ClickCease
+ 1-915-850-0900 spinedoctors@gmail.com
Seleziona Pagina

Posizione

Team di postura della clinica per la schiena. La postura è la posizione in cui un individuo tiene il corpo in posizione eretta contro la gravità mentre è in piedi, seduto o sdraiato. Una postura corretta riflette visivamente la salute di un individuo, assicurando che le articolazioni e i muscoli, così come le altre strutture del corpo, funzionino correttamente. Attraverso una raccolta di articoli, il Dr. Alex Jimenez identifica gli effetti più comuni di una postura scorretta mentre specifica le azioni raccomandate che un individuo dovrebbe intraprendere per migliorare la propria posizione e migliorare la propria salute e benessere generale. Stare seduti o in piedi in modo errato può accadere inconsciamente, ma riconoscere il problema e correggerlo può in definitiva aiutare molte persone a sviluppare stili di vita più sani. Per ulteriori informazioni, non esitare a contattarci al numero (915) 850-0900 o inviare un messaggio di testo per chiamare personalmente il dottor Jimenez al numero (915) 850-0900.


Cause di slouching: clinica per la schiena di El Paso

Cause di slouching: clinica per la schiena di El Paso

La postura malsana e l'inclinazione scorretta posizionano il corpo in modo errato e innaturale, aggiungendo uno sforzo cronico ai muscoli e ai legamenti. Ad esempio, quando si è seduti o in piedi su una postazione di lavoro, le persone iniziano a rilassarsi accasciandosi in avanti perché si sentono a proprio agio; tuttavia, non si rendono conto che le loro spalle sono curve e il loro collo è in una scomoda posizione in avanti. Per ogni centimetro la testa si sposta in avanti, il suo peso sui muscoli del collo e della parte superiore della schiena aumenta di 10 libbre. Gli individui che rimangono in questa posizione per lungo tempo spesso provano dolore al collo, tensione nei muscoli delle spalle e fastidio alla parte bassa della schiena. La cura chiropratica, il massaggio e la terapia decompressiva possono riallineare la colonna vertebrale nella sua posizione naturale e addestrare le persone a mantenere una postura sana.

Cause di slouching: team di medicina funzionale chiropratica di EPdinoccolato

La postura è la posizione del corpo nello spazio, la relazione tra le parti del corpo, la testa, il busto e gli arti. Mantenere la curva lombare naturale nella parte bassa della schiena è essenziale per prevenire i sintomi di disagio legati alla postura. Questa curva naturale funge da ammortizzatore, aiutando a distribuire il peso lungo la colonna vertebrale. Le cause più comuni di postura dinoccolata sono:

  • Movimenti o compiti ripetitivi possono causare affaticamento fisico e mentale, inducendo le persone a rilassare i muscoli centrali.
  • In combinazione con la ripetitività, le persone iniziano anche a implementare movimenti malsani perché facilitano il lavoro.
  • Spesso le persone vogliono finire le loro attività lavorative, e anche se possono sentire i muscoli e il corpo irrigidirsi e irrigidirsi, continuano a lavorare attraverso il disagio e non si prendono una breve pausa per muoversi e allungarsi.
  • Le situazioni stressanti possono causare tensione muscolare.
  • Portare borse pesanti, portamonete, zaini, ecc.
  • Fluttuazione del peso.
  • Gravidanza.

Spina dorsale

  • I muscoli muovono il sistema scheletrico e forniscono resistenza al movimento.
  • Il sistema muscoloscheletrico comprende strutture dei tessuti molli che forniscono la stabilizzazione spinale attiva e passiva.
  • La colonna vertebrale ha curve naturali per distribuire il peso/carichi in modo uniforme.
  • L' la colonna cervicale e lombare hanno una lordosi o una curva in avanti.
  • L' la colonna vertebrale toracica e il sacro hanno una cifosi o una curva all'indietroe.
  • Aiutano a mitigare le forze esercitate sulle strutture stabilizzatrici passive come i legamenti, le capsule articolari e i dischi intervertebrali.

A la posizione seduta o in piedi prolungata affatica i muscoli che stabilizzano la colonna vertebrale dalle forze di gravità e dal peso corporeo. Quando i muscoli stanchi non forniscono più stabilità, la colonna vertebrale deve fare affidamento sulle strutture passive del sistema muscolo-scheletrico per il supporto. Senza il supporto, la colonna vertebrale perde gradualmente le sue naturali curve cervicali e lombari e diventa più cifotica o cadente. Slouching può fornire rilassamento e sollievo ai muscoli affaticati; tuttavia, lo stress ripetitivo o prolungato alle strutture passive può provocare disagio e lesioni a quei tessuti. È così che iniziano la compressione dei nervi, l'infiammazione dei legamenti e le ernie del disco.

Sintomi di una postura scorretta

  • Testa che si inclina in avanti o all'indietro.
  • Mal di testa.
  • Dolore alla mascella.
  • Scarsa circolazione.
  • Spalle arrotondate.
  • Diminuzione dell'efficienza respiratoria.
  • Affaticamento muscolare – Alcuni muscoli possono cambiare in lunghezza, diventando corti e tesi o lunghi e deboli.
  • Dolore e senso di oppressione del corpo.
  • Sintomi di disagio alla schiena.
  • Ginocchia piegate quando si sta in piedi o si cammina.
  • Problemi di sonno.
  • ventre gonfio.

Postura sana

I vantaggi di praticare una postura sana includono quanto segue:

  • Previene l'usura anomala delle articolazioni.
  • Riduce lo stress sui legamenti.
  • Previene l'affaticamento muscolare e l'affaticamento.
  • Previene il disallineamento della colonna vertebrale.
  • Previene dolori e dolori alla schiena.
  • Riduce il rischio di malattie o condizioni croniche.
  • Aiuta a mantenere la forma fisica e la salute generale.

Riallineamento chiropratico

Il nostro approccio inizia correggendo i problemi fisici causati dall'inclinazione, che comporta aggiustamenti chiropratici, massaggi terapeutici e interventi non chirurgici terapia di decompressione. L'obiettivo è risolvere la causa principale per garantire che il trattamento duri e mantenga la salute neuromuscoloscheletrica.

Visita medica

  • La valutazione iniziale esamina la postura di un individuo e una valutazione fisica per identificare la causa principale.
  • Quando i muscoli diventano deboli, sovrautilizzati o sottoutilizzati o subiscono lesioni, altri si irrigidiscono o si irrigidiscono.
  • Un chiropratico osserva come un individuo sta da dietro e dai lati, notando problemi come spalle irregolari, schiena arcuata, bacino contorto o altri problemi di simmetria.

Trattamento

  • Il massaggio aumenterà la circolazione e ridurrà la tensione.
  • Rilascio muscolare e rilassamento per tutti i muscoli iperattivi.
  • Un chiropratico eseguirà movimenti articolari lenti.
  • Allungamenti mirati ed esercizi di forza correggeranno gli squilibri, manterranno la flessibilità e rafforzeranno i muscoli centrali.
  • L'allenamento posturale aiuterà le persone a imparare a usare la corretta meccanica del corpo e ad ascoltare il proprio corpo.

Impatto dello stress


Riferimenti

Defloor, T e MH Grypdonck. "Postura seduta e prevenzione delle ulcere da decubito". Ricerca infermieristica applicata: ANR vol. 12,3 (1999): 136-42. doi:10.1016/s0897-1897(99)80045-7

Fortner, Miles O et al. "Trattare la postura 'slouchy' (ipercifosi) con la biofisica chiropratica®: un caso clinico che utilizza un programma di riabilitazione multimodale mirror image®." Giornale di scienza della terapia fisica vol. 29,8 (2017): 1475-1480. doi:10.1589/jpts.29.1475

Katzman, Wendy B et al. "Ipercifosi legata all'età: cause, conseguenze e gestione". Il giornale di terapia fisica ortopedica e sportiva vol. 40,6 (2010): 352-60. doi:10.2519/jospt.2010.3099

Korakakis, Vasileios, et al. "Percezioni del fisioterapista di una postura seduta e in piedi ottimale". Scienza e pratica muscoloscheletrica vol. 39 (2019): 24-31. doi:10.1016/j.msksp.2018.11.004

Snijders, Chris J et al. "Effetti dell'inclinazione e della contrazione muscolare sulla tensione del legamento iliolombare". Terapia manuale vol. 13,4 (2008): 325-33. doi:10.1016/j.math.2007.03.001

Yoong, Nicole Kah Mun et al. "Dispositivi posturali commerciali: una recensione". Sensori (Basilea, Svizzera) vol. 19,23 5128. 23 nov. 2019, doi:10.3390/s19235128

Gli aggiustamenti della postura influiscono sui muscoli: El Paso Back Clinic

Gli aggiustamenti della postura influiscono sui muscoli: El Paso Back Clinic

Apportare aggiustamenti posturali sani è un processo, soprattutto per le persone che hanno praticato posture malsane per anni. Non solo il corpo deve imparare di nuovo a posizionarsi correttamente, ma anche i muscoli, specialmente quelli che non hanno lavorato, devono adattarsi. Questo richiede tempo e di solito è all'inizio dell'allenamento posturale che le persone vogliono rinunciare. Ciò è dovuto al disagio e al dolore che accompagnano la riattivazione dei muscoli centrali. Questo è il motivo per cui si consiglia di seguire il processo con la cura chiropratica. Un team di terapia chiropratica può alleviare i dolori muscolari, rafforzare il corpo e aiutare le persone a sviluppare gradualmente e mantenere una postura sana.

Gli aggiustamenti della postura influiscono sui muscoli: squadra medica per lesioniAggiustamenti posturali

Posture malsane sbilanciano il corpo, sforzando e stressando i muscoli, specialmente quelli che devono fare gli straordinari ogni giorno. Ciò fa sì che i muscoli si irrigidiscano e si contraggano fino al punto in cui iniziano a tirare il sistema scheletrico in direzioni diverse, causando vari sintomi che possono portare a condizioni croniche. I muscoli possono rimanere tesi per anni, con le persone che si abituano alla sensazione. Gli individui si allungano, pensando che i muscoli siano sciolti ma non si rendono conto che ritornano nella loro posizione tesa a causa della malsana memoria muscolare che si è sviluppata.

Squilibrio muscolare

  • Gli squilibri muscolari di solito progrediscono nel tempo e sono in genere causati da routine fisiche abituali quotidiane.
  • Ciò provoca un'usura prematura e avanzata del corpo.

Disfunzione posturale

  • Tutti gli individui hanno posizioni in cui trascorrono molto tempo.
  • Disfunzione posturale inizia con un posizionamento malsano che sposta la colonna vertebrale e le altre articolazioni fuori equilibrio e allineamento.
  • I muscoli vengono compromessi, il che porta a vari sintomi neuromuscoloscheletrici.

Sintomi

  • La testa si inclina in avanti o all'indietro.
  • Le ginocchia sono piegate quando si sta in piedi o si cammina.
  • Le spalle diventano arrotondate.
  • A panciuto può iniziare a presentare.
  • Sintomi di disagio alla schiena.
  • Dolori muscolari, indolenzimento, senso di oppressione, rigidità.
  • L'affaticamento muscolare e la debolezza si verificano a causa del sovraccarico di lavoro.
  • Il mal di testa può presentarsi durante il giorno.

Riallineamento chiropratico

I muscoli sono diventati come carne dura e gli squilibri sottostanti stanno mettendo a dura prova il sistema neuromuscoloscheletrico. I tessuti muscolari devono essere spezzati / inteneriti e sciolti. Quindi possono essere completamente allungati e rafforzati per una salute ottimale. La cura chiropratica identificherà e correggerà lo squilibrio sottostante e la terapia di massaggio romperà e rilascerà il tessuto muscolare compattato. Un piano di trattamento personalizzato sarà composto da quanto segue:

  • Mobilizzazione delle articolazioni e allungamento/rilascio dei muscoli tesi e dei tessuti molli accorciati.
  • Rafforzare i muscoli allungati e più deboli per correggere l'allineamento del corpo e movimento controllare.
  • Health coaching per identificare e raccomandare aggiustamenti nutrizionali e di stile di vita.
  • Ciò ripristinerà i sistemi biomeccanici, assicurando il mantenimento della stessa lunghezza muscolare e forza su entrambi i lati dell'articolazione del sistema o del segmento di movimento.

Regolazioni della postura e plantari del piede


Riferimenti

Aino, Masaki, et al. "Confronto tra l'allineamento della colonna vertebrale e l'attività nervosa autonomica utilizzando il test di tenerezza intersegmentale nel segmento sopra." Rivista di scienza della terapia fisica vol. 33,8 (2021): 570-575. doi:10.1589/jpts.33.570

Crez, Maud, et al. "Mappatura della rigidità correlata alla postura dei muscoli paraspinali". Rivista di anatomia vol. 234,6 (2019): 787-799. doi:10.1111/joa.12978

Joshi, Reema e Nishita Poojary. "L'effetto della tecnica dell'energia muscolare e degli esercizi di correzione della postura sul dolore e sulla funzione nei pazienti con dolore al collo cronico non specifico che hanno una postura della testa in avanti: un percorso controllato randomizzato". Rivista internazionale di massaggio terapeutico e bodywork vol. 15,2 14-21. 1 giugno 2022, doi:10.3822/ijtmb.v15i2.673

Langford, M L. "Una cattiva postura sottopone il corpo di un lavoratore a uno squilibrio muscolare, compressione nervosa". Salute e sicurezza sul lavoro (Waco, Tex.) vol. 63,9 (1994): 38-40, 42.

