ClickCease
+ 1-915-850-0900 spinedoctors@gmail.com
Seleziona Pagina

fibromialgia

Back Clinic Fibromialgia Team. La sindrome fibromialgica (FMS) è un disturbo e una sindrome che causa dolore muscoloscheletrico diffuso alle articolazioni, ai muscoli, ai tendini e ad altri tessuti molli in tutto il corpo. È spesso combinato con altri sintomi come disturbi dell'articolazione temporomandibolare (ATM/TMD), sindrome dell'intestino irritabile, affaticamento, depressione, ansia, problemi cognitivi e interruzione del sonno. Questa condizione dolorosa e misteriosa colpisce circa il XNUMX-XNUMX percento della popolazione americana, prevalentemente donne.

La diagnosi di FMS può essere difficile, in quanto non esiste un test di laboratorio specifico per determinare se il paziente ha il disturbo. Le linee guida vigenti affermano che una diagnosi può essere effettuata se una persona ha dolore diffuso per più di tre mesi, senza condizioni mediche sottostanti. Il dottor Jimenez discute i progressi nel trattamento e nella gestione di questa dolorosa disordine.


La fibromialgia potrebbe causare qualcosa di più nel corpo

La fibromialgia potrebbe causare qualcosa di più nel corpo

Introduzione

Ognuno ha affrontato dolore acuto o cronico ad un certo punto della propria vita. La risposta del corpo dice a molti di noi dove si trova il dolore e può lasciare il corpo dolorante sistema immunitario inizia a guarire l'area interessata. Quando i disturbi piacciono malattie autoimmuni iniziano ad attaccare il corpo senza motivo, allora è allora che problemi e disturbi cronici iniziano a sovrapporsi nei profili di rischio su altri vari problemi che colpiscono sia i muscoli che gli organi. Malattie autoimmuni come la fibromialgia possono colpire il corpo di una persona; tuttavia, potrebbero essere associati a diversi problemi che interessano il corpo. L'articolo di oggi esamina la fibromialgia, come colpisce il sistema muscolo-scheletrico e come la cura chiropratica aiuta a gestire la fibromialgia nel corpo. Indirizziamo i pazienti a fornitori certificati specializzati in trattamenti muscolo-scheletrici per aiutare quelli con fibromialgia. Inoltre, guidiamo i nostri pazienti facendo riferimento ai nostri fornitori di servizi medici associati in base al loro esame quando è appropriato. Riteniamo che l'istruzione sia la soluzione per porre domande approfondite ai nostri fornitori. Il Dr. Alex Jimenez DC fornisce queste informazioni solo come servizio educativo. Disclaimer

05 - LaValle Metaflammation - 1 Diapositiva compressa

Cos'è la fibromialgia?

 

Hai provato un dolore lancinante che si diffonde su tutto il corpo? Hai difficoltà a dormire e ti senti esausto ogni giorno? Provi nebbia cerebrale o altri disturbi cognitivi? Molti di questi problemi sono segni e condizioni di fibromialgia. La fibromialgia è definita come condizione cronica caratterizzata da dolore muscoloscheletrico diffuso. Sintomi come affaticamento, disturbi cognitivi e multipli sintomi somatici spesso si sovrappongono e accompagnano questo disturbo. Circa il XNUMX-XNUMX% della popolazione mondiale soffre di fibromialgia e colpisce le donne più degli uomini. Purtroppo, però, la fibromialgia è una sfida da diagnosticare e il dolore può durare diversi mesi o anni. Alcuni dei sintomi principali che la fibromialgia fa al corpo include:

  • Rigidità muscolare e articolare
  • Sensibilità generale
  • Miglioramento dell’insonnia
  • Disfunzione cognitiva
  • Disturbi dell'umore

La fibromialgia potrebbe anche essere potenzialmente associata a malattie specifiche come diabete, lupus, malattie reumatiche e disturbi muscoloscheletrici.

 

In che modo influisce sul sistema muscolo-scheletrico?

Il sistema muscolo-scheletrico nel corpo ha tre gruppi muscolari: scheletrico, cardiaco e muscoli lisci che forniscono diverse funzioni correlando il modo in cui il corpo si muove. Gli individui con fibromialgia sperimenteranno sensazioni dolorose amplificate che colpiscono il cervello e il midollo spinale per elaborare il dolore e segnali non dolorosi potenzialmente associati a disturbi muscoloscheletrici. Le strutture neurali del cervello diventano iperreattive a qualsiasi tessuto molle vicino alla colonna vertebrale, nota come facilitazione segmentale. Questi cambiamenti che si verificano ai tessuti molli sono chiamati punti trigger e, se situati nei muscoli, sono indicati come punti trigger "miofasciali". Gli studi rivelano che la fisiopatologia della disfunzione muscoloscheletrica può essere considerata secondaria ad anomalie centrali della modulazione del dolore associate alla fibromialgia.


Una panoramica della fibromialgia-Video

Hai provato un dolore lancinante in diverse aree del tuo corpo? Sei stato costantemente stanco per tutto il giorno? O il tuo umore è stato smorzato all'improvviso? Questi sono i segni che hai la fibromialgia e il video sopra offre una panoramica di cosa sia la fibromialgia. La fibromialgia è definita come una malattia cronica difficile da diagnosticare. Gli studi rivelano che la fibromialgia può essere descritta come un disturbo cognitivo che innesca amplificazioni dolorose e nocicettori sensoriali che diventano ipersensibili. Quindi cosa significa questo e in che modo il sistema nervoso è influenzato dalla fibromialgia? Il sistema nervoso ha il centrale e sistemi periferici. Il sistema periferico ha un componente noto come il sistema nervoso autonomo che regola le funzioni corporee involontarie. Il sistema autonomo è costituito da due sottosistemi: il simpatico e parasimpatico sistemi. Per gli individui con fibromialgia, il sistema nervoso simpatico, che fornisce la risposta "combatti o fuggi", è costantemente attivo, facendo sì che il sistema nervoso parasimpatico, che fornisce la risposta "riposa e digerisci", sia inattivo nel corpo. La buona notizia è che le persone con fibromialgia e i suoi sintomi associati possono trovare sollievo attraverso il trattamento.


Chiropratica e fibromialgia

 

Anche se non esiste ancora una cura per la fibromialgia, sono disponibili trattamenti per gestire e migliorare i sintomi associati alla fibromialgia con la cura chiropratica. La cura chiropratica può aiutare ad alleviare il dolore della fibromialgia correggendo attentamente i disallineamenti o le sublussazioni spinali attraverso aggiustamenti spinali e manipolazioni manuali del corpo. Gli studi rivelano che l'efficacia della cura chiropratica per i pazienti con fibromialgia aiuta a migliorare la loro gamma di movimento alle aree cervicale e lombare della colonna vertebrale. La cura chiropratica può aiutare a migliorare la loro flessibilità, ridurre i livelli di dolore e avere una migliore qualità del sonno. Le persone con diagnosi di fibromialgia devono capire che molte opzioni per la gestione del dolore non si basano sui farmaci. La cura chiropratica è delicata e non invasiva. Può essere utile per le persone che vogliono prendere il controllo delle proprie circostanze e sottoporsi alla terapia chiropratica come parte vitale della gestione del proprio benessere.

Conclusione

La fibromialgia è una malattia cronica che colpisce il sistema muscolo-scheletrico causando rigidità nei muscoli e nelle articolazioni, sensibilità generale e altri problemi cronici associati a questo disturbo. Gli individui con fibromialgia descriveranno il loro dolore come insopportabile a causa dei nervi del sistema simpatico che sono iperattivi e delicati al tatto. Fortunatamente, trattamenti come la cura chiropratica possono aiutare ad alleviare il dolore della fibromialgia attraverso aggiustamenti spinali e manipolazioni manuali. La cura chiropratica per le persone con fibromialgia può aiutare a migliorare la loro gamma di movimento e flessibilità e ridurre i livelli di dolore senza l'uso di medicinali. Incorporare la cura chiropratica come trattamento per la fibromialgia può essere vitale nella gestione del benessere di una persona.

 

Referenze

Bhargava, Juhi e John A Hurley. "Fibromialgia - Statpearls - Libreria NCBI". In: StatPearls [Internet]. L'isola del tesoro (FL), StatPearls Publishing, 1 maggio 2022, www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK540974/.

Blunt, KL, et al. "L'efficacia della gestione chiropratica dei pazienti con fibromialgia: uno studio pilota". Journal of Manipulative and Physiological Therapeutics, Biblioteca nazionale di medicina degli Stati Uniti, 1997, pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/9272472/.

Geel, SE. "La sindrome della fibromialgia: fisiopatologia muscoloscheletrica". Seminari su artrite e reumatismi, Biblioteca nazionale di medicina degli Stati Uniti, aprile 1994, pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/8036524/.

Maugars, Yves, et al. "Fibromialgia e disturbi associati: dal dolore alla sofferenza cronica, dall'ipersensibilità soggettiva alla sindrome da ipersensibilità". Frontiers, Frontiere, 1 luglio 2021, www.frontiersin.org/articles/10.3389/fmed.2021.666914/full.

Siracusa, Rosalba, et al. "Fibromialgia: aggiornamento di patogenesi, meccanismi, diagnosi e opzioni di trattamento". International Journal of Molecular Sciences, MDPI, 9 aprile 2021, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC8068842/.

Disclaimer

Elaborazione della percezione del dolore alterata dalla fibromialgia

Elaborazione della percezione del dolore alterata dalla fibromialgia

La fibromialgia è una condizione che provoca dolore in tutto il corpo. Provoca problemi di sonno, affaticamento e disagio mentale/emotivo. Colpisce circa quattro milioni di adulti negli Stati Uniti. Gli individui con fibromialgia tendono ad essere più sensibili al dolore. Questo è indicato come elaborazione della percezione del dolore anormale/alterata. La ricerca attualmente tende a considerare un sistema nervoso iperattivo come una delle cause più plausibili.

Elaborazione della percezione del dolore alterata dalla fibromialgia

Sintomi e condizioni correlate

Gli individui con fibromialgia/sindrome fibromialgica/FMS possono avere:

  • stanchezza
  • Problemi di sonno
  • Mal di testa
  • Concentrazione, problemi di memoria o Fibro Fog
  • Rigidezza
  • Punti di gara
  • Dolore
  • Intorpidimento e formicolio a mani, braccia, gambe e piedi
  • Ansia
  • Depressione
  • Sindrome del colon irritabile
  • Problemi di minzione
  • Crampi mestruali anormali

Elaborazione del dolore centrale alterata

Sensibilizzazione centrale significa che il sistema nervoso centrale, costituito dal cervello e dal midollo spinale, elabora il dolore in modo diverso e più sensibile. Ad esempio, gli individui con fibromialgia potrebbero interpretare gli stimoli fisiologici, come il calore, il freddo, la pressione, come sensazioni di dolore. I meccanismi che causano l'elaborazione alterata del dolore includono:

  • Disfunzione del segnale del dolore
  • Recettori oppioidi modificati
  • Sostanza P aumento
  • Aumento dell'attività nel cervello dove vengono interpretati i segnali di dolore.

Disfunzione del segnale del dolore

Quando si avverte uno stimolo doloroso, il cervello segnala il rilascio di endorfine, gli antidolorifici naturali del corpo che bloccano la trasmissione dei segnali del dolore. Gli individui con fibromialgia potrebbero avere un sistema antidolorifico alterato e/o non funzionante. C'è anche l'incapacità di bloccare gli stimoli ripetitivi. Ciò significa che l'individuo continua a sentire e sperimentare gli stimoli anche mentre cerca di bloccarli, suggerendo un fallimento nel cervello nel filtrare le informazioni sensoriali irrilevanti.

Recettori oppioidi modificati

La ricerca l'ha trovato gli individui con fibromialgia hanno un numero ridotto di recettori oppioidi nel cervello. I recettori degli oppioidi sono dove le endorfine si legano in modo che il corpo possa usarli quando necessario. Con meno recettori disponibili, il cervello è meno sensibile alle endorfine e agli antidolorifici oppioidi come:

  • Hydrocodone
  • Paracetamolo
  • Ossicodone
  • Paracetamolo

Sostanza P Aumento

È stato riscontrato che gli individui con fibromialgia presentano livelli elevati di sostanza P nel loro liquido cerebrospinale. Questa sostanza chimica viene rilasciata quando viene rilevato uno stimolo doloroso dalle cellule nervose. La sostanza P è coinvolta con la soglia del dolore del corpo, ovvero il punto in cui una sensazione si trasforma in dolore. Alti livelli di sostanza P potrebbero spiegare perché la soglia del dolore è bassa negli individui con fibromialgia.

Aumento dell'attività nel cervello

I test di imaging cerebrale, come la risonanza magnetica o la risonanza magnetica, hanno dimostrato che la fibromialgia è associata a un'attività maggiore del normale nelle aree del cervello che interpretano i segnali del dolore. Questo può suggerire che i segnali di dolore stanno travolgendo quelle aree o che i segnali di dolore vengono elaborati in modo disfunzionale.

Trigger

Alcuni fattori possono scatenare una riacutizzazione. Questi includono:

  • Dieta
  • Ormoni
  • Stress fisico
  • Troppo esercizio fisico
  • Non abbastanza esercizio
  • Stress psicologico
  • Eventi stressanti
  • I modelli di sonno sono cambiati
  • Modifiche al trattamento
  • Cambiamenti di temperatura
  • Cambiamenti meteo
  • Chirurgia

Chiropratica

La chiropratica si concentra sul benessere di tutto il corpo. 90% della centrale sistema nervoso passa attraverso il midollo spinale. Un osso vertebrale disallineato può creare interferenza e irritazione sui nervi. La fibromialgia è una condizione correlata all'iperattività dei nervi; pertanto, eventuali sublussazioni vertebrali complicheranno e aggraveranno i sintomi della fibromialgia. Riallineando le vertebre disallineate si libera lo stress dal midollo spinale e dalla radice del nervo spinale. Ecco perché si consiglia alle persone con fibromialgia di aggiungere un chiropratico al proprio team sanitario.


Composizione corporea


Guida alla qualità degli integratori alimentari

Referenze

Clauw, Daniel J et al. "La scienza della fibromialgia". Atti della Mayo Clinic vol. 86,9 (2011): 907-11. doi:10.4065/mcp.2011.0206

Cohen H. Controversie e sfide nella fibromialgia: una revisione e una proposta. Ther Adv Musculoskelet Dis. 2017 maggio;9(5):115-27.

Garland, Eric L. "Elaborazione del dolore nel sistema nervoso umano: una revisione selettiva dei percorsi nocicettivi e biocomportamentali". Cure primarie vol. 39,3 (2012): 561-71. doi:10.1016/j.pop.2012.06.013

Goldenberg DL. (2017). Patogenesi della fibromialgia. Schur PH, (a cura di). Aggiornato. Waltham, MA: UpToDate Inc.

Kamping S, Bomba IC, Kanske P, Diesch E, Flor H. Deficiente modulazione del dolore da parte di un contesto emotivo positivo nei pazienti con fibromialgia. Dolore. 2013 settembre;154(9):1846-55.

Diagnosi della fibromialgia dell'esame chiropratico

Diagnosi della fibromialgia dell'esame chiropratico

Una diagnosi di fibromialgia comporta il processo di eliminazione di altri disturbi e condizioni con sintomi simili. Può essere difficile diagnosticare la fibromialgia. Non esiste un esame o un test comune che un medico possa utilizzare per diagnosticare definitivamente la fibromialgia. Il processo di eliminazione viene utilizzato a causa di molte altre condizioni con sintomi simili. Questi includono:
  • Artrite reumatoide
  • Sindrome dell'affaticamento cronico
  • Lupus
11860 Vista Del Sol, Ste. 128 Esame chiropratico Diagnosi di fibromialgia
 
Può volerci del tempo quando un individuo nota per la prima volta i sintomi e viene effettivamente diagnosticata la fibromialgia, il che può essere frustrante. I medici devono diventare investigatori, lavorando sodo per trovare la giusta causa di dolore e altri sintomi. Lo sviluppo della giusta diagnosi è necessario per creare un piano di trattamento ottimale.  

Criteri di diagnosi della fibromialgia

  • Dolore e sintomi in base al numero totale di aree dolorose
  • stanchezza
  • Povero sonno
  • Problemi di pensiero
  • problemi di memoria
Nel 2010 è stato pubblicato uno studio che ha aggiornato i criteri di diagnosi della fibromialgia per la fibromialgia. I nuovi criteri rimuovono le enfasi sull'esame del punto di gara. L'attenzione dei criteri del 2010 è più sull'indice di dolore diffuso o WPI. C'è una lista di controllo degli elementi su dove e quando un individuo sperimenta dolore. Questo indice è combinato con un file scala di gravità dei sintomie il risultato finale è un nuovo modo per classificare e sviluppare una diagnosi di fibromialgia.  
 

Processo diagnostico

Anamnesi

Un medico esaminerà un file la storia medica completa dell'individuo, chiedendo informazioni su qualsiasi altra condizione presente e condizione familiare / storia della malattia.

Discussione sui sintomi

Le domande più comuni poste da un medico sono dove fa male, come fa male, per quanto tempo fa male, ecc. Tuttavia, un individuo dovrebbe offrire la stessa quantità o aggiungere dettagli dei propri sintomi. La diagnosi della fibromialgia dipende molto dalla relazione dei sintomi, quindi è importante essere il più specifici e precisi possibile. Un diario del dolore, che è una registrazione di tutti i sintomi presenti, renderà più facile ricordare e condividere le informazioni con il medico. Un esempio è fornire informazioni sui disturbi del sonno, con una sensazione di stanchezza per la maggior parte del tempo e la presentazione del mal di testa.

Esame fisico

Un medico palpa o applica una leggera pressione con le mani intorno al punti di gara.  
11860 Vista Del Sol, Ste. 128 Esame chiropratico Diagnosi di fibromialgia
 

Altri test

Come affermato in precedenza, i sintomi possono essere molto simili ad altre condizioni come: Un medico vuole escludere qualsiasi altra condizione, quindi ordinerà vari test. Questi test non servono per diagnosticare la fibromialgia ma per eliminare altre possibili condizioni. Un medico potrebbe ordinare:

Anticorpo anti-nucleare - test ANA

Gli anticorpi anti-nucleari sono proteine ​​anomale che possono essere presenti nel sangue se un individuo ha il lupus. Il medico vorrà vedere se il sangue ha queste proteine ​​per escludere il lupus.

Emocromo

Osservando l'emocromo di un individuo, un medico sarà in grado di sviluppare altre possibili cause di stanchezza estrema come l'anemia.

Velocità di eritrosedimentazione - ESR

An test della velocità di eritrosedimentazione misura la velocità con cui i globuli rossi cadono sul fondo di una provetta. Negli individui con una malattia reumatica come l'artrite reumatoide, il tasso di sedimentazione è più alto. I globuli rossi cadono rapidamente sul fondo. Ciò suggerisce che c'è un'infiammazione nel corpo.  
 

Fattore reumatoide - test RF

Per gli individui con una condizione infiammatoria come l'artrite reumatoide, nel sangue è possibile identificare un livello più elevato del fattore reumatoide. Un livello più alto di RF non garantisce che il dolore sia causato dall'artrite reumatoide, ma farlo un test RF aiuterà il medico a esplorare una possibile diagnosi di AR.

Test della tiroide

Test della tiroide aiuterà un medico a escludere problemi alla tiroide.

Nota finale Diagnosi di fibromialgia

Di nuovo, diagnosi fibromialgia può richiedere un po 'di tempo. Il compito di un paziente è quello di essere proattivo nel processo diagnostico. Assicurati di capire cosa diranno i risultati e come quel test specifico aiuterà a capire la causa del dolore. Se non capisci i risultati, continua a fare domande finché non ha senso.

InBody


 

Composizione corporea e connessione al diabete

Il corpo ha bisogno di un equilibrio tra massa magra e massa grassa per funzionare correttamente / in modo ottimale e mantenere la salute generale. L'equilibrio può essere interrotto negli individui in sovrappeso e obesi a causa del grasso in eccesso. Gli individui che sono in sovrappeso dovrebbero concentrarsi sul miglioramento della composizione corporea riducendo la massa grassa mantenendo o aumentando la massa corporea magra. Una composizione corporea equilibrata può ridurre il rischio di diabete, altri disturbi legati all'obesità e un effetto positivo sul metabolismo. Il metabolismo è l'abbattimento degli alimenti per l'energia, il mantenimento e la riparazione delle strutture corporee. Il corpo scompone i nutrienti / minerali del cibo in componenti elementari e li dirige dove devono andare. Il diabete è un disturbo metabolico il che significa che cambia il modo in cui il corpo utilizza i nutrienti, in modo tale che le cellule non siano in grado di utilizzare il glucosio digerito per produrre energia. Senza insulina, il glucosio non può entrare nelle cellule, quindi finisce per rimanere nel sangue. Quando il glucosio non riesce a uscire dal sangue, si accumula. Tutto lo zucchero nel sangue in eccesso può essere potenzialmente convertito in trigliceridi e immagazzinato come grasso. Con un aumento della massa grassa, possono verificarsi o progredire squilibri ormonali o infiammazioni sistemiche. Ciò aumenta il rischio di altre malattie o condizioni. Un accumulo di grasso e diabete sono associati a un aumento del rischio di:
  • Infarti
  • Danno al nervo
  • Problemi agli occhi
  • Malattie renali
  • Infezioni della pelle
  • Ictus
Il diabete può persino compromettere il sistema immunitario. Se combinato con una cattiva circolazione alle estremità, il rischio di ferite, infezioni, può portare all'amputazione delle dita dei piedi, dei piedi o delle gambe.  

