliore. Ma devo raccontarti la storia di Bextra, Celebrex a pochi mesi l'uno dall'altro, di tutti noi che l'abbiamo preso, sono stati tirati fuori. Sai cosa? Andiamo e veniamo. Quindi la linea di fondo è naturale. Gli approcci alle dinamiche olistiche sono le cose che guariscono le persone e le prevengono prima che diventino cliniche, ed è quello che facciamo.

 

[00:25:35] Dott. Mario Ruja DC*: Questa è l'area in cui la chiropratica è così potente. Direi che, secondo me, sono un po' di parte perché, sai una cosa? Diventerò reale con te. Sì. In che modo la chiropratica è il sistema numero uno per l'ottimizzazione, il ripristino e la manutenzione del movimento a livello globale?

 

[00:25:59] Dott. Alex Jimenez DC*: Ripetilo. La chiropratica è cosa? Sì, è il numero uno in linea.

 

[00:26:06] Dott. Mario Ruja DC*: Giusto. Ascolta attentamente e ripeti questo. Giusto. Ci giochi e metti i tuoi preferiti. E sai, cosa fanno tutte queste cose? Qualunque cosa farai con questo video, mettila in replica, piccola. Siamo il sistema di ottimizzazione numero uno per la biomeccanica del movimento mondiale per la manutenzione e il recupero. Nel mondo, non aspettiamo che si manifesti il ​​dolore. Distruggiamo il dolore prima che accada. È come avere la tua Bugatti. OK, tu sei la Bugatti e non ci sono altre parti; non c'è niente da fare. Non ci sono parti da acquistare e da prendere in consegna. Di nuovo, non ci sono parti di te; qualunque cosa con cui sei nato è ciò che hai. La cosa più importante e più potente che puoi fare per te stesso è utilizzare l'arte chiropratica. Ciò significa trovare la chiropratica nella tua zona. E voglio dire, trova quello vero, siediti e dì, sai una cosa? Voglio parlarti. Che cosa stai facendo?

 

[00:27:24] Dott. Alex Jimenez DC*: Quando hai detto vero, Mario. Perché ci sono alcune persone là fuori che vengono, dai, sai una cosa, devo dirtelo...

 

[00:27:30] Dott. Mario Ruja DC*: Siamo i cattivi ragazzi della chiropratica.

 

[00:27:31] Dott. Alex Jimenez DC*: Sai cosa? Avanti; andremo lì. Ci andremo, Mario, perché devi trovare quello giusto.

 

[00:27:37] Dott. Mario Ruja DC*: Devi trovarne uno vero, e sai una cosa? Questo è quello che sto dicendo. C'è legna secca in ogni foresta. Sì, è quello che mi ha detto la mamma. Sì, in ogni foresta, sto parlando di chiropratica. C'è deadwood, ortopedico, tutti, insegnanti, e c'è deadwood. Alcune persone vogliono ottenere dei benefici, e lascia che te lo dica, ottieni quello vero. Siediti faccia a faccia, sii sincero con loro, poni loro alcune domande fondamentali e cercale. Ed è di questo che ci occupiamo. Stiamo sui risultati.

 

[00:28:10] Dott. Alex Jimenez DC*: Sì, Mario, ecco cosa succede quando lo prendi quando vai da un chiropratico, e questo è ora che posso dirlo perché lo sono. Non denigrerei mai nessun'altra professione perché esistono importanti scienze della medicina fisica. I fisioterapisti, sai, queste persone sanno cosa stanno facendo. Queste persone hanno una scienza incredibile. Ma ancora, fisioterapisti, massaggiatori, ortopedici. Tutti noi ci avvolgiamo intorno alla scienza del movimento e la abbracciamo. Quindi, quando cerchiamo qualcuno, è una cosa molto offensiva per me sentirti dire quando vai da un chiropratico. Qualcuno è andato da un chiropratico e il tipo ha tirato fuori un pezzo di carta e ha detto, OK, fai degli esercizi e quel tipo non si è toccato. Vedete, siamo chiropratici che toccano le persone; li avvolgiamo come pitoni. Supponiamo che il tuo chiropratico non si stia avvolgendo intorno a te e stia cercando di ricalibrarti, è tempo per un nuovo chiropratico strutturalmente. Non è la pratica della chiropratica.

 

[00:29:07] Dott. Mario Ruja DC*: Perché non diventiamo reali visto che siamo i cattivi ragazzi della chiropratica e diventeremo sporchi e sporchi, ok? Numero uno, Chiro significa mano. Pratico significa che questo è pratico. Giusto. Per favore, non chiedermi di scriverlo.

 

[00:29:22] Dott. Alex Jimenez DC*: Beh, chiro significa in atomico gli atomi di carbonio, sono uguali immagini speculari.

 

In che modo la chiropratica si complimenta con altre professioni?

 

[00:29:28] Dott. Mario Ruja DC*: Sì. Quindi, il punto è questo. Di nuovo, vai da un chiropratico; è meglio che ti mettano le mani addosso. Sai cosa? Si consiglia vivamente di rimuovere alcune ossa. Fanno tutto questo a meno che non sia una specialità. Ora eccolo qui, come atlante ortogonale. E alcune altre specialità come queste sono roba di fascia alta. Devono farlo, e non si tratta di massaggiarti la schiena. È una conversazione diversa per un giorno diverso. Si tratta di creare una calibrazione del movimento all'interno di tutto il corpo. E inoltre, vorrei aggiungere questo complemento a tutte le arti curative che ci circondano. Completiamo l'ortopedia. Completiamo le terapie fisiche, i chirurghi, i neurochirurghi, gli assegnatari, la terapia occupazionale. Completiamo psicologi, psichiatri. Facciamo i complimenti agli insegnanti. Facciamo i complimenti agli allenatori

 

[00:30:30] Dott. Alex Jimenez DC*: Facciamo i complimenti agli endocrinologi.

 

[00:30:32] Dott. Mario Ruja DC*: Sì, ci complimentiamo con il mondo. Non interferiamo. Siamo quelli che abbattono l'interferenza e creano chiarezza nel flusso energetico del corpo. Questo è quel sistema nervoso parasimpatico, simpatico, sistema nervoso autonomo che controlla e crea armoniche, e più di 50 trilioni di cellule creano chi sei. Trilioni con un T.

 

[00:31:09] Dott. Alex Jimenez DC*: Sì. No, è incredibile. Io e te abbiamo fatto parte di un'era di movimento. Sai cosa condivido con te che abbiamo visto i tentativi di limitare le professioni, che si tratti di fisioterapisti che sono stati determinati da forze diverse là fuori. Ogni secolo ha avuto i suoi limiti su altre pratiche: i chiropratici, gli optometristi e gli psicologi. Ma quello che abbiamo imparato è che non puoi tenerlo premuto. Come hai detto i primi risultati, non puoi fermare il movimento. Ma questi chiropratici lavorano in Indonesia, Africa, Etiopia e in aree speciali di tutta Europa. Stanno trattando i loro pazienti in modi diversi. E una delle grandi cose è l'introduzione di altre professioni. L'integrazione in cui è entrata la parola medicina integrativa, medicina integrativa è la forma delle scienze che porta tutto ciò che serve. Tutte le dinamiche e tutte le arti insieme per farlo funzionare. Da lì, lo trattiamo in quello che è il mondo più nuovo della chiropratica è la medicina funzionale. La nostra medicina funzionale è ora il connettore di molti altri approcci olistici e guarda olisticamente al corpo. Come non prendere le articolazioni? Come non avere problemi psichiatrici, problemi psicologici e traumi? Ebbene, l'emozione è una parte importante della terapia. Se è endocrino, una malattia metabolica o una sindrome metabolica, il movimento è nel protocollo di trattamento. Problemi neurodegenerativi del Parkinson neurologico...

 

[00:32:48] Dott. Mario Ruja DC*: Fibromialgia, stanchezza cronica...

 

[00:32:51] Dott. Alex Jimenez DC*: Problemi intestinali.

 

[00:32:52] Dott. Mario Ruja DC*: Depressione. Sì, ansia, te lo posso dire subito. E questa è la scienza che ti parla. Questa è scienza. Numero uno, non ti muovi. Ti deprimerai. Non ti muovi. Lascia che qualcuno lo lasci. Facciamo un piccolo test eccellente. Lascia che resti a letto per un mese. Fammi vedere cosa ti succede. Sì. Fammi sapere cosa ti succede. Lascia che ti sieda su quella sedia per un mese e poi mi dici che non sei depresso. Dimmi che non dormi e dimmi che non hai la sindrome metabolica. Se non ne hai uno, lo avrai. Ed è qui che la chiropratica si complimenta con il potere della vita e del movimento, creando bellissime armonie. Quindi possiamo continuare. La parola continua ad andare e ad allenare ogni atleta. dirò questo. Non abbiamo abbastanza chiropratici nel mondo. Non abbiamo abbastanza chiropratici, punto. Ogni essere umano dovrebbe sottoporsi a una visita chiropratica almeno quattro o cinque volte l'anno. Come mai? Perché questo è il problema. Sai, entriamo in questa gestione del dolore cronico. Entriamo in tutta questa cura della malattia. Questo è il problema, Alex. Siamo reattivi. La nostra società è focalizzata sulla malattia e sulla gestione della malattia. Vorrei condividere, potenziare, motivare e sfidare il mondo come i cattivi ragazzi della chiropratica. Si tratta di una sfida, gente. E la sfida è questa. Perché non riduciamo il numero di persone con diabete? Perché non riduciamo il numero di persone con ansia da depressione? Perché non lo riduciamo con il movimento? Costo del movimento? Sì. Il costo è inferiore.

 

Conclusione

 

[00:34:48] Dott. Alex Jimenez DC*: Sì, sai cosa? Benvenuti nel nostro spettacolo. Questi sono il dottor Alex Jimenez e il dottor Mario Ruja. Siamo i cattivi ragazzi della chiropratica, assolutamente andando a esporre la realtà di ciò che abbiamo imparato e ciò che abbiamo compreso nelle scienze fisiche e come si correlano con diversi problemi, malattie e disturbi. Svilupperemo protocolli e dinamiche di trattamento avanzate che sono esoteriche, e le introdurremo. E sai una cosa? Useremo la scienza. Useremo la vera scienza, e noi come i cattivi ragazzi perché ci saranno molti pollici in giù in termini di ciò che diciamo. Ma ci sarà un sacco di pollici in su per quanto riguarda le nostre dinamiche. Perché Mario, ce l'abbiamo. È la nostra eredità; cosa dobbiamo fare? L'altro giorno hai detto che sai cos'è, cosa volevi fare. Dobbiamo insegnare alle persone ciò che abbiamo imparato. Non abbiamo solo bisogno di insegnare alle persone quello che dobbiamo svegliare quelle persone che sono disposte e vogliono insegnare e dare la propria vita per il futuro della chiropratica e della medicina fisica, delle terapie fisiche, dei chirurghi ortopedici. Abbiamo bisogno di un neurologo, chiunque nel mondo fisico. Sembrava che anche se parliamo dei medici di medicina fisica, ci associamo a tutte le altre professioni. Non ci vuole molto a gettare qui per capire che gli endocrinologi sono collegati a un reumatologo. I reumatologi sono legati alla chiropratica. La chiropratica è correlata all'ortopedico. Che si tratti di neurologia o della pratica di diverse dinamiche, l'intera faccenda della scienza influenzerà il futuro di ciò che abbiamo nell'assistenza sanitaria. Sarà un cambiamento, un movimento, e saremo conosciuti come i cattivi ragazzi della chiropratica, che andremo a smascherare. Faremo un'esposizione di molti argomenti diversi e ti do il benvenuto, Mario. Siamo fratelli e dobbiamo insegnare alle persone del futuro. Quindi check-in; assicuratevi di tenere le vostre idee perché potremmo parlare per sempre, comunque. Sì, Mario, posso parlare con loro come se potessimo stare seduti qui fino alle quattro del mattino. Alle nostre famiglie non piacerà. Verremo da te e ti insegneremo ciò che sappiamo e condividiamo con te. E spero che sia importante. Lo so, Mario, hai un paio di pensieri.

 

[00:37:03] Dott. Mario Ruja DC*: Sì, e questo è il pensiero. La chiropratica riguarda l'ottimizzazione del movimento. Ottimizza e muoviti in un corpo, creando recupero, recupero ottimale, mantenimento e integrando tutte le arti curative. Siamo qui per complimentarci con tutte le arti curative. L'ortopedia, la terapia fisica, la terapia occupazionale, la logopedia e la consulenza psicologica psichiatrica sono tutte qui per completare gli educatori. Siamo qui per completare e ottimizzare le prestazioni degli studenti a scuola. Siamo qui per completare e ottimizzare allenatori e atleti al loro più alto livello di vita. E soprattutto, vorrei dire questo per creare una chiusura per il nostro prossimo spettacolo. C'è un sacco di spazio in alto, gli inferiori affollati, quindi vieni con noi, hai dei cattivi ragazzi in alto.

 

[00:38:10] Dott. Alex Jimenez DC*: Detto questo, stiamo tutti chiudendo qui e non vediamo l'ora di assicurarci che funzioni bene per tutti noi e garantisca la conoscenza per tutte le persone che siamo qui a venire e in futuro.

 

Disclaimer

Iniziare a mangiare sano

Iniziare a mangiare sano

Una dieta tipica consiste nel consumare tre pasti: colazione, pranzo, cena e spuntini intermedi. Tuttavia, questo non è sempre il caso, a seconda dei modelli e delle abitudini alimentari individuali. Iniziare a mangiare sano e perdere grasso corporeo non richiede severe restrizioni dietetiche, fame e esercizio fisico costante. Sebbene ottenere una rapida perdita di peso possa sembrare allettante, le persone spesso finiscono per sentirsi depresse, stanche e demotivate dopo un po' di tempo. Questa è la causa più comune del mancato mantenimento di un sano equilibrio e del raggiungimento di una salute ottimale. Gli individui possono ancora mangiare i cibi che amano apportando miglioramenti a lungo termine che includono:

  • Capire il fabbisogno calorico del corpo
  • Fare scelte nutrizionali intelligenti
  • Adottare abitudini alimentari sane
  • Incorporare abbastanza esercizio

Avere tutte le informazioni necessarie per fare scelte istruite e informative per il corpo è il modo più efficace e prezioso per iniziare a mangiare sano.

Iniziare a mangiare sano

Getting Started

Un'alimentazione sana inizia con l'apprendimento e l'adozione di nuovi modi di mangiare. Ciò significa aggiungere frutta fresca, verdura, cereali integrali e ridurre gli alimenti trasformati con aggiunta di grassi, sale e zucchero. La conversione a un'alimentazione più sana include anche l'apprendimento dell'equilibrio, della varietà e della moderazione.

Equilibrio

Nella maggior parte dei giorni, cerca di mangiare di più:

  • Grani
  • Alimenti proteici
  • Verdure
  • Frutta
  • latteria
  • Ascolta il corpo
  • Mangia quando hai fame
  • Fermati quando sei pieno e soddisfatto

Varietà

  • Scegli cibi diversi in ogni gruppo alimentare.
  • Non prendere una mela ogni volta che mangi la frutta.
  • Mangiare cibi diversi ogni giorno ti aiuterà a ottenere tutti i nutrienti di cui hai bisogno.

Moderazione

  • Non avere troppo o troppo poco di un alimento.
  • Mangiare con moderazione significa che tutti gli alimenti possono far parte di una dieta sana.
  • Anche i dolci vanno bene.

Prestare attenzione agli alimenti

Mangiare sano volontà aiutare il corpo a ottenere il giusto equilibrio di vitamine, minerali e altri nutrienti. Aiuterà il corpo:

  • Senti il ​​suo meglio.
  • Aumenta i livelli di energia.
  • Gestisci meglio lo stress.
  • Prevenire vari problemi di salute come:
  • Malattia del cuore.
  • Alta pressione sanguigna.
  • Diabete di tipo 2
  • Tipi di cancro.

Mangiare sano contro andare a dieta

Mangiare sano non è come mettersi a dieta. Significa apportare aggiustamenti/cambiamenti con cui un individuo può convivere e godere. Le diete sono temporanee, poiché hanno lo scopo di eliminare alcuni tipi di alimenti per far si che il corpo si riaggiusti e perda grasso. Tuttavia, durante una dieta, gli individui possono diventare più affamati e pensare sempre al cibo. Un effetto collaterale comune è quello di mangiare troppo dopo la dieta per compensare gli alimenti persi. Mangiare una varietà di cibi sana ed equilibrata è più soddisfacente per il corpo. In combinazione con una maggiore attività fisica può aiutare l'individuo a raggiungere un peso sano e mantenere il peso sano.

Rendi un'alimentazione sana un'abitudine

Pensa alle ragioni per un'alimentazione più sana.

  • Migliorare la salute generale.
  • Aumenta l'energia.
  • Sentirsi meglio.
  • Dai l'esempio per i bambini e la famiglia.
  • Pensa ai piccoli cambiamenti che puoi fare.
  • Scegli quelli che possono essere mantenuti.
  • Non cercare di cambiare tutto in una volta.
  • Stabilisci obiettivi gestibili e realizzabili, come avere un insalata e un frutto ogni giorno.
  • Porsi anche obiettivi a lungo termine, come avere una cena vegetariana una settimana.

Get Support

Avere un team di supporto può aiutare a semplificare le regolazioni. La famiglia e gli amici possono aiutare a preparare i pasti, condividere ricette salutari e consigli di cucina. Per ulteriore assistenza, consultare un medico, un dietista registrato o un allenatore della salute. Inizia oggi.


Composizione corporea


Dopo pranzo Energy Dip

La maggior parte delle persone ha vissuto il momento in cui, dopo aver fatto un bel pranzo abbondante, ha sentito il bisogno di fare un pisolino. Avere una sensazione di sonnolenza circa un'ora dopo pranzo, nota come calo post-pranzo, diminuisce:

  • Allerta
  • Memoria
  • vigilanza
  • Stato d'animo

Uno studio nel British Journal of Nutrition ha seguito 80 partecipanti per 12 settimane per scoprire se il consumo di mandorle ha avuto un impatto su questo calo post-pranzo. I risultati hanno scoperto che an pranzo ricco di grassi arricchito con mandorle ha contribuito a ridurre il declino della memoria del 58% rispetto a un pranzo ricco di carboidrati.

Referenze

Associazione dietetica americana (2009). Posizione dell'American Dietetic Association: Alimenti funzionali. Journal of American Dietetic Association, 109 (4): 735-746. Disponibile anche online: http://www.eatright.org/About/Content.aspx?id=8354.

Dhillon, Jaapna, et al. "Effetti del consumo di mandorle sul calo post-pranzo e sulla funzione cognitiva a lungo termine negli adulti sovrappeso e obesi con problemi di energia". British Journal of Nutrition, vol. 117, n. 3, 2017, pp. 395–402., doi:10.1017/S0007114516004463.

Gallagher ML (2012). Assunzione: I nutrienti e il loro metabolismo. In LK Mahan et al., eds., Krause's Food and the Nutrition Care Process, 13a ed., pp. 32-128. St. Louis: Saunders.

Katz DL (2008). Raccomandazioni dietetiche per la promozione della salute e la prevenzione delle malattie. In Nutrition in Clinical Practice, 2a ed., pp. 434-447. Filadelfia: Lippincott Williams e Wilkins.

Dipartimento della salute e dei servizi umani degli Stati Uniti, Dipartimento dell'agricoltura degli Stati Uniti (2015). Linee guida dietetiche 2015-2020 per gli americani 8a ed. http://health.gov/dietaryguidelines/2015/guidelines/. Consultato il 12 gennaio 2016.

Reset della chiropratica per il jet lag

Reset della chiropratica per il jet lag

Ripristino chiropratico: Viaggiare non è una regolazione facile in quanto interrompe l'orologio interno del corpo. Quando si vola anche solo 3 ore, il corpo può iniziare a manifestare sintomi come:

  • stanchezza
  • Confusione
  • Miglioramento dell’insonnia
  • dolori articolari e muscolari
  • Rigidezza
  • Problemi di stomaco
  • Nausea
  • Fame
  • cattivo umore

Non solo il volo è una sfida fisica, ma lo sono anche le lunghe file, il traffico in coda, i bagagli smarriti, ecc. Tutti mettono a dura prova la mente e il corpo; un reset chiropratico può aiutare a ripristinare l'equilibrio del corpo e i livelli di energia.

Reset della chiropratica per il jet lag

Jet Lag

Disritmia si verifica quando la regione del cervello nota come ipotalamo o centro che controlla i cicli del sonno, l'appetito e la temperatura conflitti con i cambiamenti di viaggio. Un sondaggio condotto da assistenti di volo internazionali ha rilevato che, nonostante sia abituato a lunghi viaggi aerei:

  • Il 90% ha avuto affaticamento nei primi cinque giorni.
  • Il 94% aveva una mancanza di energia/motivazione.
  • Il 93% ha interrotto il sonno.
  • Il 70% aveva problemi alle orecchie, al naso o alla gola.

