ClickCease
+ 1-915-850-0900 spinedoctors@gmail.com
Seleziona Pagina

Mal di testa e trattamenti

Back Clinic Mal di testa e team di trattamento. La causa più comune di mal di testa può riguardare complicazioni al collo. Passando troppo tempo a guardare un laptop, un desktop, un iPad e anche da messaggi costanti, una postura scorretta per lunghi periodi di tempo può iniziare a esercitare pressione sul collo e sulla parte superiore della schiena, portando a problemi che potrebbero causare mal di testa. La maggior parte di questi tipi di mal di testa si verifica a causa della tensione tra le scapole, che a sua volta provoca l'irrigidimento dei muscoli sulla parte superiore delle spalle e l'irradiazione del dolore alla testa.

Se la fonte del mal di testa è correlata a una complicazione del rachide cervicale o di altre regioni della colonna vertebrale e dei muscoli, la cura chiropratica, come gli aggiustamenti chiropratici, la manipolazione manuale e la terapia fisica, può essere una buona opzione di trattamento. Inoltre, un chiropratico può spesso seguire il trattamento chiropratico con una serie di esercizi per migliorare la postura e offrire consigli per futuri miglioramenti dello stile di vita per evitare ulteriori complicazioni.


Chiropratico mal di testa: clinica per la schiena

Chiropratico mal di testa: clinica per la schiena

Il mal di testa è una condizione comune che la maggior parte delle persone sperimenta e può differire notevolmente per quanto riguarda il tipo, la gravità, la posizione e la frequenza. Il mal di testa varia da un lieve disagio a una pressione costante, opaca o acuta e un forte dolore lancinante. Un chiropratico mal di testa, attraverso massaggi terapeutici, decompressione e aggiustamenti, allevia il mal di testa, sia esso tensivo, emicranico o a grappolo, rilasciando la tensione e ripristinando la normale funzione.

Chiropratico mal di testaChiropratico mal di testa

Il 5% dei mal di testa sono mal di testa primari causati da iperattività, tensione muscolare o problemi con le strutture sensibili al dolore nella testa. Questi non sono un sintomo di una malattia sottostante e includono tensione, emicrania o cefalea a grappolo. L'altro XNUMX per cento di i mal di testa sono secondari e sono causati da una condizione sottostante, un'infezione o un problema fisico. Il mal di testa ha varie cause o fattori scatenanti. Questi includono:

  • Lunghe ore di guida
  • Stress
  • Miglioramento dell’insonnia
  • Cambiamenti di zucchero nel sangue
  • Foods
  • Smells
  • rumori
  • Lights
  • Eccessivo esercizio o attività fisica

Gli individui trascorrono più ore in una posizione o posizione fissa, come sedersi davanti a un computer o in piedi su una postazione di lavoro. Ciò può aumentare l'irritazione delle articolazioni e la tensione muscolare nella parte superiore della schiena, del collo e del cuoio capelluto, causando dolore e disagio che si accumulano fino a un dolore pulsante. La posizione del mal di testa e il disagio provato possono indicare il tipo di mal di testa.

Cura chiropratica

I chiropratici sono esperti nel sistema neuromuscolo-scheletrico. Ricerca mostra che un chiropratico mal di testa può regolare l'allineamento della colonna vertebrale per migliorare la funzione spinale, rilasciare e rilassare i muscoli tesi e alleviare lo stress del sistema nervoso aiutando a diminuire l'intensità e la frequenza. Il trattamento include:

  • Massaggio terapeutico
  • Aggiustamenti chiropratici
  • Decompressione spinale
  • Allenamento posturale
  • La stimolazione elettrica
  • Ultrasuono
  • Riabilitazione fisica
  • Analisi del corpo
  • Consigli nutrizionisti professionisti

Il team di chiropratica e medicina funzionale medica svilupperà un piano di trattamento personalizzato per le condizioni e le esigenze specifiche dell'individuo.


Trattamento di emicrania


Referenze

Biondi, David M. "Trattamenti fisici per il mal di testa: una revisione strutturata". Mal di testa vol. 45,6 (2005): 738-46. doi:10.1111/j.1526-4610.2005.05141.x

Bronfort, G et al. "Efficacia della manipolazione spinale per il mal di testa cronico: una revisione sistematica". Giornale di terapie manipolative e fisiologiche vol. 24,7 (2001): 457-66.

Bryans, Roland, et al. "Linee guida basate sull'evidenza per il trattamento chiropratico degli adulti con mal di testa". Giornale di terapie manipolative e fisiologiche vol. 34,5 (2011): 274-89. doi:10.1016/j.jmpt.2011.04.008

Coté, Pierre, et al. "Gestione non farmacologica del mal di testa persistente associato al dolore al collo: una linea guida per la pratica clinica del Protocollo dell'Ontario per la collaborazione per la gestione degli infortuni da traffico (OPTIMa)". Rivista europea del dolore (Londra, Inghilterra) vol. 23,6 (2019): 1051-1070. doi:10.1002/ejp.1374

Trigger miofasciale sul muscolo occipitofrontale

Trigger miofasciale sul muscolo occipitofrontale

Introduzione

Avere mal di testa può interessare chiunque in qualsiasi momento e vari problemi (sia sottostanti che non sottostanti) possono svolgere un ruolo nello sviluppo. Fattori come lo stress, allergieeventi traumatici, o l'ansia può innescare lo sviluppo delle cause del mal di testa e può influenzare il programma quotidiano di una persona. Il mal di testa può presentarsi in varie forme ed essere la causa o il sintomo di altre condizioni. Molti si lamentano di mal di testa che colpiscono la loro fronte, dove risiede il muscolo occipitofrontale, e spiegano ai loro medici di un dolore sordo che li colpisce. A quel punto, la causa del mal di testa potrebbe influenzarli in modo diverso. L'articolo di oggi esamina il muscolo occipitofrontale, il modo in cui il dolore scatenante miofasciale colpisce questo muscolo e i modi per gestire il dolore scatenante miofasciale associato al mal di testa. Indirizziamo i pazienti a fornitori certificati specializzati in trattamenti muscolo-scheletrici per aiutare le persone che soffrono di dolore scatenante miofasciale associato a sintomi di mal di testa che colpiscono il muscolo occipitofrontale. Inoltre, guidiamo i nostri pazienti indirizzandoli ai nostri fornitori di servizi medici associati in base al loro esame, quando appropriato. Ci assicuriamo di trovare che l'istruzione sia la soluzione per porre domande approfondite ai nostri fornitori. Il Dr. Jimenez DC osserva queste informazioni solo come servizio educativo. Disclaimer

11_Shah Ruolo della sensibilizzazione centrale compresso

Qual è il muscolo occipitofrontale?

Hai avuto mal di testa inspiegabili che sembrano influenzare la tua vita quotidiana? Senti tensione muscolare nella testa o nel collo? O alcune aree della parte superiore del corpo sembrano tenere al tatto? Molte persone soffrono di mal di testa e potrebbe essere dovuto al dolore scatenante miofasciale associato al muscolo occipitofrontale. Il muscolo occipitofrontale sorprendentemente gioca un ruolo importante nei muscoli facciali. Il muscolo occipitofrontale è l'unico muscolo in grado di alzare le sopracciglia, trasmettere emozioni e fornire comunicazione non verbale come parte della sua funzionalità alla testa. Il muscolo occipitofrontale ha due diverse sezioni nella testa che svolgono ruoli diversi. Gli studi rivelano che il ventre occipitale e frontale hanno altre azioni ma lavorano insieme nonostante siano collegati al galea aponeurotica. Tuttavia, come tutti i muscoli in diverse sezioni del corpo, vari fattori possono influenzare i muscoli per diventare teneri e formare molteplici sintomi associati al dolore.

 

In che modo il dolore da trigger miofasciale influisce sull'occipitofrontale?

Quando vari fattori iniziano a influenzare il muscolo occipitofrontale, potrebbe essere potenzialmente a rischio di sviluppare un dolore scatenante miofasciale associato a mal di testa nel muscolo. Gli studi rivelano che il dolore scatenante miofasciale è un disturbo muscoloscheletrico associato a dolore e dolorabilità muscolare che può essere identificato come latente o attivo. Quando l'occipitofrontale è affetto da dolore miofasciale, potrebbe potenzialmente portare a mal di testa di tipo tensivo come sintomo. Gli studi rivelano che il mal di testa, in particolare il mal di testa da tensione, è associato a punti trigger nei muscoli della testa e del collo. Il dolore miofasciale si verifica quando i muscoli diventano abusati e sensibili al tatto. Il muscolo interessato sviluppa quindi piccoli noduli lungo le fibre muscolari e può causare dolore riferito in una diversa sezione del corpo. A quel punto, il muscolo colpito diventa ipersensibile a causa di un eccesso di input nocicettivi dal sistema nervoso periferico, provocando così dolore riferito o contrazione muscolare. Quando questo accade all'individuo, sperimenta un dolore lancinante costante alla fronte e cerca di trovare sollievo per diminuire il dolore.


Esercizi miofasciali per mal di testa-Video

Hai sentito tensione e dolore al collo o alla testa? Il mal di testa sembra influenzare le tue attività quotidiane? La minima pressione sembra causarti dolore ai muscoli? L'esperienza di questi sintomi può essere un segno che potresti avere un dolore scatenante miofasciale associato alla testa e al collo che causa dolore simile al mal di testa lungo il muscolo occipitofrontale. Il video sopra mostra vari esercizi di stretching per mal di testa ed emicrania associati al dolore scatenante miofasciale. Il dolore trigger miofasciale associato al mal di testa può causare problemi di sovrapposizione nelle estremità superiori del corpo poiché il dolore trigger miofasciale può imitare altre condizioni che colpiscono i muscoli della testa e del collo. Conosciuto come dolore riferito, la causa sottostante del dolore colpisce una parte del corpo diversa rispetto alla posizione effettiva. Fortunatamente, ci sono modi per gestire il dolore scatenante miofasciale associato al mal di testa lungo il muscolo occipitofrontale.


Come gestire il dolore da innesco miofasciale associato al mal di testa

 

Esistono molti modi per gestire i sintomi del mal di testa associati al dolore scatenante miofasciale lungo il muscolo occipitofrontale. Molte persone assumono farmaci da banco per attenuare il dolore, mentre altri usano un impacco freddo/caldo da posizionare sulla fronte per alleviare la tensione causata dal mal di testa. Coloro che avvertono dolore al punto trigger lungo i muscoli interessati che non rispondono ai trattamenti domiciliari andranno da uno specialista che utilizza varie tecniche per gestire il dolore trigger miofasciale associato al mal di testa. Gli studi rivelano che le terapie manuali dei punti trigger per la testa e il collo possono ridurre la frequenza, l'intensità e la durata di vari mal di testa che colpiscono il muscolo occipitofrontale. Altri trattamenti che aiutano a gestire il dolore miofasciale associato al muscolo occipitofrontale includono:

  • Cura chiropratica: disallineamento spinale o sublussazione spinale nel rachide cervicale può potenzialmente portare allo sviluppo di dolore scatenante miofasciale associato a dolore muscolare
  • Agopuntura: gli aghi asciutti vengono posizionati sui punti trigger associati al muscolo interessato per alleviare il dolore
  • Impacco caldo/freddo: sul muscolo interessato vengono applicati impacchi di ghiaccio o di calore per alleviare la tensione.
  • Massoterapia: il massaggio profondo dei tessuti può alleviare l'area infiammata, ridurre il dolore e prevenire il riemergere dei punti trigger.

L'utilizzo di questi trattamenti può aiutare a prevenire il dolore miofasciale e gestire i sintomi del mal di testa associati al muscolo.

 

Conclusione

Il mal di testa può colpire chiunque e vari problemi possono influenzare il loro sviluppo. Che si tratti di una causa sottostante o non sottostante, più problemi possono innescare la formazione di un mal di testa e causare un dolore sordo nel muscolo interessato. Una delle forme più comuni di mal di testa si verifica nel muscolo occipitofrontale situato nella fronte e vicino alla base del cranio. Il muscolo occipitofrontale è l'unico muscolo che controlla il movimento delle sopracciglia, trasmette le emozioni e fornisce la comunicazione non verbale come parte della funzionalità della testa. Tuttavia, come tutti i muscoli, l'occipitofrontale può essere colpito e potenzialmente rischiare di sviluppare un dolore scatenante miofasciale. Quando ciò accade, l'occipitofrontale potrebbe sviluppare mal di testa di tipo tensivo associati al dolore scatenante miofasciale. Fortunatamente i trattamenti disponibili sono lì per gestire il dolore scatenante miofasciale associato al muscolo occipitofrontale e alleviare il mal di testa dal muscolo interessato.

 

Referenze

Bérzin, F. "Muscolo OCCIPITOFRONTALIS: analisi funzionale rivelata dall'elettromiografia". Elettromiografia e Neurofisiologia Clinica, Biblioteca nazionale di medicina degli Stati Uniti, 1989, pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/2689156/.

Chatchawan, Uraiwan, et al. "Caratteristiche e distribuzioni dei punti trigger miofasciali negli individui con mal di testa di tipo tensivo cronico". Giornale di scienza della terapia fisica, The Society of Physical Therapy Science, aprile 2019, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6451952/.

Falsiroli Maistrello, Luca, et al. "Efficacia del trattamento manuale dei trigger point sulla frequenza, l'intensità e la durata degli attacchi nelle cefalee primarie: una revisione sistematica e una meta-analisi di studi randomizzati controllati". Frontiere in neurologia, Frontiers Media SA, 24 aprile 2018, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5928320/.

Moraska, Albert F, et al. "Reattività dei punti trigger miofasciali ai massaggi di rilascio dei punti trigger singoli e multipli: una prova randomizzata e controllata con placebo". Giornale americano di medicina fisica e riabilitazione, Biblioteca nazionale di medicina degli Stati Uniti, settembre 2017, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5561477/.

Pessino, Kenneth, et al. "Anatomia, testa e collo, muscolo frontale - Libreria NCBI". In: StatPearls [Internet]. L'isola del tesoro (FL), StatPearls Publishing, 31 luglio 2021, www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK557752/.