Disclaimer del post sul blog del Dr. Alex Jimenez

L'ambito delle nostre informazioni è limitato a chiropratica, muscoloscheletrica, medicine fisiche, benessere e problemi di salute sensibili e / o articoli, argomenti e discussioni di medicina funzionale. Utilizziamo protocolli funzionali di salute e benessere per trattare e supportare la cura di lesioni o disturbi del sistema muscolo-scheletrico. I nostri post, argomenti, argomenti e approfondimenti riguardano questioni cliniche, problemi e argomenti che riguardano e supportano direttamente o indirettamente il nostro ambito di pratica clinica. * Il nostro ufficio ha fatto un ragionevole tentativo di fornire citazioni di supporto e ha identificato lo studio di ricerca pertinente o gli studi a sostegno dei nostri post. Su richiesta, mettiamo anche a disposizione del consiglio di amministrazione e / o del pubblico copie degli studi di ricerca di supporto. Comprendiamo che trattiamo questioni che richiedono una spiegazione aggiuntiva su come può aiutare in un particolare piano di assistenza o protocollo di trattamento; pertanto, per discutere ulteriormente l'argomento di cui sopra, non esitate a chiedere al Dr. Alex Jimenez o contattarci al 915-850-0900. Provider con licenza in Texas e New Mexico *  
Referenze
American College of Rheumatology. Fibromialgia. 2013. http: //www.rheumatology.org/Practice/Clinical/Patients/Diseases_And_Conditions/Fibromyalgia/. Accesso 5 dicembre 2014. Vivere con la fibromialgia: Mayo Clinic Proceedings.(giugno 2006) Miglioramento dei sintomi della fibromialgia con l'agopuntura: risultati di uno studio controllato randomizzato www.sciencedirect.com/science/article/abs/pii/S0025619611617291 Quali sono i sintomi comuni della fibromialgia e come provoca dolore alla schiena?: Biomeccanica clinica. (luglio 2012) Capacità funzionale, forza muscolare e cadute nelle donne con fibromialgia www.sciencedirect.com/science/article/abs/pii/S0268003311003226
Fatica e terapia chiropratica della fibromialgia

Fatica e terapia chiropratica della fibromialgia

fibromialgia è una condizione muscolo-scheletrica che consiste in sintomi di dolore e affaticamento che possono rendere la diagnosi una sfida. Attraverso le terapie chiropratiche, le persone possono trovare sollievo dal dolore, dalla stanchezza, dall'infiammazione e migliorare la loro qualità di vita. Gli individui che si occupano di fibromialgia e alla ricerca di risposte dovrebbero prendere in considerazione la possibilità di consultare un chiropratico per determinare quali opzioni di trattamento forniranno i maggiori benefici. Il trattamento può essere una sfida anche senza chiari problemi di fondo. Questo spesso porta alla frustrazione quando si cerca di sviluppare un piano di trattamento che funzioni.

ï ¿½

fibromialgia

La fibromialgia è caratterizzata da:

  • Dolori e dolori muscolari
  • Punti teneri nei muscoli
  • Stanchezza generale

I problemi accompagnati includono:

  • Mal di testa
  • Ansia
  • Depressione
  • Problemi di sonno
  • Scarsa concentrazione
11860 Vista Del Sol, Ste. 128 Terapia chiropratica per affaticamento e fibromialgia
ï ¿½

Si crede che la fibromialgia induce il cervello e il midollo spinale a trasmettere segnali amplificati / ipersensibili. La risposta esagerata dei percorsi neurali nella colonna vertebrale e nel corpo generare dolore cronico. È qui che sono necessari strumenti diagnostici specifici per valutare i sintomi, le cause sottostanti e lo sviluppo del trattamento. I fattori di rischio includono:

  • Sigarette
  • Genetica
  • Precedenti infezioni
  • Malattie autoimmuni
  • Trauma
  • Disordini mentali
  • Stile di vita sedentario

ï ¿½

Trattamento

Il trattamento della fibromialgia più efficace consiste in adattamenti dello stile di vita. Questi di solito includono:

Il trattamento per dolore cronico, gonfiore e bassa energia include:

  • Massoterapia
  • Terapia fisica
  • Medicazioni
  • Agopuntura
  • Terapie chiropratiche

I chiropratici hanno un vantaggio significativo nell'affrontare questi sintomi. ï ¿½

11860 Vista Del Sol, Ste. 128 Terapia chiropratica per affaticamento e fibromialgia
ï ¿½

Terapie chiropratiche

La terapia chiropratica è un'opzione di trattamento sicura, delicata e non invasiva che può aiutare ad alleviare il dolore e il gonfiore del corpo. Le opzioni includono:

  • Riallineamento della colonna vertebrale
  • Fisioterapia / massaggio per migliorare la circolazione nervosa
  • Manipolazione manuale
  • Terapia dei tessuti molli
  • Coaching sulla salute

quando il corpo è riequilibrato può gestire meglio i sintomi a causa della migliore circolazione nervosa. I trattamenti domiciliari possono includere:

  • Esercitare
  • Stiramento
  • Terapia di calore
  • Terapia del ghiaccio

Un team medico completo composto da medico, fisioterapista, massaggiatore e chiropratico potrebbe essere utilizzato per massimizzare i risultati e garantire la massima qualità della vita.


Composizione corporea

ï ¿½


 

Muscoli e sistema immunitario

Aumentare la massa muscolare è un ottimo modo per migliorare la composizione corporea e rafforzare il sistema immunitario. La ricerca mostra che gli adulti anziani con una maggiore massa muscolare scheletrica hanno un numero maggiore di cellule immunitarie nel sangue. Questo lo indica muscoli e sistema immunitario sono correlati.

Quando i muscoli sono allenati, le miochine vengono rilasciate. Si tratta di proteine ​​di tipo ormonale che rafforzano il sistema immunitario che aiuta a proteggere dalle malattie. Uno studio lo ha rivelato l'esercizio regolare aumenta il rilascio di linfociti T./ Cellule T. L'esercizio fisico regolare aiuta anche a ridurre il rischio di sviluppare malattie croniche come il diabete di tipo 2, l'obesità, vari tipi di cancro e malattie cardiovascolari.

Disclaimer del post sul blog del Dr. Alex Jimenez

L'ambito delle nostre informazioni è limitato a chiropratica, muscoloscheletrica, medicine fisiche, benessere e problemi di salute sensibili e / o articoli, argomenti e discussioni di medicina funzionale. Utilizziamo protocolli funzionali di salute e benessere per trattare e supportare la cura di lesioni o disturbi del sistema muscolo-scheletrico. I nostri post, argomenti, argomenti e approfondimenti riguardano questioni cliniche, problemi e argomenti che riguardano e supportano direttamente o indirettamente il nostro ambito di pratica clinica. *

Il nostro ufficio ha fatto un ragionevole tentativo di fornire citazioni di supporto e ha identificato lo studio di ricerca pertinente o gli studi a sostegno dei nostri post. Su richiesta, mettiamo anche a disposizione del consiglio di amministrazione e / o del pubblico copie degli studi di ricerca di supporto. Comprendiamo che trattiamo questioni che richiedono una spiegazione aggiuntiva su come può aiutare in un particolare piano di assistenza o protocollo di trattamento; pertanto, per discutere ulteriormente l'argomento di cui sopra, non esitate a chiedere al Dr. Alex Jimenez o contattarci al 915-850-0900. Provider con licenza in Texas e New Mexico *

Referenze

Schneider, Michael et al. Gestione chiropratica della sindrome fibromialgica: una revisione sistematica della letteratura . Rivista di terapie manipolative e fisiologiche vol. 32,1 (2009): 25-40. doi: 10.1016 / j.jmpt.2008.08.012

I professionisti della salute mentale possono aiutare con la fibromialgia

I professionisti della salute mentale possono aiutare con la fibromialgia

Il dolore da fibromialgia non è solo fisico. In giro 30% di esperienza individuale depressione, ansia o qualche forma di disturbo / oscillazione dell'umore. La fibromialgia è ancora oggetto di ricerca se causa queste condizioni o viceversa, ma ciò che è chiaro è che quando lo stato mentale cede al dolore fisico, il dolore peggiora sempre di più.

Un medico può raccomandare un:

  • Consulente
  • Psicologo
  • Psichiatra

 

11860 Vista Del Sol, Ste. 128 professionisti della salute mentale possono aiutare con la fibromialgia El Paso, in Texas

I sintomi sono vari e incidono sulla vita di un individuo in modi che vanno oltre il dolore fisico. stanchezza da solo può essere sufficiente per modificare lo stile di vita in modo negativo, che influisce sull'umore.

Assumere il controllo dei sintomi di solito significa adottare un approccio multidisciplinare che include:

  • Farmaci
  • Terapia fisica
  • Psicologia

La terapia mentale ed emotiva potrebbe far parte di un piano di trattamento.

 

Depressione e differenza d'ansia

La depressione e l'ansia sono talvolta inserite nella stessa categoria. I sintomi possono includere depressione e ansia che si verificano contemporaneamente ma non lo sono anche i disturbi. Depressione è caratterizzato da tristezza cronica. Gli individui gestiscono la depressione, a modo loro. Alcuni piangono o sferzano la rabbia / la frustrazione. Alcuni giorni sono trascorsi a letto, altri giorni / notti sono spesi mangiando eccessivamente, come risposta al dolore. La cosa più importante è riconoscere il cambiamento nel comportamento. Parlate con il vostro medico o un terapista.

Ansia è noto per sentimenti di panico, paura e preoccupazione eccessiva. Gli individui sentono che il loro cuore batte forte e che può confondersi con un problema cardiaco.

 

Connessione di depressione fibromialgia

Per capire come la fibromialgia si collega alla depressione e all'ansia e vedere la differenza tra depressione e ansia, ecco alcuni sintomi.

 

11860 Vista Del Sol, Ste. 128 professionisti della salute mentale possono aiutare con la fibromialgia El Paso, in Texas

 

I simboli mostrano i sintomi più associati al disturbo. Tuttavia, è possibile sperimentare meno sonno del normale se si ha la depressione, ma il il sintomo più comune sta dormendo più del solito.

 

 

Trovare un professionista della salute mentale

I professionisti includono:

  • Consulenti professionali con licenza (PC)
  • Psicologi
  • psichiatri

Questi professionisti sono addestrati per diagnosticare e trattare problemi mentali / emotivi. Il medico può aiutarti a capire quale è la cosa migliore per te.

  • Consiglieri professionisti con licenza richiedono un master in consulenza e sono approvati per diagnosticare e trattare i disturbi mentali ed emotivi.
  • Psicologi sono considerati come un gruppo separato di professionisti della salute mentale non medici. Hanno un dottorato e sono approvati per trattare problemi emotivi usando terapie simili terapia comportamentale cognitiva.
  • Gli psichiatri sono medici autorizzati a prescrivere farmaci per aiutare la depressione e l'ansia, insieme a diversi disturbi mentali.

Aggiungendo l'impatto che questo disturbo ha sullo stato mentale ed emotivo di una persona può danneggiare seriamente la qualità della sua vita. Riconoscere quando il dolore non è solo fisico è difficile. Pertanto, organizzare una videoconferenza / videoconferenza con un professionista della salute mentale potrebbe aiutare a gestire gli stress mentali associati alla fibromialgia. Anche per coloro che non necessitano di cure mediche, consultare un professionista della salute mentale può essere molto utile.

Puoi apertamente parlare di esperienze legate alla fibromialgia, come influisce sulla tua famiglia, ecc., che è di per sé terapeutico. Non esitate a chiedere l'aiuto di un professionista della salute mentale. L'obiettivo è aiutarti a sentirti meglio, educarti su come aiutare te stesso e migliorare la qualità della vita.


 

Cause e sintomi della neuropatia periferica

 


 

Risorse NCBI

 

Fibromialgia e medicina chiropratica El Paso

Fibromialgia e medicina chiropratica El Paso

La fibromialgia è un disturbo cronico del dolore che colpisce milioni e soprattutto donne. È fisicamente ed emotivamente angosciante. Quelli con la condizione sperimentano dolore muscolare cronico diffuso. La ricerca ha dimostrato che gli individui con fibromialgia potrebbero avere una soglia inferiore per il dolore. Questo può venire lesioni, disagio emotivo o livelli anormali di sostanze / sostanze chimiche nel cervello e nella colonna vertebrale legate alla sensibilità al dolore. Uno dei trattamenti più comuni è medicina chiropratica.

 

11860 Vista Del Sol, Ste. 128 Fibromialgia e medicina chiropratica El Paso, Texas

Sintomi / condizioni comuni segnalati dagli individui:

  • Sindrome dell'affaticamento cronico
  • vescica irritabile
  • Sindrome del colon irritabile
  • Emicrania
  • Disordini del sonno
  • Sindrome delle gambe senza riposo
  • TMJ o disturbo temporomandibolare
  • Raynaud's Syndrome - un raro disturbo dei vasi sanguigni che causa la sensazione di freddo o intorpidimento delle dita dei piedi e delle mani.

I medici stanno ancora cercando di capire il rapporto tra queste condizioni e la fibromialgia.

 

Le nostre iniziative

I medici devono ancora determinare la causa esatta, tuttavia, la ricerca è in corso e sta iniziando a fare luce sulla condizione. Alcune possibili cause includono:

  • Anomalie nel sistema endocrino
  • Anomalie nel sistema nervoso autonomo
  • Genetica
  • Anomalie dei tessuti muscolari
  • Flusso sanguigno anormale

 

Diagramma fibromialgia 3 | Chiropratico di El Paso, TX

 

Come la ricerca ha scoperto, molte condizioni / disturbi non hanno una causa ma piuttosto diversi fattori che influiscono sulla probabilità di sviluppare la condizione.

 

Domande

È diventata una delle condizioni più comuni di dolore cronico. 1 in 50 americani hanno a che fare fibromialgia. La condizione può essere difficile da diagnosticare e, a causa della sua natura cronica, può persistere per mesi e persino anni. In genere provoca dolore in tutto il corpo e crea aree che diventa tenero al minimo tocco. Sono disponibili trattamenti sia tradizionali che alternativi.

Approcci tradizionali per gestire il dolore:

  • anti-infiammatori
  • Sovradosaggio contro il dolore
  • Farmaci per il sonno
  • rilassanti muscolari

I farmaci per la fibromialgia includono:

  • Lyrica - pregabalin, che è un farmaco antidolorifico
  • Cymbalta - duloxetina cloridrato, che è un antidepressivo che può anche aiutare a gestire il dolore
  • Savella - milnacipran HCI, che è un antidepressivo e antidolorifico

Il tipo di trattamento dipende dai sintomi. Ad esempio, un medico potrebbe prescrivere un antidepressivo per ridurre il dolore e Depressione. Se stress, ansia e difficoltà a dormire stanno presentando,Un programma di esercizi terapeutici potrebbe essere la risposta. Gli individui preferiscono rimedi / terapie naturali invece di altri farmaci come terapia vitaminica, agopuntura e meditazione.

 

11860 Vista Del Sol, Ste. 128 Fibromialgia e medicina chiropratica El Paso, Texas

 

Altre opzioni di trattamento includono trattamenti alternativi come:

Un medico di solito ti consiglia di vedere a fisioterapista, chiropratico e possibilmente psicologo lavorare sul pedaggio mentale ed emotivo.

Chiropratica benefici di medicina

Il dolore è ridotto

Il problema più comune è dolore costante e costante, che può interessare tutto il corpo per settimane e persino mesi. Gli individui si rendono conto che la chiropratica aiuta a ripristinare la salute generale e aiuta il corpo a guarire se stesso. Le regolazioni al dorso portano allineamento ed equilibrio di nuovo al corpo. Anche il lavoro sui tessuti molli è incorporato che può alleviare e ridurre la pressione dolorosa / i punti trigger e ridurre il dolore nei punti teneri.

 

La gamma di movimento è aumentata

La medicina chiropratica regola anche le articolazioni del corpo e aiuta ad allentarle. Ciò aumenta la gamma di movimento e consente all'individuo di muoversi più liberamente e facilmente. A seconda di quanto tempo l'individuo ha avuto a che fare con la condizione, possono essere necessari alcuni trattamenti per ottenere risultati ottimali, quindi ci vuole un impegno da parte del singolo paziente. Tuttavia, a lungo termine, ne vale la pena.

 

Il sonno è migliorato

Il dolore associato alla fibromialgia colpisce spesso quello di un individuo capacità di dormire bene. Essere incapace di dormire normalmente ti lascerà sfinito, nebbioso, incapace di realizzare cose e irritabile per essere assolutamente arrabbiato. L'abilità di un chiropratico di allentare le articolazioni del corpo, massaggiare i punti teneri e avviare i meccanismi di auto-guarigione del corpo significa che le persone con questa condizione possono godere di un sonno profondo e rimanere addormentati.

Completa altre terapie

Medicinali / trattamenti / terapie può contrastare tra loro o confondersi e causare effetti collaterali. La medicina chiropratica può essere utilizzata in combinazione con farmaci / trattamenti, o tradizionale o naturale. Le persone con diagnosi di questa condizione dovrebbero parlare con il loro chiropratico dei diversi trattamenti disponibili. Programmi di trattamento personalizzati sono creati caso per caso e sono adattati alle esigenze specifiche di quella persona. Ricorda che non esiste una soluzione completa.

 

Autorizza l'individuo

Individui che devono affrontare condizioni dolorose e croniche possono esaurirsi con le diverse opzioni di trattamento e può sentirsi come se non avessero alcun controllo sulla situazione. Questo provoca stress, ansia e depressione, che funziona contro raggiungere il benessere generale. Con chiropratica, le persone sono più responsabili del loro piano di trattamento, che porta a una prospettiva ottimistica nella loro ripresa

La medicina chiropratica tratta non solo i sintomi della fibromialgia ma tenta di arrivare alla causa principale per alleviare la condizione o per attivare la risposta autorigenerante del corpo. I pazienti che si impegnano vedranno i benefici insieme riduzione del dolore, migliore mobilità e sonno profondo.

Il miglior vantaggio è essere in grado di prendere il controllo delle circostanze e svolgere un ruolo vitale nella gestione del benessere di un individuo. Comprendi che ci sono opzioni disponibili per la gestione del dolore della fibromialgia. Se a te o a una persona cara è stata diagnosticata la fibromialgia, non farlo da solo. Il Dr. Alex Jimenez è appassionato di aiutare coloro che sono feriti o alle prese con una condizione a ottenere sollievo. Contattateci oggi per fissare un appuntamento.

 

Successo di recupero della neuropatia periferica


 

 

Risorse NCBI

 

Una panoramica della fibromialgia

Una panoramica della fibromialgia

Ti senti:

  • Stanchezza pomeridiana?
  • Mal di testa con sforzo o stress?
  • Non riesci a dormire?
  • Antipasto lento al mattino?
  • Mal di testa pomeridiano?

Se si verifica una di queste situazioni, è possibile che si verifichi fibromialgia.

fibromialgia è una sindrome comune e cronica che causa dolore e disagio mentale nel corpo. Provoca dolore muscoloscheletrico diffuso ed è accompagnato da affaticamento, memoria del sonno e problemi di umore per il corpo. I sintomi possono essere simili all'artrite; tuttavia, la fibromialgia è una condizione reumatica e provoca dolore ai tessuti molli o dolore miofasciale.

microglia-fibromialgia-TNF

Il NIAMS (Istituto nazionale di artrite e malattie muscoloscheletriche e della pelle) ha dichiarato che circa 5 milioni di adulti, di età pari o superiore a 18 negli Stati Uniti, avevano sperimentato fibromialgia. Circa il 80 e il 90 percento dei pazienti con fibromialgia si trovano principalmente nelle donne che hanno questa malattia cronica e anche gli uomini possono averla.

Sintomi della fibromialgia

fibromialgia

Ci sono tre sintomi che la fibromialgia provoca disagio a una persona nella vita quotidiana. Loro sono:

  • Dolore diffuso: Questo dolore è associato alla fibromialgia ed è descritto come un dolore sordo costante che può durare per almeno tre mesi. Affinché sia ​​considerato un dolore diffuso, deve verificarsi su entrambi i lati del corpo, oltre che sopra e sotto la vita.
  • Fatica: Gli individui con fibromialgia spesso si svegliano stanchi, eanche se hanno dormito per lunghi periodi. Il dolore che provoca la fibromialgia può interrompere i modelli di sonno della persona, causando loro disturbi del sonno come la sindrome delle gambe senza riposo e l'apnea notturna.
  • Difficoltà cognitive: Questo sintomo è comunemente noto come `` nebbia fibrosa ''. Danneggia la capacità della persona di concentrarsi, prestare attenzione e concentrarsi sui compiti mentali.

Altri sintomi possono includere:

  • IBS (sindrome dell'intestino irritabile)
  • Articolazioni e muscoli rigidi al mattino
  • Mal di testa
  • Problemi con la vista
  • Nausea
  • Problemi pelvici e urinari
  • Depressione e ansia

In passato, studi hanno dimostrato che i pazienti con diagnosi di fibromialgia avevano 11 su punti trigger specifici di 18 in tutto il corpo. Gli operatori sanitari controllerebbero i loro pazienti e documenterebbero quanti di questi punti fossero dolorosi per i loro pazienti premendo fermamente, ma delicatamente, i loro corpi per ottenere una diagnosi.

I punti trigger tipici includono:

  • La parte posteriore della testa
  • Le cime delle spalle
  • La parte superiore del torace
  • I fianchi
  • Le ginocchia
  • I gomiti esterni

Al giorno d'oggi, in una revisione dei criteri diagnostici del 2016, gli operatori sanitari possono diagnosticare i pazienti con fibromialgia se il paziente ha dolore in 4 aree del corpo su 5 che causano dolore. Il protocollo per la diagnosi dei pazienti viene definito `` dolore multisito ''

Fibromialgia che colpisce il sistema endocrino

Quando si tratta di fibromialgia, i sintomi sono associati al sistema endocrino. La ricerca mostra che i sintomi simil-fibromialgia come dolori muscolari e dolorabilità, esaurimento, ridotta capacità di esercizio e intolleranza al freddo possono assomigliare a sintomi associati alla disfunzione endocrina come ipotiroidismo e insufficienza surrenale o dell'ormone della crescita.

Altre ricerche hanno dichiarato che la fibromialgia provoca una persona a sviluppare la sindrome da affaticamento cronico. La sindrome da affaticamento cronico provoca una carenza di attività serotoninergica nell'organismo e l'ipofunzione della funzione del sistema nervoso simpatico che potrebbe contribuire alle anomalie dei componenti centrali dell'asse HPA. Può distorcere il modello ormonale del corpo che viene attribuito all'iperattività dei neuroni CRH. L'iperattività causata dai neuroni CRH può essere guidata e sostenuta dallo stress esercitato dal dolore cronico che ha avuto origine nel sistema muscolo-scheletrico o dall'alternanza del meccanismo del sistema nervoso centrale della nocicezione.

endocrinesystemhormones-dbdc89d6

I ricercatori ritengono che la stimolazione nervosa ripetuta provochi il cambiamento del cervello dei pazienti con fibromialgia. Il cambiamento provoca un aumento anormale del livello di alcune sostanze chimiche (neurotrasmettitori) nel cervello che segnala il dolore. Inoltre, i recettori del dolore del cervello svilupperanno una sorta di memoria del dolore che sta causando problemi al corpo del paziente e rendendoli più sensibili poiché i segnali stanno reagendo in modo eccessivo.