Gli scienziati hanno stimato che ci vuole un giorno intero per recuperare per ogni ora di differenza di tempo. La direzione percorsa può influenzare l'intensità dei sintomi poiché è più facile per il corpo ritardare il suo orologio interno che accelerarlo. Viaggiare verso est è più difficile per il corpo rispetto a viaggiare verso ovest.

Modi per limitare gli effetti

Allenamento

  • Fai un allenamento fisico completo il giorno prima del volo.
  • Non importa; può essere un'ora su una macchina ellittica, una corsa miglio o una nuotata vigorosa.
  • L'obiettivo è far muovere il sistema linfatico per aiutare a prevenire edema nelle gambe, nelle mani e nell'eliminazione delle tossine dal corpo.

Fai una passeggiata ogni ora

  • Cerca di alzarti almeno una volta all'ora per i viaggi lunghi e ogni mezz'ora per quelli più brevi.
  • Questo aiuterà a prevenire mal di schiena.
  • Ridurre il rischio di coaguli di sangue da una seduta prolungata e dal cambiamento della pressione in cabina.

Porta cibo familiare

  • Frutta fresca, verdura possono essere riposte in un sacchetto con chiusura lampo.
  • Le noci sono consentite purché non ci siano passeggeri con gravi allergie.
  • Se si tratta di un lungo volo, includi proteine ​​simili:
  • Ali di pollo.
  • Uova bollite.
  • Hamburger cotti.
  • Tutti soddisfano i criteri per un lungo volo aereo.

Pernottamento

  • Cerca di riposarti adeguatamente la notte prima del volo.
  • Anche le bende per gli occhi e la musica funzionano bene, se disponibili.
  • Utilizza il tempo di volo per aumentare il riposo.

Esercitare

Il tempo di volo può fare la differenza

  • Se possibile, cerca di prendere un volo che arrivi a destinazione la sera.
  • Quindi, rimani sveglio fino alle 10:XNUMX ora locale.
  • Se devi fare un pisolino, imposta la sveglia in modo che non superi le due ore.

Evita caffeina e alcol

  • Non devi fare a meno di alcol o caffeina, ma dovrebbero essere eliminati poche ore prima di andare a dormire.
  • Entrambi possono influenzare la capacità di addormentarsi, rimanere addormentati e la qualità del sonno.

Modificare i modelli di sonno in anticipo

  • Nella settimana che precede il viaggio, inizia a regolare l'ora del sonno e l'ora della sveglia per avvicinarti al nuovo fuso orario.
  • In questo modo, all'arrivo, il corpo è sostanzialmente regolato.

Salta il grande pasto

  • Per aiutare il sistema digestivo, cerca di non mangiare un pasto abbondante all'arrivo.
  • Consenti alle funzioni del corpo come il sonno e la digestione di adattarsi ai cambiamenti.

Crogiolarsi al sole

  • La luce del giorno ha un effetto significativo sull'orologio biologico.
  • Esci per svegliare il cervello e aiutare il corpo e la mente ad adattarsi alle ore diurne.

Melatonina

  • Questo è un ormone nel corpo che aiuta a controllare il ritmo circadiano.
  • Melatonina dipende dalla quantità di luce a cui è esposto il corpo.
  • Quando c'è luce, il rilascio di melatonina viene interrotto.
  • Quando è buio, viene stimolato il rilascio di melatonina.
  • Si raccomanda di non assumere la melatonina prima di partire, altrimenti peggiorerà il jet lag.
  • Attendi fino all'atterraggio nel nuovo fuso orario per integrare un'ora prima del normale orario di sonno nella nuova posizione.
  • Continua per tre notti o finché il corpo non si è adattato.

Pycnogenol

  • Pycnogenol è stato studiato per il suo effetto di ridurre i sintomi del jet lag.
  • Riduce il gonfiore cerebrale e articolare, che porta a un minor numero di problemi di memoria a breve termine, affaticamento e problemi cardiaci.
  • È stato dimostrato che riduce la trombosi venosa profonda e la trombosi venosa superficiale, tipici effetti collaterali dei voli lunghi.
  • Le raccomandazioni sono di prendere tre volte al giorno per un massimo di cinque giorni al massimo sette giorni dopo l'atterraggio.

Ripristino della chiropratica

Gli aggiustamenti del reset chiropratico il giorno prima e soprattutto dopo il volo possono ristabilire l'equilibrio del sistema nervoso e del corpo. Ciò contribuirà a ripristinare i modelli di sonno e veglia dopo lo stress del volo.


Composizione corporea


Sindrome metabolica

La sindrome metabolica è un nome per un insieme di sintomi e condizioni che ruotano attorno alla salute cardiovascolare.

  • L'obesità e un'elevata quantità di grasso viscerale sono fattori di rischio significativi per la diagnosi di sindrome metabolica.
  • Gli individui possono prevenire la sindrome metabolica:
  • Concentrandosi sulla riduzione del grasso viscerale.
  • Massimizzare la massa magra porta alla perdita di peso.
  • Una dieta che potenzia HDL è essenziale.
  • Una corretta idratazione del corpo.

Analisi della composizione corporea può essere pensato come uno strumento per comprendere l'approccio alla prevenzione dell'insorgenza della sindrome metabolica. Sapere come identificare i rischi può supportare le persone nel prendere decisioni informate sul loro percorso sanitario.

Referenze

Belcaro, G et al. “Jet-lag: prevenzione con Pycnogenol. Rapporto preliminare: valutazione in soggetti sani e pazienti ipertesi”. Minerva cardioangiologica vol. 56,5 Suppl (2008): 3-9.

Herxheimer, Andrew. "Disritmia." Evidenze cliniche BMJ vol. 2014 2303. 29 aprile 2014

Janse van Rensburg, Dina C Christa et al. “Come gestire la fatica da viaggio e il jet lag negli atleti? Una revisione sistematica degli interventi”. Rivista britannica di medicina sportiva vol. 54,16 (2020): 960-968. doi:10.1136/bjsports-2019-101635

Straub, WF et al. "L'effetto della cura chiropratica sul jet lag degli atleti finlandesi junior d'élite". Journal of manipolative e terapie fisiologiche vol. 24,3 (2001): 191-8.

Zerón-Rugerio, María Fernanda et al. "Mangiare il jet lag: un indicatore della variabilità nei tempi dei pasti e la sua associazione con l'indice di massa corporea". Nutrienti vol. 11,12 2980. 6 dicembre 2019, doi:10.3390/nu11122980

Mini allenamenti durante il giorno altrettanto efficaci

Mini allenamenti durante il giorno altrettanto efficaci

Cercare di inserire l'esercizio in una giornata impegnativa può essere una lotta per trovare una finestra di 30-45 minuti. Tuttavia, la ricerca ha scoperto che i mini allenamenti e gli esercizi accumulati nel corso della giornata sono efficaci quanto una sessione completa. Gli studi dimostrano che brevi sessioni di allenamento prendono il posto di un lungo allenamento suddividendo la routine in diversi piccoli esercizi e sono altrettanto efficaci.

Mini allenamenti durante il giorno altrettanto efficaci

Tempo di esercizio

Secondo l' CDC e le sue linee guida sull'attività fisica, gli adulti dovrebbero concentrarsi su un minimo di 150 minuti di esercizio aerobico di intensità moderata o 75 minuti di esercizio aerobico di intensità vigorosa settimanalmente, insieme all'allenamento della forza almeno due giorni alla settimana. Gli allenamenti dovrebbero concentrarsi su tutto il corpo mirando al principali gruppi muscolari. Tuttavia, un la lunga sessione può essere suddivisa in diversi mini allenamenti per ottenere gli stessi benefici e raggiungere lo stesso numero di minuti.

Vantaggi dei mini allenamenti

I vantaggi di sessioni di allenamento brevi e multiple sono che forniscono una maggiore flessibilità nel programma giornaliero di un individuo, permettendo loro di concentrarsi sulla loro salute mentre navigano in famiglia, lavoro e altri obblighi. L'esecuzione di mini-allenamenti durante il giorno rende più facile rimanere impegnati in un programma di esercizi, sperimentare i benefici e raggiungere i propri obiettivi di salute.

Aumenta la salute e l'umore del cervello

  • Gli allenamenti di durata più breve fanno risparmiare tempo, consentono più forme di esercizio in un solo giorno e migliorano i benefici neurologici, fisici e psicologici.
  • L'esecuzione di un esercizio di soli 3-5 minuti durante il giorno può giovare al cervello e all'umore.

Pressione sanguigna bassa

  • Uno studio ha confrontato gli effetti di brevi sessioni di esercizio aerobico e di esercizio continuo su 24 ore pressione sanguigna ambulatoriale.
  • Lo studio ha scoperto che fare tre passeggiate di 10 minuti durante il giorno mattina, mezzogiorno e nel tardo pomeriggio ha abbassato la pressione sanguigna più che fare una passeggiata di 30 minuti in preipertensivo individui.

Più facile da esercitare

  • Eseguire allenamenti ad alta intensità per lungo tempo non è facile, anche per atleti esperti.
  • Ecco perché le mini sessioni di allenamento attirano gli appassionati di fitness di tutti i livelli.
  • Diminuire il tempo consente all'individuo di esercitare a intensità più elevate.

Riduci lo stress dell'allenamento

  • Incorporare allenamenti più brevi può ridurre lo stress o la paura che gli individui hanno nei confronti dell'allenamento.
  • Quando si guarda al fitness da questa prospettiva, gli allenamenti abbreviati diventano naturalmente una parte della giornata che aiuta ad alleviare lo stress.

Raggiungi obiettivi di fitness

  • Allenamenti più brevi consentono alle persone con orari fitti di concentrarsi su ciò che possono eseguire in sessioni controllate durante il giorno senza sentirsi sopraffatti dall'impegno in un'intera sessione di allenamento.
  • I mini allenamenti sono facili da programmare, più sostenibili da eseguire e più facili da impegnare a lungo termine.
  • Consentono un esercizio più concentrato e intenso, soprattutto quando si distrae facilmente.

Pianifica in anticipo e segui fino in fondo

Il modo consigliato per accumulare a equilibrio di forza, cardio e esercizi di mobilità durante il giorno consiste nell'impostare un piano. Trova una routine che sia piacevole e non un lavoro ingrato, quindi imposta lo spazio dell'ufficio, l'area di lavoro, la casa per ospitare gli esercizi. Per benefici cardiovascolari e di rafforzamento, un esempio di Tabata or HIIT allenarsi.

  • Cinque esercizi.
  • Due minuti per ogni esercizio con un rapporto lavoro-riposo di 30 secondi acceso, 30 secondi spento.
  • A seconda del livello di forma fisica di un individuo, il rapporto lavoro-riposo può essere modificato.
  • Per migliorare la mobilità e la forza, usa pesi o fasce di resistenza.
  • Concentrati sulla forma corretta.

Prova allenamenti più brevi per una rapida serie di esercizi:

  • Scegli due o tre esercizi come curl per bicipiti, presse per le spalle, squat a corpo libero, sollevamento dei polpacci, affondi o plank.
  • Imposta un orologio per 3 minuti.
  • Esegui 30 secondi di un esercizio.
  • Passa a un altro esercizio per 30 secondi.
  • Alternare fino allo scadere dei 3 minuti.

Composizione corporea


Allenamento a corpo libero 1

  • Dieci squat a corpo libero.
  • Dieci flessioni.
  • Venti jack di salto.
  • Ventiduesima tavola.
  • Dieci ponti glutei.
  • Venti secondi di riposo.
  • Ripetere il maggior numero di volte possibile in 10 minuti.

Allenamento a corpo libero 2

  • Trenta secondi di squat a corpo libero.
  • Trenta secondi di jumping jack o ginocchia alte.
  • Trenta secondi di plancia.
  • Trenta secondi di riposo.
  • Ripeti 4-5 volte.

Yoga stretching

Referenze

Di quanta attività fisica hanno bisogno gli adulti? (2015, 4 giugno cdc.gov/physicalactivity/basics/adults/

Personale della Mayo Clinic. (2014, 10 ottobre). Depressione e ansia: l'esercizio allevia i sintomi mayoclinic.org/diseases-conditions/depression/in-depth/depression-and-exercise/art-20046495

Personale della Mayo Clinic. (2015, 16 aprile). Esercizio e stress: muoviti per gestire lo stress mayoclinic.org/healthy-lifestyle/stress-management/in-depth/exercise-and-stress/art-20044469

Sindrome metabolica ed effetti | El Paso, TX

Nel podcast di oggi, il dott. Alex Jimenez DC, l'allenatore della salute Kenna Vaughn, Truide Torres, Alexander Jimenez e Astrid Ornelas discutono e si concentrano su uno sguardo più approfondito sulla comprensione della sindrome metabolica.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: È un giorno speciale, ragazzi. Oggi parleremo di sindrome metabolica. Ci concentreremo sulle scienze e sulla comprensione di cos'è la sindrome metabolica. Oggi faremo emergere alcuni specialisti e persone da tutto il mondo in diverse direzioni per discutere i temi dei disturbi metabolici e di come colpiscono le persone nelle nostre comunità locali. Il problema particolare di cui parleremo oggi è la sindrome metabolica. La sindrome metabolica colpisce un sacco di persone ora in termini di diagnosi di sindrome metabolica; dobbiamo avere un paio di situazioni di disturbo che li presentano che sono cose come problemi di zucchero nel sangue, ipertensione, capacità di eliminare i trigliceridi dalle lipoproteine ​​​​ad alta densità e anche le misurazioni del grasso della pancia nella nostra dieta. Quindi oggi, una delle cose straordinarie che faremo è portare un panel a voi ragazzi per vedere cos'è la sindrome metabolica ora. Oggi è un giorno speciale perché andiamo in diretta su Facebook Live e presentiamo le informazioni per la prima volta. Quindi questo è il nostro primo tentativo, ragazzi. Quindi dacci un pollice in su se ritieni che abbiamo fatto bene. In caso contrario, faccelo sapere anche perché stiamo imparando e attraversando un processo per raggiungere le nostre comunità e insegnare loro i disordini metabolici. Oggi abbiamo Astrid Ornelas, che parlerà di sindrome metabolica e specifiche dinamiche nutrizionali dietetiche per aiutarla a migliorarla. Abbiamo anche Kenna Vaughn, che è il nostro coach, che parlerà di come interagiamo con i pazienti. Abbiamo anche qui la nostra paziente, Trudy, un individuo vivo che ha avuto la sindrome metabolica. E in lontananza, abbiamo anche Alexander Jimenez, che è alla National Unity, Health Science e Medical School, per discutere dei disordini metabolici associati e collegati per darci informazioni dettagliate. Approfondimenti su cos'è la sindrome metabolica e come colpisce le nostre comunità. Ora, ciò che è critico è che questo è un argomento severo. Sembra che abbiamo scelto questo particolare argomento perché sta interessando così tante persone. Tanti dei miei pazienti che vediamo oggi, anche se ho una pratica muscoloscheletrica, sono direttamente correlati a disturbi infiammatori. E quando avremo a che fare con problemi infiammatori, avremo a che fare con l'insulina e come colpisce il corpo. Ora, mentre l'insulina procede in questo processo, ognuna di queste particolari dinamiche di cui parleremo e nei nostri futuri podcast quando affronteremo la sindrome metabolica è direttamente correlata all'insulina e ai suoi effetti sul corpo. Quindi, mentre attraversiamo queste dinamiche, ciò che vogliamo fare è far emergere ogni punto. Posso presentare oggi Kenna Vaughn; chi parlerà di cosa succede quando offriamo un paziente e cosa facciamo quando un paziente ha disturbi metabolici? Quindi lo presenteremo a Kenna.  

 

Kenna Vaughn: Mi piacerebbe. Quindi, quando il paziente arriva per la prima volta e vediamo quei segni di sindrome metabolica, il paziente non è sempre consapevole perché, di per sé, questi sintomi che compongono la sindrome metabolica non sono necessariamente un campanello d'allarme. Tuttavia, quando iniziamo a vederli combinati, ci rendiamo conto che dobbiamo prendere il controllo di questo in questo momento. Quindi, quando quel paziente arriva per la prima volta e ci parla dei sintomi che sta avendo, iniziamo a seguirlo e gli facciamo una storia dettagliata per vedere se è qualcosa che sta succedendo da molto tempo , se è più recente, cose del genere. E poi partiremo da lì. E facciamo un lavoro di laboratorio più dettagliato, e poi osserviamo il tipo di genetica. La genetica ne è una parte enorme. E vediamo quale dieta funzionerebbe meglio per loro e solo fare quegli obiettivi realistici. Ma vogliamo anche assicurarci di dare loro l'istruzione di cui hanno bisogno per avere successo. L'istruzione è tremenda, soprattutto quando si tratta di qualcosa che può creare confusione come la sindrome metabolica.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: Discutiamo di come possiamo dare ai nostri pazienti dinamiche e cose di valore da portare a casa per cambiare la sindrome metabolica una volta stabilito che qualcuno ha problemi metabolici. Ora l'idea è creare un percorso diretto dalla cucina alla genetica. E in qualche modo dobbiamo portare la scienza in cucina per capire cosa possiamo mangiare e cosa possiamo fare e come possiamo evitare che certi cibi cambino le dinamiche espresse a livello del nostro codice genetico. Quindi cercheremo di dare un po' di comprensione ampia, sai, espansiva dei processi che possono assumere ciascuno di questi cinque problemi particolari. Uno alla volta. Quindi in termini di, diciamo, cucina, come aiutiamo le persone ad aiutarsi in cucina, Kenna?

 

Kenna Vaughn: Una cosa che amiamo fare in cucina sono i frullati. I frullati sono così benefici perché non solo dai al tuo corpo i nutrienti giusti di cui hai bisogno. Puoi anche fornire i giusti nutrienti alle tue cellule, che faranno la differenza all'interno del tuo corpo. E ti sentirai comunque soddisfatto e sazio, non sarà qualcosa che, sai, rimarrai affamato come se avessi appena mangiato un po' di becchime. Quindi è qualcosa che consiglio a tutti di iniziare. Un'ottima cosa da aggiungere a questi frullati saranno i semi di lino. Quindi i semi di lino sono molto ricchi di fibre, una buona fibra. Quindi, se metti prima quei semi di lino nel frullatore e li frulla, aprendoli, inizi ad aggiungere i tuoi grassi sani come gli avocado per rendere il tuo frullato bello e liscio. E il latte di mandorle, la frutta a basso contenuto calorico e a basso contenuto di carboidrati, cose del genere. Scatenerà una centrale elettrica dentro quell'intestino. Quindi una cosa principale che farà è che la fibra si attaccherà. Quindi alimenterà i tuoi prebiotici e i tuoi probiotici con ogni singolo insetto in quell'intestino. E ti aiuterà anche a togliere dal tuo sistema corporeo le cose che di solito vengono riassorbite, come il sale, e lasciare che sia in grado di essere espulso nel modo in cui dovrebbe essere, piuttosto che restare, come ho detto, riassorbito e semplicemente causando questi problemi di fondo.

 

Dott. Alex Jimenez DC*:  Quindi queste dinamiche e soprattutto quando si tratta di semi di lino, so che Alexander conosce un po' le dinamiche dei semi di lino in termini di come funziona con il colesterolo. E questo è uno dei problemi, il componente HDL. Dimmi un po' quello che hai visto in termini di semi di lino, Alex, in termini di nostre esperienze con i semi di lino e la diminuzione del colesterolo e aiutando con la sindrome metabolica.

 

Alessandro Isaia: Quindi, i semi di lino sono adatti non solo per i nutrienti, ma come ha detto Kenna, sono eccezionali nella fibra alimentare. Quindi dobbiamo chiederci, perché la fibra alimentare è essenziale? Non possiamo digerirlo, ma può legarsi ad altre cose che sono nel nostro intestino. E una delle cose principali che fa per abbassare il colesterolo è che si lega alla bile. Ora, la bile della nostra cistifellea è intorno al novantacinque percento di colesterolo. E mi dispiace, l'80% di colesterolo e il novantacinque percento di esso vengono riciclati e riutilizzati per la maggior parte del tempo. Allora perché avere una grande quantità di fibre nell'intestino? La fibra si lega al colesterolo. Il meccanismo del corpo per compensare ciò è estrarre il colesterolo da altre parti del corpo, in particolare dal siero del sangue, e riportarlo indietro per ringiovanire quei livelli di bile. Quindi non solo stai costringendo il tuo intestino a funzionare correttamente come dovrebbe, ma stai anche abbassando il colesterolo all'interno del lato interno del corpo.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: Quindi la componente del colesterolo può essere coadiuvata dalla fibra. Ora, so che Astrid ha avuto qualche idea su come abbassare la pressione sanguigna e portare un po' di controllo nei nutraceutici. E a questo proposito, ha affrontato alcuni argomenti particolari, ed è la scienziata residente che ci aiuta a vedere l'NCBI, che è il centro di ricerca nazionale che fornisce informazioni quotidiane su ciò che sta accadendo con la sindrome metabolica là fuori. Quindi presenterà un po' di alcuni argomenti nutraceutici che possiamo toccare in questo momento. Astrid, ciao.