Disclaimer

Trigger miofasciale dolore sul viso

Trigger miofasciale dolore sul viso

Introduzione

Tutti nel mondo hanno varie espressioni che riflettono come si sentono. Dall'essere eccitati, preoccupati, tristi, arrabbiati e disgustati, le espressioni facciali sfidano le persone chi sono, cosa mangiano e come appaiono. Ciascuno dei diversi muscoli che compongono il viso ha altri compiti da svolgere nelle varie posizioni degli arti superiori. I muscoli della fronte e vicino agli occhi aiutano le persone a vedere aprendo, chiudendo e alzando le sopracciglia. I muscoli intorno al naso aiutano a prendere aria per respirare. I muscoli situati nel mascella aiutare le persone a masticare il cibo e parlare. I muscoli del collo aiutano a sostenere la testa e forniscono mobilità. Tutti questi muscoli hanno compiti specifici e quando i problemi colpiscono le estremità della parte superiore del corpo, possono potenzialmente portare a problemi diversi. Quando i fattori ambientali come stressansia, o la depressione inizia a colpire il corpo, può anche influenzare le sue caratteristiche facciali, causando lo sviluppo di sintomi indesiderati. L'articolo di oggi si concentra sul dolore trigger miofasciale sul viso, sui segni e sintomi associati al dolore facciale miofasciale e su come gestire il dolore facciale miofasciale. Indirizziamo i pazienti a fornitori certificati specializzati in trattamenti muscolo-scheletrici e orali per aiutare le persone che soffrono di dolore miofasciale che colpisce i muscoli facciali. Inoltre, guidiamo i nostri pazienti indirizzandoli ai nostri fornitori di servizi medici associati in base al loro esame, quando appropriato. Ci assicuriamo di trovare che l'istruzione sia la soluzione per porre domande approfondite ai nostri fornitori. Il Dr. Jimenez DC osserva queste informazioni solo come servizio educativo. Disclaimer

11_Shah Ruolo della sensibilizzazione centrale compresso

In che modo il dolore da trigger miofasciale influisce sul viso?

Hai avuto sintomi simili al dolore nella mascella? Che ne dici di sentire una pressione costante intorno al naso o alle guance? Senti la tenerezza in alcune zone del corpo intorno al viso? Molti di questi sintomi che stai riscontrando potrebbero potenzialmente coinvolgere un dolore scatenante miofasciale che colpisce i muscoli facciali. Avere un dolore scatenante miofasciale nelle estremità superiori del corpo può essere difficile, come gli studi rivelano che la sindrome del dolore miofasciale è un disturbo del dolore muscolare che è spesso frainteso in quanto implica dolore riferito da un piccolo, tenero dolore scatenante all'interno delle fibre muscolari che causa dolore in diverse posizioni del corpo rispetto alla fonte effettiva. Il dolore scatenante miofasciale spesso imita altre condizioni croniche che confondono i medici quando i pazienti affermano di aver manifestato sintomi e che sta influenzando la loro vita quotidiana. Per il dolore scatenante miofasciale che colpisce il viso, gli studi rivelano che il dolore facciale associato al dolore scatenante miofasciale può essere classificato in vari modi che colpiscono le cavità nasali, orbitali e orali, l'articolazione temporo-mandibolare e i seni dalle patologie sottostanti. Il dolore miofasciale correlato al viso può avere molti punti trigger che possono far sentire una persona infelice e influenzare la sua vita quotidiana.

 

Segni e sintomi associati al dolore facciale miofasciale

Come il resto del corpo, il viso ha numerosi nervi che si diramano dal cervello nel sistema nervoso centrale, fornendo funzioni senso-motorie ai muscoli. I nervi trigemino aiutano a dare movimento al viso e quando il dolore miofasciale colpisce le regioni facciali, gli studi rivelano che le cause possono includere:

  • Fattori idiopatici
  • Nevralgia del trigemino
  • Problemi dentali
  • Disturbi dell'ATM 
  • Anomalie craniche
  • Infezione
  • Lesione muscolare acuta
  • Stress e ansia

Questi segni sono associati a dolore facciale miofasciale dovuto a sintomi comuni sovrapposti che colpiscono ciascun muscolo intorno al viso. Alcuni dei sintomi correlati al dolore facciale miofasciale includono:

  • Sensazioni di formicolio 
  • Dolore pulsante
  • Mal di testa
  • Mal di denti
  • Dolore al collo
  • Dolore alla spalla
  • Sentendosi farcito
  • Tenerezza muscolare

 


Video sul dolore facciale cronico

Hai riscontrato indolenzimento muscolare in alcune parti del tuo viso? Che ne dici di sentirti rimpinzato intorno alle aree delle guance e del naso? O hai sentito rigidità e dolore lungo la mascella, il collo o le spalle? Se hai riscontrato questi sintomi di dolore, potrebbe essere dolore facciale associato al dolore scatenante miofasciale. Il video sopra illustra il dolore facciale cronico e come colpisce la testa e il collo. Studi di ricerca rivelano che il dolore che colpisce il corpo per più di sei mesi è considerato cronico. Proprio come qualsiasi altro sintomo di dolore cronico nel corpo, il dolore facciale cronico provoca una risposta neuropatica al sistema nervoso centrale, rendendo una lesione ipersensibile e potenzialmente coinvolgendo sintomi associati ad altri disturbi cronici. La disfunzione miofasciale correlata al dolore facciale può diventare grave per attivare punti trigger lungo le fibre muscolari facciali, causando sensazioni di formicolio al viso. Fortunatamente, sono disponibili trattamenti per la gestione del dolore facciale miofasciale.


Gestione del dolore facciale miofasciale

Durante la gestione del dolore miofasciale associato al viso, molti pazienti si rivolgeranno al proprio medico di base e spiegheranno che stanno avvertendo dolore e altri sintomi che li rendono infelici. I medici esaminano quindi il paziente per vedere cosa li affligge attraverso un esame fisico. Alcuni medici utilizzano spesso la manipolazione manuale e altri strumenti per diagnosticare che il dolore miofasciale potrebbe essere la causa. Come affermato in precedenza, il dolore miofasciale associato al viso può essere un po' complesso in quanto può imitare altre condizioni croniche. Una volta che il medico ha diagnosticato il dolore miofasciale correlato al viso, può indirizzare i propri pazienti a specialisti del dolore come chiropratici, fisioterapisti, fisiatri e massaggiatori per alleviare il dolore miofasciale relativo al viso esaminando la provenienza delle cause. Gli specialisti del dolore incorporano varie tecniche per alleviare il dolore miofasciale associato al viso:

  • Stretch & spray (allungando il muscolo e spruzzando uno spray refrigerante per sciogliere i muscoli tesi lungo il collo)
  • Fare pressione sul punto trigger (questo aiuta a levigare il muscolo e la fascia interessati)
  • Esercizi di stretching delicati (aiutano a rafforzare i muscoli interessati)
  • Impacco caldo o freddo (aiuta a rilassare i muscoli e a rompere l'adesione del tessuto cicatriziale)

L'incorporazione di questi trattamenti può aiutare a gestire i sintomi associati al dolore miofasciale e può aiutare ad alleviare il dolore muscolare, prevenendo così lo sviluppo di ulteriori problemi nel tempo.

 

Conclusione

I muscoli facciali svolgono lavori specifici con diverse funzioni che aiutano il corpo a funzionare correttamente. Questi lavori aiutano varie sezioni del viso esprimendo come ci sentiamo, cosa mangiamo e gustiamo, respiriamo e altri lavori che definiscono le persone. Quando i problemi iniziano a interessare le estremità superiori del corpo, possono causare diversi problemi che colpiscono le caratteristiche facciali del viso e causano lo sviluppo di sintomi indesiderati. Questo è noto come dolore miofasciale ed è spesso frainteso, poiché può imitare altre condizioni croniche che colpiscono il corpo. Diversi fattori e sintomi associati al dolore miofasciale possono diventare difficili da diagnosticare. Tuttavia, varie tecniche possono aiutare a gestire i sintomi nel tempo per prevenire ulteriori lesioni sul viso e sul corpo.

 

Referenze

Fricton, JR, et al. "Sindrome del dolore miofasciale della testa e del collo: una rassegna delle caratteristiche cliniche di 164 pazienti". Chirurgia orale, medicina orale e patologia orale, Biblioteca nazionale di medicina degli Stati Uniti, dicembre 1985, pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/3865133/.

Williams, Christopher G, et al. "Gestione del dolore facciale cronico". Trauma cranio-maxillo-facciale e ricostruzione, Thieme Medical Publishers, maggio 2009, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3052669/.

Yoon, Seung Zhoo, et al. "Un caso di sindrome da dolore miofasciale facciale che si presenta come nevralgia del trigemino". Chirurgia orale, medicina orale, patologia orale, radiologia orale ed endodonzia, Biblioteca nazionale di medicina degli Stati Uniti, 25 dicembre 2008, pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/19111486/.

Zakrzewska, J M. "Diagnosi differenziale del dolore facciale e linee guida per la gestione". Definiscimi, 2013 luglio www.bjanaesthesia.org/article/S0007-0912(17)32972-0/fulltext.

Zakrzewska, Joanna M e Troels S Jensen. "Storia della diagnosi del dolore facciale". Cefalalgia: un giornale internazionale di cefalea, Pubblicazioni SAGE, giugno 2017, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5458869/.

Disclaimer

Sport Esercizio Mal di testa Clinica Chiropratica

Sport Esercizio Mal di testa Clinica Chiropratica

I mal di testa da esercizio sportivo sono mal di testa da sforzo che comportano dolore durante o immediatamente dopo lo sport, l'esercizio o qualche attività fisica. Si accendono rapidamente ma possono durare alcuni minuti, ore o giorni. Le attività associate al mal di testa da esercizio includono corsa, sollevamento pesi, tennis, nuoto e canottaggio. Le terapie chiropratiche, di massaggio, di decompressione e di trazione possono riallineare il corpo e rilassare i muscoli consentendo una circolazione ottimale e alcune strategie per aiutare a prevenire episodi futuri. Di solito, non vi è alcuna malattia o disturbo sottostante, ma si consiglia di parlare con un operatore sanitario per accertarsene.

Sport, esercizio, attività fisica Mal di testa Chiropratico

Mal di testa da esercizi sportivi

Quando le persone esercitano intensamente il proprio corpo, hanno bisogno di sangue e ossigeno aggiunti, in particolare con attività che comportano il rafforzamento/tensione dei muscoli addominali o l'aumento della pressione toracica. Medici e scienziati ritengono che un mal di testa da sforzo si verifichi quando un'intensa attività fisica fa espandere le vene e le arterie per far circolare più sangue. L'espansione e l'aumento della circolazione sanguigna generano una pressione nel cranio che può causare dolore.

Trigger alternativi

L'esercizio non è l'unica causa; altre attività fisiche che possono scatenare un mal di testa da sforzo includono:

  • starnuti
  • Tosse
  • Sforzarsi di usare il bagno
  • Rapporti sessuali
  • Sollevare o spostare un oggetto pesante

Sintomi

I sintomi di un mal di testa da esercizio sportivo includono:

  • Rigidità o dolore al collo
  • Dolore su uno o entrambi i lati della testa
  • Dolore pulsante disagio
  • Dolore lancinante fastidio
  • Tensione della spalla, disagio e/o dolore

A volte le persone riferiscono che il mal di testa può sembrare un'emicrania che potrebbe includere:

  • Problemi di vista come punti ciechi
  • Nausea
  • vomito
  • Sensibilità alla luce

La maggior parte dei mal di testa da esercizio dura dalle cinque alle 48 ore e può continuare per tre o sei mesi.

Diagnosi

Una malattia o un disturbo sottostante non causa la maggior parte dei mal di testa da sforzo. Tuttavia, le persone che soffrono di mal di testa gravi o frequenti dovrebbero consultare il proprio medico o un operatore sanitario. Saranno ordinati test per escludere possibili cause che includono:

Se non è stata trovata una causa sottostante, il medico può diagnosticare il mal di testa da sforzo se ci sono stati almeno due mal di testa che:

  • Sono stati causati da esercizio o attività fisica.
  • Iniziato durante o dopo l'attività fisica.
  • Durato meno di 48 ore.

Trattamento Chiropratico

Secondo l' Americana Chiropractic Association, gli aggiustamenti spinali sono un'efficace opzione di trattamento del mal di testa. Questo include emicrania, tensione mal di testao mal di testa da esercizi sportivi. Utilizzando gli approcci mirati, la chiropratica ripristina l'allineamento naturale del corpo per migliorare la funzione e alleviare lo stress sul sistema nervoso. Ciò consente al corpo di operare a livelli ottimali riducendo lo stress muscolare e la tensione muscolare.


Tabella di decompressione DOC


Referenze

Fondazione americana per l'emicrania. Mal di testa secondari. (americanmigrainefoundation.org/resource-library/mal di testa-secondario/) Accesso il 11/17/2021.

Evans, Randolph W. "Sport e mal di testa". Mal di testa vol. 58,3 (2018): 426-437. doi:10.1111/head.13263

Società internazionale del mal di testa. LA SUA Classificazione ICHD-3. (ichd-3.org/other-primary-headache-disorders/4-2-primary-exercise-headache/) Accesso il 11/17/2021.

McCrory, P. "Mal di testa ed esercizio". Medicina dello sport (Auckland, NZ) vol. 30,3 (2000): 221-9. doi:10.2165/00007256-200030030-00006

Fondazione nazionale per il mal di testa. Mal di testa da sforzo. (mal di testa.org/2007/10/25/exertional-headaches/) Accesso il 11/17/2021.

Ramadan, Nabih M. "Cefalea legata allo sport". Rapporti attuali su dolore e cefalea vol. 8,4 (2004): 301-5. doi:10.1007/s11916-004-0012-1

Trotta K, Hyde J. Mal di testa indotto dall'esercizio: prevenzione, gestione e trattamento. (www.uspharmacist.com/article/exerciseducing-headaches-prevention-management-and-treatment) Farmacia USA. 2017;42(1):33-36. Accesso il 11/17/2021.