Trattare la fibromialgia

1536094153967

Anche se il dolore della fibromialgia può essere scomodo e abbastanza consistente da interferire con la routine quotidiana di una persona. Ci sono modi per alleviare il dolore e l'infiammazione che la fibromialgia provoca al corpo. Gli antidolorifici possono ridurre l'infiammazione e aiutare una persona a dormire un po 'meglio. Altri trattamenti sicuri che possono aiutare a gestire il dolore da fibromialgia sono:

  • Agopuntura: L'agopuntura è un sistema medico cinese che utilizza aghi per causare cambiamenti nel flusso sanguigno e nei livelli di neurotrasmettitori nel cervello e nel midollo spinale.
  • Terapia: Una varietà di diverse terapie può aiutare una persona a ridurre gli effetti che la fibromialgia ha causato.
  • Yoga e Tai Chi: Queste pratiche combinano meditazione, movimenti lenti, respirazione profonda e rilassamento, entrambi aiutano a controllare i sintomi della fibromialgia.
  • Ridurre lo stress: Sviluppare un piano per evitare o limitare lo sforzo eccessivo e lo stress emotivo è utile quando si ha a che fare con la fibromialgia. Imparare a meditare e provare tecniche di gestione dello stress può aiutare una persona a sentirsi calma e ricaricata per il resto della giornata.
  • Dormire abbastanza: Poiché la fatica è una delle caratteristiche principali della fibromialgia, dormire a sufficienza è essenziale. Praticare buone abitudini di sonno, andare a letto e alzarsi ogni giorno alla stessa ora può ridurre gli effetti della fatica.
  • Esercizio fisico regolare: All'inizio, l'esercizio fisico può aumentare il dolore, ma farlo gradualmente e regolarmente nel tempo può ridurre i sintomi. Questo può essere camminare, nuotare, andare in bicicletta e l'aerobica in acqua può essere benefico per il corpo.
  • Stimolando te stesso: Tenere traccia delle attività è utile per le persone con fibromialgia. La moderazione delle attività quotidiane nei giorni buoni può aiutare una persona a superare i sintomi quando si riacutizza.
  • Mantenere uno stile di vita sano: Mangiare cibi sani con proprietà antinfiammatorie può essere utile per il corpo e anche trovare piacevoli hobby.

Conclusione

La fibromialgia è una malattia cronica che provoca dolore e infiammazione che colpisce i tessuti molli del corpo. I sintomi possono assomigliare a un'infiammazione articolare e causare affaticamento e disagio in tutto il corpo. Quando questi sintomi si manifestano, può causare danni al corpo. I trattamenti possono aiutare una persona a ridurre gli effetti della fibromialgia ed essere benefica. Alcuni prodotti sono formulati per contrastare gli effetti di stress temporanei e offrire supporto al sistema gastrointestinale e al metabolismo del corpo.

L'ambito delle nostre informazioni è limitato a problemi di salute chiropratica, muscolo-scheletrica e nervosa, nonché articoli, argomenti e discussioni di medicina funzionale. Utilizziamo protocolli sanitari funzionali per il trattamento di lesioni o disturbi cronici del sistema muscolo-scheletrico. Per discutere ulteriormente l'argomento di cui sopra, non esitate a chiedere al Dr. Alex Jimenez o contattarci a 915-850-0900 .


Riferimenti:

Felman, Adam. Fibromialgia: sintomi, cause e trattamento . Medical News Today, MediLexicon International, 5 Jan. 2018, www.medicalnewstoday.com/articles/147083.php.

Geenen, Rinie, et al. Valutazione e gestione della disfunzione endocrina nella fibromialgia . Cliniche per le malattie reumatiche del Nord America, US National Library of Medicine, maggio 2002, www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/12122926.

Neeck, G e LJ Crofford. Perturbazioni neuroendocrine nella fibromialgia e nella sindrome da stanchezza cronica . Cliniche per le malattie reumatiche del Nord America, US National Library of Medicine, Nov. 2000, www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/11084955.

Personale, Mayo Clinic. Fibromialgia . Mayo Clinic, Fondazione Mayo per l'educazione e la ricerca medica, 11 agosto 2017, www.mayoclinic.org/diseases-conditions/fibromyalgia/symptoms-causes/syc-20354780.

Personale, Mayo Clinic. Fibromialgia . Mayo Clinic, Fondazione Mayo per l'educazione e la ricerca medica, 11 agosto 2017, www.mayoclinic.org/diseases-conditions/fibromyalgia/diagnosis-treatment/drc-20354785.

Sconosciuto, sconosciuto. Fibromialgia . Istituto nazionale di artrite e malattie muscoloscheletriche e della pelle, Dipartimento della sanità e dei servizi umani degli Stati Uniti, 30 settembre 2019, www.niams.nih.gov/health-topics/fibromyalgia.

Wolfe, Frederick, et al. Revisioni 2016 ai criteri diagnostici della fibromialgia 2010/2011 . Seminari su artrite e reumatismi, WB Saunders, 30 agosto 2016, www.sciencedirect.com/science/article/abs/pii/S0049017216302086?via%3Dihub.

 

 

Tendinopatia gluteo, sciatica e fibromialgia

Tendinopatia gluteo, sciatica e fibromialgia

Tendinopatia gluteo e sintomi di sciatica nella fibromialgia

 

La tendinopatia del gluteo medio (GMT), nota anche come sindrome del sedere morto (DBS), è un problema di salute doloroso causato dall'infiammazione dei tendini del muscolo gluteo medio. Il gluteo medio (GM) è uno dei muscoli più piccoli e meno conosciuti dei glutei che alla fine funziona fornendo stabilità e supporto alle strutture dell'anca e del bacino, soprattutto durante le attività fisiche sotto carico. Sebbene il GMT colpisca più comunemente gli atleti, può anche influenzare le persone che iniziano un nuovo programma di esercizi, durante un'intensa routine di allenamento oa causa di un problema di salute sottostante.

 

Gli operatori sanitari hanno segnalato un aumento del numero di casi GMT negli ultimi anni. Mentre molti medici e professionisti della medicina funzionale ritengono che ciò possa forse essere dovuto al numero di persone che partecipano e si impegnano in esercizio o attività fisiche dopo essersi seduti per lunghi periodi di tempo, molti casi GMT potrebbero in realtà essere dovuti a un noto problema di salute chiamato fibromialgia. Nel seguente articolo, discuteremo la tendinopatia del gluteo medio (GMT) o la sindrome del culo morto (DBS), la fibromialgia e come queste due condizioni possono anche essere associate ai sintomi della sciatica.

 

Diagramma dei muscoli glutea 1 | Chiropratico di El Paso, TX ï ¿½ Diagramma di tendinopatia media glutea 2 | Chiropratico di El Paso, TX

 

Tendinopatia di origine sciatica e gluteo cause nella fibromialgia

 

I sintomi comuni associati alla tendinopatia del gluteo medio, o GMT, includono dolore e disagio, rigidità e debolezza nella regione dell'anca o dei glutei. I sintomi dolorosi possono generalmente peggiorare durante gli esercizi di carico, come camminare, correre e / o arrampicarsi. Per molte persone, il dolore e il disagio associati alla sindrome del culo morto, o DBS, possono irradiarsi lungo i fianchi, i glutei e le gambe o le cosce, in modo simile alla sciatica e alla tendinopatia dei muscoli posteriori della coscia. La sciatica è una raccolta di sintomi caratterizzati da dolore e disagio, sensazioni di formicolio e intorpidimento lungo il nervo sciatico.

 

Molti pazienti con diagnosi di GMT riferiscono anche di manifestare sintomi dolorosi quando si trovano a letto sulla regione dell'anca o dei glutei colpiti, nonché dolore, disagio, rigidità e debolezza durante la notte e al risveglio al mattino. Inoltre, se la DBS progredisce oltre la fase iniziale, la borsa dell'anca può infiammarsi, un altro problema di salute noto come borsite trocanterica, che può anche causare gonfiore, tenerezza, arrossamento o calore nell'anca. Nelle persone con fibromialgia, il dolore e il disagio diffusi causati dall'infiammazione della condizione possono anche causare sintomi GMT.

 

Il ruolo del muscolo gluteo medio è quello di contrarre l'anca portante durante la camminata e la corsa. Quando questo muscolo piccolo e meno noto si innesca, i flessori dell'anca si rilasciano e viceversa. Tuttavia, quando il tendine si infiamma a causa di una lesione o di una condizione sottostante aggravata, come la fibromialgia, il gluteo medio può non attivarsi in modo appropriato, ecco perché il termine "culo morto" viene utilizzato come nome alternativo per questo problema di salute. Le persone sedute per lunghi periodi di tempo possono causare la contrazione dei flessori dell'anca e il mancato allungamento prima che le attività fisiche possano causare DBS.

 

Inoltre, uno scarso controllo dei glutei o dei glutei e della muscolatura dell'anca causa uno stress eccessivo sul tendine e / o sul muscolo del gluteo medio. Diversi atleti, in particolare i corridori, generalmente evitano di utilizzare l'allenamento incrociato e il sollevamento pesi per aiutare a rafforzare i muscoli più grandi che supportano il bacino durante la corsa, tuttavia, i tendini ei muscoli più piccoli dell'anca e dei glutei possono assumere la pressione in eccesso. Se non trattata, la tendinopatia del gluteo medio (GMT) o la sindrome del culo morto (DBS) può portare a complicazioni, tra cui la borsite trocanterica, la sindrome della banda IT e la fascite plantare, tra gli altri problemi di salute.

 

Diagnosi differenziale di dolore e disagio all'anca

ï ¿½ ï ¿½

La fibromialgia è un dolore e un disagio diffusi in tutto il corpo umano. Le persone con questa condizione dolorosa possono sperimentare una varietà di sintomi, tra cui la sciatica o il dolore del nervo sciatico. I medici e gli esperti di medicina funzionale ritengono che la fibromialgia possa aggravare il modo in cui il corpo umano percepisce sensazioni dolorose influenzando il modo in cui il cervello umano elabora i segnali del dolore. Fibromialgia e sciatica sono due condizioni ben note che possono comunemente coesistere insieme. Tuttavia, molti pazienti affetti da fibromialgia hanno anche riportato di avere una tendinopatia glutea media (GMT) o una sindrome del calcio morto (DBS), un problema di salute doloroso causato dall'infiammazione dei tendini nel muscolo medio gluteo. Poiché la fibromialgia è spesso associata ad una maggiore infiammazione e sintomi dolorosi, il GMT o la DBS e la sciatica possono comunemente svilupparsi insieme. - Dr. Alex Jimenez DC, CCST Insight

 


ï ¿½

Rivista di fibromialgia

 

Fibromyalgia Magazine April 2019

 


 

Le persone con fibromialgia avvertono dolore e disagio diffusi a causa delle loro condizioni mediche, tuttavia, i professionisti del settore sanitario hanno dimostrato che la fibromialgia può anche causare altri sintomi e problemi di salute, come la sciatica, il dolore del nervo sciatico e la tendinopatia glutea. Lo scopo dell'articolo sopra era di dimostrare e confrontare i sintomi della fibromialgia, della sciatica e della tendinopatia glutea. Lo scopo delle nostre informazioni è limitato a problemi di salute chiropratica, muscoloscheletrica e nervosa, nonché articoli di medicina funzionale, argomenti e discussioni. Per discutere ulteriormente l'argomento di cui sopra, non esitate a chiedere al Dr. Alex Jimenez o contattaci a 915-850-0900 .

 

A cura del Dr. Alex Jimenez

 


 

Discussione aggiuntiva degli argomenti: grave sciatica

 

Mal di schienaè una delle cause più diffuse di disabilità e di giornate di lavoro perse in tutto il mondo. Il dolore alla schiena si attribuisce alla seconda ragione più comune per le visite mediche, superata solo dalle infezioni delle alte vie respiratorie. Circa l'80% della popolazione sperimenterà dolore alla schiena almeno una volta nella vita. La colonna vertebrale è una struttura complessa composta da ossa, articolazioni, legamenti e muscoli, tra gli altri tessuti molli. Lesioni e / o condizioni aggravate, come dischi erniciati, può eventualmente portare a sintomi di sciatica o dolore al nervo sciatico. Gli infortuni sportivi o gli incidenti automobilistici sono spesso la causa più frequente di sintomi dolorosi, tuttavia, a volte il più semplice dei movimenti può avere questi risultati. Fortunatamente, opzioni di trattamento alternative, come la cura chiropratica, possono aiutare ad alleviare il dolore del nervo sciatico o la sciatica, attraverso l'utilizzo di aggiustamenti spinali e manipolazioni manuali, migliorando in definitiva il sollievo dal dolore.

 


ï ¿½

 

Formule per il supporto alla metilazione

 

Formule Xymogen - El Paso, TX

 

XYMOGEN s Le formule professionali esclusive sono disponibili tramite professionisti sanitari selezionati. La vendita e lo sconto su Internet delle formule XYMOGEN sono severamente vietati.

 

Orgogliosamente, Il dottor Alexander Jimenez rende le formule XYMOGEN disponibili solo per i pazienti sotto la nostra cura.

 

Si prega di chiamare il nostro ufficio in modo da poter assegnare una consulenza medica per l'accesso immediato.

 

Se sei un paziente di Injury Medical & Chiropractic Clinica, puoi chiedere informazioni su XYMOGEN chiamando 915-850-0900.

xymogen el paso, tx

 

Per vostra comodità e revisione del XYMOGEN prodotti si prega di rivedere il seguente link. *XYMOGEN-Catalog-Scaricare ï ¿½

 

* Tutte le precedenti politiche XYMOGEN rimangono rigorosamente in vigore. ï ¿½

 


 

ï ¿½

Fibromialgia e Sciatica vs Sindrome di Piriforme

Fibromialgia e Sciatica vs Sindrome di Piriforme

La fibromialgia e la sciatica sono due problemi di salute ben noti che possono comunemente verificarsi apparentemente nello stesso momento nelle persone, tuttavia, questi possono anche richiedere frequentemente approcci terapeutici diversi per aiutare a gestire i loro sintomi dolorosi. La fibromialgia è caratterizzata da dolore diffuso in numerose regioni del corpo umano. Per quanto complessi possano essere la diagnosi e il trattamento per la fibromialgia, è fondamentale che i pazienti siano consapevoli di qualsiasi altra condizione che potrebbe successivamente svilupparsi a causa dei sintomi dolorosi di questi noti problemi di salute.

 

La sciatica, nota anche come dolore al nervo sciatico, è un insieme di sintomi piuttosto che una singola condizione ed è uno dei problemi di salute più comuni a coesistere insieme alla fibromialgia. In questo caso, una condizione non causa necessariamente l'altra, tuttavia, possono fondamentalmente essere presenti insieme. I pazienti con fibromialgia dovrebbero capire come la sciatica ei suoi sintomi caratteristici possono influenzare la loro salute e il loro benessere generale. Molte persone con fibromialgia possono successivamente sviluppare altri problemi di salute quando questi sintomi dolorosi si sovrappongono ad altre condizioni, come la sindrome del piriforme.

 

Sindrome di Piriformis vs Sciatica e Fibromialgia

 

Le persone con dolore al nervo sciatico, o sciatica, riferiranno spesso di provare dolore e disagio, sensazioni di formicolio e intorpidimento ovunque lungo il nervo sciatico. Il nervo sciatico è il nervo più lungo e più grande del corpo umano, che viaggia dalla parte bassa della schiena all'anca e ai glutei, fino alle cosce, alle ginocchia, alle gambe e ai piedi. Gli operatori sanitari possono eseguire una serie di valutazioni e test per determinare l'origine dei sintomi di un paziente. Le persone con fibromialgia e sciatica possono anche sperimentare un altro problema di salute comune noto come sindrome del piriforme.

 

Diagramma della sindrome piriforme 2 | Chiropratico di El Paso, TX

 

La sciatica è causata dalla compressione o dall'impingement del nervo sciatico, spesso a causa di un'ernia del disco. La sindrome del piriforme può causare sciatica quando uno spasmo muscolare piriforme irrita il nervo sciatico. Il piriforme è un muscolo che si estende dalla parte anteriore del sacro, o l'osso a forma di triangolo tra le due ossa iliache nel bacino, attraverso il nervo sciatico e nella parte superiore del femore, o l'osso grande nella parte superiore della gamba. Il muscolo piriforme è fondamentale perché permette alle cosce di muoversi da un lato all'altro. Quando una lesione o una condizione sottostante fa sì che il muscolo piriforme comprima o colpisca il nervo sciatico a causa di irritazione e / o infiammazione, il risultato finale è tipicamente la sindrome del piriforme.

 

Diagramma di sciatica 1 | Chiropratico di El Paso, TX ï ¿½

 

La sciatica è il sintomo più comune associato alla sindrome del piriforme. Altri sintomi comuni associati alla sindrome piriforme includono sensazioni di formicolio e intorpidimento, tenerezza muscolare, dolore e disagio mentre si è seduti o si sono impegnati in attività fisiche e difficoltà a sedersi comodamente. Poiché la fibromialgia causa dolore e infiammazione diffusi, è anche fondamentale per le persone con fibromialgia rivolgersi immediatamente a un medico per diagnosticare tutti i loro sintomi ed escludere la possibilità che i loro sintomi di sciatica siano dovuti alla sindrome del piriforme o a qualsiasi altro problema di salute.

 

Diagramma fibromialgia 3 | Chiropratico di El Paso, TX

 

 

Come accennato in precedenza, la sciatica, o dolore al nervo sciatico, è una condizione medica o piuttosto una collezione di sintomi che provoca dolore e disagio ovunque lungo l'intera lunghezza del nervo sciatico. Sia per chi soffre di fibromialgia che per chi ha problemi di salute da solo, il dolore e il disagio si manifestano generalmente su uno o entrambi i lati dei fianchi, glutei e cosce, dove si irradierà quindi sulla parte posteriore della gamba, delle ginocchia e dei piedi. In alcuni casi, altri sintomi comuni possono manifestarsi lungo gli arti inferiori, comprese sensazioni di formicolio, sensazioni di bruciore, intorpidimento e debolezza.

 

Il dolore del nervo sciatico è più frequentemente causato da un disco scivolato, un disco sporgente, un'ernia del disco o qualsiasi altro problema di salute che alla fine causa dolore e disagio ai nervi, come la fibromialgia. Quando la sciatalgia dovuta a sindrome da piriforme e / o un'altra condizione medica è vissuta da chi soffre di fibromialgia, può essere difficile per gli operatori sanitari trovare la vera fonte dei loro sintomi dolorosi. Inoltre, i sintomi associati al dolore del nervo sciatico e alla sindrome piriforme sono generalmente gli stessi per chi soffre di fibromialgia, tuttavia, le cause più comuni potrebbero non essere responsabili dei sintomi.

 

Diagnosi differenziale nel dolore dell'anca

 

Diagnosi differenziale Anca prossimale ï ¿½

 

La fibromialgia è caratterizzata da dolore e disagio diffusi in tutto il corpo umano. Le persone con questo problema di salute dolorosa possono sperimentare una varietà di sintomi, tra cui dolore al nervo sciatico o sciatica. Gli operatori sanitari ritengono che la fibromialgia possa aumentare il modo in cui il corpo umano sperimenta sensazioni dolorose influenzando il modo in cui il cervello elabora i segnali del dolore. Fibromialgia e sciatica sono due condizioni ben note che possono comunemente coesistere insieme. Tuttavia, molti malati di fibromialgia hanno riportato la sindrome piriforme, una condizione causata dal muscolo piriforme che irrita il nervo sciatico. Poiché la fibromialgia può spesso essere associata ad un aumento del dolore e dell'infiammazione, questi sintomi dolorosi e problemi di salute possono infine verificarsi. - Dr. Alex Jimenez DC, CCST Insight

ï ¿½

Rivista di fibromialgia

 

ï ¿½ Fibromyalgia Magazine April 2019
ï ¿½

 


 

Le persone con fibromialgia avvertono dolore e disagio diffusi a causa delle loro condizioni mediche, tuttavia, i professionisti del settore sanitario hanno dimostrato che la fibromialgia può anche causare altri sintomi e problemi di salute, come la sciatica, il dolore al nervo sciatico e la sindrome piriforme. Lo scopo dell'articolo sopra era di dimostrare e confrontare i sintomi della fibromialgia e della sciatica versus la sindrome del piriforme. Lo scopo delle nostre informazioni è limitato a problemi di salute chiropratica, muscoloscheletrica e nervosa, nonché articoli di medicina funzionale, argomenti e discussioni. Per discutere ulteriormente l'argomento di cui sopra, non esitate a chiedere al Dr. Alex Jimenez o contattaci a 915-850-0900 .

 

A cura del Dr. Alex Jimenez

 


 

Discussione aggiuntiva degli argomenti: grave sciatica

 

Mal di schienaè una delle cause più diffuse di disabilità e di giornate di lavoro perse in tutto il mondo. Il dolore alla schiena si attribuisce alla seconda ragione più comune per le visite mediche, superata solo dalle infezioni delle alte vie respiratorie. Circa l'80% della popolazione sperimenterà dolore alla schiena almeno una volta nella vita. La colonna vertebrale è una struttura complessa composta da ossa, articolazioni, legamenti e muscoli, tra gli altri tessuti molli. Lesioni e / o condizioni aggravate, come dischi erniciati, può eventualmente portare a sintomi di sciatica o dolore al nervo sciatico. Gli infortuni sportivi o gli incidenti automobilistici sono spesso la causa più frequente di sintomi dolorosi, tuttavia, a volte il più semplice dei movimenti può avere questi risultati. Fortunatamente, opzioni di trattamento alternative, come la cura chiropratica, possono aiutare ad alleviare il dolore del nervo sciatico o la sciatica, attraverso l'utilizzo di aggiustamenti spinali e manipolazioni manuali, migliorando in definitiva il sollievo dal dolore.

 

ï ¿½



 

Formule per il supporto alla metilazione

Formule Xymogen - El Paso, TX

 

XYMOGEN s Le formule professionali esclusive sono disponibili tramite professionisti sanitari selezionati. La vendita e lo sconto su Internet delle formule XYMOGEN sono severamente vietati.

Orgogliosamente, Il dottor Alexander Jimenez rende le formule XYMOGEN disponibili solo per i pazienti sotto la nostra cura.

 

Si prega di chiamare il nostro ufficio in modo da poter assegnare una consulenza medica per l'accesso immediato.

Se sei un paziente di Injury Medical & Chiropractic Clinica, puoi chiedere informazioni su XYMOGEN chiamando 915-850-0900.

xymogen el paso, tx

 

Per vostra comodità e revisione del XYMOGEN prodotti si prega di rivedere il seguente link. *XYMOGEN-Catalog-Scaricare ï ¿½

* Tutte le precedenti politiche XYMOGEN rimangono rigorosamente in vigore. ï ¿½

 


 

ï ¿½ ï ¿½

Sintomi associati alla fibromialgia

Sintomi associati alla fibromialgia

Sciatica e fibromialgia

La fibromialgia è un disturbo caratterizzato da dolore muscoloscheletrico diffuso che è anche generalmente accompagnato da problemi di affaticamento, sonno, memoria e salute dell'umore. I sintomi più comuni associati alla fibromialgia includono dolore muscolare e tenerezza, tuttavia, molte persone con questa condizione dolorosa sperimentano anche la sciatica, una raccolta di sintomi caratterizzati da dolore, disagio, sensazioni di formicolio e intorpidimento lungo la lunghezza del nervo sciatico nella parte inferiore indietro.