McLean, Linda. "L'effetto della correzione posturale sulle ampiezze di attivazione muscolare registrate dalla regione cervicobrachiale". Rivista di elettromiografia e kinesiologia: rivista ufficiale della International Society of Electrophysiological Kinesiology vol. 15,6 (2005): 527-35. doi:10.1016/j.jelekin.2005.06.003

Szczygieł, Elżbieta et al. "L'impatto dell'allenamento muscolare profondo sulla qualità della postura e della respirazione". Rivista di comportamento motorio vol. 50,2 (2018): 219-227. doi:10.1080/00222895.2017.1327413

Dolore al piede, fascite plantare e dolore al punto trigger

Dolore al piede, fascite plantare e dolore al punto trigger

Introduzione

I vari muscoli e tendini che circondano il piede svolgono un ruolo importante in quanto forniscono stabilità alle parti inferiori del corpo e consentono all'individuo di muovere e flettere i piedi. Questi vari muscoli e tendini aiutano a sostenere le caviglie e consentono movimento delle gambe. Molte persone saranno costantemente in piedi mentre il mondo si muove e talvolta dovranno affrontare vari problemi che incidono sulla loro capacità di camminare. Man mano che il corpo invecchia naturalmente, molte persone inizieranno a muovere i piedi, il che provoca tensione sui muscoli del piede e può influenzare i polpacci e le gambe nel tempo. A quel punto, può portare a dolore ai piedi e altre condizioni che possono influenzare l'individuo. Altri problemi che possono interessare i piedi e la sua muscolatura potrebbero essere calzature scorrette, come sono in piedi, o come camminano. Quando ciò accade, condizioni come fasciite plantare e il dolore al punto trigger può influenzare i piedi in modo diverso. L'articolo di oggi si concentra sui muscoli superficiali intrinseci del piede, su come i punti trigger e la fascite plantare sono correlati al dolore del piede e su come rafforzare i muscoli del piede. Indirizziamo i pazienti a fornitori certificati che incorporano tecniche e terapie nelle estremità inferiori del corpo dei punti trigger che interessano i piedi. Questo aiuta molte persone con sintomi di dolore da punto trigger associati a fascite plantare lungo i muscoli intrinseci del piede. Incoraggiamo e apprezziamo ogni paziente indirizzandolo a fornitori di servizi medici associati in base alla sua diagnosi quando è appropriato. Comprendiamo che l'educazione è un modo fantastico per porre ai nostri fornitori domande complesse su richiesta e comprensione del paziente. Il dottor Alex Jimenez, DC, utilizza queste informazioni solo come servizio educativo. Disclaimer

anatomia-amp-palpazione-del-muscolo-sartorius_63951bec

I muscoli intrinseci superficiali del piede

 

Come affermato in precedenza, il piede ha vari muscoli e tendini che consentono stabilità alle caviglie e consentono il movimento quando una persona cammina. Il piede ha due gruppi muscolari: i muscoli estrinseci e intrinseci. Oggi esamineremo i muscoli intrinseci del piede e l'importanza di questi muscoli nel piede. Gli studi rivelano che i muscoli intrinseci del piede sono molto importanti in quanto sono contenuti nel piede e contribuiscono a sostenere l'arco longitudinale mediale. Il muscoli intrinseci del piede sono superficiali e aiutano a mantenere le dita dei piedi dritte fornendo flessione ed estensione durante il movimento. Il piede ha circa 29 muscoli, di cui 10 che circondano il piede e la caviglia, mentre gli altri 19 sono intrinseci e forniscono i ruoli per l'andatura e la postura. I 19 muscoli intrinseci hanno quanto segue:

  • Rapitore Alluce
  • Piante quadrate
  • Flessore dell'allucis brevis
  • Flessore Digitorum Brevis
  • Abductor Digiti Minimi
  • Flessore Digiti Minimi
  • I muscoli interossei
  • I Lumbricali

Questi muscoli consentono alle persone di camminare, correre o fare jogging senza dolore. Tuttavia, quando i muscoli intrinseci diventano compromessi, gli studi rivelano quella funzione intrinseca del muscolo del piede potrebbe essere collegata a varie condizioni del piede che influenzano la capacità di camminare di una persona.

 

In che modo il dolore al piede è correlato alla fascite plantare e ai punti trigger?

Gli studi rivelano che il dolore al piede può causare un'esperienza sensoriale ed emotiva spiacevole poiché molti fattori possono influenzare il modo in cui una persona sta camminando e possono portare a vari problemi che interessano la mobilità degli arti inferiori. Quando più problemi influenzano il modo in cui una persona cammina, il muscolo intrinseco e altri muscoli che circondano la caviglia e il piede potrebbero diventare tesi e sovrapporsi ad altre condizioni del piede. quando dolore al piede colpisce i muscoli intrinseci del piede, le menomazioni muscolari coesistenti potrebbero influenzare l'allineamento, il movimento, la distribuzione del carico e le prestazioni muscolari che coinvolgono le gambe. Quando queste menomazioni causano dolore ai piedi, possono essere correlate a punti trigger e condizioni come la fascite plantare che possono influenzare una persona che cammina. Ma in che modo il dolore al piede si collega alla fascite plantare e ai punti trigger?

 

Secondo il libro del Dr. Travell, MD "Myofascial Pain and Dysfunction", quando la tensione inizia a sovraccaricare il piede, i muscoli intrinseci sviluppano minuscoli noduli nelle fibre muscolari e riducono la forza muscolare dell'arco mediale. A quel punto, può collassare e far sviluppare al piede un'infiammazione associata ad azioni ripetitive che causano fascite plantare ai piedi. Quando ciò accade, può influire sulla capacità di una persona di camminare, correre, stare in piedi e influire sulla mobilità degli arti inferiori. Se non viene trattato immediatamente, può causare dolori muscolari e articolari ai fianchi, alle gambe, alle ginocchia e alla parte bassa della schiena.

 


Una panoramica dei muscoli intrinseci del piede-Video

Hai avuto a che fare con problemi in piedi? Trovi difficile scendere o camminare? O hai strofinato i piedi costantemente per ridurre il dolore ai piedi? Molti di questi problemi sono correlati ai punti trigger che interessano i muscoli intrinseci del piede che potrebbero causare problemi ai piedi come la fascite plantare. Il piede ha vari muscoli, come i muscoli intrinseci, che permettono l'andatura e la stabilità al corpo. Molteplici fattori che influenzano i muscoli intrinseci del piede possono portare a instabilità, affaticamento muscolare, tensione tendinea e dolori muscolari e articolari. Ciò può influenzare il modo in cui una persona si muove durante il giorno e la qualità della sua vita. Il video sopra spiega dove si trovano i diversi muscoli, quali sono estrinseci e intrinseci e come ogni muscolo aiuta con la funzione del piede. Quando vari problemi iniziano a interessare il piede e causano problemi di mobilità, sono disponibili più tecniche per aiutare a rafforzare i muscoli del piede e prevenire problemi futuri che colpiscono i piedi.


Rafforzare i muscoli del piede

 

Per quanto riguarda il dolore del punto trigger che colpisce i muscoli intrinseci del piede, varie tecniche possono ridurre i sintomi simili al dolore dei punti trigger e prevenire il ripetersi di problemi ai piedi come la fascite plantare. Gli studi rivelano che esercizi leggeri e senza carico come il ciclismo e il nuoto possono ridurre al minimo il sovraccarico muscolare a piedi. Altri modi per rafforzare i muscoli intrinseci del piede sono l'allungamento dei flessori delle dita per aiutare a migliorare la stabilità e prevenire l'ipermobilità del piede. Altre tecniche che possono ridurre i punti trigger nelle fibre muscolari del piede includono l'uso di un oggetto cilindrico o sferico e il rotolamento sotto gli archi per massaggiare e sciogliere i muscoli rigidi. Molte di queste tecniche potrebbero aiutare a ripristinare la funzionalità e la stabilità del piede riducendo al contempo problemi futuri come la fascite plantare ai piedi. A quel punto, consenti alle persone di camminare di nuovo senza dolore.

 

Conclusione

Il piede ha 29 muscoli, inclusi dieci muscoli estrinseci che circondano il piede e la caviglia e 29 muscoli intrinseci del piede. I muscoli intrinseci sono molto importanti per la funzionalità del piede in quanto sono superficiali e contribuiscono a sostenere l'arco longitudinale mediale. I muscoli intrinseci del piede aiutano anche a mantenere le dita dei piedi dritte e consentono la flessione e l'estensione durante il movimento. Questi muscoli aiutano anche una persona a camminare e stabilizzare la caviglia. Quando vari fattori influenzano la capacità di deambulazione di una persona, può portare a tensione muscolare e stress tendineo al piede, portando allo sviluppo di punti trigger nelle fibre muscolari intrinseche e causando dolore. Ciò potrebbe causare condizioni del piede come la fascite plantare e altre menomazioni muscolari coesistenti che possono influenzare la mobilità degli arti inferiori causando dolori muscolari e articolari ai fianchi, alle gambe, alle ginocchia e alla parte bassa della schiena. Fortunatamente ci sono tecniche disponibili che possono aiutare a massaggiare, allungare e rafforzare i muscoli intrinseci del piede, riducendo al contempo il ripetersi dei punti trigger e dei sintomi associati. A quel punto, queste tecniche possono consentire a molte persone di camminare senza provare dolore.

 

Riferimenti

Card, Ryan K e Bruno Bordoni. "Anatomia, bacino osseo e arti inferiori, muscoli del piede". In: StatPearls [Internet]. L'isola del tesoro (FL), StatPearls Publishing, 27 febbraio 2022, www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK539705/.

Gooding, Thomas M., et al. "Attivazione intrinseca del muscolo del piede durante esercizi specifici: uno studio di imaging a risonanza magnetica del tempo T2". Giornale di preparazione atletica, Biblioteca nazionale di medicina degli Stati Uniti, agosto 2016, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5094843/.

Hawke, Fiona e Joshua Burns. "Comprendere la natura e il meccanismo del dolore ai piedi". Giornale di ricerca sul piede e sulla caviglia, Biblioteca nazionale di medicina degli Stati Uniti, 14 gennaio 2009, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2631512/.

Hayter, Matt. “Perché abbiamo bisogno dei muscoli intrinseci del piede? [Guida 2022].” Podologia Dinamica, 2022, www.dynamicpodiatry.com.au/what-are-the-intrinsic-muscles-of-the-foot-guide-2019/#intrinsic.

Lim, Ang Tee, et al. "Gestione della fascite plantare in ambito ambulatoriale". Giornale medico di Singapore, Biblioteca nazionale di medicina degli Stati Uniti, aprile 2016, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4853481/.

Soia, Achini, et al. "Importanza e sfide della misurazione della forza muscolare intrinseca del piede". Giornale di ricerca sul piede e sulla caviglia, Biblioteca nazionale di medicina degli Stati Uniti, 26 novembre 2012, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3544647/.

Travell, JG, et al. Dolore miofasciale e disfunzione: il manuale del punto trigger: vol. 2: gli arti inferiori. Williams & Wilkins, 1999.

Disclaimer

Linee guida per una postura sana: El Paso Back Clinic

Linee guida per una postura sana: El Paso Back Clinic

Linee guida per una postura sana: La postura è il modo in cui un individuo tiene il proprio corpo. Una postura sana è quando viene applicato uno stress minimo alle articolazioni. Mantenere e trattenere correttamente il proprio corpo può prevenire dolore, lesioni e altri problemi di salute. Posture errate e squilibri muscoloscheletrici spesso provocano condizioni dolorose alla colonna vertebrale e alle estremità. Tuttavia, le posture malsane non sempre presentano sintomi di disagio e dolore che possono passare inosservati per anni. Ciò porta a stress cronico e usura avanzata delle articolazioni. Injury Medical Chiropractic and Functional Medicine Clinic può riallineare la colonna vertebrale, alleviare i sintomi e ripristinare flessibilità, mobilità e funzionalità.

Linee guida per una postura sana: EP Chiropractic TeamLinee guida per una postura sana

Esistono due tipi di postura:

Postura Dinamica

  • Questa postura è quando il corpo si muove, come camminare, correre o piegarsi per raccogliere qualcosa.

Postura statica

  • Questa postura è quando il corpo non si muove, come sedersi, stare in piedi o dormire.

Entrambi sono importanti e la chiave è la posizione della colonna vertebrale. La colonna vertebrale ha tre curve naturali: collo, metà e parte bassa della schiena. La postura corretta mantiene le curve con la testa sopra le spalle e la parte superiore della spalla dovrebbe trovarsi sopra i fianchi.

Posizionamento malsano

I difetti posturali includono:

  • Posizionamento della testa in avanti
  • spalle arrotondate
  • Perdita della normale curva della lordosi nella parte bassa della schiena.

I primi segni premonitori di problemi posturali possono includere:

  • L'incapacità di stare seduti o in piedi per un periodo prolungato.
  • Rigidità quando ci si alza da una sedia dopo essersi seduti.
  • Sensazione di spossatezza fisica alla fine della giornata.
  • Squilibri muscolari.
  • Perdita della normale flessibilità.
  • Sintomi di disagio.

Salute colpita

Una postura malsana può influire sulla salute generale e include:

  • Sistema muscolo-scheletrico disallineato.
  • Flessibilità ridotta.
  • Dolori al collo, alle spalle e alla schiena.
  • L'usura avanzata della colonna vertebrale la rende più fragile e soggetta a lesioni.
  • Movimento articolare interessato.
  • Equilibrio compromesso.
  • Aumento del rischio di caduta.
  • Problemi di digestione.
  • Potenziali problemi respiratori.

miglioramenti

Sii consapevole del tuo posizione durante le attività quotidiane, come camminare, guardare la tv, lavare i piatti, ecc.

Mantenere l'attività fisica

  • Alcuni esercizi come lo yoga, il tai chi e altri corsi incentrati su consapevolezza corporea può aiutare a sviluppare sane abitudini di postura.
  • Esercizi che rafforzano i muscoli centrali intorno alla schiena, all'addome e al bacino.

Mantieni un peso sano

  • Il peso eccessivo può indebolire i muscoli addominali, causare problemi al bacino e alla colonna vertebrale e contribuire al mal di schiena.

Indossa scarpe comode

  • I tacchi alti, ad esempio, possono perdere l'equilibrio del corpo e costringere a movimenti di camminata malsani.
  • Ciò aggiunge ulteriore stress ai muscoli e influisce sulla postura.

Altezza corretta

  • Assicurati che le postazioni di lavoro siano a un'altezza comoda, sia che tu stia seduto davanti a un computer, preparando la cena o mangiando.

