ClickCease
+ 1-915-850-0900 spinedoctors@gmail.com
Seleziona Pagina
Lesioni a tendini e legamenti Chiropratica Back Clinic

Lesioni a tendini e legamenti Chiropratica Back Clinic

Tendini e legamenti: A tendine è un tessuto fibroso, flessibile e resistente, simile a una corda che attacca i muscoli alle ossa. I tendini consentono il movimento degli arti del corpo e aiutano a prevenire lesioni muscolari assorbendo l'impatto dei muscoli durante la corsa, il salto o l'esecuzione di altre azioni. legamenti sono fasce di tessuto elastico solido che collegano osso a osso, tengono insieme le strutture e le mantengono stabili, sostengono le articolazioni e ne limitano il movimento.Tendini e legamenti lesioni Team chiropratico

Tendini e legamenti

  • I tendini sono forti e non flessibili.
  • I legamenti sono flessibili ed elastici.
  • Entrambi comprendono collagene e cellule viventi, essenziali nelle articolazioni e nelle ossa e fondamentali per la locomozione.
  • I tendini consentono il movimento del corpo trasmettendo la forza dal muscolo all'osso, consentendo al corpo di stare in piedi, camminare e saltare.
  • I legamenti funzionano consentendo l'intera gamma di movimento.
  • I legamenti sono intorno alle ginocchia, caviglie, gomiti, spalle e altre articolazioni.

Tessuto connettivo

  • Il collagene tessuto connettivo che compone tendini e legamenti è lo stesso; i loro modelli sono diversi.
  • Le fibre tendinee sono disposte in uno schema parallelo.
  • Il tessuto connettivo tendineo deve avere più elasticità per aiutare a muovere i muscoli.
  • Le fibre del legamento sono disposte in uno schema incrociato. 
  • Il tessuto connettivo legamentoso stabilizza e rafforza la struttura articolare delle ossa.

Infortunio al tendine

Un tendine che si allunga eccessivamente o si strappa è noto come ceppo. Le aree comuni interessate dai ceppi sono:

  • Posare
  • Calcio
  • Di ritorno

Gli sforzi spesso derivano da movimenti di lavoro ripetitivi, attività fisica intensa e sport. Gli individui che abusano del proprio corpo senza un adeguato riposo e il recupero della riparazione muscolare hanno un rischio maggiore di lesioni. I sintomi includono:

  • Infiammazione
  • Gonfiore
  • Dolore
  • Crampi
  • Debolezza

Lesione ai legamenti

Un legamento che si allunga eccessivamente o si strappa provoca una distorsione. Le distorsioni possono verificarsi improvvisamente a causa di una caduta, di un movimento goffo o di un trauma. Le distorsioni si verificano comunemente in:

  • Caviglia
  • Ginocchio
  • Polso

Gli esempi includono:

  • Passo falso che fa torcere la caviglia in una posizione scomoda, spezzando un legamento e causando instabilità o traballamento.
  • Potrebbe esserci una sensazione di scoppiettio o la sensazione di una lacrima quando si verifica la lesione.
  • Le distorsioni del polso si verificano spesso quando si allungano e si allungano le mani per fermare una caduta e il polso iperestensione indietro.
  • L'iperestensione allunga eccessivamente il legamento.

I sintomi di un legamento slogato includono:

  • Infiammazione
  • Gonfiore
  • lividi
  • Dolore
  • L'articolazione può sentirsi allentata o debole e incapace di assumere peso.

L'intensità dei sintomi varia a seconda che il legamento sia sovraesteso o strappato. Le distorsioni sono classificate per grado:

  • Grado 1: lieve distorsione con lieve allungamento del legamento.
  • Grado 2: una lesione legamentosa moderata, ma non completa.
  • Grado 3: rottura completa del legamento, che rende l'articolazione instabile.

Cura chiropratica

Tendini e legamenti non ricevono la circolazione sanguigna completa come altri tessuti molli. A seconda della gravità della lesione e del trasferimento più lento di ossigeno e sostanze nutritive, le lesioni ai legamenti e ai tendini possono richiedere da sei a dodici settimane per guarire e lo stress ripetuto dell'area lesa per un uso eccessivo può prolungare il recupero. Gli aggiustamenti chiropratici e la massoterapia, combinati con esercizi correttivi e allungamenti, ridurranno l'infiammazione, diminuiranno il dolore, miglioreranno la gamma di movimento, aumenteranno la funzione nervosa e muscolare e rafforzeranno i muscoli. Il trattamento chiropratico comporta:

  • Lavoro sui tessuti molli
  • Massaggio percussivo
  • Massaggio ad attrito incrociato
  • Massaggio dei tessuti profondi
  • Terapia del punto di innesco
  • Riposo
  • Ice
  • Compressione
  • Elevazione
  • Ultrasuono
  • Raccomandazioni nutrizionali antinfiammatorie

Regolazione delle lesioni al ginocchio


Referenze

Bambina, Marc A, e Anthony Beutler. "Gestione delle lesioni tendinee croniche". medico di famiglia americano vol. 87,7 (2013): 486-90.

Fenwick, Steven A et al. "La vascolarizzazione e il suo ruolo nel tendine danneggiato e in guarigione". Ricerca sull'artrite vol. 4,4 (2002): 252-60. doi:10.1186/ar416

Leong, Natalie L et al. "Guarigione di tendini e legamenti e approcci attuali alla rigenerazione di tendini e legamenti". Giornale di ricerca ortopedica: pubblicazione ufficiale della Società di ricerca ortopedica vol. 38,1 (2020): 7-12. doi:10.1002/jor.24475

orthoinfo.aaos.org/en/diseases–condizioni/distorsioni-ceppi-e-altre-lesioni-dei-tessuti-molli

Scalcione, Luca R et al. “La mano dell'atleta: lesione ai legamenti e ai tendini”. Seminari di radiologia muscoloscheletrica vol. 16,4 (2012): 338-49. doi:10.1055/s-0032-1327007

Lavorare con un nutrizionista: clinica per la schiena funzionale chiropratica

Lavorare con un nutrizionista: clinica per la schiena funzionale chiropratica

I nutrizionisti sono professionisti medici in cibo e nutrizione e lavorare individualmente per sviluppare un piano nutrizionale ottimale per il loro tipo di corpo, età e condizioni di salute. Spiegano i cibi giusti da mangiare, in che modo cibi diversi influiscono sul corpo e quali cibi evitare. Gli individui possono trarre vantaggio dal lavoro con un nutrizionista per aiutare a raggiungere uno stile di vita più sano attraverso l'istruzione e scelte sane.Team di medicina funzionale chiropratica: lavorare con un nutrizionista

Lavorare con un nutrizionista

I nutrizionisti lavorano con le persone per migliorare le loro conoscenze sulla nutrizione generale, il cibo e la salute. Il loro focus è su comportamento alimentare, che include lo sviluppo e l'attuazione di piani alimentari per migliorare l'alimentazione dell'individuo o della famiglia. I nutrizionisti lavorano in:

  • Impostazioni cliniche – ospedali, case di cura, strutture di assistenza a lungo termine, fitness e salute e cliniche chiropratiche.
  • Enti Pubblici – ASL.
  • Distretti scolastici – per quanto riguarda gli standard nutrizionali nelle scuole.
  • Affari privati – lavoro indipendente in combinazione con altri professionisti medici.
  • Ricerca – con diverse organizzazioni sanitarie e/o sportive.

Benefici

Lavorare con un nutrizionista determinerà quali fattori stanno sfidando le abitudini alimentari e i fattori scatenanti di un individuo e troverà il modo di superare tali barriere. I vantaggi includono:

  • I piani nutrizionali si basano sui bisogni nutrizionali, sulla salute attuale e sullo stile di vita.
  • I piani nutrizionali riducono le bollette della spesa.
  • Fare acquisti con un elenco specifico riduce l'extra alimenti essere acquistato.
  • Una corretta alimentazione può aiutare a gestire malattie croniche come il diabete e le malattie cardiache, combinata con un medico di base o un trattamento specialistico.
  • I nutrizionisti possono aiutare le persone che si occupano di allergie alimentari o che sono state diagnosticate potrebbero richiedere un cambiamento di dieta.
  • I nutrizionisti possono aiutare a motivare quando lottano per mantenere uno stile di vita sano.

Responsabilità e attività quotidiane

I nutrizionisti aiutano le persone a raggiungere vari obiettivi, come la perdita di peso, abitudini alimentari più sane e la gestione dello stress, e può essere responsabile di quanto segue:

  • Valutazione dei bisogni di salute.
  • Screening per il rischio nutrizionale.
  • Discutere alimentazione e abitudini alimentari.
  • Fornire risorse educative.
  • Sviluppo di piani nutrizionali personalizzati.
  • Parlare di problemi nutrizionali con le singole famiglie.
  • Discutere i piani nutrizionali con i medici di base e altri team sanitari.
  • Fornire agli individui strumenti di modifica del comportamento alimentare.
  • Adeguamento dei piani secondo necessità.
  • Monitoraggio dei progressi.
  • Trattamento delle condizioni e gestione delle malattie attraverso l'alimentazione.

Nutrizione Funzionale


Referenze

Carrard, Isabelle et al. “Un outil pour évaluer les comportements alimentaires: ESSCA” [Uno strumento per la valutazione dei comportamenti alimentari: ESSCA]. Revue medicale suisse vol. 12,511 (2016): 591-6.

Golan, M e A Weizman. "Affidabilità e validità del questionario sulle abitudini alimentari e di attività in famiglia". Rivista europea di nutrizione clinica vol. 52,10 (1998): 771-7. doi:10.1038/sj.ejcn.1600647

Greenwood, Jessica LJ, et al. “Segnale vitale di un'alimentazione sana: un nuovo strumento di valutazione dei comportamenti alimentari”. Obesità ISRN vol. 2012 734682. 22 luglio 2012, doi:10.5402/2012/734682

Kelley, Claire Pet et al. "Modifica comportamentale per la gestione dell'obesità". Assistenza primaria vol. 43,1 (2016): 159-75, x. doi:10.1016/j.pop.2015.10.004

Muscoli deltoidi interessati dai punti trigger

Muscoli deltoidi interessati dai punti trigger

Introduzione

 le spalle aiutano a stabilizzare le estremità superiori del corpo e forniscono un'ampia gamma di movimenti per le braccia. Le spalle hanno molti muscoli, legamenti e tendini che aiutano a sostenere le articolazioni dagli infortuni e utilizzano la funzione motoria per eseguire azioni quotidiane come lanciare una palla o allungarsi per lunghe distanze. Anche se le spalle aiutano a stabilizzare gli arti superiori, sono comunque inclini lesioni poiché i muscoli delle spalle sono costantemente utilizzati durante il giorno. Uno dei muscoli della spalla che vengono continuamente utilizzati è il muscolo deltoide, che può portare allo sviluppo di punti trigger quando si fa male. L'articolo di oggi esamina i muscoli deltoidi, il modo in cui i punti trigger influenzano i deltoidi e le spalle e la gestione dei punti trigger associati ai muscoli deltoidi. Indirizziamo i pazienti a fornitori certificati specializzati in trattamenti per il dolore alla spalla per aiutare le persone che soffrono di punti trigger associati ai muscoli deltoidi lungo le spalle. Inoltre, guidiamo e informiamo i nostri pazienti indirizzandoli ai nostri fornitori di servizi medici associati in base al loro esame, quando appropriato. Garantiamo che l'istruzione sia un'ottima soluzione per porre ai nostri fornitori domande approfondite richieste dai pazienti. Il Dr. Jimenez DC osserva queste informazioni solo come servizio educativo. Disclaimer

11_Shah Ruolo della sensibilizzazione centrale compresso

Qual è il muscolo deltoide?

 

Hai sentito dolore sulla parte superiore delle spalle? Le tue spalle si sentono rigide quando le ruoti? O senti irradiare dolore lungo la parte superiore delle braccia? Gli individui con dolore alla spalla possono sperimentare punti trigger che colpiscono i muscoli deltoidi. Il deltoidi sono grandi muscoli di forma triangolare che sono associati al cingolo scapolare. I deltoidi si trovano sopra la cintura scapolare e hanno sezioni anteriore e posteriore che lavorano insieme ai muscoli della cuffia dei rotatori che forniscono una gamma completa di movimento alle braccia. Gli studi rivelano che i muscoli deltoidi hanno una struttura più complessa poiché i tendini intramuscolari dei deltoidi aiutano a fornire funzioni diverse quando si tratta della funzione motoria delle spalle e delle braccia. Secondo la dott.ssa Janet G. Travell, MD, le sezioni anteriori dei muscoli deltoidi sono utilizzate nelle attività sportive. Al contrario, la sezione posteriore lavora con i muscoli della cuffia dei rotatori per la mobilità. Lesioni ai muscoli deltoidi possono portare allo sviluppo di punti trigger associati al dolore alla spalla. 

