ClickCease
+ 1-915-850-0900 spinedoctors@gmail.com
Seleziona Pagina

equilibrio ormonale

Equilibrio ormonale. Gli ormoni come estrogeni, testosterone, adrenalina e insulina sono messaggeri chimici vitali che influenzano molti aspetti della salute. Gli ormoni sono secreti da varie ghiandole e organi, tra cui tiroide, ghiandole surrenali, ipofisi, ovaie, testicoli e pancreas. L'intero sistema endocrino lavora insieme per controllare il livello di ormoni che circolano in tutto il corpo. E se uno o più è squilibrato, può causare gravi problemi di salute.

I sintomi più comuni dello squilibrio ormonale includono:

  • Infertilità e periodi irregolari
  • Aumento di peso o perdita di peso (non spiegata, non dovuta a cambiamenti intenzionali nella propria dieta)
  • Depressione e ansia
  • stanchezza
  • Miglioramento dell’insonnia
  • libido bassa
  • Cambiamenti di appetito
  • Problemi con la digestione
  • Assottigliamento dei capelli e perdita

I sintomi degli squilibri ormonali possono variare a seconda del tipo di disturbo o malattia che causano. Ad esempio, i sintomi del diabete includono aumento di peso, alterazioni dell'appetito, danni ai nervi e problemi alla vista. I trattamenti convenzionali per gli squilibri ormonali includono terapie ormonali sostitutive sintetiche, ad esempio iniezioni di insulina, farmaci per la tiroide.

Tuttavia, con questi tipi di trattamenti derivano effetti negativi, come dipendenza da farmaci, gravi effetti collaterali come ictus, osteoporosi, ansia, problemi riproduttivi, cancro e altro ancora. E con questi trattamenti sintetici, i sintomi non vengono trattati ma solo mascherati.

Fortunatamente, ci sono modi per acquisire l'equilibrio ormonale in modo naturale. Ad esempio, evita gli oli ricchi di grassi omega-6 (cartamo, girasole, mais, colza, soia e arachidi). Utilizza invece ricche fonti di omega-3 naturali (pesce selvatico, semi di lino, semi di chia, noci e prodotti animali nutriti con erba).


L'ipotiroidismo può interessare più della tiroide

L'ipotiroidismo può interessare più della tiroide

Introduzione

Il corpo è un essere funzionale con il cervello per controllare i movimenti dell'ospite quando si reca in luoghi o si riposa, il sistema immunitario per combattere i virus che entrano nel corpo, digerire il cibo attraverso il sistema intestinale, e il sistema endocrino regolano gli ormoni che mantengono il corpo. La tiroide secerne gli ormoni e ha un ruolo vitale nella funzionalità del corpo e, quando viene colpita, può causare problemi associati al corpo. Quando la tiroide non produce più ormoni nel corpo, può essere a rischio di sviluppare ipotiroidismo. L'articolo di oggi esamina il ruolo della tiroide nel corpo, come l'ipotiroidismo colpisce il corpo e come gestire l'ipotiroidismo nel corpo. Indirizziamo i pazienti a fornitori certificati specializzati in trattamenti endocrinologici per aiutare molte persone con ipotiroidismo. Inoltre, guidiamo i nostri pazienti facendo riferimento ai nostri fornitori di servizi medici associati in base al loro esame quando è appropriato. Riteniamo che l'istruzione sia la soluzione per porre domande approfondite ai nostri fornitori. Il Dr. Alex Jimenez DC fornisce queste informazioni solo come servizio educativo. Disclaimer

13 Swidan neuro-endocrino-immune

Qual è il ruolo della tiroide nel corpo?

 

Hai sperimentato la stanchezza dal nulla? Che ne dici di avere problemi di stitichezza negli addominali inferiori? Oppure hai avuto cicli mestruali frequenti e pesanti? Alcuni di questi sintomi sono associati all'ipotiroidismo. La tiroide si trova alla base del collo e produce ormoni. Gli studi rivelano che questo piccolo organo è potente in quanto ha un'enorme responsabilità nei confronti del corpo controllandone il metabolismo, la crescita e la funzionalità. Poiché la tiroide secerne gli ormoni per il corpo, questi ormoni viaggiano con il flusso sanguigno verso diversi organi, muscoli e tessuti in tutto il corpo. La tiroxina (T4) e la triiodotironina (T3) sono i due principali ormoni prodotti dalla tiroide. Mentre l'ipotalamo produce TRH (ormone di rilascio della tireotropina) e le ghiandole pituitarie anteriori producono TSH (ormone stimolante la tiroide). Tutti e tre questi organi lavorano in armonia sincronizzata con il corpo mantenendo il meccanismo e l'omeostasi corretti. L'ormone tiroideo colpisce non solo il corpo ma anche gli organi vitali come:

  • Cuore
  • Sistema nervoso centrale
  • Sistema nervoso autonomo
  • Polmoni
  • Muscoli scheletrici
  • Metabolismo
  • Tratto gastrointestinale

 

Gli effetti dell'ipotiroidismo nel corpo

Poiché la tiroide aiuta a regolare gli ormoni nel corpo, i fattori ambientali svolgono un ruolo nella produzione di ormoni. Quando i fattori ambientali iniziano a influenzare il corpo, potenzialmente coinvolgono gli ormoni. Quando la ghiandola tiroidea non è in grado di produrre ormoni sufficienti nel corpo, rischia di sviluppare ipotiroidismo. L'ipotiroidismo è definito come una condizione comune che è il risultato di una bassa produzione di ormoni che si sovrappone a varie condizioni e manifestazioni. Se non trattato, l'ipotiroidismo potrebbe associarsi a disfunzione simpatica e parasimpatica. Gli studi rivelano che l'ormone tiroideo influenzi il sistema nervoso autonomo. Gli individui affetti da ipotiroidismo sono correlati a un sistema autonomo disfunzionale che si sovrappone alla reattività simpatica. Ciò significa che l'ipotiroidismo farà rallentare il metabolismo del corpo e farà sì che vari sintomi colpiscano ciascun organo vitale. 


Una panoramica dell'ipotiroidismo-Video

Hai sofferto di stanchezza cronica? Che ne dici della debolezza muscolare delle braccia o delle gambe? Che ne dici di sentire freddo tutto il tempo? Gli individui che manifestano questi sintomi hanno a che fare con una condizione nota come ipotiroidismo. Il video sopra spiega l'ipotiroidismo, come viene diagnosticato e i suoi sintomi nel corpo. Molti fattori ambientali giocano un ruolo nello sviluppo dell'ipotiroidismo. Alcuni dei sintomi associati con ipotiroidismo includono:

  • Costipazione
  • Diminuzione della funzione sessuale
  • Depressione
  • Colesterolo alto
  • Aumento di peso
  • Fatica cronica
  • Cervello annebbiato
  • Hashimoto's

Quando il corpo è influenzato da fattori ambientali correlati all'ipotiroidismo, gli studi rivelano che fattori come le lesioni del midollo spinale causano un impatto sulla funzione metabolica del corpo e alterano vari assi ormonali. Ciò causa problemi che potrebbero potenzialmente coinvolgere comorbilità come le infezioni del tratto urinario. Fortunatamente, ci sono modi per gestire l'ipotiroidismo e regolare gli ormoni per rimettere in funzione il corpo.


Gestire l'ipotiroidismo

 

Una pietra miliare nella gestione dell'ipotiroidismo e nella riduzione dei sintomi associati è seguire un trattamento adeguato per la salute e il benessere. Il mantenimento di livelli ormonali sani nel corpo è possibile per quanto riguarda l'ipotiroidismo. L'assunzione di farmaci per la tiroide come prescritto da un medico aiuta a migliorare i sintomi associati all'ipotiroidismo mentre regola gli ormoni T3 e T4. Mangiare cibi nutrienti può aiutare ad alleviare alcuni sintomi di ipotiroidismo. L'esercizio aiuta a migliorare i livelli di energia e rafforzare i muscoli deboli per le persone con ipotiroidismo. Incorporando cure chiropratiche può aiutare a ridurre somato-viscerale disturbi associati all'ipotiroidismo attraverso la manipolazione spinale. L'utilizzo di questi trattamenti per gestire l'ipotiroidismo avvantaggia il proprio percorso di salute e benessere.

 

Conclusione

La tiroide è un organo alla base del collo che fa parte del sistema endocrino. Questo organo è potente in quanto aiuta il corpo secernendo ormoni per tutti i vari organi, muscoli e tessuti. Quando la tiroide non è in grado di produrre ormoni sufficienti per regolare il corpo, rischia di sviluppare ipotiroidismo. L'ipotiroidismo è una condizione comune che si traduce in un basso numero di ormoni, innescando sintomi che colpiscono il corpo. Se non trattata, potrebbe diventare il mediatore di disfunzioni simpatiche e parasimpatiche. Fortunatamente, sono disponibili trattamenti per gestire l'ipotiroidismo e regolare la secrezione ormonale nel corpo. Ciò consente all'individuo di incorporare abitudini sane per mantenere i propri ormoni mentre il loro viaggio di salute e benessere continua ad avere un impatto sulle loro vite.

 

Referenze

Cheville, AL e SC Kirshblum. "Cambiamenti dell'ormone tiroideo nella lesione cronica del midollo spinale". Il diario di medicina del midollo spinale, Biblioteca nazionale di medicina degli Stati Uniti, ottobre 1995, pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/8591067/.

Hardy, Katie e Henry Pollard. "L'organizzazione della risposta allo stress e la sua rilevanza per i chiropratici: un commento". Chiropratica e Osteopatia, BioMed Central, 18 ottobre 2006, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC1629015/.

Mahajan, Aarti S, et al. "Valutazione delle funzioni autonomiche nei pazienti ipotiroidei e ipotiroidei subclinici". Giornale indiano di endocrinologia e metabolismo, Medknow Publications & Media Pvt Ltd, maggio 2013, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3712377/.

Patil, Nikita, et al. "Ipotiroidismo." In: StatPearls [Internet]. L'isola del tesoro (FL), StatPearls Publishing, 19 giugno 2022, www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK519536/.

Shahid, Muhammad A, et al. "Fisiologia, ormone tiroideo - StatPearls - Libreria NCBI". In: StatPearls [Internet]. L'isola del tesoro (FL), StatPearls Publishing, 8 maggio 2022, www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK500006/.

Disclaimer

Un'indicazione precoce sull'iperinsulinemia

Un'indicazione precoce sull'iperinsulinemia

Ti senti:

  • Agitato, facilmente turbato, nervoso?
  • Ti piace bramare i dolci durante il giorno?
  • Che mangiare dolci non allevia il desiderio di zucchero?
  • Che devi avere dei dolci dopo i pasti?
  • Squilibri ormonali?

Se si verifica una di queste situazioni, i livelli di glucosio nel sangue stanno drammaticamente fluttuando su e giù. Potrebbe essere un'indicazione precoce di iperinsulinemia nel tuo corpo.

Quando si tratta del corpo, molte persone spesso cercano di assicurarsi che il loro corpo sia sano e forte mangiando il cibo giusto, esercitandosi regolarmente e persino ricevendo un controllo di routine dai loro principali fornitori di assistenza sanitaria. Anche se le persone possono raggiungere questo obiettivo, a volte agenti patogeni dannosi come malattie autoimmuni, sindrome metabolica e malattie croniche possono influenzare il corpo. Quando agenti patogeni dannosi attaccano il corpo dall'interno, può causare disfunzioni del corpo, in particolare il sistema del corpo. Molte persone hanno trovato il modo di smorzare gli effetti che agenti patogeni nocivi hanno causato nei loro corpi. Tuttavia, ci sono alcune persone che sono compromessi autoimmuni o che hanno anche il diabete che hanno preso le precauzioni necessarie per assicurarsi di avere il controllo del proprio corpo.

È sorprendente che quando le persone controllano i loro livelli di insulina, sono abituate a pensare che l'insulina sia un ormone che regola la glicemia. La ricerca mostra che quando il glucosio nel sangue aumenta nel corpo, l'insulina viene secreta nel corpo per aiutare a ridurre un po 'il glucosio nel sangue. Questa è una stimolazione parziale nota come trasportatori di glucosio insulino-sensibili, e questo è uno dei molti ruoli che l'insulina fornisce che non sono correlati alla glicemia del corpo. Quando i livelli di glucosio nel sangue aumentano e diminuiscono drasticamente nel corpo, può indurre chiunque abbia il diabete ad entrare in DKA o chetoacidosi diabetica.

Iperinsulinemia cronica

Gli studi hanno trovato che quando i diabetici tengono d'occhio i livelli di glucosio nel sangue, seguono una dieta chetogenica per tenere sotto controllo i loro chetoni. È una sorpresa per molte persone che l'insulina non sia necessaria per l'assorbimento del glucosio cellulare. Lo studio di ricerca ha indicato che quando gli individui seguono una dieta carente di carboidrati, i loro corpi possono regolare e controllare la produzione dei corpi chetonici, causando uno stato fisiologico innocuo noto come chetosi dietetica. Lo studio ha anche affermato che quando i corpi chetonici fluiscono dal fegato al cervello, possono essere usati come combustibile. Quando ciò accade, il metabolismo del glucosio di riserva è molto simile al meccanismo del glucosio di riserva che sta ossidando gli acidi grassi come combustibile alternativo.

Picture-di-donna-fare-iniezione-con-insulino-pen_MEDIUM

C'è un altro studio che mostra che l'uso di insulina esogena in soggetti con diabete di tipo 1 potrebbe aver bisogno di sopprimere la secrezione di glucagone libera che facilita il trasporto del glucosio nelle loro cellule. L'ormone glucagone ha un effetto stimolante sulla produzione di combustibile dal fegato e può persino modulare l'assorbimento epatico di glucosio e la sintesi epatica di glicogeno nel corpo. Lo studio mostra anche che l'ormone glucagone è stato a lungo respinto come un piccolo fattore che contribuisce alle malattie metaboliche nel corpo. Non solo, ma il glucagone può anche aumentare il glucosio epatico dal fegato al cervello e la produzione di chetoni nel corpo.

Ricerca sull'iperinsulinemia

Ciò che è interessante è che quando il focus miope dell'insulina è correlato al glucosio nel sangue. La ricerca mostra che molte persone hanno perso una serie di problemi di salute che possono verificarsi in presenza di glucosio medio nel corpo, ma è conosciuta come insulina cronicamente elevata. Lo studio di ricerca ha dimostrato che quando vi è una mancanza di insulina nel fegato, si attivano la glicogenolisi e la gluconeogenesi. Quando ciò accade, può migliorare ulteriormente una sovrapproduzione di ormoni come glucagone e cortisolo, che possono stimolare il processo di carenza di insulina. Uno studio ha trovato che quando una persona ha insulina o iperinsulinemia cronicamente elevati, può sviluppare malattie cardiometaboliche anche se il glucosio elevato è assente. Ciò è dovuto al fatto che il glucosio a digiuno fa parte di un controllo di routine e il glucosio cronicamente elevato.

Studi hanno dimostrato che l'iperinsulinemia cronica è il principale fattore di POS (sindrome dell'ovaio policistico) e che vi è un'elevata prevalenza di insulino-resistenza non diagnosticata nei pazienti affetti da malattia di Parkinson. L'iperinsulinemia cronica può contribuire all'insulino-resistenza, come studi dimostrano che questo fattore può alterare il metabolismo dei lipidi nel corpo. Lo studio di ricerca mostra anche che la sensibilità all'insulina può essere determinata dall'iper-insulinemia e può portare ad aumento di peso, aumento dei trigliceridi plasmatici e acidi grassi liberi nel corpo.