 

Astrid Ornella: Ciao. Quindi, prima di tutto, per quelle persone che entrano a malapena nel podcast che vengono a malapena ad ascoltarci. Voglio sollevare ancora una volta cos'è la sindrome metabolica. Quindi la sindrome metabolica, come molti di voi sapranno, non è una condizione o una malattia in sé. È più un insieme di una raccolta di, immagino, altri problemi di salute che possono aumentare il rischio di cose come malattie cardiache, ictus e persino diabete. Detto questo, la sindrome metabolica non ha sintomi apparenti, ma probabilmente uno dei più visibili, immagino. Sai che i problemi di salute che sono ovvi nelle persone con sindrome metabolica sono il grasso della vita. Quindi, detto questo, alcuni dei nutraceutici di cui voglio parlare oggi, come puoi vedere, ho elencato diversi nutraceutici di cui ho discusso l'ultima volta. E questi nutraceutici possono aiutare con la sindrome metabolica in vari modi. Ma ne ho aggiunti diversi qui che mirano specificamente alla perdita di peso. Poiché, come ho detto, uno dei segni evidenti della sindrome metabolica è l'eccesso di grasso in vita. Quindi voglio introdurre uno dei nutraceutici, ovvero che diversi studi di ricerca e ho scritto articoli su di esso che possono aiutare a promuovere la perdita di peso nelle persone con sindrome metabolica è la niacina. Ora la niacina, è una vitamina B3 e di solito la puoi trovare quando acquisti quegli integratori che hanno una specie di complesso B. Ha una raccolta di varie delle diverse vitamine del gruppo B. Quindi la niacina, diversi studi di ricerca hanno scoperto che può aiutare a ridurre l'infiammazione associata alle persone obese che hanno un eccesso di peso, ovviamente. Di solito, queste persone hanno un aumento della glicemia e dei livelli di zucchero nel sangue, che porta all'infiammazione. Quindi l'assunzione di vitamine del gruppo B, in particolare la vitamina B3, o come è ben noto per la niacina, può aiutare a ridurre l'infiammazione. Può anche aiutare a promuovere il metabolismo, la capacità del nostro corpo di convertire carboidrati, proteine ​​e grassi in energia. Quindi, quando assumiamo la vitamina B e in particolare la vitamina B3 della niacina, voglio sottolineare che gli studi di ricerca hanno scoperto che può aiutare a bruciare calorie in modo molto più efficiente.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: Quando abbiamo a che fare con la niacina e i nutraceutici, stiamo andando. So che Alexander ha dei problemi. Sei ancora con noi, Alexander? Si, sono qui. Va bene. Va tutto bene. Vedo che abbiamo a che fare con e stiamo imparando a conoscere i nostri problemi tecnici mentre li affrontiamo. Tornerò ad Astrid, in particolare sul grasso della pancia. Ora aveva menzionato il grasso della pancia. Cerchiamo di essere molto specifici quando abbiamo a che fare con il grasso della pancia. Abbiamo a che fare con problemi in cui un maschio ha una vita maggiore di 40 pollici. OK. E per le femmine, hanno un maggiore di 35. È corretto? Sì. Quindi, quando facciamo le misurazioni, quello è uno dei componenti. Quindi, mentre discutiamo di questi problemi particolari, vogliamo assicurarci che quando parliamo del grasso della pancia e dell'aumento di peso e dei problemi di BMI e BIA, siano il tasso metabolico basale e le valutazioni dell'impedenza che facciamo. Stiamo cercando quegli aspetti particolari. Quindi sta menzionando la niacina e i termini della niacina, qual è la tua esperienza con la niacina, Alex con le tue dinamiche che hai messo in atto?

 

Alessandro Isia: La niacina, o vitamina B3, è un'ottima vitamina B perché è un prodotto gratuito. Reagisce a una risposta specifica proprio nel punto in cui prende piede durante la glicolisi e il ciclo dell'acido citrico. Svolge un ruolo significativo nel ciclo dell'acido citrico perché viene utilizzato come pre-prodotto per sintetizzare NADH. Ora, se qualcuno ha la sindrome metabolica, questo può sovraregolare il ciclo dell'acido citrico. Quindi, se stanno cercando di bruciare i grassi o utilizzare i loro carboidrati a un ritmo più efficiente, aiuterà a sovraregolare quel ciclo e consentirà loro di utilizzare molto meglio il loro metabolismo mitocondriale.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: È fantastico. Ora, tornando ad Astrid, dimmi un po' di quali integratori abbiamo qui. Potremmo non superarli tutti, ma a poco a poco. Rompiamo questa cosa, quindi vi daremo dei bocconcini. In modo che le informazioni utili in modo che possiamo affrontare la sindrome metabolica e cambiare la vita delle persone. Andare avanti.

 

Astrid Ornella: OK, quindi i prossimi nutraceutici di cui parlerò, parlerò di questi due insieme vitamina D e calcio, in particolare la vitamina D3. Voglio sottolinearlo. Ma entrambi questi nutraceutici possono anche aiutare a promuovere la perdita di massa grassa. E diversi studi di ricerca hanno anche scoperto che questo, proprio come le vitamine del gruppo B, proprio come la niacina, la vitamina B3, potrebbe anche aiutare a migliorare il metabolismo per fare in modo che il corpo bruci calorie in modo più efficiente. E poi il prossimo nutraceutico di cui voglio parlare è il DHEA. Ora voglio, credo, una delle cose che voglio evidenziare sul DHEA è che, prima di tutto, questo è un ormone. Questo è un ormone che viene prodotto naturalmente nel corpo. Ma poi, ovviamente, alcune persone possono integrarlo se parli con il tuo medico. E hanno determinato che hai bisogno di più DHEA nel tuo corpo perché il tuo corpo non ne produce naturalmente abbastanza, quindi possono integrare anche quello. Quindi, in particolare riguardo al DHEA, secondo la Washington University School of Medicine, il DHEA può anche aiutare a metabolizzare il grasso in modo molto più efficiente. Immagino che una delle cose di cui volevo discutere vada di pari passo con il DHEA. Quindi, quando consumiamo calorie in eccesso, sai, l'apporto calorico giornaliero in media, secondo i ricercatori, dobbiamo assumere 2000 calorie. Ma allora cosa succede al corpo quando mangiamo calorie in eccesso ora? Queste calorie vengono immagazzinate nel corpo come grasso. Quindi, quando il corpo produce naturalmente, immagino, quantità sufficienti di DHEA, il nostro corpo può metabolizzare il DHEA. Voglio dire, metabolizzare il grasso. Mi dispiace, in modo molto più efficiente in modo che il nostro corpo si sbarazzi del grasso in eccesso piuttosto che immagazzinarlo.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: Fatto! Quindi lascia che ti chieda, il DHEA è un ormone e una delle cose che noto è che è un ormone che si trova al banco. E una delle cose uniche con alcuni passaggi delle leggi recenti è che il DHEA è riuscito a passare attraverso la FDA per essere usato al banco. Quindi vedrai che il prodotto è disperso in tutti i negozi e, a seconda della qualità, puoi vederlo di più ogni giorno. E il motivo per cui lo vedi più comune negli ultimi due anni è che la FDA l'ha trovato e poi, attraverso una scappatoia, gli è stato permesso di rimanere nei mercati. Andare avanti. Kenna vuole menzionare qualcosa riguardo a questo particolare componente nella valutazione di quei problemi specifici.

 

Kenna Vaughn: Stavo per aggiungere qualcosa quando si tratta di parlare del grasso corporeo e di come Astrid diceva che il grasso corporeo viene immagazzinato. Quindi quello che succede è che quando hai quelle calorie in eccesso, crei queste cose nel tuo corpo chiamate trigliceridi. E i trigliceridi sono composti da glicerolo e acidi grassi; e tuttavia, quelli in generale i trigliceridi sono troppo grandi per entrare in quella membrana cellulare. Quindi quello che succede è un altro ormone che controlla quasi tutto, e si chiama insulina, e l'insulina viene chiamata. E da qui, abbiamo la lipo...

 

Dott. Alex Jimenez DC*: Lipasi lipoproteica?

 

Kenna Vaughn: Sì, quello. È uno scioglilingua, quindi viene chiamato e poi li fa a pezzi. L'insulina sta entrando di nuovo e attiva qualcosa chiamato glut4transporter, che aprirà quella membrana cellulare. E ora vedremo che le cellule adipose vengono immagazzinate piene di glucosio, trigliceridi e grasso. Ecco come quelle cellule adipose passano dal non avere nulla all'avere quelle calorie in eccesso. Ora vengono convertiti attraverso questo processo. Ora stanno diventando belle e piene, e stanno intorno alla tua pancia.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: Ho notato che alcune persone hanno LPL più efficienti, che è la lipoproteina lipasi. Alcune persone potrebbero dire che sai cosa? Ingrasso solo guardando il cibo e può succedere di più man mano che invecchi. Un sistema di controllo completamente diverso controlla questo particolare problema. Che tipo di sistemi di controllo sono quelli che controllano le labbra lipoproteiche e il glut4, insieme alla lipasi sensibile agli ormoni, che hai lì?

 

Kenna Vaughn: L'insulina controlla tutto il resto. Ed è come ho detto, è quell'ormone, e sta per entrare. E inoltre, abbiamo il PH che influenza gli enzimi, la temperatura e cose del genere.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: Sapete, molte cose che quando guardiamo agli enzimi, ci rendiamo conto che ciò che determina l'attività o la sensibilità o la capacità di funzionamento dell'enzima è codificato nella genetica in termini di lipoproteina lipasi e scomposizione degli acidi grassi. Lo so, Alex, hai alcuni punti in termini di informazioni sulla ripartizione del grasso. Cosa hai lì che puoi aiutare il pubblico a capire un po' di più?

 

Alessandro Isaia: Quindi, senza entrare troppo nelle vie biochimiche, questo mostra solo la matrice mitocondriale interna dei mitocondri. Quindi, dopo che immagino che tu sia stato ben nutrito e tutte le tue cellule siano soddisfatte della produzione di energia attraverso la sintesi di ATP, se hai un consumo eccessivo di apporto calorico, in particolare attraverso il glucosio, finisci per avere una grande quantità di acetil-CoA prodotta o in giro alla fine qui. Quindi quello che fa il corpo è comprare alti livelli di insulina. Questo enzima, chiamato citrato sintasi, viene indotto. Quindi quello che fa la citrato sintasi è usare acetato di ossigeno e acetil-CoA per produrre citrato. Ora, il citrato può quindi uscire dalla matrice mitocondriale e quindi accumuli significativi di citrato inizieranno ad accumularsi nella parete laterale della cellula. Mentre ciò accade, le bugie del citrato di ATP li romperanno di nuovo e porteranno acetil-CoA e auxtil-acetato. Poiché l'auxtil-acetato e l'acetil-CoA non hanno trasportatori di membrana specifici, non possono attraversare quella membrana mitocondriale. Solo quelli specifici come il citrato lo fanno quando l'acetil-CoA viene espulso nella cellula; dando un'occhiata qui, abbiamo l'acetil-CoA, che viene trasformato in metilmalonil-CoA. Ed è proprio questo enzima acetil-CoA carbossilico indotto dall'insulina. Quindi, di solito, l'acetil-CoA carbossilico ha un gruppo fosfato su di esso, che ne inibisce l'attività. Ma quando interagisce con l'insulina, l'insulina attiva una proteina fosfatasi. Quindi le fosfatasi sono enzimi che eliminano i fosfati e poi diventano acetil-CoA carbossilico. Quindi ora l'acetil-CoA carbossilico è attivo per produrre metilmalonil-CoA. Ora, perché è importante? Quindi il metilmalonil-CoA è come mettere il masso in cima alla collina; inizierai un processo chimico diverso. Quindi il metilmalonil-CoA inibisce la degradazione degli acidi grassi e inizia la sintesi degli acidi grassi. Quindi, quando inizi a produrre metilmalonil-CoA, lo farai, senza entrare troppo nella sintesi degli acidi grassi. L'obiettivo finale è il palmitato, che è il tipo di acido grasso. Ora, le catene di palmitato si uniranno al glucosio per formare i trigliceridi. Quindi, qui, possiamo vedere come un grande apporto alimentare di carboidrati, livelli di glucosio, proteine ​​e insulina attiva i trigliceridi. E se hai il diabete, vieni praticamente bloccato in percorsi specifici. Ed è per questo che ti ritrovi con troppo acetil-CoA. Hai troppi corpi chetonici che fluttuano nel sangue, quindi stai attraversando senza andare troppo in profondità; possiamo vedere che avendo un gran numero di trigliceridi alimentari, grandi quantità di glucosio forzeranno più trigliceridi o proveranno il glicerolo sigillato all'interno di questi tipi di micron all'interno del lume dei vasi sanguigni. E questo provocherà una catena di reazioni. Quindi senza scomporre troppo qui, stiamo mostrando dove sta andando tutto, quindi abbiamo acetil-CoA che va a metilmalonil-CoA, che va a palmitato, e poi abbiamo palmitato che forma questi trigliceridi. Quindi, come ha detto Kenna, questi trigliceridi non possono entrare negli adipociti. Gli adipociti sono cellule adipose prive di lipoproteina lipasi. Quindi, con la combinazione di lipidi lipoproteici, queste cellule entrano lì. Consenti la conservazione del grasso, quindi la parte interessante da notare è che così facendo, il primo utilizzerà gli acidi grassi per essere il tuo cuore. Il cuore fa affidamento per circa l'80% della sua energia dagli acidi grassi. Allora saranno le tue cellule muscolari. Ma questo è in combinazione se ti alleni regolarmente. Se non lo fai, le cellule adipose favoriranno la conservazione dei trigliceridi o del triglicerolo più spesso.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: Sai, mentre attraversi questo processo, sembra naturale, ma per molti di noi è una storia profonda, profonda, ed è lontana ed è dinamica. E quello che voglio fare è riportare le persone a Kenna per quanto riguarda le diete. In termini di ottenere questa comprensione di base. Come è possibile che valutiamo un individuo in cui questi problemi particolari? Posso assicurarti che quando valutiamo per la prima volta un paziente con sindrome metabolica. Facciamo un sacco di analisi del sangue, analisi del sangue, molti test enzimatici. Possiamo anche fare il test del DNA. Quindi dobbiamo tornare da un paziente e descrivere con precisione come possiamo migliorare meglio le loro vite con le nostre valutazioni. Allora, Kenna, hai delle cose interessanti per noi. Cosa hai davanti a te?

 

Kenna Vaughn: Sì, di fronte a me ho un rapporto campione di uno dei nostri pazienti su cui abbiamo eseguito l'analisi del sangue del DNA. E una di quelle cose che possiamo vedere è un gene estratto proprio qui, e si chiama TAS1R2. E ciò che fa questo gene è un tessuto che si trova nel tratto gastrointestinale, nell'ipotalamo e nel pancreas. Ed è noto per regolare il metabolismo, l'energia e l'omeostasi. Colpisce anche quell'assunzione di cibo oltre la rilevazione del tuo sapore dolce sulla lingua. Che cosa significa? Quindi ciò significa che è soprannominato il gene dolce. Quindi, è più probabile che qualcuno con questo gene sia attratto dai cibi dolci perché è quasi come se la loro dolcezza fosse aumentata. Quindi, quando assaggiano il gelato, è un 10 su 10, indipendentemente dal sapore, rispetto a qualcuno che non ha questo gene. Forse è più di un sette su dieci. Li colpisce in modo diverso.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: Ha perfettamente senso. O alcune persone che, sai, amano quel gelato e quella dinamica, so che voglio fare una piccola deviazione perché molti pazienti si chiederanno, beh, cosa faremo per essere valutato e che tipo di cose possiamo? Come si ottiene qualcuno? Dove vanno? E per questo, qui abbiamo il nostro referente clinico, Trudy, che accompagna i pazienti e prima determina che il paziente è qualificato perché abbiamo questionari che valutano la determinazione se qualcuno è un individuo di talento o ha presentazioni che predispongono al metabolismo sindrome che richiede un'ulteriore valutazione. E una volta che lo facciamo nella situazione in cui una persona ce l'ha, vuole capire cosa fare. Quindi in realtà, Trudy, ci aiuti le persone e le guidi attraverso il processo. Cosa facciamo in ufficio per aiutare a guidare un individuo attraverso gli inizi della valutazione metabolica?

 

Trudy Torres: Ok, beh, in pratica, quando le persone chiamano, andiamo avanti e mandiamo loro un questionario via email. Ci vogliono circa 45 minuti perché è un questionario molto approfondito. Vogliamo individuare e andare a fondo delle loro principali preoccupazioni. I problemi principali che affronteremo affinché il processo abbia successo. Una volta ricevuto il questionario, fissiamo un appuntamento con il Dr. Jimenez e il nostro allenatore della salute Kenna, e approfondiranno le aree target che dobbiamo affrontare affinché il processo abbia successo. E questa è una delle cose che volevo chiedere a Kenna perché so che può essere un po' opprimente per quello che ottengono? E per quanto riguarda il seguente processo? Quindi, una volta ricevuto il questionario, so che è il momento in cui andranno avanti e faranno i diversi tipi di lavoro di laboratorio per determinare cosa avrà successo in cucina.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: So che vedi i pazienti quando entrano; come si sentono in termini di quella Trudy? Che cosa ti diranno in genere prima di essere ulteriormente valutati?

 

Trudy Torres: Beh, sono stanchi, sai, di tutti i diversi cambiamenti che subisci mentre, sfortunatamente, invecchiamo. Sai, alcuni dei geni del DNA che abbiamo, che sono dormienti, sai, diventano attivi. Ed è allora che inizi a sperimentare un diverso tipo di sindromi negative, sai, come la sindrome metabolica. E questa è una delle cose che affrontiamo. Sai che andiamo avanti e facciamo il test del DNA e vediamo quali diversi geni sono dormienti e non lo sono.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: Penso anche che, sai, se anche tu l'hai notato e me ne hai parlato, sono solo stanchi di sentirsi male. Sono solo stanchi di sentirsi come; Immagino che schifezza sia una buona parola, giusto? Quindi sono stanchi di non recuperare. Non dormono bene. Si sentono stressati. Si sentono come soffocati dalla pressione alta. Non è. Le loro vite sono diverse. Sono in difficoltà. Non dormono. Quindi questi sono problemi che i pazienti ti presentano e so che li aiuti a guidarli. E poi, Kenna, dimmi un po' della valutazione che fai per qualificare un individuo sui programmi di sindrome metabolica che abbiamo?

 

Kenna Vaughn: Come dicevamo prima, esaminiamo quella storia dettagliata per guardare quella storia familiare. E poi decidiamo anche, come ha notato la signorina Trudy, che il lavoro di laboratorio ci dà molte di queste risposte di fondo perché il lavoro di laboratorio che facciamo è più dettagliato di quello di base. Quindi otteniamo più numeri, più codici genetici e più di tutte queste cose. E da lì, siamo in grado di prenderlo e vedere quale sarà il percorso di maggior successo per questo paziente. Quali integratori potranno assumere meglio? Qual è la dieta migliore per loro, che si tratti della dieta chetogenica o della dieta mediterranea? Il corpo di ognuno è diverso perché la sensibilità all'insulina di ognuno è diversa e gli ormoni di ognuno cambiano, specialmente per le donne. È diverso dai pazienti di sesso maschile e creiamo per loro quel pacchetto personalizzato perché vogliamo che se ne vadano alla fine di tutto, non solo alla prima visita. Tuttavia, vogliamo che se ne vadano sentendosi pieni di potere, sani e forti e non solo che sono vivi, ma che stanno vivendo. E questo fa un'enorme differenza per le loro famiglie e i loro amici. E tutto viene influenzato, tutto dall'inizio di questi questionari.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: Hai toccato un argomento lì sull'essere lasciato solo. Seguiamo un processo e manteniamo la connettività con i nostri pazienti. Con la tecnologia di oggi, non c'è motivo per cui non possiamo avere una persona o un individuo connesso al nostro ufficio e fornirci informazioni come le informazioni BMI BIA, che è roba metabolica basale, il peso della bilancia, la densità del grasso. Possiamo avere queste informazioni oggi. Abbiamo Fitbit che si collegano a noi e possiamo capire che quei dati sono ora disponibili in modo privato, e qualcuno dall'altra parte sta leggendo che ci dice cosa fai con le persone in termini di coaching che offriamo alle persone; per sindrome metabolica specifica?

