ClickCease
+ 1-915-850-0900 spinedoctors@gmail.com
Seleziona Pagina

Chiropratica

Back Clinic Chiropratica. Questa è una forma di trattamento alternativo che si concentra sulla diagnosi e sul trattamento di varie lesioni e condizioni muscoloscheletriche, in particolare quelle associate alla colonna vertebrale. Il Dr. Alex Jimenez discute come gli aggiustamenti spinali e le manipolazioni manuali regolarmente possono aiutare notevolmente sia a migliorare che ad eliminare molti sintomi che potrebbero causare disagio all'individuo. I chiropratici ritengono che tra i principali motivi di dolore e malattia vi sia il disallineamento delle vertebre nella colonna vertebrale (questo è noto come sublussazione chiropratica).

Attraverso l'uso del rilevamento manuale (o palpazione), della pressione applicata con cura, del massaggio e della manipolazione manuale delle vertebre e delle articolazioni (chiamate regolazioni), i chiropratici possono alleviare la pressione e l'irritazione sui nervi, ripristinare la mobilità articolare e aiutare a ripristinare l'omeostasi del corpo . Dalle sublussazioni, o disallineamenti spinali, alla sciatica, una serie di sintomi lungo il nervo sciatico causati dal conflitto nervoso, la cura chiropratica può ripristinare gradualmente lo stato naturale dell'individuo. Il Dr. Jimenez compila un gruppo di concetti sulla chiropratica per educare al meglio le persone sulla varietà di lesioni e condizioni che colpiscono il corpo umano.


Chiropratica e salute della colonna vertebrale

Chiropratica e salute della colonna vertebrale

Chiropratica e salute spinale. La maggior parte delle persone cerca la cura chiropratica solo dopo un infortunio e quando si presenta dolore. Poiché l'assistenza medica tradizionale tende a concentrarsi sul trattamento di disturbi e malattie, gli individui sono abituati a cercare assistenza solo quando qualcosa è squilibrato. Per molti, la chiropratica è nota per la sua capacità di risolvere il dolore alla schiena e al collo, correggere i disallineamenti posturali, gestire condizioni acute o croniche e accelerare la guarigione delle lesioni. La chiropratica è diversa in quanto è uno strumento per aumentare il benessere generale e la vitalità quando non sono presenti lesioni o squilibri.

Chiropratica e salute della colonna vertebrale

Chiropratica e salute della colonna vertebrale

La chiropratica è un trattamento inestimabile che aumenta la linea di base della salute di un individuo:

  • Aumento delle prestazioni
  • Estendere la durata e la longevità
  • Miglioramento del comfort generale
  • Aumento dell'agilità nel corpo

La chiropratica aiuta a raggiungere questi risultati trasformativi migliorando la funzione di:

  • Sistema circolatorio
  • Sistema immunitario
  • Sistema respiratorio
  • Sistema muscolare
  • Sistema nervoso
  • Sistema scheletrico

Circolazione aumentata

Il sistema circolatorio comprende il cuore e le sue camere, arterie, vene, polmoni, lobi e capillari. Le strutture all'interno di questo sistema spostano sangue, sostanze nutritive e rifiuti in tutto il corpo. La qualità della salute e della vita dipende dal livello di funzionamento di questo sistema. Più i tessuti ricevono sangue pulito, sostanze nutritive e ossigeno migliori e più efficienti, meglio il corpo è in grado di utilizzare questi elementi costitutivi per ottenere qualsiasi funzione sia richiesta. Più lenti e sporchi sono questi elementi costitutivi, minore è la qualità della funzione. Il sistema nervoso è il sistema di comunicazione che include il cervello, il midollo spinale e i nervi che corrono in tutto il corpo. Tutto nel corpo e nel lavoro funziona come risultato di questo sistema di comunicazione.

Il sistema circolatorio si basa sulla comunicazione che attraversa il sistema nervoso, che è alloggiato nella colonna vertebrale. Se la colonna vertebrale è disallineata, si muove in modo improprio o subisce un infortunio, può interferire con la funzione della comunicazione. Una regolare cura chiropratica aumenta i livelli di salute del sistema nervoso mantenendo la colonna vertebrale il più sana e flessibile possibile. I muscoli sono mantenuti sciolti, il che favorisce il flusso sanguigno e il flusso e il movimento dei rifiuti nel sistema linfatico. Gli individui che ricevono adeguamenti regolari segnalano:

  • Percezione migliorata delle sensazioni nelle loro estremità.
  • Mani e piedi più caldi.
  • Migliore risposta cognitiva e chiarezza.
  • Diminuire o eliminare formicolio e intorpidimento.
  • Mantenere la giusta gamma di movimento della colonna vertebrale facilita anche una migliore funzione e movimento di tutto il corpo.

Miglioramento della risposta immunitaria

La chiropratica regolare migliora le risposte immunitarie che portano a una migliore risposta contro gli invasori stranieri e le malattie, meno casi di malattia, esaurimento, affaticamento e infiammazione. Quando viene fornito un intervento chiropratico e spinale esperto, aiuta a riallineare ossa e articolazioni, alleviare la tensione muscolare e ripristinare la funzione nervosa. Il corpo sperimenta immediatamente una diminuzione dello stress, la sottoregolazione degli ormoni dello stress e delle sostanze chimiche nel corpo porta a una riduzione dell'infiammazione.

Maggiore mobilità e flessibilità

La chiropratica aiuta a migliorare la mobilità fisica e la flessibilità del sistema muscolare e scheletrico. Ciò si ottiene attraverso la manipolazione manuale per ripristinare la postura ideale e ottenere una struttura scheletrica equilibrata. La manipolazione manuale viene utilizzata anche per ammorbidire e rilassare i muscoli tesi che hanno sviluppato anomalie per compensare una postura scorretta. Quando la struttura scheletrica, gli squilibri muscolari e lo sforzo vengono corretti, il risultato è una migliore mobilità e flessibilità.

I sintomi del dolore sono diminuiti

Il dolore ha origine dal sistema nervoso, muscolare e scheletrico. La chiropratica può aiutare con mal di schiena, dolore al collo, dolore alla spalla, emicrania, dolore ai nervi e sciatico e altre condizioni e forme di disagio. L'origine del dolore può includere:

  • Squilibrio posturale
  • Tensione muscolare
  • Danni da incidenti o lesioni
  • Degenerazione spinale

Chiropratica e assistenza sanitaria spinale aiuta a lenire e disinfiammare le aree comprese, consentendo ai sistemi curativi naturali di intervenire e promuovere la riduzione a lungo termine del disagio e del dolore.

Le attività di piegamento, in piedi e seduti migliorano

Per molte persone, piegarsi, stare in piedi e sedersi sono movimenti normali in cui si impegnano ogni giorno. Questo può far parte dell'occupazione lavorativa, della scuola, delle faccende domestiche, ecc. e per molti questi movimenti e posizioni possono diventare dolorosi per lunghi periodi di tempo e quando sono ripetitivi. Un regolare trattamento chiropratico e di salute della colonna vertebrale può ripristinare la postura ottimale nel corpo, lenire i muscoli tesi e tesi e risolvere il flusso di energia nervosa interrotto che spesso porta a dolore ai nervi come la sciatica.


Composizione corporea


Ipertensione in gravidanza

L'ipertensione in gravidanza rientra in una delle tre categorie. Può variare da benigno e facilmente controllabile a grave con maggiori rischi medici. Ciò rende il monitoraggio della pressione sanguigna importante per i rischi per la salute individuale. I rischi per l'ipertensione in gravidanza includono:

  • Consegna anticipata
  • Diminuzione dell'ossigeno alla placenta
  • Potenziale malattia cardiaca

I principali tipi di ipertensione in gravidanza.

Ipertensione cronica

Ipertensione cronica è una condizione preesistente nota prima della gravidanza.

  • Gli individui che sono a conoscenza dell'elevata pressione sanguigna prima di rimanere incinta, un medico diagnosticherà l'individuo con ipertensione cronica.
  • Un medico userà criteri diagnostici per determinare se è presente ipertensione cronica prima di rimanere incinta.

Ipertensione gestazionale

Ipertensione gestazionale si sviluppa durante la gravidanza.

  • L'ipertensione gestazionale non è prevenibile e in genere ritorna a livelli normali dopo il parto.
  • Tuttavia, l'aumento del rischio per lo sviluppo successivo di ipertensione cronica è maggiore se si presenta ipertensione gestazionale.
  • Secondo Mayo Clinic, l'ipertensione gestazionale viene diagnosticata in base ai seguenti criteri:
  1. Almeno 20 settimane di gestazione
  2. La pressione sanguigna è maggiore di 140/90 in due occasioni
  3. Deve essere documentato a più di quattro ore di distanza
  4. Non sono presenti altri danni d'organo

preeclampsia

preeclampsia è il più grave.

La preeclampsia si sviluppa dopo 20 settimane di gravidanza ed è associato a un forte aumento dei livelli di pressione sanguigna. I sintomi notevoli includono:

  • Gonfiore improvviso di liquidi
  • Mal di testa cronici
  • Cambiamenti nella visione
  • Nausea
  • vomito
  • Aumento di peso
Referenze

Brown, Richard A. "Salute spinale: la spina dorsale dell'identità della chiropratica". Giornale di studi umanistici chiropratici vol. 23,1 22-28. 8 settembre 2016, doi:10.1016/j.echu.2016.07.002

Bussières, André E et al. "Terapia manipolativa spinale e altri trattamenti conservativi per la lombalgia: una linea guida dalla Canadian Chiropractic Guideline Initiative". Giornale di terapie manipolative e fisiologiche vol. 41,4 (2018): 265-293. doi:10.1016/j.jmpt.2017.12.004

Maher, Jennifer L et al. "Rischi legati all'esercizio e alla salute del decondizionamento fisico dopo una lesione del midollo spinale". Argomenti nella riabilitazione delle lesioni del midollo spinale vol. 23,3 (2017): 175-187. doi:10.1310/sci2303-175

Meeker, William C e Scott Haldeman. "Chiropratica: una professione al crocevia tra medicina tradizionale e alternativa". Annali di medicina interna vol. 136,3 (2002): 216-27. doi:10.7326/0003-4819-136-3-200202050-00010

Lesioni nervose

Lesioni nervose

Una lesione nervosa è spesso causata da un evento traumatico improvviso, come uno scivolamento e una caduta, lesioni personali o sul lavoro, un incidente automobilistico o un infortunio sportivo. Lo stress generale del corpo dovuto a una cattiva postura e al sovrappeso può anche portare nel tempo a dolore ai nervi, noto come trauma cumulativo. Dove i legamenti e le ossa non sono allineati correttamente, possono verificarsi dolore e danni ai nervi. Quando si presenta dolore ai nervi, viene esercitata una pressione su quel/i nervo/i. I sintomi del dolore nervoso includono sensazioni di bruciore, formicolio o intorpidimento nei tessuti controllati da quel nervo. I test ortopedici e neurologici determineranno quale nervo specifico è interessato. Gli aggiustamenti chiropratici riallineano la colonna vertebrale e alleviano la pressione sul nervo, eliminando così il dolore e correggendo il problema.

Lesioni nervose

Lesioni nervose

Ttroppa pressione dai tessuti circostanti comprime e irrita il nervo e interrompe la sua capacità di funzionare correttamente. I nervi schiacciati sono più vulnerabili nei punti del corpo in cui passano attraverso spazi ristretti e hanno poca o nessuna protezione dei tessuti molli. I sintomi includono:

  • Sensazione di spilli e aghi
  • Intorpidimento
  • Dolore
  • Debolezza

Un nervo schiacciato può ridurre la gamma di movimento e causare spasmi muscolari. Se non trattata, una lesione nervosa può lasciare un individuo con dolore cronico e portare a danni permanenti ai nervi.