L'iperinsulinemia cronica può essere presente molto prima che vi sia un aumento della glicemia. La ricerca mostra che ci sono almeno cinque fasi nella progressione del diabete e può indicare qualsiasi disfunzione metabolica che si sta verificando nel corpo. In uno studio, ha dimostrato che esiste un'associazione tra iperinsulinemia nello stato di digiuno e sviluppo del diabete. Lo studio ha indicato che l'iperinsulinemia basale negli adulti normoglicemici potrebbe costituire un fattore di rischio indipendente per il deterioramento metabolico della disglicemia e può persino aiutare a identificare soggetti sani che potrebbero avere un rischio maggiore di diabete.

Conclusione

Tutto sommato, se qualcuno vuole assicurarsi che i suoi livelli di insulina funzionino correttamente, dovranno seguire una dieta chetogenica a basso contenuto di carboidrati e tenere d'occhio i loro livelli di glucosio nel sangue. Gli individui che vivono con una condizione a causa dell'iperinsulinemia cronica, ci sono modi efficaci per gestire questa condizione e persino prevenirla. Molte persone dovrebbero iniziare a mangiare cibi sani e nutritivi, fare esercizio fisico regolarmente e iniziare a sviluppare abitudini sane al fine di raggiungere un senso generale di salute e benessere. Alcuni prodotti sono utili per regolare la glicemia fornendo supporto al metabolismo dello zucchero con nutrienti ipoallergenici, cofattori enzimatici, precursori metabolici e fitonutrienti.

Lo scopo delle nostre informazioni è limitato a problemi di chiropratica, muscoloscheletrici e di salute nervosa o articoli, argomenti e discussioni di medicina funzionale. Utilizziamo protocolli sanitari funzionali per il trattamento di lesioni o disturbi del sistema muscoloscheletrico. Il nostro ufficio ha fatto un ragionevole tentativo di fornire citazioni di supporto e ha identificato gli studi di ricerca pertinenti o studi a supporto dei nostri posti. Facciamo anche copie degli studi di ricerca di supporto disponibili al consiglio e / o al pubblico su richiesta. Per discutere ulteriormente l'argomento di cui sopra, non esitate a chiedere al Dr. Alex Jimenez o contattarci al numero 915-850-0900.


Riferimenti:

Dankner, R, et al. �L'iperinsulinemia dello stato basale negli adulti normoglicemici sani annuncia la disglicemia dopo più di due decenni di follow-up.� Ricerche e recensioni sul diabete / metabolismo, US National Library of Medicine, luglio 2012, pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/22865584/.

Hogg, Elliot, et al. �Alta prevalenza di insulino-resistenza non diagnosticata in soggetti non diabetici con malattia di Parkinson.� Journal of Parkinson's Disease, US National Library of Medicine, febbraio 2018, pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/29614702/.

Manninen, Anssi H. "Effetti metabolici delle diete a bassissimo contenuto di carboidrati: "cattivi" incompresi del metabolismo umano.� Journal of International Society of Sport Nutrition, BioMed Central, 31 dicembre 2004, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2129159/.

Morita, Ippei, et al. "L'iperinsulinemia cronica contribuisce alla resistenza all'insulina sotto limitazione dietetica in associazione con il metabolismo lipidico alterato nei ratti grassi diabetici Zucker.� American Journal of Physiology. Endocrinologia e Metabolismo, Biblioteca nazionale americana di medicina, 1 aprile 2017, www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/28143857.

Sonksen, P. e J. Sonksen. �Insulina: capire la sua azione in salute e malattia.� British Journal of Anesthesia, 1 luglio 2000, bjanaesthesia.org/article/S0007-0912(17)37337-3/fulltext.

Squadra, DFH. "Iperinsulinemia: un indicatore precoce di disfunzione metabolica.". Disegni per la salute, 12 marzo 2020, blog.designsforhealth.com/node/1212.

Unger, Roger H e Alan D. Cherrington. �Ristrutturazione glucagonocentrica del diabete: un restyling fisiopatologico e terapeutico.� Il Journal of Clinical Investigation, American Society for Clinical Investigation, gennaio 2012, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3248306/.

Weir, Gordon C e Susan Bonner-Weir. "Cinque fasi dell'evoluzione della disfunzione delle cellule beta durante la progressione verso il diabete.". Diabete, US National Library of Medicine, marzo 2004, pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/15561905/.


Benessere integrativo moderno Esse Quam Videri

L'Università offre una vasta gamma di professioni mediche per la medicina funzionale e integrativa. Il loro obiettivo è quello di informare le persone che vogliono fare la differenza nei campi medici funzionali con informazioni consapevoli che possono fornire.

Ormoni dell'equilibrio naturalmente

Ormoni dell'equilibrio naturalmente

Mantenere in equilibrio gli ormoni può essere una sfida difficile. Ci sono molte persone con squilibri ormonali e non lo sanno nemmeno. Nonostante i test per funzione tiroidea anormale, non sempre riconoscono una tiroide che non funziona correttamente. Lo stesso si può dire per le ghiandole surrenali. Quando sono sovraccarichi, lo squilibrio che ne consegue può essere piuttosto impegnativo. Esistono rimedi naturali di alta qualità per lo squilibrio ormonale.

 

11860 Vista Del Sol, Ste. 128 ormoni dell'equilibrio naturalmente El Paso, in Texas

Come dire

Sottoproduzione gterre avrà alcuni sintomi che sono diversi da ghiandole che producono troppo. Ma ci sono alcuni sintomi che sono condivisi su tutta la linea.

Se noti che si verificano molti di questi sintomi, potrebbe indicare uno squilibrio ormonale:

  • Dolori e dolori muscolari
  • Ansia
  • Confusione e mancanza di chiarezza mentale
  • Depressione
  • stanchezza
  • Perdita di memoria
  • Emicrania
  • Debolezza muscolare
  • Disfunzione sessuale
  • Gonfiore
  • La perdita di peso o aumento senza fare nulla di nuovo / diverso

A chiropratico, naturopata o specialista può aiutarti a determinare se hai uno squilibrio ormonale. I medici prescrivono spesso farmaci, ma nella maggior parte dei casi il lo squilibrio può essere corretto con un trattamento naturale. Questi trattamenti sono molto utili nel trattamento degli squilibri ormonali. Possono essere fatti separatamente o combinati.

 

Erbe e oli

Ci sono diverse erbe e oli essenziali che fanno miracoli quando si tratta di bilanciare gli ormoni. Ashwagandha è in cima all'elenco per trattamento della tiroide iperattiva o lenta così come surrene surrenaliche. È disponibile come compressa, capsula, in polvere o come liquido. Miscelazione a cucchiaini di polvere in un po 'di latte con miele e bevendolo poco prima di dormire aiuta a dormire, calma lo stress e bilanciare gli ormoni. Vari oli come salvia sclarea, lavanda e sandalo contribuire a ridurre lo stress e promuovere il benessere. L'equilibrio ormonale viene come un risultato naturale. Mettere 3-5 gocce in una diffusore e inspirare.

 

11860 Vista Del Sol, Ste. 128 Food Sensitivities and Gut Health El Paso, TX.

Equilibrio nutrizionale

Lo squilibrio ormonale può spesso essere il risultato di stress, che si tratti di stress emotivo dalla vita quotidiana o di stress fisico da cattive abitudini come non ottenere la giusta quantità di sonno e non mantenere una dieta adeguata. Omega 3 e 6 acidi grassi cambiano ciclicamente vitale per la salute del cuore, la pelle vibrante e l'equilibrio ormonale.

Altri nutrienti includono vitamina D, complesso B e magnesio. Se non ne hai abbastanza negli alimenti che mangi, allora prendere in considerazione integratori. Dare il corpo un grande impulso assumendo probiotici e raccogliendo le proprietà curative del brodo di ossa. Brodo d'osso è disponibile in polvere o liquido oppure puoi crearne uno tuo. C'è un'intensa nutrizione nel brodo, quindi incorporarla nella tua dieta è una decisione molto saggia.

Equilibrio naturale

La chiropratica è un potente trattamento per lo squilibrio ormonale. esso si concentra sul cuore di fattori che causano uno squilibrio del corpo e tratta il problema alla radice. Può alleviare lo stress nel corpo e ridurre ed eliminare il dolore, che può contribuire agli squilibri ormonali. È considerato uno dei migliori trattamenti naturali per lo squilibrio ormonale perché riporta il corpo in equilibrio.

L'approccio di tutto il corpo che offre la chiropratica ti consente di ottenere consigli su:

  • Dieta sana
  • Esercitare
  • Cambiamenti nello stile di vita

Tutti questi lavorano insieme per bilanciare il tuo corpo e bilanciare gli ormoni per un più sano, più felice.


 

Trattamento di mal di schiena


 

Risorse NCBI

 

Sindrome metabolica: soluzioni domestiche

Sindrome metabolica: soluzioni domestiche

La sindrome metabolica colpisce molte persone. In effetti, più di un quarto degli Stati Uniti ce l'ha! La sindrome metabolica non è una malattia, ma un gruppo di disturbi. Questi disturbi da soli non sono necessariamente allarmanti ma quando ne hai più di uno, il corpo inizia a sentire le ripercussioni.

Sintomi

Quelli con sindrome metabolica spesso soffrono di frequenti mal di testa, infiammazione, nausea, affaticamento, dolori articolari e molti altri. Oltre a questi sintomi, la sindrome metabolica può mettere gli individui a un rischio più elevato di diabete di tipo 2, malattie cardiache, ictus, obesità, apnea notturna e malattie renali.

Fattori di rischio

Gli individui che hanno una forma del corpo "mela o pera", hanno un rischio maggiore di sviluppare la sindrome metabolica. Non ci sono segni "ovvi" di sindrome metabolica, ma piuttosto uno con sindrome metabolica ha 3/5 di questi fattori di rischio.

  • Un livello di glicemia a digiuno di 100 mg / DL
  • Alta pressione sanguigna, che misura 130/85
  • Trigliceridi Alti
  • Basso HDL (colesterolo buono) misura <40 mg / DL uomini e <50 mg / DL donne
  • Grasso in vita in eccesso (> 40 pollici negli uomini e> 35 pollici nelle donne)

Cosa puoi fare su di esso?

Certo, nessuno vuole essere lasciato malato e bloccato. Ci sono modi per aiutare a prevenire la sindrome metabolica a casa. Di seguito sono riportati cinque suggerimenti per ciascun fattore di rischio e su come prevenire / ridurre i sintomi.

Un livello di glicemia a digiuno di 100 mg / DL

  • dieta chetogenica
  • Aumenta la fibra
  • Parti di controllo
  • Imposta "Carb Goals"
  • Scegli carboidrati complessi piuttosto che carboidrati semplici

Alta pressione sanguigna, che misura 130/85

  • Ridurre il sodio
  • Caffeina inferiore
  • Dieta DASH (Approcci dietetici per fermare l'ipertensione)
  • Aumenta il potassio
  • Leggi le etichette degli alimenti

Trigliceridi Alti

  • Limitare l'assunzione di zucchero
  • Aumenta la fibra
  • Stabilire un modello alimentare regolare
  • Mangia più "noci" (mandorle, anacardi, noci pecan)
  • Passa a grassi insaturi

Basso livello di HDL (colesterolo buono) che misura <40 mg / DL uomini e <50 mg / DL donne

  • Ridurre l'alcol
  • Non fumare
  • Scegli grassi migliori
  • Prodotti viola (antiossidanti per aiutare l'infiammazione)
  • Aumentare il consumo di pesce

Grasso in vita in eccesso> 40 negli uomini e> 35 nelle donne

  • dieta chetogenica
  • Esercizio giornaliero
  • Cammina dopo cena
  • Negozio di alimentari senza navate
  • Aumento del consumo di acqua

Le Nostre Soluzioni

Oltre a fare questi trucchi e suggerimenti a casa, un medico o un allenatore di salute sarà in grado di aiutare ulteriormente uno nella guarigione. L'obiettivo principale è quello di prendere questi sintomi e disturbi e correggerli prima che diventino una vera e propria diagnosi.

Piuttosto che semplicemente eseguire un pannello di sangue di base, ora hanno test che ci consentono di vedere più livelli e numeri diversi. questi elaborati esami del sangue forniscono una visione completa per permetterci di vedere il quadro completo. Completando questi laboratori, consente al medico di valutare meglio i pazienti e fornire un piano di trattamento più specifico.

Oltre al lavoro di laboratorio dettagliato, ci sono integratori naturali che hanno dimostrato di aiutare a migliorare questi sintomi insieme a una corretta dieta ed esercizio fisico. Alcuni di questi integratori includono vitamina D, berberina e ashwagandha.

Oltre a queste cose, c'è anche un'app disponibile per il download. Questa app si chiama "Dr. J oggi ". Questa app ti collega direttamente alla nostra clinica e ci consente di monitorare la dieta, i supplementi, l'attività, l'IMC, il peso dell'acqua, la massa muscolare e altro ancora! Questa app ti dà anche un portale diretto per inviare messaggi a Dr.Jimenez o a me stesso.

Come affermato in precedenza, il nostro obiettivo principale è aiutarti a ridurre i sintomi prima che si trasformino in una vera e propria diagnosi. Una cosa che vogliamo circondare i nostri pazienti è la conoscenza e un'atmosfera di squadra. Con la squadra giusta, tutto è possibile e una salute migliore è più raggiungibile di quanto si pensi!

Avendo il diabete di tipo 1, ho già sperimentato la sindrome metabolica. È uno dei miei sentimenti meno favoriti che esistono. Voglio che i nostri pazienti sappiano che non devono sentirsi in quel modo e ci sono piani di trattamento che possono aiutare! Ti aiuterò a creare un piano personalizzato su misura per te, quindi il successo è l'unica opzione. - Kenna Vaughn, Senior Health Coach

Lo scopo delle nostre informazioni è limitato a problemi di chiropratica, muscoloscheletrici e di salute nervosa o articoli, argomenti e discussioni di medicina funzionale. Utilizziamo protocolli sanitari funzionali per il trattamento di lesioni o disturbi del sistema muscoloscheletrico. Il nostro ufficio ha fatto un ragionevole tentativo di fornire citazioni di supporto e ha identificato gli studi di ricerca pertinenti o studi a supporto dei nostri posti. Facciamo anche copie degli studi di ricerca di supporto disponibili al consiglio e / o al pubblico su richiesta. Per discutere ulteriormente l'argomento di cui sopra, non esitate a chiedere al Dr. Alex Jimenez o contattarci al numero 915-850-0900.

Riferimenti:
Mayo Clinic Staff. Sindrome metabolica Mayo Clinic, Fondazione Mayo per l'educazione e la ricerca medica, 14 marzo 2019, www.mayoclinic.org/diseases-conditions/metabolic-syndrome/symptoms-causes/syc-20351916.
Sherling, Dawn Harris et al. Sindrome metabolica Giornale di farmacologia e terapia cardiovascolare, vol. 22, n. 4, 2017, pagg. 365 367., Doi: 10.1177 / 1074248416686187.

Endocrinologia funzionale: menopausa e osteoporosi

Endocrinologia funzionale: menopausa e osteoporosi

Ti senti:

  • Perimenopausa?
  • Infiammazione alle articolazioni?
  • Lunghezze del ciclo mestruale alternate?
  • Vampate di calore?
  • Squilibri ormonali?

Se si verifica una di queste situazioni, è possibile che si verifichi la menopausa e i suoi sintomi.

Quando una donna compie quarant'anni ed entra nei primi anni Cinquanta, passa attraverso il naturale processo di invecchiamento noto come menopausa. La menopausa è quando una donna non ha mestruato per circa dodici mesi consecutivi e non può più rimanere incinta. Con la menopausa compaiono sintomi spiacevoli come vampate di calore, secchezza vaginale e squilibrio ormonale. Per le donne, gli squilibri ormonali possono variare dall'avere troppi o troppo piccoli ormoni nel flusso sanguigno del corpo. Quando si verifica la menopausa, la perdita della funzione ovarica nel corpo di una donna può avere un impatto sulla loro salute scheletrica, causando l'osteoporosi nelle articolazioni.