 

Kenna Vaughn: Certo. Per il coaching, abbiamo una scala. E come stava dicendo il dottor Jimenez, questa bilancia non solo ti dice il tuo peso, ma ti invia anche il tuo peso, la tua assunzione di acqua, quanto del tuo peso è peso dell'acqua, quanto del tuo peso è massa muscolare magra? E può anche tracciarlo e vedere le percentuali di dove stai cambiando. Quindi possiamo seguire che forse il numero sulla scala non si è spostato. E alcune persone potrebbero iniziare a sentirsi scoraggiate. Ma quando osserviamo i numeri di ciò che ci dice quella scala, possiamo vedere che stai perdendo grasso corporeo e sei sostituito da muscoli. Quindi, anche se quel numero è lo stesso, il tuo corpo all'interno sta cambiando chimicamente. Stai facendo quelle differenze che devi fare per stare al passo e non smettere perché, come ho detto, può essere scoraggiante per alcune persone.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: Quindi c'è una connessione mente-corpo qui. Una componente mentale, la dinamica del lavoro di squadra, è essenziale quando si lavora sulla sindrome metabolica. Non possiamo lasciare la gente qui, qui, prendere il pallone e fare 80 spettacoli. No, devi stringerti ogni volta per discutere e modificare i processi di adattamento. Per quanto riguarda le altre aree con l'analisi del grasso, so che Alex ha alcune aree aggiuntive e Astrid che discuteranno tra pochi minuti. Ma adesso mi concentrerò su Alex per dirci un po' di cosa le persone possono fare con l'esercizio o il fitness che potrebbero stimolare o modificare dinamicamente i loro processi metabolici a livello biochimico.

 

Alessandro Isaia: Beh, vorrei prima, in tutta onestà, essere onesto con te stesso; probabilmente sarai il miglior osservatore della tua situazione. Sappiamo tutti con quali cibi andiamo bene. Sappiamo tutti con quali cibi non andiamo bene. Abbiamo sempre avuto una certa intuizione mentre siamo cresciuti nelle persone che siamo oggi, sapendo quali cibi funzionano bene per noi e quali cibi non funzionano bene per noi. Ad esempio, so che se consumo un elevato consumo di carboidrati, tendo a ingrassare abbastanza rapidamente. Ma sono piuttosto attivo. Quindi, nei giorni in cui svolgo un'attività faticosa, mi assicuro di avere un pasto equilibrato con proteine, grassi e una discreta quantità di carboidrati. Ma i giorni in cui non sono molto attivo o non sono andato in palestra. Mi assicuro che la maggior parte del mio apporto calorico a volte provenga da grassi o proteine ​​buone. E questa sarà la cosa migliore, essere onesto con te stesso. Guarda come stai, trova il tuo indice di massa corporea, trova il tuo metabolismo basale e poi metti i numeri su carta. Perché se tieni traccia delle cose. È probabile che farai meglio e controllerai il modo in cui il tuo corpo risponde. La prossima cosa è che troverei un allenatore della salute come Kenna, per rimanere in pista e trovare consigli. La parte buona è che abbiamo Internet là fuori e fonti come te, Dr. Jimenez, che possono fornire informazioni al pubblico a un nuovo livello ed essere in grado di comprendere e afferrare il concetto da una prospettiva diversa e dare alle persone più informazioni che non sapevano di avere a portata di mano.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: Lo riporterò ad Astrid. Grazie, Alessio. Ma una delle cose è che voglio che la gente capisca che stiamo per attaccare. Stiamo per attaccare la sindrome metabolica perché questo è un grosso problema e colpisce molti in tutte le comunità degli Stati Uniti. E dobbiamo avere un forum aperto per poterci aprire. E a volte, non abbiamo 10 secondi, e questa non è una cosa di 10 secondi, due minuti. Dobbiamo capire che è necessario un approccio di medicina integrativa del lavoro di squadra che aiuti i pazienti. Quindi so che andremo con una coppia, non credo che ce la faremo tutti, ma ce la faremo nel miglior modo possibile perché tutto questo è registrato e può essere dinamico e sincronizzato scopi utilizzati in seguito. Raccontaci un po' dell'omega, della berberina e di tutti gli altri integratori di cui avevi programmato di parlare.

 

Astrid Ornella: OK. Bene, prima di tutto, per quelli di voi che stanno entrando a malapena nel podcast in questo momento, i nutraceutici che sono attualmente elencati lì possono tutti aiutare a migliorare la sindrome metabolica in un modo o nell'altro. La maggior parte di questi mira specificamente a ridurre in modo specifico aiuta a ridurre i fattori di rischio che possono causare che potrebbero aumentare il rischio di sviluppare problemi come malattie cardiache, ictus e diabete. Ma voglio sottolineare molti di questi perché sono più efficienti nel promuovere la perdita di peso associata alla sindrome metabolica. Sai, se hai intenzione di migliorare la sindrome metabolica, vuoi promuovere la perdita di peso, quindi l'ultimo nutraceutico di cui abbiamo parlato è stato il DHEA. Il prossimo nutraceutico di cui voglio parlare è NRF2. Quindi, proprio come il DHEA, è un ormone prodotto naturalmente nel nostro corpo. Bene, NRF2 si trova anche nel nostro corpo naturalmente. Ma a differenza di DHEA, che è un ormone, il vero nome di NRF2, immagino che il nome completo sia il percorso NRF2. È ciò che è noto come fattore di trascrizione, o è un elemento che regola diversi processi cellulari, se vuoi. E così ho scritto parecchi articoli su questo da solo, e ci sono diversi studi di ricerca là fuori, parecchi per l'esattezza, ma NFR2 può anche aiutare a migliorare il metabolismo. Quindi, se migliori il tuo metabolismo, specialmente nelle persone che hanno la sindrome metabolica, il tuo metabolismo può rendere molto più efficiente per te bruciare calorie e quindi bruciare i grassi in modo più efficiente.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: Gli Omega e NRF2, quello di cui abbiamo a che fare qui, insieme alla berberina, sono problemi infiammatori, ok? Quindi quello che vogliamo affrontare è quando qualcuno ha la sindrome metabolica, soffriamo di infiammazione e l'infiammazione è dilagante. Ed è questo che causa il disagio, il dolore articolare, il gonfiore generale, il gonfiore. Quelle sono il tipo di cose che aiutano, e influenzano la pressione sanguigna nell'insulina, accadono e non ne abbiamo ancora parlato. Ma ne parleremo. So che Alex ha alcune idee sui fattori Nrf2 e Omega e berberina, e dimmi un po' di quello che hai visto in termini di nutraceutici, e hai letto in termini di effetto sulla sindrome metabolica. 

 

Alessandro Isaia:  Quindi il modo in cui dobbiamo guardare i diversi tipi di acidi grassi è che la maggior parte della superficie di ogni cellula è composta da un acido grasso. Dipende da quale tipo viene incorporato in base al consumo o all'assunzione con la dieta quotidiana. Quindi i due componenti principali che il tuo corpo utilizzerà è il colesterolo. Ecco perché abbiamo ancora bisogno di colesterolo e grassi sani che otteniamo. Ma allo stesso tempo, se assumi molte carni rosse, utilizzerai anche l'acido arachidonico, che produce diversi tipi di acidi grassi. E crea anche un fattore di trascrizione chiamato PGE due, noto per il suo processo o i suoi aspetti molto informativi. Quindi ciò che fanno gli oli di pesce, in particolare EPA e DHEA, è incorporarli nella membrana cellulare. Tu regoli NRF2 e sottoregola NF Kappa B, che è la risposta infiammatoria. E non solo così, ma come abbiamo detto prima con l'estratto di tè verde e la curcuma, altrimenti nota come curcumina. Questi inibiscono anche le vie per l'infiammazione. Ora potrebbe esserci l'argomento Bene, questi percorsi inibiscono l'infiammazione? Quindi diciamo che mi ammalo o qualcosa del genere, giusto? Bene, la parte interessante è che due percorsi diversi stimolano la stessa risposta. Seguendo il regime dietetico di curcumina, oli di pesce o persino tè verde, lo stai inibendo dal corpo che sovraesprime questi geni. Ora, supponi di ammalarti ancora in un certo senso, giusto. In tal caso, potresti comunque consentire a queste cellule di proliferare, in particolare ai tuoi macrofagi, per svolgere correttamente il loro lavoro, quindi non le inibisci stimolandole eccessivamente. Stai permettendo loro di essere più abili nel loro lavoro. E supponiamo che tu sia infetto da virus o con qualche agente patogeno sconosciuto o diciamo. In tal caso, una cellula decide di diventare canaglia e iniziare a produrre cellule cancerose, consentendo al corpo di essere più abile nell'estrazione di questi agenti patogeni.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: In sostanza, abbiamo imparato che se proviamo a sopprimere l'infiammazione, creiamo un problema enorme. La domanda è: fermiamo l'infiammazione dal progredire fino a diventare troppo estrema. Quindi, in sostanza, per mantenerlo in una dinamica praticabile, ed è quello che fanno queste curcumine e i tè verdi. So che Astrid ha qualcosa da menzionare in termini di questo particolare concetto. Dimmi un po' cosa stai pensando.

 

Astrid Ornella: Sì. Quindi, come ha detto Alex, il tè verde è una bevanda fantastica. In realtà è nella mia lista di nutraceutici che è lassù, e volevo parlare del tè verde perché è una bevanda molto facilmente accessibile, sai, per quelli di voi a cui piace il tè. Anche il tè verde è delizioso. E il tè verde ha una varietà di studi di ricerca che hanno dimostrato di essere super benefico per le persone con sindrome metabolica. Quindi, come molti di voi sanno, il tè verde contiene caffeina. Certo, ha molta meno caffeina di una tazza di caffè, ad esempio, ma ha ancora caffeina e anche il tè verde è un potente antiossidante. Questa è un'altra delle cose per cui è molto noto. Ma proprio come NF2, sai che il percorso interrotto, il tè verde, ha dimostrato di aiutare a migliorare enormemente il metabolismo. Vedete, promuove la capacità del corpo di bruciare calorie, di bruciare i grassi. E a causa della sua caffeina, immagino quantità perché anche se è meno di una tazza di caffè, ma è appena sufficiente, può aiutare a migliorare le prestazioni dell'esercizio. E sai, per quelle persone che stanno cercando di perdere peso a causa dei problemi che hanno associato alla sindrome metabolica. Bere tè verde può aiutare a promuovere e migliorare le loro prestazioni fisiche in modo che siano più in grado di impegnarsi e partecipare in modo più efficiente all'esercizio e all'attività fisica per bruciare i grassi.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: Quindi, in pratica, stai indicando che come una buona opzione invece di, diciamo, un qualsiasi tipo di bevanda o una bevanda succosa, è saggio tenere il tè verde in sottofondo per tutto il giorno. È corretto? O quanto l'acqua è buona? Il tè verde è buono; un po' di caffè e un po' di questo fluido sono essenziali per mantenere il nostro corpo idratato durante il processo. Poiché è già disponibile, il tè verde è un'ottima opzione non solo per i processi metabolici per fermare l'infiammazione, ma anche per aiutare a bruciare i grassi?

 

Astrid Ornella: Sì, sicuramente. Il tè verde è un'ottima bevanda. Puoi praticamente averlo per tutta la giornata. Sai che ha meno caffeina di, diciamo, sai, caffè, come ho detto. E lo sarà, sai, per coloro che hanno il tè verde, io amo il tè verde, e lo avrò. E ottieni quel poco, quella quantità extra di energia. Lo senti quando bevi il tè verde. Ma, sì, puoi averlo per tutta la giornata. E si sa, è fondamentale mantenersi idratati, bere molta acqua. E vuoi solo assicurarti che se ti alleni abbastanza, non vuoi perdere i tuoi elettroliti. Quindi, sai, bevi molta acqua e rimani idratato.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: So che stiamo andando laggiù. So che Kenna vuole dire qualcosa e andremo in quella direzione proprio ora perché Kenna vuole parlare di cambiamenti dietetici specifici e di cose che possiamo fare dal punto di vista di un allenatore della salute.

 

Kenna Vaughn: Volevo solo dire che il tè verde è super benefico dal punto di vista di Astrid. Ma non apprezzo particolarmente bere il tè verde, il che significa che ogni speranza è persa. Hanno anche tè verde e capsule, quindi puoi comunque ottenere tutti quei grandi benefici senza berlo davvero perché, per alcune persone, è, sai, il loro caffè sul tè. Quindi non devi bere il tè. Puoi ancora ottenere tutti quei grandi benefici di cui parlava l'atteggiamento, ma attraverso le capsule.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: sì, abbiamo modi entusiasmanti e subdoli per aiutare le persone. Per aiutare le persone a capire e ad entrare nel nostro ufficio. Che cosa possono fare, Trudy, in termini di essere facilitati in ufficio se vogliono fare, se hanno domande o per qualsiasi dottore, hanno ovunque si trovino perché questo sta arrivando lontano.

 

Trudy Torres: So che questo può essere molto opprimente solo per la popolazione normale. Vedi, siamo andati troppo in profondità, sai, per quanto riguarda tutta la fisiologia che c'è dietro e tutto il resto. Una delle cose che posso dirti è che quando chiamerai il nostro ufficio, ti guideremo passo dopo passo. Non sarai solo. Uscirai con molte informazioni e saprai cosa funziona per te. Come diceva Kenna, tutti sono diversi. Questo non è un programma di cookie cutter. Ci prendiamo il tempo e parliamo uno contro uno con tutti quelli che entrano e ci assicuriamo che quando escono e hanno molte informazioni con loro, escano anche solo con il lavoro di laboratorio; usciranno con le ricette. Kenna ti seguirà costantemente. È un approccio di grande successo quando si ha la responsabilità di un allenatore della salute. Quindi non sarai da solo.

 

Dott. Alex Jimenez DC*:  Sapete ancora dove il nostro obiettivo è rendere la cucina ai geni e dai geni alla cucina, dobbiamo dare la comprensione forse non della biochimica profonda in cui ci ha portato Alex o delle dinamiche nutraceutiche, sappi solo che ci sono modi che possiamo monitorare. Possiamo valutare; possiamo valutare periodicamente. Abbiamo strumenti diagnostici per determinare le valutazioni del sangue che vanno ben oltre ciò che è stato fatto dieci anni fa. Abbiamo test metabolici dinamici nel nostro ufficio per determinare gli aspetti critici fondamentali della densità del peso, il modo in cui gli arti raggiungono il corpo e quanta acqua hai. Usiamo cose come l'angolo di fase per valutare la salute delle cellule e come stanno funzionando. Quindi c'è molto che accade in questo processo. Quindi voglio cogliere l'occasione per ringraziare i miei ospiti di oggi perché da Alexander, fino al nord degli Stati Uniti, ad Astrid, che valuta le cose all'NCBI perché dobbiamo avere il dito giusto sulla ricerca che è stato fatto. Al nostro referente clinico, che è Trudy, e uno dei nostri allenatori dinamici della salute. Posso essere un allenatore della salute, ma a volte sto con un paziente, ma lei è davvero con te tutto il tempo e può connettersi con te via e-mail, che è Kenna. Quindi, insieme, siamo venuti con un'intenzione e il nostro scopo è capire qual è il processo. Una sindrome metabolica per abbatterlo a livelli profondi arriverà a loro come puoi vedere, ai geni, alla cucina. Ed è questo il nostro obiettivo: educare le persone su come nutrire i nostri figli. Sappiamo intuitivamente come nutrire le nostre famiglie. Le mamme sanno cosa fare. Tuttavia, la tecnologia e la ricerca di oggi ci offrono la capacità di scomporre e specificarla nelle scienze. E a volte, quando diventiamo un po' più grandi, ci rendiamo conto che i nostri corpi cambiano e la nostra genetica cambia, e questo è preordinato in base al nostro passato, alla nostra gente, alla nostra ontogenesi, che sono le generazioni nel passato. Ma dobbiamo renderci conto che possiamo fare un cambiamento e possiamo stimolare. Possiamo attivare codici genetici. Possiamo sopprimere i geni che vogliono attivarsi se segui una dieta scorretta o fai una dieta adeguata. Quindi il nostro obiettivo oggi è portare questa consapevolezza, e voglio ringraziarvi ragazzi per averci permesso di ascoltare. Non vediamo l'ora di affrontare argomenti diversi, forse non così intensi o dinamici, ma questa è stata la nostra prima corsa al processo. E impareremo, e ti preghiamo di fare domande in modo che possiamo in qualche modo renderlo migliore per te e darti le informazioni di cui hai bisogno. Quindi ti ringraziamo molto e voglio dirti da tutti noi qui a El Paso che non vediamo l'ora di offrire al mondo informazioni sulla sindrome metabolica che colpisce così tante persone. Quindi grazie, ragazzi. Grazie di tutto.

 

Uno sguardo più approfondito sulla sindrome metabolica | El Paso, Texas (2021)

Uno sguardo più approfondito sulla sindrome metabolica | El Paso, Texas (2021)

Nel podcast di oggi, il dottor Alex Jimenez, l'allenatore della salute Kenna Vaughn, il caporedattore Astrid Ornelas discutono della sindrome metabolica da un punto di vista diverso e di diversi nutraceutici per combattere l'infiammazione.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: Benvenuti, ragazzi, benvenuti nel podcast del Dr. Jimenez e l'equipaggio. Stiamo discutendo della sindrome metabolica di oggi, e la discuteremo da un punto di vista diverso. Ti daremo ottimi consigli utili che possono avere un senso e sono facilmente realizzabili a casa. La sindrome metabolica è un concetto molto vasto. Contiene cinque problemi principali. Ha glicemia alta, ha misurazioni del grasso della pancia, ha trigliceridi, ha problemi di HDL e ha praticamente un intero conglomerato di dinamiche che devono essere misurate nell'intero motivo per cui discutiamo della sindrome metabolica perché colpisce molto la nostra comunità tanto. Quindi, discuteremo di questi problemi particolari e di come possiamo risolverli. E darti la possibilità di adattare il tuo stile di vita in modo da non avere. È uno dei disturbi più importanti che affliggono la medicina moderna oggi, figuriamoci una volta che l'abbiamo capito. Ovunque tu vada, vedrai molte persone con la sindrome metabolica. Ed è parte di una società, ed è qualcosa che si vede tanto in Europa. Ma in America, poiché abbiamo molti cibi e i nostri piatti sono generalmente più grandi, abbiamo la capacità di adattare il nostro corpo in modo diverso solo per ciò che mangiamo. Nessun disturbo cambierà così rapidamente e velocemente come un buon meccanismo e un buon protocollo per aiutarti con i disordini metabolici e la sindrome metabolica. Detto questo, oggi abbiamo un gruppo di individui. Abbiamo Astrid Ornelas e Kenna Vaughn, che discuteranno e aggiungeranno informazioni per aiutarci durante il processo. Ora, Kenna Vaughn è il nostro allenatore della salute. È lei che lavora nel nostro ufficio; quando sono un medico che pratica la medicina fisica e quando lavoro con le persone uno contro uno, abbiamo altre persone che lavorano con problemi dietetici e bisogni dietetici. La mia squadra qui è molto, molto brava. Abbiamo anche il nostro miglior ricercatore clinico e l'individuo che cura gran parte della nostra tecnologia ed è all'avanguardia in ciò che facciamo e nelle nostre scienze. È la sig. Ornella. Sig.ra. Ornelas o Astrid, come la chiamiamo noi, è un ghetto con la conoscenza. Diventa cattiva con la scienza. Ed è davvero, davvero dove siamo. Oggi viviamo in un mondo in cui la ricerca sta arrivando e sputando fuori dall'NCBI, che è il repository o PubMed, che le persone possono vedere che usiamo queste informazioni e usiamo ciò che funziona e cosa lo fa. Non tutte le informazioni sono accurate in PubMed perché hai diversi punti di vista, ma è quasi come un dito sul polso quando abbiamo il dito dentro. Possiamo vedere le cose che lo influenzano. Con determinate parole chiave e determinati avvisi, riceviamo notifiche di modifiche per, ad esempio, problemi di zucchero nella dieta o problemi di trigliceridi con problemi di grasso, qualsiasi cosa riguardante i disturbi metabolici. Possiamo creare un protocollo di trattamento che è adattato dal vivo da medici, ricercatori e dottori di ricerca di tutto il mondo quasi istantaneamente, letteralmente anche prima che vengano pubblicati. Ad esempio, oggi è il primo febbraio. Non lo è, ma otterremo risultati e studi presentati dal National Journal of Cardiology che usciranno a marzo se ciò avrà senso. Quindi quell'informazione è appena uscita dalla stampa, e Astrid ci aiuta a capire queste cose e vede: "Ehi, sai, abbiamo trovato qualcosa di veramente interessante e qualcosa per aiutare i nostri pazienti" e porta N uguale a uno, che è paziente- dottore uguale a uno. Un paziente e un terapeuta sono uguali a quello che non facciamo protocolli specifici per tutti in generale. Facciamo protocolli specifici per ogni persona durante il processo. Quindi, mentre lo facciamo, il viaggio per comprendere la sindrome metabolica è molto dinamico e molto profondo. Possiamo iniziare dal guardare qualcuno alle analisi del sangue, fino ai cambiamenti nella dieta, ai cambiamenti metabolici, fino all'attività cellulare che sta lavorando attivamente. Misuriamo i problemi con BIA e BMI, cosa che abbiamo fatto con i podcast precedenti. Ma possiamo anche entrare nel livello, nella genomica e nel cambiamento dei cromosomi e dei telomeri nei cromosomi, che possiamo influenzare con la nostra dieta. OK. Tutte le strade portano alle diete. E quello che dico in un modo strano, tutte le strade portano a frullati, ok, frullati. Perché quando guardiamo ai frullati, osserviamo i componenti dei frullati e troviamo dinamiche che sono capacità di cambiare ora. Quello che cerco è quando cerco trattamenti, guardo cose che migliorano la vita delle persone, e come possiamo farlo? E per tutte quelle madri, capiscono che potrebbero non rendersi conto che lo fanno, ma una mamma non si sveglia dicendo, darò da mangiare a mio figlio. No, sta facendo un lavaggio mentale per portare l'intera cucina perché vuole infondere la migliore nutrizione per il loro bambino e offrire il loro miglior tipo di opzioni per il loro bambino per andare attraverso il mondo o l'asilo o la scuola elementare, attraverso la scuola media, attraverso il liceo in modo che il bambino possa svilupparsi bene. Nessuno esce pensando che darò a mio figlio solo cianfrusaglie e. E se è così, beh, probabilmente non è una buona genitorialità. Ma non ne parleremo bene; parleremo di una buona alimentazione e dell'adattamento di queste cose. Quindi vorrei presentarvi Kenna adesso. E parlerà un po' di quello che facciamo quando vediamo qualcuno con disordini metabolici e il nostro approccio ad esso. Quindi, mentre lo farà, sarà in grado di capire come valutiamo e valutiamo un paziente e lo introduciamo in modo che possiamo iniziare a ottenere un po' di controllo per quell'individuo.