Formicolio e intorpidimento

Formicolio e intorpidimento sono sensazioni fisiche insolite o spiacevoli, più comunemente sperimentate nelle braccia, nelle mani, nelle dita, nelle gambe, nei piedi e nelle dita dei piedi. Formicolio e intorpidimento si presentano in due forme:

Parestesia

  • Una sensazione di formicolio sulla pelle o la sensazione della mano o del braccio che si sono addormentati.
  • La parestesia può essere il risultato di una riduzione del flusso sanguigno nella regione. Ciò può essere causato dalla pressione esterna che restringe i vasi sanguigni.

disestesia

  • Questa è una sensazione più persistente che ricorda prurito, bruciore, scossa elettrica o dolore lancinante.

 Lesioni al sistema nervoso possono anche produrre intorpidimento e formicolio, anche in aree non vicine alla lesione reale. Esempi inclusi:

  • Il dolore al collo da una lesione al collo può causare intorpidimento o formicolio alla mano o al braccio.
  • Un infortunio alla parte bassa della schiena può causare formicolio nella parte posteriore della gamba.

Altre possibili cause includono:

  • Infiammazione che mette sotto pressione i nervi
  • Punti trigger nei muscoli
  • Vasi sanguigni ingrossati
  • Tumori
  • Adesioni miofasciali
  • Tessuto cicatriziale
  • Infezione
  • Lesioni sul disco o sui dischi spinali
  • Diabete
  • Carenza di calcio
  • Carenza di vitamina B12
  • Malattia del fegato
  • Malattie renali
  • Alcolismo
  • Abuso di droghe

Trattamento Chiropratico

Per determinare il corso appropriato del trattamento, un medico chiropratico deve diagnosticare la causa della lesione nervosa. A seconda della natura o della gravità della sensazione, l'esame includerà:

  • Test muscolari
  • Test del range di movimento
  • Test neurologici
  • Test ortopedici

Il chiropratico palperà le aree efficaci e ordinerà test di imaging come i raggi X, se necessario. Se sono necessari ulteriori test per diagnosticare la fonte della lesione nervosa, il medico può ordinare una risonanza magnetica o una TAC. Una volta diagnosticata la condizione sottostante, un chiropratico svilupperà un piano di trattamento per eliminare l'irritazione, correggere i disallineamenti che causano pressione e ripristinare la corretta funzione nervosa. I piani di trattamento variano da caso a caso ma possono includere:

  • Massaggio terapeutico
  • Regolazioni del corpo
  • Manipolazione spinale
  • Calore e ghiaccio

L'obiettivo è alleviare/rilasciare la pressione sui nervi. Gli aggiustamenti chiropratici aiutano a riposizionare i muscoli e i nervi. Il massaggio profondo dei tessuti aiuta a sciogliere le tensioni ed eliminare le tossine che peggiorano le sensazioni. Trattamento migliora la circolazione e allevia la pressione sui percorsi neurali necessari per ripristinare la normale segnalazione neurale tra il corpo e il cervello.


Composizione corporea


Perché il cervello ha bisogno di zucchero

Il cervello ha bisogno della metà di tutta la fornitura di energia del corpo a causa del suo complesso sistema di cellule nervose. Il cervello richiede glucosio per l'energia delle cellule cerebrali. Poiché i neuroni non possono immagazzinare energia, hanno bisogno di una fornitura continua di carburante per funzionare correttamente dal flusso sanguigno. La capacità di pensare, apprendere e ricordare le informazioni è strettamente associata ai livelli di glucosio. Quando i livelli di glucosio nel sangue sono bassi, la capacità di pensare è inibita dalla produzione di messaggeri chimici/neurotrasmettitori, sono ridotti, interrompendo la comunicazione tra i neuroni. Zucchero naturale può aumentare la salute del cervello perché richiede glucosio per funzionare. Lo zucchero viene rilasciato lentamente nel flusso sanguigno quando viene assunto naturalmente da fonti come mele e banane, mantenendo i livelli di energia costanti, senza desiderare più zucchero.

Referenze

Ameh, Victor e Steve Crane. "Lesione nervosa a seguito di lussazione della spalla: il punto di vista del medico di emergenza". Rivista europea di medicina d'urgenza: Gazzetta ufficiale della Società europea di medicina d'urgenza vol. 13,4 (2006): 233-5. doi:10.1097/01.mej.0000206190.62201.ad

Nichols, JS e KO Lillehei. "Danno nervoso associato a trauma vascolare acuto". Le cliniche chirurgiche del Nord America vol. 68,4 (1988): 837-52. doi:10.1016/s0039-6109(16)44589-5

Ruggiero, SL. "Lesione e riparazione del nervo trigemino". Il giornale dentale dello stato di New York vol. 62,8 (1996): 36-40.

Welch, JA. "Lesione del nervo periferico". Seminari di medicina e chirurgia veterinaria (piccolo animale) vol. 11,4 (1996): 273-84. doi:10.1016/s1096-2867(96)80020-x

WOODHALL, B. "Lesione del nervo periferico". Le cliniche chirurgiche del Nord America (1954): 1147-65. doi:10.1016/s0039-6109(16)34299-2

Sindrome della schiena piatta

Sindrome della schiena piatta

Gli individui credono che mantenere una schiena dritta/piatta sia salutare. Tuttavia, la schiena è formata da curve naturali che consentono flessibilità e movimento ottimale. La mancanza di queste curve può causare problemi alla colonna vertebrale, disagio e dolore. Un problema comune che si sviluppa da una colonna vertebrale priva di curvatura naturale è la cifosi anormale. Questo è quando la curva naturale della colonna vertebrale toracica - parte centrale della schiena o colonna lombare - parte bassa della schiena scompare, il che si traduce in una schiena piatta. Ripristinare la curvatura può essere difficile, poiché la sindrome della schiena piatta richiede aggiustamenti chiropratici per spostare delicatamente e riallineare la colonna vertebrale in una curva sana e riqualificare la colonna vertebrale per mantenere la curva.

Sindrome della schiena piatta

Cause della sindrome della schiena piatta

Sindrome da flatback è solitamente il risultato della tensione muscolare nei muscoli lombari, in particolare nel muscolo psoas. Oppure potrebbe essere una malattia degenerativa del disco, in cui la cartilagine che sostiene la colonna vertebrale inizia a indebolirsi. Altre cause includono l'artrite e l'osteoporosi. Praticare abitudini posturali malsane può peggiorare queste condizioni, accelerando la perdita della curvatura della colonna vertebrale. La perdita della curvatura spinale non si verifica rapidamente, poiché il corpo inizierà a presentare sintomi. I seguenti sintomi potrebbero essere un'indicazione:

  • Fatica quando si cerca di stare in piedi
  • Problemi di equilibrio
  • Mobilità limitata
  • Spasmi muscolari
  • Dolore cronico della schiena
  • Dolore alla coscia
  • Dolore all'inguine
  • Ernia del disco

Il mal di schiena e i problemi di equilibrio sono i primi segni premonitori della sindrome della schiena piatta.

Sintomi

I sintomi di flatback di solito peggiorano con l'avanzare della giornata, con un senso di affaticamento e una crescente difficoltà a stare in piedi. Gli individui tendono a flettere o piegare i fianchi e le ginocchia per mettersi in posizione eretta. Questo può diventare un processo estenuante con l'avanzare della giornata. Gli individui possono anche avere sintomi di sciatica e/o stenosi spinale con dolore alle gambe e debolezza che peggiora quando si cammina. Il dolore al collo e alla parte superiore della schiena può iniziare a presentarsi mentre si sforzano di allinearsi. I sintomi diventano invalidanti, richiedendo spesso farmaci antidolorifici che limitano la capacità dell'individuo di svolgere le attività quotidiane.

Trattamento di riallineamento

Un chiropratico deve determinare la gravità della deviazione attraverso una valutazione e un esame approfonditi. Questo mostra la perdita di curvatura per aiutare un chiropratico a pianificare un programma di riallineamento/rimodellamento. Il ripristino di una cifosi naturale avviene attraverso una combinazione di aggiustamenti e rinforzi. Le regolazioni spinali programmate si riallineeranno e riporteranno le vertebre in posizione neutra, mentre un tutore per la schiena supporta per prevenire qualsiasi deviazione. Anche lo stretching e l'esercizio di gruppi muscolari rilevanti fa parte di un piano di trattamento chiropratico. Un esempio è esercizi di base per rafforzare i muscoli che sostengono la colonna vertebrale.


Composizione corporea


Nutrizione personalizzata

Poiché il corpo è così complesso e dinamico, non c'è una misura perfetta quando si tratta di dieta, esercizio o una combinazione. Le diete alla moda in genere raccomandano che le persone aderiscano alle stesse linee guida alimentari, indicando che raggiungeranno un risultato atteso come la perdita di grasso. Queste diete funzionano perché si concentrano su una semplice riduzione dell'apporto calorico, in particolare dei cibi elaborati e dei fast food. Il problema è che alcune di queste diete alla moda possono limitare i nutrienti critici che influiscono negativamente sulla salute di un individuo. Maggiori informazioni sul corpo di un individuo e su come funziona è un'ottima risorsa per migliorare la composizione corporea e la salute generale. Nutrizione personalizzata è un approccio innovativo e favorevole alla prevenzione e al trattamento dell'obesità e condizioni correlate. Questo approccio identifica:

  • Marcatori genetici
  • Modelli dietetici
  • Ambiente
  • Metabolismo

Sulla base di questi fattori possono essere formulate raccomandazioni informate.

Referenze

Drabsch, Theresa e Christina Holzapfel. "Una prospettiva scientifica di raccomandazioni dietetiche personalizzate basate su geni per la gestione del peso". Nutrienti vol. 11,3 617. 14 marzo 2019, doi:10.3390/nu11030617

Farcy, JP e FJ Schwab. "Gestione della schiena piatta e delle relative sindromi da scompenso cifotico". Colonna vertebrale vol. 22,20 (1997): 2452-7. doi:10.1097/00007632-199710150-00025

Lee, Chang-Hyun, et al. "'Cifosi degenerativa lombare' non è sinonimo di squilibrio sagittale degenerativo: è ora di sostituire un malinteso." Journal of Korean Neurosurgical Society vol. 60,2 (2017): 125-129. doi:10.3340/jkns.2016.0607.001

Lu, Daniel C e Dean Chou. "Sindrome del flatback". Cliniche di neurochirurgia del Nord America vol. 18,2 (2007): 289-94. doi:10.1016/j.nec.2007.01.007

Wiggins, Gregory C et al. "Gestione della sindrome della schiena piatta iatrogena". Focus neurochirurgico vol. 15,3 E8. 15 settembre 2003, doi:10.3171/foc.2003.15.3.8

Posizioni yoga delicate dopo l'intervento chirurgico di fusione spinale

Posizioni yoga delicate dopo l'intervento chirurgico di fusione spinale

Recupero e riabilitazione dopo fusione spinale chirurgia prendere tempo. Posizioni yoga delicate possono aiutare ad accelerare il recupero da un intervento chirurgico di fusione spinale e sono consigliate in un programma di riabilitazione. La colonna vertebrale è la struttura di supporto centrale del corpo che consente al corpo di stare in piedi, piegarsi e rimanere in equilibrio. Tuttavia, un individuo potrebbe aver bisogno di fondere le vertebre per riparare i dolorosi problemi alla schiena. La fusione spinale è una procedura chirurgica che collega/fonde permanentemente due o più vertebre in un unico osso. La procedura viene eseguita per aiutare:

  • Correggere una deformità
  • Migliorare la stabilità
  • Ridurre il dolore

All'inizio del processo di recupero, il medico può raccomandare un'attività fisica leggera come camminare. Poiché la colonna vertebrale continua a guarire, un esercizio moderato è essenziale per un recupero ottimale. I medici raccomandano lo yoga delicato per aumentare la mobilità, la flessibilità e ritrovare la forza.