Disfunzione dell'ATM sul muscolo pterigoideo laterale

Disfunzione dell'ATM sul muscolo pterigoideo laterale

Introduzione

La mascella consente all'ospite di masticare, parlare e muoversi mentre è stabilizzato dai muscoli circostanti che aiutano la struttura della mascella. Gli altri muscoli circostanti che supportano la mascella sono i Muscoli del collo quando il cibo viene consumato e ingerito. La mascella inferiore ha articolazioni su ciascun lato che si collegano alla parte superiore del cranio, mentre i muscoli circostanti forniscono la funzione motoria alla mascella. A quel punto, la normale usura o vari fattori non solo possono influenzare le articolazioni e i muscoli circostanti, ma possono causare profili di dolore sovrapposti ai tendini, agli organi e ai muscoli della mascella che possono potenzialmente influenzare la qualità della vita di una persona. L'articolo di oggi esamina il muscolo pterigoideo laterale, come la disfunzione dell'ATM e i punti trigger influiscono su questo muscolo e come gestire la disfunzione dell'ATM e i punti trigger nella mascella. Indirizziamo i pazienti a fornitori certificati specializzati in trattamenti muscolo-scheletrici per aiutare le persone che soffrono di dolore da trigger point associato a disfunzione dell'ATM che colpisce il muscolo pterigoideo laterale. Inoltre, guidiamo i nostri pazienti indirizzandoli ai nostri fornitori di servizi medici associati in base al loro esame, quando appropriato. Ci assicuriamo di trovare che l'istruzione sia la soluzione per porre domande approfondite ai nostri fornitori. Il Dr. Jimenez DC osserva queste informazioni solo come servizio educativo. Disclaimer

11_Shah Ruolo della sensibilizzazione centrale compresso

Qual è il muscolo pterigoideo laterale

 

Hai sentito schiocchi nella mascella quando apri o chiudi la bocca? La tua mascella si sente rigida e il dolore viaggia lungo il collo? La tua mascella si blocca, causando difficoltà ad aprire o chiudere la bocca? Alcuni di questi sintomi si sovrappongono al dolore associato al muscolo pterigoideo laterale. Come parte dei muscoli masticatori, il muscolo pterigoideo laterale è anche un muscolo craniomandibolare che ha un ruolo cruciale nella regione temporale inferiore. Il muscolo pterigoideo laterale lavora insieme al muscolo pterigoideo mediale per fornire funzionalità alla mandibola o alla mascella inferiore. Il muscolo pterigoideo laterale ha anche nervi che si diramano dal nervo trigemino e inviano informazioni al cervello. Questa informazione fa sì che i muscoli si muovano e funzionino quando si consuma il cibo; tuttavia, quando lesioni o eventi traumatici colpiscono lo pterigoideo laterale, può interrompere la struttura della mascella inferiore e i muscoli circostanti.

 

In che modo la disfunzione dell'ATM e i punti trigger influenzano il pterigoide laterale

Quando lo pterigoide laterale è affetto da disfunzione dell'ATM (articolazione temporo-mandibolare), gli studi rivelano che molti individui spesso avvertono dolore intorno alla mascella causando un movimento limitato della mascella e dolore nei muscoli pterigoidei laterali. Quando i muscoli pterigoidei laterali vengono abusati a causa della masticazione eccessiva o di forze traumatiche che colpiscono la mascella, le fibre muscolari dello pterigoideo laterale possono sviluppare piccoli nodi noti come punti trigger per influenzare la mascella. Punti trigger causare sintomi di dolore associati ad altri problemi cronici che causano dolore alla mascella. Quando i punti trigger influenzano lo pterigoide laterale, può sviluppare disagio e dolore nella disfunzione dell'ATM.

Secondo la dott.ssa Janet G. Travell, MD, molte persone con forti dolori alle mascelle possono avere la sindrome del dolore miofasciale da disturbi muscoloscheletrici causati da punti trigger attivi nel muscolo pterigoideo laterale. Poiché lo pterigoide laterale è potenzialmente coinvolto nei punti trigger associati alla disfunzione dell'ATM, gli studi rivelano che il muscolo pterigoideo laterale può soffrire di atrofia muscolare mentre è correlato allo spostamento del disco associato alla disfunzione dell'ATM. Disfunzione dell'ATM è quando i muscoli e i legamenti circostanti intorno alla mascella inferiore sono irritati da punti trigger attivi. Quando una persona soffre di disfunzione dell'ATM, i muscoli pterigoidei si irrigidiscono e causano sintomi legati al dolore che colpiscono la mascella e la regione oro-facciale circostante.


Video su dolore alla mascella e disfunzione dell'ATM

Hai avuto dolore lungo la mascella? I muscoli della mascella si irrigidiscono quando apri o chiudi la bocca? Hai sentito dei suoni scoppiettanti quando apri la mascella e fa male? Molti di questi sintomi sono associati alla disfunzione dell'ATM che colpisce il muscolo pterigoideo laterale. Il video sopra spiega come il disturbo dell'ATM e il dolore alla mascella influenzano il corpo. Gli studi rivelano che le attività del muscolo pterigoideo laterale consentono il movimento alla mascella per l'ospite; tuttavia, quando i fattori iniziano a influenzare la mascella e il muscolo pterigoideo laterale, possono portare a squilibrio e spostamento del disco nell'ATM. La disfunzione dell'ATM associata ai punti trigger nella mascella può essere combinata con altri fattori che causano dolore alla mascella e al resto del corpo. Questo è noto come dolore somato-viscerale, dove il muscolo colpisce l'organo corrispondente. La disfunzione dell'ATM associata ai punti trigger è complessa e difficile da diagnosticare poiché i punti trigger spesso imitano altri sintomi cronici che potrebbero essere potenzialmente coinvolti. Poiché il muscolo pterigoideo laterale ha funzioni senso-motorie nella mascella, quando il il muscolo diventa sensibile, quei segnali neuronali diventano ipersensibili e causano un'attivazione muscolare disorganizzata alla mascella; compaiono così fattori determinanti nei TMD (disturbi temporo-mandibolari). Fortunatamente ci sono modi per gestire la disfunzione dell'ATM associata al dolore scatenante alla mascella che colpisce chiunque.


Gestione della disfunzione dell'ATM e del dolore scatenante nella mascella

 

Quando una persona sta vivendo sintomi di dolore alla mascella a causa di una disfunzione dell'ATM associata al dolore del punto trigger, molti cercano di trovare vari trattamenti per ridurre al minimo il dolore. Poiché il dolore del punto trigger nella mascella può causare dolore riferito associato a mal di denti e mal di testa di tipo tensivo, il dolore che una persona sta provando può creare confusione quando non vi è alcuna alterazione fisica. A quel punto, molte persone assumerebbero farmaci da banco per attenuare il dolore. Tuttavia, coloro che vogliono gestire il dolore senza farmaci possono rivolgersi a uno specialista muscolo-scheletrico a cui si riferisce il loro medico di base, che può elaborare un piano di trattamento adatto a quella persona. Molti specialisti muscoloscheletrici, come i chiropratici, possono ottenere le informazioni del paziente su dove avvertono dolore durante l'esame. Successivamente, i chiropratici possono escogitare una soluzione attraverso il pensiero clinico prima di applicare il trattamento al dolore del paziente. Alcune delle varie tecniche che un chiropratico utilizza per un individuo che si occupa del dolore alla mascella associato ai punti trigger includono:

  • Allunga e spruzza: dove il muscolo laterale viene allungato e spruzzato con un refrigerante per alleviare i punti trigger.
  • Manipolazione spinale cervicale: regolazione della colonna vertebrale del rachide cervicale per sciogliere i muscoli rigidi che circondano il collo e la mascella inferiore. 
  • Compressione termica: un impacco caldo viene posizionato sulla mascella per rilassare i muscoli.

Quando i chiropratici utilizzano queste tecniche sui punti trigger che colpiscono lo pterigoideo laterale, possono potenzialmente alleviare i sintomi di disfunzione dell'ATM associati ai punti trigger. 

 

Conclusione

Lo pterigoideo laterale fa parte dei muscoli masticatori che lavorano con il muscolo pterigoideo mediale per stabilizzare la mascella e fornire la funzione motoria quando l'ospite mastica o parla. Quando il muscolo pterigoideo laterale viene abusato a causa di un'eccessiva masticazione o di essere influenzato da fattori traumatici può causare lo sviluppo di sintomi dolorosi associati ai punti trigger. I punti trigger sono piccoli nodi nel muscolo che possono causare dolore riferito a diverse posizioni del corpo. Quando ciò accade, molti individui soffrono di altre condizioni croniche associate ai punti trigger. Uno di questi è la disfunzione dell'ATM, in cui i muscoli circostanti della mascella inferiore si irritano e possono bloccare la mascella. Fortunatamente, esistono vari trattamenti per molte persone per alleviare il dolore del punto trigger associato alla disfunzione dell'ATM che colpisce le loro mascelle e aiutare a prevenire l'ulteriore progressione dei sintomi associati.

 

Referenze

Litko, Monika, et al. "Correlazione tra il tipo di attacco del muscolo pterigoideo laterale e la posizione del disco dell'articolazione temporo-mandibolare nell'imaging a risonanza magnetica". Dento Maxillo Radiologia facciale, The British Institute of Radiology., ottobre 2016, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5595028/.

Liu, Meng-Qi, et al. "Modifiche funzionali del muscolo pterigoideo laterale in pazienti con disturbi temporomandibolari: uno studio pilota sulla struttura delle immagini di risonanza magnetica". Giornale medico cinese, Wolters Kluwer Health, 5 marzo 2020, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC7065862/.

Lopes, Sergio Lucio Pereira de Castro, et al. "Volume del muscolo pterigoideo laterale ed emicrania in pazienti con disturbi temporomandibolari". Scienza dell'immagine in odontoiatria, Accademia coreana di radiologia orale e maxillofacciale, marzo 2015, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4362986/.

Rathee, Manu e Prachi Jain. "Anatomia, testa e collo, muscolo pterigoideo laterale". In: StatPearls [Internet]. L'isola del tesoro (FL), StatPearls Publishing, 29 ottobre 2021, www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK549799/.

Disclaimer

Dolore al punto trigger che colpisce i muscoli pterigoidei mediali

Dolore al punto trigger che colpisce i muscoli pterigoidei mediali

Introduzione

Lo mascella ha una funzione primaria nella testa in quanto consente ai muscoli di muoversi su e giù, aiuta a masticare il cibo e consente all'ospite di parlare. Ciascuno dei muscoli e degli organi all'interno della mascella ha le sue funzioni che consentiranno alla testa di funzionare correttamente. La bocca, parte del sistema intestinale, consente all'aria di viaggiare nel polmoni così il corpo può respirare e consumare cibo da ingerire e digerire per essere trasformato in energia per il movimento del resto del corpo. La bocca, la lingua e i denti hanno una relazione casuale poiché i denti possono macinare il cibo in piccoli pezzi da digerire, mentre la lingua può assaggiare il cibo. Quando i problemi iniziano a causare un effetto sulla mascella, possono portare a sintomi che, nel tempo, possono essere dolorosi per i muscoli, gli organi circostanti e persino le terminazioni nervose lungo la struttura scheletrica della mascella. L'articolo di oggi esamina il muscolo pterigoideo mediale, come il dolore del punto trigger colpisce questo muscolo e i modi per gestire il dolore del punto trigger sul muscolo pterigoideo mediale. Indirizziamo i pazienti a fornitori certificati specializzati in trattamenti muscolo-scheletrici per aiutare le persone che soffrono di dolore da trigger point associato al muscolo pterigoideo mediale lungo l'interno della mascella. Inoltre, guidiamo i nostri pazienti indirizzandoli ai nostri fornitori di servizi medici associati in base al loro esame, quando appropriato. Ci assicuriamo di trovare che l'istruzione sia la soluzione per porre domande approfondite ai nostri fornitori. Il Dr. Jimenez DC osserva queste informazioni solo come servizio educativo. Disclaimer

11_Shah Ruolo della sensibilizzazione centrale compresso

Qual è il muscolo pterigoideo mediale?

 

Hai problemi o problemi a masticare il cibo? Che dire del dolore alla gola dovuto all'ingestione di qualcosa di duro? O hai notato rigidità lungo la mascella? Gli individui che manifestano questi sintomi potrebbero avere dolore lungo il muscolo pterigoideo mediale della mascella. Il muscolo pterigoideo mediale fa parte dei muscoli masticatori, che comprende i muscoli temporali, pterigoideo laterale e masseteri della mascella. Il pterigoideo mediale è un muscolo di forma rettangolare che si trova all'interno del muscolo pterigoideo laterale. Il muscolo pterigoideo mediale lavora insieme al muscolo massetere come un'imbragatura per aiutare a stabilizzare il mandibola o la mascella inferiore. Al contrario, il nervi pterigoidei mediali forniscono funzioni senso-motorie per far muovere la mascella inferiore e promuovere l'azione masticatoria, inviando così segnali nervosi per viaggiare attraverso il nervo trigemino e inviare le informazioni al cervello. Proprio come qualsiasi altro muscolo del corpo, il muscolo pterigoideo mediale può soccombere a lesioni che possono influenzare la funzione sensomotoria della mascella mentre innesca vari problemi per causare più dolore alla mascella e al corpo.

 

In che modo il dolore del punto trigger influisce sul muscolo pterigoideo mediale?

 

Quando vari problemi iniziano a interessare i muscoli del corpo, può essere qualcosa di semplice come movimenti ripetitivi che causano un uso eccessivo dei muscoli o lesioni che possono causare l'infiammazione dei muscoli e, se non trattati, possono diventare sensibili al tatto. A quel punto, piccoli nodi noti come punti trigger si formano lungo le fibre muscolari tese che possono rendere il muscolo sensibile e sovrapporre vari problemi che possono causare dolore in diverse posizioni del corpo. Poiché lo pterigoideo mediale e il muscolo massetere lavorano insieme, gli studi rivelano che l'ipertrofia muscolare può associarsi al massetere, allo pterigoideo mediale o a entrambi e può potenzialmente essere coinvolta nel rischio di problemi dentali o altri problemi che interessano la regione oro-facciale. I punti trigger lungo il muscolo pterigoideo mediale possono essere difficili da diagnosticare a causa del dolore riferito che colpisce diverse aree del corpo mentre imita vari sintomi del dolore che diventano le cause. Un esempio potrebbe essere una persona che soffre di dolore all'orecchio associato a dolore alla mascella. Ora, come si correlano questi due quando la persona ha a che fare con il dolore all'orecchio? Poiché i punti trigger possono imitare altri sintomi, i muscoli della mascella (che includono lo pterigoideo mediale) si aggravano e si abusano, causando dolore riferito ai denti che si sovrappone al dolore all'orecchio.


L'anatomia del muscolo pterigoideo mediale-Video

Hai avuto un dolore all'orecchio inspiegabile? Che ne dici delle tue mascelle rigide quando mastichi qualcosa? O hai avuto a che fare con dolore ai denti nella parte posteriore della mascella? Molti di questi problemi sono correlati ai sintomi del dolore riferiti associati allo pterigoideo mediale. Il video sopra offre una panoramica dell'anatomia del muscolo pterigoideo mediale, delle sue funzioni e di come aiuta il corpo. Quando lo pterigoide mediale è affetto da dolore del punto trigger, può potenzialmente causare varie condizioni che influiscono sulla regione facciale orale o sulle aree circostanti della testa. Gli studi rivelano che il dolore miofasciale è spesso caratterizzato da un punto trigger nella fascia muscolare scheletrica tesa o nella fascia. Quando il dolore del punto trigger colpisce i muscoli masticatori, può portare ad altre comorbidità come tensione muscolare, cattiva postura, mal di testa e disturbi della mascella come il dolore dell'ATM (articolazione temporo-mandibolare). Fortunatamente, ci sono modi per gestire il dolore del punto trigger sul muscolo pterigoideo mediale.