Osteoporosi e menopausa

Sorprendentemente, però, l'ormone estrogeno può svolgere un ruolo nello sviluppo dell'osteoartrosi e quando una donna è in fase di menopausa. Possono sperimentare un calo dei livelli di estrogeni e l'osteoporosi inizierà a deformare le ossa e le articolazioni, causando infiammazione cronica. Gli studi hanno trovato fuori che quando gli ormoni estrogeni iniziano a cambiare durante i cambiamenti sani della menopausa, inizieranno a fluttuare per poi cadere improvvisamente. Hanno affermato che gli estrogeni aiutano a prevenire l'indebolimento delle ossa a causa della rottura naturale. Eventuali fratture da incidenti possono causare dolore, ridotta mobilità e normale funzione del corpo femminile a causa dell'osteoporosi.

osteoporosi-cropped

C'è perfino più prove che la fluttuazione dell'estradiolo che potrebbe essere ancora più pronunciata nella perimenopausa e potrebbe non essere in grado di correlarsi bene con la densità ossea e la perdita per il corpo. Quindi, durante la fase della menopausa, la densità ossea si deteriorerà quando le femmine hanno l'osteoporosi. Ci sono state voci secondo cui l'osteoporosi è qualcosa di cui una persona non dovrebbe preoccuparsi perché succede solo se esiste una storia familiare di osteoporosi. Purtroppo, l'osteoporosi è una malattia ossea comune e avere una storia familiare della malattia può aumentare le possibilità. Tuttavia, ci sono anche altri fattori di rischio che possono causare l'osteoporosi come:

  • Alcool eccessivo
  • Amenorrea
  • Sigarette
  • Basso peso corporeo

La ricerca mostra che l'osteoporosi inizia quando una donna è all'inizio della fase della menopausa e ha smesso di ovulare, il suo ciclo mestruale mensile si interrompe. Anche i suoi livelli di estrogeni si fermeranno drammaticamente. Ha affermato che le donne potrebbero avere una perdita ossea totale entro i primi dieci anni successivi alla menopausa. Quando c'è una mancanza di estrogeni nel corpo a causa della menopausa, la perdita di densità ossea è molto più significativa e può causare fratture nel corpo. Gli studi hanno trovato che gli operatori sanitari locali chiederanno alle donne la quantità di densità ossea che è stata persa durante la transizione della menopausa e quando iniziano. Hanno anche scoperto che l'ormone follicolo-stimolante nelle donne è cambiato anche durante la transizione della menopausa.

Rimodellamento osseo

Per di più, studi trovati che oltre 20 individui americani sono affetti da osteoporosi e questo può portare a circa 1.5 milioni di fratture ossee ogni anno, rendendo l'osteoporosi uno dei principali problemi di salute pubblica. Altri studi hanno anche scoperto che le donne perderebbero almeno il cinquanta per cento del loro osso trabecolare e che circa il trenta per cento del loro osso corticale nel loro corpo alla fine andrà perso durante i primi dieci anni durante la fase postmenopausale. Le donne devono almeno assumere integratori di vitamina D per assicurarsi che le loro ossa siano sane e che non siano soggette a perdita ossea o fratture.

C'è informazioni su perché la perdita ossea sembra accelerare dopo che il ciclo mestruale di una donna è terminato e perché il rimodellamento osseo può aiutare a sostituire le vecchie ossa che sono state perse a causa dell'osteoporosi oa causa di una frattura. Sorprendentemente, però, il rimodellamento osseo è un processo per sostituire le vecchie ossa con nuove ossa per il corpo e si compone di cinque fasi. Sono:

  • Attivazione: Durante questa fase di rimodellamento osseo, gli osteoclasti vengono reclutati sulla superficie dell'osso.
  • riassorbimento: In questa fase, l'osteoclasto viene generato in un microambiente acido sulla superficie dell'osso, dissolvendo e riassorbendo il contenuto minerale dell'osso.
  • Inversione: In questa fase, l'osteoclasto subisce quindi l'apoptosi e quindi viene reclutato sulla superficie dell'osso.
  • formazione: Questa è l'ultima fase del rimodellamento osseo quando l'osteoclasto deposita il collagene e quindi viene mineralizzato per formare un nuovo osso nel corpo.

Conclusione

La menopausa è una parte naturale dei livelli ormonali da abbassare e le donne non possono più rimanere incinta. Uno dei segni più comuni che le donne in menopausa hanno incontrato è l'osteoporosi. L'osteoporosi è quando le ossa diventano fragili e possono rompersi da cadute o lesioni. Le donne devono assumere integratori per la salute delle ossa in modo che le ossa e il corpo funzionino correttamente. Alcuni prodotti sono progettati per aiutare a supportare il metabolismo degli estrogeni sia nel corpo femminile che in quello maschile prodotti per aiutare a sostenere l'equilibrio ormonale e le normali mestruazioni per le donne in età riproduttiva.

Lo scopo delle nostre informazioni è limitato a problemi di chiropratica, muscoloscheletrici e di salute nervosa o articoli, argomenti e discussioni di medicina funzionale. Utilizziamo protocolli sanitari funzionali per il trattamento di lesioni o disturbi del sistema muscoloscheletrico. Il nostro ufficio ha fatto un ragionevole tentativo di fornire citazioni di supporto e ha identificato gli studi di ricerca pertinenti o studi a supporto dei nostri posti. Facciamo anche copie degli studi di ricerca di supporto disponibili al consiglio e / o al pubblico su richiesta. Per discutere ulteriormente l'argomento di cui sopra, non esitate a chiedere al Dr. Alex Jimenez o contattarci al numero 915-850-0900.


Riferimenti:

Duggal, Neel. Qual è la connessione tra menopausa e artrite? Healthline, 11 maggio 2017, www.healthline.com/health/menopause/menopausal-arthritis.

Finkelstein, Joel S, et al. Cambiamenti di densità minerale ossea durante la transizione alla menopausa in una coorte multietnica di donne. Il Journal of Clinical Endocrinology and Metabolism, The Endocrine Society, marzo 2008, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2266953/.

Rodriguez, Diana, et al. La connessione osteoporosi-menopausa. EverydayHealth.com, 16 febbraio 2016, www.everydayhealth.com/menopause/osteoporosis-and-menopause.aspx.

Rosen, Clifford e Ramon Martinez. Post menopausa e osteoporosi. Rete per la salute degli ormoni, Marzo 2019, www.hormone.org/diseases-and-conditions/menopause/post-menopause-and-osteoporosis.

Seminatori, MaryFran R, et al. Quantità di perdita ossea in relazione al tempo intorno al periodo mestruale finale e alla stadiazione dell'ormone follicolo-stimolante della transmenopausa. Il Journal of Clinical Endocrinology and Metabolism, The Endocrine Society, maggio 2010, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2869543/.

Squadra, Penn Medicine. Menopausa e osteoporosi: qual è la connessione? Medicina Penn. Medicina Penn, 18 marzo 2016, www.pennmedicine.org/updates/blogs/womens-health/2016/march/menopause-and-osteoporosis.

Tella, Sri Harsha e J Christopher Gallagher. Prevenzione e trattamento dell'osteoporosi postmenopausale. Il Journal of Steroid Biochemistry e Molecular Biology, US National Library of Medicine, luglio 2014, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4187361/.


Benessere integrativo moderno Esse Quam Videri

L'Università offre una vasta gamma di professioni mediche per la medicina funzionale e integrativa. Il loro obiettivo è quello di informare le persone che vogliono fare la differenza nei campi medici funzionali con informazioni consapevoli che possono fornire.

 

 

Endocrinologia funzionale: perimenopausa

Endocrinologia funzionale: perimenopausa

Ti senti:

  • Vampate di calore?
  • Nebbie mentali?
  • Disinteresse per il sesso?
  • Sbalzi d'umore?
  • Aumento del dolore vaginale, secchezza o prurito?

Se si verifica una di queste situazioni, è possibile che si stia attraversando la perimenopausa.

Quando il corpo raggiunge una certa età, i livelli ormonali aumenteranno naturalmente, quindi diminuiranno, causando alla persona i sintomi che non hanno mai avuto. Per le donne, passano attraverso una progressione dell'invecchiamento nota come menopausa, che è una parte normale dell'invecchiamento e quando la femmina smette di produrre uova. La menopausa si verifica quando una femmina ha tra i quaranta ei quarant'anni, a seconda del paese di provenienza. Prima che una donna attraversi il processo della menopausa, la perimenopausa inizia prima che si verifichi l'effettiva progressione della menopausa. Non solo, ma quando una donna attraversa la perimenopausa, il suo sistema endocrino viene influenzato da cambiamenti ormonali mentre gli ormoni iniziano a fluttuare durante il turno di menopausa.

perimenopausa

La perimenopausa può essere definita in vari modi; tuttavia, i ricercatori possono concordare sul fatto che la perimenopausa inizia quando una donna inizia ad avere cicli mestruali irregolari. Ciò è dovuto a un naturale declino della loro funzione ovarica e sarà il loro ultimo periodo mestruale. La ricerca mostra che la perimenopausa porta alla menopausa e segue dopo la menopausa. Sorprendentemente, durante gli anni perimenopausali, i livelli ormonali inizieranno a fluttuare e i livelli di estrogeni inizieranno a diventare leggermente più alti della media. Successivamente, anche se una volta che la menopausa passa attraverso la fase postmenopausale, i livelli ormonali inizieranno a diminuire gradualmente in modo naturale.

Sintomi perimenopausali

estrogeni

Se vuoi il sistema endocrino, svolge un ruolo quando una femmina sta attraversando la perimenopausa. Poiché il sistema endocrino produce ormoni ed è responsabile degli ormoni della riproduzione, si assicura che il corpo femminile abbia i due ormoni estrogeno e progesterone. Quando c'è una mancanza di ormoni nel corpo femminile, è dovuto agli effetti delle vampate di calore che sono causate dalla perimenopausa. Ora la ricerca mostra che la maggior parte delle donne non si aspetta che abbia vampate di calore fino a quando non hanno la menopausa. È uno dei sintomi che hanno tutte le femmine. Altri sintomi possono indurre le donne ad averli quando stanno attraversando. Loro sono:

  • Vampate di calore e sudorazioni notturne: Si stima che circa il 35% -50% delle donne che hanno la perimenopausa, soffrirà di un'improvvisa ondata di calore corporeo che consiste in vampate di sudorazione delle formiche che possono durare dai cinque ai dieci minuti. Sorprendentemente, può succedere anche di notte quando il corpo inizia a sudare.
  • secchezza vaginale: Quando i livelli di estrogeni hanno iniziato a diminuire in modo naturale durante la perimenopausa tardiva, il tessuto vaginale può diventare leggermente più sottile e secco. Quando ciò accade, può causare irritazione, prurito e può essere una fonte di dolore durante il rapporto.
  • Sanguinamento uterino: Quando i livelli di progesterone iniziano a diminuire, può causare la crescita dell'endometrio, che è il rivestimento uterino a diventare un po 'più pensoso del solito prima di perdere, causando così un periodo molto pesante. Non solo, ma se una femmina ha fibromi o endometriosi, queste due condizioni possono diventare un po 'più problematiche.
  • Problemi di sonno: Studi hanno scoperto che circa il XNUMX% delle donne in perimenopausa ha difficoltà a dormire. Tra le sudorazioni notturne e i disturbi del sonno, il problema può essere un po 'complesso da incolpare dell'oscillazione ormonale e i cicli del sonno cambiano con l'invecchiamento della persona. Inoltre, l'insonnia è una lamentela comune per entrambi i sessi.
  • Sbalzi di umore: Circa il XNUMX-XNUMX percento delle donne che hanno avuto sbalzi d'umore durante la perimenopausa è stato collegato a bassi livelli di estrogeni. Quando le donne hanno sperimentato sbalzi d'umore, di solito accade intorno alla mezza età, come lo stress, la cattiva salute generale e una storia di depressione.
  • Memoria a breve termine: Sorprendentemente, molte donne si sono lamentate di avere problemi di memoria a breve termine e di avere difficoltà a concentrarsi durante la transizione della menopausa. Anche se l'estrogeno e il progesterone aiutano a mantenere la funzione cerebrale, ci sono troppo poche informazioni per separare gli effetti dell'invecchiamento e i fattori psicosociali che possono essere correlati ai cambiamenti ormonali.

Gli studi hanno persino trovato fuori che durante la transizione menopausale, i modelli regolari del ciclo mestruale di una donna verranno interrotti e il normale ciclo ovulatorio diminuirà naturalmente. Allo stesso tempo, i livelli di gonadotropina inizieranno a salire così come gli ormoni follicolo-stimolanti aumenteranno sulla caratteristica di una donna.

Conclusione

La menopausa è una tappa naturale nella vita di una donna. I livelli ormonali inizieranno a fluttuare e tutto inizia quando il ciclo mestruale di una donna inizia a fermarsi. Con la perimenopausa, è l'inizio della transizione della menopausa quando il corpo femminile inizia a cambiare. Dalle vampate di calore agli schemi di sonno irregolare, la perimenopausa è un modo naturale per far sapere al corpo che il cambiamento sta arrivando. Alcuni prodotti sono progettati per aiutare a supportare il metabolismo degli estrogeni sia nel corpo femminile che in quello maschile prodotti per aiutare a sostenere l'equilibrio ormonale e le normali mestruazioni per le donne in età riproduttiva.

Lo scopo delle nostre informazioni è limitato a problemi di chiropratica, muscoloscheletrici e di salute nervosa o articoli, argomenti e discussioni di medicina funzionale. Utilizziamo protocolli sanitari funzionali per il trattamento di lesioni o disturbi del sistema muscoloscheletrico. Il nostro ufficio ha fatto un ragionevole tentativo di fornire citazioni di supporto e ha identificato gli studi di ricerca pertinenti o studi a supporto dei nostri posti. Facciamo anche copie degli studi di ricerca di supporto disponibili al consiglio e / o al pubblico su richiesta. Per discutere ulteriormente l'argomento di cui sopra, non esitate a chiedere al Dr. Alex Jimenez o contattarci al numero 915-850-0900.


Riferimenti:

Editoria, Harvard Health. Perimenopausa: Rocky Road to Menopausa . Harvard Health, Giugno 2009, www.health.harvard.edu/womens-health/perimenopause-rocky-road-to-menopause.

Buckler, Helen. La transizione alla menopausa: cambiamenti endocrini e sintomi clinici . Il diario della British Menopause Society, US National Library of Medicine, giugno 2005, www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/15970017.

Cherney, Kristeen. Effetti della menopausa sul corpo . Healthline, 5 febbraio 2019, www.healthline.com/health/menopause/hrt-effects-on-body.

Edwards, Beatrice J e Jin Li. Endocrinologia della menopausa . Parodontologia 2000, US National Library of Medicine, febbraio 2013, www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/23240949.

Wexler, Tamara L. "Panoramica sulla menopausa e sulla menopausa" EndocrinoWeb, 25 marzo 2016, www.endocrineweb.com/conditions/menopause/perimenopause-menopause-overview.


Benessere integrativo moderno Esse Quam Videri

L'Università offre una vasta gamma di professioni mediche per la medicina funzionale e integrativa. Il loro obiettivo è quello di informare le persone che vogliono fare la differenza nei campi medici funzionali con informazioni consapevoli che possono fornire.

Endocrinologia funzionale: barriera emato-encefalica e sistema endocrino

Endocrinologia funzionale: barriera emato-encefalica e sistema endocrino

Ti senti:

  • Squilibri ormonali?
  • Bramare i dolci durante il giorno?
  • Aumento di peso?
  • Senso generale di gonfiore?
  • Traballante, nervoso o tremori in tutto il corpo?