Posizioni yoga delicate dopo l'intervento chirurgico di fusione spinale

Recupero di yoga delicato e chirurgia della colonna vertebrale

Lo yoga è diventato un modo per allungare il corpo, fare esercizio, promuovere il benessere fisico e mentale. Esistono diversi stili di yoga, che vanno dallo stretching delicato alle pose avanzate. Lo yoga si concentra su stretching, coordinazione ed equilibrio. Quando si allunga il corpo, la gamma di movimento è migliorata. Lo yoga aiuta anche a migliorare l'equilibrio e aumenta la forza per ridurre il rischio di cadute e lesioni. I benefici dello yoga delicato dopo la fusione spinale includono:

  • Sollievo dal dolore
  • Riduzione dello stress
  • Miglioramento della salute mentale
  • Maggiore flessibilità e forza
  • Miglioramento dell'equilibrio
  • Aumento dei livelli di energia

Lo yoga delicato dopo l'intervento chirurgico si concentra su una migliore gamma di movimento/coordinazione delle braccia e delle gambe con il busto. Ciò consente alla colonna vertebrale di flettersi in sicurezza, non irrigidirsi ed evitare sforzi, portando a un'attività più completa.

Quando iniziare lo yoga dopo la fusione spinale?

Nelle settimane e nei mesi successivi all'intervento è prevista una ridotta mobilità e una perdita di massa muscolare. Il team sanitario/riabilitativo affronterà questo problema attraverso l'esercizio e la terapia fisica una volta che il medico autorizza l'individuo a iniziare l'allenamento riabilitativo. Il medico utilizzerà una qualche forma di imaging diagnostico per determinare se le vertebre si sono completamente fuse prima di dare l'ok per l'esercizio. La maggior parte delle persone può iniziare un'attività fisica leggera da quattro a sei settimane dopo la procedura. Se la chirurgia di fusione fosse fusa in un solo punto, le persone potrebbero iniziare dolci posizioni yoga entro due o tre mesi. Per un intervento chirurgico di fusione multilivello, le persone potrebbero dover attendere da quattro a sei mesi dopo la procedura prima di poter iniziare in sicurezza.

Programma di recupero yoga

È essenziale prenderlo in modo lento e costante quando si inizia lo yoga per la prima volta dopo la fusione spinale. Mentre il corpo continua a guarire, aggiungi gradualmente pose e allungamenti più impegnativi alla routine. Questo è un programma di recupero graduale suddivisi in fasi per aiutare l'individuo a ricostruire forza e flessibilità. Nelle prime fasi del recupero si consigliano pose dolci che hanno effetti minimi sulla colonna vertebrale. Questi includono:

Da poche settimane a un mese dopo, con l'autorizzazione del medico, l'individuo può passare a pose che allungano/flettono un po' di più la colonna vertebrale, tra cui:

Alla fine, le persone possono lentamente aumentare ulteriormente la sfida, con pose come:

Garudasana: posa dell'aquila
Gomukhasana – Posa del muso di vacca
Vasisthasana - Posa della plancia laterale

È fondamentale per ascolta il corpo come guida quando ti muovi attraverso le pose, indipendentemente dallo stadio del recupero. La fusione ha bisogno di tempo per guarire e stabilizzarsi, quindi tutte le pose che comportano movimenti di torsione e flessione dovrebbero essere evitate. Chiedi consiglio se c'è confusione su come o se procedere o meno. Si consiglia di lavorare con un insegnante di yoga esperto dopo la fusione spinale. Un istruttore esperto può guidare con le pose, informare quali pose evitare e apportare modifiche per ottenere il massimo dalle pose delicate.


Composizione corporea


Come il calore influenza il tasso metabolico basale

Sesso, altezza ed età influenzano il tasso metabolico basale. Questi sono fattori che gli individui non possono controllare o cambiare. Tuttavia, le persone possono aumentare le calorie bruciate dal corpo regolando la temperatura corporea. Sia la temperatura interna che quella esterna influenzano il tasso metabolico. Le reazioni chimiche che contribuiscono al metabolismo avvengono più rapidamente se la temperatura è più alta, poiché il corpo lavora di più per ripristinare il normale equilibrio termico. Per esempio, quando è presente la febbre, il tasso metabolico basale salirà a un tasso molto più alto del solito per aumentare la velocità delle reazioni metaboliche cellulari per combattere la febbre e riportare il corpo in uno stato di salute. Quando si tratta di temperatura esterna, è solo l'esposizione prolungata al calore che aumenta il tasso metabolico basale.

Referenze

Accademia americana dei chirurghi ortopedici. (giugno 2018). "Fusione spinale". https://orthoinfo.aaos.org/en/treatment/spinal-fusion/

Gillooly, James F e Andrew P. Allen. "I cambiamenti nella temperatura corporea influenzano il ridimensionamento del VO2max e l'ambito aerobico nei mammiferi". Lettere di biologia vol. 3,1 (2007): 99-102. doi:10.1098/rsbl.2006.0576

Centro Nazionale per la Salute Complementare e Integrativa. (febbraio 2020) "Yoga per la salute: cosa dice la scienza". https://www.nccih.nih.gov/health/providers/digest/yoga-for-health-science

Centro Nazionale per la Salute Complementare e Integrativa. (aprile 2021) "Yoga: cosa devi sapere". https://www.nccih.nih.gov/health/yoga-what-you-need-to-know

Dolore al pavimento pelvico e mal di schiena

Dolore al pavimento pelvico e mal di schiena

Il pavimento pelvico è essenzialmente la colonna vertebrale e, quando si presenta dolore, può essere scambiato per mal di schiena. Tuttavia, queste due condizioni sono spesso collegate. Il National Institutes of Health-NIH ha riferito che un quarto delle donne è colpito da disturbi del pavimento pelvico e fino al 16% degli uomini. Il pavimento pelvico è costituito da muscoli. Se i muscoli iniziano a contrarsi, possono diffondere il dolore verso l'alto e persino verso il basso. È qui che entra in gioco la diagnosi errata del mal di schiena.

Dolore al pavimento pelvico e mal di schiena

Il pavimento pelvico

Il pavimento pelvico è composto da muscoli e tessuto connettivo, noto come fascia. I muscoli e la fascia si intrecciano, creando un sistema di supporto per gli organi pelvici. I muscoli del pavimento pelvico agiscono come un sistema elastico che sostiene gli organi. Quando viene applicata una pressione verso il basso e il sistema a molle funziona correttamente, si spingono verso l'alto per sostenere i muscoli. Questi muscoli creano la base conosciuta come il nucleo. I muscoli centrali supportano l'addome, il diaframma e i muscoli della schiena, sostenendo la colonna vertebrale. Ecco perché indietro, dolore pelvico è prevalente in quanto questi muscoli sono interconnessi.

Disfunzione del pavimento pelvico e mal di schiena

Se c'è una disfunzione del pavimento pelvico, c'è un'incapacità di controllare i muscoli. La tensione può essere eccessiva o insufficiente, con conseguente incontinenza urinaria o incapacità di completare i movimenti intestinali. Può anche essere scambiato per mal di schiena o contribuisce al dolore pelvico e alla lombalgia. I muscoli centrali supportano il busto e promuovono la stabilizzazione durante il movimento. Se non funzionano correttamente, il busto e il bacino diventano instabili. Le articolazioni sacroiliache legate al bacino e alla colonna vertebrale inferiore possono iniziare a presentare dolore pelvico e alla schiena posteriori.

Sintomi

La disfunzione può presentarsi in diversi modi, tra cui:

Cause di disfunzione

Le cause di disfunzione includono:

  • Debolezza dei muscoli o muscoli tesi.
  • Secchezza vaginale da mancanza di estrogeni durante la menopausa.
  • Muscoli interni della coscia tesi.
  • Il mal di schiena stesso può causare disfunzioni.

Le donne costituiscono la maggior parte dei casi che derivano da:

  • Gravidanza
  • Parto
  • Endometriosi – una condizione in cui il tessuto uterino cresce al di fuori dell'utero.

Anche gli uomini possono sviluppare problemi. Quando il corpo di un uomo invecchia, i problemi alla prostata possono causare perdite urinarie e problemi di frequenza. Può svilupparsi da attività come andare in bicicletta. Il sedile può comprimere il nervo pudendo, causando dolore e disfunzione.

Riqualificare i muscoli

La disfunzione può essere aiutata riattivare e rafforzare i muscoli pelvici e del core. Allenare il pavimento pelvico e i muscoli centrali aiuterà a rafforzare il supporto per la colonna vertebrale e alleviare il disagio e il dolore. In primo luogo, si consiglia di ottenere una valutazione fisica da un chiropratico o un fisioterapista per determinare se i muscoli del pavimento pelvico sono troppo tesi o deboli. L'obiettivo è migliorare la forza dei muscoli del pavimento pelvico o rilassarli se sono troppo tesi. Un chiropratico e un fisioterapista possono lavorare sui muscoli, educare su allungamenti, esercizi, alimentazione e offrire ulteriore aiuto e supporto.


Composizione corporea


Adattamento muscolare

Lo scopo dell'allenamento di resistenza è far funzionare i muscoli in modo più efficace. Inizia con il proteine ​​contrattili che controllano l'accorciamento e l'allungamento muscolare. L'esercizio di resistenza può causare la rottura di alcune proteine. Lo stress che subiscono i muscoli è lo stimolo per i muscoli a ricostruirsi più grandi, più forti o più potenti. Dopo l'esercizio di resistenza, il muscolo sintetizza le proteine ​​aiutate dagli stimoli nutrizionali e dal consumo di proteine. Celle satellitari attiva anche per aiutare a costruire il muscolo rotto. L'esercizio di resistenza provoca l'attivazione.

Referenze

Clinica di Cleveland. (2020). "Disfunzione del pavimento pelvico". https://my.clevelandclinic.org/health/diseases/14459-disfunzione-del-pavimento-pelvico

Istituto Nazionale della Salute. (settembre 2008) "Circa un quarto delle donne statunitensi colpite da disturbi del pavimento pelvico" https://www.nih.gov/news-events/news-releases/roughly-one-quarter-us-women-affected-pelvic- disturbi del pavimento

Smith, Christopher P. "Dolore pelvico cronico maschile: un aggiornamento". Rivista indiana di urologia: IJU: rivista della Urological Society of India vol. 32,1 (2016): 34-9. doi:10.4103/0970-1591.173105

Organizzazione mondiale della Sanità. (2013) "Lombalgia" https://www.who.int/medicines/areas/priority_medicines/Ch6_24LBP.pdf

Mal di testa e trattamento

Mal di testa e trattamento

Mal di testa e trattamento: Il mal di testa può variare da dolori lievi e sordo a forti dolori lancinanti. Possono essere episodici e cronici. I mal di testa da tensione sono i più comuni che si presentano con dolore intorno alla testa, al cuoio capelluto o al collo. Le emicranie sono spesso croniche, con il dolore che dura da poche ore a pochi giorni. La posizione del mal di testa e il tipo di dolore sperimentato possono indicare il tipo di mal di testa. Le fonti di mal di testa includono, ma non sono limitate a:

  • Alcuni tipi di alimenti
  • Suoni
  • Rumore eccessivo
  • Luci brillanti
  • Cambiamenti nella glicemia
  • Troppo esercizio fisico

Mal di testa e trattamento

Il sollievo dal mal di testa può derivare da farmaci da banco, farmaci da prescrizione, riposo e impacchi di ghiaccio/caldo sulla fronte o sul collo. La ricerca mostra che le persone che soffrono di mal di testa cronico ed emicrania beneficiano maggiormente della chiropratica a lungo termine rispetto alla sola terapia farmacologica. I medici in chiropratica offrono un sollievo sicuro, efficace e a lungo termine. Questo perché la maggior parte dei mal di testa ha uno schema spinale, muscolare o ripetuto, che i chiropratici sono stati addestrati a identificare e trattare.

Mal di testa da tensione e trattamento

Tensione Il mal di testa di solito peggiora nel pomeriggio e alla sera e spesso è correlato al lavoro, alla scuola e allo stress. Il dolore si avverte solitamente su entrambi i lati della fronte e/o nella parte superiore del collo. Questi mal di testa possono durare per lunghi periodi e possono essere scatenati da qualcosa di semplice come un viaggio in aereo. Il mal di testa da tensione è causato dalla tensione e dai punti trigger all'interno dei muscoli che si contraggono costantemente e non si rilassano. Gli aggiustamenti chiropratici e le tecniche di rilascio muscolare si sono dimostrati molto efficaci.

