ClickCease
+ 1-915-850-0900 spinedoctors@gmail.com
Seleziona Pagina

Rimedi

Rimedi della clinica per la schiena. I medicinali vegetali sono medicinali il cui principio attivo è costituito esclusivamente da sostanze vegetali o preparati vegetali. I rimedi naturali sono medicinali in cui il principio attivo è di origine naturale e consiste in una parte animale, una coltura batterica, un minerale o un sale. El Paso, TX. Il chiropratico Dr. Alex Jimenez mostra medicine naturali e rimedi per vari disturbi senza dover ricorrere a farmaci da prescrizione. Il termine sostanza vegetale indica l'insieme o parti di piante, alghe, funghi e licheni.

Il materiale è solitamente essiccato ma talvolta fresco, ed è definito specificando il nome scientifico completo della specie e/o la parte vegetale utilizzata. I preparati erboristici, come polveri, estratti, distillati e succhi pressati, sono prodotti ottenuti dalla lavorazione di sostanze vegetali. Gli esseri viventi hanno una capacità innata di guarire se stessi. La forza vitale promuove l'autopulizia, l'autoriparazione e l'autoguarigione. Questo processo può essere ottenuto concentrandosi sui sistemi immunitario, ormonale, nervoso e di disintossicazione/eliminazione del corpo. Una volta che questi sistemi sono in equilibrio, è possibile ripristinare la salute. Per le risposte a qualsiasi domanda tu possa avere, chiama il Dr. Jimenez al 915-850-0900


Micronutrienti benefici con Dr. Ruja | El Paso, Texas (2021)

Introduzione

Nel podcast di oggi, il dott. Alex Jimenez e il dott. Mario Ruja discutono dell'importanza del codice genetico del corpo e di come i micronutrienti forniscono i necessari nutraceutici funzionali di cui il corpo ha bisogno per promuovere la salute e il benessere generale. 

 

Che cos'è la medicina personalizzata?

 

[00:00:00] Dott. Alex Jimenez DC*: Benvenuti, ragazzi. Siamo il dottor Mario Ruja ed io; parleremo di alcuni argomenti essenziali per quegli atleti che vogliono il vantaggio. Discuteremo le tecnologie cliniche e le tecnologie dell'informazione fondamentali necessarie che possono rendere un atleta o anche solo la persona media un po' più consapevole di ciò che sta accadendo in termini di salute. C'è una nuova parola là fuori, e devo darti un piccolo avvertimento su dove stiamo chiamando. In realtà veniamo dal PUSH Fitness Center e le persone si allenano ancora a tarda notte dopo essere andate in chiesa. Quindi si stanno allenando e si stanno divertendo. Quindi quello che vogliamo fare è portare questi argomenti, e oggi parleremo di medicina personalizzata, Mario. Mai sentito parlare di quella parola?

 

[00:01:05] Dott. Mario Ruja DC*: Sì, Alex, sempre. Lo sogno. Ecco qua, Mario.

 

[00:01:12] Dott. Alex Jimenez DC*: Ecco qua, Mario. Mi fai sempre una risata. Quindi parleremo dell'arena personalizzata di ciò che abbiamo ora. Siamo arrivati ​​a uno stato in cui molte persone ci dicono, ehi, sai una cosa? Sarebbe meglio se avessi un po' più di proteine, grassi, o ti venissero in mente qualche idea contorta, e finirai con gli occhi incrociati e, il più delle volte, più confuso di qualsiasi altra cosa. E tu sei praticamente un topo da laboratorio per tutte queste diverse tecniche, che si tratti del Mediterraneo, a basso contenuto di grassi, ad alto contenuto di grassi, tutto questo genere di cose. Quindi la domanda è: cosa è specifico per te? E penso che una delle frustrazioni che molti di noi hanno, Mario, è che non sappiamo cosa mangiare, cosa prendere e cosa è esattamente buono. Quello che va bene per me non significa che sia adatto al mio amico. Sai, Mario, direi che è diverso. Veniamo da un altro tipo di genere. Viviamo in un posto e abbiamo vissuto cose che sono diverse da duecento anni fa. Cosa fanno le persone? Saremo in grado di capirlo al giorno d'oggi nelle dinamiche del DNA di oggi; anche se non li trattiamo, ci danno informazioni e ci permettono di relazionarci con i problemi che ci stanno interessando ora. Oggi parleremo di medicina personalizzata, test del DNA e valutazioni dei micronutrienti. Quindi vedremo cos'è e come sono i nostri geni, i veri problemi predisponenti, o sono quelli che ci danno il funzionamento del nostro motore. E poi anche, se va bene per questo, vogliamo sapere qual è il nostro livello di nutrienti in questo momento. Conosco Mario, e tu hai avuto una domanda molto cara e vicina l'altro giorno con una delle tue, credo, fosse tua figlia. Sì, quindi qual era la sua domanda?

 

[00:02:52] Dott. Mario Ruja DC*: Quindi Mia aveva avuto un'ottima domanda. Mi chiedeva di utilizzare la creatina, che è molto predominante negli atleti. Vedi, è la parola d'ordine, sai? Usa la creatina per costruire più muscoli e cose del genere. Quindi il punto di cui ti parlo, Alex, è che questo è qualcosa di così importante che non possiamo permettere in termini di ambiente sportivo e ambiente delle prestazioni. È come prendere una Bugatti e dici: “Beh, sai una cosa? Pensi di metterci solo olio sintetico?" E bene, è l'olio sintetico necessario per quella Bugatti? Va bene perché è sintetico. Beh, no, ci sono un sacco di diverse forme sintetiche, sai, sono le cinque e mezzo, le cinque e un quarto, qualunque cosa sia, il livello di viscosità deve corrispondere. Stessa cosa per gli atleti e soprattutto per Mia.

 

[00:04:06] Dott. Alex Jimenez DC*: Fai sapere al pubblico chi è Mia, cosa fa? Che tipo di cose fa?

 

[00:04:08] Dott. Mario Ruja DC*: O si. Mia gioca a tennis, quindi la sua passione è il tennis.

 

[00:04:13] Dott. Alex Jimenez DC*: Ed è classificata a livello nazionale?

 

[00:04:15] Dott. Mario Ruja DC*: A livello nazionale, e gioca a livello internazionale nel circuito internazionale ITF. Ed è proprio ora ad Austin con Karen e il resto del gruppo Brady, come li chiamo io. Sai, sta lavorando sodo e attraverso tutto questo COVID tipo di disconnessione. Ora sta tornando in modalità fitness, quindi vuole ottimizzare. Vuole fare del suo meglio per recuperare il ritardo e andare avanti. E la domanda sull'alimentazione, una domanda su ciò di cui aveva bisogno. Avevo bisogno di una risposta specifica, non solo generale. Bene, penso che sia buono. Sai che il bene è buono e il meglio è il meglio. E il modo in cui lo consideriamo in quella conversazione sulle prestazioni sportive e sulla medicina genetica, nutrizionale e funzionale, è tipo, diventiamo davvero funzionali, cerchiamo di essere precisi invece di pallettoni. Sai, è come se potessi entrare e dire, sai, generalità. Ma in termini di questo, non ci sono molte informazioni là fuori per gli atleti. Ed è qui che la conversazione sta collegando la genetica e collegando i micronutrienti. È fenomenale perché, come hai detto, Alex, quando osserviamo i marcatori, i marcatori genetici, vediamo i punti di forza, i punti deboli e cosa è a rischio e cosa no. Il corpo è adattivo o è debole? Quindi dobbiamo affrontare i micronutrienti da supportare. Ricorda, ne abbiamo parlato per supportare quella debolezza in quel DNA, quel modello genetico con qualcosa che possiamo rafforzare. Voglio dire, non puoi andare a cambiare la tua genetica, ma sicuramente puoi aumentare ed essere specifico con i tuoi micronutrienti per cambiare quella piattaforma e rafforzarla e diminuire i fattori di rischio.

 

[00:06:24] Dott. Alex Jimenez DC*: È giusto dire ora che la tecnologia è tale da poter trovare i, non direi i punti deboli, ma le variabili che ci permettono di migliorare un atleta a livello genetico. Ora non possiamo alterare i geni. Non è quello che stiamo dicendo è che c'è un mondo di quelli che chiamano SNP o polimorfismi a singolo nucleotide in cui possiamo capire che c'è un insieme specifico di geni che non possono cambiare. Non possiamo cambiare come il colore degli occhi. Non possiamo fare quelli. Quelli sono molto codificati, giusto? Ma ci sono geni che possiamo influenzare attraverso la genomica neutra e la genetica neutra. Quindi quello che intendo con la mia genomica neutra è che la nutrizione altera e influenza il genoma a dinamiche più adattive o opportunistiche? Ora, non ti piacerebbe sapere quali geni hai che sono vulnerabili? Non vorrebbe sapere anche dov'è la sua vulnerabilità?

 

Il mio corpo sta ricevendo gli integratori giusti?

 

[00:07:18] Dott. Mario Ruja DC*: Cosa vorremmo sapere tutti? Voglio dire, che tu sia un atleta di alto livello o un amministratore delegato di alto livello, o sei solo una mamma e un papà di alto livello, questo va in giro da un torneo all'altro. Non puoi permetterti di avere una bassa energia che, quando abbiamo parlato dei marcatori, sai che la metilazione all'interno del corpo vogliamo sapere, stiamo elaborando o come stiamo facendo in termini di schema ossidativo dentro di noi? Abbiamo bisogno di quella spinta in più? Abbiamo bisogno di aumentare la tua conoscenza di quel modello disintossicato dall'assunzione di verde? O stiamo andando bene? Ed è qui che quando osserviamo i modelli dei marcatori genetici, possiamo vedere che siamo ben preparati o non siamo ben preparati. Pertanto, dobbiamo guardare i micronutrienti. Di nuovo, quegli indicatori per dire: “Stiamo soddisfacendo i nostri bisogni, sì o no? O stiamo solo generalizzando?" E direi che il 90% degli atleti e delle persone là fuori sta generalizzando. Dicono, beh, sai, prendere la vitamina C va bene e la vitamina D va bene e il selenio, sai, va bene. Ma ancora una volta, sei sul punto o stiamo solo indovinando adesso?

 

[00:08:36] Dott. Alex Jimenez DC*: Esattamente. Questa è la cosa quando siamo in quel negozio, e ci sono un sacco di ottimi centri nutrizionali, Mario, che sono là fuori, e stiamo guardando un muro di mille prodotti. Pazzo. Non sappiamo dove abbiamo buchi e non sappiamo dove ne abbiamo bisogno. Sai, ci sono alcune carenze. Hai le gengive sanguinanti; molto probabilmente, hai qualche problema di scorbuto o qualche tipo di problema. Quell'unità potrebbe aver bisogno di uno specialista, ma supponiamo che se guardiamo a cose come lo scorbuto, giusto? Bene, sappiamo che la gomma inizia a sanguinare. Beh, a volte non è così ovvio, giusto, che abbiamo bisogno di certe cose. Ci sono centinaia e migliaia di nutrienti là fuori. Una delle cose che li chiamiamo, li chiamiamo, sono i cofattori. Un cofattore è una cosa che consente a un enzima di funzionare correttamente. Quindi siamo una macchina di enzimi e cosa codifica quegli enzimi? Bene, la struttura del DNA. Poiché produce le proteine ​​che codificano quegli enzimi, quegli enzimi hanno fattori di codice come minerali come magnesio, ferro, potassio, selenio, come hai detto, e tutti i diversi componenti. Mentre osserviamo questo, questo buco che siamo, ci troviamo di fronte a un muro. Ci piacerebbe sapere esattamente dove sono i nostri buchi perché Bobby o il mio migliore amico dicono, sai, dovresti prendere proteine, proteine ​​del siero di latte, prendere ferro, prendere quello che potrebbe essere così, e siamo incostante. Quindi la tecnologia di oggi ci consente di vedere esattamente di cosa si tratta, dove abbiamo i buchi.

 

[00:10:00] Dott. Mario Ruja DC*: E questo punto che hai menzionato sui buchi, ancora una volta, la maggior parte dei fattori non sono così estremi come lo scorbuto, sai, le gengive sanguinanti. Non siamo, voglio dire, viviamo in una società in cui siamo perbacco, voglio dire, Alex, abbiamo tutti i cibi di cui abbiamo bisogno. Abbiamo troppo cibo. È pazzesco. Ancora una volta, i problemi di cui parliamo sono l'eccesso di cibo, non la fame, ok? Oppure stiamo mangiando troppo e stiamo ancora morendo di fame perché il modello nutrizionale è molto basso. Quindi questo è un fattore reale lì. Ma nel complesso, stiamo cercando e affrontando la componente di quali problemi subclinici, sai, non abbiamo i sintomi. Non abbiamo quei sintomi marcatori significativi. Ma abbiamo poca energia, ma abbiamo un modello di recupero basso. Ma abbiamo quel problema con il sonno, quella qualità del sonno. Quindi quelle non sono cose enormi, ma sono subcliniche che erodono la nostra salute e le nostre prestazioni. Ad esempio, a poco a poco, gli atleti non possono essere solo bravi. Devono essere la punta della punta della lancia. Hanno bisogno di recuperare rapidamente perché non hanno il tempo di indovinare il loro modello di prestazione. E vedo che non lo fanno.

 

[00:11:21] Dott. Alex Jimenez DC*: Sai, come hai detto, voglio dire, la maggior parte di questi atleti, quando vogliono, vogliono valutare il proprio corpo. Vogliono sapere dove si trova ogni debolezza. Sono come scienziati e topi di laboratorio per se stessi. Stanno spingendo i loro corpi all'estremo, dal mentale al fisico allo psicosociale. Tutto viene influenzato e mettilo a tutto gas. Ma vogliono sapere. Vogliono vedere dove si trova quel vantaggio in più. Sai cosa? Se potessi farti un po' meglio? Se ci fosse un piccolo buco, a cosa ammonterebbe? Questo ammonterà a un calo di altri due secondi nel giro di un po', un calo di un microsecondo? Il punto è che la tecnologia è lì, e abbiamo la capacità di fare queste cose per le persone, e le informazioni arrivano più velocemente di quanto possiamo immaginare. Abbiamo medici in tutto il mondo e scienziati in tutto il mondo che osservano il genoma umano e vedono questi problemi, in particolare gli SNP, che sono polimorfismi a singolo nucleotide che possono essere modificati o alterati o assistiti in modi dietetici. Andare avanti.

 

Composizione corporea

 

[00:12:21] Dott. Mario Ruja DC*: Te ne do uno: l'Inbody. Che ne dici di quello? Sì, è uno strumento proprio lì che è fondamentale per una conversazione con un atleta.

 

[00:12:31] Dott. Alex Jimenez DC*: L'Inbody è la composizione corporea.

 

[00:12:32] Dott. Mario Ruja DC*: Sì, il BMI. Lo stai guardando in termini di schema di idratazione; stai guardando in termini di tipo, sì, grasso corporeo, quell'intera conversazione che tutti vogliono sapere, sai, sono di nuovo in sovrappeso con il grasso della pancia. Abbiamo discusso sulla sindrome metabolica. Abbiamo parlato di fattori di rischio, trigliceridi alti, HDL molto basso, LDL alto. Voglio dire, quelli sono fattori di rischio che ti mettono in un modello in quella linea verso il diabete e quella linea verso le malattie cardiovascolari in quella linea di demenza. Ma quando parli di un atleta, non sono preoccupati per il diabete; sono preoccupati, sono pronto per il prossimo torneo? E farò il taglio andando alle Olimpiadi. Sì, voglio dire, non sono quello che vogliono fare in Inbody. Sono il micronutriente, la combinazione della nutrizione del genoma, quella conversazione sulla nutrizione genomica permette loro di onorare il loro lavoro. Perché te lo sto dicendo, Alex, e sai, questo qui, voglio dire, tutti ci stanno ascoltando, di nuovo, la conversazione che condivido con le persone è questa, perché ti stai allenando come un professionista quando non vuoi essere uno? Perché ti alleni come un professionista quando non mangi e hai i dati per supportare quell'allenamento di livello professionale? Cosa stai facendo? Se non lo fai, stai distruggendo il tuo corpo. Quindi, di nuovo, se lavori come professionista, significa che stai macinando. Voglio dire, stai spingendo il tuo corpo a mancare neuromuscolare. Inoltre, siamo chiropratici. Ci occupiamo di problemi infiammatori. Se lo stai facendo, lo stai sottolineando, ma non ti stai voltando per recuperare attraverso il lavoro chiropratico specifico per la micronutrizione. Allora lo dannerai; non ce la farai.

 

[00:14:26] Dott. Alex Jimenez DC*: Dimostreremo che siamo stati in grado di vedere molte volte le città riunirsi per sport specifici, come il wrestling. Il wrestling è uno di quei famigerati sport che sottopongono il corpo a enormi stress emotivi e fisici. Ma molte volte, ciò che accade è che gli individui devono perdere peso. Hai un ragazzo che è 160 sterline; ha una caduta di 130 libbre. Quindi quello che la città ha fatto per evitare queste cose è usare il peso specifico del corpo e determinare il peso molecolare dell'urina, giusto? Quindi possono dire, sei troppo concentrato, giusto? Quindi quello che fanno è che hanno tutti questi ragazzi in fila fino all'UTEP, e fanno un test di gravità specifica per determinare se sono in grado di perdere altro peso o quale peso possono perdere. Quindi qualcuno che ha circa 220 anni dice, sai una cosa? Puoi perdere fino a circa, sai, xyz libbre in base a questo test. E se violi questo, allora lo fai. Ma questo non è abbastanza. Vogliamo sapere cosa accadrà perché quando i bambini sono carichi e combattono contro un'altra persona che è altrettanto brava di un atleta, e sta spingendo il suo corpo, è allora che il corpo crolla. Il corpo può sopportare il carico, ma l'integrazione che la persona ha avuto, forse il suo calcio, è stata così esaurita che improvvisamente hai avuto questo ragazzo che aveva 100 ferite; le lesioni, il gomito si è spezzato e si è lussato. Questo è quello che vediamo. E ci chiediamo come ha fatto a schioccare il gomito perché il suo corpo è stato svuotato di questi integratori?