Se si verifica una di queste situazioni, potrebbe essere la tua barriera emato-encefalica e il tuo sistema endocrino che potrebbero essere squilibrati.

Il cervello nel corpo umano è il sistema di controllo primario che assicura che ciascun sistema del corpo funzioni correttamente. Ciò include il sistema gastrointestinale, il sistema epatico, il sistema neurologico e, soprattutto, il sistema endocrino. Nel cervello, tuttavia, esiste un tessuto noto come barriera emato-encefalica, collegato al sistema endocrino. È essenziale assicurarsi che la barriera emato-encefalica e il sistema endocrino siano sani nel corpo umano.

La barriera emato-encefalica

La barriera emato-encefalica nel corpo separa il sistema nervoso centrale dal tessuto periferico. Anche se la barriera emato-encefalica separa il sistema nervoso, non impedisce agli ormoni di entrare nel cervello. La ricerca mostra che il cervello può legare e secernere qualsiasi sostanza circolante e può essere qualificato come organo endocrino. Quando ciò accade, può essere uno dei più grandi e metabolicamente attivi degli organi endocrini, agendo sia come bersaglio che come secreto degli ormoni.

20191001-cancro

Con la barriera emato-encefalica, convoglia i vasi sanguigni trasportando il sangue dal cuore a tutti i tessuti e organi in tutto il corpo. Fornisce quindi ossigeno e sostanze nutritive a tutti i tessuti e rimuove l'anidride carbonica e i rifiuti metabolici dai tessuti. I vasi sanguigni trasmettono anche segnali ormonali ai tessuti ed è un mediatore per interagire con il sistema immunitario periferico con ciascun tessuto. La ricerca mostra che poiché la barriera emato-encefalica è un tessuto endocrino, le sostanze che vengono trasportate nel sangue possono emergere in modo ormonale. La ricerca ha affermato che la barriera emato-encefalica potrebbe mostrare le proprietà del sistema endocrino oltre ad essere un bersaglio per gli ormoni che possono influenzare molte delle funzioni emato-encefaliche nel corpo.

Il sistema endocrino

Il sistema endocrino è una raccolta di ghiandole che secerne e produce ormoni che possono regolare non solo il corpo ma si assicura che regola il metabolismo del corpo e molte altre funzioni di cui il corpo ha bisogno per funzionare correttamente. Quando i livelli ormonali del corpo fluttuano, può essere molto buono o orribile, a seconda della situazione. Se il corpo produce un'abbondanza di ormoni, può causare una ipertiroidismo a una persona e quando il corpo produce una bassa abbondanza di ormoni, il corpo può avere complicazioni e indurre il corpo a sviluppare malattie croniche. Lo stress, le infezioni e il diabete possono influenzare i livelli ormonali del corpo producendo ormoni troppo o troppo poco. Assicurandosi che gli ormoni del corpo siano a un livello equilibrato è essenziale perché mangiare bene e fare esercizi quotidiani può far funzionare il corpo correttamente e sentirsi bene.

Dal momento che il corpo può produrre ormoni in modo naturale, il compito dell'ormone primario è assicurarsi che viaggi nel flusso sanguigno e lo raggiunga ai vari organi e tessuti che necessitano dei livelli ormonali. I livelli ormonali possono dire a ogni organo e tessuto cosa fare e come funzionare. Quando i livelli ormonali impazziscono perché vengono prodotti troppo o troppo poco, provoca il malfunzionamento di quegli organi e tessuti.

Per la barriera emato-encefalica, poiché è un tessuto endocrino, può dividere i recettori ormonali. La ricerca ha scoperto che la barriera emato-encefalica può rispondere per far circolare le sostanze ormonali e secernere tali sostanze ormonali nella circolazione sanguigna e nel sistema nervoso centrale. Può anche assicurarsi che, quando i recettori ormonali vengono divisi, vada ai tessuti nervosi centrali e ai tessuti periferici. La ricerca ha anche scoperto che i livelli di insulina possono anche influenzare la funzione delle cellule endoteliali del cervello attraverso diversi parametri e trasportatori di aminoacidi, leptina e p-glicoproteina modulanti nel corpo.

Sorprendentemente c'è una caratteristica unica che possiede la barriera emato-encefalica. Il cervello-sangue si affida alle sue superfici delle membrane cellulari rivolte verso il flusso sanguigno e il fluido interstiziale del sistema nervoso centrale in modo da poter ricevere segnali per il corpo. La ricerca ha scoperto che le proprietà della barriera emato-encefalica si manifestano principalmente all'interno delle cellule endoteliali del cervello. Possono essere indotti e mantenuti attraverso interazioni critiche con le cellule che interagiscono nell'unità neurovascolare nel cervello. Con questi meccanismi endocrini simili alla barriera emato-encefalica, può aiutare a smorzare gli effetti delle malattie endocrine come le condizioni neurodegenerative e il morbo di Alzheimer.

Conclusione

La barriera emato-encefalica è un tessuto essenziale nel cervello in quanto funziona come un tessuto endocrino e svolge un ruolo interagendo con i livelli ormonali che il sistema endocrino ha secreto al corpo. Quando i livelli ormonali iniziano a funzionare male producendo un'abbondanza o una quantità insufficiente di ormoni, può causare al corpo malattie croniche e la disfunzione ematoencefalica nel cervello, causando anche disturbi neurologici degenerativi nel cervello. Alcuni prodotti può aiutare il sistema endocrino assicurando che anche i livelli ormonali siano bilanciati prodotti per una funzione cerebrale sana per un corpo sano.

Lo scopo delle nostre informazioni è limitato a problemi di chiropratica, muscoloscheletrici e di salute nervosa o articoli, argomenti e discussioni di medicina funzionale. Utilizziamo protocolli sanitari funzionali per il trattamento di lesioni o disturbi del sistema muscoloscheletrico. Il nostro ufficio ha fatto un ragionevole tentativo di fornire citazioni di supporto e ha identificato gli studi di ricerca pertinenti o studi a supporto dei nostri posti. Facciamo anche copie degli studi di ricerca di supporto disponibili al consiglio e / o al pubblico su richiesta. Per discutere ulteriormente l'argomento di cui sopra, non esitate a chiedere al Dr. Alex Jimenez o contattarci al numero 915-850-0900.


Riferimenti:

Banks, William A. Brain Meets Body: the Blood-Brain Barrier as an Endocrine Interface. Endocrinologia, Endocrine Society, settembre 2012, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3423627/.

Banks, William A. "La barriera emato-encefalica come tessuto endocrino" Recensioni sulla natura. Endocrinologia, Biblioteca nazionale americana di medicina, agosto 2019, www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/31127254.

Daneman, Richard e Alexandre Prat. La barriera emato-encefalica . Prospettive di Cold Spring Harbor in biologia, Pressa da laboratorio Cold Spring Harbor, 5 Jan. 2015, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4292164/.

Zimmermann, Kim Ann. Sistema endocrino: fatti, funzioni e malattie . LiveScience, Purch, 18 febbraio 2018, www.livescience.com/26496-endocrine-system.html.


Benessere integrativo moderno Esse Quam Videri

L'Università offre una vasta gamma di professioni mediche per la medicina funzionale e integrativa. Il loro obiettivo è quello di informare le persone che vogliono fare la differenza nei campi medici funzionali con informazioni consapevoli che possono fornire.

 

 

 

Endocrinologia funzionale: Andropausa

Endocrinologia funzionale: Andropausa

Ti senti:

  • Una diminuzione della libido?
  • Difficoltà a urinare o dribblare
  • Incantesimi di affaticamento mentale?
  • Diminuzione della pienezza dell'erezione?
  • Incapacità di concentrazione?

Se ti senti o stai vivendo una di queste situazioni, potresti sperimentare la menopausa o andropausa maschile.

Quando uomini e donne stanno andando verso i 50 anni, i loro corpi iniziano a cambiare. Per le donne, iniziano a sviluppare vampate di calore e anche i loro ormoni iniziano a cambiare. Poiché è normale che gli ormoni cambino naturalmente quando una persona sta invecchiando, colpisce le donne più degli uomini. Studi hanno dimostrato che gli ormoni sessuali nei maschi si verificano gradualmente con l'età. Esiste un termine chiamato "menopausa maschile" ed è definito quando i maschi hanno un livello ridotto di testosterone correlato all'invecchiamento. Molti operatori sanitari hanno un altro nome per "menopausa maschile", che è andropausa.

Andropausa

L'andropausa e la menopausa sono completamente diverse poiché la menopausa fa precipitare l'ovulazione e gli ormoni di una donna per un breve periodo. Con andropausa, provoca la produzione di testosterone di un maschio e i suoi altri ormoni a diminuire per molti anni. Poiché i livelli di testosterone nei maschi sono molto diversi, gli uomini più anziani tendono ad avere livelli più bassi rispetto agli uomini più giovani e i livelli di testosterone possono gradualmente diminuire durante la vita adulta.

andropausa.jpg

Studi trovati che quando una persona invecchia, il suo processo di invecchiamento può influenzare i sistemi del corpo, compreso il sistema endocrino. Quando una persona sta invecchiando, le sue ghiandole surrenali subiranno cambiamenti morfologici e quei cambiamenti possono alterare le loro funzioni endocrine della corteccia. Un altro studio ha dimostrato che poiché andropausa è correlata all'età, c'è una parziale insufficienza della corteccia surrenale nel sistema endocrino e ci sono bassi livelli di DHEA (deidroepiandrosterone) e solfato di DHEA che possono influenzare i livelli di cortisolo.

Solfato di DHEA e DHEA

Con DHEA e DHEA solfato, la ricerca ha trovato che questi due sono steroidi prodotti in abbondanza dalle ghiandole surrenali nel sistema endocrino. Con questi due componenti, forniscono proprietà ed effetti benefici che hanno proprietà antietà per stimolare il sistema immunitario e il sistema endocrino. Quando i maschi stanno attraversando i cambiamenti man mano che invecchiano, i loro ormoni diminuiranno naturalmente nei loro corpi.

Poiché andropausa è correlata all'età e presenta un'insufficienza parziale della corteccia surrenale ed è caratterizzata da bassi livelli ematici di DHEA e DHEA solfato quando è presente in presenza di livelli di cortisolo nel corpo. Con andropausa e le sue caratteristiche, mostra come i maschi hanno bassi livelli di DHEA e può causare loro un rischio maggiore di disfunzione erettile nei loro corpi. È essenziale sapere che il sistema endocrino avvia il processo di invecchiamento.

Fattori di andropausa

Alcuni studi dimostrano come ci sono cambiamenti nelle vie endocrine e sono accompagnati da un invecchiamento sano. I cambiamenti possono essere dagli ormoni della crescita agli ormoni sessuali nel corpo maschile. I risultati mostrano un significato clinico di questi cambiamenti e hanno i risultati morfologicamente e funzionalmente. Sorprendentemente ci sono state molte malattie associate all'età come il cancro della pelle epiteliale e malattie neurodegenerative che possono attaccare il corpo a causa della mancanza di ormoni che vengono prodotti. Quindi le terapie ormonali sostitutive vengono condotte per gli individui più anziani.

Quando si tratta di andropausa e basso livello di testosterone nei maschi, ci sono segni e sintomi riconoscibili che gli operatori sanitari e gli individui di sesso maschile dovrebbero cercare. Possono essere:

  • Funzione sessuale: Un basso livello di testosterone può ridurre il desiderio sessuale, causare disfunzione erettile e infertilità, solo per citarne alcuni. Anche i testicoli maschili potrebbero essere più piccoli.
  • Abitudini del sonno: I disturbi del sonno come l'insonnia o la sensazione di stanchezza sono dovuti al basso livello di testosterone nel corpo.
  • Cambiamenti fisici: Per i maschi che hanno un basso livello di testosterone, possono verificarsi vari cambiamenti fisici nei loro corpi. Possono avere un aumento del grasso corporeo, una riduzione della massa muscolare e una riduzione della densità ossea. A volte il corpo maschile può sviluppare ginecomastia (seno gonfio) e perdita di capelli.
  • Cambiamenti emotivi: Con bassi livelli di testosterone, possono indurre i maschi a diminuire la motivazione o la fiducia in se stessi.

È essenziale sapere che quando i maschi hanno un basso livello di testosterone, possono ricorrere alla terapia con testosterone per aiutare a smorzare i segni e i sintomi che potrebbero verificarsi.

Conclusione

L'andropausa è quando i maschi hanno bassi livelli di testosterone nei loro corpi. Naturalmente, i livelli ormonali possono diminuire quando i maschi invecchiano ed è essenziale sapere che esiste una terapia con testosterone per i maschi che hanno bassi livelli di questo ormone. Va bene seguire uno stile di vita sano e mangiare cibi naturali che possono aiutare ad aumentare i livelli di ormoni nel corpo per assicurarsi che funzioni correttamente. Alcuni prodotti sono qui per aiutare il sistema endocrino e supportare anche il sistema metabolico. Aiutano persino le ghiandole surrenali e supportano il sistema gastrointestinale per assicurarsi che il corpo funzioni correttamente per un nuovo anno sano.

Lo scopo delle nostre informazioni è limitato a problemi di chiropratica, muscoloscheletrici e di salute nervosa o articoli, argomenti e discussioni di medicina funzionale. Utilizziamo protocolli sanitari funzionali per il trattamento di lesioni o disturbi del sistema muscoloscheletrico. Il nostro ufficio ha fatto un ragionevole tentativo di fornire citazioni di supporto e ha identificato gli studi di ricerca pertinenti o studi a supporto dei nostri posti. Facciamo anche copie degli studi di ricerca di supporto disponibili al consiglio e / o al pubblico su richiesta. Per discutere ulteriormente l'argomento di cui sopra, non esitate a chiedere al Dr. Alex Jimenez o contattarci al numero 915-850-0900.


Riferimenti:

Makrantonaki, Evgenia, et al. "Pelle e cervello invecchiano insieme: il ruolo degli ormoni nel processo di invecchiamento" Gerontologia sperimentale, US National Library of Medicine, ottobre 2010, www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/20719245.

Nawata, Hajime, et al. Adrenopausa . Ricerca sugli ormoni, Biblioteca nazionale americana di medicina, 2004, www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/15539809.

Papierska, Lucyna. Adrenopausa: esiste davvero? Przeglad Menopauzalny = Rassegna della menopausa, Casa editrice Termedia, giugno 2017, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5509973/.

Rmmler, Alexander. Adrenopausa e deidroepiandrosterone: terapia farmacologica contro terapia sostitutiva . Gynakologisch-Geburtshilfliche Rundschau, Biblioteca nazionale americana di medicina, aprile 2003, www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/12649580.

Personale, Mayo Clinic. Comprendere l'invecchiamento e il testosterone . Mayo Clinic, Fondazione Mayo per l'educazione e la ricerca medica, 18 maggio 2017, www.mayoclinic.org/healthy-lifestyle/mens-health/in-depth/male-menopause/art-20048056.


Medicina moderna integrativa e funzionale Esse Quam Videri

Informando le persone su come l'Università Nazionale di Scienze della Salute fornisce le conoscenze per le generazioni future che vogliono fare la differenza nel mondo. L'Università offre una vasta gamma di professioni mediche per la medicina funzionale e integrativa.

 

Endocrinologia funzionale: connessione mente-corpo e stress Parte 1

Endocrinologia funzionale: connessione mente-corpo e stress Parte 1

Ti senti:

  • Sollecitato dopo una lunga giornata?
  • Irritabile se mancano i pasti?
  • Traballante, nervoso o tremore?
  • Agitato, facilmente turbato o nervoso?
  • Squilibrio ormonale?

Se stai vivendo una di queste situazioni, la tua connessione mente-corpo potrebbe essere sbilanciata.