Cura chiropratica

I chiropratici e i massaggiatori fisici sono specializzati nella valutazione e nel trattamento delle disfunzioni muscoloscheletriche e nell'identificazione e screening delle disfunzioni posturali. Una postura sana può avere un effetto immediato sulla salute che include:

  • Corretto allineamento di ossa e articolazioni.
  • Usura ridotta dei muscoli e delle articolazioni.
  • Stress ridotto sui legamenti.
  • Diminuzione del rischio di lesioni alla schiena.
  • Aumento di energia.
  • Digestione migliorata.

A squadra di chiropratica massaggerà e rilasserà i muscoli riducendo la tensione, regolerà e riallineerà la colonna vertebrale, aumenterà il movimento articolare e faciliterà l'individuo in una postura sana. Il team fornirà anche accurati esercizi di riabilitazione e raccomandazioni nutrizionali per mantenere una postura sana.


Plantari personalizzati


Riferimenti

Carini, Francesco, et al. “postura e posturologia, profili anatomici e fisiologici: quadro d'insieme e attuale stato dell'arte.”Acta bio-medica: Atenei Parmensis vol. 88,1-11. 16 aprile 28, doi:2017/abm.v10.23750i88

Crez, Maud, et al. "mappatura della rigidità correlata alla postura dei muscoli paraspinali."Journal of anatomy vol. 234,6 (2019): 787-799. doi:10.1111/joa.12978

Korakakis, Vasileios, et al. "Percezioni del fisioterapista di una postura seduta e in piedi ottimale." Musculoskeletal science & practice vol. 39 (2019): 24-31. doi:10.1016/j.msksp.2018.11.004

newsinhealth.nih.gov/2017/08/getting-it-straight

Rafforzamento muscolare obliquo: El Paso Back Clinic

Rafforzamento muscolare obliquo: El Paso Back Clinic

I muscoli obliqui supportano e aiutano il movimento laterale, aiutando a mantenere la forza della schiena e una postura sana. Ci sono due serie di muscoli obliqui, il interno e obliqui esterni. Mantenere un nucleo forte è un modo consigliato per proteggere il corpo e la colonna vertebrale. Tuttavia, molti dimenticano di allenare e rafforzare tutti i muscoli obliqui. Gli individui tendono a concentrarsi sul muscolo centrale superficiale, o retto addominale, e non abbastanza o alcuna attenzione va al stabilizzatori laterali o gli obliqui interni ed esterni. La chiropratica e la medicina funzionale possono ripristinare la flessibilità, la mobilità e la funzione muscoloscheletrica.

Rafforzamento dei muscoli obliqui: il team chiropratico di El PasoMuscoli obliqui

Gli obliqui esterni costituiscono gran parte dell'area del tronco. Ci sono due obliqui esterni su entrambi i lati del corpo, situati sul lati laterali della regione addominale. Questi muscoli hanno un ruolo essenziale nei movimenti quotidiani.

Esterno

  • Gli obliqui esterni aiutano con la rotazione del tronco e supportano la rotazione della colonna vertebrale.
  • Aiutano a tirare il torace verso il basso per comprimere la cavità addominale.
  • Aiutano a piegarsi da un lato all'altro.
  • Qualsiasi sforzo o lesione a questi muscoli può portare a problemi addominali, all'anca e alla schiena.
  • Massimizzare la forza obliqua esterna è importante per mantenere un nucleo forte.

Interno

L'obliquo interno è un muscolo profondo all'interno del lato laterale dell'addome.

  • Il muscolo obliquo interno è uno dei principali stabilizzatori e funziona per flettere il tronco e comprimere il torace.
  • Il suo posizionamento lo rende invisibile, ma ha comunque un ruolo essenziale nel movimento del corpo.
  • Questo muscolo può funzionare bilateralmente, il che significa che entrambe le parti possono operare contemporaneamente.
  • Questi muscoli forniscono supporto spinale e posturale.
  • Sforzi o lesioni in quest'area possono causare problemi di postura e addominale, problemi all'anca e alla schiena.

Rotazione e mobilità

Gli obliqui interni ed esterni sono i principali rotatori della colonna vertebrale e forniscono la mobilità della colonna vertebrale toracica.

Inibizione

Se gli obliqui interni sono inibiti, la compensazione può causare un'alterazione negli schemi di sequenza del sottosistema obliquo posteriore.

  • Quando questo sistema non funziona correttamente, le persone di solito lamentano fastidio alle anche e alle spalle.
  • Un segno comune di inibizione obliqua è individui che trattengono il respiro durante i modelli di movimento di base per ottenere stabilità, indicando una disfunzione nel sottosistema di stabilizzazione intrinseca.
  • I movimenti semplici includono l'andatura al passo, la posizione su una gamba sola, la flessione, l'estensione, ecc.

Sintomi di disfunzione

  • spalle arrotondate
  • Dolore alla spalla
  • Postura di flessione – Sindrome del crociato superiore di Janda.
  • Fianchi ruotati internamente.
  • Diminuzione dell'estensione dell'anca.
  • Instabilità e disagio al ginocchio.
  • Blocco e dolore dell'articolazione sacroiliaca.
  • Disagio e dolore alla parte bassa della schiena.
  • Lombopelvico destabilizzazione dell'anca.
  • Diminuzione della capacità di accelerazione e decelerazione quando si cammina.

La disfunzione in un'area porta a squilibri in altre aree, influenzando il movimento e causando sindromi da menomazione che possono includere:

  • Squilibri muscolari.
  • Diminuzione della resistenza.
  • Forza ridotta.
  • Maggiore affaticamento
  • Sensibilizzazione centrale
  • Aumento della rigidità e della tenuta nelle strutture miofasciali e nelle catene cinetiche.
  • Aumento del rischio di lesioni dovute a schemi di movimento e tempi di reazione sbilanciati.

Ripristino della chiropratica

Cure chiropratiche, massaggi e terapia decompressiva può ristabilire l'equilibrio corporeo attraverso:

  • Rilascio dei tessuti molli del fascia toracolombare.
  • Mobilizzazione nelle aree sublussate della colonna vertebrale toracica, del bacino e delle anche.
  • Terapia manuale
  • Rilascio dei tessuti molli assistito da strumenti. 
  • Stimolazione muscolare
  • Terapia laser
  • Ultrasuono
  • Esercizi correttivi e rinforzanti

I chiropratici e gli specialisti della riabilitazione spinale raccomandano regimi di esercizi specializzati per colpire questi muscoli che includono:

  • Piastra di potenza formazione
  • Esercizi a corpo libero
  • Yoga
  • Pilates
  • Allenamento ad intervalli ad alta intensità - HIIT

Se soffri di rigidità della vita, dell'anca e della parte bassa della schiena o tensione e dolore, consulta il nostro team di chiropratici professionisti. Siamo pronti ad aiutare!


Anatomia e movimento obliquo


Riferimenti

Calais-Germain, Blandine e Stephen Anderson. Anatomia del movimento. Seattle: Eastland, 1993.

Cook G. Movimento: sistemi di movimento funzionale: screening, valutazione e strategie correttive. Aptos, CA: Pubblicazioni sull'obiettivo, 2010.

Elphinston J. Stabilità, sport e movimento delle prestazioni: biomeccanica pratica e formazione sistematica per l'efficacia del movimento e la prevenzione degli infortuni. Loto Editoria, 2013.

Huxel Bliven, Kellie C e Barton E Anderson. "Allenamento per la stabilità del core per la prevenzione degli infortuni". Salute sportiva vol. 5,6 (2013): 514-22. doi:10.1177/1941738113481200

Myers TW. Treni di anatomia: meridiani miofasciali per terapisti manuali e del movimento. Edimburgo: Churchill Livingstone, 2001.

Neumann DA. Kinesiologia dell'apparato muscolo-scheletrico: fondamenti per la riabilitazione fisica. St. Louis: Mosby, 2002.

Starrett K, Cordoza G. Diventare un leopardo flessibile: la guida definitiva per risolvere il dolore, prevenire gli infortuni e ottimizzare le prestazioni atletiche. Las Vegas: Victory Belt Pub., 2013.

Weinstock D. Terapia neurocinetica: un approccio innovativo al test muscolare manuale. Berkeley, CA: Nord Atlantico, 2010.

Dolore da innesco miofasciale che colpisce il muscolo sartorio

Dolore da innesco miofasciale che colpisce il muscolo sartorio

Introduzione

Le estremità inferiori del corpo aiutano a fornire stabilità alle varie parti del corpo, compreso il fianchi, cosce, bacino, gambe, ginocchia, e piedi. I fianchi e le cosce comprendono più muscoli e nervi che forniscono mobilità alla metà inferiore e consentono all'ospite di muoversi in luoghi diversi. Mentre i muscoli dell'anca agiscono sui muscoli della coscia all'articolazione dell'anca e stabilizzano il bacino, i muscoli della coscia consentono alla parte inferiore del corpo di piegarsi, flettersi e ruotare mentre sostengono la maggior parte del peso della parte superiore del corpo e mantengono l'allineamento con i fianchi e le gambe. Uno dei muscoli della coscia è il muscolo sartorio e se viene abusato e ferito può portare a complicazioni sotto forma di sindrome del dolore miofasciale. Il post dell'articolo di oggi esamina il muscolo sartorio, il modo in cui il dolore scatenante miofasciale è associato al sartorio e l'efficacia del trattamento del dolore miofasciale sulle cosce. Indirizziamo i pazienti a fornitori certificati che incorporano più metodi nelle estremità inferiori del corpo, come i trattamenti per il dolore alla coscia correlati alla sindrome del dolore miofasciale, per aiutare le persone ad affrontare i sintomi del dolore lungo il muscolo sartorio. Incoraggiamo e apprezziamo i pazienti indirizzandoli a fornitori medici associati in base alla loro diagnosi, soprattutto quando appropriato. Comprendiamo che l'istruzione è un'ottima soluzione per porre ai nostri fornitori domande complesse su richiesta del paziente. Il Dr. Jimenez, DC, utilizza queste informazioni solo come servizio educativo. Disclaimer

trigger-point-release-serratus-anterior_63546d25

Qual è il muscolo Sartorius?

 

Provi dolore nella parte superiore, media o inferiore delle cosce? Hai difficoltà a camminare per lunghi periodi? O le ginocchia ti fanno più male del solito? La maggior parte di questi problemi è correlata al dolore scatenante miofasciale associato al muscolo sartorio. Essendo il muscolo più lungo che va dai fianchi alle articolazioni del ginocchio, il muscolo sartorio, o il "muscolo del sarto", funge sia da flessore dell'anca che del ginocchio mentre si lavora con altri muscoli che consentono la mobilità dell'anca. Il sartorio condivide la sua posizione di origine con il muscolo TFL (tensore della fascia lata) sulla spina iliaca antero-superiore ed è responsabile della rotazione interna delle anche. Nel libro "Dolore e disfunzione miofasciale", l'autrice Dr. Janet G. Travell, MD, ha menzionato che il muscolo sartorio assiste i muscoli iliaco e TFL nella flessione dell'anca mentre assiste il capo corto del bicipite femorale nelle ginocchia per flessione del ginocchio, consentendo all'individuo di camminare per lunghe distanze. Anche se questo lungo muscolo aiuta nella flessione dell'anca e del ginocchio, può soccombere alle lesioni e creare problemi con i fianchi e le ginocchia nella parte inferiore del corpo.

 

Trigger miofasciale associato al muscolo Sartorio

 

Quando forze traumatiche o fattori normali iniziano a influenzare il muscolo sartorio, vengono colpiti anche i muscoli circostanti sulle cosce e sui fianchi. Il muscolo sartorio consente all'individuo di muoversi e consente la flessione delle anche e delle ginocchia quando le lesioni o il muscolo viene abusato; può causare sintomi simili al dolore correlati a problemi all'anca e al ginocchio associati al dolore scatenante miofasciale. Il dolore trigger miofasciale lungo il muscolo sartorio di solito non si verifica nel muscolo, ma può verificarsi in combinazione con il coinvolgimento del punto trigger nei muscoli circostanti. Gli studi rivelano quel dolore scatenante miofasciale si trova nei muscoli dell'anca e può causare problemi ai muscoli lombopelvici dell'anca della parte inferiore del corpo. Questo fa sì che il dolore riferito sul sartorio sia più diffuso e superficiale alle ginocchia. Quando il dolore trigger miofasciale è associato al sartorio, molte persone spesso lo scambiano per dolore al ginocchio. A quel punto, il dolore scatenante miofasciale potrebbe influenzare il modo in cui una persona cammina e si piega alle ginocchia. 

 


Anatomia e palpazione del muscolo Sartorius - Video

Hai problemi quando cammini? Le ginocchia ti fanno male continuamente? O stai provando tenerezza o dolore alle cosce? La maggior parte di questi problemi è correlata al dolore scatenante miofasciale associato al muscolo sartorio. Il sartorio è un muscolo lungo che collega i fianchi e si estende alle articolazioni del ginocchio per fornire la flessione dell'anca e del ginocchio. Il muscolo sartorio lavora con gli altri muscoli delle cosce e dei fianchi, consentendo la mobilità dell'anca e la funzione motoria delle gambe. Quando più problemi colpiscono il sartorio e i muscoli circostanti, possono trasformarsi in dolore scatenante miofasciale e causare profili di rischio sovrapposti alle ginocchia e ai fianchi. A quel punto, provoca problemi di dolore riferito alle anche e alle ginocchia, rendendo l'individuo difficoltà a camminare da un posto all'altro. Tuttavia, sono disponibili trattamenti per ridurre il dolore alle anche e alle ginocchia e gestire il dolore scatenante miofasciale che colpisce il muscolo sartorio delle cosce. Il video sopra spiega l'anatomia della posizione del muscolo sartorio e come viene utilizzata la palpazione per localizzare il muscolo per vedere se è teso o potrebbe essere influenzato da punti trigger lungo le fibre muscolari. Questa è una delle tecniche che viene utilizzata quando una persona ha a che fare con un dolore scatenante miofasciale associato al muscolo sartorio.


