ClickCease
+ 1-915-850-0900 spinedoctors@gmail.com
Seleziona Pagina

Neurologia clinica

Supporto per la neurologia clinica della clinica posteriore. El Paso, TX. Chiropratico, il Dott. Alexander Jimenez discute neurologia clinica. Il Dott. Jimenez fornisce una comprensione avanzata dello studio sistematico di disturbi neurologici comuni e complessi inclusi mal di testa, vertigini, debolezza, intorpidimento e atassia. L'attenzione sarà focalizzata sulla fisiopatologia, la sintomatologia e la gestione del dolore in relazione al mal di testa e ad altre condizioni neurologiche, con la capacità di distinguere sindromi da dolore grave da benigno.

Il nostro obiettivo clinico e i nostri obiettivi personali sono aiutare il tuo corpo a guarire se stesso in modo naturale in modo rapido ed efficace. A volte, può sembrare un lungo percorso; tuttavia, con il nostro impegno nei tuoi confronti, sarà sicuramente un viaggio emozionante. L'impegno per te in salute è quello di non perdere mai la nostra profonda connessione con ciascuno dei nostri pazienti in questo viaggio.

Quando il tuo corpo è veramente sano, arriverai al tuo livello di forma fisica ottimale, un corretto stato di forma fisica fisiologica. Vogliamo aiutarti a vivere uno stile di vita nuovo e migliorato. Negli ultimi 2 decenni, durante la ricerca e la sperimentazione di metodi con migliaia di pazienti, abbiamo appreso cosa funziona efficacemente per ridurre il dolore e aumentare la vitalità umana. Per le risposte a qualsiasi domanda tu possa avere, chiama il Dr. Jimenez al 915-850-0900.


Convulsioni, epilessia e chiropratica

Convulsioni, epilessia e chiropratica

El Paso, TX. Chiropratico, il Dr. Alexander Jimenez dà un'occhiata a convulsioni, epilessia e opzioni di trattamento.
Sequestri sono definiti come movimenti o comportamenti anormali da insolita attività elettrica nel cervello. Sequestri sono un sintomo di epilessia, ma non tutti coloro che hanno crisi epilettiche. Poiché esiste un gruppo di disturbi correlati caratterizzati da convulsioni ricorrentiEpilessia è un gruppo di disturbi correlati e caratterizzati da crisi ricorrenti. Esistono diversi tipi di epilessia e convulsioni. Ci sono farmaci per l'epilessia che sono prescritti per controllare le convulsioni, e la chirurgia è raramente necessaria se i farmaci sono inefficaci.

Convulsioni ed epilessia

  • Le convulsioni si verificano quando c'è depolarizzazione spontanea e attivazione sincronizzata di gruppi di neuroni, spesso in risposta a un trigger come il compromesso metabolico
  • Qualsiasi cervello può avere un attacco se le condizioni sono giuste
  • Epilessia o disturbo convulsivo, è la probabilità patologicamente aumentata di attività convulsiva che si verificano in una persona cervello

Categorie di sequestro

  • Sequestri generali / globali

  • Sequestro motorio generalizzato (Grand mal)
  • Assenza di crisi (Petite mal)
  • Convulsioni ad esordio focale

  • Sequestro parziale semplice
  • Corteccia motoria (Jacksonian)
  • Corteccia sensoriale
  • somatosensoriale
  • Uditivo-vestibolare
  • Visivo
  • Olfatto-gustativo (uncinato)
  • Complex partial sequencing (libmbic)
  • Convulsioni continue / in corso

  • Generalizzato (status epilettico)
  • Focale (epilepticus partialis continua)

Sequestro motorio generalizzato

  • Depolarizzazione elettrica dei neuroni nell'intera corteccia cerebrale simultaneamente
  • Trigger presumibilmente fuori dalla corteccia cerebrale, come nel talamo o nel tronco cerebrale
  • Gli episodi iniziano con perdita di coscienza seguita da contrazione tonica (estensione)
  • La respirazione viene interrotta ei capelli vengono espulsi oltre la glottide chiusa ("grido")
  • Pressione sanguigna elevata, pupille dilatate
  • Contrazione intermittente e rilassamento (attività clonica)
  • Di solito dura pochi minuti, ma per alcuni pazienti può durare ore o addirittura giorni (stato epilettico)
  • Generalmente inizia nell'infanzia

Tonico Clonic Sequestro

convulsioni epilessia chiropratica el paso tx.nanfoundation.org/neurlogic-disorders/epilepsy/what-is-epilepsy

My Tonic Clonic / Grand Mal Seizure

Trigger di sequestro

  • Anomalie ioniche (Na, K, Ca, Mg, BUN, pH)
  • Ritiro sedativo in drogati (alcol, barbiturici, benzodiazepine)
  • Ipoglicemia
  • L'ipossia
  • Ipertermia (specialmente pazienti sotto 4 anni)
  • Esposizione alla tossina
  • Sensibilità genetica anormale dei neuroni (raramente)

EEG di Grand Mal Sequestro

  • Fase tonica
  • Fase clonica
  • Fase postictale

convulsioni epilessia chiropratica el paso tx.

Swenson, R. Epilessia. 2010

Assenze (Petit Mal) Convulsioni

  • Più spesso si verificano nei bambini
  • Originato nel tronco cerebrale superiore
  • Spesso sembrano perdere la linea del pensiero o fissare lo spazio
  • Questi bambini potrebbero continuare a sviluppare attacchi focali più tardi nella vita
  • La remissione spontanea è possibile con la maturazione dei neuroni

Assenza di sequestro catturato sulla fotocamera

EEG di Petit Mal Sequestro

  • Onde spike 3 / secondo
  • Può essere indotto dall'iperventilazione
  • Picco = eccitazione
  • Onda = inibizione

convulsioni epilessia chiropratica el paso tx.

Swenson, R. Epilessia. 2010

Semplici sequestri parziali / focale

  • Può essere con o senza generalizzazione secondaria
  • Il paziente generalmente mantiene la coscienza
  • Iniziare in un'area funzionale primaria localizzata della corteccia
  • Diversi sintomi e classificazioni dipendono da dove nel cervello ha origine l'attività epilettiforme
  • Le aree sensoriali di solito producono un fenomeno positivo (vedere luci, odorare qualcosa, ecc. Al contrario della mancanza di sensazioni)
  • Le aree motorie possono produrre una sintomatologia positiva o negativa
  • La funzione dell'area di coinvolgimento può essere ridotta durante la fase postictale
  • Se è coinvolta la corteccia motoria primaria = "Paralisi di Todd"

Partial (Focal Seizure) 12 Yr Old Boy

Sequestro parziale nella corteccia motoria

  • Può iniziare come uno strappo di un'area del corpo, sul lato controlaterale all'attività epilettiforme, ma può diffondersi attraverso il corpo in un modello omuncolare (attacco / marcia di Jacksonian)

convulsioni epilessia chiropratica el paso tx.

www.maxplanckflorida.org/fitzpatricklab/homunculus/science/

Sequestro parziale nella corteccia somatosensoriale

Produce la parestesia sul lato controlaterale dell'attività epilettiforme e può anche diffondersi in un modello omuncolare (marzo) simile al tipo di motore

convulsioni epilessia chiropratica el paso tx.en.wikipedia.org/wiki/Cortical_homunculus

Sequestro parziale nell'auditorio - Area vestibolare

  • Coinvolgimento regione temporale posteriore
  • Può produrre acufeni e / o vertigini
  • L'audiometria sarà normale

Sequestro parziale nella corteccia visiva

  • Può produrre allucinazioni nel campo visivo controlaterale
  • La corteccia visiva (corteccia calcarea) ha prodotto bagliori, punti e / o zig-zag di luce
  • La corteccia di associazione visiva produce allucinazioni più complete come palloni galleggianti, stelle e poligoni

Sequestro parziale nella corteccia olfattiva olfattiva

  • Può produrre allucinazioni olfattive
  • Probabile area da diffondere a crisi più generalizzate

Convulsioni parziali complesse

  • Coinvolge le cortecce di associazione dei lobi frontali, temporali o parietali
  • Simile a semplici attacchi parziali ma ci può essere più confusione / riduzione della coscienza
  • La corteccia limbica (ippocampo, corteccia temporale parahippocampale, corteccia subcallosale retrosciale-spleniale-cingolata, corteccia orbitotenale e insula) è la più suscettibile al danno metabolico
  • Quindi questo è il tipo più comune di epilessia

  • Può produrre sintomi viscerali e affettivi (molto probabilmente), odori e sapori particolari e sgradevoli, sensazioni addominali bizzarre, paura, ansia, raramente rabbia e appetito sessuale eccessivo, fenomeni viscerali e comportamentali come sniffing, masticare, schioccare le labbra, salivazione, eccessivo suoni di intestino, eruttazione, erezione del pene, alimentazione o corsa

Clip di diverse crisi nello stesso bambino

Convulsioni continue / continue

  • Tipi 2

  • Generalizzato (status epilettico)

  • Focale (epilepticus partialis continua)

  • Convulsioni continue o ricorrenti su un periodo 30 minuto senza ritorno alla normalità nel periodo
  • Attività prolungata di convulsioni o convulsioni multiple che si verificano in stretta vicinanza tra loro senza un completo recupero
  • Il più delle volte visto come il risultato della sensazione acuta di farmaci anticonvulsivanti a causa di ipereccitabilità rebound
  • Eccesso di emotività, febbre o altri stati ipermetabolici, ipoglicemia, ipocalcemia, ipomagnesiemia, ipossiemia, stati tossici (es. Tetano, uremia, esogeni, eccitatori come anfetamina, amminoflina, lidocaina, penicillina) e ritiro sedativo possono anche predisporre al sequestro in corso

Stato epilettico

  • La crisi epilettica in atto è un'emergenza medica perché può causare danni cerebrali o morte se non si interrompe il sequestro prolungato
  • Temperature elevate dovute a un'attività muscolare prolungata, ipossia dovuta a ventilazione inadeguata e grave acidosi lattica possono danneggiare i neuroni
  • La morte può derivare da shock e sovraccarico di cardiopolmonare

Epilessia Partialis Continua

  • Minore rischio di vita rispetto allo stato epilettico, ma l'attività di sequestro deve essere interrotta in quanto può progredire in forma di crisi generalizzata se viene lasciata andare per periodi prolungati
  • Può essere il risultato di neoplasia, ischemia-infarto, tossicità stimolante o iperglicemia

Trattamento delle convulsioni

  • Se i sequestri sono il risultato di una condizione sottostante, come infezione, disturbi del bilancio di liquidi ed elettroliti, tossicità esogene ed endogene, o insufficienza renale, il trattamento della condizione di base dovrebbe migliorare l'attività convulsiva
  • La maggior parte dei farmaci antiepilettici tratta più tipi di crisi, ma non è perfetta
  • Alcuni sono leggermente più efficaci (fenitoina, carbamazepina, acido valproico e fenobarbital)
  • Ci sono quelli che hanno meno effetti collaterali (gabapentin, lamotrigina e topiramato)
  • Alcuni farmaci trattano solo un tipo di crisi (come etosuccimide per crisi di assenza)

fonti

Alexander G. Reeves, A. & Swenson, R. Disorders of the Nervous System. Dartmouth, 2004.
Swenson, R. Epilessia. 2010.

Disordini dello sviluppo neurologico infantile

Disordini dello sviluppo neurologico infantile

El Paso, TX. Chiropratico, il Dr. Alexander Jimenez esamina i disturbi dello sviluppo infantile, insieme ai loro sintomi, cause e trattamento.

Paralisi cerebrale

  • Tipi 4
  • Paralisi cerebrale spastica
  • ~ 80% di casi CP
  • Paralisi cerebrale fotoskinetica (include anche paralisi cerebrale atetoide, coreoatetoide e distonica)
  • Paralisi cerebrale atassica
  • Paralisi cerebrale mista

Disturbo dello spettro autistico

  • Disturbo autistico
  • Disturbo di Asperger
  • Disturbo pervasivo dello sviluppo non altrimenti specificato (PDD-NOS)
  • Disordine dell'integrazione infantile (CDD)

Bandiere rosse di disturbo dello spettro autistico

  • Comunicazione sociale
  • Uso limitato di gesti
  • Discorso ritardato o mancanza di chiacchiere
  • Suoni strani o tono di voce insolito
  • Difficoltà nel rendere il contatto visivo, i gesti e le parole allo stesso tempo
  • Piccola imitazione degli altri
  • Non usa più le parole che usavano
  • Usa la mano di un'altra persona come strumento
  • Interazione sociale
  • Difficoltà a stabilire un contatto visivo
  • Mancanza di espressione gioiosa
  • Mancanza di risposta al nome
  • Non cerca di mostrarti le cose a cui sono interessati
  • Comportamenti ripetitivi e interessi limitati
  • Modo insolito di muovere le mani, le dita o il corpo
  • Sviluppa rituali, come allineare oggetti o ripetere cose
  • Si concentra su oggetti insoliti
  • Eccessivo interesse per un particolare oggetto o attività che interferisce con l'interazione sociale
  • Interessi sensoriali insoliti
  • Sotto o sopra la reazione agli input sensoriali

Criteri diagnostici ASD (DSM-5)

  • Deficit persistenti nella comunicazione sociale e nell'interazione sociale tra più contesti, come manifestato dal seguente, attualmente o dalla storia (esempi sono illustrativi, non esaustivi, vedi testo):
  • Deficit nella reciprocità socio-emotiva, che vanno, ad esempio, dall'approccio sociale anormale e dal fallimento della normale conversazione avanti e indietro; a ridotta condivisione di interessi, emozioni o affetti; al fallimento di iniziare o rispondere alle interazioni sociali.
  • Deficit nei comportamenti comunicativi non verbali utilizzati per l'interazione sociale, che vanno, ad esempio, da comunicazioni verbali e non verbali poco integrate; alle anomalie del contatto visivo e del linguaggio del corpo o deficit nella comprensione e nell'uso dei gesti; a una totale mancanza di espressioni facciali e comunicazione non verbale.
  • Deficit nello sviluppo, nel mantenimento e nella comprensione delle relazioni, che vanno, ad esempio, dalle difficoltà che regolano il comportamento per adattarsi ai vari contesti sociali; alle difficoltà nel condividere il gioco immaginativo o nel fare amicizia; all'assenza di interesse per i pari.

Criteri diagnostici ASD

  • Modelli ripetuti, ripetitivi di comportamento, interessi o attività, come manifestati da almeno due dei seguenti, attualmente o per cronologia (gli esempi sono illustrativi, non esaustivi, vedi testo):
  • Movimenti motori stereotipati o ripetitivi, uso di oggetti o linguaggio (es. Semplici stereotipi motori, allineamento di giocattoli o oggetti flipping, ecolalia, frasi idiosincratiche).
  • Insistenza sull'identità, adesione inflessibile alla routine o schemi ritualizzati di comportamento verbale o non verbale (es. angoscia a piccoli cambiamenti, difficoltà con le transizioni, schemi di pensiero rigidi, rituali di saluto, bisogno di prendere lo stesso percorso o mangiare lo stesso cibo ogni giorno).
  • Interessi altamente ristretti e fissati che sono anormali per intensità o concentrazione (ad esempio, forte attaccamento o preoccupazione per oggetti insoliti, eccessivamente circoscritti o perseverative interessi).
  • Iper - o Iporia reattività a input sensoriali o interesse insolito negli aspetti sensoriali dell'ambiente (ad esempio apparente indifferenza al dolore / temperatura, risposta avversa a suoni o trame specifici, eccessivo odore o tocco di oggetti, fascino visivo con luci o movimento).

Criteri diagnostici ASD

  • I sintomi devono essere presenti nel primo periodo di sviluppo (ma potrebbero non manifestarsi pienamente fino a quando le richieste sociali non supereranno le capacità limitate o potrebbero essere mascherate da strategie apprese in età avanzata).
  • I sintomi causano una menomazione clinicamente significativa nelle aree sociali, lavorative o di altre importanti aree del funzionamento corrente.
  • Questi disturbi non sono meglio spiegati dalla disabilità intellettiva (disturbo dello sviluppo intellettuale) o dal ritardo dello sviluppo globale. La disabilità intellettiva e il disturbo dello spettro autistico spesso si verificano in concomitanza; per fare diagnosi di comorbidità del disturbo dello spettro autistico e della disabilità intellettiva, la comunicazione sociale dovrebbe essere inferiore a quella prevista per il livello di sviluppo generale.

Criteri diagnostici ASD (ICD-10)

A. Lo sviluppo anormale o alterato è evidente prima dell'età di 3 anni in almeno una delle seguenti aree:
  • Linguaggio ricettivo o espressivo usato nella comunicazione sociale;
  • Lo sviluppo di attaccamenti sociali selettivi o di interazione sociale reciproca;
  • Gioco funzionale o simbolico.
B. Devono essere presenti almeno sei sintomi da (1), (2) e (3), con almeno due da (1) e almeno uno da ciascuno (2) e (3)
1. La compromissione qualitativa dell'interazione sociale si manifesta in almeno due delle seguenti aree:

un. insufficiente utilizzo dello sguardo, dell'espressione facciale, delle posizioni corporee e dei gesti per regolare l'interazione sociale;

b. incapacità di sviluppare (in modo appropriato all'età mentale e nonostante le ampie opportunità) relazioni tra pari che comportano una condivisione reciproca di interessi, attività ed emozioni;

c. mancanza di reciprocità socio-emotiva, come dimostrato da una risposta alterata o deviante alle emozioni di altre persone; o mancanza di modulazione del comportamento secondo
contesto sociale; o una debole integrazione di comportamenti sociali, emotivi e comunicativi;

d. mancanza di ricerca spontanea di condivisione di godimento, interessi o risultati con altre persone (ad esempio mancanza di mostrare, portare o segnalare ad altre persone oggetti di interesse per l'individuo).

2. Anomalie qualitative nella comunicazione come manifest in almeno una delle seguenti aree:

un. ritardo o mancanza totale di sviluppo del linguaggio parlato che non è accompagnato da un tentativo di compensare l'uso di gesti o mimo come modalità alternativa di comunicazione (spesso preceduta da una mancanza di chiacchiere comunicative);

b. incapacità relativa di iniziare o sostenere lo scambio conversazionale (a qualsiasi livello di abilità linguistica è presente), in cui vi è una reciproca reattività alle comunicazioni dell'altra persona;

c. uso stereotipato e ripetitivo del linguaggio o uso idiosincratico di parole o frasi;

d. mancanza di giochi di fantasia spontanei vari o (quando giovani) giochi imitativi sociali

3. Modelli di comportamento, interessi e attività ristretti, ripetitivi e stereotipati si manifestano in almeno uno dei seguenti aspetti:

un. Una preoccupante preoccupazione per uno o più modelli di interesse stereotipati e ristretti che sono anormali nel contenuto o nel focus; o uno o più interessi che sono anormali nella loro intensità e nella loro natura circoscritta sebbene non nel loro contenuto o focus;

b. Aderenza apparentemente compulsiva a routine o rituali specifici, non funzionali;

c. Manierismi motori stereotipati e ripetitivi che coinvolgono le mani o le dita che si agitano o si torcono o movimenti complessivi di tutto il corpo;

d. Preoccupazioni con oggetti di parti di elementi non funzionali di materiali di gioco (come il loro odore, la sensazione della loro superficie o il rumore o la vibrazione
creare).

C. Il quadro clinico non è attribuibile alle altre varietà di disturbi pervasivi dello sviluppo; disturbo specifico dello sviluppo del linguaggio ricettivo (F80.2) con problemi socio-emotivi secondari, disturbo dell'attaccamento reattivo (F94.1) o disturbo dell'attaccamento disinibito (F94.2); ritardo mentale (F70-F72) con alcuni disturbi emotivi o comportamentali associati; schizofrenia (F20.-) di insorgenza insolitamente precoce; e sindrome di Rett (F84.12).

Criteri diagnostici della sindrome di Asperger (ICD-10)

  • A. Compromissione qualitativa nell'interazione sociale, come manifestato da almeno due dei seguenti:
  • svantaggi marcati nell'uso di molteplici comportamenti non verbali come lo sguardo dell'occhio, l'espressione facciale, le posizioni corporee e i gesti per regolare l'interazione sociale.
  • incapacità di sviluppare relazioni tra pari adeguate al livello di sviluppo.
  • una mancanza di ricerca spontanea di condividere il godimento, gli interessi o le realizzazioni con altre persone (ad esempio con la mancanza di mostrare, portare o indicare oggetti di interesse per altre persone).
  • mancanza di reciprocità sociale o emotiva.
  • B. Modelli ristretti ripetitivi e stereotipati di comportamento, interessi e attività, come manifestati da almeno uno dei seguenti:
  • che comprende la preoccupazione per uno o più schemi di interesse stereotipati e ristretti che sono anormali sia nell'intensità che nella concentrazione.
  • aderenza apparentemente inflessibile a routine o rituali specifici, non funzionali.
  • manierismi motori stereotipati e ripetitivi (ad es. sbattere o torcere le mani o le dita o movimenti complessi di tutto il corpo).
  • preoccupazione persistente con parti di oggetti.
    C. Il disturbo causa menomazione clinicamente significativa in aree sociali, lavorative o di altre importanti aree di funzionamento
    D. Non vi è alcun ritardo generale clinicamente significativo nella lingua (ad es., Parole singole usate dagli anni 2 di età, frasi comunicative usate dagli anni 3 di età).
    E. Non vi è alcun ritardo clinicamente significativo nello sviluppo cognitivo o nello sviluppo di capacità di auto-aiuto appropriate all'età, comportamento adattivo (diverso dall'interazione sociale) e curiosità per l'ambiente nell'infanzia.
    F. I criteri non sono soddisfatti per un altro specifico Disturbo dello Sviluppo Pervasivo o Schizofrenia.

Disturbo da deficit di attenzione / iperattività (ADHD)

  • Disattenzione - ottiene facilmente il compito
  • Iperattività - sembra muoversi costantemente
  • impulsività - fa azioni affrettate che si verificano nel momento senza prima pensarci

Fattori di rischio ADHD

  • Genetica
  • Sigaretta, consumo di alcool o uso di droghe durante la gravidanza
  • Esposizione a tossine ambientali durante la gravidanza
  • Esposizione a tossine ambientali, come alti livelli di piombo, in giovane età
  • Basso peso alla nascita
  • Cervello lesioni

screening dello sviluppo

disordini del neurosviluppo dell'infanzia el paso tx.

www.cdc.gov/ncbddd/autismo/hcp-screening.html

Riflessi primitivi

  • Moro
  • Spinal Galant
  • Tonic Neck Reflex asimmetrico
  • Riflesso del collo tonico simmetrico
  • Tonic Labrynthine Reflex
  • Riflesso palmomental
  • Muso riflesso

Trattamento dei ritardi dello sviluppo

  • Risanare eventuali riflessi conservati
  • Educare i genitori a fornire un ambiente strutturato
  • Promuovere attività di bilanciamento del cervello
  • Affrontare le sensibilità alimentari e rimuovere i probabili alimenti problematici
  • Trattare l'intestino del paziente, i probiotici, la glutammina, ecc.

Sindrome neuropsichiatrica a insorgenza acuta pediatrica

(Padelle)

  • Esordio drammatico improvviso di OCD o assunzione di cibo severamente limitata
  • I sintomi non sono meglio spiegati da un noto disturbo neurologico o medico
  • Inoltre almeno due dei seguenti:
  • Ansia
  • Labilità emotiva e / o depressione
  • Irritabilità, aggressività e / o comportamenti fortemente oppositivi
  • Regressione comportamentale / evolutiva
  • Deterioramento delle prestazioni scolastiche
  • Anomalie sensoriali o motorie
  • Segni somatici inclusi disturbi del sonno, enuresi o frequenza urinaria
  • * L'inizio delle PANS può iniziare con agenti infettivi diversi dallo streptococco. Include anche l'inizio da fattori scatenanti ambientali o disfunzioni immunitarie

Disturbi autoimmuni pediatrici associati allo streptococco

(PANDAS)

  • Presenza di ossessioni, compulsioni e / o tic significativi
  • Esordio brusco dei sintomi o decorso recidivante-remittente della gravità dei sintomi
  • Insorgenza pre-puberale
  • Associazione con infezione streptococcica
  • Associazione con altri sintomi neuropsichiatrici (incluso uno qualsiasi dei sintomi "associati" PANS)

Prove di PANS / PANDAS

  • Tampone / coltura di Strep
  • Esami del sangue per lo streptococco
  • Strep ASO
  • Titolo anti-DNase B
  • Streptozyme
  • Test per altri agenti infettivi
  • Preferibile la risonanza magnetica ma il PET può essere utilizzato se necessario
  • EEG

Falsi negativi

  • Non tutti i bambini che hanno lo streptococco hanno laboratori elevati
  • Solo 54% di di bambini con streptococco ha mostrato un aumento significativo di ASO.
  • Solo 45% di ha mostrato un aumento dell'anti-DNasi B.
  • Solo 63% di ha mostrato un aumento di ASO e / o anti-DNasi B.