Attraverso la storia, ci sono stati studi e teorie secondo cui mente e corpo sono separati. Questa teoria è stata accettata da molti; tuttavia, ci sono così tante prove che mostrano la mente e che il corpo ha una relazione bidirezionale nel corpo come il sistema intestinale che invia segnali al cervello e viceversa. Poiché ogni organo invia i suoi segnali al cervello, il sistema endocrino invia segnali al cervello sotto forma di ormoni, che possono alterare la percezione del mondo da parte della persona attraverso i loro occhi.

Tenendo presente ciò, la neuroplasticità ha dimostrato alle persone che quando si trovano nel loro ambiente, può essere modificato il trucco fisico dell'ambiente. Molti scienziati moderni hanno acquisito strumenti molto sofisticati in grado di monitorare le onde cerebrali del corpo, i microbi e molti altri fattori che possono cambiare la mente del corpo. Poiché lo stress è una risposta di tutto il corpo, può essere sia una cosa positiva che una cattiva cosa per il corpo. Un buon stress nel corpo dà la risposta di "lotta o fuga" mentre il cattivo stress può diventare cronico e può portare il corpo a essere disfunzionale. Quindi l'idea di avere la mente e il corpo come una funzione separata sembra essere un po 'datata ma anche informativa.

somatica-psychology_feature.png

Esplorando la scienza e la psicologia della disconnessione mente-corpo, i ricercatori possono vedere come gli ormoni di una persona possono influenzare la loro percezione del mondo. Immergendosi nel corpo, i ricercatori possono anche vedere come lo stress può produrre cambiamenti visibili anche nel cervello.

Come le esperienze alterano la mente

Molte esperienze possono alterare la mente. Che si tratti di esperienze positive che possono essere utilizzate nell'atmosfera di lavoro o che possono essere brutte esperienze come essere traumatizzati da eventi orribili. Studi mostrano quel trauma può alterare la mente e dipendere dalla situazione. Anche se il danno causato dal trauma può essere guarito se è minore. In alcuni casi, può cicatrizzare una persona anche se il danno fisico è guarito. Il danno mentale è interessato quando una persona può rivivere l'esperienza traumatica che ha incontrato.

Con una buona esperienza, possono essere utili a una persona se il danno è stato ridotto. Se una persona si ferisce accidentalmente da qualsiasi attività, sa di non farlo di nuovo. Sebbene se una persona si esercita in attività specifiche e migliora con il tempo, diventa un'abilità che possono usare. A volte una persona può avere una serie di abilità specifiche che sono utili quando stanno lavorando nel lavoro in cui si trovano. Quindi, a seconda delle esperienze con cui una persona ha a che fare, può essere buona o cattiva, ma il loro cervello lo ricorderà .

La differenza tra dualismo e monismo

C'è sempre stato un dibattito filosofico sulla mente e sul corpo. Esistono diversi modi per esaminare la connessione mente-corpo, poiché molti ricercatori hanno discusso se la mente fa parte del corpo o se il corpo fa parte della mente. Quindi la differenza tra dualismo e monismo ha opinioni diverse sulla connessione mente-corpo.

Il dualismo è definito come nato dal corpo come un oggetto fisico e la mente o la coscienza si sta costruendo. Le origini del dualismo sono iniziate con i modi di pensare cartesiani, in cui le persone hanno iniziato a sostenere che esisteva una relazione bilaterale tra le sostanze mentali e fisiche nel corpo. Sorprendentemente, la convinzione dei sistemi fisici e mentali è compartimentata e non interdipendente come quello che pensano alcune persone.

Il filosofo francese René Descartes ha affermato che la mente interagisce con il corpo attraverso le ghiandole pineali e che la mente controlla il corpo. Ha anche riassunto i suoi pensieri con una delle sue famose affermazioni: `` Penso quindi di essere ''. Con questa affermazione, si dice ai ricercatori che la mente è una sostanza non fisica e non spaziale che viene identificata con la coscienza e la consapevolezza di sé nel corpo.

Con il monismo, è definito come un punto di vista materiale e che tutti gli esseri umani sono semplicemente organismi fisiologici complessi. Esiste un altro tipo di monismo noto come fenomenismo. Va anche dall'idealismo del soggetto, e il concetto di questo monismo è che la mente e il corpo sono due entità separate. Con ogni tipo di monismo, i concetti sembrano sempre essere gli stessi, il che dimostra che ogni tipo di monismo sembra ignorare la mente o il corpo. È sempre l'uno o l'altro, mai insieme allo stesso tempo.

In che modo gli ormoni dello stress influenzano il cervello

Quando si tratta di stress e ormoni, ci sono stati molti progressi scientifici su come l'ormone dello stress influenza il cervello nel corpo. Dal momento che gli ormoni è stato trovato per alterare i neuroni dell'ippocampo con gli ormoni dello stress, possono dare al corpo lo scoppio di energia di cui ha bisogno. Tuttavia, se c'è un'attivazione a lungo termine dell'ormone dello stress può logorare il cervello e uccidere le cellule cerebrali. Se qualcuno ha disturbi psicologici che causano stress prolungato, può compromettere la funzione cognitiva e i risultati possono essere migliorati emotivamente.

Conclusione

Con la connessione mente-corpo, possono scambiarsi segnali e assicurarsi che il corpo umano funzioni correttamente. Quando c'è uno stress prolungato nel corpo, può interrompere i segnali e causare disfunzioni del corpo. Il prossimo articolo discuterà di come lo stress può ricablare il cervello nel corpo. Alcuni prodotti può aiutare il corpo sostenendo il sistema endocrino e aiutando il corpo ad alleviare lo stress temporaneo.

Lo scopo delle nostre informazioni è limitato a problemi di chiropratica, muscoloscheletrici e di salute nervosa o articoli, argomenti e discussioni di medicina funzionale. Utilizziamo protocolli sanitari funzionali per il trattamento di lesioni o disturbi del sistema muscoloscheletrico. Il nostro ufficio ha fatto un ragionevole tentativo di fornire citazioni di supporto e ha identificato gli studi di ricerca pertinenti o studi a supporto dei nostri posti. Facciamo anche copie degli studi di ricerca di supporto disponibili al consiglio e / o al pubblico su richiesta. Per discutere ulteriormente l'argomento di cui sopra, non esitate a chiedere al Dr. Alex Jimenez o contattarci al numero 915-850-0900.


Riferimenti:

Perry, Bruce D., et al. "Childhood Trauma, the Neurobiology of Adaptation, and" Use? Dependent "Development of the Brain: How" Stati "Diventa" Tratti ". Studioso semantico, 1 Jan. 1995, www.semanticscholar.org/paper/Childhood-trauma%2C-the-neurobiology-of-adaptation%2C-Perry-Pollard/1d6ef0f4601a9f437910deaabc09fd2ce2e2d31e.

Team, educazione biotica. Stress - La connessione mente-corpo, parte 1. Blog sulla ricerca biotica, 9 dicembre 2019, blog.bioticsresearch.com/stress-the-mind-body-connection-part-1.

Woolley, CS e PA Schwartzkroin. "Effetti ormonali sul cervello" Epilepsia, Biblioteca nazionale americana di medicina, 1998, www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/9915614.


Medicina Integrativa Moderna

Endocrinologia funzionale: l'ippocampo e lo stress

Endocrinologia funzionale: l'ippocampo e lo stress

Ti senti:

  • Stressato?
  • Hai un aumento di peso incontrollabile?
  • Non ricordi cose specifiche?
  • Agitato, nervoso, ansioso?
  • Infiammazione?

Se si verifica una di queste situazioni, l'ippocampo potrebbe essere abbassato del solito.

L'ippocampo

Nel cervello, c'è una struttura a forma di S situata nelle pieghe interne del lobo temporale chiamata ippocampo. L'ippocampo è una struttura cerebrale complessa che ha uno strato di neuroni densamente affollati e la sua funzione principale riguarda il modo in cui gli umani apprendono e come funziona la loro memoria. L'ippocampo fa parte anche del sistema limbico poiché agisce sulla sensazione e sulla funzione di reazione nel corpo. Il sistema limbico è situato ai margini della corteccia e comprende l'ipotalamo e l'amigdala.

Hippocampus-Brain-femminile-2-big-bigstock.jpg

Queste strutture aiutano a controllare le diverse funzioni del corpo come il sistema endocrino e la risposta di reazione di `` lotta o fuga ''. Con l'ippocampo che aiuta gli esseri umani a elaborare le informazioni che stanno imparando, questa struttura può recuperare due tipi di ricordi importanti; sono memorie dichiarative e memorie di relazioni spaziali.

  • Memorie dichiarative: Sono ricordi legati a fatti ed eventi vissuti da una persona. Include esempi come come memorizzare discorsi o linee in un'opera teatrale che una persona sta facendo.
  • Memorie di relazione spaziale: Questi ricordi riguardano percorsi o percorsi che una persona deve imparare. Un esempio di ciò sono i conducenti di trasporto come i conducenti di taxi, i conducenti di autobus e i camionisti che devono imparare i percorsi nei luoghi in cui stanno andando. Quindi usano la memoria spaziale e praticano i loro percorsi molte volte fino a quando non li hanno nei loro ricordi. Le memorie di relazione spaziale sono memorizzate sul lato destro dell'ippocampo.

Purtroppo, però, l'ippocampo può essere danneggiato da malattie neurologiche come il morbo di Alzheimer e il disturbo da stress post-traumatico. Quando è danneggiato, una varietà di condizioni può influenzare la capacità dell'ippocampo di svolgere il proprio lavoro per il cervello, facendo soffrire l'individuo per la conservazione delle informazioni.

Condizioni dell'ippocampo

Diverse condizioni possono causare problemi al corpo quando l'ippocampo è danneggiato. Questo è noto come atrofia dell'ippocampo, in cui i neuroni e il volume neuronale nell'ippocampo rappresentano una perdita.

Malattia di Alzheimer

La malattia di Alzheimer è quando un individuo inizia a perdere la memoria. Quando l'ippocampo è danneggiato, può causare una dissociazione tra le cortecce e portare al fallimento della registrazione delle informazioni. Studi mostrano che quando la malattia di Alzheimer sta progredendo, l'ippocampo perderà il suo volume e diventerà più difficile per un individuo funzionare nella sua vita quotidiana.

Epilessia

Quando una persona ha l'epilessia, potrebbe essere a causa di un ippocampo danneggiato. La ricerca mostra che circa l'50 e l'75% dei pazienti con questa malattia possono presentare sclerosi ippocampale e, in caso di decesso, presentano epilessia del lobo temporale mediale. Altre ricerche affermano che la meccanica della sclerosi ippocampale nell'epilessia può essere correlata allo sviluppo dell'infiammazione sull'ippocampo locale non controllato e al danno della barriera emato-encefalica.

Ipertensione

Quando l'ippocampo è danneggiato, l'ipertensione può accadere a una persona. Ipertensione è un altro nome per l'ipertensione e può portare a gravi complicazioni per la salute del corpo. Anche se le cause dell'ipertensione sono ancora sconosciute, i fattori di rischio dell'ipertensione possono includere:

  • Fattori ambientali come stress o mancanza di esercizio fisico
  • Attività ormonale
  • Plasma del sangue

Studi mostrano che l'ipertensione e altri fattori di rischio sono sempre più visti come un fattore putativo che sta portando all'atrofia dell'ippocampo.

Malattia di Cushing

La malattia di Cushing o sindrome di Cushing si verifica quando il corpo è esposto a livelli elevati di cortisolo per lungo tempo. Studi mostrano che quando c'è una perdita di volume cellulare ai livelli dei corticosteroidi nel corpo e potrebbe essere responsabile. Quando c'è troppo cortisolo prodotto nel corpo, è uno dei segni della sindrome di Cushing. Alcuni degli altri segni includono:

  • Aumento di peso
  • Depositi di tessuto adiposo intorno al tronco, viso, parte superiore della schiena e tra le spalle
  • Smagliature rosa o viola
  • Pelle sottile e fragile che si ammacca facilmente
  • Tagli di guarigione lenti, punture di insetti e infezioni
  • Acne
  • Debolezza muscolare
  • Difficoltà cognitive
  • Perdita di controllo emotivo

Poiché lo stress ha un ruolo nel sistema endocrino e nel sistema neurologico, ci sono quasi 80 anni di ricerca su quanta attenzione si è concentrata sui vari livelli dell'asse HPA (ipotalamo-ipofisi-surrene) e sugli ormoni che produce. Mostra che i glucocorticoidi sono i mediatori degli effetti dello stress sull'ippocampo e sono il fattore che contribuisce alle psicopatologie associate allo stress.

Conclusione

L'ippocampo si trova nel lobo temporale del cervello. Questa struttura a forma di S può essere facilmente danneggiata a causa di stress e altri fattori neurologici che possono influenzare l'intero corpo e i suoi sistemi. Quando i fattori dannosi influenzano l'ippocampo, può portare gli ormoni che producono a squilibrarsi e causare disfunzione. Alcuni prodotti sono qui per assicurarsi che il sistema endocrino funzioni correttamente e sostenga il sistema metabolico, il sistema gastrointestinale, oltre a garantire che gli ormoni siano bilanciati.

Lo scopo delle nostre informazioni è limitato a problemi di chiropratica, muscoloscheletrici e di salute nervosa o articoli, argomenti e discussioni di medicina funzionale. Utilizziamo protocolli sanitari funzionali per il trattamento di lesioni o disturbi del sistema muscoloscheletrico. Il nostro ufficio ha fatto un ragionevole tentativo di fornire citazioni di supporto e ha identificato gli studi di ricerca pertinenti o studi a supporto dei nostri posti. Facciamo anche copie degli studi di ricerca di supporto disponibili al consiglio e / o al pubblico su richiesta. Per discutere ulteriormente l'argomento di cui sopra, non esitate a chiedere al Dr. Alex Jimenez o contattarci al numero 915-850-0900.


Riferimenti:

Anand, Kuljeet Singh e Vikas Dhikav. "Ippocampo in salute e malattia: una panoramica" Annali dell'Accademia indiana di neurologia, Medknow Publications & Media Pvt Ltd, ottobre 2012, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3548359/.

Dresda, Danielle. Ippocampo: funzione, dimensioni e problemi . Medical News Today, MediLexicon International, 7 dicembre 2017, www.medicalnewstoday.com/articles/313295.php.

Felman, Adam. Ipertensione: cause, sintomi e trattamenti . Medical News Today, MediLexicon International, 22 luglio 2019, www.medicalnewstoday.com/articles/150109.php.

Kim, Eun Joo, et al. Effetti dello stress sull'ippocampo: una revisione critica . Apprendimento e memoria (Cold Spring Harbor, NY), Pressa da laboratorio Cold Spring Harbor, 18 agosto 2015, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4561403/.

Team, Mayo Clinic. Sindrome di Cushing Mayo Clinic, Mayo Foundation for Medical Education and Research, 30 May 2019, www.mayoclinic.org/diseases-conditions/cushing-syndrome/symptoms-causes/syc-20351310.

 

 

Glicina: stupefacente ruolo degli ormoni e del sonno

Glicina: stupefacente ruolo degli ormoni e del sonno

Ti senti:

  • Infiammazione?
  • Squilibri ormonali?
  • Aumento di peso?
  • Cervello annebbiato?
  • Mal di stomaco, bruciore o dolore 1-4 ore dopo aver mangiato?

Se si verifica una di queste situazioni, è possibile che si verifichino bassi livelli di glicina nel corpo.

Glycine

Glycine

La glicina è a aminoacido vitale questo è benefico per il corpo. Aiuta a sostenere il sistema gastrointestinale, il sistema neurologico, il sistema muscolo-scheletrico e il metabolismo del corpo da fattori dannosi che possono causare il malfunzionamento del corpo umano. La glicina è anche un neurotrasmettitore e può aiutare ad aumentare il glutatione nel cervello fornendo effetti anti-infiammatori. La glicina fornisce un sapore dolce quando viene consumata nel corpo. Anche se la glicina ha un ruolo cruciale nel corpo umano, l'aminoacido ha ricevuto poca o nessuna attenzione fino a poco tempo fa.