L'efficacia del trattamento del dolore miofasciale sulle cosce

 

Quando una persona ha a che fare con un dolore scatenante miofasciale alle cosce e colpisce il sartorio, molti cercheranno spesso di trovare trattamenti disponibili per alleviare il dolore. Trattamenti come il dry needling sono uno dei vari trattamenti del dolore miofasciale che possono ridurre il dolore e la relativa disabilità su cosce, fianchi e ginocchia. Gli studi rivelano che i trattamenti di dry needling possono aiutare a gestire la sindrome del dolore al ginocchio associata a punti trigger sulle cosce. Tuttavia, il trattamento da solo non può essere l'unica soluzione per ridurre il dolore scatenante miofasciale alle cosce. Vari allungamenti dell'anca possono allentare i flessori dell'anca stretti e aiutare ad allungare i muscoli del sartorio per rompere i noduli e migliorare la funzione di mobilità dei fianchi e delle ginocchia. Le persone possono anche utilizzare la compressione auto-ischemica per consentire un allungamento più efficace del muscolo sartorio.

 

Conclusione

Essendo il muscolo più lungo delle cosce, il sartorio aiuta a fornire un servizio alla flessione dell'anca e del ginocchio mentre si lavora con vari muscoli per mantenere le gambe in movimento. Quando i muscoli del sartorio si abusano e iniziano a causare dolore riferito ai fianchi e alle ginocchia, può svilupparsi in un dolore scatenante miofasciale lungo il muscolo sartorio. Questo può far credere a molte persone di soffrire di dolore al ginocchio quando è il muscolo della coscia. Tuttavia, il dolore trigger miofasciale è curabile attraverso trattamenti e azioni correttive che le persone possono incorporare nelle loro attività quotidiane per prevenire l'escalation del dolore e gestire i punti trigger lungo il muscolo sartorio. Ciò può consentire alle persone di recuperare la mobilità delle gambe.

 

Riferimenti

Rahou-El-Bachiri, Youssef, et al. "Effetti del trigger point dry needling per la gestione delle sindromi dolorose del ginocchio: una revisione sistematica e una meta-analisi". Journal of Clinical Medicine, MDPI, 29 giugno 2020, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC7409136/.

Samani, Mahbobeh, et al. "Prevalenza e sensibilità dei punti trigger nei muscoli lombo-pelvici dell'anca in pazienti con sindrome del dolore femoro-rotuleo". Journal of Bodywork e terapie di movimento, Biblioteca nazionale di medicina degli Stati Uniti, 15 ottobre 2019, pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/31987531/.

Simons, DG e LS Simons. Dolore miofasciale e disfunzione: il manuale del punto trigger: vol. 2: gli arti inferiori. Williams & Wilkins, 1999.

Walters, Benjamin B e Matthew Varacallo. "Anatomia, bacino osseo e arto inferiore, muscolo sartorio della coscia." In: StatPearls [Internet]. L'isola del tesoro (FL), StatPearls Publishing, 29 agosto 2022, www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK532889/.

Disclaimer

Dolore alla sciatica e muscoli del gluteo minimo

Dolore alla sciatica e muscoli del gluteo minimo

Introduzione

Il gluteo e il parte bassa della schiena avere una relazione casuale con il corpo, poiché la parte bassa della schiena ha vari muscoli e nervi che circondano la colonna vertebrale. Al contrario, la regione dei glutei ha più muscoli e il nervo sciatico per mantenere il corpo eretto. Il nervo sciatico viaggia dal regione lombare della colonna vertebrale attraverso i muscoli glutei e fino alle gambe. I muscoli glutei includono il massimo, il medio e il minimo e lavorano con il nervo sciatico per quanto riguarda una buona postura. Quando fattori normali o traumatici iniziano a influenzare il corpo, come sciatica or cattiva postura, può portare allo sviluppo di punti trigger associati al gluteo minimo che colpisce il nervo sciatico. L'articolo di oggi esamina il gluteo minimo, come i punti trigger imitano il dolore sciatico sul gluteo minimo e vari trattamenti per alleviare il dolore del nervo sciatico. Indirizziamo i pazienti a fornitori certificati che incorporano più metodi nelle estremità inferiori del corpo, come i trattamenti per il dolore sciatico relativi ai punti trigger, per aiutare le persone ad affrontare i sintomi del dolore lungo i muscoli del gluteo medio associati alla sciatica. Incoraggiamo e apprezziamo i pazienti indirizzandoli a fornitori medici associati in base alla loro diagnosi, soprattutto quando è appropriato. Comprendiamo che l'istruzione è un'ottima soluzione per porre ai nostri fornitori domande complesse su richiesta del paziente. Il Dr. Jimenez, DC, utilizza queste informazioni solo come servizio educativo. Disclaimer

esercizi-per-dolore-collo-e-spalla-da-punti-trigger-miofasciali-del-dr-andrea-furlan-md-phd_63543ea0

Qual è il gluteo minimo?

 

Hai sentito un dolore radiante che arriva fino alla gamba? Hai difficoltà a camminare o a sederti? Senti tenerezza o dolore riferito vicino alla regione dei glutei? Alcuni dei problemi sono correlati ai punti trigger che colpiscono il gluteo minimo, causando dolore al nervo sciatico. Essendo il muscolo più piccolo nella regione glutea del gluteo, il gluteo minimus condivide caratteristiche simili al gluteo medio pur essendo situato sotto il muscolo medio. Una delle funzioni primarie del gluteo minimo è che agisce prevalentemente come stabilizzatore dell'anca e abduttore. I nervi dei muscoli glutei includono il nervo sciatico, che si trova sopra i muscoli glutei e gli altri nervi aiutano a fornire i muscoli per funzionare nella regione posteriore del corpo. Gli studi rivelano che l'integrità strutturale dei muscoli del gluteo minimo è la chiave del muscolo dell'anca laterale, che contribuisce alla stabilità pelvica e alla funzione degli arti inferiori. Tuttavia, quando i problemi interessano la regione posteriore dei muscoli glutei, potrebbe innescare un dolore puntuale che imita la sciatica.

 

In che modo i punti trigger imitano il dolore sciatico sul gluteo minimo?

Quando le estremità inferiori del corpo iniziano a soffrire di molteplici problemi che causano una disfunzione della mobilità nell'individuo, vari fattori potrebbero essere correlati alla disfunzione. Quando i muscoli del gluteo minimo sono stati abusati o hanno subito un'esperienza traumatica, possono sviluppare punti trigger lungo le fibre muscolari e persino causare l'intrappolamento del nervo lungo il nervo sciatico. I punti trigger lungo il gluteo minimo possono simulare il dolore del nervo sciatico fino alla schiena o anche ai lati delle gambe che provoca dolore lancinante e profondo nella regione posteriore. Gli studi rivelano che il dolore nella regione dei glutei è una sindrome glutea profonda causata da dolore non discogenico che causa l'intrappolamento del nervo sciatico.

 

 

Il libro, "Dolore e disfunzione miofasciale", scritto dalla dott.ssa Janet G. Travell, MD, afferma che molti pazienti con punti trigger attivi situati nel gluteo minimo si lamenterebbero del dolore all'anca che potrebbe indurli a camminare zoppicando quando sono andare in posti. Il dolore causato dai punti trigger attivi può rendere difficile alzarsi da una posizione seduta a causa dei movimenti dolorosi. Il dolore associato che i punti trigger stanno causando al gluteo minimo può essere costante e lancinante; anche piccoli allungamenti non possono alleviare il dolore. Il libro ha anche menzionato che i punti trigger potrebbero causare dolore riferito al gluteo minimo che può causare vari problemi somato-viscerali ai fianchi, alle gambe e alle ginocchia se il dolore peggiora.


Dolore di tipo sciatico: punti trigger del gluteo minimo - Video

Hai a che fare con dolore ai fianchi, alla parte bassa della schiena e alle gambe? Trovi difficile camminare o alzarti costantemente? O stai sperimentando dolore al nervo sciatico che si irradia lungo la gamba? Tutti questi sintomi simili al dolore sono associati a punti trigger lungo il gluteo minimo che colpiscono il nervo sciatico. Il gluteo minimo è il più piccolo dei muscoli glutei con la stessa funzione del gluteo medio e funge prevalentemente da stabilizzatore e abduttore dell'anca. Quando i muscoli del gluteo minimo sono stati abusati da eventi traumatici o fattori normali, possono sviluppare punti trigger nelle fibre muscolari, intrappolare il nervo sciatico e irritare il nervo causando la sciatica. Il video sopra spiega dove si trova il gluteo minimo e individua dove si trovano i punti trigger nelle fibre muscolari. I punti trigger lungo il gluteo minimo possono simulare la sciatica facendo sì che il dolore riferito viaggi lungo la gamba. Ciò può impedire all'individuo di camminare o addirittura di alzarsi in piedi a causa del dolore lancinante in cui si trova. Fortunatamente, i punti trigger sono curabili anche se sono difficili da diagnosticare.


Vari trattamenti per liberare il dolore al nervo sciatico

 

Anche se i punti trigger lungo il gluteo minimo sono difficili da diagnosticare, sono curabili attraverso vari trattamenti per alleviare il dolore che la persona sta vivendo e possono ridurre il dolore del nervo sciatico causando più problemi alle gambe. Gli studi rivelano che l'efficacia del rilascio attivo dei tessuti molli e dei trattamenti di blocco dei punti trigger combinati possono rilasciare i nervi intrappolati dal gluteo minimo e ridurre il dolore lombare e sciatico dagli arti inferiori. Ora i trattamenti da soli possono fare solo così tanto per l'individuo, poiché molti medici dicono ai loro pazienti di intraprendere azioni o tecniche correttive per ridurre le possibilità che i punti trigger si formino di nuovo sul gluteo minimo. Tecniche come allungamenti dei glutei, compressioni ischemiche o l'uso di un rullo di schiuma possono rompere i trigger miofasciali dai muscoli del gluteo minimo e ridurre il dolore ai glutei e alle gambe. Ciò contribuirà a riportare la mobilità agli arti inferiori.

 

Conclusione

Essendo il muscolo più piccolo della regione glutea del corpo, il gluteo minimo è lo stabilizzatore dell'anca e l'abduttore predominante della parte inferiore del corpo. Il gluteo minimo contribuisce alla stabilità pelvica e alla funzionalità degli arti inferiori che possono essere abusati e possono sviluppare punti trigger associati alla sciatica. I punti trigger lungo il gluteo minimo possono causare dolore riferito alle gambe e alla parte bassa della schiena mentre imitano il dolore del nervo sciatico. Per fortuna, vari trattamenti e tecniche possono aiutare a ridurre le possibilità che si formino punti trigger lungo il gluteo minimo e rilasciare l'intrappolamento del nervo dai muscoli aggravati che premono sul nervo sciatico, riportando la mobilità degli arti inferiori al corpo.

 

Riferimenti

Greco, Anthony J e Renato C Vilella. "Anatomia, bacino osseo e arto inferiore, muscolo gluteo minimo." In: StatPearls [Internet]. L'isola del tesoro (FL), StatPearls Publishing, 29 maggio 2022, www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK556144/.

Kameda, Masahiro e Hideyuki Tanimae. "Efficacia del rilascio attivo dei tessuti molli e del blocco dei punti trigger per la diagnosi e il trattamento del dolore lombare e delle gambe di origine prevalentemente del gluteo medio: un rapporto di 115 casi". Giornale di scienza della terapia fisica, The Society of Physical Therapy Science, febbraio 2019, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6382483/.

Martin, Hal David, et al. "Sindrome del gluteo profondo". Giornale di chirurgia conservativa dell'anca, Oxford University Press, luglio 2015, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4718497/.

Travell, JG, et al. Dolore miofasciale e disfunzione: il manuale del punto trigger: vol. 2: gli arti inferiori. Williams & Wilkins, 1999.

Mentrer, Lisa, et al. "Struttura, forza e funzione del muscolo gluteo medio e minimo negli adulti sani: breve rapporto". Fisioterapia Canada. Fisioterapia Canada, Università di Toronto Press, 2017, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5963550/.

Disclaimer

Dolore lombare e dolore scatenante del gluteo medio

Dolore lombare e dolore scatenante del gluteo medio

Introduzione

Molte persone utilizzano la metà inferiore dei loro corpi per andare in luoghi diversi e usano i vari muscoli circostanti che forniscono stabilità al fianchi e basso indietro mentre sostiene il peso della parte superiore del corpo. Lungo la parte bassa della schiena si trova la regione dei glutei, dove i muscoli glutei aiutano a stabilizzare il bacino, estendi i fianchi e ruota le cosce. I muscoli glutei aiutano anche a modellare e sostenere la colonna vertebrale e ad avere una postura eretta nel corpo. Uno dei muscoli glutei che supportano la parte inferiore del corpo è il gluteo medio, che può soccombere alle ferite e affaticarsi se abusato o teso. Ciò porta allo sviluppo di punti trigger che possono causare vari problemi agli arti inferiori e portare a condizioni croniche corrispondenti. L'articolo di oggi si concentra sui muscoli del gluteo medio, su come la lombalgia è associata al dolore scatenante del gluteo medio e su varie tecniche per gestire i punti trigger lungo il muscolo gluteo medio. Indirizziamo i pazienti a fornitori certificati che incorporano più metodi nelle estremità inferiori del corpo, come trattamenti per la lombalgia e la lombalgia relativi ai punti trigger, per aiutare le persone ad affrontare i sintomi del dolore lungo i muscoli del gluteo medio vicino e intorno agli arti inferiori del corpo. Incoraggiamo e apprezziamo i pazienti indirizzandoli a fornitori medici associati in base alla loro diagnosi, soprattutto quando è appropriato. Comprendiamo che l'istruzione è un'ottima soluzione per porre ai nostri fornitori domande complesse su richiesta del paziente. Il Dr. Jimenez, DC, utilizza queste informazioni solo come servizio educativo. Disclaimer

trigger-point-anatomia-levatore-scapole

Qual è il gluteo medio?