Trattamento di PANS / PANDAS

  • Antibiotici
  • IVIG
  • plasmaferesi
  • Protocolli anti-infiammatori
  • Farmaci steroidei
  • Omega-3 di
  • FANS
  • Probiotici

Injury Medical Clinic: Chiropractor (consigliato)

fonti

  1. "Disturbo da deficit di attenzione e iperattività". National Institute of Mental Health, US Department of Health and Human Services, www.nimh.nih.gov/health/topics/attention-deficit-hyperactivity-disorder-adhd/index.shtml.
  2. Autism Navigator, www.autismnavigator.com/.
    Disturbo dello spettro autistico (ASD). Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie, Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie, 29 maggio 2018, www.cdc.gov/ncbddd/autism/index.html.
  3. Introduction to Autism . Interactive Autism Network, iancommunity.org/introduction-autism.
  4. Shet, Anita, et al. "Risposta immunitaria alla peptidasi C5a streptococcica di gruppo A nei bambini: implicazioni per lo sviluppo di vaccini" The Journal of Infectious Diseases, vol. 188, n. 6, 2003, pagg. 809-817., Doi: 10.1086 / 377700.
  5. "Cos'è PANDAS?" Rete PANDAS, www.pandasnetwork.org/understanding-pandaspans/what-is-pandas/.
Malattie degenerative e demielinizzanti del sistema nervoso

Malattie degenerative e demielinizzanti del sistema nervoso

El Paso, TX. Chiropratico, il Dr. Alexander Jimenez si concentra su degenerative e malattie demielinizzanti del sistema nervoso, i loro sintomi, cause e trattamento.

Malattie degenerative e demielinizzanti

Malattie del neurone motorio

  • Debolezza motoria senza cambiamenti sensoriali
  • Sclerosi laterale amiotrofica (SLA)
  • Varianti ALS
  • Sclerosi laterale primaria
  • Paralisi bulbare progressiva
  • Condizioni ereditate che causano la degenerazione delle cellule del corno anteriore
  • Malattia di Werdnig-Hoffmann nei bambini
  • Malattia di Kugelberg-Welander in bambini e giovani adulti

Sclerosi Laterale Amiotrofica (SLA)

  • Influisce sui pazienti con 40-60 di anni
  • Danno a:
  • Corno anteriore
  • Nuclei del motore del nervo cranico
  • Corticobulbar e tratti corticospinali
  • Risultati del motoneurone inferiore (atrofia, fascicolazioni) e reperti del motoneurone superiore (spasticità, iperreflessia)
  • Sopravvivenza ~ tre anni
  • La morte risulta dalla debolezza della muscolatura bulbare e respiratoria e dalla conseguente sovrapposizione di infezione

Varianti ALS

  • Di solito alla fine si evolve in tipico schema ALS
  • Sclerosi laterale primaria
  • I segni del motoneurone superiore iniziano prima, ma i pazienti alla fine presentano anche segni di motoneurone più bassi
  • La sopravvivenza può essere di dieci anni o più
  • Paralisi bulbare progressiva
  • In modo selettivo coinvolge la muscolatura della testa e del collo

Condizioni del neurone motore ereditato

malattie degenerative el paso tx.Chiesa, Archibald. Malattie nervose e mentali. WB Saunders Co., 1923.

Malattia di Alzheimer

  • Caratterizzato da grovigli neurofibrillari (aggregati di proteina tau iperfosforilata) e placche beta-amiloidi
  • Generalmente si verifica dopo l'età 65
  • Fattori di rischio ereditari
  • Mutazioni nel gene dell'amiloide beta
  • Epsilon 4 versione di apolipoproteina

Diagnosi

  • La diagnosi patologica è l'unico modo per diagnosticare definitivamente la condizione
  • L'imaging può essere in grado di escludere altre cause di demenza
  • Gli studi di imaging funzionale possono essere ulteriormente sviluppati per diventare diagnosticamente utili in futuro
  • Gli studi del CSF che esaminano le proteine ​​tau e la beta amiloide possono diventare utili come test diagnostici in futuro

Placche amiloidi e grovigli neurofibrillari

malattie degenerative el paso tx.sage.buckinstitute.org/wp-content/uploads/2015/01/plaque-tanglesRNO.jpg

Aree cerebrali colpite dalla malattia di Alzheimer

  • Ippocampo
  • Perdita di memoria recente
  • Area di associazione temporo-parietale posteriore
  • Lieve anomia e aprassia costruttiva
  • Nucleo basale di Meynert (neuroni colinergici)
  • Cambiamenti nella percezione visiva

progressione

  • Man mano che sempre più aree corticali vengono coinvolte, il paziente svilupperà deficit cognitivi più gravi, tuttavia la paresi, la perdita sensoriale o i difetti del campo visivo sono caratteristiche.

Opzioni di trattamento

  • Farmaci che inibiscono l'acetilcolinesterasi del sistema nervoso centrale
  • Donepezil
  • Galantamine
  • Rivastigmina
  • Esercizio aerobico, 30 minuti al giorno
  • PT / OT cura di mantenere le attività della vita quotidiana
  • Terapie antiossidanti e antinfiammatorie
  • Nelle fasi avanzate, potrebbe richiedere un tempo pieno, a domicilio

Demenza vascolare

  • Arteriosclerosi cerebrale che porta ad ictus
  • Il paziente avrà documentato storia di ictus o segni di ictus precedente (spasticità, paresi, paralisi pseudobulbare, afasia)
  • Può essere associato alla malattia di Alzheimer se dovuta ad angiopatia amiloide

Demenza frontotemporale (malattia di Pick)

  • Famiglia
  • Colpisce i lobi frontali e temporali
  • Può essere visto su imaging se la degenerazione avanzata in queste aree
  • Sintomi
  • Apatia
  • Comportamento disordinato
  • Agitazione
  • Comportamento socialmente inappropriato
  • impulsività
  • Difficoltà linguistiche
  • Generalmente nessuna memoria o difficoltà spaziali
  • La patologia rivela Pick bodies all'interno dei neuroni
  • Risultati nella morte negli anni 2-10

Pick Bodies / Inclusioni citoplasmatiche

malattie degenerative el paso tx.slideplayer.com/9467158/29/images/57/Pick+body+Silver+stain+Immunohistochemistry+for+Tau+protein.jpg

Trattamento

  • antidepressivi
  • Sertralina
  • Citalopram
  • Interrompere i farmaci che possono causare disturbi della memoria o confusione
  • sedativi
  • Benzodiazepine
  • Esercitare
  • Modifica dello stile di vita
  • Terapia di modificazione comportamentale

Morbo di Parkinson

  • Può verificarsi a qualsiasi età, ma raramente prima dell'età 30, e aumenta la prevalenza aumenta nelle popolazioni più anziane
  • Tendenza familiare ma può anche senza storia familiare
  • Può essere indotto da determinati fattori ambientali
  • Esposizione 1-metil-4-fenil-1,2,3,6-tetraidropiridina (MPTP)
  • Composti che producono radicali liberi eccessivi
  • Colpisce substantia nigra pars compacta
  • Neuroni dopaminergici
  • Sulla patologia, la presenza di corpi di Lewy
  • Accumulo di alfa-sinucleina

Lewy Bodies

malattie degenerative el paso tx.scienceofpd.files.wordpress.com/2017/05/9-lb2.jpg

Sintomi del parkinsonismo

  • Rigidità (tutti i piani)
  • ROM passiva
  • Movimento attivo
  • Può essere di natura a cremagliera a causa di sintomi di tremore
  • bradicinesia
  • Lentezza del movimento
  • Incapacità di iniziare il movimento
  • congelamento
  • Tremore a riposo ("rotolamento delle pillole")
  • Creato dall'oscillazione di gruppi muscolari opposti
  • Difetti posturali
  • Postura flessa anteriormente (curvata)
  • Incapacità di compensare le perturbazioni, con conseguente retropulsione
  • Facies simili a maschere
  • Demenza da lieve a moderata
  • Più tardi in progressione, a causa dell'accumulo di corpi indigenti

Patologia

  • Carenza di dopamina nello striato (caudato e putamen) dei gangli della base
  • La dopamina normalmente ha l'effetto di stimolare il circuito diretto attraverso i gangli della base, mentre inibisce la via indiretta

Carbidopa / Levodopa

  • Il trattamento più comune è un farmaco combinato

  • Levodopa
  • Un precursore della dopamina che attraversa la barriera emato-encefalica
  • carbidopa
  • Inibitore della dopamina decarbossilasi che non attraversa il BBB
  • Gli amminoacidi ridurranno l'efficacia (competizione) e quindi i farmaci dovrebbero essere portati via dalle proteine

Trattamento prolungato con Carbidopa / Levodopa

  • La capacità del paziente di immagazzinare la dopamina diminuisce con l'uso di farmaci e quindi i miglioramenti dei farmaci dureranno per periodi sempre più brevi più a lungo viene utilizzato il farmaco
  • Nel tempo può portare alla proliferazione dei recettori della dopamina
  • Discinesia dose-picco
  • L'uso a lungo termine mette lo stress sul fegato
  • Altri effetti indesiderati possono includere nausea, ipotensione e allucinazioni

Altre opzioni di trattamento

  • Farmaci
  • Anticolinergici
  • Agonisti della dopamina
  • Inibitori della degradazione del dopanime (inibitori delle monoamino ossidasi o catecol-O-metil transferasi)
  • Glutatione ad alte dosi
  • Esercizi di neuro-riabilitazione funzionale per il bilanciamento del cervello
  • vibrazione
  • Stimolazione retropulsiva
  • Stimolazione riflessa ripetuta
  • CMT mirato / OMT

Atrofia multisistemica

  • I sintomi della malattia di Parkinson associati con uno o più dei seguenti:
  • Segni piramidali (degenerazione striatonigrale)
  • Disfunzione autonomica (sindrome di ShyDrager)
  • Individuazione cerebellare (atrofia olivopontocerebellare)
  • Generalmente non risponde ai trattamenti standard della malattia di Parkinson

Paralisi sopranucleare progressiva

  • Degenerazione progressiva rapida che coinvolge le proteine ​​tau in molte aree incluso il mesencefalo rostrale
  • I sintomi di solito iniziano intorno all'età 50-60
  • Difficoltà di marcia
  • Disartria significativa
  • Difficoltà di sguardo verticale volontaria
  • Retrocollis (estensione distonica del collo)
  • Grave disfagia
  • Labilità emotiva
  • Cambiamenti di personalità
  • Difficoltà cognitiva
  • Non risponde bene al trattamento PD standard

Diffusa malattia del corpo di Lewy

  • Demenza progressiva
  • Grave allucinazione e possibili delusioni paranoiche
  • Confusione
  • Sintomi parkinsoniani

Sclerosi multipla

  • Più lesioni della sostanza bianca (placche di demielinizzazione) nel sistema nervoso centrale
  • Di dimensioni variabili
  • Ben circoscritto
  • Visibile su risonanza magnetica
  • Le lesioni del nervo ottico sono comuni
  • I nervi periferici non sono coinvolti
  • Non comune nei bambini sotto 10, ma di solito si presenta prima dell'età 55
  • L'infezione virale può innescare una risposta immunitaria inappropriata con anticorpi a un antigene virus della mielina comune
  • Contribuiscono meccanismi infettivi e immunitari

Tipi di SM

  • MS progressiva primaria (PPMS)
  • MS progressiva secondaria (SPMS)
  • Sclerasi multipla recidivante (RRMS)
  • Tipo più comune
  • Può svilupparsi in modo acuto, spontaneo, sembra risolversi e ritornare
  • Alla fine diventa come SPMS

Coinvolgimento del nervo ottico

  • Nel 40% dei casi di SM
  • Dolore con movimenti oculari
  • Difetto visivo del campo (scotoma centrale o paracentrale)
  • Esame fundusopico
  • Può rivelare papilledema se la placca coinvolge il disco ottico
  • Potrebbe non sembrare insolito se dietro al disco ottico si trovano delle placche (neurite retrobulbare)

Coinvolgimento del fascicolo longitudinale mediale

  • La demielinizzazione della FML porta a oftalmoplegia internucleare
  • Durante lo sguardo laterale c'è la paresi del retto mediale e del nistagmo dell'occhio controlaterale
  • La convergenza rimane normale

Altri possibili sintomi della SM

  • Mielopatia
  • Emiparesi spastica
  • Tratti sensoriali alterati (DC-ML)
  • parestesie
  • Coinvolgimento cerebellare
  • Atassia
  • Disartria
  • Coinvolgimento del sistema vestibolare
  • Squilibrio
  • Vertigini lievi
  • Nistagmo
  • Tic douloureux (nevralgia del trigemino)
  • Il sintomo di Lhermitte
  • Sensazione di tiro o formicolio riferita al tronco e agli arti durante la flessione del collo
  • stanchezza
  • Il bagno caldo spesso esacerba i sintomi

Differenziali da considerare

  • Emboli multipli e vasculite
  • Può apparire come danno alla sostanza bianca sulla risonanza magnetica
  • Sarcoidosi del sistema nervoso centrale
  • Può produrre neurite ottica reversibile e altri segni del SNC
  • Malattia di Whipple
  • Lesioni infiammatorie
  • Movimenti oculari usuali
  • Carenza di vitamina B12
  • Demenza
  • La spasticità
  • Colonna dorsale
  • Sifilide meningovascolare
  • Danno del CN ​​multifocale
  • Malattia di Lyme nel SNC
  • Malattia multifocale

Diagnosi differenziale: studi diagnostici

  • Le analisi del sangue possono aiutare a distinguere
  • Emocromo completo
  • Anticorpi antinucleari (ANA)
  • Test del siero per la sifilide (RPR, VDRL, ecc.)
  • Test degli anticorpi treponemici fluorescenti
  • Titolo di Lyme
  • ESR
  • Livello dell'enzima di conversione dell'angiotensina (a r / o sarcoidosi)

Studi diagnostici della SM

  • RM con e senza contrasto
  • 90% dei casi di SM ha rilevazioni di MRI rilevabili
  • Risultati del CSF
  • Elevazione dei globuli bianchi mononucleari
  • Bande oligoclonali di IgG
  • Aumento del rapporto globulina-albumina
  • Questo è anche visto in 90% dei casi di SM
  • Aumento dei livelli di proteina basica della mielina

Prognosi

  • La sopravvivenza media dopo la diagnosi è ~ 15 all'anno 20
  • La morte è solitamente da infezione sovrapposta e non a causa degli effetti della malattia stessa

fonti

Alexander G. Reeves, A. & Swenson, R. Disorders of the Nervous System. Dartmouth, 2004.
Swenson, R. Malattie degenerative del sistema nervoso. 2010.

Disturbi cerebrovascolari

Disturbi cerebrovascolari

La malattia cerebrovascolare è un gruppo designato di condizioni che possono portare a eventi / eventi cerebrovascolari, es ictus. Questi eventi influenzano l'afflusso di sangue e i vasi al cervello. Con a blocco, malformazione o emorragia`` Succede, questo impedisce alle cellule cerebrali di ricevere abbastanza ossigeno, che può causare danni al cervello. Le malattie cerebrovascolari possono svilupparsi in modi diversi. Questi includono trombosi venosa profonda (TVP) e aterosclerosi.

Tipi di malattie cerebrovascolari: ictus, attacco ischemico transitorio, aneurismi e malformazioni vascolari

Negli Stati Uniti la malattia cerebrovascolare è la quinta causa di morte più comune.

Disturbi cerebrovascolari

il cervello

  • Rende ~ 2% del peso corporeo
  • Rappresenta circa il 10% del consumo di ossigeno del corpo
  • Rappresenta circa il 20% del consumo di glucosio da parte del corpo
  • Riceve ~ 20% della gittata cardiaca
  • Al minuto, richiede ~ 50-80cc di sangue per 100g di tessuto cerebrale di materia grigia e ~ 17-40cc di sangue per 100g di sostanza bianca
  • If afflusso di sangue al cervello è <15 cc per 100 g di tessuto, al minuto, si verifica una disfunzione neurologica
  • Come con tutti i tessuti, più a lungo c'è ischemia, maggiore è la probabilità di morte cellulare e necrosi
  • Il cervello dipende da una fornitura costante e ininterrotta di ossigeno e glucosio
  • 3-8 minuti di arresto cardiaco possono causare danni cerebrali irreversibili!

cerebrovascular el paso tx.

Autoregulation In The Brain

  • L'ipotensione sistemica provoca una vasodilatazione cerebrale reattiva per consentire un maggior flusso di sangue al cervello
  • Il cervello può estrarre abbastanza ossigeno dal cervello se la pressione sistolica è 50 mmHg
  • Il restringimento aterosclerotico può produrre vasodilatazione reattiva per tentare di ridurre la pressione in eccesso
  • L'aumento della pressione sanguigna può causare vasocostrizione, riducendo la probabilità di emorragia
  • Se la pressione sistolica è in media> 150 mmHg per periodi prolungati, questa compensazione potrebbe non riuscire
  • Encefalopatia ipertensiva marcata

Rifornimento di sangue alla testa

cerebrovascular el paso tx.madeinkibera.com/lingual-arterie-anatomie

Circolazione collaterale

  • Nell'occlusione che si sviluppa lentamente come la trombosi aterosclerotica, la circolazione collaterale ha il tempo di svilupparsi
  • Circle of Willis collega i sistemi carotideo e basilare
  • Le arterie comunicanti anteriori e posteriori forniscono un apporto collaterale
  • Anastomosi tra le principali arterie cerebrali e cerebellari in alcune persone
  • Connessione dell'arteria carotide interna ed esterna tramite le arterie oftalmiche e mascellari

Cerchia di Willis

  • Collega il sistema vertebrobasilare con il sistema carotideo interno
  • Pur fornendo una utile circolazione collaterale, è anche l'area più sensibile agli aneurismi della Berry che può portare ad un ictus emorragico

cerebrovascular el paso tx.en.wikipedia.org/wiki/Circle_of_Willis

Rifornimento di sangue al cervello

cerebrovascular el paso tx.tellmeanatomy.info/neuro/vessels/arterial-supply/

Mascellare e oftalmico aa.

cerebrovascular el paso tx.

cerebrovascular el paso tx.

Disturbi cerebrovascolari

  • ~ Gli adulti 700,000 negli Stati Uniti hanno un ictus ogni anno
  • Terza causa di morte più comune negli Stati Uniti
  • ~ 2 milioni di persone sono disabilitate a causa di ictus
  • Di gran lunga più comune nelle persone di età avanzata
  • Malattia occlusiva / ischemica
  • 80% di tutti i tratti
  • Il sito più comune di occlusione è l'arteria carotide interna appena sopra la biforcazione della carotide comune a.
  • aterotrombotici
  • embolica
  • Piccola nave
  • Malattia emorragica

Ictus occlusivo / ischemico

  • Può essere dovuto a un'arteria o occlusione venosa
  • L'occlusione dell'arteria è molto più comune
  • A causa della mancanza di apporto di sangue e ossigeno che raggiunge una particolare area del cervello
  • Insorgenza improvvisa di deficit neurologici, correlata alla distribuzione di un'arteria specifica
  • I deficit differiranno a seconda di quale distribuzione dell'arteria è stata interrotta

Occlusione venosa

  • Hyperviscocity
  • Disidratazione
  • Thombocytosis
  • Conteggi elevati di globuli rossi o bianchi
  • policitemia
  • ipercoagulabilità
  • Omocisteina elevata
  • Immobilità prolungata o viaggio in aereo
  • Disturbi del fattore di coagulazione genetica
  • Gravidanza
  • Cancro
  • Sostituzione ormonale e uso di OCP

aterotrombotici

  • I deficit neurologici possono essere transitori o svilupparsi lentamente nel tempo
  • Possibili cause / tipi:
  • Dissezione della tunica intima e tunica avventizia
  • Può verificarsi nei pazienti più giovani con disturbi del tessuto connettivo
  • I materiali infiammatori si depositano e si accumulano nelle pareti dei vasi
  • LDL ossidati si depositano nelle pareti dei vasi

embolica

  • Deficit neurologici che possono avere insorgenza improvvisa
  • Tessuto sfilato dalla dissezione della tunica intima e tunica avventizia
  • Qualsiasi trombi slogato può diventare un embolo che blocca / chiude il lume dei vasi più piccoli

Piccola nave

  • Lipohyalinosis
  • Micro-trauma e mongolfiera della parete della nave
  • Angiopatia amiloide
  • Accumulo di proteine ​​amiloidi nelle pareti dei vasi
  • Più comune nei pazienti di età> 65 anni
  • Provoca il restringimento (che porta all'ischemia) ma può anche causare fragilità vascolare (che porta ad emorragia)
  • Associato alla malattia di Alzheimer
  • Infiammatorio
  • Spasmotic

Fattori di rischio per ictus occlusivo

  • Ipertensione
  • Diabete mellito
  • Anomalie cardiache
  • Shunt destro-sinistro (forame ovale pervio, VSD, tetralogia di fallot, ecc.)
  • Fibrillazione atriale
  • Valvola malattia / valvole cardiache artificiali
  • Età avanzata
  • Obesità
  • Iperlipidemia
  • LDL particolarmente elevato e HDL basso
  • Stile di vita sedentario
  • Sigaretta / tabacco da fumo
  • Elevato stato di ossidazione
  • Omocisteina elevata
  • Contribuito a bassi livelli di acido folico, B6 e B12
  • Interagisce con il colesterolo LDL
  • Gli stati di iperviscocità e ipercoagulabilità come mostrato nella diapositiva precedente

Attacco ischemico transitorio (TIA)

  • Episodi completamente reversibili di deficit neurologico dovuti all'insufficienza vascolare che generalmente non durano più di 30 minuti alla volta
  • Occasionalmente può durare 24 ore o più
  • La metà dei pazienti che hanno sofferto di un ictus occlusivo in precedenza ha avuto un attacco ischemico transitorio (s)
  • 20-40% dei pazienti con TIA continua ad avere un ictus completo
  • In è importante identificare i pazienti con TIA per poterli gestire in modo appropriato e ridurre i fattori di rischio modificabili

Anamnesi di deficit neurologico transitorio in pazienti> 45 anni

  • DDx
  • TIA molto probabilmente dx
  • Emicrania
  • Crisi focali
  • VPPB
  • Meniere s
  • Malattie demielinizzanti
  • Arterite temporale
  • Ipoglicemia
  • Tumore
  • Malformazioni artero-venose

Malattia dell'arteria carotide

  • Il brufolo sistolico acuto udito sopra l'arteria carotidea può indicare la stenosi carotidea
  • Richiede una valutazione ecografica duplex
  • Le lesioni che restringono il lume> 70% possono causare ischemia
  • Molte occlusioni carotidee non causano ischemia a causa del lento sviluppo che consente di sviluppare anche la circolazione collaterale
  • Le occlusioni o gli emboli a formazione rapida possono causare problemi con una stenosi <70%
  • Un intervento chirurgico dovrebbe essere preso in considerazione per i pazienti con> 70% di stenosi e sintomi di TIA

Ictus occlusivo

  • Se c'è un insorgenza di deficit neurologico sostanziale definitivo, il paziente deve avere una TC per escludere un'emorragia
  • Se l'emorragia è esclusa, l'attivatore del plasminogeno tissutale deve essere somministrato entro le prime ore 4.5
  • Non deve essere somministrato più tardi perché può aumentare il rischio di sanguinamento durante la riperfusione del tessuto cerebrale
  • Dopo questo periodo iniziale, trombolisi focalizzata o estrazione meccanica dell'embolo

Emorragia intracranica

  • Circa il 20% dei casi di ictus
  • L'HA grave o il vomito suggeriscono un'emorragia sopra l'occlusione
  • Due tipi
  • Emorragia intracranica spontanea
  • Ipertensione
  • Aneurismi arteriosi
  • Malformazioni artero-venose
  • Disturbi emorragici
  • Indebolimento della nave dovuto ad angiopatia amiloide
  • Traumatico

Siti di aneurisma

  • Emorragia intraparenchimale
  • 50% - Rami lenticulostrati dell'arteria cerebrale media
  • Colpisce il putamen e la capsula esterna
  • 10% - Rami penetranti dell'arteria cerebrale posteriore
  • Colpisce il talamo
  • 10% - Rami penetranti dell'arteria cerebellare superiore
  • Colpisce il cervelletto
  • 10% - Rami paramedici dell'arteria basilare
  • Colpisce il ponte basilare
  • 20% - Vari vasi che interessano aree di sostanza bianca
  • Emorragia subaracnoidea
  • Aneurismi alle bacche nelle giunzioni delle arterie comunicanti

Disturbi emorragici

  • Trombocitopenia
  • Leucemia
  • Eccessive terapie anticoagulanti

Fattori di rischio per ictus emorragico

  • Ipertensione
  • Aneurismi arteriosi
  • Malformazioni artero-venose
  • Disturbi emorragici
  • Indebolimento della nave dovuto ad angiopatia amiloide
  • Trauma alla testa

Segni di ictus: insegnare ai pazienti velocemente

cerebrovascular el paso tx.chrcsf.org/expert-tips-to-help-with-detecting-the-early-signs-of-stroke/

Sintomi transitori comuni

  • Vertigine
  • Sfocatura bilaterale o perdita della vista
  • Atassia
  • Diplopia
  • Deficit bilaterali o sensoriali unilaterali e motori
  • Sincope
  • Debolezza nella distribuzione di un nervo cranico del motore su un lato della testa con emiparesi controlaterale (danno del tronco cerebrale mediale)
  • Danni a un nervo cranico sensoriale e sindrome di Horner su un lato della testa e perdita del controlaterale dolore e sensazione di temperatura nel corpo (danno del tronco cerebrale laterale)

I sintomi a lungo termine dipendono dall'area interessata

  • Oscuramento visivo monoculare (amaurosi fugax) dovuto all'ischemia retinica
  • Emiparesi controlaterale
  • Deficit emisensoriale
  • Deficit del campo visivo
  • disfasia
  • Afasia ricettiva (lesione dell'area di Wernicke)
  • Afasia espressiva (lesione delle aree di Broca)
  • Abbandono controlaterale (lesione del lobo parietale in posizione dominante)
  • Problemi con l'inizio del movimento (lesione supplementare alla corteccia cerebrale)
  • Difficoltà con lo sguardo volontario sul lato controlaterale (lesioni del campo frontale dell'occhio)
  • Deficit di memoria a breve termine (lobi temporali mediali lesionati)

Sindromi del tronco cerebrale

cerebrovascular el paso tx.roho.4senses.co/stroke- sindromi / common-stroke- syndromes-chapter-9-textbook-of- stroke-medicine.html

Stroke Recovery

  • I bisogni di riabilitazione dipendono dall'area del tessuto cerebrale che è stata colpita dall'ictus
  • Logoterapia
  • Limitazione degli arti funzionanti
  • Esercizi di equilibrio ed andatura
  • Incoraggia la ristrutturazione neuroplastica
  • I sintomi possono migliorare entro i primi giorni 5 a causa della riduzione dell'edema
  • L'edema può causare ernia attraverso il forame magno che può causare compressione del tronco cerebrale e morte - i pazienti con questo problema possono richiedere la craniectomia (ultima risorsa)

fonti

Alexander G. Reeves, A. & Swenson, R. Disorders of the Nervous System. Dartmouth, 2004.
Swenson, R. Disordini cerebrovascolari. 2010

Studi neurologici avanzati

Studi neurologici avanzati

Dopo un esame neurologico, esame fisico, anamnesi del paziente, radiografie e qualsiasi precedente test di screening, un medico può ordinare uno o più dei seguenti test diagnostici per determinare la radice di una possibile / sospetta malattia neurologica o lesione. Queste diagnostiche generalmente coinvolgono neuroradiologia, che utilizza piccole quantità di materiale radioattivo per studiare la funzione e la struttura degli organi e imaging ordigno, che usano magneti e cariche elettriche per studiare la funzione degli organi.