 

In che modo i punti trigger influiscono sui deltoidi e sulle spalle?

 

Per quanto riguarda le spalle, possono soccombere a varie lesioni che possono diventare un problema nel tempo, portare allo sviluppo di punti trigger nei muscoli della spalla e causare dolore riferito alla parte superiore delle braccia. I punti trigger o la sindrome del dolore miofasciale lungo i muscoli deltoidi possono evocare dolore riferito alle spalle. Gli studi rivelano che la sindrome del dolore miofasciale è spesso descritta come i sintomi sensoriali, motori e autonomi causati da punti trigger che causano dolore ai punti dolenti sul muscolo indurito. I punti trigger sono un po' difficili da diagnosticare poiché imitano altre condizioni croniche nel corpo. I muscoli deltoidi sono superficiali e i punti trigger possono causare dolore riferito ai muscoli che imitano l'artrite nelle articolazioni della spalla. Alcuni degli altri sintomi associati ai punti trigger lungo le spalle e i deltoidi includono:

  • Gamma limitata di mobilità
  • Tenerezza nei muscoli della spalla
  • Spasmi muscolari
  • Dolore muscolare
  • Rigidità nei muscoli deltoidi

Il dolore alle spalle può rendere instabile il corpo e indurre molte persone a sviluppare una posizione curva nel tempo per ridurre il dolore che stanno provando; fortunatamente, ci sono vari modi per gestire il dolore associato ai punti trigger lungo le spalle e i muscoli deltoidi.

 


Rilascio del punto trigger sul muscolo deltoide - Video

Hai sentito rigidità lungo le spalle o i muscoli deltoidi? Hai sperimentato la tenerezza muscolare nella parte superiore delle braccia? O hai voglia di essere curvo riduce il dolore alle spalle? Se hai riscontrato uno di questi sintomi, potrebbe essere lo sviluppo di punti trigger associati al dolore alla spalla lungo i muscoli deltoidi. I punti trigger causano dolore riferito all'area muscolare interessata e si sviluppano quando i muscoli sono abusati. Per i muscoli deltoidi, quando i punti trigger attivi influenzano le sezioni anteriore o posteriore dei deltoidi, possono causare contrazioni muscolari e successivamente una moderata tensione. Il video sopra spiega dove si trovano i punti trigger sui muscoli deltoidi e come rilasciarli attraverso palpazioni e massaggi. Questa è una delle tecniche che possono aiutare a gestire i punti trigger che colpiscono le spalle e i muscoli deltoidi.


Gestione dei punti trigger associati ai muscoli deltoidi

 

Quando si ha a che fare con i punti trigger associati ai muscoli deltoidi possono essere gestiti attraverso varie tecniche che molte persone possono utilizzare per ridurre i sintomi del dolore lungo la parte superiore delle braccia e le spalle. Gli studi rivelano quel dry needling è una delle tecniche in grado di alleviare i punti trigger per alleviare l'intensità del dolore e l'irritabilità alle spalle. Altre tecniche che molte persone possono utilizzare sono correggere il modo in cui trasportano oggetti pesanti per ridurre il carico sulle spalle, allungare le braccia e le spalle per ridurre al minimo il dolore e alleviare i muscoli contratti e persino fare una doccia calda per rilassare i muscoli delle spalle, può ridurre le possibilità che si formino punti trigger in futuro. 

 

Conclusione

Il deltoide si trova sopra il cingolo scapolare ed è un grande muscolo di forma triangolare che lavora insieme al resto della spalla e ai muscoli della cuffia dei rotatori. Le spalle hanno molti muscoli, legamenti e tendini che forniscono stabilità e svolgono la funzionalità quotidiana del corpo. Quando le spalle si infortunano, i muscoli interessati potrebbero potenzialmente sviluppare punti trigger per causare dolore riferito alle spalle e alla parte superiore delle braccia. Quando i punti trigger colpiscono i muscoli deltoidi, possono causare loro sintomi di rigidità, tenerezza e dolore che imitano altre condizioni croniche che colpiscono le spalle e le braccia. Per fortuna, varie tecniche alleviano il dolore riferito dalle braccia e aiutano a gestire i punti trigger lungo il muscolo deltoide. Ciò consente al muscolo deltoide di rilassarsi e ridurre lo sviluppo ulteriore dei punti trigger sulle spalle.

 

Referenze

Bron, Carel e Jan D. Dommerholt. "Eziologia dei punti trigger miofasciali". Rapporti attuali su dolore e cefalea, Current Science Inc., ottobre 2012, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3440564/.

Calvo-Lobo, César, et al. "Dry Needling sui punti trigger miofasciali latenti e attivi dell'infraspinato negli anziani con dolore alla spalla aspecifico: uno studio clinico randomizzato". Giornale di terapia fisica geriatrica (2001), Wolters Kluwer Health, Inc., 2018, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5728593/.

Elzanie, Adel e Matthew Varacallo. "Anatomia, spalla e arto superiore, muscolo deltoide". In: StatPearls [Internet]. L'isola del tesoro (FL), StatPearls Publishing, 15 maggio 2022, www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK537056/.

Disclaimer

Clinica per la schiena chiropratica con fianchi irregolari

Clinica per la schiena chiropratica con fianchi irregolari

I fianchi irregolari possono disorientare la schiena dall'allineamento naturale e causare rigidità, senso di oppressione, disagio e dolore alla schiena. I fianchi che sono sbilanciati influiscono in modo malsano in piedi, seduti, la postura del sonno, l'andatura a piedi e i movimenti generali. I problemi di biomeccanica fanno sì che i muscoli stabilizzatori del core e della colonna vertebrale si indeboliscano e si affaticano a causa della sovracompensazione per mantenere il corpo in piedi e in movimento. Nel tempo questo può portare a dolore cronico alla schiena, ai fianchi, alle ginocchia e ai piedi. La cura chiropratica può ripristinare il corretto allineamento e benessere dell'anca e della colonna vertebrale.Chiropratico con fianchi irregolari

Fianchi irregolare

I fianchi disallineati possono essere causati da infortuni sul lavoro o sportivi, esercizio fisico, collisione di veicoli e/o usura generale. Quando le anche non sono allineate, si sono spostate dalla loro posizione centrata. Potrebbero essere ruotati in avanti o indietro, costringendo la colonna vertebrale e gli arti inferiori a compensare, con conseguente inclinazione della colonna vertebrale che può far apparire le gambe irregolari. Il disagio può essere una lombalgia unilaterale vicino all'articolazione sacroiliaca, che causa una schiena rigida/tesa, movimento limitato e/o sintomi di dolore. Poiché la colonna vertebrale e gli arti inferiori devono compensare le irregolarità, anche le spalle e la parte superiore della schiena, collegate al bacino attraverso la colonna vertebrale, sono interessate e provocano:

  • Mal di schiena.
  • Dolore ai muscoli dell'anca e dei glutei.
  • Lunghezza irregolare delle gambe.
  • Problemi e dolore al ginocchio, alla caviglia e al piede.
  • Spalle irregolari.
  • Le scapole possono sporgere sul lato della parte inferiore dell'anca.
  • Fastidio e dolore alle costole.
  • La gabbia toracica potrebbe sporgere da un lato. Tuttavia, ciò potrebbe essere dovuto all'avanzato scoliosi.

Terapia

Rimanere attivi è raccomandato e include lo stretching e rafforzamento del nucleo. Gli allungamenti generali consigliati per ottimizzare l'equità dell'anca includono:

Stretching dei muscoli posteriori della coscia

  • Per questo tratto, sdraiati su una superficie piana con le gambe tese in fuori.
  • Piegare la gamba destra all'altezza del ginocchio, appoggiando il piede destro a terra.
  • Usa un asciugamano, una cintura o una fascia per afferrare e avvolgere il piede sinistro.
  • Tieni l'anca/natica sul lato sinistro ben piantata sul pavimento.
  • Alza lentamente la gamba sinistra il più in alto possibile finché non senti l'allungamento.
  • Una volta che senti un allungamento o una restrizione nel tendine del ginocchio, mantieni la posizione per 30 secondi.
  • Ripeti dall'altro lato.
  • Esegui da 2 a 3 volte.

Allungamento del flessore dell'anca

  • Inginocchiarsi sul gamba colpita e piegare la gamba sana in avanti con il piede piatto sul pavimento.
  • Schiena dritta.
  • Spingi lentamente i fianchi in avanti finché non senti l'allungamento della parte superiore della coscia e dell'anca.
  • Mantieni l'allungamento per circa 15-30 secondi.

Cura chiropratica

Il trattamento chiropratico è un'opzione non chirurgica altamente raccomandata per fianchi irregolari e inclinazione pelvica. A seconda della gravità del disallineamento, dei problemi sottostanti e delle immagini di scansione del corpo, il trattamento di allineamento dell'anca potrebbe includere:

  • Massaggio terapeutico dei tessuti molli
  • Rilascio muscolare chiropratico per flessori dell'anca stretti, quadricipiti, muscoli posteriori della coscia e glutei.
  • decompressione
  • Trazione
  • Ortesi personalizzate
  • tonificante
  • Allenamento posturale
  • Modifica dell'attività
  • Coaching sulla salute

Cura chiropratica per lesioni all'anca


Referenze

Kiapour, Ali et al. "Biomeccanica dell'articolazione sacroiliaca: anatomia, funzione, biomeccanica, dimorfismo sessuale e cause del dolore". Rivista internazionale di chirurgia della colonna vertebrale vol. 14, Suppl 1 3-13. 10 febbraio 2020, doi:10.14444/6077

Lee, Jeong-Hoon, et al. "L'effetto della tecnica di Graston sul dolore e sulla mobilità nei pazienti con lombalgia cronica". Giornale di scienza della terapia fisica vol. 28,6 (2016): 1852-5. doi:10.1589/jpts.28.1852

Patel, Rikin V et al. "Inclinazione pelvica e gamma di movimento nei fianchi con sindrome da conflitto femoroacetabolare". Il Journal of American Academy of Orthopaedic Surgeons vol. 28,10 (2020): e427-e432. doi:10.5435/JAAOS-D-19-00155

Rivière, C et al. "Le relazioni colonna vertebrale-anca aggiungono comprensioni alla fisiopatologia dell'impingement femoro-acetabolare: una revisione sistematica". Ortopedia e traumatologia, chirurgia e ricerca: OTSR vol. 103,4 (2017): 549-557. doi:10.1016/j.otsr.2017.03.010

Abiti, William H. "Misure cliniche dell'inclinazione pelvica nella terapia fisica". Rivista internazionale di terapia fisica sportiva vol. 16,5 1366-1375. 1 ottobre 2021, doi:10.26603/001c.27978

Mal di schiena superficiali e spalle rotonde

Mal di schiena superficiali e spalle rotonde

Introduzione

Molte persone non si rendono conto di provare dolore finché non iniziano a sentire sintomi di rigidità o tenerezza in alcune aree del loro corpo. Molte persone hanno due lamentele più comuni: precedente e dolore alla spalla. La spalla e la schiena hanno un rapporto casual che stabilizza la parte superiore del corpo e protegge il regione toracica della colonna vertebrale. Quando lesioni o fattori ordinari colpiscono non solo le spalle ma anche la schiena, possono portare a sintomi di dolore e rigidità lungo i muscoli, causando lo sviluppo di punti trigger lungo i muscoli della parte superiore della schiena e delle spalle. Uno dei muscoli interessati dai punti trigger sono i muscoli romboidali situati nella parte superiore della schiena dietro la scapola (scapole). L'articolo di oggi esamina il muscolo romboidale, come il mal di schiena superficiale e le spalle rotonde possono influenzare il muscolo romboide e la gestione dei punti trigger associati al muscolo romboide. Indirizziamo i pazienti a fornitori certificati specializzati in trattamenti per il mal di schiena per aiutare le persone che soffrono di punti trigger associati alla parte superiore della schiena lungo i muscoli romboidali. Inoltre, guidiamo i nostri pazienti indirizzandoli ai nostri fornitori di servizi medici associati in base al loro esame, quando appropriato. Garantiamo che l'istruzione sia un'ottima soluzione per porre domande approfondite ai nostri fornitori. Il Dr. Jimenez DC osserva queste informazioni solo come servizio educativo. Disclaimer

11_Shah Ruolo della sensibilizzazione centrale compresso

Qual è il muscolo romboide?