 

[00:15:59] Dott. Mario Ruja DC*: E Alex, allo stesso livello, stai parlando di uno contro uno come quel pugile, quei tre minuti intensi della tua vita all'altro livello, quando si tratta di tennis, sono tre ore di conversazione. Esattamente. Non ci sono sottotitoli lì. Non c'è coaching, nessun sub. Sei in quell'arena dei gladiatori. Quando vedo Mia giocare bene, voglio dire, è intenso. Voglio dire, ogni palla che ti arriva, ti arriva con potenza. Sta arrivando tipo, puoi prendere questo? È come se qualcuno combattesse attraverso una rete e la guardasse. Hai intenzione di smettere? Hai intenzione di inseguire questa palla? Hai intenzione di lasciarlo andare? Ed è qui che quel fattore definitivo di micronutrizione ottimale connesso alla conversazione di ciò di cui hai esattamente bisogno in termini di conversazione genomica consentirà a qualcuno di aumentare con un fattore di rischio ridotto di lesioni in cui sanno di potersi spingere di più e avere fiducia. Alex, ti sto dicendo che questa non è solo nutrizione; si tratta della sicurezza di sapere che ho ottenuto ciò di cui ho bisogno, e posso mettere in evidenza questa cosa, e reggerà. Non si piegherà.

 

[00:17:23] Dott. Alex Jimenez DC*: Sai cosa? Ho il piccolo Bobby. Vuole lottare, e vuole essere il più grande incubo è la mamma. Perché sai cosa? Sono quelli che desiderano che Bobby picchi l'altro Billy, giusto? E quando i loro figli vengono picchiati, vogliono provvedere a loro. E le mamme sono le migliori cuoche. Sono loro che si prendono cura di loro, giusto? Sono loro che si assicurano, e lo si poteva vedere. La pressione sul bambino è immensa quando i genitori stanno guardando, ea volte è incredibile guardare. Ma cosa possiamo regalare alle mamme? Cosa possiamo fare per i genitori per fornire loro una migliore comprensione di cosa sta succedendo? Te lo devo dire oggi con il test del DNA. Sai, tutto quello che devi fare è prendere il bambino al mattino, aprirgli la bocca, sai, fare un tampone, trascinare quella roba da un lato della sua guancia, mettere in una fiala, ed è fatto entro un paio di giorni. Possiamo dire se Bobby ha legamenti forti, se i livelli di micronutrienti di Bobby sono diversi per fornire al genitore un tipo migliore di una tabella di marcia o un dashboard per comprendere le informazioni che stanno interessando Bobby, per così dire, corretto?

 

[00:18:27] Dott. Mario Ruja DC*: Perché e questo è ciò che abbiamo fatto di strada. Questo è il 2020, ragazzi, e questo non è il 1975. Quello è l'anno in cui è arrivato Gatorade.

 

[00:18:42] Dott. Alex Jimenez DC*: Avanti; Ho la mia vasca. Ha un sacco di cose sul lato di esso. Avrò tutto ciò che assomigli a Buddha quando svilupperai il diabete con così tanto zucchero da quei frullati proteici.

 

Gli integratori giusti per i bambini

 

[00:18:52] Dott. Mario Ruja DC*: Abbiamo percorso una lunga strada, ma non possiamo semplicemente entrare e andare; oh, devi idratarti qui, bere questi elettroliti, Pedialyte e tutto il resto. Non è abbastanza. Voglio dire, va bene, ma è il 2020, piccola. Devi scalare e salire di livello, e non possiamo usare vecchi dati e vecchia strumentazione e diagnostica perché i bambini ora iniziano a tre anni, Alex. Tre anni. E te lo dico proprio ora alle tre, è incredibile. Quando hanno cinque e sei anni, voglio dire, ti sto dicendo che i bambini che vedo, sono già in squadre selezionate.

 

[00:19:33] Dott. Alex Jimenez DC*: Mario…

 

[00:19:34] Dott. Mario Ruja DC*: Hanno sei anni e fanno parte di una squadra selezionata.

 

[00:19:36] Dott. Alex Jimenez DC*: La cosa che determina se un bambino è pronto è la sua capacità di attenzione. Sì, devo dirtelo, puoi guardare questo. Devi vedere un bambino che ha tre anni e sei mesi e non sta prestando attenzione. Tre anni e otto mesi, all'improvviso, riesce a concentrarsi.

 

[00:19:50] Dott. Mario Ruja DC*: È acceso come un interruttore della luce.

 

[00:19:52] Dott. Alex Jimenez DC*: Davanti all'allenatore, giusto? E puoi dirlo perché vagano e non sono pronti. Quindi stiamo portando i bambini e li esponiamo a un sacco di esperienze. Quindi quello che dobbiamo fare è dare a mamme e papà la capacità di capire e gli atleti della NCAA e vedere come posso vedere cosa sta succedendo nel mio flusso sanguigno? Non un CBC, perché il CBC è per cose di base, come un globulo rosso, globuli bianchi. Possiamo fare le cose. Il pannello metabolico ci dice una cosa generica, ma ora conosciamo informazioni più approfondite sulla suscettibilità dei marcatori genici e lo vediamo nel test. E questi rapporti ci dicono esattamente di cosa si tratta e come riguarda ora e la progressione.

 

[00:20:37] Dott. Mario Ruja DC*: Quindi è qui che amo. È qui che amo tutto ciò che nel mondo della performance è pre e post. Quindi, quando sei un velocista, ti cronometrano. È tempo elettronico; quando sei un wrestler, ti guardano. Sai qual è il tuo rapporto di vincita? Qual è la tua percentuale? Qualsiasi cosa, sono tutti dati. È guidato dai dati. Come un giocatore di tennis, un giocatore di calcio, ti seguiranno. I computer tracceranno quanto è forte? Quanto è veloce il tuo servizio? Sono 100 miglia all'ora? Voglio dire, è pazzesco. Quindi ora, se hai quei dati, Alex, perché non abbiamo le stesse informazioni per il componente più critico, che è quella biochimica, quella micro nutrizionale, il fondamento delle prestazioni è ciò che accade dentro di noi, non ciò che accade fuori. Ed è qui che le persone si confondono. Pensano: "Beh, mio ​​figlio lavora quattro ore al giorno e ha un allenatore privato. Tutto quanto." La mia domanda è che va bene, ma stai mettendo a rischio quel ragazzo se non stai integrando sul punto, diciamo precisamente quando si tratta dei bisogni speciali di quel bambino o di quell'atleta, perché se non lo facciamo, Alex , non stiamo onorando il viaggio e la battaglia, quel guerriero, non lo stiamo. Li stiamo mettendo a rischio. E poi, all'improvviso, sai cosa, due o tre mesi prima di un torneo, BAM! Tirato un tendine del ginocchio. Oh, sai cosa? Si sono stancati o all'improvviso hanno dovuto ritirarsi da un torneo. Vedete, vedo giocatori di tennis che fanno tutto questo. E perché? Oh, sono disidratati. Beh, non dovresti mai avere quel problema. Prima di entrare esattamente dove ti trovi, dovresti già sapere cosa stai facendo. E adoro la combinazione e una piattaforma che abbiamo per tutti i nostri pazienti perché, entro due o tre mesi, possiamo mostrare pre e post, vero?

 

[00:22:39] Dott. Alex Jimenez DC*: Possiamo mostrare la composizione corporea ai sistemi Inbody e agli incredibili sistemi che usiamo. Questi DEXAS, possiamo fare l'analisi del grasso corporeo. Possiamo fare molte cose. Ma quando si tratta di predisposizioni e di ciò che è unico per gli individui, scendiamo al livello molecolare e possiamo scendere al livello dei geni e capire quali sono le suscettibilità. Possiamo andare avanti una volta che abbiamo i geni. Possiamo anche capire il livello di micronutrienti di ogni individuo. Allora cosa mi riguarda? Potrei avere più magnesio di te, e l'altro bambino potrebbe aver esaurito il magnesio o il calcio o il selenio o le sue proteine ​​o gli amminoacidi o essere colpito. Forse ha un problema digestivo. Forse ha un'intolleranza al lattosio. Dobbiamo essere in grado di capire queste cose che ci riguardano.

 

[00:23:29] Dott. Mario Ruja DC*: Non possiamo indovinare. E la linea di fondo è che non ce n'è bisogno. Tutti hanno quella bellissima conversazione, Alex, su "Oh, sai una cosa? Mi sento bene". Quando lo sento, rabbrividisco, vado e mi sento bene. Quindi intendi dirmi che stai mettendo la tua salute la cosa più preziosa che hai e le tue prestazioni basate su una sensazione del tipo, wow, ciò significa che i tuoi recettori delle urine e le curve della tolleranza al dolore stanno dettando la tua salute. È pericoloso. Questo è completamente pericoloso. E inoltre, clinicamente, non sei in grado di sentire la tua carenza in termini di vitamina D, la tua carenza in termini di selenio, la tua carenza di vitamina A, E. Voglio dire, tutti questi indicatori, non puoi sentirli .

 

[00:24:21] Dott. Alex Jimenez DC*: Dobbiamo iniziare a presentare alle persone là fuori, le informazioni, è là fuori perché quello che vogliamo far sapere alla gente è che stiamo andando in profondità. Stiamo scendendo a queste suscettibilità geniche, la comprensione del gene come è oggi; ciò che abbiamo imparato è così potente che consente ai genitori di comprendere molto di più i problemi relativi a un atleta. Non solo, ma i genitori vogliono sapere qual è la mia suscettibilità? Ho un rischio di artrite ossea? Abbiamo problemi con lo stress ossidativo? Perché sono sempre infiammato tutto il tempo, giusto? Beh, che tu ci creda o no, se hai i geni per, diciamo che hai il gene che ti fa mangiare molto, beh, probabilmente ingrasserai. Puoi alzare le mani di 10000 persone che hanno lo stesso marcatore genetico e noterai che i loro BIA e BMI sono molto lontani perché è la suscettibilità a questo ora. Possono cambiarlo? Assolutamente. È di questo che stiamo parlando. Si tratta di comprendere la capacità di adattare e modificare il nostro stile di vita per le predisposizioni che possiamo avere.

 

[00:25:26] Dott. Mario Ruja DC*:, questo è meraviglioso. E lo vedo abbastanza spesso in termini di conversazione sulla perdita di peso, sai, e loro dicono: "Oh, ho fatto questo programma e funziona alla grande". E poi hai altre 20 persone che fanno lo stesso programma, e non funziona nemmeno, ed è quasi come un incostante. Quindi le persone stanno diventando disilluse. Stanno mettendo i loro corpi in questa incredibile corsa sulle montagne russe, che è la cosa peggiore che potresti fare. Sai, stanno facendo queste cose inutili, ma non possono sostenerlo perché perché? Alla fine della giornata, non è chi sei. Non era per te.

 

[00:26:05] Dott. Alex Jimenez DC*: Potrebbe essere necessario un diverso tipo di dieta.

 

[00:26:06] Dott. Mario Ruja DC*: Sì. E così noi, ancora una volta, la nostra conversazione di oggi è molto generale. Stiamo avviando questa piattaforma insieme perché dobbiamo educare la nostra comunità e condividere le ultime novità in fatto di tecnologia e scienza che rispondono alle esigenze.

 

[00:26:26] Dott. Alex Jimenez DC*: Medicina personalizzata, Mario. Non è generale; è una salute personalizzata e un fitness personalizzato. Capiamo che non dobbiamo indovinare se una dieta è migliore per noi, come una dieta a basso contenuto calorico e ricca di grassi o un cibo in stile mediterraneo o una dieta ricca di proteine. Non saremo in grado di vedere che questi scienziati stanno mettendo insieme informazioni dalle informazioni che raccogliamo e compiliamo continuamente. È qui, e basta un tampone, o il sangue scorre via. È pazzesco. Sai cosa? E questa informazione, ovviamente, fammi ricordare prima che inizi. Il mio piccolo disclaimer arriva. Questo non è per il trattamento. Per favore, non prendere nulla; stiamo prendendo questo per il trattamento o la diagnosi. Devi parlare con i tuoi dottori, e i tuoi dottori devono dirti esattamente cosa c'è lassù e cosa è appropriato per ogni individuo che integriamo.

 

[00:27:18] Dott. Mario Ruja DC*: Il punto è che ci integriamo con tutti gli operatori sanitari e i medici. Siamo qui per supportare e promuovere il benessere funzionale. OK. E come hai detto, non siamo qui per curare queste malattie. Siamo qui per ottimizzare di nuovo quando gli atleti entrano e vogliono essere migliori. Vogliono diventare più sani e aiutare il tasso di recupero.

 

Lo stress può invecchiare più velocemente?

 

[00:27:46] Dott. Alex Jimenez DC*: Sai, è così. Sapete qual è la linea di fondo è? Il test c'è. Possiamo vedere che Billy non ha mangiato bene. OK, Billy non ha mangiato bene. Posso dirti che mangia di tutto, ma non ha avuto questo livello di proteine. Guarda il suo esaurimento proteico. Quindi vi presenteremo alcuni degli studi qui fuori perché sono informazioni, anche se sono un po' complesse. Ma vogliamo renderlo semplice. E una delle cose di cui stavamo parlando qui è il test dei micronutrienti che stavamo fornendo qui. Ora vi presento ragazzi per vedere un po' qui. E quello che usiamo nel nostro ufficio quando una persona entra e dice, voglio conoscere il mio corpo. Vi presentiamo questa valutazione dei micronutrienti per capire cosa sta succedendo. Ora, questo era, diciamo, era solo un campione per me, ma ti dice dove si trova l'individuo. Vogliamo essere in grado di livellare il livello di antiossidanti. Ora lo sanno tutti, beh, non tutti. Ma ora capiamo che se i nostri geni sono ottimali e il nostro cibo è ottimale, ma viviamo in uno stato di stress ossidativo...

 

[00:28:45] Dott. Mario Ruja DC*: esattamente

 

[00:28:46] Dott. Alex Jimenez DC*: I nostri geni non funzioneranno. Quindi è importante capire qual è il problema.

 

[00:28:51] Dott. Mario Ruja DC*: È ruggine. Voglio dire, quando guardi questo e vedo due marcatori, vedo quello per l'ossidativo, e poi l'altro è il sistema immunitario. Sì giusto? Quindi, di nuovo, sono correlati tra loro, ma sono diversi. Quindi l'ossidante di cui parlo è come se il tuo sistema si stesse arrugginendo. Sì, è ossidazione. Vedi le mele che diventano marroni. Vedi i metalli arrugginire. Quindi dentro, vuoi essere assolutamente al tuo meglio, che è nel verde in quel tasso funzionale dal 75 al 100 percento. Ciò significa che puoi gestire la follia del mondo domani, sai?

 

[00:29:31] Dott. Alex Jimenez DC*: Sì, possiamo guardare allo stress del corpo umano, Mario. Quello che possiamo vedere in realtà cosa sta succedendo, e mentre continuo con questo tipo di presentazione qui, possiamo vedere cos'è questo individuo e qual è la sua effettiva età della funzione immunitaria. Quindi molte persone vogliono sapere queste cose. Voglio dire, voglio sapere dove mi trovo in termini di dinamica del corpo, giusto? Quindi, quando lo guardo, posso vedere esattamente dove mi sdraio, e la mia età è 52 anni. OK. In questa situazione, ok, ora che guardiamo in basso, vogliamo sapere.

 

[00:30:02] Dott. Mario Ruja DC*: Aspettare. Diventiamo reali. Quindi intendi dirmi che possiamo ringiovanire attraverso questo incredibile sistema? È questo che mi stai dicendo?

 

[00:30:14] Dott. Alex Jimenez DC*: Ti dice se stai invecchiando più velocemente, ok, come ti sembra, Mario? Quindi, se riesci a rallentare, se sei in quella top 100, il verde, sembrerai un uomo di 47 anni quando ne avrai 55. Giusto? Quindi dalla struttura, dalla funzione immunitaria e dallo stress ossidativo nel corpo, ciò che accadrà è che saremo in grado di vedere esattamente dove siamo in termini del nostro corpo.

 

[00:30:37] Dott. Mario Ruja DC*: Quindi è corretto? Sì. Quindi potremmo essere il nostro certificato di nascita potrebbe dire 65, ma i nostri indicatori metabolici funzionali possono dire che hai 50 anni.

 

[00:30:51] Dott. Alex Jimenez DC*: Sì. Lascia che sia molto semplice, ok? Le persone spesso comprendono lo stress ossidativo; sì, si sente parlare di antiossidanti e specie reattive dell'ossigeno. Fammelo semplificare, ok, siamo una cellula. Io e te stiamo mangiando in famiglia proprio dove ci stiamo divertendo. Siamo cellule normali. Siamo felici e operiamo dove tutto è appropriato. All'improvviso, c'è una signora dall'aspetto selvaggio. Ha lame e coltelli, ed è unta, ed è viscida, e si accende. Colpisce il tavolo, boom, e se ne va. Sai, ci sconvolgerà, vero? Sarà, chiamiamola un ossidante, ok? È chiamata una specie reattiva dell'ossigeno. Ora, se abbiamo due di quelli che girano per il ristorante, la terremo d'occhio, giusto? All'improvviso arriva un giocatore di football e la porta fuori. Boom la mette fuori combattimento, giusto? In quella situazione, questa donna unta e viscida dall'aspetto di un'arma, giusto, è spaventosa. Quello era un antiossidante. Quella era la vitamina C che l'ha spazzata via, giusto? C'è un equilibrio tra ossidanti e antiossidanti nel corpo. Hanno scopi diversi, giusto? Dobbiamo avere antiossidanti e dobbiamo avere ossidanti affinché il nostro corpo funzioni. Ma se hai 800 di quelle donne come gli zombi all'improvviso.

 

[00:32:02] Dott. Mario Ruja DC*:Li vedevo come zombie.

 

[00:32:07] Dott. Alex Jimenez DC*: È. Sai cosa vorrai. Dove sono i calciatori? Dove sono gli antiossidanti, giusto? Portali fuori. Entrano i calciatori, ma sono troppi, no? Qualsiasi cosa tu ed io facciamo in una conversazione potrebbe essere cellule sane, e stiamo avendo questa conversazione a tavola. Siamo completamente sconvolti. Non possiamo funzionare in un ambiente di stress ossidativo. No. Quindi, in pratica, potremmo avere tutti gli integratori, e potremmo avere tutti i nutrienti, e potremmo avere la genetica adeguata. Ma se siamo in uno stato ossidativo, giusto, un livello elevato, non invecchieremo. Non sarà una notte confortevole e non ci riprenderemo.