 

Poiché la fibromialgia può causare sintomi dolorosi in diverse regioni del corpo umano, a molte persone con fibromialgia possono essere diagnosticati anche altri problemi di salute che possono sovrapporsi ai loro sintomi attuali, come la sciatica. È essenziale che i pazienti richiedano cure mediche immediate da un professionista sanitario per ricevere una diagnosi corretta di tutti i loro sintomi poiché questi altri problemi di salute possono generalmente richiedere approcci terapeutici diversi.

 

La sciatica è uno dei problemi di salute più comuni a coesistere con la fibromialgia. La fibromialgia non causa necessariamente sciatica o dolore al nervo sciatico, tuttavia, questi possono alla fine coesistere. È anche essenziale per le persone con fibromialgia capire cos'è la sciatica e come questi sintomi dolorosi possono influenzare la loro salute e il loro benessere. Gli operatori sanitari ritengono che la fibromialgia amplifichi le sensazioni dolorose influenzando il modo in cui il cervello umano elabora i segnali del dolore. Inoltre, la fibromialgia può influenzare una varietà di altre strutture e funzioni del corpo umano, come il tratto gastrointestinale.

 

Fibromialgia e problemi di digestione

 

Insieme al dolore e alla tenerezza muscolare, i pazienti con questo disturbo doloroso sperimentano anche problemi di salute dell'apparato digerente. Circa il 70% delle persone con fibromialgia soffre di sintomi della sindrome dell'intestino irritabile, tra cui gas, gonfiore, costipazione e diarrea. Sebbene le cause dei problemi di salute della digestione e della fibromialgia siano sconosciute, gli operatori sanitari hanno dimostrato che esiste un'innegabile connessione tra fibromialgia e problemi di salute dell'apparato digerente.

 

Il sistema gastrointestinale, o GI, è costituito da diverse parti fondamentali tra cui l'esofago, lo stomaco, l'intestino tenue e l'intestino. Quando la digestione rallenta o un'intolleranza alimentare, descritta più dettagliatamente di seguito, interrompe il naturale processo di digestione, una catena di eventi può causare dolore e disagio, tra gli altri sintomi, in tutto il tratto gastrointestinale o gastrointestinale. I pazienti con fibromialgia segnalano comunemente problemi digestivi frustranti, come:

 

  • Reflusso acido. Quando i succhi gastrici non vengono utilizzati nello stomaco, possono spesso risalire attraverso l'esofago, causando bruciore di stomaco o una sensazione dolorosa al petto, nota come reflusso acido.
  • Cramping e costipazione. Quando il processo di peristalsi, o le contrazioni muscolari lisce che muovono il cibo attraverso il tratto gastrointestinale, viene colpito a causa dell'irritazione dell'intestino, può iniziare a crampi e impedire il movimento dei rifiuti attraverso l'intestino, causando crampi e stitichezza.
  • Diarrea. Quando il processo digestivo rallenta o si ferma, il cibo non digerito può spostarsi dallo stomaco e nell'intestino, dove può irritare il rivestimento del colon e produrre sintomi di IBS, come la diarrea.
  • Gas. Il cibo più lungo rimane nello stomaco e nell'intestino, più a lungo i batteri GI naturali devono abbattere i composti e più gas metano viene prodotto dal metabolismo dei batteri, con conseguente produzione di gas.

 

Studi di ricerca hanno utilizzato scansioni cerebrali per dimostrare le risposte fisiologiche dei pazienti con sindrome dell'intestino irritabile, o IBS, e pazienti con fibromialgia. Secondo gli studi di ricerca, entrambi i gruppi di pazienti hanno dimostrato risposte neurologiche più elevate al dolore. Anche i pazienti con IBS e fibromialgia hanno dimostrato una maggiore consapevolezza del dolore. A causa dell'attività cerebrale simile allo stimolo del dolore, i ricercatori sospettano che i due problemi di salute possano condividere le cause sottostanti.

 

Molte persone con fibromialgia riferiscono spesso che alcuni tipi di alimenti irritano lo stomaco o esacerbano i sintomi della fibromialgia. I latticini e il glutine, tra gli altri alimenti, possono peggiorare la fibromialgia. Molte persone hanno intolleranze alimentari che possono essere difficili da diagnosticare. Un'altra spiegazione comune per i problemi di digestione dei pazienti con fibromialgia coinvolge il sistema nervoso autonomo, che è responsabile della regolazione della struttura e della funzione degli organi interni.

 

Questo sistema nervoso autonomo è costituito da due sottosistemi: il sistema nervoso simpatico e il sistema nervoso parasimpatico, che raramente lavorano insieme simultaneamente. Nei pazienti con fibromialgia, il sistema nervoso simpatico, che è in gran parte responsabile dell'aumento della pressione arteriosa, della frequenza cardiaca e dell'adrenalina, è quasi sempre attivo, fa sì che il sistema parasimpatico, che è in gran parte responsabile del rilassamento e della digestione, diventi inattivo. Fortunatamente, i pazienti con fibromialgia e i suoi sintomi associati come la sciatica e problemi digestivi, possono trovare sollievo attraverso il trattamento.

ï ¿½

I pazienti con fibromialgia spesso manifestano dolore e disagio diffusi, tuttavia, studi di ricerca hanno dimostrato una connessione tra altri sintomi e problemi di salute, come la sciatica e problemi digestivi. Lo scopo del seguente articolo è quello di educare e discutere di come la fibromialgia possa essere collegata ad altri sintomi come la sciatica e la sindrome dell'intestino irritabile, tra gli altri problemi digestivi. Comprendendo come questi sintomi e problemi di salute sono associati alla fibromialgia, i pazienti e i medici possono trattare in modo sicuro ed efficace questa condizione dolorosa e i suoi sintomi. - Dr. Alex Jimenez DC, CCST Insight

 


 

Trattamenti non invasivi per la lombalgia cronica

CURA NON INVASIVA PER LBP CRONICO
ï ¿½

 


 

La fibromialgia è una malattia caratterizzata da dolore muscoloscheletrico diffuso accompagnato da una varietà di sintomi. Molte persone con questa condizione dolorosa sperimentano anche sciatalgia e problemi digestivi. Lo scopo delle nostre informazioni è limitato a problemi di salute chiropratica, muscoloscheletrica e nervosa, nonché articoli di medicina funzionale, argomenti e discussioni. Per discutere ulteriormente l'argomento di cui sopra, non esitate a chiedere al Dr. Alex Jimenez o contattaci a 915-850-0900 .

 

A cura del Dr. Alex Jimenez

 


 

Discussione aggiuntiva degli argomenti: grave sciatica

 

Mal di schienaè una delle cause più diffuse di disabilità e di giornate di lavoro perse in tutto il mondo. Il dolore alla schiena si attribuisce alla seconda ragione più comune per le visite mediche, superata solo dalle infezioni delle alte vie respiratorie. Circa l'80% della popolazione sperimenterà dolore alla schiena almeno una volta nella vita. La colonna vertebrale è una struttura complessa composta da ossa, articolazioni, legamenti e muscoli, tra gli altri tessuti molli. Lesioni e / o condizioni aggravate, come dischi erniciati, può eventualmente portare a sintomi di sciatica o dolore al nervo sciatico. Gli infortuni sportivi o gli incidenti automobilistici sono spesso la causa più frequente di sintomi dolorosi, tuttavia, a volte il più semplice dei movimenti può avere questi risultati. Fortunatamente, opzioni di trattamento alternative, come la cura chiropratica, possono aiutare ad alleviare il dolore del nervo sciatico o la sciatica, attraverso l'utilizzo di aggiustamenti spinali e manipolazioni manuali, migliorando in definitiva il sollievo dal dolore.

 

ï ¿½


 

Formule per il supporto alla metilazione

 

Formule Xymogen - El Paso, TX

 

XYMOGEN s Le formule professionali esclusive sono disponibili tramite professionisti sanitari selezionati. La vendita e lo sconto su Internet delle formule XYMOGEN sono severamente vietati.

 

Orgogliosamente, Il dottor Alexander Jimenez rende le formule XYMOGEN disponibili solo per i pazienti sotto la nostra cura.

 

Si prega di chiamare il nostro ufficio in modo da poter assegnare una consulenza medica per l'accesso immediato.

 

Se sei un paziente di Injury Medical & Chiropractic Clinica, puoi chiedere informazioni su XYMOGEN chiamando 915-850-0900.

 

xymogen el paso, tx

 

Per vostra comodità e revisione del XYMOGEN prodotti si prega di rivedere il seguente link. *XYMOGEN-Catalog-Scaricare ï ¿½

 

* Tutte le precedenti politiche XYMOGEN rimangono rigorosamente in vigore. ï ¿½

 


 

ï ¿½

Benefici delle tecniche di auto-cura per TMD e fibromialgia

Benefici delle tecniche di auto-cura per TMD e fibromialgia

Sebbene i dispositivi orali, come le stecche e le protezioni morso, siano i trattamenti più diffusi per il dolore facciale associato a disordini temporomandibolari, o TMD, i pazienti hanno scoperto che questi rimedi sono spesso meno efficaci delle tecniche di auto-cura, come esercizi alla mascella o impacchi caldi , secondo un nuovo studio di ricerca pubblicato da ricercatori della New York University (NYU) College of Dentistry di New York City.

Lo studio di ricerca, pubblicato sulla rivista Clinical Oral Investigations, dimostra che le tecniche di auto-cura dovrebbero essere utilizzate principalmente per aiutare a trattare i disordini temporomandibolari muscolari o la TMD.

La TMD, a volte nota come TMJ dopo l'articolazione temporo-mandibolare, è una raccolta di condizioni dolorose prevalenti che si sviluppano nell'articolazione della mandibola e nei muscoli circostanti. Il disturbo temporomandibolare miofasciale, o mTMD, è una condizione muscolare che colpisce oltre il 10 delle donne. Gli individui con TMD spesso soffrono di altre condizioni di dolore cronico. Studi di ricerca hanno rilevato che 7 rispetto alla percentuale di 18 di persone con TMD presenta anche fibromialgia, una condizione caratterizzata da dolore diffuso.

Trattamenti per TMD e fibromialgia

Dentisti e pazienti utilizzano un assortimento di trattamenti per aiutare a gestire il dolore del viso, come dispositivi orali come stecche e tutori, medicine contro il dolore, compresi farmaci anti-infiammatori non steroidei e metodi di cura personale come esercizi per le mascelle e impacchi caldi.

I dispositivi orali sono un trattamento di prima linea prevalente per TMD, indipendentemente dalle misure dei risultati degli studi di ricerca riguardo ai loro vantaggi, ha affermato Vivian Santiago, Ph.D., MPH, scienziato di ricerca presso il Dipartimento di Patologia orale e maxillo-facciale, Radiologia e Medicina NYU College of Dentistry e autore principale dello studio di ricerca.

"Sebbene sia stato scoperto che i tutori orali hanno alcuni benefici, non è stato ancora riscontrato che abbiano lo stesso successo per i pazienti che hanno dolore diffuso durante il trattamento mTMD," lei spiegò.

In questo studio di ricerca, i ricercatori hanno valutato quali rimedi non medicinali le donne con mTMD hanno utilizzato per gestire il loro dolore e come i pazienti di successo percepivano questi rimedi. I ricercatori hanno intervistato un totale di donne 125 tra cui donne 26 che presentavano fibromialgia e mTMD, in modo da scoprire se il trattamento differiva per i pazienti.

I trattamenti più frequenti riportati sono stati i dispositivi orali (utilizzati da 59 per cento dei partecipanti), la terapia fisica (utilizzata da 54 per cento dei partecipanti) e gli esercizi a casa della mascella (utilizzati da 34 per cento dei partecipanti). I trattamenti meno frequenti riportati sono stati l'agopuntura (utilizzata da 20 per cento), la cura chiropratica (utilizzata da 18 per cento), l'iniezione del punto trigger (utilizzata da 14 per cento), lo yoga (utilizzato da 7 per cento) e la meditazione (utilizzata da 6 per cento). I partecipanti hanno usato frequentemente più di un trattamento.

I partecipanti hanno riportato il maggior miglioramento nel loro dolore da ben note tecniche di auto-cura, come esercizi alla mascella, yoga, meditazione, massaggi e impacchi caldi, con una percentuale di 84 che riporta che queste tecniche hanno aiutato a ridurre i sintomi dolorosi. Solo il 64 percento dei partecipanti che hanno utilizzato i dispositivi orali ha riferito di aver contribuito a migliorare il proprio dolore. Circa la percentuale di 11 delle donne che hanno usato dispositivi orali ha dichiarato che queste hanno peggiorato il loro dolore, un'area che merita ulteriori studi di ricerca.

I dispositivi orali non sono riusciti a superare le tecniche di auto-cura nel migliorare il dolore facciale, secondo Karen Raphael, Ph.D., professore presso il Dipartimento di Patologia, Radiologia e Medicina Orale e Maxillo-Facciale presso il NYU College of Dentistry, e coautore dello studio di ricerca.

“Le nostre misurazioni dei risultati incoraggiano l'utilizzo di tecniche di auto-cura come prima linea di trattamento per mTMD prima di considerare interventi più costosi ”, ha affermato Raphael.

I ricercatori non hanno trovato differenze sostanziali tra i file quantità di rimedi segnalati da donne con e senza fibromialgia. Mentre l'uso di opzioni di trattamento alternative per mTMD è stato segnalato tra le donne con fibromialgia, ulteriori studi di ricerca sono ancora necessari. Il sollievo dal dolore tendeva a essere maggiore attraverso l'uso di tecniche di auto-cura nelle donne with e senza fibromialgia.

"Mentre la fibromialgia viene diagnosticata da un professionista sanitario, come un reumatologo, la TMD viene tipicamente diagnosticata e curata da un dentista", ha affermato Santiago. "Il nostro studio di ricerca dimostra che i dentisti devono chiedere ai pazienti con dolore facciale se hanno anche dolore cronico diffuso perché questo potrebbe fornire ulteriori informazioni per aiutare a pianificare il loro trattamento".

Dr Jimenez White Coat

La fibromialgia è un problema di salute caratterizzato da dolore cronico diffuso accompagnato da affaticamento, sonno, memoria e problemi di umore. La fibromialgia è stata associata a una varietà di altri problemi di salute, come la TMD e / o l'ATM. Gli individui con questo disturbo doloroso possono spesso lottare per impegnarsi nelle loro attività fisiche quotidiane. Come chiropratico qualificato ed esperto, ho aiutato a curare numerosi pazienti con fibromialgia. È importante per i pazienti sapere che non sono soli quando si tratta di curare i loro sintomi dolorosi. La cura chiropratica è un'opzione di trattamento alternativo che può aiutare a trattare una varietà di problemi di salute, tra cui la fibromialgia.

Dr. Alex Jimenez DC, CCST Insight

Questa immagine ha un attributo alt vuoto; il suo nome file è image-3.png

Acquista ora Include spedizione gratuita.png

Lo scopo delle nostre informazioni è limitato alla chiropratica, problemi di salute spinale e articoli di medicina funzionale, argomenti e discussioni. Per discutere ulteriormente l'argomento di cui sopra, non esitate a chiedere al Dr. Alex Jimenez o contattaci a 915-850-0900 .

A cura di Dr. Alex Jimenez

Pulsante Green Call Now H .png

Discussione aggiuntiva sull'argomento: dolore alla schiena acuto

Mal di schiena è una delle più diffuse cause di disabilità e giornate perse al lavoro in tutto il mondo. Il mal di schiena attribuisce la seconda ragione più comune per le visite mediche, superate solo dalle infezioni delle alte vie respiratorie. Circa il 80 percento della popolazione subirà dolore alla schiena almeno una volta nella vita. La colonna vertebrale è una struttura complessa composta da ossa, articolazioni, legamenti e muscoli, tra gli altri tessuti molli. Lesioni e / o condizioni aggravate, come dischi erniciati, può eventualmente portare a sintomi di mal di schiena. Le lesioni sportive o gli incidenti automobilistici sono spesso la causa più frequente di mal di schiena, tuttavia a volte il più semplice dei movimenti può avere risultati dolorosi. Fortunatamente, le opzioni di trattamento alternative, come la cura chiropratica, possono aiutare ad alleviare il mal di schiena attraverso l'uso di aggiustamenti spinali e manipolazioni manuali, in definitiva migliorando il sollievo dal dolore.

Formule Xymogen - El Paso, TX

XYMOGEN s Le formule professionali esclusive sono disponibili tramite professionisti sanitari selezionati. La vendita e lo sconto su Internet delle formule XYMOGEN sono severamente vietati.

Con orgoglio, Il dottor Alexander Jimenez rende le formule XYMOGEN disponibili solo per i pazienti sotto la nostra cura.

Si prega di chiamare il nostro ufficio in modo da poter assegnare una consulenza medica per l'accesso immediato.

Se sei un paziente di Clinica medica e chiropratica per lesioni, puoi chiedere informazioni su XYMOGEN chiamando 915-850-0900.

xymogen el paso, tx

Per vostra comodità e revisione del XYMOGEN prodotti si prega di rivedere il seguente link. *XYMOGEN-Catalog-Scaricare

* Tutte le politiche XYMOGEN sopra riportate rimangono rigorosamente in vigore.

***

Come la cura chiropratica aiuta ad alleviare la fibromialgia

Come la cura chiropratica aiuta ad alleviare la fibromialgia

In realtà mi sento subito bene, solo perché so di cosa ho bisogno e sa come prendermi cura del mio particolare infortunio. Quindi, di solito sono bravo ad andare, il giorno dopo, dopo essere stato riallineato. Senza ombra di dubbio. Mi piace il modo in cui tratta i suoi pazienti, mi piace il modo in cui mi tratta e lui lo fa per me. Consiglierei Dr. Jimenez a chiunque. Lui è incredibile. Lui è fantastico. E penso che possa individuare quasi tutti i problemi che potresti avere. - Carlos Hermosillo

 

La stragrande maggioranza delle persone è in grado di affrontare un po 'di dolore. Alcune persone possono spesso sperimentare l'esasperazione occasionale di esagerare con il loro allenamento in palestra o forse alcune persone hanno sperimentato quell'improvvisa fitta di colpire gli stinchi sul materasso, tuttavia, il più delle volte, questi sintomi possono essere facilmente eliminati con l'uso di un farmaco antinfiammatorio da banco e / o farmaci e possono riprendere la loro vita di tutti i giorni come al solito. Ma quando il dolore è molto più diffuso in tutto il corpo e inizia ad essere accompagnato da stanchezza, cambiamenti di umore e schemi di sonno, queste persone potrebbero avere a che fare con un problema di salute più serio: fibromialgia.

 

Cos'è la fibromialgia?

 

La fibromialgia è un termine medico utilizzato per descrivere un gruppo di sintomi, piuttosto che una singola condizione. Normalmente, qualcuno che sta sperimentando stanchezza debilitante, aree tenere intorno al loro corpo, cambiamenti di umore o dolore muscolare, può essere caratterizzato come sintomi comuni associati a questa particolare malattia. Anche se molti operatori sanitari non sono ancora sicuri su cosa causa la fibromialgia, la maggior parte crede che il dolore sia dovuto a un sistema nervoso simpatico iperattivo, la parte del corpo umano che attiva la lotta o la risposta al volo. Una grande quantità di individui sperimenta sintomi dopo un evento traumatico fisicamente o emotivamente. Altre persone iniziano ad avere dolore dopo periodi di depressione cronica o ansia, mentre altri hanno sintomi che crescono gradualmente nel tempo. È stato dimostrato che la fibromialgia ha un impatto su più donne rispetto agli uomini e nel caso in cui abbiano un parente con la malattia, sono più propensi a svilupparla anche.

 

Come viene trattata la fibromialgia?

 

Poiché la fibromialgia non è considerata una singola malattia ma piuttosto una raccolta di sintomi e poiché la causa è sconosciuta, non esiste attualmente una cura nota per la fibromialgia. Invece, gli operatori sanitari generalmente si concentrano sul miglioramento e sulla gestione dei sintomi, in genere prescrivendo farmaci antidolorifici e / o farmaci. Frequentemente, nel caso in cui il sistema nervoso simpatico risponde a farmaci / farmaci, il dolore diminuirà. Gli operatori sanitari di solito prescrivono una combinazione di farmaci antidolorifici e / o farmaci, antidepressivi o farmaci anti-sequestro per ottenere questo tipo di regolamento e alleviare i sintomi. Tuttavia, questo approccio terapeutico allevia temporaneamente i sintomi associati alla fibromialgia invece di trattare il problema di salute alla fonte. La cura chiropratica è un'opzione di trattamento alternativa sicura ed efficace che si concentra sulla diagnosi, il trattamento e la prevenzione di una varietà di lesioni e condizioni associate al sistema muscolo-scheletrico e nervoso.

 

Dr-Jimenez_White-Coat_01.png

Insight di Dr. Alex Jimenez

Molti pazienti con fibromialgia cercano cure chiropratiche per aiutare ad alleviare il dolore al collo, mal di schiena e crampi alle gambe che sono spesso sintomi comuni associati a questa sindrome. Studi di ricerca hanno anche dimostrato che aggiustamenti spinali e manipolazioni manuali possono aiutare ad alleviare il dolore cronico. Uno studio ha valutato l'efficacia della cura chiropratica per alleviare i sintomi legati alla fibromialgia. Le misure di esito hanno dimostrato una diminuzione del dolore e dell'affaticamento nonché un aumento della qualità del sonno dei pazienti. Un chiropratico specializzato in pazienti con fibromialgia può correggere attentamente l'allineamento della colonna vertebrale, alleviando il dolore cronico associato alla fibromialgia.

 

Cura chiropratica per fibromialgia

 

Sebbene la fibromialgia non possa essere curata, uno dei modi più noti per gestire e migliorare i sintomi è con la cura chiropratica. La cura chiropratica può aiutare ad alleviare il dolore della fibromialgia correggendo accuratamente eventuali disallineamenti o sublussazioni della colonna vertebrale, attraverso l'uso di aggiustamenti spinali e manipolazioni manuali. Una serie di studi di ricerca hanno anche dimostrato che altre tecniche di trattamento, come l'esercizio aerobico insieme ad attività di rafforzamento posturale, che non solo alleviano il dolore diffuso, ma aumentano anche i livelli di energia, migliorano il sonno e migliorano l'umore. Attraverso un piano di trattamento appropriato, un chiropratico può aiutare a bilanciare la capacità del proprio corpo di controllare gli impulsi nervosi, alleviando così i sintomi della fibromialgia. Normalmente, la cura chiropratica può includere le seguenti tecniche di trattamento, oltre agli aggiustamenti spinali e alle manipolazioni manuali.

