ClickCease
+ 1-915-850-0900 spinedoctors@gmail.com
Seleziona Pagina

Lesioni complesse

Team di chiropratica per lesioni complesse della clinica posteriore. Le lesioni complesse si verificano quando le persone subiscono lesioni gravi o catastrofiche o i cui casi sono più complessi a causa di traumi multipli, effetti psicologici e storie mediche preesistenti. Le lesioni complesse possono essere lesioni seriali dell'arto superiore, gravi traumi dei tessuti molli e lesioni concomitanti (naturalmente accompagnate o associate), lesioni ai vasi o ai nervi. Queste lesioni vanno oltre la comune distorsione e tensione e richiedono un livello di valutazione più profondo che potrebbe non essere facilmente evidente.

El Paso, specialista in lesioni di TX, chiropratico, il Dr. Alexander Jimenez discute le opzioni di trattamento, nonché la riabilitazione, l'allenamento muscolare/forza, la nutrizione e il ritorno alle normali funzioni corporee. I nostri programmi sono naturali e utilizzano la capacità del corpo di raggiungere obiettivi specifici misurati, piuttosto che introdurre sostanze chimiche dannose, sostituzione ormonale controversa, interventi chirurgici indesiderati o droghe che creano dipendenza. Vogliamo che tu viva una vita funzionale che sia soddisfatta con più energia, un atteggiamento positivo, un sonno migliore e meno dolore. Il nostro obiettivo è in definitiva consentire ai nostri pazienti di mantenere il modo di vivere più sano.


Nervo sciatico intrappolato dentro o intorno ai muscoli posteriori della coscia: Back Clinic

Nervo sciatico intrappolato dentro o intorno ai muscoli posteriori della coscia: Back Clinic

La sindrome del tendine del ginocchio è una condizione in cui il nervo sciatico viene pizzicato tra i muscoli del tendine del ginocchio e l'osso pelvico o dalle fasce di tessuto che collegano i muscoli del tendine del ginocchio causando compressione sopra e intorno al nervo. Si osserva in individui che praticano sport che prevedono corsa, calci o salti, in individui di mezza età impegnati in attività quotidiane che hanno subito cadute e in individui che stanno seduti per molte ore. La cura chiropratica, il massaggio e la terapia decompressiva possono alleviare i sintomi, liberare il nervo intrappolato, rilassare e allungare i muscoli e ripristinare la funzione. 

Nervo sciatico intrappolato dentro o intorno ai muscoli posteriori della coscia: clinica chiropratica

Muscoli del tendine del ginocchio intrappolati Nervo sciatico

Tre muscoli costituiscono i muscoli posteriori della coscia nella parte posteriore della coscia. Il nervo sciatico corre dalla parte bassa della schiena lungo la gamba fino al piede. Un nervo sciatico intrappolato può causare vari sintomi e sensazioni nella parte posteriore della gamba, dell'anca, del gluteo e del piede. Può far male sedersi o allungare le gambe, e di solito c'è tensione dentro e/o attorno al gluteo e alla parte posteriore della gamba. I sintomi in genere regrediscono quando si è sdraiati sulla schiena.

Causare

  • L'usura regolare dei muscoli della schiena e dei muscoli posteriori della coscia può contribuire alla condizione.
  • Spesso il nervo sciatico e/o la guaina che circonda il nervo sciatico rimane intrappolato e irritato mentre viaggia intorno al tuberosità ischiatica. Le tuberosità ischiatiche sono conosciute come le ossa ischiatiche.
  • L'area in cui il nervo sciatico scorre lungo la parte posteriore della gamba può restringersi, causando irritazione del nervo e sensazioni di bruciore, intorpidimento e formicolio.
  • La lesione si verifica spesso durante movimenti improvvisi, rapidi e violenti che allungano eccessivamente i tendini e/o i muscoli, ma può verificarsi anche durante movimenti lenti.
  • Il movimento agita la trazione e lo sfregamento del nervo sui muscoli.
  • Una trazione o uno schiocco non doloroso dei muscoli posteriori della coscia può causare spasmi muscolari e avvolgere il nervo.

Sintomi

I sintomi di solito includono quanto segue:

  • Dolore alle gambe che peggiora quando si è seduti.
  • Intenso dolore elettrico da tiro che rende difficile stare in piedi o muoversi.
  • Difficoltà a muovere la gamba o il piede.
  • Intorpidimento e debolezza dentro e intorno alla gamba.
  • Sensazioni di formicolio o bruciore che scendono lungo la gamba.
  • Dolore persistente su un lato della parte bassa della schiena.

Cura chiropratica

Trattamento chiropratico può alleviare i sintomi e rilasciare il nervo intrappolato. Il trattamento include:

  • Diagnosi accurata - Un chiropratico esaminerà e rivedrà l'attività fisica, il lavoro e la storia medica.
  • Terapie con ghiaccio e calore fermerà il gonfiore e aumenterà il flusso sanguigno.
  • Massoterapia rilassa i muscoli e aumenta la circolazione.
  • Terapia di decompressione allunga gradualmente e delicatamente il corpo.
  • Aggiustamenti chiropratici riallineare e reimpostare il corpo.
  • Allungamenti ed esercizi mirati manterrà i muscoli sciolti e aumenterà la forza.
  • Nutrizionale le raccomandazioni aiuteranno a ridurre l'infiammazione e prevenire le riacutizzazioni.

Muscoli posteriori della coscia e relazione del nervo sciatico


Riferimenti

Lohrer, Heinz, et al. "Intrappolamento nervoso dopo un infortunio al tendine del ginocchio." Rivista clinica di medicina dello sport: rivista ufficiale della Canadian Academy of Sports Medicine vol. 22,5 (2012): 443-5. doi:10.1097/JSM.0b013e318257d76c

Mattiussi, Gabriele, and Carlos Moreno. "Trattamento dell'intrappolamento del nervo sciatico correlato alla tendinopatia prossimale del tendine del ginocchio: presentazione di un'applicazione di" elettrolisi percutanea intratissue "guidata da ultrasuoni". Diario di muscoli, legamenti e tendini vol. 6,2 248-252. 17 settembre 2016, doi:10.11138/mltj/2016.6.2.248

McGregor, Catriona, et al. "Lesioni traumatiche e da uso eccessivo dell'origine ischiatica dei muscoli posteriori della coscia". Disabilità e riabilitazione vol. 30,20-22 (2008): 1597-601. doi:10.1080/09638280701786138

Saikku, Kari, et al. "Intrappolamento del nervo sciatico prossimale da parte dei tendini del bicipite femorale". Acta orthopedica Belgica vol. 76,3 (2010): 321-4.

Esercizi per il mal di schiena superiore

Esercizi per il mal di schiena superiore

Introduzione

I vari muscoli e legamenti che avvolgono la schiena aiutano a proteggere il regione toracica della colonna vertebrale. La colonna vertebrale ha tre sezioni: cervicale, toracica e lombare, che aiutano il corpo a piegarsi, girarsi e torcersi. Per la colonna vertebrale toracica, vari muscoli come il romboide, il trapezio e altri muscoli superficiali forniscono funzionalità alla scapola o alle scapole per stabilizzare la gabbia toracica. Quando il corpo soccombe a lesioni o forze traumatiche, può sviluppare la sindrome del dolore miofasciale associata al dolore alla parte superiore della schiena. Dolore alla parte superiore della schiena può portare a sintomi indesiderati che influenzano la loro qualità di vita. Fortunatamente, vari esercizi colpire la parte superiore della schiena e può rafforzare più muscoli da lesioni. L'articolo di oggi esamina gli effetti del mal di schiena nel corpo e mostra alcuni allungamenti ed esercizi che possono supportare i vari gruppi muscolari nella regione della parte superiore della schiena. Indirizziamo i nostri pazienti a fornitori certificati che incorporano tecniche e terapie multiple per molte persone che soffrono di mal di schiena e sintomi correlati che possono influenzare il sistema muscolo-scheletrico nel collo, nelle spalle e nella regione toracica della colonna vertebrale. Incoraggiamo e apprezziamo ogni paziente indirizzandolo a fornitori di servizi medici associati in base alla sua diagnosi quando è appropriato. Comprendiamo che l'educazione è un modo fantastico per porre ai nostri fornitori domande complesse su richiesta e comprensione del paziente. Il dottor Jimenez, DC, utilizza queste informazioni solo come servizio educativo. Disclaimer

cosa-sono-i-probiotici-gutdr-mini-explainer_63797c68

Gli effetti del mal di schiena superiore nel corpo

 

Hai riscontrato rigidità intorno o vicino alle scapole? Senti tensione muscolare quando ruoti le spalle? O fa male quando allunghi la parte superiore della schiena al mattino? Molti di questi problemi sono segni e sintomi di mal di schiena. Gli studi rivelano che il mal di schiena è una delle lamentele più comuni che molte persone andrebbero per cure di emergenza. Il mal di schiena può interessare le diverse regioni della schiena e causare sintomi indesiderati in varie aree della parte superiore della schiena. Ulteriori studi menzionati quel dolore persistente nella regione toracica potrebbe causare ipersensibilizzazione dei nervi intercostali che imitano altre condizioni che interessano la schiena. Alcune delle cause e degli effetti che possono portare allo sviluppo del mal di schiena includono:

  • Cattiva postura
  • Sollevamento improprio
  • Eventi traumatici o lesioni
  • Malattie croniche (osteoporosi, scoliosi, cifosi)

Quando ciò accade, può portare a condizioni sovrapposte che imitano altri problemi e, se non trattate immediatamente, lasciano gli individui con sintomi invalidanti cronici correlati al mal di schiena.

 


Video per alleviare il dolore nella parte superiore della schiena

Hai avuto rigidità alle spalle o al collo? Senti dolori e dolori quando allunghi le braccia? O che dire della tensione muscolare quando si solleva un oggetto pesante? Molti di questi fattori sono correlati al mal di schiena che colpisce la regione della colonna vertebrale toracica. Quando ciò accade, può portare a profili di rischio sovrapposti che possono svilupparsi in problemi diversi che possono causare ancora più dolore al corpo. Esistono vari modi per evitare che il mal di schiena superiore causi ulteriori problemi all'individuo e possa alleviare il dolore ad esso associato. Molte persone andrebbero in terapia chiropratica per riallineare la colonna vertebrale per portare un sollievo adeguato o incorporare esercizi e allungamenti della parte superiore della schiena per alleviare la tensione accumulata nelle regioni del collo e delle spalle. Il video sopra spiega come gli allungamenti funzionano per diverse regioni muscolari nella parte superiore della schiena e forniscono sollievo alla colonna vertebrale toracica.


Esercizi per il mal di schiena superiore

Per quanto riguarda la parte superiore della schiena, è importante capire che l'incorporazione di vari esercizi mirati alla regione toracica può causare lesioni prolungate. Gli studi rivelano che diversi esercizi per la schiena si concentrano non solo sulla schiena ma anche su spalle, braccia, petto, core e fianchi fornendo stabilità, equilibrio e coordinazione all'individuo. Ciò consente ai muscoli della regione posteriore di migliorare la forza e la resistenza nel tempo quando una persona continua ad allenarsi. Altri studi rivelano che protocolli come l'esercizio per la schiena McKenzie sono programmi efficaci per trattare varie condizioni muscoloscheletriche che possono causare dolore alla schiena. Molti fisioterapisti usano questo protocollo sui loro pazienti per alleviare il mal di schiena e aiutare a migliorare la loro struttura muscolare per avere una postura migliore.