 

Kenna Vaughn: Va bene. Quindi, per prima cosa, voglio solo parlare un po' di più dei frullati. Sono una mamma, quindi al mattino le cose si fanno pazze. Non hai mai tutto il tempo che pensi di avere, ma hai bisogno di quei nutrienti nutrienti e anche i tuoi figli. Quindi adoro i frullati. Sono super veloci. Ottieni tutto ciò di cui hai bisogno. E la maggior parte delle persone pensa che quando mangi, mangi per riempire lo stomaco, ma mangi per riempire le cellule. Le tue cellule sono ciò che ha bisogno di quei nutrienti. Questo è ciò che ti porta avanti con l'energia, il metabolismo, tutto questo. Quindi quei frullati sono un'ottima opzione che diamo ai nostri pazienti. Abbiamo persino un libro con 150 ricette di frullati che sono ottime per l'anti-invecchiamento, per aiutare il diabete, per abbassare il colesterolo, per controllare l'infiammazione e cose del genere. Quindi è una risorsa che diamo ai nostri pazienti. Ma abbiamo molte altre opzioni per i pazienti che arrivano con malattie metaboliche.

 

Dott. Alex Jimenez DC*:  Prima di entrare, Kenna. Vorrei solo aggiungere che quello che ho imparato è che dobbiamo renderlo semplice. Dobbiamo portare a casa o da asporto. E quello che stiamo cercando di fare è darti gli strumenti che possono aiutarti in questo processo. E ti porteremo in cucina. Ti prenderemo per l'orecchio, per così dire, e ti mostreremo le aree in cui dobbiamo guardare. Quindi Kenna sta per darci le informazioni in termini di frullati che ci aiuteranno con i cambiamenti dietetici che possiamo fornire alle nostre famiglie e cambiare il suo disastro metabolico che colpisce così tante persone chiamate sindrome metabolica. Andare avanti.

 

Kenna Vaughn: OK, quindi come stava dicendo con quei frullati. Una cosa che dovresti aggiungere al tuo frullato è che quello che amo aggiungere nel mio sono gli spinaci. Gli spinaci sono una scelta eccellente perché danno al tuo corpo più nutrienti. Stai ricevendo una porzione extra di verdura, ma non puoi assaggiarla, soprattutto quando viene coperta dalla dolcezza naturale che trovi nella frutta. Quindi questa è un'ottima opzione quando si tratta di frullati. Ma un'altra cosa di cui parlava il dottor Jiménez sono altre cose in cucina. Quindi ci sono altri sostituti che vogliamo che i nostri pazienti utilizzino e implementino. Puoi iniziare in piccolo e farà un'enorme differenza semplicemente sostituendo gli oli con cui stai cucinando. E inizierai a vedere un miglioramento nelle tue articolazioni, nei tuoi figli e tutti miglioreranno immensamente. Quindi una cosa che vogliamo far usare ai nostri pazienti sono quegli oli, come l'olio di avocado, l'olio di cocco e... l'olio d'oliva? Olio d'oliva. Sì, grazie, Astrid.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: Quello era olio d'oliva. Quella era Astrid in sottofondo. Stiamo tirando fuori i fatti in modo eccellente e continuiamo.

 

Kenna Vaughn: Quando li sostituisci, il tuo corpo scompone le cose in modo diverso con quei grassi insaturi. Quindi questa è solo un'altra opzione che hai in quella cucina oltre a fare quei frullati. Ma come ho detto prima, sono tutto veloce, facile, semplice. È molto più facile cambiare il tuo stile di vita quando hai un'intera squadra intorno a te. E quando è facile, non lo fai. Non vuoi uscire e rendere tutto super difficile perché le possibilità che tu ti attenga non sono molto alte. Quindi una cosa che vogliamo fare è assicurarci che tutto ciò che diamo ai nostri pazienti sia facile da fare e raggiungibile per la vita di tutti i giorni.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: Sono molto visivo. Quindi, quando vado in cucina, mi piace far sembrare la mia cucina come la cocina o come la chiamano in Italia, la cucina e ho tre bottiglie lì, e ho una di olio di avocado. Ho quello all'olio di cocco e ho l'olio d'oliva proprio lì. Ci sono grandi bottiglie lì. Li fanno belli e sembrano toscani. E, sai, non mi interessa se è un uovo, non mi interessa. A volte, anche quando sto bevendo il caffè, prendo quello all'olio di cocco, lo verso dentro e mi preparo una java con dentro l'olio di cocco. Quindi, sì, vai avanti.

 

Kenna Vaughn: Stavo per dire che anche questa è un'ottima opzione. Quindi bevo tè verde e aggiungo anche olio di cocco in quel tè verde per aiutare a potenziare tutto e dare al mio corpo un'altra dose di quegli acidi grassi che vogliamo.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: Ho una domanda per te quando prendi il caffè così; quando hai l'olio dentro, ti lubrifica le labbra.

 

Kenna Vaughn: Fa un po'. Quindi è anche come il burro cacao.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: Sì, lo fa. È come, oh, lo adoro. Ok, vai avanti.

 

Kenna Vaughn: Sì, devo anche mescolare un po' di più solo per assicurarmi che tutto vada bene. Sì. E poi un'altra cosa parlando di qualcosa che i nostri pazienti possono fare quando si tratta di casa, ci sono tonnellate di opzioni diverse con mangiare pesce. Anche aumentare la tua buona assunzione di pesce durante la settimana ti aiuterà. E proprio perché il pesce fornisce così tante cose fantastiche come gli omega, so che Astrid ha anche qualche informazione in più sugli omega.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: Ho una domanda prima che arrivi Astrid. Sapete, ascoltate, quando parliamo di carboidrati, gente, è cos'è un carboidrato? Oh, la gente dice che una mela, una banana, barrette di cioccolato e tutti i tipi di cose le persone possono snocciolare carboidrati o proteine. Pollo, manzo, qualunque cosa possano infastidire. Ma una delle cose con cui ho scoperto che le persone hanno difficoltà è cosa sono i grassi buoni? ne voglio cinque. Dammi dieci grassi buoni per un milione di dollari. Dammi dieci grassi buoni come lo strutto, come la carne. No, è di questo che stiamo parlando. Perché il semplice fatto che usiamo e ne aggiungeremo altro relativamente cattivo sarà l'olio di avocado. Olio d'oliva. È olio di cocco? Possiamo usare cose come oli di burro, diversi tipi di margini e non margini, ma tipi di burro che provengono, sai, da mucche nutrite con erba. Fondamentalmente possiamo finire le creme, sai, creme non non casearie, creme molto specifiche, quelle le finiamo, giusto? Veramente veloce. Quindi è tipo, cos'altro è grasso, giusto? E poi lo cerchiamo. Quindi uno dei modi migliori per farlo è che non metteremo sempre sopra la panna o il nostro burro, che tra l'altro, alcuni caffè che hanno, ci mettono il burro e lo frullano, e fanno un fantastico piccolo successo java. E tutti vengono con il loro piccolo zenzero e oli e il loro caffè e fanno l'espresso dal paradiso, giusto? Quindi cos'altro possiamo fare?

 

Kenna Vaughn: Possiamo, come ho detto, aggiungere quei pesci, il che aiuterà a dare ai nostri corpi più di quegli omega. E poi possiamo anche fare più verdure viola, e quelle forniranno al tuo corpo più antiossidanti. Quindi questa è una buona opzione quando si tratta di fare la spesa. Una regola empirica che amo e che ho sentito molto tempo fa è quella di non fare acquisti nei corridoi è provare a fare acquisti sui bordi perché i bordi sono dove troverai tutti quei prodotti freschi e tutte quelle carni magre. È quando inizi a entrare in quei corridoi, ed è lì che inizierai a trovare, sai, i cereali, quei carboidrati cattivi, quei carboidrati semplici che la dieta americana ha imparato ad amare ma non necessariamente ha bisogno. Gli Oreo?

 

Kenna Vaughn: Sì.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: Il reparto delle caramelle che ogni bambino conosce. Ok si. 

 

Kenna Vaughn: Quindi questo è solo un altro grande punto lì. Quindi quando entri nel nostro studio, se soffri di sindrome metabolica o qualsiasi cosa in generale, realizziamo i tuoi piani super personalizzati e ti diamo tanti consigli. Ascoltiamo il tuo stile di vita perché ciò che funziona per una persona potrebbe non funzionare per un'altra. Quindi ci assicuriamo di fornirti informazioni con le quali sappiamo che avrai successo e di fornire istruzione perché questa è un'altra parte importante.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: Tutte le strade portano alla cucina, eh? Destra? Si lo fanno. OK, allora ingrandiamo precisamente per il grasso e i nutraceutici. Voglio darvi un'idea di quale tipo di nutraceutici è appropriato per noi perché vogliamo abbattere questi cinque problemi che riguardano la sindrome metabolica di cui abbiamo discusso. Quali sono i cinque ragazzi? Andiamo avanti e avviarli. È glicemia alta, giusto?

 

Kenna Vaughn: Glicemia alta, HDL bassi, che sarà quel buon colesterolo di cui tutti hanno bisogno. Sì. E sarà l'alta pressione sanguigna, che non è considerata alta dallo standard di un medico, ma è considerata elevata. Quindi questa è un'altra cosa; vogliamo assicurarci che questa sia una sindrome metabolica, non una malattia metabolica. Quindi se vai dal dottore e la tua pressione sanguigna è 130 su ottantacinque, questo è un indicatore. Tuttavia, il tuo fornitore potrebbe non necessariamente dire che la tua pressione sanguigna è molto alta. 

 

Dott. Alex Jimenez DC*: Nessuno di questi disturbi qui da soli sono stati clinici e, individualmente, sono praticamente solo cose. Ma se combini tutti questi cinque, hai la sindrome metabolica e non ti senti troppo bene, giusto?

 

Astrid Ornella: Si si.

 

Kenna Vaughn: Un altro sarà il peso in eccesso intorno alla pancia e i trigliceridi più alti.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: Facile da vedere. Puoi vedere quando qualcuno ha una pancia che pende come una fontana, giusto? Quindi possiamo vedere che a volte puoi andare in ristoranti italiani e vedere il grande cuoco. E a volte te lo devo dire, a volte è solo, sai, abbiamo parlato con lo chef Boyardee non era un ragazzo magro. Penso che lo chef Boyardee, sai una cosa? E il tipo Pillsbury, giusto? Beh, non era molto salutare, giusto? Entrambi soffrono di sindrome metabolica fin dall'inizio. Quindi è facile da vedere. Quindi queste sono le cose su cui rifletteremo. Astrid esaminerà alcuni nutraceutici, vitamine e alcuni alimenti che possiamo migliorare le cose. Quindi ecco Astrid, ed ecco il nostro curatore scientifico. Ma ecco Astrid, vai avanti.

 

Astrid Ornella: Sì, immagino che prima di entrare nei nutraceutici, voglio chiarire una cosa. Come se stessimo parlando di sindrome metabolica. La sindrome metabolica non è una, e immagino di per sé, una malattia o un problema di salute in sé. La sindrome metabolica è un insieme di condizioni che possono aumentare il rischio di sviluppare altri problemi di salute come diabete, ictus e malattie cardiache. Perché la sindrome metabolica non è, sai, un vero problema di salute in sé, lo è più questo gruppo, questa raccolta di altre condizioni, di altri problemi che possono trasformarsi in problemi di salute molto peggiori. Proprio per questo motivo, la sindrome metabolica non ha sintomi apparenti. Ma ovviamente, come stavamo parlando, cinque fattori di rischio sono più o meno quelli di cui abbiamo discusso: eccesso di grasso in vita, pressione alta, glicemia alta, trigliceridi alti, HDL basso e secondo gli operatori sanitari. Per medici e ricercatori, sai di avere la sindrome metabolica se hai tre di questi cinque fattori di rischio.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: Sì. Tre. Ora, questo non significa che se ce l'hai, hai dei sintomi. Come vedo era evidente su. Ma devo dirti nella mia esperienza quando qualcuno ne ha più di tre o tre. Cominciano a sentirsi scadenti. Non si sentono bene. Sentono solo che, sai, la vita non è bella. Hanno solo una tuta. Non sembrano a posto. Quindi e io non li conosco, forse. Ma la loro famiglia sa che non hanno un bell'aspetto. Come se la mamma non avesse un bell'aspetto. Papà ha un bell'aspetto.

 

Astrid Ornella: Yeah Yeah. E la sindrome metabolica, come ho detto, non ha sintomi apparenti. Ma sai, stavo pensando a uno dei fattori di rischio con il grasso in vita, ed è qui che vedrai persone con quello che chiami corpo a forma di mela o pera, quindi hanno grasso in eccesso intorno all'addome. E sebbene questo non sia tecnicamente considerato un sintomo, è un fattore che può; Immagino che possa dare un'idea ai medici o ad altri operatori sanitari che questa persona che è, sai, ha il prediabete o il diabete. E, sai, hanno peso in eccesso e obesità. Potrebbero avere un aumentato rischio di sindrome metabolica e quindi di sviluppare, sai, se non viene trattato, sviluppando altri problemi di salute come malattie cardiache e ictus. Immagino che detto questo; poi entriamo nel nutraceutico.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: Amo questo, amo questo. Stiamo ricevendo alcune cose buone e stiamo ottenendo alcune informazioni.

 

Astrid Ornella: E immagino che detto questo, entreremo nei nutraceutici. Un po' come Kenna parlava di cosa c'è da asporto? Sai, stiamo parlando di questi problemi di salute, e stiamo parlando di sindrome metabolica oggi. Ma qual è l'asporto? Cosa possiamo dire alle persone? Cosa possono portare a casa del nostro discorso? Cosa possono fare a casa? Quindi qui abbiamo diversi nutraceutici, che ho scritto diversi articoli nel nostro blog e ho guardato. 

 

Dott. Alex Jimenez DC*:  Pensi, Astrid? Se guardi 100 articoli scritti a El Paso, almeno nella nostra zona, sono stati tutti curati da qualcuno. Sì. Va bene.

 

Astrid Ornella: Sì. Quindi abbiamo diversi nutraceutici qui che sono stati studiati. I ricercatori hanno letto tutti questi studi di ricerca e hanno scoperto che possono aiutare in qualche modo e in qualche forma a migliorare, sai, la sindrome metabolica e queste malattie associate. Quindi il primo di cui voglio discutere sono le vitamine del gruppo B. Quindi quali sono le vitamine del gruppo B? Questi sono quelli che di solito li trovi insieme. Li trovi in ​​negozio. Li vedrai come vitamine del complesso B. Vedrai come un vasetto, e poi arriva con molte delle vitamine del gruppo B. Ora, perché parlo di vitamine del gruppo B per la sindrome metabolica? Quindi uno dei motivi per cui i ricercatori hanno scoperto che una di queste, immagino, una delle cause della sindrome metabolica potrebbe essere lo stress. Detto questo, abbiamo bisogno di vitamine del gruppo B perché quando siamo stressati quando abbiamo una dura giornata di lavoro quando abbiamo, immagino che molti di voi sappiano, molte cose stressanti a casa o con la famiglia, il nostro nervosismo sistema utilizzerà queste vitamine del gruppo B per supportare la nostra funzione nervosa. Quindi, quando siamo molto stressati, utilizzeremo queste vitamine, il che aumenta lo stress; sai, il nostro corpo produrrà cortisolo. Sai, che ha una funzione. Ma sappiamo tutti che troppo cortisolo, troppo stress possono effettivamente. Può essere dannoso per noi. Può aumentare il nostro rischio di malattie cardiache.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: Sai, come ricordo quando l'abbiamo fatto, tutte le strade portano alla cucina in termini di recupero del cibo nel tuo corpo. Tutte le strade portano ai mitocondri quando si tratta dell'area della rottura. Il mondo della produzione di energia di ATP è circondato e avvolto da nicotinamide, NADH, HDP, ATPS, ADP. Tutte queste cose hanno una connessione con la vitamina B di tutti i tipi. Quindi la vitamina B è nel motore della turbina delle cose che ci aiutano. Quindi ha senso che questa fosse la parte superiore della vitamina e la più importante. E poi ha altri punti finali qui sulla niacina. Che cos'è la niacina? Cosa hai notato lì?

 

Astrid Ornella: Bene, la niacina è un'altra vitamina del gruppo B, sai, ci sono diverse vitamine del gruppo B. Ecco perché ce l'ho lì sotto il suo plurale e niacina o vitamina B3, come è più noto. Molti sono così intelligenti. Molti studi di ricerca hanno scoperto che l'assunzione di vitamina B3 può aiutare a ridurre il colesterolo LDL o cattivo, aiutare a ridurre i trigliceridi e aumentare l'HDL. E diversi studi di ricerca hanno scoperto che la niacina, in particolare la vitamina B3, può aiutare ad aumentare l'HDL del 30 percento.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: Incredibile. Quando guardi NADP e NADH, questi sono N è la niacina, la nicotinamide. Quindi nel composto biochimico, la niacina è quella che la gente ha saputo che quando la prendi quella buona o quella che dovrebbe essere, hai questa sensazione di rossore e ti fa grattare tutta la tua parte del corpo, e si sente bene quando ti gratti perché ti fa sentire così. Giusto, così adorabile. E questo enorme.

 

Astrid Ornella: Sì. Sì, e inoltre, voglio solo evidenziare un punto sulle vitamine del gruppo B. Le vitamine del gruppo B sono essenziali perché possono aiutare a sostenere il nostro metabolismo quando mangiamo, sai, carboidrati e grassi, naturalmente grassi buoni e proteine. Quando il corpo passa attraverso il processo di metabolismo, converte questi carboidrati, grassi e proteine. Le proteine ​​si trasformano in energia e le vitamine del gruppo B sono i componenti principali incaricati di farlo.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: I latinos, nella nostra popolazione generale, sanno che abbiamo sempre sentito parlare dell'infermiera o della persona che fa l'iniezione di vitamina B. Quindi hai sentito di queste cose. Destra. Perché sei depresso, sei triste, cosa farebbero? Bene, sai cosa li inietterebbe con B12, giusto? Quali sono le vitamine del gruppo B, giusto? E la persona direbbe, sì, e sarebbero eccitati, giusto? Quindi lo sapevamo, e questo è l'elisir del passato. Quei venditori ambulanti, che avevano le pozioni e le lozioni, si guadagnavano da vivere somministrando il complesso vitaminico B. Le prime bevande energetiche sono state progettate per la prima volta con un complesso B, sai, impacchettandole. Ora ecco l'affare. Ora che abbiamo imparato che le bevande energetiche causano così tanti problemi, stiamo tornando ai complessi B per aiutare le persone a stare meglio. Quindi la seguente vitamina che abbiamo è quella che abbiamo la D, abbiamo la vitamina D.

 

Astrid Ornella: Sì, il prossimo di cui volevo parlare è la vitamina D. Quindi ci sono diversi studi di ricerca sulla vitamina D e sui benefici, i benefici della vitamina D per la sindrome metabolica, e proprio come ho discusso di come le vitamine del gruppo B siano benefiche per il nostro metabolismo. La vitamina D è anche utile per il nostro metabolismo e può aiutare a regolare il nostro zucchero nel sangue, essenzialmente il nostro glucosio. E questo di per sé è molto importante perché, come uno dei fattori predisponenti della sindrome metabolica, la glicemia alta. E sai, se hai la glicemia alta incontrollata, può portare a, sai, può portare a prediabete. E se non viene trattato, può portare al diabete. Quindi gli studi di ricerca hanno anche scoperto che la stessa vitamina D può anche migliorare la resistenza all'insulina, che è praticamente una che può portare al diabete.