Studi neurologici

Neuroradiologia

  • MRI
  • MRA
  • MRS
  • fMRI
  • Scansioni CT
  • mielogrammi
  • Scansioni PET
  • Molti altri

Risonanza Magnetica (MRI)

Mostra bene organi o tessuti molli
  • Nessuna radiazione ionizzante
Variazioni sulla risonanza magnetica
  • Angiografia a risonanza magnetica (MRA)
  • Valutare il flusso sanguigno attraverso le arterie
  • Rileva aneurismi intracranici e malformazioni vascolari
Spettroscopia a risonanza magnetica (MRS)
  • Valutare le anomalie chimiche nell'HIV, ictus, trauma cranico, coma, morbo di Alzheimer, tumori e sclerosi multipla
Risonanza magnetica funzionale (fMRI)
  • Determina la posizione specifica del cervello in cui si verifica l'attività

Tomografia computerizzata (TC o CAT Scan)

  • Utilizza una combinazione di raggi X e tecnologia informatica per produrre immagini orizzontali o assiali
  • Mostra bene le ossa
  • Utilizzato quando è necessaria rapidamente la valutazione del cervello, ad esempio in sospetti sanguinamenti e fratture

mielogramma

Colorante a contrasto combinato con CT o raggi X.
Più utile nella valutazione del midollo spinale
  • Stenosi
  • Tumori
  • Lesione della radice nervosa

Tomografia ad emissione di positroni (PET Scan)

Il radiotracciante viene utilizzato per valutare il metabolismo del tessuto per rilevare i cambiamenti biochimici prima di altri tipi di studio
Usato per valutare
  • La malattia di Alzheimer
  • Morbo di Parkinson
  • malattia di Huntington
  • Epilessia
  • Incidente cerebrovascolare

Studi elettrodiagnostici

  • L'elettromiografia (EMG)
  • Studi sulla velocità di conduzione del nervo (NCV)
  • Evocati studi potenziali

L'elettromiografia (EMG)

Rilevazione di segnali derivanti dalla depolarizzazione del muscolo scheletrico
Può essere misurato tramite:
  • Elettrodi per la superficie della pelle
  • Non utilizzato per scopi diagnostici, più per riabilitazione e biofeedback
Aghi posizionati direttamente all'interno del muscolo
  • Comune per EMG clinico / diagnostico

studi neurologici el paso tx.EMG diagnostico dell'ago

Le depolarizzazioni registrate possono essere:
  • Spontaneo
  • Attività inserzionale
  • Risultato della contrazione muscolare volontaria
I muscoli dovrebbero essere elettricamente silenziosi a riposo, tranne che sulla piastra terminale del motore
  • Il professionista deve evitare l'inserimento nella piastra terminale del motore
Almeno 10 diversi punti nel muscolo sono misurati per una corretta interpretazione

Procedura

L'ago è inserito nel muscolo
  • Attività inserzionale registrata
  • Silenzioso elettrico registrato
  • Registrazione muscolare volontaria registrata
  • Silenzioso elettrico registrato
  • Record di contrazione massimale registrato

Campioni raccolti

Muscoli
  • Innervato dalle stesse nervose ma diverse radici nervose
  • Innervati dalla stessa radice nervosa ma diversi nervi
  • Posizioni diverse lungo il corso dei nervi
Aiuta a distinguere il livello della lesione

Potenziale unità motore (MUP)

Ampiezza
  • Densità delle fibre muscolari attaccate a quel neurone motore
  • Prossimità del MUP
Anche il modello di reclutamento può essere valutato
  • Il reclutamento ritardato può indicare la perdita di unità motorie nel muscolo
  • Il reclutamento precoce è visto in miopatia, dove i MUP tendono ad essere di breve durata di ampiezza bassa

studi neurologici el paso tx.MPS polifasici

  • L'aumento dell'ampiezza e della durata può essere il risultato di reinnervazione dopo denervazione cronica

studi neurologici el paso tx.Completa i blocchi potenziali

  • La demielinizzazione di più segmenti di fila può comportare un blocco completo della conduzione nervosa e quindi nessuna lettura MUP risultante, tuttavia generalmente i cambiamenti nei MUP sono visti solo con danni agli assoni, non la mielina
  • Il danno al sistema nervoso centrale al di sopra del livello del motoneurone (come ad esempio il trauma cervicale del midollo spinale o l'ictus) può portare ad una completa paralisi, una piccola anormalità sull'ago EMG

Fibre muscolari denervate

Rilevati come segnali elettrici anormali
  • Un'aumentata attività inserzionale sarà letta nelle prime due settimane, poiché diventa più meccanicamente irritabile
Quando le fibre muscolari diventano più chimicamente sensibili, inizieranno a produrre attività di depolarizzazione spontanea
  • Potenziali di fibrillazione

Potenziali di fibrillazione

  • NON si presentano nelle normali fibre muscolari
  • Le fibrillazioni non possono essere viste ad occhio nudo ma sono rilevabili su EMG
  • Spesso causato da malattie nervose, ma può essere prodotto da gravi malattie muscolari se c'è un danno agli assoni motori

studi neurologici el paso tx.Onde taglienti positive

  • NON si verificano in fibre normalmente funzionanti
  • Depolarizzazione spontanea dovuta all'aumento del potenziale di membrana a riposo

studi neurologici el paso tx.Risultati anormali

  • I risultati di fibrillazioni e onde acustiche positive sono l'indicatore più affidabile del danno agli assoni motori al muscolo dopo una settimana fino a 12 mesi dopo il danno
  • Spesso definito `` acuto '' nelle segnalazioni, nonostante sia forse visibile mesi dopo l'esordio
  • Scomparirà se c'è completa degenerazione o denervazione delle fibre nervose

Studi sulla velocità di conduzione del nervo (NCV)

Il motore
  • Misura i potenziali di azione muscolare composta (CMAP)
Sensoriale
  • Misura i potenziali d'azione dei nervi sensoriali (SNAP)

Studi sulla conduzione nervosa

  • Velocità (velocità)
  • Latenza del terminale
  • Ampiezza
  • Tabelle di normale, adeguate per età, altezza e altri fattori sono disponibili per i professionisti per fare il confronto

Latenza del terminale

  • Tempo tra lo stimolo e l'aspetto di una risposta
  • Intrappolamento distale neuropatie
  • Aumento della latenza terminale lungo una specifica via nervosa

Velocità

Calcolato in base alla latenza e variabili come la distanza
Dipende dal diametro dell'assone
Dipende anche dallo spessore della guaina mielinica
  • Neuropatie focali sottili guaine mieliniche, rallentando la velocità di conduzione
  • Condizioni come la malattia dei denti di Charcot Marie o la sindrome di Guillian Barre danneggiano la mielina in fibre di grande diametro e conduttive

Ampiezza

  • Salute assonale
  • Neuropatie tossiche
  • Ampiezza di CMAP e SNAP interessati

Neuropatia diabetica

Il più comune neuropatia
  • Distale, simmetrico
  • Demielinizzazione e danno assonale quindi la velocità e l'ampiezza della conduzione sono entrambe influenzate

Evocati studi potenziali

Potenziali evocati somatosensoriali (SSEP)
  • Utilizzato per testare i nervi sensoriali negli arti
Potenziali evocati visivi (VEP)
  • Utilizzato per testare i nervi sensoriali del sistema visivo
Potenziali evocati uditivi del tronco cerebrale (AEP)
  • Utilizzato per testare i nervi sensoriali del sistema uditivo
Potenziali registrati tramite elettrodi di superficie a bassa impedenza
Le registrazioni sono mediate dopo l'esposizione ripetuta allo stimolo sensoriale
  • Elimina il rumore di fondo
  • Affina i risultati poiché i potenziali sono piccoli e difficili da rilevare oltre alla normale attività
  • Secondo il Dr. Swenson, nel caso dei SSEP, sono necessari almeno stimoli 256 per ottenere risposte affidabili e riproducibili

Potenziali evocati somatosensoriali (SSEP)

Sensazione dai muscoli
  • I recettori del tocco e della pressione nella pelle e nei tessuti più profondi
Poco o nulla dolore contributo
  • Limita la capacità di utilizzare test per i disturbi del dolore
Le variazioni di velocità e / o ampiezza possono indicare patologia
  • Solo grandi cambiamenti sono significativi poiché gli SSEP sono normalmente molto variabili
Utile per il monitoraggio intraoperatorio e per valutare la prognosi dei pazienti che soffrono di gravi lesioni cerebrali anossiche
  • Non è utile nella valutazione della radicolopatia poiché le singole radici nervose non possono essere facilmente identificate

Potenziali tardivi

Si verificano più di 10-20 in millisecondi dopo la stimolazione dei nervi motori
Due tipi
  • H-Reflex
  • F-Response

H-Reflex

Prende il nome da Dr. Hoffman
  • Per prima cosa ho descritto questo riflesso in 1918
Manifestazione elettrodiagnostica del riflesso di stiramento miotatico
  • Risposta motoria registrata dopo stimolazione elettrica o fisica del muscolo associato
Solo clinicamente utile nella valutazione della radicolopatia S1, poiché il riflesso dal nervo tibiale ai tricipiti può essere valutato per la velocità e l'ampiezza
  • Più quantificabile il test del riflesso di Achille
  • Non riesce a tornare dopo un danno e quindi non è clinicamente utile nei casi di radiculopatia ricorrente

F-Response

Così chiamato perché è stato registrato per la prima volta nel piede
Si verifica 25 -55 in millisecondi dopo lo stimolo iniziale
A causa della depolarizzazione antidromica del nervo motorio, risultante in un segnale elettrico ortodromico
  • Non un vero riflesso
  • Risultati in una piccola contrazione muscolare
  • L'ampiezza può essere molto variabile, quindi non è importante quanto la velocità
  • La velocità ridotta indica una conduzione rallentata
Utile nel valutare la patologia del nervo prossimale
  • radicolopatia
  • Sindrome di Guillian Barre
  • Poliradicolopatia demielinizzante infiammatoria cronica (CIDP)
Utile nel valutare le neuropatie periferiche demielinizzanti

fonti

  1. Alexander G. Reeves, A. & Swenson, R. Disorders of the Nervous System. Dartmouth, 2004.
  2. Giorno, Jo Ann. Neuroradiologia | Johns Hopkins Radiology. Johns Hopkins Medicine Health Library, 13 ottobre 2016, www.hopkinsmedicine.org/radiology/specialties/ne uroradiology/index.html.
  3. Swenson, Rand. Elettrodiagnosi.

Condividi Ebook

 

Commozioni cerebrali e sindrome post-concussione

Commozioni cerebrali e sindrome post-concussione

Commozioni cerebrali sono lesioni cerebrali traumatiche che influenzano la funzione cerebrale. Gli effetti di queste lesioni sono spesso temporanei ma possono includere mal di testa, problemi di concentrazione, memoria, equilibrio e coordinazione. Le commozioni cerebrali sono generalmente causate da un colpo alla testa o da violenti scuotimenti della testa e della parte superiore del corpo. Alcune commozioni cerebrali causano perdita di coscienza, ma la maggior parte non lo fa. Ed è possibile avere una commozione cerebrale e non realizzarla. Le commozioni cerebrali sono comuni negli sport di contatto, come il calcio. Tuttavia, la maggior parte delle persone ottiene un recupero completo dopo una commozione cerebrale.

commozioni

Lesioni cerebrali traumatiche (TBI)

  • Il più delle volte il risultato della testa trauma
  • Può anche accadere a causa di un eccessivo scuotimento della testa o accelerazione / decelerazione
  • Lesioni lievi (mTBI / commozioni cerebrali) sono il tipo più comune di danno cerebrale

scala del coma di Glasgow

concussions el paso tx.

Comuni cause di commozione cerebrale

  • Collisioni con veicoli a motore
  • cadute
  • Lesioni sportive
  • Assalto
  • Scarico accidentale o intenzionale di armi
  • Impatto con oggetti

Dimostrazione di concussione dell'immagine del blog e

Prevenzione

La prevenzione di lesioni concussive può essere fondamentale

Incoraggiare i pazienti a indossare i caschi
  • Competitivo gli sport, in particolare pugilato, hokey, calcio e baseball
  • Cavallo
  • In sella a biciclette, motocicli, fuoristrada, ecc.
  • Attivazione elevata come arrampicata su roccia, rivestimento zip
  • Sci, snowboard
Incoraggiare i pazienti ad indossare le cinture di sicurezza
  • Discutere l'importanza di indossare le cinture di sicurezza in ogni momento nei veicoli con tutti i vostri pazienti
  • Incoraggiare inoltre l'uso di adeguati booster o seggiolini auto per bambini per garantire un adeguato adattamento e il corretto funzionamento delle cinture di sicurezza.
Guidare in sicurezza
  • I pazienti non devono mai guidare mentre sono sotto l'effetto di droghe, inclusi determinati farmaci o alcol
  • Mai testo e guida
concussions el paso tx.
Rendi gli spazi più sicuri per i bambini
  • Installa i cancelli del bambino e i fermi delle finestre in casa
  • Può essere utilizzato in aree con materiale antiurto, come pacciamatura o sabbia
  • Sorveglia i bambini con attenzione, specialmente quando sono vicini all'acqua
Prevent Falls
  • Eliminazione dei rischi di inciampare come tappeti allentati, pavimentazione irregolare o ingombro della passerella
  • Usando tappetini antiscivolo nella vasca e sul pavimento della doccia, e installando maniglioni vicino al bagno, vasca e doccia
  • Garantire calzature adeguate
  • Installazione di corrimano su entrambi i lati delle scale
  • Migliorare l'illuminazione in tutta la casa
  • Equilibrio esercizi di allenamento

Allenamento dell'equilibrio

  • Bilancia a una gamba
  • Allenamento con la palla Bosu
  • Il rafforzamento del nucleo
  • Esercizi di bilanciamento del cervello

Concussion Verbiage

Concussione contro mTBI (lieve trauma cranico)

  • mTBI è il termine usato più comunemente in ambito medico, ma la commozione cerebrale è un termine ampiamente riconosciuto nella comunità da allenatori sportivi, ecc.
  • I due termini descrivono la stessa cosa di base, mTBI è un termine migliore da utilizzare nella creazione di grafici

Valutare la commozione cerebrale

  • Ricorda che non ci deve sempre essere perdita di coscienza perché ci sia una commozione cerebrale
  • La sindrome post-concussione può verificarsi anche senza LOC
  • I sintomi della commozione cerebrale potrebbero non essere immediati e potrebbero richiedere giorni per svilupparsi
  • Monitorare per 48 lesioni alla testa post guardando per bandiere rosse
  • Utilizza Forma di valutazione acuta della concussione (ACE) per raccogliere informazioni
  • Ordinare l'imaging (CT / MRI) secondo necessità se sono presenti segnali rossi di concussione

Bandiere rosse

Richiede imaging (CT / MRI)

  • Mal di testa che peggiora
  • Il paziente appare sonnolento o non può essere svegliato
  • Ha difficoltà nel riconoscere persone o luoghi
  • Dolore al collo
  • Attività di sequestro
  • Vomito ripetuto
  • Aumentare la confusione o irritabilità
  • Cambiamento comportamentale insolito
  • Segni neurologici focali
  • Biascicamento
  • Debolezza o intorpidimento delle estremità
  • Cambiamento in stato di coscienza

Comuni sintomi di commozione cerebrale

  • Mal di testa o sensazione di pressione nella testa
  • Perdita o alterazione della coscienza
  • Vista offuscata o altri problemi visivi, come pupille dilatate o irregolari
  • Confusione
  • Vertigini
  • Suonando nelle orecchie
  • Nausea o vomito
  • Biascicamento
  • Risposta ritardata alle domande
  • Perdita di memoria
  • stanchezza
  • difficoltà di concentrazione
  • Perdita di memoria continua o persistente
  • Irritabilità e altri cambiamenti di personalità
  • Sensibilità alla luce e al rumore
  • Problemi di sonno
  • Altalene, stress, ansia o depressione
  • Disturbi del gusto e dell'olfatto
Concussions el paso tx.

Modifiche mentali / comportamentali

  • Scoppi verbali
  • Scoppi fisici
  • Scarso giudizio
  • Comportamento impulsivo
  • Negatività
  • Intolleranza
  • Apatia
  • egocentrismo
  • Rigidità e inflessibilità
  • Comportamento rischioso
  • Mancanza di empatia
  • Mancanza di motivazione o iniziativa
  • Depressione o ansia

Sintomi nei bambini

  • Le commozioni cerebrali possono presentare diversamente nei bambini
  • Pianto eccessivo
  • Perdita di appetito
  • Perdita di interesse nei giocattoli o nelle attività preferite
  • Problemi di sonno
  • vomito
  • Irritabilità
  • Instabilità stando in piedi

Amnesia

Perdita di memoria e incapacità di formare nuovi ricordi

Amnesia retrograda
  • Incapacità di ricordare le cose accadute prima dell'infortunio
  • A causa del fallimento nel richiamo
Amnesia anterograda
  • Incapacità di ricordare le cose accadute dopo l'infortunio
  • A causa della mancata formulazione di nuovi ricordi
Anche perdite di memoria brevi possono essere predittive del risultato
  • L'amnesia può essere fino a 4-10 volte più predittiva dei sintomi e dei deficit cognitivi in ​​seguito a commozione cerebrale rispetto a LOC (meno di 1 minuto)

Torna a giocare alla progressione

WhyMeniscalTearsOccur ElPasoChiropractor
Linea di base: nessun sintomo
  • Come il punto di partenza della progressione Return to Play, l'atleta deve aver completato il riposo fisico e cognitivo e non avere sintomi di commozione cerebrale per un minimo di ore 48. Tenete a mente, più giovane è l'atleta, più conservativo è il trattamento.
Step 1: Light Aerobic Activity
  • L'obiettivo: solo aumentare la frequenza cardiaca di un atleta.
  • Il tempo: da 5 a 10 minuti.
  • Le attività: fare cyclette, camminare o fare jogging leggero.
  • Assolutamente nessun sollevamento pesi, salti o corsa difficile.
Passo 2: attività moderata
  • L'obiettivo: movimento limitato della testa e del corpo.
  • Il tempo: ridotto dalla routine tipica.
  • Le attività: jogging moderato, corsa breve, bicicletta stazionaria a intensità moderata e sollevamento pesi a intensità moderata
Passo 3: attività pesante senza contatto
  • L'obiettivo: più intenso ma senza contatto
  • The Time: vicino alla routine tipica
  • Le attività: corsa, cyclette ad alta intensità, routine regolare di sollevamento pesi del giocatore ed esercizi specifici per sport senza contatto. Questa fase può aggiungere alcune componenti cognitive alla pratica oltre alle componenti aerobiche e di movimento introdotte nei passaggi 1 e 2.
Passaggio 4: pratica e pieno contatto
  • L'obiettivo: reintegrarsi nella pratica di contatto completo.
Passo 5: competizione
  • The Goal: Return to competition.

Microglial Priming

Dopo il trauma cranico le cellule microgliali sono innescate e possono diventare più attive

  • Per combattere questo, è necessario mediare la cascata di infiammazione
Prevenire traumi cranici ripetuti
  • A causa dell'innesco delle cellule schiumose, la risposta al trauma di follow-up può essere molto più grave e dannosa

Cos'è la sindrome post-concussione (PCS)?

  • Sintomi a seguito di trauma cranico o lieve lesione cerebrale traumatica, che può durare settimane, mesi o anni dopo l'infortunio
  • I sintomi persistono più a lungo del previsto dopo un trauma cranico iniziale
  • Più comune nelle donne e nelle persone di età avanzata che soffrono di trauma cranico
  • La gravità del PC spesso non è correlata alla gravità della lesione alla testa

Sintomi PCS

  • Mal di testa
  • Vertigini
  • stanchezza
  • Irritabilità
  • Ansia
  • Miglioramento dell’insonnia
  • Perdita di concentrazione e memoria
  • Suonando nelle orecchie
  • Visione sfocata
  • Rumore e sensibilità alla luce
  • Raramente, diminuisce il gusto e l'odore

Fattori di rischio associati a concussione

  • I primi sintomi di mal di testa dopo l'infortunio
  • Cambiamenti mentali come l'amnesia o l'annebbiamento
  • stanchezza
  • Storia precedente di mal di testa

Valutazione di PC

PCS è una diagnosi di esclusione

  • Se il paziente presenta sintomi dopo un trauma cranico e altre possibili cause sono state escluse => PCS
  • Utilizzare studi di test e imaging appropriati per escludere altre cause di sintomi

Mal di testa in PC

Spesso cefalea di tipo `` tensivo ''

Tratta come faresti per il mal di testa da tensione
  • Riduce lo stress
  • Migliora le capacità di affrontare lo stress
  • Trattamento MSK delle regioni cervicale e toracica
  • Idroterapia costituzionale
  • Erbe adrenali di supporto / adattogene
Può essere l'emicrania, soprattutto nelle persone che hanno avuto condizioni di emicrania pre-esistenti prima della lesione
  • Ridurre il carico infiammatorio
  • Considerare la gestione con integratori e / o farmaci
  • Ridurre la luce e l'esposizione sonora se c'è sensibilità

Capogiri in PC

  • Dopo un trauma cranico, valutare sempre per BPPV, poiché questo è il tipo più comune di vertigine dopo un trauma
  • Manovra Dix-Hallpike per diagnosticare
  • Manovra di Epley per il trattamento

Sensibilità alla luce e al suono

L'ipersensibilità alla luce e al suono è comune nel PCS e in genere aggrava altri sintomi come mal di testa e ansia
La gestione della stimolazione del mesencefalo in eccesso è cruciale in questi casi
  • Occhiali da sole
  • Altri vetri bloccanti leggeri
  • Tappi per le orecchie
  • Cotone nelle orecchie

Trattamento di PC

Gestisci ogni sintomo individualmente come faresti diversamente

Gestire l'infiammazione del SNC
  • Curcumina
  • Boswelia
  • Olio di pesce / Omega-3 (*** dopo sanguinamento r / o)
Terapia comportamentale cognitiva
  • Consapevolezza e allenamento per il rilassamento
  • Agopuntura
  • Esercizi di fisioterapia per il bilanciamento del cervello
  • Fare riferimento alla valutazione / trattamento psicologico
  • Fare riferimento allo specialista dell'MBI

Specialisti del TMBI

  • L'MTB è difficile da trattare ed è un'intera specialità sia nella medicina allopatica che in quella complementare
  • L'obiettivo primario è riconoscere e fare riferimento per l'assistenza appropriata
  • Insegui la formazione in TMBI o programma di fare riferimento a specialisti TBI

fonti

  1. "Una testa per il futuro" DVBIC, 4 aprile 2017, dvbic.dcoe.mil/aheadforthefuture.
  2. Alexander G. Reeves, A. & Swenson, R. Disorders of the Nervous System. Dartmouth, 2004.
  3. "Heads Up to Health Care Providers". Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie, Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie, 16 febbraio 2015, www.cdc.gov/headsup/providers/.
  4. Sindrome post-concussione. Mayo Clinic, Mayo Foundation for Medical Education and Research, 28 luglio 2017, www.mayoclinic.org/diseases-conditions/post-concussion-syndrome/symptoms-causes/syc-20353352.
Origine del dolore alla testa | El Paso, TX.

Origine del dolore alla testa | El Paso, TX.

Origine: La causa più comune di emicranie / mal di testaPuò riguardare complicazioni al collo. Dal passare troppo tempo a guardare un laptop, desktop, iPad e persino dal costante sms, una postura scorretta per lunghi periodi di tempo può iniziare a esercitare pressione sul collo e sulla parte superiore della schiena, causando problemi che possono causare mal di testa. La maggior parte di questi tipi di mal di testa si verifica a causa della tensione tra le scapole, che a sua volta fa sì che i muscoli sulla parte superiore delle spalle anche stringere e irradiare il dolore nella testa.