 

Riscaldamento

Proprio come ogni individuo che sta iniziando a tornare alla propria salute e benessere attraverso l'esercizio, il passo più importante che chiunque deve fare è riscaldare i muscoli prima di iniziare un allenamento. Il riscaldamento di ciascun gruppo muscolare può prevenire lesioni future e aumentare il flusso sanguigno prima di iniziare l'esercizio. Molte persone incorporano allungamenti e rotolamento della schiuma per 5-10 minuti per garantire che ogni muscolo sia pronto per eseguire con il massimo sforzo.

esercizi

Dopo che il corpo si è riscaldato, è tempo di iniziare il regime di esercizio. Molti diversi movimenti di esercizio mirano a ciascun gruppo muscolare e aiutano a costruire la massa muscolare e migliorare la funzionalità. È importante aumentare lo slancio quando si tratta di allenarsi. Iniziare lentamente con un numero minimo di ripetizioni e serie è importante per garantire che l'esercizio venga eseguito correttamente. Successivamente, l'individuo può aumentare le ripetizioni dell'allenamento e andare con un peso maggiore. Di seguito sono riportate alcune delle routine di esercizi adatte per la parte superiore della schiena.

superuomo

 

  • Sdraiati sullo stomaco e allunga le braccia sopra la testa
  • Mantieni il collo in una posizione neutra e solleva contemporaneamente gambe e braccia dal pavimento
  • Assicurati di utilizzare la schiena e i glutei per sollevare
  • Fai una breve pausa in alto, quindi torna alla posizione di partenza
  • Completa tre serie da 10 ripetizioni

Questo esercizio aiuta a rafforzare la colonna vertebrale e i muscoli circostanti per sostenere la colonna vertebrale e ridurre eventuali lesioni future dovute al mal di schiena.

 

Il manubrio inverso vola

 

  • Afferra manubri leggeri
  • Cerniera in vita a 45 gradi stando in piedi
  • Assicurati che le braccia pendano con i pesi
  • Mantieni il collo in una posizione neutra mentre guardi in basso
  • Sollevare le braccia (con i manubri) lateralmente e verso l'alto
  • Stringi le spalle insieme in alto durante questo movimento
  • Completa tre serie da 8-12 ripetizioni

Questo esercizio è eccellente per rafforzare i muscoli che circondano la spalla e la parte superiore della schiena.

 

Righe

 

  • Usa una fascia di resistenza o un manubrio leggero.
  • Per la fascia di resistenza, fissa la fascia su una superficie stabile sopra il livello degli occhi. Per i manubri leggeri, estendi le braccia davanti al corpo sopra il livello degli occhi.
  • Usa una presa sopra la testa quando tieni le maniglie della fascia di resistenza e i manubri leggeri.
  • Tirare bande di resistenza o manubri verso il viso.
  • Svasare la parte superiore delle braccia ai lati
  • Stringi le spalle insieme
  • Fai una breve pausa e poi torna alla posizione di partenza
  • Completa tre serie da 12 ripetizioni

Questo esercizio aiuta a rafforzare i muscoli delle spalle e prevenire futuri infortuni nella parte superiore della schiena.

 

Conclusione

Alcuni vari muscoli e legamenti racchiudono la schiena e aiutano a proteggere la regione toracica della colonna vertebrale. Questi muscoli aiutano con la stabilizzazione della gabbia toracica e aiutano a fornire la funzionalità alla parte superiore della schiena. Quando più fattori causano lesioni traumatiche alla parte superiore della schiena, possono portare a sintomi simili al dolore che possono causare caratteristiche sovrapposte e influire sulla qualità della vita di una persona. Fortunatamente, vari esercizi mirano alla parte superiore della schiena e ai gruppi muscolari circostanti. Ogni attività si rivolge a tutti i muscoli della parte superiore della schiena e consente a una persona di ritrovare salute e benessere senza dolore costante.

 

Riferimenti

Atalay, Erdem, et al. "Effetto degli esercizi di rafforzamento degli arti superiori sulla forza lombare, sulla disabilità e sul dolore dei pazienti con lombalgia cronica: uno studio controllato randomizzato". Journal of Sports Science & Medicine, Biblioteca nazionale di medicina degli Stati Uniti, 1 dicembre 2017, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5721192/.

Casiano, Vincent E, et al. "Mal di schiena - Statpearls - Libreria NCBI." In: StatPearls [Internet]. L'isola del tesoro (FL), StatPearls Publishing, 4 settembre 2022, www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK538173/.

Louw, Adriaan e Stephen G. Schmidt. "Dolore cronico e colonna vertebrale toracica". Il diario di terapia manuale e manipolativa, Biblioteca nazionale di medicina degli Stati Uniti, luglio 2015, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4534852/.

Mann, Steven J., et al. "Esercizi per la schiena di McKenzie - Statpearls - Libreria NCBI." In: StatPearls [Internet]. L'isola del tesoro (FL), StatPearls Publishing, 4 luglio 2022, www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK539720/.

Disclaimer

Sciatica dall'allenamento: El Paso Back Clinic

Sciatica dall'allenamento: El Paso Back Clinic

Sciatica dall'allenamento: Ci sono benefici da un intenso esercizio fisico e un livello di accettazione del disagio che accompagna lo sforzo. Sebbene questo sia vero fino a un certo punto, quando le persone sentono la pompa e si trovano nella zona di allenamento, può essere molto facile decollare e esagerare. Questo è quando il corpo e la schiena diventano suscettibili alle lesioni. La sciatica da allenamento si verifica quando una pressione aggiuntiva sul nervo sciatico si traduce in un nervo compresso/pizzicato. Se non trattata può portare a ulteriori problemi alla schiena e altri problemi di salute. Il team di medicina funzionale e chiropratica medica per lesioni può alleviare la compressione, rilasciare il nervo, rilassare i muscoli e ripristinare la funzione.

Sciatica dall'allenamento: il team chiropratico di EP

Sciatica dall'allenamento

microtraumi

Costruire muscoli e aumentare la forza richiede una certa quantità di danni fisici ai muscoli per progredire con successo. L'esercizio intenso e pesante strappa i tessuti muscolari causando microtraumi che innescano una risposta di guarigione che crea massa muscolare. Queste micro-lesioni possono causare l'irrigidimento dei muscoli della schiena, spostando la colonna vertebrale fuori allineamento, causando lo scivolamento dei dischi e la compressione dei nervi, o da muscoli delle gambe tesi come il piriforme che si gonfia e schiaccia il nervo sciatico.

Cause

Riposo e ripristino

  • È importante capire che un corretto recupero è essenziale per un programma di esercizi.
  • Possono essere necessarie fino a 72 ore per riprendersi dalle microlacerazioni.
  • Gli individui che tornano subito indietro per un allenamento simile possono aggravare le micro lacrime esistenti mentre ne creano di più, determinando un ciclo discendente di sintomi che può portare ad altri problemi o diventare una condizione cronica.
  • La rotazione verso esercizi che vanno leggeri sui muscoli della schiena e delle gambe aiuta nella normale guarigione e sviluppo del tessuto muscolare.

Non riscaldarsi prima dell'allenamento

  • Non riscaldarsi prima dell'allenamento può causare lesioni.
  • Quando i muscoli sono freddi e non riscaldati correttamente, possono diventare rigidi e inflessibili, causando loro tensione e lacerazione se esposti a uno sforzo improvviso e intenso.
  • Prima di eseguire qualsiasi esercizio, inizia sempre con un riscaldamento delicato e a basso impatto.

Non si allunga correttamente o per niente

  • Lo stretching di tutto il corpo è necessario poiché i muscoli strappati e tesi devono essere rilassati e mantenuti sciolti.
  • Assicurati di allungare completamente i muscoli posteriori della coscia e i fianchi.
  • Dopo ogni allenamento, prenditi 10 minuti e fai stretching.

Non allungare dopo

  • Fai sempre un po' di stretching dopo un allenamento.
  • Lo stretching dopo può aiutare a prevenire l'affaticamento muscolare e il dolore da un accumulo di acido lattico.

A partire da pesi massimi

  • Molti infortuni si verificano perché le persone iniziano troppo pesanti.
  • Sfidare le prestazioni del corpo fa parte del processo, ma dovrebbe essere fatto a piccoli passi.
  • Inizia con pesi più leggeri e aggiungine altri gradualmente.

Postura e forma scorrette

  • Una delle principali cause di problemi alla schiena è una postura e una forma scorrette.
  • Curvare la schiena durante il sollevamento pesi è l'errore maggiore.
  • Overarching può anche causare lesioni.
  • Quando esegui flessioni o plank, evita di affondare i fianchi.

Superfici dure

  • Per i corridori, le superfici dure come il cemento o l'asfalto costringono il corpo e la schiena ad assorbire la maggior parte dell'impatto.
  • Questo comprime le vertebre, che possono irritare il nervo sciatico.
  • Ruota utilizzando piste da corsa o un tapis roulant.
  • Lavora sulla corsa con un passo più breve per ridurre il rimbalzo e l'impatto.
  • Incorporare l'allenamento incrociato.
  • Ruota l'allenamento della forza della parte superiore del corpo per far riposare gambe, glutei e muscoli della schiena.

Riabilitazione chiropratica

La cura chiropratica, il massaggio e la terapia di decompressione possono alleviare il dolore della sciatalgia. Usando manipolazione spinale tecniche e altre terapie, i chiropratici possono alleviare la pressione sul nervo. Il trattamento prevede:

  • I raggi X vengono presi in modo che il chiropratico possa capire la causa.
  • Massaggiare i muscoli per rilassarli e rilasciarli e aumentare la circolazione.
  • Stretching e applicazione di una pressione controllata alle articolazioni.
  • Verranno consigliati esercizi e allungamenti specifici da fare a casa.
  • Coaching sanitario e nutrizione e raccomandazioni per il benessere.

Trattamento personalizzato della sciatica


Riferimenti

Bonasia DE, Rosso F, Cottino U, Rossi R. Dolore alle gambe indotto dall'esercizio. Asia Pac J Sports Med Arthrosc Rehabil Technol. 2015;2(3):73-84. doi:10.1016/j.asmart.2015.03.003

Cook CE, Taylor J, Wright A, Milosavljevic S, Goode A, Whitford M. Fattori di rischio per la prima incidenza di sciatica: una revisione sistematica. Physiother Res Int. 2014 giugno; 18:65-78. doi:doi:10.1002/pri.1572

Koes BW, van Tulder MW, Peul WC. Diagnosi e trattamento della sciatica. BMJ. 2007;334(7607):1313‐1317. doi:10.1136/bmj.39223.428495.BE

Lewis RA, Williams NH, Sutton AJ, et al. Efficacia clinica comparativa delle strategie di gestione per la sciatica: una revisione sistematica e meta-analisi di rete. (PDF). Colonna vertebrale J. 2015;15(6):1461-77. doi:10.1016/j.spinee.2013.08.049

Ropper AH, Zafonte RD. Sciatica. N Inglese J Med. 2015;372(13):1240–8. doi:10.1056/NEJMra1410151

Salehi, Alireza, et al. “Chiropratica: è efficace nel trattamento delle malattie? Revisione delle revisioni sistematiche. Giornale internazionale di infermieristica e ostetricia basata sulla comunità vol. 3,4 (2015): 244-54.

Diagnosi diversa per la sindrome del dolore miofasciale nel corpo

Diagnosi diversa per la sindrome del dolore miofasciale nel corpo

Introduzione

Il corpo è una macchina complessa con vari muscoli, tendini, legamenti e organi vitali, ognuno dei quali svolge un ruolo specifico nel mantenere la funzionalità e la stabilità dell'ospite. Il corpo consente il movimento e la mobilità dal collo fino al piedi. Quando il corpo soffre di dolore o è stato colpito da vari problemi correlati al dolore, possono verificarsi due cose, una, dove dolore acuto può influenzare il corpo e causare dolore all'individuo per alcuni giorni o due, di cui il corpo soffre il dolore cronico che porta allo sviluppo della sindrome del dolore miofasciale che può portare a dolore riferito in diversi gruppi muscolari e causare disfunzioni del corpo. L'articolo di oggi esamina come diagnosticare la sindrome del dolore miofasciale, come il corpo reagisce a questa condizione e come vari trattamenti possono ridurre la sindrome del dolore miofasciale nel corpo. Indirizziamo i pazienti a fornitori certificati che incorporano tecniche e terapie per le persone che si occupano della sindrome del dolore miofasciale che colpisce diverse aree del corpo e ne causa la funzionalità. Individuando da dove provengono i punti trigger, molti specialisti del dolore utilizzano un piano di trattamento per ridurre gli effetti che i punti trigger stanno causando sul corpo mentre formulano una diagnosi per ridurre al minimo il dolore riferito che colpisce il corpo. Incoraggiamo e apprezziamo ogni paziente indirizzandolo a fornitori di servizi medici associati in base alla sua diagnosi quando è appropriato. Comprendiamo che l'educazione è un modo fantastico per porre ai nostri fornitori domande complesse su richiesta e comprensione del paziente. Il dottor Jimenez, DC, utilizza queste informazioni solo come servizio educativo. Disclaimer

sistemi-organi-tratti-somatosensoriali-mcat-khan-academy_6370432f

Come diagnosticare la sindrome del dolore miofasciale

Hai provato dolore in diverse parti del tuo corpo? Hai delle aree di reclamo che influenzano il tuo stile di vita quotidiano? O hai problemi di stabilità e mobilità quando sei in giro? Il più delle volte, circa il 25% degli americani soffre di dolori che possono avere un impatto sulla loro vita e, se non trattati immediatamente, possono causare disfunzioni del corpo. Quando c'è un dolore costante nel corpo, può causare profili di rischio sovrapposti, noti come sindrome del dolore miofasciale. Sindrome del dolore miofasciale è spesso definito come un dolore che origina lungo i gruppi muscolari muscolo-scheletrici e provoca punti iperirritabili all'interno della fascia tesa delle fibre muscolari, provocando lo sviluppo di punti trigger. Ciò significa che i movimenti ripetitivi causano affaticamento muscolare e tensione lungo le fibre muscolari quando il corpo esegue quotidianamente movimenti ripetitivi.