 

[00:32:46] Dott. Mario Ruja DC*: Saremo a un fattore di rischio più elevato per gli infortuni. Esattamente. E l'altra cosa è che abbiamo anche il fattore di rischio per cui invecchieremo più velocemente di quanto dovremmo.

 

[00:33:04] Dott. Alex Jimenez DC*: Quella notte sarebbe dura se ci fossero un centinaio di quelle persone in giro. Quindi abbiamo bisogno di conoscere lo stato dell'equilibrio nella vita, gli antiossidanti che vediamo e tutti gli alimenti antiossidanti come A, C, E. Questo è ciò che fa questo test. Ti mostra il livello di ossidanti nel corpo.

 

[00:33:19] Dott. Mario Ruja DC*: Ehi, Alex, lascia che ti chieda questo. Tutti amano allenarsi. Quando ti alleni, aumenta o diminuisce lo stress ossidativo? Per favore dimmelo, perché voglio saperlo.

 

[00:33:30] Dott. Alex Jimenez DC*: Aumenta il tuo stato ossidativo.

 

[00:33:31] Dott. Mario Ruja DC*: No, smettila.

 

[00:33:32] Dott. Alex Jimenez DC*: Lo fa perché stai scomponendo il corpo. Tuttavia, il corpo risponde. E se siamo sani, Mario, giusto? In questo senso, il nostro corpo deve prima rompersi e deve ripararsi. OK? Vogliamo avere antiossidanti perché ci aiuta a superare il processo. Parte della guarigione e parte dell'infiammazione è l'equilibrio ossidativo. Quindi, in sostanza, quando ti alleni troppo o corri duro, puoi bruciare troppo il bilanciere, e queste sono le cose che io e te dobbiamo guardare, e questo è l'equilibrio.

 

[00:34:08] Dott. Mario Ruja DC*: Ora questo è come il paradosso, giusto? Sai cosa, se lavori troppo, diventerai favoloso. Ma sai cosa? Stai davvero crollando. E se non ti alleni, ecco il tuo cardio. Ci sono altri fattori di rischio. Quindi è qui che è così fondamentale che abbiamo bisogno di bilanciare e sapere esattamente ciò di cui ogni persona ha bisogno per essere al meglio. E non possiamo indovinare; non puoi prendere gli stessi integratori che ho io e viceversa.

 

I giusti cofattori per il tuo corpo

 

[00:34:41] Dott. Alex Jimenez DC*: io posso, noi possiamo. Ma per me, potrei non essere uno spreco di denaro, o forse stiamo solo perdendo l'intero processo. Quindi in tutta questa dinamica qui, solo guardando questo test, Mario, usandolo solo in questa particolare valutazione, vogliamo vedere anche su cosa stanno lavorando i nostri cofattori. Abbiamo parlato di proteine; abbiamo parlato di genetica. Abbiamo parlato delle cose che fanno funzionare questi enzimi, delle funzioni del nostro corpo e degli enzimi puri in questo particolare modello che vedete quali sono i cofattori e i metaboliti. Bene, vedi i livelli di aminoacidi e dove sono nel tuo corpo. Se sei un atleta estremo, vuoi sapere cosa sono queste cose.

 

[00:35:14] Dott. Mario Ruja DC*: Oh sì, voglio dire, guarda quello. Quegli amminoacidi. Quelli sono critici.

 

[00:35:20] Dott. Alex Jimenez DC*: Pensi Mario?

 

[00:35:21] Dott. Mario Ruja DC*: Sì, voglio dire, è come ogni atleta che conosco, sono tipo, Ehi, devo prendere i miei aminoacidi. La mia domanda è, stai prendendo quelli giusti al giusto livello? O lo sai, e stanno indovinando. Il novanta percento delle persone presume che tu stia guardando agli antiossidanti. Guarda quello. Quella è la bestia proprio lì, il glutatione. È come il nonno degli antiossidanti proprio lì. E tu vuoi sapere è, sono quei giocatori di football, quei linebacker che schiacceranno quegli zombi, sai? E ancora, vitamina E, CoQ10. Tutti parlano di CoQ10 e di salute del cuore.

 

[00:36:00] Dott. Alex Jimenez DC*: Coenzima Q, esatto. Molte persone assumono farmaci cardiaci appositamente per abbassare il colesterolo.

 

[00:36:10] Dott. Mario Ruja DC*: Cosa fa il CoQ10, Alex? Voglio farti iniziare.

 

[00:36:15] Dott. Alex Jimenez DC*: Perché sai cosa? Molta documentazione è uscita presto quando hanno fatto molti di questi farmaci. Sì, sapevano che dovevano farla finita e metterci il coenzima Q. Lo sapevano e l'hanno brevettato perché sapevano di averlo. Perché se non si somministra il coenzima Q correttamente, si hanno stati infiammatori e neuropatie. Ma queste persone hanno dei problemi, e ora stanno iniziando a capire. Ecco perché vedi tutte le pubblicità con i coenzimi. Ma il punto è che dobbiamo sapere dove è il nostro stato attuale. Quindi, quando comprendiamo queste cose, possiamo guardare i test. E possiamo osservarne le dinamiche. Non vorresti sapere quali antiossidanti? È così chiaro.

 

[00:36:52] Dott. Mario Ruja DC*: Adoro questo. Voglio dire, guarda quello. Sai cosa? È rosso, verde, nero e basta. Voglio dire, puoi vederlo subito. Questa è la tua tavola. Questo è il tuo centro di comando. Sai, adoro il centro di comando. È come se tutto fosse lì.

 

[00:37:10] Dott. Alex Jimenez DC*: Conosco Mario, sai, con quegli atleti vogliono essere ai massimi livelli. Sì, sembra che questa persona stia fluttuando da qualche parte nel mezzo, ma vogliono arrivare al 100%, giusto?

 

[00:37:19] Dott. Mario Ruja DC*: Alex, sono in panchina.

 

[00:37:23] Dott. Alex Jimenez DC*: Sì. E quando sono molto stressati, chissà cosa? Ora, questi test sono semplici da fare. Non sono complessi da inserire. Fai un test di laboratorio a volte sono test delle urine, qualcosa che possiamo fare.

 

[00:37:33] Dott. Mario Ruja DC*: E possiamo farlo nei nostri uffici in pochi minuti, precisamente in pochi minuti. Pazzo.

 

[00:37:38] Dott. Alex Jimenez DC*: È pazzesco.

 

[00:37:40] Dott. Mario Ruja DC*: Ecco perché è così semplice. È come se la mia domanda fosse, di che colore è l'autobus rosso? Non lo so. È una domanda trabocchetto.

 

Quali integratori sono giusti per te?

 

[00:37:50] Dott. Alex Jimenez DC*: Bene, tornando al nostro argomento oggi c'era la medicina personalizzata e il benessere personalizzato e il fitness personalizzato. I medici di tutto il paese stanno iniziando a capire che non possono semplicemente dire, OK, sei incinta. Ecco una pillola di acido folico. OK, ecco alcuni nutrienti, anche se ogni medico deve prendersi cura dei propri clienti. Sono quelli che stanno facendo questo. Ma le persone hanno la capacità di capire; dove sono gli altri buchi? Non vorresti assicurarti di avere il selenio adatto?

 

[00:38:17] Dott. Mario Ruja DC*: Prima di avere i sintomi. Questa è la cosa, ed è per questo che non stiamo trattando. Non stiamo dicendo che problemi, problemi di diagnosi, cosa stai facendo per ottimizzare e ridurre i tuoi fattori di rischio?

 

[00:38:35] Dott. Alex Jimenez DC*: C'è anche il problema della longevità, perché voglio dire, il problema della longevità è se fornisci al tuo corpo i giusti substrati, i giusti cofattori, la giusta nutrizione. Il tuo corpo ha la possibilità di arrivare a più di 100 anni e funzionare davvero. E se hai una vita esaurita, beh, stai bruciando il motore, quindi il corpo inizia ad avere problemi, sai, quindi se guardiamo a questo genere di cose...

 

[00:39:00] Dott. Mario Ruja DC*: Puoi tornare ai nostri due marcatori? Guarda che sistema immunitario.

 

[00:39:12] Dott. Alex Jimenez DC*: Sì, c'è un motivo se si fermano qui a 100, perché l'idea è questa. L'idea è di farti vivere 100 Centennial. Quindi se possiamo farlo, se sei una persona che ha, diciamo, 38 anni, e sei nel bel mezzo della tua vita, e diciamo che sei un uomo d'affari e sei un drogato per gli affari . Sei un drogato per l'imprenditorialità. Vuoi strozzarti contro il mondo. Non vuoi una specie di debolezza di Nicholas il verme, per così dire, che ti porti fuori dalla tua corsa di calcio nella vita. Perché altrimenti puoi inciampare nelle cose. E ciò che vogliamo essere in grado di fornire alle persone tramite nutrizionisti che hanno registrato dietologi ai medici attraverso le informazioni disponibili per integrare meglio le vostre vite. E non si tratta solo del piccolo Bobby; riguarda me, riguarda te. Riguarda i nostri pazienti. Riguarda ognuno di loro che vuole vivere una migliore qualità della vita. Perché se c'è un impoverimento in certe cose, non è ora. Ma in futuro, potresti avere una suscettibilità che farà emergere malattie. Ed è qui che stanno queste suscettibilità. Possiamo portarlo al livello successivo perché possiamo vedere cosa sta succedendo. In termini di questo, andrò avanti e riporterò questo qui in modo che possiate vedere cosa stiamo guardando. Puoi vedere che il complesso B è che ora abbiamo un sacco di complessi B, e abbiamo gente che manda messaggi da tutte le parti qui, e io sono pieno di messaggi.

 

[00:40:42] Dott. Mario Ruja DC*: Il tuo stress ossidativo sta aumentando, Alex.

 

[00:40:45] Dott. Alex Jimenez DC*: È pazzesco che siamo qui da un'ora, quindi vogliamo essere in grado di fornire informazioni per voi ragazzi col passare del tempo. Voglio passare attraverso questo e parlare dei singoli antiossidanti ora; quelli sono i tuoi giocatori di football, amico, quelli sono quelli che fanno fuori quelle persone. Rendendo la tua vita molto migliore, vero, Mario. Questo è il tipo di cose che guardiamo. Conosci il tuo glutatione sulle ginocchia. Il tuo coenzima Q selenio è il metabolismo dei carboidrati della tua vitamina E.

 

[00:41:10] Dott. Mario Ruja DC*: Guarda quella, voglio dire, l'interazione tra glucosio e insulina chiamata energia. L'ultima volta che ho controllato si chiamava turbo.

 

[00:41:21] Dott. Alex Jimenez DC*: Dobbiamo ascoltare; abbiamo un sacco di bravi dottori. Abbiamo come il dottor Castro là fuori. Abbiamo tutti i grandi dottori là fuori che stanno investendo.

 

[00:41:30] Dott. Mario Ruja DC*: Voglio dire, finiremo nei guai.

 

[00:41:32] Dott. Alex Jimenez DC*: Va bene. Facebook ci metterà KO.

 

[00:41:41] Dott. Mario Ruja DC*: Metterà un limite di tempo su questo.

 

[00:41:43] Dott. Alex Jimenez DC*: Penso che siano le nostre opinioni. Ma la linea di fondo è rimanere sintonizzati. Stavano arrivando. Questo non può coprire tutto. Ehi, Mario, quando andavo a scuola eravamo terrorizzati da questa macchina chiamata ciclo psicopatico.

 

[00:41:58] Dott. Mario Ruja DC*:Quanti ATP, Alex?

 

[00:42:00] Dott. Alex Jimenez DC*: Voglio dire, quante miglia? È glicolisi o aerobica o anaerobica, giusto? Quindi, quando iniziamo a guardarlo, iniziamo a vedere come quei coenzimi e quelle vitamine giocano un ruolo nel nostro metabolismo energetico, giusto? Quindi, in questo individuo, c'erano alcuni depauperamenti. Puoi vedere dove entra in gioco il giallo. Influenza l'intero processo metabolico, la produzione di energia. Quindi la persona è sempre stanca. Beh, in un certo senso capiamo le dinamiche di quello che sta succedendo. Quindi questa è un'informazione fondamentale mentre io e te guardiamo questo, giusto? Possiamo vedere cosa possiamo offrire? Possiamo fornire informazioni per cambiare il modo in cui il corpo funziona meglio in modo dinamico? Quindi questo è pazzesco. Quindi, in termini di questo, possiamo andare avanti all'infinito, ragazzi. Quindi quello che faremo è che probabilmente torneremo perché è solo divertente. Credi? Sì, penso che torneremo a quello che dobbiamo cambiare il modo in cui El Paso è e non solo per la nostra comunità, ma anche per quelle mamme che vogliono sapere qual è il meglio per i loro familiari. Cosa possiamo offrire? La tecnologia no. Non permetteremo a noi stessi di El Paso di essere mai definiti la città più grassa e sudata degli Stati Uniti. Abbiamo un talento incredibile qui fuori che può davvero insegnarci cosa sta succedendo. Quindi so che l'hai visto, giusto? Sì.

 

[00:43:18] Dott. Mario Ruja DC*: Assolutamente. E quello che posso dire è questo Alex? Riguarda le massime prestazioni e le massime capacità. Inoltre, ottenere il modello nutrizionale genomico personalizzato corretto e specifico per ogni individuo è il punto di svolta. Questo è il punto di svolta dalla longevità alle prestazioni e semplicemente essere felici e vivere la vita che eri destinato a vivere.

 

Conclusione

 

[00:43:51] Dott. Alex Jimenez DC*: Mario, posso dire che quando guardiamo queste cose, ci entusiasma, come puoi vedere, ma colpisce tutti i nostri pazienti. Le persone arrivano tutte esauste, stanche, dolorose, infiammate ea volte abbiamo bisogno di scoprire di cosa si tratta. E nel nostro ambito, abbiamo il compito di essere responsabili e capire dove questo si basa e dove si trova nei problemi dei nostri pazienti. Perché quello che stiamo facendo, se aiutiamo la loro struttura, il sistema muscolo-scheletrico, neurologico, il loro sistema mentale attraverso una dieta adeguata e la comprensione attraverso l'esercizio, possiamo cambiare la vita delle persone e vogliono essere in grado di realizzare le loro vite e godersi il loro vive come dovrebbe essere. Quindi c'è molto da dire. Quindi torneremo la prossima settimana o questa settimana. Continueremo questo argomento sulla medicina personalizzata, il benessere personalizzato e il fitness personalizzato perché lavorare con molti medici attraverso la salute e la medicina integrativa ci consente di far parte di una squadra. Abbiamo medici gastrointestinali, sai, cardiologi. C'è una ragione per cui lavoriamo insieme come una squadra perché portiamo tutti un diverso livello scientifico. Nessuna squadra è completa senza un nefrologo e quella persona scoprirà con precisione le implicazioni di tutte le cose che facciamo. Quindi quella persona è molto importante nelle dinamiche del benessere integrativo. Quindi, per essere in grado di essere il miglior tipo di fornitori, dobbiamo esporre e raccontare alla gente cosa c'è là fuori perché molte persone non lo sanno. E quello che dobbiamo fare è portarlo a loro e lasciare che le carte mentiscano e insegnare loro che dovevano dire ai loro dottori: "Ehi, dottore, ho bisogno che tu mi parli della mia salute e si sieda. Spiegami i miei laboratori." E se non lo fanno, beh, sai cosa? Digli che devi farlo. E se non lo fai, beh, è ​​tempo di trovare un nuovo dottore. OK, è così semplice perché la tecnologia dell'informazione di oggi è tale che i nostri medici non possono trascurare la nutrizione. Non possono trascurare il benessere. Non possono trascurare l'integrazione di tutte le scienze messe insieme per rendere le persone sane. Questa è una delle cose più importanti che dobbiamo fare. È un mandato. È nostra responsabilità, e lo faremo, e lo metteremo al tappeto. Quindi, Mario, è stata una benedizione oggi, e continueremo a farlo nei prossimi due giorni, e continueremo a martellare e dare alle persone le intuizioni su cosa possono fare in termini di scienza. Questo è un canale di Health Voice 360, quindi parleremo di molte cose diverse e porteremo molti altri talenti. Grazie ragazzi. E hai qualcos'altro, Mario?

 

[00:46:11] Dott. Mario Ruja DC*: Ci sto.

 

[00:46:12] Dott. Alex Jimenez DC*:Va bene, fratello, a presto. Ti amo, uomo. Ciao.

