ClickCease
+ 1-915-850-0900 spinedoctors@gmail.com
Seleziona Pagina

Test di screening

Test di screening della clinica posteriore. I test di screening sono in genere la prima valutazione completata e vengono utilizzati per determinare se potrebbero essere necessari ulteriori test diagnostici. Poiché i test di screening sono il primo passo verso la diagnosi, sono progettati per sovrastimare con maggiore probabilità la reale incidenza di una malattia. Progettati per essere diversi dai test diagnostici in quanto potrebbero dimostrare risultati più positivi rispetto a un test diagnostico.

Questo può portare sia a veri positivi che a falsi positivi. Una volta che un test di screening risulta positivo, viene quindi completato un test diagnostico per confermare la diagnosi. Successivamente, discuteremo la valutazione dei test diagnostici. Molti test di screening sono disponibili per medici e chiropratici avanzati da utilizzare nella loro pratica. Per alcuni test, c'è un bel po' di ricerche che dimostrano i benefici di tali test sulla diagnosi e sul trattamento precoci. Il Dr. Alex Jimenez presenta la valutazione appropriata e gli strumenti diagnostici utilizzati in studio per chiarire ulteriormente e le valutazioni diagnostiche appropriate.


Test di lacerazione labrale dell'anca: clinica per la schiena di El Paso

Test di lacerazione labrale dell'anca: clinica per la schiena di El Paso

L'articolazione dell'anca è un'articolazione sferica composta dalla testa del femore e da una presa, che fa parte del bacino. Il labrum è un anello di cartilagine sulla parte dell'incavo dell'articolazione dell'anca che aiuta a mantenere il fluido articolare all'interno per garantire un movimento dell'anca senza attrito e l'allineamento durante il movimento. Una lesione del labbro dell'anca è una lesione del labbro. L'entità del danno può variare. A volte, il labbro dell'anca può presentare mini lacerazioni o sfilacciature ai bordi, solitamente causate da un'usura graduale. In altri casi, una sezione del labbro può separarsi o strapparsi via dall'osso dell'alveolo. Questi tipi di lesioni sono solitamente dovuti a traumi. Esistono test conservativi sulla lacerazione del labbro dell'anca per determinare il tipo di lesione. Il team di Injury Medical Chiropractic and Functional Medicine Clinic può aiutare. 

Test di lacerazione labrale dell'anca: squadra di chiropratica EP

Sintomi

I sintomi sono simili indipendentemente dal tipo di lesione, ma il punto in cui vengono avvertiti dipende dal fatto che la lesione si trovi nella parte anteriore o posteriore. I sintomi comuni includono:

  • Rigidità dell'anca
  • Gamma limitata di movimento
  • Un clic o una sensazione di blocco nell'articolazione dell'anca durante il movimento.
  • Dolore all'anca, all'inguine o ai glutei, soprattutto quando si cammina o si corre.
  • Disagio notturno e sintomi di dolore durante il sonno.
  • Alcune lacrime possono non causare sintomi e possono passare inosservate per anni.

Test di lacerazione labrale dell'anca

Una lesione del labbro dell'anca può verificarsi ovunque lungo il labbro. Possono essere descritti come anteriori o posteriori, a seconda di quale parte dell'articolazione è interessata:

  • Lacerazioni labiali anteriori dell'anca: Il tipo più comune di lesione del labbro dell'anca. Queste lacrime si verificano sulla parte anteriore dell'articolazione dell'anca.
  • Lacerazioni labiali posteriori dell'anca: Questo tipo appare sul retro dell'articolazione dell'anca.

Test

I test più comuni per la rottura del labbro dell'anca includono:

  • Il test del conflitto all'anca
  • Il test di sollevamento della gamba tesa
  • Le FABER Test: sta per Flessione, Abduzione e Rotazione esterna.
  • Le TERZO Test: sta per rotazione interna dell'anca con distrazione.

Test di conflitto dell'anca

Esistono due tipi di test di conflitto dell'anca.

Impingement anca anteriore

  • Questo test coinvolge il paziente sdraiato sulla schiena con il ginocchio piegato a 90 gradi e poi ruotato verso l'interno verso il corpo.
  • Se c'è dolore, il test è considerato positivo.

Conflitto dell'anca posteriore

  • Questo test coinvolge il paziente sdraiato sulla schiena con l'anca estesa e il ginocchio flesso e piegato a 90 gradi.
  • La gamba viene quindi ruotata verso l'esterno lontano dal corpo.
  • Se provoca dolore o apprensione, è considerato positivo.

Test di sollevamento della gamba tesa

Questo test viene utilizzato su varie condizioni mediche che comportano mal di schiena.

  • Il test inizia con il paziente seduto o sdraiato.
  • Sul lato non interessato, viene esaminato il range di movimento.
  • Quindi l'anca è flessa mentre il ginocchio è dritto su entrambe le gambe.
  • Al paziente può essere chiesto di flettere il collo o di estendere il piede per allungare i nervi.

Il test FABER

Sta per flessione, abduzione e rotazione esterna.

  • Il test inizia con il paziente sdraiato sulla schiena con le gambe dritte.
  • La gamba interessata è posta in una posizione di figura quattro.
  • Il medico applicherà quindi una pressione verso il basso incrementale al ginocchio piegato.
  • Se c'è dolore all'anca o all'inguine, il test è positivo.

La TERZA prova

Questo sta per - il Rotazione interna dell'anca con Distrazione

  • Il test inizia con il paziente sdraiato sulla schiena.
  • Il paziente quindi flette il ginocchio a 90 gradi e lo ruota verso l'interno di circa 10 gradi.
  • L'anca viene quindi ruotata verso l'interno con una pressione verso il basso sull'articolazione dell'anca.
  • La manovra viene ripetuta con l'articolazione leggermente distratta/separata.
  • È considerato positivo se il dolore è presente quando l'anca è ruotata e il dolore è diminuito quando è distratto e ruotato.

Trattamento Chiropratico

Il trattamento chiropratico comporta regolazioni dell'anca per riallineare le ossa intorno all'anca e lungo la colonna vertebrale, terapia di massaggio dei tessuti molli per rilassare i muscoli intorno al bacino e alla coscia, esercizi di flessibilità mirati per ripristinare la mobilità, esercizi di controllo motorio ed esercizi di rafforzamento per correggere gli squilibri muscolari.


Terapia e terapia


Riferimenti

Ciambellano, Rachele. "Dolore all'anca negli adulti: valutazione e diagnosi differenziale". Medico di famiglia americano vol. 103,2 (2021): 81-89.

Groh, MM, Herrera, J. Una revisione completa delle lacrime labrali dell'anca. Curr Rev Musculoskelet Med 2, 105–117 (2009). doi.org/10.1007/s12178-009-9052-9

Karen M. Myrick, Carl W. Nissen, TERZO test: Diagnosi di lacerazioni labrali dell'anca con una nuova tecnica di esame fisico, The Journal for Nurse Practitioners, Volume 9, Issue 8, 2013, Pages 501-505, ISSN 1555-4155, doi.org/10.1016/j.nurpra.2013.06.008. (www.sciencedirect.com/science/article/pii/S155541551300367X)

Roanna M. Burgess, Alison Rushton, Chris Wright, Cathryn Daborn, La validità e l'accuratezza dei test diagnostici clinici utilizzati per rilevare la patologia labrale dell'anca: una revisione sistematica, Terapia manuale, Volume 16, Numero 4, 2011, Pagine 318-326 , ISSN 1356-689X, doi.org/10.1016/j.math.2011.01.002 (www.sciencedirect.com/science/article/pii/S1356689X11000038)

Su, Tiao, et al. "Diagnosi e trattamento della rottura del labbro". Rivista medica cinese vol. 132,2 (2019): 211-219. doi:10.1097/CM9.0000000000000020

Wilson, John J e Masaru Furukawa. "Valutazione del paziente con dolore all'anca". Medico di famiglia americano vol. 89,1 (2014): 27-34.