 

Sembra che la rigidità muscolare delle spalle ti causi dolore? Hai notato che le tue spalle sembrano più arrotondate del solito? Che dire degli inspiegabili mal di schiena dopo essere stati in una posizione curva per un lungo periodo? Molti individui con questi sintomi di dolore potrebbero essere associati ai muscoli romboidali. Il muscoli romboidali sono un gruppo collettivo di muscoli importanti per il movimento degli arti superiori e la stabilità del cingolo scapolare e della scapola. I muscoli romboidi sono costituiti da due muscoli separati: il romboide minore e il romboide maggiore, in profondità all'interno del muscolo trapezio e dietro la scapola (scapole). La funzionalità del romboide è che forniscono stabilità alla spalla e quando sono attive, la parte superiore delle braccia si muove avanti e indietro mentre si cammina. 

 

In che modo il mal di schiena superficiale e le spalle rotonde influenzano il romboide

Mentre i muscoli romboidali forniscono stabilità alle spalle, possono soccombere al dolore come qualsiasi altro muscolo in diverse sezioni del corpo. Fattori ordinari come una cattiva postura seduta possono causare la contrazione e lo sforzo dei muscoli della parte superiore della schiena e delle spalle. Gli studi rivelano che gli effetti di una cattiva postura seduta possono portare allo sviluppo di una postura della testa in avanti con spalle arrotondate, causando dolore ai muscoli romboidali. Quando i muscoli della spalla, come i muscoli romboidali, sperimentano questo tipo di cambiamento nel tempo, può aumentare il tono muscolare e lo stress continuo del collo e delle spalle. A quel punto, può portare a vari sintomi come dolore, intorpidimento, perdita di funzionalità degli arti superiori e sintomi della radice nervosa. Altri problemi come mal di schiena può anche essere uno dei sintomi che possono portare a dolore riferito nei muscoli romboidi e può potenzialmente portare allo sviluppo di punti trigger lungo le spalle e i muscoli romboidi.

Altri problemi che possono interessare i muscoli romboidi sono i punti trigger. I punti trigger possono essere latenti o attivi in ​​quanto sono piccoli nodi formati nelle fibre muscolari del corpo. Per i muscoli romboidi secondo la dott.ssa Janet G. Travell, MD, quando una persona sente schiocchi e scricchiolii durante il movimento delle scapole, potrebbe essere dovuto ai punti trigger nei muscoli romboidi. Gli studi rivelano che poiché i punti trigger possono essere attivi o latenti e suscitare dolore locale riferito, ciò può portare a squilibrio muscolare, funzione motoria debole e compromessa ed esporre le articolazioni a un carico non ottimale. Ciò significa che i punti trigger nei muscoli romboidali possono causare dolore riferito alla spalla e imitare altri sintomi cronici. 

 


Stretching del muscolo romboidale e gestione dei punti trigger-Video

Senti dei rumori di schiocco o scricchiolio quando ruoti le spalle? Che dire della rigidità muscolare lungo le spalle o la parte superiore della schiena? O senti dolori muscolari per essere stato curvo per molto tempo? Questi sintomi potrebbero potenzialmente coinvolgere punti trigger associati ai muscoli romboidi. I muscoli romboidali aiutano a stabilizzare le spalle e forniscono movimento alle braccia. Quando le persone abusano dei muscoli delle spalle, i muscoli circostanti possono sviluppare punti trigger e infliggere sintomi simili al dolore alle spalle e alla parte superiore della schiena. Per fortuna, non tutto è perduto, poiché sono disponibili vari trattamenti per alleviare il dolore alla spalla e alla parte superiore della schiena associato ai punti trigger lungo i muscoli romboidali. Il video sopra spiega dove si trovano i punti trigger sui muscoli romboidi e come allungare quel muscolo per alleviare i punti trigger dal causare dolore riferito alle spalle.


Gestione dei punti trigger associati al muscolo romboidale

 

Poiché i muscoli romboidali possono irrigidirsi a causa di un uso eccessivo e potrebbero sviluppare punti trigger per infliggere dolore lungo la parte superiore della schiena e delle spalle, ciò può causare molti sintomi associati al dolore e far sentire l'individuo senza speranza. Per fortuna, vari trattamenti possono aiutare a gestire il dolore del punto trigger associato ai muscoli romboidi. Gli studi rivelano che la manipolazione spinale toracica può alleviare la sensibilità alla pressione del dolore dei muscoli romboidali. I chiropratici sono eccellenti quando trovano punti trigger lungo il sistema muscolo-scheletrico utilizzando la manipolazione spinale sulla colonna vertebrale toracica per sciogliere i muscoli rigidi lungo le spalle e la parte superiore della schiena. Un altro modo per gestire i punti trigger associati al muscolo romboidale è allungare i muscoli della spalla dopo una doccia calda. Ciò consente ai muscoli di rilassarsi e prevenire la formazione di futuri punti trigger lungo i muscoli romboidali. 

 

Conclusione

I muscoli romboidali sono un gruppo muscolare collettivo che svolge un'importante funzione di stabilizzazione del cingolo scapolare e della scapola (scapole) fornendo al contempo il movimento degli arti superiori. I muscoli romboidi sono costituiti da due muscoli separati: romboide minore e romboide maggiore, che si trovano dietro le scapole e in profondità all'interno dei muscoli trapezi. Quando fattori ordinari come una cattiva postura o lesioni alla spalla colpiscono i muscoli romboidi, possono sviluppare punti trigger che possono causare rigidità nei muscoli romboidi. Varie tecniche possono alleviare il dolore riferito lungo le spalle, causando lo sviluppo di punti trigger lungo i muscoli romboidali. Quando questi trattamenti vengono utilizzati sui muscoli romboidali, possono aiutare a prevenire futuri problemi alla spalla.

 

Referenze

Farrell, Connor e John Kiel. "Anatomia, schiena, muscoli romboidi". In: StatPearls [Internet]. L'isola del tesoro (FL), StatPearls Publishing, 20 maggio 2022, www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK534856/.

Haleema, Bibi e Huma Riaz. "Effetti della manipolazione della colonna vertebrale toracica sulla sensibilità al dolore da pressione dei punti trigger attivi dei muscoli romboidi: uno studio controllato randomizzato". JPMA. Il Journal of the Pakistan Medical Association, Biblioteca nazionale di medicina degli Stati Uniti, luglio 2021, pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/34410234/.

Ribeiro, Daniel Cury, et al. "La prevalenza dei punti trigger miofasciali nei disturbi del collo e della spalla: una revisione sistematica della letteratura". Disturbi muscoloscheletrici BMC, BioMed Central, 25 luglio 2018, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6060458/.

Yoo, Won-Gyu. "Effetti della direzione di trazione sul trapezio superiore e sull'attività muscolare romboidale". Giornale di scienza della terapia fisica, The Society of Physical Therapy Science, giugno 2017, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5468195/.

Disclaimer

Infortuni e incidenti con carrelli elevatori e carrelli elevatori Back Clinic

Infortuni e incidenti con carrelli elevatori e carrelli elevatori Back Clinic

I carrelli elevatori, noti anche come carrelli elevatori, vengono utilizzati per il carico, lo scarico e il trasporto di vari beni e materiali nei settori dell'edilizia, della spedizione e della vendita al dettaglio. Sono attrezzature per impieghi gravosi e richiedono una formazione approfondita per operare in sicurezza. I carrelli elevatori sono coinvolti in molti gravi incidenti sul lavoro che causano migliaia di feriti ogni anno. I chiropratici sono specializzati nella cura degli infortuni e nella riabilitazione da incidenti stradali e collisioni. Possono aiutare a ripristinare la funzione muscolo-scheletrica e la salute ottimali attraverso aggiustamenti, massaggi, decompressione e terapie di trazione.Chiropratico per infortuni e incidenti con carrelli elevatori e carrelli elevatori

Operazione Carrelli

Il carrello elevatore è una delle apparecchiature più utilizzate per sollevare, abbassare o rimuovere pallet, scatole, casse o altri contenitori e trasportare e immagazzinare merci e materiali. Ci sono una varietà di carrelli elevatori che includono:

Funzionamento

Il peso, la velocità e la difficoltà di funzionamento aumentano il rischio di incidenti, aumentando il rischio di lesioni. Altri fattori includono:

  • Possono raggiungere fino a 20 miglia orarie o più.
  • Hanno sistemi di frenatura anteriore che rendono più difficile fermarsi.
  • La distribuzione del peso è nella parte posteriore.
  • Le ruote posteriori girano invece di quelle anteriori, causando ribaltamenti.
  • La maggior parte porta i propri carichi davanti e può ostruire la visuale dell'operatore.
  • Il sollevamento di un carico troppo pesante può destabilizzare un carrello elevatore e provocarne il ribaltamento.

Cause di incidenti e lesioni

Norme federali per la sicurezza sul lavoro richiedere alle persone di completare un programma di formazione per utilizzare un carrello elevatore in sicurezza. Le cause più comuni di incidenti includono:

  • Mancanza di formazione ed esperienza.
  • Mancanza di equipaggiamento di sicurezza: caschi, cinture di sicurezza, maniglie di sostegno, roll-bar, protezioni per gabbie, spie e sirene.
  • Mancanza di manutenzione: forche piegate, griglia reggicarico senza, ruote sbilanciate, ecc.
  • Carico improprio – fuori centro, merce danneggiata, carichi sfusi.
  • Sollevare, spostare o inclinare il montante troppo velocemente.
  • Guidare con un carico sollevato.
  • Accelerare.
  • Tecniche di backup improprie.
  • Povera comunicazione.
  • Gioco di cavalli.
  • Dare corse.
  • Non immobilizzare la macchina quando l'operatore esce.
  • Non prestare attenzione alla posizione delle forche.
  • Non cedere ai pedoni.
  • Percorrere su o giù per pendii pericolosi.
  • Guidare fuori dal lato di una rampa.
  • Difetti di progettazione o di fabbricazione.

Infortuni comuni

La tipologia più comune di infortuni riguarda:

  • Ribaltamenti e ribaltamenti.
  • Caduta dall'ascensore.
  • Essere colpiti da materiali o oggetti che cadono.
  • Lesioni ai pedoni come essere colpiti dal veicolo o inciampare nelle forche.
  • Rimanere intrappolati o compressi/schiacciati dal veicolo o da oggetti.

Infortuni

Le lesioni più comuni che derivano da incidenti con l'ascensore includono:

  • Contusioni
  • distorsioni
  • Lacrime muscolari
  • Disturbi del mal di schiena
  • Lesioni da schiacciamento
  • fratture

Terapia Chiropratica e Riabilitazione

La terapia chiropratica può aiutare a guarire e riabilitare lesioni muscoloscheletriche. Un team di chiropratica allevierà i sintomi del dolore e ripristinerà l'allineamento e la funzione del corpo. Il trattamento include:

Regolazioni

  • Per riallineare delicatamente le articolazioni.
  • Diminuire il dolore.
  • Aumenta la gamma di movimento.
  • Migliora la postura.

Massaggio dei tessuti molli

  • Per rilassare i muscoli tesi.
  • Allevia gli spasmi.
  • Rilascia la tensione nel tessuto connettivo che circonda i muscoli.
  • Riduce il dolore.
  • Migliora la gamma di movimento della colonna vertebrale e delle articolazioni.

Esercizi e allungamenti

  • Per ripristinare e mantenere la flessibilità, la stabilità articolare e la mobilità.

Rinforzo e nastratura articolare

  • Per sostenere articolazioni o muscoli slogati durante la guarigione.

Coaching sulla salute

  • Guida la dieta e l'alimentazione per ridurre l'infiammazione e promuovere un'alimentazione sana per controllare il peso.