 

 

Quando molte persone hanno a che fare con la sindrome del dolore miofasciale, vanno dal loro medico di base e spiegano che hanno a che fare con il dolore in diverse aree del loro corpo, tra cui testa, collo, spalle, schiena, fianchi, ecc. Successivamente, i loro medici condurre un esame per vedere dove si verifica il problema. Molti medici spesso fanno numerose domande ai loro pazienti sulle loro attività quotidiane prima di giungere a una diagnosi che la sindrome del dolore miofasciale sta colpendo i loro corpi. Gli studi rivelano che l'eziologia della sindrome del dolore miofasciale non è completamente compresa. Tuttavia, quando i muscoli, i legamenti e i tessuti sono infiammati o subiscono traumi ripetuti, possono essere accompagnati da condizioni e disturbi correlati. A quel punto, i medici lavoreranno con i loro fornitori di servizi medici associati per sviluppare un piano di trattamento personalizzato per diagnosticare e ridurre la sindrome del dolore miofasciale associata a condizioni croniche che colpiscono il corpo.

 

Come reagisce il corpo alla sindrome del dolore miofasciale

 

Ora, quando il corpo ha a che fare con la sindrome del dolore miofasciale, gli studi rivelano che può essere un grave problema di salute quando non viene curato immediatamente; può causare quanto segue:

  • Mobilità compromessa
  • Dolore
  • Ipersensibilità muscolare
  • Problemi di sonno
  • Problemi neurologici

Secondo "Myofascial Pain and Dysfunction: The Trigger Point Manual", del Dr. Janet G. Travell, MD, il libro menzionava che quando la sindrome del dolore miofasciale diventa aberrante, può portare a un disturbo noto come disturbo della modulazione del dolore miofasciale. Ciò significa che quando una persona ha a che fare con punti trigger nel proprio corpo, può distorcere i modelli di dolore riferiti quando viene diagnosticata. I punti trigger attivi normalmente proiettano il dolore in diverse posizioni del corpo, noto come dolore riferito. Tuttavia, con il disturbo della modulazione del dolore miofasciale, il dolore non è localizzato ma aberrante, il che provoca una distorsione del del sistema nervoso centrale e invia segnali di dolore per causare danni strutturali ai muscoli interessati nel corpo.

 


Una panoramica del dolore riferito - Video

Hai provato dolore in diverse parti del tuo corpo? Hai problemi di mobilità quando giri il collo o i fianchi? Ti senti come se stessi perdendo la qualità della tua vita? Se hai avuto a che fare con problemi simili al dolore nel tuo corpo, potrebbe essere dovuto alla sindrome del dolore miofasciale che causa questi problemi. La sindrome del dolore miofasciale si verifica quando il corpo subisce movimenti ripetitivi o traumi che causano sintomi di affaticamento muscolare e rigidità correlati al dolore riferito. Il video sopra spiega cosa fa il dolore riferito al corpo e come può influenzare i muscoli e gli organi corrispondenti. Questo è noto come disfunzione somato-viscerale, in cui i muscoli e i relativi organi vitali sono colpiti, causando dolore. Un esempio potrebbe essere il dolore toracico associato a problemi cardiovascolari che simulano un attacco di cuore. Vari trattamenti possono ora trattare la sindrome del dolore miofasciale associata a punti trigger che possono ridurre il dolore localizzato che colpisce il corpo.


Vari trattamenti per ridurre la sindrome del dolore miofasciale

 

Diversi trattamenti disponibili possono aiutare il corpo e ripristinare la qualità della vita di una persona quando si tratta di ridurre i sintomi simili al dolore associati alla sindrome del dolore miofasciale. Come affermato in precedenza, quando a una persona viene diagnosticata la sindrome del dolore miofasciale dai suoi medici primari, i loro medici lavoreranno con altri specialisti del dolore, come fisioterapisti, massaggiatori e chiropratici, che possono individuare dove si trova il dolore riferito nel corpo e alleviare i sintomi. Ciò consente di personalizzare il piano di trattamento e di adattarlo all'individuo. Quando la sindrome del dolore miofasciale fa sì che i muscoli diventino tesi e rigidi a causa di fattori ripetitivi, gli specialisti del dolore lavorano con il corpo per ripristinare la funzionalità e aiutare a sciogliere i muscoli. Non solo, ma molte persone avrebbero accettato pratiche meditative per consentire ai loro corpi di rilassarsi e ridurre lo sviluppo di futuri punti trigger. Ciò consentirà loro di avere una mente chiara e di essere indolore.

 

Conclusione

La sindrome del dolore miofasciale è quando il corpo ha sintomi simili al dolore che interessano diversi gruppi muscolari. Può causare numerosi sintomi associati al dolore che possono causare mobilità e disfunzione nell'individuo. Poiché il corpo è una macchina complessa che incorpora vari muscoli, tendini, legamenti e organi vitali per mantenere la funzionalità, il dolore miofasciale può causare dolore riferito a una diversa posizione del corpo e può essere un grave problema di salute. Tuttavia, i trattamenti disponibili possono ridurre i sintomi simili al dolore causati dalla sindrome del dolore miofasciale. Quando i medici lavorano con fornitori di servizi medici associati specializzati nella sindrome del dolore miofasciale, possono sviluppare un piano di trattamento personalizzato per ridurre i futuri sintomi simili al dolore associati alla sindrome del dolore miofasciale dal causare più problemi al corpo e persino ridurre le condizioni correlate che si sovrappongono che scatenano il dolore miofasciale .

 

Riferimenti

Cao, Qi-Wang, et al. "Consenso degli esperti sulla diagnosi e il trattamento della sindrome del dolore miofasciale". Giornale mondiale dei casi clinici, US National Library of Medicine, 26 marzo 2021, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC8017503/.

Desai, Mehul J, et al. "Sindrome del dolore miofasciale: una revisione del trattamento". Dolore e terapia, Biblioteca nazionale di medicina degli Stati Uniti, giugno 2013, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4107879/.

Jafri, M Saleet. "Meccanismi del dolore miofasciale". Annunci di ricerca accademici internazionali, Biblioteca nazionale di medicina degli Stati Uniti, 2014, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4285362/.

Niddam, DM, et al. "Cambiamenti strutturali del cervello nei pazienti con dolore miofasciale cronico". European Journal of Pain (Londra, Inghilterra), Biblioteca nazionale di medicina degli Stati Uniti, gennaio 2017, pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/27352085/.

Travell, JG, et al. Dolore miofasciale e disfunzione: il manuale del punto trigger: vol. 2: gli arti inferiori. Williams & Wilkins, 1999.

Disclaimer

Scoliosi idiopatica: El Paso Back Clinic

Scoliosi idiopatica: El Paso Back Clinic

Scoliosi idiopatica significa che non è stata identificata alcuna causa congenita o neuromuscolare che ha creato la deformazione spinale. Tuttavia, la scoliosi idiopatica è il tipo più comune e colpisce dal 2% al 3% degli individui. Gli individui con diagnosi di una malattia o condizione idiopatica possono essere frustrati con più domande che risposte, ma possono comunque essere trattati in adulti e bambini.

Scoliosi idiopatica

Scoliosi idiopatica: team chiropratico di EP

Scoliosi congenita

  • La scoliosi congenita è una curvatura anormale della colonna vertebrale correlata alla nascita del paziente.
  • Di solito, un fallimento di formazione o segmentazione durante il normale sviluppo porta alla condizione spinale.

Scoliosi neuromuscolare

  • Gli individui con scoliosi neuromuscolare di solito nascono con disordini neurologici che contribuiscono all'irregolarità muscolare, spesso con conseguente sviluppo della condizione.
  • Ad esempio, gli individui con paralisi cerebrale nascono con irregolarità muscolari che possono contribuire allo sviluppo della scoliosi.

Chi è colpito

Chiunque può sviluppare la scoliosi, ma i bambini e gli adulti sono divisi in categorie separate.

Bambini

  • I bambini con questa condizione sono divisi in tre sottocategorie:
  • Scoliosi idiopatica infantile
  • Scoliosi idiopatica giovanile
  • Scoliosi idiopatica adolescente

Strumenti Bowman per analizzare le seguenti finiture: le classificazioni sono basate sull'età e maturità scheletrica.

  • Infantile ha da zero a 3 anni.
  • Un giovane ha dai 3 ai 10 anni.
  • Gli adolescenti vanno dagli 11 anni in poi o quando iniziano la pubertà, fino al punto in cui lo scheletro matura completamente.

Adulti

  • La scoliosi idiopatica negli adulti è il risultato di una scoliosi non diagnosticata o non trattata durante l'infanzia che è gradualmente progredita.

Cause

La ricerca ha trovato una predisposizione genetica allo sviluppo della scoliosi, poiché è stato riscontrato che si trasmette nelle famiglie. Test genetici è stato progettato per aiutare a determinare il rischio di sviluppare scoliosi progressiva. Sono state presentate teorie sulle anomalie che colpiscono il sistema nervoso. Questi includono:

  • Disfunzioni dei tronco cerebrale or equilibrio sono stati frequentemente identificati in individui con scoliosi idiopatica.
  • Altre teorie suggeriscono anomalie della crescita scheletrica o ormonali/metabolica disfunzione può contribuire alla condizione.
  • Tuttavia, la determinazione della sua causa esatta rimane sconosciuta.

Segni e sintomi

Ecco alcune cose a cui prestare attenzione.

  • Il corpo è inclinato su un lato.
  • C'è un'irregolarità della gabbia toracica o dei fianchi.
  • Spalle irregolari.
  • Le scapole possono sporgere o sporgere.
  • La testa non è posizionata direttamente sopra il bacino.

Diagnosi

Le curve della scoliosi idiopatica tendono a seguire schemi prevedibili.

  • Scoliosi del torace destro o del dorso medio
  • Scoliosi toracolombare sinistra o media e bassa della schiena
  • Relativo toracico iper o ipo cifosi

Le immagini di risonanza magnetica/risonanza magnetica della colonna vertebrale possono mostrare segni di eventuali anomalie significative. Se nessun'altra condizione correlata è presente per suggerire cause diverse, allora può essere fatta la diagnosi di scoliosi idiopatica.

Trattamento

Il trattamento dipende dall'età dell'individuo e dal grado di curvatura della colonna vertebrale.

  • In molti casi, i pazienti adolescenti o giovanili con scoliosi idiopatica che hanno una curva lieve possono essere trattati con un tutore.
  • Gli adulti potrebbero aver bisogno di un intervento chirurgico, come un intervento chirurgico di fusione in cui vengono aggiunte aste e viti per riallineare la colonna vertebrale e alleviare la pressione sui nervi.

Chiropratico


Riferimenti

Burnei, G et al. "Scoliosi congenita: un aggiornamento". Rivista di medicina e vita vol. 8,3 (2015): 388-97.

