ClickCease
Seleziona Pagina

A volte senti che il tuo dolore cronico peggiora dopo aver mangiato certi cibi? In effetti, studi di ricerca hanno dimostrato che mangiare diversi tipi di alimenti può innescare una risposta infiammatoria nel corpo umano. E sappiamo tutti che l'infiammazione può essere una delle cause primarie per le riacutizzazioni del dolore cronico. Prima di discutere degli alimenti che possono causare infiammazione e degli alimenti che possono combattere l'infiammazione, discutiamo di cosa è l'infiammazione e come è possibile misurare l'infiammazione.

Cos'è l'infiammazione?

L'infiammazione è il meccanismo di difesa naturale del sistema immunitario. Funziona proteggendo il corpo umano da lesioni, malattie e infezioni. L'infiammazione aiuta a mantenere la salute e il benessere generale. Le reazioni allergiche possono anche provocare l'infiammazione. Quando sei ferito o hai un'infezione, puoi vedere i sintomi dell'infiammazione: o gonfiori, punti rossi e punti caldi. Tuttavia, l'infiammazione può verificarsi apparentemente senza una causa. Il modo ideale per diagnosticare l'infiammazione è misurare specifici biomarcatori attraverso esami del sangue.

La proteina C-reattiva, o CRP, una sostanza prodotta dal fegato, è uno dei migliori biomarcatori dell'infiammazione. I livelli di CRP aumentano con l'aumentare dell'infiammazione, quindi, puoi conoscere molto su cosa sta accadendo all'interno del tuo corpo osservando i tuoi livelli di CRP. Secondo l'American Heart Association e il Centers for Disease Control and Prevention, una concentrazione di CRP inferiore a 1.0 mg / L suggerisce un basso rischio di problemi cardiaci; tra 1.0 e 3.0 mg / L suggerisce un rischio medio di problemi cardiaci; e oltre 3.0 mg / L suggerisce un alto rischio di problemi cardiaci. Livelli sostanziali di CRP (superiori a 10 mg / L) possono anche suggerire il rischio di sviluppare altri problemi di salute.

Altri biomarker come monociti attivati, citochine, chemochine, varie molecole di adesione, adiponectina, fibrinogeno e alfa amiloide sierica, sono altri biomarcatori che possono essere misurati attraverso esami del sangue per diagnosticare l'infiammazione. Le risposte infiammatorie consistono in attività simpatica, stress ossidativo, attivazione di fattori nucleari kappaB (NF-kB) e produzione di citochine proinfiammatorie.

I globuli bianchi svolgono un ruolo importante nel sistema immunitario del corpo umano. Ogni volta che un batterio o un virus entra nel flusso sanguigno, i globuli bianchi, o leucociti, riconoscono e distruggono gli invasori stranieri. Potresti credere che un numero maggiore di globuli bianchi potrebbe essere utile poiché i globuli bianchi combattono le infezioni, tuttavia, questo potrebbe non essere necessariamente il caso. Un numero maggiore di globuli bianchi potrebbe indicare la presenza di un altro problema di salute, sebbene un numero elevato di globuli bianchi non sia un problema in sé.

Alimenti che causano l'infiammazione

Non sorprendentemente, gli stessi tipi di alimenti che possono causare infiammazioni sono generalmente considerati dannosi per la nostra salute, come i carboidrati raffinati, le bibite, la carne rossa e le carni lavorate. L'infiammazione è un importante meccanismo di base che è stato associato ad un aumentato rischio di malattie croniche come il diabete di tipo 2 e le malattie cardiache, tra gli altri problemi di salute.

Gli alimenti non salutari contribuiscono anche all'aumento di peso, che è di per sé un fattore di rischio per l'infiammazione. In diversi studi di ricerca, anche dopo che i ricercatori hanno preso in considerazione l'obesità, la connessione tra l'infiammazione e questi alimenti è rimasta, il che suggerisce che l'aumento di peso non è una causa di infiammazione. Alcuni alimenti hanno un maggiore effetto sull'infiammazione e un maggiore consumo calorico.

Gli alimenti che possono causare infiammazione includono:

  • Carboidrati raffinati, come pane bianco e pasticcini
  • Patatine fritte e altri cibi fritti
  • Bibite e altre bevande zuccherate
  • Carne rossa come hamburger e bistecche e carne lavorata come hot dog e salsiccia
  • Margarina, accorciamento e lardo

Alimenti che combattono contro l'infiammazione

In alternativa, ci sono alimenti che combattono contro l'infiammazione e, con essa, la malattia cronica. Alcuni frutti e verdure, come mirtilli, mele e verdure a foglia verde, sono ricchi di polifenoli e antiossidanti, componenti che possono avere effetti anti-infiammatori. Studi di ricerca hanno anche associato noci con biomarcatori ridotti di infiammazione e un ridotto rischio di diabete e malattie cardiovascolari. Anche il caffè può proteggere dall'infiammazione. Scegli cibi anti-infiammatori e potresti migliorare la salute e il benessere generale. Scegli cibi infiammatori e potresti aumentare il rischio di infiammazione e dolore cronico.