Il carrello elevatore non funziona


Referenze

Bage, T et al. "Lesioni degli arti inferiori correlate al carrello elevatore: uno studio retrospettivo di una serie di casi con misure di esito riportate dal paziente (PROM)." Annali del Royal College of Surgeons of England vol. 103,10 (2021): 730-733. doi:10.1308/rcsann.2020.7124

Nato, CT et al. "Modelli di lesioni e disabilità causate da carrelli elevatori". Il diario del trauma vol. 40,4 (1996): 636-9. doi:10.1097/00005373-199604000-00020

Hong, Choon Chiet, et al. "Lesioni da schiacciamento del piede e della caviglia legate al carrello elevatore". Piede e caviglia internazionale vol. 36,7 (2015): 806-11. doi:10.1177/1071100715576486

Ull, Christopher et al. "Lesioni dopo incidenti con carrelli elevatori: modelli di lesioni, terapia ed esito nel contesto dell'assicurazione contro gli infortuni legale." “Gabelstaplerunfälle – Verletzungsmuster, Therapie und Outcome im berufsgenossenschaftlichen Kontext.” Zeitschrift fur Orthopadie und Unfallchirurgie, 10.1055/a-1402-1649. 19 aprile 2021, doi:10.1055/a-1402-1649

Acque, Thomas et al. “Disturbi lombari tra gli operatori di carrelli elevatori: un problema emergente di salute sul lavoro?.” Rivista americana di medicina industriale vol. 47,4 (2005): 333-40. doi:10.1002/ajim.20146

Clinica chiropratica per mal di schiena di pallavolo

Clinica chiropratica per mal di schiena di pallavolo

La parte bassa della schiena è una fonte comune di disagio e indolenzimento tra i giocatori di pallavolo a causa di salti, piegamenti e rotazioni ripetitivi del tronco. Gli adolescenti hanno un rischio maggiore di questa lesione perché le loro ossa vertebrali si stanno ancora sviluppando, il che aumenta il rischio di fratture da stress. La cura chiropratica, la massoterapia, la decompressione, il riposo e la preparazione atletica possono aiutare ad accelerare il sollievo dal dolore e curare la lesione.Chiropratico per il mal di schiena di pallavolo

Mal di schiena da volley

Gli stiramenti muscolari o legamentosi sono le lesioni più comuni dovute a salti, piegamenti, movimenti rotatori ripetitivi e iperestensione durante il servizio, colpendo e regolazione. Ciò può portare a forze di compressione eccessive sui dischi e sulle articolazioni, causando una riduzione della circolazione sanguigna, aumentando il rischio di lesioni da sovraccarico. Uno studio ha riportato che la lombalgia si verifica nel 63% dei giocatori. Tuttavia, se la lombalgia è accompagnata da dolore che corre lungo la gamba insieme a intorpidimento o debolezza del piede o della caviglia, il problema potrebbe essere un'ernia del disco.

Le nostre iniziative

Una ragione comune è squilibri di resistenza nei muscoli che stabilizzano la parte bassa della schiena. I muscoli centrali forniscono stabilità alla zona lombare e alla colonna vertebrale per tutti i movimenti. Se sono presenti squilibri, un giocatore può colpire o servire la palla con intense virate e inarcamenti. Le azioni aggiuntive causano un aumento della pressione nelle articolazioni e nei muscoli dell'anca, dei glutei e delle gambe, influenzando la stabilità della colonna vertebrale.

  • I glutei corrono dalla parte posteriore del bacino/ossa dell'anca fino all'esterno della coscia.
  • I muscoli glutei impediscono al tronco e ai fianchi di piegarsi eccessivamente in avanti durante l'atterraggio.
  • Se i muscoli glutei non hanno la forza e la resistenza per eseguire questo movimento, la parte superiore del corpo si piegherà troppo in avanti, causando una cattiva postura di atterraggio e una ridotta stabilità della colonna vertebrale.

Inclinazione pelvica anteriore

Gli studi hanno dimostrato che i giocatori con lombalgia tendono a stare in piedi e ad atterrare con un Inclinazione anteriore del pelvico. Questa è una postura malsana quando la parte anteriore del bacino si inclina in avanti e la parte posteriore del bacino si solleva. Atterrare duro con un'inclinazione pelvica anteriore provoca un aumento dell'arco e aumenta la pressione nelle articolazioni.

Mal di schiena cronico

I segnali di pericolo di un problema alla schiena più grave includono:

  • Dolore che dura da più di 1 settimana e non sta migliorando o peggiorando.
  • Dolore che impedisce il sonno o fa svegliare costantemente l'individuo.
  • Difficoltà a sedersi.
  • Mal di schiena durante l'esecuzione di compiti e faccende di base.
  • Dolore significativo sul campo durante il salto, l'atterraggio o la rotazione.
  • Il dolore cronico varia da dolori lancinanti o lancinanti che possono correre lungo i glutei e le gambe.

Cura chiropratica

Un chiropratico può alleviare il mal di schiena della pallavolo, escludere un infortunio più grave, come una frattura da stress o un'ernia del disco e fornire un recupero più sano e più veloce. Secondo uno studio, gli atleti che hanno ricevuto cure chiropratiche hanno mostrato una migliore velocità e mobilità. La rapidità dei riflessi e la coordinazione occhio-mano dipendono da un funzionamento ottimale del sistema nervoso. Il 90% del sistema nervoso centrale viaggia attraverso la colonna vertebrale. Quando uno o più segmenti spinali sono disallineati, l'effetto sul sistema nervoso può avere un grave impatto e interrompere la circolazione nervosa, influenzando velocità, mobilità, riflessi e coordinazione occhio-mano. Gli aggiustamenti chiropratici:

  • Rilassa e ripristina i muscoli della schiena.
  • Riallineare e decomprimere la colonna vertebrale.
  • Rimuovere la pressione attorno alle radici nervose.
  • Rafforza il nucleo.
  • Migliora e aumenta la gamma di movimento, forza, e la resistenza generale.

Inclinazione pelvica anteriore


Referenze

Haddas R, Sawyer SF, Sizer PS, Brooks T, Chyu MC, James CR. "Effetti della stabilizzazione volontaria della colonna vertebrale e dell'affaticamento degli arti inferiori sul ginocchio e sulla caviglia durante le prestazioni di atterraggio in una popolazione con lombalgia ricorrente". J Sport Riabilitazione. 2017 settembre;26(5):329-338. doi: 10.1123/jsr.2015-0171.

Hangai M. et al., Relazione tra lombalgia e attività sportive competitive durante la giovinezza, Am J Sports Med 2010; 38: 791-796; pubblicato online prima della stampa il 5 gennaio 2010, doi:10.1177/0363546509350297.

Jadhav, KG, Deshmukh, PN, Tuppekar, RP, Sinku, SK. Un'indagine sulla prevalenza degli infortuni nei giocatori di pallavolo dell'università. Journal of Exercise Science and Physiotherapy, vol. 6, n. 2: 102-105, 2010 102

Mizoguchi, Yasuaki, et al. "Fattori associati alla lombalgia nei giocatori di pallavolo d'élite delle scuole superiori". Giornale di scienza della terapia fisica vol. 31,8 (2019): 675-681. doi:10.1589/jpts.31.675

Movahed, Marziehet al. (2019). "Cinematica di atterraggio a gamba singola negli atleti di pallavolo: un confronto tra atleti con e senza lombalgia attiva in estensione".

Sheikhhoseiniet al. (2018). "Cinematica dell'arto inferiore alterata durante il salto tra atleti con lombalgia persistente"

Punti trigger che colpiscono il muscolo sottoscapolare

Punti trigger che colpiscono il muscolo sottoscapolare

Introduzione

Il corpo ha vari gruppi muscolari che lavorano insieme per far muovere ogni sezione del corpo. Le braccia, le spalleMuscoli del collo nella metà superiore del corpo consentono mobilità e libertà di movimento senza disagio. I muscoli della parte centrale proteggono gli organi vitali e spina dorsale mentre assiste in rotazione. E la metà inferiore del corpo, che comprende anche, gambe e piedi, aiuta il corpo a muoversi da un posto all'altro. Tuttavia, proprio come tutti i muscoli, possono verificarsi lesioni al corpo e causare problemi se non vengono curate immediatamente. Ciò consente alle fibre muscolari di svilupparsi sindrome del dolore miofasciale o punti trigger, causando profili di rischio sovrapposti a rischio di sviluppare dolore nell'area interessata. Per la parte superiore del corpo, quando i punti trigger colpiscono le spalle, può portare a dolore riferito che può interessare le braccia. L'articolo di oggi esamina il muscolo della spalla noto come muscolo sottoscapolare, come i punti trigger sono associati al sottoscapolare e come gestire il dolore del punto trigger sul muscolo sottoscapolare della spalla. Indirizziamo i pazienti a fornitori certificati specializzati in trattamenti del dolore muscoloscheletrico per aiutare le persone che soffrono di punti trigger associati ai muscoli sottoscapolare. Inoltre, guidiamo i nostri pazienti indirizzandoli ai nostri fornitori di servizi medici associati in base al loro esame, quando appropriato. Garantiamo che l'istruzione sia un'ottima soluzione per porre domande approfondite ai nostri fornitori. Il Dr. Jimenez DC osserva queste informazioni solo come servizio educativo. Disclaimer

11_Shah Ruolo della sensibilizzazione centrale compresso

Qual è il muscolo sottoscapolare?

 

 

Hai sentito un dolore costante nei muscoli delle spalle? Il tuo polso sembra ferire, rendendo difficile afferrare gli oggetti? Oppure senti dolore ai tricipiti o ai muscoli delle spalle? Gli individui che manifestano questi sintomi potrebbero rischiare di sviluppare punti trigger associati al dolore alla spalla lungo il muscolo sottoscapolare. Il sottoscapolare è il muscolo più grande e più forte della cuffia dei rotatori che si trova nella parte anteriore o anteriore della superficie scapolare e fornisce il movimento della spalla mentre aiuta a mantenere la stabilità dell'articolazione gleno-omerale. Il modo migliore per descrivere come appare è che sembra un'ala di pollo. Il sottoscapolare fa anche parte dei muscoli della cuffia dei rotatori, che comprende il piccolo rotondo, il sovraspinato e il sottospinato, ed è attivo quando una persona fa oscillare le braccia in avanti. Quando i problemi colpiscono le spalle, può portare a dolore riferito che colpisce gli arti superiori, comprese le mani, le braccia e persino le spalle.

 

Punto trigger associato al muscolo sottoscapolare

Quando le lesioni colpiscono le spalle, le fibre muscolari che aiutano a stabilizzare le spalle iniziano a sviluppare piccoli noduli, noti come punti trigger, che possono evocare dolore dalle spalle al polso, causando dolore riferito. Il sottoscapolare e i suoi tendini vengono colpiti quando viene ferito e possono essere soggetti a lacerazioni. Gli studi rivelano che quando il tendine sottoscapolare presenta rotture parziali della cuffia dei rotatori, sarebbe considerato dimenticato con "lesioni nascoste" che possono sovrapporsi ai sintomi del dolore alle spalle. 

 

I punti trigger attivi nel muscolo sottoscapolare possono imitare altre condizioni preesistenti che colpiscono le spalle. Una volta che il tendine sottoscapolare ha rotture parziali nel muscolo, può sviluppare punti trigger lungo il muscolo sottoscapolare e diventare attivo, causando varie condizioni della spalla. Una di queste condizioni sono le spalle congelate, e gli studi rivelano una forte associazione tra i punti trigger sottoscapolare e la spalla congelata. La "spalla congelata" o capsulite adesiva del corpo è una condizione comune della spalla spesso caratterizzata da dolore, ampiezza di movimento ristretta e un alto tasso di morbilità. Quando una persona ha a che fare con una spalla congelata, viene spesso scambiata per rigidità della spalla in quanto non risponde ai trattamenti non invasivi. Non tutto è perduto, poiché esistono vari modi per gestire i punti trigger attivi associati al muscolo sottoscapolare.


Video tecnica di massaggio per il muscolo sottoscapolare

Hai sperimentato una gamma limitata nelle tue spalle? Le mani e i polsi fanno sempre male quando si afferrano gli oggetti? O il dolore sembra influenzare costantemente i bicipiti e le spalle? Questi sintomi sono segni associati a punti trigger che colpiscono le spalle e il muscolo sottoscapolare. Il muscolo sottoscapolare ricorda un'ala di pollo, si trova davanti alla scapola e fa parte del gruppo muscolare della cuffia dei rotatori. Quando la spalla viene ferita o soffre di un evento traumatico, in seguito può sviluppare piccoli nodi noti come punti trigger per causare dolore e rigidità al muscolo e influenzare la mobilità di una persona. A quel punto, può imitare altre condizioni croniche che erano preesistenti prima che le spalle fossero colpite. Per fortuna, ci sono modi per gestire i punti trigger associati al muscolo sottoscapolare lungo le spalle. Il video sopra spiega come il dolore può essere ridotto lungo il muscolo sottoscapolare attraverso una tecnica di massaggio.


Modi per gestire il dolore del punto trigger sul muscolo sottoscapolare

 

Poiché i punti trigger imitano altre condizioni, possono essere difficili da diagnosticare e causare dolore riferito lungo le braccia. Fortunatamente, ci sono modi per gestire il dolore associato ai punti trigger sul muscolo sottoscapolare. Gli studi rivelano che gli approcci clinici come la mobilizzazione, lo stretching o il massaggio possono aiutare a ridurre la rigidità della spalla migliorando i sintomi del dolore nei pazienti con spalle rigide e rigidità della spalla posteriore. L'incorporazione di queste tecniche consente ai muscoli tesi e inflessibili di allentarsi e ridurre gli effetti del dolore riferito causato dai punti trigger. A quel punto, fornisce mobilità e libertà di movimento alle spalle e al muscolo sottoscapolare.