Modi per gestire il dolore del punto trigger sul muscolo pterigoideo mediale

 

Il dolore del punto trigger colpisce spesso i muscoli in alcune aree del corpo, causando dolore che colpisce la regione del corpo, rendendo così il muscolo sensibile. Molte persone che soffrono di dolore da trigger point associato al muscolo pterigoideo mediale si lamentano spesso di mal di denti o mal di testa che interessano le loro attività quotidiane ai loro medici di base. Dopo un esame, molti medici indirizzano i loro pazienti a specialisti muscoloscheletrici per vedere quale problema sta causando al paziente dolore nei loro corpi. Poiché il dolore del punto trigger è un po' complesso, gli specialisti muscoloscheletrici come chiropratici o fisioterapisti esamineranno i punti trigger associati al dolore. Molti specialisti muscoloscheletrici utilizzano varie tecniche per rilasciare punti trigger lungo il muscolo interessato per gestire il dolore e i relativi sintomi. Allo stesso tempo, molti specialisti muscoloscheletrici ne incorporano altri trattamenti multipli per aiutare a gestire il dolore del punto trigger sul muscolo pterigoideo mediale. Questi vari trattamenti consentono ai muscoli di rilassarsi ed evitare una ricaduta in future lesioni che colpiscono il muscolo.

 

Conclusione

La funzione principale della mascella nella testa è quella di consentire ai muscoli di muoversi su e giù, consentendo all'ospite di parlare e aiutare la bocca a masticare il cibo. Lo pterigoideo mediale è uno dei quattro principali muscoli masticatori che aiutano a sostenere la mascella, che è di forma rettangolare e aiuta a stabilizzare la mascella inferiore. Questo muscolo permette la funzione senso-motoria della mascella inferiore e favorisce l'azione masticatoria. Quando fattori traumatici o ordinari causano un uso eccessivo dei muscoli pterigoidei mediali possono sviluppare punti trigger lungo le fibre muscolari e avviare dolore associato a mal di denti e mal di testa. I punti trigger lungo il muscolo pterigoideo mediale possono rendere l'area interessata sensibile e difficile da individuare. Fortunatamente, specialisti muscoloscheletrici come chiropratici o specialisti fisici possono aiutare ad alleviare il dolore mentre gestiscono i punti trigger sul muscolo interessato attraverso varie tecniche. Quando le persone iniziano a incorporare trattamenti per gestire il dolore nei loro corpi, possono consentire loro di essere consapevoli ed evitare lesioni future.

 

Referenze

Guruprasad, R, et al. "Ipertrofia del muscolo massetere e pterigoideo mediale". Case report BMJ, Gruppo editoriale BMJ, 26 settembre 2011, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3185404/.

Jain, Prachi e Manu Rathee. "Anatomia, testa e collo, nervo pterigoideo mediale (interno)". In: StatPearls [Internet]. L'isola del tesoro (FL), StatPearls Publishing, 11 giugno 2022, www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK547712/.

Jain, Prachi e Manu Rathee. "Anatomia, testa e collo, muscolo pterigoideo mediale". In: StatPearls [Internet]. L'isola del tesoro (FL), StatPearls Publishing, 11 giugno 2022, www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK546588/.

Sabeh, Abrar Majed, et al. "Sindrome del dolore miofasciale e sua relazione con punti trigger, forma del viso, ipertrofia muscolare, deflessione, carico articolare, indice di massa corporea, età e stato di istruzione". Journal of International Society of Preventive & Community Dentistry, Wolters Kluwer – Medknow, 24 novembre 2020, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC7791579/.

Disclaimer

Mal di testa e mal di denti temporali

Mal di testa e mal di denti temporali

Introduzione

Mal di testa sono uno dei problemi comuni che colpiscono chiunque in tutto il mondo. Problemi diversi possono causare mal di testa e influenzare altre persone a seconda del problema. Il dolore può variare dall'essere sordo a acuto e influenzare l'umore, il senso di appartenenza e il corpo di una persona. Diversi mal di testa può avere effetti diversi sulle persone poiché il mal di testa può essere acuto o cronico e sovrapporsi ad altri problemi che colpiscono il corpo. A quel punto, i muscoli e gli organi circostanti intorno al viso possono essere coinvolti altre condizioni dove il mal di testa è un sintomo piuttosto che una causa. L'articolo di oggi esamina il muscolo temporale, come il dolore scatenante colpisce il muscolo temporale e come gestire il dolore associato ai punti trigger. Indirizziamo i pazienti a fornitori certificati specializzati in trattamenti muscolo-scheletrici per aiutare le persone che soffrono di dolore da trigger point associato al dolore muscolare temporale lungo il lato della testa. Inoltre, guidiamo i nostri pazienti indirizzandoli ai nostri fornitori di servizi medici associati in base al loro esame, quando appropriato. Ci assicuriamo di trovare che l'istruzione sia la soluzione per porre domande approfondite ai nostri fornitori. Il Dr. Jimenez DC osserva queste informazioni solo come servizio educativo. Disclaimer

11_Shah Ruolo della sensibilizzazione centrale compresso

Qual è il muscolo temporale?

muscolo-temporale.jpg

 

Hai avuto a che fare con un dolore sordo o acuto sul lato della testa? E la tensione che c'è lungo la tua mascella? O hai avuto a che fare con il dolore ai denti per l'intera giornata? Incontrare questi sintomi può essere difficile poiché colpiscono la regione facciale della testa e potrebbero sovrapporsi al muscolo temporale. Il muscolo temporale fa parte dei muscoli masticatori, che comprende i muscoli pterigoideo mediale, pterigoideo laterale e massetere. Il muscolo temporale è un muscolo piatto a forma di ventaglio che si estende dalla fossa temporale alla linea temporale inferiore del cranio. Questo muscolo converge per formare un tendine che circonda l'osso mascellare e aiuta a stabilizzare la mascella e la sua funzione estendendosi e ritraendosi. Gli studi rivelano che il muscolo temporale ha due tendini: superficiale e profondo, nella parte posteriore dei molari per favorire la masticazione e sono attaccati al processo coronoideo (la pelle e i tessuti sottocutanei che ricoprono il tendine superficiale del muscolo temporale e il muscolo massetere). a quel punto, fattori traumatici e ordinari possono influenzare il muscolo temporale e causare sintomi associati al muscolo.

 

In che modo i punti trigger influiscono sul muscolo temporale?

Quando fattori traumatici o ordinari iniziano a influenzare il corpo, inclusa la regione oro-facciale, possono causare lo sviluppo di sintomi indesiderati nel tempo e, se non trattati, rendere la vita di una persona miserabile. Gli studi rivelano che gli individui che si occupano di mal di testa cronico di tipo tensivo hanno un dolore intenso dal muscolo temporale. Quando il muscolo temporale diventa sensibile al tatto, il dolore può viaggiare in diverse aree del corpo. Questi sono noti come punti miofasciali o trigger e possono essere un po' difficili da diagnosticare per i medici perché possono imitare vari sintomi del dolore. I punti trigger lungo i muscoli temporali possono potenzialmente influenzare i denti e causare la formazione di mal di testa. I punti trigger attivi nel muscolo temporale potrebbero potenzialmente evocare dolore locale e riferito mentre costituiscono una delle fonti che contribuiscono al dolore da mal di testa. Ora, come può il muscolo temporale indurre mal di testa cronico di tipo tensivo? Bene, i punti trigger sono causati quando i muscoli sono abusati e possono sviluppare piccoli nodi lungo le fibre muscolari.

trigger-temporale-2.jpg

I punti trigger lungo il muscolo temporale potrebbero potenzialmente indurre un dolore dentale anomalo. Gli studi rivelano che il dolore dentale anomalo può essere indicato come mal di testa neurovascolare associato a tensione sul muscolo temporale. Poiché i punti trigger spesso imitano altre condizioni croniche che confondono molte persone sul motivo per cui stanno provando dolore da una parte del loro corpo, non ci sono segni di incontri traumatici. Poiché i punti trigger possono far viaggiare il dolore da un'area all'altra del corpo, molte persone cercano di trovare modi terapeutici per alleviare il loro dolore.


Una panoramica del muscolo temporale - Video

Hai avuto mal di testa che influiscono sulle tue attività quotidiane? La tua mascella sembra rigida o tenera al tatto? O i tuoi denti sono diventati più sensibili quando mangi determinati cibi? Molti di questi sintomi possono coinvolgere punti trigger che interessano il muscolo temporale. Il video sopra offre una panoramica dell'anatomia del muscolo temporale nel corpo. Il temporale è un muscolo a forma di ventaglio che converge nei tendini che aiutano a far muovere le mascelle. Quando i fattori influenzano il corpo, in particolare il muscolo temporale, può potenzialmente sviluppare punti trigger lungo le fibre muscolari. A quel punto, i punti trigger possono simulare condizioni che colpiscono il corpo, come mal di testa cronico di tipo tensivo e dolore ai denti. Gli studi rivelano che la pressione del dolore associata ai punti trigger lungo il muscolo temporale è costantemente più alta quando ci sono quantità diverse di serramento dei denti o divari della mascella. Per fortuna, ci sono modi per gestire il dolore muscolare temporale associato ai punti trigger.


Modi per gestire il dolore muscolare temporale associato ai punti trigger

massaggio-occipitale-cranico-tecnica-di-rilascio-800x800-1.jpg

 

Poiché i punti trigger lungo il muscolo temporale potrebbero potenzialmente causare dolore nella regione facciale orale, i muscoli circostanti come il trapezio superiore e lo sternocleidomastoideo con i loro punti trigger possono causare disfunzioni motorie della mascella e dolore ai denti. Fortunatamente, specialisti muscoloscheletrici come chiropratici, fisioterapisti e massaggiatori possono trovare dove si trovano i punti trigger e utilizzare varie tecniche per alleviare il dolore del punto trigger lungo il muscolo temporale. Gli studi rivelano che la manipolazione dei tessuti molli può aiutare a rilasciare la pressione del punto trigger dal muscolo temporale e causare sollievo. Utilizzando manipolazione morbida sul temporale miofasciale il dolore che colpisce il collo, la mascella e i muscoli cranici può aiutare a ridurre i sintomi del mal di testa e aiutare molte persone a provare sollievo.

 

Conclusione

Il temporale nel corpo è un muscolo piatto a forma di ventaglio che converge fino alla mascella e lavora con gli altri muscoli masticatori per fornire la funzione motoria alla mascella. Quando fattori ordinari o traumatici influenzano il muscolo temporale, può sviluppare punti trigger lungo le fibre muscolari. A quel punto, provoca sintomi simili al dolore e persino dolore riferito come mal di testa da tensione e mal di denti nella regione oro-fasciale della testa. Questo può far soffrire molte persone a meno che non ci siano modi per gestire i sintomi associati. Fortunatamente, molti specialisti muscoloscheletrici possono incorporare tecniche che prendono di mira il dolore del punto trigger correlato al muscolo interessato. Quando le persone utilizzano il trattamento per il dolore scatenante miofasciale, possono rimettere insieme le loro vite.

 

Referenze

Basit, Hajira, et al. "Anatomia, testa e collo, muscoli della masticazione - Statpearls - Libreria NCBI". In: StatPearls [Internet]. L'isola del tesoro (FL), StatPearls Publishing, 11 giugno 2022, www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK541027/.

Fernández-de-Las-Peñas, César, et al. "Il dolore locale e riferito dai punti trigger miofasciali nel muscolo temporale contribuisce al profilo del dolore nella cefalea di tipo tensivo cronica". Il diario clinico del dolore, Biblioteca nazionale di medicina degli Stati Uniti, 2007, pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/18075406/.

Fukuda, Ken-Ichi. "Diagnosi e trattamento del dolore dentale anormale". Giornale di anestesia dentale e medicina del dolore, The Korean Dental Society of Anesthsiology, marzo 2016, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5564113/.

Kuc, Joanna, et al. "Valutazione della mobilizzazione dei tessuti molli in pazienti con disturbo temporomandibolare-dolore miofasciale con rinvio". International Journal of Research Ambientale e Sanità Pubblica, MDPI, 21 dicembre 2020, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC7767373/.

McMillan, AS e ET Lawson. "Effetto del serramento dei denti e dell'apertura della mascella sulle soglie di pressione del dolore nei muscoli della mascella umana". Diario del dolore orofacciale, Biblioteca nazionale di medicina degli Stati Uniti, 1994, pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/7812222/.

Yu, Sun Kyoung, et al. "Morfologia del muscolo temporale incentrato sull'attaccamento tendineo al processo coronoideo". Anatomia e biologia cellulare, Associazione coreana degli anatomisti, 30 settembre 2021, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC8493017/.

Disclaimer

Trigger dolore che colpisce il muscolo sternocleidomastoideo

Trigger dolore che colpisce il muscolo sternocleidomastoideo

Introduzione

Lo collo è fondamentale per mantenere la testa eretta in una relazione casuale con il cervicale spina dorsale. Il collo ospita il organo tiroideo e i muscoli circostanti che aiutano a sostenere il collo al resto del corpo. Uno dei muscoli che aiutano a sostenere il collo è il muscolo sternocleidomastoideo. Quando le forze traumatiche iniziano a colpire il collo, nel tempo possono portare allo sviluppo di condizioni croniche associate al dolore. Quando le persone iniziano a sentire dolore al collo, possono renderle infelici e trovare modi per alleviare il dolore che stanno vivendo. L'articolo di oggi si concentra sul muscolo sternocleidomastoideo, su come il dolore scatenante colpisce questo muscolo e sui modi per alleviare il dolore SCM. Indirizziamo i pazienti a fornitori certificati specializzati in trattamenti muscolo-scheletrici per aiutare le persone che soffrono di SCM associato a dolore scatenante lungo il collo. Inoltre, guidiamo i nostri pazienti indirizzandoli ai nostri fornitori di servizi medici associati in base al loro esame, quando appropriato. Ci assicuriamo di trovare che l'istruzione sia la soluzione per porre domande approfondite ai nostri fornitori. Il Dr. Jimenez DC osserva queste informazioni solo come servizio educativo. Disclaimer

11_Shah Ruolo della sensibilizzazione centrale compresso

Qual è il muscolo sternocleidomastoideo?

Hai avuto dolore lungo i lati del collo? Che dire della mobilità limitata quando giri il collo da un lato all'altro? O il mal di testa sembra peggiorare durante l'intera giornata? Alcuni di questi sintomi sono associati a dolore lungo il collo e potrebbero interessare i muscoli circostanti che sono collegati. Uno dei muscoli circostanti che siedono dietro la tiroide è noto come SCM o muscolo sternocleidomastoideo. Il muscolo sternocleidomastoideo è un muscolo lungo con doppia innervazione e molteplici funzioni nel collo. L'SCM è collegato al muscolo trapezio che aiuta a flettere il collo, tirando la testa in avanti e portando il mento verso il petto. L'SCM e il muscolo trapezio lavorano insieme per aiutare a stabilizzare e fissare la posizione della testa mentre l'ospite sta parlando o mangiando. Quando i fattori influenzano il collo nel tempo, anche l'SCM viene coinvolto.