Mal di testa e trattamento dell'emicrania

Le emicranie sono suddivise in due categorie:

A aura di emicrania di solito viene prima dell'inizio di un'emicrania e consiste in:

  • Visualizzazione di una strana luce
  • Odori strani
  • Pensieri o esperienze confuse

Le emicranie sono più comuni nelle donne, ma si verificano negli uomini. Le cose che possono scatenare l'emicrania includono ma non sono limitate a:

  • Farmaci
  • Certi cibi
  • Esposizione ambientale
  • Abitudini del sonno

Si consiglia di tenere un diario del mal di testa per:

  • Conta tutti i cibi mangiati
  • Abitudini del sonno
  • Bere modelli
  • Farmaci
  • Esercizio fisico
  • Scenari di stress
  • Frequenza, durata, aree di dolore e disagio del mal di testa.

La ricerca ha mostrato risultati positivi dalla manipolazione chiropratica applicata a individui che soffrono di emicrania. Oltre agli aggiustamenti chiropratici, anche la nutrizione e l'integrazione hanno mostrato effetti positivi ea lungo termine.

Mal di testa e trattamento chiropratico

Lo stress può manifestarsi in molti modi che portano a mal di testa. Gli aggiustamenti chiropratici possono migliorare il dolore al collo acuto e cronico, riducendo il numero di mal di testa, che si tratti di emicranie, mal di testa da tensione o di altro tipo. chiropratici regolare l'allineamento della colonna vertebrale per migliorare la funzione e alleviare lo stress sul sistema nervoso utilizzando una metodologia mirata. Ciò consente al corpo di funzionare correttamente e riduce lo stress e la tensione. Un chiropratico consiglierà anche postura, allungamenti, esercizi e tecniche di rilassamento.

Regolazioni dello stile di vita

Capire come lo stile di vita influisce sulla gravità e sulla frequenza può essere una parte importante del successo prevenzione del mal di testa. Le regolazioni specifiche possono includere:

  • Mantenere modelli di sonno regolari.
  • Vai a dormire e svegliati alla stessa ora ogni giorno.
  • Esercitare regolarmente.
  • Esercizi di aerobica per almeno 30 minuti tre volte a settimana.
  • Mangia regolarmente pasti sani.
  • Non saltare i pasti.
  • Limita lo stress evitando i conflitti e risolvendo le controversie con calma.
  • Fai pause dallo stress quotidiano.
  • Non esagerare con i farmaci antidolorifici, poiché un uso eccessivo può peggiorare il mal di testa.

Composizione corporea


Apparato respiratorio

Il sistema respiratorio si riferisce agli organi del corpo coinvolti nella respirazione, nell'inalazione dell'ossigeno e nell'espirazione dell'anidride carbonica. Questi includono:

  • Naso cavità nasale
  • Gola – faringe
  • Voicebox – laringe
  • Trachea – trachea
  • Polmoni

Il sistema respiratorio è fondamentale perché fornisce ossigeno a tutti gli organi del corpo, supportando le funzioni di sostegno alla vita. Se l'apporto di ossigeno è insufficiente, la produzione di energia necessaria per la funzione degli organi viene compromessa, portando a una cattiva salute generale. L'apparato respiratorio si divide nelle vie respiratorie superiori e inferiori:

  • Il tratto respiratorio superiore comprende naso, cavità nasale, bocca, gola e laringe.
  • Il tratto respiratorio inferiore è costituito dalla trachea, dai polmoni e da tutte le sezioni del albero bronchiale.
  • Quando si respira, i peli/ciglia nel naso e nella trachea impediscono ai batteri e alle sostanze estranee di entrare nel corpo.
  • Occasionalmente, gli agenti patogeni superano le ciglia ed entrano nel corpo, causando malattie.
  • Questo è quando il sistema immunitario va a lavorare neutralizzando eventuali agenti patogeni invasori.
Referenze

Bryans, Roland et al. "Linee guida basate sull'evidenza per il trattamento chiropratico degli adulti con cefalea". Journal of manipolative e terapie fisiologiche vol. 34,5 (2011): 274-89. doi:10.1016/j.jmpt.2011.04.008

Chaibi, A et al. "Terapia manipolativa spinale chiropratica per l'emicrania: uno studio controllato randomizzato a tre braccia, in singolo cieco, placebo". Rivista europea di neurologia vol. 24,1 (2017): 143-153. doi:10.1111/ene.13166

Côté, Pierre et al. "Gestione non farmacologica del mal di testa persistente associato al dolore al collo: una linea guida di pratica clinica dalla collaborazione OPTIMa (Protocollo dell'Ontario per la gestione delle lesioni da traffico)". Rivista europea del dolore (Londra, Inghilterra) vol. 23,6 (2019): 1051-1070. doi:10.1002/ejp.1374

Daghlas, Iyas et al. "Disturbi del sonno abituale ed emicrania: uno studio di randomizzazione mendeliana". Annali di neurologia clinica e traslazionale vol. 7,12 (2020): 2370-2380. doi:10.1002/acn3.51228

Iwasaki, Akiko et al. "Difese immunitarie locali precoci nel tratto respiratorio". Recensioni di natura. Immunologia vol. 17,1 (2017): 7-20. doi:10.1038/nri.2016.117

Tecniche di regolazione del collo

Tecniche di regolazione del collo

Gli individui si rivolgono alle regolazioni del collo per la cura chiropratica per alleviare i problemi al collo e alleviare il dolore. Alcuni dei diversi tipi di condizioni cervicali del collo che la chiropratica tratta includono:

  • Lesioni del disco intervertebrale cervicale
  • Lesioni da distorsione cervicale
  • Sindrome degenerativa articolare del collo
  • Distorsione articolare sfaccettatura
  • Colpo di frusta

Un chiropratico valuterà l'intera colonna vertebrale perché altre regioni potrebbero essere interessate e/o contribuire ai problemi. Determinano le aree di movimento limitato e osservano l'andatura, la postura generale e l'allineamento della colonna vertebrale. Prima di decidere quale approccio utilizzare, il chiropratico esaminerà a fondo la causa specifica dei problemi. Regolazioni del collo consistono in varie tecniche e metodi.

Tecniche di regolazione del collo

Regolazioni del collo

Mobilizzazione cervicale

  • La mobilizzazione cervicale si concentra sull'uso di movimenti delicati intorno al collo.
  • Incorpora il tecnica ad alta velocità a bassa ampiezza, che utilizza una pressione rapida per rilasciare un'area.
  • Questa regolazione è la migliore per ridurre il dolore e aumentare il raggio di movimento del collo.

Goccia cervicale

  • La tecnica della caduta cervicale richiede che l'individuo si sdrai sullo stomaco o sul fianco mentre il chiropratico regola il collo e, per prevenire qualsiasi ulteriore pressione intorno al collo, il poggiatesta cade.
  • Dopo che il chiropratico ha preparato il collo per la regolazione, lavorerà su punti specifici, rilascerà il poggiatesta e torcerà rapidamente il collo.
  • Tutto questo viene fatto in pochi secondi.
  • Uno standard la caduta cervicale è flessione-distrazione.
  • Questo rilascerà la tensione nella colonna vertebrale.
  • Questa tecnica migliora la flessibilità della colonna vertebrale posizionando le vertebre nella posizione corretta.

Trazione manuale

  • Il paziente si siede su una sedia per questa regolazione del collo.
  • La trazione manuale consente al chiropratico di muovere il collo con diverse angolazioni e lo aiuta a determinare la giusta quantità di forza durante la regolazione.
  • Un chiropratico cullerà la testa tra i palmi delle mani e la sposterà rapidamente da un lato all'altro.

Massaggio dei tessuti molli

  • Questa per l'esame viene spesso utilizzato dopo una regolazione completa.
  • Un chiropratico massaggia delicatamente il collo e applica pressione su tutte le aree infiammate.
  • Ciò aumenta la circolazione sanguigna e previene la tensione e la contrazione dei muscoli.

Benefici chiropratici

I vantaggi che derivano dall'uso di aggiustamenti del collo chiropratici includono.

Migliora la flessibilità

  • Un vantaggio degli aggiustamenti del collo chiropratici è che migliorano la tua flessibilità.
  • I muscoli tesi o le articolazioni fuori posto rendono più difficile il movimento del collo, limitando la sua gamma di movimento.
  • La chiropratica lavora per ridurre la scarsa flessibilità assicurando che le ossa e i muscoli siano nella loro posizione corretta.

Previene la tensione

  • Gli individui che affrontano una forte tensione spesso notano che il collo e la parte superiore della schiena si sentono doloranti.
  • La tensione stringe i muscoli e può farli premere sui nervi.
  • Se c'è troppa pressione su di loro, i nervi possono inviare impulsi dolorosi.
  • Un chiropratico si sentirà intorno al collo e alle spalle per identificare le aree di preoccupazione. Dopo l'esame, effettueranno le dovute regolazioni per ridurre la pressione sui nervi e calmare i muscoli infiammati.

Previene l'artrite

  • L'artrite provoca infiammazione in tutto il corpo. Se non trattata, questa infiammazione può aumentare l'usura delle ossa.
  • Le ossa consumate riducono la forza e possono irritare i nervi.
  • Il dolore cronico al collo potrebbe indicare che le articolazioni del collo sono fuori posto.
  • Se queste articolazioni non sono riallineate correttamente, l'attrito costante può iniziare a rompere le ossa portando all'artrite.
  • Le regolazioni chiropratiche del collo prevengono ciò assicurando che le articolazioni siano a posto e mantenendo la salute delle articolazioni lavando le tossine dentro e intorno a loro.

Cibo antinfiammatorio

La maggior parte del dolore al collo è il risultato di un'infiammazione. Gli individui possono assumere farmaci sintetici per ridurre l'infiammazione, ma hanno effetti collaterali. Si consiglia di aggiungere alla propria dieta cibi antinfiammatori naturali. Questi non solo ridurranno l'infiammazione, ma possono aumentare i livelli di energia e aiutare il corpo a guarire più rapidamente. Alcuni alimenti consigliati includono:

  • Avocado
  • Peperoni
  • Fragole
  • mirtilli
  • Curcuma
  • Salmone

Composizione corporea


Malattia del cuore

Le malattie cardiache sono la principale causa di morte degli adulti negli Stati Uniti. Molti fattori possono contribuire alle malattie cardiache e la ricerca ha indicato l'infiammazione causata dall'obesità come uno dei fattori più significativi che contribuiscono allo sviluppo. I principali colpevoli sono citochine prodotto dal grasso in eccesso nel corpo. Queste citochine causano l'infiammazione delle pareti delle arterie, provocando danni e aumentando la pressione sanguigna. La pressione sanguigna è la forza del sangue che spinge contro le pareti dei vasi sanguigni. quando alta pressione sanguigna è presente, il cuore non pompa il sangue in modo efficace, causandone l'allargamento. Un cuore ingrossato è un fattore di rischio significativo per l'insufficienza cardiaca se non vengono prese misure per porvi rimedio.

Referenze

Bradley S. Polkinghorn, Christopher J. Colloca, Trattamento chiropratico della sindrome del collo postchirurgico con regolazioni spinali a leva corta assistite manualmente dalla forza meccanica, Journal of Manipulative and Physiological Therapeutics, Volume 24, Issue 9,
2001, pagine 589-595, ISSN 0161-4754, https://doi.org/10.1067/mmt.2001.118985. (https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0161475401836915)

Haldeman S. Principi e pratica della chiropratica. York, Pennsylvania: McGraw-Hill; 2005.