 

Conclusione

Il muscolo sottoscapolare si trova nella parte anteriore della scapola e ricorda un'ala di pollo. Questo sottoscapolare è il più grande e più forte dei muscoli della cuffia dei rotatori, fornendo movimento della spalla e stabilità articolare. Quando i problemi colpiscono le spalle, può portare a dolore riferito che colpisce le mani, le braccia e le spalle. Questi sono punti trigger e possono causare sintomi sovrapposti di rigidità e dolore alle spalle e ai muscoli sottoscapolare. Fortunatamente, ci sono modi terapeutici per gestire il dolore associato ai punti trigger lungo le spalle e i muscoli sottoscapolare. Quando i pazienti incorporano tecniche di stretching, massaggio o mobilizzazione, uno specialista del dolore può aiutare a ridurre il dolore del punto trigger e riportare la mobilità delle spalle.

 

Referenze

Aguirre, Kenneth, et al. "Anatomia, spalla e arto superiore, muscolo sottoscapolare." In: StatPearls [Internet]. L'isola del tesoro (FL), StatPearls Publishing, 7 agosto 2021, www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK513344/.

Arjun, MV e S Rajaseker. "Associazione tra punto di innesco del sottoscapolare e spalla congelata: uno studio trasversale". Journal of Bodywork e terapie di movimento, Biblioteca nazionale di medicina degli Stati Uniti, ottobre 2021, pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/34776170/.

Lee, Julia, et al. "Lacrime sottoscapolare: non più nascoste e dimenticate". Accesso aperto JSES, Elsevier, 1 marzo 2018, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6334875/.

Disclaimer

Clinica per la schiena chiropratica funzionale con spalle arrotondate

Clinica per la schiena chiropratica funzionale con spalle arrotondate

Guarda come i bambini piccoli posizionano la schiena. C'è una curva a S naturale e i loro movimenti sono senza sforzo. Con l'invecchiamento del corpo, troppa posizione seduta, sdraiata e inattività possono causare affaticamento muscolare e tensione che portano a problemi di postura. Le spalle arrotondate descrivono una posizione di riposo che ha spostato le spalle fuori dall'allineamento naturale del corpo, che può peggiorare se non trattata. La cura chiropratica può riallineare le spalle, così come la colonna vertebrale, e riportare la salute muscolo-scheletrica a livelli ottimali.Chiropratico funzionale con spalle arrotondate

Spalle arrotondate

Le spalle arrotondate sono un eccesso Cifosi toracica riferendosi a un arrotondamento o curvatura in avanti irregolare della parte centrale e superiore della schiena. Le spalle arrotondate non sono allineate correttamente con la colonna vertebrale, causando problemi legati alla postura come disagio alla spalla/collo/schiena, tensione, rigidità e dolore. La postura generalmente malsana contribuisce a quanto segue:

  • La testa è costantemente in una posizione avanti o indietro
  • Mal di testa
  • Dolori e dolori muscolari
  • Affaticamento muscolare
  • Mal di schiena cronico
  • Ginocchia piegate quando si sta in piedi o si cammina
  • Disfunzione del movimento del corpo
  • Problemi comuni
  • ventre gonfio
  • spalle arrotondate

Le risposte del corpo alle spalle arrotondate includono:

  • Dolori e dolori muscoloscheletrici cronici
  • Problemi respiratori
  • Funzione corporea limitata
  • Prestazioni di mobilità ridotta
  • Aumento dello stress mentale e muscolo-scheletrico

Le nostre iniziative

Le spalle arrotondate sono in genere causate da una postura malsana, ma possono anche essere causate da squilibri muscolari causati, ad esempio, dall'eccessiva concentrazione sulla forza del torace ma trascurando il nucleo e la parte superiore della schiena. Altre cause includono:

  • In piedi e seduti per lunghi periodi
  • Stress
  • La mancanza di attività fisica
  • I fattori ambientali
  • Troppo esercizio, sport e attività fisiche

Squilibrio muscoloscheletrico

Gli squilibri posturali in qualsiasi parte del corpo possono causare spalle arrotondate.

  • Per esempio, quando un individuo inclina la testa in avanti per guardare il telefono, la parte superiore della schiena deve arrotondarsi in avanti per tenere la testa. L'inclinazione costante può iniziare a generare una memoria muscolare malsana, facendo sì che i muscoli del collo e delle spalle rimangano in una posizione semi-flessa che inizia a diventare la norma.
  • Un altro esempio è quando le braccia sono tese e davanti per periodi prolungati, come guidare, digitare e cucinare, i muscoli del torace si accorciano. Col passare del tempo, questo fa sì che le scapole si muovano in avanti sulla gabbia toracica, facendo curvare la parte superiore della schiena e la zona delle spalle in modo goffo e malsano.

Stress

Quando il cervello percepisce una minaccia, il corpo si prepara fisicamente ad agire attraverso la risposta di lotta o fuga. Le reazioni comuni includono:

  • Mascella tesa
  • Stringere i muscoli addominali
  • Trattenere il respiro
  • Arrotondare le spalle

I fattori di stress possono includere:

  • Preoccupazioni sul lavoro
  • Problemi di denaro
  • Problemi di relazione
  • Responsabilità familiari
  • Tutto può causare cambiamenti nel corpo che si traducono in spalle arrotondate.

Fattori ambientali

  • Condizioni respiratorie come l'asma, la BPCO e le allergie possono influenzare la respirazione del corpo e la capacità del diaframma di contrarsi e rilassarsi correttamente.
  • Le restrizioni della cassa toracica causate da problemi respiratori cronici possono causare un irrigidimento della parte centrale della schiena e toracica, causando un eccessivo arrotondamento della spalla.

Esercizio e attività fisiche

  • L'esercizio fisico e l'attività fisica possono contribuire all'arrotondamento delle spalle a causa dei lunghi periodi di flessione spinale. Questi possono includere:
  • Andare in bicicletta, arti marziali e nuoto.
  • Il lavoro a maglia richiede che le braccia siano davanti.
  • Il giardinaggio richiede di inginocchiarsi e di essere curvo.

Trattamento Chiropratico

Gli aggiustamenti chiropratici, il massaggio terapeutico e la terapia di decompressione possono sbloccare la tensione spalla e muscoli del torace. Un chiropratico utilizza delicati aggiustamenti mirati per alleviare il dolore, ripristinare la funzione e riqualificare i muscoli.

  • Il medico osserverà la posizione di riposo dell'individuo in piedi.
  • Un individuo con le spalle curve può pendere, anche stando in piedi.
  • Le loro mani probabilmente saranno rivolte dietro di loro, con i pollici puntati l'uno verso l'altro.
  • Una volta effettuate le regolazioni, una corretta postura eretta farà sì che le mani siano rivolte verso il corpo con i pollici rivolti in avanti.
  • Saranno consigliati esercizi per rafforzare il core e allungamenti per mantenere gli aggiustamenti.

Postura Chiropratica


Referenze

Fathollahnejad, Kiana, et al. "L'effetto della terapia manuale e degli esercizi di stabilizzazione sulla testa in avanti e sulle posture delle spalle arrotondate: un intervento di sei settimane con uno studio di follow-up di un mese". BMC disturbi muscoloscheletrici vol. 20,1 86. 18 feb. 2019, doi:10.1186/s12891-019-2438-y

Vai, Seong-Uk e Byoung-Hee Lee. "Effetti dell'esercizio di stabilità scapolare sulla stabilità della spalla e sulle immagini ecografiche riabilitative negli impiegati". Giornale di scienza della terapia fisica vol. 28,11 (2016): 2999-3002. doi:10.1589/jpts.28.2999

Kwon, Jung Won, et al. "Cambiamenti nelle attività muscolari degli arti superiori dovuti alla posizione della testa in soggetti con una postura della testa in avanti e spalle arrotondate." Giornale di scienza della terapia fisica vol. 27,6 (2015): 1739-42. doi:10.1589/jpts.27.1739

Lee, Do Youn, et al. "Cambiamenti nella spalla arrotondata e nella postura della testa in avanti in base ai metodi di esercizio." Giornale di scienza della terapia fisica vol. 29,10 (2017): 1824-1827. doi:10.1589/jpts.29.1824

Park, Sang-In, et al. "Effetti dell'esercizio di stabilizzazione della spalla sul dolore e sul recupero funzionale dei pazienti con sindrome da conflitto di spalla". Giornale di scienza della terapia fisica vol. 25,11 (2013): 1359-62. doi:10.1589/jpts.25.1359

Il muscolo piccolo rotondo interessato dai punti trigger

Il muscolo piccolo rotondo interessato dai punti trigger

Introduzione

La cuffia dei rotatori lavora insieme alla spalla, fornendo movimento e una gamma completa di movimenti. Il le spalle sono una delle articolazioni più grandi e complesse che possono soccombere a lesioni che possono rendere instabili le spalle e causare sintomi simili al dolore indesiderati che colpiscono non solo le spalle ma anche le braccia e il collo. Questi sintomi simili al dolore sono causati dalla sindrome del dolore miofasciale o dai punti trigger. Punti trigger può creare piccoli nodi lungo le fibre muscolari in qualsiasi gruppo muscolare e provoca dolore riferito a diverse posizioni nella parte superiore del corpo. Uno dei muscoli che possono essere interessati dai punti trigger è il muscolo piccolo rotondo. L'articolo di oggi esamina questo muscolo, come i punti trigger influiscono sul muscolo piccolo rotondo e come gestire i punti trigger associati al muscolo piccolo rotondo. Indirizziamo i pazienti a fornitori certificati specializzati in trattamenti muscolo-scheletrici per aiutare le persone che soffrono di punti trigger associati alle articolazioni della spalla e ai muscoli piccoli del rotondo. Inoltre, guidiamo i nostri pazienti indirizzandoli ai nostri fornitori di servizi medici associati in base al loro esame, quando appropriato. Garantiamo che l'istruzione sia la soluzione per porre domande approfondite ai nostri fornitori. Il Dr. Jimenez DC osserva queste informazioni solo come servizio educativo. Disclaimer

11_Shah Ruolo della sensibilizzazione centrale compresso

Qual è il muscolo Teres Minore?

 

Hai avuto dolore alla spalla? Senti una sensazione di formicolio che arriva fino alla punta delle dita? Che dire di spasmi o rigidità alle spalle? La maggior parte di questi sintomi sono causati da punti trigger associati al dolore alla spalla lungo i muscoli piccoli del rotondo. I muscoli piccoli del rotondo fanno parte del gruppo muscolare che sostiene le cuffie dei rotatori. Questi muscoli includono il sottoscapolare, il piccolo rotondo, il sovraspinato e l'infraspinato e insieme aiutano a stabilizzare l'articolazione della spalla e aiutano anche a eseguire il movimento del braccio. Per il teres minore, questo muscolo è uno stretto muscolo intrinseco della spalla che si estende dal bordo laterale della scapola (scapola). Il piccolo rotondo è profondo rispetto al muscolo deltoide poiché ha funzioni parallele agli altri muscoli della cuffia dei rotatori, in particolare all'infraspinato. Gli studi rivelano che anche se il piccolo rotondo è spesso trascurato nella normale funzione della spalla. A quel punto, il muscolo piccolo rotondo diventa una componente chiave per il mantenimento della funzione della spalla quando gli altri tendini della cuffia dei rotatori falliscono per una patologia che colpisce la spalla e l'articolazione della cuffia dei rotatori. 

 

In che modo i punti trigger influiscono sul muscolo Teres Minor?

 

Quando la patologia inizia a colpire il corpo, colpisce le spalle e le cuffie dei rotatori. Quando il dolore colpisce le cuffie dei rotatori, i punti trigger possono svilupparsi e causare sintomi simili al dolore associati lungo le spalle. Il dolore alla spalla è il terzo disturbo comune nel sistema muscolo-scheletrico. Quando i muscoli corrispondenti della spalla sono interessati, i punti trigger possono simulare altre condizioni che rendono difficile la diagnosi. Secondo la dott.ssa Janet G. Travell, MD, molti pazienti spesso lamentano più dolore piuttosto che il movimento limitato delle spalle. Ciò è dovuto al fatto che il muscolo infraspinato è influenzato da punti trigger attivi, causando dolore alla spalla riferito. A quel punto, il dolore riferito all'infraspinato domina e rilascia la tensione alle fibre muscolari parallele, il piccolo rotondo. Altri problemi come l'ipertrofia possono interessare anche il piccolo rotondo quando ci sono rotture della cuffia dei rotatori. Gli studi rivelano che quando la cuffia dei rotatori subisce danni e inizia a lacerarsi, potrebbe potenzialmente portare a un'ipertrofia minore del rotondo e causare sintomi simili al dolore riferiti lungo la parte superiore del braccio. Fortunatamente, ci sono modi per gestire i punti trigger associati al piccolo rotondo per alleviare il dolore.