 

Esercizio cardiovascolare

 

Uno dei metodi migliori per alleviare il dolore diffuso potrebbe essere il movimento a basso impatto. Questo può includere esercizi e attività fisiche, come camminare su un tapis roulant, aerobica in acqua o altri esercizi volti a migliorare il flusso di sangue, ridurre lo sforzo e aumentare l'idoneità cardiovascolare. Un dottore in chiropratica, o chiropratica, può prescrivere un programma di attività fisica e fisica progettato per le tue abilità, al fine di alleviare il dolore e i sintomi della fibromialgia.

 

Rafforzamento muscolare e range di movimento

 

Se si soffre, la tendenza naturale del corpo umano è quella di proteggere l'area o di limitarne il movimento per paura di provocare un peggioramento. Questa mobilità limitata può indebolire le strutture e le funzioni muscolari sostanziali che limitano ulteriormente la tua mobilità e aumentano i tuoi livelli di stress. Questo circolo vizioso può essere migliorato solo lavorando per rafforzare i muscoli indeboliti e riunire il raggio di movimento nell'area che stavi proteggendo. Ma come puoi farlo se soffri? Un chiropratico combinerà esercizi speciali e attività fisiche insieme ad altri approcci di trattamento al fine di promuovere un recupero più rapido e ridurre i sintomi del dolore. Un chiropratico valuterà anche da vicino il paziente per assicurarsi che stia eseguendo i trattamenti giusti.

 

Modalità di alleviare il dolore

 

Un medico chiropratico, o chiropratico, comprende un gran numero di strumenti volti ad alleviare il dolore senza la necessità di farmaci e / o farmaci. Questi possono consistere in ghiaccio, calore, terapia dei punti trigger, stretching, massaggio, stimolazione elettrica o altri strumenti terapeutici che possono aiutare a limitare il dolore e riqualificare il corpo. Con l'esercizio concentrato insieme a un programma di esercizi cardiovascolari, è molto probabile che il tuo corpo riqualifichi senza provocare dolore diffuso. Che tu abbia una malattia che non può essere curata, come la fibromialgia, è molto probabile che ottenga sollievo nelle peggiori indicazioni attraverso opzioni di trattamento alternative. Contatta un operatore sanitario per programmare la tua valutazione e scoprire come possiamo portarti sulla strada del recupero. L'ambito delle nostre informazioni è limitato alla chiropratica e alle lesioni e condizioni della colonna vertebrale. Per discutere l'argomento, non esitate a chiedere al Dr. Jimenez o contattarci a 915-850-0900 .

 

A cura di Dr. Alex Jimenez

 

Green-Call-Now-Button-24H-150x150-2-3.png

 

Argomenti aggiuntivi: mal di schiena acuto

Mal di schiena è una delle cause prevalenti di disabilità e giornate perse al lavoro in tutto il mondo. Di fatto, il dolore alla schiena è stato attribuito come la seconda ragione più comune per le visite di un medico, superata solo dalle infezioni delle alte vie respiratorie. Circa il 80 percento della popolazione sperimenterà qualche tipo di dolore alla schiena almeno una volta nel corso della vita. La colonna vertebrale è una struttura complessa composta da ossa, articolazioni, legamenti e muscoli, tra gli altri tessuti molli. A causa di ciò, lesioni e / o condizioni aggravate, come dischi erniciati, può eventualmente portare a sintomi di mal di schiena. Le lesioni sportive o gli incidenti automobilistici sono spesso la causa più frequente di mal di schiena, tuttavia a volte il più semplice dei movimenti può avere risultati dolorosi. Fortunatamente, le opzioni di trattamento alternative, come la cura chiropratica, possono aiutare ad alleviare il mal di schiena attraverso l'uso di aggiustamenti spinali e manipolazioni manuali, in definitiva migliorando il sollievo dal dolore.

 

 

 

foto di blog di cartone animato grande notizie

 

ARGOMENTO PIÙ IMPORTANTE: Gestione del mal di schiena

 

Fibromialgia, 4 Ways Chiropractic Helps | El Paso, TX.

Fibromialgia, 4 Ways Chiropractic Helps | El Paso, TX.

fibromialgia è uno dei più comuni il dolore cronico condizioni negli Stati Uniti. Si ritiene che colpisca una persona su cinquanta solo negli Stati Uniti, secondo l'American College of Rheumatology.

Questa condizione è molto problematica perché è estremamente difficile da diagnosticare. È anche difficile da trattare perché tende ad essere una condizione cronica. Molti medici usano farmaci antidolorifici che trattano i sintomi, ma ci sono prove che dimostrano che il trattamento chiropratico è un modo molto efficace per trattare la fibromialgia, minimizzare il dolore e persino il controllo.

Cos'è la fibromialgia?

fibromialgia el paso tx.I medici non lo sanno davvero cos'è la fibromialgia o cosa la causa, ma i ricercatori ritengono che la condizione influenzi il modo in cui il cervello elabora il dolore, causandone l'amplificazione e la diffusione in tutto il corpo. I sintomi della fibromialgia comprendono dolore, sonno eccessivo, sbalzi d'umore, affaticamento, perdita di memoria, confusione e depressione. Sembra essere più prevalente nelle donne che negli uomini.

La condizione può svilupparsi improvvisamente dopo gravi stress psicologici o traumi fisici come infezioni o interventi chirurgici. Tuttavia, può anche svilupparsi gradualmente senza trigger noti. Spesso le persone che soffrono di fibromialgia hanno anche la sindrome dell'intestino irritabile, mal di testa da tensione, ansia, articolazione temporo-mandibolare (ATM) e depressione.

Modi 4 che i chiropratici possono aiutare i pazienti con fibromialgia

fibromialgia el paso tx.Ci sono quattro modi principali che un chiropratico può aiutare i pazienti con fibromialgia. La chiropratica si concentra sul benessere di tutto il corpo e ha dimostrato di essere molto efficace nel trattamento della condizione.

Regolazioni di Chiropratica

Questa tecnica chiropratica aiuta a riallineare il corpo e ristabilire la connessione tra il sistema nervoso e i nervi in ​​tutto il corpo. In sostanza, ripristina il sistema nervoso in modo che il cervello possa elaborare il dolore in modo più accurato. Nella fibromialgia si ritiene che il dolore sia causato dal fatto che il sistema nervoso centrale riceve segnali di dolore difettosi o imprecisi e il risultato è dolore sentito in tutto il corpo.

Fisioterapia

Questa è una parte importante del trattamento che il chiropratico consiglierà. La fibromialgia può causare forti dolori muscolari e il paziente smette di muoversi o di allenarsi perché semplicemente fa troppo male. Quando il paziente smette di muoversi, perde il tono muscolare che esacerba effettivamente gli effetti della condizione.

Consigli per la regolazione dello stile di vita

Il chiropratico può anche formulare raccomandazioni riguardo ad aggiustamenti dello stile di vita. Ciò può includere l'incorporazione dell'esercizio nella routine quotidiana del paziente o la ricerca di modi per controllare il dolore senza farmaci. A un paziente che trascorre la maggior parte della giornata seduto dietro una scrivania può essere consigliato di fare passeggiate periodiche. Le raccomandazioni dipenderanno dalle attività quotidiane e dallo stile di vita del paziente.

Raccomandazioni nutrizionali

Nutrizione gioca un ruolo importante in ogni aspetto del corpo. Può curare le condizioni e aiutare ad alleviare i sintomi. Il chiropratico formulerà spesso raccomandazioni riguardanti i cambiamenti nella dieta e negli integratori. Aiuta sia gli aspetti psicologici della condizione che quelli psicologici. Questo tipo di trattamento è spesso consigliato in combinazione con trattamenti chiropratici come parte di un approccio di benessere di tutto il corpo.

I trattamenti chiropratici hanno dimostrato di avere molto successo nel trattamento dei pazienti con fibromialgia, in particolare nell'alleviare il dolore. I pazienti riportano una significativa diminuzione del dolore al collo, alla schiena e alle gambe dopo una sola visita. Perché fornisce sollievo immediato senza farmaci, la chiropratica è considerata uno dei migliori trattamenti per la condizione. Quando la colonna vertebrale è correttamente allineata, l'intero corpo funziona in modo più efficiente ed efficace.

Uno dei vantaggi più interessanti dei trattamenti chiropratici è che tratta i problemi di dolore e mobilità senza l'uso di farmaci. Nel caso della fibromialgia, perché così poco si sa su di esso, la chiropratica è un trattamento ottimale metodo perché funziona, ma non pone un carico aggiuntivo sul corpo introducendo farmaci.

Chiropractic Clinic Extra: Fibromyalgia Care & Treatment

Fibromyalgia Storia e definizione

Fibromyalgia Storia e definizione

Storia della fibromialgia

Storia della fibromialgia: Storicamente, la fibromialgia - o condizioni molto simili - sono state segnalate per centinaia di anni, sotto molti nomi, incluso il termine più insoddisfacente `` fibrosite ''. L'affascinante storia di quella che oggi chiamiamo sindrome fibromialgica (FMS) e sindrome del dolore miofasciale (MPS) è stata catalogata da diversi medici moderni che lavorano nel campo del dolore muscolare cronico, dal cui lavoro è stato compilato il materiale riassunto nel Box 1.1. Si ringraziano queste persone (Peter Baldry, David Simons e Richard van Why in particolare) per aver rivelato così tanto sugli studi passati sul fenomeno del dolore muscolare cronico. Quello che possiamo imparare da queste informazioni è quanto tempo fa (ben oltre 150 anni) sono state riconosciute caratteristiche particolari, ad esempio modelli di riferimento del dolore e caratteristiche come bande tese e `` noduli '', così come le intuizioni di molti ricercatori e medici astuti in la fisiopatologia di queste condizioni.

Definizione di American College Of Rheumatology

Definita semplicemente, la sindrome fibromialgica (FMS) può essere definita una malattia debilitante, caratterizzata principalmente da dolore muscoloscheletrico, affaticamento, disturbi del sonno, depressione e rigidità (Yunus & Inanici 2002). Non è stato fino agli anni '1980 che si è verificata una ridefinizione di quella che era ormai un'immagine confusa - e confusa - di una condizione comune. Nel 1987, l'American Medical Association ha riconosciuto la fibromialgia come una sindrome distinta (Starlanyl e Copeland 1996), anche se a quel tempo la conoscenza dettagliata di ciò che la sindrome comprendeva non era così chiara come l'attuale definizione generalmente accettata dell'American College of Rheumatology (ACR), prodotto nel 1990 (cfr. riquadro 1.2 e figura 1.1). Russell (in Mense & Simons 2001) osserva che la definizione della condizione ha avuto effetti profondi sulle comunità scientifiche e mediche:

storia della fibromialgiastoria della fibromialgiastoria della fibromialgiastoria della fibromialgia

storia della fibromialgia

Sulla scia di criteri di classificazione di successo, un'ondata di energia investigativa nei primi 1990 portò a una serie di nuove importanti osservazioni. FMS è stato trovato per essere universalmente comune. Era presente in circa il 2% della popolazione adulta degli Stati Uniti e mostrava una distribuzione simile nella maggior parte degli altri paesi in cui erano stati effettuati studi epidemiologici validi. Le donne adulte sono state colpite da cinque a sette volte più comunemente degli uomini. Nei bambini la distribuzione di genere era pressoché uguale per ragazzi o ragazze.

Quando i fattori psicosociali e fisici / funzionali delle persone con FMS sono stati confrontati con quelle sei differenti sindromi dolorose croniche (dolore agli arti superiori, dolore cervicale, dolore toracico, dolore lombare, dolore alle estremità inferiori e mal di testa), è stato riscontrato che il gruppo fibromialgia ha registrato le maggiori difficoltà, con un margine significativo. Per quanto riguarda la distribuzione di genere di queste sette condizioni di dolore cronico, è stato notato che la fibromialgia (e il mal di testa) sono vissuti da più donne rispetto ai maschi (Porter-Mofitt et al 2006).

storia della fibromialgia

 

Quello che può essere detto con certezza sulla sindrome della fibromialgia è che:

È una condizione reumatica indeformabile e, in effetti, una delle condizioni più comuni.

È una condizione antica, recentemente definita (controversa vedi sotto) come un complesso di malattia o sindrome.

Non esiste una singola causa, o cura, per i suoi sintomi diffusi e persistenti (tuttavia, come diventerà chiaro, sembrano esistere sottoinsiemi distinti di individui con eziologie diverse rispetto alle loro condizioni, come squilibrio della tiroide e lesioni da colpo di frusta).

La sua complessa causa spesso sembra richiedere più di un fattore eziologico essenziale per funzionare, e ci sono numerose teorie su cosa potrebbero essere (vedi cap. 4).

C'è stata un'esplosione di ricerca sull'argomento negli ultimi dieci anni (una ricerca di dati su Internet ha rivelato oltre 20 articoli che menzionano la fibromialgia come parola chiave).

Nonostante il suo significato medico precedente, che suggeriva il coinvolgimento di strutture sia articolari che non articolari, la parola reumatico, attraverso l'uso comune, è arrivata a significare `` una condizione muscolo-scheletrica dei tessuti molli dolorosa ma non deformante '', distinta dalla parola artritica che suggerisce articolare e / o caratteristiche deformanti (Block 1993).

La polemica fibromialgia

Ai fini della praticità questo libro accetta che l'attuale definizione ACR ampiamente utilizzata è un'ipotesi che si sta evolvendo, ma che potrebbe essere imperfetta (vedi sotto). La definizione presentata in Box 1.2 consente la classificazione di individui con dolore cronico e sintomi associati in sottogruppi e offre ai medici la possibilità di iniziare a decifrare i modelli confusi dei sintomi visualizzati e segnalati da persone che sono state così etichettate. Tuttavia, non tutti gli esperti, inclusi molti dei contributori a questo testo, accettano la definizione di ACR. Tuttavia, poiché costituisce la base di gran parte delle ricerche riportate nel libro, l'attuale definizione deve essere tenuta in debita considerazione.

Quali sono gli argomenti contro la definizione ACR?

Schneider et al (2006) riassumono una delle principali viste alternative:

Dati recenti tendono a sostenere l'idea che FMS sia un disturbo delle vie di elaborazione del dolore del sistema nervoso centrale e non un tipo di disturbo autoimmune primario dei tessuti periferici. È possibile che il termine FMS sia una scelta scadente di parole, poiché implica che i pazienti con un complesso sintomatico variabile abbiano tutti la stessa malattia o disturbo.

Come risulterà chiaro nei capitoli successivi, questo è proprio il messaggio che questo libro promuoverà che vi sono numerose influenze eziologiche relative al cluster di sintomi rappresentato da persone con diagnosi di FMS, e che all'interno di quella popolazione si possono identificare sottogruppi di tale domanda trattamento terapeutico piuttosto distintivo, rispetto ad altre coorti di sottogruppi. Un'estensione logica di questo scenario multicausale è un modello che offre una varietà di potenziali interventi terapeutici, nessuno dei quali avrebbe applicabilità universale, e la maggior parte dei quali sarebbe più utilmente impiegata nel trattamento di sottogruppi specifici all'interno della diagnosi generale di FMS. I capitoli di questo libro che riflettono una varietà di approcci terapeutici includono quelli che valutano e spiegano l'uso dell'agopuntura, problemi endocrini, influenze psicologiche, punti trigger miofasciali / dry needling, uso di microcorrente, idroterapia, tocco terapeutico, manipolazione, massaggio, esercizio , nutrizione e vari altri metodi clinici. Le questioni che circondano i sottoinsiemi FMS e della possibile diagnosi eccessiva (o errata) di FMS, sono esplorate più a fondo nei Capitoli 3, 4 e 5.

Problemi derivanti dalla definizione ACR

Utile come la definizione di questa condizione è stata, ci sono problemi distinti e ovvi con una definizione precisa come quella offerta dall'ACR:

Se la pressione varia solo leggermente, in modo che in una `` buona giornata '' un paziente possa riferire sensibilità e tenerezza piuttosto che `` dolore '' quando vengono testati i punti dolenti, il paziente potrebbe quindi non essere `` qualificato ''; ciò potrebbe avere implicazioni molto reali sui benefici assicurativi, oltre a lasciare le persone in difficoltà ancora alla ricerca di una diagnosi che possa aiutarle a comprendere la loro sofferenza.

Se sono presenti tutti gli altri criteri e meno di 11 dei 18 siti possibili sono segnalati come "dolorosi" (diciamo solo 9 o 10), quale diagnosi è appropriata?

Se ci sono 11 siti dolorosi ma manca la natura “diffusa” del dolore (come da definizione nel Box 1.2), quale diagnosi è appropriata? Chiaramente, ciò che si osserva nelle persone con dolore diffuso e che dimostrano anche che almeno 11 dei 18 test point sono dolorosi è una situazione che rappresenta l'estremità lontana di uno spettro di disfunzioni. Altri che non soddisfano del tutto il numero di punti di gara richiesto (per una diagnosi di FMS) potrebbero progredire verso quello stato infelice.

Come riportato in precedenza, circa il 2% della popolazione soddisfa tutti i criteri ACR (Wolfe et al 1993). Molte più persone, tuttavia, stanno avanzando in quella direzione, secondo una ricerca sia britannica che americana, che mostra che circa il 20% della popolazione soffre di dolore `` diffuso '' che corrisponde alla definizione ACR, con quasi lo stesso numero, ma non necessariamente le stesse persone, che hanno dimostrato che 11 dei 18 punti di gara specificati sono dolorosi su test appropriati, anche in conformità con la definizione ACR. Alcune persone hanno il dolore diffuso e non abbastanza punti dolorosi, mentre altri hanno i punti ma la loro distribuzione del dolore generalizzata non è sufficientemente diffusa.

Che condizioni hanno se non è FMS (Croft et al 1992)?

Se tutti i criteri non sono pienamente soddisfatti e le persone con, ad esempio, i punti 9 o 10 (piuttosto che 11 necessari) ricevono una diagnosi di FMS (e quindi diventano idonei per i rimborsi assicurativi o le indennità di invalidità o idonei per l'inclusione nella ricerca progetti), che dire della persona con solo punti dolorosi 8 che soddisfa tutti gli altri criteri?

In termini umani questo è tutto lontano da un esercizio accademico, perché il dolore di questo grado è angosciante e possibilmente invalidante, indipendentemente dal fatto che 11 (o più) punti sia doloroso. Clinicamente, tali pazienti dovrebbero ricevere la stessa attenzione, ovunque si trovino nello spettro della disabilità, e qualunque sia il punteggio del punto di gara, se il loro dolore è sufficiente per richiedere l'attenzione professionale.

Come diventerà chiaro man mano che l'esame della FMS si svolgerà in questo e nei capitoli successivi, la frustrazione del paziente è pari in larga misura a quella degli operatori sanitari che tentano di comprendere e offrire un trattamento per il paziente con FMS. Ciò è in gran parte dovuto al fatto che nessun singolo modello eziologico è emerso dagli sforzi di ricerca fino ad oggi. Russell (in Mense & Simons 2001) lo riassume come segue:

La causa della FMS è sconosciuta, ma prove crescenti indicano che la sua patogenesi coinvolge un'elaborazione neurochimica aberrante dei segnali sensoriali nel SNC. Il risultato sintomatico è l'abbassamento delle soglie del dolore e un'amplificazione dei normali segnali sensoriali fino a quando il paziente non avverte un dolore quasi costante.

Come sarà anche chiaro, i componenti della patogenesi della condizione includono comunemente caratteristiche biochimiche, psicologiche e biomeccaniche. Da qualche parte nella combinazione di elementi causali e caratteristiche uniche dell'individuo possono trovarsi opportunità di miglioramento funzionale e l'allentamento del dolore spesso intrattabile e altri sintomi associati a FMS.

Sintomi diversi dal dolore

In 1992, al secondo congresso mondiale sul dolore miofasciale e sulla fibromialgia a Copenaghen, è stato prodotto un documento di consenso sulla fibromialgia che è stato poi pubblicato su The Lancet (Dichiarazione di Copenaghen 1992). Questa dichiarazione ha accettato la definizione di fibromialgia ACR come base per una diagnosi e ha aggiunto una serie di sintomi a tale definizione (a parte il dolore diffuso e punti di tenacia multipli), tra cui stanchezza persistente, rigidità generalizzata mattutina e sonno non ristoratore.

Il documento di Copenaghen ha riconosciuto che le persone con FMS possono effettivamente a volte presentare meno di 11 punti dolorosi, il che è chiaramente importante se la maggior parte degli altri criteri per la diagnosi sono soddisfatti. In tal caso, una diagnosi di `` possibile FMS '' è ritenuta appropriata, con un esame di follow-up suggerito per rivalutare la condizione.

Vi sono implicazioni pratiche per un punto limite (di sintomi o numeri di punti di gara, ad esempio) nel fare una diagnosi del genere: si riferiscono direttamente al rimborso assicurativo e / o alle prestazioni di invalidità, nonché, eventualmente, alla diagnosi differenziale.

Il documento di Copenaghen aggiunge che FMS è visto come parte di un complesso più ampio che include sintomi come mal di testa, vescica irritabile, dismenorrea, estrema sensibilità al freddo, gambe senza riposo, strani modelli di intorpidimento e formicolio, intolleranza all'esercizio fisico e altri sintomi .

Problemi mentali

La Dichiarazione di Copenaghen (1992) dei sintomi associati a FMS (al di sopra e al di sopra del dolore, che è chiaramente la caratteristica che definisce) affronta anche i modelli psicologici spesso correlati a FMS, cioè ansia e / o depressione.

La possibile componente psicologica nella FMS è un'area di studio irta di convinzioni radicate e risposte difensive. Un ampio corpo di opinioni mediche assegna l'intero fenomeno FMS - così come la sindrome da stanchezza cronica (CFS) - all'arena della malattia psicosomatica / psicosociale. Una posizione altrettanto ben definita, occupata da molti professionisti sanitari e dalla maggior parte dei pazienti, sostiene che i sintomi di ansia e depressione sono più comunemente un risultato, piuttosto che una causa, del dolore e della disabilità sperimentati nella FMS (McIntyre 1993a).

Un documento di revisione del 1994 ha analizzato tutte le pubblicazioni mediche britanniche sul tema della CFS dal 1980 in poi e ha scoperto che il 49% è a favore di una causa non organica mentre solo il 31% è a favore di una causa organica. Quando la stampa popolare è stata esaminata allo stesso modo, tra il 70% (giornali) e l'80% (riviste femminili) ha favorito una spiegazione organica (McClean & Wesseley 1994).

Tipico della prospettiva che mantiene un'eziologia in gran parte `` psicologica '' è uno studio multicentrico di Epstein e colleghi, pubblicato nel 1999. Ha concluso: In questo studio multicentrico, le persone con FMS hanno mostrato un disturbi psichiatrici della vita e attuali e disagio psicologico attuale significativo. I disturbi più comuni rilevati sono stati la depressione maggiore, la distimia, il disturbo di panico e la fobia semplice.