Clément, Jean-Luc, et al. "Relazione tra ipocifosi toracica, lordosi lombare e parametri pelvici sagittali nella scoliosi idiopatica adolescenziale". The European spine journal: pubblicazione ufficiale della European Spine Society, della European Spinal Deformity Society e della sezione europea della Cervical Spine Research Society vol. 22,11 (2013): 2414-20. doi:10.1007/s00586-013-2852-z

Giampietro, Filippo F et al. "Scoliosi congenita e idiopatica: aspetti clinici e genetici". Medicina clinica e ricerca vol. 1,2 (2003): 125-36. doi:10.3121/cmr.1.2.125

"Scoliosi: sintomi, diagnosi e trattamento". www.aans.org/Patients/Neurosurgical-Conditions-and-Treatments/Scoliosis

"Ipercifosi toracica". Fisiopedia, 2009, www.physio-pedia.com/Thoracic_Hyperkyphosis

Muscoli tirati indietro: El Paso Back Clinic

Muscoli tirati indietro: El Paso Back Clinic

Sensazioni e sintomi di disagio alla schiena potrebbero indicare muscoli tirati indietro. A meno che tu non abbia già sperimentato la condizione, determinare la causa può essere difficile. Un muscolo tirato all'indietro può iniziare come una puntura improvvisa e acuta quando si piega, si allunga o si torce. Oppure può presentarsi gradualmente, peggiorando nell'arco di pochi giorni. È una lesione comune, ma se non trattata potrebbe richiedere diverse settimane e, nei casi più gravi, alcuni mesi, per guarire correttamente. Injury Medical Chiropractic and Functional Medicine Clinic può aiutare a diagnosticare il problema e sviluppare un piano di trattamento personalizzato per ripristinare la funzionalità e la salute ottimali.

Muscoli tirati indietro: il team chiropratico di EP

Muscoli tirati indietro

Un muscolo tirato descrive un muscolo teso.

  • A sforzo è una lesione muscolare o tendinea che si verifica quando il tessuto si allunga eccessivamente o si strappa.
  • Quando un legamento si allunga o si strappa, si chiama a distorsione.
  • La maggior parte dei casi può essere gestita e curata a casa.
  • Ma se i sintomi non migliorano o rendono difficile il movimento, consulta un medico o un chiropratico.

Sintomi

Segni e sintomi comuni di un muscolo tirato indietro includono:

  • Gonfiore
  • Tenerezza
  • indolenzimento – I muscoli doloranti che si sentono tesi e doloranti di solito indicano una condizione che probabilmente migliorerà in pochi giorni. Un dolore più grave potrebbe indicare una lesione più significativa.
  • spasmi – Un improvviso spasmo convulsivo nel muscolo può anche indicare uno strappo. Questo può sembrare un improvviso irrigidimento che non si allenta. Il muscolo può continuare a spasmo e portare ad altri sintomi.
  • Crampi - Un muscolo può crampi può portare a una maggiore tensione ogni volta che si tenta di utilizzare il muscolo.
  • Dolore – Può essere caratterizzato come una costante ottusità e/o indolenzimento nella maggior parte delle situazioni o, nei casi più gravi, acuto e lancinante.
  • Disagio quando ci si sposta. Se il dolore divampa quando si tenta di muoversi o utilizzare i muscoli della schiena, di solito è un'indicazione che qualcosa non va.
  • Sollievo durante l'inattività e il riposo. Quando ci si sdraia per riposare o si fa una pausa temporanea, e i sintomi scompaiono potrebbero anche essere un'indicazione di un muscolo tirato indietro o di un altro infortunio.

Cause

Le cause più comuni sono:

Un muscolo teso

  • Ciò provoca alcuni danni a una regione del tessuto muscolare, solitamente il risultato di un uso eccessivo o strappato da un'altra lesione.

Legamenti slogati

  • Comporta danni ai legamenti di un'articolazione, di solito quelli delle vertebre spinali.

Un'ernia del disco

  • Ciò comporta danni ai dischi che possono fuoriuscire, irritando i tessuti e i nervi circostanti e può causare lo spostamento e il disallineamento della colonna vertebrale.

Queste condizioni sono distinte, ma i sintomi possono essere simili.

terapie

È importante consultare un medico prima di trattare un infortunio perché i sintomi di altre lesioni, come problemi al disco o un osso rotto, possono assomigliare a stiramenti e distorsioni. La maggior parte dei trattamenti utilizzerà:

Ghiaccio e calore

  • Il ghiaccio aiuta a ridurre l'infiammazione.
  • Il ghiaccio più veloce può essere applicato a un muscolo tirato indietro, il dolore e il gonfiore si riducono più rapidamente e può iniziare il processo di guarigione.
  • Applicare un impacco freddo per 15-20 minuti non appena si verifica la lesione.
  • Fai una pausa di 20 minuti tra ogni applicazione fredda.
  • Dopo i primi giorni, alternare la terapia del freddo al calore per aumentare la circolazione.
  • Prova la regola del 20-20-20: 20 minuti di ghiaccio seguiti da 20 minuti di pausa, quindi 20 minuti di calore.
  • Ripetere se necessario, lasciando trascorrere 20 minuti tra la terapia del calore o del ghiaccio.

Riposo limitato

  • Subito dopo un affaticamento muscolare, si consiglia di limitare i livelli di attività fisica ed evitare i movimenti per un breve periodo.
  • Dopo che il dolore iniziale si è attenuato, si raccomandano livelli di attività parziali per aiutare a prevenire l'indebolimento dei muscoli.

Compressione

  • Applicazione di bendaggi compressivi o utilizzo di un sistema di compressione attivo può aiutare a ridurre il gonfiore e edema e riparare i tessuti danneggiati più velocemente.

Stiramento

  • Tornando alle attività, esercizi di stretching delicati possono migliorare la guarigione dei tessuti aumentando la circolazione sanguigna nell'area lesa.
  • Anche l'applicazione di calore all'area prima dello stretching può essere d'aiuto.

Forza di formazione

  • Chiedi a un medico o un chiropratico gli esercizi di forza giusti per la tua condizione.
  • L'allenamento della forza svilupperà i muscoli per prevenire futuri infortuni.

Medicazione del dolore

  • I livelli di dolore sono un indicatore importante durante il processo di recupero.
  • I farmaci antidolorifici alleviano i sintomi ma non aiutano la guarigione e dovrebbero essere usati solo a breve termine per fornire sollievo.
  • Se hai bisogno di antidolorifici, consulta il tuo medico per determinare il tipo e il dosaggio appropriati per la tua situazione.

Massaggio

  • La circolazione del sangue ai tessuti feriti è aumentata con la massoterapia.

Chiropratica

  • Un chiropratico può diagnosticare il mal di schiena da un muscolo o da un disco ferita e sviluppare un piano di trattamento individualizzato.

Terapia chiropratica


Riferimenti

www.aans.org/Patients/Neurosurgical-Conditions-and-Treatments/Low-Back-Strain-and-Sprain

Allen, Laura. "Caso di studio: l'uso della massoterapia per alleviare il mal di schiena cronico". Rivista internazionale di massaggio terapeutico e bodywork vol. 9,3 27-30. 9 settembre 2016, doi:10.3822/ijtmb.v9i3.267

Kumar, Saravana et al. "L'efficacia della massoterapia per il trattamento della lombalgia aspecifica: una revisione sistematica delle revisioni sistematiche". Rivista internazionale di medicina generale vol. 6 733-41. 4 settembre 2013, doi:10.2147/IJGM.S50243

www.merckmanuals.com/professional/injuries-poisoning/sprains-and-other-soft-tissue-injuries/overview-of-sprains-and-other-soft-tissue-injuries

www.spine-health.com/conditions/lower-back-pain/exercises-lower-back-muscle-strain

Trauma da colpo di frusta e trattamento chiropratico El Paso, TX.

Trauma da colpo di frusta e trattamento chiropratico El Paso, TX.

Dopo un incidente d'auto, potresti notare dolore al collo. Potrebbe essere un leggero dolore che pensi non sia altro che prendersi cura di. Molto probabilmente, hai un colpo di frusta. E quello piccolo dolore può trasformarsi in una vita di dolore al collo cronico se solo trattato con antidolorifici e non trattato alla fonte.

Trauma da colpo di frusta, alias distorsione al collo o stiramento del collo, è una lesione ai tessuti molli intorno al collo.

Il colpo di frusta può essere descritto come un improvviso estensione o movimento all'indietro del collo e flessione o movimento in avanti del collo.

Questa lesione di solito deriva da a incidente d'auto posteriore.

Il colpo di frusta grave può anche includere lesioni a quanto segue:

  • Articolazioni intervertebrali
  • dischi
  • legamenti
  • Muscoli cervicali
  • Radici nervose

11860 Vista Del Sol Ste. 128 Trauma da colpo di frusta e trattamento chiropratico El Paso, TX.

 

Sintomi di colpo di frusta

La maggior parte delle persone avverte dolore al collo o immediatamente dopo l'infortunio o diversi giorni dopo.

Altri sintomi del trauma da colpo di frusta possono includere:

  • Rigidità del collo
  • Lesioni ai muscoli e ai legamenti intorno al collo
  • Mal di testa e vertigini
  • Sintomi e possibile commozione cerebrale
  • Difficoltà a deglutire e masticare
  • Raucedine (possibile lesione all'esofago e alla laringe)
  • La sensazione di bruciore o formicolio
  • Dolore alla spalla
  • Mal di schiena

 

Diagnosi di trauma da colpo di frusta

Il trauma da colpo di frusta di solito provoca danni ai tessuti molli; un medico eseguirà radiografie del rachide cervicale in caso di sintomi ritardati ed escluderà altri problemi o lesioni.

 

Trattamento

Fortunatamente, il colpo di frusta è curabile e la maggior parte dei sintomi si risolve completamente.

Molto spesso, il colpo di frusta viene trattato con un collare cervicale morbido.

Potrebbe essere necessario indossare questo colletto per settimane da 2 a 3.

Altri trattamenti per le persone con colpo di frusta possono includere i seguenti:

  • Trattamento termico per rilassare la tensione muscolare e il dolore
  • Antidolorifici come analgesici e antinfiammatori non steroidei
  • rilassanti muscolari
  • Esercizi di movimento
  • Terapia fisica
  • Chiropratica

 

11860 Vista Del Sol Ste. 128 Trauma da colpo di frusta e trattamento chiropratico El Paso, TX.

 

I sintomi del colpo di frusta in genere iniziano a diminuire nelle settimane da 2 a 4.

Quelli con sintomi durante il trattamento potrebbero aver bisogno di tenere il collo immobilizzato con una cavezza al lavoro oa casa.

Questo si chiama trazione cervicale.

Le iniezioni di anestetico locale possono aiutare quando necessario.

La continuazione o il peggioramento dei sintomi dopo 6-8 settimane può richiedere più radiografie e test diagnostici per vedere se c'è una lesione più grave.

Lesioni da estensione grave come il colpo di frusta possono danneggiare il dischi intervertebrali. In questo caso, potrebbe essere necessario un intervento chirurgico.


 

Terapia di massaggio con colpo di frusta El Paso, TX chiropratico

 

 

Alcune persone ti diranno che il colpo di frusta è un infortunio inventato che le persone usano per ottenere più soldi in un accordo derivante da un incidente. Non credono che sia possibile in un tamponamento a bassa velocità e lo considerano un legittimo reclamo per lesioni, principalmente perché non ci sono segni visibili.

Alcuni esperti assicurativi sostengono che circa a il terzo dei casi di whiplash è fraudolento, lasciando legittimi i due terzi dei casi. Molte ricerche supportano anche l'affermazione che gli incidenti a bassa velocità possono effettivamente causare colpi di frusta, il che è molto reale. Alcuni pazienti soffrono di dolore e immobilità per il resto della loro vita.


 

Risorse NCBI

Chiropratici userà diverse tecniche per alleviare il dolore del colpo di frusta e aiutare con la guarigione.