 

Disclaimer

Uno sguardo più approfondito sulla sindrome metabolica | El Paso, Texas (2021)

Uno sguardo più approfondito sulla sindrome metabolica | El Paso, Texas (2021)

Nel podcast di oggi, il dottor Alex Jimenez, l'allenatore della salute Kenna Vaughn, il caporedattore Astrid Ornelas discutono della sindrome metabolica da un punto di vista diverso e di diversi nutraceutici per combattere l'infiammazione.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: Benvenuti, ragazzi, benvenuti nel podcast del Dr. Jimenez e l'equipaggio. Stiamo discutendo della sindrome metabolica di oggi, e la discuteremo da un punto di vista diverso. Ti daremo ottimi consigli utili che possono avere un senso e sono facilmente realizzabili a casa. La sindrome metabolica è un concetto molto vasto. Contiene cinque problemi principali. Ha glicemia alta, ha misurazioni del grasso della pancia, ha trigliceridi, ha problemi di HDL e ha praticamente un intero conglomerato di dinamiche che devono essere misurate nell'intero motivo per cui discutiamo della sindrome metabolica perché colpisce molto la nostra comunità tanto. Quindi, discuteremo di questi problemi particolari e di come possiamo risolverli. E darti la possibilità di adattare il tuo stile di vita in modo da non avere. È uno dei disturbi più importanti che affliggono la medicina moderna oggi, figuriamoci una volta che l'abbiamo capito. Ovunque tu vada, vedrai molte persone con la sindrome metabolica. Ed è parte di una società, ed è qualcosa che si vede tanto in Europa. Ma in America, poiché abbiamo molti cibi e i nostri piatti sono generalmente più grandi, abbiamo la capacità di adattare il nostro corpo in modo diverso solo per ciò che mangiamo. Nessun disturbo cambierà così rapidamente e velocemente come un buon meccanismo e un buon protocollo per aiutarti con i disordini metabolici e la sindrome metabolica. Detto questo, oggi abbiamo un gruppo di individui. Abbiamo Astrid Ornelas e Kenna Vaughn, che discuteranno e aggiungeranno informazioni per aiutarci durante il processo. Ora, Kenna Vaughn è il nostro allenatore della salute. È lei che lavora nel nostro ufficio; quando sono un medico che pratica la medicina fisica e quando lavoro con le persone uno contro uno, abbiamo altre persone che lavorano con problemi dietetici e bisogni dietetici. La mia squadra qui è molto, molto brava. Abbiamo anche il nostro miglior ricercatore clinico e l'individuo che cura gran parte della nostra tecnologia ed è all'avanguardia in ciò che facciamo e nelle nostre scienze. È la sig. Ornella. Sig.ra. Ornelas o Astrid, come la chiamiamo noi, è un ghetto con la conoscenza. Diventa cattiva con la scienza. Ed è davvero, davvero dove siamo. Oggi viviamo in un mondo in cui la ricerca sta arrivando e sputando fuori dall'NCBI, che è il repository o PubMed, che le persone possono vedere che usiamo queste informazioni e usiamo ciò che funziona e cosa lo fa. Non tutte le informazioni sono accurate in PubMed perché hai diversi punti di vista, ma è quasi come un dito sul polso quando abbiamo il dito dentro. Possiamo vedere le cose che lo influenzano. Con determinate parole chiave e determinati avvisi, riceviamo notifiche di modifiche per, ad esempio, problemi di zucchero nella dieta o problemi di trigliceridi con problemi di grasso, qualsiasi cosa riguardante i disturbi metabolici. Possiamo creare un protocollo di trattamento che è adattato dal vivo da medici, ricercatori e dottori di ricerca di tutto il mondo quasi istantaneamente, letteralmente anche prima che vengano pubblicati. Ad esempio, oggi è il primo febbraio. Non lo è, ma otterremo risultati e studi presentati dal National Journal of Cardiology che usciranno a marzo se ciò avrà senso. Quindi quell'informazione è appena uscita dalla stampa, e Astrid ci aiuta a capire queste cose e vede: "Ehi, sai, abbiamo trovato qualcosa di veramente interessante e qualcosa per aiutare i nostri pazienti" e porta N uguale a uno, che è paziente- dottore uguale a uno. Un paziente e un terapeuta sono uguali a quello che non facciamo protocolli specifici per tutti in generale. Facciamo protocolli specifici per ogni persona durante il processo. Quindi, mentre lo facciamo, il viaggio per comprendere la sindrome metabolica è molto dinamico e molto profondo. Possiamo iniziare dal guardare qualcuno alle analisi del sangue, fino ai cambiamenti nella dieta, ai cambiamenti metabolici, fino all'attività cellulare che sta lavorando attivamente. Misuriamo i problemi con BIA e BMI, cosa che abbiamo fatto con i podcast precedenti. Ma possiamo anche entrare nel livello, nella genomica e nel cambiamento dei cromosomi e dei telomeri nei cromosomi, che possiamo influenzare con la nostra dieta. OK. Tutte le strade portano alle diete. E quello che dico in un modo strano, tutte le strade portano a frullati, ok, frullati. Perché quando guardiamo ai frullati, osserviamo i componenti dei frullati e troviamo dinamiche che sono capacità di cambiare ora. Quello che cerco è quando cerco trattamenti, guardo cose che migliorano la vita delle persone, e come possiamo farlo? E per tutte quelle madri, capiscono che potrebbero non rendersi conto che lo fanno, ma una mamma non si sveglia dicendo, darò da mangiare a mio figlio. No, sta facendo un lavaggio mentale per portare l'intera cucina perché vuole infondere la migliore nutrizione per il loro bambino e offrire il loro miglior tipo di opzioni per il loro bambino per andare attraverso il mondo o l'asilo o la scuola elementare, attraverso la scuola media, attraverso il liceo in modo che il bambino possa svilupparsi bene. Nessuno esce pensando che darò a mio figlio solo cianfrusaglie e. E se è così, beh, probabilmente non è una buona genitorialità. Ma non ne parleremo bene; parleremo di una buona alimentazione e dell'adattamento di queste cose. Quindi vorrei presentarvi Kenna adesso. E parlerà un po' di quello che facciamo quando vediamo qualcuno con disordini metabolici e il nostro approccio ad esso. Quindi, mentre lo farà, sarà in grado di capire come valutiamo e valutiamo un paziente e lo introduciamo in modo che possiamo iniziare a ottenere un po' di controllo per quell'individuo.

 

Kenna Vaughn: Va bene. Quindi, per prima cosa, voglio solo parlare un po' di più dei frullati. Sono una mamma, quindi al mattino le cose si fanno pazze. Non hai mai tutto il tempo che pensi di avere, ma hai bisogno di quei nutrienti nutrienti e anche i tuoi figli. Quindi adoro i frullati. Sono super veloci. Ottieni tutto ciò di cui hai bisogno. E la maggior parte delle persone pensa che quando mangi, mangi per riempire lo stomaco, ma mangi per riempire le cellule. Le tue cellule sono ciò che ha bisogno di quei nutrienti. Questo è ciò che ti porta avanti con l'energia, il metabolismo, tutto questo. Quindi quei frullati sono un'ottima opzione che diamo ai nostri pazienti. Abbiamo persino un libro con 150 ricette di frullati che sono ottime per l'anti-invecchiamento, per aiutare il diabete, per abbassare il colesterolo, per controllare l'infiammazione e cose del genere. Quindi è una risorsa che diamo ai nostri pazienti. Ma abbiamo molte altre opzioni per i pazienti che arrivano con malattie metaboliche.

 

Dott. Alex Jimenez DC*:  Prima di entrare, Kenna. Vorrei solo aggiungere che quello che ho imparato è che dobbiamo renderlo semplice. Dobbiamo portare a casa o da asporto. E quello che stiamo cercando di fare è darti gli strumenti che possono aiutarti in questo processo. E ti porteremo in cucina. Ti prenderemo per l'orecchio, per così dire, e ti mostreremo le aree in cui dobbiamo guardare. Quindi Kenna sta per darci le informazioni in termini di frullati che ci aiuteranno con i cambiamenti dietetici che possiamo fornire alle nostre famiglie e cambiare il suo disastro metabolico che colpisce così tante persone chiamate sindrome metabolica. Andare avanti.

 

Kenna Vaughn: OK, quindi come stava dicendo con quei frullati. Una cosa che dovresti aggiungere al tuo frullato è che quello che amo aggiungere nel mio sono gli spinaci. Gli spinaci sono una scelta eccellente perché danno al tuo corpo più nutrienti. Stai ricevendo una porzione extra di verdura, ma non puoi assaggiarla, soprattutto quando viene coperta dalla dolcezza naturale che trovi nella frutta. Quindi questa è un'ottima opzione quando si tratta di frullati. Ma un'altra cosa di cui parlava il dottor Jiménez sono altre cose in cucina. Quindi ci sono altri sostituti che vogliamo che i nostri pazienti utilizzino e implementino. Puoi iniziare in piccolo e farà un'enorme differenza semplicemente sostituendo gli oli con cui stai cucinando. E inizierai a vedere un miglioramento nelle tue articolazioni, nei tuoi figli e tutti miglioreranno immensamente. Quindi una cosa che vogliamo far usare ai nostri pazienti sono quegli oli, come l'olio di avocado, l'olio di cocco e... l'olio d'oliva? Olio d'oliva. Sì, grazie, Astrid.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: Quello era olio d'oliva. Quella era Astrid in sottofondo. Stiamo tirando fuori i fatti in modo eccellente e continuiamo.

 

Kenna Vaughn: Quando li sostituisci, il tuo corpo scompone le cose in modo diverso con quei grassi insaturi. Quindi questa è solo un'altra opzione che hai in quella cucina oltre a fare quei frullati. Ma come ho detto prima, sono tutto veloce, facile, semplice. È molto più facile cambiare il tuo stile di vita quando hai un'intera squadra intorno a te. E quando è facile, non lo fai. Non vuoi uscire e rendere tutto super difficile perché le possibilità che tu ti attenga non sono molto alte. Quindi una cosa che vogliamo fare è assicurarci che tutto ciò che diamo ai nostri pazienti sia facile da fare e raggiungibile per la vita di tutti i giorni.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: Sono molto visivo. Quindi, quando vado in cucina, mi piace far sembrare la mia cucina come la cocina o come la chiamano in Italia, la cucina e ho tre bottiglie lì, e ho una di olio di avocado. Ho quello all'olio di cocco e ho l'olio d'oliva proprio lì. Ci sono grandi bottiglie lì. Li fanno belli e sembrano toscani. E, sai, non mi interessa se è un uovo, non mi interessa. A volte, anche quando sto bevendo il caffè, prendo quello all'olio di cocco, lo verso dentro e mi preparo una java con dentro l'olio di cocco. Quindi, sì, vai avanti.

 

Kenna Vaughn: Stavo per dire che anche questa è un'ottima opzione. Quindi bevo tè verde e aggiungo anche olio di cocco in quel tè verde per aiutare a potenziare tutto e dare al mio corpo un'altra dose di quegli acidi grassi che vogliamo.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: Ho una domanda per te quando prendi il caffè così; quando hai l'olio dentro, ti lubrifica le labbra.

 

Kenna Vaughn: Fa un po'. Quindi è anche come il burro cacao.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: Sì, lo fa. È come, oh, lo adoro. Ok, vai avanti.

 

Kenna Vaughn: Sì, devo anche mescolare un po' di più solo per assicurarmi che tutto vada bene. Sì. E poi un'altra cosa parlando di qualcosa che i nostri pazienti possono fare quando si tratta di casa, ci sono tonnellate di opzioni diverse con mangiare pesce. Anche aumentare la tua buona assunzione di pesce durante la settimana ti aiuterà. E proprio perché il pesce fornisce così tante cose fantastiche come gli omega, so che Astrid ha anche qualche informazione in più sugli omega.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: Ho una domanda prima che arrivi Astrid. Sapete, ascoltate, quando parliamo di carboidrati, gente, è cos'è un carboidrato? Oh, la gente dice che una mela, una banana, barrette di cioccolato e tutti i tipi di cose le persone possono snocciolare carboidrati o proteine. Pollo, manzo, qualunque cosa possano infastidire. Ma una delle cose con cui ho scoperto che le persone hanno difficoltà è cosa sono i grassi buoni? ne voglio cinque. Dammi dieci grassi buoni per un milione di dollari. Dammi dieci grassi buoni come lo strutto, come la carne. No, è di questo che stiamo parlando. Perché il semplice fatto che usiamo e ne aggiungeremo altro relativamente cattivo sarà l'olio di avocado. Olio d'oliva. È olio di cocco? Possiamo usare cose come oli di burro, diversi tipi di margini e non margini, ma tipi di burro che provengono, sai, da mucche nutrite con erba. Fondamentalmente possiamo finire le creme, sai, creme non non casearie, creme molto specifiche, quelle le finiamo, giusto? Veramente veloce. Quindi è tipo, cos'altro è grasso, giusto? E poi lo cerchiamo. Quindi uno dei modi migliori per farlo è che non metteremo sempre sopra la panna o il nostro burro, che tra l'altro, alcuni caffè che hanno, ci mettono il burro e lo frullano, e fanno un fantastico piccolo successo java. E tutti vengono con il loro piccolo zenzero e oli e il loro caffè e fanno l'espresso dal paradiso, giusto? Quindi cos'altro possiamo fare?

 

Kenna Vaughn: Possiamo, come ho detto, aggiungere quei pesci, il che aiuterà a dare ai nostri corpi più di quegli omega. E poi possiamo anche fare più verdure viola, e quelle forniranno al tuo corpo più antiossidanti. Quindi questa è una buona opzione quando si tratta di fare la spesa. Una regola empirica che amo e che ho sentito molto tempo fa è quella di non fare acquisti nei corridoi è provare a fare acquisti sui bordi perché i bordi sono dove troverai tutti quei prodotti freschi e tutte quelle carni magre. È quando inizi a entrare in quei corridoi, ed è lì che inizierai a trovare, sai, i cereali, quei carboidrati cattivi, quei carboidrati semplici che la dieta americana ha imparato ad amare ma non necessariamente ha bisogno. Gli Oreo?

 

Kenna Vaughn: Sì.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: Il reparto delle caramelle che ogni bambino conosce. Ok si. 

 

Kenna Vaughn: Quindi questo è solo un altro grande punto lì. Quindi quando entri nel nostro studio, se soffri di sindrome metabolica o qualsiasi cosa in generale, realizziamo i tuoi piani super personalizzati e ti diamo tanti consigli. Ascoltiamo il tuo stile di vita perché ciò che funziona per una persona potrebbe non funzionare per un'altra. Quindi ci assicuriamo di fornirti informazioni con le quali sappiamo che avrai successo e di fornire istruzione perché questa è un'altra parte importante.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: Tutte le strade portano alla cucina, eh? Destra? Si lo fanno. OK, allora ingrandiamo precisamente per il grasso e i nutraceutici. Voglio darvi un'idea di quale tipo di nutraceutici è appropriato per noi perché vogliamo abbattere questi cinque problemi che riguardano la sindrome metabolica di cui abbiamo discusso. Quali sono i cinque ragazzi? Andiamo avanti e avviarli. È glicemia alta, giusto?

 

Kenna Vaughn: Glicemia alta, HDL bassi, che sarà quel buon colesterolo di cui tutti hanno bisogno. Sì. E sarà l'alta pressione sanguigna, che non è considerata alta dallo standard di un medico, ma è considerata elevata. Quindi questa è un'altra cosa; vogliamo assicurarci che questa sia una sindrome metabolica, non una malattia metabolica. Quindi se vai dal dottore e la tua pressione sanguigna è 130 su ottantacinque, questo è un indicatore. Tuttavia, il tuo fornitore potrebbe non necessariamente dire che la tua pressione sanguigna è molto alta. 

 

Dott. Alex Jimenez DC*: Nessuno di questi disturbi qui da soli sono stati clinici e, individualmente, sono praticamente solo cose. Ma se combini tutti questi cinque, hai la sindrome metabolica e non ti senti troppo bene, giusto?

 

Astrid Ornella: Si si.

 

Kenna Vaughn: Un altro sarà il peso in eccesso intorno alla pancia e i trigliceridi più alti.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: Facile da vedere. Puoi vedere quando qualcuno ha una pancia che pende come una fontana, giusto? Quindi possiamo vedere che a volte puoi andare in ristoranti italiani e vedere il grande cuoco. E a volte te lo devo dire, a volte è solo, sai, abbiamo parlato con lo chef Boyardee non era un ragazzo magro. Penso che lo chef Boyardee, sai una cosa? E il tipo Pillsbury, giusto? Beh, non era molto salutare, giusto? Entrambi soffrono di sindrome metabolica fin dall'inizio. Quindi è facile da vedere. Quindi queste sono le cose su cui rifletteremo. Astrid esaminerà alcuni nutraceutici, vitamine e alcuni alimenti che possiamo migliorare le cose. Quindi ecco Astrid, ed ecco il nostro curatore scientifico. Ma ecco Astrid, vai avanti.

 

Astrid Ornella: Sì, immagino che prima di entrare nei nutraceutici, voglio chiarire una cosa. Come se stessimo parlando di sindrome metabolica. La sindrome metabolica non è una, e immagino di per sé, una malattia o un problema di salute in sé. La sindrome metabolica è un insieme di condizioni che possono aumentare il rischio di sviluppare altri problemi di salute come diabete, ictus e malattie cardiache. Perché la sindrome metabolica non è, sai, un vero problema di salute in sé, lo è più questo gruppo, questa raccolta di altre condizioni, di altri problemi che possono trasformarsi in problemi di salute molto peggiori. Proprio per questo motivo, la sindrome metabolica non ha sintomi apparenti. Ma ovviamente, come stavamo parlando, cinque fattori di rischio sono più o meno quelli di cui abbiamo discusso: eccesso di grasso in vita, pressione alta, glicemia alta, trigliceridi alti, HDL basso e secondo gli operatori sanitari. Per medici e ricercatori, sai di avere la sindrome metabolica se hai tre di questi cinque fattori di rischio.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: Sì. Tre. Ora, questo non significa che se ce l'hai, hai dei sintomi. Come vedo era evidente su. Ma devo dirti nella mia esperienza quando qualcuno ne ha più di tre o tre. Cominciano a sentirsi scadenti. Non si sentono bene. Sentono solo che, sai, la vita non è bella. Hanno solo una tuta. Non sembrano a posto. Quindi e io non li conosco, forse. Ma la loro famiglia sa che non hanno un bell'aspetto. Come se la mamma non avesse un bell'aspetto. Papà ha un bell'aspetto.

 

Astrid Ornella: Yeah Yeah. E la sindrome metabolica, come ho detto, non ha sintomi apparenti. Ma sai, stavo pensando a uno dei fattori di rischio con il grasso in vita, ed è qui che vedrai persone con quello che chiami corpo a forma di mela o pera, quindi hanno grasso in eccesso intorno all'addome. E sebbene questo non sia tecnicamente considerato un sintomo, è un fattore che può; Immagino che possa dare un'idea ai medici o ad altri operatori sanitari che questa persona che è, sai, ha il prediabete o il diabete. E, sai, hanno peso in eccesso e obesità. Potrebbero avere un aumentato rischio di sindrome metabolica e quindi di sviluppare, sai, se non viene trattato, sviluppando altri problemi di salute come malattie cardiache e ictus. Immagino che detto questo; poi entriamo nel nutraceutico.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: Amo questo, amo questo. Stiamo ricevendo alcune cose buone e stiamo ottenendo alcune informazioni.

 

Astrid Ornella: E immagino che detto questo, entreremo nei nutraceutici. Un po' come Kenna parlava di cosa c'è da asporto? Sai, stiamo parlando di questi problemi di salute, e stiamo parlando di sindrome metabolica oggi. Ma qual è l'asporto? Cosa possiamo dire alle persone? Cosa possono portare a casa del nostro discorso? Cosa possono fare a casa? Quindi qui abbiamo diversi nutraceutici, che ho scritto diversi articoli nel nostro blog e ho guardato. 

 

Dott. Alex Jimenez DC*:  Pensi, Astrid? Se guardi 100 articoli scritti a El Paso, almeno nella nostra zona, sono stati tutti curati da qualcuno. Sì. Va bene.