 

In che modo il dolore scatenante influisce sullo sternocleidomastoideo?

 

Quando i fattori influenzano l'SCM associato al collo, molti problemi inizieranno a interessare il collo e si sovrapporranno al dolore vicino agli occhi, alle orecchie, ai lati delle guance e alla fronte. Gli studi rivelano che SCM può sviluppare punti trigger miofasciali nella testa, causando dolore riferito. I punti trigger si formano solitamente quando le forze traumatiche colpiscono determinate aree del corpo. Affinché l'SCM sia influenzato dal dolore scatenante, piccoli nodi lungo la fascia tesa delle fibre muscolari SCM diventano sensibili alla pressione quando vengono compressi e molte persone spesso descrivono il dolore come profondo e sordo. A quel punto, i sintomi associati al dolore scatenante SCM possono apparire in numerose combinazioni o insieme a seconda della gravità del dolore sulla persona. Alcuni dei sintomi legati a Il dolore scatenante SCM include:

  • Mal di testa (seno, grappolo o tensione)
  • Gola infiammata
  • Dolore all'orecchio (suoni di schiocco nelle orecchie)
  • Visione offuscata
  • Vertigine
  • dizzyness
  • Problemi di equilibrio
  • Dolore muscolare

 


SCM Pain & Trigger Points- Video

Hai avuto mal di testa per tutto il giorno? Che dire della dolorabilità muscolare in alcune aree vicino al collo o alle spalle? O hai avuto le vertigini perché sta influenzando le tue attività quotidiane? Molte persone con questi sintomi potrebbero avere a che fare con dolore SCM associato al dolore scatenante. Il video sopra offre una panoramica approfondita di come il dolore scatenante può essere coinvolto con il dolore SCM. SCM o muscolo sternocleidomastoideo è un muscolo lungo che circonda i lati del collo ed è collegato al muscolo trapezio. Quando i fattori iniziano a influenzare l'SCM, il muscolo è a rischio di sviluppare dolore scatenante lungo le fibre muscolari. Gli studi rivelano che innescano il dolore lungo l'SCM possono influenzare le normali funzioni muscolari dell'SCM, come la masticazione a causa dell'iperattività. Fortunatamente, ci sono modi per alleviare il dolore SCM associato al dolore scatenante che colpisce il collo.


Modi per alleviare il dolore al collo SCM

 

Quando si tratta di dolore SCM associato al dolore scatenante lungo il collo, molte persone trovano il modo di alleviare i sintomi correlati che causano il dolore. Alcuni individui assumeranno farmaci da banco per alleviare il dolore al collo, alle spalle e alla testa. Allo stesso tempo, altri fanno allungamenti per rilasciare la tensione sulla testa, sul collo e sulle spalle. Tuttavia, il dolore scatenante è un po' complesso e difficile da diagnosticare poiché imita altre condizioni che colpiscono il corpo. Per fortuna, molti medici indirizzeranno specialisti muscoloscheletrici come massaggiatori, fisioterapisti e chiropratici che possono aiutare ad alleviare il dolore al collo SCM. Gli studi rivelano che una combinazione di fisioterapia, massaggi classici ed esercizi di stretching possono essere applicati per alleviare il dolore SCM al collo. Allungando e massaggiando l'SCM, molte persone possono iniziare a sentire sollievo dal dolore al collo, aumentare la gamma di movimento e avere resistenza nel collo. L'integrazione di questi vari trattamenti per il dolore al collo SCM (muscolo sternocleidomastoideo) può aiutare a rivitalizzare il senso di benessere di una persona senza soffrire.

 

Conclusione

L'SCM, o muscolo sternocleidomastoideo, è un muscolo lungo che si trova dietro l'organo tiroideo ed è collegato al muscolo trapezio. Questo muscolo aiuta a stabilizzare e mantiene la posizione della testa mentre flette il collo e abbassa il mento al petto. Quando fattori ambientali o traumatici influenzano i muscoli del collo, possono portare a condizioni croniche nel tempo, infliggendo così dolore e tenerezza lungo l'SCM. Questi sono noti come punti trigger e possono essere difficili da diagnosticare perché imitano altri sintomi cronici associati al collo, alla testa e alle spalle. Per fortuna, vari trattamenti come fisioterapia, esercizi di stretching e massaggi classici possono aiutare ad alleviare i punti trigger lungo l'SCM e alleviare il collo e i muscoli circostanti.

 

Referenze

Bordoni, Bruno e Matteo Varacallo. "Anatomia, testa e collo, muscolo sternocleidomastoideo". In: StatPearls [Internet]. L'isola del tesoro (FL), StatPearls Publishing, 5 aprile 2022, www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK532881/.

Buyükturan, Buket, et al. "Gli effetti dello stretching e del massaggio combinati del muscolo sternocleidomastoideo su dolore, disabilità, resistenza, kinesiofobia e gamma di movimento negli individui con dolore cronico al collo: uno studio randomizzato in singolo cieco". Scienza e pratica muscoloscheletrica, Biblioteca nazionale di medicina degli Stati Uniti, 12 giugno 2021, pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/34147954/.

Kohno, S, et al. "Dolore nel muscolo sternocleidomastoideo e interferenze occlusali". Giornale di riabilitazione orale, Biblioteca nazionale di medicina degli Stati Uniti, luglio 1988, pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/3171759/.

Missaghi, Babak. "Sindrome sternocleidomastoideo: un caso di studio". Il Journal of the Canadian Chiropractic Association, Canadian Chiropractic Association, settembre 2004, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC1769463/.

Disclaimer

L'impatto della malformazione di Chiari

L'impatto della malformazione di Chiari

Introduzione

Lo cervello e  midollo spinale hanno una relazione casuale nel sistema nervoso poiché aiutano a trasportare i segnali dei neuroni al resto del corpo. Questi segnali neuronali viaggiano attraverso il varie vie nervose che forniscono funzioni motorie-sensoriali a braccia, gambe, collo e schiena che aiutano a mantenere il corpo in posizione verticale e a funzionare correttamente. Quando cause naturali o problemi traumatici colpiscono il midollo spinale, può causare sintomi di dolore associati alla compressione dei nervi che si sovrappongono a diversi problemi cronici. Quando c'è una compressione del nervo spinale nella parte posteriore, può potenzialmente comportare dolore lombare o al collo. L'articolo di oggi esamina una condizione nota come malformazione di Chiari, i suoi sintomi associati alla colonna vertebrale e come la decompressione e la cura chiropratica gestiscono la malformazione di Chiari. Rimandiamo i pazienti a fornitori certificati specializzati in trattamenti neurologici per aiutare molte persone con malformazione di Chiari. Inoltre, guidiamo i nostri pazienti facendo riferimento ai nostri fornitori di servizi medici associati in base al loro esame quando è appropriato. Riteniamo che l'istruzione sia la soluzione per porre domande approfondite ai nostri fornitori. Il Dr. Alex Jimenez DC fornisce queste informazioni solo come servizio educativo. Disclaimer

 

Cos'è la malformazione di Chiari?

 

Hai avuto mal di testa cronico che causano rigidità al collo? E i problemi alla vescica incontrollabili? Senti sensazioni di formicolio lungo le dita delle mani e dei piedi? Alcuni di questi sintomi sono segni che potresti rischiare di sviluppare la malformazione di Chiari. La malformazione di Chiari è raro quando parti del tessuto cerebrale si estendono nel canale spinale. Questa condizione è un gruppo di anomalie che coinvolge parti del cervello e del midollo cervicale. Il cervello è composto da 6 pezzi che hanno funzioni diverse; sono:

  • Lobo frontale (Risoluzione dei problemi, emozioni, attenzione e concentrazione, ecc.)
  • Lobo parietale (senso del tatto, percezione visiva, differenziazione, ecc.)
  • Lobo temporale (memoria, comprensione delle lingue)
  • Lobo occipitale (Visione)
  • Cervelletto (Equilibrio, attività motoria, coordinazione)
  • Il tronco encefalico (midollo spinale, respirazione, cicli di sonno e veglia, ecc.)

Queste diverse sezioni del cervello hanno una relazione casuale con i loro organi e muscoli correlati per mantenere il corpo in movimento. Quando ci sono deformità che colpiscono il cervello da malformazione di Chiari, gli studi rivelano che il cervelletto fuoriesce dal cranio e preme contro il canale spinale circostante, provocando sintomi lungo la colonna vertebrale.

 

I sintomi associati alla malformazione di Chiari e alla colonna vertebrale

I sintomi associati alla malformazione di Chiari colpiscono la colonna vertebrale del corpo. I sintomi variano da individuo a individuo, da nessuno a grave. Il segno più comune associato alla malformazione di Chiari è il mal di testa. Gli studi rivelano che il mal di testa sintomatico a grappolo è correlato a varie malattie, inclusa la malformazione di Chiari. Quando si ha a che fare con un mal di testa che irradia dolore lungo il collo e le spalle, questo è noto come dolore somato-viscerale, in cui il muscolo interessato colpisce l'organo, causando dolore associato a un problema cronico. Diamo un'occhiata ad un altro sintomo legato alla presenza della malformazione di Chiari. Scoliosi è quando c'è una curvatura laterale nelle regioni toraciche o lombari della colonna vertebrale. Allora come si associa la scoliosi alla malformazione di Chiari? Quando la maturità scheletrica e l'età sono influenzate dalla scoliosi, studi dimostrano che le anomalie dell'asse neurale sono correlate con la progressione della curva, causando lo sviluppo del rischio di malformazione di Chiari. Altri sintomi associati alla malformazione di Chiari includono:

  • Debolezza muscolare (problemi di coordinazione, perdita di equilibrio)
  • Problemi di udito (acufene)
  • Problemi di vista (visione doppia, sensibilità alla luce)
  • Problemi di deglutizione
  • Disturbi del sonno (stanchezza cronica, insonnia, apnea notturna)
  • Problemi intestinali

 


La diagnosi di malformazione di Chiari-Video

Hai avuto problemi alla vescica dal nulla? Senti sensazioni di formicolio e bruciore lungo le braccia e le gambe? Il collo e la parte superiore della schiena si sentono rigidi? Questi sono alcuni dei sintomi associati alla malformazione di Chiari nella regione cervicale. Il video qui sopra offre una panoramica della malformazione di Chiari, della sua diagnosi e di come viene trattata. La malformazione di Chiari ha molteplici cause, ma la causa più comune è quando il cervelletto si sviluppa verso il basso e comprime il canale spinale. Ciò causa problemi dolorosi al collo e colpisce gli organi e i muscoli viscerali, causando sintomi dolorosi che potenzialmente coinvolgono altre parti del corpo. Fortunatamente, sono disponibili trattamenti per gestire la malformazione di Chiari e i suoi sintomi associati.


Decompressione e cura chiropratica per la malformazione di Chiari

 

La malformazione di Chiari è curabile attraverso la decompressione e la cura chiropratica gestendo i sintomi associati. Studi mostrano che la decompressione può migliorare i sintomi associati alla malformazione di Chiari e riguadagnare le funzioni motorie del collo e la mobilità delle braccia. La decompressione per la regione cervicale consente una leggera trazione sul collo per allungare il disco spinale compresso per rilasciare la pressione dalla radice nervosa. Per la cura chiropratica, la manipolazione spinale sulla parte superiore della schiena può aiutare ad alleviare il mal di testa dovuto alla sublussazione o al disallineamento spinale. L'utilizzo di questi due trattamenti consente a molte persone di trovare il sollievo che stanno cercando e di aiutare a gestire i sintomi associati ai loro problemi cronici.

 

Conclusione

Nel complesso, il cervello e il midollo spinale hanno una relazione casuale nel sistema nervoso poiché aiutano a trasportare i segnali neuronali a ciascuna parte del corpo per essere funzionali. Problemi traumatici o lesioni alla colonna vertebrale possono causare dolore nelle regioni cervicale, toracica e lombare mentre sono potenzialmente coinvolti in problemi cronici. La malformazione di Chiari è una condizione cronica in cui il cervelletto si sviluppa verso il basso e comprime il canale spinale. Ciò causa sintomi associati nella regione cervicale che possono influenzare drasticamente la metà superiore del corpo. Trattamenti come la decompressione e la cura chiropratica aiutano a gestire i sintomi associati causati dalla malformazione di Chiari attraverso modi non invasivi. L'incorporazione di questi trattamenti consente all'individuo di essere indolore.

 

Referenze

Goldschag, Nicolina, et al. "Decompressione nella malformazione di Chiari: esito clinico, motorio oculare, cerebellare e vestibolare". Frontiere in neurologia, Frontiers Media SA, 22 giugno 2017, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5479925/.

Hidalgo, Joaquin A, et al. "Malformazione di Arnold Chiari - Statpearls - Libreria NCBI." In: StatPearls [Internet]. L'isola del tesoro (FL), StatPearls Publishing, 1 maggio 2022, www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK431076/.

Kaplan, Yüksel e Özden Kamişli. "Cefalea a grappolo associata a malformazione sintomatica di tipo 1 di Chiari". Noro Psikiyatri Arsivi, Società turca di neuropsichiatria, marzo 2014, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5370268/.

Kelly, Michael P, et al. "Deformità spinale associata alla malformazione di Chiari". Cliniche di neurochirurgia del Nord America, Biblioteca nazionale di medicina degli Stati Uniti, ottobre 2015, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4584090/.

Personale, Mayo Clinic. "Malformazione di Chiari". Mayo Clinic, Mayo Foundation for Medical Education and Research, 24 settembre 2021, www.mayoclinic.org/diseases-conditions/chiari-malformation/symptoms-causes/syc-20354010.