  • Regolazione chiropratica Il chiropratico esegue la manipolazione spinale per spostare delicatamente le articolazioni in allineamento. Questo aiuterà ad allineare il corpo per alleviare il dolore e incoraggiare la guarigione.
  • Stimolazione muscolare e rilassamento Ciò comporta allungare i muscoli colpiti, alleviare la tensione e aiutarli a rilassarsi. Le tecniche di pressione delle dita possono anche essere combinate con il tentativo di alleviare il dolore.
  • Esercizi di McKenzie Questi esercizi aiutano con lo squilibrio del disco causato dal colpo di frusta. Vengono eseguiti per la prima volta nello studio del chiropratico, ma al paziente può essere insegnato come eseguirli a casa. Questo aiuta il paziente ad avere un certo grado di controllo sulla propria guarigione.

Ogni caso di colpo di frusta è diverso. Un chiropratico valuterà il paziente e determinerà il trattamento appropriato caso per caso. Il chiropratico determinerà il miglior corso di trattamento che allevierà il tuo dolore e ripristinerà la tua mobilità e flessibilità.

Una panoramica della lombalgia

Una panoramica della lombalgia

Introduzione

Molte persone non si rendono conto che i vari muscoli della schiena aiutano a fornire funzionalità al corpo. Il i muscoli della schiena aiutare a muoversi, piegarsi, ruotare e aiutare l'individuo a stare in piedi quando è in giro. I muscoli della schiena aiutano anche a proteggere le sezioni cervicale, toracica e lombare della colonna vertebrale e lavorano insieme a testa, collo, spalle, braccia e gambe per fornire mobilità. Quando il corpo inizia a logorarsi naturalmente con l'età, può portare a problemi di ritorno che possono limitare la mobilità di una persona, o le normali attività possono causare un uso eccessivo dei muscoli della schiena e sviluppare punti trigger per invocare mal di schiena o lombalgia. L'articolo di oggi esamina i muscoli paraspinali toracolombari della schiena, come la lombalgia è associata ai punti trigger e i trattamenti per alleviare la lombalgia nei muscoli toracolombari. Indirizziamo i pazienti a fornitori certificati che forniscono diverse tecniche nelle terapie per il mal di schiena toracico lombare associate a punti trigger per aiutare molti che soffrono di sintomi simili al dolore lungo i muscoli paraspinali toracolombari lungo la schiena, causando lombalgia. Incoraggiamo i pazienti indirizzandoli ai nostri fornitori di servizi medici associati in base al loro esame quando è appropriato. Indichiamo che l'istruzione è un'ottima soluzione per porre ai nostri fornitori domande profonde e complesse su richiesta del paziente. Il Dr. Alex Jimenez, DC, nota queste informazioni solo come servizio educativo. Disclaimer

palmaris-longus-punto-di-attivazione-della-settimana_634ada9f

I muscoli paraspinali toracolombari nella parte posteriore

 

Hai avuto difficoltà a camminare anche per un breve periodo? Senti dolori e indolenzimento quando ti alzi dal letto? Soffri costantemente quando ti chini per raccogliere oggetti da terra? Queste varie azioni che stai facendo incorporano il muscolo paraspinale toracolombare nella parte posteriore e, quando i problemi colpiscono questi muscoli, possono portare a lombalgia associata a punti trigger. Il paraspinale toracolombare nella parte posteriore c'è un gruppo di muscoli strettamente circondati dalla colonna vertebrale toracolombare, dove termina la regione toracica e inizia la regione lombare. I muscoli paraspinali toracolombari della schiena hanno un rapporto casuale con il corpo in quanto richiede il contributo dei sistemi che richiedono movimento. Gli studi rivelano che i muscoli paraspinali toracolombari sono modulati attraverso la comunicazione con i tre sottosistemi, che includono:

  • Il sistema passivo: vertebre, dischi e legamenti
  • Il sistema attivo: muscoli e tendini
  • Il sistema di controllo: sistema nervoso centrale e nervi

Ogni sistema prevede attività muscolari quando una persona si china per raccogliere un oggetto o esegue semplici movimenti. Tuttavia, quando i muscoli vengono abusati, può portare a vari problemi che interessano la schiena e i muscoli circostanti.

 

Lombalgia associata ai punti trigger

 

Gli studi rivelano che l'integrità del muscolo paraspinale gioca un ruolo molto critico quando si tratta del mantenimento dell'allineamento spinale nella parte posteriore. Quando i muscoli paraspinali toracolombari vengono abusati dalle normali attività, possono influenzare la schiena causando sintomi di mal di schiena o lombalgia associati a punti trigger. Nel libro del Dr. Travell, "Dolore e disfunzione miofasciale", i punti trigger possono essere attivati ​​a causa di movimenti improvvisi o contrazioni muscolari sostenute nel tempo che portano allo sviluppo della lombalgia. Problemi di atrofia nei muscoli paraspinali possono contribuire alla lombalgia associata a punti trigger che causano dolore profondo riferito nelle regioni toracolombare della schiena. I punti trigger attivi nel gruppo muscolare profondo del paraspinale toracolombare possono compromettere il movimento tra le vertebre durante la flessione o la flessione laterale. 

 


Una panoramica della lombalgia - Video

Lombalgia o mal di schiena è uno dei problemi più comuni che molti individui, da acuto a cronico, a seconda di quanto è grave il dolore alla schiena. Hai sentito dolore nella parte medio-bassa della schiena? Senti una scossa elettrica quando corri lungo la gamba in una posizione strana? O hai sentito tenerezza nel mezzo della schiena? L'esperienza di questi sintomi potrebbe indicare che i muscoli paraspinali toracolombari sono interessati da punti trigger associati alla lombalgia. Il video spiega cos'è la lombalgia, i sintomi e varie opzioni di trattamento per alleviare il dolore e gestire i punti trigger che causano problemi ai muscoli toracolombari nella schiena. Molte persone che soffrono di lombalgia spesso non si rendono conto che vari fattori possono influenzare i muscoli circostanti nella regione toracolombare e mascherare altre condizioni precedenti di cui potrebbero soffrire. Per quanto riguarda la gestione della lombalgia associata ai punti trigger, varie opzioni di trattamento possono aiutare a ridurre il dolore che colpisce i muscoli paraspinali toracolombari mentre si gestiscono i punti trigger per progredire ulteriormente nella parte posteriore.


Trattamenti per alleviare la lombalgia nei muscoli toracolombari

 

Poiché la lombalgia o il mal di schiena sono un problema comune a molte persone, vari trattamenti possono ridurre i sintomi simili al dolore nei muscoli toracolombari e gestire i punti trigger associati. Alcuni dei trattamenti più semplici che molte persone possono utilizzare sono correggere il modo in cui stanno in piedi. Molte persone spesso si appoggiano su un lato del corpo, il che provoca un sovraccarico dei muscoli paraspinali toracolombari sui lati opposti. Ciò provoca sublussazione spinale o disallineamento alla regione toracolombare. Un altro trattamento che molte persone possono incorporare nella loro vita quotidiana è andare da un chiropratico per un adeguamento spinale per la colonna vertebrale toracolombare. Gli studi rivelano che la cura chiropratica combinata con la terapia fisica può alleviare la schiena toracolombare riducendo i sintomi del dolore associati ai punti trigger allentando i muscoli rigidi e provocando sollievo alla schiena. 

 

Conclusione

La schiena ha vari muscoli noti come muscoli paraspinali toracolombari che consentono il movimento e la mobilità del corpo. I muscoli della schiena aiutano a proteggere le sezioni cervicale, toracica e lombare della colonna vertebrale mentre lavorano con il resto dei componenti del corpo per mantenere il corpo stabile. Quando l'invecchiamento naturale o le azioni influiscono sui muscoli della schiena, può portare a vari problemi di dolore che possono attivare punti trigger che causano lombalgia o mal di schiena. Fortunatamente, alcuni trattamenti possono aiutare ad alleviare il mal di schiena nei muscoli paraspinali toracolombari mentre gestiscono i punti trigger per riportare la mobilità della schiena.

 

Riferimenti

Bell, Daniel J. "Muscoli paraspinali: articolo di riferimento sulla radiologia". Blog di radiopedia RSS, Radiopedia.org, 10 luglio 2021, radiopaedia.org/articles/paraspinal-muscles?lang=us.

du Rose, Alister e Alan Breen. "Relazioni tra attività muscolare paraspinale e gamma di movimento intervertebrale lombare". Sanità (Basilea, Svizzera), MDPI, 5 gennaio 2016, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4934538/.

Lui, Kevin, et al. "Le implicazioni dell'atrofia muscolare paraspinale nella lombalgia, nella patologia toracolombare e nei risultati clinici dopo la chirurgia della colonna vertebrale: una revisione della letteratura". Giornale globale della colonna vertebrale, Pubblicazioni SAGE, agosto 2020, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC7359686/.

Khodakaram, Nima. "Trattamento di pazienti con lombalgia: un confronto tra terapia fisica e manipolazione chiropratica". Sanità (Basilea, Svizzera), MDPI, 24 febbraio 2020, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC7151187/.

Travell, JG, et al. Dolore miofasciale e disfunzione: il manuale del punto trigger: vol. 1: Metà superiore del corpo. Williams & Wilkins, 1999.

Disclaimer

Lesioni a tendini e legamenti Chiropratica Back Clinic

Lesioni a tendini e legamenti Chiropratica Back Clinic

Tendini e legamenti: A tendine è un tessuto fibroso, flessibile e resistente, simile a una corda che attacca i muscoli alle ossa. I tendini consentono il movimento degli arti del corpo e aiutano a prevenire lesioni muscolari assorbendo l'impatto dei muscoli durante la corsa, il salto o l'esecuzione di altre azioni. legamenti sono fasce di tessuto elastico solido che collegano osso a osso, tengono insieme le strutture e le mantengono stabili, sostengono le articolazioni e ne limitano il movimento.Tendini e legamenti lesioni Team chiropratico

Tendini e legamenti

  • I tendini sono forti e non flessibili.
  • I legamenti sono flessibili ed elastici.
  • Entrambi comprendono collagene e cellule viventi, essenziali nelle articolazioni e nelle ossa e fondamentali per la locomozione.
  • I tendini consentono il movimento del corpo trasmettendo la forza dal muscolo all'osso, consentendo al corpo di stare in piedi, camminare e saltare.
  • I legamenti funzionano consentendo l'intera gamma di movimento.
  • I legamenti sono intorno alle ginocchia, caviglie, gomiti, spalle e altre articolazioni.

Tessuto connettivo

  • Il collagene tessuto connettivo che compone tendini e legamenti è lo stesso; i loro modelli sono diversi.
  • Le fibre tendinee sono disposte in uno schema parallelo.
  • Il tessuto connettivo tendineo deve avere più elasticità per aiutare a muovere i muscoli.
  • Le fibre del legamento sono disposte in uno schema incrociato. 
  • Il tessuto connettivo legamentoso stabilizza e rafforza la struttura articolare delle ossa.

Infortunio al tendine

Un tendine che si allunga eccessivamente o si strappa è noto come ceppo. Le aree comuni interessate dai ceppi sono:

  • Posare
  • Calcio
  • Di ritorno

Gli sforzi spesso derivano da movimenti di lavoro ripetitivi, attività fisica intensa e sport. Gli individui che abusano del proprio corpo senza un adeguato riposo e il recupero della riparazione muscolare hanno un rischio maggiore di lesioni. I sintomi includono:

  • Infiammazione
  • Gonfiore
  • Dolore
  • Crampi
  • Debolezza

Lesione ai legamenti

Un legamento che si allunga eccessivamente o si strappa provoca una distorsione. Le distorsioni possono verificarsi improvvisamente a causa di una caduta, di un movimento goffo o di un trauma. Le distorsioni si verificano comunemente in:

  • Caviglia
  • Ginocchio
  • Polso

Gli esempi includono:

  • Passo falso che fa torcere la caviglia in una posizione scomoda, spezzando un legamento e causando instabilità o traballamento.
  • Potrebbe esserci una sensazione di scoppiettio o la sensazione di una lacrima quando si verifica la lesione.
  • Le distorsioni del polso si verificano spesso quando si allungano e si allungano le mani per fermare una caduta e il polso iperestensione indietro.
  • L'iperestensione allunga eccessivamente il legamento.

I sintomi di un legamento slogato includono:

  • Infiammazione
  • Gonfiore
  • lividi
  • Dolore
  • L'articolazione può sentirsi allentata o debole e incapace di assumere peso.