 

Dott. Alex Jimenez DC*:  Sai, volevo solo far notare che la vitamina D non è nemmeno una vitamina; è un ormone. È stato scoperto dopo C da Linus Pauling. Quando l'hanno trovata, hanno continuato a nominare la seguente lettera. Ok, dato che è un ormone, devi solo guardarlo. Questa particolare vitamina D o questo ormone tocoferolo. Fondamentalmente può cambiare così tanti problemi di metabolismo nel tuo corpo. Sto parlando letteralmente di quattro o cinquecento processi diversi che stiamo trovando. L'anno scorso erano 400. Ora siamo quasi 500 altri processi biochimici che sono direttamente interessati. Beh, ha senso. Ascolta, il nostro organo più importante nel corpo è la nostra pelle, e la maggior parte del tempo, correvamo in giro con una specie di vestiti succinti, ed eravamo molto al sole. Beh, non avevamo ragione che quel particolare organo potesse produrre un'enorme quantità di energie curative, e la vitamina D lo fa. È prodotto dalla luce del sole e attivato. Ma nel mondo di oggi, che siamo armeni, iraniani, culture diverse nel nord, come Chicago, le persone non ricevono molta luce. Quindi, a seconda dei cambiamenti culturali e delle persone chiuse che vivono e lavorano in queste luci fluorescenti, perdiamo l'essenza della vitamina D e ci ammaliamo molto. La persona che prende la vitamina D è molto più sana e il nostro obiettivo è aumentare la vitamina D è una vitamina liposolubile e una che si incorpora da essa e viene salvata nel fegato insieme al grasso nel corpo. Quindi puoi aumentarlo lentamente mentre lo prendi, ed è difficile ottenere livelli tossici, ma quelli sono a circa centoventicinque nanogrammi per decilitro che sono troppo alti. Ma la maggior parte di noi va in giro con 10-20, che è basso. Quindi, in sostanza, aumentandolo, vedrai che avverranno i cambiamenti di zucchero nel sangue di cui parla Astrid. Quali sono alcune delle cose che notiamo, in particolare la vitamina D? Nulla?

 

Astrid Ornella: Voglio dire, tornerò alla vitamina D tra un po'; Voglio discutere prima di alcuni degli altri nutraceutici. OK. Ma praticamente la vitamina D è benefica perché aiuta a migliorare il metabolismo e aiuta a migliorare la resistenza all'insulina, almeno verso la sindrome metabolica.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: Che ne dici di calcio?

 

Astrid Ornella: Quindi il calcio va di pari passo con la vitamina D, e la cosa di cui volevo parlare con la vitamina D e il calcio insieme. Pensiamo spesso a questi cinque fattori che abbiamo menzionato prima che potrebbero causare una sindrome metabolica. Tuttavia, sai, se vuoi pensarci, quali sono le cause alla base di molti di questi fattori di rischio? E come, sai, l'obesità, uno stile di vita sedentario, le persone che non si impegnano in un esercizio o un'attività fisica. Una delle cose che possono predisporre una persona o aumentare il rischio di sindrome metabolica. Fammi mettere lo scenario. Cosa succede se una persona ha una malattia da dolore cronico? E se hanno qualcosa come la fibromialgia? Soffrono costantemente. Non vogliono muoversi, quindi non vogliono fare esercizio. Non vogliono aggravare questi sintomi. A volte, alcune persone hanno dolore cronico o cose come la fibromialgia. Andiamo un po' più di base. Alcune persone hanno solo mal di schiena cronico e non vuoi allenarti. Quindi non stai scegliendo come alcune di queste persone non scelgono di essere inattive perché lo vogliono. Alcune di queste persone soffrono legittimamente, e ci sono diversi studi di ricerca, e questo è ciò che stavo per collegare alla vitamina D e al calcio con quella vitamina D e calcio. Sai, possiamo prenderli insieme. Possono aiutare a migliorare il dolore cronico in alcune persone.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: Incredibile. E sappiamo tutti che il calcio è una delle cause di spasmi muscolari e rilassanti. Tonnellate di ragioni. Andremo ad approfondire ognuno di questi. Faremo un podcast solo sulla vitamina D e sui problemi del calcio perché possiamo andare in profondità. Andremo in profondità, e andremo fino al genoma. Il genoma è la genomica, che è la scienza per capire come la nutrizione ei geni danzano insieme. Quindi andremo lì, ma siamo come se stessimo penetrando lentamente in questo processo perché dobbiamo prendere la storia lentamente. Cosa c'è dopo?

 

Astrid Ornella: Quindi, abbiamo gli omega 3, e voglio sottolineare in modo specifico che stiamo parlando di omega 3 con EPA, non DHA. Quindi questi sono EPA, che è quello elencato lassù, e DHA. Sono due tipi essenziali di omega 3. Essenzialmente, sono entrambi molto importanti, ma diversi studi di ricerca e ho anche fatto articoli su questo hanno scoperto che immagino che assumere omega 3 specificamente con EPA, sia solo più superiore nei suoi benefici rispetto al DHA. E quando si parla di omega 3, questi si trovano nel pesce. La maggior parte delle volte, vuoi assumere omega 3; li vedi sotto forma di oli di pesce. E questo sta tornando a ciò che Kenna ha discusso prima, come seguire una dieta mediterranea, che si concentra principalmente sul mangiare molto pesce. È qui che ottieni l'assunzione di omega 3 e studi di ricerca hanno scoperto che gli stessi omega 3 possono aiutare a promuovere la salute del cuore e possono aiutare a ridurre il colesterolo cattivo al tuo LDL. E questi possono anche migliorare il nostro metabolismo, proprio come la vitamina D.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: Voglio andare avanti e coprire tutte queste cose con il fatto che stiamo anche cercando, e quando abbiamo a che fare con la sindrome metabolica, abbiamo a che fare con l'infiammazione. L'infiammazione e gli omega sono noti. Quindi quello che dobbiamo fare è far emergere il fatto che gli omega sono stati nella dieta americana, anche nella dieta della nonna. E poi, come di nuovo, sentiamo dire ai tempi in cui la nonna o la bisnonna ti davano olio di fegato di merluzzo. Bene, il pesce che trasporta più omega è l'aringa, che è di circa 800 milligrammi per porzione. Il merluzzo è il prossimo quando è intorno ai 600. Ma a causa della disponibilità, la carta è molto più disponibile in alcune culture. Quindi tutti avrebbero avuto olio di fegato di merluzzo, e ti avrebbero fatto chiudere il naso e berlo, e sapevano che era correlato. Penserebbero che è un buon lubrificante. Tuttavia, era un antinfiammatorio specifico per le persone e, di solito, le nonne che sapevano di questo diritto aiutano l'intestino, aiutano l'infiammazione, aiutano le articolazioni. Conoscevano tutta la storia dietro a quello. Quindi approfondiremo gli Omega nel nostro podcast successivo. Ne abbiamo un altro che è qui. Si chiama berberina, vero? Qual è la storia della berberina?

 

Astrid Ornella: Bene, praticamente la prossima serie di nutraceutici che sono elencati qui, berberina, glucosamina, condroitina, acetil L-carnitina, acido alfa-lipoico, ashwagandha, praticamente tutti questi sono stati collegati a ciò che ho detto prima sul dolore cronico e tutto il resto di questi problemi di salute. Li ho elencati qui perché ho fatto diversi articoli. Ho letto vari studi di ricerca che li hanno trattati in diversi studi e in più studi di ricerca con numerosi partecipanti. E questi hanno praticamente trovato, sai, questo gruppo di nutraceutici qui elencati; questi sono stati anche legati per aiutare a ridurre il dolore cronico. Sai, e come ho discusso prima, come il dolore cronico, sai, le persone che hanno la fibromialgia o anche come, sai, andiamo un po' più semplici persone che hanno mal di schiena, sai, queste persone inattive che hanno stili di vita sedentari semplicemente a causa del loro dolore e possono essere a rischio di sindrome metabolica. Molti di questi studi di ricerca hanno scoperto che questi stessi nutraceutici possono anche aiutare a ridurre il dolore cronico.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: Penso che quello nuovo si chiami acido alfa-lipoico. Vedo acetil L-carnitina. Avremo il nostro biochimico residente nel seguente podcast per approfondire questi aspetti. Ashwagandha è un nome affascinante. Ashwagandha. Dillo. Ripetilo. Kenna, puoi dirmi qualcosa sull'ashwagandha e su cosa siamo stati in grado di scoprire sull'ashwagandha? Poiché è un nome univoco e un componente che esaminiamo, ne parleremo di più. Torneremo da Astrid tra un secondo, ma le darò una piccola pausa e tipo, lascia che Kenna mi dica un po' di ashwagandha.

 

Kenna Vaughn: Stavo per aggiungere qualcosa su quella berberina.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: Oh, beh, torniamo alla berberina. Questi sono berberina e ashwagandha.

 

Kenna Vaughn: OK, quindi è stato anche dimostrato che la berberina aiuta a ridurre l'HB A1C nei pazienti con disregolazione della glicemia, che tornerà a tutte le situazioni di prediabete e diabete di tipo due che possono verificarsi nel corpo. Quindi è stato anche dimostrato che uno è in grado di ridurre quel numero per stabilizzare lo zucchero nel sangue.

 

Dott. Alex Jimenez DC*:  C'è tutta una cosa che avremo sulla berberina. Ma una delle cose che abbiamo fatto in termini di sindrome metabolica è sicuramente entrata nella top list qui per il processo. Quindi ci sono l'ashwagandha e la berberina. Quindi raccontaci tutto di ashwagandha. Inoltre, ashwagandha è l'unico. Quindi, in termini di zucchero nel sangue, l'A1C è il calcolo della glicemia che ti dice esattamente cosa fa la glicemia in circa tre mesi. La glicosilazione dell'emoglobina può essere misurata dai cambiamenti molecolari che avvengono all'interno dell'emoglobina. Ecco perché l'emoglobina A1C è il nostro marker da determinare. Quindi, quando ashwagandha e berberina si uniscono e usano queste cose, possiamo alterare l'A1C, che è il tipo di tre mesi come lo sfondo storico di ciò che sta accadendo. Abbiamo visto cambiamenti su questo. E questa è una delle cose che facciamo ora in termini di dosaggi e cosa facciamo. Ne parleremo, ma non oggi perché è un po' più complesso. Anche le fibre solubili sono state un componente delle cose. Quindi ora, quando ci occupiamo di fibre solubili, perché parliamo di fibre solubili? Prima di tutto, è cibo per i nostri insetti, quindi dobbiamo ricordare che il mondo dei probiotici è qualcosa che non possiamo dimenticare. Le persone devono capire che, tuttavia, che i probiotici, che si tratti dei ceppi Lactobacillus o Bifidobacterium, che si tratti di un intestino tenue, intestino crasso, all'inizio dell'intestino tenue, ci sono diversi batteri fino alla fine da vedere arrivare alla fine. Quindi chiamiamolo il luogo in cui escono le cose. Ci sono batteri ovunque a diversi livelli, e ognuno ha lo scopo di scoprirlo. C'è vitamina E e tè verde. Allora parlami, Astrid, di queste dinamiche in termini di tè verde. Cosa notiamo per quanto riguarda la sindrome metabolica?

 

Astrid Ornella: OK. Quindi il tè verde ha molti benefici, sai? Ma, sai, ad alcune persone non piace il tè, e ad alcune piace di più il caffè, sai? Ma se vuoi iniziare a bere il tè, sai, sicuramente per i suoi benefici per la salute. Il tè verde è un ottimo punto di partenza e in termini di sindrome metabolica. È stato dimostrato che il tè verde aiuta a migliorare la salute del cuore e può aiutare a ridurre questi fattori di rischio che riguardano la sindrome metabolica. Può aiutare, sai, diversi studi di ricerca che hanno scoperto che il tè verde può aiutare a ridurre il colesterolo, il colesterolo cattivo, le LDL.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: Il tè verde ci aiuta con il nostro grasso della pancia?

 

Astrid Ornella: Sì. C'è uno dei benefici del tè verde di cui ho letto. Praticamente uno di quelli per cui è probabilmente più noto è che il tè verde può aiutare con la perdita di peso.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: Oh mio Dio. Quindi fondamentalmente acqua e tè verde. Ecco, ragazzi. È tutto. Limitiamo le nostre vite che sono anche, voglio dire, abbiamo dimenticato anche la cosa più potente. Si prende cura di quei ROS, che sono specie reattive dell'ossigeno, i nostri antiossidanti o ossidanti nel nostro sangue. Quindi in pratica li schiaccia e li tira fuori e li raffredda e previene anche il normale deterioramento che si verifica o l'eccessivo deterioramento che si verifica nella rottura del normale metabolismo, che è un sottoprodotto che è ROS, le specie reattive dell'ossigeno sono selvagge, pazze ossidanti, che abbiamo un nome preciso per le cose che li schiacciano e li calmano e li mette nell'ordine che chiamano antiossidanti. Quindi le vitamine che sono antiossidanti sono A, E e C sono anche antiossidanti. Quindi questi sono potenti strumenti con cui ci occupiamo quando abbassiamo il peso corporeo. Liberiamo molte tossine. E mentre il tè verde schizza, schiacciali, li raffredda e li sgancia. Indovina dov'è l'altro organo che aiuta con l'intera produzione di insulina, ovvero i reni. I reni vengono lavati con il tè verde e quindi aiuta anche. Ho notato che una cosa che non hai fatto, Astrid, sono articoli sulla curcuma, giusto?

 

Astrid Ornella: Oh, ho scritto molti articoli sulla curcuma. Lo so perché, dalla lista che c'è lassù, la curcuma e la curcumina sono probabilmente uno dei miei nutraceutici preferiti di cui parlare.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: Sì, è come rosicchiare una radice e un paio di volte.

 

Astrid Ornella: Sì, ne ho un po' in frigo adesso.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: Sì, tocchi quella curcuma e puoi perdere un dito. Cos'è successo al mio dito? Ti sei avvicinato alla mia curcuma? La radice, giusto? Così. Quindi parlaci un po' delle proprietà della curcuma e della curcumina in termini di sindrome metabolica.

 

Astrid Ornella: OK. Ho fatto diversi, sai, molti articoli sulla curcuma e la curcumina. E ne abbiamo anche discusso prima, e molti dei nostri podcast passati e la curcuma è che è quel giallo giallastro che potrebbe sembrare arancione per alcune persone, ma di solito viene indicato come una radice gialla. Ed è molto popolare nella cucina indiana. È quello che è uno degli ingredienti principali che troverai nel curry. E la curcumina, sono abbastanza sicuro che alcuni di voi abbiano sentito parlare della curcumina o della curcuma, sai? Qual è la differenza? Bene, la curcuma è la pianta da fiore, ed è la radice. Mangiamo la radice della curcuma e la curcumina è solo l'ingrediente attivo della curcuma che le conferisce un colore giallo.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: Ragazzi, non permetterò che nient'altro che il miglior tipo di curcumina e prodotti a base di curcuma siano disponibili per i loro pazienti perché c'è una differenza. Alcuni sono prodotti letteralmente, voglio dire, abbiamo dei solventi, e con il modo in cui tiriamo fuori le cose e la curcumina e la curcuma o anche cose come la cocaina, devi usare un distillato. OK? E che si tratti di acqua, acetone, benzene, OK o una sorta di sottoprodotto, oggi sappiamo che il benzene viene utilizzato per elaborare molti tipi di integratori e alcune aziende usano il benzene per ottenere il meglio dalla curcuma. Il problema è che il benzene è cancerogeno. Quindi dobbiamo stare molto attenti a quali aziende utilizziamo. Acetone, immaginalo. Quindi ci sono processi in atto per estrarre correttamente la curcuma e che sono utili. Quindi, trovando la curcuma adatta, tutte le curcume non sono uguali. E questa è una delle cose che dobbiamo valutare dal momento che ha così tanti prodotti nel mondo che sta impazzendo per cercare di elaborare la curcuma e precisamente, anche se è l'ultima cosa di cui discutiamo oggi sul nostro argomento. Ma è una delle cose più importanti oggi. Non capiamo nemmeno l'aspirina. Sappiamo che funziona, ma l'entità totale deve ancora essere detta. Tuttavia, la curcuma è nella stessa barca. Stiamo imparando così tanto al riguardo che ogni giorno, ogni mese, vengono prodotti studi sul valore della curcuma nella dieta naturale, quindi Astris è in sintonia con l'obiettivo. Quindi sono sicuro che ce ne darà di più, giusto?

 

Astrid Ornella: Sì certamente. 

 

Dott. Alex Jimenez DC*: Quindi penso che quello che possiamo fare oggi è quando osserviamo questo, vorrei chiedere a Kenna, quando osserviamo una sindrome metabolica dalle presentazioni dei sintomi o anche dagli studi di laboratorio. La sicurezza di sapere che N è uguale a uno è uno dei componenti essenziali che abbiamo ora nella medicina funzionale e nelle pratiche di benessere funzionale che molti medici di medicina fisica stanno facendo nel loro ambito di pratica. Perché nei problemi metabolici, non puoi eliminare il metabolismo dal corpo. Il metabolismo avviene in un problema alla schiena? Notiamo una correlazione con lesioni alla schiena, mal di schiena, problemi alla schiena, disturbi cronici al ginocchio, disturbi muscoloscheletrici articolari cronici e sindrome metabolica. Quindi non possiamo prenderlo in giro. Quindi dicci un po', Kenna, mentre chiudiamo oggi un po' di quello che un paziente può aspettarsi quando viene nel nostro studio, e viene messo in una sorta di "Oops, hai la sindrome metabolica". Quindi boom, come lo gestiamo?

 

Kenna Vaughn: Vogliamo conoscere il loro background perché, come hai detto, tutto è connesso; tutto è approfondito. Ci sono dettagli che vogliamo conoscere tutti in modo da poter fare quel piano personalizzato. Quindi una delle prime cose che facciamo è un lungo questionario di Living Matrix, ed è un ottimo strumento. Ci vuole un po' di tempo, ma ci dà così tante informazioni sul paziente, il che è fantastico perché ci permette, come ho detto, di scavare in profondità e capire, sai, i traumi che potrebbero essere accaduti che stanno portando all'infiammazione , che, come stava dicendo Astrid, conduce a quello stile di vita sedentario, che poi porta a questa sindrome metabolica o semplicemente a quella strada. Quindi una delle prime cose che facciamo è fare quel lungo questionario, e poi ci sediamo e parliamo con te uno contro uno. Costruiamo una squadra e ti rendiamo parte della nostra famiglia perché queste cose non sono facili da affrontare da soli, quindi il maggior successo è quando hai quella famiglia affiatata, e hai quel supporto, e noi cerchiamo di esserlo per tu.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: Abbiamo preso queste informazioni e ci siamo resi conto che erano molto complesse cinque anni fa. È stato impegnativo. 300 Questionario di 300 pagine. Oggi abbiamo un software che possiamo capire. È sostenuto dall'IFM, l'Istituto di Medicina Funzionale. L'Istituto di Medicina Funzionale ha avuto origine nell'ultimo decennio ed è diventato molto popolare, comprendendo l'intera persona come individuo. Non puoi separare un bulbo oculare dal tipo di corpo come non puoi separare il metabolismo da tutti gli effetti che ha. Una volta che quel corpo e quel cibo, quel nutraceutico quel nutriente entra nel nostro corpo. Dall'altra parte della nostra bocca ci sono queste piccole cose chiamate cromosomi. Girano e si agitano e creano enzimi e proteine ​​in base a ciò che gli diamo da mangiare. Per scoprire cosa sta succedendo, dobbiamo fare un elaborato questionario sulla spiritualità del corpo mentale. Introduce i meccanismi della normale digestione, come funziona l'entanglement e come l'esperienza di vita complessiva avviene nell'individuo. Quindi, quando prendiamo in considerazione Astrid e Kenna insieme, troviamo l'approccio migliore e abbiamo un processo su misura per ogni persona. Lo chiamiamo IFM uno, due e tre, che sono domande complesse che ci consentono di darti una valutazione dettagliata e una ripartizione accurata di dove può essere la causa e dei nutraceutici i nutrienti nutritivi su cui ci concentriamo. Ti spingiamo nella giusta direzione verso il luogo in cui conta in cucina. Finiamo per insegnare a te e ai tuoi familiari come nutrirti in modo che tu possa essere buono con quei genomi genetici, che sei, come dico sempre, ontogenesi, ricapitola la filogenesi. Siamo quello che siamo dal passato alle persone, e quelle persone hanno un filo tra noi e il mio passato, e tutti qui sono passati. E questa è la nostra genetica, e la nostra genetica risponde all'ambiente. Quindi, che vada nel sud veloce o esposto o predisposto, ne discuteremo, e presto entreremo nel mondo della genomica in questo processo mentre andiamo più in profondità nel processo della sindrome metabolica. Quindi vi ringrazio tutti per averci ascoltato e so che possiamo essere contattati qui e vi lasceranno il numero. Ma abbiamo Astrid qui che sta facendo ricerche. Abbiamo un team formato da molte persone che possono darti le migliori informazioni che si applicano a te; N è uguale a uno. Abbiamo Kenna qui che è sempre disponibile e siamo qui a prenderci cura delle persone nella nostra bellissima cittadina di El Paso. Quindi grazie ancora e attendo con ansia il seguente podcast, che sarà probabilmente entro le prossime due ore. Stavo solo scherzando. Va bene, ciao, ragazzi. 