Origine del dolore alla testa

  • Nasce da strutture sensibili al dolore nella testa
  • Fibre di piccolo diametro (dolore / temperatura) innervate
  • meningi
  • Vasi sanguigni
  • Strutture extracraniche
  • ATM
  • occhi
  • seni
  • Muscoli del collo e legamenti
  • Strutture dentali
  • Il cervello non ha recettori del dolore

Nucleo del trigemino spinale

  • Nervo trigemino
  • Nervo facciale
  • Nervo glossofaringeo
  • Nervo vago
  • Nervo C2 (nervo occipitale maggiore)

Nervi occipitali

origine mal di testa el paso tx.dailymedfact.com/neck-anatomy-the-suboccipipital-triangolo/

Sensibilizzazione dei nocicettori

  • Risultati in allodinia e iperalgesia

origine mal di testa el paso tx.slideplayer.com/9003592/27/images/4/Mechanisms+associated+con+sensibilizzazione+periferica+ al+pain.jpg

Tipi di emicrania

Sinistro:
  • Irritazione meningea
  • intracranica lesioni di massa
  • Mal di testa vascolari
  • Frattura cervicale o malformazione
  • metabolica
  • Glaucoma
benigna:
  • Emicrania
  • cefalea a grappolo
  • nevralgie
  • Mal di testa da tensione
  • Cefalee secondarie
  • Post-traumatica / post-commozione cerebrale
  • Mal di testa da "rimbalzo analgesico"
  • Psichiatrica

HA dovuta a lesioni extracraniche

  • Seni (infezione, tumore)
  • Malattia cervicale della colonna vertebrale
  • Problemi dentali
  • Articolazione temporo-mandibolare
  • Infezioni dell'orecchio, ecc.
  • Occhio (glaucoma, uveite)
  • Arterie extracraniche
  • Lesioni nervose

HA Red Flags

Schermata per bandiere rosse e considera pericolosi tipi di HA se presenti

Sintomi sistemici:
  • Perdita di peso
  • Il dolore li sveglia dal sonno
  • Febbre
Sintomi neurologici o segni anormali:
  • Insorgenza improvvisa o esplosiva
  • Tipo di HA nuovo o peggiorato soprattutto nei pazienti più anziani
  • Dolore HA che è sempre nella stessa posizione
Storia precedente del mal di testa
  • È questo il primo HA che hai mai avuto?
    È questo il peggior HA che tu abbia mai avuto?
Fattori di rischio secondari:
  • Storia del cancro, immunocompromessa, ecc.

Mal di testa pericolosi / sinistri

Irritazione meningea
  • Emorragia subaracnoidea
  • Meningite e meningoencefalite
Lesioni di massa intracraniche
  • neoplasie
  • Emorragia intracerebrale
  • Emorragia subdurale o epidurale
  • Ascesso
  • Idrocefalo acuto
Mal di testa vascolari
  • Arterite temporale
  • Encefalopatia ipertensiva (es. Ipertensione maligna, feocromocitoma)
  • Malformazioni artero-venose e aneurismi in espansione
  • Lupus cerebrite
  • Trombosi del seno venoso
Frattura cervicale o malformazione
  • Frattura o lussazione
  • Nevralgia occipitale
  • Dissezione dell'arteria vertebrale
  • Malformazione di Chiari
metabolica
  • Ipoglicemia
  • ipercapnia
  • Monossido di carbonio
  • anossia
  • Anemia
  • Tossicità della vitamina A
Glaucoma

Emorragia subaracnoidea

  • Solitamente a causa di rottura dell'aneurisma
  • Esordio improvviso di dolore severo
  • Spesso vomito
  • Il paziente sembra malato
  • Spesso rigidità nucale
  • Fare riferimento a CT e alla puntura possibilmente lombare

Meningite

  • Il paziente sembra malato
  • Febbre
  • Rigidità ninfale (tranne che negli anziani e nei bambini piccoli)
  • Fare riferimento alla puntura lombare - diagnostica

neoplasie

  • Improbabile causa di HA nella popolazione media di pazienti
  • Dolore alla testa delicato e non specifico
  • Peggio ancora al mattino
  • Può essere suscitato da forti scuotimenti della testa
  • Se i sintomi focali, convulsioni, segni neurologici focali o evidenza di aumento della pressione intracranica sono presenti, regola il nostro neoplasma

Emorragia Subdurale O Epidurale

  • A causa di ipertensione, traumi o difetti di coagulazione
  • Il più delle volte si verifica nel contesto di un trauma cranico acuto
  • L'inizio dei sintomi può essere settimane o mesi dopo una lesione
  • Distinguere dal comune mal di testa post-concussione
  • L'HA post-concussiva può persistere per settimane o mesi dopo un infortunio ed essere accompagnata da capogiri o vertigini e lievi cambiamenti mentali, che si placheranno tutti

Aumentare la pressione intracranica

  • papilledema
  • Può causare cambiamenti visivi

origine mal di testa el paso tx.

openi.nlm.nih.gov/detailedresult.php?img=2859586_AIAN-13-37- g001&query=papilledema&it=xg&req=4&npos=2

origine mal di testa el paso tx.

Arterite temporale (cellula gigante)

  • > 50 anni
  • Polimialgia reumatica
  • Malessere
  • Dolori articolari prossimali
  • mialgia
  • Mal di testa non specifici
  • Tenerezza e / o gonfiore squisito sopra le arterie temporali o occipitali
  • Prove di insufficienza arteriosa nella distribuzione dei rami dei vasi cranici
  • Alta ESR

Regione cervicale HA

  • Trauma al collo o con sintomi o segni di compressione della radice o del midollo cervicale
  • Ordinare la compressione del cavo MR o CT a causa di una frattura o di una dislocazione
  • Instabilità cervicale
  • Ordinare le viste di estensione e flessione laterale del rachide cervicale della colonna vertebrale

Cancellare HA pericoloso

  • Regola la nostra storia di gravi lesioni alla testa o al collo, convulsioni o sintomi neurologici focali e infezioni che possono predisporre alla meningite o all'ascesso cerebrale
  • Controlla la febbre
  • Misurare la pressione sanguigna (preoccuparsi se diastolica> 120)
  • Esame oftalmoscopico
  • Controllare il collo per la rigidità
  • Auscultate per i cranici.
  • Esame neurologico completo
  • Se necessario, completare il conteggio delle cellule del sangue, ESR, imaging cranico o cervicale

Episodico o cronico?

<15 giorni al mese = episodico

> 15 giorni al mese = cronico

Emicrania HA

Generalmente a causa della dilatazione o distensione della vascolatura cerebrale

Serotonina nell'emicrania

  • AKA 5-idrossitriptamina (5-HT)
  • La serotonina si impoverisce negli episodi di emicrania
  • IV 5-HT può arrestare o ridurre la gravità

Emicrania Con Aura

Storia di almeno 2 attacchi che soddisfano i seguenti criteri

Uno dei seguenti sintomi dell'aura completamente reversibili:
  • Visivo
  • Sensitivo somatico
  • Difficoltà di linguaggio o lingua
  • Il motore
  • Stem del cervello
2 delle seguenti caratteristiche 4:
  • 1 sintomo dell'aura si diffonde gradualmente nell'arco di 5 min e / o 2 sintomi si verificano in successione
  • Ogni singolo sintomo dell'aura dura 5-60 min
  • Il sintomo dell'aura 1 è unilaterale
  • Aura accompagnata o seguita in <60 min da mal di testa
  • Non meglio rappresentato da un'altra diagnosi ICHD-3 e TIA esclusa

Emicrania senza Aura

Storia di almeno 5 attacchi che soddisfano i seguenti criteri:
  • Attacchi di cefalea che durano 4-72 h (non trattati o trattati senza successo)
  • Dolore unilaterale
  • Qualità pulsante / martellante
  • Intensità del dolore da moderata a severa
  • Aggravamento o evitamento dell'attività fisica di routine
  • Durante la nausea e / o la sensibilità alla luce e al mal di testa
  • Non meglio rappresentato da un'altra diagnosi ICHD-3

Cefalea a grappolo

  • Grave dolore unilaterale orbitario, sovraorbitario e / o temporale
  • "Come un rompighiaccio che mi pugnalasse l'occhio"
  • Il dolore dura 15-180 minuti
Almeno uno dei seguenti sul lato del mal di testa:
  • Iniezione congiuntivale
  • Sudorazione del viso
  • Lacrimazione
  • miosi
  • Congestione nasale
  • ptosi
  • rinorrea
  • Edema palpebrale
  • Storia di mal di testa simili in passato

Mal di testa da tensione

Mal di testa accompagnato da due dei seguenti:
  • Pressione / serraggio (non pulsante) qualità
  • "Mi sento come una fascia intorno alla testa"
  • Posizione bilaterale
  • Non aggravato dall'attività fisica di routine
Il mal di testa dovrebbe mancare:
  • Nausea o vomito
  • Fotofobia e fonofobia (può essere presente l'una o l'altra)
  • Storia di mal di testa simili in passato

Mal di rimbalzo

  • Cefalea che si manifesta per 15 giorni al mese in un paziente con un disturbo di cefalea preesistente
  • Abuso regolare per> 3 mesi di uno o più farmaci che possono essere assunti per il trattamento acuto e / o sintomatico del mal di testa
  • A causa di uso eccessivo di farmaci / ritiro
  • Non meglio rappresentato da un'altra diagnosi ICHD-3

fonti

Alexander G. Reeves, A. & Swenson, R. Disorders of the Nervous System. Dartmouth, 2004.

Condividi Ebook gratuito

 

Tipi benigni e sinistri di mal di testa

Tipi benigni e sinistri di mal di testa

Mal di testa sono problemi di salute molto comuni, e molte persone si trattano usando antidolorifici di base, bevendo acqua addizionale, con il riposo, o semplicemente aspettando che il mal di testa vada via da solo. In realtà, un mal di testa è uno dei motivi più comuni per le visite del medico.

 

Quasi tutti sperimenteranno un mal di testa durante la loro vita. La maggior parte dei mal di testa non è causata da condizioni gravi o sinistre. Tuttavia, le persone comprensibilmente si preoccupano se il mal di testa si sente diverso, se sono particolarmente gravi, particolarmente frequenti o insoliti in qualsiasi altro modo. Ma la preoccupazione più comune è se il mal di testa può essere un sintomo di un problema di salute di base, come un tumore al cervello.

 

Il seguente articolo discute in generale mal di testa. Spiega i vari tipi di mal di testa che si possono verificare e descrive quelle situazioni molto rare in cui un mal di testa può essere un sintomo di una malattia grave.

 

Tipi di mal di testa

 

I mal di testa possono essere classificati come primari oppure possono essere classificati come secondari, il che significa che sono un effetto collaterale di un'altra ferita o condizione.

 

Un professionista sanitario può in genere determinare la possibile causa dei suoi mal di testa dal parlarti ed esaminarti. Quando avranno trovato la causa, avrai la possibilità di decidere l'approccio terapeutico migliore per i sintomi della tua testa. Questo può comportare l'assunzione di droghe solo quando si ha il mal di testa, prendendo farmaci giornalieri per fermarli del tutto e / o addirittura fermando i farmaci che stai già assumendo. Molto raramente, i mal di testa possono richiedere ulteriori diagnosi per escludere cause di fondo più gravi. La cura chiropratica e la terapia fisica sono anche comunemente utilizzate per aiutare a curare il mal di testa. Di seguito, discuteremo i diversi tipi di mal di testa.

 

Mal di testa primarie

 

I tipi più comuni di mal di testa sono di gran lunga il mal di testa e l'emicrania.

 

Tendenza mal di testa

 

I mal di testa da tensione sono generalmente percepiti come una fascia attorno alla fronte. Possono durare per molti giorni. Possono essere stancanti e scomodi, ma normalmente non disturbano il sonno. La maggior parte delle persone può continuare a lavorare con un mal di testa da tensione. Questi hanno spesso la tendenza a peggiorare con il progredire della giornata, tuttavia, di solito non peggiorano con le attività fisiche, anche se non è strano essere un po 'sensibili alla luce o al rumore.

 

Emicrania

 

Le emicranie sono anche tipi molto comuni di mal di testa. Un'emicrania tipica è descritta come una sensazione pulsante. Mal di testa che sono unilaterali, mal di testa che pulsano e mal di testa che ti fanno sentire male sono più inclini ad essere emicranie rispetto a qualsiasi altra cosa. Le emicranie sono spesso abbastanza gravi da essere disabilitanti. Alcuni individui dovranno andare a letto per dormire il loro peggioramento.

 

Cefalea a grappolo

 

Mal di testa a grappolo sono mal di testa estremamente gravi, a volte chiamati "mal di testa suicidio". Si verificano in gruppi, spesso ogni giorno per un numero di giorni o forse settimane. Poi svaniscono per settimane e settimane. Questi tipi di mal di testa sono rari e spesso si verificano soprattutto nei fumatori maschi adulti. Sono mal di testa intensi, unilaterali, che sono molto invalidanti, nel senso che interrompono l'attività di routine. Le persone spesso li descrivono come il peggior dolore che abbiano mai provato. I mal di testa a grappolo sono in genere unilaterali. I pazienti hanno spesso un occhio rosso e acquoso, un naso chiuso che cola e una palpebra cadente.

 

Cefalea cronica

 

Il mal di testa da tensione cronica (o mal di testa cronico giornaliero) è generalmente causato dalla tensione muscolare nella parte posteriore del collo e colpisce le donne più frequentemente rispetto agli uomini. Cronico significa che il problema è persistente e continuo. Questi mal di testa possono svilupparsi a causa di lesioni al collo o stanchezza e possono peggiorare con l'uso eccessivo di farmaci / farmaci. Un mal di testa che si verifica praticamente ogni giorno per 3 settimane o più è noto come un mal di testa cronico quotidiano o un mal di testa cronico tensione.

 

Mal di testa da abuso di farmaci

 

Il mal di testa da uso eccessivo di farmaci o l'aggravamento indotto dai farmaci, è un mal di testa sgradevole ea lungo termine. È causato dall'assunzione di antidolorifici di solito destinati al mal di testa. Sfortunatamente, quando gli antidolorifici vengono assunti regolarmente per il mal di testa, il corpo reagisce creando ulteriori sensori del dolore nel cervello. Infine, i sensori del dolore sono così numerosi che la testa diventa super-sensibile e il mal di testa non scompare. Gli individui che hanno questi mal di testa spesso prendono un numero crescente di antidolorifici per tentare e sentirsi molto meglio. Ma gli antidolorifici potrebbero aver smesso regolarmente di funzionare a lungo. Mal di testa uso eccessivo di farmaci sono la causa più comune di mal di testa secondario.

 

Mal di testa da sforzo / mal di testa sessuali

 

I mal di testa da sforzo sono mal di testa associati all'attività fisica. Possono diventare severi molto rapidamente dopo un'attività intensa come la tosse, la corsa, il rapporto sessuale e la tensione dei movimenti intestinali. Sono più comunemente sperimentati da pazienti che hanno anche emicranie o che hanno parenti con emicrania.

 

I mal di testa associati al sesso sono particolarmente preoccupanti per i pazienti. Possono verificarsi durante l'inizio del sesso, durante l'orgasmo o dopo il sesso. Il mal di testa all'orgasmo sarebbe il tipo più comune. Sono generalmente acuti, dietro la testa, dietro gli occhi o tutt'intorno. Durano circa venti minuti e di solito non sono indicativi di altri problemi o problemi di salute di base.

 

I mal di testa da rapporto sessuale da sforzo e da sforzo non sono in genere un'indicazione di gravi problemi di fondo. Molto occasionalmente, possono essere un segno che c'è un vaso sanguigno che perde sulla superficie del cervello. Di conseguenza, se sono marcati e ripetuti, è opportuno parlarne con il personale sanitario.

 

Mal di testa da accudini primari

 

I mal di testa traumatici primari sono a volte chiamati "cefalea da rompighiaccio" o "cefalea da accoltellamento idiopatico". Il termine "idiopatico" è usato dai medici per qualcosa che viene senza una chiara causa. Questi sono mal di testa brevi e lancinanti che sono estremamente improvvisi e gravi. Generalmente durano tra 5 e 30 secondi e si verificano in qualsiasi momento del giorno o della notte. Si sentono come se un oggetto appuntito, come un rompighiaccio, sia bloccato nella tua testa. Spesso si verificano in o appena dietro l'orecchio e sono a volte abbastanza spaventosi. Anche se non sono emicranie sono più prevalenti in coloro che soffrono di emicrania, quasi la metà delle persone che soffrono di emicranie hanno cefalea principale accoltellato.

 

Spesso si sentono nel punto in cui le emicranie hanno la tendenza ad accadere. Mal di testa da accoltellamento primario sono troppo brevi per prendersi cura di, anche se i farmaci di prevenzione dell'emicrania possono ridurre il loro numero.

 

Hemicrania Continua

 

L'emicrania continua è un importante mal di testa cronico quotidiano. Generalmente induce un dolore continuo ma mutevole su un lato del cervello. Il dolore è generalmente continuo con episodi di dolore severo, che possono durare tra 20 minuti e diversi giorni. Durante quegli episodi di dolore grave possono esserci altri sintomi, come lacrimazione o arrossamento dell'occhio, naso che cola o bloccato, e abbassamento della palpebra, attorno esattamente allo stesso lato dell'aggravamento. Simile a un'emicrania, ci possono essere anche sensibilità alla luce, nausea e vomito. I mal di testa non vanno via, ma ci possono essere periodi in cui non si hanno mal di testa. Emicrania continua mal di testa risponde alla medicina chiamata indometacina.

 

Nevralgia del trigemino

 

La nevralgia del trigemino causa dolore facciale. Il dolore consiste in scoppi molto brevi di sensazioni di shock elettrico sul viso, in particolare sulla zona degli occhi, naso, cuoio capelluto, sopracciglia, labbra o arti. Di solito è unilaterale ed è più comune nelle persone di età superiore a 50. Può essere attivato dal tocco o da una leggera brezza sulla superficie.

 

Cause di mal di testa

 

Occasionalmente, il mal di testa ha cause sottostanti e il trattamento del mal di testa comporta il trattamento della causa. Gli individui spesso temono che il mal di testa sia causato da una grave malattia o dall'ipertensione arteriosa. Entrambe queste sono estremamente rare cause di mal di testa, in realtà un aumento della pressione sanguigna di solito non causa alcun sintomo in alcun modo.

 

Ritiro di sostanze chimiche, droghe e sostanze

 

Il mal di testa può essere dovuto a una sostanza o al suo ritiro, ad esempio:

 

  • Monossido di carbonio, prodotto da riscaldatori a gas non adeguatamente ventilati
  • Bere alcolici, con mal di testa spesso vissuto la mattina dopo
  • Carenza di liquido corporeo o disidratazione

 

Mal di testa a causa di dolore riferito

 

Alcuni mal di testa possono essere causati da dolore in qualche altra parte della testa, come dolore all'orecchio o ai denti, dolore all'articolazione della mandibola e dolore al collo.

 

La sinusite è anche una causa frequente di mal di testa. I seni sono "buchi" nel cranio che sono lì per impedirgli di diventare troppo pesante per il collo da trasportare in giro. Sono rivestiti con membrane mucose, come il rivestimento del naso, e questo crea muco in risposta a raffreddori o allergie. Le membrane di rivestimento si gonfiano e possono bloccare il drenaggio del muco fuori dallo spazio. Successivamente diventa incrinato e infetto, causando mal di testa. Il mal di testa della sinusite è spesso sentito nella parte anteriore della testa e anche nella faccia o nei denti.

 

Spesso il viso è tenero alla tensione, in particolare appena sotto gli occhi accanto al naso. Potresti avere un naso chiuso e il dolore è spesso peggiore quando ti pieghi in avanti. La sinusite acuta è il tipo che si manifesta rapidamente in combinazione con un'allergia fredda o improvvisa. Potresti avere una temperatura e generare molto muco. La sinusite cronica può essere causata dall'allergia, esagerando con i decongestionanti o con la sinusite acuta che non si deposita. I seni diventano cronicamente infetti e i rivestimenti nasali cronicamente gonfiati. Il contenuto di questo utero può essere spesso ma spesso non infetto.

 

Il glaucoma acuto può causare forti mal di testa. In questa condizione, la pressione all'interno degli occhi si alza improvvisamente e questo provoca un mal di testa sorprendentemente molto intenso dietro l'occhio. Anche il bulbo oculare può sembrare davvero difficile da toccare, l'occhio è rosso, la parte anteriore dell'occhio o la cornea, può sembrare torbida e la vista è generalmente sfocata.

 

Quali tipi di mal di testa sono pericolosi o gravi?

 

Tutti i mal di testa sono sgradevoli e alcuni, come il mal di testa causato dall'abuso di farmaci, sono gravi nel senso che se non vengono trattati correttamente potrebbero non andare mai via. Ma alcuni mal di testa sono indicazioni di gravi problemi di fondo. Questi sono rari, in molti casi molto rari. Mal di testa pericolosi si verificano spesso improvvisamente, e anche alla fine diventano sempre più peggio nel tempo. Sono più comuni negli anziani. Comprendono quanto segue:

 

Sanguinamento intorno al cervello (emorragia subaracnoidea)

 

L'emorragia subaracnoidea è una condizione veramente grave che si verifica quando un piccolo vaso sanguigno si apre sulla superficie del cervello. I pazienti sviluppano un forte mal di testa e torcicollo e possono perdere conoscenza. Questa è una rara causa di mal di testa acuto.

 

Meningite e infezioni cerebrali

 

La meningite è un'infezione dei tessuti intorno e sulla superficie del cervello e l'encefalite è un'infezione del cervello stesso. Le infezioni cerebrali possono essere causate da germi chiamati batteri, virus o parassiti e sono fortunatamente rari. Causano un mal di testa grave e invalidante. Normalmente, i pazienti possono sentirsi male o vomitare e non possono sopportare luci intense, qualcosa noto come fotofobia. Spesso hanno un collo rigido, troppo rigido per consentire al medico di piegare la testa verso il basso in modo che il mento tocchi il petto, anche nel caso in cui si tenti di rilassarsi. I pazienti sono generalmente malaticci, con sensazioni calde, sudate e malate generali.

 

Arterite a cellule giganti (arterite temporale)

 

L'arterite a cellule giganti (arterite temporale) è generalmente visibile nelle persone di età superiore a 50. È dovuto a gonfiore o infiammazione delle arterie alle tempie e dietro l'occhio. Causa un mal di testa dietro la fronte, noto anche come mal di testa del seno. In genere i vasi sanguigni sulla fronte sono teneri e gli individui rilevano dolore dal cuoio capelluto quando si pettinano i capelli. Spesso il dolore peggiora con la masticazione. L'arterite temporale è grave perché se non viene trattata può causare un'improvvisa perdita della vista. Il trattamento è con un ciclo di steroidi. La necessità di mantenere questi steroidi è generalmente monitorata dal medico di famiglia attraverso esami del sangue, e in genere sono necessari per diversi mesi.

 

I tumori cerebrali

 

I tumori cerebrali sono una causa molto rara di mal di testa, anche se la maggior parte dei pazienti con cefalea persistente, grave o persistente inizia a temere che questo possa essere il motivo. I tumori al cervello possono portare a mal di testa. Di solito l'aggravamento dei tumori cerebrali esiste al risveglio al mattino, è peggio di stare seduto, e peggiorare costantemente di giorno in giorno, senza mai attenuarsi e non scomparire mai. A volte può essere peggio di tosse e starnuti, come il mal di testa e le emicranie.

 

Quando dovrei preoccuparmi di un mal di testa?

 

La maggior parte dei mal di testa non ha una causa fondamentale. Tuttavia, gli operatori sanitari sono addestrati a chiederti dei segni e dei sintomi che potrebbero suggerire che il tuo mal di testa necessita di ulteriori diagnosi, solo per accertarsi che non sia niente di grave.

 

Le cose che suggeriscono al tuo medico e infermiere che il tuo mal di testa potrebbe richiedere una valutazione aggiuntiva includono quanto segue. Non significano che il tuo mal di testa sia grave o sinistro, ma implicano che il professionista sanitario potrebbe voler fare alcune valutazioni aggiuntive per assicurarsi che:

 

  • Hai avuto una grave lesione alla testa nei tre mesi precedenti.
  • I tuoi mal di testa peggiorano e sono accompagnati da febbre o febbre alta.
  • I tuoi mal di testa iniziano in modo estremamente inaspettato.
  • Hai sviluppato problemi con la parola, l'equilibrio e il mal di testa.
  • Hai sviluppato problemi con la tua memoria o cambiamenti nel tuo comportamento o personalità oltre al mal di testa.
  • Sei confuso o confuso con il tuo mal di testa.
  • Il tuo mal di testa è iniziato quando hai tossito, starnutito o teso.
  • Il tuo mal di testa è molto peggio quando ti siedi o stai in piedi.
  • Il tuo mal di testa è associato a occhi rossi o dolorosi.
  • I tuoi mal di testa non sono come qualsiasi cosa tu abbia mai sperimentato prima.
  • Hai una nausea inspiegabile insieme all'aggravamento.
  • Hai una bassa immunità, ad esempio, quando hai l'HIV, o parli di farmaci orali steroidi o di farmaci immunosoppressori.
  • Hai o hai avuto un tipo di cancro che può diffondersi in tutto il corpo.

 

Dr-Jimenez_White-Coat_01.png

Insight di Dr. Alex Jimenez

I mal di testa sono problemi di salute estremamente comuni che colpiscono un'ampia fascia della popolazione in tutto il mondo. Sebbene frequente, un mal di testa che è descritto come nessun altro mai sperimentato prima, può spesso diventare una preoccupazione. Ci sono diversi tipi di mal di testa che possono essere causati da una varietà di lesioni e / o condizioni di base. Come professionista sanitario, è essenziale essere in grado di determinare tra tipi sinistri o pericolosi di mal di testa e tipi benigni di mal di testa, al fine di decidere il miglior approccio terapeutico. Diagnosticando correttamente la fonte del mal di testa di un paziente, sia i tipi benigni che sinistri di mal di testa possono essere trattati di conseguenza.