La cosa fantastica della glicina è che è un amminoacido "non essenziale". Ciò significa che il corpo può produrre da solo la glicina e distribuirla ai sistemi necessari che necessitano di glicina. Questo è diverso dagli aminoacidi "essenziali" poiché alcuni nutrienti e vitamine devono provenire dalla dieta alimentare stessa. Quando c'è una lieve carenza di glicina, non è dannosa per il corpo; tuttavia, quando vi è una grave carenza di glicina, può portare a un fallimento della risposta immunitaria, a una crescita lenta del corpo e ad un anormale metabolismo dei nutrienti.

Glycine per The Brain

Poiché la glicina è un neurotrasmettitore per il cervello, compone sia capacità eccitatorie che inibitorie. Per la funzione di capacità eccitatoria, la glicina funge da antagonista per i recettori NMDA per il cervello. Per le capacità inibitorie, la glicina aiuta ad aumentare il neurotrasmettitore serotonina. Studi mostrano che la serotonina è l'antenata della melatonina. Quando i livelli sono aumentati a causa degli integratori di glicina, i fattori benefici che provoca possono aiutare a ridurre l'insonnia e fornire una migliore qualità del sonno.

Glicina nel sonno

Nonostante abbia un impatto enorme sulla serotonina, la glicina è nota per essere utilizzata come opzione terapeutica per le persone per migliorare la qualità del sonno come approccio nuovo e sicuro. Studi mostrano che la glicina può aumentare il flusso sanguigno alle estremità riducendo la temperatura interna del corpo, che è un segnale importante per iniziare il sonno. Quando ciò accade, la glicina può aumentare il tempo di una persona quando è nel sonno REM, fornendo alla persona una buona notte di sonno. Ulteriori ricerche dimostrano che la glicina può inibire i neuroni stimolatori dell'orexina responsabili dell'eccitazione e dell'omeostasi energetica, che è fondamentale e può indurre il sonno non REM o addirittura il risveglio notturno.

Effetti cognitivi della glicina

Ci sono molti effetti cognitivi benefici che la glicina ha da offrire. La ricerca mostra che l'effetto benefico della glicina può aiutare a migliorare la memoria episodica negli adulti giovani e di mezza età. Questo può essere utile per i pazienti che hanno la schizofrenia, il morbo di Parkinson e il morbo di Huntington. Ricerca aggiuntiva mostra anche che i pazienti con malattia di Alzheimer usano la glicina come produzione di energia per il loro cervello.

Effetti osteoprotettivi di glicina

Ci sono ancora più informazioni sulla supplementazione di glicina, fornendo effetti osteoprotettivi simili agli estrogeni per le donne in menopausa. La ricerca mostra che la glicina aiuta a diminuire l'aumento di peso e fornisce un aumento dell'aumento di peso vaginale causato dall'ovariectomia. Molti operatori sanitari raccomandano alle loro pazienti in menopausa di utilizzare la glicina nella loro dieta.

Altri effetti di glicina

Poiché la glicina è un amminoacido non essenziale e un neurotrasmettitore per il sistema nervoso centrale, questo integratore può aiutare a integrare muscoli, ossa e tessuto connettivo con collagene. La glicina ha un piccolo gruppo R, che forma una struttura a tripla elica che costituisce il tropocollagene. Nel corpo, 33% di tutto il collagene è composto da glicina. I livelli di collagene nel corpo possono diminuire naturalmente a causa dell'invecchiamento. Quando ciò accade, si verificano sintomi infiammatori come l'artrite. I ricercatori ipotizzano che dosi supplementari di glicina possono rafforzare le articolazioni e prevenire l'artrite reattiva attenuando il rilascio di citochine aumentando l'afflusso di cloruro nel corpo.

La glicina è uno dei tre aminoacidi che possono aiutare a favorire la produzione di glutatione per il corpo umano. Dal momento che questo amminoacido è un antiossidante scavenger, si opporrà ai segnali proinfiammatori del perossido di idrogeno. Studi mostrano che l'integrazione di glicina svolge un ruolo vitale nel bilanciare le reazioni redox causate dalla sindrome metabolica nel corpo umano e nel proteggere i pazienti dal danno ossidativo. C'è ancora più ricerca, come afferma uno studio che la glicina ha un ruolo vitale nel metabolismo e nell'alimentazione di mammiferi e umani. Poiché la glicina protegge dall'infiammazione e ha fantastici benefici per la salute del corpo, quando ci sono livelli ridotti di glicina nel corpo, può essere collegata a disturbi legati al metabolismo come il diabete di tipo 2 e le malattie del fegato grasso.

Fornisce la glicina effetti citoprotettivi sul fegato e sul tratto gastrointestinale coniugando acidi biliari. Questo è fondamentale perché la glicina svolge un ruolo nell'aiutare i lipidi a essere digeriti e le vitamine liposolubili da assorbire nel corpo. Nell'iperlipidemia indotta dall'alcol, studi hanno dimostrato che la glicina può ridurre i livelli di alcol nel flusso sanguigno, mantenendo allo stesso tempo l'integrità della membrana riducendo i livelli di lipidi. La glicina può persino proteggere lo stomaco e l'intestino dai danni causati da disturbi gastrointestinali. Poiché la glicina può mantenere l'integrità degli enterociti e prevenire l'apoptosi, i suoi effetti anti-infiammatori possono combattere lo stress ossidativo. Possono fornire i requisiti all'intestino e all'intestino del corpo.

Conclusione

La glicina è un aminoacido vitale che fornisce proprietà antinfiammatorie non solo per il metabolismo del corpo, ma aiuta anche il sistema gastrointestinale. Con ulteriori e imminenti ricerche sulla glicina, è essenziale che questo aminoacido continui a fornire effetti straordinari al corpo umano e assicurarsi che funzioni correttamente. Quando i fattori dannosi iniziano a entrare nel corpo o c'è una carenza di glicina, può causare un malfunzionamento del corpo. Quindi l'integrazione di cibi ricchi di glicina nella dieta quotidiana può aiutare ad alleviare i sintomi gradualmente. Alcuni prodotti sono utili per il corpo poiché aiutano a sostenere il sistema immunitario e assicurano che il corpo funzioni.

Lo scopo delle nostre informazioni è limitato a problemi di chiropratica, muscoloscheletrici e di salute nervosa o articoli, argomenti e discussioni di medicina funzionale. Utilizziamo protocolli sanitari funzionali per il trattamento di lesioni o disturbi del sistema muscoloscheletrico. Il nostro ufficio ha fatto un ragionevole tentativo di fornire citazioni di supporto e ha identificato gli studi di ricerca pertinenti o studi a supporto dei nostri posti. Facciamo anche copie degli studi di ricerca di supporto disponibili al consiglio e / o al pubblico su richiesta. Per discutere ulteriormente l'argomento di cui sopra, non esitate a chiedere al Dr. Alex Jimenez o contattarci al numero 915-850-0900.


Riferimenti:

Bannai, Makoto, et al. "La somministrazione orale di glicina aumenta la serotonina extracellulare ma non la dopamina nella corteccia prefrontale dei ratti." Biblioteca online di Wiley, John Wiley & Sons, Ltd (10.1111), 17 marzo 2011, onlinelibrary.wiley.com/doi/full/10.1111/j.1440-1819.2010.02181.x.

Daz-Flores, Margarita, et al. L'integrazione orale con glicina riduce lo stress ossidativo nei pazienti con sindrome metabolica, migliorando la pressione sanguigna sistolica. Giornale canadese di fisiologia e farmacologia, US National Library of Medicine, ottobre 2013, www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24144057.

File, SE, et al. Effetti benefici della glicina (bioglicina) sulla memoria e sull'attenzione negli adulti giovani e di mezza età. Journal of Clinical Psychopharmacology, US National Library of Medicine, X. 1999, www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/10587285.

Griffin, Jeddidiah WD e Patrick C Bradshaw. "Catabolismo degli aminoacidi nel cervello della malattia di Alzheimer: amico o nemico?" Medicina ossidativa e longevità cellulare, Hindawi Publishing Corporation, 2017, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5316456/.

Kawai, Nobuhiro, et al. Gli effetti ipotermici e di promozione del sonno della glicina sono mediati dai recettori NMDA nel nucleo soprachiasmatico. Neuropsicofarmacologia: pubblicazione ufficiale dell'American College of Neuropsychopharmacology, Nature Publishing Group, maggio 2015, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4397399/.

Kim, Min-Ho, et al. "Effetti osteoprotettivi simili agli estrogeni della glicina in vitro e in modelli vivi della menopausa." Aminoacidi, US National Library of Medicine, Mar. 2016, www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/26563333.

Li, X et al. "La Glicina Dietetica Previene L'artrite Reattiva Indotta Dal Polisaccaride Peptidoglicano Nel Ratto: Ruolo Per Il Canale Di Cloruro Glycine-gated." Infezione e immunità, American Society for Microbiology, settembre 2001, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC98707/.

McCarty, Mark F, et al. La glicina dietetica limita la velocità per la sintesi del glutatione e può avere un ampio potenziale per la protezione della salute. The Ochsner Journal, The Academic Division of Ochsner Clinic Foundation, 2018, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5855430/.

Razak, Meerza Abdul, et al. Multifarious Beneficial Effect of Nonessential Amino Acid, Glycine: A Review. Medicina ossidativa e longevità cellulare, Hindawi, 2017, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5350494/.

Ross, Krista Anderson. Glicina: un altro strumento per il kit per il bilanciamento degli ormoni e del sonno . Laboratorio clinico per test specialistici sui dati del medico, 3 Dec. 2019, www.doctorsdata.com/resources/uploads/newsletters/Glycine's-Role-in-Sleep-and-Hormone-Balancing.html.

 

Endocrinologia funzionale: normalizzare l'intestino

Endocrinologia funzionale: normalizzare l'intestino

I microbi hanno ospiti multicellulari e possono avere molti effetti sulla salute e sul benessere dell'ospite. I ricercatori hanno affermato che i microbi influenzano il metabolismo, l'immunità e il comportamento sul corpo umano. Uno dei meccanismi più importanti ma poco chiari che i microbi hanno è che possono coinvolgere gli ormoni. In presenza di microbiota intestinale, cambiamenti specifici nei livelli ormonali possono essere correlati nell'intestino. Il microbiota intestinale può produrre e secernere ormoni, rispondere agli ormoni ospiti e regolare i loro livelli di espressione. Esiste anche un legame tra il sistema endocrino e il microbiota intestinale poiché sono ancora allo studio ulteriori informazioni.

La connessione dall'intestino all'ormone

Dal contiene il microbioma umano una vasta gamma di microbi e geni che mostra una maggiore complessità. A differenza di altri organi del corpo, la funzione del microbiota intestinale non è ancora completamente compresa, ma può essere facilmente interrotta da antibiotici, dieta o chirurgia. La funzione più caratterizzata è il modo in cui il microbiota intestinale interagisce con il sistema endocrino nel corpo.

scaricare

Ricerca emergente ha indicato che il microbioma intestinale svolge un ruolo centrale nella regolazione dei livelli di estrogeni nel corpo. Quando i livelli di ormone estrogeno sono troppo alti o troppo bassi, può portare al rischio di sviluppare malattie correlate agli estrogeni come endometriosi, sindrome dell'ovaio policistico, carcinoma mammario e carcinoma prostatico a maschi e femmine.

La connessione dall'intestino all'ormone è essenziale poiché l'intestino è uno dei produttori per creare ormoni che viaggiano attraverso l'intero sistema del corpo. Con il sistema endocrino coinvolto, è la prima rete a produrre e trasportare ormoni negli organi che hanno bisogno degli ormoni per funzionare. Quando c'è uno squilibrio degli ormoni nel corpo umano, può interrompere tutti gli altri ormoni.

Il microbiota intestinale influenza quasi tutti gli ormoni creati dal sistema endocrino, tra cui:

  • Gli ormoni tiroidei
  • Ormoni estrogeni
  • Ormoni dello stress

Ormoni tiroidei

Il-Prevalenza-of-autoimmune-malattia-on-the-tiroide

Se l'intestino ha un'infiammazione, gli ormoni nel corpo creeranno una quantità eccessiva o bassa nel corpo. Se le ghiandole endocrine come la tiroide, lo sono producendo una quantità bassa di ormoni e intestino può essere squilibrato e portare a ipotiroidismo. Quando c'è una bassa diversità microbica nell'intestino, studi hanno dimostrato che la bassa diversità microbica è legata all'alto TSH (ormone stimolante la tiroide) livelli. L'eccessiva quantità di ormoni tiroidei può portare a ipertiroidismo. Sia l'ipertiroidismo che l'ipotiroidismo possono causare sintomi come irritabilità, ansia, scarsa memoria e molti sintomi che possono influenzare il corpo.

“Se si verificano rutti eccessivi, eruttazioni, gonfiore, movimenti intestinali difficili, difficoltà a digerire proteine ​​e carni; cibo non digerito trovato nelle feci, problemi digestivi si placano con il riposo e il rilassamento o con qualsiasi sintomo. Quindi questo articolo ti farà capire meglio cosa sta succedendo con l'intestino e come gli ormoni possono influenzare il sistema intestinale. "

Ormoni estrogeni

L'intestino e gli ormoni di un individuo sono destinati a essere in comunicazione insieme. Non solo si supportano a vicenda, ma lavorano anche insieme per assicurarsi che il corpo funzioni senza intoppi. Gli studi hanno scoperto che le cellule intestinali dell'intestino hanno recettori speciali per gli ormoni che consentono loro di rilevare eventuali cambiamenti ormonali che colpiscono il corpo.

Poiché l'estrogeno è tipicamente associato alle donne, è comune che gli uomini abbiano bisogno la giusta quantità di estrogeni livelli per funzionare. Il microbiota intestinale è il principale regolatore del livellamento e della circolazione degli estrogeni nel corpo. I microbi producono un enzima chiamato beta-glucuronidasi, che converte quindi l'ormone estrogeno nella sua forma attiva.

Il microbioma intestinale può regolare i livelli di estrogeni funzionando un batterio specifico nel microbioma chiamato estroboloma. Estrobolome è gli aggregati di geni batterici enterici in grado di metabolizzare gli estrogeni. Potrebbe influenzare il rischio delle donne di sviluppare un carcinoma mammario positivo al recettore degli estrogeni postmenopausale. L'estroboloma è estremamente essenziale per mantenere i livelli di estrogeni nel corpo in uno stato stabile.

Download.png

Nel microbiota intestinale, entrambi gli ormoni estrogeni e progesterone può influire sulla motilità dell'intestino e sulla peristalsi (il movimento ritmico dell'intestino che muove il cibo attraverso lo stomaco e fuori dal corpo) giocando ruoli opposti nella motilità intestinale. Il progesterone aiuta a rallentare la motilità intestinale rilassando il transito regolare e rallentando il tempo in cui il cibo esce dal corpo. Gli estrogeni aiutano ad aumentare la contrazione della muscolatura liscia dell'intestino. Quando gli ormoni estrogeni sono livellati correttamente, può aiutare a mantenere l'intestino in movimento senza intoppi e aiutare ad aumentare la diversità dei microbiomi del corpo, il che è un bene per il sistema immunitario.

Ormoni dello stress

officestressesd-kYkF - 621x414 @ Livemint

Gli ormoni dello stress o il cortisolo svolgono un ruolo importante nel microbiota intestinale. Dal momento che gli ormoni del cortisolo connettersi al cervello, invia i segnali all'intestino e viceversa. Se si tratta di un breve fattore di stress come prepararsi per una presentazione o un colloquio di lavoro, la persona sentirà "farfalle" nel loro intestino. I fattori di stress più lunghi, ad esempio, come avere un lavoro altamente stressante o sentirsi costantemente ansiosi, possono portare a malattie croniche nell'intestino come infiammazione o intestino permeabile. Poiché la connessione ormonale e intestinale è sincronizzata con la connessione intestinale e cerebrale, è fondamentale abbassare i livelli di cortisolo a uno stato stabile per un corpo sano e funzionale.