 

Hai avuto dolore vicino ai glutei e alla parte bassa della schiena? Ti sei sentito instabile quando cammini? Che ne dici di sentire dolore al coccige che rende insopportabile sedersi? Molti di questi problemi sono associati al dolore riferito causato da punti trigger che colpiscono il gluteo medio. Come parte della regione del muscolo gluteo, il medio gluteo si trova tra il grande gluteo e il minimo è un muscolo piatto e triangolare ed è il principale abduttore dell'anca. Il gluteo medio e il minimo lavorano insieme per la rotazione interna delle cosce e la rotazione laterale per le ginocchia quando sono estese. I muscoli glutei medi aiutano anche a stabilizzare il bacino, mentre il tronco mantiene una posizione eretta quando le gambe sono in movimento. Gli studi rivelano che il gluteo medio è un muscolo chiave dell'anca laterale correlato alla funzione muscolare con altri gruppi muscolari come i quadricipiti e i muscoli addominali. Quando le lesioni o la mancata attivazione dei muscoli glutei spesso, vari problemi muscolari possono causare problemi ai muscoli glutei medi. 

 

Lombalgia associata a dolore da innesco del gluteo medio

La disfunzione alle anche può portare a vari problemi che possono essere acuti o cronici, a seconda di quanto gravemente i muscoli siano stati abusati o feriti. Gli studi rivelano che la lombalgia è stata identificata come la principale causa di disabilità e quando c'è una disfunzione nel complesso lombopelvico-anca, causando una riduzione della forza del gluteo medio. Quando i muscoli del gluteo medio sono stati abusati o feriti a causa di un trauma, possono sviluppare punti trigger sul muscolo causando problemi di lombalgia. Quando i punti trigger influenzano il gluteo medio, rivelano ulteriori studi che i punti trigger latenti lungo i muscoli del gluteo medio possono causare una limitazione del movimento articolare mentre causano sovraccarico influenzando l'attivazione muscolare dalle anche.

 

 

Secondo il libro della dott.ssa Janet G. Travell, "Dolore miofasciale e disfunzione: il manuale del punto trigger", i pazienti con punti trigger attivi lungo il gluteo medio lamentano dolore quando eseguono azioni normali come camminare o sedersi. La pressione dei punti trigger lungo il gluteo medio fa sì che l'individuo si trovi in ​​una posizione accasciata, causandogli disagio. Ciò provoca instabilità alle anche e alle estremità inferiori del corpo, rendendo molte persone infelici. Il libro spiega anche che i modelli di dolore riferiti causati dai punti trigger del gluteo medio possono sovrapporsi ad altre condizioni croniche come la disfunzione dell'articolazione sacroiliaca, la lombalgia e l'infiammazione della borsa del sottogluteo medio.

 


Punto di innesco della settimana: Gluteus Medius- Video

Hai avuto a che fare con il dolore all'anca? Senti dolore a disagio quando cammini o ti siedi? Oppure senti costantemente rigidità o tenerezza muscolare vicino al coccige? Se hai riscontrato questi sintomi dolorosi costantemente nella parte bassa della schiena o nei fianchi, potrebbe essere dovuto al fatto che i muscoli glutei medi sono interessati dai punti trigger. Il video sopra illustra la posizione del gluteo medio e come i punti trigger o la sindrome del dolore miofasciale causano dolore riferito alla parte bassa della schiena e ai fianchi. Quando i punti trigger interessano il gluteo medio, il dolore riferito può sovrapporsi e correlarsi al dolore lombare e all'anca, causando così vari problemi ai muscoli che circondano la regione lombare e dei glutei. Per quanto riguarda i punti trigger che interessano il gluteo medio, possono essere curati attraverso molteplici tecniche specifiche per la parte bassa della schiena, i glutei e i fianchi.


Varie tecniche per la gestione del dolore da innesco lungo il gluteo medio

 

Quando problemi di lombalgia o dolore all'anca iniziano a causare un problema agli arti inferiori, i muscoli glutei possono evocare sintomi simili al dolore nelle regioni muscolari interessate, sviluppando così punti trigger. Anche se i punti trigger sono difficili da diagnosticare, possono essere trattati con varie tecniche che molte persone possono incorporare nella loro vita quotidiana. Esercizi come allenamento di resistenza sul gluteo medio può aiutare a migliorare la funzionalità dell'abduttore dell'anca e aumentare la forza del gluteo medio. Per gestire i punti trigger lungo il gluteo medio, molte persone devono eseguire queste azioni correttive per ridurre il dolore che potrebbero causare ai glutei. Quando le persone si indossano i pantaloni, è meglio sedersi e poi indossare i pantaloni per prevenire lo sforzo muscolare dei fianchi e del gluteo medio. Un'altra azione correttiva consiste nel muoversi dopo essersi seduti per un periodo prolungato per evitare lo sviluppo del dolore scatenante. Queste azioni e tecniche correttive possono aiutare a rafforzare gli arti inferiori del corpo e migliorare la mobilità dell'anca. 

 

Conclusione

Come parte della regione del muscolo gluteo, il gluteo medio si trova tra il gluteo massimo e il minimo essendo un abduttore primario dell'anca. Il gluteo medio aiuta con la stabilizzazione pelvica e aiuta il tronco a mantenere una posizione eretta quando le gambe sono in movimento. Quando fattori normali o traumatici influenzano il gluteo medio, può sviluppare punti trigger sulle fibre muscolari, causando dolore riferito alle anche e alla parte bassa della schiena. I punti trigger lungo il gluteo medio sono gestibili attraverso varie tecniche che le persone possono utilizzare per prevenire problemi all'anca e alla parte bassa della schiena. Queste tecniche possono ridurre al minimo i punti trigger e rafforzare i muscoli glutei medi nei glutei.

 

Riferimenti

Bagcier, Fatih, et al. "La relazione tra il punto trigger latente del gluteo medio e la forza muscolare in soggetti sani". Journal of Bodywork e terapie di movimento, Biblioteca nazionale di medicina degli Stati Uniti, gennaio 2022, pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/35248262/.

Sadler, Sean, et al. "Funzione del muscolo gluteo medio nelle persone con e senza lombalgia: una revisione sistematica". Disturbi muscoloscheletrici BMC, BioMed Central, 22 ottobre 2019, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6805550/.

Shah, Aashin e Bruno Bordoni. "Anatomia, bacino osseo e arto inferiore, muscolo gluteo medio". In: StatPearls [Internet]. L'isola del tesoro (FL), StatPearls Publishing, 25 gennaio 2022, www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK557509/.

Stastny, Petr, et al. "Rafforzare il gluteo medio usando vari esercizi di peso corporeo e resistenza." Diario di forza e condizionamento, Diario di forza e condizionamento, giugno 2016, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4890828/.

Travell, JG, et al. Dolore miofasciale e disfunzione: il manuale del punto trigger: vol. 2: gli arti inferiori. Williams & Wilkins, 1999.

Mentrer, Lisa, et al. "Struttura, forza e funzione del muscolo gluteo medio e minimo negli adulti sani: breve rapporto". Fisioterapia Canada. Fisioterapia Canada, Università di Toronto Press, 2017, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5963550/.

Disclaimer

Provare dolore nel tuo Gluteus Max? Potrebbero essere punti trigger

Provare dolore nel tuo Gluteus Max? Potrebbero essere punti trigger

Introduzione

Gli arti inferiori del corpo hanno vari muscoli che consentono alle gambe e ai piedi di spostarsi da una posizione all'altra. I diversi muscoli che compongono gli arti inferiori del corpo aiutano stabilizzare i fianchi e consentire mobilità alle gambe. Il gambe e i muscoli dell'anca hanno una relazione reciproca con un muscolo del corpo che aiuta la parte inferiore del corpo, e sono i glutei, in particolare il grande gluteo. Molte persone devono rendersi conto che i glutei devono essere attivati ​​durante l'allenamento. Quando i glutei non sono attivati, può portare al resto degli arti inferiori, come il parte bassa della schiena, fianchi e ginocchia, assumendo la maggior parte del peso caricato sul corpo. Ciò porta allo sviluppo di punti trigger associati al dolore al sedere lungo il gluteo massimo, causando dolore riferito lungo le gambe. L'articolo di oggi esamina i muscoli del gluteo massimo, come i punti trigger sono associati al dolore al sedere e alleviare il dolore è associato ai punti trigger lungo il gluteo massimo. Indirizziamo i pazienti a fornitori certificati che incorporano più tecniche nelle estremità inferiori del corpo, come trattamenti per il dolore di testa relativi ai punti trigger, per aiutare le persone ad affrontare i sintomi del dolore lungo i muscoli del gluteo massimo vicino e intorno agli arti inferiori del corpo. Incoraggiamo e apprezziamo i pazienti indirizzandoli ai nostri fornitori di servizi medici associati in base alla loro diagnosi, soprattutto quando è appropriato. Comprendiamo che l'istruzione è un'ottima soluzione per porre ai nostri fornitori domande complesse su richiesta del paziente. Il Dr. Jimenez, DC, utilizza queste informazioni solo come servizio educativo. Disclaimer

trigger-point-anatomia-levatore-scapole

Qual è il gluteo massimo?

 

Hai avuto dolore ai fianchi, alla zona lombare e alle ginocchia? Ti senti a disagio quando stai cercando di sederti? O stai riscontrando sintomi simili al dolore sciatico che vanno dal gluteo alla gamba? Questi problemi che colpiscono gli arti inferiori del corpo possono essere correlati ai punti trigger lungo il grande gluteo nel gluteo. Il grande gluteo è il più grande muscolo gluteo che costituisce la forma e la forma delle zone dei glutei e dell'anca del corpo. Il grande gluteo può avere dimensioni diverse a seconda del tipo di corpo dell'individuo. Questo grande muscolo svolge un ruolo di primo piano nel corpo in quanto aiuta a mantenere una postura eretta per la parte superiore del corpo. Gli studi rivelano che il grande gluteo è uno dei principali estensori dell'anca e alcune delle sue funzioni includono l'estensione e la rotazione esterna delle cosce. Il grande gluteo, se allenato correttamente attraverso l'esercizio, può aumentare di dimensioni e forza mentre sostiene la parte superiore del corpo. Tuttavia, solo poche persone si rendono conto che quando i loro muscoli del grande gluteo non sono adeguatamente allenati, possono portare a vari problemi che possono causare la formazione di punti trigger lungo il grande gluteo.

 

Punti trigger associati al dolore al sedere

 

Come accennato in precedenza, quando le persone non rafforzano adeguatamente il loro gluteo massimo attraverso gli esercizi, possono portare a sintomi di dolore indesiderati che colpiscono la parte bassa della schiena, i fianchi e le ginocchia nella parte inferiore del corpo. Quando i muscoli del gluteo massimo non sono completamente attivati ​​al massimo delle loro potenzialità, possono trasformarsi in punti trigger associati al dolore al sedere. Gli studi rivelano che i punti trigger o la sindrome del dolore miofasciale associati al grande gluteo possono influenzare il punto di ingresso del nervo gluteo inferiore, causando dolore e una gamma limitata di movimento alle articolazioni. La dott.ssa Janet G. Travell, MD, che ha scritto "Dolore e disfunzione miofasciale", ha affermato che i sintomi causati dai punti trigger attivi potrebbero mettere a disagio l'individuo e causare una sensazione di crampi al gluteo massimo. Allo stesso tempo, i punti trigger lungo il gluteo massimo possono essere correlati al dolore riferito che può intrappolare il nervo sciatico causando la sciatica a colpire le gambe. Quando ciò accade, molti altri problemi possono comparire e interessare gli arti inferiori, imitando la lombalgia.

 


Come rilasciare i punti trigger sul video del gluteo massimo

Stai provando una sensazione di crampi al gluteo? Che ne dici di sentire un senso elettrico che ti scorre lungo la gamba? O hai a che fare con la lombalgia? Molti di questi problemi sono associati a punti trigger che colpiscono il grande gluteo, causando dolore al sedere. Il grande gluteo è un grande muscolo superficiale che aiuta a sostenere i fianchi e assicura che la parte superiore del corpo abbia una postura eretta. Quando i problemi colpiscono il grande gluteo, possono causare dolore indesiderato nella parte bassa della schiena, nei fianchi e nelle ginocchia, causando un dolore costante all'individuo. Ciò porta allo sviluppo di punti trigger lungo il gluteo massimo, imitando così la sciatica. Il video sopra mostra dove si trovano i punti trigger nel grande gluteo e come possono potenzialmente sovrapporsi per causare dolore al nervo sciatico. Il video mostra anche come utilizzare varie tecniche per alleviare il dolore dai punti trigger e aiutare a liberare il muscolo intrappolato dal causare ulteriore dolore nella parte inferiore del corpo.


Alleviare il dolore associato ai punti trigger lungo il gluteo massimo

 

Poiché il grande gluteo è un muscolo grande e importante, è importante rafforzare i glutei per prevenire la lombalgia. Quando si tratta di alleviare il dolore associato ai punti trigger lungo il gluteo massimo, ci sono varie tecniche che molte persone possono utilizzare per rilasciare la tensione dal gluteo massimo e dal resto della parte inferiore del corpo. Vari allungamenti dei glutei possono aiutare ad allungare il muscolo gluteo massimo dopo un allenamento e ridurre le possibilità che si verifichino punti trigger e dolore riferito. Un'altra tecnica che molte persone dovrebbero fare è piegare le ginocchia quando si sollevano oggetti pesanti per ridurre il sovraccarico sulla parte bassa della schiena e causare più problemi al gluteo massimo.

 

Conclusione

Il grande gluteo è un grande muscolo superficiale con una funzione molto importante nel corpo. Questo muscolo aiuta ad estendere e ruotare esternamente le cosce e aiuta a mantenere la postura eretta per la parte superiore della schiena. Tuttavia, i muscoli del gluteo massimo non sono adeguatamente allenati e possono portare a problemi indesiderati che causano dolore riferito ai fianchi, alla zona lombare e alle ginocchia correlato ai punti trigger. Fortunatamente, però, attraverso un allenamento e uno stretching adeguati, la parte inferiore del corpo può impedire al grande gluteo di sviluppare punti trigger e aiutare a migliorare la postura di una persona.