Diagnosi delle analisi del sangue Spondilite anchilosante Back Clinic

Diagnosi delle analisi del sangue Spondilite anchilosante Back Clinic

Diagnosi spondilite anchilosante di solito comporta più test. Quando i medici prescrivono esami del sangue per diagnosticare la spondilite anchilosante, un individuo sta manifestando un peggioramento dei sintomi alla schiena e alle articolazioni. Spesso, una diagnosi di analisi del sangue significa che il medico sta cercando prove di qualsiasi altra cosa che potrebbe causare i sintomi. Tuttavia, gli esami del sangue da soli non possono diagnosticare in modo definitivo la spondilite anchilosante, ma se combinati con l'imaging e la valutazione, possono fornire indizi importanti che indicano le risposte.Diagnosi delle analisi del sangue Spondilite anchilosante

Diagnosi di analisi del sangue di spondilite anchilosante

La spondilite anchilosante è l'artrite che colpisce principalmente la colonna vertebrale e le anche. Può essere difficile da diagnosticare poiché nessun singolo test può fornire informazioni complete per una diagnosi definitiva. Viene utilizzata una combinazione di test diagnostici, tra cui un esame fisico, imaging e esami del sangue. I medici non stanno solo cercando risultati che indichino la spondilite anchilosante, ma sono alla ricerca di tutti i risultati che potrebbero allontanarsi dai risultati della spondilite che potrebbero fornire una spiegazione diversa per i sintomi.

Esame fisico

Il processo diagnostico inizierà con la storia medica dell'individuo, la storia familiare e l'esame fisico. Durante l'esame, il medico farà domande per escludere altre condizioni:

  • Da quanto tempo si presentano i sintomi?
  • I sintomi migliorano con il riposo o l'esercizio?
  • I sintomi stanno peggiorando o rimangono gli stessi?
  • I sintomi peggiorano in un determinato momento della giornata?

Il medico verificherà la presenza di limitazioni nella mobilità e nelle aree dolenti della palpazione. Molti condizioni possono causare sintomi simili, quindi il medico controllerà se il dolore o la mancanza di mobilità è compatibile con la spondilite anchilosante. Il segno caratteristico della spondilite anchilosante è il dolore e la rigidità delle articolazioni sacro-iliache. Le articolazioni sacro-iliache si trovano nella parte bassa della schiena, dove si incontrano la base della colonna vertebrale e il bacino. Il medico esaminerà altre condizioni e sintomi della colonna vertebrale:

  • Sintomi del mal di schiena causati da: lesioni, schemi posturali e/o posizioni del sonno.
  • Stenosi spinale lombare
  • Artrite reumatoide
  • Artrite psoriasica
  • Iperostosi scheletrica idiopatica diffusa

Storia della famiglia

Imaging

  • I raggi X spesso servono come primo passo per una diagnosi.
  • Con il progredire della malattia, si formano nuove piccole ossa tra le vertebre, che alla fine le fondono.
  • I raggi X funzionano meglio nella mappatura della progressione della malattia rispetto alla diagnosi iniziale.
  • Una risonanza magnetica fornisce immagini più nitide nelle fasi iniziali poiché i dettagli più piccoli sono visibili.

Analisi del sangue

Gli esami del sangue possono aiutare a escludere altre condizioni e verificare la presenza di segni di infiammazione, fornendo prove di supporto insieme ai risultati dei test di imaging. In genere ci vogliono solo un giorno o due per ottenere i risultati. Il medico può prescrivere uno dei seguenti esami del sangue:

HLA-B27

Prova HLA-B27.

  • Il gene HLA-B27 rivela una bandiera rossa che potrebbe essere presente la spondilite anchilosante.
  • Gli individui con questo gene hanno un rischio molto più elevato di sviluppare la condizione.
  • Combinato con sintomi, altri laboratori e test, può aiutare a confermare una diagnosi.

ESR

Velocità di sedimentazione eritrocitaria or Test VESt.

  • Un test ESR misura l'infiammazione nel corpo calcolando la velocità o la velocità con cui i globuli rossi si depositano sul fondo di un campione di sangue.
  • Se si depositano più velocemente del normale, il risultato è una VES elevata.
  • Ciò significa che il corpo sta vivendo un'infiammazione.
  • I risultati della VES possono tornare alti, ma questi da soli non diagnosticano l'AS.

CRP

proteina C-reattiva - prova PCR.

  • Un test CRP controlla Livelli di CRP, una proteina associata all'infiammazione nel corpo.
  • Livelli elevati di CRP segnalano infiammazione o infezione nel corpo.
  • È uno strumento utile per misurare la progressione della malattia dopo la diagnosi.
  • Spesso corrisponde a cambiamenti nella colonna vertebrale mostrati ai raggi X o alla risonanza magnetica.
  • Solo il 40-50% delle persone con spondilite anchilosante sperimenta un aumento della PCR.

ANA

Prova ANA

  • Anticorpi antinucleari, o ANA, cercano le proteine ​​nel nucleo della cellula, dicendo al corpo che le sue cellule sono il nemico.
  • Questo attiva una risposta immunitaria che il corpo combatte per eliminare.
  • Uno studio ha stabilito che l'ANA si trova nel 19% degli individui affetti da spondilite anchilosante ed è più alta nelle donne rispetto agli uomini.
  • In combinazione con altri test, la presenza di ANA fornisce un altro indizio per una diagnosi.

Gut Salute

  • Le microbioma intestinale svolge un ruolo importante nell'innescare lo sviluppo della spondilite anchilosante e il suo trattamento.
  • I test per determinare la salute dell'intestino possono fornire a un medico un quadro completo di ciò che sta accadendo all'interno del corpo.
  • Le diagnosi degli esami del sangue per la spondilite anchilosante e altre condizioni infiammatorie si basano fortemente sull'unione di diversi test insieme a esami clinici e imaging.

Cause, sintomi, diagnosi e trattamento


Riferimenti

Cardoneanu, Anca, et al. "Caratteristiche del microbioma intestinale nella spondilite anchilosante". Medicina sperimentale e terapeutica vol. 22,1 (2021): 676. doi:10.3892/etm.2021.10108

Prohaska, E et al. “Antinukleäre Antikörper bei Spondylitis ankylosans (Morbus Bechterew)” [Anticorpi antinucleari nella spondilite anchilosante (trad. dell'autore)]. Wiener klinische Wochenschrift vol. 92,24 (1980): 876-9.

Sheehan, Nicholas J. "Le ramificazioni di HLA-B27". Giornale della Royal Society of Medicine vol. 97,1 (2004): 10-4. doi:10.1177/014107680409700102

Wenker KJ, Quint JM. Spondilite anchilosante. [Aggiornato 2022 aprile 9]. In: StatPearls [Internet]. Treasure Island (FL): StatPearls Publishing; 2022 gennaio-. Disponibile dal: www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK470173/

Xu, Yong-Yue, et al. "Ruolo del microbioma intestinale nella spondilite anchilosante: un'analisi di studi in letteratura". Discovery medicine vol. 22,123 (2016): 361-370.

Diagnosi della scoliosi: la clinica per la schiena di Adams Forward Bend Test

Diagnosi della scoliosi: la clinica per la schiena di Adams Forward Bend Test

Le Prova di piegamento in avanti di Adams è un semplice metodo di screening che può aiutare nella diagnosi della scoliosi e nello sviluppo di un piano di trattamento. L'esame prende il nome dal Il medico inglese William Adams. Come parte di un esame, un medico o un chiropratico cercherà una curva anormale da lato a lato nella colonna vertebrale.Diagnosi della scoliosi: il test di piegamento in avanti di Adams

Diagnosi di scoliosi

  • Il test di piegamento in avanti di Adams può aiutare a determinare se ci sono indicatori di scoliosi.
  • Non è una diagnosi ufficiale, ma i risultati possono essere usati come punto di partenza.
  • Il test si effettua con l'età scolare bambini tra 10 e 18 per rilevare l'adolescente scoliosi idiopatica o AIS.
  • Un test positivo è una notevole asimmetria nelle costole con una curva in avanti.
  • Può rilevare la scoliosi in qualsiasi parte della colonna vertebrale, specialmente nella parte centrale e superiore del torace.
  • Il test non è solo per i bambini; la scoliosi può svilupparsi a qualsiasi età, quindi è efficace anche per gli adulti.

Test di piegamento in avanti di Adams

Il test è veloce, facile e indolore.

  • L'esaminatore controllerà se c'è qualcosa di irregolare quando sta in piedi.
  • Quindi al paziente verrà chiesto di piegarsi in avanti.
  • Al paziente viene chiesto di stare in piedi con le gambe unite, di fronte all'esaminatore.
  • Quindi i pazienti si piegano in avanti dalla vita, con le braccia che pendono verticalmente verso il basso.
  • L'esaminatore utilizza un file scoliometro-come livello per rilevare asimmetrie all'interno della colonna vertebrale.
  • Le deviazioni sono chiamate il Angolo di Cobb.