Conclusione

Le connessioni intestinali e ormonali sono profondamente significative poiché sono strettamente collegate tra loro. Quando c'è un'interruzione dell'intestino, può causare uno squilibrio degli ormoni, causando molte interruzioni come l'infiammazione e l'intestino che perde. Quando vi è un'interruzione degli ormoni, può anche interrompere l'intestino spostando negativamente il microbioma intestinale. Quindi, per garantire che l'intestino funzioni correttamente, è fondamentale mangiare cibo che contiene probiotici ed è fermentato per mantenere sana la flora intestinale. Alcuni prodotti possono aiutare a contrastare gli effetti metabolici di stress temporaneo e sostenere il metabolismo degli estrogeni incorporando altri nutrienti e cofattori essenziali per supportare il sistema endocrino.

Ottobre è il mese della salute chiropratica. Per saperne di più, dai un'occhiata Dichiarazione del governatore Abbott sul nostro sito Web per ottenere tutti i dettagli su questo momento storico.

Lo scopo delle nostre informazioni è limitato a problemi di chiropratica, salute muscoloscheletrica e nervosa, nonché articoli, argomenti e discussioni di medicina funzionale. Utilizziamo protocolli sanitari funzionali per il trattamento di lesioni o disturbi cronici del sistema muscolo-scheletrico. Per discutere ulteriormente l'argomento di cui sopra, non esitate a chiedere al Dr. Alex Jimenez o contattarci al numero 915-850-0900 .


Riferimenti:

Autore, ospite. In che modo il tuo microbioma intestinale influenza i tuoi ormoni . Antiproiettile, 21 agosto 2019, www.bulletproof.com/gut-health/gut-microbiome-hormones/.

Evans, James M, et al. Il microbioma intestinale: il ruolo di un organo virtuale nell'endocrinologia dell'ospite . Il diario di endocrinologia, Biblioteca nazionale americana di medicina, 28 agosto 2013, www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/23833275.

Kresser, Chris. "La connessione ormonale intestinale: come i microbi intestinali influenzano i livelli di estrogeni" Kresser Institute, Kresserinstitute.com, 10 ottobre 2019, kresserinstitute.com/gut-hormone-connection-gut-microbes-influence-estrogen-levels/.

Kwa, Maryann, et al. Il cancro al seno femminile positivo al microbioma intestinale e al recettore degli estrogeni . Ufficiale del National Cancer Institute, Oxford University Press, 22 aprile 2016, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5017946/.

Neuman, Hadar, et al. Microbial Endocrinology: the Interplay between the Microbiota and the Endocrine System. OUP Academic, Oxford University Press, 20 febbraio 2015, academic.oup.com/femsre/article/39/4/509/2467625.

Editoria, Harvard Health. La connessione intestino-cervello . Harvard Health, 2018, www.health.harvard.edu/diseases-and-conditions/the-gut-brain-connection.

Szkudlinski, Mariusz W, et al. Rapporti struttura-funzione dell'ormone stimolante la tiroide e del recettore ormonale stimolante la tiroide. Recensioni fisiologiche, Biblioteca nazionale americana di medicina, aprile 2002, www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/11917095.

Wieselman, Brie. Perché la tua salute intestinale e il tuo microbioma creano o rompono il tuo equilibrio ormonale Brie Wieselman, 28 settembre 2018, briewieselman.com/why-your-gut-health-and-microbiome-make-or-break-your-hormone-balance/.

 

 

Endocrinologia funzionale: interferenti endocrini

Endocrinologia funzionale: interferenti endocrini

Gli interferenti endocrini sono sostanze chimiche che possono interferire con il sistema endocrino del corpo e produrre effetti negativi sullo sviluppo, sulla riproduzione, neurologici e immunitari nell'uomo. Possono essere pesticidi, plastificanti, antimicrobici e ritardanti di fiamma che possono essere EDC. EDC (sostanze chimiche che alterano il sistema endocrino) può interrompere l'equilibrio ormonale e può provocare anomalie dello sviluppo e della riproduzione nel corpo.

scaricare

Ci sono quattro punti sull'interruzione endocrina:

  • Le dosi basse contano
  • Ampia gamma di benefici per la salute
  • Persistenza di effetti biologici
  • Esposizione ubiquitaria

L'EDC può causare rischi significativi per l'uomo prendendo di mira diversi organi e sistemi del corpo. Le interazioni e i meccanismi di tossicità creati dall'EDC e dai fattori ambientali possono riguardare i problemi di salute generali di una persona. Compresi i disturbi endocrini nel corpo poiché molti fattori possono causare interferenti endocrini, uno degli interferenti nel cibo contaminato da PBDE (esteri difenilici polibromurati) nella carne di pesce e nei latticini.

I ricercatori hanno anche sottolineato che una volta che gli alimenti contaminati sono stati eliminati dalla dieta di una persona, i distruttori endocrini diminuiscono e il corpo ha iniziato a guarire correttamente. Quando una persona elimina il cibo che sta causando disagio ai propri corpi, è più consapevole di leggere le etichette degli alimenti per prevenire più disagi ai sistemi del corpo.

obesogen

obesogen è una sottoclasse di sostanze chimiche che alterano il sistema endocrino (EDC) che potrebbe predisporre gli individui allo sviluppo dell'obesità. La loro struttura è principalmente lipofilo e possono aumentare la deposizione di grasso. Poiché il ruolo principale della cellula adiposa è immagazzinare e rilasciare energia, i ricercatori hanno trovato che diversi composti obesogenici possono avere diversi meccanismi di azione.

Alcune di queste azioni possono influenzare il numero di cellule adipose che producono, mentre altre influenzano la dimensione delle cellule adipose e alcuni composti obesogenici possono influenzare gli ormoni. Questi composti influenzeranno l'appetito, la sazietà, le preferenze alimentari e il metabolismo energetico quando il sistema endocrino svolge un ruolo fondamentale nel corpo per regolare il metabolismo di grassi, carboidrati e proteine. Eventuali alternanze nel corpo possono provocare uno squilibrio del metabolismo e causare disturbi endocrini.

4-Figure1-1

Gli studi hanno anche dichiarato che l'esposizione agli obesogeni potrebbe essere trovata prima della nascita nell'utero o nel periodo neonatale. Gli obesogeni possono persino causare una diminuzione della fertilità maschile. Quando questa interruzione si verifica nel corpo maschile, i composti ambientali possono causare una predisposizione all'aumento di peso e gli obesogeni possono nominare uno dei contributori a causa delle loro azioni come interferenti endocrini. Gli obesogeni possono persino modificare il funzionamento dell'asse riproduttivo maschile e la fisiologia testicolare. Il metabolismo nel corpo umano maschile può essere fondamentale per la spermatogenesi a causa di questi cambiamenti.

Disturbi endocrini e obesità

Alcuni interferenti endocrini che possono influenzare il corpo possono passare attraverso droghe farmaceutiche che può causare aumento di peso. Una varietà di farmaci da prescrizione può avere un effetto negativo che può causare un aumento di peso poiché le sostanze chimiche presenti nei farmaci da prescrizione hanno strutture simili e le modalità di azione potrebbero avere un ruolo nell'obesità. La medicina di prescrizione può stimolare l'intestino a consumare più cibo, coinvolgendo così il corpo per ingrassare.

3-Figure1-1.png

Un altro distruttore endocrino sono gli IPA (idrocarburi policiclici aromatici). Si tratta di una famiglia di sostanze chimiche ambientali presenti nei depositi di petrolio, carbone e catrame. Producono come sottoprodotti della combustione di combustibile come combustibile fossile, biomassa, fumo di sigaretta e gas di scarico diesel. Gli IPA possono essere fabbricati per essere utilizzati come medicinali e pesticidi o essere rilasciati naturalmente da incendi boschivi e vulcani.

Ci sono modi standard in cui una persona può essere esposta agli IPA. Uno è mangiando carni grigliate, carbonizzate o alla brace che una persona mangia. L'altro è attraverso l'inalazione di fumo di sigarette, scarico del veicolo o emissioni di combustibili fossili che possono irritare gli occhi e le vie respiratorie nel corpo.

Affrontare l'esposizione a EDC

Anche se l'obesità può influenzare negativamente il corpo in una varietà di risultati sulla salute, ci sono modi per far fronte e minimizzare l'esposizione all'EDC. La ricerca mostra che una persona può ridurre al minimo l'esposizione a EDC consumando frutta, verdura e prodotti a base di cereali biologici per quanto possibile. Ciò include un numero crescente di fungicidi di routine applicati a frutta e verdura che vengono identificati come obesogeni e interferenti metabolici nel corpo.

Xenoestrogen vs. Phytoestrogen

Quando una persona ha un disturbo endocrino, potrebbe essere dovuto al cibo che stanno consumando. fitoestrogeni sono composti di origine vegetale che si trovano in un'ampia varietà di alimenti, principalmente nella soia. Sono presentati in numerosi integratori alimentari e ampiamente commercializzati come alternativa naturale alla terapia sostitutiva con estrogeni.

gr1

Vi è un impatto sulla salute sul fitoestrogeno e il composto di origine vegetale può imitare, modulare o interrompere le azioni degli estrogeni endogeni. xenoestrogenSono agenti chimici derivati ​​sinteticamente da determinati farmaci, pesticidi e sottoprodotti industriali che imitano gli ormoni endogeni o possono interferire con gli interferenti endocrini. Questi composti chimici possono causare un effetto su diverse anomalie dello sviluppo per gli esseri umani. Può anche interferire con la produzione e il metabolismo di estrogeni ovarici nelle femmine.

Conclusione

Gli interferenti endocrini possono interferire con il sistema endocrino del corpo causando un rischio per la salute di un individuo. L'EDC (sostanze chimiche che alterano il sistema endocrino) può colpire molti diversi organi e sistemi del corpo da vari fattori a cui il corpo umano è esposto. Uno dei fattori EDC è l'obesogeno e può far ingrassare una persona ed essere obeso. Un altro fattore è l'esposizione degli IPA (idrocarburi policiclici aromatici) attraverso fattori ambientali come l'inalazione di fumo o il consumo di carni alla brace. Esistono modi per far fronte all'esposizione all'EDC e si mangia cibi biologici, in particolare frutta e verdura fresca. Un altro è prodotti che colpiscono il sistema endocrino e aiutano a sostenere il fegato, l'intestino, il metabolismo del corpo e il metabolismo degli estrogeni per garantire non solo un sistema endocrino sano ma anche un corpo sano che funzioni correttamente.

Ottobre è il mese della salute chiropratica. Per saperne di più, dai un'occhiata L'annuncio del governatore Abbott sul nostro sito Web per ottenere tutti i dettagli su questo storico evento.

Lo scopo delle nostre informazioni è limitato a problemi di chiropratica, salute muscoloscheletrica e nervosa, nonché articoli, argomenti e discussioni di medicina funzionale. Utilizziamo protocolli sanitari funzionali per il trattamento di lesioni o disturbi cronici del sistema muscolo-scheletrico. Per discutere ulteriormente l'argomento di cui sopra, non esitate a chiedere al Dr. Alex Jimenez o contattarci al numero 915-850-0900 .


Riferimenti:

Cardoso, AM, et al. Obesogeni e fertilità maschile . Recensioni di obesità: una Gazzetta ufficiale dell'Associazione internazionale per lo studio dell'obesità, US National Library of Medicine, Jan. 2017, www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/27776203.

Darbre, Philippa D. "Disturbi endocrini e obesità" Rapporti attuali sull'obesità, Springer US, Mar. 2017, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5359373/.

Holtcamp, Wendee. "Obesogeni: un legame ambientale con l'obesità" Environmental Health Perspectives, National Institute of Environmental Health Sciences, febbraio 2012, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3279464/.

Janesick, Amanda S e Bruce Blumberg. "Obesogeni: una minaccia emergente per la salute pubblica" American Journal of Obstetrics and Gynecology, US National Library of Medicine, maggio 2016, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4851574/.

Janesick, Amanda S e Bruce Blumberg. "Obesogeni: una minaccia emergente per la salute pubblica" American Journal of Obstetrics and Gynecology, US National Library of Medicine, maggio 2016, www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/26829510.

Kyle, Ted e Bonnie Kuehl. Prescrizione di farmaci e aumento di peso . Coalizione di azioni nell'obesità, 2013, www.obesityaction.org/community/article-library/prescription-medications-weight-gain/.

L r nd, T, et al. Azione ormonale di composti estrogenici non steroidei di origine vegetale e antropogenici: fitoestrogeni e xenoestrogeni. Chimica farmaceutica corrente, Biblioteca nazionale americana di medicina, 2010, www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/20738246.

Patisaul, Heather B e Wendy Jefferson. "I pro ei contro dei fitoestrogeni" Frontiers in Neuroendocrinologia, US National Library of Medicine, ottobre 2010, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3074428/.

Singleton, David W e Sohaib A Khan. "Esposizione allo xenoestrogeno e meccanismi di perturbazione endocrina" Frontiers in Bioscience: un diario e biblioteca virtuale, Biblioteca nazionale americana di medicina, 1 Jan. 2003, www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/12456297.

Sconosciuto, sconosciuto. Endocrine Disruptors. Istituto Nazionale di Scienze per la salute ambientale, Dipartimento della salute e dei servizi umani degli Stati Uniti, 2015, www.niehs.nih.gov/health/topics/agents/endocrine/index.cfm.

Sconosciuto, sconosciuto. Idrocarburi aromatici policiclici (IPA): il tuo ambiente, la tua salute | Biblioteca nazionale di medicina US National Library of Medicine, National Institutes of Health, 31 Apr. 2017, toxtown.nlm.nih.gov/chemicals-and-contaminants/polycyclic-aromatic-hydrocarbons-pahs.

Yang, Oneyeol, et al. "Sostanze chimiche perturbatrici endocrine: revisione dei meccanismi tossicologici utilizzando l'analisi del percorso molecolare". Journal of Cancer Prevention, Korean Society of Cancer Prevention, 30 Mar. 2015, www.jcpjournal.org/journal/view.html?doi=10.15430%2FJCP.2015.20.1.12.

Endocrinologia funzionale: biotrasformazione epatica ed equilibrio ormonale

Endocrinologia funzionale: biotrasformazione epatica ed equilibrio ormonale

biotrasformazione è il processo in cui una sostanza cambia da una sostanza chimica all'altra e viene trasformata da una reazione chimica all'interno del corpo. Nel corpo umano, tuttavia, la biotrasformazione è il processo di trasformazione di composti non polari (liposolubili) in sostanze polari (solubili in acqua) in modo che possano essere escreti nelle urine, nelle feci e nel sudore. Serve anche come un importante meccanismo di difesa nel corpo per eliminare gli xenobiotici tossici dal corpo attraverso il fegato. Il fegato è quello che prende queste tossine e trasformati in composti adatti per espellere dal corpo come biotrasformazione.

Schermata 2019-10-14 09.38.39

Disintossicazione è anche noto come "disintossicazione" in letteratura. È anche un tipo di trattamento di medicina alternativa che mira al corpo a sbarazzarsi di tossine non specificate.È molto importante per una persona disintossicare il proprio corpo e con la biotrasformazione, può essere classificato in due categorie, in sequenze normali, che tende a reagire con uno xenobiotico. Sono chiamate reazioni di Fase 1 e Fase 2 che aiutano il corpo con la disintossicazione.