Trattamento del dolore miofasciale Teres minore - Video

Senti dolori e dolori quando ruoti o sollevi le spalle? Che ne dici di sentire dolore nella parte superiore del braccio? Oppure senti tenerezza sulle spalle o sulla parte superiore del braccio? Molte persone che avvertono dolore lungo le spalle potrebbero essere dovute a punti trigger che colpiscono il muscolo piccolo rotondo. Il muscolo piccolo rotondo fa parte della cuffia dei rotatori e aiuta a stabilizzare le spalle per prevenire l'instabilità. Quando i fattori causano disfunzioni nella cuffia dei rotatori possono portare allo sviluppo di punti trigger associati al muscolo piccolo rotondo, causando dolore riferito sovrapposto alle spalle. Gli studi rivelano che le persone che abusano dei muscoli delle spalle possono renderle ipersensibili al dolore meccanico. A quel punto, ciò consente ai punti trigger attivi di svolgere un ruolo nello sviluppo del dolore alla spalla lungo il muscolo piccolo rotondo. Il video sopra mostra dove si trova il muscolo piccolo rotondo e come rilasciare i punti trigger dal muscolo per ridurre il dolore alle spalle e alla parte superiore delle braccia prevenendo la disabilità.


Gestione dei punti trigger associati al muscolo Teres Minor

 

Quando molte persone soffrono di dolore alla spalla associato a punti trigger, spesso spiegano e mostrano al proprio medico di base dove si trova il dolore. I loro medici esaminano quindi i loro pazienti per individuare dove si trova il problema prima di diagnosticare i sintomi che li colpiscono. Una volta che il sintomo è stato diagnosticato come punti trigger associati al dolore alla spalla, i medici indirizzano i loro pazienti a specialisti del dolore come chiropratici o massaggiatori per gestire e ridurre i punti trigger che colpiscono le loro spalle. Molti specialisti del dolore utilizzeranno varie tecniche per alleviare il dolore alla spalla associato ai punti trigger. Gli studi rivelano che gli effetti del dry needling sui punti trigger attivi nel muscolo rotondo sono efficaci per migliorare l'intensità del dolore, l'intervallo di movimento tra le rotazioni e l'estensibilità della spalla. Altri modi per gestire i punti trigger associati al muscolo piccolo rotondo includono:

  • Ridurre o evitare un carico eccessivo o ripetitivo sul muscolo
  • Avere una posizione corretta per dormire per evitare di accorciare i muscoli delle spalle
  • Applicare un impacco caldo sul muscolo per rilassare il muscolo rigido e ridurre ulteriormente la formazione di punti trigger
  • Fare esercizi di stretching per alleviare la tensione della spalla

L'incorporazione di questi può aiutare a ripristinare la mobilità della spalla e prevenire la formazione di futuri punti trigger che causano dolore alla spalla. 

 

Conclusione

Il piccolo rotondo fa parte di un gruppo muscolare che sostiene le cuffie dei rotatori nella spalla. Questi muscoli stabilizzano l'articolazione della spalla e aiutano a eseguire il movimento del braccio. Il piccolo rotondo è un muscolo stretto che estende il bordo laterale della scapola (scapola). Quando le patologie iniziano a interessare i muscoli della zona della spalla, può portare allo sviluppo di punti trigger lungo il muscolo piccolo rotondo e causare dolore riferito lungo le spalle e la parte superiore delle braccia. A quel punto, molte persone riacquisteranno la loro libertà di movimento nelle spalle senza dolore. Vari trattamenti possono aiutare a ridurre gli effetti del dolore riferito lungo le spalle e gestire il dolore del punto trigger associato ai muscoli piccoli del rotondo.

 

Referenze

Ceballos-Laita, Luis, et al. “Effetti del Dry Needling sul muscolo Teres Major negli atleti di pallamano d'élite. Uno studio controllato randomizzato". Journal of Clinical Medicine, MDPI, 20 settembre 2021, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC8466529/.

Juneja, Pallavi e John B Hubbard. "Anatomia, spalla e arto superiore, muscolo piccolo del braccio." In: StatPearls [Internet]. L'isola del tesoro (FL), StatPearls Publishing, 15 maggio 2022, www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK513324/.

Ortega-Santiago, Ricardo, et al. "Ipersensibilità al dolore da pressione e dolore riferito dai punti trigger muscolari nei giocatori di basket in sedia a rotelle maschi d'élite". Giornale brasiliano di terapia fisica, Associação Brasileira De Pesquisa e Pós-Graduação Em Fisioterapia, 2020, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC7351965/.

Tokish, John M., et al. "L'ipertrofia minore di Teres è un predittore comune e negativo dei risultati dopo la riparazione della cuffia dei rotatori". Giornale ortopedico di medicina dello sport, Pubblicazioni SAGE, 29 luglio 2016, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4968368/.

Williams, Matteo D, et al. "Capire l'importanza del Teres Minor per la funzione della spalla: anatomia e patologia funzionale". Il Journal of the American Academy of Orthopaedic Surgeons, US National Library of Medicine, 1 marzo 2018, pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/29473831/.

Disclaimer

Principi di allenamento sportivo Chiropratica Back Clinic

Principi di allenamento sportivo Chiropratica Back Clinic

Allenamento significa impegnarsi in attività per scopi di fitness o migliorare le capacità di prestazione. L'allenamento sportivo è un processo di preparazione volto a rafforzare e mantenere elevate le prestazioni nelle attività sportive. È usato da scienziati ed esperti in scienza sportiva, biomeccanica, fisiologia dell'esercizio, psicologia dello sport e campi come lo yoga e kinesiologia. Indipendentemente dal livello di forma fisica, dall'allenamento fisico o dal programma di esercizi, i principi generali di allenamento sportivo includono:

  • progressione
  • Periodizzazione/regolarità
  • Sovraccarico
  • Varietà
  • recupero
  • Equilibrio
  • Specificità

Progettato per migliorare la forma fisica e le prestazioni, include allenamento della forza, condizionamento, allenamento cardiovascolare, esercizi correttivi e riparativi, allenamento mentale e psicologico e coaching nutrizionale/sanitario.

Principi di allenamento sportivo

Principi di allenamento sportivo Chiropratico

progressione

Per migliorare i livelli di forma fisica, un individuo deve aumentare gradualmente l'intensità e la durata della propria routine di allenamento. L'aumento graduale e sistematico dello stress da allenamento mantiene il sovraccarico dei tessuti e continua l'adattamento dell'allenamento del corpo. Le variabili di allenamento devono essere aumentate per indurre un'ulteriore trasformazione. Questi includono:

La velocità di progressione è importante poiché progredire troppo velocemente può causare lesioni mentre la lavorazione del prodotto finito avviene negli stabilimenti del nostro partner andare troppo piano può ritardare gli obiettivi di miglioramento.

Periodizzazione e regolarità

Mantenere un regime di esercizio coerente è importante, con l'allenamento che si svolge a intervalli regolari.

  • Si consiglia di allenarsi tre-cinque volte a settimana.
  • Garantire un sonno adeguato per allenarsi a livelli ottimali.
  • Un piano nutrizionale adeguato per operare ad alta capacità durante l'allenamento.
  • Variabili variabili di allenamento come attività, riposo, frequenza, intensità e durata aiutano a mantenere lo stimolo ottimale e ad affrontare le regolazioni degli obiettivi per evitare sovrallenamento, lesioni e burnout.

Sovraccarico

Il sovraccarico si verifica quando l'esercizio di allenamento è più di quanto il corpo di un individuo possa sopportare. Sfidare l'attuale forma fisica e i livelli di prestazione di un individuo genera miglioramenti. Ad esempio, i giocatori di calcio alternano sprint, jogging e backpedal durante le partite. Fanno sessioni di jogging di 40-50 minuti al giorno per mantenere la resistenza e la resistenza.

  • Questo significa spingere il corpo, in modo che il cuore lavori ad un'alta percentuale della sua capacità massima.
  • La determinazione del livello di intensità corretto dipende da vari fattori, tra cui età, peso e livello di forma fisica generale.
  • Un sovraccarico eccessivo e/o un riposo inadeguato possono causare sovrallenamento, lesioni e livelli di prestazione ridotti.

Varietà

Annoiarsi con l'allenamento fisico può accadere molto facilmente quando si esegue la stessa routine.

  • Mescolare le cose interrompendo la routine e svolgendo altre attività è importante.
  • Questo previene la noia e può aumentare la motivazione per aiutare a raggiungere i massimi risultati.

recupero

I periodi di riposo tra un allenamento fisico e l'altro sono essenziali per riparare i danni muscolari e rimuoverli rifiuti metabolici.

  • Il tempo di recupero consigliato è compreso tra 24 e 48 ore dopo l'allenamento.
  • Anche alternare esercizi di allenamento più difficili con esercizi più facili o alternare gruppi muscolari per non far lavorare gli stessi muscoli può ottenere il recupero.
  • Non permettere al corpo di riprendersi correttamente può portare ad affaticamento muscolare, aumentando il rischio di lesioni.

Equilibrio

Quando si sviluppa un programma di allenamento fisico, è importante assicurarsi che tutto il corpo venga allenato allo stesso modo per raggiungere un livello di forma fisica equilibrato.

  • Routine di equilibrio per la parte superiore e inferiore del corpo.
  • I componenti di un piano di esercizi equilibrato includono allenamento di forza, cardio e flessibilità.
  • Per esempio:
  • Una giornata di esercizi aerobici per il cardio.
  • Un giorno di riposo.
  • Un giorno di allenamento di resistenza per la forza.
  • Stretching all'inizio e alla fine degli allenamenti per rilassare i muscoli e mantenere la flessibilità.

Specificità

Il principio di specificità raccomanda agli individui di orientare la propria formazione verso obiettivi specifici.

  • L'allenamento specifico consiste in esercizi per sviluppare forza specifica, gruppi muscolari specifici e capacità motorie specifiche richieste per uno sport.
  • L'incorporazione di movimenti specifici e attività sportive genera neuromuscolare e adattamenti metabolici e memoria muscolare.

Terapia chiropratica

Sport chiropratici lavorare a stretto contatto con massaggiatori, allenatori di prestazioni, preparatori atletici e medici con un approccio terapeutico diversificato che viene applicato in base alle esigenze dell'individuo. La chiropratica:

  • Migliorare la prestazione.
  • Riduci il rischio di lesioni.
  • Allevia lo stress muscolare.
  • Accelera la guarigione delle lesioni.
  • Mantieni l'allineamento del corpo.

Riabilitazione chiropratica sportiva


Referenze

Kasper, Korey. "Principi di allenamento sportivo". Rapporti attuali di medicina dello sport vol. 18,4 (2019): 95-96. doi:10.1249/JSR.0000000000000576

Maestroni, Luca, et al. "Allenamento di forza e potenza nella riabilitazione: principi alla base e strategie pratiche per riportare gli atleti ad alte prestazioni". Medicina dello sport (Auckland, NZ) vol. 50,2 (2020): 239-252. doi:10.1007/s40279-019-01195-6

Ralston, Grant We et al. "Effetti della frequenza di allenamento settimanale sull'aumento di forza: una meta-analisi". Medicina dello sport – aperto vol. 4,1 36. 3 agosto 2018, doi:10.1186/s40798-018-0149-9

Schleip, Robert e il divo Gitta Müller. "Principi di allenamento per i tessuti connettivi fasciali: basi scientifiche e applicazioni pratiche suggerite". Journal of bodywork e terapie motorie vol. 17,1 (2013): 103-15. doi:10.1016/j.jbmt.2012.06.007

Van Proeyen, Karen, et al. "Adattamenti metabolici benefici dovuti all'allenamento di resistenza nello stato di digiuno". Giornale di fisiologia applicata (Bethesda, Md.: 1985) vol. 110,1 (2011): 236-45. doi:10.1152/japplphysiol.00907.2010

Dolore articolare della spalla associato ai punti trigger

Dolore articolare della spalla associato ai punti trigger

Introduzione

Essendo le articolazioni più mobili del corpo, le le spalle sono circondati da muscoli, tessuti e legamenti che aiutano a sostenere le spalle e la cuffia dei rotatori nella funzione di mobilità, assicurando così che le spalle rimangano in una posizione stabile e normale. Essendo una struttura complessa composta da tre ossa: l'omero (osso del braccio), la scapola (scapole) e la clavicola (clavicola), le spalle forniscono un'ampia gamma di movimenti senza provare dolore. Quando le lesioni colpiscono i muscoli, i tessuti e le articolazioni delle spalle, possono potenzialmente svilupparsi piccoli nodi lungo le fibre muscolari e invocano sintomi simili al dolore sulle estremità superiori del corpo. A quel punto, colpisce non solo le spalle ma anche le braccia e le mani. L'articolo di oggi esamina il muscolo infraspinato, come il dolore articolare della spalla è associato ai punti trigger e vari trattamenti per gestire i punti trigger relativi all'articolazione della spalla. Indirizziamo i pazienti a fornitori certificati specializzati in trattamenti muscolo-scheletrici per aiutare le persone che soffrono di punti trigger relativi alle articolazioni della spalla e ai muscoli sottospinati. Inoltre, guidiamo i nostri pazienti indirizzandoli ai nostri fornitori di servizi medici associati in base al loro esame, quando appropriato. Ci assicuriamo di trovare che l'istruzione sia la soluzione per porre domande approfondite ai nostri fornitori. Il Dr. Jimenez DC osserva queste informazioni solo come servizio educativo. Disclaimer

11_Shah Ruolo della sensibilizzazione centrale compresso

Qual è il muscolo infraspinato?

