ClickCease
+ 1-915-850-0900 spinedoctors@gmail.com
Seleziona Pagina

Lanciare la saliera potrebbe non essere sufficiente per la salute del tuo cuore. Secondo un nuovo studio, la maggior parte del sale che gli americani consumano proviene da alimenti trasformati e pasti al ristorante.

In un campione di 450 adulti statunitensi, solo il 10 per cento del sale, o sodio, nella loro dieta proveniva dal cibo preparato in casa. Circa la metà è stata aggiunta al tavolo.

Invece, i pasti al ristorante e gli alimenti acquistati in negozio, inclusi cracker, pane e zuppe, rappresentavano il 71% dell'assunzione di sale, secondo lo studio.

"È necessario prestare attenzione quando si fa la spesa e si mangia fuori per evitare cibi ad alto contenuto di sodio", ha affermato la ricercatrice principale Lisa Harnack.

Per prevenire la pressione alta dannosa, si consiglia agli americani di limitare l'assunzione di sale a 2,300 milligrammi (mg) al giorno, ha affermato Harnack, professore presso la University of Minnesota School of Public Health. È l'equivalente di un cucchiaino.

Ma più di otto americani su 10 superano questo limite "di un miglio", ha detto.

I diari alimentari dei partecipanti allo studio hanno mostrato che in media venivano consumati circa 3,500 mg di sodio al giorno.

Il rapporto è stato pubblicato online l'8 maggio sulla rivista Circolazione.

Kathryn Foti, un'epidemiologa che non è stata coinvolta nello studio, ha sottolineato che l'ipertensione è una delle principali cause di malattie cardiache e ictus negli Stati Uniti.

"Ridurre il sale riduce la pressione sanguigna e può aiutare a prevenire le malattie cardiovascolari", ha affermato Foti, della Johns Hopkins Bloomberg School of Public Health di Baltimora.

"Il modo più efficace per ridurre il sale è ridurre il contenuto negli alimenti trasformati e preparati commercialmente", ha aggiunto Foti, coautore di un editoriale di una rivista di accompagnamento.

Ha affermato che le riduzioni graduali e volontarie dell'approvvigionamento alimentare potrebbero avere un grande beneficio per la salute pubblica.

"Ridurre l'assunzione media di sodio di un minimo di 400 mg al giorno potrebbe prevenire fino a 32,000 attacchi di cuore e 20,000 ictus all'anno", ha affermato.

L'American Heart Association ha lanciato una campagna di riduzione del sodio per incoraggiare le aziende alimentari e i ristoranti a ridurre il sale nei loro prodotti.

Harnack ha affermato che le aziende alimentari e i ristoranti che si sono impegnati a rispettare "dovrebbero essere lodati".

Ma, ha aggiunto Foti, i medici dovrebbero intensificare i loro sforzi educando i pazienti sulla provenienza del loro sale.

"Sebbene sia giusto incoraggiare i pazienti ad andare piano con la saliera, cosa ancora più importante, i medici dovrebbero enfatizzare la selezione del prodotto", ha suggerito Foti.

Lei e Harnack hanno consigliato di leggere il pannello Nutrition Facts sugli alimenti confezionati.

Sostituisci gli articoli ad alto contenuto di sodio con quelli a basso contenuto di sale, ha consigliato Foti. Il contenuto di sale in molti alimenti varia ampiamente tra i marchi, ha osservato.

Nei ristoranti in cui le informazioni nutrizionali non sono pubblicate, "i consumatori possono richiedere informazioni sul contenuto di sale delle voci di menu o chiedere come vengono preparati i cibi", ha aggiunto Foti.

"E, naturalmente, scegliere cibi più freschi, come frutta e verdura, può aiutarti a ridurre il sale nella tua dieta", ha detto.

Lo studio ha coinvolto 450 adulti di diversa razza, di età compresa tra 18 e 74 anni, che vivono a Birmingham, in Alabama; Minneapolis-St. Paolo; o Palo Alto, California.

Tra dicembre 2013 e dicembre 2014, ai partecipanti è stato chiesto di registrare la loro dieta quotidiana per quattro periodi di 24 ore. Inoltre, i partecipanti allo studio hanno fornito campioni di sale equivalenti alla quantità aggiunta a casa.

Il consumo medio di sale è stato di oltre il 50 percento in più rispetto ai 2,300 milligrammi raccomandati, hanno scoperto i ricercatori.

Il sale aggiunto durante la cottura rappresentava solo il 6% circa del consumo di sodio e il sale aggiunto a tavola dalla saliera rappresentava solo il 5%, secondo lo studio.

Il sale che si trova naturalmente negli alimenti costituiva circa il 14% del sodio nella dieta, mentre il sale nell'acqua del rubinetto, gli integratori alimentari e gli antiacidi costituivano meno dell'1%, secondo il rapporto.

professionista

Ambito professionale *

Le informazioni qui riportate su "Solo la percentuale 5 di sale viene aggiunta alla tabella" non intende sostituire un rapporto individuale con un operatore sanitario qualificato o un medico autorizzato e non è un consiglio medico. Ti incoraggiamo a prendere le tue decisioni sanitarie sulla base della tua ricerca e della collaborazione con un operatore sanitario qualificato .

Informazioni sul blog e discussioni sull'ambito

Il nostro ambito informativo è limitato a chiropratica, muscolo-scheletrico, medicine fisiche, benessere, contributo eziologico disturbo viscerosomaticos all'interno di presentazioni cliniche, dinamiche cliniche associate ai riflessi somatoviscerali, complessi di sublussazione, problemi di salute sensibili e/o articoli, argomenti e discussioni di medicina funzionale.

Forniamo e presentiamo collaborazione clinica con specialisti di una vasta gamma di discipline. Ogni specialista è regolato dal proprio ambito professionale di pratica e dalla propria giurisdizione di licenza. Utilizziamo protocolli funzionali di salute e benessere per trattare e supportare la cura delle lesioni o dei disturbi del sistema muscolo-scheletrico.

I nostri video, post, argomenti, argomenti e approfondimenti coprono questioni cliniche, problemi e argomenti che riguardano e supportano, direttamente o indirettamente, il nostro ambito clinico di pratica.*

Il nostro ufficio ha fatto un ragionevole tentativo di fornire citazioni di supporto e ha identificato lo studio o gli studi di ricerca pertinenti a sostegno dei nostri incarichi. Forniamo copie degli studi di ricerca di supporto a disposizione degli organi di regolamentazione e del pubblico su richiesta.

Comprendiamo che copriamo questioni che richiedono una spiegazione aggiuntiva su come può essere d'aiuto in un particolare piano di assistenza o protocollo di trattamento; pertanto, per discutere ulteriormente l'argomento di cui sopra, non esitate a chiedere Dr. Alex Jimenez DC o contattaci al 915-850-0900.

Siamo qui per aiutare te e la tua famiglia.

Blessings

Il dottor Alex Jimenez DC MSACP, CCST, IFMCP*, CIFM*, ATN*

e-mail: coach@elpasofunctionalmedicine.com

Licenza in: Texas & Nuovo Messico*

Dr. Alex Jimenez DC, MSACP, CIFM*, IFMCP*, ATN*, CCST
Il mio biglietto da visita digitale