 

Panoramica

 

Molti mal di testa, mentre sgradevoli, sono innocui e reagiscono a una varietà di trattamenti, inclusa la cura chiropratica. Emicrania, mal di testa da tensione e mal di testa da uso eccessivo di farmaci sono molto comuni. La maggior parte della popolazione sperimenterà uno o più di questi. Elaborare esattamente la causa di ogni mal di testa attraverso la discussione con il proprio medico è spesso il metodo migliore per risolverli. È possibile sviluppare un mal di testa persistente o cronico e costante attraverso l'assunzione di droghe e / o farmaci che hai preso per sbarazzarti del tuo mal di testa. Il tuo medico può aiutarti attraverso la pratica di smettere di prendere gli antidolorifici quando questo è il caso.

 

Il mal di testa è, molto raramente, un'indicazione di una malattia latente grave o sinistra, e molti mal di testa vanno via da soli.

 

Se hai un mal di testa che è raro per te, allora devi discuterne con il tuo medico. Dovresti anche parlare con il tuo medico di mal di testa che sono particolarmente gravi o che influenzano le tue attività regolari, quelli che sono associati ad altri sintomi, come formicolio o debolezza, e quelli che rendono il tuo cuoio capelluto tenero, soprattutto se sei sopra 50 Anni. Infine, parla sempre con un operatore sanitario quando hai un mal di testa incessante che è presente per almeno tre giorni o sta gradualmente peggiorando.

 

Ricorda che il mal di testa non è così probabile che si verifichi in persone che:

 

  • Gestisci bene i loro livelli di ansia.
  • Mangia una dieta equilibrata e regolare.
  • Prendi un esercizio di routine equilibrato.
  • Concentrati sulla postura e sui muscoli centrali.
  • Dormi su due cuscini o meno.
  • Bevi molta acqua.
  • Abbi un sacco di sonno.

 

Qualsiasi cosa tu possa fare per migliorare uno o più di questi aspetti della tua vita migliorerà la tua salute e il tuo benessere e ridurrà il numero di mal di testa che provi. Assicurati di cercare l'assistenza medica appropriata da un professionista sanitario qualificato ed esperto in caso di un forte mal di testa diverso da qualsiasi cosa tu abbia mai sperimentato prima. L'ambito delle nostre informazioni è limitato alla chiropratica e alle lesioni e condizioni della colonna vertebrale. Per discutere l'argomento, non esitate a chiedere al Dr. Jimenez o contattarci a 915-850-0900 .

 

A cura di Dr. Alex Jimenez

 

Green-Call-Now-Button-24H-150x150-2-3.png

 

Argomenti aggiuntivi: Dolore alla schiena

 

Mal di schiena è una delle cause prevalenti di disabilità e giornate perse al lavoro in tutto il mondo. Di fatto, il dolore alla schiena è stato attribuito come la seconda ragione più comune per le visite di un medico, superata solo dalle infezioni delle alte vie respiratorie. Circa il 80 percento della popolazione sperimenterà qualche tipo di dolore alla schiena almeno una volta nel corso della vita. La colonna vertebrale è una struttura complessa composta da ossa, articolazioni, legamenti e muscoli, tra gli altri tessuti molli. A causa di ciò, lesioni e / o condizioni aggravate, come dischi erniciati, può eventualmente portare a sintomi di mal di schiena. Le lesioni sportive o gli incidenti automobilistici sono spesso la causa più frequente di mal di schiena, tuttavia a volte il più semplice dei movimenti può avere risultati dolorosi. Fortunatamente, le opzioni di trattamento alternative, come la cura chiropratica, possono aiutare ad alleviare il mal di schiena attraverso l'uso di aggiustamenti spinali e manipolazioni manuali, in definitiva migliorando il sollievo dal dolore.

 

 

 

foto di blog di cartone animato grande notizie

 

ARGOMENTO PIÙ IMPORTANTE: Gestione del mal di schiena

 

ALTRI ARGOMENTI: EXTRA EXTRA: Dolore cronico e trattamenti

 

Paralisi cerebrale e trattamento chiropratico | El Paso, TX. | video

Paralisi cerebrale e trattamento chiropratico | El Paso, TX. | video

Robert "Bobby" Gomez è nato con una paralisi cerebrale. Bobby descrive come si sentiva un emarginato, crescendo con il disturbo, ma spiega quanto può ottenere quando non è sottovalutato. Sebbene Robert Gomez descriva di non aver subito battute d'arresto a causa della sua paralisi cerebrale, soffriva di dolore e mobilità limitata. Fu allora che decise di cercare cure chiropratiche con il dottor Alex Jimenez e trovò molto più aiuto di quanto si aspettasse. Attraverso aggiustamenti spinali, manipolazioni manuali ed esercizi di riabilitazione, Robert "Bobby" Gomez ha riacquistato una certa mobilità e ha sperimentato una diminuzione dei sintomi del dolore. Bobby consiglia il dottor Jimenez come scelta non chirurgica mal di schiena e incoraggia gli altri a educare se stessi sulla paralisi cerebrale.

Trattamento chiropratico per paralisi cerebrale

 

Paralisi cerebrale è un disturbo motorio permanente che compare nella prima giovinezza. Segni e sintomi variano tra le persone. I sintomi spesso includono scarsa coordinazione, rigidità muscolare, debolezza e tremori. Potrebbero esserci problemi con la sensazione, la vista, l'udito, la deglutizione e il parlare. Di solito, i bambini con paralisi cerebrale non si girano, non si siedono, non camminano o gattonano come gli altri bambini della loro età. Altri sintomi possono includere convulsioni e problemi di ragionamento o di pensiero, che si verificano in circa un terzo delle persone con paralisi cerebrale. Sebbene i sintomi possano diventare più evidenti nei primi anni di vita, i problemi sottostanti non peggiorano. La paralisi cerebrale è causata da uno sviluppo anormale o da danni alle aree del cervello che controllano il movimento, l'equilibrio e la postura. Molto spesso, i problemi si verificano durante la gravidanza; tuttavia, possono verificarsi anche durante il parto o subito dopo la nascita.

paralisi cerebrale el paso tx.

Siamo fortunati a presentare Clinica per il benessere e la cura degli infortuni Premier di El Paso a te.

I nostri servizi sono specializzati e focalizzati sugli infortuni e il processo di recupero completo. Le nostre aree di pratica includono Benessere e nutrizione, Dolore cronico, Lesioni personali, Cura incidente auto, infortuni sul lavoro, Ferita alla schiena, basso Dolore alla schiena, Dolore al collo, emicrania, infortuni sportivi, Grave Sciatica, Scoliosi, Dischi disegnati a disco, fibromialgia, Dolore cronico, gestione dello stress e lesioni complesse.

Alla Clinica di Riabilitazione Chiropratica e al Centro di Medicina Integrata di El Paso, ci concentriamo con passione sul trattamento dei pazienti dopo lesioni frustranti e sindromi da dolore cronico. Ci concentriamo sul miglioramento delle tue capacità attraverso programmi di flessibilità, mobilità e agilità su misura per tutte le età e disabilità.

Sentiti libero di iscriverti e condividere se questo video ti è piaciuto e noi ti abbiamo aiutato.

Grazie e che Dio vi benedica.

Dr. Alex Jimenez DC, CCST

Pagina clinica di Facebook: www.facebook.com/dralexjimenez/

Pagina dello sport di Facebook: www.facebook.com/pushasrx/

Pagina degli infortuni di Facebook: www.facebook.com/elpasochiropractor/

Facebook Neuropatia Pagina: www.facebook.com/ElPasoNeuropathyCenter/

Pagina del centro fitness di Facebook: www.facebook.com/PUSHftinessathletictraining/

Yelp: El Paso Rehabilitation Center: goo.gl/pwY2n2

Yelp: El Paso Clinical Center: Trattamento: goo.gl/r2QPuZ

Testimonianze cliniche: www.dralexjimenez.com/category/testimonies/

Informazioni:

LinkedIn: www.linkedin.com/in/dralexjimenez

Sito clinico: www.dralexjimenez.com

Sito lesioni: personalinjurydoctorgroup.com

Sito per lesioni sportive: chiropracticscientist.com

Back Injury Site: elpasobackclinic.com

Centro di riabilitazione: www.pushasrx.com

Fitness e nutrizione: www.push4fitness.com/team/

Pinterest: www.pinterest.com/dralexjimenez/

Twitter: twitter.com/dralexjimenez

Twitter: twitter.com/crossfitdoctor

Clinica medica per lesioni: trattamento e recupero dell'ernia del disco

Brainstem e la regola di 4 | El Paso, TX.

Brainstem e la regola di 4 | El Paso, TX.

La regola di 4 del tronco cerebrale: un metodo semplificato per la comprensione dell'anatomia del tronco cerebrale e del tronco cerebrale
sindromi per il non neurologo.

La regola del 4 e il tronco cerebrale

La regola del 4 è un metodo semplice sviluppato per aiutare gli `` studenti di neurologia '' a ricordare l'anatomia del tronco encefalico e quindi le caratteristiche delle varie sindromi vascolari del tronco encefalico. Come studenti di medicina, ci viene insegnata l'anatomia dettagliata del tronco cerebrale contenente un numero sbalorditivo di strutture con nomi curiosi come collicoli superiori, olive inferiori, vari nuclei dei nervi cranici e il fascicolo longitudinale mediano. In realtà, quando facciamo un esame neurologico, testiamo solo alcune di queste strutture. La regola del 4 riconosce questo e descrive solo le parti del tronco cerebrale che esaminiamo effettivamente durante un esame neurologico. L'afflusso di sangue al tronco cerebrale è tale che ci sono rami paramediani e lunghi rami circonferenziali (l'arteria cerebellare inferiore anteriore (AICA), l'arteria cerebellare inferiore posteriore (PICA) e l'arteria cerebellare superiore (SCA). Ne risulta l'occlusione dei rami paramediani. nelle sindromi del tronco cerebrale mediale (o paramediano) e l'occlusione dei rami circonferenziali si traduce in sindromi del tronco cerebrale laterale. Occasionalmente si osservano sindromi del tronco cerebrale laterale nell'occlusione vertebrale unilaterale. Questo articolo descrive una semplice tecnica per aiutare nella comprensione delle sindromi vascolari del tronco cerebrale.

Qualsiasi tentativo di semplificare le cose rischia di turbare quelli che amano i dettagli e mi scuso in anticipo con gli anatomisti tra noi, ma per più di 15 anni questo semplice concetto ha aiutato numerosi studenti e residenti a capire, spesso per la prima volta, il tronco cerebrale anatomia e le sindromi cliniche associate che risultano.

Nella regola di 4 esistono le regole 4:
  1. Ci sono 4 strutture nel linea mediana che inizia con M.
  2. Ci sono strutture 4 per lato iniziando con S.
  3. Ci sono nervi cranici 4 nel midollo allungato, 4 nel ponte e 4 sopra il ponte (2 nel mesencefalo).
  4. I nuclei del motore 4 che si trovano nella linea mediana sono quelli che si dividono equamente in 12 ad eccezione di 1 e 2, cioè 3, 4, 6 e 12 (5, 7, 9 e 11 si trovano nel tronco cerebrale laterale).

Se riesci a ricordare queste regole e sai come esaminare il sistema nervoso, in particolare il nervi cranici, quindi sarete in grado di diagnosticare le sindromi vascolari del tronco cerebrale con facilità.

brainstem el paso tx.

La figura 1 mostra una sezione trasversale del tronco cerebrale, in questo caso a livello del midollo allungato, ma il concetto di strutture mediali 4 laterali e 4 si applica anche al ponte, solo le strutture mediali 4 si riferiscono a sindromi vascolari del mesencefalo.

brainstem el paso tx.

Le 4 strutture mediali e il deficit associato sono:
  1. Mpercorso otor (o tratto corticospinale): contro debolezza laterale del braccio e della gamba.
  2. Medial Lemniscus: contro perdita laterale di vibrazione e propriocezione nel braccio e nella gamba.
  3. Mfasciculo longitudinale edialiale: oftalmoplegia inter-nucleare omolaterale (fallimento dell'aggiunta dell'occhio omolaterale verso il naso e nistagmo nell'occhio opposto mentre guarda lateralmente).
  4. Motor nucleo e nervo: perdita ipsilaterale del nervo cranico che è interessata (3, 4, 6 o 12).
Le 4 strutture laterali e il deficit associato sono:
  1. Svie pinocerebellari: atassia ipsilaterale del braccio e della gamba.
  2. Svia pinotalamica: contro alterazione laterale del dolore e della temperatura che interessano il braccio, la gamba e raramente il tronco.
  3. Snucleo osseo dell'5th: alterazione ipsilaterale del dolore e della temperatura sul volto nella distribuzione del nervo cranico 5th (questo nucleo è una struttura verticale lunga che si estende nell'aspetto laterale del ponte verso il basso nel midollo).
  4. Svia empatica: sindrome di Horner ipsilaterale, cioè ptosi parziale e pupilla piccola (miosi)

Questi percorsi attraversano l'intera lunghezza del tronco cerebrale e possono essere paragonati a `` meridiani di longitudine '' mentre i vari nervi cranici possono essere considerati come `` paralleli di latitudine ''. Se stabilisci dove si intersecano i meridiani di longitudine e paralleli di latitudine, allora hai stabilito il sito della lesione.

La figura 2 mostra l'aspetto ventrale del tronco cerebrale.

brainstem el paso tx.

I nervi cranici 4 nel midollo sono:

9 Glossofaringeo: perdita ipsilaterale della sensazione faringea.
10 Vagus: debolezza palatale ipsilaterale.
11 Accessorio spinale: debolezza ipsilaterale dei muscoli trapezio e sternocleidomastoideo.
12 Ipoglosso: debolezza ipsilaterale della lingua.

Il nervo cranico 12th è il nervo motorio nella linea mediana del midollo. Sebbene i nervi cranici 9th, 10th e 11th abbiano componenti motori, non si dividono in modo uniforme in 12 (usando la nostra regola) e quindi non sono i nervi motori mediali.

I nervi cranici 4 nel ponte sono:

5 Trigeminale: alterazione ipsilaterale del dolore, della temperatura e del leggero tocco sul dorso del viso fino ai due terzi anteriori del cuoio capelluto, risparmiando l'angolo della mascella.
6 Abducent: debolezza ipsilaterale di abduzione (movimento laterale) dell'occhio.
7 Viso: debolezza facciale ipsilaterale.
8 Uditore: sordità ipsilaterale.

Il nervo cranico 6th è il nervo motorio del ponte.

L'7th è un nervo motorio ma porta anche percorsi di gusto, e usando la regola di 4 non si divide equamente in 12 e quindi non è un nervo motorio che si trova nella linea mediana. La porzione vestibolare del nervo 8th non è inclusa al fine di mantenere il concetto semplice ed evitare confusione. La nausea e il vomito e le vertigini sono spesso più comuni con il coinvolgimento delle connessioni vestibolari nel midollo laterale.

I nervi cranici 4 sopra il ponte sono:

4 Olfattivo: non nel mesencefalo.
5 Ottica: non nel mesencefalo.
6 Oculomotore: alterata adduzione, sovraduzione e infraduzione dell'occhio omolaterale con o senza pupilla dilatata. L'occhio è spento e leggermente in basso.
7 Trocleare: occhio incapace di guardare in basso quando l'occhio guarda verso il naso.

I nervi cranici 3rd e 4th sono i nervi motori nel mesencefalo.

Quindi una sindrome del tronco cerebrale mediale consisterà nel 4 M s e il relativo nervo cranico motorio, e una sindrome del tronco cerebrale laterale consisterà nel 4 Pz e o il 9-11 ° nervo cranico se nel midollo, o il 5 °, 7 ° e 8 ° nervo cranico se nel ponte.

SINDROMI BRAINIST MEDICI (PARAMEDIANI)

Supponiamo che il paziente che stai esaminando abbia un ictus cerebrale. Se trovi segni di motoneurone superiore nel braccio e nella gamba su un lato, allora sai che il paziente ha una sindrome del tronco cerebrale mediale perché le vie motorie sono paramediane e attraversano a livello del forame magno (decussazione delle piramidi). Il coinvolgimento della via motoria è il meridiano della longitudine . Finora la lesione potrebbe essere ovunque nell'aspetto mediale del tronco encefalico, sebbene se anche la faccia è interessata deve essere al di sopra del ponte medio, il livello in cui si trova il 7 ° nucleo nervoso.

Il nervo cranico motore - i paralleli della latitudine - indica se la lesione è nel midollo (12 °), ponte (6 °) o mesencefalo (3 °). Ricorda che la paralisi del nervo cranico sarà ipsilaterale al lato della lesione e l'emiparesi sarà controlaterale. Se viene colpito anche il lemnisco mediale, si noterà una perdita controlaterale di vibrazione e propriocezione nel braccio e nella gamba (lo stesso lato affetto dall'emiparesi) poiché anche le colonne posteriori si incrociano al livello del forame magno o appena sopra di esso. Il fascicolo longitudinale mediano (FML) di solito non è influenzato quando c'è un'emiparesi poiché la FML è più indietro nel tronco cerebrale.

La FML può essere colpita isolatamente un infarto lacunare e ciò si traduce in un'oftalmoplegia internucleare ipsilaterale, con fallimento dell'adduzione (movimento verso il naso) dell'occhio omolaterale e nistagmo dell'occhio che porta guardando lateralmente al lato opposto della lesione in l'occhio controlaterale. Se il paziente avesse un coinvolgimento della FML sinistra, allora, quando gli fosse chiesto di guardare a sinistra, i movimenti oculari sarebbero normali, ma guardando a destra l'occhio sinistro non andrebbe oltre la linea mediana, mentre ci sarebbe nistagmo nel occhio destro come sembrava a destra.

La figura 3 mostra le caratteristiche cliniche delle sindromi del tronco cerebrale mediale.

brainstem el paso tx.SINDROME DEL BRAINSTEM LATERALE

Ancora una volta stiamo assumendo che il paziente che state vedendo abbia un problema all'encefalo, molto probabilmente una lesione vascolare. Il 4 Pz o meridiane di longitudine indicheranno che hai a che fare con un problema del tronco cerebrale laterale e il nervi cranici oppure paralleli di latitudine indicheranno se il problema è nel midollo laterale o nel ponte laterale.

Un infarto del tronco cerebrale laterale si tradurrà in atassia ipsilaterale del braccio e della gamba a seguito del coinvolgimento del Spercorsi pinocerebellari, alterazione controlaterale del dolore e sensazione di temperatura come risultato del coinvolgimento del Spercorso pinotalamico, perdita omosessuale del dolore e sensazione di temperatura che colpisce il volto all'interno della distribuzione del Snucleo ensory del nervo trigemino (il tocco leggero può anche essere influenzato dal coinvolgimento della via spinotalamica e / o del nucleo sensoriale del nervo trigemino). Una sindrome di Horner ipsilaterale con ptosi parziale e una piccola pupilla (miosi) è dovuta al coinvolgimento del Svia ipnotica. Il tono di potenza e i riflessi dovrebbero essere tutti normali. Finora tutto ciò che abbiamo fatto è localizzare il problema sull'aspetto laterale del tronco cerebrale; aggiungendo i nervi cranici 3 rilevanti nel midollo o nel ponte possiamo localizzare la lesione in questa regione del cervello.

brainstem el paso tx.I nervi cranici 4 inferiori si trovano nel midollo e il nervo 12th è nella linea mediana in modo che i nervi 9th, 10th e 11th si trovino nell'aspetto laterale del midollo. Quando questi sono colpiti, il risultato è disartria e disfagia con una menomazione ipsilaterale del riflesso del vomito e il palato arriverà fino al lato opposto; occasionalmente può esserci debolezza del muscolo trapezio e / o sternocleidomastoideo ipsilaterale. Questa è la sindrome midollare laterale di solito risultante dall'occlusione delle arterie cerebellari inferiori vertebrali o posteriori inferiori.

I nervi cranici 4 nel ponte sono: 5th, 6th, 7th e 8th. Il nervo 6th è il nervo motorio nella linea mediana, 5th, 7th e 8th sono nell'aspetto laterale del ponte, e quando questi sono colpiti ci saranno debolezza facciale ipsilaterale, debolezza del massetere ipsilaterale e muscoli pterigoideo (muscoli che si aprono e chiudere la bocca) e occasionalmente sordità ipsilaterale. Un tumore come un neuroma acustico nell'angolo tra cerebello e pontine provocherà sordità ipsilaterale, debolezza facciale e compromissione della sensazione facciale; ci può anche essere atassia dell'arto omolaterale se comprime il cervelletto ipsilaterale o il tronco cerebrale. Il percorso simpatico è solitamente troppo profondo per essere colpito.

Se ci sono segni di una sindrome del tronco cerebrale sia laterale che mediale (paramediano), allora si deve considerare un problema dell'arteria basilare, possibilmente un occlusione.

In sintesi, se si può ricordare che ci sono percorsi 4 nella linea mediana che iniziano con la lettera M, i percorsi 4 nell'aspetto laterale del tronco cerebrale che iniziano con la lettera S, i nervi cranici 4 inferiori si trovano nel midollo, il 4 craniale medio nervi nel ponte e i primi nervi cranici 4 sopra il ponte con 3rd e 4th nel mesencefalo, e che i nervi motori 4 che si trovano nella linea mediana sono gli 4 che si dividono equamente in 12 ad eccezione di 1 e 2, cioè 3 , 4, 6 e 12, quindi sarà possibile diagnosticare le sindromi vascolari del tronco cerebrale con precisione millimetrica.

P. GATES

L'ospedale Geelong, Barwon Health, Geelong, Victoria, Australia

RIFERIMENTI

1 Capitolo 7. Neurologia. In: Williams PL, Warwick R, Dyson M, Bannister LH, eds. Gray s Anatomy, 37a edizione. Edimburgo: Churchill Livingstone; 1989; 860 1243.

Test della funzione dei nervi cranici a El Paso, TX

Test della funzione dei nervi cranici a El Paso, TX

Medici, neurologi e altri operatori sanitari possono spesso eseguire un esame del nervo cranico come parte di una valutazione neurologica per analizzare il funzionamento del nervi cranici. Ciò comporta una serie altamente formalizzata di test che valutano lo stato di ciascun nervo cranico. Un test del nervo cranico inizia con l'osservazione del paziente in parte a causa del fatto che le lesioni del nervo cranico possono in definitiva influenzare la simmetria del viso o degli occhi, tra gli altri segni e sintomi.

 

I campi visivi per lesioni neurali o nistagmo vengono testati tramite una valutazione di particolari movimenti oculari. La sensazione del viso viene testata chiedendo ai pazienti di eseguire diversi movimenti facciali, come gonfiare le guance. L'udito viene testato tramite voce e diapason. Viene esaminata anche la posizione dell'ugola dell'individuo perché l'asimmetria nel suo posizionamento potrebbe indicare una lesione del nervo glossofaringeo. Dopo la capacità dell'individuo di utilizzare la spalla per testare il nervo accessorio (XI), l'operazione della lingua del paziente viene generalmente valutata rilevando vari movimenti della lingua.

 

Danno o lesione dei nervi cranici

 

Compressione

 

I nervi cranici possono essere compressi a causa dell'aumento della pressione intracranica, un profondo effetto di un'emorragia intracerebrale o di un tumore che preme contro i nervi cranici e interferisce con la comunicazione di impulsi lungo la lunghezza di un nervo. In alcuni casi, una perdita di funzionalità di un nervo cranico può a volte essere il primo sintomo di un cancro intracranico o del cranio.

 

Un aumento della pressione intracranica può portare a disfunzione dei nervi ottici (II) a causa della compressione delle vene e dei capillari circostanti, con conseguente gonfiore del bulbo oculare, noto come papilledema. Un cancro, come un glioma ottico, può interessare anche il nervo ottico (II). Un tumore pituitario può comprimere i tratti ottici o il chiasma ottico del nervo ottico (II), provocando una perdita del campo visivo. Un tumore pituitario può anche estendersi nel seno cavernoso, comprimendo il nervo oculo-motorio (III), il nervo trocleare (IV) e il nervo degli abducenti (VI), spesso portando a visione doppia e strabismo. Questi nervi cranici possono anche essere colpiti da ernia dei lobi temporali del cervello attraverso la falce cerebri.

 

La causa della nevralgia del trigemino, in cui un lato del viso sperimenta segni e sintomi dolorosi, si crede che sia dovuto alla compressione di un nervo cranico da parte di un'arteria mentre il nervo esce dal tronco cerebrale. Un neuroma acustico, specialmente alla giunzione tra il ponte e il midollo, può comprimere il nervo facciale (VII) e il nervo vestibolococleare (VIII), con conseguente perdita uditiva e sensoriale sul lato interessato.

 

Ictus

 

L'occlusione dei vasi sanguigni che alimentano i nervi cranici oi loro nuclei, o un ictus ischemico, potrebbe causare specifici segni e sintomi che potrebbero localizzarsi dove si è verificata l'occlusione. Un coagulo in un vaso sanguigno che drena il seno cavernoso, noto anche come trombosi del seno cavernoso, può interessare l'oculomotore (III), il trocleare (IV) e il ramo opthalamic del nervo trigemino (V1) e il nervo degli abducenti (VI ).

 

Infiammazione

 

L'infiammazione causata da un'infezione può compromettere il funzionamento di qualsiasi nervo cranico. L'infezione del nervo facciale (VII), ad esempio, può causare paralisi di Bell. La sclerosi multipla, un processo infiammatorio che può produrre una perdita delle guaine mieliniche che circondano i nervi cranici, può causare una varietà di segni e sintomi mutevoli che possono infine colpire i nervi cranici multipli.

 

Altro

 

Traumi cranici, malattie ossee come il morbo di Paget e danni o lesioni ai nervi cranici attraverso la neurochirurgia, ad esempio, attraverso la rimozione del tumore, sono altre potenziali cause di problemi di salute del nervo cranico.