 

Astrid Ornella: Sì. Quindi abbiamo diversi nutraceutici qui che sono stati studiati. I ricercatori hanno letto tutti questi studi di ricerca e hanno scoperto che possono aiutare in qualche modo e in qualche forma a migliorare, sai, la sindrome metabolica e queste malattie associate. Quindi il primo di cui voglio discutere sono le vitamine del gruppo B. Quindi quali sono le vitamine del gruppo B? Questi sono quelli che di solito li trovi insieme. Li trovi in ​​negozio. Li vedrai come vitamine del complesso B. Vedrai come un vasetto, e poi arriva con molte delle vitamine del gruppo B. Ora, perché parlo di vitamine del gruppo B per la sindrome metabolica? Quindi uno dei motivi per cui i ricercatori hanno scoperto che una di queste, immagino, una delle cause della sindrome metabolica potrebbe essere lo stress. Detto questo, abbiamo bisogno di vitamine del gruppo B perché quando siamo stressati quando abbiamo una dura giornata di lavoro quando abbiamo, immagino che molti di voi sappiano, molte cose stressanti a casa o con la famiglia, il nostro nervosismo sistema utilizzerà queste vitamine del gruppo B per supportare la nostra funzione nervosa. Quindi, quando siamo molto stressati, utilizzeremo queste vitamine, il che aumenta lo stress; sai, il nostro corpo produrrà cortisolo. Sai, che ha una funzione. Ma sappiamo tutti che troppo cortisolo, troppo stress possono effettivamente. Può essere dannoso per noi. Può aumentare il nostro rischio di malattie cardiache.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: Sai, come ricordo quando l'abbiamo fatto, tutte le strade portano alla cucina in termini di recupero del cibo nel tuo corpo. Tutte le strade portano ai mitocondri quando si tratta dell'area della rottura. Il mondo della produzione di energia di ATP è circondato e avvolto da nicotinamide, NADH, HDP, ATPS, ADP. Tutte queste cose hanno una connessione con la vitamina B di tutti i tipi. Quindi la vitamina B è nel motore della turbina delle cose che ci aiutano. Quindi ha senso che questa fosse la parte superiore della vitamina e la più importante. E poi ha altri punti finali qui sulla niacina. Che cos'è la niacina? Cosa hai notato lì?

 

Astrid Ornella: Bene, la niacina è un'altra vitamina del gruppo B, sai, ci sono diverse vitamine del gruppo B. Ecco perché ce l'ho lì sotto il suo plurale e niacina o vitamina B3, come è più noto. Molti sono così intelligenti. Molti studi di ricerca hanno scoperto che l'assunzione di vitamina B3 può aiutare a ridurre il colesterolo LDL o cattivo, aiutare a ridurre i trigliceridi e aumentare l'HDL. E diversi studi di ricerca hanno scoperto che la niacina, in particolare la vitamina B3, può aiutare ad aumentare l'HDL del 30 percento.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: Incredibile. Quando guardi NADP e NADH, questi sono N è la niacina, la nicotinamide. Quindi nel composto biochimico, la niacina è quella che la gente ha saputo che quando la prendi quella buona o quella che dovrebbe essere, hai questa sensazione di rossore e ti fa grattare tutta la tua parte del corpo, e si sente bene quando ti gratti perché ti fa sentire così. Giusto, così adorabile. E questo enorme.

 

Astrid Ornella: Sì. Sì, e inoltre, voglio solo evidenziare un punto sulle vitamine del gruppo B. Le vitamine del gruppo B sono essenziali perché possono aiutare a sostenere il nostro metabolismo quando mangiamo, sai, carboidrati e grassi, naturalmente grassi buoni e proteine. Quando il corpo passa attraverso il processo di metabolismo, converte questi carboidrati, grassi e proteine. Le proteine ​​si trasformano in energia e le vitamine del gruppo B sono i componenti principali incaricati di farlo.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: I latinos, nella nostra popolazione generale, sanno che abbiamo sempre sentito parlare dell'infermiera o della persona che fa l'iniezione di vitamina B. Quindi hai sentito di queste cose. Destra. Perché sei depresso, sei triste, cosa farebbero? Bene, sai cosa li inietterebbe con B12, giusto? Quali sono le vitamine del gruppo B, giusto? E la persona direbbe, sì, e sarebbero eccitati, giusto? Quindi lo sapevamo, e questo è l'elisir del passato. Quei venditori ambulanti, che avevano le pozioni e le lozioni, si guadagnavano da vivere somministrando il complesso vitaminico B. Le prime bevande energetiche sono state progettate per la prima volta con un complesso B, sai, impacchettandole. Ora ecco l'affare. Ora che abbiamo imparato che le bevande energetiche causano così tanti problemi, stiamo tornando ai complessi B per aiutare le persone a stare meglio. Quindi la seguente vitamina che abbiamo è quella che abbiamo la D, abbiamo la vitamina D.

 

Astrid Ornella: Sì, il prossimo di cui volevo parlare è la vitamina D. Quindi ci sono diversi studi di ricerca sulla vitamina D e sui benefici, i benefici della vitamina D per la sindrome metabolica, e proprio come ho discusso di come le vitamine del gruppo B siano benefiche per il nostro metabolismo. La vitamina D è anche utile per il nostro metabolismo e può aiutare a regolare il nostro zucchero nel sangue, essenzialmente il nostro glucosio. E questo di per sé è molto importante perché, come uno dei fattori predisponenti della sindrome metabolica, la glicemia alta. E sai, se hai la glicemia alta incontrollata, può portare a, sai, può portare a prediabete. E se non viene trattato, può portare al diabete. Quindi gli studi di ricerca hanno anche scoperto che la stessa vitamina D può anche migliorare la resistenza all'insulina, che è praticamente una che può portare al diabete.

 

Dott. Alex Jimenez DC*:  Sai, volevo solo far notare che la vitamina D non è nemmeno una vitamina; è un ormone. È stato scoperto dopo C da Linus Pauling. Quando l'hanno trovata, hanno continuato a nominare la seguente lettera. Ok, dato che è un ormone, devi solo guardarlo. Questa particolare vitamina D o questo ormone tocoferolo. Fondamentalmente può cambiare così tanti problemi di metabolismo nel tuo corpo. Sto parlando letteralmente di quattro o cinquecento processi diversi che stiamo trovando. L'anno scorso erano 400. Ora siamo quasi 500 altri processi biochimici che sono direttamente interessati. Beh, ha senso. Ascolta, il nostro organo più importante nel corpo è la nostra pelle, e la maggior parte del tempo, correvamo in giro con una specie di vestiti succinti, ed eravamo molto al sole. Beh, non avevamo ragione che quel particolare organo potesse produrre un'enorme quantità di energie curative, e la vitamina D lo fa. È prodotto dalla luce del sole e attivato. Ma nel mondo di oggi, che siamo armeni, iraniani, culture diverse nel nord, come Chicago, le persone non ricevono molta luce. Quindi, a seconda dei cambiamenti culturali e delle persone chiuse che vivono e lavorano in queste luci fluorescenti, perdiamo l'essenza della vitamina D e ci ammaliamo molto. La persona che prende la vitamina D è molto più sana e il nostro obiettivo è aumentare la vitamina D è una vitamina liposolubile e una che si incorpora da essa e viene salvata nel fegato insieme al grasso nel corpo. Quindi puoi aumentarlo lentamente mentre lo prendi, ed è difficile ottenere livelli tossici, ma quelli sono a circa centoventicinque nanogrammi per decilitro che sono troppo alti. Ma la maggior parte di noi va in giro con 10-20, che è basso. Quindi, in sostanza, aumentandolo, vedrai che avverranno i cambiamenti di zucchero nel sangue di cui parla Astrid. Quali sono alcune delle cose che notiamo, in particolare la vitamina D? Nulla?

 

Astrid Ornella: Voglio dire, tornerò alla vitamina D tra un po'; Voglio discutere prima di alcuni degli altri nutraceutici. OK. Ma praticamente la vitamina D è benefica perché aiuta a migliorare il metabolismo e aiuta a migliorare la resistenza all'insulina, almeno verso la sindrome metabolica.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: Che ne dici di calcio?

 

Astrid Ornella: Quindi il calcio va di pari passo con la vitamina D, e la cosa di cui volevo parlare con la vitamina D e il calcio insieme. Pensiamo spesso a questi cinque fattori che abbiamo menzionato prima che potrebbero causare una sindrome metabolica. Tuttavia, sai, se vuoi pensarci, quali sono le cause alla base di molti di questi fattori di rischio? E come, sai, l'obesità, uno stile di vita sedentario, le persone che non si impegnano in un esercizio o un'attività fisica. Una delle cose che possono predisporre una persona o aumentare il rischio di sindrome metabolica. Fammi mettere lo scenario. Cosa succede se una persona ha una malattia da dolore cronico? E se hanno qualcosa come la fibromialgia? Soffrono costantemente. Non vogliono muoversi, quindi non vogliono fare esercizio. Non vogliono aggravare questi sintomi. A volte, alcune persone hanno dolore cronico o cose come la fibromialgia. Andiamo un po' più di base. Alcune persone hanno solo mal di schiena cronico e non vuoi allenarti. Quindi non stai scegliendo come alcune di queste persone non scelgono di essere inattive perché lo vogliono. Alcune di queste persone soffrono legittimamente, e ci sono diversi studi di ricerca, e questo è ciò che stavo per collegare alla vitamina D e al calcio con quella vitamina D e calcio. Sai, possiamo prenderli insieme. Possono aiutare a migliorare il dolore cronico in alcune persone.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: Incredibile. E sappiamo tutti che il calcio è una delle cause di spasmi muscolari e rilassanti. Tonnellate di ragioni. Andremo ad approfondire ognuno di questi. Faremo un podcast solo sulla vitamina D e sui problemi del calcio perché possiamo andare in profondità. Andremo in profondità, e andremo fino al genoma. Il genoma è la genomica, che è la scienza per capire come la nutrizione ei geni danzano insieme. Quindi andremo lì, ma siamo come se stessimo penetrando lentamente in questo processo perché dobbiamo prendere la storia lentamente. Cosa c'è dopo?

 

Astrid Ornella: Quindi, abbiamo gli omega 3, e voglio sottolineare in modo specifico che stiamo parlando di omega 3 con EPA, non DHA. Quindi questi sono EPA, che è quello elencato lassù, e DHA. Sono due tipi essenziali di omega 3. Essenzialmente, sono entrambi molto importanti, ma diversi studi di ricerca e ho anche fatto articoli su questo hanno scoperto che immagino che assumere omega 3 specificamente con EPA, sia solo più superiore nei suoi benefici rispetto al DHA. E quando si parla di omega 3, questi si trovano nel pesce. La maggior parte delle volte, vuoi assumere omega 3; li vedi sotto forma di oli di pesce. E questo sta tornando a ciò che Kenna ha discusso prima, come seguire una dieta mediterranea, che si concentra principalmente sul mangiare molto pesce. È qui che ottieni l'assunzione di omega 3 e studi di ricerca hanno scoperto che gli stessi omega 3 possono aiutare a promuovere la salute del cuore e possono aiutare a ridurre il colesterolo cattivo al tuo LDL. E questi possono anche migliorare il nostro metabolismo, proprio come la vitamina D.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: Voglio andare avanti e coprire tutte queste cose con il fatto che stiamo anche cercando, e quando abbiamo a che fare con la sindrome metabolica, abbiamo a che fare con l'infiammazione. L'infiammazione e gli omega sono noti. Quindi quello che dobbiamo fare è far emergere il fatto che gli omega sono stati nella dieta americana, anche nella dieta della nonna. E poi, come di nuovo, sentiamo dire ai tempi in cui la nonna o la bisnonna ti davano olio di fegato di merluzzo. Bene, il pesce che trasporta più omega è l'aringa, che è di circa 800 milligrammi per porzione. Il merluzzo è il prossimo quando è intorno ai 600. Ma a causa della disponibilità, la carta è molto più disponibile in alcune culture. Quindi tutti avrebbero avuto olio di fegato di merluzzo, e ti avrebbero fatto chiudere il naso e berlo, e sapevano che era correlato. Penserebbero che è un buon lubrificante. Tuttavia, era un antinfiammatorio specifico per le persone e, di solito, le nonne che sapevano di questo diritto aiutano l'intestino, aiutano l'infiammazione, aiutano le articolazioni. Conoscevano tutta la storia dietro a quello. Quindi approfondiremo gli Omega nel nostro podcast successivo. Ne abbiamo un altro che è qui. Si chiama berberina, vero? Qual è la storia della berberina?

 

Astrid Ornella: Bene, praticamente la prossima serie di nutraceutici che sono elencati qui, berberina, glucosamina, condroitina, acetil L-carnitina, acido alfa-lipoico, ashwagandha, praticamente tutti questi sono stati collegati a ciò che ho detto prima sul dolore cronico e tutto il resto di questi problemi di salute. Li ho elencati qui perché ho fatto diversi articoli. Ho letto vari studi di ricerca che li hanno trattati in diversi studi e in più studi di ricerca con numerosi partecipanti. E questi hanno praticamente trovato, sai, questo gruppo di nutraceutici qui elencati; questi sono stati anche legati per aiutare a ridurre il dolore cronico. Sai, e come ho discusso prima, come il dolore cronico, sai, le persone che hanno la fibromialgia o anche come, sai, andiamo un po' più semplici persone che hanno mal di schiena, sai, queste persone inattive che hanno stili di vita sedentari semplicemente a causa del loro dolore e possono essere a rischio di sindrome metabolica. Molti di questi studi di ricerca hanno scoperto che questi stessi nutraceutici possono anche aiutare a ridurre il dolore cronico.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: Penso che quello nuovo si chiami acido alfa-lipoico. Vedo acetil L-carnitina. Avremo il nostro biochimico residente nel seguente podcast per approfondire questi aspetti. Ashwagandha è un nome affascinante. Ashwagandha. Dillo. Ripetilo. Kenna, puoi dirmi qualcosa sull'ashwagandha e su cosa siamo stati in grado di scoprire sull'ashwagandha? Poiché è un nome univoco e un componente che esaminiamo, ne parleremo di più. Torneremo da Astrid tra un secondo, ma le darò una piccola pausa e tipo, lascia che Kenna mi dica un po' di ashwagandha.

 

Kenna Vaughn: Stavo per aggiungere qualcosa su quella berberina.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: Oh, beh, torniamo alla berberina. Questi sono berberina e ashwagandha.

 

Kenna Vaughn: OK, quindi è stato anche dimostrato che la berberina aiuta a ridurre l'HB A1C nei pazienti con disregolazione della glicemia, che tornerà a tutte le situazioni di prediabete e diabete di tipo due che possono verificarsi nel corpo. Quindi è stato anche dimostrato che uno è in grado di ridurre quel numero per stabilizzare lo zucchero nel sangue.

 

Dott. Alex Jimenez DC*:  C'è tutta una cosa che avremo sulla berberina. Ma una delle cose che abbiamo fatto in termini di sindrome metabolica è sicuramente entrata nella top list qui per il processo. Quindi ci sono l'ashwagandha e la berberina. Quindi raccontaci tutto di ashwagandha. Inoltre, ashwagandha è l'unico. Quindi, in termini di zucchero nel sangue, l'A1C è il calcolo della glicemia che ti dice esattamente cosa fa la glicemia in circa tre mesi. La glicosilazione dell'emoglobina può essere misurata dai cambiamenti molecolari che avvengono all'interno dell'emoglobina. Ecco perché l'emoglobina A1C è il nostro marker da determinare. Quindi, quando ashwagandha e berberina si uniscono e usano queste cose, possiamo alterare l'A1C, che è il tipo di tre mesi come lo sfondo storico di ciò che sta accadendo. Abbiamo visto cambiamenti su questo. E questa è una delle cose che facciamo ora in termini di dosaggi e cosa facciamo. Ne parleremo, ma non oggi perché è un po' più complesso. Anche le fibre solubili sono state un componente delle cose. Quindi ora, quando ci occupiamo di fibre solubili, perché parliamo di fibre solubili? Prima di tutto, è cibo per i nostri insetti, quindi dobbiamo ricordare che il mondo dei probiotici è qualcosa che non possiamo dimenticare. Le persone devono capire che, tuttavia, che i probiotici, che si tratti dei ceppi Lactobacillus o Bifidobacterium, che si tratti di un intestino tenue, intestino crasso, all'inizio dell'intestino tenue, ci sono diversi batteri fino alla fine da vedere arrivare alla fine. Quindi chiamiamolo il luogo in cui escono le cose. Ci sono batteri ovunque a diversi livelli, e ognuno ha lo scopo di scoprirlo. C'è vitamina E e tè verde. Allora parlami, Astrid, di queste dinamiche in termini di tè verde. Cosa notiamo per quanto riguarda la sindrome metabolica?

 

Astrid Ornella: OK. Quindi il tè verde ha molti benefici, sai? Ma, sai, ad alcune persone non piace il tè, e ad alcune piace di più il caffè, sai? Ma se vuoi iniziare a bere il tè, sai, sicuramente per i suoi benefici per la salute. Il tè verde è un ottimo punto di partenza e in termini di sindrome metabolica. È stato dimostrato che il tè verde aiuta a migliorare la salute del cuore e può aiutare a ridurre questi fattori di rischio che riguardano la sindrome metabolica. Può aiutare, sai, diversi studi di ricerca che hanno scoperto che il tè verde può aiutare a ridurre il colesterolo, il colesterolo cattivo, le LDL.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: Il tè verde ci aiuta con il nostro grasso della pancia?

 

Astrid Ornella: Sì. C'è uno dei benefici del tè verde di cui ho letto. Praticamente uno di quelli per cui è probabilmente più noto è che il tè verde può aiutare con la perdita di peso.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: Oh mio Dio. Quindi fondamentalmente acqua e tè verde. Ecco, ragazzi. È tutto. Limitiamo le nostre vite che sono anche, voglio dire, abbiamo dimenticato anche la cosa più potente. Si prende cura di quei ROS, che sono specie reattive dell'ossigeno, i nostri antiossidanti o ossidanti nel nostro sangue. Quindi in pratica li schiaccia e li tira fuori e li raffredda e previene anche il normale deterioramento che si verifica o l'eccessivo deterioramento che si verifica nella rottura del normale metabolismo, che è un sottoprodotto che è ROS, le specie reattive dell'ossigeno sono selvagge, pazze ossidanti, che abbiamo un nome preciso per le cose che li schiacciano e li calmano e li mette nell'ordine che chiamano antiossidanti. Quindi le vitamine che sono antiossidanti sono A, E e C sono anche antiossidanti. Quindi questi sono potenti strumenti con cui ci occupiamo quando abbassiamo il peso corporeo. Liberiamo molte tossine. E mentre il tè verde schizza, schiacciali, li raffredda e li sgancia. Indovina dov'è l'altro organo che aiuta con l'intera produzione di insulina, ovvero i reni. I reni vengono lavati con il tè verde e quindi aiuta anche. Ho notato che una cosa che non hai fatto, Astrid, sono articoli sulla curcuma, giusto?