Falco, Cheryl et al. "Best practice per la gestione chiropratica dei pazienti con dolore muscoloscheletrico cronico: una linea guida per la pratica clinica". Journal of medicina alternativa e complementare (New York, NY) vol. 26,10 (2020): 884-901. doi:10.1089/acm.2020.0181

Eric L. Hurwitz, Hal Morgenstern, Philip Harber, Gerald F. Kominski, Fei Yu e Alan H. Adams, 2002: uno studio randomizzato di manipolazione e mobilizzazione chiropratica per pazienti con dolore al collo: risultati clinici dello studio UCLA sul dolore al collo American Journal of Public Health 92, 1634_1641, https://doi.org/10.2105/AJPH.92.10.1634

Wang, Zhaoxia e Tomohiro Nakayama. "Infiammazione, un legame tra obesità e malattie cardiovascolari". Mediatori dell'infiammazione vol. 2010 (2010): 535918. doi:10.1155/2010/535918

Movimenti quotidiani

Movimenti quotidiani

La postura è il modo in cui teniamo i nostri corpi stando in piedi, seduti o sdraiati. Una postura sana è il corretto allineamento del corpo supportato dalla giusta quantità di tensione muscolare. I nostri movimenti e le nostre attività quotidiane influenzano l'allineamento del corpo. Uno squilibrio posturale può avere un impatto sulla salute del corpo in vari modi. Può causare:

  • Dolore generale
  • Mal di schiena
  • Dolore muscolare
  • stanchezza
  • Problemi digestivi
  • Scarsa autostima

Una postura scorretta può aumentare il rischio di disfunzione spinale, degenerazione articolare, stress articolare e muscolare, con conseguenti danni permanenti se non trattata. Il modo migliore per prevenire gli squilibri posturali è essere consapevoli delle cause utilizzando adeguate strategie ergonomiche e di movimento che possono aiutare a evitare questi problemi. Una volta comprese le cattive abitudini, i comportamenti e le attività quotidiane, è molto più facile prevenirli e correggerli.

Movimenti quotidiani

La postura quotidiana è importante

Muscoli specifici mantengono la postura del corpo, quindi non dobbiamo pensarci e adattarci costantemente. I gruppi muscolari, compresi i muscoli posteriori della coscia e i grandi muscoli della schiena, sono essenziali per mantenere posizioni sane. Quando i muscoli funzionano correttamente, il muscoli posturali impedire alla gravità di spingere il corpo in avanti. I muscoli posturali mantengono anche l'equilibrio durante il movimento. Una postura sana riduce la tensione sui muscoli e sui legamenti di supporto durante i movimenti quotidiani e le attività di carico. Assumere una postura sana aiuta:

  • Mantieni le ossa e le articolazioni in un corretto allineamento in modo che i muscoli funzionino correttamente.
  • Diminuire l'usura anormale delle articolazioni con conseguente artrite degenerativa e dolore articolare.
  • Ridurre lo stress sui legamenti che tengono insieme le articolazioni spinali, prevenendo lesioni.
  • Consenti ai muscoli di lavorare in modo più efficiente.
  • Il corpo esercita meno energia.
  • Prevenire l'affaticamento muscolare e il dolore muscolare.
  • Prevenire l'affaticamento muscolare e i disturbi da uso eccessivo.

Postura malsana

Una postura malsana si verifica quando il corpo si siede o sta in piedi con la colonna vertebrale in una posizione anormale. Quando un individuo pratica una postura malsana per un lungo periodo, porta progressivamente a muscoli e legamenti che si allungano e si indeboliscono, mentre altri diventano corti e tesi. Questo crea uno squilibrio fisico che porta ad anomalie posturali come:

  • spalle arrotondate
  • Postura della testa in avanti
  • Cifosi toracica o schiena curva
  • Lordosi lombare
  • Swayback
  • Mobilità limitata
  • Aumenta il rischio di lesioni

Le nostre iniziative

Abitudini

  • Gli individui possono iniziare a sviluppare abitudini malsane che influiscono negativamente sulla loro postura, come camminare con la testa guardando verso terra. Questo sposta il corpo fuori allineamento.

Seduto troppo a lungo

  • Trascorrere troppo tempo seduto anche con la postura corretta avrà un impatto sulla colonna vertebrale e sui muscoli. Indebolisce i muscoli, i legamenti e gli addominali.

Peso

  • Portare un peso extra può costringere la colonna vertebrale in una posizione scomoda. Questo è vero per gli individui con la pancia piatta, poiché tira in avanti la parte bassa della schiena, aumentando il rischio di lordosi lombare.

Dieta malsana

  • Se la colonna vertebrale non ha accesso alle vitamine e ai nutrienti di cui ha bisogno, può faticare a mantenere la sua forza e flessibilità. È anche più difficile per il corpo riparare i danni ai muscoli e ai legamenti della colonna vertebrale.

Abbigliamento e calzature

  • Abbigliamento e calzature possono influire sulla postura.
  • Tacchi alti, scarpe poco aderenti, jeans cadenti, cinture larghe, giacche pesanti e altri oggetti possono... forzare la colonna vertebrale in una posizione innaturale.
  • Questi vanno bene da indossare per brevi periodi, ma evita di indossarli giorno dopo giorno.

Trattamento

I chiropratici sono specializzati in problemi che interessano la colonna vertebrale, in particolare la postura. Essi possono:

  • Eseguire un esame posturale che includa una valutazione completa del sistema muscolo-scheletrico per identificare eventuali disallineamenti articolari e problemi che interessano i tessuti molli.
  • Eseguire le regolazioni dei giunti disallineati utilizzando varie tecniche.
  • Consiglia tratti per allentare/allungare i muscoli tesi e rafforzare quelli deboli, portando a miglioramenti. Un chiropratico svilupperà un regime di stretching efficace per colpire i muscoli corretti.
  • raccomandare consigli nutrizionali, esercizio fisico e aggiustamenti delle abitudini quotidiane.

Composizione corporea


Insulino-resistenza

Gli individui che stanno seduti per lunghi periodi, non si allenano e non seguono la loro dieta possono sperimentare la resistenza all'insulina. L'insulino-resistenza si verifica quando l'insulina non riesce a trasportare l'eccesso di zucchero nel sangue dal sangue ai muscoli. Uno studio ha scoperto che le donne che sedevano per otto ore al giorno avevano una maggiore probabilità di sviluppare il diabete. Gli individui con diabete tendono ad avere più grasso all'interno dei loro corpi, in particolare grasso viscerale, aumentando il potenziale di resistenza all'insulina. Gli individui con diabete sperimentano una più rapida perdita di massa muscolare con l'avanzare dell'età, intensificando ulteriormente i sintomi e il deterioramento della composizione corporea.

Referenze

Feldman, Anatol G. "La relazione tra stabilità posturale e di movimento". Progressi in medicina sperimentale e biologia vol. 957 (2016): 105-120. doi:10.1007/978-3-319-47313-0_6

Jaromi, Melinda et al. "Formazione sul trattamento e sull'ergonomia del dolore lombare correlato al lavoro e dei problemi di postura del corpo per gli infermieri". Rivista di infermieristica clinica vol. 21,11-12 (2012): 1776-84. doi:10.1111/j.1365-2702.2012.04089.x

Jung, Suk Hwa et al. "La massa grassa viscerale ha associazioni più forti con diabete e prediabete rispetto ad altri indicatori antropometrici di obesità tra gli adulti coreani". Rivista medica Yonsei vol. 57,3 (2016): 674-80. doi:10.3349/ymj.2016.57.3.674

Pope, Malcolm H et al. "Ergonomia della colonna vertebrale". Revisione annuale dell'ingegneria biomedica vol. 4 (2002): 49-68. doi:10.1146/annurev.bioeng.4.092101.122107

Alimentazione, sistema nervoso e colonna vertebrale

Alimentazione, sistema nervoso e colonna vertebrale

Una corretta alimentazione può essere difficile per le persone con lavoro, scuola e orari impegnativi per preparare pasti freschi e sani. Il cibo sano è essenziale per un sistema nervoso e una colonna vertebrale sani per promuovere un sistema muscolo-scheletrico sano, metabolismo, forza ossea, crescita dei tessuti e riparazione. Il corpo richiede più valore nutritivo per guarire se stesso per sostenere danni o lesioni.

Alimentazione, sistema nervoso e colonna vertebrale

Sistema nervoso e colonna vertebrale

Il sistema nervoso corre in tutto il corpo come un'autostrada interstatale e influisce su ogni funzione corporea. I segnali di disturbo possono causare un backup, come un enorme ingorgo. A quel punto, non importa quanto sia sana la dieta, il corpo non è in grado di elaborare completamente tutto il cibo per abbattere tutti i nutrienti. Gli aggiustamenti chiropratici assicurano che la circolazione sanguigna e il flusso di energia nervosa funzionino in modo ottimale in modo che i messaggi inviati dal cervello e dal corpo vengano trasmessi senza interruzioni.

Sistema nervoso perturbato

Il sistema nervoso influenza ogni parte del corpo e la digestione non fa eccezione. Il sistema nervoso dice al corpo cosa deve fare con il cibo/carburante. Quando il sistema nervoso è squilibrato e ha problemi, i nutrienti di cui il corpo ha bisogno non vengono immagazzinati in modo appropriato, scomposti o utilizzati correttamente, lasciando il corpo non sazio e insoddisfatto.

L'alimentazione migliora la salute muscoloscheletrica

È essenziale capire che la nutrizione e la salute muscoloscheletrica dipendono da un sistema nervoso e da una colonna vertebrale sani.

  • Il cibo ricco di proteine ​​e calcio aumenta la densità ossea.
  • Le proteine ​​e il calcio sono vitali quando il corpo invecchia.
  • Una struttura scheletrica sana assicurerà e manterrà un corpo sano.
  • Il cibo è la fonte primaria di nutrienti per il corpo per ricostruire e riparare i muscoli strappati.

La relazione tra alimentazione e recupero

Il nutrimento svolge un ruolo fondamentale nel mantenimento della salute del corpo e aiuta a ridurre il rischio di malattie o lesioni. Esistono diversi collegamenti tra alimentazione e recupero che includono:

Riabilitazione da infortunio

  • Una dieta ricca di antiossidanti come:
  • Bacche
  • Albicocche
  • Uva
  • latte
  • Noccioline, arachidi, ecc.
  • Il corpo diventa più forte per combattere l'infiammazione.

Alimenti ricchi di proteine ​​magre come:

  • Yogurt
  • Tofu
  • Manzo
  • Fornire al corpo elementi costitutivi essenziali che aiutano a riparare danno cellulare.

Alleviamento del dolore articolare o alla schiena

  • Sovrappeso e obesità generano un carico non necessario sulla colonna vertebrale o sulle articolazioni, causando mal di schiena.
  • Ridurre il peso attraverso una corretta alimentazione ricca di proteine ​​e magnesio invece di grassi e calorie malsani aiuterà a ridurre lo sforzo che viene messo sul sistema muscolo-scheletrico.

Livelli di energia aumentati

  • Il cibo ricco di zuccheri o conservanti fa sentire il corpo pigro e stanco.
  • Di conseguenza, il corpo è costantemente esausto, affaticato, assonnato e irritabile.
  • Una corretta alimentazione aumenta i livelli di energia.
  • Mantenere il sistema nervoso e la salute generale della colonna vertebrale.