 

Dr-Jimenez_White-Coat_01.png

Insight di Dr. Alex Jimenez

Ci sono coppie 12 di nervi cranici che escono dal cervello, uno su ciascun lato. Questi nervi cranici sono nominati e numerati (I-XII) in base alla loro posizione nel cervello e alla loro funzione specifica nel corpo. Condizioni comuni, come la sclerosi multipla, possono influenzare uno o più dei nervi cranici, con conseguente disfunzione delle regioni specifiche innervate da loro. Segni e sintomi associati a problemi di salute che interessano specifici nervi cranici possono aiutare gli operatori sanitari a determinare la causa del problema. Testare i nervi cranici comporta una serie di passaggi per essere certi di quale funzione del corpo umano sia stata in definitiva influenzata.

 

Significato clinico dei nervi cranici

 

Più comunemente, si ritiene che gli esseri umani abbiano dodici paia di nervi cranici ai quali sono stati assegnati numeri romani I-XII per l'identificazione. La numerazione dei nervi cranici si basa sull'ordine in cui emergono dal cervello o dalla parte anteriore verso la parte posteriore del tronco cerebrale. Questi includono: il nervo olfattivo (I), il nervo ottico (II), il nervo oculomotore (III), il nervo trocleare (IV), il nervo trigemino (V), il nervo abducente (VI), il nervo facciale (VII ), il nervo vestibolococleare (VIII), il nervo glossofaringeo (IX), il nervo vago (X), il nervo accessorio (XI) e il nervo ipoglosso (XII). Di seguito si restringerà il significato clinico dei nervi cranici.

 

Nervo olfattivo (I)

 

Il nervo olfattivo (I) comunica la sensazione dell'olfatto al cervello. Le lesioni che provocano anosmia, o perdita dell'olfatto, sono state descritte in precedenza a causa di traumi, danni o lesioni alla testa, specialmente nel caso in cui un paziente colpisca la parte posteriore della testa. Inoltre, le masse del lobo frontale, i tumori e SOL sono stati anche associati alla perdita dell'olfatto. Gli operatori sanitari hanno precedentemente identificato che la perdita dell'olfatto è uno dei primi sintomi osservati nei pazienti con Alzheimer e con demenza precoce.

 

Gli operatori sanitari possono testare la funzione del nervo olfattivo (I) facendogli chiudere gli occhi e coprire una narice alla volta per farli espirare attraverso il naso mentre si posiziona un profumo sotto la narice e farli respirare. Il medico chiederà al paziente, "sente l'odore di qualcosa?" E registra i risultati. Questo verifica se il nervo funziona in modo appropriato. Se il paziente dice di sì, il medico chiederà al paziente di identificare il profumo. Questo verifica se il percorso di elaborazione, noto come il lobo temporale, funziona di conseguenza.

 

Nervo ottico (II)

 

Il nervo ottico (I) comunica l'informazione visiva alla retina. Le lesioni a questo nervo cranico possono essere il risultato di malattie del SNC, come la SM, o tumori del CNS e SOL. La maggior parte dei problemi di salute associati al sistema visivo emergono da traumi diretti, malattie metaboliche o vascolari. Il FOV perso nella periferia può anche indicare che SOL può influenzare il chiasma ottico, incluso un tumore pituitario.

 

Un professionista sanitario testerà spesso la funzione del nervo ottico (II) chiedendo se il paziente può vedere. Se il paziente descrive la visione in ciascun occhio, il nervo ottico è funzionale. I medici possono anche eseguire test di acuità visiva utilizzando la tabella di Snellen, prima un occhio alla volta, poi i due occhi insieme, oppure possono eseguire test di visione a distanza. I test di visione ravvicinati coinvolgeranno spesso il diagramma di Rosenbaum, prima un occhio alla volta, poi i due occhi insieme. Ulteriori test associati per il sistema visivo possono includere l'esame oftalmoscopico o fundusopatico, che valuta il rapporto A / V e la salute della vena / arteria e valuta il rapporto tra la coppa e il disco del sistema visivo. Altri metodi di test includono test sul campo visivo, test della pressione intraocculare e test dell'iride dell'ombra.

 

Nervo oculomotore (III), Nervo trocleare (IV) e Nervo abducente (VI)

 

Il nervo oculomotorio (III), il nervo trocleare (IV), il nervo abducente (VI) e la divisione oftalmica del nervo trigemino (V1) viaggiano attraverso il seno cavernoso fino alla fessura orbitale superiore, passando dal cranio all'orbita . Questi nervi cranici controllano i piccoli muscoli che muovono l'occhio e offrono anche innervazione sensoriale per l'occhio e l'orbita.

 

Il significato clinico del nervo oculomotorio (III) include diplopia, strabismo laterale (retto laterale non opposto m.), Rotazione della testa lontana dal lato della lesione, pupilla dilatata (pupillae dilatata non simulata) e ptosi palpebrale ( perdita di funzione del levator palpebrae superioris m.). Lesioni al nervo oculomotorio (III) possono verificarsi a causa di malattie infiammatorie, come la meningite sifilitica e tubercolare, aneurismi cerebrali posteriori o cebellari superiori aa., SOL nel seno cavernoso o spostamento del peduncolo cerebrale sul lato opposto. Il test di questo nervo cranico viene eseguito spostando una luce di fronte alla pupilla del paziente dal lato laterale e tenere premuto per 6 secondi. Il medico dovrebbe osservare la costrizione pupillare diretta (occhio occipitale) e consensuale (occhio controlaterale) per distinguere la disfunzione del nervo oculomotorio (III).

Test del nervo craniale III | Chiropratico di El Paso, TX

 

Il significato clinico del nervo trocleare (IV) è caratterizzato dal fatto che il paziente presenta diplopia e difficoltà pur mantenendo uno sguardo verso il basso, spesso lamentandosi di avere difficoltà quando cammina giù per le scale, con conseguente inciampo e / o caduta più frequenti, seguita da estorsione del occhio affetto (non contratta inferiore obliqua m.) e inclinazione della testa verso il lato non affetto. Le lesioni al nervo trocleare (IV) possono essere comunemente il risultato di malattie infiammatorie, aneurismi cerebrali posteriori o cerebellari superiori a., SOL nel seno cavernoso o fessura orbitale superiore e danno chirurgico durante le procedure del mesencefalo. Possono essere identificate anche le inclinazioni della testa in caso di paralisi obliqua superiore (insufficienza CN IV).

 

Il significato clinico del nervo abducente (VI) include diplopia, strabismo mediale (retto mediale non opposto m.) E rotazione della testa verso il lato della lesione. Le lesioni a questo nervo cranico possono essere il risultato di aneurismi del cerebellare inferiore posteriore o di un AA basilare, nel seno cavernoso o nel ventricolo 4th, come un tumore cerebellare, fratture della fossa cranica posteriore e aumento della pressione intracranica. Il test di questo nervo cranico viene eseguito attraverso il test H-Pattern, in cui il professionista sanitario farà seguire al paziente un oggetto non più grande di 2 pollici. È essenziale che il medico segua queste linee guida specifiche poiché i pazienti possono avere difficoltà a concentrarsi su oggetti troppo grandi, ed è anche importante che il medico non tenga l'oggetto troppo vicino al paziente. Il test di convergenza e accomodamento viene eseguito portando l'oggetto vicino al ponte del naso del paziente e retrocedendo almeno 2 volte. Il medico deve cercare la risposta di costrizione pupillare così come la convergenza degli occhi.

 

Nervo trigemino (V)

 

Il nervo trigemino (V) è costituito da tre parti differenti: Quando messi insieme, questi nervi forniscono sensazioni alla pelle del viso e controllano anche i muscoli della masticazione o della masticazione. La disfunzione del nervo cranico lungo una delle sezioni separate del nervo trigemino (V) può manifestarsi come diminuzione della forza del morso sul lato omolaterale della lesione, perdita di sensibilità lungo la distribuzione di V1, V2 e V3 e perdita del riflesso corneale. Le lesioni al nervo trigemino (V) possono essere il risultato di aneurismi o SOL che interessano il ponte, in particolare i tumori all'angolo cerebellopontino, le fratture craniche sulle ossa facciali o il forame ovale e il dolorux, più frequentemente denominato trigemino nevralgia, caratterizzata da dolore acuto lungo le distribuzioni delle diverse parti del nervo trigemino (V). I medici possono utilizzare la stimolazione analgesica, antinfiammatoria o controlaterale per controllare i segni e i sintomi.

 

Il test del nervo trigemino (V) include il test del dolore e del tocco leggero lungo i nervi oftalmici (V1), mascellare (V2) e mandibolare (V3) del nervo cranico. aree prossimali di
il viso, dove sono meglio delineati V1, V2 e V3. Un professionista sanitario può anche valutare la disfunzione lungo questo nervo cranico utilizzando il test delle palpebre / riflesso corneale, eseguito soffiando aria o facendo un piccolo colpetto di tessuto dalla parte laterale dell'occhio sulla cornea. Se normale, il paziente sbatte le palpebre. Il CN V fornisce l'arco sensoriale (afferente) di questo riflesso. La forza del morso può anche essere testata chiedendo al paziente di mordere un abbassalingua mentre il medico cerca di rimuoverlo. Lo scatto della mascella / riflesso massetere può essere eseguito anche con la bocca del paziente leggermente aperta, posizionando il pollice sul mento del paziente e picchiettando il pollice con un martello riflesso. Una forte chiusura della bocca indica una lesione UMN. CN V fornisce sia il motore che il sensoriale di questo riflesso.

 

Nervo facciale (VII) e nervo vestibolococleare (VIII)

 

Sia il nervo facciale (VII) che il nervo vestibolococleare (VIII) introducono il canale uditivo interno nell'osso temporale. Il nervo facciale si estende successivamente sul lato del viso, quindi si distribuisce per controllare e raggiungere tutti i muscoli responsabili delle espressioni facciali. Il nervo vestibolococleare raggiunge gli organi che controllano l'equilibrio e l'udito nell'osso temporale.

 

Come con tutti i nervi cranici, i segni e i sintomi lungo il nervo facciale (VII) descrivono la posizione della lesione. Lesione del nervo linguale si manifesterà come perdita di gusto, sensazione generale nella lingua e secrezione salivare. La lesione prossimale alla ramificazione della chorda timpani, come nel canale facciale, si tradurrà negli stessi segni e sintomi, senza la perdita della sensazione generale della lingua, in parte dovuta al fatto che il V3 non ha ancora aderito al nervo facciale (VII ). L'innervazione corticobulbare è asimmetrica rispetto alla parte superiore e inferiore del nucleo del motore facciale. Nel caso di una lesione UMN o di una lesione alle fibre corticobulbari, il paziente sperimenterà la paralisi dei muscoli responsabili dell'espressione facciale nel quadrante inferiore controlaterale. Se c'è una lesione LMN, o una lesione al nervo facciale stesso, il paziente sperimenterà la paralisi dei muscoli di espressione facciale nella metà ipsilaterale del viso, altrimenti noto come paralisi di Bell.

 

Un professionista sanitario testerà inizialmente il nervo facciale (VII) chiedendo al paziente di imitare o seguire istruzioni specifiche per rendere certe espressioni facciali. Il medico dovrebbe assicurarsi di valutare tutti e quattro i quadranti del viso chiedendo al paziente di sollevare le sopracciglia, gonfiare le guance, sorridere e chiudere gli occhi strettamente. Successivamente, il medico testerà il nervo facciale (VII) controllando la resistenza del muscolo buccinatore contro la resistenza. Il professionista sanitario otterrà ciò chiedendo al paziente di trattenere l'aria nelle loro guance mentre spingono delicatamente dall'esterno. Il paziente dovrebbe essere in grado di trattenere l'aria contro la resistenza.

 

Segni e sintomi di disfunzione nel nervo vestibolococleare (VIII) spesso comportano cambiamenti nell'udito da solo, più comunemente a causa di infezioni nell'otite media e / o a seguito di fratture craniche. La lesione più comune a questo nervo è causata da un neuroma acustico che colpisce la CN VII e il CN VIII, in particolare le divisioni cocleari e vestibolari, a seguito della vicinanza del meato uditivo interno. Segni e sintomi del problema di salute includono nausea, vomito, vertigini, perdita dell'udito, tinnito e paralisi di Bell, ecc.

 

Il test del nervo vestibolococleare (VIII) per la disfunzione comporta comunemente un esame otoscopico, lo scratch test, che determina se un paziente può sentire allo stesso modo su entrambi i lati, il test di Weber, i test per la lateralizzazione, un diapason da 256 Hz posizionato sopra il paziente La testa al centro, che può aiutare a sottolineare se un paziente la sente più forte da un lato rispetto all'altro, e infine il test di Rinne, che confronta la conduzione aerea con la conduzione ossea. Normalmente, la conduzione aerea dovrebbe durare il doppio della conduzione ossea.

 

Test del nervo craniale VIII | Chiropratico di El Paso, TX

 

Glossopharyngeal Nerve (IX), Vagus Nerve (X) e Accessory Nerve (XI)

 

Il glossofaringe (IX), il nervo vago (X) e il nervo accessorio (XI) emergono tutti dal cranio per entrare nel collo. Il nervo glossofaringeo (IX) fornisce innervazione alla gola superiore e alla parte posteriore della lingua, il nervo vago (X) offre innervazione ai muscoli alla casella vocale, e procede verso il basso per fornire innervazione parasimpatica al torace e all'addome. Il nervo accessorio (XI) controlla i muscoli trapezio e sternocleidomastoideo del collo e della spalla.

 

Il nervo glossofaringeo (IX) è raramente danneggiato da solo, a causa della sua vicinanza a CN X e XI. Un professionista sanitario dovrebbe eseguire un test per cercare segni di danno CN X e XI anche se si sospetta un coinvolgimento CN IX.

 

I pazienti con segni e sintomi clinici causati dalla disfunzione del nervo vago (X) possono manifestare disartria o difficoltà a parlare chiaramente, nonché disfagia o difficoltà a deglutire. Questi possono presentarsi come cibo o liquido che esce dal loro naso o frequente soffocamento o tosse quando si mangia e / o si beve. Ulteriori presentazioni cliniche includono l'iperattività di un componente del motore viscerale, che porta all'ipersecrezione di acido gastrico e conseguente alle ulcere. L'iper-stimolazione del componente sensoriale generale può causare tosse, svenimento, vomito e attività motoria viscerale riflessa. La componente viscerale sensoriale di questo nervo fornisce solo sentimenti generali di non benessere, ma il dolore viscerale può trasferirsi sui nervi simpatici.

 

Il test per il nervo glossofaringeo (IX) e il nervo vago (X) può includere il riflesso del vomito, dove il CN IX fornisce l'arco afferente (sensoriale) e il CN X fornisce l'arco efferente (motore). Circa il 20% dei pazienti ha un riflesso del vomito minimo o assente. Altri test possono includere la deglutizione, i gargarismi, ecc., Poiché richiede la funzione CN X. Gli operatori sanitari possono anche testare l'elevazione del palato perché richiede la funzione CN X. Inoltre, il medico vedrà se il palato si eleva e l'ugola devia
controlaterale al lato danneggiato. Infine, l'operatore sanitario testerà l'auscultazione del cuore, dal momento che la R CN X innervia il nodo SA (più regolazione della frequenza) e la L CN X il nodo AV (più regolazione del ritmo).

 

Test del nervo craniale IX e X | Chiropratico di El Paso, TX

 

Lesioni nel nervo accessorio (XI) possono verificarsi a causa di interventi chirurgici radicali nella zona del collo, come la rimozione dei carcinomi laringei. Il test per il nervo accessorio (XI) può includere il test di forza SCM m. I pazienti con segni e sintomi clinici dovuti a lesioni del nervo accessorio (XI) incontreranno difficoltà a girare la testa contro la resistenza di un operatore sanitario, in particolare verso il lato opposto della lesione. Il test per il nervo accessorio (XI) può includere anche il test di forza trapezio m. I pazienti con segni e sintomi clinici dovuti a lesioni del nervo accessorio (XI) incontreranno difficoltà con l'elevazione della spalla sul lato della lesione.

 

Hypoglossal Nerve (XII)

 

Il nervo ipoglosso (XII) ha origine dal cranio per raggiungere la lingua al fine di controllare essenzialmente tutti i muscoli coinvolti nei movimenti della lingua. Il significato clinico dei problemi di salute associati al nervo ipoglosso (XII) può manifestarsi come una lingua deviante verso il lato di un genioglosso inattivo m. sulla sporgenza della lingua. Questo può spesso essere controlaterale a una corticobulbar, o UMN, lesione o da un omolaterale a una lesione ipoglossale n. O LMN.

 

Test del nervo craniale XII | Chiropratico di El Paso, TX

 

Il test per il nervo ipoglosso (XII) coinvolge l'operatore sanitario che chiede al paziente di sporgere la lingua. Il medico cercherà qualsiasi deviazione che possa segnalare un problema di salute lungo la lunghezza del nervo ipoglosso (XII). Un altro test che il medico può eseguire come parte della valutazione può includere il medico che chiede al paziente di mettere la lingua nella loro guancia e applicare una leggera resistenza, un lato alla volta. Il paziente dovrebbe essere in grado di resistere a muovere la lingua con la pressione.

 

Esame clinico dei nervi cranici I-VI

 

 

Esame clinico dei nervi cranici VII-XII

 

 

Il significato clinico dei segni e dei sintomi che si manifestano a causa della disfunzione del nervo cranico sono essenziali affinché l'operatore sanitario possa diagnosticare correttamente il problema di salute specifico del paziente. I reperti clinici sopra descritti sono spesso unici per il nervo cranico interessato e i test e le valutazioni per ciascuno possono aiutare a confermare una diagnosi. Una corretta diagnosi è fondamentale per consentire al medico di continuare con il trattamento appropriato del paziente. Lo scopo delle nostre informazioni è limitato alla chiropratica e alle lesioni e condizioni spinali. Per discutere l'argomento, non esitate a chiedere al Dr. Jimenez o contattaci a 915-850-0900 .

 

A cura di Dr. Alex Jimenez

 

Green-Call-Now-Button-24H-150x150-2-3.png

 

Argomenti aggiuntivi: Sciatica

Sciatica viene indicato come una raccolta di sintomi, piuttosto che una singola lesione e / o condizione. I sintomi del dolore del nervo sciatico, o della sciatica, possono variare in frequenza e intensità, tuttavia, è più comunemente descritto come un dolore improvviso, affilato (simile a coltello) o elettrico che si irradia dalla bassa schiena ai glutei, fianchi, cosce e gambe nel piede. Altri sintomi di sciatica possono includere, formicolio o bruciore sensazioni, intorpidimento e debolezza lungo la lunghezza del nervo sciatico. La sciatica colpisce più frequentemente individui di età compresa tra 30 e 50. Può spesso svilupparsi a causa della degenerazione della colonna vertebrale a causa dell'età, tuttavia, la compressione e l'irritazione del nervo sciatico causate da un rigonfiamento o Disco erniato, tra gli altri problemi di salute spinale, può anche causare dolore al nervo sciatico.

 

 

 

foto di blog di cartone animato grande notizie

 

ARGOMENTO SUPPLEMENTARE IMPORTANTE: i sintomi del chiropratico Sciatica

 

 

ALTRI ARGOMENTI: EXTRA EXTRA: El Paso Back Clinic | Cura e trattamenti per il mal di schiena

Atassia e vertigini | El Paso, TX.

Atassia e vertigini | El Paso, TX.

Atassia è una malattia degenerativa del sistema nervoso. I sintomi possono imitare quelli di essere ubriachi / intossicati, con parole confuse, inciampare, cadere e incapace di mantenere la coordinazione. Ciò deriva dalla degenerazione del cervelletto, che è la parte del cervello responsabile del coordinamento del movimento. È una malattia che colpisce persone di tutte le età. Tuttavia, l'età di insorgenza dei sintomi può variare, dall'infanzia alla tarda età adulta. Le complicazioni della malattia possono essere gravi, persino debilitanti e accorciare la vita.

I sintomi possono variare da persona a persona, così come il tipo di atassia. Anche l'inizio e la progressione dei sintomi possono variare. I sintomi possono peggiorare lentamente, per decenni o rapidamente, nel giro di pochi mesi. I sintomi comuni sono la mancanza di coordinazione, disturbi del linguaggio, difficoltà a mangiare, deglutizione, anomalie del movimento oculare, deterioramento delle abilità motorie, difficoltà a camminare, anomalie dell'andatura, tremori e problemi cardiaci. Le persone con atassia di solito richiedono sedie a rotelle, camminatori e / o scooter per facilitare la mobilità.

Atassia

La perdita del pieno controllo dei movimenti corporei, specialmente l'andatura

Storia di atassia

  • Quanto tempo è stato presente?
  • Insorgenza lenta? Malattia degenerativa?
  • Insorgenza acuta? Colpo?
  • Quando si verifica?
  • Se peggiora camminando su superfici irregolari o con visione limitata? Atassia sensoriale?
  • Ci sono sintomi coesistenti?
  • Vertigine, debolezza, rigidità, cambiamenti cognitivi, ecc.
  • Altri hanno notato questo disturbo dell'andatura?
  • Se no, considera la causa psicogena
  • Il cambiamento dell'andatura è spiegabile da problemi fisici come dolore o debolezza?
  • Andatura antalgica, floscia, ecc.
  • Debolezza
  • Debolezza muscolare prossimale ? Miopatia?
  • Debolezza muscolare distale? Neuropatia?
  • Segni di UMN?
  • Segni LMN?
  • Il paziente è caduto? O a rischio di cadere?
  • L'atassia limita le ADL?

Equilibrio

  • Utilizza
  • Sistema vestibolare
  • Sistema cerebellare
  • Informazione propriocettiva cosciente (senso di posizione comune)
  • Informazioni visive
  • Forza e coordinazione del motore

Sistema vestibolare

  • Generalmente, se il problema si trova nel sistema vestibolare, il paziente avverrà capogiri, probabilmente con vertigini o nistagmo
  • Incapace di camminare su una linea retta
  • Quando si cammina, tenderà a virare da un lato

Test del sistema vestibolare

  • Fukuda Stepping Test
  • Il paziente marcia in posizione con gli occhi chiusi e le braccia alzate a gradi 90 di fronte a loro
  • Se ruotano più di 30 gradi = positivo
  • Il paziente ruoterà verso il lato della disfunzione vestibolare
  • Rhomberg Test
  • Se il paziente oscilla in una direzione diversa ogni volta che i loro occhi sono chiusi, ciò potrebbe indicare una disfunzione vestibolare

Sistema cerebellare

  • Le andature cerebellari si presentano con una base ampia e generalmente coinvolgono sconcertanti e titubazioni
  • Il paziente avrà difficoltà a eseguire il test di Rhomberg con gli occhi aperti o chiusi, perché non possono stare in piedi con i piedi uniti
  • Le informazioni afferenti aiutano a valutare dove si trova il corpo nello spazio
  • Tratto spinocerebellare ventrale
  • Tratto spinocerebellare dorsale
  • Tratto Cuneocerebellare
  • Tratto di Olivocerebellar
  • I tratti efferenti portano informazioni reattive per regolare il tono muscolare e la posizione per mantenere l'equilibrio

Test del sistema cerebellare

  • Prova di pianoforte e prova di accarezzamento della mano
  • Entrambi valutano per dysdiadochokinesia
  • Entrambi i test, il paziente avrà più difficoltà a spostare l'arto sul lato della disfunzione cerebellare
  • Test finger-to-nose
  • Il paziente può essere iper / ipo-metrico in movimento
  • Il tremore intenzionale può essere goduto

Joint Position Sense

  • La propriocezione cosciente può essere ridotta, specialmente nei pazienti anziani e nei pazienti con neuropatia

Informazioni visive

  • I pazienti con perdite di senso di posizione in comune spesso si basano su informazioni visive per aiutare a compensare.
  • Quando l'input visivo viene rimosso o diminuito, questi pazienti presentano un'atassia esagerata.

Forza motoria e coordinamento

  • Se il paziente ha ridotto il controllo del lobo frontale, potrebbe ritrovarsi con un'apraxia dell'andatura, dove è difficile con il controllo volontario del movimento
  • Disturbi extrapiramidali come il morbo di Parkinson risultano incapaci di controllare la coordinazione motoria
  • La debolezza dei cingoli pelvici dovuta a una miopatia produrrà uno schema anormale di andatura

Modelli di andatura anormali visti comunemente

  • Andatura di circonuzione
  • Emiplegia
  • Spesso a causa di ictus
  • Bilateralmente (deambulazione diplegica), provoca la camminata delle dita dei piedi
  • Andatura tipica dei pazienti con paralisi cerebrale
  • Andatura Festinata
  • Piccoli passi a causa della spasticità
  • Spesso visto nella malattia di Parkinson
  • Myopathicgait (ondeggiante)
  • Visto nei disturbi della debolezza muscolare prossimale
  • Andatura Steppage / Andatura neuropatica
  • La gamba viene sollevata dal fianco, senza dorsiflessione alla caviglia
  • Spesso visto in pazienti con caduta del piede a causa di una lesione LMN
  • Wide-BasedCerebellargait

Deviazioni dell'andatura

 

Vertigini

La sensazione di perdita di equilibrio

  • Tipi principali 4
  • Vertigine
  • Periferica
  • centrale
  • Pre-sincope / Luce di testa
  • Squilibrio
  • Altro / Tipo mobile

Vertigine periferica

  • Più comune delle vertigini centrali
  • A causa di danni all'orecchio interno o CN VIII
  • Di solito produce movimenti oculari anomali
  • Nistagmo - Può essere orizzontale o rotante
  • Di solito a scatti in natura, con una fase veloce e lenta
  • Chiamato per la direzione della fase veloce
  • La vertigine di solito peggiora quando il paziente guarda al lato della fase veloce del nistagmo
  • La gravità del nistagmo di solito si correla con la gravità delle vertigini
  • Nessun altro sintomo / segno di disfunzione del SNC
  • Il paziente può avere nausea o difficoltà a camminare, ma solo a causa di disfunzione vestibolare
  • Il paziente può anche avere perdita dell'udito o acufene a causa del danneggiamento della CN VIII o della funzione del meccanismo uditivo
  • In genere le cause sono benigne, tra cui
  • Vertigine posizionale parossistica benigna (BPPV)
  • Vertigine cervicogenica
  • Labirintite acuta / Neuronite vestibolare
  • Malattia di Meniere
  • Fistola perilymph
  • Neuroma acustico

Restringendolo

  • Se il movimento, in particolare della testa / collo esacerbare le vertigini, prendere in considerazione:
  • VPPB
  • Insufficienza dell'arteria vertebro-basilare
  • Vertigine cervicogenica
  • Se il rumore provoca episodi, considera:
  • La malattia di Meniere
  • Fistola perilymph

Vertigo Hx Domande

  • Le tue vertigini ti sembrano come se fossi su un giro in un parco di divertimenti?
  • Ti viene la nausea quando hai le vertigini?
  • Stai girando?
  • O il mondo gira?