Molti importanti ricercatori sulla FMS che si attengono a una spiegazione neurologica organica biochimica per i sintomi principali sono, tuttavia, sprezzanti delle spiegazioni psicologiche per la condizione. Il dottor Jay Goldstein, la cui ricerca dettagliata e importante e le cui intuizioni cliniche sulla cura dei pazienti con CFS e FMS saranno delineate più avanti in questo libro, usa il termine "neurosomatico" per descrivere ciò che vede come un disturbo dell'elaborazione centrale delle informazioni. Chiarisce la sua posizione riguardo alla scuola di pensiero non organica e psicosociale (Goldstein 1996):

Molte delle malattie [CFS, FMS] trattate usando questo modello [neurosomatiche] sono ancora definite "psicosomatiche" dalla comunità medica e sono trattate psicodinamicamente da psichiatri, neurologi e medici generici. Anche gli antropologi sociali hanno le loro teorie che descrivono la CFS come la `` neurastenia '' degli anni '1990 e una `` sindrome legata alla cultura '' che sostituisce i conflitti repressi dei pazienti incapaci di esprimere le proprie emozioni (`` alessitimica '') in una malattia virale o immunitaria culturalmente accettabile. disfunzione. La terapia cognitivo-comportamentale è forse più appropriata, poiché far fronte alle vicissitudini delle loro malattie, che crescono e diminuiscono in modo imprevedibile, è un problema importante per la maggior parte delle persone affette. Pochi ricercatori di malattie psicosomatiche (ad eccezione di quelli che ricercano disturbi di panico) si sono preoccupati della fisiopatologia dei pazienti che studiano, sembrando contenti di definire questa popolazione in termini fenomenologici psicosociali. Questa posizione diventa sempre più insostenibile quando la dualità mente-corpo scompare.

Goldstein dice che si riferisce solo ai pazienti per la psicoterapia se sono depressi suicidi. Sottolinea la normalizzazione (usando una varietà di farmaci) delle basi biochimiche per la disfunzione della rete neurale, che ha soddisfatto se stesso è la causa sottostante di queste (e molte altre) condizioni.

Quando una causa non è una causa?

I metodi di Goldstein saranno esaminati nei capitoli successivi; tuttavia, potrebbe rivelarsi utile in questa fase fare una leggera deviazione per chiarire l'importanza di guardare oltre le cause apparenti per tentare di scoprire le loro origini.

Man mano che progrediamo nella saga che è FMS (e CFS), ci imbatteremo in un numero di posizioni ben definite che sostengono che la causa dominante è X o Y o più solitamente una combinazione di X e Y (e possibilmente altre). La verità è che in alcuni casi importanti queste stesse "cause" hanno cause sottostanti, che potrebbero essere utilmente affrontate dal punto di vista terapeutico.

Un esempio, che emergerà più in dettaglio più avanti, è il suggerimento che molti dei problemi associati alla FMS (e alla CFS) siano legati all'allergia (Tuncer 1997). Ciò può benissimo essere così nel senso che si può dimostrare che determinati alimenti o sostanze, in determinati casi, provocano o esacerbano i sintomi di dolore e stanchezza. Ma cosa produce questa maggiore reattività / sensibilità? Esistono cause identificabili delle intolleranze (solitamente alimentari) (Ventura et al 2006)?

In alcuni casi, questo può essere dimostrato come risultato del malassorbimento di grandi molecole attraverso la parete intestinale, probabilmente a causa di danni alle superfici mucose dell'intestino (Tagesson 1983, Zar 2005). In alcuni casi si può dimostrare che il danno alla mucosa è il risultato di lievito anomalo o crescita eccessiva batterica, derivante da un precedente (forse inappropriato) uso di antibiotici e conseguente disturbo della flora normale e dal loro controllo su organismi opportunistici (Crissinger 1990). Oppure la mucosa intestinale disturbata può essere associata ad endotossiemia che coinvolge lo stato di batteri benefici disturbati (McNaught et al 2005).

Gli strati della cipolla possono essere staccati uno ad uno, rivelando le cause che si trovano sempre più lontano dall'ovvio. Il dolore è aggravato dall'allergia, che deriva dal danno della mucosa dell'intestino, che deriva dalla crescita eccessiva del lievito, che deriva dall'uso eccessivo o inappropriato di antibiotici ... e così via. L'allergia in questo esempio non è una causa in sé, ma un fattore esacerbante, un anello in una catena, e mentre lo si tratta potrebbe ridurre in modo soddisfacente i sintomi, non necessariamente si occupa delle cause. Nessuno dei due avrebbe trattato la proliferazione batterica o del lievito, sebbene anche questo potrebbe aiutare a ridurre il disagio generale dei sintomi.

Dove risiede la causa nell'FMS di questo particolare individuo? Probabilmente in una serie complessa di caratteristiche interconnesse (spesso storiche), che potrebbe essere impossibile districare. Pertanto, approcci come quelli che si indirizzano all'allergia o all'aumentata permeabilità, sebbene possibilmente (in questo caso) validi e utili, non riguardano necessariamente le cause fondamentali.

Questo importa? Nel modello di Goldstein dell'eziologia FMS e CFS ci troviamo di fronte a una rete neurale che è disfunzionale. Riconosce che l'evoluzione di un tale stato richiede diversi elementi interagenti:

una suscettibilità di base che è probabilmente indotta geneticamente

alcuni fattori di sviluppo nell'infanzia (abuso / trauma fisico, chimico o psicologico, ad esempio)

Probabilmente un grado di encefalopatia virale (influenzata da `` perturbazioni situazionali della risposta immunitaria '')

maggiore suscettibilità ai fattori di stress ambientali derivanti dalla riduzione della plasticità neurale.

La possibilità che il trauma o l'abuso precoce dello sviluppo sia una caratteristica è supportata dalla ricerca. Ad esempio, Weissbecker et al (2006) riferiscono che:

Gli adulti con la sindrome della fibromialgia riportano alti tassi di trauma infantile. Anomalie neuroendocrine sono state notate anche in questa popolazione. I risultati suggeriscono che gravi esperienze traumatiche nell'infanzia possono essere un fattore di disregolazione neuroendocrina degli adulti tra i malati di fibromialgia. La storia del trauma deve essere valutata e l'intervento psicosociale può essere indicato come componente del trattamento per la fibromialgia.

Le "cause" all'interno di questo modello possono essere viste ampiamente diffuse. Gli interventi di Goldstein (apparentemente riusciti) si occupano di ciò che sta accadendo alla fine di questa complessa serie di eventi quando la rete neurale è diventata, di conseguenza, disfunzionale. Manipolando la biochimica di quello stato finale, molti (Goldstein dice la maggior parte) dei sintomi dei suoi pazienti apparentemente migliorano notevolmente e rapidamente.

Tale miglioramento non indica necessariamente che le cause sottostanti siano state affrontate; se questi sono ancora in funzione, ci si può aspettare che alla fine emergano problemi di salute futuri. La rappresentazione schematica di una `` scala verso la cattiva salute '' (Fig. 1.2) indica alcune delle possibili caratteristiche in corso in complicati schemi disfunzionali come l'FMS, dove le risorse adattive sono state portate ai loro limiti, e lo `` stadio dell'esaurimento '' in La sindrome di adattamento generale di Selye è stata raggiunta (Selye 1952). Vedere anche la discussione sull'allostasi nel Capitolo 3, in particolare la Tabella 3.2.

Schemi disfunzionali come CFS e FMS sembrano avere tre caratteristiche eziologiche sovrapposte che interagiscono con le caratteristiche innate e successivamente acquisite degli individui per determinare il loro particolare grado di vulnerabilità e suscettibilità (Fig. 1.3):

1. Fattori biochimici. Questi possono includere tossicità, carenza, infettiva, endocrina, allergie e altre caratteristiche (Wood 2006).

2. Fattori biomeccanici. Questi potrebbero includere:

un. strutturali (caratteristiche congenite, cioè gambe corte o ipermobilità, caratteristiche posturali o indotte da traumi) (Gedalia et al 1993, Goldman 1991)

b. funzionale (schemi di uso eccessivo, stress da iperventilazione sui meccanismi respiratori, ecc.)

c. neurologico (sensibilizzazione, ipersensibilità wind-up ) (Staud et al 2005).

3. Fattori psicosociali. Questi possono includere depressione e / o tratti di ansia, scarsa capacità di affrontare lo stress, disturbi da stress post-traumatico, ecc. (Arguellesa et al 2006).

Consideriamo brevemente il modello di disfunzione del dottor Goldstein, che suggerisce la disfunzione della rete neurale come la `` causa '' della FMS, essendo essa stessa il risultato di una combinazione di caratteristiche come delineato sopra (Goldstein 1996). Se utilizziamo le opzioni cliniche suggerite nella Figura 1.2, possiamo vedere che è possibile tentare di:

1. ridurre il carico di `` stress '' biochimico, biomeccanico o psicogeno a cui la persona sta rispondendo

2. migliorare la difesa, la riparazione, le funzioni immunitarie della persona in modo che possano gestire questi fattori di stress in modo più efficace

3. pallia i sintomi, si spera senza produrre alcun aumento delle richieste adattive su un sistema già sovraccarico.

Quale di queste tattiche viene impiegata nell'approccio terapeutico di Goldstein in cui viene eseguita la manipolazione biochimica indotta da farmaci, e questo affronta le cause oi sintomi, e questo è importante, purché vi sia un miglioramento generale?

La particolare prospettiva filosofica adottata dal professionista / terapista determinerà il suo giudizio su questa questione. Alcuni potrebbero vedere il rapido sollievo dai sintomi rivendicato per la maggior parte di questi pazienti come giustificazione del particolare approccio terapeutico di Goldstein. Altri potrebbero vedere questo come offrire benefici a breve termine, non affrontare le cause sottostanti e lasciare la probabilità di un ritorno dei sintomi originali, o di altri in evoluzione, una probabilità. Questi problemi saranno esplorati in relazione a questo e ad altri approcci al trattamento della FMS nei capitoli successivi.

Condizioni associate

Esistono un certo numero di altre condizioni complesse che hanno modelli di sintomi che imitano molti di quelli osservati in FMS, in particolare:

sindrome da dolore miofasciale cronico (MPS) che coinvolge più punti trigger miofasciali attivi e le loro ripercussioni dolorose

sindrome da stanchezza cronica (CFS) che ha nel suo assortimento di sintomi quasi tutti quelli attribuiti alla FMS, con maggiore enfasi sugli elementi di fatica, piuttosto che su quelli dolorosi

sensibilità chimica multipla (MCS)

disturbo post-traumatico da stress (PTSD). MPS, FMS, MCS (ad esempio, in relazione a quella che è diventata nota come sindrome della Guerra del Golfo) e CFS - le loro somiglianze e il grado talvolta elevato di sovrapposizione nella loro presentazione dei sintomi, così come le loro differenze - saranno esaminate in seguito capitoli. Una caratteristica di tutte queste condizioni che è stata evidenziata si basa su un'ipotesi tossico / biochimica, che coinvolge livelli elevati di ossido nitrico e del suo potente prodotto ossidante, il perossinitrito (Pall 2001).

 

storia della fibromialgia

storia della fibromialgia

 

Altre teorie sulla causalità

È emersa una varietà di teorie sulla causalità della FMS, con molte di queste sovrapposizioni e alcune essenzialmente le stesse di altre, con solo piccole differenze di enfasi sull'eziologia, sulla causa e sull'effetto. FMS è variamente pensato per coinvolgere una qualsiasi delle seguenti (e anche altre) caratteristiche causative, ognuna delle quali solleva domande e suggerisce risposte e possibilità terapeutiche:

La FMS potrebbe essere un disturbo neuroendocrino, in particolare che coinvolge squilibri dell'ormone tiroideo (vedi Cap.10) (Garrison & Breeding 2003, Honeyman 1997, Lowe 1997, Lowe & Honeyman-Lowe 2006) e / o squilibri dell'ormone della crescita ipofisario (possibilmente come un risultato di disturbi del sonno - una caratteristica chiave della FMS e / o mancanza di esercizio fisico) (Moldofsky 1993). La domanda che allora bisogna porsi è: cosa produce il disturbo endocrino? È geneticamente determinato come alcuni credono, o è il risultato di carenza, tossicità, allergia, una condizione autoimmune o infezione?

Duna & Wilke (1993) propongono che il sonno disordinato porta a una ridotta produzione di serotonina, e conseguente riduzione degli effetti di modulazione del dolore delle endorfine e aumento dei livelli di sostanza P, combinati con cambiamenti del sistema nervoso simpatico con conseguente ischemia muscolare e maggiore sensibilità a dolore (Duna & Wilke 1993). Questa ipotesi inizia con un sintomo, un disturbo del sonno e la domanda logica è: cosa produce questo?

La disautonomia, lo squilibrio o la disfunzione autonomica, caratterizzati da una `` iperattività simpatica inarrestabile '', più prominente di notte (Martinez-Lavin & Hermosillo 2005), sono state proposte come cause fondamentali in un sottogruppo di individui con FMS (e CFS). Molti di questi pazienti sono stati anche etichettati con malattie legate alla Guerra del Golfo (Geisser et al 2006, Haley et al 2004, van der Borne 2004).

La causa può essere un microtrauma muscolare, probabilmente dovuto a una predisposizione genetica (e / o disfunzione dell'ormone della crescita), che porta alla perdita di calcio e quindi aumenta la contrazione muscolare e riduce l'apporto di ossigeno. Una diminuzione associata nella produzione di energia mitocondriale porterebbe a stanchezza locale e all'incapacità di pompare il calcio in eccesso dalle cellule, con conseguente ipertonia e dolore locali (Wolfe et al 1992). La domanda sul perché i microtraumi muscolari si verificano più in alcune persone che in altre, o perché la riparazione è più lenta, richiede un'indagine.

La FMS può essere un disturbo della modulazione del dolore derivante almeno in parte da una disfunzione cerebrale (sistema limbico) e che coinvolge una traduzione errata dei segnali sensoriali e conseguente errata segnalazione (Goldstein 1996). Perché e come il sistema limbico e le reti neurali diventano disfunzionali è la chiave di questa ipotesi (promossa da Goldstein, come discusso sopra).

È stato suggerito che quelli che vengono definiti disturbi del dolore idiopatico (IPD) come disturbi dell'articolazione temporo-mandibolare (ATM), sindrome fibromialgica (FMS), sindrome dell'intestino irritabile (IBS), mal di testa cronico, cistite interstiziale, dolore pelvico cronico, tinnito cronico , i disturbi associati al colpo di frusta e la vestibolite vulvare (VVS) sono mediati dalla variabilità genetica dell'individuo, nonché dall'esposizione a eventi ambientali. Si vede che le principali vie di vulnerabilità che sono alla base dello sviluppo di tali condizioni coinvolgono l'amplificazione del dolore e il disagio psicologico, modificati dal genere e dall'etnia (Diatchenko et al 2006) (Fig. 1.4).

La FMS può essere una malattia acquisita congenitamente, possibilmente correlata a una regolazione tiroidea inadeguata della trascrizione genica, con una caratteristica autosomica dominante (Lowe et al 1997, Pellegrino et al 1989). Come verrà delineato, alcuni studi di ricerca hanno trovato prove di una predisposizione geneticamente collegata alla FMS. Anomalie strutturali congenite, come l'estrema lassità legamentosa (cioè ipermobilità (Karaaslan et al 2000)) e malformazioni di Chiari (vedi ulteriore discussione su questo nel cap. 3 (Kesler & Mandizabal 1999, Thimineur et al 2002)), sembrano certamente predisporre verso FMS. Le domande che questo solleva includono: quali fattori esacerbano queste predisposizioni e si può fare qualcosa per risolverle?

Hudson et al (2004) hanno proposto che la fibromialgia sia un membro di un gruppo di 14 disturbi psichiatrici e medici (disturbo da deficit di attenzione / iperattività, bulimia nervosa, disturbo distimico, disturbo d'ansia generalizzato, disturbo depressivo maggiore, disturbo ossessivo-compulsivo, disturbo di panico , disturbo post-traumatico da stress, disturbo disforico premestruale e fobia sociale, più quattro condizioni mediche: fibromialgia, sindrome dell'intestino irritabile, emicrania e cataplessia), collettivamente definito disturbo dello spettro affettivo (ASD), ipotizzato per condividere caratteristiche fisiopatologiche possibilmente ereditabili. A seguito di un'analisi dettagliata dei dati di 800 individui con e senza fibromialgia (e delle condizioni aggiuntive in corso di valutazione), Hudson et al hanno concluso che le presenti informazioni si aggiungevano all'evidenza che i disturbi psichiatrici e medici, raggruppati sotto il termine ASD, corrono insieme in famiglie, aumentando la possibilità che questi disturbi condividano un'anomalia fisiologica ereditabile.

storia della fibromialgia

La causa alla base della FMS è vista da alcuni come il risultato del coinvolgimento (spesso combinato) di allergia, infezione, tossicità e fattori di carenza nutrizionale che a loro volta producono i principali sintomi di FMS (e CFS), come affaticamento e dolore, o che sono associati a squilibri endocrini e alle varie conseguenze sopra descritte, come disfunzione dell'ormone tiroideo e / o disturbi del sonno (Abraham & Lubran 1981, Bland 1995, Cleveland et al 1992, Fibromyalgia Network Newsletters 1990-94, Pall 2001, Robinson 1981, Vorberg 1985). L'elenco delle possibili caratteristiche interagenti come queste, che spesso sembrano coesistere in qualcuno con FMS, offre la possibilità di strategie di intervento che sembrano concentrarsi sulle cause piuttosto che sugli effetti. Ad esempio, specifiche "eccitotossine" come il glutammato monosodico (MSG) sono state identificate come fattori scatenanti dei sintomi della FMS (Smith et al 2001). Questi e altri esempi verranno esaminati nei capitoli successivi.

Un'ipotesi di sensibilizzazione centrale suggerisce che i meccanismi centrali del dolore da FMS dipendono da input periferici anormali per lo sviluppo e il mantenimento della condizione (Vierck 2006). Una letteratura sostanziale definisce le interazioni periferiche del CNS periferico che sembrano parte integrante del dolore della fibromialgia. L'ipersensibilità generalizzata associata alla condizione ha focalizzato l'interesse sui meccanismi centrali (SNC) per il disturbo. Questi includono la sensibilizzazione centrale, la disinibizione centrale e un asse ipotalamico-ipofisario-surrenale (HPA) disfunzionale. Tuttavia, si afferma che gli effetti centrali associati alla fibromialgia possono essere prodotti da fonti periferiche di dolore. In questo modello, l'input nocicettivo cronico induce una sensibilizzazione centrale, amplificando il dolore e attivando l'asse HPA e il sistema nervoso simpatico. L'attivazione simpatica cronica quindi sensibilizza indirettamente i nocicettori periferici e instaura un circolo vizioso. (Vedi anche le note sulla facilitazione più avanti in questo capitolo, così come ulteriori discussioni sulla sensibilizzazione centrale e periferica nel cap. 4.)

L'uso della risonanza magnetica e di altre tecnologie di scansione / imaging suggerisce che il concetto di sensibilizzazione centrale ha prove oggettive a supporto. Questo argomento è discusso ulteriormente nel Capitolo 3 (vedere "Il paziente polisintomatico") e nel Capitolo 4 (vedere "Ipotesi di sensibilizzazione centrale" e Fig. 3.1). Due esempi di prove di imaging, relative alla morfologia e / o al comportamento alterato del cervello in relazione alla FMS, sono riassunti nel riquadro 1.3.

Nel quadro di allergia e intolleranza come fattori scatenanti dei sintomi della FMS si trova un'ipotesi che rimane controversa, ma degna di discussione. Ciò si riferisce al concetto di intolleranze specifiche del gruppo sanguigno risultanti da un'interazione tra lectine di derivazione alimentare (molecole proteiche) e marker tissutali specifici correlati al gruppo sanguigno dell'individuo. D Adamo (2002), che ha fatto di più per promuovere questo concetto, afferma (in relazione ai malati di FMS che sono di tipo O):

È diventato ovvio che coloro che sono di tipo O e che soffrono di fibromialgia possono vedere risposte piuttosto drammatiche se possono attenersi alla componente senza grano della dieta per un periodo abbastanza lungo. Uno studio recente indica che le lectine alimentari che interagiscono con gli enterociti (cellule che rivestono l'intestino) e i linfociti possono facilitare il trasporto di antigeni patogeni sia alimentari che intestinali ai tessuti periferici, che a sua volta provoca una stimolazione immunitaria persistente alla periferia del corpo, come le articolazioni e i muscoli (Cordain et al 2000). Questo, nonostante il fatto che molte `` autorità '' nutrizionali si chiedano ancora se le lectine entrino nella circolazione sistemica! In individui geneticamente suscettibili, questa stimolazione della lectina può alla fine provocare l'espressione di disturbi come l'artrite reumatoide e la fibromialgia attraverso il mimetismo molecolare, un processo per cui peptidi estranei, simili nella struttura ai peptidi endogeni, possono causare reazioni crociate e incrociate di anticorpi o linfociti T rompono così la tolleranza immunologica. Pertanto, rimuovendo le lectine generali e di tipo O dalla dieta, permettiamo al sistema immunitario di sviluppare nuovamente la tolleranza, l'infiammazione inizia a diminuire e la guarigione può iniziare.

storia della fibromialgia

Molti pazienti con FMS dimostrano bassi livelli di anidride carbonica a riposo un'indicazione di un possibile coinvolgimento in iperventilazione. I sintomi dell'iperventilazione rispecchiano da vicino quelli della FMS e della CFS, e il modello di respirazione della parte superiore del torace che coinvolge sollecita gravemente i muscoli della parte superiore del corpo che sono più colpiti dalla FMS, oltre a produrre importanti deficit di ossigeno nel cervello e quindi influenzare la sua elaborazione di informazioni come messaggi ricevuti dai recettori del dolore (Chaitow et al 2002, Janda 1988, King 1988, Lum 1981). Quando sono presenti tendenze all'iperventilazione, in alcuni casi possono essere viste come una risposta a livelli elevati di acido (forse a causa di una disfunzione d'organo) o possono essere il risultato di pura abitudine. La riqualificazione respiratoria può, in alcuni pazienti con FMS, offrire un mezzo per modificare rapidamente i sintomi (Readhead 1984).

Reumatismo psicogeno (o psicosomatico) è il nome attribuito alla FMS (e ad altri problemi di dolore muscolare cronico aspecifico) da coloro che sono riluttanti a vedere un'origine organica per la sindrome. Fino agli anni '1960 è stato suggerito che tali condizioni fossero trattate come "psiconeurosi" (Warner 1964). Nella FMS, come in tutte le forme croniche di cattiva salute, ci sono indubbiamente elementi di coinvolgimento emotivo, sia come causa che come effetto. Questi hanno un impatto diretto sulla percezione del dolore e sulla funzione immunitaria e, siano essi causali o meno, beneficiano di un'adeguata attenzione, assistendo sia il recupero che la riabilitazione (Melzack & Wall 1988, Solomon 1981).