Gli alimenti che possono combattere l'infiammazione includono:

  • Pomodori
  • Olio d'oliva
  • Verdure a foglia verde, come spinaci, cavoli e cavoli
  • Noci come mandorle e noci
  • Pesci grassi, come salmone, tonno, sgombro e sardine
  • Frutta come fragole, mirtilli, ciliegie e arance
Dr Jimenez White Coat

Gli operatori sanitari stanno imparando che uno dei modi migliori per ridurre l'infiammazione si trova. non nell'armadietto dei medicinali, ma nel frigorifero. Una dieta anti-infiammatoria può infine aiutare a ridurre la risposta infiammatoria del corpo umano. Il sistema immunitario innesca l'infiammazione per proteggere il corpo umano da lesioni, malattie e infezioni. Ma se l'infiammazione continua, può causare una varietà di problemi di salute, compresi i sintomi del dolore cronico. Studi di ricerca hanno dimostrato che determinati alimenti possono influenzare gli effetti dell'infiammazione nel corpo umano.

Dr. Alex Jimenez DC, CCST Insight

Diete anti-infiammatorie

Per ridurre l'infiammazione, concentrarsi su una dieta generale più sana. Se stai cercando una dieta anti-infiammatoria, considera di seguire la dieta mediterranea, che è ricca di frutta, verdura, noci, cereali integrali, pesce e oli. Il piano dietetico per la longevità, presentato nel libro dal dott. Valter Longo, elimina anche gli alimenti che possono causare infiammazioni, promuovendo il benessere e la longevità. Il digiuno, o restrizione calorica, è noto da tempo per ridurre lo stress ossidativo e rallentare i meccanismi di invecchiamento in vari organismi.

the-longevità-diet-book-new.png

E se il digiuno non fa per te, il piano di longevità del Dr. Valter Longo include anche la dieta mimica a digiuno, o FMD, che ti permette di sperimentare i benefici del digiuno tradizionale senza privare il tuo corpo di cibo. La principale differenza dell'afta epizootica è che invece di eliminare tutto il cibo per diversi giorni o addirittura settimane, si limita l'assunzione di calorie solo per cinque giorni al di fuori del mese. L'afta epizootica può essere praticata una volta al mese per aiutare a promuovere la salute e il benessere generale e per contribuire a ridurre l'infiammazione e il dolore cronico.

Mentre chiunque può seguire l'FMD da solo, il dott. Valter Longo offre il ProLon® digiuno che imita la dieta, un programma alimentare 5-day che è stato confezionato ed etichettato singolarmente per servire gli alimenti necessari per l'afta epizootica in quantità e combinazioni precise. Il programma del pasto consiste in cibi pronti e facili da preparare, a base di piante, tra cui barrette, zuppe, snack, integratori, un concentrato di bevande e tè. Tuttavia, brima iniziando il Il digiuno ProLon® che imita la dieta, programma pasto 5-dayo una delle modifiche allo stile di vita descritte sopra, assicurati di parlare con un medico per scoprire quale trattamento del dolore cronico è giusto per te.

ProLon Fasting Mimicking Diet Banner

Acquista ora Include spedizione gratuita.png

Oltre a ridurre l'infiammazione, una dieta più naturale e meno elaborata può avere effetti notevoli sulla salute fisica ed emotiva. Lo scopo delle nostre informazioni è limitato alla chiropratica, problemi di salute spinale e articoli di medicina funzionale, argomenti e discussioni. Per discutere ulteriormente l'argomento di cui sopra, non esitate a chiedere al Dr. Alex Jimenez o contattaci a 915-850-0900 .

A cura di Dr. Alex Jimenez

Pulsante Green Call Now H .png

Discussione aggiuntiva sull'argomento: mal di schiena acuto

Mal di schiena è una delle più diffuse cause di disabilità e giornate perse al lavoro in tutto il mondo. Il mal di schiena attribuisce la seconda ragione più comune per le visite mediche, superate solo dalle infezioni delle alte vie respiratorie. Circa il 80 percento della popolazione subirà dolore alla schiena almeno una volta nella vita. La colonna vertebrale è una struttura complessa composta da ossa, articolazioni, legamenti e muscoli, tra gli altri tessuti molli. Lesioni e / o condizioni aggravate, come dischi erniciati, può eventualmente portare a sintomi di mal di schiena. Le lesioni sportive o gli incidenti automobilistici sono spesso la causa più frequente di mal di schiena, tuttavia a volte il più semplice dei movimenti può avere risultati dolorosi. Fortunatamente, le opzioni di trattamento alternative, come la cura chiropratica, possono aiutare ad alleviare il mal di schiena attraverso l'uso di aggiustamenti spinali e manipolazioni manuali, in definitiva migliorando il sollievo dal dolore.

Formule Xymogen - El Paso, TX

XYMOGEN di Le formule professionali esclusive sono disponibili tramite professionisti sanitari selezionati. La vendita e lo sconto su Internet delle formule XYMOGEN sono severamente vietati.

Con orgoglio, Il dottor Alexander Jimenez rende le formule XYMOGEN disponibili solo per i pazienti sotto la nostra cura.

Si prega di chiamare il nostro ufficio in modo da poter assegnare una consulenza medica per l'accesso immediato.

Se sei un paziente di Injury Medical & Chiropractic Clinic, puoi chiedere informazioni su XYMOGEN chiamando 915-850-0900.

xymogen el paso, tx

Per vostra comodità e revisione del XYMOGEN prodotti si prega di rivedere il seguente link. *XYMOGEN-Catalog-Scaricare

* Tutte le politiche XYMOGEN sopra riportate rimangono rigorosamente in vigore.

***