Vertigine posizionale parossistica benigna (BPPV / BPV)

  • vertigine parossistica benigna vertigo el paso tx.Può svilupparsi spontaneamente, specialmente negli anziani
  • Può sorgere a causa di un trauma cranico
  • Episodi vertigini associati a movimenti specifici:
  • Guardando uno scaffale alto (`` vertigini da scaffale '')
  • Piegarsi
  • Rotolare sul letto
  • L'inizio della vertigine inizia pochi secondi dopo il movimento e si risolve in circa un minuto
  • Test diagnostico
  • Manovra Dix-Hallpike
  • Procedura di trattamento
  • Epley Manovra
  • Esercizi di Brandt-Daroff
  • Può auto-risolversi quando i cristalli si dissolvono, ma potrebbero volerci mesi e nuovi otoliti possono essere rimossi

Vertigine cervicogenica

  • Si verifica dopo lesioni alla testa / collo, ma non è molto comune
  • Solitamente accompagnato da dolore e / o restrizione articolare
  • Di solito vertigini e nistagmo saranno meno gravi rispetto a BPPV
  • La vertigine inizia con il cambiamento della posizione della testa, ma non diminuisce rapidamente come avviene in BPPV

Insufficienza dell'arteria vertebro-basilare

  • Si verifica se l'arteria vertebrale viene compressa durante la rotazione / estensione della testa
  • L'esordio di vertigini è ritardato più che in BPPV o vertigini cervigogeniche, perché l'ischemia richiederà fino a 15 secondi per verificarsi
  • Il test ortopedico può aiutare nella valutazione
  • Barre? -Lie? Ou Sign
  • DeKlyn Test / Hallpike Maneuver
  • Test intensivo
  • Underberg Test
  • Vertebrobasilar After Functional Maneuver

Labirintite acuta / Neuronite vestibolare

  • Non ben compreso, ma ritenuto di origine infiammatoria
  • Segue l'infezione virale o si manifesta apparentemente senza causa
  • Unico attacco monofasico alle vertigini
  • Risolve in giorni a poche settimane e generalmente non si ripresenta

Malattia di Meniere

  • L'aumento della pressione nell'endolinfa provoca rotture della membrana e improvvise miscele di endolinfa e perilinfaide
  • Gli episodi durano da 30 minuti a diverse ore, fino al raggiungimento dell'equilibrio tra i fluidi
  • Nel tempo, gli episodi danneggiano le cellule ciliate vestibolari e cocleari
  • Acufene ronzante a passo basso
  • Perdita dell'udito dei toni bassi

Malattia di Meniere contro sindrome

  • La sindrome di Meniere si verifica quando i sintomi della malattia di Meniere sono secondari a un'altra condizione, come ad esempio:
  • Ipotiroidismo
  • Neuroma acustico
  • Deiscenza canalare semicircolare superiore (SCDS)
  • Fistola perilymph
  • La vera malattia di Meniere è idiopatica

Fistola di Perilymph

  • Piccola perdita a causa di traumi, in particolare barotrauma
  • Può sembrare molto simile sintomaticamente alla malattia / sindrome di Meniere
  • Esacerbato dai cambiamenti di pressione
  • Gite in aereo
  • Guidare in salita
  • Segno di Hennebert
  • Episodio di vertigini o nistagmo causato dalla pressione di tenuta dell'orecchio (ad esempio inserendo un otoscopio)

Vertigine centrale

  • Meno comune delle vertigini periferiche
  • Causato da danni ai centri di elaborazione delle informazioni vestibolari nel tronco cerebrale e nella corteccia cerebrale
  • In genere, le vertigini sono meno gravi rispetto alle vertigini periferiche
  • Nistagmo
  • Di solito più grave della descrizione / del reclamo del paziente
  • Può andare in più direzioni, compresa la verticale
  • Può o non può avere altri risultati CNS all'esame
  • Non si prevedono cambiamenti nell'udito

Le cause includono:

  • Malattia cerebrovascolare (come gli attacchi ischemici transitori)
  • Sclerosi multipla
  • Sindrome di Arnold-Chiari
  • Danni al tronco cerebrale caudale o vestibolocerebellum
  • Condizione di emicrania

Preusioni Hx pre-sincope

  • Ti senti come se stessi per svenire?
  • Le vertigini sono simili a quando ti alzi troppo in fretta?

Pre-sincope

  • "Stordimento"
  • CardiacOrigin
  • Disturbi dell'output
  • Aritmie
  • Test del Holter
  • Ipotensione posturale / ortostatica
  • Può essere secondario ad altri problemi (neuropatia diabetica, ipofunzione surrenalica, Parkinson, alcuni farmaci, ecc.)
  • Episodi vasovagali
  • Battito cardiaco lento con bassa pressione sanguigna
  • Spesso provocato da stress, ansia o iperventilazione
  • Emicrania
  • A causa dell'instabilità cerebrovascolare
  • Disregolazione dello zucchero nel sangue

Disequilibrium Hx Questions

  • Le vertigini si verificano solo quando sei in piedi?
  • Sta meglio se tocchi / tieni premuto qualcosa?

Squilibrio

  • Comune negli anziani
  • A causa di deficit sensoriali
  • Insorgenza graduale
  • Peggiorato da una visione ridotta
  • Scuro
  • Occhi chiusi
  • Perdite di acutezza visiva
  • Migliorato toccando un oggetto fermo
  • Soggettivo di vertigini migliora spesso con un dispositivo di assistenza dell'andatura (bastone, camminatore, ecc.)

Altre cause

  • Stress psicologico
  • Spesso il paziente descriverà le vertigini come "fluttuanti"
  • Elimina l'iperventilazione e altri tipi di vertigini

fonti

Blumenfeld, Hal. Neuroanatomia attraverso casi clinici. Sinauer, 2002.
Alexander G. Reeves, A. & Swenson, R. Disorders of the Nervous System. Dartmouth, 2004.

Vertigine posizionale parossistica benigna | El Paso, TX.

Vertigine posizionale parossistica benigna | El Paso, TX.

Ti è stato diagnosticato Vertigine posizionale parossistica benigna. Questo opuscolo è progettato per aumentare la comprensione di questo disturbo e dei suoi potenziali trattamenti.

Vertigine posizionale parossistica benigna

Cos'è BPPV?

La vertigine posizionale parossistica benigna (VPPB) è un disturbo dell'orecchio interno. Le persone con BPPV in genere sperimentano brevi episodi di vertigini (capogiri) quando cambiano la posizione della testa rispetto alla gravità. Circa il 20% di tutte le vertigini è dovuto alla BPPV.

Quali sono le cause BPPV?

vertigine parossistica benigna vertigo el paso tx.

Si ritiene che la Vertigine posizionale parossistica benigna sia dovuta a minuscoli cristalli, chiamati otoconia, che si sono raccolti in una parte sensibile dell'orecchio interno. Otoconia sono cristalli di carbonato di calcio che si trovano normalmente in una struttura dell'orecchio chiamato l'utricolo.

Vertigini si verifica quando i cristalli sono spostati dall'ottricolo nei canali semicircolari dell'orecchio interno.
L'otoconia può diventare sfollata quando l'otricolo è ferito, se c'è un'infezione o altro disturbo dell'orecchio interno o semplicemente a causa dell'età avanzata. Quando cambi la posizione della testa, l'otoconia si muove all'interno dei canali semicircolari e questo provoca vertigini. Le vertigini scompaiono quando l'otoconia smette di muoversi.

La causa più comune di BPPV nelle persone di età inferiore a 50 è la lesione alla testa. Nelle persone anziane, la causa più comune è la degenerazione del sistema vestibolare dell'orecchio interno. BPPV diventa molto più comune con l'avanzare dell'età. Altre cause includono ictus minori, malattia di Meniere e virus come quelli che causano la nevrite vestibolare. In circa la metà di tutti i casi di BPPV, non è possibile determinare alcuna causa.

Quali sono i sintomi?

I sintomi di BPPV comprendono vertigini o vertigini, stordimento, squilibrio e nausea. Attività che
portare i sintomi variano tra gli individui, ma i sintomi sono solitamente associati a un cambiamento nella posizione della testa rispetto alla gravità. Alzarsi dal letto, rotolare sul letto e rovesciare la testa per guardare in su sono comuni movimenti "problematici". L'uso di scodelle per shampoo nei parrucchieri può causare sintomi. Un modello intermittente è comune. Il BPPV potrebbe essere presente per alcune settimane, quindi fermarsi e poi tornare di nuovo.

Come viene diagnosticata la Vertigine posizionale parossistica benigna (BPPV)?

BPPV viene diagnosticato con il test Dix-Hallpike. Questo test comporta l'osservazione degli occhi con la testa e il corpo posizionati in modi specifici. Può essere eseguito dal clinico o come parte di un test di laboratorio chiamato elettronistagmografia o ENG. Se il test Dix-Hallpike è anormale e i risultati sono "dassic" per BPPV, non sono necessari ulteriori test. Se i risultati sono normali o non "classici", allora la diagnosi di BPPV è meno certa e possono essere suggeriti altri test.

Quali sono i trattamenti per BPPV?

Ci sono quattro approcci per trattare il BPPV.

1. Non fare nulla e aspetta che vada via da solo

I sintomi della BPPV a volte scompaiono entro sei mesi dall'esordio, quindi potresti voler aspettare e vedere se i sintomi si calmano da soli. Durante questo periodo di attesa, i farmaci per prevenire la cinetosi o la nausea sono talvolta utili per controllare la nausea associata a BPPV.

2. Manovre fisiche eseguite in clinica

vertigine parossistica benigna vertigo el paso tx.(Le manovre Epley e Semont)
Le manovre Epley e Semont, che prendono il nome dai loro inventori, sono trattamenti che vengono eseguiti nella clinica. Questi trattamenti hanno lo scopo specifico di spostare l'otosconia dai canali semicircolari a una posizione meno sensibile all'interno dell'orecchio interno. Il tuo medico selezionerà il file trattamento questo è il più appropriato per te.

Ciascuno di questi trattamenti richiede circa 15 minuti e allevia i sintomi in circa il 80 percento dei pazienti. Nella percentuale rimanente di 20, potrebbe essere necessario un secondo trattamento o potrebbe essere richiesto di eseguire gli esercizi di Brandt-Daroff (vedere "Trattamento domiciliare").

La manovra di Epley, chiamata anche procedura di riposizionamento canalith (CRP) e riposizionamento delle particelle, è una procedura in cui il medico sposta la testa in cinque posizioni, mantenendo ciascuna posizione per circa 30 secondi. La manovra di Semont (chiamata anche manovra liberatoria) è una procedura in cui il medico ti sposta rapidamente da sdraiato su un lato a sdraiato sull'altro lato. Queste manovre potrebbero non essere appropriate per i pazienti con problemi al collo o alla schiena. I pazienti che soffrono di nausea o ansia potrebbero voler assumere farmaci prima del trattamento.

ISTRUZIONI PER PAZIENTI DOPO I TRATTAMENTI CLINICI

Segui queste istruzioni dopo la manovra Epley o Semont. Facendo così ridurrete al minimo l'opportunità per l'otoconia di tornare ai canali semicircolari dell'orecchio interno e ridurre il potenziale che le vertigini si ripresenteranno.

Attendi almeno 10 minuti dopo la manovra prima di andare a casa.

Questo per evitare "giri veloci" o brevi scoppi di vertigini poiché gli otoconi si riposizionano immediatamente dopo la manovra. Se possibile, fai in modo che qualcuno ti accompagni a casa.

I seguenti due giorni:
  • vertigine parossistica benigna vertigo el paso tx.Sonno semi-sdraiato per le prossime due notti. Questo significa dormire con la testa a metà strada tra piano e verticale, con un angolo di 45. Questo è più facile da fare dormendo su una poltrona reclinabile o dormendo con i cuscini disposti in modo appropriato su un divano.
  • Durante il giorno, cerca di mantenere la testa verticale. Un tutore morbido può essere utile.
  • Non andare dal barbiere, dal parrucchiere o dal dentista.
  • Durante la rasatura, tieni la testa in verticale piegandoti in avanti sui fianchi con il collo esteso.
  • Se devi somministrare colliri, cerca di mantenere la testa più verticale possibile.
  • Shampoo solo sotto la doccia.
Durante la settimana seguente, evitare di provocare posizioni di testa che potrebbero portare a BPPV.
  • Usa due cuscini quando dormi.
  • Evitare di dormire sul lato interessato.
  • Non girare la testa molto più in alto o più in basso.
  • Evita di inclinare la testa indietro specialmente quando sei supino con la testa rivolta verso il lato colpito.
  • Se possibile, rimandare la chirurgia elettiva e andare al salone di bellezza o all'ufficio del dentista.
  • Evita posizioni di testa in avanti ed esercizi in cui la testa non è mantenuta in posizione verticale, ad esempio tocchi delle dita.
L'efficacia del trattamento clinico non può essere determinata per una settimana.

Attendere una settimana dopo il trattamento per testare l'efficacia del trattamento. Mettiti nella posizione che di solito ti fa girare la testa. Assicurati di posizionarti con cautela e in condizioni in cui non puoi cadere o ferirti.

3. Trattamento domiciliare della vertigine posizionale parossistica benigna (esercizi di Brandt-Daroff)

Quando il trattamento clinico (Epley o Semont) fallisce, quando il lato coinvolto non è determinato, o quando un caso è lieve, possono essere raccomandati gli esercizi di Brandt-Daroff. Questi esercizi riescono nel 95% dei casi ma impiegano più tempo a funzionare rispetto ai trattamenti clinici. Dovresti eseguire questi esercizi solo se richiesto dal tuo medico. Se il tuo medico ha eseguito la manovra Epley o Semont, devi aspettare una settimana dopo quel trattamento prima di iniziare gli esercizi Brandt-Daroff.

Questi esercizi dovrebbero essere eseguiti su una superficie piana, senza cuscino.

vertigine parossistica benigna vertigo el paso tx.

Inizia a sedere in piedi sul bordo del letto o sul pavimento.

(Posizione 1) Gira la testa di 45 gradi a sinistra e sdraiati sul lato destro.

(Posizione 2)Quando si è sdraiati sul lato destro, la testa dovrebbe trovarsi a un angolo di 45 gradi a metà strada tra la superficie piana e il soffitto. Rimani in posizione sdraiata di lato per almeno 30 secondi. Se hai ancora le vertigini, resta finché le vertigini non scompaiono o un minuto, a seconda di quale dei due è inferiore.

Allora siediti (Posizione 3} e rimanere in posizione seduta per 30 secondi. Gira la testa di 45 gradi a destra e sdraiati sul lato sinistro.

(Posizione 4)Ancora una volta tenendo la testa girata a metà verso il soffitto per 30 secondi o finché le vertigini non si attenuano. Ritorna alla posizione 1 (seduto in posizione eretta) per 30 secondi. Questa è una ripetizione.

Un set (cinque ripetizioni) richiede circa 10 minuti per essere completato e dovrebbe essere eseguito ogni mattina, a metà giornata e alla sera.

Gli esercizi di Brandt-Daroff devono essere eseguiti per due settimane, tre set al giorno o per tre settimane, due set al giorno (set 52 in totale). Nella maggior parte degli individui, il sollievo completo dai sintomi si ottiene dopo i set 30 o circa i giorni 10. In circa il 30 percentuale di pazienti, BPPV si ripresenterà entro un anno. Se BPPV si ripresenta, potresti voler aggiungere un esercizio 10 minuto (un set) alla tua routine quotidiana.

4. Trattamento chirurgico della vertigine posizionale parossistica benigna

Se le manovre o gli esercizi non controllano i sintomi persi per un anno o più e la diagnosi è molto chiara, può essere raccomandata la chirurgia. La procedura chirurgica più comune, denominata ostruzione del canale posteriore, blocca la maggior parte della funzione del canale posteriore senza influenzare le funzioni degli altri canali o parti dell'orecchio. C'è, tuttavia, un piccolo rischio di perdita dell'udito. Questo intervento è efficace in circa il 90 percentuale di individui che non hanno risposto ad altri trattamenti e quando i sintomi sono gravi e di vecchia data.

? 2000 Northwestern University.
Autori: Timothy C. Hain, MD, Janet Odiry Helminski, PhD, PT.

Questa informazione è a scopo didattico e non è intesa come un sostituto per l'esame, la diagnosi o l'assistenza medica fornita da un professionista sanitario autorizzato e qualificato. Questo lavoro è stato sostenuto dal Center for Sensory and Communicotion Disorders presso la Northwestern University, un centro nazionale di ricerca e formazione finanziato dall'Istituto nazionale sulla sordità e altri disturbi della comunicazione.

Struttura e funzione dei nervi cranici a El Paso, TX

Struttura e funzione dei nervi cranici a El Paso, TX

I nervi cranici sono i nervi che escono direttamente dal cervello, compreso il tronco cerebrale, rispetto ai nervi spinali, che fuoriescono da sezioni del midollo spinale. Di quelli, 10 di 12 di questi nervi cranici ha origine nel tronco cerebrale. I nervi cranici trasferiscono le informazioni tra il cervello e le parti del corpo umano, in particolare da e verso le aree della testa e del collo.

 

I nervi spinali escono dal midollo spinale con il nervo spinale più vicino alla testa (C1) che esce nello spazio sopra la prima vertebra cervicale. I nervi cranici, tuttavia, escono dal del sistema nervoso centrale sopra questa regione. Ogni nervo cranico è associato ed è presente su entrambi i lati del cervello. Sulla base della definizione nell'uomo, ci sono dodici, talvolta tredici coppie di nervi cranici, a cui sono stati assegnati numeri romani I-XII per l'identificazione, a volte incluso anche il nervo cranico zero. La numerazione dei nervi cranici si basa sull'ordine in cui emergono dal cervello o dalla parte anteriore verso la parte posteriore del tronco cerebrale.

 

I nervi terminali, i nervi olfattivi (I) e i nervi ottici (II) escono dal cervello, o proencefalo, dove il resto delle dieci coppie di nervi cranici si alzano nel tronco cerebrale, che è la parte inferiore del cervello. I nervi cranici sono considerati componenti del sistema nervoso periferico (PNS), anche se a livello strutturale, i nervi olfattivo, ottico e trigemino sono considerati più accuratamente una porzione del sistema nervoso centrale (SNC).

 

Più comunemente, si ritiene che gli esseri umani abbiano dodici paia di nervi cranici (I-XII). Questi includono: il nervo olfattivo (I), il nervo ottico (II), il nervo oculomotore (III), il nervo trocleare (IV), il nervo trigemino (V), il nervo abducente (VI), il nervo facciale (VII ), il nervo vestibolococleare (VIII), il nervo glossofaringeo (IX), il nervo vago (X), il nervo accessorio (XI) e il nervo ipoglosso (XII). Ci può essere un tredicesimo nervo cranico, noto come il nervo terminale, o il nervo N o O, che è piuttosto piccolo e può o non può essere funzionale nell'uomo.

 

Diagramma dei nervi cranici 1 | Chiropratico di El Paso, TX

 

Diagramma dei nervi cranici 2 | Chiropratico di El Paso, TX

 

Anatomia dei nervi cranici

 

I nervi cranici sono di solito denominati in base alla loro struttura o funzione. Ad esempio, il nervo olfattivo (I) fornisce l'odore e il nervo facciale (VII) fornisce innervazione motoria al viso. Poiché il latino era il linguaggio comune dello studio dell'anatomia una volta che i nervi erano documentati, registrati e menzionati, molti nervi mantengono nomi greci o latini, incluso il nervo trocleare (IV), chiamato in base alla sua disposizione, poiché fornisce un muscolo che si attacca a una puleggia (greca: trochlea). Il nervo trigemino (V) è chiamato in base alle sue tre componenti (latino: trigemino che significa terzine), e il nervo vago (X) è noto per via del suo corso errante (latino: vago).

 

Inoltre, i nervi cranici sono numerati in base alla loro posizione rostrale-caudale, o fronte-retro, quando si osserva il cervello. Se il cervello viene accuratamente rimosso dal cranio, i nervi sono tipicamente visibili nel loro ordine numerico, con l'eccezione del nervo finale, il CN XII, che sembra uscito dall'alto, nella CN XI.

 

I nervi cranici hanno percorsi dentro e fuori dal cranio. I percorsi all'interno del cranio sono noti come "percorsi intracranici" e i percorsi esterni al cranio sono noti come "percorsi extracranici". Ci sono un numero di buchi nel cranio noto come "foramina", con il quale i nervi possono uscire dal cranio. Tutti i nervi cranici sono accoppiati, il che significa che possono essere trovati su entrambi i lati sinistro e destro del corpo umano. La pelle, i muscoli o altra funzione strutturale fornita da un nervo sullo stesso lato del corpo umano come il lato da cui proviene, viene definita funzione ipsilaterale. Nel caso in cui la funzione è d'altra parte dall'origine del nervo, allora si parla di una funzione controlaterale.

 

Posizione dei nervi cranici

 

Dopo essere usciti dal cervello, i nervi cranici dall'interno del cranio devono lasciare questa struttura ossea per arrivare a destinazione. Molti dei nervi cranici passano attraverso i forami, fori nel cranio, mentre viaggiano verso le loro destinazioni. Altri nervi passano attraverso canali ossei, percorsi più lunghi racchiusi dall'osso. I forami e i canali possono contenere più di un nervo cranico e possono anche includere vasi sanguigni. Di seguito è riportato un elenco dei dodici nervi cranici e un breve riassunto della loro funzione.

 

  • Il nervo olfattivo (I), composto da molte piccole fibre nervose separate, che passa attraverso le perforazioni dal componente piastra cribiforme dell'osso etmoidale. Queste fibre finiscono nella parte superiore della cavità nasale e operano anche per comunicare impulsi contenenti informazioni su odori o odori nel cervello.
  • Il nervo ottico (II) passa attraverso il forame ottico dall'osso sfenoidale per raggiungere l'occhio. Comunica le informazioni visive al cervello.
  • Il nervo oculomotorio (III), il nervo trocleare (IV), il nervo abducente (VI) e la divisione oftalmica del nervo trigemino (V1) viaggiano attraverso il seno cavernoso fino alla fessura orbitale superiore, passando dal cranio all'orbita . Questi nervi cranici controllano i piccoli muscoli che muovono l'occhio e offrono anche innervazione sensoriale per l'occhio e l'orbita.
  • La divisione mascellare del nervo trigemino (V2) si muove attraverso il forame del rotundum dall'osso sfenoidale per fornire la pelle del centro della faccia.
  • Il ramo mandibolare del nervo trigemino (V3) si muove attraverso il forame ovale dell'osso sfenoidale per fornire alla faccia inferiore l'innervazione sensoriale. Questo nervo si estende anche a quasi tutti i muscoli che controllano la masticazione.
  • Sia il nervo facciale (VII) che il nervo vestibolococleare (VIII) introducono il canale uditivo interno nell'osso temporale. Il nervo facciale si estende successivamente al lato del viso usando il forame stylomastoid, anche dall'osso temporale. Le sue fibre quindi si distribuiscono per controllare e raggiungere tutti i muscoli responsabili delle espressioni facciali. Il nervo vestibolococleare raggiunge gli organi che controllano l'equilibrio e l'udito nell'osso temporale, e quindi non raggiunge la superficie esterna del cranio.
  • Il glossofaringe (IX), il nervo vago (X) e il nervo accessorio (XI) emergono tutti dal cranio attraverso il forame giugulare per entrare nel collo. Il nervo glossofaringeo fornisce innervazione alla gola superiore e alla parte posteriore della lingua, il nervo vago offre innervazione ai muscoli della cassa vocale e procede verso il basso per fornire innervazione parasimpatica al torace e all'addome. Il nervo accessorio controlla i muscoli trapezio e sternocleidomastoideo del collo e della spalla.
  • Il nervo ipoglosso (XII) esce dal cranio usando il canale ipoglosso all'osso occipitale e raggiunge anche la lingua per controllare virtualmente tutti i muscoli coinvolti nei movimenti di questo organo.

 

Diagramma dei nervi cranici 3 | Chiropratico di El Paso, TX

 

Funzione dei nervi cranici

 

I nervi cranici danno innervazione motoria e sensoriale in particolare alle strutture trovate all'interno del collo e della testa. L'innervazione sensoriale contiene sia sentimenti "generali", come temperatura e tatto, sia innervazione "particolare", come sapore, visione, odore, equilibrio e udito. Ad esempio, il nervo vago (X) conferisce innervatezza sensoriale e autonoma o parasimpatica alle strutture del collo e a molti organi del torace e dell'addome. Di seguito, discuteremo la funzione di ciascun nervo cranico in ulteriori dettagli.