 

Riferimenti

Akamatsu, Flavia Emi, et al. "Base anatomica dei punti trigger miofasciali del muscolo gluteo massimo". BioMed Research International, India, 2017, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5733974/.

Elzanie, Adel e Judith Borger. "Anatomia, bacino osseo e arto inferiore, muscolo gluteo massimo." In: StatPearls [Internet]. L'isola del tesoro (FL), StatPearls Publishing, 28 marzo 2022, www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK538193/.

Neto, Walter Krause, et al. "Attivazione del gluteo massimo durante esercizi di forza e ipertrofia comuni: una revisione sistematica". Journal of Sports Science & Medicine, Università di Uludag, 24 febbraio 2020, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC7039033/.

Travell, JG, et al. Dolore miofasciale e disfunzione: il manuale del punto trigger: vol. 2: gli arti inferiori. Williams & Wilkins, 1999.

Disclaimer

Muscoli del pavimento pelvico e punti trigger

Muscoli del pavimento pelvico e punti trigger

Introduzione

La regione pelvica del corpo ha molte funzioni cruciali per la funzionalità con l'ospite. I vari muscoli che circondano il bacino aiutano a fornire stabilità al nucleo del corpo, consentono la circolazione al cuore nel sistema cardiovascolare, supportano gli organi riproduttivi e addominali, e molto di più il corpo richiede. I vari muscoli delle articolazioni pelviche consentono anche la mobilità e la funzione dell'anca per le estremità inferiori del corpo. Quando lesioni traumatiche o attività anormali iniziano a interessare i muscoli del pavimento pelvico, i vari problemi possono influenzare la funzionalità della regione pelvica e causare problemi nel controllo della vescica sia per il corpo maschile che per quello femminile. Molti di questi problemi sono correlati ai punti trigger che circondano o sui muscoli del pavimento pelvico che possono influenzare il modo in cui operano gli organi vitali nel corpo. L'articolo di oggi esamina i muscoli del pavimento pelvico, come i punti trigger sono correlati al dolore pelvico e la gestione del dolore pelvico è associata ai punti trigger. Indirizziamo i pazienti a fornitori certificati che incorporano più tecniche nelle estremità inferiori del corpo, come i trattamenti del dolore pelvico relativi ai punti trigger, per aiutare le persone ad affrontare i sintomi del dolore lungo i muscoli del pavimento pelvico vicino e intorno al bacino. Incoraggiamo e apprezziamo i pazienti indirizzandoli ai nostri fornitori di servizi medici associati in base alla loro diagnosi, soprattutto quando è appropriato. Comprendiamo che l'istruzione è un'ottima soluzione per porre ai nostri fornitori domande complesse su richiesta del paziente. Il Dr. Jimenez, DC, utilizza queste informazioni solo come servizio educativo. Disclaimer

settimana-punto-trigger-spelenius-cervicis

Quali sono i muscoli del pavimento pelvico?

 

Hai avuto problemi alla vescica che ti fanno andare costantemente in bagno? Hai avuto a che fare con forti crampi che imitano il dolore della sciatica? O fa male quando sei seduto? Molti di questi problemi sono correlati al dolore muscolare associato al dolore del punto trigger lungo i muscoli del pavimento pelvico. Il muscoli del pavimento pelvico sono una posizione anatomica unica del corpo con un equilibrio di diverse pressioni (viscerali, muscolari o liquide) che svolgono un ruolo fondamentale negli arti inferiori del corpo. I muscoli del pavimento pelvico hanno quattro compartimenti divisi ma hanno parti e funzioni diverse per consentire una funzione corporea ottimale. I quattro compartimenti del pavimento pelvico includono:

  • Anteriore o urinario (vescica)
  • Medio o genitale (utero nelle donne, prostata negli uomini)
  • Posteriore o anteriore (ano, cavità anale e retto)
  • Peritoneale (fascia endopelvica e membrana perineale)

Alcune delle funzioni che i muscoli del pavimento pelvico consentono al corpo di svolgere correttamente includono una corretta contrazione per la funzione sessuale, consentire la respirazione negli organi addominali, mantenere azioni fluide corporee come andare in bagno e mantenere una buona postura lavorando insieme al toracolombare e colonne lombosacrale della colonna vertebrale. Gli studi rivelano che i nervi autonomi della colonna vertebrale, che includono il simpatico e il parasimpatico, aiutano a fornire i compartimenti posteriori e anteriori nel pavimento pelvico. Quando i fattori traumatici influenzano i muscoli del pavimento pelvico, possono portare a problemi di correlazione relativi ai punti trigger nei muscoli pelvici.

 

In che modo i punti trigger sono correlati al dolore pelvico?

Il pavimento pelvico ha quattro diversi componenti per consentire ai muscoli di funzionare correttamente quando fattori traumatici iniziano a invocare sintomi simili al dolore che possono influenzare la funzionalità pelvica sia nel corpo maschile che in quello femminile, sviluppando così il dolore del punto trigger associato al dolore pelvico. Per il corpo femminile, i punti trigger lungo il muscolo bulbospongioso (parte dei muscoli del pavimento pelvico) possono causare dolore doloroso nella regione perineale. Al contrario, nel corpo maschile, i punti trigger lungo l'area retroscrotale possono causare disagio mentre si è seduti in posizione eretta. Secondo il libro "Dolore e disfunzione miofasciale", scritto dalla dott.ssa Janet G. Travell, MD, ha affermato che molte persone che hanno a che fare con il dolore del punto trigger lungo i muscoli del pavimento pelvico si lamentano spesso di provare dolore doloroso localizzato nell'anale regione e possono verificarsi movimenti intestinali dolorosi quando si va in bagno.

 

Gli studi rivelano che i punti trigger miofasciali sviluppino "nodi di contrazione muscolare" dei muscoli del pavimento pelvico, possono essere identificati in molti pazienti affetti da sindrome del dolore pelvico (urologico, colorettale e ginecologico) e sono associati a punti trigger. I punti trigger sono difficili quando si diagnostica dove si trova il dolore poiché la sindrome del dolore miofasciale imita altre condizioni croniche dei muscoli circostanti, causando dolore riferito. Ulteriori studi rivelano che la posizione e la gravità del dolore miofasciale del pavimento pelvico erano significativamente correlate con vari sintomi di dolore pelvico che possono colpire sia maschi che femmine con condizioni diverse. Quando i medici riconoscono che i loro pazienti hanno a che fare punti trigger associati al dolore pelvico dopo un esame, escogitano un piano di trattamento e collaborano con altri specialisti per gestire i punti trigger e ridurre il dolore nella regione pelvica.

 


I 3 migliori esercizi per il pavimento pelvico - Video

Hai avuto a che fare con problemi urinari che rendono difficile andare in bagno? Hai difficoltà a trovare una posizione comoda quando sei seduto? O senti dolore che si irradia lungo il gluteo e la gamba? Il dolore pelvico è un problema comune che può colpire sia uomini che donne e può causare vari sintomi di dolore correlati ai punti trigger lungo i muscoli del pavimento pelvico. Quando i punti trigger colpiscono i muscoli del pavimento pelvico, può portare a un dolore riferito che si collega al dolore pelvico negli arti inferiori del corpo. Molti fattori possono influenzare il bacino, come problemi che colpiscono il sistema digestivo, riproduttivo o urinario, un trauma nei muscoli pelvici circostanti che li rende deboli o problemi corrispondenti sui fianchi e sulla parte bassa della schiena. I punti trigger associati al dolore pelvico possono essere difficili. Tuttavia, possono essere curabili con diverse terapie che possono ridurre il dolore e aiutare a rafforzare quei muscoli deboli nella regione pelvica. Il video sopra mostra altri tre esercizi per il pavimento pelvico che possono aiutare a sostenere i muscoli pelvici e ridurre il ripetersi dei punti trigger nell'area pelvica della parte inferiore del corpo.


Gestione del dolore pelvico associato ai punti trigger

 

Vari trattamenti possono gestire il dolore associato ai punti trigger attraverso molteplici terapie che possono ridurre i sintomi simili al dolore lungo i muscoli del pavimento pelvico. Molte terapie, come la terapia dei punti trigger e l'allenamento muscolare, possono aiutare a ridurre il dolore lungo i muscoli del pavimento pelvico e riportare la funzione intestinale nella regione pelvica. Gli studi rivelano che i medici forniscano una gamma di protocolli progettati per rafforzare i muscoli del pavimento pelvico e i diversi gruppi muscolari intorno all'area pelvica migliorando al contempo la funzione. Tuttavia, il trattamento da solo può arrivare solo fino a un certo punto, poiché le persone devono intraprendere azioni correttive per garantire che i punti trigger non si ripresentino in futuro. Movimenti come esercizi di postura correttiva incentrati sulla parte bassa della schiena, sui fianchi e sul bacino e seguire una dieta ricca di fibre possono ridurre il dolore pelvico. Ciò consente all'individuo di recuperare la mobilità della metà inferiore. 

 

Conclusione

Il muscolo del pavimento pelvico ha quattro componenti divise che consentiranno una funzione corporea ottimale che ha compiti diversi nel corpo maschile e femminile. I muscoli del pavimento pelvico hanno molte funzioni cruciali che forniscono stabilità all'ospite nel nucleo del corpo, consentono la circolazione al sistema cardiovascolare e, soprattutto, supportano gli organi riproduttivi e addominali. Quando i problemi colpiscono i muscoli del pavimento pelvico, può portare a dolore pelvico associato a punti trigger che possono impedire a molti di andare in bagno o interrompere la funzionalità sessuale. Non tutto è perduto, poiché varie terapie possono ridurre il dolore e rafforzare i muscoli pelvici nella parte inferiore del corpo. Ciò consente la mobilità della parte inferiore del corpo verso l'ospite e previene il ripetersi di problemi inutili.

 

Riferimenti

Bordoni, Bruno, et al. "Anatomia, addome e bacino, pavimento pelvico." In: StatPearls [Internet]. L'isola del tesoro (FL), StatPearls Publishing, 18 luglio 2022, www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK482200/.

Marche, Andrea, et al. "Lo stato dell'allenamento dei muscoli del pavimento pelvico per le donne". Canadian Urological Association Journal = Journal De L'Association Des Urologues Du Canada, Canadian Medical Association, dicembre 2010, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2997838/.

Meister, Melanie R, et al. "Severità del dolore miofasciale del pavimento pelvico e disturbo del pavimento pelvico Sintomo di disturbo: esiste una correlazione?" American Journal of Obstetrics and Gynecology, Biblioteca nazionale di medicina degli Stati Uniti, settembre 2019, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6732028/.

Moldwin, Robert M e Jennifer Yonaitis Fariello. "Punti trigger miofasciali del pavimento pelvico: associazioni con sindromi dolorose urologiche e strategie terapeutiche inclusa la terapia iniettiva". Rapporti di urologia attuali, Biblioteca nazionale di medicina degli Stati Uniti, ottobre 2013, pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/23943509/.

Raizada, Varuna e Ravinder K Mittal. "Anatomia del pavimento pelvico e fisiologia applicata". Cliniche di gastroenterologia del Nord America, Biblioteca nazionale di medicina degli Stati Uniti, settembre 2008, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2617789/.

Travell, JG, et al. Dolore miofasciale e disfunzione: il manuale del punto trigger: vol. 2: gli arti inferiori. Williams & Wilkins, 1999.

Disclaimer

Diagnosi della scoliosi: la clinica per la schiena di Adams Forward Bend Test

Diagnosi della scoliosi: la clinica per la schiena di Adams Forward Bend Test

L' Prova di piegamento in avanti di Adams è un semplice metodo di screening che può aiutare nella diagnosi della scoliosi e nello sviluppo di un piano di trattamento. L'esame prende il nome dal Il medico inglese William Adams. Come parte di un esame, un medico o un chiropratico cercherà una curva anormale da lato a lato nella colonna vertebrale.Diagnosi della scoliosi: il test di piegamento in avanti di Adams

Diagnosi di scoliosi

  • Il test di piegamento in avanti di Adams può aiutare a determinare se ci sono indicatori di scoliosi.
  • Non è una diagnosi ufficiale, ma i risultati possono essere usati come punto di partenza.
  • Il test si effettua con l'età scolare bambini tra 10 e 18 per rilevare l'adolescente scoliosi idiopatica o AIS.
  • Un test positivo è una notevole asimmetria nelle costole con una curva in avanti.
  • Può rilevare la scoliosi in qualsiasi parte della colonna vertebrale, specialmente nella parte centrale e superiore del torace.
  • Il test non è solo per i bambini; la scoliosi può svilupparsi a qualsiasi età, quindi è efficace anche per gli adulti.

Test di piegamento in avanti di Adams

Il test è veloce, facile e indolore.

  • L'esaminatore controllerà se c'è qualcosa di irregolare quando sta in piedi.
  • Quindi al paziente verrà chiesto di piegarsi in avanti.
  • Al paziente viene chiesto di stare in piedi con le gambe unite, di fronte all'esaminatore.
  • Quindi i pazienti si piegano in avanti dalla vita, con le braccia che pendono verticalmente verso il basso.
  • L'esaminatore utilizza un file scoliometro-come livello per rilevare asimmetrie all'interno della colonna vertebrale.
  • Le deviazioni sono chiamate il Angolo di Cobb.

Il test di Adams rivelerà segni di scoliosi e/o altre potenziali deformità come:

  • Spalle irregolari
  • Fianchi irregolari
  • Mancanza di simmetria tra le vertebre o le scapole.
  • La testa non si allinea con a gobba costale o il bacino.

Rilevamento di altri problemi spinali

Il test può essere utilizzato anche per trovare problemi e condizioni di curvatura spinale come:

  • cifosi o gobbo, dove la parte superiore della schiena è piegata in avanti.
  • La malattia di Scheuermann è una forma di cifosi in cui le vertebre toraciche possono crescere in modo non uniforme durante uno scatto di crescita e far sì che le vertebre si sviluppino in una forma a cuneo.
  • Colonna vertebrale congenita condizioni che causano una curva anormale della colonna vertebrale.