La FMS è vista da alcuni come un estremo della sindrome del dolore miofasciale (MPS), dove numerosi trigger miofasciali attivi producono dolore sia localmente che a distanza (Thompson 1990). Altri vedono la FMS e la MPS come distintive, ma riconoscono che "non è raro che un paziente con sindrome da dolore miofasciale progredisca nel tempo verso un quadro clinico identico a quello della FMS" (Bennett 1986a). Tra i più importanti approcci pratici per alleviare il dolore alla FMS vi sarà la necessità di identificare e disattivare i punti trigger miofasciali che potrebbero influenzare il carico complessivo del dolore. Verranno descritti in dettaglio numerosi approcci diversi, che vanno dall'elettroagopuntura ai metodi manuali (vedi Cap. 6, 8 e 9 in particolare).

Il trauma (ad es. Colpo di frusta) sembra essere una caratteristica chiave dell'insorgenza in molti casi di FMS, e in particolare lesioni cervicali, in particolare quelle che coinvolgono la muscolatura suboccipitale (Bennett 1986b, Curatolo et al 2001, Hallgren et al 1993). Il riconoscimento di fattori meccanici e strutturali consente interventi che affrontano le loro ripercussioni, nonché gli effetti psicologici del trauma. Nel capitolo 9 Carolyn McMakin presenta prove convincenti per l'uso di microcorrenti nel trattamento della FMS di origine traumatica (specialmente della regione cervicale).

Esiste un modello di `` disfunzione immunitaria '' per l'encefalomielite mialgica (ME), nome univoco britannico per quella che sembra essere un amalgama di sindrome da stanchezza cronica e fibromialgia. Questo propone un innesco iniziale virale o di altro tipo (vaccinazione, trauma, ecc.) Che può portare a un'iperattività persistente del sistema immunitario (sovrapproduzione di citochine). Associati a questo ci possono essere allergie chimiche e / o alimentari, disturbi ipotalamici, squilibri ormonali e specifiche aree del cervello (es. Sistema limbico) "malfunzionamenti". La caratteristica principale di questo modello è la funzione immunitaria iperattiva, con molte altre caratteristiche, come lo squilibrio endocrino e la disfunzione cerebrale, secondarie a questo (Macintyre 1993b). In una recente ricerca, la presenza di coinfezioni batteriche, micoplasmatiche e virali sistemiche in molti pazienti con CFS e FMS è stata una caratteristica (Nicolson et al 2002).

Il terreno muscoloscheletrico di FMS

La ricerca attuale e il consenso clinico sembrano indicare che la FMS non è principalmente un problema muscolo-scheletrico, sebbene sia nei tessuti di questo sistema che si manifestano i suoi sintomi principali: La fibromialgia è una condizione muscolo-scheletrica cronica, dolorosa, caratterizzata da dolori e punti diffusi di tenerezza associata a: 1) alterata percezione del dolore, schemi di sonno anormali e riduzione della serotonina cerebrale; e 2) anomalie del microcircolo e del metabolismo energetico nel muscolo (Eisinger et al 1994).

Queste caratteristiche, che comportano anomalie del microcircolo e deficit energetici, sono i prerequisiti per l'evoluzione delle aree localizzate di distress miofasciale e iper-reattività neurale (es. Punti trigger). Come indicato, una delle domande chiave a cui rispondere in ogni caso è il grado in cui il dolore della persona deriva dai punti trigger miofasciali o da altre fonti muscolo-scheletriche, poiché questi possono essere modificati più facilmente dei complessi squilibri sottostanti che producono, contribuiscono o mantengono la condizione FMS primaria.

Storia della fibromialgia: prime ricerche

Una grande quantità di ricerche sulla FMS (con nomi diversi - vedi Box 1.1) e sui meccanismi fisiologici che aumentano la nostra comprensione del fenomeno FMS, è stata condotta nel secolo scorso (e anche prima) ed è degna di revisione. Ulteriori ricerche parallele a quelle focalizzate sul dolore muscolare cronico possono chiarire i processi al lavoro in questa condizione complessa.

Il lavoro di Korr sulla facilitazione

Tra i ricercatori più importanti nell'area della disfunzione e dolore muscoloscheletrico nell'ultimo mezzo secolo è stata la professoressa Irwin Korr, il cui lavoro nello spiegare il fenomeno della facilitazione offre importanti approfondimenti su alcuni degli eventi che si verificano nella FMS e, più specificamente, nel dolore miofasciale impostazioni. Inutile dire che spesso si sovrappongono. Come suggerito sopra, in un contesto clinico è vitale sapere quale grado del dolore sperimentato in FMS è il risultato del dolore miofasciale, poiché questa parte del pacchetto del dolore può essere facilmente modificata o eliminata (vedere Chs 8 e 9) .

Le strutture neurali possono diventare iper-reattive nei tessuti spinali e paraspinali o in quasi tutti gli altri tessuti molli. Quando si trovano vicino alla colonna vertebrale, il fenomeno è noto come facilitazione segmentale. Quando tali cambiamenti si verificano in legamenti, tendini o tessuti periostali, sono chiamati punti trigger; se situati nei muscoli o nella fascia sono chiamati punti trigger "miofasciali". Nei primi studi del più importante ricercatore sulla facilitazione, Irwin Korr (1970, 1976), ha dimostrato che una caratteristica della facilitazione segmentale unilaterale era che un lato avrebbe provato una normale resistenza cutanea all'elettricità rispetto al lato controlaterale, l'area facilitata , dove era presente una marcata riduzione della resistenza. Quando lo `` stress '' sotto forma di agugliatura o calore è stato applicato in altre parti del corpo e le due aree della colonna vertebrale sono state monitorate, l'area di facilitazione ha mostrato un drammatico aumento dell'attività elettrica (cioè neurologica). In un esperimento i volontari hanno inserito dei perni in un muscolo del polpaccio per valutare l'effetto sui muscoli paraspinali, che sono stati monitorati per l'attività elettrica. Mentre quasi nessun aumento si è verificato nella regione normale, l'area facilitata ha mostrato un'attività neurologica notevolmente aumentata dopo 60 secondi (Korr 1977) (Fig. 1.5). Questo e numerosi studi simili hanno confermato che qualsiasi forma di stress che impatta sull'individuo, sia esso climatico, tossico, emotivo, fisico o altro, produrrà un aumento della produzione neurologica dalle aree facilitate.

Nel capitolo 9, Carolyn McMakin descrive come alcune forme di trauma, in particolare quelle che interessano le strutture cervicali, possono portare a una facilitazione cronica locale, con conseguente dolore simile a FMS. Riferisce che il trattamento che utilizza microcorrente, le modalità manuali e il supporto nutrizionale può spesso facilitare o addirittura rimuovere tali sintomi.

Il professor Michael Patterson (1976) spiega il concetto di facilitazione segmentale (spinale) come segue:

Il concetto di segmento facilitato afferma che a causa di input afferenti o sensoriali anormali a una particolare area del midollo spinale, quell'area è mantenuta in uno stato di costante aumento dell'eccitazione. Questa facilitazione consente a stimoli normalmente inefficaci o subliminali di diventare efficaci nel produrre un output efferente dal segmento facilitato, facendo sì che gli organi scheletrici e viscerali innervati dal segmento affetto siano mantenuti in uno stato di iperattività. È probabile che la disfunzione somatica a cui è associato un segmento facilitato, sia il risultato diretto dell'attività segmentale anormale oltre ad essere parzialmente responsabile della facilitazione.

storia della fibromialgia

Wind-Up and Facilitation

Il processo noto come wind-up (Fig. 1.6) supporta i concetti di facilitazione, in termini diversi. Staud (2006) ha descritto la relazione tra gli impulsi del dolore periferico che portano alla sensibilizzazione centrale come segue:

L'aumento dell'evidenza indica i tessuti periferici come fattori che contribuiscono in modo rilevante all'impulso doloroso che può avviare o mantenere la sensibilizzazione centrale o entrambi. È noto che la nocicezione persistente o intensa può portare a cambiamenti neuroplastici nel midollo spinale e nel cervello, con conseguente sensibilizzazione e dolore centrale. Questo meccanismo rappresenta un tratto distintivo di FM e molte altre sindromi da dolore cronico, tra cui la sindrome dell'intestino irritabile, disturbo temporo-mandibolare, emicrania e lombalgia. È importante sottolineare che, dopo che la sensibilizzazione centrale è stata stabilita, è necessario un input nocicettivo minimo per il mantenimento dello stato di dolore cronico. È stato dimostrato che fattori aggiuntivi, tra cui gli effetti negativi correlati al dolore e il sonno povero, contribuiscono in modo significativo al dolore clinico di FM.

Le somiglianze tra le moderne osservazioni neurologiche e il lavoro originale di Korr sono chiare.

Eccitazione e facilitazione

L'eccitazione emotiva è anche in grado di influenzare la suscettibilità delle vie neurali alla sensibilizzazione. L'aumento delle influenze discendenti dal soggetto emotivamente suscitato provocherà un aumento dell'eccitazione tossica nei percorsi e consentirà ulteriori input per produrre sensibilizzazione a intensità inferiori. Ciò implica che le persone altamente emotive, o quelle in una situazione altamente emotiva, dovrebbero mostrare una maggiore incidenza di facilitazione delle vie spinali o aree locali di sofferenza miofasciale (Baldry 1993).

storia della fibromialgia

Ciò ha una particolare rilevanza per la fibromialgia, dove l'accresciuta eccitazione (per una varietà di possibili cause, come diventerà chiaro), oltre a una possibile disfunzione del sistema limbico, porta a importanti influenze dai centri superiori (Goldstein 1996). Poiché i centri cerebrali superiori influenzano i livelli tonici dei percorsi spinali, ci si potrebbe aspettare che anche l'allenamento fisico e gli atteggiamenti mentali tenderebbero ad alterare l'eccitabilità tonica, riducendo la suscettibilità della persona alla sensibilizzazione dallo stress quotidiano. Pertanto, ci si aspetterebbe che l'atleta sopporti un livello relativamente alto di input afferente prima di sperimentare i risultati auto-perpetuanti della sensibilizzazione. Anche questo ha una rilevanza per la fibromialgia, dove esistono ampie prove di influenze benefiche dei programmi di allenamento aerobico (McCain 1986, Richards & Scott 2002).

Reclutamento selettivo delle unità motorie

I ricercatori hanno dimostrato che un piccolo numero di unità motorie, localizzate in particolari muscoli, può mostrare un'attività quasi costante o ripetuta se influenzate psicogenicamente. Un'attività di bassa ampiezza (usando l'EMG di superficie) era evidente anche quando il muscolo non veniva impiegato, se c'era un qualsiasi grado di eccitazione emotiva. Un piccolo gruppo di unità motorie a bassa soglia può essere sotto carico considerevole per periodi di tempo prolungati ... le unità motorie con fibre [posturali] di tipo 1 sono predominanti tra queste. Se il soggetto recluta ripetutamente le stesse unità motorie, il sovraccarico può provocare una crisi metabolica. (Waersted et al 1993). Le implicazioni di questa ricerca sono profonde poiché collegano anche gradi bassi di disagio emotivo con una sensibilizzazione pressoché costante di specifiche strutture miofasciali, con le implicazioni associate alla facilitazione e alla generazione di dolore. Questa eziologia è parallela all'evoluzione proposta dei punti trigger miofasciali, come suggerito da Simons et al (1999).

Non solo fibre mielinizzate

La ricerca di Ronald Kramis ha dimostrato che, in contesti di dolore cronico, i neuroni non nocicettivi possono diventare sensibilizzati per trasportare gli impulsi del dolore (Kramis 1996). L'ipersensibilizzazione dei neuroni spinali può effettivamente coinvolgere neuroni non nocicettivi che alterano il loro fenotipo in modo che inizino a rilasciare la sostanza P. Questo, si ritiene, possa svolgere un ruolo significativo nella percezione del dolore della FMS, poiché si mantengono livelli aumentati di sostanza P nel liquido cerebrospinale. amplificazione intensificata di quelli che normalmente sarebbero registrati come impulsi benigni. La ricerca suggerisce che gli impulsi da condizioni associate come l'attività virale in corso, il `` disagio muscolare '' o l'intestino irritabile possono essere adeguati per mantenere la percezione centrale del dolore.

Facilitazione locale

A parte i tessuti paraspinali, dove la facilitazione segmentale, come descritto sopra, si manifesta, aree localizzate di facilitazione neurale possono verificarsi in quasi tutti i tessuti molli: questi sono chiamati punti trigger miofasciali.

Gran parte della ricerca di base e del lavoro clinico su questo aspetto della facilitazione è stata intrapresa dai dottori Janet Travell e David Simons (Simons et al 1999; Travell 1957; Travell & Simons 1986, 1992; vedere anche Chs 6 e 8). Travell e Simons affermano che se un dolore è abbastanza grave da indurre un paziente a chiedere un parere professionale (in assenza di malattia organica), di solito comporta dolore riferito, e quindi un'area trigger è probabilmente un fattore. Ci ricordano che i modelli di dolore riferito sono costanti nella distribuzione in tutte le persone e che solo l'intensità dei sintomi / dolore riferiti varierà.

L'implicazione per il paziente con fibromialgia è la possibilità (secondo Travell e Simons questa è una vera certezza) che il loro dolore abbia come parte della sua composizione il coinvolgimento dei punti trigger miofasciali, che sono essi stessi aree di facilitazione (vedi cap.8 di Dommerholt & Issa). Ciò suggerisce che i punti trigger e il dolore (e il formicolio, l'intorpidimento, ecc.) Che producono saranno esagerati da tutte le forme di stress che influenzano quel singolo paziente. Travell ha confermato che la sua ricerca indica che i seguenti fattori possono tutti aiutare a mantenere e migliorare l'attività dei punti trigger miofasciali:

carenze nutrizionali (soprattutto vitamine C e B complessi e ferro)

squilibri ormonali (bassa produzione di ormoni tiroidei, disfunzione menopausale o premestruale)

infezioni (batteri, virus o lieviti)

allergie (grano e latticini in particolare)

bassa ossigenazione dei tessuti (aggravata da tensione, stress, inattività, cattiva respirazione) (Simons et al 1999, Travell & Simons 1986, 1992).

Questo elenco corrisponde strettamente ai fattori che sono agenti aggravanti chiave per molte (la maggior parte) persone con fibromialgia, suggerendo che la connessione tra facilitazione (attività del punto trigger) e FMS è stretta (Starlanyl & Copeland 1996). I punti trigger miofasciali, tuttavia, non sono la causa della fibromialgia e la sindrome del dolore miofasciale non è FMS, sebbene possano coesistere nella stessa persona allo stesso tempo. I punti trigger miofasciali contribuiscono indubbiamente frequentemente all'aspetto doloroso della FMS e come tali meritano un'attenzione speciale.

Come verrà spiegato nei capitoli successivi, ci sono diversi modi in cui è possibile ottenere la disattivazione o la modulazione dei punti trigger miofasciali. Alcuni professionisti optano per approcci che li trattano manualmente, mentre altri preferiscono microcorrenti o metodi o variazioni di elettroagopuntura su questi temi, mentre altri ancora suggeriscono che la riduzione del numero e dell'intensità dei fattori di stress, di qualunque tipo, offre un approccio più sicuro ridurre l'influenza della facilitazione sul dolore.

Seguendo questa introduzione al concetto di strutture neurali iper-reattive, sensibilizzate (facilitate), sarebbe giustificabile indagare se ciò che sta accadendo nel cervello e nella rete neurale, come descritto da Goldstein, non è semplicemente una facilitazione su larga scala. Lo schema di alcune delle principali ipotesi correnti sull'eziologia delle FMA nel Capitolo 4 può far luce su questa possibilità.

Ulteriori ricerche iniziali in FMS

La prima ricerca FMS è stata presentata in forma sintetica in Box 1.1. Gli aspetti di questa ricerca, e il modo in cui alcuni di essi sono correlati con le scoperte più recenti, sono descritti di seguito.

R. Gutstein, un medico polacco emigrato nel Regno Unito prima della Seconda Guerra Mondiale, era un ricercatore straordinario che pubblicò articoli con nomi diversi (MG Good, per esempio) prima, durante e dopo la guerra. In essi descriveva chiaramente il fenomeno del punto di trigger miofasciale, così come quello che ora è conosciuto come fibromialgia, insieme a molte delle sue caratteristiche di predisposizione e mantenimento.

Gutstein (1956) ha dimostrato che condizioni come l'ametropia (un errore nel potere di rifrazione dell'occhio che si verifica nella miopia, ipermetropia e astigmatismo) possono derivare da cambiamenti nella componente neuromuscolare dell'area craniocervicale, così come condizioni più distanti che coinvolgono il bacino o cintura della spalla. Ha affermato: `` La miopia è l'effetto a lungo termine della pressione dei muscoli extra-oculari nello sforzo di convergenza di accomodamento che coinvolge lo spasmo dei muscoli ciliari, con conseguente allungamento del bulbo oculare. È stata dimostrata una relazione sequenziale tra una tale condizione e lo spasmo muscolare del collo

Gutstein definì aree riflesse che identificò `` miodisneuria '' e suggerì che i fenomeni di riferimento di tali macchie o `` trigger '' includevano dolore, modificazioni del dolore, prurito, ipersensibilità agli stimoli fisiologici, spasmi, spasmi, debolezza e tremore dei muscoli striati, iper- o ipotono della muscolatura liscia dei vasi sanguigni e degli organi interni e / o iper- o iposecrezione delle ghiandole viscerali, sebacee e sudatorie. Si diceva anche che le manifestazioni somatiche si verificassero in risposta a stimoli viscerali di livelli spinali corrispondenti (Gutstein 1944). In tutti questi suggerimenti Gutstein sembra essere stato in parallelo con il lavoro di Korr.

Il metodo di trattamento di Gutstein / Good prevedeva l'iniezione di una soluzione anestetica nell'area trigger. Ha indicato, tuttavia, che se accessibile (ad esempio inserzioni muscolari nella zona cervicale) il raffreddamento di queste aree combinato con la pressione darebbe buoni risultati.

In questo e in gran parte di ciò che riferì negli anni Quaranta e Cinquanta Gutstein era ampiamente in accordo con i risultati della ricerca di John Mennell (1940) e con Travell & Simons, come espresso nei loro principali testi sull'argomento (Travell & Simons 1950) , 1952). Ha riferito che la cancellazione dei trigger evidenti e latenti nelle regioni occipitale, cervicale, interscapolare, sternale ed epigastrica è stata accompagnata da anni di attenuazione dei sintomi della premenopausa, della menopausa e della tarda menopausa (Good 1986). Cita un certo numero di professionisti che hanno raggiunto il successo nel trattamento delle disfunzioni gastrointestinali disattivando le aree trigger. Alcuni di questi sono stati trattati con procainizzazione, altri con tecniche di pressione e massaggio (Cornelius 1992). Ha anche riportato l'ampia gamma di sintomi e caratteristiche della fibromialgia classica, suggerendo il nome di miodisneuria per questa sindrome, che ha anche definito `` reumatismi non articolari '' (Gutstein 1951). Nel descrivere la miodisneuria (FMS), Gutstein ha dimostrato anomalie funzionali sensoriali e / o motorie localizzate dei tessuti muscolo-scheletrici e ha visto le cause di tali cambiamenti come multiple (Gutstein 1903). La maggior parte di questi risultati sono stati convalidati successivamente, in particolare dal lavoro di Travell e Simons. Loro includono:

infezioni acute e croniche, che ha postulato stimolavano l'attività del nervo simpatico attraverso le loro tossine

caldo o freddo eccessivo, variazioni della pressione atmosferica e correnti d'aria

lesioni meccaniche, microtraumi minori sia maggiori che ripetuti ora convalidati dalla recente ricerca del professor Philip Greenman della Michigan State University (Hallgren et al 1993)

Tensioni posturali, esercizio non abituato, ecc., Che potrebbero predisporre a cambiamenti futuri abbassando la soglia per stimoli futuri (in questo era d'accordo con i meccanismi di facilitazione descritti sopra)

fattori allergici e / o endocrini che potrebbero causare squilibri nel sistema nervoso autonomo

fattori congeniti che rendono difficile l'adattamento ai fattori di stress ambientali

alterazioni artritiche che potrebbero imporre particolari esigenze alla capacità di adattamento del sistema muscolo-scheletrico

malattie viscerali che potrebbero intensificare e precipitare i sintomi somatici nella distribuzione dei loro segmenti spinali e adiacenti.

Possiamo vedere da questi esempi del pensiero di Gutstein forti echi dell'ipotesi di facilitazione nella medicina osteopatica.

La diagnosi di Gutstein di miodisneuria è stata effettuata secondo alcuni dei seguenti criteri:

di solito è presente un grado variabile di tensione e contrazione muscolare, sebbene a volte il tessuto adiacente, apparentemente inalterato sia più doloroso

sensibilità alla pressione o alla palpazione dei muscoli interessati e dei loro accessori

Una marcata ipertonicità può richiedere l'applicazione di una pressione profonda per dimostrare dolore.

Nel 1947 Travell e Bigelow produssero prove a sostegno di gran parte di quanto riportato da Gutstein (1944). Hanno indicato che gli stimoli ad alta intensità dalle aree trigger attive producono, per riflesso, vasocostrizione prolungata con ischemia parziale in aree localizzate del cervello, midollo spinale o strutture nervose periferiche.

Potrebbe quindi verificarsi un modello diffuso di disfunzione, che colpisce quasi tutti gli organi del corpo. Questi primi risultati della ricerca si correlano bene con la moderna ricerca sulla fibromialgia e sulla fatica cronica e l'ipotesi di `` disturbi della rete neuronale '' come descritto da Goldstein (1996), e nella ricerca britannica e americana che utilizza le scansioni SPECT, che mostrano chiaramente che gravi deficit circolatori si verificano in il tronco encefalico e in altre aree del cervello della maggior parte delle persone con CFS e FMS (Costa 1992).

Fisiopatologia suggerita da Gutstein di fibromialgia / fibrosite / miodisneuria

I cambiamenti che avvengono nel tessuto coinvolto nell'insorgenza della miodisneuria /fibromialgia, secondo Gutstein, si pensa che siano iniziati da una predominanza simpatica localizzata, associata a cambiamenti nella concentrazione di ioni idrogeno e nell'equilibrio di calcio e sodio nei fluidi tissutali (Petersen 1934). Questo è associato a vasocostrizione e ipossia / ischemia. Il dolore è risultato, pensò, da queste alterazioni che colpiscono i sensori del dolore e i propriocettori.

Lo spasmo muscolare e le contrazioni tetaniche dure, nodulari e localizzate dei fasci muscolari, insieme alla stimolazione vasomotoria e muscolomotoria, si sono intensificate a vicenda, creando un circolo vizioso di impulsi autoalimentati (Bayer 1950). Schemi vari e complessi di sintomi riferiti potrebbero quindi derivare da tali aree `` trigger '', così come dolore locale e disturbi minori. Possono manifestarsi sensazioni come dolore, indolenzimento, tenerezza, pesantezza e stanchezza, così come la modifica dell'attività muscolare dovuta alla contrazione, con conseguente tensione, rigidità, gonfiore e così via.