 

Odore (I)

 

Il nervo olfattivo (I) comunica l'olfatto. Il danno al nervo olfattivo (I) può causare l'incapacità di odorare, denominata anosmia, una distorsione nel senso dell'odore, indicata come parosmia, o anche una distorsione o assenza di sapore. Quando c'è il sospetto di un cambiamento nel senso dell'olfatto, ogni narice viene testato con composti di odori noti, come caffè o sapone. Prodotti chimici dall'odore intenso, come l'ammoniaca, possono portare all'attivazione dei recettori del dolore, noti come nocicettori, del nervo trigemino che si trovano nella cavità nasale, che alla fine può confondere i test olfattivi.

 

Visione (II)

 

Il nervo ottico (II) comunica informazioni visive. Il danno al nervo ottico (II) colpisce aspetti specifici della visione che si basano sull'area della lesione. Un individuo potrebbe non essere in grado di osservare gli oggetti sul lato sinistro o destro, noti come emianopsia omonima, o potrebbe avere difficoltà a vedere oggetti sulle loro aree visive esterne, noti come emianopsia bitemporale, se il chiasma ottico è incluso. La visione può essere analizzata esaminando il campo visivo, o semplicemente analizzando la retina con un oftalmoscopio, con una procedura chiamata funduscopy. Il test del campo visivo può essere impiegato per localizzare le lesioni strutturali nel nervo ottico, o più avanti lungo i percorsi visivi.

 

Movimento oculare (III, IV, VI)

 

Il nervo oculomotorio (III), il nervo trocleare (IV) e il nervo degli abducenti (VI) coordinano il movimento degli occhi. I danni ai nervi III, IV o VI possono influire sul movimento del globo del bulbo oculare. Uno o entrambi gli occhi possono essere influenzati; in entrambi i casi, la doppia visione, denominata diplopia, probabilmente si verificherà poiché i movimenti degli occhi non sono più sincronizzati. I nervi III, IV e VI sono testati osservando il modo in cui l'occhio segue un oggetto in direzioni diverse. Questo oggetto può essere un dito o anche un perno e può essere spostato in diverse direzioni per verificare la velocità di inseguimento. Se gli occhi non lavorano insieme, la causa più probabile è il danno a uno specifico nervo cranico o ai suoi nuclei.

 

Danni al nervo oculomotorio (III) possono portare a doppia visione, o diplopia, e incapacità di coordinare i movimenti di entrambi gli occhi, noti come strabismo, così come la palpebra cadente, denominata ptosi e dilatazione della pupilla o midriasi. Le lesioni possono anche portare alla capacità di aprire l'occhio a causa della paralisi del muscolo delle palpebre dell'arto levatore. Le persone che soffrono di una lesione nel nervo oculomotore possono compensare inclinando la testa per alleviare i sintomi a causa della paralisi di uno o più muscoli oculari che regola.

 

Il danno al nervo trocleare (IV) può anche causare diplopia con tutto l'occhio addotto e sollevato. Il risultato sarà un occhio che non può muoversi correttamente verso il basso, specialmente verso il basso quando si trova all'interno di una posizione verso l'interno. Questo è il risultato di una menomazione del muscolo obliquo superiore, che è innervato dal nervo trocleare.

 

Anche il danno al n. Abducente (VI) può risultare in diplopia. Questo è il risultato di una menomazione nel muscolo retto laterale, che è innervato dal nervo degli abducenti.

 

Nervo trigemino (V)

 

Il nervo trigemino (V) è composto da tre parti differenti: il nervo oftalmico (V1), il mascellare (V2) e il mandibolare (V3). Quando messi insieme, questi nervi forniscono sensazioni alla pelle del viso e controllano anche i muscoli della masticazione o della masticazione. Le condizioni che interessano il nervo trigemino (V) comprendono nevralgia del trigemino, cefalea a grappolo e zoster trigemino. La nevralgia del trigemino può verificarsi più tardi nella vita, dalla mezza età in poi, più spesso dopo l'età di 60, ed è una condizione comunemente associata a un dolore molto forte che si diffonde nella regione innervata dalla divisione del nervo mascellare o del nervo mandibolare del nervo trigemino (V2 e V3).

 

Espressione facciale (VII)

 

Le lesioni del nervo facciale (VII) possono manifestarsi come paralisi facciale. Questo è dove un individuo non è in grado di muovere i muscoli su uno o entrambi i lati del viso. Una paralisi facciale estremamente frequente e generalmente temporanea si chiama paralisi di Bell. La paralisi di Bell è il risultato finale di una lesione idiopatica (causa sconosciuta), unilaterale di motoneurone inferiore del nervo facciale ed è caratterizzata dall'incapacità di spostare i muscoli omolaterali dell'espressione facciale, compresa l'altezza del sopracciglio e il solco della fronte. I pazienti con paralisi di Bell hanno spesso una bocca cadente sul lato affetto e spesso hanno difficoltà a masticare poiché il muscolo buccinatore è interessato. La paralisi di Bell si verifica molto raramente, interessando circa gli americani 40,000 ogni anno. La paralisi facciale può essere causata da altre condizioni, incluso l'ictus. Le condizioni relative alla paralisi di Bell sono talvolta erroneamente diagnosticate come paralisi di Bell. La paralisi di Bell è una condizione temporanea che di solito dura 2-6 mesi, ma può avere risultati che cambiano la vita e possono ripresentarsi spesso. Gli ictus colpiscono in genere anche il nervo cranico interrompendo il flusso di sangue ai nervi all'interno del cervello che è una chiara indicazione che il nervo è presente con sintomi simili.

 

Audizione ed equilibrio (VIII)

 

Il nervo vestibolococleare (VIII) si divide nel nervo vestibolare e cocleare. La regione vestibolare è incaricata di innervare i vestiboli e il canale semicircolare dell'orecchio interno; questa struttura comunica informazioni sull'equilibrio ed è un elemento significativo del riflesso vestibolooculare, che mantiene il cervello stabile e consente agli occhi di tracciare gli oggetti in movimento. Il nervo cocleare comunica i dati dalla coclea, permettendo al suono di essere ascoltato. Se danneggiato, il nervo vestibolare può manifestare la sensazione di rotazione e vertigini. La funzione del nervo vestibolare può essere analizzata ponendo acqua calda e fredda nelle orecchie e osservando movimenti oculari stimolazione calorica. Il danno al nervo vestibolococleare può anche rappresentare movimenti oculari ripetitivi e involontari, precedentemente descritti come nistagmo, in particolare quando si osserva in un piano orizzontale. Danni al nervo cocleare possono causare sordità parziale o totale nell'orecchio interessato.

 

Sensazione orale, gusto e salivazione (IX)

 

Il nervo glossofaringeo (IX) innerva il muscolo stilofaringeo e fornisce innervazione sensoriale all'orofaringe e alla parte posteriore della lingua. Il nervo glossofaringeo fornisce inoltre innervazione parasimpatica alla ghiandola parotide. L'assenza unilaterale di un riflesso del vomito suggerisce una lesione del nervo glossofaringeo (IX) e forse il nervo vago (X).

 

Vagus Nerve (X)

 

La riduzione della funzione del nervo vago (X) può portare ad una riduzione dell'innervazione parasimpatica a un numero piuttosto elevato di strutture. Importanti conseguenze del danno al nervo vago potrebbero includere un aumento della pressione sanguigna e della frequenza cardiaca. La disfunzione isolata del solo nervo vago è rara, ma può essere diagnosticata con una voce rauca, a causa della disfunzione di uno dei suoi rami, il nervo laringeo ricorrente. Danni a questo nervo possono causare difficoltà a deglutire.

 

Elevazione della spalla e sterzata (XI)

 

Danni al nervo accessorio (XI) possono portare a debolezza ipsilaterale nel muscolo trapezio. Questo può essere testato chiedendo al paziente di alzare le spalle o alzare le spalle, dove la scapola o la scapola sporgerà in posizione alata. Inoltre, se il nervo è danneggiato, può essere presente debolezza o incapacità di elevare la scapola perché il muscolo delle scapole della levatrice è solo in grado di fornire questa funzione. In base alla posizione della lesione, potrebbe esserci anche una debolezza all'interno del muscolo sternocleidomastoideo, che quindi agisce per invertire la testa in modo che la faccia sia rivolta verso l'altro lato.

 

Tongue Movement (XII)

 

Il nervo ipoglosso (XII) è unico in quanto è innervato nelle cortecce motorie di entrambi gli emisferi del cervello. Danni al nervo a livello del motoneurone inferiore possono causare fascicolazioni o atrofia dei muscoli della lingua. A volte le fascicolazioni della lingua sembrano assomigliare a una "borsa di vermi". Il danno del motoneurone superiore non causerà atrofia o fascicolazioni, ma solo debolezza dei muscoli innervati. Una volta che il nervo è danneggiato, porterà a debolezza del movimento della lingua su un lato. Se danneggiato ed esteso, la lingua si muoverà verso il lato più debole o danneggiato, come mostrato nell'immagine.

 

Dr-Jimenez_White-Coat_01.png

Insights del dott. Alex Jimenez

I nervi cranici sono un insieme di nervi 12 che emergono direttamente dal cervello. I primi due nervi, conosciuti come il nervo olfattivo e il nervo ottico, escono dal cervelletto, dove i restanti dieci nervi cranici emergono dal tronco cerebrale. I nomi dei nervi cranici si riferiscono direttamente alla loro funzione e sono anche identificati numericamente nei numeri romani I-XII dalla loro posizione specifica del cervello e dall'ordine in cui escono dal cranio. Danni a uno qualsiasi dei suddetti nervi cranici possono causare problemi di salute associati alla struttura e alla funzione specifiche di ciascun nervo. I segni e i sintomi comuni in queste regioni possono aiutare i professionisti sanitari a identificare i nervi cranici interessati.

 

Lo scopo delle nostre informazioni è limitato alla chiropratica e alle lesioni e condizioni spinali. Per discutere l'argomento, non esitate a chiedere al Dr. Jimenez o contattaci a 915-850-0900 .

 

A cura di Dr. Alex Jimenez

 

Green-Call-Now-Button-24H-150x150-2-3.png

 

Argomenti aggiuntivi: Sciatica

Sciatica viene indicato come una raccolta di sintomi, piuttosto che una singola lesione e / o condizione. I sintomi del dolore del nervo sciatico, o della sciatica, possono variare in frequenza e intensità, tuttavia, è più comunemente descritto come un dolore improvviso, affilato (simile a coltello) o elettrico che si irradia dalla bassa schiena ai glutei, fianchi, cosce e gambe nel piede. Altri sintomi di sciatica possono includere, formicolio o bruciore sensazioni, intorpidimento e debolezza lungo la lunghezza del nervo sciatico. La sciatica colpisce più frequentemente individui di età compresa tra 30 e 50. Può spesso svilupparsi a causa della degenerazione della colonna vertebrale a causa dell'età, tuttavia, la compressione e l'irritazione del nervo sciatico causate da un rigonfiamento o Disco erniato, tra gli altri problemi di salute spinale, può anche causare dolore al nervo sciatico.

 

 

 

foto di blog di cartone animato grande notizie

 

ARGOMENTO SUPPLEMENTARE IMPORTANTE: i sintomi del chiropratico Sciatica

 

 

ALTRI ARGOMENTI: EXTRA EXTRA: El Paso Back Clinic | Cura e trattamenti per il mal di schiena

Nervi cranici: Introduzione | El Paso, TX.

Nervi cranici: Introduzione | El Paso, TX.

I nervi cranici umani sono un insieme di 12 nervi accoppiati che provengono direttamente dal cervello. I primi due (olfattivo e ottico) provengono dal cervello, con i restanti dieci provengono dal tronco cerebrale. I nomi di questi nervi si riferiscono a quale funzione svolgono e sono anche identificati numericamente in numeri romani (I-XII). IlI nervi servono nelle funzioni dell'olfatto, della vista, del movimento degli occhi e della sensibilità del viso. QuesteI nervi controllano anche l'equilibrio, l'udito e la deglutizione.

Nervi cranici: revisione

  • CN I Olfattivo
  • CN II Ottica
  • CN III Oculomotore
  • CN IV Trocleare
  • CN V Trigeminal
  • CN VI Abducens
  • CN VII - Facciale
  • CN VIII Vestibolococleare
  • CN IX Glossofaringeo
  • CN X Vagus
  • CN XI Accessorio
  • CN XII - Hypoglossal

Posizione di nervi

cranial el paso tx.

www.strokeeducation.info/images/cranial%20nerves%20chart.jpg%5B/caption%5D

 

[Caption id = "attachment_64865" align = "alignCenter" width = "556"]cranial el paso tx. upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/8/84/Brain_human_normal_inferior_view_ with_labels_en.svg / 424px-Brain_human_normal_inferior_view_with_labels_en.svg.png

cranial el paso tx.

diagramchartspedia.com/cranial-nerve-face-diagram/cranial-nerve-face-diagram-a- sinossi-dei-nervi-cranici-del-tronco-cerebrale-cancello-clinico /

CN I Olfattivo

cranial el paso tx.CN I Clinicamente

  • Le lesioni che provocano anosmia (perdita dell'olfatto) possono essere causate da:
  • Trauma alla testa, soprattutto se il paziente colpisce la parte posteriore della testa
  • Masse del lobo frontale / tumori / SOL
  • Ricorda che la perdita dell'olfatto è uno dei primi sintomi osservati in Alzheimer e nei primi pazienti con demenza

Test CN I

  • Chiedete al paziente di chiudere gli occhi e coprire una narice alla volta
  • Fateli respirare dal naso, POI posizionate il profumo sotto la narice mentre inspirano.
  • Chiedete loro `` senti qualcosa? ''
  • Questo test se il nervo funziona
  • Se dicono di sì, chiedi loro di farlo identificalo
  • Questo verifica se il percorso di elaborazione (lobo temporale) è funzionale

Nervo cranico II - Ottica

cranial el paso tx.Nervo craniale II clinicamente

Le lesioni a questo nervo possono essere il risultato di:

  • Malattia del SNC (come la SM)
  • Tumori CNS e SOL
  • La maggior parte dei problemi con il sistema visivo derivano da traumi diretti, malattie metaboliche o vascolari
  • Perdita di FOV nella periferia può significare che SOL colpisce il chiasma ottico come un tumore pituitario

Test del nervo craniale CN II

 

 

 

 

 

Test associato per sistema visivo

  • Esame oftalmoscopico / fundusopico
  • Valutazione del rapporto A / V e della vena / arteria
  • Valutazione del rapporto coppa / disco
  • Test sul campo visivo
  • Test di pressione intra-cellulare
  • Test dell'ombra dell'iride

Nervo cranico III - Oculomotore

cranial el paso tx.Nervo craniale III clinicamente

  • Diplopia
  • Strabismo laterale (retto laterale non opposto m.)
  • Rotazione della testa (imbardata) lontano dal lato della lesione
  • Pupilla dilatata (pupillae dilatata m.)
  • Ptosi della palpebra (perdita della funzione di levator palpebrae superioris m.)
  • Le lesioni a questo nervo possono essere il risultato di:
  • Malattie infiammatorie
  • Meningite sifilitica e tubercolare
  • aneurismi del cerebrale posteriore o del cervelletto superiore aa.
  • SOL nel seno cavernoso o spostamento del peduncolo cerebrale sul lato opposto

Test del nervo cranico CN II e III

  • Test dei riflessi pupillari
  • Sposta la luce davanti alla pupilla dal lato laterale e mantieni 6 secondi
  • Osservare la costrizione pupillare diretta (occhio extraterrestre) e consensuale (occhio controlaterale)

cranial el paso tx.Test del nervo cranico CN II e III

[Caption id = "attachment_64884" align = "alignCenter" width = "700"]cranial el paso tx. commons.wikimedia.org/wiki/File:1509_Pupillary_Reflex_Pathways.jpg%5B/caption%5D

Nervo cranico IV Trocleare

cranial el paso tx.Il nervo craniale IV clinicamente

  • Il paziente ha diplopia e difficoltà a guardare verso il basso
  • Spesso si lamentano difficoltà a scendere le scale, inciampare, cadere
  • Estorsione degli affetti occhio (m non inferiore obliquo inferiore)
  • Inclinare la testa (rotolare) verso il lato non affetto
  • Le lesioni a questo nervo possono essere il risultato di:
  • Malattie infiammatorie
  • Aneurismi cerebrali posteriori o cerebellari superiori aa.
  • SOL nel seno cavernoso o fessura orbitale superiore
  • Danno chirurgico durante le procedure del mesencefalo

Inclinazione della testa in paralisi obliqua superiore (CN IV Fallimento)

[Caption id = "attachment_64880" align = "alignCenter" width = "700"]cranial el paso tx. Pauwels, Linda Wilson, et al. Nervi cranici: Anatomia e commenti clinici. Decker, 1988.

Nervo cranico VI - Abducens

cranial el paso tx.Nervo craniale VI clinicamente

cranial el paso tx.

  • Diplopia
  • Strabismo mediale (retto mediale non opposto m.)
  • Rotazione della testa (imbardata) verso il lato della lesione
  • Le lesioni a questo nervo possono essere il risultato di:
  • Aneurismi dell'artrite cerebellare inferiore inferiore o basilare.
  • SOL nel seno cavernoso o nel ventricolo 4th (come un tumore cerebellare)
  • Fratture della fossa cranica posteriore
  • Aumento della pressione intracranica

Test del nervo cranico CN III, IV e VI

  • Test H-Pattern
  • Chiedi al paziente di seguire un oggetto non più grande di 2 pollici
  • I pazienti possono avere difficoltà di messa a fuoco se l'oggetto è troppo grande
  • È anche importante non tenere l'oggetto troppo vicino al paziente.
  • Convergenza e alloggio
  • Avvicinare l'oggetto al ponte del naso del paziente e tornare indietro. Eseguire almeno 2 volte.
  • Cercare la risposta di costrizione pupillare così come la convergenza degli occhi

Nervo cranico V Trigemino

cranial el paso tx.Clinicamente Nervo Craniale V

  • Diminuzione della forza del morso sul lato omolaterale della lesione
  • Perdita di sensibilità nella distribuzione V1, V2 e / o V3
  • Perdita del riflesso corneale
  • Le lesioni a questo nervo possono essere il risultato di:
  • Aneurismi o SOL che influenzano il ponte
  • Specificamente tumori all'angolo cerebellopontine
  • Fratture del cranio
  • Ossa facciali
  • Danno al forame ovale
  • Tic doloureux (nevralgia del trigemino)
  • Dolore acuto nelle distribuzioni V1-V3
  • Tx con stimolazione analgesica, antinfiammatoria, controlaterale

Test del nervo craniale CN V

  • V1 V3 test del dolore e del tocco leggero
  • È meglio eseguire il test verso le aree più mediali o prossimali del viso, dove V1, V2 e V3 sono meglio delineate
  • Test dei riflessi corneali / lampeggianti
  • Soffio d'aria o piccolo colpetto di tessuto dal lato laterale dell'occhio sulla cornea, se normale, il paziente lampeggia
  • CN V fornisce l'arco sensoriale (afferente) di questo riflesso
  • Forza del morso
  • Chiedere al paziente di mordere l'abbassalingua e provare a rimuoverlo
  • Jerk jerk / Masseter Reflex
  • Con la bocca del paziente leggermente aperta, posizionare il pollice sul mento del paziente e battere il pollice con un martello riflesso
  • La forte chiusura della bocca indica la lesione UMN
  • CN V fornisce sia il motore che i sensori di questo riflesso

cranial el paso tx. upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/a/ab/Trigeminal_Nerve.png%5B/caption%5D

Nervo cranico VII - Facciale

cranial el paso tx.Nervo craniale VII clinicamente

  • Come con tutti i nervi, i sintomi descrivono la posizione della lesione
  • La lesione nel nervo linguale provocherà la perdita del gusto, la sensazione generale nella lingua e la secrezione salivare
  • La lesione prossimale alla ramificazione dei timpani della corda come nel canale facciale produrrà gli stessi sintomi senza la perdita della sensazione generale della lingua (poiché V3 non ha ancora aderito alla CN VII)
  • L'innervazione corticobulbare è asimmetrica alle parti superiore e inferiore del Nucleo motorio facciale
  • Se c'è una lesione UMN (lesione alle fibre corticobulbariche) il paziente avrà una paralisi dei muscoli dell'espressione facciale nel quadrante inferiore controlaterale
  • Se c'è una lesione LMN (lesione al nervo facciale stesso) il paziente avrà la paralisi dei muscoli dell'espressione facciale nella metà ipsilaterale del viso
  • Paralisi di Bell

Test del nervo craniale CN VII

  • Chiedi al paziente di imitarti o di seguire le istruzioni per fare certe espressioni facciali
  • Assicurati di valutare tutti e quattro i quadranti del viso
  • Alza le sopracciglia
  • Guance gonfie
  • Sorriso
  • Chiudi gli occhi strettamente
  • Verificare la resistenza del muscolo buccinatore contro la resistenza
  • Chiedi al paziente di trattenere l'aria nelle loro guance mentre premi delicatamente dall'esterno
  • Il paziente dovrebbe essere in grado di trattenere l'aria contro la resistenza

Nervo craniale VIII - Vestibulococleare

cranial el paso tx.Nervo craniale VIII clinicamente

  • Molto spesso le modifiche all'udito sono dovute a
  • Infezioni (otite media)
  • Frattura del cranio
  • La lesione più comune a questo nervo è causata da un neuroma acustico
  • Questo riguarda CN VII e CNVIII (coclea E divisioni vestibolari) a causa della prossimità nell'interno uditivo meato
  • I sintomi includono nausea, vomito, vertigini, perdita dell'udito, tinnito e paralisi delle campane ecc.

Test del nervo craniale CN VIII

  • Esame otoscopico
  • Prova di scratch
  • Il paziente può sentire lo stesso su entrambi i lati?
  • Test di Weber
  • Test per lateralizzazione
  • Diapason da 256 Hz posizionato al centro sopra la testa del paziente, è più forte da un lato rispetto all'altro?
  • Test di Rinne
  • Confronta la conduzione dell'aria con la conduzione ossea
  • Normalmente, la conduzione aerea dovrebbe durare 1.5-2 fino alla conduzione ossea

Test del nervo craniale CN VIII

informatis.med.nyu.edu/modules/pub/neurosurgery/cranials.html%5B/caption%5D

Nervo cranico IX - Glossofaringeo

cranial el paso tx.Nervo craniale IX clinicamente

  • Questo nervo è raramente danneggiato da solo, a causa della sua vicinanza a CN X e XI
  • Cerca anche segni di danni a CN X e XI se si sospetta un coinvolgimento di CN IX

Nervo cranico X Vago

cranial el paso tx.Il nervo craniale X clinicamente

  • Il paziente può avere disartria (difficoltà a parlare chiaramente) e disfagia (difficoltà a deglutire)
  • Può presentarsi come cibo / liquido che esce dal naso o frequente soffocamento o tosse
  • L'iperattività del componente del motore viscerale può causare l'ipersecrezione di acido gastrico che porta alle ulcere
  • L'iper-stimolazione del componente sensoriale generale può causare tosse, svenimento, vomito e attività motoria viscerale riflessa
  • La componente sensoriale viscerale di questo nervo fornisce solo sentimenti generali di non benessere, ma il dolore viscerale viene trasmesso ai nervi simpatici

Test del nervo cranico IX e X

cranial el paso tx. d1yboe6750e2cu.cloudfront.net/i/172ce0f0215312cee9dec6211a2441606df26c97%5B/caption%5D

  • Riflesso del vomito
  • CN IX fornisce l'arco afferente (sensoriale)
  • CN X fornisce l'arco efferente (motore)
  • ~ 20% dei pazienti ha un riflesso del vomito minimo o assente
  • Deglutizione, gargarismi, ecc.
  • Richiede la funzione CN X.
  • Elevazione palatale
  • Richiede la funzione CN X.
  • È simmetrico?
  • Il palato si eleva e l'ugola devia dal lato controlaterale a quello danneggiato
  • Auscultazione del cuore
  • R CN X innerva il nodo SA (più regolazione della frequenza) e L CN X il nodo AV (più regolazione del ritmo)

 

Nervo cranico XI Accessorio

cranial el paso tx.Il nervo cranico XI clinicamente

  • Le lesioni possono derivare da interventi radicali nella regione del collo, come la rimozione dei carcinomi laringei

Test del nervo craniale XI

  • Test di resistenza SCM m.
  • Il paziente avrà difficoltà a girare la testa contro la resistenza verso il lato opposto della lesione
  • Test di resistenza trapezio m.
  • Il paziente avrà difficoltà con l'elevazione della spalla sul lato della lesione

Nervo cranico XII Ipoglosso

cranial el paso tx.Cranial Nerve XII Clinicamente

cranial el paso tx. openi.nlm.nih.gov/imgs/512/71/4221398/PMC4221398_arm-38-689-g001.png%5B/caption%5D

  • Sulla sporgenza della lingua, la lingua devia verso il lato del genioglosso inattivo m.
  • Questo potrebbe essere controlaterale a una lesione corticobulbar (UMN) o omolaterale a un ipoglosso n. (LMN) lesione

 

 

 

 

 

 

Test del nervo craniale XII

  • Chiedi al paziente di sporgere la lingua Cerca la deviazione come nella diapositiva di cui sopra
  • Avere il paziente posizionare la lingua all'interno della guancia e applicare una leggera resistenza, un lato alla volta
  • Il paziente dovrebbe essere in grado di resistere alla pressione della lingua

Esame clinico - CN I - VI (CN inferiore)

Esame clinico - CN's VII - XII

fonti

Blumenfeld, Hal. Neuroanatomia attraverso casi clinici. Sinauer, 2002.
Pauwels, Linda Wilson, et al. Nervi cranici: Anatomia e commenti clinici. Decker, 1988.