Conferma dati

Il test di Adams da solo non è sufficiente per confermare la scoliosi.

  • Per diagnosticare la scoliosi è necessaria una radiografia in piedi con misurazioni dell'angolo di Cobb superiori a 10 gradi.
  • L'angolo di Cobb determina quali vertebre sono più inclinate.
  • Più alto è l'angolo, più grave è la condizione e più è probabile che produca sintomi.
  • È inoltre possibile utilizzare la tomografia computerizzata o la TC e la risonanza magnetica o le scansioni MRI.

Prova di piega in avanti


Riferimenti

Glavaš, Josipa et al. "Il ruolo della medicina scolastica nella diagnosi precoce e nella gestione della scoliosi idiopatica adolescenziale". Wiener klinische Wochenschrift, 1–9. 4 ottobre 2022, doi:10.1007/s00508-022-02092-1

Grossman, TW et al. "Una valutazione del test di piegamento in avanti di Adams e dello scoliometro in un ambiente di screening scolastico per la scoliosi". Giornale di ortopedia pediatrica vol. 15,4 (1995): 535-8. doi:10.1097/01241398-199507000-00025

Letts, Met al. "Digitalizzazione ad ultrasuoni computerizzata nella misurazione della curvatura spinale." Colonna vertebrale vol. 13,10 (1988): 1106-10. doi:10.1097/00007632-198810000-00009

Senkoylu, Alpaslan, et al. "Un metodo semplice per valutare la flessibilità rotazionale nella scoliosi idiopatica dell'adolescente: modificato il test di flessione in avanti di Adam". Deformità della colonna vertebrale vol. 9,2 (2021): 333-339. doi:10.1007/s43390-020-00221-2

Clinica per la schiena chiropratica funzionale con spalle arrotondate

Clinica per la schiena chiropratica funzionale con spalle arrotondate

Guarda come i bambini piccoli posizionano la schiena. C'è una curva a S naturale e i loro movimenti sono senza sforzo. Con l'invecchiamento del corpo, troppa posizione seduta, sdraiata e inattività possono causare affaticamento muscolare e tensione che portano a problemi di postura. Le spalle arrotondate descrivono una posizione di riposo che ha spostato le spalle fuori dall'allineamento naturale del corpo, che può peggiorare se non trattata. La cura chiropratica può riallineare le spalle, così come la colonna vertebrale, e riportare la salute muscolo-scheletrica a livelli ottimali.Chiropratico funzionale con spalle arrotondate

Spalle arrotondate

Le spalle arrotondate sono un eccesso Cifosi toracica riferendosi a un arrotondamento o curvatura in avanti irregolare della parte centrale e superiore della schiena. Le spalle arrotondate non sono allineate correttamente con la colonna vertebrale, causando problemi legati alla postura come disagio alla spalla/collo/schiena, tensione, rigidità e dolore. La postura generalmente malsana contribuisce a quanto segue:

  • La testa è costantemente in una posizione avanti o indietro
  • Mal di testa
  • Dolori e dolori muscolari
  • Affaticamento muscolare
  • Mal di schiena cronico
  • Ginocchia piegate quando si sta in piedi o si cammina
  • Disfunzione del movimento del corpo
  • Problemi comuni
  • ventre gonfio
  • spalle arrotondate

Le risposte del corpo alle spalle arrotondate includono:

  • Dolori e dolori muscoloscheletrici cronici
  • Problemi respiratori
  • Funzione corporea limitata
  • Prestazioni di mobilità ridotta
  • Aumento dello stress mentale e muscolo-scheletrico

Cause

Le spalle arrotondate sono in genere causate da una postura malsana, ma possono anche essere causate da squilibri muscolari causati, ad esempio, dall'eccessiva concentrazione sulla forza del torace ma trascurando il nucleo e la parte superiore della schiena. Altre cause includono:

  • In piedi e seduti per lunghi periodi
  • Stress
  • La mancanza di attività fisica
  • I fattori ambientali
  • Troppo esercizio, sport e attività fisiche

Squilibrio muscoloscheletrico

Gli squilibri posturali in qualsiasi parte del corpo possono causare spalle arrotondate.

  • Per esempio, quando un individuo inclina la testa in avanti per guardare il telefono, la parte superiore della schiena deve arrotondarsi in avanti per tenere la testa. L'inclinazione costante può iniziare a generare una memoria muscolare malsana, facendo sì che i muscoli del collo e delle spalle rimangano in una posizione semi-flessa che inizia a diventare la norma.
  • Un altro esempio è quando le braccia sono tese e davanti per periodi prolungati, come guidare, digitare e cucinare, i muscoli del torace si accorciano. Col passare del tempo, questo fa sì che le scapole si muovano in avanti sulla gabbia toracica, facendo curvare la parte superiore della schiena e la zona delle spalle in modo goffo e malsano.

Stress

Quando il cervello percepisce una minaccia, il corpo si prepara fisicamente ad agire attraverso la risposta di lotta o fuga. Le reazioni comuni includono:

  • Mascella tesa
  • Stringere i muscoli addominali
  • Trattenere il respiro
  • Arrotondare le spalle

I fattori di stress possono includere:

  • Preoccupazioni sul lavoro
  • Problemi di denaro
  • Problemi di relazione
  • Responsabilità familiari
  • Tutto può causare cambiamenti nel corpo che si traducono in spalle arrotondate.

Fattori ambientali

  • Condizioni respiratorie come l'asma, la BPCO e le allergie possono influenzare la respirazione del corpo e la capacità del diaframma di contrarsi e rilassarsi correttamente.
  • Le restrizioni della cassa toracica causate da problemi respiratori cronici possono causare un irrigidimento della parte centrale della schiena e toracica, causando un eccessivo arrotondamento della spalla.

Esercizio e attività fisiche

  • L'esercizio fisico e l'attività fisica possono contribuire all'arrotondamento delle spalle a causa dei lunghi periodi di flessione spinale. Questi possono includere:
  • Andare in bicicletta, arti marziali e nuoto.
  • Il lavoro a maglia richiede che le braccia siano davanti.
  • Il giardinaggio richiede di inginocchiarsi e di essere curvo.

Trattamento Chiropratico

Gli aggiustamenti chiropratici, il massaggio terapeutico e la terapia di decompressione possono sbloccare la tensione spalla e muscoli del torace. Un chiropratico utilizza delicati aggiustamenti mirati per alleviare il dolore, ripristinare la funzione e riqualificare i muscoli.

  • Il medico osserverà la posizione di riposo dell'individuo in piedi.
  • Un individuo con le spalle curve può pendere, anche stando in piedi.
  • Le loro mani probabilmente saranno rivolte dietro di loro, con i pollici puntati l'uno verso l'altro.
  • Una volta effettuate le regolazioni, una corretta postura eretta farà sì che le mani siano rivolte verso il corpo con i pollici rivolti in avanti.
  • Saranno consigliati esercizi per rafforzare il core e allungamenti per mantenere gli aggiustamenti.

Postura Chiropratica


Riferimenti

Fathollahnejad, Kiana, et al. "L'effetto della terapia manuale e degli esercizi di stabilizzazione sulla testa in avanti e sulle posture delle spalle arrotondate: un intervento di sei settimane con uno studio di follow-up di un mese". BMC disturbi muscoloscheletrici vol. 20,1 86. 18 feb. 2019, doi:10.1186/s12891-019-2438-y

Vai, Seong-Uk e Byoung-Hee Lee. "Effetti dell'esercizio di stabilità scapolare sulla stabilità della spalla e sulle immagini ecografiche riabilitative negli impiegati". Giornale di scienza della terapia fisica vol. 28,11 (2016): 2999-3002. doi:10.1589/jpts.28.2999

Kwon, Jung Won, et al. "Cambiamenti nelle attività muscolari degli arti superiori dovuti alla posizione della testa in soggetti con una postura della testa in avanti e spalle arrotondate." Giornale di scienza della terapia fisica vol. 27,6 (2015): 1739-42. doi:10.1589/jpts.27.1739

Lee, Do Youn, et al. "Cambiamenti nella spalla arrotondata e nella postura della testa in avanti in base ai metodi di esercizio." Giornale di scienza della terapia fisica vol. 29,10 (2017): 1824-1827. doi:10.1589/jpts.29.1824

Park, Sang-In, et al. "Effetti dell'esercizio di stabilizzazione della spalla sul dolore e sul recupero funzionale dei pazienti con sindrome da conflitto di spalla". Giornale di scienza della terapia fisica vol. 25,11 (2013): 1359-62. doi:10.1589/jpts.25.1359

Postura di guida sana: chiropratica della clinica della schiena

Postura di guida sana: chiropratica della clinica della schiena

Il corpo è progettato per muoversi. Per le persone che trascorrono una notevole quantità di tempo alla guida ogni giorno, sia per vivere che per lunghi spostamenti, nel tempo può portare a mal di testa, dolore al collo e alla schiena, sciatica e aumenta il rischio di lesioni gravi. La chiropratica può riqualificare le persone a praticare una postura di guida sana. Ciò si ottiene attraverso la decompressione e la massoterapia combinate con allungamenti/esercizi consigliati e una dieta antinfiammatoria porterà sollievo dal dolore e aiuterà a prevenire le lesioni.

Chiropratico con una postura di guida sana

Postura di guida sana

Due motivi principali per cui la guida ha un impatto sulla schiena sono una cattiva postura e l'essere in una posizione fissa per un periodo prolungato. Le persone che guidano regolarmente per più di 4 ore al giorno sono più a rischio. Una postura di guida non salutare può aumentare il rischio di disagio/dolore nei seguenti casi:

  • Collo
  • Spalle
  • Braccia
  • polsi
  • Dita
  • Di ritorno
  • Gambe
  • Piedi
  • Nel tempo questi problemi possono diventare cronici, rendendo il corpo vulnerabile a varie lesioni.

Sintomi di mal di schiena

A volte il mal di schiena necessita di cure mediche immediate se si presenta uno dei seguenti sintomi:

  • Infiammazione alla schiena.
  • Gonfiore sulla schiena.
  • Il dolore costante non scompare o si attenua dopo il riposo o il movimento.
  • Dolore nella parte superiore della schiena che si irradia al petto.
  • Alta temperatura.
  • Perdita di peso inspiegabile.
  • Perdita di controllo della vescica o dell'intestino.
  • Intorpidimento o formicolio intorno ai glutei o alla zona inguinale.

Raccomandazioni di guida

Supporto per la colonna vertebrale

  • Far scorrere il coccige il più vicino possibile allo schienale del sedile.
  • Lascia uno spazio tra la parte posteriore delle ginocchia e la parte anteriore del sedile.
  • Se il veicolo non consente la corretta posizione, a cuscino di supporto per la schiena può aiutare.

Alza i fianchi

  • Se possibile, regola l'area su cui ti siedi, in modo che le cosce siano supportate per tutta la loro lunghezza.
  • Le ginocchia dovrebbero essere leggermente più basse dei fianchi.
  • Ciò aumenterà la circolazione ai muscoli della schiena mentre si aprono i fianchi.

Seduto troppo vicino

  • Un individuo dovrebbe essere in grado di raggiungere comodamente i pedali e premerli per tutta la loro gamma con l'intero piede.
  • Uno studio sulla sicurezza ha rilevato che i conducenti il ​​cui torace era più vicino al volante avevano una probabilità significativamente maggiore di subire lesioni alla testa, al collo e al torace in caso di collisioni anteriori e posteriori.

Altezza corretta

  • Assicurarsi che il sedile sollevi il livello degli occhi qualche centimetro sopra il volante per consentire uno spazio sufficiente tra la testa e il tetto.

Angolo di seduta

  • L'angolo dello schienale del sedile dovrebbe andare un po' oltre i 90 gradi a 100-110 gradi esercitando una pressione minima sulla schiena.
  • Appoggiarsi troppo indietro costringe l'individuo a sollevare/spingere la testa e il collo in avanti, il che può causare dolore al collo, dolore alla spalla e formicolio alle dita.

Altezza del poggiatesta

Regolazioni dello specchio

  • Assicurarsi che gli specchietti retrovisori e laterali siano regolati correttamente per evitare di sforzare il collo.
  • Gli individui dovrebbero essere in grado di vedere il traffico dietro di loro senza dover allungare il collo.

Assicurati di fare delle pause

  • Anche con una postura di guida sana, la stanchezza può e aumenterà.
  • Ascolta il tuo corpo e fai delle pause.
  • Parcheggiare in un luogo sicuro in una sosta o in un'area designata per scendere dal veicolo, spostarsi e tratto.

Esercizi di postura di guida

I seguenti esercizi possono aiutare a migliorare la postura di guida e prevenire il dolore durante le consegne o il trasporto di persone.

Spremere la scapola

Questo esercizio aiuta a ridurre la pressione sul collo e sulle spalle.

  • Porta le scapole avanti e indietro con le mani sul volante.
  • Stringi le scapole insieme al centro della schiena.
  • Tieni premuto per 3 secondi, quindi rilasci.
  • Ripeti dieci volte.

Inclinazione pelvica da seduti

Questo esercizio attiva i muscoli obliqui addominali ed esterni.

  • Premi la parte bassa della schiena nel seggiolino auto.
  • Inspira e inclina il bacino in avanti per creare un arco nella parte bassa della schiena.
  • Tieni premuto per 3 secondi, quindi rilasci.
  • Ripeti dieci volte.

La postura è più di come ci si porta. Gli effetti di una postura malsana possono ripercuotersi sulla salute fisica, mentale ed emotiva di un individuo. Che sia causato da infortuni, stress, lavoro o sport, un chiropratico professionista ti aiuterà a tornare a una salute ottimale.