È chiaro da questo riassunto del suo lavoro che Gutstein stava descrivendo fibromialgiae molte delle sue possibili caratteristiche causali.

Il Capitolo 2 esamina quale FMS è, oltre a ciò che non è, con suggerimenti per la diagnosi differenziale.

vuoto
Riferimenti:

Abraham G, Lubran MM 1981 Siero
e livelli di magnesio globuli rossi in
pazienti con PMT. americano
Journal of Clinical Nutrition 34 (11):
2364 2366
American College of Rheumatology
1990 Criteri per la classificazione di
fibromialgia. Artrite e
Reumatismi 33: 160 172
Arguellesa L, Afarib N, Buchwald D et al
2006 Uno studio gemello di post-traumatico
sintomi di disturbo da stress e
dolore cronico diffuso. Dolore 124
(1 2): 150 157
Trigger di agopuntura di Baldry P 1993
punti e dolore muscolo-scheletrico.
Churchill Livingstone, Londra
Pathophysiology di Bayer H 1950 di
reumatismo muscolare. Pelliccia di Zeitschrift
Rheumaforschung 9: 210
Bennett R 1986a Fibrositis: evoluzione di
un enigma. Journal of Rheumatology
13 (4): 676-678
Bennett R 1986b Problemi attuali
riguardante la gestione del
sindrome da fibrosite / fibromialgia.
American Journal of Medicine
81 (S3A): 15-18
Bland J 1995 Un cibo medicinale
disintossicazione integrata
programma nella gestione di
problemi di salute cronici. Alternativa
Terapie 1: 62 71
Block S 1993 fibromialgia e il
reumatismi. Controversie in
Reumatologia 19 (1): 61-78
Chaitow L, Bradley D, Gilbert C 2002
Approcci multidisciplinari a
disturbi del respiro.
Churchill Livingstone, Edimburgo
Cleveland CH Jr, Fisher RH, Brestel
EP et al 1992 rinite cronica: an
associazione non riconosciuta con
fibromialgia. Processi di allergia 13
(5): 263-267
Dichiarazione di Copenaghen 1992
Documento di consenso su FMS: il
Dichiarazione di Copenaghen Lancet 340
(Settembre 12)
Cordain L, Toohey L, Smith MJ,
Modulazione Hickey MS 2000 di
funzione immunitaria da parte delle lectine alimentari in
artrite reumatoide. British Journal
di nutrizione 83 (3): 207-217
Cornelius A 1903 Die Neurenpunkt
Lehre. George Thiem, Leipzig, vol 2
Rapporto Costa D 1992. Rivista europea
di Medicina Nucleare 19 (8): 733
Fisiopatologia di Crissinger K 1990 di
mucosa gastrointestinale
permeabilità. Journal of Internal
Medicina 228: 145
Croft P, Cooper C, Wickham C,
Coggon D 1992 È l'anca coinvolta in
osteoartrosi generalizzata? Britannico
Journal of Rheumatology 31:
325 328
Curatolo M, Petersen-Felix S, ArendtNielsen
L et al 2001 Central
ipersensibilità al dolore cronico dopo
colpo di frusta. Diario clinico di
Dolore 17 (4): 306-315
D'Adamo P 2002www.
dadamo.com>
Diatchenko L, Nackleya A, Slade G
2006 Disturbi del dolore idiopatico
percorsi di vulnerabilità. Dolore 123
(3): 226-230
Duna G, Wilke W 1993 Diagnosis,
eziologia e terapia della fibromialgia.
Terapia globale 19 (2):
60 63
Eisinger J, Plantamura A, Ayavou T 1994
Anomalie della glicolisi in
fibromialgia. Ufficiale del
American College of Nutrition 13 (2):
144 148
Epstein S, Kay G, Clauw D 1999
Disturbi psichiatrici nei pazienti con
fibromialgia: un multicentrico
indagine. Psicosomatica 40:
57 63
Newsletter di rete sulla fibromialgia
1990-94 Rapporti nutrizionali
influenze: ottobre 1990 gennaio
1992, Compendio No. 2, gennaio
1993, maggio 1993 Compendium,
Gennaio 1994, luglio 1994 (numeri arretrati
sono disponibili dalla rete all'indirizzo PO
Box 31750, Tucson, Arizona
85761 1750)
Garrison R, Allevamento P 2003 A
base metabolica per fibromialgia e
i suoi disturbi correlati: il possibile ruolo
di resistenza all'ormone tiroideo.
Ipotesi mediche 61 (2): 182-189
Gedalia A, stampa J, Klein M, Buskila D
Ipermobilità congiunta 1993 e
fibromialgia negli scolari.
Annali delle malattie reumatiche
52 (7): 494-496
Geisser M, Williams D, Clauw D 2006
Impatto di comatosi somatico
sintomi al di sopra e al di là di
dolore nei pazienti con fibromialgia
e golfo malattie di guerra. Journal of Pain
7 (4 Suppl 1): S28
Goldman J 1991 Hypermobility e
decondizionamento: collegamenti importanti a
fibromialgia. Medico del sud
Giornale 84: 1192 1196
Goldstein J 1996 Tradimento dal cervello:
la base neurologica di CFS e
FMS e relativa rete neurale
disturbi. Haworth Medical Press,
New York
Buona diagnosi dell'obiettivo MG 1951
e curabilità di non articolare
reumatismi. British Journal di
Medicina fisica e industriale
Igiene 14: 1 7
Gutstein R 1944 Il ruolo dell'addome
fibrosite in indigestione funzionale.
Giornale medico della valle del Mississippi
66: 114 124
Gutstein R 1955 Una recensione di
miodisneuria (fibrositis). americano
Practitioner e Digest di
Trattamenti 6 (4)
Gutstein R 1956 Il ruolo di
miodisneuria craniocervicale in
disturbi oculari funzionali. americano
Digest of Treatments del medico
(Novembre)
Haley R, Vongpatanasin W, Wolfe G
et al 2004 Variazione circadiana smussata
nella regolazione autonoma del nodo del seno
funzione nei veterani con la Guerra del Golfo
sindrome. American Journal of
Medicina 117 (7): 469
Hallgren R, Greenman P, Rechtien J
1993 MRI di normale e atrofico
muscoli del rachide cervicale superiore.
Journal of Clinical Engineering 18 (5):
433 439
Honeyman G 1997 Terapia metabolica
per ipotiroide ed eutiroide
fibromialgia: due casi clinici.
Bollettino clinico di Myofascial
Terapia 2 (4): 19
Hudson JI, Arnold LM, Keck PE et al
Studio della famiglia 2004 sulla fibromialgia
e disturbo dello spettro affettivo.
Psichiatria biologica 56 (11):
884 891
Janda V 1988 Muscoli e cervicogenici
dolore e sindromi In: Grant R (ed)
Terapia fisica del collo dell'utero e
colonna vertebrale toracica. Churchill Livingstone,
Londra, pagg. 153 166
Karaaslan Y, Haznedaroglu S, Ozturk M
Ipermobilità congiunta 2000 e
fibromialgia primaria. Journal of
Reumatologia 27: 1774-1776
Kesler R, Mandizabal J 1999 Mal di testa
nella malformazione di Chiari. Journal of
l'americano osteopatico
Associazione 99 (3): 153
King J 1988 Iperventilazione a
punto di vista del terapeuta. Journal of
la Royal Society of Medicine 81
(Settembre): 532-536
Korr I 1970 Base fisiologica di
medicina osteopatica. postlaurea
Istituto di medicina osteopatica
e chirurgia, New York
Korr I 1976 Midollo spinale come organizzatore di
processo della malattia. Accademia di Applied
Annuario Osteopatia 1976, Carmel
Korr I (ed) 1977 Neurobiologico
meccanismi di manipolazione. plenum
Stampa, New York
Kramis R 1996 Aspetti non nocicettivi
del dolore muscolo-scheletrico. Journal of
Ortopedico e Sportivo
Terapia 24 (4): 255
Lowe J 1997 Risultati di prova pubblica di T3
terapia con la femmina eutiroidea 77
Pazienti FMS. Bollettino clinico di
Terapia Miofasciale 2 (1): 35
Lowe J, Honeyman-Lowe B 2006
Pazienti con fibromialgia femminile: più bassi
tassi metabolici a riposo di quelli abbinati
controlli sani. Scienza medica
Monitor 12 (7): 282-289
Lowe J, Cullum M, Graf L, Yellin J
Mutazioni 1997 nel c-erb-Ab1
gene: sono alla base dell'eutiroide
fibromialgia? Ipotesi mediche 48
(2): 125-135
Lum L 1981 Iperventilazione e
stato d'ansia. Ufficiale del re
Society of Medicine 74 (gennaio): 1 4
McCain GA 1986 Ruolo del fisico
allenamento fitness in fibrosite /
sindrome fibromialgica. americano
Journal of Medicine 81 (S3A): 73
McClean G, Wesseley S 1994
Vista professionale e popolare di
CFS. British Medical Journal 308:
776 777
Macintyre A 1993a Cosa causa ME?
Journal of Action for ME 14: 24
Macintyre A 1993b Il immune
ipotesi di disfunzione. Journal of
Azione per ME 14:24
McNaught CE, Woodcock NP,
Anderson AD, MacFie J 2005 A
prova prospettica randomizzata di
probiotici nei pazienti critici.
Nutrizione clinica 24 (2): 211-219
Martinez-Lavin M, Hermosillo A 2005
Disautonomia nella Guerra del Golfo
sindrome e in fibromialgia.
American Journal of Medicine
118 (4): 446
Melzack R, Wall P 1988 La sfida
di dolore. Penguin, New York
Mennell J 1952 La scienza e l'arte di
manipolazione. Churchill Livingstone,
Londra
Mense S, Simons D 2001 Dolore muscolare.
Lippincott / Williams e Wilkins,
Philadelphia
Moldofsky HL 1993 Fibromialgia, sonno
disordine e stanchezza cronica
sindrome. Simposio CIBA 173:
262 279
Nicolson G, Nasralla M, De Meirleir K
2002 Co-infezioni batteriche e virali
nei pazienti con sindrome da affaticamento cronico.
Questo articolo è disponibile da: http: //
www.prohealth.com/library/
showarticle.cfm?
id 3635 & t CFIDS_FM.
8 Dicembre 2008
Pall ML 2001 Eziologia comune di
disturbo post traumatico da stress,
fibromialgia, stanchezza cronica
sindrome e più sostanze chimiche
sensibilità attraverso l'ossido nitrico elevato /
perossinitrito. Ipotesi mediche
57 (2): 139-145
Patterson M 1976 Meccanismo del modello per
facilitazione del segmento spinale.
Accademia di Osteopatia applicata
Annuario 1976, Carmelo
Pellegrino MJ, Waylonis GW, Sommer
A 1989 Occorrenza familiare di
fibromialgia primaria. Archivi di
Medicina Fisica e Riabilitazione
70 (1): 61-63
Petersen W 1934 Il paziente e il
tempo: disintegrazione autonomica.
Edward Brothers, Ann Arbor,
Michigan
Porter-Moffitt S, Gatchel R, Robinson R
et al 2006 Profili biopsicosociali di
diversi gruppi diagnostici del dolore.
Journal of Pain 7 (5):
308 318
Readhead C 1984 Enhanced adaptive
risposta comportamentale nei pazienti
pretrattato respirando la rieducazione.
Lancet 22 (settembre): 665-668
Richards S, Scott D 2002 prescritto
esercizio nelle persone con fibromialgia:
gruppo parallelo controllato randomizzato
prova. British Medical Journal 325:
185
Robinson M 1981 Effetto del quotidiano
integratori di selenio sui pazienti
con disturbi muscolari. Nuovo
Zelanda Medical Journal 93:
289 292
Schmidt-Wilcke T, Luerding R,
Weigand T 2007 Materia grigia striata
aumento dei pazienti affetti da
fibromialgia - a base di voxel
studio di morfometria. Dolore 132:
S109 S116
Schneider MJ, Brady DM, Perle SM
Commento 2006: differenziale
diagnosi della sindrome fibromialgica:
proposta di un modello e un algoritmo per
pazienti che si presentano con il primario
sintomo di cronico diffuso
dolore. Journal of Manipulative e
Terapie fisiologiche 29:
493 501
Selye H 1952 La storia di
sindrome di adattamento. ACTA,
Montreal, Canada
Simons D 1988 Dolore miofasciale
sindromi: dove siamo? Dove sono
stiamo andando? Archivi di fisica
Medicina e riabilitazione 69:
207 211
Simons D, Travell J, Simons L 1999
Dolore miofasciale e disfunzione: il
manuale del punto di innesco. Vol 1. Superiore
metà del corpo, 2nd edn. Williams e
Wilkins, Baltimora
Smith JD, Terpening CM, Schmidt S
O, Gums JG 2001 Rilievo di
sintomi della fibromialgia seguenti
interruzione della dieta
eccitotossine. Annali di
Farmacoterapia 35 (6):
702 706
Solomon G 1981
Psiconeuroimmunologia. Accademico
Stampa, New York
Starlanyl D, Copeland ME 1996
Fibromialgia e miofascia cronica
sindrome del dolore. Nuovo Harbinger
Pubblicazioni, Oakland, California
Staud R 2006 Biologia e terapia di
fibromialgia: dolore nella fibromialgia
sindrome. Ricerca sull'artrite e
Terapia 8: 208
Staud R, Robinson M, prezzo D 2005
Nuove prove per centrale
sensibilizzazione dei pazienti con fibromialgia:
La manutenzione dell'avvolgimento è anormale.
Journal of Pain 6 (3): S6
Sundgren P, Petrou P, Harris R 2007
Diffusione ponderata e diffusione
imaging tensore in fibromialgia
pazienti: uno studio prospettico di
diffusività del cervello intero, apparente
coefficiente di diffusione e frazione
anisotropia in diverse regioni del
cervello e correlazione con i sintomi
gravità. Radiologia accademica 14:
839 846
Tagesson C 1983 Passaggio di molecole
attraverso il muro dell'intestino
tratto. Rivista scandinava di
Gastroenterologia 18: 481 486
Thimineur M, Kitaj M, Kravitz E,
Kalizewski T, Sood P 2002
Anomalie funzionali del
cavo cervicale e midollo inferiore e
il loro effetto sul dolore. Diario clinico
of Pain 18 (3): 171-179
Thompson J 1990 Tension myalgia come a
diagnosi presso la Mayo Clinic e la sua
relazione alla fibrosite, fibromialgia
e sindrome del dolore miofasciale. Mayo
Atti della clinica 65: 1237-1248
Simposio Travell J 1957 su
meccanismo e gestione del dolore
sindromi. Atti del
Rudolph Virchow Medical Society
Travell J, Bigelow N 1947 Ruolo di
aree di attivazione somatiche nei modelli
di isteria. Medicina psicosomatica
9 (6): 353-363
Travell J, Simons D 1986 Myofascial
dolore e disfunzione. Williams e
Wilkins, Baltimore, vol 1
Travell J, Simons D 1992 Myofascial
dolore e disfunzione. Williams e
Wilkins, Baltimore, vol 2
Tuncer T 1997 FMS primario e allergia.
Reumatologia clinica 16 (1): 9-12
van de Borne P 2004 Autonomia cardiaca
disfunzione nella sindrome della guerra del Golfo:
i cuori dei veterani non riposano di notte.
American Journal of Medicine 117
(7): 531-532
van Why R 1994 FMS e massaggio
terapia. Autoprodotto
Ventura MT, Polimeno L, Amoruso AC
et al 2006 Permeabilità intestinale in
pazienti con reazioni avverse a
cibo. Malattia dell'apparato digerente e del fegato 38
(10): 732-736
Meccanismi Vierck C Jr 2006
sviluppo sottostante di spazialmente
dolore cronico distribuito
(Fibromialgia). Dolore 124 (3):
242 263
Vorberg G 1985 Estratto di ginko a lungo termine
studio del cervello cronico
insufficienza. Clinical Trials Journal
22: 149 157
Waersted M, Eken T, Westgaard R 1993
Attività psicogena dell'unità motoria a
possibile meccanismo di lesioni muscolari
studiato in un soggetto sano. rivista
di dolore muscoloscheletrico 1 (3 / 4):
185 190
Warner E (ed) 1964 Saville's system of
medicina clinica, 14th edn. Edward
Arnold, London, p 918
Weissbecker I, Floyd A, Dedert E et al
2006 Trauma infantile e diurno
interruzione del cortisolo nella fibromialgia
sindrome.
Psiconeuroendocrinologia 31 (3):
312 324
Wolfe F, Simons DG, Fricton J et al
1992 La fibromialgia e
sindromi dolorose miofasciali: a
studio preliminare dei punti di gara
e punti trigger. Journal of
Reumatologia 19 (6): 944-951
Wolfe F, Anderson J, Ross K, Russel I.
1993 Prevalenza delle caratteristiche di
fibromialgia nel generale
popolazione. Artrite e
Reumatismi 36: S48 (estratto)
Wood P 2006 Una riconsiderazione del
rilevanza della dose sistemica a basso dosaggio
ketamina alla fisiopatologia di
fibromialgia. Journal of Pain 7 (9):
611 614
Yunus M, Fibromialgia Inanici F 2002
sindrome: caratteristiche cliniche,
diagnosi e biopathophysiologic
meccanismi. In: Yunus MB, Yunus I
(eds) Dolore miofasciale e
fibromialgia. Mosby, St. Louis
Zar S 2005 Siero specifico per alimenti IgG4
e titoli di IgE al cibo comune
antigeni nella sindrome dell'intestino irritabile.
American Journal of
Gastroenterologia 100: 1550 1557

Chiudi fisarmonica

Chi soffre di fibromialgia beneficia di cure chiropratiche

Chi soffre di fibromialgia beneficia di cure chiropratiche

fibromialgia è una delle condizioni di dolore cronico più comuni di oggi. Secondo l'American College of Rheumatology, in giro 1 in 50 americani attualmente soffre di fibromialgia. Sfortunatamente, la condizione è difficile da diagnosticare e, essendo di natura cronica, può durare per diversi mesi o addirittura anni. La fibromialgia causa in genere dolore in tutto il corpo e crea zone talmente teneri da far sentire la minima pressione.

I pazienti con diagnosi della malattia hanno a loro disposizione opzioni di trattamento sia tradizionali che alternative. Gli approcci tradizionali alla gestione del dolore e al trattamento della fibromialgia sono prescrizioni anti-infiammatorie, farmaci per il sonno e rilassanti muscolari. I pazienti scelgono spesso rimedi naturali anziché o in aggiunta ai farmaci tradizionali, come la terapia vitaminica, l'agopuntura e la meditazione. Uno dei trattamenti più comuni è la cura chiropratica.

I modi principali cure chiropratiche Benefici a chi soffre di fibromialgia sono:

Riduce i livelli di dolore alla fibromialgia

Il problema più difficile da affrontare per chi soffre di fibromialgia è il dolore costante, che spesso colpisce l'intero corpo per settimane o mesi di seguito. Sebbene questi pazienti inizialmente cerchino cure per il dolore che stanno vivendo, presto si rendono conto che la chiropratica aiuta anche a ripristinare la salute generale e aiuta il corpo nell'autoguarigione.

Regolando la colonna vertebrale per migliorare l'allineamento e incorporando alcune forme di lavoro sui tessuti molli, i chiropratici possono aiutare i pazienti con fibromialgia a ridurre al minimo i loro punti dolorosi di pressione. Molti di coloro che soffrono di questa condizione cercano sollievo con le opzioni di trattamento chiropratico e sperimentano una diminuzione dei punti delicati.

Aumenta la gamma di movimento

I chiropratici sono anche in grado di regolare le articolazioni del corpo e aiutare a scioglierle. Per i pazienti con fibromialgia, questo a volte può aumentare il loro raggio di movimento e consentire loro di muoversi più facilmente.

A volte ci vogliono diversi trattamenti per vedere risultati significativi, quindi è importante notare che il trattamento chiropratico della fibromialgia richiede un impegno da parte del paziente. Gli effetti, tuttavia, valgono il tempo investito.

Aumenta la qualità del sonno

Un sottoprodotto comune del dolore associato alla fibromialgia è mancanza di sonno. Come qualcuno sa, non essere in grado di intrappolare diverse ore di sonno può farti sentire stanco, annebbiato e irritabile.

Lavorando con un chiropratico per sciogliere le articolazioni e gestire i loro punti delicati, i pazienti affetti da questa condizione possono godere di un sonno più profondo e rimanere più a lungo addormentati.

Complementi di altri trattamenti

A volte le medicine si neutralizzano tra loro, o si mescolano e causano effetti collaterali. Un grande vantaggio della cura chiropratica è che può essere utilizzato in tandem con farmaci o altri rimedi, sia tradizionali che naturali.

Un individuo a cui viene diagnosticata questa condizione deve parlare con il proprio chiropratico in merito ai vari modi per trattarlo e ricordare che non esiste una soluzione one-stop. Un regime di trattamento deve essere costruito caso per caso in base alle esigenze specifiche di quel paziente.

Potenzia il paziente

Gli individui che devono affrontare malattie dolorose e croniche possono diventare esasperati dalle opzioni di trattamento e sentirsi come se non avessero alcun controllo sulle loro situazioni. Sfortunatamente, questi sentimenti possono provocare stress e depressione, che funzionano solo contro il miglioramento. Lavorando con un chiropratico, i pazienti possono sentirsi più responsabili della gestione del dolore e più ottimisti nel recupero.

Le persone a cui viene diagnosticata la fibromialgia devono capire che ci sono opzioni a loro disposizione per la gestione del dolore e possono decidere di provarne più di una alla volta. La cura chiropratica è uno strumento prezioso per trattare i sintomi della fibromialgia, ei pazienti che si impegneranno vedranno i benefici di meno dolore, maggiore mobilità e sonno migliore. E, forse il miglior vantaggio di tutti, possono prendere il controllo delle loro circostanze ed essere una parte vitale della gestione del loro benessere personale.

Brigato in pensione Il generale Rebecca Halstead condivide il modo in cui la cura chiropratica "le ha salvato la vita"

Se tu o una persona amata soffrite fibromialgia, non farlo da solo. Il nostro chiropratico ha una passione per aiutare i malati a guarire. Quindi contattaci oggi per fissare un appuntamento.

Questo articolo è protetto da copyright Blogging Chiros LLC per i suoi membri del Dottore in Chiropratica e non può essere copiato o duplicato in alcun modo, compresi i supporti stampati o elettronici, indipendentemente dal fatto che sia a pagamento o gratis senza la previa autorizzazione scritta di Blogging Chiros, LLC.