 

Senti rigidità lungo le spalle o la parte superiore delle braccia? Ti fa male quando ruoti le spalle? O hai provato una sensazione di formicolio o intorpidimento che viaggia lungo le braccia? Molte persone che soffrono di dolore alla spalla potrebbero essere dovute a punti trigger che colpiscono i muscoli infraspinati. Il muscolo sottospinato è un muscolo che sembra un triangolo spesso che copre la parte anteriore della scapola. L'infraspinato è una parte dei muscoli della cuffia dei rotatori o comunemente indicato come SITS:

  • sovraspinato
  • infraspinatus
  • Terrazzo minore
  • sottoscapolare

Questi quattro muscoli forniscono la funzionalità alle cuffie dei rotatori nelle spalle per consentire alle braccia una gamma completa di movimenti. Gli studi rivelano che l'attività della cuffia dei rotatori da questi muscoli è cruciale per il normale movimento della spalla. A quel punto, l'infraspinato gioca un ruolo vitale fornendo stabilità dinamica mentre produce rotazione esterna alla spalla. Tuttavia, le forze traumatiche possono influenzare i muscoli sottospinato causando lesioni e altre condizioni che colpiscono le spalle e le cuffie dei rotatori, causando sintomi simili al dolore nella metà superiore del corpo.

 

Dolore articolare della spalla associato ai punti trigger

 

Poiché il dolore alla spalla è il terzo disturbo muscoloscheletrico più comune, le cause sottostanti sono i disturbi della cuffia dei rotatori e il dolore riferito al collo. Quando i fattori traumatici iniziano a influenzare i muscoli della spalla e della cuffia dei rotatori, possono potenzialmente portare allo sviluppo della sindrome del dolore miofasciale o di punti trigger lungo le fibre muscolari delle spalle. Dolore riferito provoca dolore in un'area del corpo quando in realtà colpisce l'altro lato del corpo. Per i punti trigger associati al dolore articolare della spalla, gli studi rivelano che il dolore miofasciale dai punti trigger nell'infraspinato può dare origine a dolore riferito alle braccia, alle spalle o persino al rachide cervicale in alcuni pazienti. A quel punto, il dolore del punto trigger associato all'articolazione della spalla può simulare i sintomi del tunnel carpale attorno al polso. Quando i punti trigger imitano altre condizioni croniche, spesso diventa un po' più difficile diagnosticare i sintomi. 


Trattamento del rilascio del punto trigger sul muscolo infraspinato-Video

Hai avuto a che fare con sintomi simili al dolore al polso? Senti rigidità muscolare quando ruoti le spalle? O hai avuto sensazioni di intorpidimento o formicolio dalle spalle alla punta delle dita? Se hai riscontrato uno di questi sintomi, potrebbe essere riferito al dolore del punto trigger associato al muscolo sottospinato sull'articolazione della spalla. I punti trigger formano piccoli noduli lungo le fibre muscolari tese dell'area muscolare interessata. Il video sopra spiega dove si trovano i punti trigger sul muscolo sottospinato sulla scapola (scapole) e come rilasciare i punti trigger. Non tutto è perduto, poiché vari trattamenti possono aiutare a gestire i punti trigger associati all'articolazione della spalla. Gli studi rivelano che i disturbi muscoloscheletrici cronici nell'articolazione della spalla sono spesso associati a punti trigger miofasciali, causando dolore riferito lungo il braccio fino alla punta delle dita. A quel punto, gli specialisti del dolore incorporano e applicano l'agopuntura o il dry needling sul punto trigger può aiutare a migliorare il dolore e la disabilità per molte persone con dolore alla spalla.


Trattamenti Gestione dei punti trigger associati all'articolazione della spalla

 

Quando molte persone hanno a che fare con il dolore del punto trigger associato all'articolazione della spalla, a volte credono che potrebbe essere qualcosa che sta colpendo il loro cuore. Ora, perché il cuore dovrebbe essere associato all'articolazione della spalla? Questo è dovuto a dolore somato-viscerale (il muscolo interessato sta causando problemi all'organo corrispondente) che causa dolore riferito a colpire il cuore. Quando i pazienti vanno dal loro medico di base, passano attraverso un esame per vedere quale sia il problema, e questo consente al medico di passare attraverso un processo clinico per arrivare a una diagnosi di cosa sta succedendo, che in questo caso sono i punti trigger associato all'articolazione della spalla. Una volta che il medico ha diagnosticato il problema, può indirizzare i propri pazienti a uno specialista del dolore come un chiropratico, un massaggiatore o un fisioterapista per gestire i punti trigger nell'area muscolare interessata. Chiropratici, massaggiatori e fisioterapisti utilizzano varie tecniche per alleviare i punti trigger dal muscolo infraspinato nelle articolazioni della spalla. Alcuni dei trattamenti disponibili utilizzati per gestire i punti trigger associati all'articolazione della spalla includono:

  • Stiramento
  • Impacco di ghiaccio/calore
  • Aggiustamenti spinali
  • Agopuntura
  • Iniezione del punto di innesco

 

Conclusione

Il muscolo noto come infraspinato fa parte della cuffia dei rotatori che lavora lungo la spalla e sembra un triangolo spesso sulla scapola o sulla spalla. Questo muscolo aiuta l'attività della cuffia dei rotatori per il normale movimento della spalla fornendo stabilità dinamica durante l'esecuzione della rotazione esterna sulla spalla. Quando i fattori traumatici colpiscono il muscolo sottospinato, può sviluppare punti trigger lungo le fibre muscolari del muscolo sottospinato e causare dolore riferito lungo le spalle e fino alle braccia. Fortunatamente, i vari trattamenti disponibili possono gestire i punti trigger e alleviare il dolore dal produrre più problemi lungo la spalla. A quel punto, molte persone possono avere una normale funzione della spalla senza dolore.

 

Referenze

Ha, Sung-Min, et al. "Attivazione selettiva del muscolo infraspinato". Giornale di preparazione atletica, Associazione Nazionale Allenatori Atletici, 2013, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3655748/.

Kamali, Fahimeh, et al. "Confronto tra la terapia del punto trigger miofasciale del trapezio superiore e dell'infraspinato mediante dry needling negli atleti sopra la testa con sindrome da impatto unilaterale della spalla". Giornale di riabilitazione sportiva, Biblioteca nazionale di medicina degli Stati Uniti, 30 novembre 2018, pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/29364040/.

Meder, Marek A, et al. "Affidabilità del test infraspinato nella sindrome del tunnel carpale: uno studio clinico". Giornale di ricerca clinica e diagnostica: JCDR, JCDR Research and Publications (P) Limited, maggio 2017, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5483796/.

Williams, Jeslin M, et al. "Anatomia, spalla e arto superiore, muscolo infraspinato". In: StatPearls [Internet]. L'isola del tesoro (FL), StatPearls Publishing, 13 agosto 2021, www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK513255/.

Disclaimer

Integratori chiropratici consigliati: Back Clinic

Integratori chiropratici consigliati: Back Clinic

Il trattamento chiropratico si concentra sul sistema muscolo-scheletrico e nervoso. Come per tutti i sistemi corporei, nutrienti specifici ne proteggono e ne aumentano la forza funzionale. Vari integratori consigliati dalla chiropratica possono aiutare nel trattamento di problemi muscoloscheletrici e aiutare a trasformare la salute di un individuo.

Integratori chiropratici consigliatiEducazione chiropratica

I chiropratici studiano gli integratori alimentari che sono biodisponibili per le cellule e sono facilmente assorbiti dal corpo. Questi integratori alimentari e vitamine sono visti come cibo dal corpo. Gli integratori vengono utilizzati nella disintossicazione per superare le carenze nutrizionali e migliorare la dieta di un individuo portando i nutrienti a livelli ottimali. La salute del sistema immunitario può anche essere rafforzata mantenendo il corpo resistente alle malattie.

Nutrizione Funzionale

Lo studio della medicina chiropratica riguarda tutti gli elementi costitutivi del corpo che includono:

La nutrizione olistica insegna che il corpo guarisce dall'interno, motivo per cui guarire il budello in primo luogo, è essenziale per curare il resto del corpo e mantenere la salute.

Integratori chiropratici consigliati

Integratori alimentari che influiscono direttamente sulla salute dell'apparato muscolo-scheletrico e del sistema nervoso.

Potassio

  • Il potassio è un importante regolatore degli impulsi nervosi.
  • Segnali elettrochimici or potenziali d'azione utilizzare potassio e sodio per generare risposte dalle cellule del sistema nervoso.
  • Il potassio è necessario per spegnere gli impulsi nervosi e prevenire la segnalazione incontrollata dei nervi.
  • La segnalazione incontrollata può portare a disturbi del movimento.

Calcio

  • Il calcio è necessario per la regolazione dei potenziali d'azione in tutto il corpo.
  • Il calcio aiuta ad avviare potenziali d'azione e aiuta le cellule a tornare a uno stato normale in seguito.
  • Il calcio contribuisce allo sviluppo del sistema nervoso aiutando a guidare le cellule nervose.
  • Il calcio è un elemento importante della salute delle ossa per riparare le ossa e facilitare la ricrescita.
  • Il corpo prenderà il calcio dalle ossa se c'è una carenza di calcio.

Vitamina D

  • Uno dei nutrienti più importanti per la salute delle ossa.
  • La vitamina D aiuta a promuovere lo sviluppo e la crescita delle ossa.
  • Facilita l'assorbimento del calcio aiutando il corpo a processare e assorbire il calcio.
  • Aumenta l'efficacia del calcio quotidiano.

Vitamina B12

  • Un membro della Complesso B.
  • La vitamina B12 è essenziale per il funzionamento del sistema nervoso e del metabolismo dell'organismo.
  • B12 rompe i carboidrati complessi in glucosio più semplicistico per le funzioni di base.
  • B12 aiuta a mantenere l'isolante nervoso mielinico, che è necessario per la trasmissione nervosa.
  • La carenza di vitamina B12 è stata collegata alla perdita di mielina e può portare a condizioni gravi come l'Alzheimer.
  • I colpi di B12 forniscono il nutriente direttamente al flusso sanguigno bypassando il processo di assorbimento necessario per gli integratori orali.

Vitamina K

  • La vitamina K aiuta a bilanciare e facilitare l'assorbimento del calcio.
  • La vitamina K aiuta a rafforzare le ossa e ad aumentare la densità ossea.
  • Spesso consigliato per le persone con osteopenia e l'osteoporosi per aiutare a prevenire le fratture.

Come scegliere gli integratori


Referenze

Lee, Mi Kyung, et al. "L'uso della guida nutrizionale nella gestione del paziente chiropratico: un'indagine su 333 chiropratici della rete di ricerca pratica ACORN". Chiropratica e terapie manuali vol. 26 7. 20 feb. 2018, doi:10.1186/s12998-018-0175-1

Nguyen, Douglas L. "Guida per la nutrizione enterale supplementare tra le popolazioni di pazienti". The American Journal of Managed Care vol. 23,12 Suppl (2017): S210-S219.