Reazioni 1 di fase

La reazione della fase 1 è costituita da riduzione dell'ossidazione e idrolisi. La ricerca mostra che La fase 1 è generalmente la prima difesa impiegata dall'organismo per biotrasformare xenobiotici, ormoni steroidei e farmaci. Creano enzimi CYP450 (citocromo P450) e sono descritti come funzionalizzanti legati alla membrana microsomiale che si trovano nel fegato ma possono anche essere negli enterociti, nei reni, nei polmoni e nel cervello del corpo. Gli enzimi CYP450 possono essere utili o avere conseguenze sulla risposta di un individuo all'effetto di una tossina a cui è esposto.

978-3-540-93842-2_8_Fig1_HTML

Gli studi sono stati mostrati che le reazioni di fase 1 hanno colpito la popolazione anziana. Afferma che la reazione epatica di fase 1 che coinvolge ossidazione, idrolisi e riduzione sembra essere più alterata dall'età poiché la popolazione anziana comprende il segmento in più rapida crescita della popolazione mondiale. Afferma inoltre che esiste un declino prevedibile correlato all'età nella funzione del citocromo P-540 e, combinato con la polifarmacia sperimentata da gran parte della popolazione anziana, questo può portare a una reazione tossica del farmaco.

Fase 2 Reazione

Reazione 2 di fase fa parte del meccanismo di biotrasformazione cellulare ed è una reazione di coniugazione nel corpo. Loro possono coinvolgere il trasferimento di un numero di composti idrofili per migliorare i metaboliti e l'escrezione nella bile o nelle urine nel corpo. Gli enzimi nella reazione di Fase 2 possono anche comprendere più proteine ​​e sottofamiglie per svolgere un ruolo essenziale nell'eliminazione delle tossine biotrasformate e nel metabolizzare gli ormoni steroidei e bilirubina nel corpo.

Schermata 2019-10-14 09.40.07

Gli enzimi di fase 2 possono funzionare non solo nel fegato ma anche in altri tessuti come l'intestino tenue. Se combinati con la Fase 1, possono aiutare il corpo a disintossicare naturalmente le tossine che il corpo può incontrare. Gli ormoni, le tossine e i farmaci subiscono una trasformazione epatica attraverso i percorsi di Fase 1 e Fase 2 nel fegato, quindi vengono eliminati dai percorsi di Fase 3.

xenobiotici

xenobiotici è stato definito come un prodotto chimico sottoposto a metabolismo e disintossicazione per produrre numerosi metaboliti, alcuni dei quali hanno il potenziale di causare effetti indesiderati come la tossicità. Possono anche bloccare l'azione di enzimi o recettori utilizzati per il metabolismo endogeno e produrre danni al fegato a una persona. xenobiotici come droghe, chemioterapia, additivi alimentari e inquinanti ambientali possono generare radicali liberi che portano ad un aumento dello stress ossidativo nelle cellule. L'accumulo di stress ossidativo nel corpo può portare ad un aumento della potenziale riduzione cellulare nel corpo.

Microsoft Word - jfda_423_JFDA_423_edited_qc_V2

La ricerca mostra che il corpo ha una grande sfida quando disintossica gli xenobiotici dal sistema del corpo e il corpo deve essere in grado di rimuovere il numero quasi illimitato dei composti xenobiotici dalla complessa miscela di sostanze chimiche che sono coinvolte nel normale metabolismo.

Gli studi mostrano persino che se il corpo non avesse un metabolismo normale, molti xenobiotici raggiungerebbero concentrazioni tossiche. Può anche raggiungere il tratto respiratorio o attraverso le tossine presenti nell'aria o il flusso sanguigno. È importante assicurarsi che il corpo e soprattutto il fegato siano sani. Poiché il fegato è il più grande organo interno, è responsabile della disintossicazione delle tossine dal corpo come urina, bile e sudore.

Conclusione

La biotrasformazione è il processo di modifica delle sostanze da una sostanza chimica all'altra. Nel corpo, è un processo di rendering di composti liposolubili in composti idrosolubili, quindi può essere espulso dal corpo come urina, feci o sudore. Il fegato è quello che fa sì che gli xenobiotici tossici si trasformino in biotrasformazione e attraversino la fase 1 e 2 per espellere le tossine dal corpo per una funzione sana.

Le reazioni di fase 1 nel corpo sono la prima linea di difesa del corpo disintossicante stesso. La fase 2 crea CYP450 (citocromo P450) che aiuta il corpo a prendere le tossine xenobiotiche e gli ossidati per ridurre e idrolizzare le tossine nei metaboliti. Questi metaboliti si trasformano quindi in reazioni di Fase 2, che coniugano i metaboliti nel corpo da espellere dal corpo. Ci sono molti fattori che possono rendere il corpo con xenobiotici, ma il fegato è l'organo principale per disintossicare gli xenobiotici dal sistema. Se c'è un'abbondanza di xenobiotici nel corpo, può causare una reazione di tossicità che provoca l'organismo a sviluppare malattie croniche. Questi prodotti sono noti per aiutare il supporto intossicazione e disintossicazione del fegato così come per aiutare sostenere la disintossicazione epatica per una funzione corporea sana ottimale.

Ottobre è il mese della salute chiropratica. Per saperne di più, dai un'occhiata Il disegno di legge del governatore Abbott sul nostro sito Web per ottenere tutti i dettagli.

Lo scopo delle nostre informazioni è limitato a problemi di chiropratica, salute muscoloscheletrica e nervosa, nonché articoli, argomenti e discussioni di medicina funzionale. Utilizziamo protocolli sanitari funzionali per il trattamento di lesioni o disturbi cronici del sistema muscolo-scheletrico. Per discutere ulteriormente l'argomento di cui sopra, non esitate a chiedere al Dr. Alex Jimenez o contattarci al numero 915-850-0900 .


Riferimenti:

Chang, Jyh-Lurn, et al. UGT1A1 Il polimorfismo è associato alle concentrazioni di bilirubina sierica in una sperimentazione sull'alimentazione di frutta e verdura randomizzata e controllata. Il giornale della nutrizione, Biblioteca nazionale americana di medicina, aprile 2007, www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/17374650/.

Croom, Edward. Metabolismo degli xenobiotici negli ambienti umani . Progressi in biologia molecolare e scienze della traduzione, Biblioteca nazionale americana di medicina, 2012, www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/22974737.

Hindawi, sconosciuto. "Xenobiotici, stress ossidativo e antiossidanti" Xenobiotici, stress ossidativo e antiossidanti, 17 Nov. 2017, www.hindawi.com/journals/omcl/si/346976/cfp/.

Hodges, Romilly E e Deanna M Minich. Modulazione dei percorsi di disintossicazione metabolica utilizzando alimenti e componenti di derivazione alimentare: una revisione scientifica con applicazione clinica. Journal of Nutrition and Metabolism, Hindawi Publishing Corporation, 2015, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4488002/.

Kaye, Alan D, et al. Gestione del dolore nella popolazione anziana: una revisione . The Ochsner Journal, The Academic Division of Ochsner Clinic Foundation, 2010, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3096211/.

M. Haschek, Wanda, et al. Sistema respiratorio . ScienceDirect, Academic Press, 17 Dec. 2009, www.sciencedirect.com/science/article/pii/B9780123704696000064.

panelEdwardCroom, Link autore aperto overlay, et al. Metabolismo degli xenobiotici negli ambienti umani . ScienceDirect, Academic Press, 11 settembre 2012, www.sciencedirect.com/science/article/pii/B9780124158139000039.

Sodano, Wayne e Ron Grisanti. The Physiology and Biochemistry of Biotransformation / Detoxification. Università di Medicina Funzionale, 2010.

Sconosciuto, sconosciuto. ToxTutor - Introduzione alla biotrasformazione . US National Library of Medicine, National Institutes of Health, 2017, toxtutor.nlm.nih.gov/12-001.html.

Zhang, Yuesheng. Enzimi di fase II SpringerLink, Springer, Berlino, Heidelberg, 1 Jan. 1970, link.springer.com/referenceworkentry/10.1007%2F978-3-642-16483-5_4510.

 

 

Endocrinologia funzionale: equilibrio delle prostaglandine

Endocrinologia funzionale: equilibrio delle prostaglandine

Le prostaglandine sono diversi dagli ormoni. Non sono secreti da una ghiandola che può essere trasportata attraverso il flusso sanguigno e lavorano su aree specifiche del corpo. Le prostaglandine sono prodotte da una reazione chimica nel corpo che può essere prodotta in tutti gli organi e fanno parte del modo in cui il corpo affronta lesioni e malattie.

Quando una qualsiasi parte del corpo è stata danneggiata, le prostaglandine vengono prodotte nel sito di danno o infezione dei tessuti dove causano infiammazione, dolore e febbre come parte del processo di guarigione del corpo. Quando c'è un alto livello di prostaglandine nel corpo a causa del naturale processo di guarigione da lesioni e infiammazioni, può contribuire a diverse malattie dall'infiammazione indesiderata.

Prostaglandine negli acidi grassi Omega

Negli acidi grassi omega-6, DGLA (acido diomo-gamma-linolenico) crea la prostaglandina E1 (PG-1) come recettori antinfiammatori nel corpo. Negli acidi grassi omega-3, possono creare la prostaglandina E3 (PG-3) che sono anche recettori antinfiammatori. PG-1 e PG-3 aiutano a prevenire la coagulazione del sangue nel sistema corporeo.

1-s2.0-S0165614712000302-gr2

Quando si tratta di recettori pro-infiammatori, anche gli acidi grassi omega-6 hanno questi recettori. I recettori pro-infiammatori sono creati da acido arachidonico. L'acido arachidonico crea la prostaglandina E2 (PG-2), responsabile anche dell'infiammazione, del gonfiore e della coagulazione.

Ci deve essere un equilibrio tra PG-2 e PG-1,3 per fornire una funzione sana nel corpo e una risposta di segnalazione ormonale ideale. Quando uno dei PG viene interrotto dagli acidi grassi trans dal cibo, può causare problemi di salute a una persona.

Carenze nelle prostaglandine

Acidi grassi trans sono una forma di grassi insaturi che possono essere naturali o artificiali. Sono prodotti mediante idrogenazione di oli insaturi o mediante bioidrogenazione nello stomaco di animali ruminanti. Numerosi studi è stato dimostrato che il consumo continuo di acidi grassi trans può aumentare il rischio di malattie cardiovascolari. Ciò può anche aumentare il rapporto tra colesterolo LDL e colesterolo HDL nel corpo. Gli acidi grassi trans possono bloccare l'attività di D6D (delta-6-desaturasi), che è il primo passo nella sintesi delle prostaglandine da grassi essenziali nella dieta.

Il consumo eccessivo di zucchero, i picchi di insulina, l'infiammazione, l'ipotiroidismo da carenze proteiche e il consumo di alcol comprometteranno l'attività di D6D e saranno un marker di invecchiamento accelerato al corpo umano. Quando una persona ha un consumo aumentato da cibi fritti e oli vegetali in una dieta occidentale sposterà il percorso omega-6 da PG-1 e nella produzione di PG-2 nel corpo. Con l'attuale dieta americana, le persone consumano un'alta quantità di acidi grassi omega-6 e una bassa quantità di acidi grassi omega-3. Ciò causerà una forte reazione di uno spostamento infiammatorio delle prostaglandine.

Poiché le prostaglandine sono causate da lesioni e infiammazioni per curare il corpo, quando un individuo consuma una dieta ricca di omega-6, può causare un'eccessiva infiammazione al corpo e portare a malattie croniche.

Altre carenze nelle prostaglandine

Una carenza di nutrienti come acido nicotinico, piridossal 5 -fosfato, calcio, magnesio, zinco e molibdeno sono necessari per gli enzimi desaturasi ed elongasi negli acidi grassi omega-6 e omega-3. La loro carenza può portare a una produzione impropria di prostaglandine. Quindi gli EFA delle diete causano un consumo eccessivo di omega-6 e una mancanza di acidi grassi essenziali nel corpo.

Dopo ciò accade, quindi gli EFA possono essere sintetizzati in prostaglandine con enzimi desaturasi ed elongasi. Ciò causerà quindi carenze nutrizionali e fattori metabolici che possono compromettere e downregolare quegli enzimi e far sì che il corpo sia soggetto a proinfiammazione.

Quando ciò accade, la formazione di prostaglandine si trasformerà improvvisamente in rapporti anormali nel corpo causando problemi, eccessiva infiammazione nelle ghiandole endocrine e negli organi del corpo, e presto in seguito se non viene riparata, le malattie croniche causeranno la modifica dei loro componenti e smettere di produrre o creare un'abbondanza nel corpo.

Conclusione

Le prostaglandine sono una reazione chimica del corpo diversa dagli ormoni. Sono causati quando il corpo è ferito e provoca infiammazione in modo che possa guarire naturalmente da solo. Quando c'è una quantità eccessiva di prostaglandine nel corpo può portare a infiammazione cronica e causare un cambiamento anormale nello stato funzionale del corpo. Un fattore che può influenzare anche le prostaglandine è l'eccessivo consumo di acidi grassi omega-6. Questo consumo può causare infiammazione e può far sentire il corpo pigro e non sentirsi bene. Ci sono prodotti che può aiutare il corpo, soprattutto bilanciando la produzione di acidi grassi essenziali e metabolizzando il corpo per una salute ottimale.

Ottobre è il mese della salute chiropratica. Per saperne di più, dai un'occhiata Il disegno di legge del governatore Abbott sul nostro sito Web per ottenere tutti i dettagli.

Lo scopo delle nostre informazioni è limitato a problemi di chiropratica, salute muscoloscheletrica e nervosa, nonché articoli, argomenti e discussioni di medicina funzionale. Utilizziamo protocolli sanitari funzionali per il trattamento di lesioni o disturbi cronici del sistema muscolo-scheletrico. Per discutere ulteriormente l'argomento di cui sopra, non esitate a chiedere al Dr. Alex Jimenez o contattarci al numero 915-850-0900 .


Riferimenti:

F.Horrobin, David. "Perdita dell'attività della delta-6-desaturasi come fattore chiave nell'invecchiamento" Ipotesi mediche, Churchill Livingstone, 22 Mar. 2004, www.sciencedirect.com/science/article/abs/pii/0306987781900645.

Horrobin, D F. Metabolismo degli acidi grassi nella salute e nella malattia: il ruolo della delta-6-desaturasi . The American Journal of Clinical Nutrition, US National Library of Medicine, maggio 1993, www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/8386433.

Innes, Jacqueline K e Philip C Calder. Acidi grassi Omega-6 e infiammazione . Prostaglandine, leucotrieni e acidi grassi essenziali, US National Library of Medicine, maggio 2018, www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/29610056.

Iqbal, Mohammad Perwaiz. Acidi grassi trans: un fattore di rischio per le malattie cardiovascolari . Pakistan Journal of Medical Sciences, Pubblicazioni mediche professionali, Jan. 2014, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3955571/.

Sanguisuga, Joe. Che cosa sono i grassi trans e fanno male a te? Healthline, 30 July 2019, www.healthline.com/nutrition/why-trans-fats-are-bad.

Ricciotti, Emanuela e Garret A FitzGerald. Prostaglandine e infiammazione . Arteriosclerosi, trombosi e biologia vascolare, US National Library of Medicine, maggio 2011, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3081099/.

Tallima, Hatem e Rashika El Ridi. Acido arachidonico: ruoli fisiologici e potenziali benefici per la salute - Una revisione . Journal of Advanced Research, Elsevier, 24 Nov. 2017, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6052655/.

Sconosciuto, sconosciuto. Prostaglandine . Tu e i tuoi ormoni, X. 2016, www.yourhormones.info/hormones/prostaglandins/.

Wang, Xiaoping, et al. Multiple Roles of Dihomo -? - Linolenic Acid against Proliferation Diseases. Lipidi in salute e malattia, BioMed Central, 14 febbraio 2012, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3295719/.