Posizione di guida


Riferimenti

Cvetkovic, Marko M et al. "Valutazione del disagio post-guida e della sua influenza sui modelli di andatura". Sensori (Basilea, Svizzera) vol. 21,24 8492. 20 dic. 2021, doi:10.3390/s21248492

Pope, Malcolm H et al. "Ergonomia della colonna vertebrale". Revisione annuale dell'ingegneria biomedica vol. 4 (2002): 49-68. doi:10.1146/annurev.bioeng.4.092101.122107

Tinitali, Sarah, et al. “La postura seduta durante la guida sul lavoro provoca mal di schiena; Posizione basata sull'evidenza o dogma? Una revisione sistematica”. Fattori umani vol. 63,1 (2021): 111-123. doi:10.1177/0018720819871730

van Veen, Sigrid e Peter Vink. "Variazione di postura in un'auto entro i limiti del compito di guida." Opera (Lettura, Messa) vol. 54,4 (2016): 887-94. doi:10.3233/WOR-162359

Clinica per la salute posturale dei bambini

Clinica per la salute posturale dei bambini

Praticare posture scorrette/malsane durante il giorno può affaticare gravemente la mente e il corpo. La salute posturale dei bambini è vitale per la loro salute generale e per i loro livelli di energia per svolgere compiti, lavoro scolastico e gioco. Una postura malsana fa perdere al corpo la capacità di dissipare le forze in modo uniforme e corretto. Sintomi come indolenzimento, dolore, senso di oppressione e irritabilità possono iniziare a presentarsi, che è il modo in cui il corpo fa sapere all'individuo che qualcosa non va. Quando il corpo è allineato correttamente, la colonna vertebrale disperde il peso corporeo in modo corretto ed efficiente. Gli aggiustamenti chiropratici possono contrastare efficacemente gli effetti della postura malsana e semplici esercizi posturali possono rafforzare il corpo, aumentando abitudini posturali sane.

Chiropratico per la salute posturale dei bambini

Salute della postura dei bambini

Una postura sana è più che sedersi e stare in piedi dritti. È come è posizionato il corpo, ovvero testa, colonna vertebrale e spalle, e come si muove inconsciamente come a andatura da passeggio. Un'andatura irregolare o una posizione scomoda del corpo possono indicare un problema e causare conseguenze a lungo termine per la salute del bambino.

Le sfide

Bambini e bambini sono costantemente gobbi, accasciati e stravagati sugli schermi dei dispositivi. Questo posizionamento costante e scomodo aggiunge peso alla colonna vertebrale, aumentando la pressione, che può causare problemi che vanno da mal di testa, dolore al collo lieve, lombalgia e sciatica. Gravi effetti sulla salute da una cattiva postura includono:

  • Problemi alla spalla.
  • Dolore cronico.
  • Danni ai nervi.
  • Difficoltà a respirare a causa di una prolungata curvatura.
  • Degenerazione dell'articolazione spinale.
  • Fratture da compressione vertebrale.

Lo scarso allineamento dei muscoli inizia a restringersi muscoli posturali dal rilassarsi correttamente, facendo rimanere i muscoli tesi o leggermente flessi, causando affaticamento e dolore. Come un il corpo del bambino cresce, la pratica di posture malsane può portare a un posizionamento imbarazzante continuo, una crescita anormale della colonna vertebrale e un aumento del rischio di artrite più avanti nella vita.

Regolazioni di Chiropratica

Un chiropratico controllerà eventuali squilibri, come una schiena curva, una spalla più alta dell'altra o un'inclinazione/traslazione pelvica. Attraverso una serie di regolazioni, la chiropratica rilascia i muscoli, allevia la pressione sui legamenti, consente ai muscoli posturali di rilassarsi e riallinearsi alla posizione corretta, previene un ulteriore sovraccarico muscolare, affaticamento, usura anormale delle articolazioni e aiuta a ridurre l'affaticamento conservando/utilizzando energia come i muscoli funzionano correttamente ed efficientemente.

esercizi

Semplici esercizi posturali possono aiutare a mantenere la salute posturale dei bambini.

Triangolo allungato

  • In piedi, allarga le gambe in una forma A alla larghezza delle spalle.
  • Piegare e allungare su un lato.
  • Alza il braccio opposto del fianco, piegandoti dritto sopra la testa, in modo che il bicipite tocchi l'orecchio.

Cerchi del braccio

  • Alza le braccia sopra la testa.
  • Gomiti piegati a 90 gradi.
  • Fai dei piccoli cerchi avanti e indietro dieci volte.

Cobra Pose

  • Stenditi sul pavimento.
  • Metti le mani vicino al petto in modo che siano sotto le spalle.
  • Premi delicatamente il petto verso l'alto.
  • Tenendo le gambe per terra.
  • Guarda avanti.

Ci vogliono solo pochi minuti, ma l'obiettivo è la coerenza. Fare le pose per una settimana non cambierà immediatamente le abitudini di postura malsane. Sta sviluppando abitudini posturali sane e coerenti che generano miglioramenti. Dovrebbero essere eseguiti almeno tre volte alla settimana per aumentare la forza e la resistenza.


Bambini e chiropratica


Riferimenti

Achar, Suraj e Jarrod Yamanaka. "Dolore alla schiena nei bambini e negli adolescenti". medico di famiglia americano vol. 102,1 (2020): 19-28.

Baroni, Marina Pegoraro, et al. "Fattori associati alla scoliosi negli scolari: uno studio trasversale basato sulla popolazione". Giornale di epidemiologia vol. 25,3 (2015): 212-20. doi:10.2188/jea.JE20140061

da Rosa, Bruna Nichele et al. "Strumento di valutazione del mal di schiena e della postura del corpo per bambini e adolescenti (BackPEI-CA): espansione, convalida dei contenuti e affidabilità". Rivista internazionale di ricerca ambientale e salute pubblica vol. 19,3 1398. 27 gennaio 2022, doi:10.3390/ijerph19031398

King, HA. "Mal di schiena nei bambini". Cliniche pediatriche del Nord America vol. 31,5 (1984): 1083-95. doi:10.1016/s0031-3955(16)34685-5

Ballare per la tua salute e benessere

Ballare per la tua salute e benessere

Introduzione

Tutti cercano di trovare cosa esercizio funziona per loro mentre iniziano a cercare modi per migliorare la loro salute e benessere. Molte persone che iniziano ad allenarsi andrebbero cercando un personal trainer o una palestra che aiuti a incorporare allenamento per la forza muscolare e allenamento cardio per migliorare la loro capacità cardiaca e polmonare per far sentire bene il corpo rafforzando i muscoli. Una delle forme uniche di esercizio che coinvolgono sia il cuore che i muscoli è la danza. Ballare è un ottimo modo non solo per migliorare la salute muscolo-scheletrica e cardiovascolare, ma può aiutare a ridurre le condizioni sovrapposte con cui una persona ha a che fare nei loro corpi. L'articolo di oggi esamina come ballare aiuta con la salute muscolo-scheletrica, colpisce il cuore e il cervello e come la cura chiropratica va di pari passo con la danza. Indirizziamo i pazienti a fornitori certificati specializzati in terapie muscoloscheletriche e cardiovascolari per aiutare chi ha problemi cardiaci e muscolari. Inoltre, guidiamo i nostri pazienti facendo riferimento ai nostri fornitori di servizi medici associati in base al loro esame quando è appropriato. Riteniamo che l'istruzione sia la soluzione per porre domande approfondite ai nostri fornitori. Il Dr. Alex Jimenez DC fornisce queste informazioni solo come servizio educativo. Disclaimer

03 Nutrizione Minich in CVD

 

Ballare per la salute muscoloscheletrica

 

Hai mai notato che le persone prendono una lezione di cardio con musica in sottofondo e le vedono felici dopo? In che modo gli atleti incorporano il cardio nel loro regime di esercizio per migliorare la loro mobilità e flessibilità? O come fare videogiochi particolari farti alzare e muoverti? Tutti questi scenari implicano che esercizi cardio come la danza possono aiutare a migliorare la funzione muscolo-scheletrica. La danza è uno dei tanti esercizi aerobici che possono aiutare a migliorare le abilità sociali di una persona ed è qualcosa che può essere ripreso presto fornendo molte qualità benefiche come:

  • Aumentare la forza
  • Migliora l'andatura e l'equilibrio
  • Ridurre la perdita funzionale
  • Ridurre il rischio di cadute
  • Riabilitazione delle lesioni muscolo-scheletriche
  • Stabilizzare i muscoli del core

Per l'apparato locomotore, la danza sarebbe considerata un esercizio isometrico che coinvolgono diversi gruppi muscolari come fianchi, spalle, schiena e addominali senza utilizzare le articolazioni. Quando una persona balla, ciascuno dei vari movimenti è correlato al rafforzamento dei muscoli del core lavorando a fondo con gli addominali. La danza può anche aiutare a migliorare la postura mantenendo la forza e migliorando la stabilità del corpo. Gli studi rivelano che l'impatto della danza sulle persone con problemi cronici come il morbo di Parkinson associato a sintomi motori e non motori può aumentare la loro qualità di vita. Che cosa vuol dire? Significa che ballare, anche solo per una canzone, può aiutare con il movimento e favorire equilibrio, flessibilità e resistenza muscolare attraverso compiti ripetuti mentre si associa ad aspetti accessibili, sociali e attraenti delle capacità fisiche di una persona.

 

In che modo la danza influisce sul cuore e sul cervello?

Ballare non solo aiuta con problemi muscolo-scheletrici, ma può aiutare a migliorare la funzione del cervello e del cuore nel corpo. Gli studi rivelano che il ballo di intensità moderata era inversamente associato a un ridotto rischio di mortalità per malattie cardiovascolari. Ciò che la danza fa al cuore è che fa sì che il corpo assorba più ossigeno ai polmoni, il che si riferisce al cuore che batte più velocemente e fa circolare il sangue per essere trasportato in tutto il corpo. Ma in che modo la danza è correlata alla salute del cervello? Diamo un'occhiata alle lezioni di danza fitness, come Zumba, e usiamole come esempio. Studi mostrano che le lezioni di danza fitness forniscono numerosi benefici per la salute che potrebbero ridurre i disturbi dell'umore come la depressione e l'ansia migliorando le capacità cognitive. Ciò significa che le lezioni di danza fitness come Zumba eseguono movimenti ripetitivi al ritmo della musica che impegna l'individuo a ripetere i passi divertendosi. Quando i muscoli iniziano a eseguire movimenti ripetitivi, questa funzione motoria invia il segnale al cervello, facendo in modo che la persona ricordi i movimenti in un secondo momento, noto come memoria muscolare. Quando un individuo soffre di disturbi neurologici come la demenza o l'Alzheimer, la danza potrebbe potenzialmente essere coinvolta nella musicoterapia, consentendo all'individuo di ridurre il rischio di sviluppare disturbi neurologici dall'ulteriore progresso.


Come reagisce il corpo alla danza?-Video

Ti sei sentito benissimo dopo aver ascoltato una bella canzone? Che ne dici di sentirti come se avessi appena fatto un allenamento? O hai notato che alcune aree del tuo corpo come addominali, gambe e schiena sembravano più toniche? Tutti questi sono segni benefici che dovresti aggiungere alla danza al tuo regime. Il video spiega cosa succede al corpo quando le persone ballano. La danza potrebbe potenzialmente essere un mediatore per molti atleti che praticano sport.

 

 

Un esempio potrebbe essere il calcio e il balletto. Come si relazionano tra loro il calcio e il balletto? Il calcio utilizza movimenti efficienti e precisi che avvantaggiano ogni posizione sul campo, mentre il balletto richiede velocità per renderli impeccabili sul palco. Combinando i due, molti giocatori di football aumenteranno la loro velocità e agilità associate al balletto per evitare contrasti, saltare più in alto, ricevere passaggi ed evitare infortuni sul campo. Ballare è un modo eccellente per fare alcuni esercizi cardio e, combinato con altri trattamenti, può fare la differenza in una persona.


Cura e danza chiropratica

 

Come tutti gli atleti, i ballerini professionisti utilizzano vari trattamenti per recuperare e migliorare le proprie prestazioni. Trattamenti come la cura chiropratica sono sicuri, efficaci e ampiamente utilizzati da atleti giovani e professionisti che vogliono prevenire la progressione degli infortuni. La cura chiropratica per gli atleti professionisti e la popolazione generale può aiutare a prevenire e curare lesioni come dolore alla schiena e al collo o condizioni aggravanti come la sciatica attraverso la manipolazione spinale. La cura chiropratica aiuta anche a ripristinare il benessere originale di un individuo aumentandone la forza, la flessibilità e la mobilità. Lavorando con un chiropratico esperto, un individuo può riguadagnare la propria resistenza adottando nuovi modi per prevenire il ripetersi di lesioni causate da complicazioni spinali nel corpo.

 

Conclusione

Ballare da 30 minuti a un'ora può essere utilizzato come parte di un regime di esercizio e potrebbe potenzialmente ridurre i problemi cronici che colpiscono il cervello, il cuore e i muscoli del corpo. La danza potrebbe anche migliorare le prestazioni di un atleta sportivo aumentandone l'agilità, la resistenza e le prestazioni. In combinazione con la cura chiropratica, le persone inizieranno a vedere miglioramenti nella loro gamma di movimento, flessibilità e persino un aumento della funzione cerebrale per ballare più a lungo e migliorare la loro salute e benessere. Quindi, che tu sia un professionista o meno, ballare è per tutti.

 

Riferimento

Barranco-Ruiz, Yaira, et al. "Le lezioni di danza fitness migliorano la qualità della vita correlata alla salute nelle donne sedentarie". International Journal of Research Ambientale e Sanità Pubblica, MDPI, 26 maggio 2020, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC7312518/.

Ferchak, Alba. "Danza del ventre via il mal di schiena - Spineuniverse." Spine Universe, 14 ottobre 2020, www.spineuniverse.com/wellness/exercise/belly-dance-back-pain.

Gyrling, Therese, et al. "L'impatto delle attività di danza sulla salute delle persone con malattia di Parkinson in Svezia." Rivista internazionale di studi qualitativi su salute e benessere, Taylor & Francis, dicembre 2021, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC8547839/.

Merom, Dafna, et al. "Partecipazione al ballo e mortalità per malattie cardiovascolari: un'analisi combinata di 11 coorti britanniche basate sulla popolazione". American Journal of Preventive Medicine, Biblioteca nazionale di medicina degli Stati Uniti, giugno 2016, pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/26944521/.

Disclaimer