Composizione corporea


Rischi di malnutrizione

La malnutrizione può essere difficile da individuare precocemente, ma ci sono vari fattori di rischio da riconoscere. Questi includono:

  • La fragilità è un forte predittore di malnutrizione.
  • Diminuzione del senso del gusto o dell'olfatto.
  • Stipsi.
  • Cognizione compromessa.
  • Disfagia – Difficoltà a deglutire.
  • Farmaci che influenzano l'appetito.
  • Perdita di denti.
  • Morbo di Parkinson.
  • La depressione raddoppia il rischio di malnutrizione, soprattutto tra gli uomini.
Referenze

Bollwein, J et al. “Stato nutrizionale secondo la mini valutazione nutrizionale (MNA®) e fragilità nelle persone anziane residenti in comunità: una stretta relazione”. Il giornale di nutrizione, salute e invecchiamento vol. 17,4 (2013): 351-6. doi:10.1007/s12603-013-0034-7

Curtis, Elizabeth et al. "Determinanti dell'invecchiamento muscolare e osseo". Giornale di fisiologia cellulare vol. 230,11 (2015): 2618-25. doi:10.1002/jcp.25001

Gentile, Francesco et al. "Dieta, microbiota e salute del cervello: svelare la rete che interseca metabolismo e neurodegenerazione". Rivista internazionale di scienze molecolari vol. 21,20 7471. 10 ottobre 2020, doi:10.3390/ijms21207471

Oxland, Thomas R. "Biomeccanica fondamentale della colonna vertebrale: cosa abbiamo imparato negli ultimi 25 anni e direzioni future". Giornale di biomeccanica vol. 49,6 (2016): 817-832. doi:10.1016/j.jbiomech.2015.10.035

Perez Cruz, Elizabeth et al. “Asociación entre desnutrición y depresión en el adulto mayor” [Associazione tra malnutrizione e depressione negli anziani]. Nutricion hospitalaria vol. 29,4 901-6. 1 aprile 2014, doi:10.3305/nh.2014.29.4.7228

Chiropratico per l'artrite

Chiropratico per l'artrite

L'artrite può essere una malattia debilitante che interferisce con la vita quotidiana. Ci sono oltre il 20% degli adulti di età pari o superiore a 65 anni che hanno l'artrite insieme a tutti i sintomi come dolore, rigidità, gonfiore e riduzione della mobilità. Le articolazioni più comunemente colpite includono spalle, mani, colonna vertebrale, fianchi e ginocchia. L'artrite deriva da danni alla cartilagine articolare dovuti a vari fattori quali età, usura, lesioni, sovrappeso e malattie. Mentre i farmaci e la chirurgia sono le opzioni di trattamento più comuni, un chiropratico per l'artrite può offrire un'opzione conservativa, naturale e non invasiva per gestire i sintomi.

Chiropratico per l'artrite

Artrite chiropratico aiuta da

Mentre l'artrite, causata dall'usura, dall'osteoartrite o dalla malattia, l'artrite reumatoide non può essere curata. Un chiropratico per l'artrite può aiutare a gestire i sintomi e prevenire la progressione. I chiropratici sono addestrati a utilizzare varie tecniche per alleviare il dolore e la tensione, compresa l'artrite. Il trattamento chiropratico mira ad alleviare il dolore regolando, massaggiando e riallineando il sistema muscolo-scheletrico per alleviare lo stress, allungare i muscoli, i legamenti, i tendini e ripristinare l'equilibrio all'interno del corpo. Aprono il corpo per consentire l'energia nervosa e la circolazione sanguigna corrette / ottimali. Questo è vantaggioso per le articolazioni artritiche per ridurre lo sforzo non necessario, traducendosi in una ridotta usura delle articolazioni e mantenendo il corpo attivo.

Benefici

Ci sono vantaggi significativi che il trattamento chiropratico regolare può offrire. Questi includono:

  • Gamma di movimento ripristinata
  • Sollievo dal dolore articolare
  • Alleviamento dell'infiammazione
  • Funzione nervosa migliorata per una guarigione ottimale dei tessuti
  • Un'esperienza utente biomeccanica
  • Migliore flessibilità

Trattamento

Dopo una valutazione approfondita, il chiropratico consiglierà le migliori opzioni di trattamento. I trattamenti comprendono:

Gestione del dolore

  • Il sollievo dal dolore è possibile senza farmaci con opzioni come:
  • La stimolazione elettrica
  • Massaggio percussivo
  • Terapia di trazione
  • Pastiglie riscaldanti

Adeguamenti chiropratici e terapia fisica

  • Regolazioni regolari manterranno il corpo perfettamente allineato e funzionante senza intoppi.
  • I chiropratici dell'artrite possono riconoscere i cambiamenti più sottili.

Regolazioni dello stile di vita

  • Gli aggiustamenti dello stile di vita sano aiutano a gestire l'artrite.
  • Guida alle abitudini sane che includono:
  • Alimenti antinfiammatori
  • Perdita di peso
  • Abitudini del sonno corrette
  • Esercizio fisico
  • Gestione dello stress

Prima si cerca la cura chiropratica, meglio è prevenire il peggioramento dei sintomi. La chiropratica può generare grandi risultati con meno bisogno di farmaci o interventi chirurgici.


Composizione corporea


Identificazione del rischio di sarcopenia e diminuzione della mobilità

Man mano che il corpo invecchia, inizia a perdere massa muscolare e, man mano che viene adottato un comportamento più sedentario, il tasso di perdita aumenta insieme alle lesioni legate all'età. Identificare questi cambiamenti muscolari legati all'età e il modo in cui si relazionano al rischio di fragilità può essere difficile da identificare e monitorare. Misurando accuratamente la massa magra in ogni regione del corpo, Indice dei muscoli scheletrici – SMI specifica rapidamente la massa muscolare e il rischio di fragilità. sarcopenia e la fragilità colpiscono specificamente la popolazione anziana, influenzando la mortalità, la funzione cognitiva e la qualità della vita. La perdita di muscoli nelle braccia e nelle gambe è associata a:

  • Riduzioni della mobilità
  • Aumento del rischio di cadute
  • Frailty
  • Ricoveri ospedalieri prolungati

Cadute e fratture spesso si traducono in un ciclo di deterioramento muscolare. Gli strumenti di analisi possono aiutare a monitorare i cambiamenti della composizione corporea per ridurre al minimo lo spreco muscolare e il rischio di mobilità ridotta. La valutazione della massa muscolare scheletrica in ambito ambulatoriale e ospedaliero può ridurre gli esiti debilitanti prima che si verifichino. L'analisi InBody è semplice e veloce, fornendo un calcolo per l'indice muscolare scheletrico e la somma della massa magra nelle braccia e nelle gambe. La facilità di esecuzione del test InBody offre ai medici più tempo per lavorare con ed educare le persone sull'adozione di cambiamenti nello stile di vita per aiutare a prevenire sarcopenia.

Referenze

Aletaha, Daniel. "Medicina di precisione e gestione dell'artrite reumatoide". Giornale di autoimmunità vol. 110 (2020): 102405. doi:10.1016/j.jaut.2020.102405

Beasley, Jeanine. "Osteoartrite e artrite reumatoide: gestione terapeutica conservativa". Journal of Hand Therapy: rivista ufficiale dell'American Society of Hand Therapists vol. 25,2 (2012): 163-71; quiz 172. doi:10.1016/j.jht.2011.11.001

Demoruelle, M Kristen e Kevin D Deane. "Strategie di trattamento nell'artrite reumatoide precoce e prevenzione dell'artrite reumatoide". Rapporti attuali di reumatologia vol. 14,5 (2012): 472-80. doi:10.1007/s11926-012-0275-1

Kavuncu, Vural e Deniz Evcik. "Fisioterapia nell'artrite reumatoide". MedGenMed: Medscape medicina generale vol. 6,2 3. 17 maggio. 2004

Moon, Jeong Jae et al. "Nuovo indice di massa muscolare scheletrica nella diagnosi della sarcopenia". Giornale del metabolismo osseo vol. 25,1 (2018): 15-21. doi:10.11005/jbm.2018.25.1.15

Cause della sciatica: genetica, problemi alla schiena, piriforme, artrite

Cause della sciatica: genetica, problemi alla schiena, piriforme, artrite

Cause della sciatica: il nervo sciatico si forma dall'unione delle radici nervose Lombare4 con quelle Sacrali31 ed esce dal bacino attraverso il grande forame sciatico, al di sotto del muscolo piriforme situato in profondità nei glutei. Il nervo scorre lungo la parte posteriore della coscia, nella gamba e termina nel piede. Il nervo sciatico si infiamma, si irrita e/o si comprime meccanicamente. Qualsiasi tipo di dolore e/o sintomo/i neurologico dal nervo sciatico è indicato come sciatica. La sciatica è un tipo di radicolopatia lombare, il che significa che il dolore ha origine dalla parte bassa della schiena e/o radici nervose sacrali.

Cause della sciatica: genetica, problemi alla schiena, piriforme, artrite

Cause Sciatica

Le forze fisiche sul nervo possono causare compressione meccanica a causa delle seguenti condizioni:

ernia discale

  • Un disco nella parte bassa della schiena può gonfiarsi o erniare, causando irritazione e/o compressione di una radice del nervo sciatico.

Stenosi foraminale

  • La stenosi, l'apertura intervertebrale attraverso la quale viaggiano le radici nervose, inizia a restringersi/chiudersi, può comprimere o irritare il nervo sciatico.

Degenerazione

  • Le alterazioni degenerative della colonna vertebrale, come l'ispessimento delle capsule delle faccette articolari e/o dei legamenti, possono comprimere il nervo sciatico.

Instabilità segmentale

  • Instabilità di un segmento vertebrale spinale che si verifica se una vertebra scivola su quella sottostante - spondilolistesi
  • Difetti vertebrali – spondilolisi
  • La lussazione completa di una o più vertebre può comprimere la radice o le radici nervose del nervo.

Altre cause di sciatica

  • Anche tumori, cisti, infezioni o ascessi nella parte inferiore della colonna vertebrale o nella regione pelvica possono causare la compressione del nervo sciatico.

Infiammazione chimica

  • Gli irritanti chimici possono includere acido ialuronico e / o fibronectina/frammenti proteici che fuoriescono da dischi degenerati o erniati. Questi irritanti possono causare infiammazione e/o irritazione del nervo sciatico.
  • I dischi degenerati possono far crescere i tessuti nervosi nel disco, penetrando negli strati esterni ed interni del disco, causando la sciatica. Le risposte del sistema immunitario possono contribuire al dolore se esposte al fluido discale.
  • Sostanze come glicosfingolipidi/grassi e neurofilamenti /i polimeri proteici secreti dal sistema immunitario sono aumentati negli individui con sciatica. Queste sostanze vengono rilasciate dalla reazione tra le radici nervose e il materiale discale esposto, causando infiammazione.

Occupazione lavorativa

Gli individui con lavori specifici hanno un rischio maggiore di sviluppare la sciatica. Gli esempi includono:

  • Camionisti
  • Impiegati d'ufficio
  • Insegnanti
  • Magazzinieri
  • Lavoratori meccanici
  • Idraulici
  • Elettricisti
  • Falegnami
  • Istruttori di fitness

Stare seduti e in piedi per lunghi periodi, assumere una postura scorretta, piegarsi, torcersi, allungarsi e sollevarsi regolarmente sono fattori di rischio per la sciatica.

Sindrome del piriforme

La sindrome del piriforme è una condizione in cui il muscolo piriforme si gonfia e si contrae a causa di un uso eccessivo o di un'infiammazione che irrita il nervo sciatico che si trova proprio sotto. Il nervo può rimanere intrappolato nel muscolo causando sintomi simili alla sciatica che includono:

  • Il dolore segue lo stesso schema nella gamba di una radice del nervo sciatico compressa.
  • Formicolio
  • Intorpidimento

Il disagio della sindrome del piriforme è simile alla sciatica, ma non è causato dalla radice del nervo sciatico compressa. Il dolore piriforme deriva dalla compressione del nervo sciatico vicino al muscolo piriforme.

Cause genetiche della sciatica

La sciatica causata da dischi degenerati e/o erniati può essere genetica. La ricerca ha dimostrato che alcuni fattori genetici sono più diffusi negli individui con problemi alla schiena e alla colonna vertebrale. Queste disabilità congenite possono rendere i dischi deboli e suscettibili allo stress esterno. Con il tempo le proteine ​​del disco si degradano, compromettendone l'integrità e la funzione.

Artrite e problemi articolari

L'artrite o altre condizioni infiammatorie intorno all'articolazione dell'anca possono causare dolore lungo la gamba, simile a sciatica. Questo è riferito dolore che si diffonde dalla fonte e non è dolore del nervo radicolare che ha origine nelle radici nervose.

  • Condizioni come disfunzione dell'articolazione sacroiliaca or sacroileite può causare dolore simile alla sciatica che scorre lungo la parte posteriore della coscia ma di solito termina prima o al ginocchio.
  • Il dolore può essere acuto e debilitante, come la sciatica, ma è causato da un movimento anomalo o da un disallineamento dell'articolazione sacroiliaca.