Disclaimer

Mal di testa come problema somatoviscerale

Mal di testa come problema somatoviscerale

Introduzione

Tutti hanno mal di testa a un certo punto della loro vita, il che può essere straziante, a seconda della gravità. Che si tratti di un carico di lavoro pesante che provoca una forte tensione sulla fronte di una persona, allergie che causano un'immensa pressione tra la cavità del seno al centro del viso o fattori comuni che sembrano causare una sensazione di martellamento alla testa, mal di testa non sono uno scherzo. Spesso, il mal di testa sembra scomparire quando è nella sua forma acuta, ma può diventare cronico quando il dolore non scompare, causando problemi agli occhi e ai muscoli. L'articolo di oggi esamina come il mal di testa colpisce il corpo e come può diventare un problema somatoviscerale per molti individui. Indirizziamo i pazienti a fornitori certificati e qualificati specializzati in trattamenti neurologici che aiutano le persone che soffrono di mal di testa. Inoltre, guidiamo i nostri pazienti facendo riferimento ai nostri fornitori di servizi medici associati in base al loro esame quando è appropriato. Riteniamo che l'istruzione sia fondamentale per porre domande approfondite ai nostri fornitori. Il Dr. Alex Jimenez DC fornisce queste informazioni solo come servizio educativo. Disclaimer

 

La mia assicurazione può coprirlo? Sì, può. Se sei incerto, ecco il link a tutti i fornitori di assicurazioni che copriamo. In caso di domande o dubbi, chiamare il Dr. Jimenez al numero 915-850-0900.

05 - Mal di testa Cooper A4M - 1 diapositiva compressa

Come il mal di testa colpisce il corpo

 

Senti una sensazione martellante sulla fronte? I tuoi occhi sembrano dilatarsi e sensibili alla luce? Entrambe le braccia o le mani sembrano bloccarsi e hanno una sensazione di formicolio che si sente a disagio? Questi segni e sintomi sono varie forme di mal di testa che colpiscono la testa. La testa aiuta a proteggere il cervello dai danni poiché i segnali neuronali del sistema nervoso centrale sono collegati alle regioni cervicali della colonna vertebrale. Quando fattori come le abitudini di vita, l'assunzione di cibo con la dieta e lo stress influenzano il sistema nervoso centrale, iniziano a mescolarsi per formare varie forme di mal di testa. Ogni forma di mal di testa cambia continuamente in molti individui sofferenti per non rimanere mai fermi affinché i loro medici possano catturare il loro profilo specifico. Alcuni dei molteplici mal di testa includono:

  • Tensione mal di testa
  • Emicrania
  • Mal di testa da stress
  • Pressione sinoviale
  • Mal di testa a grappolo

Quando il mal di testa inizia a colpire il collo e la testa, la ricerca mostra che questi mal di testa provocano una convergenza tra le sezioni cervicali della colonna vertebrale e la base cranica. Questo diventa un mediatore per il collo e la testa per sviluppare il dolore riferito. Il dolore riferito è noto come dolore che si verifica in una sezione del corpo rispetto a dove si trova. Ad esempio, supponiamo che qualcuno abbia subito una lesione traumatica che gli causa un colpo di frusta al collo; quel dolore ai muscoli del collo può simulare un mal di testa che colpisce un lato della testa. Ulteriori informazioni sono state menzionate che l'emicrania può causare problemi infiammatori cronici nell'asse intestino-cervello, causando disfunzioni del sistema nervoso autonomo ed enterico e interessando il corpo. 


Come il corpo si occupa dell'emicrania-Video

Hai sentito pulsazioni in varie sezioni del tuo viso? Senti i muscoli irrigidirsi intorno al collo o alle spalle? O il tuo corpo si sente esausto perché il rumore sembra causare un dolore immenso? Le varie forme di mal di testa possono causare molti problemi non solo al collo ma anche al corpo. Il video sopra mostra cosa succede al corpo quando una persona soffre di emicrania. Gli studi di ricerca hanno notato che gli individui che soffrono di emicrania svilupperanno sintomi somatici associati come ansia e depressione, rendendo più frequenti l'emicrania. Allo stesso tempo, essendo le prime tre delle forme più comuni di mal di testa, l'emicrania può condividere un meccanismo sottostante comune che coinvolge i profili sovrapposti del sistema cerebrovascolare che equivale a un disturbo da stress ripetitivo che colpisce il sistema nervoso centrale.


Come il mal di testa è un problema somatoviscerale

 

Studi di ricerca hanno trovato che la gravità del mal di testa in una persona, specialmente nelle donne, provoca una relazione sinergica che provoca sintomi somatici e depressione così elevati. Ciò è dovuto alla sovrapposizione dei profili di rischio che influiscono sui meccanismi del sistema nervoso simpatico, provocando la produzione di cefalee cervicogeniche ed emicranie croniche. Questo perché la giunzione del tronco cerebrale e del midollo spinale è chiamata nucleo trigeminocervicale e si sovrappone alle cellule nocicettive. Quando ciò accade, le vicine fibre anatomiche del dolore del rachide cervicale e del sistema trigemino iniziano ad aggravarsi; crea impulsi di dolore dal collo alla testa, provocando l'interpretazione del mal di testa. 

 

Conclusione

Nel complesso, i mal di testa non sono uno scherzo quando iniziano a colpire il corpo e causano dolore mimico in diverse parti del corpo. Quando vari fattori iniziano a causare problemi somatici che irrigidiscono i muscoli ma colpiscono anche i nervi circostanti, possono formarsi mal di testa e diventare atroci. Diverse forme di mal di testa possono interessare altre regioni del viso e possono scomparire per un breve periodo nella loro forma acuta. Tuttavia, nella sua condizione cronica, può causare così tanto dolore al corpo. Trovare modi per evitare che il mal di testa progredisca ulteriormente può avvantaggiare l'individuo.

 

Referenze

Castien, René e Willem De Hertogh. "Una prospettiva neuroscientifica del trattamento fisico del mal di testa e del dolore al collo". Frontiere in neurologia, Frontiers Media SA, 26 marzo 2019, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6443880/.

Cámara-Lemarroy, Carlos R, et al. "Disturbi gastrointestinali associati all'emicrania: una revisione completa". World Journal of Gastroenterology, Baishideng Publishing Group Inc, 28 settembre 2016, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5037083/.

Maizels, Morris e Raoul Burchette. "Sintomi somatici nei pazienti con cefalea: l'influenza della diagnosi, della frequenza e della comorbidità della cefalea". Mal di testa, Biblioteca nazionale di medicina degli Stati Uniti, 2004, pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/15546261/.

Tietjen;Brandes JL;Digre KB;Baggaley S;Martin V;Recober A;Geweke LO;Hafeez F;Aurora SK;Herial NA;Utley C;Khuder SA;, G E. "Alta prevalenza di sintomi somatici e depressione nelle donne con Disabilitare il mal di testa cronico". Neurologia, Biblioteca nazionale di medicina degli Stati Uniti, 9 gennaio 2007, pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/17210894/.

Disclaimer

Forma più comune di dolore Il mal di testa

Forma più comune di dolore Il mal di testa

La forma più comune di dolore è il mal di testa. Che si tratti di un dolore lieve e sordo, di un forte palpito o di una dolorosa tensione lungo il cuoio capelluto e il collo, il mal di testa può interrompere e intralciare la vita di tutti i giorni. I farmaci antidolorifici da banco possono offrire un sollievo temporaneo, ma non arrivano alla radice e non risolvono la causa. La chiropratica è un'opzione di trattamento sicura ed efficace che porterà sollievo dal dolore alla testa e tratterà ciò che causa il mal di testa.

Forma più comune di dolore Il mal di testa

Trigger

Gli individui si impegnano in attività più sedentarie e più ore trascorse in una posizione fissa combinata con una postura scorretta possono aumentare l'irritazione delle articolazioni e la tensione muscolare del collo, della parte superiore della schiena e del cuoio capelluto. Il mal di testa può avere una varietà di cause o fattori scatenanti. Questi possono includere:

  • Lo stress è il fattore scatenante più comune
  • Tensione muscolare
  • Miglioramento dell’insonnia
  • Stimoli ambientali – rumori, luci, odori
  • Disidratazione
  • Cambiamenti meteo
  • Foods
  • Cambiamenti di zucchero nel sangue
  • Esercizio eccessivo

Tipi più comuni

Ci sono due categorie principali: primaria e secondaria mal di testa.

Mal di testa primari

Il mal di testa primario è quando il mal di testa stesso è il problema principale e non è un sintomo di malattie o condizioni sottostanti. Questi includono:

Cefalee secondarie

Questi sono correlati a condizioni mediche come:

  • Congestione sinusale
  • Uso eccessivo di farmaci
  • Infezione
  • Alta pressione sanguigna
  • Trauma
  • Ferita alla testa
  • Vasi sanguigni malati nel cervello
  • Tumore

Frequenza

Il mal di testa deriva dall'interazione dei segnali nel cervello, nei vasi sanguigni e nei nervi. Un meccanismo attiva nervi specifici che colpiscono i muscoli e i vasi sanguigni, inviando segnali di dolore al cervello. Se si verifica una delle seguenti condizioni, si consiglia di contattare un medico, uno specialista in cefalea o un chiropratico.

  • Tre o più mal di testa a settimana.
  • Mal di testa che peggiorano o non scompaiono.
  • Dover prendere un antidolorifico ogni giorno o quasi ogni giorno.
  • Hai bisogno di più di 2-3 dosi di farmaci da banco a settimana per alleviare i sintomi.
  • Mal di testa innescato da attività faticosa, duro lavoro/sforzo, piegamenti, tosse.
  • Cambiamenti recenti nei sintomi del mal di testa.
  • Storia familiare di mal di testa.

Descrizione clinica

Per arrivare alla radice un medico chiederà:

  • A che ora del giorno/notte si verifica di solito il mal di testa?
  • Quanto dura il mal di testa?
  • Dove si trova il dolore?
  • Tipo di dolore: palpitante, va e viene, dolore sordo, unilaterale, ecc.
  • Il mal di testa si manifesta improvvisamente senza preavviso o progredisce lentamente?
  • Ci sono altri sintomi come debolezza, nausea, sensibilità alla luce o al rumore, diminuzione dell'appetito, cambiamenti nell'atteggiamento o nel comportamento?

Chiropratica

Un chiropratico valuterà, diagnosticherà, condurrà un esame fisico per determinare la causa e svilupperà un piano di trattamento personalizzato per alleviare il dolore e aiutare a gestire e prevenire il mal di testa. Gli approcci terapeutici includono:

  • Una combinazione di terapia manipolativa chiropratica.
  • Attiva i punti trigger per rilasciare la tensione e consentire una circolazione ottimale dei nervi e del sangue.
  • Esercizi attivi e passivi.
  • Massaggi.
  • Allenamento per la salute.

Composizione corporea


Acqua

La maggior parte del corpo è costituita da acqua con la percentuale di composizione corporea che cambia in base alle esigenze funzionali individuali. Le funzioni essenziali dell'acqua includono:

  • Aiuta a costruire/riparare quasi tutte le cellule del corpo.
  • Regolazione della temperatura corporea attraverso la sudorazione e la respirazione.
  • L'energia dei carboidrati e delle proteine ​​viene trasportata dall'acqua attraverso il sangue.
  • Aiuta nella rimozione dei rifiuti metabolici attraverso la minzione.
  • Agisce come un ammortizzatore per proteggere il cervello e il midollo spinale.
  • Crea saliva/fluidi per lubrificare le articolazioni.

La quantità di acqua nel corpo dipende da vari fattori che includono:

L'acqua più comune proviene dalla massa corporea magra. Questo include sangue, organi e muscoli. Contenuto d'acqua dei principali organi del corpo:

  • Polmoni - 83%
  • Muscoli e reni – 79%
  • Cervello e cuore – 73%
  • Pelle - 64%
  • Ossa - 31%
Referenze

Bryans, Roland et al. "Linee guida basate sull'evidenza per il trattamento chiropratico degli adulti con cefalea". Journal of manipolative e terapie fisiologiche vol. 34,5 (2011): 274-89. doi:10.1016/j.jmpt.2011.04.008

Tyagi, Alok. "Nuovo mal di testa persistente quotidiano." Annali dell'Accademia indiana di neurologia vol. 15, Supplemento 1 (2012): S62-5. doi:10.4103/0972-2327.100011

Mal di testa e trattamento

Mal di testa e trattamento

Mal di testa e trattamento: Il mal di testa può variare da dolori lievi e sordo a forti dolori lancinanti. Possono essere episodici e cronici. I mal di testa da tensione sono i più comuni che si presentano con dolore intorno alla testa, al cuoio capelluto o al collo. Le emicranie sono spesso croniche, con il dolore che dura da poche ore a pochi giorni. La posizione del mal di testa e il tipo di dolore sperimentato possono indicare il tipo di mal di testa. Le fonti di mal di testa includono, ma non sono limitate a:

  • Alcuni tipi di alimenti
  • Suoni
  • Rumore eccessivo
  • Luci brillanti
  • Cambiamenti nella glicemia
  • Troppo esercizio fisico

Mal di testa e trattamento

Il sollievo dal mal di testa può derivare da farmaci da banco, farmaci da prescrizione, riposo e impacchi di ghiaccio/caldo sulla fronte o sul collo. La ricerca mostra che le persone che soffrono di mal di testa cronico ed emicrania beneficiano maggiormente della chiropratica a lungo termine rispetto alla sola terapia farmacologica. I medici in chiropratica offrono un sollievo sicuro, efficace e a lungo termine. Questo perché la maggior parte dei mal di testa ha uno schema spinale, muscolare o ripetuto, che i chiropratici sono stati addestrati a identificare e trattare.

Mal di testa da tensione e trattamento

Tensione Il mal di testa di solito peggiora nel pomeriggio e alla sera e spesso è correlato al lavoro, alla scuola e allo stress. Il dolore si avverte solitamente su entrambi i lati della fronte e/o nella parte superiore del collo. Questi mal di testa possono durare per lunghi periodi e possono essere scatenati da qualcosa di semplice come un viaggio in aereo. Il mal di testa da tensione è causato dalla tensione e dai punti trigger all'interno dei muscoli che si contraggono costantemente e non si rilassano. Gli aggiustamenti chiropratici e le tecniche di rilascio muscolare si sono dimostrati molto efficaci.

Mal di testa e trattamento dell'emicrania

Le emicranie sono suddivise in due categorie:

A aura di emicrania di solito viene prima dell'inizio di un'emicrania e consiste in:

  • Visualizzazione di una strana luce
  • Odori strani
  • Pensieri o esperienze confuse

Le emicranie sono più comuni nelle donne, ma si verificano negli uomini. Le cose che possono scatenare l'emicrania includono ma non sono limitate a:

  • Farmaci
  • Certi cibi
  • Esposizione ambientale
  • Abitudini del sonno

Si consiglia di tenere un diario del mal di testa per:

  • Conta tutti i cibi mangiati
  • Abitudini del sonno
  • Bere modelli
  • Farmaci
  • Esercizio fisico
  • Scenari di stress
  • Frequenza, durata, aree di dolore e disagio del mal di testa.

La ricerca ha mostrato risultati positivi dalla manipolazione chiropratica applicata a individui che soffrono di emicrania. Oltre agli aggiustamenti chiropratici, anche la nutrizione e l'integrazione hanno mostrato effetti positivi ea lungo termine.