Sindrome metabolica che colpisce il corpo | El Paso, Texas (2021)

Sindrome metabolica che colpisce il corpo | El Paso, Texas (2021)

Nel podcast di oggi, il dottor Alex Jimenez, l'allenatore della salute Kenna Vaughn, Astrid Ornelas, Truide Torres e il biochimico Alexander Isaiah Jimenez discutono di cos'è la sindrome metabolica e dei passaggi per risolverla.

Dott. Alex Jimenez DC*:  Bene, ragazzi, siamo arrivati ​​a un altro podcast e benvenuti nel Dr. Podcast Jimenez e Crew. Benvenuto, e qui hai una famiglia. Oggi parleremo della sindrome metabolica. La sindrome metabolica è un disturbo che alla fine colpisce molte persone. E quello che succede è che colpisce una delle più grandi popolazioni che colpiscono El Paso, praticamente in questa regione. E quello che abbiamo è che non è una malattia, ok? Prima di tutto, è una combinazione di presentazioni che i medici e l'Organizzazione mondiale della sanità hanno determinato fattori ad alto rischio per avere un ictus, disturbi renali e persino problemi di demenza. Ma nel complesso, è più o meno se hai la sindrome metabolica, ti senti scadente. Quindi oggi, quello che faremo è discutere i problemi e vorremmo almeno presentarveli in modo che diventino utili per voi e le informazioni fornite da noi saranno utili per tu o un membro della famiglia. Quindi, se hai l'opportunità e qualcosa che ti piace, vai avanti e nell'area inferiore. C'è una campanella a cui iscriversi. E una piccola cintura nei mercati in modo che tu possa essere la prima persona a ottenere informazioni in futuro quando abbiamo pubblicato. E ti consente anche di presentare o chiederci cose che sono importanti per te nel campo della salute. Ora, cosa faremo oggi? Mi chiamo Dr. Alex Jiménez. Ho tutto il mio staff qui. Andremo e presenteremo ognuno di loro in momenti diversi. E faremo alcune dinamiche affascinanti. Avremo anche il nostro biochimico residente presso l'Università Nazionale di Scienze della Salute, che interverrà e ci darà un po' di biochimica fondamentale. Queste informazioni saranno utili. Cercheremo di renderlo il più semplice ma il più utile possibile. Ora, tieni a mente tutto ciò di cui parleremo e oggi ruota intorno alla sindrome metabolica. La sindrome metabolica è ciò che le organizzazioni sanitarie hanno determinato e i dipartimenti cardiaci hanno cinque sintomi principali. Ora devi averne tre, almeno per essere classificati come sindrome metabolica. OK, ora la prima cosa da chiedere... Cosa provi? Praticamente ti senti una merda, ok? E non è una bella sensazione sentirsi così, ma vedrai che se hai queste presentazioni, noterai che il tuo medico potrebbe darti una diagnosi di sindrome metabolica. Ora, la prima cosa che succede è che di solito hai un po' di grasso addominale. Ora, il grasso della pancia che le persone hanno, le persone lo misurano. Per gli uomini, è un tipo di pancia come la lonja, la pancia che pende sopra, e si tratta di una buona, direi, di circa 40 pollici o più nel maschio. Nelle donne è di 35 pollici o più. Questa è una delle prime presentazioni. Ora l'altra presentazione è la pressione alta. Ora che la pressione alta che usano è di 135 milligrammi su decilitro. Mi dispiace, sì. Millimetri di mercurio di Miller Mercury su questi leader per determinare esattamente sulla diastolica e la sistolica. Quindi la diastolica andrà alla sistolica sarà 135, la diastolica sarà oltre 85. Ora ciò non accade di nuovo; noterai qualcosa. Questi non sono intervalli estremi da OK. La sindrome metabolica ha trigliceridi alti. Ora gli alti trigliceridi saranno notati nel sangue. OK, ora una delle cose che possono essere determinate all'inizio è l'ipertensione, che è anche così associata alla sindrome metabolica. Quindi l'altro finale è l'elevazione o la diminuzione effettivamente di HDL. HDL o i buoni frammenti di colesterolo. Alexander sarà un biochimico residente e ce ne parlerà di più nell'ultima parte dello spettacolo. Ora, tieni a mente, ho dato cinque cose a. il grasso, b. la pressione alta, c. i livelli di glucosio nel sangue, e anche i trigliceridi, insieme all'abbassamento delle HDL. La domanda è: come saremo in grado di controllarlo ora? Ti darò alcuni ottimi metodi di base per controllare la sindrome metabolica. E quando avremo finito oggi, saremo in grado di valutare la situazione. E anche se ce l'hai, in pratica sarai in grado di controllarlo. Ci sono malattie rare che possono essere disordinate. E ancora, questa non è una malattia; è una combinazione di sindromi o sintomi da chiamare una sindrome collettivamente. Quindi la sindrome metabolica può essere interpretata. Ora noterai che il livello di glucosio nel sangue sarà elevato, di solito oltre 100; questi sono numeri relativamente medi che le persone hanno. Ma se sono più alti, ora creano problemi. Inoltre, quando hai il grasso della pancia 40, e non è così tanto, molte persone ce l'hanno. Le persone hanno anche livelli di glucosio nel sangue superiori a 5.6 sulla loro glicemia A1C. Questi numeri ei 150 mg per decilitro di trigliceridi sono tutti normali ma in combinazione. Insieme, alla fine creano uno scenario che non è favorevole ai problemi cardiaci. Di conseguenza si presentano problemi cardiovascolari. Quindi quello che cercheremo di fare è cercare di abbattere e controllare questi problemi. Ora, quali sono le cose che causano la sindrome metabolica? Una delle cose è lo stress, il fumo, uno stile di vita sedentario e persino problemi e disturbi del sonno. Possiamo elaborare ciascuno di questi, possiamo elaborare nei podcast futuri. Tuttavia, saremo in grado di dire esattamente cosa sta succedendo in un modo migliore. Abbiamo anche problemi con l'infiammazione e gli alimenti trasformati. Al centro della sindrome metabolica, il problema principale sono i problemi di sensibilità all'insulina, i problemi di ipertensione e l'infiammazione. Quindi cosa faremo per controllarlo? Voglio che tu sappia che ognuno di questi cinque problemi, che si tratti di glucosio nel sangue, trigliceridi alti, bassi conteggi di HDL o glicemia, sono tutti riconducibili a un disturbo. È la sensibilità all'insulina. La sensibilità all'insulina controlla ognuno di questi fattori dall'aumento della pressione alta. I reni sono controllati dall'insulina, causando un aumento della pressione sanguigna, e discuteremo di questo problema e della sua correlazione. Quindi, se possiamo controllare la glicemia, alla fine abbiamo il modo più rapido e sicuro per fornire il percorso più veloce per guarire e curare un individuo con sindrome metabolica. Quindi andiamo avanti sui problemi che ne deriveranno. Ora che ho questo, noteremo che se per un po' di tempo continui ad avere uno stile di vita che ha livelli elevati di questi cinque particolari fattori, noterai che tenderai a presentano rischi cardiaci elevati. Ora abbiamo una squadra qui e voglio presentarle ognuna. Abbiamo Kenna Vaughn, che è la nostra allenatrice della salute. Il nostro allenatore della salute è quello che spiegherà ai nostri pazienti cosa sta succedendo. La porterò dentro. Abbiamo anche il referente clinico, che è Trudy. Trudy è l'individuo che sarà in grado di far emergere le domande e determinare quale tipo di problemi è appropriato per te. Quindi discuteremo di quelli. E abbiamo il nostro caporedattore residente, Astrid Ornelas, che sarà quello che spiegherà gli studi su di esso. Dall'Illinois, abbiamo anche Alexander, che abbiamo proprio sul retro dove non puoi vederlo, ma si presenta e dice: Ciao, Alex, puoi portarli lì? Ciao. Tutto ok. Quindi è là fuori, e discuterà i problemi e il lato biochimico delle cose, e non vediamo l'ora di spiegare questi problemi. Ora, una delle cose che dobbiamo fare è tornare al problema della sensibilità all'insulina. La sensibilità all'insulina è alla base di tutti questi problemi. Quindi quello che faremo è discutere esattamente come l'insulina può essere controllata. Ma quello che abbiamo imparato attraverso questi studi, e porterò a Mrs. Ornelas, è qui per discutere gli studi su come controllare la glicemia e la sensibilità del sangue.

 

Astrid Ornella: Ok, prima di tutto, proprio come sai, come hai detto, la sindrome metabolica è un insieme di problemi di salute che possono aumentare il rischio di sviluppare malattie cardiache, ictus e diabete. È fondamentalmente come, sai, può influenzare la nostra salute e il benessere generale. E ho fatto parecchie ricerche, e le ho trovate attraverso il National Center of Biotechnology Information, l'NCBI. Una varietà di ricerche afferma che la sindrome metabolica o le persone con sindrome metabolica, uno dei modi più facili, sai, tra virgolette più facili o uno dei migliori modi là fuori che può essere usato per aiutare... Ripristinare? Sì, per aiutare a ripristinare o invertire tutta la sindrome metabolica sarebbe attraverso la dieta chetogenica. Quindi la dieta chetogenica o la dieta cheto è una dieta povera di carboidrati e ricca di grassi, che, secondo studi di ricerca, offre molti benefici alle persone con sindrome metabolica. Può aiutare a migliorare o promuovere la perdita di peso e può aiutare a ridurre il diabete.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: Sai, voglio menzionare proprio lì, che non ho trovato niente di più veloce per abbassare la glicemia e invertire i problemi di trigliceridi e HDL rispetto alla dieta chetogenica. Quindi, in sostanza, se vuoi farlo velocemente, è incredibile la velocità con cui riporta il corpo a quello che è. Cosa altro c'è?

 

Astrid Ornella: Sì. Quindi, come il corpo umano, di solito usiamo glucosio o zucchero. Dovrebbe essere la nostra principale fonte di carburante, la nostra principale fonte di energia. Ma, naturalmente, per le persone che hanno la sindrome metabolica, le persone che hanno l'obesità, l'insulino-resistenza, il diabete o l'aumento del rischio di diabete. La dieta chetogenica può essere molto utile perché è una dieta a basso contenuto di carboidrati, i carboidrati si trasformano essenzialmente in zucchero o glucosio, e noi non lo vogliamo. Ad esempio, se le persone hanno la sindrome metabolica, hanno, sai, diabete e insulino-resistenza. Non vuoi lo zucchero nel tuo corpo perché ne producono troppo. Hanno troppo zucchero nel sangue. E ma aumentando la tua altezza, aumentando il numero di grassi che mangi e diminuendo il numero di carboidrati, mantieni una quantità bassa. Mantieni bassa l'insulina e tu, mangiando più grassi, fondamentalmente quello che faresti è far entrare il corpo in uno stato di chetosi.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: Sai cosa? Lascia che ti chieda qualcosa. Lo darò subito a Kenna e chiederò a Kenna le tue esperienze con i problemi di zucchero nel sangue. Com'è che conteniamo e impariamo a gestire la glicemia di qualcuno? Il veloce è il più veloce. Cosa fai in termini di coaching degli individui, aiutandoli a tornare?

 

Kenna Vaughn: Per il coaching individuale. Valuto sempre la loro dieta e la cosa principale su cui mi piace concentrarmi è l'educazione perché così tante persone non sono istruite, come diceva Astrid, sui carboidrati e su come alimentano il tuo corpo. Un Big Mac potrebbe avere 54 carboidrati e una patata dolce potrebbe avere 30 carboidrati e le persone non si rendono conto che sono così diversi e vedono solo 20 punti o qualcosa del genere. Ma il modo in cui i carboidrati si scompongono nel corpo è enorme. Ed è per questo che la dieta chetogenica funziona così bene perché stai usando quei buoni carboidrati interi che in realtà conterranno anche proteine. E quindi aiuterà a scomporlo più lentamente rispetto a un Big Mac, che non farà altro che aumentare la tua insulina.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: E quale parte del Big Mac è la cosa che fa aumentare lo zucchero? Voglio dire, in termini di questo?

 

Kenna Vaughn:  Destra. Quindi il pane, i carboidrati nel pane, in realtà si scompongono in modo diverso nel tuo corpo rispetto a una patata dolce. E quindi è quello che ti darà quel livello di glucosio alto. E poi dopo, avrai la caduta del livello di glucosio, che è il tuo zucchero nel sangue che va su e giù non si sente benissimo. Quindi è qualcosa che vuoi evitare.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: Ho una domanda per voi. Per gli zuccheri. Quando hai chiesto i tipi di zuccheri che hai, hai appena detto che la varietà di carboidrati è importante. Sì. Dimmelo un po'.

 

Kenna Vaughn: La qualità, come dicevo, patate dolci, avocado, cose del genere. Avranno i carboidrati che sono migliori per te, il che significa che li scomponi in modo diverso da come faresti. Zuccheri più veloci come il saccarosio e cose del genere.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: Quindi gli zuccheri semplici sono fuori, in fondo, motivo per cui, prima di tutto, la sindrome metabolica non esisteva nemmeno prima dell'avvento dei cibi raffinati. Quindi gli zuccheri raffinati hanno causato questo problema. Quindi quello che vogliamo fare è che lo zucchero porta all'infiammazione. Lo zucchero porta a problemi di trigliceridi. Problemi di sensibilità allo zucchero o all'insulina sono le cose che stanno alla base di questo processo. Tutte le strade portano alla sensibilità all'insulina in questo processo. E l'organo che ci fornisce l'insulina, la quantità più significativa è il pancreas. Il pancreas non si ferma. E a seconda di come il pancreas risponde a questo dramma della glicemia, determina il destino dell'individuo. Altererà i trigliceridi. Trasformerà la pressione sanguigna trattenendo direttamente il sodio nei reni, i reni che il corpo prepara. Mantiene il sodio e, per la natura del sodio, la pressione sanguigna aumenta. Quindi il modo più veloce per abbassare la pressione sanguigna è una dieta chetogenica. E questo è sorprendente perché è semplice. Non è così complesso. Possiamo andare all'estremo. E so che Astrid aveva un eccellente documento di ricerca su questo. Dimmi un po' cosa hai notato.

 

Astrid Ornella: Sì, in pratica, quello che stava dicendo Kenna. Prima, molte persone non conoscevano la differenza tra il tipo di carboidrati che vogliono mangiare, come, ad esempio, come hai detto tu, sai, molte persone mangeranno un Big Mac e mangeranno quella patata dolce e non conoscono la differenza tra un buon carboidrato; fondamentalmente, vogliamo mangiare quelli che chiami carboidrati complessi, che è più come se vogliamo mangiare come il grano intero o vogliamo mangiare come dei buoni amidi perché quelli che si rompono nel corpo li scompongono in glucosio, in zucchero. Ma sono usati molto più lentamente dove non lo farà. Il corpo non li userà direttamente. E poi avrai quel crollo, quel crollo dello zucchero.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: A causa del picco di insulina, giusto? Controlla il picco di insulina. Sai cosa? Voglio portare qui il nostro biochimico residente. OK, quindi il nostro brillante biochimico è Alexander. Ha una presentazione qui, in realtà, se riesco a vederla lì e vedere se faccio un salto qui. Ed eccolo lì. Alex, puoi dirci qualcosa su quello che stai cercando di spiegare qui dal lato della biochimica delle cose?

 

Alessandro Isaia: Come avete detto voi, in generale, il glucosio è la fonte di energia primaria nel modo in cui lo usiamo per la scomposizione. La sua ripartizione sul consumo di energia è chiamata glicolisi. Quindi, senza addentrarci troppo, il nostro obiettivo finale qui è il piruvato, che poi entra nel ciclo dell'acido citrico per essere trasformato in acetilcolina. In condizioni normali è bene consumare un pasto a base di carboidrati, ma quando è in eccesso si produce troppa acetilcolina? Quando si usa troppa acetilcolina? Si finisce per indurre la sintesi degli acidi grassi, che è indotta da livelli significativi di insulina. Quindi, così facendo, hai acetilcolina, che finisce per trasformarsi in palmitato. E una cosa che Kenna ha menzionato è che non tutti gli alimenti sono della stessa qualità. Quindi qui possiamo vedere tutti i diversi tipi di acidi grassi. Quindi senza entrare troppo in biochimica, ma solo per darti un'idea di cosa sta succedendo qui? Questi numeri sul lato sinistro rappresentano il numero di atomi di carbonio in una riga, quindi i numeri a destra del punto e virgola sono il numero di doppi legami. E di solito, i doppi legami non giocano un ruolo significativo finché non si entra nella digestione e nel modo in cui il corpo li usa. Quindi, avendo più doppi legami, è più fluido. Così si nota la differenza tra un pezzo di strutto e l'olio d'oliva. Qual è la differenza? L'unica differenza è il numero di atomi di carbonio e il numero di doppi legami. Quindi qui abbiamo l'acido oleico, l'olio d'oliva e poi abbiamo dei grassi saturi. Possiamo vedere che la differenza è evidente nel numero di atomi di carbonio e doppi legami. I doppi legami consentono un punto di fusione più basso. Ecco perché l'olio d'oliva è un liquido a temperatura ambiente rispetto agli acidi grassi, e questo gioca un ruolo significativo nel modo in cui il corpo usa questo tipo di cose.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: Alex, lo stai dicendo? Sappiamo tutti che l'eccellente lavoro dell'olio d'oliva, dell'olio di avocado e dell'olio di cocco è la cosa migliore, ecco perché questo accade.

 

Alessandro Isaia: Esattamente. Quindi più doppi legami hanno, più fluido sarà all'interno del corpo e consentirà al corpo di utilizzare quei grassi in tempo contro l'ostruzione delle arterie arteriose e la creazione di placche all'interno di tali arterie.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: Eccellente. Sai cosa? Una delle cose che fa l'insulina, è impacchettare i carboidrati sotto forma di energia nella cellula. Se lo fai, cosa succede con questo zucchero nel sangue? Alla fine, l'insulina lo aumenta e lo immette nelle cellule. Infine, la cellula cresce, da qui il grasso della pancia. Alla fine, la pancia inizia verde e guadagna le cellule adipose, e iniziano a diventare più grandi, più grandi, più grandi perché vengono iniettate lì dentro. Quella roba inizia a fuoriuscire e, una volta che non può più entrare, finisce in posti come il pancreas. Finisce in posti come il fegato. Finisce nell'intramuscolare nel tessuto muscolare. Ed è per questo che abbiamo l'accumulo. E quando hai una grande pancia, questo è ciò che suggerisce al medico, non solo con i trigliceridi nei livelli di glucosio nel sangue, ma anche con il grasso della pancia. E questa è una delle cose che dobbiamo valutare. Quindi questi sono ora questi acidi grassi? A cosa servono gli acidi grassi, in genere, per Alexander?

 

Alessandro Isaia: Gli acidi grassi sono usati quasi per tutto all'interno del corpo, specialmente per il consumo di energia. È come dire, preferiresti essere in grado di percorrere cinque miglia o 10 miglia? Vuoi sempre fare 10 miglia, giusto? Quindi grammo per grammo di grasso come fonte di energia è molto più efficiente in termini di carburante rispetto al glucosio o ai carboidrati. Quindi i carboidrati forniscono i nostri quattro grammi di quattro calorie per grammo e i grassi sono circa nove. Quindi è quasi più del doppio della quantità di energia che stai producendo da questi acidi grassi. La parte difficile è solo sapere quali sono buoni. Quindi entrando negli acidi grassi buoni, che saranno quelli con i doppi legami. Quindi voglio dire, qualsiasi olio vegetale, grasso animale, a seconda di quali, tendiamo a voler stare lontano da grandi quantità di acido ionico miserabile, poiché tendono a causare risposte infiammatorie attraverso il percorso dell'infiammazione. Ma il resto di questi sono buoni, specialmente EPA e DHEA. Quindi DHEA viene utilizzato all'interno del sistema nervoso. Si è trasformato anche in acido nevrotico ed EPA. Quindi ottenere questi oli marini sarà adatto al tuo sistema in generale.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: Sapete una cosa, quando capisco questi processi e comincio a realizzare la biochimica dietro di esso, portandolo a casa a questo processo fino al componente cellulare che onora. Mostra apprezzamento in termini di ciò che crea l'eccesso di acidi grassi. Ora di nuovo, cosa succede a causa di troppi di questi acidi grassi o carboidrati nel sangue? Il corpo cerca di immagazzinarlo. Cerca di accumularsi sotto forma di grasso e viene spinto nel pancreas. Quindi ottieni questo grasso nel pancreas. Se non può farlo lì, alla fine lo mette nel fegato. E come abbiamo detto, lo prende nello stomaco, o questo è quando lo vediamo come una cosa finale. Allora mi piace prendere la spiegazione e scomporre un altro punto, la componente dell'ipertensione. L'insulina ha un effetto diretto sui reni. L'insulina dice ai reni, guarda, dobbiamo mettere questa roba nel grasso. E senza andare oltre le dinamiche chimiche, puoi vedere che ciò che accadrà è che ai reni verrà comandato di contenere più sodio. In chimica, biochimica e scienze cliniche, abbiamo appreso che più sodio si conserva, più la pressione sanguigna aumenta. In sostanza, è così che va veloce la pressione sanguigna. Quindi lo fai per un po', e poi forzi la raccolta delle placche aterosclerotiche perché quel grasso è lì dentro e non può andare da nessuna parte. Avrai un problema a lungo termine, nel futuro a lungo termine. Quindi, parlando degli oli, come ha appena fatto Alexander, una delle cose che ci chiediamo è: beh, quali oli non possiamo sapere? Usiamo olio di colza, olio di mais, olio di semi di sesamo. Adoro i semi di sesamo. Ma il problema è che l'olio di semi di sesamo provoca infiammazione, come ha detto Alex, con gli acidi arachidonici. Quindi quello che dobbiamo fare è capire esattamente quali tipi di oli possiamo fare e gli avocado, come aveva detto Kenna, sono un'ottima fonte di grassi che possiamo usare e rendere le cose più lavorate. I nostri corpi e la vecchia piramide della dieta sono davvero cattivi perché è pesante sui carboidrati. Quindi una delle cose che guardiamo è mantenere tutti quei componenti. Quindi abbiamo parlato dei trigliceridi, del grasso della pancia, di come sono messi insieme. E ognuno di questi, voglio sottolinearlo di nuovo. L'alta pressione sanguigna, che è 135 alta pressione sanguigna, non è considerata a 135. Di solito è a 140. OK. Quindi, se è così, perché stiamo usando i trigliceridi a 150 non sono considerati eccessivi. Sai, l'HDL è inferiore a 50 non è considerato orribile, ma in combinazione insieme, se ne hai uno, questi tre di questi componenti sono i cinque. Questo è ciò che porta a una preposizione di essere malato e sentirsi scadente, per non parlare di un periodo prolungato di questo finirà per portare a disordini metabolici, problemi cardiaci, problemi di ictus, demenze che si verificano a causa di stati di sindrome metabolica prolungata che sono all'interno dell'individuo. Voglio chiedere ad Alessandro. Ha alcune dinamiche affascinanti, come voglio presentarle in questo momento, e mostreremo il suo schermo proprio qui perché ha alcune componenti interessanti su ciò che influenza anche la sindrome metabolica.