L'intensità dei sintomi varia a seconda che il legamento sia sovraesteso o strappato. Le distorsioni sono classificate per grado:

  • Grado 1: lieve distorsione con lieve allungamento del legamento.
  • Grado 2: una lesione legamentosa moderata, ma non completa.
  • Grado 3: rottura completa del legamento, che rende l'articolazione instabile.

Cura chiropratica

Tendini e legamenti non ricevono la circolazione sanguigna completa come altri tessuti molli. A seconda della gravità della lesione e del trasferimento più lento di ossigeno e sostanze nutritive, le lesioni ai legamenti e ai tendini possono richiedere da sei a dodici settimane per guarire e lo stress ripetuto dell'area lesa per un uso eccessivo può prolungare il recupero. Gli aggiustamenti chiropratici e la massoterapia, combinati con esercizi correttivi e allungamenti, ridurranno l'infiammazione, diminuiranno il dolore, miglioreranno la gamma di movimento, aumenteranno la funzione nervosa e muscolare e rafforzeranno i muscoli. Il trattamento chiropratico comporta:

  • Lavoro sui tessuti molli
  • Massaggio percussivo
  • Massaggio ad attrito incrociato
  • Massaggio dei tessuti profondi
  • Terapia del punto di innesco
  • Riposo
  • Ice
  • Compressione
  • Elevazione
  • Ultrasuono
  • Raccomandazioni nutrizionali antinfiammatorie

Regolazione delle lesioni al ginocchio


Riferimenti

Bambina, Marc A, e Anthony Beutler. "Gestione delle lesioni tendinee croniche". medico di famiglia americano vol. 87,7 (2013): 486-90.

Fenwick, Steven A et al. "La vascolarizzazione e il suo ruolo nel tendine danneggiato e in guarigione". Ricerca sull'artrite vol. 4,4 (2002): 252-60. doi:10.1186/ar416

Leong, Natalie L et al. "Guarigione di tendini e legamenti e approcci attuali alla rigenerazione di tendini e legamenti". Giornale di ricerca ortopedica: pubblicazione ufficiale della Società di ricerca ortopedica vol. 38,1 (2020): 7-12. doi:10.1002/jor.24475

orthoinfo.aaos.org/en/diseases–condizioni/distorsioni-ceppi-e-altre-lesioni-dei-tessuti-molli

Scalcione, Luca R et al. “La mano dell'atleta: lesione ai legamenti e ai tendini”. Seminari di radiologia muscoloscheletrica vol. 16,4 (2012): 338-49. doi:10.1055/s-0032-1327007

Clinica per la schiena chiropratica con spalle irregolari disallineate

Clinica per la schiena chiropratica con spalle irregolari disallineate

Quando il corpo è allineato correttamente, le spalle hanno la stessa altezza e sono rivolte in avanti. Le spalle irregolari sono quando una spalla inizia a sollevarsi più in alto dell'altra. Di solito inizia con una leggera differenza, ma può trasformarsi in uno squilibrio più grave causando disagio, senso di oppressione e dolore al collo, alle spalle, ai fianchi e alla schiena. Il trattamento chiropratico può riportare il corpo in equilibrio e allineamento attraverso varie tecniche e modalità terapeutiche.Chiropratico con spalle irregolari disallineate

Spalle irregolari disallineate

Diversi fattori possono portare a spalle irregolari. I disallineamenti possono essere causati da:

  • Spesso la spalla sul lato dominante tende ad essere leggermente più bassa.
  • Usando costantemente una mano o un lato per tutto.
  • Portare una borsa pesante sulla spalla dominante.
  • Problemi strutturali o squilibri muscolo-scheletrici in altre aree del corpo.

Ad esempio, se la caviglia o l'anca si feriscono, può indurre un individuo a spostare il proprio corpo fuori allineamento per adattarsi al modo in cui si posiziona e si muove. Altre cause comuni includono:

  • Uso eccessivo delle spalle
  • Muscoli della parte superiore della schiena tesi
  • Postura malsana
  • Fianchi irregolari
  • Nervo pizzicato
  • Muscoli deboli
  • Piedi piatti
  • Stile di vita sedentario
  • Lunghezza delle gambe variabile
  • Osteoporosi
  • Scoliosi
  • Lesioni alla spalla
  • Posizione errata per dormire o dormire su un lato
  • Sport come tennis, golf e baseball hanno un rischio maggiore di causare spalle disallineate e irregolari e squilibri posturali.

Sintomi

Le spalle irregolari possono causare disagio, tensione e rigidità al collo, alle spalle e alla parte bassa della schiena.

  • Tensione continua e tirando la spalla più alta.
  • spalle arrotondate
  • Mal di testa
  • Disallineamento della testa
  • Disallineamento dell'anca
  • Spostamento del bacino
  • Borsite
  • tendinite

Chiropratico

Un team di massaggio chiropratico e medicina funzionale riporterà le spalle al normale allineamento.

  • Terapeutico rilascio miofasciale il massaggio allenterà la tensione, rilasserà i muscoli e aumenterà la flessibilità.
  • Aggiustamenti chiropratici
  • Terapia di decompressione spinale
  • Allungamenti ed esercizi di potenziamento muscolare per equilibrare le spalle.
  • Istruzioni per la regolazione dello stile di vita per cambiare spalla quando si trasportano borse, si usano i braccioli, si usa il telefono, si usa un mouse e si usano sedie ergonomiche.
  • L'allenamento posturale include imparare a rimanere consapevoli della propria postura durante il giorno stando in piedi o seduti e completando le attività regolari.
  • Imparare a usare il braccio non dominante per bilanciare il carico di lavoro.
  • incorporando relax, meditazione e tecniche di respirazione per alleviare lo stress, la tensione e la tensione.

Trattamento del dolore alla spalla


Riferimenti

Burbank, Kelton Met al. "Dolore cronico alla spalla: parte I. Valutazione e diagnosi." Medico di famiglia americano vol. 77,4 (2008): 453-60.

Foroozan Mahmoodi et al. L'effetto degli esercizi correttivi sul dolore e sul grado di deformità irregolare della spalla rsr.basu.ac.ir/article_625_en.html

Personale della clinica Mayo. (2017). Gestione dello stress. mayoclinic.org/healthy-lifestyle/stress-management/in-depth/relaxation-technique/art-20045368

Mitchell, Caroline, et al. "Dolore alla spalla: diagnosi e gestione nelle cure primarie". BMJ (Ricerca clinica ed.) vol. 331,7525 (2005): 1124-8. doi:10.1136/bmj.331.7525.1124

Pu Chu, Eric Chun e Kevin Hsu Kai Huang. "Colmare il divario tra l'osservazione e il trattamento del corsetto per la scoliosi idiopatica adolescenziale". Giornale di medicina di famiglia e cure primarie vol. 6,2 (2017): 447-449. doi:10.4103/jfmpc.jfmpc_52_17

Clinica per la schiena del chiropratico con lesioni da baseball

Clinica per la schiena del chiropratico con lesioni da baseball

Il gioco del baseball ha un impatto sul corpo, specialmente quando i giocatori avanzano dalla piccola lega al liceo, all'università, alla lega minore e ai professionisti. Le lesioni da baseball più comuni possono variare da lievi a gravi, dalla normale usura delle articolazioni e dei muscoli a lesioni da stress ripetitivo, collisioni con altri giocatori, colpi di palla o traumi fisici. Un chiropratico può fornire il trattamento ideale per i giocatori di tutte le età e livelli con tempi di inattività ridotti e guarigione e recupero accelerati.

Chiropratico di lesioni da baseball

Infortuni da baseball

Sebbene ci siano stati molti progressi nella sicurezza e salute dei giocatori, dai caschi con protezioni per il viso alle imbottiture per tibia e braccio, l'attrezzatura riduce l'impatto e i rischi di lesioni. Il gioco prevede ancora correre, scivolare, torcersi e saltare, facendo muovere il corpo in modo goffo. I giocatori spesso riferiscono di scivolare per primi, di sentire uno schiocco o di girarsi per prendere una volata e di sentire qualcosa che si spezza. Le lesioni più comuni includono:

Labrum strappato

  • Cartilagine che circonda il spalla la presa articolare, nota come labbro, spesso si strappa.
  • Il tessuto molle mantiene le ossa in posizione e fornisce stabilità.
  • I movimenti di lancio e lancio sollecitano il labbro.
  • Con il tempo, la cartilagine inizia ad allungarsi eccessivamente e a lacerarsi, causando gonfiore, dolore alla spalla, debolezza e instabilità generale.

Rotator Cuff Tears

  • La struttura della cuffia dei rotatori coinvolge un complesso insieme di tendini e muscoli che stabilizzano la spalla.
  • I lanciatori sono i più vulnerabili, ma tutti i giocatori sono suscettibili.
  • I casi sono causati dal mancato riscaldamento e dall'allungamento corretto e da movimenti ripetitivi/abusati.
  • Gonfiore e dolore sono i sintomi più comuni.
  • Con uno strappo grave, un giocatore perderà la capacità di ruotare correttamente la spalla.

Instabilità della spalla o braccio morto

  • Questo è quando i muscoli della spalla diventano eccessivamente affaticati e l'articolazione diventa instabile, perdendo la capacità di lanciare con precisione.
  • La condizione è chiamata braccio morto da giocatori e allenatori.
  • Questo tipo di lesione è causata da un uso eccessivo e da stress ripetuto.
  • La guarigione implica lasciare riposare la spalla per un periodo prolungato, ma a seconda della gravità potrebbe essere raccomandato un trattamento, come la chiropratica o la terapia fisica.

Gomito di brocche

  • A gomito del lanciatore la lesione è causata da un uso eccessivo e da danni prolungati/ripetuti ai tendini che ruotano il polso.
  • Dolore e gonfiore si verificano lungo l'interno del gomito e dell'avambraccio.

Tendinite e trauma del polso

  • Tendinite del polso o tenosinovite accade quando i legamenti e i tendini diventano teneri, gonfi, rotti o strappati.
  • Ciò provoca infiammazione, dolore e debolezza.
  • Lesioni traumatiche possono derivare da collisioni con un altro giocatore, il terreno o una palla.

Lacrime e traumi al ginocchio

  • Le lesioni al ginocchio possono essere causate da normale usura, uso eccessivo o impatto traumatico.
  • Le fasce fibrose sono ciò che stabilizza e ammortizza il ginocchio.
  • L'uso eccessivo e qualsiasi movimento goffo possono causare la rottura dei vari legamenti.
  • Le bande possono sviluppare micro-lacrime o rotture complete, causando infiammazione, dolore e instabilità.

Chiropratica e Riabilitazione

È stato scoperto che il trattamento chiropratico e la terapia fisica aiutano gli atleti a mantenere la flessibilità e la libertà di movimento, a riabilitare il corpo dopo un infortunio e a prevenire nuove lesioni o il peggioramento delle lesioni attuali.

  • La chiropratica aiuta ad allungare e flettere i muscoli per rimanere agili e meno soggetti a lesioni.
  • La chiropratica è un analgesico naturale per dolori muscolari e articolari.
  • La terapia fisica può rafforzare un'area lesa durante il recupero ed educare alla forma e alle tecniche adeguate.
  • Fissare e legare può aiutare a sostenere i gomiti, i polsi, le caviglie e le ginocchia, riducendo lo stress.
  • Una combinazione di approcci terapeutici può aiutare a ridurre i tempi di recupero in modo che i giocatori possano tornare in campo.