Il test di Adams rivelerà segni di scoliosi e/o altre potenziali deformità come:

  • Spalle irregolari
  • Fianchi irregolari
  • Mancanza di simmetria tra le vertebre o le scapole.
  • La testa non si allinea con a gobba costale o il bacino.

Rilevamento di altri problemi spinali

Il test può essere utilizzato anche per trovare problemi e condizioni di curvatura spinale come:

  • cifosi o gobbo, dove la parte superiore della schiena è piegata in avanti.
  • La malattia di Scheuermann è una forma di cifosi in cui le vertebre toraciche possono crescere in modo non uniforme durante uno scatto di crescita e far sì che le vertebre si sviluppino in una forma a cuneo.
  • Colonna vertebrale congenita condizioni che causano una curva anormale della colonna vertebrale.

Conferma dati

Il test di Adams da solo non è sufficiente per confermare la scoliosi.

  • Per diagnosticare la scoliosi è necessaria una radiografia in piedi con misurazioni dell'angolo di Cobb superiori a 10 gradi.
  • L'angolo di Cobb determina quali vertebre sono più inclinate.
  • Più alto è l'angolo, più grave è la condizione e più è probabile che produca sintomi.
  • È inoltre possibile utilizzare la tomografia computerizzata o la TC e la risonanza magnetica o le scansioni MRI.

Prova di piega in avanti


Riferimenti

Glavaš, Josipa et al. "Il ruolo della medicina scolastica nella diagnosi precoce e nella gestione della scoliosi idiopatica adolescenziale". Wiener klinische Wochenschrift, 1–9. 4 ottobre 2022, doi:10.1007/s00508-022-02092-1

Grossman, TW et al. "Una valutazione del test di piegamento in avanti di Adams e dello scoliometro in un ambiente di screening scolastico per la scoliosi". Giornale di ortopedia pediatrica vol. 15,4 (1995): 535-8. doi:10.1097/01241398-199507000-00025

Letts, Met al. "Digitalizzazione ad ultrasuoni computerizzata nella misurazione della curvatura spinale." Colonna vertebrale vol. 13,10 (1988): 1106-10. doi:10.1097/00007632-198810000-00009

Senkoylu, Alpaslan, et al. "Un metodo semplice per valutare la flessibilità rotazionale nella scoliosi idiopatica dell'adolescente: modificato il test di flessione in avanti di Adam". Deformità della colonna vertebrale vol. 9,2 (2021): 333-339. doi:10.1007/s43390-020-00221-2

Perché ho bisogno di una radiografia o di una risonanza magnetica per il mal di schiena El Paso, TX?

Perché ho bisogno di una radiografia o di una risonanza magnetica per il mal di schiena El Paso, TX?

La lombalgia è uno dei disturbi più comuni per le persone che visitano un medico o una clinica di cure urgenti. Quando il mal di schiena diventa intenso, può farti pensare che ci sia qualcosa di gravemente sbagliato nella tua schiena. Il dottore potrebbe offrire un radiografia o risonanza magnetica per mettere a proprio agio le preoccupazioni.

Fortunatamente, la maggior parte dei casi di lombalgia, anche il dolore acuto, migliora in pochi giorni o poche settimane. La maggior parte dei casi si risolve con chiropratica, terapia fisica, terapia del calore/ghiaccio e riposo. E molti di questi casi non richiedono alcuna forma di imaging spinale. Tuttavia, ecco perché le scansioni a raggi X, risonanza magnetica e TC sono necessarie per capire cosa sta succedendo.

  • Muscoli tesi
  • Legamento slogato
  • Cattiva postura

Queste cause tipiche della lombalgia possono essere dolorose e limitare le attività.

 

11860 Vista Del Sol, Ste. 128 Perché ho bisogno di una radiografia o di una risonanza magnetica per il mal di schiena El Paso, TX?

 

Mal di schiena che dura più a lungo delle settimane 2 / 3

Il dolore subacuto dura tra le 4 e le 12 settimane, mentre il mal di schiena cronico dura tre mesi o più. Queste non sono indicazioni di una grave condizione della colonna vertebrale lombare.

Meno del 1% delle persone con lombalgia viene diagnosticata la condizione che potrebbe richiedere un intervento chirurgico alla colonna vertebrale:

 

Raggi X o risonanza magnetica per diagnosticare la lombalgia

Dgli octor possono raccomandare una radiografia o una risonanza magnetica se la lombalgia è dovuta a una lesione traumatica, come un:

  • Scivolare
  • Cadere
  • Incidente automobilistico

Altre potenziali cause di lombalgia possono richiedere l'imaging medico immediatamente o in un secondo momento.

Il processo diagnostico inizia con la valutazione dei sintomi lombari e del modo in cui sono correlati a ciò che è stato riscontrato durante:

  • Esame fisico
  • Esame neurologico
  • Storia medica

Un medico utilizza questi risultati per determinare se è necessaria l'imaging spinale, insieme al tipo di test di imaging, radiografia o risonanza magnetica e ai tempi per confermare una diagnosi.

Una radiografia / risonanza magnetica lombare

L'imaging spinale a raggi X rileva meglio i problemi strutturali ossei ma è non eccezionale con lesioni dei tessuti molli. Le serie di raggi X possono essere eseguite per diagnosticare le fratture da compressione vertebrale.

  • precedente
  • più tardi
  • Viste laterali

La risonanza magnetica è un test privo di radiazioni. La risonanza magnetica crea Viste anatomiche 3-D delle ossa spinali e dei tessuti molli. Una tintura a contrasto come gadolinio viene utilizzato per migliorare e migliorare la qualità delle immagini. Il contrasto viene iniettato attraverso una linea endovenosa nella mano o nel braccio prima o durante il test. Un La risonanza magnetica può valutare i sintomi neurologici, come il dolore radiante o dolore che si sviluppa dopo una diagnosi di cancro.

Sintomi, diagnosi mediche coesistenti e condizioni che potrebbero richiedere l'imaging della colonna vertebrale

Sintomi neurologici

  • Lombalgia che si irradia, si apre a ventaglio o verso il basso nei glutei, nelle gambe e nei piedi
  • Riflessi anormali nella parte inferiore del corpo possono indicare disturbi nervosi
  • Intorpidimento, formicolio e forse debolezza si sviluppano
  • Incapacità di sollevare il piede, alias caduta del piede

Diagnosi e condizioni mediche coesistenti

  • Cancro
  • Diabete
  • Febbre
  • Osteoporosi
  • Frattura vertebrale precedente
  • Chirurgia della colonna vertebrale
  • Infezione recente
  • Uso di farmaci immunosoppressori
  • Terapia con corticosteroidi
  • Perdita di peso

 

Esposizione alle radiazioni radiografiche

Le radiazioni a tutto il corpo vengono misurate attraverso il millisievert (mSv), noto anche come dose efficace. La dose di radiazioni è la stessa quantità ogni volta che si verifica una radiografia. Quando si sottopone a una radiografia, il la radiazione non assorbita dal corpo crea l'immagine.

La dose efficace aiuta un medico a misurare il rischio possibili effetti collaterali di imaging radiografico:

  • Le scansioni TC usano anche le radiazioni
  • Specifici tessuti del corpo e organi nella parte bassa della schiena sono sensibili all'esposizione alle radiazioni, come gli organi riproduttivi.

 

Risonanza magnetica senza radiazioni Perché non usare questo test tutto il tempo

La risonanza magnetica non può essere utilizzata su tutti i pazienti a causa della sua potente tecnologia magnetica. Le donne in gravidanza o le persone con metallo all'interno del corpo, come uno stimolatore del midollo spinale, un pacemaker cardiaco, ecc., non possono essere scansionate con una risonanza magnetica.

Anche i test di risonanza magnetica sono costosi; i medici non vogliono prescrivere esami non necessari che aumentano i costi. Oppure, a causa dei dettagli fini forniti dalla risonanza magnetica, a volte un problema alla colonna vertebrale può sembrare grave ma non lo è.

Esempio: Una risonanza magnetica della parte bassa della schiena rivela a ernia del disco in un paziente senza dolore alla schiena/alle gambe o altri sintomi.