Composizione corporea


Intervalli di colesterolo normali

Il colesterolo alto può portare a gravi conseguenze se non trattato, ma può essere difficile da individuare senza segnali di pericolo evidenti. Ecco perché è fondamentale monitorare i livelli di colesterolo con gli esami del sangue, soprattutto se c'è un aumento del rischio. Esempio di livelli normali di colesterolo per gli adulti di età pari o superiore a 20 anni:

  • Colesterolo totale 125-200 mg/dL
  • LDL <100 mg/dl
  • HDL >40 mg/dL uomini, >50 mg/dL donne

Lifestyle

  • La mancanza di attività fisica contribuisce a livelli elevati di colesterolo.
  • Le diete che consistono principalmente in alimenti trasformati e grassi saturi aumentano il rischio di livelli elevati di LDL.
  • Il fumo può abbassare i livelli di HDL.

INVECCHIAMENTO

  • Il rischio individuale di sviluppare il colesterolo alto tende ad aumentare con l'avanzare dell'età del corpo. Questo è il motivo per cui si consiglia di sottoporsi a regolari controlli fisici ed esami del sangue.

Genetica

  • Alcuni individui sono geneticamente più predisposti allo sviluppo di colesterolo alto e malattie cardiache.
  • Conoscere l'anamnesi familiare può aiutare a prevedere se potrebbe diventare un problema.
Referenze

Davis D, Maini K, Vasudevan A. Sciatica. [Aggiornato il 2021 settembre 2]. In: StatPearls [Internet]. L'isola del tesoro (FL): StatPearls Publishing; 2021 gennaio-. Disponibile da: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK507908/

Giuffre BA, Jeanmonod R. Anatomy, nervo sciatico. [Aggiornato il 2021 luglio 29]. In: StatPearls [Internet]. L'isola del tesoro (FL): StatPearls Publishing; 2021 gennaio-. Disponibile da: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK482431/

Hicks BL, Lam JC, Sindrome di Varacallo M. Piriformis. [Aggiornato 2021 luglio 18]. In: StatPearls [Internet]. L'isola del tesoro (FL): StatPearls Publishing; 2021 gennaio-. Disponibile da: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK448172/

Raj MA, Ampat G, Varacallo M. Dolore all'articolazione sacroiliaca. [Aggiornato il 2021 agosto 30]. In: StatPearls [Internet]. L'isola del tesoro (FL): StatPearls Publishing; 2021 gennaio-. Disponibile da: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK470299/

Chiropratico in gravidanza

Chiropratico in gravidanza

Con una pancia in crescita e cambiamenti nel tessuto connettivo, molte donne incinte non sono in grado di stare comode. Un chiropratico in gravidanza è sicuro ed efficace nell'aiutare a gestire il dolore alla schiena, ai fianchi, alle gambe, alle articolazioni e a stabilire l'equilibrio pelvico. Questo può fornire al bambino lo spazio per crescere e muoversi durante la gravidanza e portare a un travaglio e un parto più veloci e più facili. Sollievo e una migliore gestione dei sintomi sono possibili con un chiropratico in gravidanza.

Chiropratico in gravidanza

La chiropratica è sicura durante la gravidanza

Prima di intraprendere qualsiasi trattamento durante la gravidanza, consultare un medico. Per la maggior parte, la chiropratica non invasiva è considerata sicura per gravidanze sane, a basso rischio e anche ad alto rischio, una volta autorizzate da un medico. Poiché le donne in gravidanza non possono assumere farmaci o sottoporsi ad altre opzioni di trattamento invasivo per il dolore, il trattamento chiropratico è raccomandato per i muscoli doloranti e tesi, l'irritabilità e la gestione del dolore.

Come può aiutare un chiropratico in gravidanza

Ciò che un chiropratico può offrire include:

  • Ripristina l'equilibrio pelvico.
  • Migliora i meccanismi per stare in piedi, seduti e camminare che altrimenti potrebbero causare dolore.
  • Gestione del dolore attraverso massaggi terapeutici e aggiustamenti.
  • L'allineamento spinale è ripristinato.
  • Sangue migliorato perfusione.
  • I livelli di energia migliorano.
  • Ridurre i sintomi della nausea.
  • Migliore posizionamento e movimento per il bambino.
  • Ottimizza la posizione pelvica per consentire un parto più facile; prova indica un tempo di lavoro più breve grazie a una posizione pelvica ottimale.

Appuntamento in clinica

Il chiropratico della gravidanza inizia con una consultazione iniziale. Qui il paziente pone domande, discute eventuali dubbi, insieme a una valutazione completa della storia medica. Suggeriranno varie opzioni di trattamento per riportare il corpo al suo equilibrio ottimale. Il chiropratico monitorerà continuamente il paziente per adattare i trattamenti alle sue esigenze specifiche e ottenere il massimo sollievo.


Composizione corporea


Impatto dell'allattamento al seno e della composizione corporea

Si scopre che l'allattamento al seno e la perdita di peso stanno dimostrando che potrebbe esserci una relazione. UN studio suggerito che l'allattamento al seno potrebbe eliminare l'aumento di peso durante sei mesi. Questi risultati sono confermati da un altro studio confronto della perdita di grasso corporeo tra madri che allattano esclusivamente al seno e che allattano misti. I ricercatori hanno scoperto che l'allattamento esclusivo al seno favorisce una perdita di grasso corporeo più significativa rispetto all'alimentazione mista tra le madri durante le prime 12 settimane dopo il parto. Una perdita di peso di circa mezzo chilo a settimana tra le 4 e le 14 settimane dopo il parto in donne in sovrappeso che allattavano esclusivamente l'allattamento al seno ha mostrato nessun effetto negativo sulla crescita e lo sviluppo dei loro neonati.

Referenze

Bernard, Maria e Peter Tuchin. "Gestione chiropratica del dolore lombopelvico correlato alla gravidanza: un caso di studio". Rivista di medicina chiropratica vol. 15,2 (2016): 129-33. doi:10.1016/j.jcm.2016.04.003

Borggren, Cara L. "Gravidanza e chiropratica: una revisione narrativa della letteratura". Rivista di medicina chiropratica vol. 6,2 (2007): 70-4. doi:10.1016/j.jcme.2007.04.004

Weis, Carol Ann et al. "Cura chiropratica per adulti con lombalgia correlata alla gravidanza, dolore alla cintura pelvica o dolore combinato: una revisione sistematica". Journal of manipolative e terapie fisiologiche vol. 43,7 (2020): 714-731. doi:10.1016/j.jmpt.2020.05.005

Sollievo dallo stress chiropratico festivo

Sollievo dallo stress chiropratico festivo

Prepararsi per le celebrazioni delle vacanze richiede molto lavoro. Visitare la famiglia e gli amici, viaggiare, passare ore a fare shopping, impacchettare regali, installare luci, alberi, pianificare i pasti può far sentire il corpo dolorante, stretto, stanco e dolorante. Stress viene moltiplicato per dieci, aggiungendo alla tensione muscolare, che può causare malattie e altri problemi di salute. Il trattamento chiropratico allevia i sintomi portando sollievo dallo stress per godersi le vacanze. Ciò include aggiustamenti del corpo, massaggi terapeutici, coaching per la salute, guida nutrizionale, esercizi di rafforzamento, allenamento di allungamento e tutto per mantenere la salute di tutto il corpo, prevenire malattie e lesioni in modo che le persone possano sentirsi e funzionare al meglio.

Sollievo dallo stress chiropratico festivo

Dolori e dolori

Fare acquisti nei negozi e nei centri commerciali può far sì che il corpo subisca effetti fisici avversi. Trascorrere ore camminando e stando in piedi può innescare collo, spalle, precedentedolore alle gambe e ai piedi. Trascorrere ore curvo su un computer, laptop, tablet o telefono durante lo shopping online può anche causare dolore al collo, alla schiena e alle spalle. Dolore e dolore possono derivare dal disallineamento della colonna vertebrale e del resto del corpo.

L'irrigidimento muscolare è un segno comune di stress. Quando la mente e il corpo sono sopraffatti o ansiosi, il collo, le spalle o i muscoli della parte superiore della schiena possono irrigidirsi. La tensione muscolare può limitare la gamma di movimento del corpo e scatenare mal di testa. Il massaggio terapeutico, la mobilizzazione, la terapia dei tessuti molli, gli ultrasuoni e altri trattamenti chiropratici possono alleviare lo stress. Massaggiare il corpo innesca anche il rilascio di endorfine che aiutano il corpo a calmarsi e rilassarsi. Le regolazioni e il massaggio aumentano/migliorano anche il flusso sanguigno che supporta la guarigione e riduce l'ansia quando lo stress inizia a crescere.

Problemi di stomaco

Seguire la solita dieta durante le festività natalizie è una sfida. Feste di lavoro, feste al ristorante e pasti in famiglia offrono una vasta gamma di cibi e prelibatezze natalizie. Il corpo non è abituato a mangiare molti cibi ricchi, grassi, zuccherati o fritti e può manifestare gonfiore, stitichezza, gas e altri sintomi spiacevoli. Questi problemi possono essere ricondotti ai nervi che controllano gli organi. La chiropratica può bilanciare i nervi per evitare fastidiosi problemi digestivi e aiutare il corpo a gestire meglio la dieta ricca.

Mantenere la salute e alleviare lo stress

I dolori non sono gli unici effetti di stress, disallineamento del corpo e articolazioni e/o muscoli tesi. Se queste strutture premono contro i nervi e/o gli organi, possono influenzare la funzione del sistema immunitario. La chiropratica assicura che gli organi comunichino correttamente attraverso i nervi, riequilibrino il corpo, riducano l'infiammazione e migliorino drenaggio del fluido linfatico. Il fluido rimuove le tossine e le scorie dal corpo, rendendo più facile combattere raffreddori e altre malattie.


Composizione corporea


Sindrome da camice bianco

Sindrome da camice bianco è il termine usato per qualsiasi cambiamento della pressione sanguigna che gli individui sperimentano in risposta al trovarsi in uno studio medico o in una clinica. Tre diagnosi distinte si basano su come la pressione sanguigna di un individuo risponde alla presenza di un operatore sanitario:

Ipertensione da camice bianco

  • Questo è quando un individuo non sta assumendo farmaci per la pressione sanguigna ma si presenta con la pressione alta in uno studio medico e torna alla normalità una volta che lascia la struttura medica.

Effetto manto bianco

  • Questo è quando un individuo sta assumendo farmaci per l'ipertensione e mostra una lettura della pressione alta in uno studio medico che indica che il farmaco non funziona.

Ipertensione mascherata

  • Questo è quando un individuo ha la pressione sanguigna normale in uno studio medico ma la pressione alta altrove.
Referenze

Ahmad, Asma Hayati e Rahimah Zakaria. "Dolore in tempi di stress". Il giornale malese delle scienze mediche: MJMS vol. 22, problema delle specifiche (2015): 52-61.

PBS NewsHour. (Dicembre 2018) "Sondaggio: quanto sono stressati gli americani durante le festività natalizie?" https://www.pbs.org/newshour/nation/poll-how-stressed-are-americans-this-holiday-season

Pioli, Mariana R et al. "Sindrome da camice bianco e sue variazioni: differenze e impatto clinico". Controllo integrato della pressione sanguigna vol. 11 73-79. 8 novembre 2018, doi:10.2147/IBPC.S152761

La Commissione per la sicurezza dei prodotti di consumo degli Stati Uniti (CPSC). (2019) "Centro informazioni sulla sicurezza durante le vacanze" https://www.cpsc.gov/Safety-Education/Safety-Education-Centers/holiday-safety

Siringomielia Disturbo del midollo spinale

Siringomielia Disturbo del midollo spinale

La siringomielia è una malattia in cui a cisti piena di liquido/siringa si forma all'interno del midollo spinale. È progressivo, il che significa che la cisti cresce con il tempo causando compressione e danni al midollo spinale. La cisti di solito inizia nel collo/rachide cervicale, ma può svilupparsi in qualsiasi area lungo il midollo spinale. Ci sono diverse possibili cause; tuttavia, la maggior parte è associata a una condizione nota come Malformazione di Chiari. È qui che il cranio e il collo si uniscono e il cranio è troppo piccolo o ha una forma che fa sì che il tessuto cerebrale fuoriesca e si depositi nel canale spinale.