Mal di testa e trattamento chiropratico

Lo stress può manifestarsi in molti modi che portano a mal di testa. Gli aggiustamenti chiropratici possono migliorare il dolore al collo acuto e cronico, riducendo il numero di mal di testa, che si tratti di emicranie, mal di testa da tensione o di altro tipo. chiropratici regolare l'allineamento della colonna vertebrale per migliorare la funzione e alleviare lo stress sul sistema nervoso utilizzando una metodologia mirata. Ciò consente al corpo di funzionare correttamente e riduce lo stress e la tensione. Un chiropratico consiglierà anche postura, allungamenti, esercizi e tecniche di rilassamento.

Regolazioni dello stile di vita

Capire come lo stile di vita influisce sulla gravità e sulla frequenza può essere una parte importante del successo prevenzione del mal di testa. Le regolazioni specifiche possono includere:

  • Mantenere modelli di sonno regolari.
  • Vai a dormire e svegliati alla stessa ora ogni giorno.
  • Esercitare regolarmente.
  • Esercizi di aerobica per almeno 30 minuti tre volte a settimana.
  • Mangia regolarmente pasti sani.
  • Non saltare i pasti.
  • Limita lo stress evitando i conflitti e risolvendo le controversie con calma.
  • Fai pause dallo stress quotidiano.
  • Non esagerare con i farmaci antidolorifici, poiché un uso eccessivo può peggiorare il mal di testa.

Composizione corporea


Apparato respiratorio

Il sistema respiratorio si riferisce agli organi del corpo coinvolti nella respirazione, nell'inalazione dell'ossigeno e nell'espirazione dell'anidride carbonica. Questi includono:

  • Naso cavità nasale
  • Gola – faringe
  • Voicebox – laringe
  • Trachea – trachea
  • Polmoni

Il sistema respiratorio è fondamentale perché fornisce ossigeno a tutti gli organi del corpo, supportando le funzioni di sostegno alla vita. Se l'apporto di ossigeno è insufficiente, la produzione di energia necessaria per la funzione degli organi viene compromessa, portando a una cattiva salute generale. L'apparato respiratorio si divide nelle vie respiratorie superiori e inferiori:

  • Il tratto respiratorio superiore comprende naso, cavità nasale, bocca, gola e laringe.
  • Il tratto respiratorio inferiore è costituito dalla trachea, dai polmoni e da tutte le sezioni del albero bronchiale.
  • Quando si respira, i peli/ciglia nel naso e nella trachea impediscono ai batteri e alle sostanze estranee di entrare nel corpo.
  • Occasionalmente, gli agenti patogeni superano le ciglia ed entrano nel corpo, causando malattie.
  • Questo è quando il sistema immunitario va a lavorare neutralizzando eventuali agenti patogeni invasori.
Referenze

Bryans, Roland et al. "Linee guida basate sull'evidenza per il trattamento chiropratico degli adulti con cefalea". Journal of manipolative e terapie fisiologiche vol. 34,5 (2011): 274-89. doi:10.1016/j.jmpt.2011.04.008

Chaibi, A et al. "Terapia manipolativa spinale chiropratica per l'emicrania: uno studio controllato randomizzato a tre braccia, in singolo cieco, placebo". Rivista europea di neurologia vol. 24,1 (2017): 143-153. doi:10.1111/ene.13166

Côté, Pierre et al. "Gestione non farmacologica del mal di testa persistente associato al dolore al collo: una linea guida di pratica clinica dalla collaborazione OPTIMa (Protocollo dell'Ontario per la gestione delle lesioni da traffico)". Rivista europea del dolore (Londra, Inghilterra) vol. 23,6 (2019): 1051-1070. doi:10.1002/ejp.1374

Daghlas, Iyas et al. "Disturbi del sonno abituale ed emicrania: uno studio di randomizzazione mendeliana". Annali di neurologia clinica e traslazionale vol. 7,12 (2020): 2370-2380. doi:10.1002/acn3.51228

Iwasaki, Akiko et al. "Difese immunitarie locali precoci nel tratto respiratorio". Recensioni di natura. Immunologia vol. 17,1 (2017): 7-20. doi:10.1038/nri.2016.117

Cura di sé per il mal di testa secondario

Cura di sé per il mal di testa secondario

Cura di sé per il mal di testa di tipo secondario. Diversi tipi di mal di testa vanno da lievi a atroci e anche la frequenza di insorgenza varia da persona a persona. Le cefalee sono classificate in tre tipi che sono mal di testa primari, secondari e nervosi. Primarie sono la tensione, emicraniae cefalea a grappolo. Vengono anche chiamati mal di testa da dolore nervoso nevralgia cranica mal di testa. Questo è quando uno o più nervi cranici che scendono lungo il collo dal cervello si infiammano, causando dolore e disagio. Il mal di testa secondario è un sintomo di una reazione corporea o di una lesione. Questi tipi di mal di testa possono essere causati da:

  • Problemi del seno
  • Allergie
  • Sforzo fisico
  • Disidratazione
  • Caffeina
  • Ormoni
  • Farmaci
  • Consumo di alcool
  • Commozione cerebrale
  • Trauma

Cura di sé per il mal di testa secondario

Mal di testa sinusale

Questi possono essere causati da a sinusite. Se si presenta dolore ai denti superiori, febbre e secrezione nasale gialla o verde, ciò potrebbe significare un'infezione. Un medico può aiutare con alcuni antibiotici. Per le persone che soffrono regolarmente di mal di testa sinusale a causa di cambiamenti nella pressione dell'aria o altre cause, ecco alcune tecniche di cura di sé:

Doccia calda

  • Il vapore può aiutare a drenare i seni. Fai una doccia calda o tieni la testa sopra una pentola di acqua fumante.

Irrigazione nasale e Neti Pots

  • Questa antico rimedio viene dall'India. Il concetto è semplice; la teiera ha un lungo beccuccio che va all'interno di una narice. La soluzione acquosa/salina passerà attraverso i seni e uscirà dall'altra narice drenando il naso e alleviando la pressione.

Compresse calde e fredde

  • Gli individui possono trovare sollievo alternando tra impacchi caldi e freddi posto sulla fronte. Questo riduce il gonfiore e consente il drenaggio dei seni.

Olio di eucalipto

  • Questo potente olio di Eucalipto le foglie aiutano a liberare i seni. Può essere fatto annusando alcune gocce poste su un panno per 10 minuti o mettendo una o due gocce in acqua calda e respirando il vapore.

allergia mal di testa

Le allergie sono una causa comune di mal di testa. La cura di sé può includere:

Nitrati e prevenzione dei nitriti

  • Questi sono conservanti alimentari comuni nei tipi di carne lavorati come pancetta, hot dog e salsicce. È un conservante, ma molti individui possono avere una reazione allergica che provoca mal di testa invece di orticaria.

Evita odori e odori potenti

Questo può essere difficile con tutti gli odori che si diffondono in giro, ma cerca di prestare attenzione agli odori circostanti poiché potrebbero causare una reazione allergica. Gli odori forti possono includere:

  • Prodotti per la pulizia
  • Smalto per unghie
  • Profumo
  • Spray per capelli
  • vernice
  • Fumo di sigaretta

Dieta di eliminazione

Le allergie alimentari spesso provocano problemi digestivi, orticaria e gonfiore delle vie aeree, ma possono anche causare mal di testa. Anche gli individui che non sono allergici al cibo stesso potrebbero essere sensibili ad altri elementi come coloranti o conservanti artificiali. Gli alimenti più comuni che causano mal di testa includono:

  • Formaggio
  • Cioccolato
  • Agrumi
  • Caffè
  • alcol

La consulenza con un allenatore della salute e/o un nutrizionista può aiutare a creare un piano alimentare personalizzato.

Mal di testa da sforzo

Il mal di testa da sforzo può essere prodotto da attività fisica/esercizio o sforzo. Di solito iniziano con dolore pulsante su entrambi i lati della testa e causano un viso o una carnagione arrossati. Possono essere causati da:

  • Attività fisiche prolungate, esercizio.
  • Attività faticosa sul lavoro di sollevamento di oggetti o pesi.
  • La cura di sé per fermare un mal di testa da sforzo include:

Raffreddamento

  • Un mal di testa da sforzo è il modo in cui il corpo dice che ha sovraesposto le sue capacità.
  • Bere un po 'd'acqua fresca
  • Fai una pausa di 20-30 minuti.

Evita i fattori scatenanti del mal di testa

  • Cerca di stare attento quando si presentano questi mal di testa e presta attenzione per vedere se c'è un trigger.
  • Questo può essere causato dalla disidratazione
  • Non abbastanza sonno.

Chiropratica e terapia fisica

Questi tipi di mal di testa possono anche essere causati da una postura scorretta durante il lavoro o l'esercizio.

  • Sollevare pesi pesanti o correre con la testa troppo avanti o indietro limita il flusso sanguigno, causando tensione muscolare.
  • Un chiropratico regola la colonna vertebrale e tutto il corpo
  • Educare agli esercizi di rafforzamento del core e alla forma corretta.

Caffeina Mal di testa

La caffeina restringe i vasi sanguigni che circondano il cervello. Quando un individuo interrompe il consumo, i vasi sanguigni si allargano. Ciò provoca un aumento del flusso sanguigno e della pressione sui nervi circostanti del cervello. Questo può innescare un mal di testa da astinenza da caffeina. La cura di sé include:

Menta piperita o olio di lavanda

  • Massaggiare una goccia di olio nelle tempie può aprire i vasi sanguigni e alleviare la pressione.

Impacchi di ghiaccio

  • L'applicazione di un impacco di ghiaccio sulla parte posteriore del collo può fermare il mal di testa da caffeina.

Schiacciando un pisolino

  •  Sdraiarsi e fare un pisolino per 30-60 minuti può aiutare a dare sollievo.
  • Alterna il caffè decaffeinato al caffè normale.

Mal di testa da ormoni

I livelli di estrogeni possono influenzare varie aree del corpo di una donna, incluso il mal di testa. Il mal di testa sperimentato appena prima o nei primi giorni di un ciclo mestruale è noto come emicrania mestruale. I mal di testa che iniziano durante l'ovulazione sono chiamati mal di testa ormonali. La cura di sé può includere:

Yoga

  • praticante yoga può aiutare a prevenire il verificarsi di mal di testa.

Pernottamento

  • Si consigliano 7-9 ore di sonno ogni notte per consentire al corpo di eliminare i vecchi ormoni e crearne di nuovi.
  • Questo può aiutare a prevenire un sovraccarico ormonale.

Massaggio

Lo stress porta al mal di testa.

  • La massoterapia è altamente raccomandata per ridurre lo stress e mantenere il corpo sciolto e rilassato.

Cambiare le pillole anticoncezionali

Alcuni tipi di pillole anticoncezionali possono avere più effetti collaterali di altri, incluso il mal di testa.

  • Chiedi a un medico di passare a un altro tipo per vedere se aiuta.

Composizione corporea


Dieta Master Cleanse

Lo Dieta Master Cleanse è un programma prescrittivo che si concentra su un regime alimentare o bevanda specifico. Questa dieta è destinata a durare circa due settimane e si basa su:

  • Bere una miscela d'acqua
  • Succo di limone
  • Sciroppo d'acero
  • Pepe di Caienna
  • A sciacquone con acqua salata può anche essere incorporato.
Referenze

Bryans, Roland et al. "Linee guida basate sull'evidenza per il trattamento chiropratico degli adulti con cefalea". Journal of manipolative e terapie fisiologiche vol. 34,5 (2011): 274-89. doi:10.1016/j.jmpt.2011.04.008

Chaibi, Aleksander e Michael Bjørn Russell. "Terapie manuali per il mal di testa cronico primario: una revisione sistematica di studi randomizzati controllati". Il diario del mal di testa e del dolore vol. 15,1 67. 2 ottobre 2014, doi: 10.1186/1129-2377-15-67

Green, Mark W. "Mal di testa secondari". Continuum (Minneapolis, Minnesota) vol. 18,4 (2012): 783-95. doi:10.1212/01.CON.0000418642.53146.17

Punti trigger del mal di testa e trattamento biochiropratico

Punti trigger del mal di testa e trattamento biochiropratico

Gli individui che soffrono di frequenti mal di testa possono avere punti trigger sensibili del mal di testa. Ogni caso è diverso e richiede un esame approfondito prima di poter iniziare un piano di trattamento chiropratico adeguato e personalizzato. Il mal di testa può essere causato da una varietà di cause. Questo potrebbe essere:

  • Reazioni ai farmaci
  • Disfunzione dell'articolazione temporomandibolare (ATM)
  • Tensione nei muscoli del collo
  • Basso livello di zucchero nel sangue
  • Alta pressione sanguigna
  • Stress
  • stanchezza

La maggior parte dei mal di testa ricorrenti si dividono in tre tipi:

  • Mal di testa da tensione, conosciuto anche come cefalee cervicogeniche
  • Emicrania mal di testa
  • cefalea a grappolo, che sono legati alle emicranie.

Punti trigger del mal di testa e trattamento biochiropratico

Tensione

Le cefalee tensive sono le più comuni e colpiscono circa il 77% delle persone che soffrono di cefalee croniche. La maggior parte delle persone descrive una cefalea tensiva come un dolore sordo e costante su un lato della testa e talvolta su entrambi i lati. Sono spesso descritti come aventi una fascia/cintura stretta intorno alla testa o dietro gli occhi. Questi mal di testa di solito iniziano lentamente, gradualmente e possono durare per pochi minuti o giorni. Tendono ad iniziare a metà giornata o prima della fine della giornata.

Questi mal di testa possono essere il risultato di stress e/o di una cattiva postura. La causa più comune sono le sublussazioni nella parte superiore della schiena e del collo, solitamente combinate con punti trigger attivi del mal di testa. Ciò sollecita i muscoli spinali nella parte superiore della schiena e nel collo. Un mal di testa da tensione o da stress può durare da 30 minuti a pochi giorni. La cefalea tensiva cronica può durare per mesi. Il dolore può essere grave; tuttavia, questi mal di testa in genere non sono associati a sintomi come palpitante, nausea o vomito.

Se le vertebre cervicali superiori si spostano dalla loro posizione e perdono il loro normale movimento, un piccolo muscolo chiamato rectus capitis posteriore minore/RPM comincia ad avere uno spasmo. Questo piccolo muscolo ha un tendine che si infila tra la parte superiore del collo e la base del cranio. Si attacca a un tessuto sottile e sensibile chiamato dura madre che copre il cervello. La dura madre è molto sensibile al dolore. Quando il muscolo RCPM va in spasmo, il tendine tira la dura madre causando mal di testa. Gli individui che lavorano alla scrivania per lunghe ore tendono a provare mal di testa per questa causa. Un'altra causa viene da dolore riferito causato da punti trigger del mal di testa nel sternocleidomastoid/SCM o muscolo elevatore sul lato del collo. Questa causa tende ad accadere più agli individui che hanno subito un colpo di frusta ferita con danno muscolare nella regione del collo.