Questo è il motivo per cui i medici portano tutti i loro risultati come i sintomi, l'esame fisico e l'anamnesi per confermare una diagnosi e creare un piano di trattamento personalizzato.

Takeaways di imaging test

Se la lombalgia ha il suo pedaggio, ascolta ciò che il medico consiglia. Potrebbero non ordinare immediatamente una radiografia o una risonanza magnetica lombare, ma ricordare i problemi sopra menzionati, come i sintomi neurologici e le condizioni mediche coesistenti. Ma questi test aiutano a scoprire la causa o le cause del dolore. Ricorda che questo serve per aiutare i pazienti a raggiungere la loro salute ottimale e senza dolore.


 

Come eliminare il mal di schiena in modo naturale | (2020) Livellatrici | El Paso, Tx

 


 

Risorse NCBI

Diagnostica per immagini è un elemento essenziale nella valutazione del trauma della colonna vertebrale. La rapida evoluzione della tecnologia di imaging ha cambiato enormemente la valutazione e il trattamento delle lesioni alla colonna vertebrale. La diagnostica per immagini che utilizza CT e MRI, tra gli altri, è utile in contesti acuti e cronici. Le lesioni del midollo spinale e dei tessuti molli sono meglio valutate mediante risonanza magnetica o risonanza magnetica, mentre la tomografia computerizzata o le scansioni TC valutano al meglio il trauma spinale o la frattura della colonna vertebrale.

 

 

Tre anomalie della colonna vertebrale che la chiropratica aiuta a El Paso, TX.

Tre anomalie della colonna vertebrale che la chiropratica aiuta a El Paso, TX.

A volte ci sono anomalie della colonna vertebrale e provoca un disallineamento delle curvature naturali o alcune curvature possono essere esagerate. Queste curvature innaturali della colonna vertebrale sono caratterizzate da tre condizioni di salute chiamate lordosi, cifosi e scoliosi.

Non è inteso per essere piegato naturalmente, torto o curvo. Lo stato naturale di una colonna vertebrale sana è in qualche modo rettilineo con leggere curve che procedono avanti e indietro in modo che una vista laterale le riveli.

Osservando la colonna vertebrale da dietro, dovresti vedere qualcosa di completamente diverso: una colonna vertebrale che corre dritta verso il basso, dall'alto verso il basso senza curve laterali. Tuttavia, questo non accade sempre.

La colonna vertebrale è composta da vertebre, piccole ossa impilate una sull'altra con dischi di ammortizzazione ad impatto tra di loro. Queste ossa fungono da articolazioni, consentendo alla colonna vertebrale di piegarsi e torcersi in vari modi.

Si curvano dolcemente, inclinandosi leggermente verso l'interno verso il piccolo della schiena, e di nuovo leggermente verso il collo. La forza di gravità, combinata con il movimento del corpo, può mettere una grande quantità di stress sulla colonna vertebrale e queste leggere curve aiutano ad assorbire parte dell'impatto.

Condizioni diverse per diversi tipi di curvatura spinale

anomalie della colonna vertebrale che la chiropratica può aiutare el paso tx.

Ognuno di questi tre disordini di curvatura spinale colpisce una determinata area della colonna vertebrale in un modo molto specifico.

  • Lordosi iper o ipo Questo disturbo della curvatura della colonna vertebrale colpisce la parte bassa della schiena, facendo curvare la colonna vertebrale verso l'interno o verso l'esterno in modo significativo.
  • Iper o ipo-cifosi Questo disturbo della curvatura della colonna vertebrale colpisce la parte superiore della schiena, provocando l'incurvamento della colonna vertebrale, con conseguente arrotondamento o appiattimento della zona in modo anomalo.
  • Scoliosi Questo disturbo della curvatura della colonna vertebrale può interessare l'intera colonna vertebrale, facendola curvare lateralmente, formando una forma a C o S.

Quali sono i sintomi?

anomalie della colonna vertebrale che la chiropratica può aiutare el paso tx.

Ogni tipo di curvatura mostra il proprio insieme di sintomi. Mentre alcuni sintomi possono sovrapporsi, molti sono unici per il disturbo specifico della curvatura.

  • lordosi
    • Un aspetto `` arretrato '' in cui i glutei sporgono o sono più pronunciati.
    • Disagio nella schiena, tipicamente nella regione lombare
    • Quando si sdraia su una superficie dura sul retro, l'area inferiore della schiena non tocca la superficie, anche quando si tenta di piegare il bacino e raddrizzare la parte inferiore della schiena.
    • Difficoltà con determinati movimenti
    • Mal di schiena
  • cifosi
    • Una curva o una gobba nella parte superiore della schiena
    • Mal di schiena e affaticamento dopo essere stati seduti o in piedi per lunghi periodi (cifosi di Scheuermann)
    • Affaticamento delle gambe o della schiena
    • La testa si piega in avanti invece di essere più dritta
  • Scoliosi
    • Anche i fianchi o la vita sono irregolari
    • Una scapola è più alta dell'altra
    • La persona si appoggia a un lato

Quali sono le cause?

Molti problemi di salute possono causare il disallineamento della colonna vertebrale o la formazione di una curvatura spinale. Ognuno di condizioni spinali menzionato è influenzato da diverse condizioni e situazioni.

  • lordosi
    • Osteoporosi
    • Acondroplasia
    • discitis
    • Obesità
    • spondilolistesi
    • cifosi
  • cifosi
    • Artrite
    • Tumori sopra o nella colonna vertebrale
    • Cifosi congenita (sviluppo anormale delle vertebre mentre la persona è in utero)
    • Spina bifida
    • La malattia di Scheuermann
    • Infezioni della colonna vertebrale
    • Osteoporosi
    • Brusca abitudine o cattiva postura

Scoliosi è ancora un po 'un mistero per i medici. Non sono certi di cosa causi esattamente la forma più comune di scoliosi che si riscontra di solito nei bambini e negli adolescenti. Alcune delle cause che hanno individuato includono:

la chiropratica può aiutare el paso tx.
  • Ereditaria, ha la tendenza a correre nelle famiglie
  • Infezione
  • Difetto di nascita
  • ferita

Disturbi della curvatura spinale e chiropratica

Manipolazioni spinali per disturbi della curvatura spinale hanno dimostrato di essere molto efficaci. La chiropratica aiuta a ripristinare il naturale equilibrio della colonna vertebrale anche se il paziente ha uno di questi tipi di condizioni.

Ci sono proiezioni disponibile per bambini e adulti per identificare eventuali curvature spinali nelle loro fasi iniziali attraverso il tuo chiropratico. La diagnosi precoce di questi disturbi è fondamentale per identificarli prima che diventino troppo gravi.

Colonna vertebrale personalizzata e * TRATTAMENTO SCIATICA * | El Paso, TX (2019)

4 Benefici dello screening della scoliosi da un chiropratico

4 Benefici dello screening della scoliosi da un chiropratico

Si stima che la scoliosi colpisca ovunque da 2 a 3 per cento di bambini e adulti negli Stati Uniti. Si tratta di circa sei o nove milioni di persone. Mentre sembra svilupparsi più frequentemente all'interno di fasce d'età specifiche per ragazzi e ragazze, può anche svilupparsi durante l'infanzia. Ogni anno, circa i bambini 30,000 sono dotati di un tutore per la scoliosi, mentre i soggetti 38,000 hanno un intervento di fusione spinale per correggere il problema. Gli screening della scoliosi possono avere enormi benefici identificando entrambi i fattori di rischio per la scoliosi e consentendo un trattamento precoce.

Prima si rileva la scoliosi, più è facile da trattare.

La scoliosi si sviluppa tipicamente durante l'infanzia. Per le ragazze, di solito si verifica tra 7 e 14 anni di età. I ragazzi lo sviluppano un po 'più tardi, tra 6 e 16 anni.

Ottenere uno screening della scoliosi ogni anno durante queste fasce di età critiche consente ai medici di identificare precocemente la condizione e iniziare a trattarla prima che diventi seria. La scoliosi avanzata può richiedere trattamenti estesi, rinforzi e persino interventi chirurgici.

La chiropratica ha dimostrato di aiutare la scoliosi, così come lo stretching, gli esercizi speciali e la fisioterapia. Ci sono aggiustamenti spinali che fanno i chiropratici che sono specifici per il trattamento della scoliosi.