Siringomielia Disturbo del midollo spinale

Cause di siringomielia

La siringomielia può essere causata da o da complicazioni di:

  • Disabilità congenite come la malformazione di Chiari
  • La malformazione di Chiari di tipo I si sviluppa durante la fase di sviluppo fetale e fa sporgere la parte inferiore del cervello o del cervelletto dalla sua posizione standard.
  • Emorragia/sanguinamento
  • Infiammazione del midollo spinale da virus o infezioni batteriche come meningite
  • Lesioni del midollo spinale
  • Tumore del midollo spinale

Sintomi

Un midollo spinale danneggiato interrompe la comunicazione tra il cervello e il corpo. I sintomi differiscono per ogni individuo, ma i sintomi comuni della siringomielia includono:

  • Dolore, rigidità o debolezza al collo, alle braccia, alla schiena e/o alle gambe
  • Intorpidimento progressivo
  • Mal di testa / s
  • Sensibilità al caldo e al freddo
  • Atrofia muscolare, contrazioni, spasticità/ tenuta
  • Eruzione cutanea

I sintomi di solito si sviluppano lentamente, ma l'esercizio, la tosse o qualche forma di sforzo possono causare un esordio improvviso.

Diagnosi

Esami fisici e neurologici vengono eseguiti per determinare la perdita di sensibilità o l'incapacità di muoversi normalmente, come camminare. I test diagnostici della colonna vertebrale includeranno a Scansione TC con mezzo di contrasto e/o una risonanza magnetica. La diagnosi precoce può aiutare prima che progredisca, causando ulteriori danni e ritardare il trattamento può causare lesioni irreversibili del midollo spinale. Si raccomanda al primo segno di sintomi di contattare un medico.

Trattamento

Alcuni individui che hanno la siringomielia possono non avere sintomi. Questi individui possono svolgere la loro vita di tutti i giorni, ma si raccomanda di essere cauti in caso di tensione al collo e alla schiena. Per gli individui che manifestano sintomi, gli obiettivi primari del trattamento sono:

  • Fermare o controllare i danni al midollo spinale
  • Funzione di conservazione
  • Prevenire la disabilità
  • Le opzioni di trattamento includono:
  • Drenare la cisti
  • Rimozione chirurgica della cisti
  • La chiropratica e la terapia fisica potrebbero essere incluse nel piano di trattamento per aiutare l'individuo a ricostruire la forza muscolare persa e ritrovare la flessibilità.

Troppo spesso, gli individui con questo disturbo subiscono ritardi nel trattamento perché i sintomi possono essere aspecifici o vaghi. L'istruzione è la chiave e gli individui possono essere diagnosticati prima prestando attenzione ai segnali di pericolo del corpo.


Composizione corporea


Troppe proteine ​​fanno male ai reni?

Mentre la restrizione proteica può essere appropriata per il trattamento esistente malattie renali, la ricerca mostra che un'elevata assunzione di proteine ​​in individui sani non interrompe o causa danni ai reni o alla funzione renale. Gli amminoacidi nelle proteine ​​hanno maggiori probabilità di essere escreti attraverso l'urina quando non vengono utilizzati. Tuttavia, ci sono alcuni rischi associati a consumare troppe proteine, e si consiglia di tenere traccia di assunzione di proteine. Mangiare più proteine:

  • Fa sentire il corpo pieno più a lungo
  • Può aiutare a frenare l'eccesso di cibo
  • È essenziale per il recupero e la crescita

Quando si raggiungono obiettivi calorici giornalieri, mantenere un equilibrio di nutrienti come carboidrati e grassi sani è essenziale per la salute generale.

Referenze

Batzdorf, Ulrich. “Siringomielia spinale primaria. Presentazione su invito della riunione della sezione congiunta sui disturbi della colonna vertebrale e dei nervi periferici, marzo 2005. Giornale di neurochirurgia. Spina vol. 3,6 (2005): 429-35. doi:10.3171/spi.2005.3.6.0429

Di Lorenzo, N, and F Cacciola. “Siringomielia adulta. Classificazione, patogenesi e approcci terapeutici”. Giornale di scienze neurochirurgiche vol. 49,3 (2005): 65-72.

Fernández, Alfredo Avellaneda et al. “Malformazioni della giunzione craniocervicale (Chiari tipo I e siringomielia: classificazione, diagnosi e trattamento).” Disturbi muscoloscheletrici BMC vol. 10 Suppl 1, Suppl 1 S1. 17 dic. 2009, doi:10.1186/1471-2474-10-S1-S1

Naftel, Robert P et al. “Peggioramento o sviluppo della siringomielia a seguito della decompressione di Chiari I: case report”. Giornale di neurochirurgia. Pediatria vol. 12,4 (2013): 351-6. doi:10.3171/2013.7.PEDS12522

Roy, Anil K et al. "Siringomielia idiopatica: serie di casi retrospettivi, revisione completa e aggiornamento sulla gestione". Focus neurochirurgico vol. 31,6 (2011): E15. doi:10.3171/2011.9.FOCUS11198

In che modo la chiropratica influisce sull'infiammazione

In che modo la chiropratica influisce sull'infiammazione

L'infiammazione è la risposta del corpo a infezioni, lesioni o irritazioni. Provoca gonfiore, arrossamento, dolore e talvolta impedisce alla zona interessata di funzionare. L'infiammazione acuta si verifica dopo essersi slogati la caviglia o aver ricevuto una puntura di zanzara ed è il metodo del corpo per preservare se stesso. Questo tipo di infiammazione aiuta a rimuovere irritanti e agenti patogeni dannosi, quindi ne consegue la guarigione, insieme a un sano gonfiore benefico che scompare con il tempo. L'infiammazione cronica si verifica quando il corpo genera una risposta infiammatoria più forte del necessario da un sistema immunitario squilibrato o da una condizione che induce il sistema immunitario ad attaccare i tessuti sani. Alcuni cibi, la mancanza di sonno e lo stress costante aumentano il rischio di sviluppare infiammazioni croniche. I chiropratici sono noti per la loro esperienza nello stiramento di muscoli, legamenti, tendini e nella regolazione/riallineamento di articolazioni e ossa. Il trattamento chiropratico può anche influenzare positivamente l'infiammazione.

In che modo la chiropratica influisce sull'infiammazione

L'infiammazione influisce sulla salute

Quando si presenta l'infiammazione, esiste un potenziale significativo che la malattia sia presente anche nel corpo. L'infiammazione è una risposta naturale per ripristinare l'omeostasi o l'equilibrio del corpo. I globuli bianchi e altre cellule immunitarie vengono inviati nell'area per scongiurare l'invasione di batteri, virus, detriti, ecc. E ridurre o sconfiggere l'infezione. Per alcuni individui, l'infiammazione si verifica regolarmente all'interno del corpo e ricompare ripetutamente. Ciò può essere causato da lesioni che non sono mai completamente guarite, ceppi frequenti e lesioni da un sistema muscolo-scheletrico indebolito. L'infiammazione può anche derivare da infezione, irritazione, produzione di cellule malate o allergie. Organi e tessuti possono essere infiammati per lungo tempo e possono causare danni alle cellule che compongono quelle regioni del corpo. Questo può portare a:

  • Diradamento e indebolimento delle pareti e dei tessuti degli organi.
  • Diminuzione della funzione degli organi.
  • Il deterioramento generale dei sistemi e del benessere del corpo.

Le nostre iniziative

Alcune malattie e condizioni comuni che creano infiammazione cronica sono:

  • Asma
  • Ulcere peptiche croniche
  • Tubercolosi
  • Artrite reumatoide
  • Parodontite
  • La colite ulcerosa
  • Malattia di Crohn
  • Sinusite
  • Epatite attiva

Fattori di rischio

Alcuni fattori di rischio che possono aumentare la probabilità di infiammazione sono:

  • Età avanzata
  • Obesità
  • Consumo regolare di grassi lavorati e zucchero
  • Sigarette
  • Stress
  • Povero sonno
  • L'infiammazione cronica può aumentare il rischio di:
  • Varie malattie e cancro
  • Artrite reumatoide
  • Parodontite
  • Febbre da fieno

Stress

Lo stress è una delle principali cause di malattie e malattie nel corpo e contribuisce in modo significativo all'infiammazione. Anche organi e tessuti possono infiammarsi sotto pressione. Quando lo stress entra in gioco, si verificano reazioni chimiche che causano il rilascio dell'ormone cortisolo. Il cortisolo è inizialmente un ormone antinfiammatorio, ma un rilascio prolungato può eventualmente creare un ciclo disfunzionale di infiammazione diffusa. Lo stress cronico può causare infiammazione in tutto il corpo. Generalmente, la regione più debole o più tesa del corpo subirà i maggiori effetti dell'infiammazione generale. Anche dopo che lo stress si è ridotto o si è risolto, gli effetti dell'infiammazione possono continuare a persistere. L'infiammazione può:

  • Diminuire la funzione degli organi
  • Filtrare i tessuti
  • Stiramento dei legamenti
  • Forza ossa e articolazioni fuori allineamento e sublussazione.
  • Causa una diminuzione dell'efficienza e delle prestazioni dei sistemi e degli organi del corpo.

Effetti della chiropratica sull'infiammazione

Quando il corpo non è allineato, può comprimere tessuti, muscoli e legamenti. La chiropratica agisce principalmente sulla struttura scheletrica e sul sistema nervoso. Il sistema nervoso svolge un ruolo essenziale nella regolazione della risposta immunitaria, che crea o riduce l'infiammazione nel corpo. Quando le ossa e le articolazioni non sono allineate, mettono a dura prova il sistema nervoso e il sistema immunitario, spesso innescando una risposta immunitaria. Aggiustamenti chiropratici delle ossa e delle articolazioni resettare e ringiovanire funzione del sistema nervoso. Il riallineamento della colonna vertebrale, inclusi collo, spalle, braccia, bacino, fianchi, ginocchia e piedi, migliora la circolazione dei nervi e allevia la funzione anormale del sistema immunitario. Per iniziare ad alleviare l'infiammazione da lesioni, disallineamento, stress e tensione sul corpo, consultare e vedere come la chiropratica influenza l'infiammazione.


Composizione corporea


Grassi dietetici

Ci sono quattro tipi principali di grassi alimentari elencati sulle etichette degli alimenti:

Questi non devono essere confusi con il tessuto adiposo/grasso immagazzinato nel corpo. Questi quattro grassi hanno diversi effetti fisiologici una volta digeriti. Alcuni sono utili e alcuni possono avere un impatto negativo sulla salute e si consiglia di prenderli con moderazione.

Grassi saturi vs. insaturi

I grassi sono fatti di catene di atomi di carbonio con a gruppo carbossilico COOH ad una estremità e gruppi metilici CH3 d'altra parte. I carboni sono attaccati tra loro e agli atomi di idrogeno. Il modo in cui i carboni sono incatenati differenzia i grassi saturi e insaturi e influisce sul modo in cui il corpo li elabora. Grassi insaturi hanno uno o più doppi legami tra gli atomi di carbonio, e gli alimenti ricchi di grassi insaturi sono solitamente liquidi a temperatura ambiente, come l'olio d'oliva. Grassi saturi non contengono doppi legami e sono generalmente solidi a temperatura ambiente, come burro e formaggio.

Referenze

Arulselvan, Palanisamy et al. "Ruolo degli antiossidanti e dei prodotti naturali nell'infiammazione". Medicina ossidativa e longevità cellulare vol. 2016 (2016): 5276130. doi:10.1155/2016/5276130

Annibale, Kara E e Mark D Bishop. "Stress cronico, disfunzione del cortisolo e dolore: un razionale psiconeuroendocrino per la gestione dello stress nella riabilitazione del dolore". Fisioterapia vol. 94,12 (2014): 1816-25. doi:10.2522/ptj.20130597

Pahwa R, Goyal A, Bansal P, et al. Infiammazione cronica. [Aggiornato il 2021 settembre 28]. In: StatPearls [Internet]. L'isola del tesoro (FL): StatPearls Publishing; 2021 gennaio-. Disponibile da: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK493173/