Emicrania Mal di testa

Le emicranie sono mal di testa intensi e pulsanti associati a nausea e sensibilità alla luce o al rumore. Possono durare da poche ore a qualche giorno. Molti sperimentano sintomi visivi noti come aura appena prima che si manifestino. Questo è descritto come vedere luci lampeggianti o quando le cose assumono un aspetto onirico. Tuttavia, anche negli individui che non sperimentano l'aura, la maggior parte può dire che un'emicrania si sta preparando a presentarsi. Gli individui di solito hanno il loro primo attacco prima dei 30 anni. Tendono a funzionare in famiglie che supportano una componente genetica. Alcuni hanno attacchi più volte al mese, mentre altri possono averne meno di uno all'anno. La maggior parte delle persone scopre che le emicranie si verificano meno e diventano meno gravi man mano che invecchiano.

Questi mal di testa sono causati dalla costrizione dei vasi sanguigni nel cervello. Durante il periodo di costrizione, c'è una diminuzione della circolazione sanguigna. Segue la dilatazione/allargamento dei vasi sanguigni. Questo è ciò che porta ai sintomi visivi. Quindi i vasi sanguigni si dilatano, generando un rapido aumento della pressione sanguigna all'interno della testa. Questa maggiore pressione è ciò che porta a un mal di testa martellante. Ogni volta che il cuore batte, invia un'altra onda d'urto al cervello attraverso le arterie carotidi del collo. Esistono diverse teorie sul motivo per cui i vasi sanguigni si restringono, ma sono ancora sconosciuti. Ciò che è noto è che diversi fattori possono scatenare l'emicrania. Ciò comprende:

  • La mancanza di sonno
  • Stress
  • Luci tremolanti
  • Odori forti
  • Tempo che cambia
  • Alimenti ad alto contenuto di un amminoacido noto come tiramina

Grappolo

Il mal di testa a grappolo è un mal di testa atroce molto breve. Di solito si sentono su un lato della testa dietro gli occhi. Questi mal di testa colpiscono circa 1 milione di persone e sono più comuni negli uomini. Questo tipo di mal di testa tende a manifestarsi di notte. Si chiamano cefalea a grappolo perché tendono a manifestarsi da una a quattro volte al giorno per diversi giorni. Dopo che un cluster è finito, potrebbero passare mesi o addirittura anni prima che si ripresenti. Come l'emicrania, la cefalea a grappolo provoca la dilatazione dei vasi sanguigni nel cervello, aumentando la pressione.

Punti trigger

La terapia del punto trigger del mal di testa coinvolge quattro muscoli. Queste sono le:

Lo splenio i muscoli coinvolgono due singoli muscoli, lo Splenius Capitis e lo Splenius Cervicis. Questi muscoli corrono lungo la parte superiore della schiena fino alla base del cranio o alle vertebre cervicali/cervicali superiori. I punti trigger nei muscoli dello splenio sono un contributore comune al dolore che viaggia attraverso la testa verso la parte posteriore dell'occhio e la parte superiore della testa.

Lo suboccipitale sono un gruppo di quattro piccoli muscoli che mantengono un corretto movimento e posizionamento tra la prima vertebra cervicale e la base cranica. I punti trigger in questi muscoli possono causare dolore che sembra accadere all'interno della testa, dalla parte posteriore all'occhio e alla fronte. Gli individui riferiscono che l'intero lato della testa fa male. Questo è un modello di dolore simile a un'emicrania.

Lo sternocleidomastoid il muscolo corre lungo la base del cranio, dietro l'orecchio, lungo il lato del collo. Si attacca alla parte superiore dello sterno/sterno. Sebbene la maggior parte non sia a conoscenza dei punti trigger di questo muscolo, gli effetti sono evidenti. Ciò comprende:

  • Dolore riferito
  • Problemi di equilibrio
  • Sintomi visivi

Il dolore riferito tende ad essere dolore oculare, mal di testa sopra gli occhi e può anche causare mal d'orecchi. Una caratteristica insolita dei punti trigger del mal di testa SCM è che possono causare vertigini, nausea e problemi di equilibrio.

Lo trapezio il muscolo è il muscolo grande e piatto nella parte superiore e centrale della schiena. Il dolore può essere sentito nella tempia e nella parte posteriore della testa. Un punto trigger comune si trova nella parte superiore del muscolo. Questo punto particolare può attivarsi punti trigger secondari nei muscoli delle tempie o della mascella, causando dolore alla mascella o ai denti.

Trigger del mal di testa

  • Lo stress può essere un fattore scatenante.
  • Depressione, ansia, frustrazione e persino una piacevole eccitazione possono essere associate allo sviluppo del mal di testa.
  • Un diario del mal di testa può aiutare a determinare se fattori come il cibo, il tempo atmosferico e/o l'umore sono correlati ai modelli del mal di testa.
  • Esposizione ripetuta a composti di nitrito può provocare un mal di testa sordo accompagnato da un viso arrossato. Il nitrito dilata i vasi sanguigni e si trova in prodotti come i farmaci per il cuore, ed è anche usato come sostanza chimica per conservare la carne. Le carni lavorate contenenti nitrito di sodio possono contribuire al mal di testa.
  • Gli alimenti preparati con glutammato monosodico o MSG possono provocare mal di testa. Salsa di soia, batticarne e vari cibi confezionati contengono questa sostanza chimica come esaltatore di sapidità.
  • L'esposizione a veleni, anche varietà domestiche come insetticidi, tetracloruro di carbonio e piombo, può contribuire.
  • Contatto con batterie al piombo o ceramica smaltata al piombo.
  • Alimenti ad alto contenuto di aminoacidi tiramina dovrebbe essere evitato. Questo potrebbe essere formaggi stagionati come il cheddar, il brie, il cioccolato e il cibo in salamoia o fermentato.

Bio-Chiropratica

Gli aggiustamenti chiropratici sono molto efficaci per il trattamento del mal di testa da tensione, specialmente quelli che hanno origine nel collo. La ricerca ha scoperto che la manipolazione spinale ha portato a un miglioramento quasi immediato e ha avuto meno effetti collaterali e un sollievo più duraturo rispetto all'assunzione di farmaci comuni. C'è un miglioramento significativo manipolando le due vertebre cervicali superiori, combinato con aggiustamenti dell'area tra la colonna cervicale e toracica.


Test della composizione corporea


Esercizio di vibrazione

Si ritiene che l'esercizio con le vibrazioni stimoli le fibre muscolari senza andare in palestra o stressare le ossa. One studio suddivise le donne in postmenopausa in tre gruppi: resistenza allenamento, allenamento vibratorio combinato con allenamento di resistenza, o nessun esercizio/allenamento. La loro composizione corporea è stata misurata prima di iniziare lo studio. Dopo che lo studio è stato completato, i risultati includevano:

  • Sia il gruppo di resistenza che il gruppo di resistenza con l'allenamento vibratorio hanno aumentato la massa del tessuto magro.
  • Lo gruppo di controllo non ha mostrato un aumento della massa magra e, infatti, ha guadagnato grasso corporeo.
  • Il gruppo combinato, utilizzando l'allenamento vibratorio con l'allenamento di resistenza, ha mostrato un calo del grasso corporeo.

Un altro studio inserito atleti di sesso maschile in un programma di allenamento che includeva l'allenamento vibratorio. Il primo gruppo ha svolto un allenamento per la forza degli arti inferiori combinato con un allenamento vibratorio, e l'altro aveva un allenamento per la forza degli arti inferiori senza allenamento con le vibrazioni. I ricercatori hanno scoperto che gli atleti del gruppo di allenamento vibratorio hanno migliorato la forza di estensione delle gambe del cinque percento. Inoltre, sono migliorate anche le capacità di bilanciamento dei gruppi di allenamento vibratorio e il test di sollevamento/salto verticale.

Referenze

Bryans, Roland et al. "Linee guida basate sull'evidenza per il trattamento chiropratico degli adulti con cefalea". Journal of manipolative e terapie fisiologiche vol. 34,5 (2011): 274-89. doi:10.1016/j.jmpt.2011.04.008

Chaibi, Aleksander et al. "Terapia manipolativa spinale chiropratica per il mal di testa cervicogenico: uno studio controllato randomizzato, in cieco, con placebo". Note di ricerca BMC vol. 10,1 310. 24 luglio 2017, doi:10.1186/s13104-017-2651-4

Bryans R, Descarreaux M, Duranleau M, et al. Linee guida basate sull'evidenza per il trattamento chiropratico degli adulti con dolore al collo. J Manipulative Physiol Ther 2014; 37: 42-63.

Bryans R, Descarreaux M, Duranleau M, et al. Linee guida basate sull'evidenza per il trattamento chiropratico degli adulti con cefalea. J Manipulative Physiol Ther 2011; 34: 274-89.

La chiave della vertebra Atlas per mantenere l'equilibrio e l'allineamento della testa

La chiave della vertebra Atlas per mantenere l'equilibrio e l'allineamento della testa

Lo La vertebra dell'Atlante prende il nome dalla figura mitologica che teneva il mondo sulla schiena / sul collo. Le vertebre si trovano nella parte superiore della colonna vertebrale, dove si connettono il cranio e la colonna vertebrale. Più che una semplice base per il supporto, le vertebre potrebbero essere le vertebre più importanti del corpo. Consiste in un complesso fascio di nervi, arterie vertebrali ed è il punto in cui l'intero peso del cranio entra in contatto.  
 
Il mito richiede che Atlas stia attento mentre tiene il mondo con cura e sicurezza in ogni momento, altrimenti crollerà. La chiave è riuscire a bilanciarlo perfettamente. La vertebra ha lo stesso compito di sostenere correttamente la testa e mantenere la postura. Altrimenti i problemi con l'equilibrio e l'allineamento inizieranno a svilupparsi e interesseranno l'intera colonna vertebrale.  
11860 Vista Del Sol, Ste. 128 La chiave della vertebra dell'Atlante per mantenere l'equilibrio e l'allineamento della testa
 

La vertebra dell'Atlante

 

Equilibrio

Il ruolo delle vertebre dell'Atlante nel mantenere l'equilibrio si basa sulla sua capacità di adattarsi al peso della testa. La vertebra effettiva è più larga delle altre vertebre cervicali. Questo crea un centro di gravità rinforzato da una postura corretta. Distribuisce il peso della testa (10-12 libbre) in modo uniforme per centralizzare il peso e è supportato dalla naturale curvatura della colonna vertebrale. Se il centro di gravità si sposta, anche la vertebra dell'Atlante si inclinerà in quella direzione. Ciò crea instabilità nel rachide cervicale e può aumentare la quantità di peso che la colonna vertebrale sta assumendo e sta cercando di ridistribuire. Questo crea problemi alla colonna vertebrale e porta a tutto, dalla cattiva postura, alla sovracompensazione che porta a lesioni.  

Cause mutevoli

Interruzione della vertebra e la sua capacità di equilibrio può derivare da una varietà di cause e può verificarsi come risultato di condizioni croniche e acute. Alcuni includono:
  • Incidenti automobilistici, sport, infortuni sul lavoro può causare danni ai tessuti molli cervicali
  • La lussazione delle vertebre cervicali sotto l'Atlante provoca instabilità
  • Una cattiva postura fa sì che le persone compensino eccessivamente un lato del corpo che affatica muscoli, legamenti, tendini causando dolore e altri problemi
  • Dischi erniati, sporgenti e scivolati
11860 Vista Del Sol, Ste. 128 La chiave della vertebra dell'Atlante per mantenere l'equilibrio e l'allineamento della testa
 

Effetti sbilanciati

I problemi spinali vanno dal semplice dolore al collo e indolenzimento al dolore cronico completo. Poiché l'Atlante può alterare l'equilibrio dell'intera colonna vertebrale, combinato con il supporto del cranio, i problemi possono essere localizzato e riferito creando ulteriori complicazioni. Affrontare i problemi alla radice richiede un approccio chiropratico completo. Chiropratica valuterà la posizione della colonna vertebrale e determinerà il grado in cui Atlas si è spostato fuori posto. Un piano di trattamento di aggiustamento consente di riparare il danno diffuso.

Composizione corporea


 

La Perdita Muscolare

Gli individui non si rendono conto che la perdita muscolare si verifica per tutta la vita. Questo perché i muscoli, come altri tessuti del corpo, devono attraversare il turnover cellulare e la sintesi proteica. Ciò significa che il corpo scompone costantemente le proteine ​​nei muscoli e li ricostruisce. Il muscolo scheletrico può essere sviluppato con una corretta alimentazione e include il consumo di una quantità adeguata di proteine ​​per fornire gli amminoacidi necessari e dall'attività fisica. Il è vero anche il contrario, se un individuo diventa meno attivo fisicamente e / o la sua dieta non supporta più lo sviluppo di un aumento del tessuto muscolare, il corpo entra in uno stato catabolico / di riduzione dei tessuti noto come atrofia muscolare.

Disclaimer del post sul blog del Dr. Alex Jimenez

L'ambito delle nostre informazioni è limitato a chiropratica, muscoloscheletrica, medicine fisiche, benessere e problemi di salute sensibili e / o articoli, argomenti e discussioni di medicina funzionale. Utilizziamo protocolli funzionali di salute e benessere per trattare e supportare la cura di lesioni o disturbi del sistema muscolo-scheletrico. I nostri post, argomenti, argomenti e approfondimenti riguardano questioni cliniche, problemi e argomenti che riguardano e supportano direttamente o indirettamente il nostro ambito di pratica clinica. * Il nostro ufficio ha fatto un ragionevole tentativo di fornire citazioni di supporto e ha identificato lo studio di ricerca pertinente o gli studi a sostegno dei nostri post. Su richiesta, mettiamo anche a disposizione del consiglio di amministrazione e / o del pubblico copie degli studi di ricerca di supporto. Comprendiamo che trattiamo questioni che richiedono una spiegazione aggiuntiva su come può aiutare in un particolare piano di assistenza o protocollo di trattamento; pertanto, per discutere ulteriormente l'argomento di cui sopra, non esitate a chiedere al Dr. Alex Jimenez o contattarci al 915-850-0900. Provider con licenza in Texas e New Mexico *
Referenze
Woodfield, H. Charles 3 ° et al. Procedure chiropratiche cervicali - una pr cis della chiropratica cervicale superiore . Il Journal of the Canadian Chiropractic Association vol. 59,2 (2015): 173-92.