Pludowski, Pawel, et al. "Effetti della vitamina D sulla salute muscoloscheletrica, sull'immunità, sull'autoimmunità, sulle malattie cardiovascolari, sul cancro, sulla fertilità, sulla gravidanza, sulla demenza e sulla mortalità: una rassegna di prove recenti". Recensioni di autoimmunità vol. 12,10 (2013): 976-89. doi:10.1016/j.autrev.2013.02.004

Canzone, Yong-Ak, et al. "Attivazione elettrochimica e inibizione dei sistemi neuromuscolari attraverso la modulazione delle concentrazioni di ioni con membrane ionoselettive". Materiali naturali vol. 10,12 980-6. 23 ottobre 2011, doi:10.1038/nmat3146

Punti trigger che interessano le cuffie dei rotatori

Punti trigger che interessano le cuffie dei rotatori

Introduzione

La funzionalità dei muscoli della spalla consente supporto e stabilità alle articolazioni flessibili del corpo. Le spalle consentono un pieno gamma di movimento senza provare dolore o disagio, come lanciare una palla o raggiungere un oggetto sullo scaffale. Il le spalle sono anche supportati da molti muscoli, tendini e legamenti che circondano le cuffie dei rotatori che consentono alle spalle di rimanere stabili. Le cuffie dei rotatori sono costituite da quattro gruppi muscolari che consentono alle braccia di essere mobili. Tuttavia, il raggio di movimento delle spalle e della cuffia dei rotatori può essere soggetto a lesioni e diventare instabile. A quel punto, le spalle e i muscoli associati sono spesso i siti in cui si sviluppano molti problemi. L'articolo di oggi esamina i muscoli sovraspinati nella cuffia dei rotatori, come i punti trigger influiscono sulla cuffia dei rotatori e varie terapie per le lesioni della cuffia dei rotatori. Indirizziamo i pazienti a fornitori certificati specializzati in trattamenti muscolo-scheletrici per aiutare le persone che soffrono di punti trigger relativi alle spalle che colpiscono le cuffie dei rotatori e i muscoli sopraspinati. Inoltre, guidiamo i nostri pazienti indirizzandoli ai nostri fornitori di servizi medici associati in base al loro esame, quando appropriato. Ci assicuriamo di trovare che l'istruzione sia la soluzione per porre domande approfondite ai nostri fornitori. Il Dr. Jimenez DC osserva queste informazioni solo come servizio educativo. Disclaimer

11_Shah Ruolo della sensibilizzazione centrale compresso

I muscoli sovraspinati nelle cuffie dei rotatori

 

Senti rigidità lungo le spalle? Fa male quando li ruoti? O hai provato intorpidimento e tenerezza percorrendo la parte superiore del braccio? Gli individui che manifestano questi sintomi nelle spalle potrebbero avere a che fare con punti trigger lungo i muscoli sovraspinato. Il muscolo sovraspinato risiede nella fossa sovraspinata della colonna scapolare ed è localizzato superiormente nei muscoli della cuffia dei rotatori. Il muscolo sovraspinato è associato agli altri muscoli che circondano e supportano le cuffie dei rotatori nella spalla, che includono:

  • infraspinatus
  • Teres Minore
  • sottoscapolare

Questi quattro muscoli sono strettamente correlati ai muscoli deltoidi per fornire stabilità, movimento e rotazione all'articolazione della parte superiore del braccio. Quando i problemi interessano le spalle o la cuffia dei rotatori, possono causare lo sviluppo di punti trigger e altri sintomi associati lungo la parte superiore del braccio da parte dei muscoli della cuffia dei rotatori. 

 

In che modo i punti trigger influiscono sulle cuffie dei rotatori

 

Quando i muscoli della cuffia dei rotatori si lesionano, molti problemi possono causare disturbi muscoloscheletrici. Gli studi rivelano che la tendinopatia o le lesioni tendinee sono spesso caratterizzate da dolore dentro e intorno ai tendini della cuffia dei rotatori e sono associate ad azioni ripetitive. Quando il muscolo sovraspinato viene abusato a causa di movimenti ripetitivi, può sviluppare punti trigger per influenzare le cuffie dei rotatori. Gli studi rivelano che i sintomi del dolore locali e riferiti riproducono punti trigger attivi nei muscoli che circondano le spalle e la cuffia dei rotatori che molti individui riconoscono come dolore familiare. Secondo la dott.ssa Janet G. Travell, MD, l'attivazione dei punti trigger associati ai muscoli sopraspinati è attivata da attività faticose come trasportare oggetti pesanti, portare a spasso un grosso cane che sta tirando il guinzaglio o sollevare un oggetto sopra l'altezza delle spalle con il braccia tese. Queste attività faticose consentono ai punti trigger di formarsi lungo i muscoli sovraspinati e causare sintomi di dolore riferiti alle spalle. 

 


Allungando i muscoli sovraspinati - Video

Hai sentito rigidità lungo le spalle? Senti tenerezza in alcune zone delle spalle o delle braccia? O provi una sensazione di intorpidimento che scorre lungo le braccia? Se hai riscontrato questi problemi lungo le spalle e la parte superiore delle braccia, potrebbe essere dovuto a punti trigger associati ai muscoli sovraspinati. I punti trigger sono piccoli nodi lungo la fascia muscolare tesa di qualsiasi gruppo muscolare che possono simulare qualsiasi condizione sovrapposta che può causare problemi al corpo. Ad esempio, il dolore alla spalla è associato a punti trigger lungo il muscolo sovraspinato. Il video sopra mostra come allungare i muscoli sovraspinato per ridurre la formazione di futuri punti trigger lungo i muscoli della cuffia dei rotatori. Individui che incorporano esercizi di stretching per il dolore alla spalla associato al sovraspinato può provare sollievo nelle loro spalle poiché la funzione generale viene ripristinata e il dolore si riduce. 


Varie terapie per i punti trigger associati alle cuffie dei rotatori

 

Le varie terapie per i punti trigger associati alle cuffie dei rotatori possono aiutare a ridurre i sintomi simili al dolore lungo i muscoli sovraspinati. Gli studi rivelano che gli esercizi e la terapia manuale possono aiutare a ridurre il dolore lungo i muscoli sovraspinati e aumentare la forza e la funzione dei muscoli della spalla. Altri trattamenti come la cura chiropratica possono avvantaggiare molti pazienti con dolore alla spalla o lesioni che possono aiutare a ridurre il dolore, migliorare il ROM (gamma di movimento), aumentare la flessibilità e persino ripristinare la funzione dell'articolazione. A seconda della gravità della lesione muscolare sulle spalle, i chiropratici utilizzano varie tecniche per valutare il dolore e aiutano ad affrontare tutte le aree del corpo per alleviare il problema senza l'uso di droghe.

 

Conclusione

I muscoli sovraspinato fanno parte del gruppo muscolare della cuffia dei rotatori e lavorano insieme ai muscoli della spalla per fornire mobilità e una gamma completa di movimenti alla parte superiore del braccio senza provare dolore. Quando si verificano attività o lesioni faticose alle spalle o alle cuffie dei rotatori, possono causare la sindrome del dolore miofasciale o lo sviluppo di punti trigger lungo i muscoli abusati delle spalle e causare sintomi associati al dolore. Ciò può influenzare la mobilità delle spalle e delle braccia dall'attraversare una gamma completa di movimenti. Sono disponibili varie terapie per ridurre il dolore, ripristinare la funzionalità delle spalle e dei muscoli circostanti associati ai punti trigger e possono aiutare a migliorare la funzione motoria. I trattamenti per il dolore alla spalla associati ai punti trigger possono aiutare a prevenire la formazione di problemi futuri e migliorare la funzionalità della spalla.

 

Referenze

Hidalgo-Lozano, Amparo, et al. "Punti di trigger muscolari e iperalgesia del dolore da pressione nei muscoli della spalla in pazienti con impatto unilaterale della spalla: uno studio in cieco e controllato". Ricerca sperimentale sul cervello, Biblioteca nazionale di medicina degli Stati Uniti, maggio 2010, pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/20186400/.

Jeno, Susan H, et al. "Anatomia, spalla e arto superiore, muscolo sovraspinato del braccio". In: StatPearls [Internet]. L'isola del tesoro (FL), StatPearls Publishing, 7 agosto 2021, www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK537202/.

Spargoli, Guido. "PATOMECCANICA del tendine sovraspinato: una revisione dei concetti attuali". Giornale internazionale di terapia fisica sportiva, Sezione Fisioterapia Sportiva, dic. 2018, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6253746/.

Seenbursa, Gamze, et al. "L'efficacia della terapia manuale nella tendinopatia del sovraspinato". Acta Orthopaedica Et Traumatologica Turcica, Biblioteca nazionale di medicina degli Stati Uniti, 2011, pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/21765229/.

Disclaimer

Clinica per la schiena di yoga e chiropratica

Clinica per la schiena di yoga e chiropratica

La cura chiropratica si concentra sulla salute di tutto il corpo, ripristinando la funzione corporea ottimale, aiutando le lesioni a guarire/riabilitare e mantenere la salute muscolo-scheletrica. Lo yoga è una delle forme di fitness più popolari perché non è eccessivamente impegnativo dal punto di vista fisico ma aumenta comunque la flessibilità e il tono muscolare, aiuta con la perdita di peso, migliora la salute cardiovascolare e circolatoria e migliora la respirazione e i livelli di energia. Lo yoga offre benefici direttamente correlati alla chiropratica, rendendo il trattamento più efficace.Yoga e chiropratica

Yoga e chiropratica

Lo yoga è un esercizio incentrato sulla consapevolezza combinata con allungamenti profondi e respirazione concentrata. Lo yoga si concentra su equilibrio, flessibilità e forza.

  • Aiuta ad abbassare la pressione sanguigna e i livelli di stress rilasciando la tensione accumulata.
  • Aumenta resistenza e resistenza.
  • Costruisce forza.
  • Aiuta ad attivare il naturale processo di guarigione del corpo.
  • Allunga i muscoli, i legamenti e i tendini, mantenendoli sciolti e flessibili, migliorando gli aggiustamenti chiropratici.

Chiropratica

La chiropratica è multiforme, ripristinando il benessere del sistema neuromuscolo-scheletrico che coinvolge i nervi, i muscoli e le ossa. Funziona in modo olistico con i processi naturali del corpo per ripristinare l'equilibrio e la salute generale.

  • Riallinea la colonna vertebrale.
  • Restituisce la forma naturale della struttura del corpo.
  • Elimina le interferenze dal sistema nervoso.
  • Ringiovanisce il corpo.

Regolazioni chiropratiche personalizzate, decompressione spinale e piani di trattamento di trazione aiutano a riportare le deformità spinali verso il corretto equilibrio.

Rafforza i tessuti molli

Yoga e chiropratica lavorano e rafforzano tutti:

  • Tessuti connettivi
  • Muscoli
  • legamenti
  • tendini
  • Aumentare la forza delle articolazioni in tutto il corpo riduce lo stress e il rischio di lesioni.

Promuovere la guarigione

Yoga e chiropratica:

  • Prepara il corpo alla guarigione.
  • Allunga e allunga il corpo.
  • Rilascia la tensione e lo stress accumulati.
  • Attiva il corpo per la guarigione.

Prevenire gli infortuni

Yoga e chiropratica:

  • Mantieni l'allineamento del corpo.
  • Aumenta l'equilibrio.
  • Allunga e allevia i muscoli tesi.
  • Garantire il corretto funzionamento congiunto.
  • Rendi il corpo meno suscettibile alle lesioni.

Educare gli individui sul corpo

Chiropratici e yoga gli insegnanti possono educare le persone su come funziona il corpo, mantenere la forza muscolare, insegnare la consapevolezza della postura e il funzionamento del sistema nervoso per una vita più sana.


Flusso del corpo yoga


Referenze

Biman, Saranga, et al. "Effetti dello yoga su stress, affaticamento, dolore muscoloscheletrico e qualità della vita tra i dipendenti dell'industria dei diamanti: un nuovo approccio al benessere dei dipendenti". Opera (Lettura, Messa) vol. 70,2 (2021): 521-529. doi:10.3233/WOR-213589

da Costa, Fernanda Mazzoni, et al." "Effetti di un programma di intervento con educazione sanitaria e hatha yoga sulla salute dei professionisti con sintomi muscoloscheletrici"" Revista brasileira de medicina do trabalho : publicacao oficial da Associacao Nacional de Medicina do Trabalho-ANAMT vol. 18,2 114-124. 11 dic. 2020, doi:10.47626/1679-4435-2020-492

Hawk, Cheryl, e altri. Migliori pratiche per la gestione chiropratica dei pazienti con dolore muscoloscheletrico cronico: una linea guida per la pratica clinica” Journal of Alternative and Complementary Medicine (New York, NY) vol. 26,10 (2020): 884-901. doi:10.1089/acm.2020.0181

Kolasinski, Sharon L et al. 2019 American College of Rheumatology/Arthritis Foundation Guideline for the Management of the Osteoarthritis of the Hand, Hip, and Knee” Arthritis care & research vol. 72,2 (2020): 149-162. doi:10.1002/acr.24131

www.nccih.nih.gov/health/providers/digest/use-of-yoga-meditation-and-chiropractic-by-adults-and-children-science

Urits, Ivan et al. Una rassegna completa di terapie alternative per la gestione dei pazienti con dolore cronico: agopuntura, Tai Chi, medicina manipolativa osteopatica e cura chiropratica” Advances in therapy vol. 38,1 (2021): 76-89. doi:10.1007/s12325-020-01554-0