Quando si affronta la condizione nella fase iniziale, l'angolo di Cobb può essere fermato dal procedere e anche ridotto in modo che la colonna vertebrale abbia una curva più naturale. I trattamenti non chirurgici tendono ad essere molto più efficaci nelle prime fasi della scoliosi, quindi la diagnosi precoce e la diagnosi precoce sono fondamentali.

chiropratico di screening della scoliosi, el paso, tx.

Identificare tempestivamente i casi ad alto rischio può risolvere i problemi attuali e prevenire quelli futuri.

I chiropratici possono identificare alcuni fattori di rischio di scoliosi nei bambini prima che la condizione si sviluppi anche. Uno screening della scoliosi consente loro di individuare la tensione in a midollo spinale del bambino un segno comune che svilupperanno la scoliosi.

Quando i genitori sono consapevoli che il loro bambino è in una categoria ad alto rischio per lo sviluppo della scoliosi, possono adottare misure proattive con il monitoraggio domiciliare per i segni di scoliosi e tenere il passo con le proiezioni raccomandate. Sapranno di cercare i segni e potranno affrontarli rapidamente in modo che il trattamento possa essere iniziato nel più breve tempo possibile.

Aiuta ricercatori e medici a diventare più efficaci nel trattamento della scoliosi.

Le prime fasi e lo sviluppo della scoliosi sono ancora avvolte nel mistero per ricercatori e medici. Mentre ci sono stati grandi progressi fatti per capire meglio la condizione, c'è ancora molto da imparare.

Ci sono stati molti studi che hanno aiutato i medici a identificare i bambini ad alto rischio e fare diagnosi in fase iniziale, come ad esempio il modo in cui il ...l'angolo della caviglia e del piede sono legati alla scoliosi. Tuttavia, lo screening, la diagnosi e il trattamento sono fondamentali per mantenere il flusso di dati per ulteriori studi da condurre e ulteriori ricerche da fare.

Più screening tradizionali significano identificare più casi di scoliosi nelle prime fasi. Ciò avrebbe un duplice effetto sulla ricerca. Fornirebbe più dati da rivedere e studiare e aumenterebbe l'interesse per la condizione man mano che si riscontrano più casi di scoliosi in stadio iniziale. Ciò stimolerebbe ulteriormente la ricerca.

Evita il `` gioco dell'attesa '' per vedere se la scoliosi progredirà.

Qualsiasi genitore che ha dovuto aspettare i risultati di un test o vedere se una condizione si sviluppa o peggiora conosce bene l'ansia di giocare a quel gioco di attesa. Una famiglia è di solito la prima persona a scoprire la scoliosi in un bambino.

Sebbene possano sospettare un problema o sapere che esiste un problema, possono adottare un approccio `` aspetta e vedi '' per ottenere il trattamento. Se la curva peggiora, alla fine possono cercare un trattamento, ma il costante fastidio di non sapere se la curva peggiorerà - e l'ansia che produce - può avere un impatto non solo sulla tranquillità dei genitori, ma anche sul bambino.

Gli screening per la scoliosi forniscono tranquillità e monitorano lo sviluppo del bambino in modo che se la sua scoliosi progredisce o diventa un problema, può essere affrontata nel modo più rapido ed efficiente possibile.

Massaggio riabilitativo

ï ¿½

Diagnosi e gestione dell'artrite reumatoide

Diagnosi e gestione dell'artrite reumatoide

Circa 1.5 milioni di persone negli Stati Uniti hanno l'artrite reumatoide. Artrite reumatoideo RA, è una malattia cronica e autoimmune caratterizzata da dolore e infiammazione delle articolazioni. Con RA, il sistema immunitario, che protegge il nostro benessere attaccando sostanze estranee come batteri e virus, attacca erroneamente le articolazioni. L'artrite reumatoide colpisce più comunemente le articolazioni di mani, piedi, polsi, gomiti, ginocchia e caviglie. Molti operatori sanitari raccomandano diagnosi precoce e trattamento della RA.  

Astratto

  L'artrite reumatoide è l'artrite infiammatoria sistemica più comunemente diagnosticata. Le donne, i fumatori e le persone con una storia familiare della malattia sono più spesso colpite. I criteri per la diagnosi includono avere almeno un'articolazione con un gonfiore definito che non è spiegato da un'altra malattia. La probabilità di una diagnosi di artrite reumatoide aumenta con il numero di piccole articolazioni coinvolte. In un paziente con artrite infiammatoria, la presenza di un fattore reumatoide o di un anticorpo anti-proteina citrullinata, o un elevato livello di proteina C-reattiva o velocità di eritrosedimentazione suggerisce una diagnosi di artrite reumatoide. La valutazione iniziale di laboratorio dovrebbe includere anche l'emocromo completo con differenziale e la valutazione della funzionalità renale ed epatica. I pazienti che assumono agenti biologici devono essere testati per l'epatite B, l'epatite C e la tubercolosi. Una diagnosi precoce dell'artrite reumatoide consente un trattamento più precoce con agenti antireumatici modificanti la malattia. Le combinazioni di farmaci sono spesso utilizzate per controllare la malattia. Il metotrexato è in genere il farmaco di prima linea per l'artrite reumatoide. Gli agenti biologici, come gli inibitori del fattore di necrosi tumorale, sono generalmente considerati agenti di seconda linea o possono essere aggiunti per la duplice terapia. Gli obiettivi del trattamento includono la riduzione al minimo del dolore e del gonfiore articolare, la prevenzione del danno radiografico e della deformità visibile e la continuazione del lavoro e delle attività personali. La sostituzione dell'articolazione è indicata per i pazienti con grave danno articolare i cui sintomi sono scarsamente controllati dalla gestione medica. (Am Fam Physician. 2011; 84 (11): 1245-1252. Copyright 2011 American Academy of Family Physicians.) L'artrite reumatoide (AR) è l'artrite infiammatoria più comune, con una prevalenza a vita fino al 1 per cento in tutto il mondo.1 Insorgenza può verificarsi a qualsiasi età, ma picchi tra 30 e 50 anni.2 La disabilità è comune e significativa. In una grande coorte negli Stati Uniti, la percentuale di 35 di pazienti con AR ha avuto disabilità di lavoro dopo anni 10. 3  

Eziologia e fisiopatologia

  Come molte malattie autoimmuni, l'eziologia dell'AR è multifattoriale. La suscettibilità genetica è evidente negli studi sul clustering familiare e sui gemelli monozigoti, con il 50% del rischio di AR attribuibile a fattori genetici.4 Le associazioni genetiche per l'AR includono l'antigene leucocitario umano-DR45 e -DRB1 e una varietà di alleli chiamati epitopo condiviso.6,7, 4 Studi di associazione su tutto il genoma hanno identificato firme genetiche aggiuntive che aumentano il rischio di AR e altre malattie autoimmuni, tra cui il gene STAT40 e il locus CD5 Il fumo è il principale fattore scatenante ambientale per RA, specialmente in quelli con una predisposizione genetica.8 Sebbene le infezioni può smascherare una risposta autoimmune, nessun particolare agente patogeno ha dimostrato di causare RA.9 L'AR è caratterizzato da vie infiammatorie che portano alla proliferazione delle cellule sinoviali nelle articolazioni. La successiva formazione di pannus può portare alla distruzione della cartilagine sottostante e alle erosioni ossee. La sovrapproduzione di citochine pro-infiammatorie, incluso il fattore di necrosi tumorale (TNF) e l'interleuchina-6, guida il processo distruttivo.10  

Fattori di rischio

  L'età avanzata, una storia familiare della malattia e il sesso femminile sono associati a un aumento del rischio di AR, sebbene il differenziale di sesso sia meno evidente nei pazienti più anziani.1 Sia il fumo di sigaretta attuale che quello precedente aumenta il rischio di AR (rischio relativo [RR] = 1.4, fino a 2.2 per fumatori con più di 40 pacchetti all'anno) .11 La gravidanza spesso causa la remissione dell'AR, probabilmente a causa della tolleranza immunologica.12 La parità può avere un impatto duraturo; È meno probabile che l'AR venga diagnosticata nelle donne paro rispetto alle donne nullipare (RR = 0.61) .13,14 L'allattamento al seno riduce il rischio di AR (RR = 0.5 nelle donne che allattano al seno per almeno 24 mesi), mentre il menarca precoce (RR = 1.3 per quelli con menarca a 10 anni o più giovani) e periodi mestruali molto irregolari (RR = 1.5) aumentano il rischio.14 L'uso di pillole contraccettive orali o vitamina E non influisce sul rischio di AR.15   image-16.png

Diagnosi

   

Presentazione tipica

  I pazienti con AR presentano tipicamente dolore e rigidità in più articolazioni. I polsi, le articolazioni interfalangee prossimali e le articolazioni metacarpo-falangee sono più comunemente coinvolti. La rigidità mattutina della durata di più di un'ora suggerisce un'eziologia infiammatoria. Il gonfiore paludoso dovuto alla sinovite può essere visibile (Figura 1), o un leggero ispessimento sinoviale può essere palpabile all'esame congiunto. I pazienti possono anche presentare artralgie più indolenti prima dell'inizio del gonfiore articolare clinicamente apparente. Sintomi sistemici di affaticamento, perdita di peso e febbre di basso grado possono verificarsi con la malattia attiva.  