Regolazione della spalla Lesioni da baseball


Riferimenti

Bullock, Garrett S et al. "Gamma di movimento della spalla e lesioni al braccio da baseball: una revisione sistematica e una meta-analisi". Giornale di preparazione atletica vol. 53,12 (2018): 1190-1199. doi:10.4085/1062-6050-439-17

Lyman, Stephen e Glenn S Fleisig. "Infortuni da baseball". Medicina e scienze dello sport vol. 49 (2005): 9-30. doi:10.1159/000085340

Matsel, Kyle A et al. "Concetti attuali nei programmi di esercizi per la cura delle braccia e nella riduzione del rischio di lesioni nei giocatori di baseball adolescenti: una revisione clinica". Salute sportiva vol. 13,3 (2021): 245-250. doi:10.1177/1941738120976384

Shitara, Hitoshi, et al. "L'intervento di allungamento delle spalle riduce l'incidenza di lesioni alla spalla e al gomito nei giocatori di baseball delle scuole superiori: un'analisi temporale". Rapporti scientifici vol. 7 45304. 27 marzo 2017, doi:10.1038/srep45304

Wilk, Kevin E e Christopher A Arrigo. "Riabilitazione delle lesioni del gomito: non operatoria e operativa". Cliniche di medicina dello sport vol. 39,3 (2020): 687-715. doi:10.1016/j.csm.2020.02.010

Il dolore alla sciatica può irradiarsi al ginocchio: clinica per la schiena

Il dolore alla sciatica può irradiarsi al ginocchio: clinica per la schiena

Il dolore alla sciatica può irradiarsi al ginocchio. Gli individui con sciatica riferiscono dolore al ginocchio unico / insolito che non è mai stato presente e nessun trauma fisico passato o recente. La sciatica è il colpevole, poiché i muscoli del ginocchio sono alimentati e controllati dai nervi nella parte inferiore della colonna vertebrale. L'irritazione o la compressione di questi nervi può causare sintomi che possono includere: mal di schiena casuale, tensione del tendine del ginocchio, debolezza nei fianchi o quadricipiti, lo sviluppo di borsiti, e dolore al ginocchio e/o debolezza. Il trattamento chiropratico può rilasciare la compressione, curare il nervo sciatico e alleviare i problemi al ginocchio.

Il dolore alla sciatica può irradiarsi al ginocchio: lesione medica chiropratica

Il dolore alla sciatica può irradiarsi al ginocchio

Le condizioni della colonna vertebrale che possono causare la sciatica includono:

  • Ernia del disco – Dove l'interno dei dischi fuoriesce e comprime e/o irrita i nervi circostanti.
  • Degenerazione dei dischi – I dischi tra le vertebre si consumano naturalmente con l'invecchiamento del corpo.
  • Stenosi spinale – Il canale spinale inizia a restringersi, non lasciando spazio sufficiente ai nervi per riposare comodamente, con conseguente compressione dei nervi.
  • spondilolistesi – Una condizione che si verifica quando una vertebra scivola in avanti sulle vertebre sotto di essa.

Qualsiasi può causare irritazione, infiammazione o compressione del nervo sciatico portando a sensazioni dolorose che si estendono dalla parte bassa della schiena fino alla gamba.

Sintomi

I sintomi comuni del ginocchio che possono verificarsi con la sciatica includono:

  • Dolore sordo, sensazione di calore o dolore acuto intorno al ginocchio.
  • Tensione ai muscoli posteriori della coscia.
  • Debolezza nel fianchi o quadricipiti.
  • Incapace di caricare il ginocchio.
  • Inarcamento/Crolling cedevole dal ginocchio.
  • Difficoltà o incapacità di raddrizzare il ginocchio.
  • Debolezza quando si estende il ginocchio.
  • I borsiti si formano da muscoli stabilizzatori indeboliti che influenzano la camminata, la corsa e la postura eretta.

Poiché il dolore da sciatica può irradiarsi al ginocchio, le persone di solito sperimenteranno anche dolore ai glutei, alla coscia, al polpaccio e/o al piede. Le sensazioni nervose e altri sintomi del ginocchio possono essere avvertiti attraverso un ramo del nervo sciatico noto come il nervo peroneo.

Durata

Il dolore al ginocchio durerà quanto la sciatica, a seconda del tipo di sciatica, sia acuta che cronica.

  • An sciatico acuto l'episodio di solito si risolve dopo alcune settimane, con possibili riacutizzazioni future.
  • Sciatica cronica è una condizione a lungo termine che non si risolve in modo indipendente e richiede l'intervento di uno specialista.

Piano di trattamento chiropratico

A seconda della diagnosi, un chiropratico svilupperà un piano di trattamento personalizzato per affrontare la causa principale e curare la lesione. Il piano di trattamento includerà massaggi terapeutici, allenamento posturale e cura di sé a casa per aiutare a guarire e prevenire la sciatica futura.

Massaggio riabilitativo

  • La terapia fisica e il massaggio terapeutico allenteranno e rilasseranno i muscoli, i nervi, i tendini e i legamenti.
  • Calore e ghiaccio, esercizi e allungamenti prepareranno i muscoli e i nervi per gli aggiustamenti di decompressione chiropratica.

Allenamento posturale

  • Verrà fornito un allenamento per mantenere la schiena, i fianchi, le ginocchia e i piedi in un corretto allineamento.
  • Allenamento per rimuovere la pressione dalla parte bassa della schiena e ristabilire il resto del corpo.
  • Formazione sulla corretta meccanica del corpo, tecniche di sollevamento sicure e prevenzione degli infortuni.

Gestione del dolore personale

  • Allenamento sulle abitudini di cura di sé che includono un peso sano, esercizi di rafforzamento del core e allungamenti per i muscoli della schiena e un riposo adeguato per un pieno recupero.
  • Capacità di gestione del disagio e del dolore.

Coaching sulla salute

  • Una dieta antinfiammatoria per ridurre/eliminare l'infiammazione e raggiungere un peso sano e a nutrizione piano per mantenere la salute generale.

Chirurgia

  • La chirurgia è l'ultima opzione quando i trattamenti conservativi non funzionano.


Riferimenti

Dydyk AM, Khan MZ, Singh P. Mal di schiena radicolare. [Aggiornato 2021 novembre 2]. In: StatPearls [Internet]. Treasure Island (FL): StatPearls Publishing; 2022 gennaio-. Disponibile dal: www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK546593/

Hirabayashi, Hiroki, et al. "Caratteristiche della radicolopatia della radice nervosa L3". Neurologia chirurgica vol. 72,1 (2009): 36-40; discussione 40. doi:10.1016/j.surneu.2008.08.073

Jandre Reis, Felipe Jose e Adriana Ribeiro Macedo. "Influenza della tensione del tendine del ginocchio nella gamma di movimento pelvica, lombare e del tronco nella lombalgia e nei volontari asintomatici durante il piegamento in avanti." Diario della colonna vertebrale asiatica vol. 9,4 (2015): 535-40. doi:10.4184/asj.2015.9.4.535

Jeong, Ui-Cheol, et al. "Gli effetti delle tecniche di automobilizzazione dei nervi sciatici sulle funzioni fisiche e sulla salute dei pazienti con lombalgia con dolore radiante agli arti inferiori". Giornale di scienza della terapia fisica vol. 28,1 (2016): 46-50. doi:10.1589/jpts.28.46

Chiropratico con lussazione articolare: clinica per la schiena

Chiropratico con lussazione articolare: clinica per la schiena

Le lussazioni hanno un impatto sull'articolazione e sono lesioni che forzano/sbattono le ossa fuori posizione. Le lussazioni possono essere causate da una collisione di veicoli a motore, cadute, traumi sportivi o muscoli e tendini indeboliti. Tuttavia, è necessario un minore impatto/forza per dislocare le articolazioni più piccole. Le lussazioni si verificano comunemente alle spalle, alle caviglie, alle ginocchia, ai fianchi, ai gomiti, alle dita delle mani e dei piedi e alla mascella. L'esperienza provoca gonfiore, incapacità di muoversi e dolore. Un chiropratico per lussazione articolare può manipolare, ripristinare, riabilitare e rafforzare l'area interessata e riequilibrare il corpo.

Chiropratico con lussazione articolare

Lussazione articolare

La regione in cui due o più ossa si uniscono è un'articolazione. Ognuno ha una funzione primaria, ma le loro funzioni si sovrappongono. Le articolazioni consentono alle ossa di muovere/articolare il sistema scheletrico. Il mantenimento dell'equilibrio del corpo richiede mobilità e stabilità.

  • La mobilità è la capacità di muovere il corpo senza restrizioni.
  • La stabilità è mantenere l'equilibrio, una postura sana e il supporto durante i movimentit.
  • Le articolazioni stabili non si dislocano facilmente perché le loro strutture non sono così flessibili.
  • Le articolazioni mobili sono maggiormente a rischio, poiché possono muoversi in quasi tutte le direzioni.

L' articolazioni di stabilità sono i seguenti:

  • Colonna vertebrale cervicale
  • Gomito
  • Zona lombare
  • Ginocchio
  • Calcio

L' articolazioni della mobilità includono:

  • Spalla
  • Polso
  • Colonna toracica
  • Fianchi
  • Caviglia

La catena cinetica è una sequenza di articolazioni che formano uno schema alternato di stabilità e mobilità che crea una solida piattaforma per il movimento dinamico. Tuttavia, qualsiasi articolazione può lussarsi, rendendo l'area interessata instabile o immobile, sforzando o strappando i muscoli, i nervi e i tendini circostanti che sono i tessuti che collegano le ossa a un'articolazione.

  • Un giunto può essere lussazione parziale/sublussazione o lussazione totale.
  • Le articolazioni lussate in precedenza hanno un rischio maggiore di ridislocazione perché i tessuti circostanti che trattengono l'articolazione sono stati strappati o eccessivamente allungati.

Sintomi

I sintomi variano a seconda della gravità e della posizione della lesione. I sintomi comuni includono:

  • Instabilità
  • Perdita della capacità di movimento
  • Gonfiore
  • lividi
  • Dolore
  • Deformazione visibile

Rischio aumentato

Vari fattori possono portare alla lussazione articolare, tra cui:

  • Debolezza dei legamenti e dei muscoli portanti per usura naturale/età o mancanza di condizionamento fisico.
  • Gli anziani con scarso equilibrio sono più vulnerabili alle cadute che possono far cadere le articolazioni fuori posto.
  • I bambini piccoli in via di sviluppo hanno legamenti di supporto più elastici e sono soggetti a cadute, collisioni e altre lesioni.
  • Precedenti lussazioni con tessuti di supporto tesi o strappati.
  • È probabile che ripetute lussazioni seguano la spalla, il ginocchio e l'anca.
  • Le condizioni ereditarie possono causare un allungamento eccessivo dei tessuti elastici. Esempi inclusi La sindrome di Ehlers-Danlos e Sindrome di Marfan.
  • Attività fisiche come sport estremi, sport di contatto o sport che comportano rapidi spostamenti del corpo, torsioni e giri dei piedi.
  • Lavoro fisicamente impegnativo.
  • Utilizzo di macchinari/attrezzature pesanti.
  • Ipermobilità articolare è comune nei bambini e circa il 5% degli adulti. Può essere causato da legamenti deboli o sciolti, muscoli deboli o sciolti e/o cavità articolari poco profonde.

Chiropratica con lussazione articolare

Il trattamento varierà in base alla gravità della lesione e all'articolazione lussata. A seconda della posizione e della gravità, un chiropratico eseguirà diversi movimenti/manipolazioni per riallineare l'articolazione e rafforzare l'area.

  • Potrebbe essere necessaria una forza significativa per separare le ossa per riallinearle nella posizione corretta.
  • Potrebbe essere necessario estrarre il giunto e ruotarlo leggermente prima di essere riposizionato.
  • L'obiettivo è aumentare la forza dei legamenti.
  • Una volta che l'articolazione è di nuovo in posizione, potrebbe essere necessario rimanere immobile, possibilmente utilizzando un'imbracatura o una stecca per aiutare a guarire completamente la lesione.
  • Saranno consigliati esercizi di fisioterapia per rafforzare i muscoli e i legamenti intorno all'articolazione per sostenerla in modo ottimale.