 

Astrid Ornella: Oh, ho scritto molti articoli sulla curcuma. Lo so perché, dalla lista che c'è lassù, la curcuma e la curcumina sono probabilmente uno dei miei nutraceutici preferiti di cui parlare.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: Sì, è come rosicchiare una radice e un paio di volte.

 

Astrid Ornella: Sì, ne ho un po' in frigo adesso.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: Sì, tocchi quella curcuma e puoi perdere un dito. Cos'è successo al mio dito? Ti sei avvicinato alla mia curcuma? La radice, giusto? Così. Quindi parlaci un po' delle proprietà della curcuma e della curcumina in termini di sindrome metabolica.

 

Astrid Ornella: OK. Ho fatto diversi, sai, molti articoli sulla curcuma e la curcumina. E ne abbiamo anche discusso prima, e molti dei nostri podcast passati e la curcuma è che è quel giallo giallastro che potrebbe sembrare arancione per alcune persone, ma di solito viene indicato come una radice gialla. Ed è molto popolare nella cucina indiana. È quello che è uno degli ingredienti principali che troverai nel curry. E la curcumina, sono abbastanza sicuro che alcuni di voi abbiano sentito parlare della curcumina o della curcuma, sai? Qual è la differenza? Bene, la curcuma è la pianta da fiore, ed è la radice. Mangiamo la radice della curcuma e la curcumina è solo l'ingrediente attivo della curcuma che le conferisce un colore giallo.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: Ragazzi, non permetterò che nient'altro che il miglior tipo di curcumina e prodotti a base di curcuma siano disponibili per i loro pazienti perché c'è una differenza. Alcuni sono prodotti letteralmente, voglio dire, abbiamo dei solventi, e con il modo in cui tiriamo fuori le cose e la curcumina e la curcuma o anche cose come la cocaina, devi usare un distillato. OK? E che si tratti di acqua, acetone, benzene, OK o una sorta di sottoprodotto, oggi sappiamo che il benzene viene utilizzato per elaborare molti tipi di integratori e alcune aziende usano il benzene per ottenere il meglio dalla curcuma. Il problema è che il benzene è cancerogeno. Quindi dobbiamo stare molto attenti a quali aziende utilizziamo. Acetone, immaginalo. Quindi ci sono processi in atto per estrarre correttamente la curcuma e che sono utili. Quindi, trovando la curcuma adatta, tutte le curcume non sono uguali. E questa è una delle cose che dobbiamo valutare dal momento che ha così tanti prodotti nel mondo che sta impazzendo per cercare di elaborare la curcuma e precisamente, anche se è l'ultima cosa di cui discutiamo oggi sul nostro argomento. Ma è una delle cose più importanti oggi. Non capiamo nemmeno l'aspirina. Sappiamo che funziona, ma l'entità totale deve ancora essere detta. Tuttavia, la curcuma è nella stessa barca. Stiamo imparando così tanto al riguardo che ogni giorno, ogni mese, vengono prodotti studi sul valore della curcuma nella dieta naturale, quindi Astris è in sintonia con l'obiettivo. Quindi sono sicuro che ce ne darà di più, giusto?

 

Astrid Ornella: Sì certamente. 

 

Dott. Alex Jimenez DC*: Quindi penso che quello che possiamo fare oggi è quando osserviamo questo, vorrei chiedere a Kenna, quando osserviamo una sindrome metabolica dalle presentazioni dei sintomi o anche dagli studi di laboratorio. La sicurezza di sapere che N è uguale a uno è uno dei componenti essenziali che abbiamo ora nella medicina funzionale e nelle pratiche di benessere funzionale che molti medici di medicina fisica stanno facendo nel loro ambito di pratica. Perché nei problemi metabolici, non puoi eliminare il metabolismo dal corpo. Il metabolismo avviene in un problema alla schiena? Notiamo una correlazione con lesioni alla schiena, mal di schiena, problemi alla schiena, disturbi cronici al ginocchio, disturbi muscoloscheletrici articolari cronici e sindrome metabolica. Quindi non possiamo prenderlo in giro. Quindi dicci un po', Kenna, mentre chiudiamo oggi un po' di quello che un paziente può aspettarsi quando viene nel nostro studio, e viene messo in una sorta di "Oops, hai la sindrome metabolica". Quindi boom, come lo gestiamo?

 

Kenna Vaughn: Vogliamo conoscere il loro background perché, come hai detto, tutto è connesso; tutto è approfondito. Ci sono dettagli che vogliamo conoscere tutti in modo da poter fare quel piano personalizzato. Quindi una delle prime cose che facciamo è un lungo questionario di Living Matrix, ed è un ottimo strumento. Ci vuole un po' di tempo, ma ci dà così tante informazioni sul paziente, il che è fantastico perché ci permette, come ho detto, di scavare in profondità e capire, sai, i traumi che potrebbero essere accaduti che stanno portando all'infiammazione , che, come stava dicendo Astrid, conduce a quello stile di vita sedentario, che poi porta a questa sindrome metabolica o semplicemente a quella strada. Quindi una delle prime cose che facciamo è fare quel lungo questionario, e poi ci sediamo e parliamo con te uno contro uno. Costruiamo una squadra e ti rendiamo parte della nostra famiglia perché queste cose non sono facili da affrontare da soli, quindi il maggior successo è quando hai quella famiglia affiatata, e hai quel supporto, e noi cerchiamo di esserlo per tu.

 

Dott. Alex Jimenez DC*: Abbiamo preso queste informazioni e ci siamo resi conto che erano molto complesse cinque anni fa. È stato impegnativo. 300 Questionario di 300 pagine. Oggi abbiamo un software che possiamo capire. È sostenuto dall'IFM, l'Istituto di Medicina Funzionale. L'Istituto di Medicina Funzionale ha avuto origine nell'ultimo decennio ed è diventato molto popolare, comprendendo l'intera persona come individuo. Non puoi separare un bulbo oculare dal tipo di corpo come non puoi separare il metabolismo da tutti gli effetti che ha. Una volta che quel corpo e quel cibo, quel nutraceutico quel nutriente entra nel nostro corpo. Dall'altra parte della nostra bocca ci sono queste piccole cose chiamate cromosomi. Girano e si agitano e creano enzimi e proteine ​​in base a ciò che gli diamo da mangiare. Per scoprire cosa sta succedendo, dobbiamo fare un elaborato questionario sulla spiritualità del corpo mentale. Introduce i meccanismi della normale digestione, come funziona l'entanglement e come l'esperienza di vita complessiva avviene nell'individuo. Quindi, quando prendiamo in considerazione Astrid e Kenna insieme, troviamo l'approccio migliore e abbiamo un processo su misura per ogni persona. Lo chiamiamo IFM uno, due e tre, che sono domande complesse che ci consentono di darti una valutazione dettagliata e una ripartizione accurata di dove può essere la causa e dei nutraceutici i nutrienti nutritivi su cui ci concentriamo. Ti spingiamo nella giusta direzione verso il luogo in cui conta in cucina. Finiamo per insegnare a te e ai tuoi familiari come nutrirti in modo che tu possa essere buono con quei genomi genetici, che sei, come dico sempre, ontogenesi, ricapitola la filogenesi. Siamo quello che siamo dal passato alle persone, e quelle persone hanno un filo tra noi e il mio passato, e tutti qui sono passati. E questa è la nostra genetica, e la nostra genetica risponde all'ambiente. Quindi, che vada nel sud veloce o esposto o predisposto, ne discuteremo, e presto entreremo nel mondo della genomica in questo processo mentre andiamo più in profondità nel processo della sindrome metabolica. Quindi vi ringrazio tutti per averci ascoltato e so che possiamo essere contattati qui e vi lasceranno il numero. Ma abbiamo Astrid qui che sta facendo ricerche. Abbiamo un team formato da molte persone che possono darti le migliori informazioni che si applicano a te; N è uguale a uno. Abbiamo Kenna qui che è sempre disponibile e siamo qui a prenderci cura delle persone nella nostra bellissima cittadina di El Paso. Quindi grazie ancora e attendo con ansia il seguente podcast, che sarà probabilmente entro le prossime due ore. Stavo solo scherzando. Va bene, ciao, ragazzi. 

Fotobiomica e salute dell'intestino: parte 2 | El Paso, Texas (2021)

Fotobiomica e salute dell'intestino: parte 2 | El Paso, Texas (2021)

Introduzione

L' precedente articolo ha parlato di come la fotobiomodulazione o la terapia laser bassa possono aiutare a migliorare il microbioma intestinale. L'articolo di oggi offre uno sguardo approfondito su come la fotobiomica può fornire il potenziale terapeutico all'intestino. Quando si tratta dell'intestino, un individuo deve prendersene cura. Fornirgli cibo sano e nutriente che alimenta i batteri buoni fornirà risultati eccezionali come più energia durante il giorno, sensazione di sazietà, perdita di peso e funzioni cerebrali sane. Mangiando questi alimenti nutrizionali, il corpo può sentirsi bene; tuttavia, quando i batteri nocivi entrano in gioco e iniziano ad attaccare l'intestino, il microbioma intestinale ha tutti i tipi di problemi che possono trasformarsi in dolore cronico. Alcuni dei disturbi possono essere intestino permeabile, IBS e infiammazione, solo per citarne alcuni. Quando questi agenti patogeni dannosi colpiscono l'intestino, possono impedire al corpo di funzionare correttamente e smorzare la capacità di una persona di svolgere la propria vita quotidiana.

La fotobiomodulazione funziona con l'intestino

 

 

Quindi, come funziona la fotobiomodulazione con il microbiota intestinale? Gli studi di ricerca mostrano che quando la fotobiomica viene applicata all'intestino, la bassa lunghezza d'onda del laser può aiutare a riequilibrare ciò che sta accadendo all'intestino e mantenere la diversità nel microbiota intestinale. Può sostenere una produzione sana di metaboliti vitali e la diversità può aiutare l'intestino a ricevere molti batteri nocivi dal causare troppi problemi nell'intestino. Non solo, ma la terapia di fotobiomodulazione che colpisce l'intestino, direttamente e indirettamente, gli conferisce un mimetismo dell'orologio circadiano dal cervello. Dal momento che il cervello e l'intestino sono collegati al cervello dando segnali al microbiota intestinale per regolare e produrre i metaboliti batterici.

 

La connessione cervello-intestino

 

 

La connessione cervello e intestino è più una comunicazione bidirezionale coerente tra cervello e intestino. Studi mostrano che la connessione tra intestino e cervello garantisce il corretto mantenimento dell'omeostasi gastrointestinale e ha molteplici effetti sulla motivazione e sulle funzioni cognitive nel corpo. Quando l'infiammazione entra in gioco nell'intestino; tuttavia, può influenzare l'intestino per non funzionare correttamente e interrompere i segnali che sta ricevendo dal cervello e viceversa. Quando c'è un'interruzione nella diversità batterica nell'intestino, può diminuire il ritmo circadiano del cervello. L'interruzione della diversità batterica dell'intestino può persino ridurre l'assorbimento della vitamina D nel tratto gastrointestinale, causando infiammazione e aumentando gli effetti delle proprietà autoimmuni che il corpo sta vivendo.

 

Vitamina D e fotobiomica

 

 

Studi hanno dimostrato che la vitamina D svolge un ruolo essenziale nella salute delle ossa e nella regolazione dell'infiammazione gastrointestinale. Questo è enorme poiché la vitamina D ha proprietà antinfiammatorie e può smorzare gli effetti del morbo di Crohn, della colite ulcerosa e dell'IBD o dell'intestino infiammatorio dimalattie. La vitamina D ha molte proprietà benefiche poiché può aiutare a migliorare il sistema immunitario del corpo e ha proprietà antinfiammatorie. Chiunque assuma vitamina D sotto forma di integratore o cibo come parte del proprio rituale quotidiano noterà che ha più energia nel proprio sistema e si sente bene nel complesso. Questo perché la vitamina D può modificare l'integrità della cellula epiteliale nell'intestino e aumentare la composizione e la risposta immunitaria al microbioma intestinale. quando vitamina D e fotobiomica sono combinati, può ripristinare i recettori della vitamina D nell'intestino e causare miglioramenti all'immunità del corpo e alla salute delle ossa e smorzare gli effetti infiammatori che stavano causando danni al corpo.

 

Il nervo vago

 

 

Un altro fatto unico che la fotobiomodulazione può aiutare è che può migliorare i nervi bassi del vago nel cervello. Poiché il cervello e l'intestino sono collegati, mostra che la fotobiomica può aiutare il cervello diminuendo i recettori dell'infiammazione che stanno interrompendo la connessione cervello-intestino e causando problemi al corpo. Il nervo vago fa parte di questa connessione poiché invia le informazioni avanti e indietro dal cervello all'intestino. Studi mostrano che il nervo vago è rappresentato come il componente principale del sistema nervoso parasimpatico. Ciò significa che il nervo vago può supervisionare molte funzioni corporee cruciali, incluso l'invio di informazioni tra il cervello e l'intestino. Non solo, ma il nervo vago rappresenta un collegamento essenziale alle risposte neurologiche e infiammatorie del corpo. Quando l'infiammazione colpisce l'intestino e i nervi vaghi, può interrompere i segnali al cervello, peggiorando l'infiammazione e danneggiando il corpo. Trattamenti come la fotobiomodulazione possono colpire il nervo vago e aiutare ad aumentare il tono vagale nel corpo e inibire la produzione di citochine. 

 

Le 4 R

 

 

Quando il corpo è affetto da infiammazione, trattamgli enti possono aiutare il corpo sentirsi un po' meglio e iniziare a recuperare. Con la terapia di fotobiomodulazione e cibi naturali che sono benefici per l'intestino è possibile riportare l'equilibrio di uno stile di vita sano a una persona. Per un intestino migliore, i medici hanno raccomandato i 4 per la salute dell'intestino.

 

La prima R: Rimuovi

RIMUOVERE– Rimuovere gli alimenti a cui una persona ha una sensibilità alimentare o una reazione allergica può aiutare a smorzare gli effetti dell'infiammazione sull'intestino. Questi possono essere alimenti comuni come latticini e grano o alimenti trasformati contenenti grassi e zuccheri aggiunti.

 

La seconda R: Sostituisci

SOSTITUIRE– Sostituendo il cibo processato con cibo sano e nutriente che viene fornito con le vitamine e i minerali necessari può dare al corpo più energia e mettere la persona di buon umore. Quindi, aiutando l'intestino a produrre più enzimi per digerire gli alimenti nutrizionali.

 

La Terza R: Reinoculate

REINOCULARE– L'aggiunta di prebiotici e probiotici nel processo di recupero può aiutare a migliorare i batteri benefici nell'intestino. Il cibo fermentato è un ottimo modo per ottenere i probiotici e i prebiotici necessari nell'intestino.

 

La quarta R: riparazione

RIPARAZIONE– Mangiare determinati alimenti che possono aiutare a riparare il rivestimento intestinale nel microbiota intestinale assicura che l'infiammazione non divampi a causa dello stress intestinale. L'aggiunta di cibi fermentati, acido butirrico, L-glutammina e aloe vera nella dieta di una persona è eccellente nella riparazione dell'intestino.

 

Conclusione

Nel complesso, la salute dell'intestino è essenziale per il corpo umano in quanto aiuta il corpo a funzionare correttamente. Con l'aiuto della fotobiomodulazione, può aiutare il processo di recupero. Poiché la fotobiomica sta ancora fornendo ottimi risultati per il trattamento di pazienti con infiammazione, è necessario combinare cibi integrali e nutrienti e integratori adeguati nello stile di vita quotidiano in modo che il corpo non abbia disturbi specifici come l'infiammazione. Questa nuova combinazione ha aperto le porte a molte nuove vie di trattamenti efficaci per l'infiammazione e il miglioramento della salute e del benessere generale del corpo.

 

Riferimenti:

Breit, Sigrid et al. "Nervo vago come modulatore dell'asse cervello-intestino nei disturbi psichiatrici e infiammatori". Frontiere in psichiatria, Frontiers Media SA, 13 marzo 2018, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5859128/.

 

Carabotti, Marilia, et al. "L'asse intestino-cervello: interazioni tra microbiota enterico, sistema nervoso centrale ed enterico." Annali di Gastroenterologia, Società ellenica di gastroenterologia, 2015, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4367209/.

 

Craig, Ian. "Le 4 R della salute dell'intestino". L'Istituto della Nutrizione, 28 maggio 2018, thenutritionalinstitute.com/resources/blog/292-the-4-rs-of-gut-health.

 

Silverman, Robert G. "Fotobiomica: uno sguardo al futuro della terapia combinata laser e nutrizionale". Economia chiropratica, 5 ottobre 2021, www.chiroeco.com/photobiomics/.

 

Tabatabaeizadeh, Seyed-Amir, et al. "Vitamina D, il microbioma intestinale e la malattia infiammatoria intestinale." Rivista di ricerca in scienze mediche: la Gazzetta ufficiale dell'Università di scienze mediche di Isfahan, Medknow Publications & Media Pvt Ltd, 23 agosto 2018, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6116667/.

Disclaimer

Fotobiomica e salute dell'intestino: parte 1 | El Paso, Texas (2021)

Fotobiomica e salute dell'intestino: parte 1 | El Paso, Texas (2021)

Introduzione

Il corpo ha una varietà di funzioni che lavorano contemporaneamente per assicurarsi che funzioni correttamente. Dal sistema muscolo-scheletrico fino al sistema endocrino, il corpo ha batteri buoni che fanno funzionare ogni sistema come dovrebbe essere. Tuttavia, a volte un infortunio o un fattore autoimmune entra in gioco quando colpisce il corpo, causando dolore o malfunzionamento di una persona. Molti rimedi e trattamenti possono aiutare il corpo attenuando gli effetti dannosi che scatenano vari problemi come infiammazione, IBS, permeabilità intestinale e molto altro. Uno dei trattamenti che i medici hanno utilizzato per aiutare i pazienti è la fotobiomodulazione o la terapia laser a bassa.