Criteri diagnostici

  Nel 2010, l'American College of Rheumatology e la European League Against Rheumatism hanno collaborato per creare nuovi criteri di classificazione per l'AR (Tabella 1) .16 I nuovi criteri sono uno sforzo per diagnosticare l'AR in anticipo nei pazienti che potrebbero non soddisfare la classificazione dell'American College of Rheumatology del 1987 criteri. I criteri del 2010 non includono la presenza di noduli reumatoidi o cambiamenti erosivi radiografici, entrambi meno probabili nell'AR precoce. Anche l'artrite simmetrica non è richiesta nei criteri del 2010, consentendo una presentazione asimmetrica precoce. Inoltre, i ricercatori olandesi hanno sviluppato e convalidato una regola di previsione clinica per l'AR (Tabella 2) .17,18 Lo scopo di questa regola è di aiutare a identificare i pazienti con artrite indifferenziata che ha maggiori probabilità di progredire in AR e di guidare il follow- su e rinvio.  

Test diagnostici

  Le malattie autoimmuni come l'AR sono spesso caratterizzate dalla presenza di autoanticorpi. Il fattore reumatoide non è specifico per l'AR e può essere presente in pazienti con altre malattie, come l'epatite C, e negli anziani sani. L'anticorpo proteico anti-citrullinato è più specifico per l'AR e può svolgere un ruolo nella patogenesi della malattia.6 Circa il 50-80% delle persone con AR ha il fattore reumatoide, l'anticorpo anti-proteina citrullinato o entrambi.10 I pazienti con AR possono avere un risultato positivo del test degli anticorpi antinucleari e il test è di importanza prognostica nelle forme giovanili di questa malattia.19 I livelli di proteina C-reattiva e la velocità di sedimentazione degli eritrociti sono spesso aumentati con l'AR attivo, e questi reagenti di fase acuta fanno parte del nuovo Criteri di classificazione dell'AR.16 I livelli di proteina C-reattiva e la velocità di eritrosedimentazione possono essere utilizzati anche per seguire l'attività della malattia e la risposta ai farmaci. L'emocromo completo al basale con differenziale e la valutazione della funzionalità renale ed epatica sono utili perché i risultati possono influenzare le opzioni di trattamento (p. Es., A un paziente con insufficienza renale o trombocitopenia significativa probabilmente non verrà prescritto un farmaco antinfiammatorio non steroideo [FANS]). Una lieve anemia da malattia cronica si verifica nel 33-60% di tutti i pazienti con AR, 20 sebbene nei pazienti che assumono corticosteroidi o FANS dovrebbe essere considerata anche una perdita di sangue gastrointestinale. Il metotrexato è controindicato nei pazienti con malattia epatica, come l'epatite C, e nei pazienti con insufficienza renale significativa.21 La terapia biologica, come un inibitore del TNF, richiede un test alla tubercolina negativo o un trattamento per la tubercolosi latente. La riattivazione dell'epatite B può verificarsi anche con l'uso di inibitori del TNF.22 È necessario eseguire radiografie di mani e piedi per valutare i caratteristici cambiamenti erosivi periarticolari, che possono essere indicativi di un sottotipo di AR più aggressivo.10  

Diagnosi differenziale

  I reperti cutanei suggeriscono lupus eritematoso sistemico, sclerosi sistemica o artrite psoriasica. La polimialgia reumatica deve essere presa in considerazione in un paziente anziano con sintomi principalmente alla spalla e all'anca e al paziente devono essere poste domande relative all'arterite temporale associata. La radiografia del torace è utile per valutare la sarcoidosi come eziologia dell'artrite. I pazienti con sintomi infiammatori alla schiena, una storia di malattia infiammatoria intestinale o malattie infiammatorie degli occhi possono avere spondiloartropatia. Le persone con meno di sei settimane di sintomi possono avere un processo virale, come il parvovirus. Episodi ricorrenti di autolimitazione di gonfiore articolare acuto suggeriscono artropatia da cristalli e l'artrocentesi deve essere eseguita per valutare i cristalli di urato monoidrato monosodico o pirofosfato diidrato di calcio. La presenza di numerosi punti trigger miofasciali e sintomi somatici può suggerire la fibromialgia, che può coesistere con l'AR. Per aiutare a guidare la diagnosi e determinare la strategia di trattamento, i pazienti con artrite infiammatoria dovrebbero essere prontamente indirizzati a un subspecialista di reumatologia.16,17  
Dr Jimenez White Coat
L'artrite reumatoide, o RA, è il tipo più comune di artrite. L'AR è una malattia autoimmune, causata quando il sistema immunitario, il sistema di difesa del corpo umano, attacca le proprie cellule e tessuti, in particolare le articolazioni. L'artrite reumatoide è spesso identificata da sintomi di dolore e infiammazione, che spesso colpiscono le piccole articolazioni delle mani, dei polsi e dei piedi. Secondo molti operatori sanitari, la diagnosi precoce e il trattamento dell'AR sono essenziali per prevenire ulteriori danni articolari e ridurre i sintomi dolorosi. Dr. Alex Jimenez DC, CCST Insight
 

Trattamento

  Dopo la diagnosi di RA e una valutazione iniziale eseguita, dovrebbe iniziare il trattamento. Le linee guida recenti hanno affrontato la gestione di RA, 21,22 ma la preferenza del paziente svolge anche un ruolo importante. Ci sono considerazioni speciali per le donne in età fertile perché molti farmaci hanno effetti deleteri sulla gravidanza. Gli obiettivi della terapia comprendono la riduzione al minimo del dolore articolare e del gonfiore, la prevenzione della deformità (come la deviazione ulnare) e il danno radiografico (come le erosioni), il mantenimento della qualità della vita (personale e lavorativa) e il controllo delle manifestazioni extra-articolari. I farmaci antireumatici modificanti la malattia (DMARD) sono il cardine della terapia RA.  

DMARD

  I DMARD possono essere biologici o non biologici (Tabella 3) .23 Gli agenti biologici includono anticorpi monoclonali e recettori ricombinanti per bloccare le citochine che promuovono la cascata infiammatoria responsabile dei sintomi dell'AR. Il metotrexato è raccomandato come trattamento di prima linea nei pazienti con AR attiva, a meno che non sia controindicato o non tollerato.21 Leflunomide (Arava) può essere utilizzata come alternativa al metotrexato, sebbene gli effetti avversi gastrointestinali siano più comuni. Sulfasalazina (Azulfidine) o idrossiclorochina (Plaquenil) pro-infiammatori come monoterapia in pazienti con bassa attività di malattia o senza caratteristiche prognostiche sfavorevoli (p. Es., RA sieronegativa, non erosiva) .21,22 La terapia combinata con due o più DMARD è più efficace rispetto alla monoterapia; tuttavia, anche gli effetti avversi possono essere maggiori.24 Se l'AR non è ben controllata con un DMARD non biologico, si dovrebbe iniziare un DMARD biologico.21,22 Gli inibitori del TNF sono la terapia biologica di prima linea e sono i più studiati di questi agenti. Se gli inibitori del TNF sono inefficaci, possono essere prese in considerazione ulteriori terapie biologiche. L'uso simultaneo di più di una terapia biologica (p. Es., Adalimumab [Humira] con abatacept [Orencia]) non è raccomandato a causa di un tasso inaccettabile di effetti avversi.21  

FANS e corticosteroidi

  La terapia farmacologica per RA può coinvolgere i FANS e i corticosteroidi per via orale, intramuscolare o intraarticolare per il controllo del dolore e dell'infiammazione. Idealmente, i FANS e i corticosteroidi sono usati solo per la gestione a breve termine. I DMARD sono la terapia preferita.21,22  