Chiropratica del dolore alla spalla


Riferimenti

Dizdarevic, Ismar, et al. "Epidemiologia delle lussazioni del gomito negli atleti delle scuole superiori". La rivista americana di medicina dello sport vol. 44,1 (2016): 202-8. doi:10.1177/0363546515610527

Hodge, Duncan K e Marc R Safran. "Gestione laterale delle lussazioni comuni". Rapporti attuali di medicina dello sport vol. 1,3 (2002): 149-55. doi:10.1249/00149619-200206000-00005

Prechel, Ulla et al. "Il trattamento della lussazione dell'articolazione temporo-mandibolare". Deutsches Arzteblatt internazionale vol. 115,5 (2018): 59-64. doi:10.3238/arztebl.2018.0059

Skelley, Nathan We et al. "Gestione in-game delle comuni lussazioni articolari". Salute sportiva vol. 6,3 (2014): 246-55. doi:10.1177/1941738113499721

Clinica chiropratica del dolore riflesso

Clinica chiropratica del dolore riflesso

Il dolore riflesso è una condizione complessa che coinvolge il corpo riflesso di astinenza dal dolore non riuscendo a spegnersi dopo l'evento che ha innescato il dolore, quindi le sensazioni di dolore continuano. Questa è una condizione neurologica nota come riflesso di astinenza. Si verifica quando il corpo e il cervello subiscono una catena di reazioni per rimuovere una parte del corpo interessata da situazioni/stimoli pericolosi. Un tipico esempio è un incidente automobilistico o un incidente. Durante il processo, i muscoli riflessi del corpo nell'area lesa si contraggono per proteggere la parte o le parti del corpo specifiche da ulteriori danni.

Chiropratico del dolore riflesso

Il riflesso può sembrare uno spasmo muscolare che scompare nel tempo. Tuttavia, nel caso del dolore riflesso, i segnali continuano a sparare. Il dolore riflesso può verificarsi su tutto il corpo poiché i muscoli compensano eccessivamente per gestire il dolore prolungato; secondario lesioni spesso si sviluppano. Un esempio potrebbe essere il dolore riflesso alla caviglia causato da un infortunio o problemi alle anche e alla schiena, dove l'individuo cerca di evitare di muovere la caviglia in un modo specifico per prevenire ed evitare i sintomi del dolore. Gli individui con dolore riflesso sperimentano anche mal di testa e dolore alla colonna vertebrale e alle estremità riferito. Il dolore riflesso può diventare un ciclo di sintomi che includono:

  • Tenuta insolita
  • Rigidezza
  • Dolore
  • Contrattura: indurimento o accorciamento dei muscoli, tendini o altri tessuti interessati.
  • Diminuzione delle capacità funzionali.

Dolore somatico

Il dolore somatico provoca recettori nei tessuti inclusi pelle, muscoli, tessuti connettivi, articolazioni e scheletro essere attivato. Stimoli come traumi da forza, vibrazioni, temperature estreme o infiammazione/gonfiore attivano questi recettori. Il dolore è spesso descritto come:

  • Dolorante
  • rosicchiando
  • Crampi
  • Sharp

Il dolore somatico è spesso localizzato in un'area particolare che è costante e stimolata dal movimento. Ci sono due tipi.

  • Dolore superficiale si verifica quando le lesioni quotidiane attivano i recettori del dolore nella pelle e nelle mucose.
  • Dolore somatico profondo si verifica quando gli stimoli attivano i recettori del dolore più in profondità nel corpo, inclusi tendini, articolazioni, ossa e muscoli. Il dolore profondo del corpo di solito sembra più doloroso.
  • Il dolore può essere limitato a un'area locale o irradiarsi ad altre aree del corpo, a seconda dell'entità della lesione.

Il dolore somatico può provenire da una varietà di diverse potenziali cause che includono:

  • Lesioni alle articolazioni o alle ossa.
  • Trauma.
  • Caduta o collisione che danneggia i tessuti connettivi.
  • Muscoli tesi da un uso eccessivo.
  • Frattura dell'osso.
  • Artrite che provoca gonfiore alle articolazioni.
  • Malattie che colpiscono i tessuti connettivi.
  • Tumori delle ossa o della pelle.

A volte questi riflessi possono rimanere in posizione attiva e impedire al corpo di raggiungere il pieno rilassamento.

Nel sistema nervoso, una parte del corpo viene stimolata e il messaggio viaggia attraverso il midollo spinale e nel cervello. L'informazione viene elaborata, quindi rimandata attraverso il midollo spinale al livello che attiva la parte specifica del corpo. I riflessi si trasmettono più velocemente rimanendo allo stesso livello spinale senza dover viaggiare al cervello e tornare indietro.

Durante il dolore riflesso, i muscoli del corpo non sono in grado di rilassarsi, cosa necessaria per il movimento. Questa contrazione prolungata genera ulteriore dolore e provoca squilibri che possono diminuire eccitabilità nei muscoli. Ciò può aumentare l'attivazione dei recettori cerebrali che ricevono segnali di dolore per rispondere dicendo loro di accorciarsi e contrarsi.

Terapia

Il disallineamento del corpo può causare spasmi muscolari, facendo sì che i nervi si allunghino in modo imbarazzante, si comprimano e si attorciglino e si aggroviglino attorno ad altri nervi o altri tessuti. Ciò interrompe la comunicazione con conseguente dolore, malattia e disturbi che possono portare ad altri problemi di salute. Cura chiropratica può affrontare il dolore riflesso riallineando la colonna vertebrale e migliorando il movimento articolare e la conduzione nervosa.

La chiropratica riporta l'organismo alla sua piena e corretta funzione attivando le naturali capacità curative. La decompressione spinale manuale e meccanica riallinea le vertebre, riducendo gonfiore, blocchi e stress nervoso. Un esame completo identificherà potenziali aree disfunzionali del corpo utilizzando le palpitazioni per identificare quali muscoli sono coinvolti. Una volta identificate, possono essere prescritte opzioni di chiropratica, massaggio e terapia fisica per riequilibrare i muscoli del corpo e ripristinare la loro capacità di contrarsi e rilassarsi normalmente.

  • Verrà fornita formazione al paziente sulle tecniche di autovalutazione, istruzioni su come trattare il dolore e una dieta antinfiammatoria.
  • Un programma di esercizi e stretching aiuterà a mantenere gli aggiustamenti, a mantenere il corpo flessibile e a rafforzare il corpo.
  • I pazienti vengono aiutati a capire come prendere il controllo del loro dolore.

Testimonianze di decompressione spinale


Riferimenti

Biurrun-Manresa J, Neziry A, Curatolo M, Arendt-Nielson L, Anderson O. Affidabilità test-retest del riflesso di astinenza nocicettiva e delle soglie del dolore elettrico dopo stimolazione singola e ripetuta in pazienti con lombalgia cronica. Eur J Appl Physiol. 2011;111:83-92

Derderian C, Tadi P. Fisiologia, risposta al ritiro. [Aggiornato 2021 novembre 12]. In: StatPearls [Internet]. Treasure Island (FL): StatPearls Publishing; 2022 gennaio-. Disponibile dal: www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK544292/

Muir, JM e H. Vernon. "Sindrome del dolore regionale complesso e chiropratica". Giornale di terapie manipolative e fisiologiche vol. 23,7 (2000): 490-7. doi:10.1067/mmt.2000.108816

Neziri A, Haesler S, Steen P, et al. Espansione generalizzata dei campi ricettivi dei riflessi nocicettivi nei pazienti con dolore cronico. Dolore. 2010;151(3):798-805

Szynkowicz, Peter e Anthony Petrucci 4°. "Cura chiropratica di un paziente con sindrome dolorosa regionale complessa di tipo 1 (CRPS-1): un caso clinico". Giornale di medicina chiropratica vol. 19,2 (2020): 145-151. doi:10.1016/j.jcm.2020.05.001

Yezierski R, Vierck C. I comportamenti riflessi e dolorosi non sono equivalenti: lezioni dalla lesione del midollo spinale. Dolore. 2010;151(3):569-577

Cura chiropratica del dolore dell'avambraccio

Cura chiropratica del dolore dell'avambraccio

Il dolore all'avambraccio si riferisce a indolenzimento, dolori o disagio tra il polso e il gomito. Un lesioni o infiammazioni possono interessare qualsiasi tessuto, inclusi muscoli, ossa, vasi sanguigni, tendini e pelle. Le cause di solito includono lesioni da uso eccessivo, nervi schiacciati, incidenti che causano traumi, sollevamento o sollevamento di oggetti pesanti, lesioni sportive e fratture. Se non trattati, possono svilupparsi problemi come dolore muscolare cronico e circolazione sanguigna/nervosa ridotta e interrotta, che portano a intorpidimento e debolezza. Il trattamento chiropratico può rilasciare la tensione, massaggiare, ripristinare e allungare i muscoli per accelerare la guarigione.

Chiropratico del dolore all'avambraccio

Anatomia

L'avambraccio comprende il radio e l'ulna, che estendono la lunghezza dell'avambraccio e si incrociano al polso.

Il raggio

  • Questo osso inizia dal gomito e si collega al polso sul lato del pollice.

Ulna

  • Questo osso inizia al gomito e si collega al polso sul lato del mignolo.

Muscoli

  • Diversi muscoli operano per ruotare l'avambraccio su/supinazione e giù/pronazione e flettere ed estendere le dita.

Cause

Il dolore all'avambraccio può capitare a chiunque ed è solitamente correlato a lesioni traumatiche o ripetute. In altri casi, il dolore può essere associato a una crescita benigna, come a cisti o forse un tumore maligno. Le cause comuni includono:

  • Muscoli tirati e/o tesi
  • Rotture muscolari o piccoli strappi
  • Un colpo diretto, una caduta o qualsiasi azione estrema di torsione, flessione o inceppamento.
  • Tendinite del gomito del tennista o del golfista.
  • Il gomito del tennista è causato da un'infiammazione o da piccoli strappi nei muscoli dell'avambraccio e nei tendini al di fuori del gomito.
  • Il gomito del golfista si trova all'interno del gomito.
  • La sindrome del tunnel carpale è un disturbo da stress ripetitivo che colpisce i nervi e i tendini del polso e dell'avambraccio.

Cause muscoloscheletriche

Le cause muscoloscheletriche comportano problemi nel modo in cui i componenti dell'avambraccio operano insieme.

  • Azioni ripetitive come il sollevamento, la presa e la digitazione possono comprimere i nervi e i vasi sanguigni in tutto l'avambraccio.
  • Lesioni posizionali ripetute può portare a gonfiore.
  • Problemi all'avambraccio come lussazioni o distorsioni possono anche portare a infiammazioni e dolore cronici.

Cause traumatiche

Le cause traumatiche includono quelle che provocano lesioni ai componenti dell'avambraccio.

  • Tutto ciò che provoca una lesione diretta all'avambraccio, inclusi un incidente automobilistico o un incidente, una caduta o un colpo diretto, può fratturare le ossa dell'avambraccio.
  • Una distorsione può torcere o allungare un legamento o un tendine.
  • Le attività che causano piegamenti, torsioni, rapidi movimenti improvvisi o impatti diretti possono provocare la distorsione di più legamenti dell'avambraccio.

Trattamento Chiropratico

La guarigione del dolore all'avambraccio dipende dal tipo di lesione, dalla posizione e dalla causa del dolore. La chiropratica affronta il dolore al braccio, il formicolio e l'intorpidimento in modi spesso trascurati dai medici generici.

  • Un chiropratico eseguirà un esame fisico per determinare se ci sono cause sottostanti.
  • Possono applicare un impacco di ghiaccio per aiutare a controllare l'infiammazione prima del massaggio.
  • Il chiropratico eseguirà regolazioni delicate al polso, al braccio e alla spalla.
  • Possono consigliare a tutore dell'avambraccio per aiutare a riqualificare il posizionamento e il movimento.
  • Consiglieranno esercizi e allungamenti per rafforzare e mantenere gli aggiustamenti.

Trattamento del dolore al tunnel carpale


Riferimenti

Ellenbecker, Todd S et al. "Concetti attuali nell'esame e nel trattamento della lesione del tendine del gomito". Salute sportiva vol. 5,2 (2013): 186-94. doi:10.1177/1941738112464761

Shamsoddini, Alireza e Mohammad Taghi Hollisaz. "Effetti del taping sul dolore, forza di presa e forza di estensione del polso nei pazienti con gomito del tennista." Trauma mensile vol. 18,2 (2013): 71-4. doi:10.5812/traumamon.12450

Suito, Motomu, et al. "Cisti epidermoide intertendinea dell'avambraccio". Casi clinici in chirurgia plastica e chirurgia della mano vol. 6,1 25-28. 28 gennaio 2019, doi:10.1080/23320885.2018.1564314