 

Spiegazione della fotobiomodulazione

 

La terapia laser bassa o fotobiomodulazione è quando il corpo è esposto a un laser freddo nella zona interessata. La lunghezza d'onda del laser mira all'area attraverso la pelle fino ai mitocondri. Studi hanno dimostrato che la meccanica della fotobiomodulazione può aiutare il corpo a livello molecolare, cellulare e tissutale causando sollievo terapeutico. Quando esposta durante il trattamento, la lunghezza d'onda del laser può aiutare a dare all'area lesa del corpo un sollievo che può durare da ore a mesi con un trattamento regolare. 

Vantaggi della fotobiomodulazione

 

Un altro studio ha trovato che la fotobiomodulazione può guarire e stimolareIl tessuto corporeo, alleviando così il dolore e l'infiammazione, causando l'alterazione del microbioma nel corpo. Lo studio menziona anche che la fotobiomica può influenzare indirettamente il microbioma e causare l'arresto di batteri nocivi o infiammazioni, inducendo il corpo ad avviare il suo sistema immunitario. Uno studio ha persino trovato che anche se la fotobiomodulazione è stata ampiamente accettata per trattare la lombalgia, può essere molto efficace quando modula il microbioma intestinale. Ciò significa che quando la fotobiomodulazione e la terapia nutrizionale sono combinate, possono aiutare a trattare problemi intestinali, basso tono vagale e autoimmunità nel corpo.

 

Il sistema intestinale

 

Il microbioma intestinale è uno dei biomi importanti nel corpo che svolge un ruolo enorme. Il microbiota intestinale può aiutare l'organismo internamente regolandone il metabolismo e proteggendosi da agenti patogeni dannosi; quindi, una flora intestinale sana è principalmente responsabile della salute generale di un individuo. Studi hanno dimostrato che il microbiota intestinale comprende due phyla significativi, che sono Bacteroidetes e Firmicutes. Lo studio menziona anche che un normale microbioma intestinale può aiutare a mantenere l'integrità strutturale della barriera della mucosa intestinale, l'immunomodulazione e il metabolismo degli xenobiotici.

Il microbioma dell'intestino

 

Poiché il microbioma intestinale si assicura che il corpo sia sano, a volte gli agenti patogeni indesiderati possono influenzare l'intestino, distruggendo il corpo. Studi mostrano che il microbiota intestinale può garantire l'omeostasi riconoscendo gli epitopi batterici nell'epitelio intestinale e nelle cellule immunitarie della mucosa. Ma quando i batteri dannosi invadono l'intestino, per sensibilità alimentare o fattori autoimmuni, l'intestino subisce un pesante tributo, causando malessere al corpo. Questi fattori possono causare infiammazione del corpo, permeabilità intestinale o IBS, facendo sentire dolore all'individuo se non viene trattato, causando più problemi.

 

Conclusione

Nel complesso, i medici che utilizzano la fotobiomodulazione sull'intestino sono utili per il benessere generale del corpo. La fotobiomica ha dimostrato effetti terapeutici straordinari mirando all'area infiammata e migliorando l'area aumentando gli anticorpi per combattere l'infiammazione e ridurre il danno alla parete gastrointestinale. Utilizzando insieme la fotobiomodulazione e la terapia alimentare naturale, il corpo può riprendersi rapidamente e raggiungere il benessere generale.

 

Riferimenti:

Hamblin, Michael R. "Fotobiomodulazione o terapia laser di basso livello". Giornale di Biofotonica, Biblioteca nazionale di medicina degli Stati Uniti, dicembre 2016, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5215795/.

 

Jandhyala, Sai Manasa, et al. "Ruolo del normale microbiota intestinale". World Journal of Gastroenterology, Biblioteca nazionale di medicina degli Stati Uniti, 7 agosto 2015, pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/26269668/.

 

Liebert, Ann, et al. "'Fotobiomica': la luce, inclusa la fotobiomodulazione, può alterare il microbioma?" Fotobiomodulazione, fotomedicina e chirurgia laser, Mary Ann Liebert, Inc., Editori, novembre 2019, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6859693/.

 

Sekirov, Inna, et al. "Microbiota intestinale in salute e malattia". Recensioni fisiologiche, US National Library of Medicine, 9 luglio 2010, pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/20664075/.

 

Silverman, Robert G. "Fotobiomica: uno sguardo al futuro della terapia combinata laser e nutrizionale". Economia chiropratica, 5 ottobre 2021, www.chiroeco.com/photobiomics/.

 

Disclaimer

L'efficacia della terapia laser bassa | El Paso, Texas (2021)

L'efficacia della terapia laser bassa | El Paso, Texas (2021)

In tutto il mondo, il dolore, in particolare il dolore cronico, è diffuso in un individuo. Quando il corpo attraversa un'enorme quantità di attività, i tessuti muscolari si lacerano e si lacerano per rafforzare il corpo per l'attività successiva che supera. Ma quando i tessuti muscolari si strappano e causano dolore al corpo, possono essere necessarie una settimana o addirittura mesi prima che il tessuto si riprenda. Molti trattamenti di recupero possono aiutare ad alleviare il dolore in cui si trova una persona e uno dei trattamenti di recupero che la maggior parte dei medici utilizza è la terapia laser a basso consumo.

 

Terapia laser bassa e dolore muscoloscheletrico

 

I medici hanno utilizzato la terapia laser a bassa per aiutare i pazienti ad alleviare il dolore e riparare il tessuto muscolare nella zona interessata del corpo. Gli studi hanno scoperto che gli effetti della terapia laser a basso impatto hanno avuto un impatto positivo sull'area trattata. Lo studio ha dimostrato che il basso trattamento laser ha aiutato ad alleviare il dolore e ha promosso la riparazione dei tessuti. Gli effetti della bassa lunghezza d'onda del laser hanno potenziato il processo di guarigione favorendo la proliferazione cellulare, provocando sollievo dal dolore. Uno dei modi efficaci in cui la terapia laser a bassa è benefica per il corpo è alleviare il dolore muscoloscheletrico. 

 

 

Il dolore muscoloscheletrico è una varietà di problemi nel corpo. Dal dolore muscolare alla fibromialgia, può far perdere a una persona le attività quotidiane, causandole to perdere il lavoro o la scuola. Studi hanno dimostrato che quando un paziente sta effettuando una terapia laser a bassa frequenza, gli effetti della lunghezza d'onda del laser possono ridurre l'infiammazione e l'edema nell'area interessata. Gli studi mostrano anche che gli effetti della luce laser sono fotochimici e non termici. La luce laser attiverà un cambiamento biochimico nel corpo, causando l'assorbimento dei fotoni dall'area interessata, innescando così un cambiamento chimico nell'area.

 

Usi efficienti della terapia laser bassa

 

 

Altri studi anche mostrare che il basso laser eratrio di lunghezzaggers alterazioni chimiche e potenziali benefici biochimici per il corpo umano. Ciò significa che se una persona soffre di dolore cronico quando si sottopone a un trattamento laser a bassa intensità, il laser può alleviare i sintomi del dolore cronico e persino le condizioni osteoartritiche. Un altro uso efficiente di bassa terapia laser è che può sopprimere il potenziale di membrana MMP o mitocondriale nel neutrone DRG riducendo la produzione di adenosina trifosfato o ATP nel corpo. In altre parole, gli effetti della terapia laser a bassa potenza possono sopprimere e ridurre i recettori dell'infiammazione nel corpo, causando così risultati a lungo termine che durano per anni, migliorando la guarigione dei tessuti.

 

Un altro modo efficace per ottenere benefici dalla terapia laser a basso consumo è che può essere combinato con esercizi leggeri come base della riabilitazione. Gli studi hanno trovato che la combinazione di terapia laser a bassa ed esercizio fisico ha dei meriti. Quando un individuo combina allungamenti e terapia laser bassa come parte della sua riabilitazione, i dati mostrano una riduzione dei sintomi del dolore e dell'affaticamento nel corpo.

 

Conclusione

 

Tutto sommato, gli effetti efficienti della terapia laser a bassa intensità sono benefici riducendo l'infiammazione e attenuando i recettori del dolore nel corpo. Poiché il dolore cronico è diffuso in tutto il mondo e può causare effetti dannosi per il corpo, l'uso di una terapia laser a bassa frequenza può smorzare i recettori del dolore. Avere trattamenti di terapia laser bassi come parte del loro regime quotidiano ed esercizi leggeri per chiunque abbia dolore cronico può far muovere il corpo senza dolore. Dal momento che il corpo ne soffre così tanto, avere una terapia laser a basso livello è uno dei tanti trattamenti di recupero che possono fornire risultati duraturi e promuovere il benessere generale. 

 

Riferimenti:

Cotler, Howard B., et al. "L'uso della terapia laser a basso livello (LLLT) per il dolore muscoloscheletrico". MOJ Ortopedia e reumatologia, Biblioteca nazionale di medicina degli Stati Uniti, 9 giugno 2015, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4743666/.

 

Dima, Robert, et al. "Revisione della letteratura sui vantaggi della terapia laser di basso livello per il controllo del dolore non farmacologico nel dolore cronico e nell'osteoartrite". Terapie alternative in salute e medicina, US National Library of Medicine, 24 settembre 2018, pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/28987080/.

 

Enwemeka, Chukuka S., et al. "L'efficacia dei laser a bassa potenza nei tessuti... - Laser medico". Laser medico Summus, 2004, medical.summuslaser.com/data/files/77/1585165534_SpHfd8kFyVara63.pdf.

 

Kingsley, J. Derek, et al. "Laserterapia di basso livello come trattamento per il dolore cronico". Frontiers, Frontiere, 19 agosto 2014, www.frontiersin.org/articles/10.3389/fphys.2014.00306/full.

Bassi benefici della terapia laser per la rottura del tendine di Achille | El Paso, TX

Bassi benefici della terapia laser per la rottura del tendine di Achille | El Paso, TX

Uno dei tendini più comuni del corpo che si infortuna è il tendine di Achille, e questo tendine tende a rompersi quando una persona pratica sport ricreativi. La maggior parte delle persone ha optato per il trattamento del tendine di Achille attraverso un intervento chirurgico; tuttavia, la terapia laser a basso livello può aiutare il tendine di Achille a recuperare un po' più velocemente fornendo proprietà benefiche durante il trattamento. La terapia laser bassa ha effetti positivi sull'area interessata dove risiede il dolore e ha aiutato a far progredire il processo di guarigione naturale del corpo. 

 

Tendine d'Achille e sintomi

Il tendine di Achille è una forte connessione del cordone fibrosoted alla parte posteriore dei muscoli del polpaccio all'osso del tallone. Quando una persona fa sport ricreativi, il tendine di Achille si allunga durante l'attività. Tuttavia, quando il tendine di Achille è eccessivamente allungato durante l'esercizio, può rompersi completamente o parzialmente a seconda di quanto sia faticoso il corpo.

 

Alcuni dei sintomi di un Achille rotto includonoe:

 

  • Una sensazione di essere preso a calci nel polpaccio
  • Uno schiocco o uno schiocco nel punto in cui si è verificata la lesione.
  • Dolore e gonfiore vicino al tallone.
  • L'incapacità di piegare il piede verso il basso
  • L'incapacità di stare in punta di piedi

 

Quando questi sintomi si verificano nel tendine di Achille, è dovuto alla mancanza di flusso sanguigno che il corpo non fornisce. Gli studi hanno trovato che quando il tendine di Achille si rompe, si tratta di una lesione grave dovuta allo scarso apporto di sangue, e potrebbero volerci settimane o addirittura mesi prima che sia completamente guarito.

 

Trattamenti laser a basso costo e vantaggi

I pazienti con un tallone d'Achille rotto possono ottenere una terapia laser bassa per alleviare il dolore dal tendine rotto. Studi trovati che quando i pazienti vengono trattati con una terapia laser a bassa frequenza ha mostrato risultati benefici. I risultati hanno mostrato come l'applicazione del trattamento low laser sia molto efficace. La terapia fornisce un conseguente sollievo dal dolore della funzione motoria al tallone fornendo anche proprietà antinfiammatorie alla zona interessata. Ciò che fa è che il laser a bassa intensità si concentra sui marcatori infiammatori dell'area interessata, fornendo così un aumento del flusso sanguigno (angiogenesi) nell'area trattata e diminuendo l'infiammazione. Terapia laser bassa può anche aiutare ad accelerare e migliorare la riparazione del tendine d'Achille ferito con frequenti sessioni di trattamento.

 

Conclusione

Nel complesso, il tendine di Achille è uno dei tendini più frequenti che si rompe quando una persona fa sport ricreativi. Il processo di guarigione può richiedere da una settimana a un mese affinché il tendine guarisca correttamente. Ma attraverso la terapia laser a bassa, il tendine di Achille può essere riparato fornendo sollievo dall'infiammazione e migliorando il processo di recupero del tendine ferito. 

 

Riferimenti:

Ferreira, Rafaela, et al. Vascolarizzazione del tendine di Achille di … – Medical Laser. 2015, medical.summuslaser.com/data/files/79/1585169982_6Niglp3dbBeG7Cm.pdf.

Gesù, Julio Fernandes de, et al. "Laserterapia di basso livello sulla riparazione dei tessuti del tendine di Achille parzialmente danneggiato nei ratti". Fotomedicina e Chirurgia Laser, US National Library of Medicine, 15 maggio 2015, pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/24831690/.

Nogueira, Adelmário Cavalcanti e Manoel de Jesus Moura Júnior. "Gli effetti del trattamento laser nella tendinopatia: una revisione sistematica". Acta Ortopedia Brasileira, Sociedade Brasileira De Ortopedia e Traumatologia, 2015, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4544521/.

Personale, Mayo Clinic. "Rottura del tendine d'Achille". Mayo Clinic, Mayo Foundation for Medical Education and Research, 31 luglio 2020, www.mayoclinic.org/diseases-conditions/achilles-tendon-rupture/symptoms-causes/syc-20353234.

Gli effetti della terapia laser bassa sulla riparazione del tendine calcaneare | El Paso, TX

Gli effetti della terapia laser bassa sulla riparazione del tendine calcaneare | El Paso, TX

Il corpo è una macchina ben funzionante che può sopportare tutto ciò che viene lanciato sulla sua strada. Tuttavia, quando subisce un infortunio, il processo di guarigione naturale del corpo farà sì che il corpo possa tornare alle sue attività quotidiane. Il processo di guarigione di un muscolo ferito varia in tutto il corpo. A seconda della gravità del danno e della durata del processo di guarigione, il corpo può riprendersi da pochi giorni a pochi mesi. Uno dei processi di guarigione più estenuanti che il corpo deve sopportare è la rottura del tendine calcaneare.

Il tendine calcaneare

Il tendine calcaneare o tendine di Achille è un tendine spesso che si trova nella parte posteriore della gamba. Questo muscolo-tendine è ciò che fa muovere il corpo mentre si cammina, si corre o si salta. Non solo, il tendine calcaneare è il tendine più forte del corpo e collega i muscoli gastrocnemio e soleo all'osso del tallone. Quando il tendine calcaneare si rompe, il processo di guarigione può durare da settimane a mesi fino a quando non è completamente guarito. 

 

 

Gli effetti curativi della terapia laser bassa

Uno dei modi che può aiutare il processo di guarigione dei tendini calcaneari danneggiati è la terapia laser a bassa. Studi hanno dimostrato che una bassa terapia laser può accelerare la riparazione del tendine danneggiato dopo una lesione parziale. Non solo quello, ma il pettineInazione degli ultrasuoni e della terapia laser a bassa è stata studiata per essere gli agenti fisici per il trattamento delle lesioni tendinee. Gli studi hanno mostrato che la combinazione di terapia laser a bassa e ultrasuoni ha proprietà benefiche durante il processo di recupero del trattamento delle lesioni del tendine calcaneare.

 

 

Lo studio ha trovato che quando i pazienti vengono trattati per i loro tendini calcaneari, i loro livelli di idrossiprolina intorno all'area trattata sono significativamente aumentati con ultrasuoni e laser a bassa tterapia. Le strutture biochimiche e biomeccaniche naturali del corpo sul tendine ferito aumentano, influenzando così il processo di guarigione. Un altro studio ha dimostrato che la terapia laser a bassa può aiutare a ridurre la fibrosi e prevenire lo stress ossidativo nel tendine calcaneare traumatizzato. Lo studio ha anche dimostrato che dopo che il tendine calcaneare è traumatizzato, nell'area interessata si formano infiammazione, angiogenesi, vasodilatazione e matrice extracellulare. Quindi, quando i pazienti vengono trattati con una terapia laser bassa per circa quattordici-ventuno giorni, le loro anomalie istologiche vengono alleviate, riducendo la concentrazione di collagene e la fibrosi; prevenire l'aumento dello stress ossidativo nel corpo.

 

Conclusione

Nel complesso, si dice che gli effetti della terapia laser a bassa velocità possano aiutare ad accelerare il processo di guarigione della riparazione del tendine calcaneare. I risultati promettenti sono stati dimostrati poiché una bassa terapia laser può aiutare a riparare il tendine danneggiato, riducendo lo stress ossidativo e prevenendo l'escalation della fibrosi, causando più problemi al tendine ferito. E con la combinazione degli ultrasuoni, il tendine calcaneare può riprendersi più velocemente in modo che il corpo possa continuare le sue attività quotidiane senza lesioni prolungate.

 

Riferimenti:

Demir, Huseyin, et al. "Confronto degli effetti di laser, ultrasuoni e trattamenti combinati laser + ultrasuoni nella guarigione sperimentale dei tendini". Laser in chirurgia e medicina, Biblioteca nazionale di medicina degli Stati Uniti, 2004, pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/15278933/.

Fillipin, Lidiane Isabel, et al. "La terapia laser a basso livello (LLLT) previene lo stress ossidativo e riduce la fibrosi nel tendine di Achille traumatizzato dai ratti". Laser in chirurgia e medicina, Biblioteca nazionale di medicina degli Stati Uniti, ottobre 2005, pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/16196040/.