Terapie complementari

  Interventi dietetici, comprese diete vegetariane e mediterranee, sono stati studiati nel trattamento dell'AR senza prove convincenti di beneficio.25,26 Nonostante alcuni risultati favorevoli, c'è una mancanza di prove per l'efficacia dell'agopuntura negli studi controllati con placebo sui pazienti. con RA.27,28 Inoltre, la termoterapia e gli ultrasuoni terapeutici per l'AR non sono stati studiati adeguatamente.29,30 Una revisione Cochrane dei trattamenti a base di erbe per l'AR ha concluso che l'acido gamma-linolenico (da enotera o olio di semi di ribes nero) e Tripterygium wilfordii (thunder god vine) hanno potenziali benefici.31 È importante informare i pazienti che sono stati segnalati effetti avversi gravi con l'uso della terapia a base di erbe.31  

Esercizio fisico e terapia fisica

  I risultati di studi randomizzati controllati supportano l'esercizio fisico per migliorare la qualità della vita e la forza muscolare nei pazienti con RA.32,33 Non è stato dimostrato che gli esercizi di allenamento abbiano effetti deleteri sull'attività della malattia RA, sui punteggi del dolore o sui danni alle articolazioni radiografiche. 34 Tai il chi ha dimostrato di migliorare il range di movimento della caviglia in persone con AR, sebbene gli studi randomizzati siano limitati. 35 Sono in corso studi randomizzati controllati su Iyengar yoga in giovani adulti con AR. 36  

Durata del trattamento

  La remissione è ottenibile nel 10-50% dei pazienti con AR, a seconda di come viene definita la remissione e dell'intensità della terapia.10 La remissione è più probabile nei maschi, nei non fumatori, nelle persone di età inferiore ai 40 anni e in quelli con malattia ad esordio tardivo ( pazienti di età superiore ai 65 anni), con una durata della malattia più breve, con attività della malattia più lieve, senza reagenti della fase acuta elevati e senza risultati positivi di fattore reumatoide o anticorpi anti-proteina citrullinata.37 Dopo che la malattia è controllata, i dosaggi dei farmaci possono essere cautamente ridotti all'importo minimo necessario. I pazienti richiederanno un monitoraggio frequente per garantire sintomi stabili e si raccomanda un rapido aumento dei farmaci in caso di riacutizzazioni della malattia  

Sostituzione delle articolazioni

  La sostituzione articolare è indicata quando c'è un grave danno articolare e un controllo insoddisfacente dei sintomi con la gestione medica. I risultati a lungo termine sono di supporto, con solo 4 a 13 per cento di protesi articolari di grandi dimensioni che richiedono una revisione entro gli anni 10.38 L'anca e il ginocchio sono le articolazioni più comunemente sostituite.  

Monitoraggio a lungo termine

  Sebbene l'AR sia considerata una malattia delle articolazioni, è anche una malattia sistemica in grado di coinvolgere più sistemi di organi. Le manifestazioni extra-articolari dell'AR sono incluse nella Tabella 4.1,2,10 I pazienti con AR hanno un duplice aumento del rischio di linfoma, che si pensa sia causato dal processo infiammatorio sottostante e non una conseguenza del trattamento medico.39 Pazienti con L'AR è anche a maggior rischio di malattia coronarica e i medici dovrebbero collaborare con i pazienti per modificare i fattori di rischio, come fumo, ipertensione e colesterolo alto.40,41 Insufficienza cardiaca congestizia di classe III o IV (CHF) è un controindicazione per l'uso di inibitori del TNF, che possono peggiorare gli esiti di CHF.21 Nei pazienti con AR e neoplasie, è necessaria cautela con l'uso continuato dei DMARD, in particolare gli inibitori del TNF. DMARD biologici, metotrexato e leflunomide non devono essere iniziati in pazienti con herpes zoster attivo, infezione fungina significativa o infezione batterica che richiede antibiotici.21 Le complicanze dell'AR e dei suoi trattamenti sono elencate nella Tabella 5.1,2,10  

Prognosi

  I pazienti con AR vivono da tre a 12 in meno rispetto alla popolazione generale. 40 L'aumento della mortalità in questi pazienti è principalmente dovuto a malattie cardiovascolari accelerate, specialmente in quelle con alta attività della malattia e infiammazione cronica. Le terapie biologiche relativamente nuove possono invertire la progressione dell'aterosclerosi ed estendere la vita a quelle con RA.41 Origine dei dati: Una ricerca PubMed è stata completata in Clinical Queries utilizzando i termini chiave artrite reumatoide, manifestazioni extra-articolari e agenti antireumatici modificanti la malattia. La ricerca includeva meta-analisi, studi randomizzati controllati, studi clinici e revisioni. Sono stati anche cercati l'Agenzia per la ricerca sanitaria e rapporti di prova di qualità, prove cliniche, il database Cochrane, prova essenziale e UpToDate. Data di ricerca: settembre 20, 2010. Divulgazione dell'autore: Nessuna affiliazione finanziaria rilevante da divulgare. In conclusione, l'artrite reumatoide è una malattia autoimmune cronica che causa sintomi dolorosi, come dolore e disagio, infiammazione e gonfiore delle articolazioni, tra gli altri. Il danno articolare caratterizzato come RA è simmetrico, il che significa che generalmente colpisce entrambi i lati del corpo. La diagnosi precoce è essenziale per il trattamento dell'AR. Lo scopo delle nostre informazioni è limitato ai problemi di salute della colonna vertebrale e della chiropratica. Per discutere l'argomento, non esitate a chiedere al Dr. Jimenez o contattarci a 915-850-0900 . A cura del Dr. Alex Jimenez Pulsante Green Call Now H .png  

Discussione aggiuntiva sull'argomento: alleviare il dolore al ginocchio senza chirurgia

  Il dolore al ginocchio è un sintomo ben noto che può verificarsi a causa di una varietà di lesioni al ginocchio e / o condizioni, tra cui lesioni sportive. Il ginocchio è una delle articolazioni più complesse del corpo umano in quanto è costituito dall'intersezione di quattro ossa, quattro legamenti, vari tendini, due menischi e cartilagine. Secondo l'American Academy of Family Physicians, le cause più comuni di dolore al ginocchio sono la sublussazione patellare, la tendinite rotulea o il ginocchio del saltatore e la malattia di Osgood-Schlatter. Anche se il dolore al ginocchio è più probabile che si verifichi nelle persone sopra 60 anni, il dolore al ginocchio può verificarsi anche nei bambini e negli adolescenti. Il dolore al ginocchio può essere trattato a casa seguendo i metodi del RISO, tuttavia, gravi lesioni al ginocchio possono richiedere cure mediche immediate, inclusa la cura chiropratica.  
foto di blog del fumetto carta ragazzo