 

Alessandro Isaia: Quindi tipo di entrare in quello che è, immagino chetosi, perché tutti si chiedono cosa succede. Quindi ho qui questo diagramma che ho disegnato per voi ragazzi. Stiamo ignorando il percorso dell'efedrina qui, ma solo in generale. Quindi quello che succederà prima è che esaurirai tutto il glucosio che hai. Quindi il corpo immagazzina in genere circa 100 grammi di glucosio nel fegato e circa 400 grammi all'interno dei componenti muscolari dell'intero corpo. Quindi, se ripeti 500 volte, sono circa 2000 calorie, che è il tuo limite giornaliero, quindi hai quasi un giorno di glucosio sempre immagazzinato nel tuo corpo. Ma una volta che lo esaurisci, il tuo corpo inizierà a cercare altre cose. Nel frattempo, il tuo corpo impiega alcuni giorni per passare dallo zucchero bruciato, che è il glucosio, alla combustione dei corpi chetonici dal grasso. Allora cosa succederà? Le tue, prima di tutto, le tue ghiandole surrenali inizieranno a rilasciare adrenalina, i suoi precursori, la noradrenalina. E questo è dovuto a un paio di cose diverse. All'inizio diventerai un po' nervoso e ti sentirai male per i primi due giorni, ma poi il tuo corpo e inizierà a cambiare quando il tuo cervello inizierà a usare questi corpi chetonici come fonte di energia. Quindi, mentre produci norepinefrina, queste sono proprio come, questa è la superficie cellulare qui. Questi sono solo diversi marcatori precursori. Quindi abbiamo B1, B2, B3 e A2. Fare questi segnerà e segnalerà alla proteina del gas, che consentirà agli aminoglicosidi di attivare l'ATP in AMP ciclico. Ora, l'AMP ciclico è un componente essenziale della degradazione degli acidi grassi. La parte interessante è che è inibito dalla fosfodiesterasi. Quindi, quando le persone entrano e dicono, perché la caffeina è un buon bruciagrassi? Il motivo principale è perché la caffeina inibisce la fosfodiesterasi in una certa misura. Non vuoi impazzire troppo con la caffeina e iniziare a fare un sacco di tazze di caffè.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: Dovrei avere otto bicchieri di caffè o quante tazze?

 

Alessandro Isaia: Penso che un bicchiere di caffè sia più che sufficiente. Quindi, facendo in modo che l'amplificatore ciclico sia più attivo, attivi la cosa chiamata proteina chinasi A, che attiva l'ATP, e quindi avvia una base vitale sensibile agli ormoni. Una volta attivata, la lipasi sensibile agli ormoni inizia a degradarsi. Comincia a scomporre gli acidi grassi. Una volta che questi acidi grassi entrano e vengono scomposti, entrano poi nei mitocondri e i mitocondri produrranno quindi calore da questo. Ecco perché le persone che soffrono di chetosi sono sempre molto calorose. Quindi cosa consiglio quando le persone iniziano a fare una dieta chetosi? Acqua? Dieta cheto, sicuramente acqua e oltre, direi, L-carnitina. Quindi, guardando la L-carnitina qui, potremmo vedere che durante la degradazione degli acidi grassi, usi la L-carnitina come trasportatore primario tra la membrana mitocondriale esterna e la membrana mitocondriale interna. Quindi, usando gli acidi grassi, ecco l'asceloca grassa; dopo aver scomposto questi acidi grassi, entrerà in uno di CPT, che è carnitina, un sigillo traslocato o uno di politransferasi. Entrerà e interagirà con la carnitina, e poi si trasformerà in carnitina di foca. Una volta che la carnitina di foca si trasforma in essa, può entrare nella membrana mitocondriale interna attraverso questi due enzimi di traslocazione e CPT due per essere scomposta in un codice di foca, che alla fine fa lo stesso sottoprodotto del glucosio. Inoltre, i tuoi mitocondri possono usarli nella beta-ossidazione. Una cosa da sapere è che devi bere molta acqua perché le persone che stanno attraversando la chetosi sovraregolano il ciclo dell'urea. Quindi devi assicurarti di tirare molta acqua o bere molta acqua durante il giorno. Chiunque faccia una dieta keto oggi ha un minimo di un litro d'acqua durante il giorno, non tutto in una volta, ma per tutto il giorno.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: È incredibile, Alex, che tu l'abbia messo insieme perché ha perfettamente senso per me e spiega anche perché le persone dicono quando li mettiamo a dieta chetogenica, che aumentano la temperatura corporea e l'acqua ti aiuta in qualche modo a mantenere l'intero sistema pompaggio perché è quello di cui siamo fatti praticamente. Inoltre, i percorsi che hai indicato per l'idrogeno nell'acqua sono necessari affinché il processo avvenga.

 

Alessandro Isaia: Sì. Alcuni aspetti all'interno di ciascuno di questi si alimentano a vicenda; è tutto un percorso interconnesso. Ma aumenterai il ciclo dell'urea durante la chetosi molto più di quando non lo sei. Ad esempio, tutti sono famosi o i gatti sono notoriamente noti per avere un odore di urina marcia. E dobbiamo dare un'occhiata a questo dal motivo per cui giusto? Quindi in generale negli esseri umani lì, il contenuto di urea nelle urine è del tre percento. Nei gatti, d'altra parte, è compreso tra il sei e il nove percento. Quindi devi pensarci. Qual è l'unico mammifero del pianeta che è un animale carnivoro che mangia solo carne? Poiché mangiano solo carne, la famiglia felina sovraregola il ciclo dell'urea, avendo così più urea nelle urine. Quindi, se sei solo un mangiatore di carne, avrai più urea. Pertanto è necessario bere più acqua per eliminarla dai reni.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: È fantastico perché spiega perché ci assicuriamo che tutti bevano molta acqua e poi si sentano meglio. E immagino che se non la monitoriamo correttamente, se non la facciamo bene, otteniamo quella cosa chiamata influenza chetogenica, giusto? E poi il corpo si sente un po' scadente finché non si ripristina e stabilizza il glucosio nel sangue attraverso i chetoni. Ora, il corpo può usare i chetoni per lo zucchero, come è noto. Quindi una delle cose che facciamo è insegnare alle persone esattamente come affrontare il processo. E so che abbiamo alcuni articoli di ricerca qui, e Astrid vuole discuterne un po'.

 

Astrid Ornella: Quindi, in pratica, come ha detto Alex, quando le persone iniziano ad andare, iniziano a seguire la dieta chetogenica, vogliamo, sai, come ha detto, vogliamo assicurarci che rimangano idratati, ma più di questo. Immagino che un'altra cosa su cui vogliamo educare le persone è che non molte persone sanno, sai, che abbiamo bisogno di immagazzinare il corpo con grassi buoni in modo che quando il corpo si adatta, inizia a bruciare i grassi come combustibile rispetto allo zucchero o al glucosio. Quindi vogliamo insegnare alle persone, quali sono i grassi buoni che vogliamo che mangino, sai, perché come, abbiamo bisogno di immagazzinare in questi grassi che il corpo può andare in chetosi e possiamo passare attraverso l'intero processo che Alex ha appena spiegato.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: Sai cosa? Vorrei portare qui Trudy perché è quella che si connette con i pazienti in questo momento. Valutiamo che qualcuno abbia la sindrome metabolica. In termini di risorse, come affronti il ​​processo di presentazione? Ciao, Trudy. Trudy, cosa faremo lì? Ti chiederò, come lo porti? Perché lei è la nostra referente clinica, la nostra referente per il benessere, ed è quella che sostanzialmente ci darà le informazioni che aiutano il paziente nella giusta direzione.

 

Trudy Torres: Bene, ciao. E io, sai, queste sono tutte informazioni eccellenti, il che è fantastico che possiamo fornirle al pubblico. E so che questo può essere molto opprimente per le persone che non hanno queste informazioni. Quindi è qui che intervengo io quando le persone vengono, sai, o ci chiamano o vengono a chiedere informazioni sui loro diversi sintomi. Non sanno necessariamente che stanno vivendo la sindrome metabolica. Ma sai, una delle loro preoccupazioni principali è che si stanno svegliando. Sulla base delle loro preoccupazioni, li collego al nostro primario è con Kenna, e loro vanno avanti e dicono, OK, bene, quali sono i passi che dobbiamo fare e Kenna certamente li istruirà fino a, OK, questo è il laboratorio lavoro che dovrai affrontare. Li mettiamo in contatto con il Dr. Jimenez dopo aver saputo esattamente la loro preoccupazione principale, e inizieremo a sbucciare le cose come una cipolla per arrivare al fondo delle cose e farli sentire meglio. Non solo se ne andranno con i risultati specifici, ma se ne andranno anche con, come ha detto Astrid, quali sono i grassi buoni da avere? Cosa dovrei mangiare? Quindi se ne andranno con molte informazioni, ma anche con una struttura. Un'altra cosa che offriamo è che Kenna sarà sempre lì, sai, per rispondere a qualsiasi domanda e anche il dottor Jimenez, quindi non devono sentirsi sopraffatti dal processo mentre stanno attraversando un periodo migliore , uno stile di vita sano.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: Sai, una delle cose è che c'è molta confusione là fuori, e devo essere onesto con te. C'è molta disinformazione là fuori. Questa disinformazione può essere classificata come intenzionale o vecchia, o semplicemente non è aggiornata, con questi cinque elementi e un individuo che ne ha tre. È essenziale ripetere esattamente come risolvere questo problema con l'individuo e cambiare la sua vita perché non c'è niente di più veloce per cambiare il corpo della dieta chetogenica. Dobbiamo anche monitorare gli individui e monitorarli durante il processo. Ora abbiamo Kenna Vaughn che ha alcuni metodi che usiamo in ufficio e che le sono utili. I medici lo fanno in tutto il paese, ma è utile per aiutare a guidare e consentire l'interazione e la comunicazione tra noi, i fornitori e il paziente. Che tipo di cose offriamo, Kenna?

 

Kenna Vaughn: Abbiamo un coaching individuale, che è ottimo per quando stai appena iniziando qualcosa. Come se stessero parlando della dieta chetogenica. Potresti essere confuso e c'è disinformazione. Quindi, con questo coaching individuale, è fantastico perché possiamo connetterci tramite un'app che abbiamo e tu estrai il tuo telefono. Puoi inviare un messaggio di testo veloce; ehi, ho visto un sito web che diceva che potevo mangiare questo, ma un altro ha detto, questo, posso avere questo? Cose così. Possiamo chiarire rapidamente questa confusione, il che può tenerti sulla buona strada piuttosto che fare quel gioco di ipotesi. Abbiamo anche bilance che si collegano a questa app, che ci consente di monitorare il peso dell'acqua che hanno e il grasso che hanno. E possiamo anche monitorare la loro attività tramite un braccialetto per monitorare costantemente i passi che stanno facendo. Assicurati che stiano facendo esercizio perché l'esercizio è ottimo anche per aiutare a ridurre il livello di glucosio nel sangue.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: Sai, l'hai detto a proposito del monitoraggio. Lo facciamo in ufficio dove mandiamo i pazienti a casa con bilance reali che sono le mini BIA e le loro mani e il loro polso. Possiamo fare molto per i pazienti che vogliono connettersi con il nostro studio. Possiamo scaricare direttamente le informazioni e possiamo vedere i loro BIA cambiare. Usiamo anche il sistema in-body, in cui eseguiamo un'analisi approfondita del tasso metabolico basale di base, insieme ad altri fattori di cui abbiamo discusso in precedenza nel podcast. Questo ci consente di mettere insieme un metodo quantificabile per valutare come il corpo sta cambiando e ripristinando rapidamente il corpo da o verso un episodio di sindrome metabolica. È una sensazione molto spiacevole che può davvero. Non c'è niente che distrugga il corpo in queste combinazioni di problemi in una volta. Tuttavia, è facile vedere che il corpo fa tutto rapidamente. Fissa una dieta chetogenica, rimuove il peso corporeo, diminuisce il grasso nel fegato, diminuisce il grasso intramuscolare, ripristina la glicemia. Fa funzionare meglio la mente. Aiuta le HDL attraverso alcuni studi, e so che Astrid sa che c'è uno studio là fuori che estrae le informazioni su come le HDL sono elevate con e con una dieta chetogenica. Abbiamo uno studio qui. Puoi metterlo sullo schermo proprio lì che penso tu abbia trovato che mostra gli HDL. Ho ragione? E anche l'apolipoproteina, la parte lipidica dell'HDL, si alza e attiva la componente genetica. Parlami di questo.

 

Astrid Ornella: Quindi fondamentalmente qualcosa che molti ricercatori, molti professionisti della salute là fuori, dottori, dicono spesso, è che quando le persone hanno il colesterolo alto, sai, e di solito parliamo di colesterolo cattivo. Secondo diversi articoli di ricerca, è generalmente associato a una predisposizione genetica quando hanno il colesterolo alto cattivo o il frammento LDL. Se i tuoi genitori, se i tuoi nonni avevano il colesterolo alto, c'è anche un aumento del rischio che tu abbia una predisposizione genetica ad avere già il colesterolo alto e aggiungilo come la tua dieta. E se segui uno stile di vita sedentario e sai di non fare abbastanza esercizio o attività fisica, hai un rischio maggiore di avere un colesterolo cattivo più alto.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: Sai, estrarrò le informazioni da Ho notato che Alexander sta ricavando informazioni qui sullo schermo. Sta presentando il monitor dove puoi vedere la sua glicemia e gli schermi che sta andando avanti e mettendolo lì per lui. Ecco qua. Alex, dimmi di cosa stai parlando proprio lì perché vedo che stai parlando dell'apolipoproteina, delle lipoproteine ​​e dei frammenti di HDL lì.

 

Alessandro Isaia: Quindi tipo di entrare in un po' di tutto qui. Quindi cosa succede quando mangi qualcosa che sta per causare un aumento del colesterolo? Quindi, prima di tutto, hai questi geni chiamati Callum micron all'interno del lume intestinale o del tuo tratto gastrointestinale, e hanno l'apolipoproteina B 48. Hanno una B 48 perché è il 48 percento dell'apolipoproteina B 100, quindi è solo una variazione leggermente diversa. Questi micron li porteranno attraverso il corpo e li trasferiranno nei capillari usando l'apolipoproteina C e l'apolipoproteina E. Una volta che entrano nei capillari, si degraderanno e consentiranno a diversi aspetti del corpo di usarli. Quindi ho tre fazzoletti. Abbiamo tessuto adiposo, tessuto cardiaco e muscolo scheletrico. Quindi il tessuto cardiaco ha il KM più basso e il tessuto adiposo ha il KM più alto. Allora, cos'è il KM? KM è solo una misura del modo in cui vengono utilizzati gli enzimi. Quindi un KM basso significa un'alta specificità per il legame a questi acidi grassi e un Km alto significa una bassa specificità per loro. Quindi quali sono le tre parti del corpo? Usano più energia. Sono il cervello, il cuore e i reni. Queste sono le parti del corpo che consumano più calorie per rimanere in vita. Quindi, prima di tutto, il cuore fa affidamento su grandi quantità di questi acidi grassi qui, e il loro trasferimento al cuore utilizza principalmente acidi grassi. Penso che sia circa l'80 percento; Dal 70 all'80 percento del suo carburante proviene da acidi grassi. E per consegnarli, il tuo corpo usa questi micron Callum. Quindi una volta che i micron di Callum escono dai capillari, è già un LDL. Ha due scelte: l'LDL, può essere riportato al fegato o può scambiare il suo contenuto con l'HDL, e i sigilli possono consegnarli correttamente nei posti giusti. Ecco perché le HDL sono così importanti perché le consegnano nei luoghi appropriati se questi micron di Callum o queste LDL non vengono trasferite correttamente al fegato. Allora perché LDL è così dannoso per il sistema del nostro corpo? Quindi ecco un paio di ragioni per cui. Quindi, quando l'LDL viene eliminato in tutto il corpo, viene visto come un oggetto estraneo dai nostri macrofagi e i nostri macrofagi sono le nostre cellule utilizzate per la risposta immunitaria. Quindi i macrofagi finiscono per inghiottire queste LDL e si trasformano in queste cose chiamate cellule schiumose. Le cellule schiumose alla fine diventano placca aterosclerotica. Ma quello che fanno è inserirsi all'interno o sotto la superficie del rivestimento epiteliale, causando un accumulo di queste cellule di schiuma qui e alla fine bloccando i percorsi, causando una placca. Quindi mangiando grassi migliori, avendo una maggiore quantità di HDL, puoi evitare queste placche ed evitare le placche aterosclerotiche, che ostruiscono le arterie.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: Sai qual è, in realtà, il legame tra placche aterosclerotiche e sindrome metabolica che hai chiarito molto, molto a questo punto, e questo è il motivo per cui gli stati prolungati della sindrome metabolica creano questi disturbi. Voglio prendermi un momento per ringraziare l'intero equipaggio qui perché quello che stiamo facendo è portare molte informazioni e molte squadre. E se qualcuno ha un problema, voglio che incontri la faccia che vedrà quando entrerà in ufficio. Quindi, Trudy, dì loro come li salutiamo e cosa facciamo con loro quando entrano se sentono di essere una vittima della sindrome metabolica.

 

Trudy Torres: Bene, siamo molto fortunati ad avere un ufficio molto eccitante ed energico. Ti sentirai sempre a casa. Se non abbiamo la risposta corretta in quel momento, faremo sicuramente delle ricerche. Non ti getteremo dalla parte. Ti risponderemo sempre. Ognuno viene trattato come un individuo. Sai, ogni nave che abbiamo, è unica nel suo genere. Quindi di certo non creiamo un approccio con lo stampino. Faremo sempre in modo che, come ho detto, te ne vada con l'opzione più preziosa e informata per te stesso. Siamo solo a una telefonata. Siamo a portata di clic. E, sai, non pensare mai che non ci sia una domanda ragionevole. Vogliamo sempre assicurarci che tutte le domande e le preoccupazioni che hai sempre ottenuto la migliore risposta possibile.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: Ragazzi, voglio dirvi, grazie. E voglio anche condividere con voi che ci troviamo in strutture fantastiche quando lo facciamo; c'è l'esercizio coinvolto nel riportare il corpo a uno stato normale. Operiamo fuori dal PUSH Fitness Center. Stiamo facendo il podcast dal centro fitness. E puoi vedere le informazioni qui con Danny Alvarado. Ed è lui o Daniel Alvarado, il direttore di Push Fitness con cui collaboriamo con una serie di terapie e fisioterapisti per aiutarti a riportare il tuo corpo dove dovrebbe essere. Non vediamo l'ora di tornare e, come ho detto, se apprezzi, sei come quello che abbiamo qui, allunga la mano sul piccolo fondo, premi il piccolo pulsante e premi iscriviti. E poi assicurati di suonare il campanello in modo da poter essere il primo a sentire cosa dobbiamo fare. OK, grazie, ragazzi, e vi diamo il benvenuto di nuovo. E Dio benedica. Avere una buona.