Oliveira, Flavia Schlittler, et al. Effetto della terapia laser a basso livello (830 Nm … – Laser medico. 2009, medical.summuslaser.com/data/files/86/1585171501_uLg8u2FrJP7ZHcA.pdf.

Wood, Viviane T, et al. "Modifiche e riallineamento del collagene indotti dalla terapia laser a basso livello e dagli ultrasuoni a bassa intensità nel tendine calcaneare". Laser in chirurgia e medicina, Biblioteca nazionale di medicina degli Stati Uniti, 2010, pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/20662033/.

La terapia laser bassa ripara i tessuti | El Paso, TX

La terapia laser bassa ripara i tessuti | El Paso, TX

Quando si affronta qualsiasi tipo di dolore, molti tipi di rimedi possono aiutare ad alleviare la fonte del dolore. Che si tratti di dolore muscolare o dolore al tessuto cardiaco, gli effetti possono essere a lungo termine se non adeguatamente trattati. I medici hanno scoperto che la terapia laser a bassa frequenza può aiutare a riparare i muscoli feriti che i pazienti hanno sperimentato. Con la terapia laser a basso, gli effetti benefici possono aiutare a riparare le lesioni che i muscoli scheletrici e cardiaci del corpo hanno subito. 

 

 

Quando il corpo viene ferito, molte persone sopportano il dolore in seguito o durante l'incidente. A volte il dolore è a breve o lungo termine, a seconda della gravità della lesione. Il dolore a breve termine o il dolore "acuto" può essere semplice, come un'articolazione slogata; tuttavia, il dolore a lungo termine o il dolore "cronico" è più grave per il corpo e può avere effetti duraturi. Il dolore cronico può impedire al corpo di una persona di svolgere il compito più semplice. Quando le persone affrontano il dolore cronico, possono influenzare drasticamente il sistema muscolo-scheletrico del corpo e persino il loro sistema cardiovascolare. 

Quando il sistema muscolo-scheletrico del corpo è danneggiato, molte complicazioni possono iniziare a colpire le articolazioni in molte parti diverse del corpo. Il dolore cronico può causare infiammazione in tutto il corpo, facendo sì che una persona non abbia l'energia per svolgere qualsiasi attività pianificata per la giornata. A volte il dolore può essere lancinante quando il corpo si spegne completamente. Quando i medici vedono i loro pazienti, chiedono loro: "Dove fa male?" significato dove il dolore si sente più atroce sul corpo della persona. Il paziente dirà sempre ai propri medici che il dolore è alle articolazioni o alla schiena. Quindi i medici raccomanderebbero una terapia laser bassa.

 

Terapia laser bassa

 

Con la terapia laser a bassa o la fototerapia, gli effetti del trattamento possono alleviare il dolore dal corpo. Studi mostrano che l'applicazione della terapia laser a basso livello nei muscoli lesionati può migliorare significativamente la rigenerazione muscolare in applicazioni multiple e frequenti. La terapia laser bassa si rivolge ai muscoli feriti perché utilizza l'irradiazione, che mira al muscolo interessato aumentando gli antiossidanti naturali del corpo e le proteine ​​da shock termico citoprotettivo (HSP-70i). La fototerapia può anche aiutare a ridurre l'affaticamento muscolare negli atleti quando sono impegnati in una routine post-esercizio.

Gli studi hanno trovato che i fisioterapisti usano la fototerapia come un'altra forma di trattamento di recupero per gli atleti. Ciò che fa il laser è che quando viene posizionato sul muscolo interessato e sul dolore articolare, la lunghezza d'onda infrarossa penetra nella pelle e inizia a colpire l'area mirata. Le lunghezze d'onda infrarosse causano effetti terapeutici diminuendo lo stress ossidativo accumulato dal corpo e riattivando anche la produzione di specie di ossigeno, migliorando la funzione mitocondriale del corpo, ecc. Un altro studio mostra anche che la fototerapia può anche riparare il tessuto cardiaco. Lo studio mostra che quando i medici usano la fototerapia, colpisce direttamente i meccanismi intracellulari nel cuore attivando anche i tessuti indipendenti dal calore senza causare danni ai tessuti del cuore. Lo studio mostra anche che la fototerapia può essere efficace in varie complicanze, come linfedema e traumi muscolari. 

Conclusione

 

Tutto sommato, la terapia laser a bassa ha proprietà benefiche nella prevenzione dei danni ai tessuti muscolari e cardiaci. La sua radiazione infrarossa può aiutare i pazienti a vivere la loro giornata senza il dolore e la sofferenza che il loro corpo sopporta. Riducendo la dilatazione ventricolare e preservando i mitocondri del corpo mentre si eleva l'HSP-70i, il corpo può iniziare la strada del recupero.

 

 

Riferimenti:

Leal Junior, Ernesto Cesar Pinto, et al. "Effetti della terapia laser di basso livello (LLLT) nello sviluppo dell'affaticamento muscolare scheletrico indotto dall'esercizio e dei cambiamenti nei marcatori biochimici correlati al recupero post-esercizio". Journal of Orthopaedic & Sports Physical Therapy, agosto 2010, www.jospt.org/doi/10.2519/jospt.2010.3294.

Kazemi Khoo, Nooshafarin, et al. "Applicazione della terapia laser di basso livello dopo l'intervento di bypass coronarico (CABG)". Giornale dei laser nelle scienze mediche, Applicazione laser nel centro di ricerca di scienze mediche, 2014, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4291821/.

Orone, Uri. "Fotoingegneria della riparazione dei tessuti in ... - Laser medico". Fotoingegneria della riparazione dei tessuti nei muscoli scheletrici e cardiaci, 2006, medical.summuslaser.com/data/files/91/1585172203_ls8S6pcJwigZfZQ.pdf.

Nutrizione e fitness durante questi periodi El Paso, Tx (2020)

PODCAST: il Dr. Alex Jimenez, Kenna Vaughn, Lizette Ortiz e Daniel "Danny" Alvarado discutono di nutrizione e fitness durante questi periodi. Durante la quarantena, le persone sono diventate più interessate a migliorare la propria salute e il proprio benessere generale seguendo una dieta adeguata e partecipando all'esercizio fisico. Il gruppo di esperti nel seguente podcast offre una varietà di suggerimenti e trucchi su come migliorare il tuo benessere. Inoltre, Lizette Ortiz e Danny Alvarado discutono di come hanno aiutato i loro clienti a raggiungere il loro benessere ottimale durante questi periodi COVID. Dal consumo di frutta, verdura, carni magre, grassi buoni e carboidrati complessi all'evitare zuccheri e carboidrati semplici come pasta bianca e pane, seguire una dieta corretta e partecipare all'esercizio e all'attività fisica è un ottimo modo per continuare a promuovere la tua salute generale e benessere. - Podcast Insight

Se ti è piaciuto questo video e / o ti abbiamo aiutato in qualche modo
non esitate a iscrivervi e condividerci.

Grazie e che Dio vi benedica.
Dott. Alex Jimenez RN, DC, MSACP, CCST

Iscriviti: bit.ly/drjyt

Pagina clinica di Facebook: www.facebook.com/dralexjimenez/
Pagina dello sport di Facebook: www.facebook.com/pushasrx/
Pagina degli infortuni di Facebook: www.facebook.com/elpasochiropractor/
Facebook Neuropatia Pagina: www.facebook.com/ElPasoNeuropathyCenter/
Pagina del centro fitness di Facebook: www.facebook.com/PUSHftinessathletictraining/

Yelp: El Paso Rehabilitation Center: goo.gl/pwY2n2
Yelp: El Paso Clinical Center: Trattamento: goo.gl/r2QPuZ

Testimonianze cliniche: www.dralexjimenez.com/category/testimonies/

Informazioni:
Sito clinico: www.dralexjimenez.com
Sito lesioni: personalinjurydoctorgroup.com
Sito per lesioni sportive: chiropracticscientist.com
Back Injury Site: www.elpasobackclinic.com
Centro di riabilitazione: www.pushasrx.com
Medicina Funzionale: wellnessdoctorrx.com
Fitness e nutrizione: www.push4fitness.com/team/

Twitter: twitter.com/dralexjimenez
Twitter: twitter.com/crossfitdoctor

Medicina personalizzata Genetica e micronutrienti | El Paso, Tx (2020)

PODCAST: il Dr. Alex Jimenez e il Dr. Marius Ruja discutono dell'importanza della genetica della medicina personalizzata e dei micronutrienti per la salute e il benessere generale. Seguire una dieta corretta e partecipare all'esercizio da solo non è sufficiente per assicurarsi che il corpo umano funzioni correttamente, soprattutto nel caso degli atleti. Fortunatamente, sono disponibili numerosi test che possono aiutare le persone a determinare se hanno carenze nutrizionali che possono interessare le loro cellule e tessuti. Gli integratori di vitamine e minerali possono anche aiutare a migliorare la salute e il benessere generale di un individuo. Anche se potremmo non essere in grado di cambiare alcuni aspetti dei nostri geni, il dott. Alex Jimenez e il dott. Marius Ruja discutono che seguire una dieta corretta e partecipare all'esercizio fisico mentre si assumono i supplementi adeguati, può giovare ai nostri geni e promuovere il benessere. - Podcast Insight

Se ti è piaciuto questo video e / o ti abbiamo aiutato in qualche modo
non esitate a iscrivervi e condividerci.

Grazie e che Dio vi benedica.
Dott. Alex Jimenez RN, DC, MSACP, CCST

Iscriviti: bit.ly/drjyt

Pagina clinica di Facebook: www.facebook.com/dralexjimenez/
Pagina dello sport di Facebook: www.facebook.com/pushasrx/
Pagina degli infortuni di Facebook: www.facebook.com/elpasochiropractor/
Facebook Neuropatia Pagina: www.facebook.com/ElPasoNeuropathyCenter/
Pagina del centro fitness di Facebook: www.facebook.com/PUSHftinessathletictraining/

Yelp: El Paso Rehabilitation Center: goo.gl/pwY2n2
Yelp: El Paso Clinical Center: Trattamento: goo.gl/r2QPuZ

Testimonianze cliniche: www.dralexjimenez.com/category/testimonies/

Informazioni:
Sito clinico: www.dralexjimenez.com
Sito lesioni: personalinjurydoctorgroup.com
Sito per lesioni sportive: chiropracticscientist.com
Back Injury Site: www.elpasobackclinic.com
Centro di riabilitazione: www.pushasrx.com
Medicina Funzionale: wellnessdoctorrx.com
Fitness e nutrizione: www.push4fitness.com/team/

Twitter: twitter.com/dralexjimenez
Twitter: twitter.com/crossfitdoctor

BR - ARGOMENTI DEL BRANDING | El Paso, Tx (2020)

-
Se ti è piaciuto questo video e / o ti abbiamo aiutato in qualche modo
non esitate a iscrivervi e condividerci.

Grazie e che Dio vi benedica.
Dott. Alex Jimenez RN, DC, MSACP, CCST

Iscriviti: bit.ly/drjyt

Pagina clinica di Facebook: www.facebook.com/dralexjimenez/
Pagina dello sport di Facebook: www.facebook.com/pushasrx/
Pagina degli infortuni di Facebook: www.facebook.com/elpasochiropractor/
Facebook Neuropatia Pagina: www.facebook.com/ElPasoNeuropathyCenter/
Pagina del centro fitness di Facebook: www.facebook.com/PUSHftinessathletictraining/

Yelp: El Paso Rehabilitation Center: goo.gl/pwY2n2
Yelp: El Paso Clinical Center: Trattamento: goo.gl/r2QPuZ

Testimonianze cliniche: www.dralexjimenez.com/category/testimonies/

Informazioni:
Sito clinico: www.dralexjimenez.com
Sito lesioni: personalinjurydoctorgroup.com
Sito per lesioni sportive: chiropracticscientist.com
Back Injury Site: www.elpasobackclinic.com
Centro di riabilitazione: www.pushasrx.com
Medicina Funzionale: wellnessdoctorrx.com
Fitness e nutrizione: www.push4fitness.com/team/

Twitter: twitter.com/dralexjimenez
Twitter: twitter.com/crossfitdoctor

TT - ARGOMENTI TALENTI | Health Voice 360

Dr Alex Jimenez & (Talent) Discuti di argomenti e problemi ...

Serie Salute & Immunità 1 di 4 | El Paso, Tx (2020)

-
Se ti è piaciuto questo video e / o ti abbiamo aiutato in qualche modo
non esitate a iscrivervi e condividerci.

Grazie e che Dio vi benedica.
Dott. Alex Jimenez RN, DC, MSACP, CCST

Iscriviti: bit.ly/drjyt

Pagina clinica di Facebook: www.facebook.com/dralexjimenez/
Pagina dello sport di Facebook: www.facebook.com/pushasrx/
Pagina degli infortuni di Facebook: www.facebook.com/elpasochiropractor/
Facebook Neuropatia Pagina: www.facebook.com/ElPasoNeuropathyCenter/
Pagina del centro fitness di Facebook: www.facebook.com/PUSHftinessathletictraining/

Yelp: El Paso Rehabilitation Center: goo.gl/pwY2n2
Yelp: El Paso Clinical Center: Trattamento: goo.gl/r2QPuZ

Testimonianze cliniche: www.dralexjimenez.com/category/testimonies/

Informazioni:
Sito clinico: www.dralexjimenez.com
Sito lesioni: personalinjurydoctorgroup.com
Sito per lesioni sportive: chiropracticscientist.com
Back Injury Site: www.elpasobackclinic.com
Centro di riabilitazione: www.pushasrx.com
Medicina Funzionale: wellnessdoctorrx.com
Fitness e nutrizione: www.push4fitness.com/team/

Twitter: twitter.com/dralexjimenez
Twitter: twitter.com/crossfitdoctor

I compagni di fitness funzionale Che cos'è? & Loro chi sono?

PODCAST: Ryan Welage e Alexander Jimenez, entrambi studenti di medicina presso la National University of Health Sciences, discutono dei diversi nuovi approcci che hanno sviluppato per aiutare le persone a continuare a impegnarsi e partecipare all'esercizio comodamente da casa. Usando la loro conoscenza avanzata di medicina funzionale, biomeccanica e nutrizione, si impegnano a spiegare metodi e tecniche semplici per protocolli di movimento complessi. Inoltre, Alexander Jimenez e Ryan Welage discutono di come la dieta possa essere un elemento essenziale per la salute e il benessere generale. Il Dr. Alex Jimenez offre ulteriori linee guida con i Funzionari Fitness Fellas, tra ulteriori consigli. - Podcast Insight

Se ti è piaciuto questo video e / o ti abbiamo aiutato in qualche modo
non esitate a iscrivervi e condividerci.

Grazie e che Dio vi benedica.
Dott. Alex Jimenez RN, DC, MSACP, CCST

Iscriviti: bit.ly/drjyt

Pagina clinica di Facebook: www.facebook.com/dralexjimenez/
Pagina dello sport di Facebook: www.facebook.com/pushasrx/
Pagina degli infortuni di Facebook: www.facebook.com/elpasochiropractor/
Facebook Neuropatia Pagina: www.facebook.com/ElPasoNeuropathyCenter/
Pagina del centro fitness di Facebook: www.facebook.com/PUSHftinessathletictraining/

Yelp: El Paso Rehabilitation Center: goo.gl/pwY2n2
Yelp: El Paso Clinical Center: Trattamento: goo.gl/r2QPuZ

Testimonianze cliniche: www.dralexjimenez.com/category/testimonies/

Informazioni:
Sito clinico: www.dralexjimenez.com
Sito lesioni: personalinjurydoctorgroup.com
Sito per lesioni sportive: chiropracticscientist.com
Back Injury Site: www.elpasobackclinic.com
Centro di riabilitazione: www.pushasrx.com
Medicina Funzionale: wellnessdoctorrx.com
Fitness e nutrizione: www.push4fitness.com/team/

Twitter: twitter.com/dralexjimenez
Twitter: twitter.com/crossfitdoctor

Cos'è la DIETA FASTING MIMICKING & STRESS HORMONES - SALUTE | El Paso, Tx (2020)

PODCAST: Il Dr. Alex Jimenez, chiropratico a El Paso, TX, e Victoria Hahn discutono della dieta che imita il digiuno e del programma ProLon Fasting Mimicking Diet sviluppato dal Dr. Valter D. Longo. La dieta di imitazione del digiuno ProLon è una dieta a digiuno intermittente ad alto contenuto di grassi e ipocalorico che può promuovere la perdita di grasso e ridurre la glicemia, l'infiammazione e il colesterolo, in modo simile ad altri metodi di digiuno. Valter D.Longo è un biogerontologo e biologo cellulare italo-americano noto per i suoi studi di ricerca sul ruolo dei geni del digiuno e della risposta ai nutrienti sull'invecchiamento e sulle malattie della protezione cellulare, nonché per aver proposto che la longevità è regolata da geni e meccanismi simili in molti eucarioti . Finora sono stati condotti solo pochi studi di ricerca sulla dieta che imita il digiuno e sono necessarie ulteriori ricerche per convalidarne i benefici. - Podcast Insight

Se ti è piaciuto questo video e / o ti abbiamo aiutato in qualche modo
non esitate a iscrivervi e condividerci.

Grazie e che Dio vi benedica.
Dott. Alex Jimenez RN, DC, MSACP, CCST

Iscriviti: bit.ly/drjyt

Pagina clinica di Facebook: www.facebook.com/dralexjimenez/
Pagina dello sport di Facebook: www.facebook.com/pushasrx/
Pagina degli infortuni di Facebook: www.facebook.com/elpasochiropractor/
Facebook Neuropatia Pagina: www.facebook.com/ElPasoNeuropathyCenter/
Pagina del centro fitness di Facebook: www.facebook.com/PUSHftinessathletictraining/

Yelp: El Paso Rehabilitation Center: goo.gl/pwY2n2
Yelp: El Paso Clinical Center: Trattamento: goo.gl/r2QPuZ

Testimonianze cliniche: www.dralexjimenez.com/category/testimonies/

Informazioni:
Sito clinico: www.dralexjimenez.com
Sito lesioni: personalinjurydoctorgroup.com
Sito per lesioni sportive: chiropracticscientist.com
Back Injury Site: www.elpasobackclinic.com
Centro di riabilitazione: www.pushasrx.com
Medicina Funzionale: wellnessdoctorrx.com
Fitness e nutrizione: www.push4fitness.com/team/

Twitter: twitter.com/dralexjimenez
Twitter: twitter.com/crossfitdoctor