EXTRA EXTRA | ARGOMENTO IMPORTANTE: El Paso, TX Chiropratico consigliato

***
luminoso
Riferimenti

1. Eziologia e patogenesi dell'artrite reumatoide. In: Firestein GS, Kelley WN, eds. Kelley's Textbook of Rheu- matology. 8a ed. Philadelphia, Pa .: Saunders / Elsevier; 2009: 1035-1086.
2. Bathon J, Tehlirian C. Artrite reumatoide clinica e
manifestazioni di laboratorio. In: Klippel JH, Stone JH, Crofford LJ, e altri, eds. Primer sulle malattie reumatiche. 13th ed. New York, NY: Springer; 2008: 114-121.
3. Allaire S, Wolfe F, Niu J, et al. Fattori di rischio attuali per disabilità lavorativa associata all'artrite reumatoide. Artrite Rheum. 2009; 61 (3): 321-328.
4. MacGregor AJ, Snieder H, Rigby AS, et al. Caratterizzazione del contributo genetico quantitativo all'artrite reumatoide utilizzando i dati dei gemelli. Artrite Rheum. 2000; 43 (1): 30-37.
5. Orozco G, Barton A. Aggiornamento sui fattori di rischio genetico per l'artrite reumatoide. Esperto Rev Clin Immunol. 2010; 6 (1): 61-75.
6. Balsa A, Cabezo? N A, Orozco G, et al. Influenza degli alleli HLA DRB1 nella suscettibilità dell'artrite reumatoide e nella regolazione degli anticorpi contro le proteine ​​citrullinate e il fattore reumatoide. Artrite Res Ther. 2010; 12 (2): R62.
7. McClure A, Lunt M, Eyre S, et al. Indagare la possibilità di screening genetico / test per la suscettibilità all'AR usando combinazioni di cinque loci di rischio confermati. Rheuma-tology (Oxford). 2009; 48 (11): 1369-1374.
8. Bang SY, Lee KH, Cho SK, et al. Il fumo aumenta la suscettibilità dell'artrite reumatoide nei soggetti portatori dell'epitelio condiviso HLA-DRB1, indipendentemente dal fattore reumatoide o dallo stato anticorpale anticorpale del peptide citrullinato. Artrite Rheum. 2010; 62 (2): 369-377.
9. Wilder RL, Crofford LJ. Gli agenti infettivi causano l'artrite reumatoide? Clin Orthop Relat Res. 1991; (265): 36-41.
10. Scott DL, Wolfe F, Huizinga TW. Artrite reumatoide. Lancetta. 2010; 376 (9746): 1094-1108.
11. Costenbader KH, Feskanich D, Mandl LA, et al. Intensità, durata e cessazione del fumo e rischio di artrite reumatoide nelle donne. Am J Med. 2006; 119 (6): 503.e1-e9.
12. Kaaja RJ, Greer IA. Manifestazioni di malattie croniche durante la gravidanza. JAMA. 2005; 294 (21): 2751-2757.
13. Guthrie KA, Dugowson CE, Voigt LF, et al. Il pregio
nancy fornisce protezione da vaccino contro reumatismi
toid artrite? Artrite Rheum. 2010; 62 (7): 1842-1848.
14. Karlson EW, Mandl LA, Hankinson SE, et al. L'allattamento al seno e altri fattori riproduttivi influenzano il rischio futuro di artrite reumatoide? Risultati dello studio sulla salute degli infermieri. Artrite reumata. 2004; 50 (11): 3458-3467.
15. Karlson EW, Shadick NA, Cook NR, et al. Vitamina E nella prevenzione primaria dell'artrite reumatoide: lo studio sulla salute delle donne. Artrite reumata. 2008; 59 (11):
1589-1595.
16. Aletaha D, Neogi T, Silman AJ, et al. 2010 reumatoide
Criteri di classificazione dell'artrite: una American College of Rheumatology / European League Against Rheumatism, iniziativa collaborativa [la correzione pubblicata appare in Ann Rheum Dis. 2010; 69 (10): 1892]. Ann Rheum Dis. 2010; 69 (9): 1580-1588.
17. van der Helm-van Mil AH, le Cessie S, van Dongen H, et al. Una regola di previsione per l'esito della malattia in pazienti con artrite indifferenziata di recente insorgenza. Artrite Rheum. 2007; 56 (2): 433-440.
18. Mochan E, Ebell MH. Prevedendo il rischio di artrite reumatoide negli adulti con artrite indifferenziata. Sono Fam Physician. 2008; 77 (10): 1451-1453.
19. Ravelli A, Felici E, Magni-Manzoni S, et al. I pazienti con artrite idiopatica giovanile positiva anticorpo antinucleare costituiscono un sottogruppo omogeneo indipendentemente dal decorso della malattia articolare. Artrite Rheum. 2005; 52 (3): 826-832.
20. Wilson A, Yu HT, Goodlyugh LT, et al. Prevalenza e risultati dell'anemia nell'artrite reumatoide. Am J Med. 2004; 116 (suppl 7A): 50S-57S.
21. Saag KG, Teng GG, Patkar NM, et al. Raccomandazioni 2008 dell'American College of Rheumatology per l'uso di farmaci antireumatici non biologici e biologicamente modificanti nell'artrite reumatoide. Artrite Rheum. 2008; 59 (6): 762-784.
22. Deighton C, O'Mahony R, Tosh J, et al .; Gruppo di sviluppo delle linee guida. Gestione dell'artrite reumatoide: sintesi della guida NICE. BMJ. 2009; 338: b702.
23. AHRQ. Scelta di farmaci per l'artrite reumatoide. 9 aprile 2008. www.efficacehealthcare.ahrq.gov/ ehc / products / 14/85 / RheumArthritisClinicianGuide.pdf. Accesso 23 giugno 2011.
24. Choy EH, Smith C, Dore? CJ, et al. Una meta-analisi dell'efficacia e della tossicità della combinazione di farmaci anti-reumatici modificanti la malattia nell'artrite reumatoide basata sul ritiro del paziente. Reumatologia (Oxford). 2005; 4 4 (11): 1414-1421.
25. Smedslund G, Byfuglien MG, Olsen SU, et al. Efficacia e sicurezza degli interventi dietetici per l'artrite reumatoide. J Am Diet Assoc. 2010; 110 (5): 727-735.
26. Hagen KB, Byfuglien MG, Falzon L, et al. Interventi dietetici per l'artrite reumatoide. Database Cochrane Syst Rev. 2009; 21 (1): CD006400.
27. Wang C, Pablo P, Chen X, et al. Agopuntura per alleviare il dolore nei pazienti con artrite reumatoide: una revisione sistematica. Artrite Rheum. 2008; 59 (9): 1249-1256.
28. Kelly RB. Agopuntura per il dolore. Sono un medico di famiglia. 2009; 80 (5): 481-484.
29. Robinson V, Brosseau L, Casimiro L, et al. Termoterapico per il trattamento dell'artrite reumatoide. Cochrane Data base Syst Rev. 2002; 2 (2): CD002826.
30. Casimiro L, Brosseau L, Robinson V, et al. Ultrasuoni terapeutici per il trattamento dell'artrite reumatoide. Database Cochrane Syst Rev. 2002; 3 (3): CD003787.
31. Cameron M, Gagnier JJ, Chrubasik S. terapia a base di erbe per il trattamento dell'artrite reumatoide. Database Cochrane Syst Rev. 2011; (2): CD002948.
32. Brodin N, Eurenius E, Jensen I, et al. Coaching pazienti con artrite reumatoide precoce a sana attività fisica. Artrite Rheum. 2008; 59 (3): 325-331.
33. Baillet A, Payraud E, Niderprim VA, et al. Un programma di esercizi dinamici per migliorare la disabilità dei pazienti nell'artrite reumatoide: uno studio prospettico randomizzato controllato. Reumatologia (Oxford). 2009; 48 (4): 410-415.
34. Hurkmans E, van der Giesen FJ, Vliet Vlieland TP, et al. Programmi di esercizi dinamici (capacità aerobica e / o allenamento della forza muscolare) in pazienti con artrite reumatoide. Database Cochrane Syst Rev. 2009; (4): CD006853.
35. Han A, Robinson V, Judd M, et al. Tai chi per il trattamento dell'artrite reumatoide. Database Cochrane Syst Rev. 2004; (3): CD004849.
36. Evans S, Cousins ​​L, Tsao JC, et al. Uno studio controllato randomizzato che esamina lo yoga Iyengar per giovani adulti affetti da artrite reumatoide. Trials. 2011; 12: 19.
37. Katchamart W, Johnson S, Lin HJ, et al. Predittori per la remissione nei pazienti con artrite reumatoide: una revisione sistematica. Arthritis Care Res (Hoboken). 2010; 62 (8): 1128-1143.
38. Wolfe F, Zwillich SH. I risultati a lungo termine dell'artrite reumatoide: uno studio prospettico longitudinale di 23-anno della sostituzione totale dell'articolazione e dei suoi predittori nei pazienti 1,600 con artrite reumatoide. Artrite Rheum. 1998; 41 (6): 1072-1082.
39. Baecklund E, Iliadou A, Askling J, et al. Associazione di infiammazione cronica, non il suo trattamento, con aumento del rischio di linfoma nell'artrite reumatoide. Artrite Rheum. 2006; 54 (3): 692-701.
40. Friedewald VE, Ganz P, Kremer JM, et al. Consenso dell'editore AJC: artrite reumatoide e malattia cardiovascolare aterosclerotica. Sono J Cardiol. 2010; 106 (3): 442-447.
41. Atzeni F, Turiel M, Caporali R, et al. L'effetto della terapia farmacologica sul sistema cardiovascolare di pazienti con malattie reumatiche sistemiche. Autoimmun Rev. 2010; 9 (12): 835-839.

Chiudi fisarmonica